Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.reteparri.it/home/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5837
Seleziona una pagina

Notizie

Torna all'elenco delle notizie

    10 aprile: la Resistenza al cinema in ricordo del regista Alberto Signetto

    TORINO
    giovedì 10 aprile 2014, ore 17:30

    Nel quadro delle proposte per la Festa della liberazione 2014 l'Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza organizza il prossimo 10 aprile (alle ore 17,30 e 20,00), nella sala proiezioni del Museo Diffuso della Resistenza – Corso Valdocco 4/A,Torino, un omaggio ad Alberto Signetto, autore cinematografico con molteplici interessi e forti convinzioni, colto, ironico e instancabile sperimentatore assai poco incline a compromessi. Proprio al tema della Resistenza Signetto si è dedicato con passione negli ultimi tempi e questa parte più recente della sua produzione vogliamo in particolare riproporre nella nostra iniziativa. Alberto Signetto (1954 - 2014) entra nel mondo del cinema nel 1979 partecipando al film di Straub e Huillet Dalla nube alla resistenza, ma il suo esordio alla regia è con Sympathy for the Rolling (1982), cui seguono Righeira Rap e Graditi ospiti, dedicato quest'ultimo al tormentone televisivo del Mobilificio Aiazzone. Fra i film successivi ricordiamo in particolare Weltgenie (1988), sulla follia di Nietzsche, premiato in numerosi Festival internazionali, e il documentatissimo Architetture olivettiane a Ivrea (1999) dedicato alla città-laboratorio di Adriano Olivetti. Alcuni film di Signetto nascono dall'incontro con grandi registi: oltre a Omaggio a Raul Ruiz (1986) si debbono richiamare Conversazioni con Robert Kramer del 1998 e Venti anni prima, i cieli della Grecia... conversazioni con Theo Anghelopoulos, del 2002 (di Anghelopoulos, Signetto era stato assistente sul set di O Megaléxandros nel 1992). Del 2005 è Nella pancia del piroscafo – piemontesi d’Argentina in cui Signetto ripercorre il viaggio di tanti piemontesi emigrati in Argentina (dove peraltro il regista è nato), cui segue Il Mare sul Muro, dedicato al lavoro della muralista argentina Munú Actis Goretta (2005 -2006). Alberto Signetto è diventato negli ultimi anni un collaboratore preziosissimo dell'Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza, per cui ha realizzato due documentari sulla Resistenza; ma lo ricordiamo anche curioso, divertito e attentissimo nella giuria della penultima edizione (2012) del concorso per video realizzati dalle scuole "Filmare la storia". I film

    • 10 aprile ore 17.30
    Cime e valli della 17ª, 69', 2012 Un film pensato per trasmettere ai giovani la memoria della Resistenza e gli episodi più importanti e peculiari della storia di una brigata partigiana, la 17ª, che operò alle porte di Torino, intorno al Col del Lys, e subì feroci e cruenti rastrellamenti-
    • 10 aprile, ore 20.00
    I confini contesi - La frontiera delle Alpi occidentali 1940 – 1947, 69', 2012 Attraverso testimonianze e documenti si rievocano le vicende del confine occidentale nel periodo 1940 -'47: una frontiera dapprima violata con la “pugnalata alla schiena”, poi attraversata dai partigiani italiani per fare fronte comune con i maquis francesi e di nuovo oggetto di controversie alla fine della guerra per stabilire i nuovi confini. Le proiezioni saranno precedute da interventi e ricordi di Corrado Borsa, Melina Bracco, Fulvio Gambotto, Paola Olivetti, Andrea Spinelli, Sandro Signetto.

    Tipologia: 25 Aprile. Eventi e News. Film. Istituti associati.

    Notizia inserita da: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza

Il portale dell'Istituto Nazionale è realizzato grazie al contributo di
Il contenuto di questo portale è protetto da copyright dal protocollo Creative Commons Attribution 3.0 Italy License