Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.reteparri.it/home/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5837
Seleziona una pagina

Notizie

Torna all'elenco delle notizie

    Incontri con la storia, "Per fame o per convinto", 16 marzo

    TRIESTE
    mercoledì 16 marzo 2016, ore 18:00

    [caption id="attachment_13634" align="alignleft" width="208"]Prima di copertina Per fame o per convinto Prima di copertina Per fame o per convinto[/caption] INCONTRI CON LA STORIA MARZO-APRILE 2016 A cura dell' IRSML FVG Libreria Ubik - Galleria Tergesteo Piazza della Borsa 15 Trieste MERCOLEDI 16 MARZO ORE 18
    PER FAME O PER CONVINTO. STORIE DI VITA E DI RESISTENZA NEL MONDO CONTADINO. SAN LEONARDO VALCELLINA 1900-1950 di Francesca Bearzatto (Irsml FVG)Intervengono l'autrice e Anna Maria Vinci (Presidente Irsml FVG)
    La cultura materiale, l’immaginario, la società tradizionale di un piccolo borgo rurale del pordenonese tra guerre e occupazioni: venti narratori raccontano la prima metà del Novecento a San Leonardo Valcellina in un viaggio sospeso tra presente e passato. Il racconto di una comunità che affronta e interpreta la prima metà del Novecento attraverso i complessi rapporti sociali e le privazioni, la quotidianità e il mondo magico, la storia fattuale e il simbolico. La generazione dei socialisti esiliati durante il ventennio; l’occupazione cosacca e tedesca; una Resistenza complessa, composta da giovani uomini e giovani donne e poi anche dagli irregolari emarginati, come quella di un giovane singolare, torturato e ucciso, e quella del gruppo partigiano dell’Intendenza che opera sul confine della Repubblica partigiana della Carnia e dell’Alto Friuli: sono tutti percorsi che si innestano nel quotidiano della società rurale.
    Francesca Bearzatto è nata a Spilimbergo nel 1980. Dopo la maturità classica si è laureata con lode in Storia Contemporanea presso l’Università di Trieste con la tesi Immagini della Resistenza friulana: la difficile costruzione di una memoria. È autrice per la Nuova Dimensione de Il sale sul taràssaco. Dall’infanzia friulana a Mauthausen (2007) e di Sopravvissuto a Buchenwald e al Vajont. La storia di Geremia Della Putta (2012). È insegnante di ruolo di materie letterarie nelle scuole superiori. Attualmente presta servizio presso l’Istituto di ricerca storica del movimento di liberazione del Friuli Venezia Giulia.

    Tipologia: Eventi e News. Istituti associati. Presentazione. Pubblicazioni.

    Notizia inserita da: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nel Friuli e Venezia Giulia

Il portale dell'Istituto Nazionale è realizzato grazie al contributo di
Il contenuto di questo portale è protetto da copyright dal protocollo Creative Commons Attribution 3.0 Italy License