Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.reteparri.it/home/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5837
Seleziona una pagina

Eventi e news: archivio 2005-2011

Seleziona un'altro anno dall'elenco: 2011 2010 2009 2008 2007 2006 2005

Eventi e news degli istituti della rete INSMLI nell'anno 2009


  • 31/12/2009, ore 00:00 - Vicenza

    Scade il 31 dicembre la data di consegna delle opere per la Quinta edizione del Premio "Ettore Gallo"

    Il Premio Ettore Gallo per l’anno 2010 è riservato ad un’opera di storia italiana contemporanea (con esclusivo riferimento al periodo compreso tra l’età giolittiana e gli anni ottanta del Novecento), pubblicata dopo il primo gennaio 2007 o discussa, se tesi di laurea specialistica o dottorato, negli anni accademici 2007-2008 e 2008-2009. La Commissione giudicatrice è formata dai professori Aldo Agosti (Università di Torino), Antonio Gibelli (Università di Genova), Giovanni Levi (Università Cà Foscari di Venezia), Raffaele Romanelli (Università La Sapienza di Roma). Le domande debbono pervenire alla segreteria dell’Istituto entro il 31 dicembre 2009, a mezzo raccomandata postale r/r e vanno redatte in base al fac-simile riportato sul sito dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età contemporanea della Provincia di Vicenza ( www.istrevi.it ) alla pagina Premio Gallo.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Vicenza "Ettore Gallo" - Vicenza


  • 25/12/2009, ore 00:00 - Novara

    I nostri auguri

    Immaginando di dover riempire un pacco. E se quest’anno provassimo a riempierlo di altre “cose"? Magari un po’ di solidarietà (per tutti quelli che hanno perso il posto di lavoro o non ce la fanno più); magari un po’ di libertà (per tutti quelli che l’hanno perduta o non l’hanno ancora conosciuta); magari un po’ di legalità (per chi ancora si ostina a credere che essere furbi è il massimo); magari un po’ di giustizia (anche per chi crede che se ne può fare a meno). E non dimentichiamoci un po’ di antifascismo, che certo non guasta, un po’ di memoria, un po’ di salute che è come la libertà (ci si accorge di quanto è importante quando manca). E se proprio vogliamo.... non dimentichiamo la frutta secca. Auguri dagli amici dell’Istituto di Novara

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 24/12/2009, ore 00:00 - Auschwitz e Cracovia

    Viaggi della memoria 2010 ad Auschwitz e Cracovia

    Organizzati tre viaggi tra febbraio e marzo 2010 - Via alle iscrizioni per i singoli cittadini Istoreco propone per febbraio e marzo 2010 tre visite guidate al Campo di concentramento di Auschwitz ed alla città di Cracovia. Le date precise in cui si svolgeranno i viaggi sono: • dal 15 al 20 febbraio; • dal 22 al 27 febbraio; • dal 1 al 6 marzo. L’iniziativa, rivolta principalmente alle scuole superiori reggiane, riserva 50 posti a singoli cittadini interessati alla storia e alla memoria del Novecento. I posti disponibili sono 10 in ognuno dei due viaggi di febbraio e 30 in quello di marzo. La quota di partecipazione ammonta a: • adulti: 490 €; • studenti universitari: 340 €; • supplemento camera singola: 90 €. Nel prezzo sono inclusi il viaggio in pullman, tutte le colazioni, cinque pasti, il pernottamento all’hotel Chopin di Cracovia, l'assicurazione per il viaggio e tutte le visite guidate ed ingressi. L’iscrizione va presentata entro, e non oltre, il 15/01/2010. Per maggiori informazioni sulle modalità di iscrizione e sul programma di viaggio è possibile visitare la pagina web www.istoreco.re.it o telefonare al numero 0522 437327. Alcuni motivi per partecipare ai viaggi della memoria: Auschwitz rimane uno dei luoghi più importanti della storia del Novecento e della Seconda Guerra Mondiale: luogo di sterminio, di prigionia e di sfruttamento di milioni di persone. È una di quelle tappe che, per quanto difficile da affrontare, qualsiasi cittadino europeo dovrebbe percorrere almeno una volta nella vita. I Viaggi della Memoria si contraddistinguono per un elevato standard didattico e qualitativo, garantito da accompagnatori preparati che parlano perfettamente la lingua italiana e da visite guidate in piccoli gruppi di 20/25 persone.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 24/12/2009, ore 00:00 - Novara

    Chiusura Istituto

    L'Istituto di Novara resterà chiuso al pubblico dal 24 dicembre 2009 al 6 gennaio 2010. Riapertura il 7 gennaio. Buone Feste

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 22/12/2009, ore 21:00 - Biblioteca provinciale di storia contemporanea "U. Toria" Corso mazzini, 39 Ascoli Piceno

    Corso di Formazione Politica "Il lessico della Polis" - 2° Corso di Formazione Politica - Parola chiave per la politica del presente

    Il presente corso, organizzato dalla cattedra di Filosofia Politica della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Macerata, dall’Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche, dal Dipartimento di Scienze della Comunicazione dell’Università di Macerata e patrocinato dalla Provincia di Ascoli Piceno, vuole essere un momento di approfondimento e di confronto per quanti vogliano accostarsi in maniera non superficiale allo studio e alla comprensione della politica e del suo ruolo essenziale nella società. In particolare il corso vuole indagare, in una ottica di storia delle idee ma non solo, il significato di alcuni lemmi che costituiscono il lessico della politica odierna, avvalendosi del contributo di docenti ed esperti che hanno svolto approfondite ricerche sui temi oggetto degli incontri. Viviamo in un epoca caratterizzata dalla crisi dei tradizionali attori politici e dal ricorrente discorso sull’impreparazione della nostra classe dirigente che non sembrerebbe essersi risollevata da quella “mediocrità endemica" che Nitti aveva denunciato già agli inizi del secolo scorso. Questa pesante eredità non ha però impedito l’emergere e il diffondersi di nuove forme della partecipazione politica che hanno portato con sé una critica ai tradizionali canali della rappresentanza democratica, reclamando strumenti in grado di decriptare la complessità del presente attraverso un approccio post-ideologico alla politica. È a questa domanda, che viene in particolar modo dalle giovani generazioni, che il presente corso vuole fornire una prima, seppur parziale, risposta attraverso un approccio di tipo seminariale nel quale verranno approfonditi alcuni temi ricorrenti del dibattito pubblico come Antifascismo, Antisemitismo, Crisi, informazione e Totalitarismo. Restiamo infatti convinti non solo che l’approfondimento critico delle questioni pubbliche sia essenziale per un pieno esercizio della cittadinanza ma, parafrasando Benedetto Croce, che una nuova religione civile non possa formarsi se non attraverso un moto di pensiero in grado di essere, allo stesso tempo, segno e strumento dell’elevamento degli animi. Martedì 22 dicembre 2009 Antisemitismo Gianluca Vagnarelli (Università di Macerata)

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 22/12/2009, ore 11:1 - Noci, Liceo scientifico Leonardo Da Vinci

    "Dear America, emigrati pugliesi tra Buffalo e Mosca"

    Si inaugurerà il 22 dicembre al Liceo scientifico Da Vinci diNoci la Mostra "Dear America, emigrati pugliesi tra Buffalo e Mosca" organizzata dall'IPSAIC-Teca del Mediterraneo-Dipartimento di Storia e studi sociali della Buffalo Sato University Collage-Museo Storico di Mosca. Interverranno il Sindaco di Noci Piero Liuzzi, il dirigente scolastico Rosa Roberto, Direttore della Teca del Mediterraneo, dott. Waldemaro Morgese e Giulio Esposito e Vitantonio Leuzzi dell'IPSAIC

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 19/12/2009, ore 10:00 - Grosseto, Museo di storia naturale della Maremma

    “Ricordando Giuseppe Guerrini"

    Vi segnaliamo l’iniziativa “Ricordando Giuseppe Guerrini", che si terrà sabato 19 Dicembre alle ore 10 presso il Museo di Storia Naturale della Maremma, Strada Corsini 5 (ex Piazza della Palma), alla quale partecipa anche il Presidente dell'ISGREC, Adolfo Turbanti In allegato, il programma.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 19/12/2009, ore 10:00 - Lovere (Bg), Auditorium di Villa Milesi

    Ricordando i "tredici martiri"

    Sabato 19 dicembre presso l'auditorium di Villa Milesi alle ore 10:00 Dario Carta e Luciana Bramati dell'Isrec Bg incontreranno gli studenti della scuola media e del liceo di Lovere, in occasione del 66° anniversario della fucilazione dei tredici martiri. Dario Carta ripercorrerà le vicende della Resistenza loverese inserendole nel contesto nazionale, mentre Luciana Bramati svilupperà il tema della memoria della Resistenza dal dopoguerra ad oggi. In seguito verrà presentato il bando di concorso per lavori sulla Resistenza locale svolti da studenti (19-21 dicembre 2009 / 19-20-21 marzo 2010).

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 18/12/2009, ore 14:30 - Novara - Liceo scientifico 'Antonelli'

    1914-1918 L'INUTILE MASSACRO

    iL 18 dicembre 2009 dalle ore 14.30 alle ore 16.30 si terrà nell’aula magna del Liceo Scientifico Antonelli di Novara un conferenza di presentazione della mostra 1914-1918. L’INUTILE MASSACRO Interverranno:  Dott. Giuliano Ladolfi, Dirigente Scolastico Liceo Antonelli di Novara  Dott.ssa Nicoletta Fasano, ricercatrice dell’Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea in provincia di Asti, curatrice della mostra La mostra promuove una riflessione sulla Prima guerra mondiale attraverso la ricerca di materiale iconografico e la raccolta delle fonti. L’esposizione si propone di far conoscere la tragica realtà della guerra. La mostra sarà aperta dal 19 dicembre 2009 al 31 gennaio 2009 dal lunedì al sabato dalle 08.00 alle 14.00. Le visite dovranno essere prenotate presso la segreteria del Liceo. L’iniziativa in oggetto è stata realizzata in collaborazione con l’Istituto Storico della resistenza e della Società Contemporanea Fornara di Novara.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 18/12/2009, ore 00:00 - Novara

    Una vita in forma di dialogo. Marcella Balconi 1919-1999

    Giuseppe Veronica (a cura di), Una vita in forma di dialogo. Marcella Balconi 1919-1999, Istituto storico "P. Fornara", Borgomanero, 2009 pp. 160, ill. Giusppe Veronica, già autore per l'Istituto del volume Novara anni trenta, dedicato al fondo fotografico Fratelli Lavatelli, cura questa volta un "ricordo" (ma il libro è molto di più) di una delle scienziate più note e amate del novarese. Neuropscichiatra infantile, fondatrice con altri di quell'importante ramo della neurpscichiatria italiana, Marcella Balconi è rimasta nel cuore di tutti i novaresi per la sua vita spesa in difesa dei più deboli: come antifascista, come partigiana,come amministratrice pubblica e come deputata. Soprattutto però è rimasta nel cuore di tutti i novaresi per la sua straordinaria umanità. Il volume non è solo un saggio biografico, ma raccoglie i contributi di altri amici e studiosi come Francesco Omodeo Zorini, nella lunga introduzione, Jannot ed Elvira Pajetta, Claudia Banchieri, Giancarlo Grasso ed Enrica Crivelli. Il libro è, come consuetudine della collana, ricco di immagini e documenti e non avrebbe visto la luce senza la fattiva collaborazione di molte persone e istituzioni. A cominciare dai famigliari e in particolare da Margherita Balconi, dalla famiglia Mira d'Ercole, dall'Associazione Elvira Berrini Pajetta, da Roberto Leggero e dal circolo del partito demcratico di Novara intitolato a Marcella, da Margherita Gionni Un sincero ringraziamento va poi alla Regione Piemonte, alla sua Presidenza e all'Assessora alle Pari Opportunità, Giuliana Manica.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 18/12/2009, ore 00:00 - Domodossola

    Almanacco storico ossolano 2010

    E' uscito in questi giorni l'Almanacco storico ossolano 2010, a cura di Edgardo Ferrari, Ed. Grossi, Domodossola 2009. Con saggi di: Edgardo Ferrari, Il mito di Geo Chavez e Cento anni fa Armando De Santis, La morte bella; Un concorso dimenticato; Nel ricordo di Chavez Giampaolo Pignatari, Paolo Buzzi: funzionario pubblico e poeta. Un rapido profilo; Geo Chavez: un eroe chiamato Gloria Benito Mazzi, L'anno che Togliatti si rifugiò a Toceno Paolo Crosa Lenz, La vera Istoria de l'Ottagono di Ornavasso Virginio Maulini, Ricordando Giovanni Leoni Torototela, Ul Marcà Mauro Begozzi, "Amelia Valli". Gisella Floreanini tra le donne e per le donne durante la Repubblica partigiana dell'Ossola Elena Poletti Ecclesia, Smeraldi ossolani Francesco Ferrari, Raffaele Calzini biografo di Segantini e di Fornara Giovanni Vittorio Moro, Il medico spirituale. malattia e assistenza del malato tra Sette e Ottocento in Ossola La cronaca della Fondazione galletti di Domodossola Massimo Gianoglio, "Quando il Gallo si abbassa al Nibbio". Le relazioni pericolose di un sacerdote ossolano in età napoleonica Carlo Alessandro Pisoni e Fabio Copiatti, "Il naso nelli boschi di Vigezzo"

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 18/12/2009, Novara

    'Vieni o Maggio'

    Canto sociale, racconti di magia e ricordi di lotta della prima metà del XX secolo nella Bassa Novarese, di Cesare Bermani, con 2 CD Audio, Interlinea edizioni, Novara 2009, euro 22 Cesare Bermani racoglie in questo suo bel libro (e nei due preziosi Cd che l'accompagano) le memorie orali e il repertorio di canto sociale di sei cantanti e narratori scelti per l'importanza che essi rappresentano per conoscere il mondo proletario del Novarese tra la prima guerra mondiale e l'avvento del fascismo. Si tratta di registrazioni effettuate dall'autore (e in parte da Roberto Leydi) tra il 1963 e il 1970, che ci riportano in un tempo e in un clima che fatichiamo a riconoscere come nostro, ma che rappresenta invece una straordinaria memoria del mondo contadino e operaio in uno dei periodi più difficili della nostra storia.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 17/12/2009, ore 16:30 - Modena, Sala studio Istituto storico Via Ciro Menotti 137

    Percorso di formazione insegnanti Auschwitz 2010. 2° approfondimento tematico

    In occasione della prossima edizione del progetto “Un treno per Auschwitz" che si svolgerà dal 25 al 30 gennaio 2010, la Fondazione ex Campo Fossoli, in collaborazione con l'Istituto storico di Modena e l’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione(INSMLI), propone un percorso di formazione obbligatorio per gli insegnanti accompagnatori, aperto a tutti i docenti interessati. 2° approfondimento tematico Memoria dello sterminio e identità polacca dal dopoguerra ad oggi, Andrea Panaccione, Università di Modena

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 17/12/2009, ore 15:30 - Napoli, ICSR, via Costantino9 25

    Corso intensivo di storia della Campania

    5° appuntamento: La Campania nella Repubblica italiana prof. Giulio de Martino

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 17/12/2009, ore 16:30 - Venezia-Mestre, Centro Culturale Candiani

    Insegnare, apprendere: "Cittadinanza/Costituzione"?

    L'Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea, assieme al Movimento di Cooperazione Educativa e l'Associazione Clio 92, promuove un ciclo di incontri sul tema Insegnare/apprendere - "Cittadinanza/Costituzione" anche in riferimento alle nuove indicazioni del Ministero dell'Istruzione e della Ricerca scientifica sul'inserimento nel piano formativo e didattico del tema specifico "Cittadinanza e Costituzione". Il primo incontro si terrà il giorno 17 dicembre 2009 presso il Centro Culturale Candini, sala 4° piano, ore 16.30-19.00, e affronterà il tema: Cittadinanza e Costituzione: problemi, pratiche e prospettive. All’incontro di apertura sul tema Cittadinanza e Costituzione: seguiranno altri 4 incontri tra gennaio e maggio 2009 sui temi: Diritto/diritti; Democrazia/democrazie; Cittadinanza/cittadinanze; Comunicazione/comunicazioni. L'ultimo incontro sarà dedicato agli interventi degli insegnanti su esperienze e progetti relativi ai temi trattati.

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 17/12/2009, ore 21:00 - Biblioteca provinciale di storia contemporanea "U. Toria" Corso mazzini, 39 Ascoli Piceno

    Corso di Formazione Politica "Il lessico della Polis" - 2° Corso di Formazione Politica - Parola chiave per la politica del presente

    Il presente corso, organizzato dalla cattedra di Filosofia Politica della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Macerata, dall’Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche, dal Dipartimento di Scienze della Comunicazione dell’Università di Macerata e patrocinato dalla Provincia di Ascoli Piceno, vuole essere un momento di approfondimento e di confronto per quanti vogliano accostarsi in maniera non superficiale allo studio e alla comprensione della politica e del suo ruolo essenziale nella società. In particolare il corso vuole indagare, in una ottica di storia delle idee ma non solo, il significato di alcuni lemmi che costituiscono il lessico della politica odierna, avvalendosi del contributo di docenti ed esperti che hanno svolto approfondite ricerche sui temi oggetto degli incontri. Viviamo in un epoca caratterizzata dalla crisi dei tradizionali attori politici e dal ricorrente discorso sull’impreparazione della nostra classe dirigente che non sembrerebbe essersi risollevata da quella “mediocrità endemica" che Nitti aveva denunciato già agli inizi del secolo scorso. Questa pesante eredità non ha però impedito l’emergere e il diffondersi di nuove forme della partecipazione politica che hanno portato con sé una critica ai tradizionali canali della rappresentanza democratica, reclamando strumenti in grado di decriptare la complessità del presente attraverso un approccio post-ideologico alla politica. È a questa domanda, che viene in particolar modo dalle giovani generazioni, che il presente corso vuole fornire una prima, seppur parziale, risposta attraverso un approccio di tipo seminariale nel quale verranno approfonditi alcuni temi ricorrenti del dibattito pubblico come Antifascismo, Antisemitismo, Crisi, informazione e Totalitarismo. Restiamo infatti convinti non solo che l’approfondimento critico delle questioni pubbliche sia essenziale per un pieno esercizio della cittadinanza ma, parafrasando Benedetto Croce, che una nuova religione civile non possa formarsi se non attraverso un moto di pensiero in grado di essere, allo stesso tempo, segno e strumento dell’elevamento degli animi. Giovedì 17 dicembre 2009 Informazione 2009 Gennaro Carotenuto (Università di Macerata)

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 17/12/2009, ore 18:00 - Bologna, Istituto Parri, via Sant'Isaia 20

    Presentazione del libro "Canale zero" di Fabrizia Poluzzi

    In collaborazione con La Società di Lettura, l'Istituto Parri presenta il volume di Fabrizia Poluzzi "Canale zero" (Salani, 2009). Discutono con l'autrice Manuela Colombari (psicologa clinica e presidente dellìOrdine regionale degli psicologici), Francesca Gatta (docente di linguistica, Università di Bologna) e Massimo Pavarini (ordinario di diritto penale, Università di Bologna). Coordina Luca Alessandrini. Ingresso libero. Info: istituto@istitutoparri.it tel 051 3397211

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 17/12/2009, ore 17:00 - Cosenza

    Educazione alla cittadinanza

    CGIL COSENZA - FLC CGIL COSENZA In collaborazione con AUSER - CIDI di Cosenza - ICSAIC - Proteofaresapere Erosione dei diritti nella scuola e nella società 17 dicembre 2009 17.00 – 19.00 Apertura dei lavori (Carmela Pezzi vicepresidente Auser Cosenza); Lavoro, sviluppo, legalità nel Sud e nel Paese (Giovanni Donato segretario CGIL Cosenza); Istituzione locale e diritti (Mimmo Cersosimo vicepresidente regione Calabria); I diritti a scuola, i diritti nella scuola (Rosamaria Maggio vicepresidente nazionale del CIDI); Intervengono: Pino Assalone (segretario provinciale FLCGIL Cosenza); Leonardo Falbo (Responsabile "Sezione Didattica" Istituto Calabrese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia Contemporanea); Assunta Morrone (presidente Cidi Cosenza); Peppino Marsico (presidente Proteofaresapere Cosenza); Caterina Gammaldi (componente ufficio di presidenza CNPI);

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 17/12/2009, ore 00:00 - Grosseto

    Chiusura ISGREC

    Comunichiamo che l'ISGREC rimarrà chiuso nei giorni 24, 28, 29, 30 e 31 dicembre.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 17/12/2009, ore 18:00 - Facoltà di ettere dipartimento di scienze storiche e sociali, BARI

    Il Sud nella storia d'Italia: lienne di ricerche, bilanci e prospettive.

    Organizzata dall'associazione "Casa di Vittorio" il seminario con le testimoninze di Rosario Villari e Alessandro Laterza è stato introdotto da Siilvia Berti (Università di Roma, vicepresidente "Casa di Vittorio").Fra gli interventi Ennio Corvaglia (Presidente dell'IPSAIC) Luigi Masella (Università di Bari), Anna Lucia Denitto (Università di Lecce), Saverio Russo (Università di Foggia).

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 16/12/2009, ore 20:45 - Castel Maggiore (BO), p.zza 2 agosto 1980, sala dei Cento

    Venti dal muro. La realtà della guerra fredda e ciò che ne resta. Dibattito con Luca Alessandrini

    Nell'ambito delle iniziative di "Democrazia e dintorni - Riflessioni sulle trasformazioni politiche, sociali e culturali nella società contemporanea", organizzate dall'Istituto Parri, l'Anpi e il comune di Castel Maggiore, Luca Alessandrini terrà una conferenza sul tema della guerra fredda e sulle conseguenze della caduta del muro di Berlino. Info: anpi.castelmaggiore@gmail.com

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 16/12/2009, ore 16:00 - Alessandria

    Memoria del lavoro e canti degli operai piemontesi nell’incontro pre-natalizio all’Isral

    Il rituale brindisi augurale che l’Isral organizza ogni anno nell’imminenza del Natale avrà mercoledì 16 dicembre una particolare connotazione. Tema dell’incontro, che si terrà alle ore 16.00 nella Sala conferenze di Palazzo Guasco (via dei Guasco, 49, Alessandria) è infatti la memoria del lavoro e la cultura operaia. Introdurranno la giornata Carla Nespolo e Rita Rossa. Luciana Ziruolo presenterà l’ultimo numero (il 46°) di “Quaderno di storia contemporanea", dedicato proprio a questi temi, e Marco Revelli (professore di Scienza politica, Università del Piemonte Orientale) discuterà con gli autori il volume di Emilio Jona, Sergio Liberovici, Franco Castelli, Alberto Lovatto, Le ciminiere non fanno più fumo, Canti e memorie degli operai torinesi (Donzelli, 2008). Chiusura musicale con Amerigo Vigliermo e il suo Coro Bajolese, che eseguiranno le più significative “cantate operaie" tratte dalle registrazioni originali degli anni Sessanta di Jona e Liberovici.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 15/12/2009, Gli ultimi anni: le Giornate della Memoria, il cinema, la didattica Ciclo: CINEMA E SHOAH: corso di aggiornamento per insegnanti. e non

    Gli ultimi anni: le Giornate della Memoria, il cinema, la didattica

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Asti organizza un corso di aggiornamento (totalmente gratuito) per insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado sul tema CINEMA E SHOAH. Scopo del corso è quello di capire il difficile rapporto tra cinema-storia-memoria attraverso le immagini del sistema concentrazionario nazista rielaborate nel corso di oltre sessant’anni di produzione cinematografica. Attraverso l’analisi di documentari e film e dei linguaggi tecnici utilizzati si cercherà di individuare i luoghi comuni, gli stereotipi, gli errori interpretativi e la loro influenza sul nostro immaginario e sulle nostre conoscenze. Gli incontri, aperti comunque anche agli studenti e al pubblico generico interessato, si svolgeranno presso la Sala Ruscalla del Centro Culturale S. Secondo di via Carducci n. 22, ad Asti, sempre dalle ore 17,00 alle ore 19,00, con il seguente calendario (prenotazioni al n. 0141-590003 o a info@israt.it) QUINTO INCONTRO Gli ultimi anni: le Giornate della Memoria, il cinema, la didattica - L’istituzione delle Giornate della Memoria: Paesi, date, problemi - Stereotipi e luoghi comuni: Auschwitz e la scomparsa del sistema concentrazionario nazista - Imparare ad insegnare il Lager Ricordiamo che l’Israt è "Ente accreditato" alla formazione insegnanti, ai sensi dell’articolo 66 del CCNL 2002-2005. Per gli insegnanti è prevista l’autorizzazione alla partecipazione in orario di servizio in quanto INSMLI, con la rete degli Istituti associati, ha ottenuto il riconoscimento di agenzia formativa, con decreto ministeriale del 25-05-2001, prot. N° 802 del 19-06-2002, rinnovato con decreto prot. N° 10962 del 08-06-2005, ed è incluso nell’elenco degli Enti accreditati.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 15/12/2009, ore 17:30 - Mantova (Sala delle Colonne del Centro Culturale "Baratta", Corso Garibaldi 88)

    Fare l’Italia: unità e disunità nel Risorgimento

    Col titolo complessivo di «Il lungo Risorgimento: riflessioni e confronti verso il centocinquantesimo anniversario dell'unità d'Italia» vengono presentati tre volumi editi nel 2007 e 2008. Nell'ultimo incontro Gianluca Albergoni (Università di Milano), Arianna Arisi Rota (Università di Pavia) e Gian Luca Fruci (IMSC - Università di Pisa), coordinatore Marzio A. Romani (Università Bocconi, Milano) discutono di "Fare l’Italia: unità e disunità nel Risorgimento" a cura di Mario Isnenghi ed Eva Cecchinato, che saranno presenti. Nell'allegato la riproduzione dell'invito per le tre presentazioni (256 KB).

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 15/12/2009, Alessandria

    Modulo formativo per docenti e studenti partecipanti al Concorso regionale di storia contemporanea

    Come ormai da molti anni, anche in quest’anno scolastico 2009-2010 il Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana del Consiglio Regionale del Piemonte, in collaborazione con le Amministrazioni provinciali, l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e il Ministero dell’Istruzione, ha promosso il Progetto regionale di Storia contemporanea, destinato agli studenti delle scuole secondarie di II grado. Il concorso, che si avvale da sempre della collaborazione e della consulenza scientifica della rete regionale degli Istituti Storici della Resistenza e della Società Contemporanea, prevede lo svolgimento di una ricerca su temi di storia contemporanea. Gli studenti, autori delle ricerche giudicate più meritevoli, insieme ai docenti che hanno seguito il loro lavoro, vengono premiati con viaggi-studio aventi come meta luoghi della memoria significativi in Italia e in Europa. OTTAVO INCONTRO I luoghi di memoria 15 dicembre: Il viaggio ai luoghi di memoria in Italia relatore - Graziella Gaballo.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 15/12/2009, ore 17:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Un posto luminoso. Weimar fra storia e teatro.

    Presentazione di un progetto di teatro-storia che. attraverso la ricostruzione puntuale delle fasi della repubblica di Weimar, si interroga sulla fragilità della democrazia. Ne parlano: Gian Maria Cervo, Lorenzo D'Amico de Carvalho, Alessandro Portelli, Riccardo Sinibaldi. Negli allegati programma completo e illustrazione del progetto.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 15/12/2009, ore 10:00 - San Marco in Lamis, Liceo Classico

    Sessanta anni del piano del lavoro di Giuseppe Di Vittorio

    La SPI CGIL di Foggia, L'IPSAIC, l'Università di Foggia, il Provveditorato agli studi di Foggia con la partecipazione del Comune di San Marco in Lamis e le ultime classi degli Istituti secondari superiori di San Marco in Lamis sono intervenuti ad una giornata di studio sui temi della questione meridionale del secondo dopoguerra (Riforma agraria, Cassa del Mezzogiorno, emigrazione e lotta per l'e,mancipazione e l'istruzione). Relazione di Vito Antonio Leuzzi e interventi della dirigente scolastica, sindaco e rapprsentanti sindacali e del museo dell'emigrazione

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 15/12/2009, ore 15:30 - Trieste

    Autonomia e curricolo

    Martedì 15 dicembre 2009, alle ore 15.30, presso l'Aula video dell'I.C. "D. Alighieri" di Trieste, Fabio Todero (Irsml FVG) conduce il primo incontro del laboratorio provinciale per la didattica della storia dedicato all'elaborazione di un curricolo in verticale per comnpetenze della disciplina storica.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 14/12/2009, Vercelli, Ipsia "Lombardi", via Sereno, 27

    Lezione di preparazione al concorso regionale su temi di storia contemporanea

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" fornisce consulenza per il concorso su temi di storia contemporanea, rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, promosso dal Consiglio regionale del Piemonte, dalle Amministrazioni provinciali piemontesi e dall’Ufficio scolastico del Piemonte del Ministero della Pubblica istruzione. In particolare, per gli studenti impegnati nello svolgimento del tema sulla complessità del sistema-Lager, ha organizzato una lezione di Marcello Vaudano, vicepresidente dell’Istituto.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 14/12/2009, ore 14:30 - Pistoia, I. P. S. A. A. “De Franceschi", Via Dalmazia 221

    Prima lezione a PISTOIA del corso "Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia"

    Dalle 14:30 alle 18:30 si terrà all’I. P. S. A. A. “De Franceschi"di Pistoia il primo incontro del corso: “Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia". La lezione “Fascismo, occupazione tedesca e Resistenza nell’Area del Confine orientale" e i laboratori saranno tenuti da Francesca Cavarocchi

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 14/12/2009, ore 21:00 - Verbania - Casa della Resistenza

    Interdizioni israelitiche

    Presentazione del Libro "Interdizioni Israelitiche" di Carlo Cattaneo Inteventi di: Gianmaria Ottolini Paolo Pellegrini Paolo Guidera Antonella Braga Casa della Resistenza 14 Dicembre ore 21.00

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 14/12/2009, ore 17:00 - Mantova (Sala delle Colonne del Centro Culturale "Baratta", Corso Garibaldi 88)

    Corpi e generi. Il contributo dei movimenti per l'emancipazione delle donne e del femminismo alla lotta contro le discriminazioni

    Emma Baeri discuterà con Articolo3 e col pubblico in un dibattito organizzato con il patrocinio del Comune di Mantova, dell'Istituto Mantovano di Storia Contemporanea, dell'Istituto Secondario Superiore "A. Manzoni" di Suzzara, della Provincia di Mantova.

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 13/12/2009, Verbania Fondotoce Casa della Resistenza

    Adelina

    La Scuola primaria Rodari di Torchiedo presenta "Adelina" di Lorenzo Camocardi Cortometraggio liberamente tratto dal libro “La mia vita per l’Istituto Pedroni" sulla vita di Adelina Guadagnucci e dell’Istiuto Pedroni di Cresseglio Casa della Resistenza di Fondotoce di Verbania 13 Dicembre ore 15.00 Nell’occasione Inaugurazione della Mostra fotografica (restaurata) “I ragazzi del Pedroni" che rimarrà aperta sino al 31 dicembre 2009 In allegato una riflessione su Adelina Guadagnucci e l'Istituto Pedroni

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 13/12/2009, ore 10:00 - Como, Spazio Gloria, via Varesina, 72

    In Alto mare. I Diritti non sono migranti. Problemi, sogni e paure.

    XII Convegno del Coordinamento Comasco per la Pace: In Alto Mare Da giovedì 10 a domenica 13 dicembre Giovedì 10 dicembre si aprirà il XII Convegno del Coordinamento Comasco per la Pace dal titolo In Alto mare. I Diritti non sono migranti. Problemi, sogni e paure. Il programma di domenica 13 dicembre Mattina ore 10 – 13: Seminario per persone impegnate nella formazione Nomadi del presente, cittadini del futuro. Il contributo dell'educazione interculturale alla costruzione della cittadinanza planetaria Relatore: Roberto Morselli – Cem Mondialità Pomeriggio ore 14.30 – 18.30: Interventi di Chiara Giaccardi, docente di Sociologia della Comunicazione e Comunicazione Interculturale all’Università Cattolica di Milano, Associazione Eskenosen, Grazia Villa, presidente nazionale de La Rosa Bianca, Francesco D’Auria - batteria e percussioni, Maurizio Aliffi - chitarra, Simone Mauri - clarinetto basso, Marco Belcastro - voce, organetto e chitarra, Essadia Bissati, Centro Documentazione Almaterra di Torino, Mercedes Frias, unica donna nata all’estero eletta al Parlamento italiano nella passata legislatura, Mons. Angelo Riva, docente teologia Diocesi di Como, Alessandro Dal Lago, sociologo Chiusura ore 18.30 – 19.00 Aperitivo buffet etnico a cura di Cooperativa Sociale Questa Generazione e ACLICHEF Il convegno è in collaborazione con Associazione 3 Febbraio, ACLI Como, ANOLF CISL, ARCI Como, ASPEm, Associazione del Volontariato Comasco-Centro Servizi per il Volontariato, Associazione I Bambini di Ornella, Associazione Trapeiros di Emmaus, CGIL, CISL, CLAS CGIL, Cooperativa Sociale Questa Generazione, Donne in nero, Ecoinformazioni, FIM CISL, FIOM CGIL, IPSIA Como, Istituto di Storia Contemporanea P. A. Perretta, La Rosa Bianca, Liceo Scientifico G.Terragni di Olgiate Comasco. Con il contributo della Regione Lombardia - Direzione Generale Culture, Identità e Autonomie della Lombardia e della Provincia di Como - Assessorato alla Cultura.

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 12/12/2009, Como, Spazio Gloria via Varesina

    In Alto mare. I Diritti non sono migranti. Problemi, sogni e paure.

    XII Convegno del Coordinamento Comasco per la Pace: In Alto Mare Da giovedì 10 a domenica 13 dicembre Giovedì 10 dicembre si aprirà il XII Convegno del Coordinamento Comasco per la Pace dal titolo In Alto mare. I Diritti non sono migranti. Problemi, sogni e paure. Il programma: giovedì 10 dicembre, ore 21 Apertura convegno con presentazione e spettacolo inaugurale: SERVI di Marco Rovelli e Renato Sarti con Marco Rovelli e Mohamed Ba sabato 12 dicembre Mattina dedicata alle scuole, ore 9 – 13: Spettacolo SOGNI clanDESTINI della Compagnia Ibuka Amizero Interventi di: Severino Proserpio – Associazione I Bambini di Ornella e fondatore del CLAS CGIL, Kossì Komla Ebrì – scrittore, Gabriele Del Grande – giornalista Redattore Sociale Pomeriggio: Rassegna cinematografica Oltre lo Sguardo Ore 15.30 Pane e cioccolata di Franco Brusati Ore 17.30 La giusta distanza di Carlo Mazzacurati Ore 21.00 Amore che vieni, amore che dai di Daniele Costantini Il convegno è in collaborazione con Associazione 3 Febbraio, ACLI Como, ANOLF CISL, ARCI Como, ASPEm, Associazione del Volontariato Comasco-Centro Servizi per il Volontariato, Associazione I Bambini di Ornella, Associazione Trapeiros di Emmaus, CGIL, CISL, CLAS CGIL, Cooperativa Sociale Questa Generazione, Donne in nero, Ecoinformazioni, FIM CISL, FIOM CGIL, IPSIA Como, Istituto di Storia Contemporanea P. A. Perretta, La Rosa Bianca, Liceo Scientifico G.Terragni di Olgiate Comasco. Con il contributo della Regione Lombardia - Direzione Generale Culture, Identità e Autonomie della Lombardia e della Provincia di Como - Assessorato alla Cultura.

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 11/12/2009, Verona, Presso la sede dell’Istituto Ciclo: Sguardi di storia. Presentazioni di libri freschi di stampa

    Contro la Chiesa. I moti pro Ferrer del 1909 in Italia, a cura di M. Antonioli, J. Torre Santos e A. Dilemmi, (BFS edizioni, Pisa 2009)

    Andrea Dilemmi (IVrR) ne discute con Maurizio Antonioli (Università di Milano)

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 11/12/2009, ore 17:00 - Roma - Casa della Memoria e della Storia

    Ernesto Rossi alla Casa della Memoria e della Storia

    La Federazione italiana Associazioni Partigiane in collaborazione con Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola “Piero Fornara", Fondazione “Ernesto Rossi e Gaetano Salvemini", Fondazione “Critica Liberale" organizza la presentazione del volume Ernesto Rossi, un democratico europeo a cura di Antonella Braga e Simonetta Michelotti, prefazione di Mauro Begozzi Soveria Mannelli, Rubbettino, 2009 Casa della Memoria e della Storia Via San Francesco di Sales, 5 - Roma Venerdì 11 dicembre 2009, ore 17.00 Coordina: Vittorio Cimiotta, FIAP Presiedono: Enzo Marzo (Fondazione “Critica Liberale") Sandro Figà Talamanca (Fondazione “Ernesto Rossi e Gaetano Salvemini" di Firenze) Introducono: Gaetano Pecora (Università del Sannio) Sergio Lariccia (Università “La Sapienza") Saranno presenti: Mauro Begozzi (Istituto storico della Resistenza "P. Fornara", Novara) Antonella Braga (curatrice del volume, Istituto storico della Resistenza "P. Fornara") Simonetta Michelotti (curatrice del volume, Università di Siena) Tra gli autori del volume sono stati invitati (in ordine alfabetico): Angiolo Bandinelli; Marino Biondi; Emma Bonino; Sergio Bucchi; Andrea Chiti-Batelli; Valerio Giannellini; Emanuele Macaluso; Andrea Ricciardi; Paolo Sammuri; Mario Signorino; Valter Vecellio.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 11/12/2009, ore 20:30 - San Giorgio di Piano

    L'attualità della Costituzione nata dalla resistenza per la difesa delle libertà democratiche

    L'Anpi di San Giorgio di Piano organizza un incontro pubblico in occasione del 65° anniversario degli eccidi fascisti di via Cinquanta e Argelato, per discutere dell'attualità della Costituzione nata dalla Resistenza per la difesa delle libertà democratiche. All'incontro, rivolto alla cittadinanza, che si svolgerà nella Sala del Consiglio Comunale di San Giorgio di Piano, parteciperanno Mauro Maggiorani, direttore Isrebo, e Valerio Gualandi, sindaco del comune di San Giorgio di Piano.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 11/12/2009, ore 17:00 - Perugia, Salone d'onore, Palazzo Donini, corso Vannucci 96

    Presentazione del volume "Gli internati militari italiani"

    L'Isuc organizza la presentazione del volume di Mario Avagliano e Marco Palmieri, Gli internati militari italiani. Diari e lettere dai lager nazisti 1943-1945, Torino, Einaudi 2009. Presiede Alberto Sorbini, direttore Isuc. Interventi: Elena Aga Rossi, Università dell'Aquila, Luciana Brunelli, ricercatrice Isuc. Saranno presenti gli autori.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 11/12/2009, ore 18:30 - Bologna, Circolo Passepartout, Via Galliera 25/a

    Incontro con Enrico Calamai

    In occasione della Giornata Internazionale dei Diritti Umani, l'Associazione dei Residenti Argentini in Emilia-Romagna (A.Re.A.) e il LANDIS incontrano l'ex diplomatico che tra il 1976 e il 1977, sfidando la posizione del Governo italiano e la brutale violenza della dittatura argentina, ha soccorso molte persone in pericolo. Sarà un modo per ripercorrere un periodo oscuro della storia italiana, nel contesto internazionale definito dalla Guerra fredda. E per riflettere sulla responsabilità personale di chi si trova a dover effettuare una scelta in situazioni estreme; come scrive lo stesso Calamai nel suo libro Niente asilo politico. Diplomazia, diritti umani e desaparecidos (Feltrinelli, Milano 2006):"C'è un solo modo per non essere colpevole anch'io: fare qualcosa". Intervengono Cinzia Venturoli (LANDIS) e Flaviano Tarducci (A.Re.A.). Introducono l'incontro Susana Bonaldi e M. Laura Marescalchi. Scarica il volantino

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 11/12/2009, ore 17:00 - Asti - Archivio storico del Comune di Asti Palazzo Mazzola - Via Massaia, 5

    Presentazione dei volumi di Gero Difrancesco

    Presentazione dei volumi di Gero Difrancesco Sutera-Milocca. Un comune del latifondo siciliano dall’Unità alla Grande Guerra Sutera-Milocca. Un comune del latifondo siciliano dalla Grande Guerra al Fascismo (Casa Editrice Paruzzo, Caltanissetta) Saluto autorità: Giorgio Galvagno (Sindaco di Asti ) Giuseppe Vitellaro (Sindaco di Milena) Lucio Tomalino (Presidente Israt) Interventi: Giuseppe Virciglio (psicologo, membro Comitato scientifico Israt), Ipotesi di parallelismi storico-affettivi, alla ricerca dell’identità locale: la nascita del Comune di Milena e della Provincia di Asti Mauro Forno (Università di Torino, membro Comitato scientifico Israt) Quando la storia si arricchisce delle storie: rapporto tra centro e periferie Giovanbattista Tona (magistrato), Le autonomie locali: aspetti storico-giuridici Gero Difrancesco (archivista), Il piacere delle ricerca: quando i documenti ci raccontano la vita delle comunità e le dinamiche di potere. Conclusioni: Laurana Layolo (scrittrice, membro Comitato scientifico Israt) Armonizzare la democrazia: ascoltare i documenti per una pedagogia della cittadinanza attiva Tutti sono invitati

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 11/12/2009, ore 21:15 - Bologna, Istituto Parri, via Sant'Isaia 20

    Black dog - lettura scenica di Giuseppe Marchetti sul muro di Berlino

    In occasione dei vent'anni della caduta del muro di Berlino, l'Istituto Parri ospita la lettura scenica "Black dog", di Giuseppe Marchetti. Relatore: prof. Valerio Romitelli. Ingresso libero fino ad esaurimento dei 70 posti disponibili.

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 11/12/2009, ore 15:30 - Torino, Istoreto, via del Carmine 13

    Studiare il lavoro delle donne

    Il seminario vuole ricordare la figura di Simonetta Ortaggi Cammarosano - nel decimo anniversario della sua scomparsa - e confrontare i suoi studi sul lavoro femminile con gli approcci più recenti. Gli interventi vertono sia sulla recente pubblicazione degli studi di Simonetta Ortaggi Cammarosano sul lavoro femminile nell’Ottocento e negli anni della Grande guerra sia su specifici approfondimenti riguardanti il lavoro femminile nel secondo dopoguerra in Svizzera e Italia.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 10/12/2009, Trieste

    Fiume, D'Annunzio e la crisi dello Stato liberale in Italia

    Giovedì 10 dicembre 2009, presso il Salone degli incanti, Auditorium ex Pescheria, Riva Nazario Sauro 1, nell'ambito del ciclo "Fiume, D'Annunzio e la crisi delloStato liberale in Italia", organizzato dal Dipartimento di Scienze umane, Facoltà di scienze politiche e dal Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura, Direzione Area Cultura, Civici Musei di Storia ed Arte, intervento di Raoul Pupo (Università di Trieste, vicepresidente Irsml FVG), sul tema "D’Annunzio e la Dalmazia". L'incontro è aperto al pubblico.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 10/12/2009, ore 15:30 - Scuola Secondaria di I grado "Dante Alighieri" - Macerata Ciclo: Il curriculum di Cittadinanza e Costituzione: spunti e prospettive

    Secondo incontro: lo stato delle cose

    L’Istituto Storico della Restistenza di Macerata organizza un corso di formazione ed autoaggiornamento per docenti di discipline storiche, sociali e giuridiche di ogni ordine di scuola. Il corso è costituito da 5 incontri a cadenza mensile che si terranno presso la Scuola secondaria di I grado "Dante Alighieri" di Macerata. Il secondo appuntamento prevede una ricognizione delle indicazioni ministeriali e del successivo dibattito scientifico attorno alle modalità, ai contenuti ed al significato da imprimere al nuovo insegnamento. Con il patrocinio di: Provincia di Macerata Ufficio Scolastico provinciale di Macerata

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 10/12/2009, ore 15:00 - Sassuolo, Aula Magna polo scolastico Piazza Falcone Borsellino

    Percorso di formazione insegnanti Auschwitz 2010. 1° approfondimento tematico

    In occasione della prossima edizione del progetto “Un treno per Auschwitz" che si svolgerà dal 25 al 30 gennaio 2010, la Fondazione ex Campo Fossoli, in collaborazione con l'Istituto storico di Modena e l’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione(INSMLI), propone un percorso di formazione obbligatorio per gli insegnanti accompagnatori, aperto a tutti i docenti interessati. Il razzismo italiano: una storia di lungo periodo, Francesco Cassata, Università di Torino

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 10/12/2009, ore 17:30 - MACERATA, Facoltà di Scienze Politiche (p.zza Strambi 2)

    Presentazione del libro "Il Sessantotto"

    Giovedì 10 dicembre 2009, ore 17,30, Aula Abside della Facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli studi di Macerata (piazza Strambi 2). Carlo Latini e Vincenzo Vita presentano il volume "Il Sessantotto. Un evento. Tanti eventi. Una generazione". Interverranno: Rosella Cameli (presidente ISREC Macerata) Renato Pasqualetti (direttivo Istituto Gramsci) Enrico Panini (Segreteria nazionale CGIL) L'evento fa parte del ciclo di presentazioni "Immagini e riflessioni a quarant'anni dal '68 - '69" organizzato in collaborazione dall'ISREC Macerata, dall'Istituto Gramsci e dalla CGIL Macerata.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 10/12/2009, ore 15:00 - Milano, Aula Magna Liceo Beccaria, via Linneo 5

    Piazza Fontana quarant'anni dopo

    L'incontro si rivolge ai docenti e agli studenti del liceo Beccaria e delle altre scuole superiori milanesi. Interventi di Cinzia Venturoli, "Il contesto italiano prima e dopo Piazza Fontana", e di Mimmo Franzinelli, "12 dicembre 1969. Dalla strage all'iter processuale". Iniziativa promossa dall'Istituto lombardo di storia contemporanea con le Raccolte storiche del Comune di Milano, la Fondazione Isec e il Liceo Beccaria. Gli insegnanti interessati sono pregati di segnalare all'Istituto lombardo, via mail, l'adesione propria e dei propri studenti. Le iscrizioni sono accolte fino ad esaurimento dei posti.

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 10/12/2009, Alessandria

    Modulo formativo per docenti e studenti partecipanti al Concorso regionale di storia contemporanea

    Come ormai da molti anni, anche in quest’anno scolastico 2009-2010 il Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana del Consiglio Regionale del Piemonte, in collaborazione con le Amministrazioni provinciali, l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e il Ministero dell’Istruzione, ha promosso il Progetto regionale di Storia contemporanea, destinato agli studenti delle scuole secondarie di II grado. Il concorso, che si avvale da sempre della collaborazione e della consulenza scientifica della rete regionale degli Istituti Storici della Resistenza e della Società Contemporanea, prevede lo svolgimento di una ricerca su temi di storia contemporanea. Gli studenti, autori delle ricerche giudicate più meritevoli, insieme ai docenti che hanno seguito il loro lavoro, vengono premiati con viaggi-studio aventi come meta luoghi della memoria significativi in Italia e in Europa. SETTIMO INCONTRO I luoghi di memoria Il 10 dicembre: Il viaggio ai campi di sterminio relatore - Mauro Bonelli.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 10/12/2009, ore 14:30 - Arezzo, ITG “ Vittorio Fossombroni", Via XXV Aprile 86

    Prima lezione ad AREZZO del corso "Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia"

    Dalle 14:30 alle 18:30 si terrà all’ITG “ Vittorio Fossombroni" di Arezzo il primo incontro del corso: “Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia". La lezione “Il Confine orientale come laboratorio del Novecento europeo" e i laboratori saranno tenuti da Luciana Rocchi

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 10/12/2009, ore 14:30 - Marina di Carrara (MS), Istituto di Istruzione Superiore “M. Montessori", Via Lunense 39

    Prima lezione a MARINA DI CARRARA del corso "Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia"

    Dalle 14:30 alle 18:30 si terrà all’Istituto di Istruzione Superiore “M. Montessori" di Marina di Carrara il primo incontro del corso: “Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia". La lezione “Il Confine orientale come laboratorio del Novecento europeo" e i laboratori saranno tenuti da Silvano Priori

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 10/12/2009, Lucca, Istituto di Istruzione Superiore “M. Civitali", Via San Nicolao 42

    Prima lezione a LUCCA del corso "Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia"

    Dalle 14:30 alle 18:30 si terrà all’Istituto di Istruzione Superiore “M. Civitali"di Lucca il primo incontro del corso: “Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia". La lezione “Il Confine orientale come laboratorio del Novecento europeo" e i laboratori saranno tenuti da Francesca Cavarocchi

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 10/12/2009, ore 21:00 - Biblioteca provinciale di storia contemporanea "U. Toria" Corso mazzini, 39 Ascoli Piceno

    Corso di Formazione Politica "Il lessico della Polis" - 2° Corso di Formazione Politica - Parola chiave per la politica del presente

    Il presente corso, organizzato dalla cattedra di Filosofia Politica della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Macerata, dall’Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche, dal Dipartimento di Scienze della Comunicazione dell’Università di Macerata e patrocinato dalla Provincia di Ascoli Piceno, vuole essere un momento di approfondimento e di confronto per quanti vogliano accostarsi in maniera non superficiale allo studio e alla comprensione della politica e del suo ruolo essenziale nella società. In particolare il corso vuole indagare, in una ottica di storia delle idee ma non solo, il significato di alcuni lemmi che costituiscono il lessico della politica odierna, avvalendosi del contributo di docenti ed esperti che hanno svolto approfondite ricerche sui temi oggetto degli incontri. Viviamo in un epoca caratterizzata dalla crisi dei tradizionali attori politici e dal ricorrente discorso sull’impreparazione della nostra classe dirigente che non sembrerebbe essersi risollevata da quella “mediocrità endemica" che Nitti aveva denunciato già agli inizi del secolo scorso. Questa pesante eredità non ha però impedito l’emergere e il diffondersi di nuove forme della partecipazione politica che hanno portato con sé una critica ai tradizionali canali della rappresentanza democratica, reclamando strumenti in grado di decriptare la complessità del presente attraverso un approccio post-ideologico alla politica. È a questa domanda, che viene in particolar modo dalle giovani generazioni, che il presente corso vuole fornire una prima, seppur parziale, risposta attraverso un approccio di tipo seminariale nel quale verranno approfonditi alcuni temi ricorrenti del dibattito pubblico come Antifascismo, Antisemitismo, Crisi, informazione e Totalitarismo. Restiamo infatti convinti non solo che l’approfondimento critico delle questioni pubbliche sia essenziale per un pieno esercizio della cittadinanza ma, parafrasando Benedetto Croce, che una nuova religione civile non possa formarsi se non attraverso un moto di pensiero in grado di essere, allo stesso tempo, segno e strumento dell’elevamento degli animi. Giovedì 10 dicembre 2009 Crisi Economica e Finanziaria Andrea Ricci (Università di Urbino)

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 9/12/2009, ore 11:00 - Finale Emilia, Modena, Pavullo

    Progetto triennale "Memorie d'Europa-itinerari e tracce per una storia del XX secolo" Prima Edizione 2009-2010 "Berlino. Storie, testimonianze, memorie a vent'anni dalla caduta del Muro".

    La Provincia di Modena, in collaborazione con l'Istituto Storico della Resistenza, la Fondazione ex Campo Fossoli e la Fondazione Villa Emma, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, promuove la prima edizione del progetto triennale "MEMORIE D'EUROPA-ITINERARI E TRACCE PER UNA STORIA DEL XX SECOLO" che mette a tema la storia dell'Europa del Novecento e le memorie che in alcuni Paesi europei si sono costruite e sedimentate intorno ad alcuni eventi locali.Lo svolgimento del progetto prevede un'alticolata proposta di attivazioni che le scuole possono accogliere anche selettivamente; in particolare: la promozione di conferenze di approfondimento rivolte ai docenti e agli studenti e curate da esperti e studiosi, che si terranno per questa prima edizione a Modena, Pavullo e Finale Emilia per coinvolgere successivamente, nelle prossime edizioni, gli altri comuni sedi di scuole secondarie di secondo grado della provincia di Modena e favorire così la più ampia partecipazione delle scuole sul territorio; un'azione di tutoraggio per valorizzare le esperienze dei viaggi d'istruzione; la partecipazione attiva degli studenti attraverso produzioni originali collegate alle tematiche del progetto che potranno essere presentate in occasione della Festa dell'Europa. Programma iniziative 4°incontro 9 dicembre ore 11- 13 - Teatro Mac Mazzieri via Giardini – Pavullo 1989: un bilancio, Mario Del Pero docente di Storia degli Stati Uniti Università di Bologna.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 9/12/2009, Grosseto, Biblioteca dell'ISGREC

    Primo incontro del ciclo di seminari “STORIE DEL NOVECENTO": “Follia senza manicomio. Culture e pratiche psichiatriche a Grosseto nel Novecento"

    Mercoledì 9 dicembre 2009, ore 16:00, nella Biblioteca dell’ISGREC si inaugura il ciclo di seminari “Storie del Novecento", con il primo incontro “Follia senza manicomio. Culture e pratiche psichiatriche a Grosseto nel Novecento". Introdurrà il tema e aprirà il dibattito il ricercatore dell’ISGREC Matteo Fiorani. Gran parte della storiografia italiana sulla psichiatria si è concentrata fino ad oggi sul manicomio come se questo rappresentasse un paradigma interpretativo imprescindibile, unica angolazione attraverso cui osservare il progetto di gestione della follia. Dalla fine degli anni Ottanta si è annunciata l’esigenza di uscire da una ricerca militante, politicamente impegnata, anche fra coloro che ne erano stati i protagonisti. Si è manifestata la necessità di andare oltre la rigidità ideologica che aveva contraddistinto gli studi passati, verso una valutazione di modelli interpretativi più articolati. Partendo da queste considerazioni il seminario si propone di analizzare un caso italiano di provincia che non ha mai avuto un ospedale psichiatrico sul proprio territorio, e dove la nascita di un servizio pubblico per i malati di mente è sorta non a seguito della legge 180, come è stato in generale, bensì prima e indipendentemente da essa, e persino prima della legge 431 del 1968 che introduceva la possibilità di assistenza psichiatrica territoriale. L’analisi del caso grossetano non vuole essere un capitolo da aggiungere alla storia della psichiatria nell’epoca dei manicomi, ma piuttosto un’occasione per storicizzare alcune vicende psichiatriche troppo spesso ridotte a sterili contrapposizioni tra fazioni. Info: ISGREC, via de’ Barberi 61 - 58100 Grosseto - Tel/fax 0564 415219 - segreteria@isgrec.it - www.isgrec.it

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 9/12/2009, ore 16:00 - Gorizia

    Storia del confine orientale

    Mercoledì, 9.12., presso l'Aula magna dell'Istituto statale di Istituto Statale d’Istruzione Superiore "D. Alighieri" , Viale XX Settembre 11, terzo incontro del Corso di aggiornamento in Didattica della storia rivolto ai docenti delle scuole secondarie della provincia di Gorizia dal titolo Storia del confine orientale italiano dalla Repubblica di Venezia alla nuova Europa: Uso didattico di strumenti multimediali e percorsi di approfondimento sulle violenze del Novecento. Interventi di F. Todero (Irsml FVG) e di B. Pizzamei (Irsml FVG).

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 9/12/2009, ore 15:00 - Roma, Liceo linguistico statale "M.Mafai", via di Tormarancia Ciclo: La messa in scena della "guerra fredda". Cinema e secondo dopoguerra Introduzione e visione del film "Il dottor Stranamore" (S.Kubrick, 1964) per studenti di due classi dell’ultimo anno di corso, a cura di Irma Staderini.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 7/12/2009, ore 18:30 - Mirandola, Sala del bastione del Castello dei Pico - Via Marconi 23

    Tra fascismo e antifascismo. Corso gratuito in 6 lezioni

    Il Comune di Mirandola e l'Università dell'età libera, in collaborazione con l'Istituto storico di Modena, offrono la possibilità di conoscere, gratuitamente, la storia della provincia modenese durante i difficili anni del fascismo attraverso sei lezioni tenute da storici, docenti e ricercatori. Gli incontri, aperti a tutti, si terranno a Mirandola, e sono previsti per le giornate del 2, 9, 16, 23, 30 novembre e 7 dicembre nella Sala del Bastione del Castello Pico. 6°incontro: L'antifascismo a Mirandola e nella Bassa modenese: fatti, luoghi e protagonisti, Fabio Montella giornalista e ricercatore Istituto Storico di Modena.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 5/12/2009, Roma

    Cittadinanza, Costituzione, Insegnamento della storia. Prospettive e percorsi

    L’Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia (INSMLI) propone una giornata di discussione e approfondimento sui temi della cittadinanza e della Carta costituzionale in considerazione del rilievo che hanno raggiunto da quando l’insegnamento "Cittadinanza e Costituzione" è stato inserito nel curricolo delle scuole di ogni ordine e grado (Legge 30.10.2008, n. 169). Il Seminario nazionale si svolgerà a Roma il 4 dicembre 2009 presso Sala del Refettorio, Palazzo Montecitorio, e il 5 dicembre 2009 presso la Casa della Memoria e della Storia, Via S.Francesco di Sales, 5 00165, Roma. In allegato il programma della giornata del 4 dicembre 2009.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 5/12/2009, ore 21:00 - Volpedo (Al)

    Volpedo ricorda i Partigiani Mario Deantoni e Luigi Cornaggia Medici

    Sabato 5 dicembre alle ore 21.00 a Volpedo presso la Sala S.O.M.S. si terrà lo spettacolo "Cercando libertà tra rupe e rupe", l'epopea della Resistenza tra musica e letteratura. Volpedo ricorda i Partigiani Mario Deantoni e Luigi Cornaggia Medici. Letture a cura di Gianni Repetto, canzoni suonate e cantate da Roberto Paravagna.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 4/12/2009, Roma

    Cittadinanza, Costituzione, Insegnamento della storia. Prospettive e percorsi

    L’Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia (INSMLI) propone una giornata di discussione e approfondimento sui temi della cittadinanza e della Carta costituzionale in considerazione del rilievo che hanno raggiunto da quando l’insegnamento "Cittadinanza e Costituzione" è stato inserito nel curricolo delle scuole di ogni ordine e grado (Legge 30.10.2008, n. 169). Il Seminario nazionale si svolgerà a Roma il 4 dicembre 2009 presso Sala del Refettorio, Palazzo Montecitorio, e il 5 dicembre 2009 presso la Casa della Memoria e della Storia, Via S.Francesco di Sales, 5 00165, Roma. In allegato il programma della giornata del 4 dicembre 2009.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 4/12/2009, ore 9:32 - Roma, Sara del Refettorio, Palazzo Montecitorio

    Cittadinanza, Costituzione, insegnamento della storia

    L'Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia (INSMLI) proone una giornata di discussione e approfondimento sui temi della cittadinanza e della Carta costituzionale che, avendo una notevole rilevanza nel dibattito politico-istituzionale, hanno assunto un particolare significato nella dimensione della formazione da quando l'insegnamento "Cittadinanza e Costituzione" è stato inserito nel curricolo delle scuole di ogni ordine e grado (Legge 30.10.2008, n.169). L'incontro del 4 dicembre prosegue nella giornata successiva, il 5, alla Casa della Memoria e della Storia, sede dell'Irsifar, alla sola presenza degli "addetti ai lavori" per la didattica, per uno scambio di riflessioni e esperienze. In allegato il programma del 4 dicembre.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 4/12/2009, ore 18:00 - Palazzo Gandolfi, via Dei Mille, 26 - Imola

    Benigno Zaccagnini vent'anni dopo. La forza innovatrice delle idee.

    Il Cidra e il Centro Studi Sociali e Culturali "Alcide De Gasperi" del Circondario Imolese, dedicano una serata di approfondimento alla figura di Benigno Zaccagnini. Presiede Elio Gollini (Presidente Cidra), interventi di Livia Zaccagnini, Nicodemo Montanari e Domenico Montoschi. L'appuntamento si concluderà con un ricordo dell'On. Pierluigi Castagnetti.

    Notizia di: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista - Imola


  • 4/12/2009, ore 9:30 - Modena, Università di Modena e Reggio Emilia, Rettorato

    Vent'anni dopo (1989-2009). Convegno di studi 3-4 dicembre

    L'Istituto storico di Modena è promotore di un importante convegno di studi che intende riflettere sulla caduta del muro di Berlino: sui concetti, sulle rappresentazioni, sulle costruzioni ideologiche, ma anche sulle conseguenze che quell'evento ha prodotto. Il convegno "Venti anni dopo (1989-2009)" si terrà il 3 e il 4 dicembre 2009 presso l'Aula Magna del Rettorato dell'Università di Modena e Reggio Emilia. Nei giorni precedenti si terranno degli eventi collaterali che, attraverso altri linguaggi, offriranno spunti di riflessione sulla stessa tematica. Le iniziative sono svolte in collaborazione con: Università degli studi di Modena e Reggio Emilia Dipartimento di Scienze del linguaggio e della cultura Assemblea legislativa della Regione Emilia Romagna, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Provincia di Modena, Comune di Modena, Equipe sperimentale di storia contemporanea, 1989 2009 Berlin.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 4/12/2009, Roma

    I canti degli operai torinesi alla Casa della Memoria e della Storia di Roma

    Venerdì 4 dicembre a Roma, per iniziativa del Circolo Gianni Bosio, Sandro Portelli e Giovanna Marini presentano il libro "Le ciminiere non fanno più fumo. Canti e memorie degli operai torinesi presso la Casa della Memoria e della Storia" con la presenza degli autori Emilio Jona, Franco Castelli e Alberto Lovatto.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 4/12/2009, ore 20:30 - Anzola Emilia, Bologna

    65° anniversario del rastrellamento di Anzola Emilia

    Venerdì 4 dicembre al Comune di Anzola dell'Emilia si ricorderà il 65° anniversario del rastrellamento operato dai nazifascisti il 5 dicembre 1944 per reprimere il movimento partigiano anzolese. Nell'occasione verrà presentato il progetto del libro "Una comunità resistente. 40 anni di storia anzolese: 1920 - 1960" curato da ISREBO. Saranno presenti per Isrebo Vincenzo Sardone e il direttore Mauro Maggiorani.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 4/12/2009, ore 00:00 - Roma, Palazzo Montecitorio

    Seminario nazionale INSMLI "2Cittadinanza, costituzione e insegnamento della storia"

    Per l’Isgrec hanno partecipato al seminario Luciana Rocchi, Laura Benedettelli ed Elena Vellati che hanno presentato una scheda descrittiva del progetto pluriennale dell’Isgrec "La nostra storia e la storia degli altri. Il Confine Orientale, laboratorio della storia del Novecento" per la formazione e l’aggiornamento degli insegnanti, attualmente al quinto anno di svolgimento. Le rappresentanti del nostro Istituto hanno quindi preso parte all’attività del seminario, contribuendo ai gruppi di lavoro.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 3/12/2009, ore 15:30 - Napoli, ICSR, via Costantino 25

    Corso intensivo di storia della Campania

    4° appuntamento: La Campania nel Regno d’Italia prof. Giulio de Martino

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 3/12/2009, ore 9:00 - Modena, Università di Modena e Reggio Emilia, Rettorato

    Vent'anni dopo (1989-2009). Convegno di studi 3-4 dicembre 2009

    L'Istituto storico di Modena è promotore di un importante convegno di studi che intende riflettere sulla caduta del muro di Berlino: sui concetti, sulle rappresentazioni, sulle costruzioni ideologiche, ma anche sulle conseguenze che quell'evento ha prodotto. Il convegno "Venti anni dopo (1989-2009)" si terrà il 3 e il 4 dicembre 2009 presso l'Aula Magna del Rettorato dell'Università di Modena e Reggio Emilia. Nei giorni precedenti si terranno degli eventi collaterali che, attraverso altri linguaggi, offriranno spunti di riflessione sulla stessa tematica. Le iniziative sono svolte in collaborazione con: Università degli studi di Modena e Reggio Emilia Dipartimento di Scienze del linguaggio e della cultura Assemblea legislativa della Regione Emilia Romagna, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Provincia di Modena, Comune di Modena, Equipe sperimentale di storia contemporanea, 1989 2009 Berlin.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 3/12/2009, ore 15:30 - Università di Bologna, Dipartimento di Lingue, Via Cartoleria 5 Sala Convegni Ciclo: Guardando a Levante: il mondo medio-orientale tra passato e presente

    Coordinate storico-politiche del Medio Oriente contemporaneo (1923-2003)

    Prosegue giovedì 3 dicembre il ciclo di conferenze che il Coordinamento delle Associazioni per la Scuola di Pace di Monte Sole, di cui il LANDIS fa parte, ha organizzato per la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Bologna. Il secondo appuntamento, dalle 15:30 alle 17:00, è col Prof. Emanuele Castelli (Università di Forlì) e sarà dedicato all’esplorazione delle Coordinate storico-politiche del Medio Oriente contemporaneo (1923-2003). Le date dei prossimi due appuntamenti saranno comunicate a breve.

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 3/12/2009, Grosseto, I. P. C. “L. Einaudi", Piazza De Maria 31

    Prima lezione a GROSSETO del corso "Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia"

    Dalle 14:30 alle 18:30 si terrà all’ I. P. C. “L. Einaudi" di Grosseto il primo incontro del corso: “Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia". La lezione “Il Confine orientale come laboratorio del Novecento europeo" e i laboratori saranno tenuti da Silvano Priori

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 3/12/2009, ore 14:30 - Livorno, I. T. I. “Galileo Galilei", Via Galileo Galilei 68

    Prima lezione a LIVORNO del corso "Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia"

    Dalle 14:30 alle 18:30 si terrà all’I. T. I. “Galileo Galilei" di Livorno il primo incontro del corso: “Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia". La lezione “Il Confine orientale come laboratorio del Novecento europeo" sarà tenuta da Matteo Mazzoni; laboratori Giovanni Degl’Innocenti

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 3/12/2009, ore 14:30 - Prato, Istituto di Istruzione superiore “Gramsci-Keynes", Via di Reggiana 106

    Prima lezione a PRATO del corso "Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia"

    Dalle 14:30 alle 18:30 si terrà all’Istituto di Istruzione superiore “Gramsci-Keynes"di Prato il primo incontro del corso: “Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia". La lezione “Il Confine orientale come laboratorio del Novecento europeo" e i laboratori saranno tenuti da Francesca Cavarocchi

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 3/12/2009, ore 21:00 - Biblioteca provinciale di storia contemporanea "U. Toria" Corso mazzini, 39 Ascoli Piceno

    Corso di Formazione Politica "Il lessico della Polis" - 2° Corso di Formazione Politica - Parola chiave per la politica del presente

    Il presente corso, organizzato dalla cattedra di Filosofia Politica della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Macerata, dall’Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche, dal Dipartimento di Scienze della Comunicazione dell’Università di Macerata e patrocinato dalla Provincia di Ascoli Piceno, vuole essere un momento di approfondimento e di confronto per quanti vogliano accostarsi in maniera non superficiale allo studio e alla comprensione della politica e del suo ruolo essenziale nella società. In particolare il corso vuole indagare, in una ottica di storia delle idee ma non solo, il significato di alcuni lemmi che costituiscono il lessico della politica odierna, avvalendosi del contributo di docenti ed esperti che hanno svolto approfondite ricerche sui temi oggetto degli incontri. Viviamo in un epoca caratterizzata dalla crisi dei tradizionali attori politici e dal ricorrente discorso sull’impreparazione della nostra classe dirigente che non sembrerebbe essersi risollevata da quella “mediocrità endemica" che Nitti aveva denunciato già agli inizi del secolo scorso. Questa pesante eredità non ha però impedito l’emergere e il diffondersi di nuove forme della partecipazione politica che hanno portato con sé una critica ai tradizionali canali della rappresentanza democratica, reclamando strumenti in grado di decriptare la complessità del presente attraverso un approccio post-ideologico alla politica. È a questa domanda, che viene in particolar modo dalle giovani generazioni, che il presente corso vuole fornire una prima, seppur parziale, risposta attraverso un approccio di tipo seminariale nel quale verranno approfonditi alcuni temi ricorrenti del dibattito pubblico come Antifascismo, Antisemitismo, Crisi, informazione e Totalitarismo. Restiamo infatti convinti non solo che l’approfondimento critico delle questioni pubbliche sia essenziale per un pieno esercizio della cittadinanza ma, parafrasando Benedetto Croce, che una nuova religione civile non possa formarsi se non attraverso un moto di pensiero in grado di essere, allo stesso tempo, segno e strumento dell’elevamento degli animi. Giovedì 3 dicembre 2009 Totalitarismo Natascia Mattucci (Università di Macerata)

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 3/12/2009, Ancona

    Canzone d'autore canzone politica

    Atti dello stage tenuto a Camerano il 4 e 5 luglio 2009. A cura di Mattia Ernani, Chiara Malerba, Massimo Papini (affinità elettive, Ancona 2009, pp.125, € 15) Da Tenco a Ciampi passando per Fabrizio De Andrè e Francesco De Gregori, e volando oltreoceano sulle note dei maggiori successi di Bob Dylan e del Folk Rock americano, gli atti dello stage propongono la storia del cantautorato nazionale e internazionale, la sua natura, le sue influenze e contaminazioni, attraverso le riflessioni di esperti di diversi linguaggi comunicativi, dalla poesia alla critica letteraria, dalla storiografia alla critica musicale. Gli interventi sono corredati dei testi delle canzoni citate e suonate durante il convegno.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 2/12/2009, ore 9:30 - Finale Emilia, Modena, Pavullo

    Progetto triennale "Memorie d'Europa-itinerari e tracce per una storia del XX secolo" Prima Edizione 2009-2010 "Berlino. Storie, testimonianze, memorie a vent'anni dalla caduta del Muro". 10, 30 novembre e 2, 9 dicembre 2009

    La Provincia di Modena, in collaborazione con l'Istituto Storico della Resistenza, la Fondazione ex Campo Fossoli e la Fondazione Villa Emma, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, promuove la prima edizione del progetto triennale "MEMORIE D'EUROPA-ITINERARI E TRACCE PER UNA STORIA DEL XX SECOLO" che mette a tema la storia dell'Europa del Novecento e le memorie che in alcuni Paesi europei si sono costruite e sedimentate intorno ad alcuni eventi locali.Lo svolgimento del progetto prevede un'alticolata proposta di attivazioni che le scuole possono accogliere anche selettivamente; in particolare: la promozione di conferenze di approfondimento rivolte ai docenti e agli studenti e curate da esperti e studiosi, che si terranno per questa prima edizione a Modena, Pavullo e Finale Emilia per coinvolgere successivamente, nelle prossime edizioni, gli altri comuni sedi di scuole secondarie di secondo grado della provincia di Modena e favorire così la più ampia partecipazione delle scuole sul territorio; un'azione di tutoraggio per valorizzare le esperienze dei viaggi d'istruzione; la partecipazione attiva degli studenti attraverso produzioni originali collegate alle tematiche del progetto che potranno essere presentate in occasione della Festa dell'Europa. Programma conferenze 3°incontro 2 dicembre ore 9.30-11.30 - Liceo classico “Muratori" v.le Cittadella,50 Modena Berlino, ieri divisa e oggi unificata?, Massimo Nava Scrittore e giornalista del Corriere della Sera. Massimo Nava vive a Parigi, dove è corrispondente del “Corriere della Sera". Per molti anni è stato inviato speciale e di guerra. Ha scritto anche importanti inchieste sulla società italiana, il terrorismo delgi anni di piombo, i problemi del Mezzogiorno. Prossima l’uscita di un suo volume sul Muro con il Corriere della Sera.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 2/12/2009, Varallo (Vc), Centro congressi di Palazzo D'Adda

    Israele e Palestina: il problema del riconoscimento reciproco

    Conferenza del prof. Giovanni Carpinelli, docente dell'Università di Torino, organizzata dall'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" in collaborazione con l'associazione "Nova Jerusalem", nell'ambito delle iniziative dedicate alla "Giornata di solidarietà internazionale con il popolo palestinese" promossa dall'Assemblea dell'Onu. Introduzione del prof. Norberto Julini.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 2/12/2009, ore 17:00 - Milano, Archivio di Stato, via Senato 10

    Presentazione del volume "Sport e Fascismo" a cura di Maria Canella e Sergio Giuntini

    Maria Barbara Bertini, Nando Dalla Chiesa, Franco Della Peruta, Emanuela Scarpellini, Elio Trifari presentano il volume "Sport e Fascismo" che attraverso una pluralità di contributi prende in esame il tentativo, condotto dal regime durante il Ventennio, di "sportivizzazione" della società, dallo "sport per tutti" all'agonismo di vertice. Il tema viene affrontato da molte angolature, dalle vicende interne delle diverse discipline all'uso dei mezzi di comunicazione di massa, dalla medicina sportiva al ruolo della donna, dall'architettura all'olimpismo, che tutte insieme dimostrano quanto la storiografia sullo sport si presti a rileggere analiticamente la nostra storia nazionale.

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 2/12/2009, ore 14:30 - Varallo (Vc), sede dell'Istituto, via D'Adda, 6

    Lezione di preparazione al concorso regionale su temi di storia contemporanea

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" fornisce consulenza per il concorso su temi di storia contemporanea, rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, promosso dal Consiglio regionale del Piemonte, dalle Amministrazioni provinciali piemontesi e dall’Ufficio scolastico del Piemonte del Ministero della Pubblica istruzione. In particolare, per gli studenti impegnati nello svolgimento del tema sulla complessità del sistema-Lager, ha organizzato una lezione di Marcello Vaudano, vicepresidente dell’Istituto.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 2/12/2009, ore 16:30 - Napoli, via Monte di Dio 14, Palazzo Serra di Cassano

    Enzo Striano, Il resto di niente, a cura di R. Messina, Loffredo, Napoli, 2009

    Presentazione della nuova edizione commentata del volume di Striano. Introduce: Annamaria Palmieri, presidentessa del C.I.D.I. Napoli Interventi: Guido D'Agostino: "Il resto di niente" e le interpretazioni storiografiche della Rivoluzione del 1799 Luigi Reina: "Il resto di niente" e il romanzo storico contemporaneo Monia Striano: Il caso Striano: dalla marginalità sofferta al primato in classifica vendite Raffaele Messina: L'attualità de "Il resto di niente": un percorso di lettura su Risorgimento e identità nazionale Letture di Giuseppe Nutini

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 2/12/2009, ore 17:30 - Biblioteca Comunale "Mozzi Borgetti", piazza Vittorio Veneto, MACERATA

    Presentazione del libro "Scatti in movimento"

    Mercoledì 2 dicembre 2009 alle ore 17,30 presso la Biblioteca Comunale "Mozzi - Borgetti" di Macerata verrà presentato il volume curato da Silvia Casilio e Marco Paolucci "Scatti in movimento. Dalla metropoli alla provincia. L'Italia e le Marche negli anni Sessanta e Settanta". Interverranno Annalisa Cegna, Direttrice dell'ISREC di Macerata ed Ilaria La Fata del Centro Studi per la Stagione dei Movimenti. Saranno presenti i curatori. L'iniziativa apre il ciclo di presentazioni di volumi "Immagini e riflessioni a quarant'anni dal '68 - '69" promosso in collaborazione dall'ISREC Macerata dall'Istituto Gramsci di Ancona e dalla CGIL di Macerata.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 2/12/2009, ore 18:00 - Asti, Archivio di Stato

    MOSTRA - Un secolo, due primavere. Gli ebrei piemontesi nella società contemporanea 1848-1948

    Inaugurazione 02 Dicembre 2009 ore 18:00 Archivio di Stato di Asti - Via Govone, 9 Asti (a lato del Tribunale) La mostra resterà aperta fino al giorno 08 Gennaio 2010 Orario: lunedì, mercoledì, venerdì, sabato: 08:30 - 13:30 martedì, giovedì: 08:30 - 16:30 (orario continuato) La mostra vuole sollecitare l’interesse e la riflessione dei visitatori sulla storia del rapporto fra gli ebrei e la società di maggioranza, con riferimento alle vicende concrete di Torino e del Piemonte fra Otto e Novecento. Al centro e situati però in un percorso di lungo periodo sono in particolare la fine delle antiche interdizioni sancita con l’emancipazione e l’apertura di nuovi orizzonti dopo gli sconvolgimenti prodotti dallo sterminio: tutto questo nell’intento di offrire chiari punti di riferimento di carattere storico utili ad affrontare tematiche generali come la specificità della storia ebraica, il rapporto fra maggioranze e minoranze o la responsabilità dell’individuo di fronte alla storia.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 2/12/2009, ore 9:30 - Vibo Valentia

    “La Calabria e la Shoah: laboratorio storico-didattico"

    Presso il Liceo Classico "Michele Morelli" il prof. Leonardo Falbo (Responsabile sezione didattica ICSAIC) coordina l'attività di laboratorio storico-didattico con gli alunni delle classi V .

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 2/12/2009, ore 00:00 - Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza

    Presentazione del catalogo di "Filmare la storia" 2009: sinossi e dati su tutte le opere pervenute alla sesta edizione del concorso

    Il 2 dicembre prossimo alle ore 17, nella sede delle librerie Coop di Torino, piazza Castello 113, si presenterà il catalogo della sesta edizione di Filmare la storia. In tale occasione si illustrerà anche il bando della nuova edizione del concorso, la settima, per l´anno scolastico 2009 - 2010. Alla presentazione del catalogo e del nuovo bando interverranno membri del Comitato direttivo del concorso e delle giurie 2009. Seguirà la proiezione di estratti da opere che hanno partecipato al concorso: serviranno nell´insieme a illustrare le principali scelte espressive e comunicative individuabili nel novero delle produzioni scolastiche che abbiamo avuto modo di analizzare nell´ultimo anno. Attraverso le sinossi di tutti i video inviati dalle scuole, i dati sulle classi autrici e l´elenco dei premi attribuiti, che il catalogo mette a disposizione, si delinea un´edizione straordinaria di Filmare la storia, sia per il numero dei partecipanti, sia anche per l´articolato panorama delle opere concorrenti, con i diversi temi affrontati e le diverse formule comunicative adottate. Il catalogo sarà inviato nella versione a stampa a tutte le scuole che hanno partecipato al concorso ed è disponibile in tale versione su richiesta per chi fosse interessato; se ne offre qui la versione per web.

    Notizia di: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza - Torino


  • 2/12/2009, ore 18:00 - Istituto Parri, via Sant'Isaia 20

    Red Fest, festival delle regioni europee del documentario

    Dal 2 al 4 dicembre, presso la sala Refettorio dell'Istituto Parri di Bologna, si svolgerà Red Fest, il festival delle regioni europee del documentario, una selezione di documentari in lingua originale dalle regioni francesi Rhone-Alpes e Paca insieme all'Emilia-Romagna. Organizzato in collaborazione con D.E.R. (Documentaristi Emilia-Romagna). Ingresso libero. Programma in allegato. Info: Istituto Parri, tel. 051 3397211

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 2/12/2009, Firenze, Liceo Classico “Michelangiolo" - Via della Colonna 9

    Prima lezione a FIRENZE del corso "Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia"

    Dalle 14:30 alle 18:30 si terrà al Liceo Classico “Michelangiolo" di Firenze il primo incontro del corso: “Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia”. La lezione "Il Confine orientale come laboratorio del Novecento europeo" e i laboratori saranno tenuti da Luciana Rocchi

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 2/12/2009, ore 14:30 - Pisa, ITC "A.Pacinotti", via B.Croce 34

    Prima lezione a PISA del corso "Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia"

    Dalle 14:30 alle 18:30 si terrà all’ITC “A.Pacinotti" di Pisa il primo incontro del corso: “Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia". La lezione "Il Confine orientale come laboratorio del Novecento europeo" e i laboratori saranno tenuti da Laura Benedettelli

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 02/12/2009, ore 14:30 - Siena, I. P. S. I. A. “G. Marconi", Via C. Pisacane 5

    Prima lezione a SIENA del corso "Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia"

    Dalle 14:30 alle 18:30 si terrà all’ I. P. S. I. A. “G. Marconi"di Siena il primo incontro del corso: “Il Confine orientale nel Novecento. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia". La lezione “Il Confine orientale come laboratorio del Novecento europeo" e i laboratori saranno tenuti da Matteo Mazzoni

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 2/12/2009, ore 16:00 - Gorizia

    Storia del confine orientale

    Mercoledì 2.12., presso l'Aula Magna dell'Istituto Statale d’Istruzione Superiore "D. Alighieri" , Viale XX Settembre 11, secondo incontro del Corso di aggiornamento in Didattica della storia rivolto ai docenti delle scuole secondarie della provincia di Gorizia dal titolo Storia del confine orientale italiano dalla Repubblica di Venezia alla nuova Europa: Confini di guerra in Alto Adriatico e in Dalmazia (1941-1945). Il dopoguerra sul confine orientale: dal trattato di Parigi a quello di Osimo (1947-1975) confini degli anni Novanta nei Balcani. Intervento di F. Cecotti (Irsml FVG) e di F. Todero (Irsml FVG).

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 1/12/2009, ASTI - Ruscalla del Centro Culturale S. Secondo di via Carducci n. 22 Ciclo: CINEMA E SHOAH: corso di aggiornamento per insegnanti. e non

    La Shoah tra Hollywood e "mitizzazione" del testimone e della memoria

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Asti organizza un corso di aggiornamento (totalmente gratuito) per insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado sul tema CINEMA E SHOAH. Scopo del corso è quello di capire il difficile rapporto tra cinema-storia-memoria attraverso le immagini del sistema concentrazionario nazista rielaborate nel corso di oltre sessant’anni di produzione cinematografica. Attraverso l’analisi di documentari e film e dei linguaggi tecnici utilizzati si cercherà di individuare i luoghi comuni, gli stereotipi, gli errori interpretativi e la loro influenza sul nostro immaginario e sulle nostre conoscenze. Gli incontri, aperti comunque anche agli studenti e al pubblico generico interessato, si svolgeranno presso la Sala Ruscalla del Centro Culturale S. Secondo di via Carducci n. 22, ad Asti, sempre dalle ore 17,00 alle ore 19,00, con il seguente calendario (prenotazioni al n. 0141-590003 o a info@israt.it) QUARTO INCONTRO La Shoah tra Hollywood e "mitizzazione" del testimone e della memoria - Schinlder’s List e La vita è bella - Il progetto della Survivors of the Shoah Visual History Foundation: Hollywood entra nella ricerca storica

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 1/12/2009, ore 17:30 - Mantova (Sala delle Colonne del Centro Culturale "Baratta", Corso Garibaldi 88)

    Fratelli di chi. Libertà, uguaglianza e guerra nel Quarantotto asburgico

    Col titolo complessivo di «Il lungo Risorgimento: riflessioni e confronti verso il centocinquantesimo anniversario dell'unità d'Italia» vengono presentati tre volumi editi nel 2007 e 2008. Nel secondo incontro Enrico Francia (Università di Padova) tratta del volume "Fratelli di chi. Libertà, uguaglianza e guerra nel Quarantotto asburgico" a cura di Stefano Petrungaro, che sarà presente. Nell'allegato la riproduzione dell'invito per le tre presentazioni (256 KB).

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 1/12/2009, Firenze, Sala della Biblioteca dell’Istituto Storico della Resistenza in Toscana, via Carducci 5/37 Ciclo: E' la nostra storia. Conversazioni sul Novecento. I ciclo: Il volo dell'avvoltoio. Dall'epurazione razzista alla guerra ai civili

    Storie di memoria

    Pietro Clemente, Giovanni Contini e Claudio Rosati ne discutono presentando il libro di Valeria Trupiano "A sentirle sembran storielle. Luglio 1944: la memoria della strage di civili nell’area di Crespino del Lamone" (Pacini, 2008)

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 1/12/2009, ore 11:25 - Vercelli, Istituto professionale "Lanino", via Verdi, 45

    Lezione di preparazione al concorso regionale su temi di storia contemporanea

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" fornisce consulenza per il concorso su temi di storia contemporanea, rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, promosso dal Consiglio regionale del Piemonte, dalle Amministrazioni provinciali piemontesi e dall’Ufficio scolastico del Piemonte del Ministero della Pubblica istruzione. In particolare, per gli studenti impegnati nello svolgimento del tema sulla memoria delle guerre jugoslave, ha organizzato una lezione di Eric Gobetti, ricercatore.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 1/12/2009, ore 10:00 - Rimini Aula Valgimigli 2 Via Santa Chiara

    Luoghi della Memoria, Memoria dei Luoghi nella Provincia di Rimini

    Martedì 1 dicembre dalle ore 10 alle 13 l'Università degli studi di Bologna - Polo didattico di Rimini (Storia Sociale – Storia della Società Contemporanea / Daniela Calanca – Alberto Malfitano) in collaborazione con l'Istituto Storico di Rimini promuove un seminario rivolto agli studenti sul seguente tema: Luoghi della Memoria, Memoria dei Luoghi nella Provincia di Rimini. Intervengono la prof. Lidia Gualtiero e la Dott. Cristina Ravara. Durante il seminario è prevista una visita ai luoghi della città di Rimini.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini - Rimini


  • 1/12/2009, Alessandria

    Modulo formativo per docenti e studenti partecipanti al Concorso regionale di storia contemporanea

    Come ormai da molti anni, anche in quest’anno scolastico 2009-2010 il Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana del Consiglio Regionale del Piemonte, in collaborazione con le Amministrazioni provinciali, l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e il Ministero dell’Istruzione, ha promosso il Progetto regionale di Storia contemporanea, destinato agli studenti delle scuole secondarie di II grado. Il concorso, che si avvale da sempre della collaborazione e della consulenza scientifica della rete regionale degli Istituti Storici della Resistenza e della Società Contemporanea, prevede lo svolgimento di una ricerca su temi di storia contemporanea. Gli studenti, autori delle ricerche giudicate più meritevoli, insieme ai docenti che hanno seguito il loro lavoro, vengono premiati con viaggi-studio aventi come meta luoghi della memoria significativi in Italia e in Europa. SESTO INCONTRO I luoghi di memoria Il 1° dicembre: Il viaggio in Bosnia - Prof.ssa Lucilla Rapetti.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 01/12/2009, Ciclo: Guardando a Levante: il mondo medio-orientale tra passato e presente

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 1/12/2009, ore 10:00 - Università di Bologna, Dipartimento di Lingue, Via Cartoleria 5 Sala Convegni Ciclo: Guardando a Levante: il mondo medio-orientale tra passato e presente

    Medio Oriente: riflessioni su un orizzonte disciplinare

    Si apre il ciclo di conferenze che il Coordinamento delle Associazioni per la Scuola di Pace di Monte Sole, di cui il LANDIS fa parte, ha organizzato per la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Bologna. Il primo appuntamento, dalle 10:00 alle 12:00, col Prof. Fabio Todesco (Terre Memoria e Pace), è dedicato a Medio Oriente: riflessioni su un orizzonte disciplinare.

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 1/12/2009, ore 15:30 - Trieste

    Autonomia e curricolo

    Martedì 1 dicembre 2009, alle ore 15.30, presso l'Aula video dell'I.C. "D. Alighieri" di Trieste, Fabio Todero (Irsml FVG) conduce il primo incontro del laboratorio provinciale per la didattica della storia dedicato all'elaborazione di un curricolo in verticale per comnpetenze della disciplina storica.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 1/12/2009, Roma, Liceo classico statale "Pilo Albertelli", via D.Manin 9 Ciclo: Il Novecento delle italiane. Storia delle donne nell’Italia contemporanea

    Gli anni Settanta-Ottanta e il femminismo. Fra diritti e diversità: le donne immigrate oggi

    Lezione tenuta da Irma Staderini ad una classe dell’ultimo anno di corso.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 30/11/2009, Verona, Presso la sede dell’Istituto Ciclo: Sguardi di storia. Presentazioni di libri freschi di stampa

    P. Burke, Ibridismo, scambio, traduzione culturale. Riflessioni sulla globalizzazione della cultura in una prospettiva storica (QuiEdit, Verona 2009)

    Agata La Terza (Direttore IVrR) ne discute con i curatori della collana Federico Barbierato (Università di Verona) e Adelisa Malena (Università di Venezia)

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 30/11/2009, ore 18:30 - Mirandola, Sala del bastione del Castello dei Pico - Via Marconi 23

    Tra fascismo e antifascismo. Corso gratuito in 6 lezioni

    Il Comune di Mirandola e l'Università dell'età libera, in collaborazione con l'Istituto storico di Modena, offrono la possibilità di conoscere, gratuitamente, la storia della provincia modenese durante i difficili anni del fascismo attraverso sei lezioni tenute da storici, docenti e ricercatori. Gli incontri, aperti a tutti, si terranno a Mirandola, e sono previsti per le giornate del 2, 9, 16, 23, 30 novembre e 7 dicembre nella Sala del Bastione del Castello Pico. 5°incontro: Il fascismo a Mirandola e la sua classe dirigente, Franco Verri docente Liceo "Pico" di Mirandola.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 30/11/2009, ore 10:15 - Finale Emilia, Modena, Pavullo

    Progetto triennale "Memorie d'Europa-itinerari e tracce per una storia del XX secolo" Prima Edizione 2009-2010 "Berlino. Storie, testimonianze, memorie a vent'anni dalla caduta del Muro". 10, 30 novembre e 2, 9 dicembre 2009

    La Provincia di Modena, in collaborazione con l'Istituto Storico della Resistenza, la Fondazione ex Campo Fossoli e la Fondazione Villa Emma, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, promuove la prima edizione del progetto triennale "MEMORIE D'EUROPA-ITINERARI E TRACCE PER UNA STORIA DEL XX SECOLO" che mette a tema la storia dell'Europa del Novecento e le memorie che in alcuni Paesi europei si sono costruite e sedimentate intorno ad alcuni eventi locali. Lo svolgimento del progetto prevede un'alticolata proposta di attivazioni che le scuole possono accogliere anche selettivamente; in particolare: la promozione di conferenze di approfondimento rivolte ai docenti e agli studenti e curate da esperti e studiosi, che si terranno per questa prima edizione a Modena, Pavullo e Finale Emilia per coinvolgere successivamente, nelle prossime edizioni, gli altri comuni sedi di scuole secondarie di secondo grado della provincia di Modena e favorire così la più ampia partecipazione delle scuole sul territorio; un'azione di tutoraggio per valorizzare le esperienze dei viaggi d'istruzione; la partecipazione attiva degli studenti attraverso produzioni originali collegate alle tematiche del progetto che potranno essere presentate in occasione della Festa dell'Europa. 2° incontro 30 novembre ore 10,15 –13 - Cinema sala Truffaut via Adelardi, 4 - Modena A Est di Berlino 1989 - 2009, Fabrizio Maronta Redattore di Limes e docente di Geografia politica ed economica all’Università Roma Tre.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 30/11/2009, ore 11:20 - Biella, Itis "Sella", via f.lli Rosselli, 2

    Lezione di preparazione al concorso regionale su temi di storia contemporanea

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" fornisce consulenza per il concorso su temi di storia contemporanea, rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, promosso dal Consiglio regionale del Piemonte, dalle Amministrazioni provinciali piemontesi e dall’Ufficio scolastico del Piemonte del Ministero della Pubblica istruzione. In particolare, per gli studenti impegnati nello svolgimento del tema sulla complessità del sistema-Lager, ha organizzato una lezione di Marcello Vaudano, vicepresidente dell'Istituto.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 30/11/2009, ore 17:00 - Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5, Roma Ciclo: Omaggio a Andrej Tarkovskij

    Lo specchio di A.Tarkovskij

    Nel film (del 1974) le generazioni si riflettono come in uno specchio, in un affascinante intreccio fra storia personale e storia collettiva. Il film segna un cambiamento nella poetica del regista russo verso un cinema più autobiografico e interiore.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 30/11/2009, Como, liceo classico "A. Volta"

    Cittadinanza e Costituzione: disciplina o discipline?

    Seconda giornata di riflessione e confronto sull'insegnamento di Cittadinanza e Costituzione rivolta ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado organizzata dall'Istituto di Storia Contemporanea Pier Amato Perretta di Como: Cittadinanza e Costituzione: fra didattica e ricerca Riccardo Marchis, responsabile didattica Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea Giorgio Agosti di Torino Nuove cittadinanze: come quando perché Dino Renato Nardelli, Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea L’educazione alla cittadinanza attraverso i luoghi della memoria comaschi Fabio Cani, Istituto di Storia Contemporanea “P. A. Perretta", Como L’arte e il concetto di cittadinanza Rosa De Rosa, docente di storia dell’arte L’insegnamento delle lingue: un ponte per valorizzare le diversità e affermare la cittadinanza europea (Bridge the gaps! Colma i vuoti!) Marina Ciccolella, docente IC Pusiano Gli alunni nel web, cittadini digitali Alessandra Guglielmetti, docente IC Como Prestino L’utilità del metodo storico: gli archivi dell’ISSCo come risorsa didattica Valter Merazzi, Istituto di Storia Contemporanea “P. A. Perretta", Como Coordinamento a cura di Antonia Barone, Istituto di Storia Contemporanea “P. A. Perretta", Como

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 30/11/2009, ore 18:00 - Novara

    Novara Millenovecentoventidue: il libro

    Novara Millenovecentoventidue, a cura di Vanni Vallino e Mauro Begozzi, Edizione Immagina e Italgrafica, Novara 2009 Arricchito delle fotografie di Paolo Migliavacca e Paolo Zanforlin, oltre ad alcune immagini d'epoca, il volume racconta "il progetto e la conseguente realizzazione dell'omonimo film" uscito per la regia di Vanni Vallino. Nella presentazione lo stesso Vallino e Francesco Martelli scirvono: "Pensiamo sia occasione di riflessione sull'oggi ricordare episodi, anche minori, della nostra storia....nella consapevolezza che ognuno di noi è dentro la storia. Quest'anno regaliamo questo libro agli amici dell'Istituto stroico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola 'P.Fornara': il loro impegno quotidiano fa sì che la memoria di tutti non vada perduta." Presentazione a Novara, all'Albergo Italia, lunedì 30 novembre ore 18,00

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 30/11/2009, ore 16:00 - Savona

    VENTESIMO ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELL'ISREC DELLA PROVINCIA DI SAVONA (1989 - 2009)

    LUNEDÌ' 30 NOVEMBRE, ore 16,00 SALA CONSILIARE DELLA PROVINCIA Programma della manifestazione Presentazione Umberto Scardaoni Presidente deli'Isrec della provincia di Savona. Saluti Claudio Burlando Presidente della Regione Liguria; Angelo Vacarezza, Presidente della Provincia di Savona; Federico Berruti. Sindaco della città di Savona: Nicoletta Frediani.. Prefetto della provincia di Savona. Relazione Mario Lorenzo Paggi direttore dell’Isrec della provincia di Savona "L'impegno del nostro Istituto con le Istituzioni, le scuole e la società civile per una corretta analisi storica del "900" Donazione dell'Archivio storico della Resistenza savonese Roberto Romani. Presidente della Fondazione "M.A. De Mari" della Cassa di Risparmio di Savona. Assegnazione di una targa ricordo agli esponenti della Resistenza, fondatori del nostro Istituto . Raffaele Calvi, Enrico De Vincenzi, Giacomo Burasteto, Silvio Adami, Maria Fava, Carlo Trivelloni, Lelio Speranza, Silvio Ravera, Mario Magnano, Giulio Bocconi, Adolfo Barile, Federico Rosa. Conclusioni Claudio Della Valle Vice Presidente dell’Istituto per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia. ------------------------------------------------------------------ A tutti i presenti sarà consegnato il secondo volume della collana biografica dedicato a don Silvio Ravera.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Savona - Savona


  • 30/11/2009, ore 16:00 - Trieste

    Scuola e fascismo

    Lunedì 30 novembre 2009, alle ore 16, presso la Biblioteca Statale di Trieste, in Largo Papa Giovanni XXIII n. 6, l’Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nel Friuli Venezia Giulia, il LANDIS – Laboratorio nazionale per la didattica della storia, il CESP – Centro studi per la scuola pubblica vi invitano alla presentazione del volume "La scuola fascista Istituzioni, parole d'ordine e luoghi dell'immaginario", a cura di D. Montino e G. Gabrielli, Ombre corte, Verona 2009. Intervengono: Giuseppe Battelli, (Preside della Facoltà di Scienze della formazione, Università di Trieste), Giulio Mellinato (ricercatore, Università di Milano Bicocca) , Adriano Andri (Irsml FVG) e Gianluca Gabrielli (redattori del volume).

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 29/11/2009, ore 9:15 - Casa della Resistenza di fondotoce (Vb)

    La Resisetnza in Europa/Albania

    Mostra Convegno nel 65° anniversario della Liberazione dell'Albania Organizzano: Anpi, Istituto storico "P. Fornara", Casa della Resistenza A Fondotoce - Casa della Resistenza il 29 novembre 2009 Nel 65° anniversario della Liberazione dell'Albania. Mostra e Convegno Il contributo dei partigiani italiani e albanesi per la liberazione dell'Albania dal nazifascismo LA MOSTRA Da occupanti a combattenti per la libertà Gli Italiani della Divisione Antonio Gramsci nella lotta di liberazione del popolo albanese Straodinarie immagini di una "Resistenza italiana all'estero" La mostra resterà aperta dal 29 novembre al 19 dciembre 2009 IL CONVEGNO Apertura dei lavori ore 9,15 Saluto di Vittorio Beltrami, Presidente della Casa della Resistenza La Resistenza in Europa. Un progetto dell'Associazione Casa della Resistenza, relatore Mauro Begozzi La ristampa del libro di Bruno Brunetti, relatore Pierò Beldì La battaglia di Mavrove e Drashovice: video-testimonianza di Rrapo Dervisci. Intervento di Roland Alikaj La divisione "Antonio Gramsci". Testimonianze di Giovanni Villari, università di Torino, Maurizio Nocera, Anpi di Lecce, Xafer Peci, comandante di battaglione della prima brigata d'assalto albanese e compagno di lotta di Terzilio Cardinali Consegna onorificenze e intervento di Antonio Pizzinato, Anpi Lombardia Coordina il convegno e conclude: Irene Magistrini

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 28/11/2009, ore 15:00 - Omegna (Vb)

    Ad Alessandro Leogrande il Premio letterario della Resistenza Città di Omegna

    Premio letterario “ Della Resistenza" Città di Omegna 2009 Città di Omegna Assessorato alla Cultura Con il patrocinio della Regione Piemonte e della Provincia del VCO presso il Teatro Sociale di Omegna Venerdi 27 novembre 2009 Ore 11.00 Alessandro Leogrande incontra gli studenti delle scuole Superiori di Omegna SABATO 28 NOVEMBRE 2009 Ore 15.00 CERIMONIA DI PREMIAZIONE La giuria del Premio Letterario “Della Resistenza" Città di Omegna composta da Michele Beltrami, presidente, Alba Andreini, Giovanni Cerutti, Laura Pariani, Oreste Pivetta, Maria Grazia Rabiolo e Anna Ruchat proclama VINCITORE DELL’EDIZIONE 2009 ALESSANDRO LEOGRANDE per il libro “Uomini e caporali" Mondadori editore PREMIO SCAFFALE Dunja Badnjevic´, per il libro “L’isola nuda" - Bollati Boringhieri editore MENZIONE SPECIALE KAZIMIERZ MOCZARSKI, per il libro “Conversazioni con il boia" - Bollati Boringhieri editore Ore 16.30 Concerto dell’ORCHESTRA SINFONICA GIOVANILE DEL V.C.O. diretta dal Maestro Umberto Benedettia Michelangeli Programma di sala: Franz Schubert - Sinfonia n. 4 “La Tragica" Claude Debussy - Petite Suite Franz Joseph Haydn - Sinfonia n. 88

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 28/11/2009, ore 18:00 - Biblioteca provinciale di storia contemporanea "U. Toria" Corso mazzini, 39 Ascoli Piceno

    APERTURA STRAORDINARIA DELLA BIBLIOTECA DI STORIA CONTEMPORANEA - Ipazia : conversazione su una scienziata, una donna... uno spirito libero

    APERTURA STRAORDINARIA DELLA BIBLIOTECA DI STORIA CONTEMPORANEA “UGO TORIA" Le Biblioteche aderenti al Sistema Interprovinciale Piceno, come ormai consuetudine, hanno organizzato una giornata di apertura straordinaria per presentare le novità e lo sviluppo del catalogo informatizzato del Polo Interbibliotecario. Quest’anno il Polo Bibliosip partecipa all’Anno Internazionale dell’Astronomia, per l’occasione l’Istituto di Storia Contemporanea presenterà il volume di Adriano Petta IPAZIA dedicato all’astronoma di Alessandria d’Egitto vissuta nel quarto secolo, uccisa barbaramente perché espressione di libero pensiero. Ipazia rappresenta uno sfolgorante esempio di intelligenza femminile, testimonianza del faticoso percorso di emancipazione costruito attraverso millenni di cultura dominata, purtroppo molto spesso da oscurantismo e fondamentalismi di varia natura. L’approccio alla scienza e al sapere più elevato può uscire dalle impostazioni accademiche ed elitarie. Riuscire a cogliere il significato dei codici che regolano la scienza contribuisce in modo determinante a comprendere con consapevolezza la realtà e quindi ad esercitare in modo critico il libero arbitrio affermando la piena dignità della persona. …Favorire questo cammino è la prospettiva del nostro modesto contributo quotidiano.

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 27/11/2009, Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza Ciclo: Millenovecento62: il cinema italiano nell'anno del primo governo di centro - sinistra

    Si conclude la rassegna cinematografica "Millenovecento62": programma del 27 novembre

    Cinema Massimo, sala 3, Torino PROGRAMMA DEL 27 NOVEMBRE ore 16.00 L´eclisse (replica) ore 18.15 Un uomo da bruciare (replica) ore 20.00 Il mafioso (103´), di Alberto Lattuada, con Alberto Sordi, Norma Benguell ore 22.00 Salvatore Giuliano (107´), di Francesco Rosi, con Frank Wolff, Salvo Randone

    Notizia di: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza - Torino


  • 27/11/2009, ore 17:00 - Stanze della Memoria, via Malavolti 9, Siena

    1943-1944. Itinerari nella Memoria

    Fabio Masotti, direttore dell' I.S.R.S. presenta "1943-1944. Itinerari nella Memoria" Interverrà il Prof. Claudio Silingardi, direttore dell'Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea di Modena, autore del volume "Alle spalle della linea gotica. Storie di luoghi, musei di guerra e Resistenza in Emilia Romagna" A cura dell' I.S.R.S. e sienalibri.it

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza senese - Siena


  • 27/11/2009, ore 10:30 - Biella, Itis "Sella", via f.lli Rosselli, 2

    Lezione di preparazione al concorso regionale su temi di storia contemporanea

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" fornisce consulenza per il concorso su temi di storia contemporanea, rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, promosso dal Consiglio regionale del Piemonte, dalle Amministrazioni provinciali piemontesi e dall’Ufficio scolastico del Piemonte del Ministero della Pubblica istruzione. In particolare, per gli studenti impegnati nello svolgimento del tema sulla memoria delle guerre jugoslave, ha organizzato una lezione di Eric Gobetti, ricercatore.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 27/11/2009, ore 15:00 - Biella, Liceo della comunicazione Santa Caterina, via Tripoli, 21

    Lesione di preparazione al concorso regionale su temi di storia contemporanea

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" fornisce consulenza per il concorso su temi di storia contemporanea, rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, promosso dal Consiglio regionale del Piemonte, dalle Amministrazioni provinciali piemontesi e dall’Ufficio scolastico del Piemonte del Ministero della Pubblica istruzione. In particolare, per gli studenti impegnati nello svolgimento del tema su istriani, fiumani, dalmati in Piemonte, ha organizzato una lezione di Enrico Miletto, ricercatore.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 27/11/2009, Como, liceo classico "A. Volta"

    La nostra Costituzione: una mappa per la cittadinanza attiva

    Prima giornata di riflessione e confronto sull'insegnamento di Cittadinanza e Costituzione rivolta ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado organizzata dall'Istituto di Storia Contemporanea Pier Amato Perretta di Como: Dialogo sulla Costituzione: le competenze per una cittadinanza attiva Grazia Villa, avvocata e Luisa Broli, docente di discipline giuridiche ed economiche ITS Casale di Vigevano e dottoranda in psicologia (Università degli Studi di Pavia) Vecchia Costituzione giovani costituenti Andrea Bagni, docente di lettere, vicedirettore di “école" e della Carovana per la Costituzione Cittadini per la Costituzione Aniello Rinaldi, Comitato per la difesa della Costituzione, Como Educazione alla Cittadinanza: alcuni spunti dal territorio Fare pace con i diritti Celeste Grossi, vicepresidente del Coordinamento Comasco per la Pace, direttrice di “école" La progettazione partecipata, un cammino alla cittadinanza attiva Alberto Bracchi, La città possibile, Como Cittadinanza e Costituzione: una disciplina di “rete" che “fa rete" Michele Giacci, dirigente scolastico IC Fino Mornasco Le ragioni della sperimentazione Patrizia Rini, docente IC Como Borghi Coordinamento a cura di Antonia Barone, Istituto di Storia Contemporanea “P. A. Perretta”, Como

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 27/11/2009, ore 10:00 - Amantea (CS)

    Costituzione e cittadinanza

    Nella sala multimediale dell'Istituto Tecnico Commerciale "Costantino Mortati" di Amantea (CS) i proff. ENRICO ESPOSITO, Direttore responsabile della "Rivista Calabrese di Storia del '900" e LEONARDO FALBO, Responsabile "Sezione Didattica" dell'Icsaic, incontreranno gli alunni delle classi IV e V sul tema "Costituzione e cittadinanza".

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 27/11/2009, ore 10:30 - Roma, Liceo artistico statale "M.Mafai", via Tormarancia Ciclo: La messa in scena della "guerra fredda". Cinema e secondo dopoguerra

    La guerra fredda: una guerra diversa da tutte le altre

    Introduzione storica al corso con proiezione di un Power Point su "La guerra fredda" per studenti di due classi dell’ultimo anno di corso, a cura di Irma Staderini.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 26/11/2009, ore 9:00 - Modena, Sala conferenze “Giacomo Ulivi" Via Ciro Menotti 137

    Percorso di formazione insegnanti Auschwitz 2010. Seminario

    In occasione della prossima edizione del progetto “Un treno per Auschwitz" che si svolgerà dal 25 al 30 gennaio 2010, la Fondazione ex Campo Fossoli, in collaborazione con l'Istituto storico di Modena e l’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione(INSMLI), propone un percorso di formazione obbligatorio per gli insegnanti accompagnatori, aperto a tutti i docenti interessati. La giornata seminariale, alla quale seguiranno altri appuntamenti, prevede: Programma I sessione : Ripensare la Shoà Genealogia e struttura del sistema concentrazionario: un problema storiografico, Gustavo Corni, Università di Trento; I nomi della Shoà, Anna Vera Sullam, Università di Venezia; La Shoà fra storia e memoria, Marco Brunazzi, Istituto G. Salvemini Torino. II sessione: L’ambigua universalità dei diritti Auschwitz e le relazioni internazionali del secondo Novecento, Luigi Bonanate, Università di Torino Dopo la Shoà: crimini di guerra e crimini contro l’umanità, Marcello Flores, Università di Siena

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 26/11/2009, ore 16:00 - Stanze della Memoria, via Malavolti 9, Siena

    Rileggere la storia della Resistenza nelle pagine della letteratura.

    Rileggere la storia della Resistenza nelle pagine della letteratura. Conferenza organizzata dall'Istituto Storico della Resistenza Senese, interverrà la Professoressa Daniela Brogi, docente di Storia della letteratura all'Università degli Studi di Siena.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza senese - Siena


  • 26/11/2009, ore 10:30 - Vercelli, Liceo classico "Lagrangia", via Duomo, 4

    Lezione di preparazione al concorso regionale su temi di storia contemporanea

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" fornisce consulenza per il concorso su temi di storia contemporanea, rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, promosso dal Consiglio regionale del Piemonte, dalle Amministrazioni provinciali piemontesi e dall’Ufficio scolastico del Piemonte del Ministero della Pubblica istruzione. In particolare, per gli studenti impegnati nello svolgimento del tema su istriani, fiumani, dalmanti in Piemonte, ha organizzato una lezione di Enrico Miletto, ricercatore.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 26/11/2009, ore 18:00 - Gorizia

    Rileggiamo la Grande guerra

    Giovedì 26 novembre 2009, presso il Palazzo fondazione CARIGO di Gorizia, nell'ambito del convegno "Rileggiamo la Grande guerra", alle ore 18, intervento di Fabio Todero (Irsml FVG) sul tema "Redipuglia, luogo della memoria degli italiani".

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 26/11/2009, ore 21:00 - Biblioteca provinciale di storia contemporanea "U. Toria" Corso mazzini, 39 Ascoli Piceno

    Corso di Formazione Politica "Il lessico della Polis" - 2° Corso di Formazione Politica - Parola chiave per la politica del presente

    Presentazione Il presente corso, organizzato dalla cattedra di Filosofia Politica della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Macerata, dall’Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche, dal Dipartimento di Scienze della Comunicazione dell’Università di Macerata e patrocinato dalla Provincia di Ascoli Piceno, vuole essere un momento di approfondimento e di confronto per quanti vogliano accostarsi in maniera non superficiale allo studio e alla comprensione della politica e del suo ruolo essenziale nella società. In particolare il corso vuole indagare, in una ottica di storia delle idee ma non solo, il significato di alcuni lemmi che costituiscono il lessico della politica odierna, avvalendosi del contributo di docenti ed esperti che hanno svolto approfondite ricerche sui temi oggetto degli incontri. Viviamo in un epoca caratterizzata dalla crisi dei tradizionali attori politici e dal ricorrente discorso sull’impreparazione della nostra classe dirigente che non sembrerebbe essersi risollevata da quella “mediocrità endemica" che Nitti aveva denunciato già agli inizi del secolo scorso. Questa pesante eredità non ha però impedito l’emergere e il diffondersi di nuove forme della partecipazione politica che hanno portato con sé una critica ai tradizionali canali della rappresentanza democratica, reclamando strumenti in grado di decriptare la complessità del presente attraverso un approccio post-ideologico alla politica. È a questa domanda, che viene in particolar modo dalle giovani generazioni, che il presente corso vuole fornire una prima, seppur parziale, risposta attraverso un approccio di tipo seminariale nel quale verranno approfonditi alcuni temi ricorrenti del dibattito pubblico come Antifascismo, Antisemitismo, Crisi, informazione e Totalitarismo. Restiamo infatti convinti non solo che l’approfondimento critico delle questioni pubbliche sia essenziale per un pieno esercizio della cittadinanza ma, parafrasando Benedetto Croce, che una nuova religione civile non possa formarsi se non attraverso un moto di pensiero in grado di essere, allo stesso tempo, segno e strumento dell’elevamento degli animi. Giovedì 26 Novembre 2009 ANTIFASCISMO Paola Magnarelli (Università Macerata )

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 25/11/2009, ore 15:00 - Modena, Sala conferenze Giacomo Ulivi Via Ciro Menotti 137

    Immagini, parole e cose: raccontare le Fonderie sessant'anni dopo. Concorso, seminario, incontro con gli studenti: 11, 18, 25 novembre 2009 e 9 gennaio 2010

    Un concorso, un seminario e un incontro con gli studenti rivolti alle scuole secondarie di secondo grado di Modena e Provincia: queste le iniziative promosse dall’Assessorato all’Istruzione del Comune di Modena e l’Associazione Amici delle Fonderie, in collaborazione con l’Istituto storico di Modena e l’Associazione Amici del Corni, a sessant’anni dall’eccidio delle Fonderie di Modena del 9 gennaio 1950. Gli obiettivi del progetto sono promuovere la cultura del lavoro e dei diritti, sostenere l’idea del sapere collegato al fare, mantenere la memoria di un luogo identitario della cultura della città. Seminario Le Fonderie tra passato e futuro Il seminario per docenti delle scuole secondarie di secondo grado prevede tre incontri, l’11, il 18 e il 25 novembre (dalle 15 alle 17). Si parlerà delle Fonderie e della memoria dell’eccidio, ma anche dell’area della città in cui le Fonderie sono sorte e del progetto di qualificazione dell’intera zona che diventerà luogo di incontro per studenti, giovani, associazioni e università finalizzato a promuovere storia, cultura ed eccellenze produttive del territorio modenese.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 25/11/2009, Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza Ciclo: "Millenovecento62": il cinema italiano nell'anno del primo governo di centro - sinistra

    Il programma del 25 novembre

    Cinema Massimo, sala 3, Torino PROGRAMMA DEL 25 NOVEMBRE ore 16.00 Il sorpasso (replica) ore 18.00 L´eclisse (125´), di Michelangelo Antonioni, con Monica Vitti, Alain Delon ore 20.30 Pelle viva (98´), di Giuseppe Fini, con Raoul Grassilli, Elsa Martinelli ore 22.30 Un uomo da bruciare (92’). di Paolo e Vittorio Taviani, Valentino Orsini, con Gian Maria Volonté

    Notizia di: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza - Torino


  • 25/11/2009, ore 14:30 - Varallo (Vc), sede dell'Istituto, via D'Adda, 6

    Lezione di preparazione al concorso regionale su temi di storia contemporanea

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" fornisce consulenza per il concorso su temi di storia contemporanea, rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, promosso dal Consiglio regionale del Piemonte, dalle Amministrazioni provinciali piemontesi e dall’Ufficio scolastico del Piemonte del Ministero della Pubblica istruzione. In particolare, per gli studenti impegnati nello svolgimento del tema sulla memoria delle guerre jugoslave, ha organizzato una lezione di Eric Gobetti, ricercatore.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 25/11/2009, ore 17:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales, 5 Ciclo: Omaggio a Andrej Tarkovskij

    L’infanzia di Ivan di A.Tarkovskij

    Questo lirico e tragico racconto sull’infanzia rubata dalla guerra ha lanciato il regista sulla scena internazionale come uno dei grandi maestri del cinema. Il film vinse il Leone d’oro al Festival di Venezia nel 1962.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 25/11/2009, ore 17:30 - Bologna, Cappella Farnese, piazza Maggiore 6

    Proiezione del documentario "Processo per stupro", di Loredana Dordi (1979)

    Nell'ambito della IV edizione del festival "La violenza illustrata" organizzato dalla Casa delle donne di Bologna verrà proiettato il documentario "Processo per stupro", primo documentario su un caso di violenza sessuale mandato in onda dalla Rai. L'evento è promosso dall'Istituto Parri di Bologna e dai comuni di Bologna e di Budrio. Introduzione di Luisa Cigognetti, responsabile della sezione audiovisivi dell'Istituto Parri. Info: Casa delle donne, tel 051 333173, info.casadonne@women.it, www.casadonne.it

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 25/11/2009, Milano

    SCUOLA SUPERIORE DI STUDI DI STORIA CONTEMPORANEA - A.A. 2009/2010 - Candidati idonei

    GRADUATORIA D'IDONEITÀ ANNUALITÀ 2009/2010. Vedi il file in formato PDF. Si comunica, inoltre, che i vincitori del concorso per l’anno 2009-2010 e i ricercatori biennalizzanti riceveranno una personale convocazione per l'avvio delle attività del corrente A.A. che il Comitato direttivo della Scuola terrà in Milano il 17 dicembre prossimo.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 24/11/2009, ASTI - Sala Ruscalla del Centro Culturale S. Secondo di via Carducci n. 22 Ciclo: CINEMA E SHOAH: corso di aggiornamento per insegnanti. e non

    Gli anni Settanta-Ottanta: da Mr. Klein allo sterminio in televisione

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Asti organizza un corso di aggiornamento (totalmente gratuito) per insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado sul tema CINEMA E SHOAH. Scopo del corso è quello di capire il difficile rapporto tra cinema-storia-memoria attraverso le immagini del sistema concentrazionario nazista rielaborate nel corso di oltre sessant’anni di produzione cinematografica. Attraverso l’analisi di documentari e film e dei linguaggi tecnici utilizzati si cercherà di individuare i luoghi comuni, gli stereotipi, gli errori interpretativi e la loro influenza sul nostro immaginario e sulle nostre conoscenze. Gli incontri, aperti comunque anche agli studenti e al pubblico generico interessato, si svolgeranno presso la Sala Ruscalla del Centro Culturale S. Secondo di via Carducci n. 22, ad Asti, sempre dalle ore 17,00 alle ore 19,00, con il seguente calendario (prenotazioni al n. 0141-590003 o a info@israt.it) TERZO INCONTRO Gli anni Settanta-Ottanta: da Mr. Klein allo sterminio in televisione - I film prodotti tra il 1970 ed il 1985 - L’importanza delle parole: Olocausto - Il lavoro di Claude Lanzmann: dopo Shoah tutto cambia Ricordiamo che l’Israt è "Ente accreditato" alla formazione insegnanti, ai sensi dell’articolo 66 del CCNL 2002-2005. Per gli insegnanti è prevista l’autorizzazione alla partecipazione in orario di servizio in quanto INSMLI, con la rete degli Istituti associati, ha ottenuto il riconoscimento di agenzia formativa, con decreto ministeriale del 25-05-2001, prot. N° 802 del 19-06-2002, rinnovato con decreto prot. N° 10962 del 08-06-2005, ed è incluso nell’elenco degli Enti accreditati.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 24/11/2009, Firenze, Sala della Biblioteca dell’Istituto Storico della Resistenza in Toscana, via Carducci 5/37 Ciclo: E' la nostra storia. Conversazioni sul Novecento. I ciclo: Il volo dell'avvoltoio: Dall'epurazione razzista alla guerra ai civili

    Strategie della violenza e guerra ai civili

    Luca Alessandrini, Filippo Focardi e Ivano Tognarini ne discutono presentando i libri di Luca Baldissara e Paolo Pezzino "Il massacro. Guerra ai civili a Monte Sole" (Il Mulino, 2009) e Luciano Casali e Dianella Gagliani (a cura di) "La politica del terrore. Stragi e violenza naziste e fasciste in Emilia Romagna" (L’Ancora, 2008)

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 24/11/2009, Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza Ciclo: "Millenovecento62": il cinema italiano nell'anno del primo governo di centro - sinistra

    Il programma del secondo appuntamento

    Cinema Massimo, sala 3, Torino IL PROGRAMMA DEL 24 NOVEMBRE ore 16.00 La marcia su Roma (94´), di Dino Risi, con Vittorio Gassman, Ugo Tognazzi ore 18.00 All´armi siam fascisti (112´),di Lino Del Frà, Cecilia Mangini, Lino Micciché

    Notizia di: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza - Torino


  • 24/11/2009, ore 15:30 - Scuola Secondaria di I grado "Dante Alighieri" - Macerata Ciclo: Il curriculum di Cittadinanza e Costituzione: spunti e prospettive

    Il curriculum verticale di Cittadinanza e Costituzione: spunti e prospettive

    L’Istituto Storico della Restistenza di Macerata organizza un corso di formazione ed autoaggiornamento per docenti di discipline storiche, sociali e giuridiche di ogni ordine di scuola. Il corso è costituito da 5 incontri a cadenza mensile che si terranno presso la Scuola secondaria di I grado "Dante Alighieri" di Macerata. Il primo appuntamento, fissato per martedì 24 novembre, ore 15,30 - 17,30, vedrà la partecipazione della prof.ssa Barbara Pojaghi dell’Università di Macerata che presenterà il risultato dell’indagine "La percezione della Costituzione nei giovani maceratesi", punto di avvio per la riflessione dei docenti che porterà alla costruzione di un curriculum verticale e condiviso per la nuova materia "Cittadinanza e Costituzione". Con il patrocinio di: Provincia di Macerata Ufficio Scolastico provinciale di Macerata

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 24/11/2009, ore 18:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Migrazioni di ieri e di oggi

    L'Irsifar - con il Comune di Roma, Assessorato alle politiche culturali e della comunicazione, la Casa della memoria e della storia, le Biblioteche di Roma - invita alla presentazione degli Atti del convegno MIGRAZIONI DI IERI E DI OGGI realizzato nell'ambito della manifestazione "Ellis Island. Italiani d'America" Intervengono: Patrizia Salvetti- Un. di Roma La Sapienza Nino di Paolo- Gen. della Guardia di Finanza Enrico Pugliese- Un. di Roma La Sapienza Maria Susanna Garroni- Un.di Napoli "L'Orientale" Modera: Stafania Fabri, Responsabile servizi programmazione e gestioni spazi culturali del Dip.IV del Comune di Roma

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 24/11/2009, ore : - Alessandria

    Modulo formativo per docenti e studenti partecipanti al Concorso regionale di storia contemporanea

    Come ormai da molti anni, anche in quest’anno scolastico 2009-2010 il Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana del Consiglio Regionale del Piemonte, in collaborazione con le Amministrazioni provinciali, l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e il Ministero dell’Istruzione, ha promosso il Progetto regionale di Storia contemporanea, destinato agli studenti delle scuole secondarie di II grado. Il concorso, che si avvale da sempre della collaborazione e della consulenza scientifica della rete regionale degli Istituti Storici della Resistenza e della Società Contemporanea, prevede lo svolgimento di una ricerca su temi di storia contemporanea. Gli studenti, autori delle ricerche giudicate più meritevoli, insieme ai docenti che hanno seguito il loro lavoro, vengono premiati con viaggi-studio aventi come meta luoghi della memoria significativi in Italia e in Europa. QUINTO INCONTRO Lo sviluppo e la redazione della ricerca Il 24 novembre. Come sviluppare la ricerca: elementi metodologici - prof. Beppe Rinaldi.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 23/11/2009, Verona, Presso la sede dell’Istituto Ciclo: Sguardi di storia. Presentazioni di libri freschi di stampa

    R. Chiarini, L’ultimo fascismo. Storia e memoria della Repubblica di Salò (Marsilio, Venezia 2009)

    Olinto Domenichini (IVrR) ne discute con Roberto Chiarini (Università di Milano)

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 23/11/2009, ore 18:30 - Mirandola, Sala del bastione del Castello dei Pico - Via Marconi 23

    Tra fascismo e antifascismo. Corso gratuito in 6 lezioni

    Il Comune di Mirandola e l'Università dell'età libera, in collaborazione con l'Istituto storico di Modena, offrono la possibilità di conoscere, gratuitamente, la storia della provincia modenese durante i difficili anni del fascismo attraverso sei lezioni tenute da storici, docenti e ricercatori. Gli incontri, aperti a tutti, si terranno a Mirandola, e sono previsti per le giornate del 2, 9, 16, 23, 30 novembre e 7 dicembre nella Sala del Bastione del Castello Pico. 4° incontro: Cultura e potere negli anni del Fascismo, Giovanni Taurasi ricercatore Istituto Storico di Modena.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 23/11/2009, Archivio Nazionale Cinematografico della Rsistenza Ciclo: Millenovecento62: il cinema italiano nell’anno del primo governo di centro - sinistra

    Una selezione di film che nell'insieme offre un repertorio piuttosto ampio di ambienti sociali e umori culturali, uno spaccato rivelatore dell'Italia del boom economico

    Consueto appuntamento con il cinema italiano anno per anno il 23, 24, 25 e 27 novembre a Torino, sala 3 del cinema Massimo. Il cinema italiano del 1962 per quantità di film e volume degli incassi, è in stato di grazia, una forza industriale a tutti gli effetti nell´Italia del boom, anche se mantiene una sua impronta un po´ casereccia e artigianale, pur avvalendosi di maestranze di assoluto valore e straordinaria creatività. Nella massa della produzione (177 film e 43 coproduzioni) la nostra rassegna propone una selezione di film che possono ben rappresentare il sapore di quell´anno, i più significativi risvolti di immagine della società, della cultura, e del gusto del tempo. Possiamo così vedere, o rivedere, film notissimi, veri cult, come "La voglia matta" e "Il sorpasso", in cui l´Italia del boom è ritratta nei suoi aspetti di cinica e crudele leggerezza; il fascismo rivisitato, dopo vent´anni di rimozione, nel documentario di montaggio "All´armi siam fascisti", che apre uno sguardo critico su quel passato, e nella fiction in chiave satirico-grottesca "La marcia su Roma". Non mancano poi alcuni film di autori ormai affermati come Pasolini, Antonioni e Zurlini, con i film "Mamma Roma", "L´eclisse" e "Cronaca familiare", vincitore del Leone d´oro di Venezia. Nel programma compaiono anche opere di registi esordienti: "Pelle viva" di Giuseppe Fina, un interessante film, fra i pochi, nel panorama della cinematografia italiana, dedicato al lavoro e al mondo operaio, e il primo lungometraggio dei fratelli Taviani (in co-regia con Valentino Orsini) "Un uomo da bruciare", sul tema della mafia, interessante anche per le novità di linguaggio. Al tema della mafia è dedicata la giornata, conclusiva della rassegna in cui si potranno anche vedere "Salvatore Giuliano" di Francesco Rosi e "Il mafioso" di Alberto Lattuada, opere di grande interesse, amare, impietose e lucide. E´ in stampa il catalogo "Millenovecento62": tutti i film italiani del 1962 attraverso recensioni e analisi d´epoca comparse sui principali quotidiani nazionali e sulle riviste, con in appendice le tabelle di Baldo Vallero sugli incassi dei film e altri dati. IL PROGRAMMA DELLA RASSEGNA * Lunedì 23 novembre ore 15.30 Cronaca familiare (122´), di Valerio Zurlin, con Marcello Mastroianni, Jacques Perrin ore 18.00 Mamma Roma (114´), di Pier Paolo Pasolin, con Anna Magnani, Franco Citti ore 20.00 La voglia matta (105´), di Luciano Salc, con Ugo Tognazzi, Catherine Spaak ore 22.00 Il sorpasso (108´), di Dino Risi, con Vittorio Gassman, Jean-Louis Trintignant * Martedì 24 novembre ore 16.00 La marcia su Roma (94´), di Dino Risi, con Vittorio Gassman, Ugo Tognazzi ore 18.00 All´armi siam fascisti (112´),di Lino Del Frà, Cecilia Mangini, Lino Micciché * Mercoledì 25 novembre ore 16.00 Il sorpasso (replica) ore 18.00 L´eclisse (125´), di Michelangelo Antonioni, con Monica Vitti, Alain Delon ore 20.30 Pelle viva (98´), di Giuseppe Fini, con Raoul Grassilli, Elsa Martinelli ore 22.30 Un uomo da bruciare (92’). di Paolo e Vittorio Taviani, Valentino Orsini, con Gian Maria Volonté * Venerdì 27 novembre ore 16.00 L´eclisse (replica) ore 18.15 Un uomo da bruciare (replica) ore 20.00 Il mafioso (103´), di Alberto Lattuada, con Alberto Sordi, Norma Benguell ore 22.00 Salvatore Giuliano (107´), di Francesco Rosi, con Frank Wolff, Salvo Randone

    Notizia di: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza - Torino


  • 23/11/2009, Perugia, Teatro del Pavone, Piazza della Repubblica

    Premiazione VII edizione Premio Conti

    La Regione Umbria, l'Isuc e la Filef organizzano al Teatro Pavone di Perugia la seguente manifestazione: ore 9:30 Anteprima nazionale del film "Fratelli d'Italia" di Claudio Giovannesi ore 11:30 Tavola rotonda sul tema "La memoria dell'emigrazione come chiave di lettura per il presente". Partecipano: on. Fabio Porta e on. Aldo Di Biagio, firmatari del disegno di legge: Norme per conservazione e la diffusione della memoria dell'emigrazione italiana; Pavilio Lupini, presidente Consiglio regionale dell'emigrazione, Maria Prodi, assessore regionale all'istruzione e al sistema formativo integrato e diritto allo studio, Alberto Sorbini, direttore Isuc. ore 20:30 Premiazione VII edizione Premio Conti a seguire Cristina Vetrone in duo presenta: Omaggio a Mario Benedetti. Merica! Merica! Cinegiornali di inizio Novecentio accompagnati da voce, organetto, chitarra e percussioni. Charlie Chaplin in The Immigrant e una antologia di comiche del grande artista con l'accompagnamento dal vivo di: Danilo Rea, pianoforte, Rita Marco Tulli, pianoforte, Paolo Damiani, violoncello, Michele Rabbia, percussioni e rumori.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 23/11/2009, ore 10:00 - Firenze

    Tracce delle precedenti prove scritte dei concorsi organizzati dalla "Scuola Superiore di Studi di Storia Contemporanea" per l'accesso ai posti di ricerca.

    Pubblichiamo le tracce delle precedenti prove scritte per l'accesso ai posti di ricerca della Scuola Superiore di Studi di Storia Contemporanea.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 23/11/2009, Firenze

    Elenco ammessi alla prova scritta della "Scuola Superiore di Studi di Storia Contemporanea"

    La prova scritta della "Scuola Superiore di Studi di Storia Contemporanea" si svolgerà il giorno 23 novembre 2009 a Firenze, nella sede dell’Istituto storico della Resistenza in Toscana, in via Carducci 5. L’elenco dei candidati ammessi e altre importanti informazioni si trovano nel documento allegato.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 23/11/2009, ore 15:00 - Firenze, sede dell'ISRT

    Seminario “La storiografia sul Confine orientale"

    Si svolgerà il 23 novembre alle ore 15 nella sede dell’Istituto storico per la Resistenza in Toscana (via Carducci 5, Firenze - tel. +39 055 284296), il seminario “La storiografia sul Confine orientale. Programma di lettura e discussione di monografie su blocchi tematici". Coordineranno Silvano priori e Luciana Rocchi. Nell’intenzione di questo primo seminario c’è la prosecuzione di un esperimento di “formazione dei formatori". Si è giudicato utile investire sulla preparazione storica e storiografica, sul lavoro con le fonti e sull’elaborazione dell’esperienza del laboratorio didattico di un piccolo numero di insegnanti. La condivisione di un itinerario di studio ormai pluriennale ne ha fatto un gruppo, che si caratterizza per un livello alto di competenze e per capacità di discussione e proposta. Specializzandosi nell’approfondimento di alcuni temi, che per loro natura sono una chiave d’accesso potente per l’intera storia del Novecento, saranno una risorsa per aiutare la disseminazione di conoscenze e competenze specifiche, ma comunque docenti-esperti, che potranno spendere le lezioni di metodo interiorizzate su altri snodi della storia, contemporanea e non solo. Informazioni: ISGREC, Via De’ Barberi, 61 | 58100 Grosseto tel/fax: +39 0564 415219 didattica@isgrec.it | www.isgrec.it

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 22/11/2009, Firenze

    Elenco ammessi alla prova scritta della "Scuola Superiore di Studi di Storia Contemporanea"

    La prova scritta della "Scuola Superiore di Studi di Storia Contemporanea" si svolgerà il giorno 23 novembre 2009 a Firenze, nella sede dell’Istituto storico della Resistenza in Toscana, in via Carducci 5. L’elenco dei candidati ammessi e altre importanti informazioni si trovano nel documento allegato.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 21/11/2009, ore 15:50 - Verona, Presso la sede dell’Istituto Ciclo: Spagna 1936-1939 La Storia ritrovata: Simboli, luoghi, persone, parole della Guerra Civile Spagnola ore 15.50 Proiezione del film documentario di Joris Ivens Terra di Spagna (1937) commento di Ernest Hemingway Ore 17.00 Proiezione del documentario di Beppe Cremagnani e Enrico Deaglio L’ultima crociata (2008) A seguire brevi interventi di Olinto Domenichini, Silvio Pozzani e Carlo Saletti.

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 21/11/2009, Milano

    "Il treno per Auschwitz 2010"

    Pubblichiamo il programma del progetto formativo "Un treno per Auschwitz - edizione 2010". Milano- Auschwitz-Milano 27 gennaio-31 gennaio 2010, a cura di Alessandra Chiappano (INSMLI) in collaborazione con Provincia di Milano, CGIL, CISL, CDEC, Associazione Figli della Shoah, Comunità ebraica di Milano. "Il progetto" Come spesso si dice, i GIOVANI SONO IL NOSTRO FUTURO. È a loro, quindi, che dobbiamo rivolgerci per evitare che le terribile tragedie del passato possano ripresentarsi nel futuro. Per tenere vivo il ricordo, per far capire il pericolo, per percepire come si poteva vivere – se vivere si può chiamare – in un campo di concentramento, la Provincia di Milano per il sesto anno consecutivo prosegue nell’ormai tradizione di "UN TRENO PER AUSCHWITZ". Si tratta di un’iniziativa rivolta a studenti, studentesse e insegnanti delle scuole superiori presenti nel territorio milanese strutturata in un viaggio di 5 giorni per visitare il campo di concentramento di Auschwitz.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 21/11/2009, Savona

    DALLA RESISTENZA ALLA LIBERAZIONE CON ROBERTO ROSSELLINI STORIE D'ITALIA TRA OCCUPAZIONE E LIBERAZIONE (1943-45)

    Dicembre 1944-aprile 1945 (Milano, Torino, Delta del Po) Brani tratti da: Il generale Della Rovere (1959) Paisà (1946), episodio 6;Il “braccio politici" del carcere di S. Vittore a Milano. Nella città distrutta dai bombardamenti, si organizza la rete clandestina della Resistenza. Uccisione e funerali del federale fascista milanese. Retate e rappresaglie nazifasciste. Nella valle del Po, si svolgono sanguinosi scontri armati fra partigiani e agenti dell’Oss da un lato e pattuglie tedesche dall’altro. Le crudeli rappresaglie tedesche contro i civili del luogo. Immagini della liberazione di Milano Tatti Sanguineti, critico cinematografico concluderà la rassegna con un intervento sul tema: "Il cinema del dopoguerra salva l'immagine dell'Italia nel mondo" Per ulteriori informazioni Isrec Via Ermanno Maciocio , 21/R 17100 Savona (SV) tel. 019 813553 Filmstudio ,

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Savona - Savona


  • 21/11/2009, ore 9:00 - Vercelli, Ipsia "Lombardi", via Sereno 27

    Lezione di preparazione al concorso regionale su temi di storia contemporanea

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" fornisce consulenza per il concorso su temi di storia contemporanea, rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, promosso dal Consiglio regionale del Piemonte, dalle Amministrazioni provinciali piemontesi e dall’Ufficio scolastico del Piemonte del Ministero della Pubblica istruzione. In particolare, per gli studenti impegnati nello svolgimento del tema su istriani, fiumati, dalmati in Piemonte, ha organizzato una lezione di Enrico Miletto, ricercatore.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 21/11/2009, Firenze

    Elenco ammessi alla prova scritta della "Scuola Superiore di Studi di Storia Contemporanea"

    La prova scritta della "Scuola Superiore di Studi di Storia Contemporanea" si svolgerà il giorno 23 novembre 2009 a Firenze, nella sede dell’Istituto storico della Resistenza in Toscana, in via Carducci 5. L’elenco dei candidati ammessi e altre importanti informazioni si trovano nel documento allegato.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 20/11/2009, Sala Docens - Piazza Roma Ascoli Piceno

    Libro Bianco sulla SGL CARBON di Ascoli Piceno di Paolo Prezzavento

    Dalla raccolta delle testimonianze degli operai e dei loro familiari si traccia la storia di questo insediamento industriale. Il Libro Bianco sulla SGL Carbon di Ascoli Piceno si propone come strumento per comprendere meglio le interazioni di questo insediamento industriale con il tessuto sociale economico e culturale di Ascoli Piceno per proporre delle soluzioni, invitando tutti gli interessati a riflettere e ad assumere un ruolo attivo nelle decisioni che riguardano il futuro della città. Saranno presenti all'incontro, insieme all'autore del libro Paolo Prezzavento, l'Arch. Angela Leuzzi che ha curato la ricostruzione storica, il Sindaco di Ascoli Piceno, Avv. Guido Castelli, Presidente del Circolo Lagambiente di Ascoli Piceno Diana Di Loreto l'Avv. Gianfranco Borgani che ha raccolto le testimonianze degli operai e dei loro familiari, Laura Ciotti, Presidente dell'Istituto di Ascoli Piceno, il Presidente di Legambiente Nazionale Vittorio Cogliati Dezza, il Consigliere Regionale della Regione Lazio Enrico Fontana. Conclusioni Presidente Regione Marche ONLUS Luigino Quarchioni Tutti gli atti e i documenti sono consultabili sul sito: www.decidituperascoli.it

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 20/11/2009, Milano

    "Il treno per Auschwitz 2010"

    Pubblichiamo il programma del progetto formativo "Un treno per Auschwitz - edizione 2010". Milano- Auschwitz-Milano 27 gennaio-31 gennaio 2010, a cura di Alessandra Chiappano (INSMLI) in collaborazione con Provincia di Milano, CGIL, CISL, CDEC, Associazione Figli della Shoah, Comunità ebraica di Milano. "Il progetto" Come spesso si dice, i GIOVANI SONO IL NOSTRO FUTURO. È a loro, quindi, che dobbiamo rivolgerci per evitare che le terribile tragedie del passato possano ripresentarsi nel futuro. Per tenere vivo il ricordo, per far capire il pericolo, per percepire come si poteva vivere – se vivere si può chiamare – in un campo di concentramento, la Provincia di Milano per il sesto anno consecutivo prosegue nell’ormai tradizione di "UN TRENO PER AUSCHWITZ". Si tratta di un’iniziativa rivolta a studenti, studentesse e insegnanti delle scuole superiori presenti nel territorio milanese strutturata in un viaggio di 5 giorni per visitare il campo di concentramento di Auschwitz.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 20/11/2009, ore 14:30 - presso la Sala Bresciani-Alvarez di Palazzo Moroni – Municipio di Padova

    IL CASO LIBERO – Riccardo Fedel l'antifascista veneto fondatore e primo comandante della brigata partigiana romagnola "Giuseppe Garibaldi", ucciso da altri partigiani nel giugno 1944.

    Introduce e coordina il prof. Giorgio Roverato Relazioni di Nicola e Giorgio Fedel Seguirà dibattito Conclusioni a cura del prof. Mario Isnenghi Organizzazione: Centro Studi Ettore Luccini, ISTRESCO, IVESER

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 20/11/2009, ore 20:30 - Carbonera (TV) – Sala Aldo Moro (Piazza Fabris)

    Presentazione del volume di E. Brunetta: 1945: la Cartiera Burgo e la guerriglia in pianura

    Saluto di Maurizio Criveller (Assessore alla cultura) Presentazione di Livio Vanzetto (storico ISTRESCO) Intervento di Ernesto Brunetta (storico ISTRESCO) Tutta la cittadinanza è invitata Organizzazione: Comune di Carbonera, Assessorato alla cultura, ISTRESCO

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 20/11/2009, Crespano del Grappa (Treviso) – Casa di riposo “Aita", Sala polivalente

    Una valigia di speranze - L’emigrazione Trevigiana e Veneta nel Mondo: un’occasione per decifrare il presente attraverso le immagini del passato.

    Conferenza e proiezione multimediale – Relatore Amerigo Manesso (ISTRESCO) Al termine, inaugurazione nel Salone Polifunzionale della Mostra storico-fotografica della Provincia di Treviso: L’emigrazione Trevigiana e Veneta nel Mondo Organizzazione: Casa di riposo “Aita", Comune di Crespano del Grappa con il patrocinio di Provincia di Treviso e ULSS 8.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 20/11/2009, Firenze

    Elenco ammessi alla prova scritta della "Scuola Superiore di Studi di Storia Contemporanea"

    La prova scritta della "Scuola Superiore di Studi di Storia Contemporanea" si svolgerà il giorno 23 novembre 2009 a Firenze, nella sede dell’Istituto storico della Resistenza in Toscana, in via Carducci 5. L’elenco dei candidati ammessi e altre importanti informazioni si trovano nel documento allegato.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 20/11/2009, ore 21:00 - Borgomanero - Fondazione A. Marazza

    Parole per l'oggi: il messaggio di Piero Gobetti

    Convegno organizzato dall'Anpi di Borgomanero in collaborazione con il Comune e il Centro studi "Piero Gobetti" di Torino. Alle ore 21,00 presso il Salone d'Onore di Villa Marazza. Introduce: Stefano Zanetta, Assessore alla Cultura Città di Borgomanero Presenta: Gianni Cerutti, Istituto storico "P. Fornara" Relazione: Ersilia Alessandrone Perona, Centro Studi "Piero Gobetti" di Torino

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 20/11/2009, ore 16:00 - Gorizia

    Storia del confine orientale

    Venerdì 20.11., presso l'Aula magna dell'Istituto statale d'istruzione superiore "D. Alighieri", viale XX settembre 11, primo incontro del Corso d'aggiornamento in Didattica della storia rivolto agli insegnanti di rivolto ai docenti delle scuole secondarie della provincia di Gorizia dal titolo Storia del confine orientale italiano dalla Repubblica di Venezia alla nuova Europa: Il confine orientale italiano: un tema di attualità. Dalla Repubblica di Venezia alla Venezia Giulia (1797-1924). Intervento di F. Cecotti (Irsml FVG).

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 19/11/2009, ore 21:15 - Biblioteca Civica di Besana in Brianza - Villa Filippini – Via Viarana, 14

    Presentazione del volume "Tulipano Un partigiano olandese ricorda la Resistenza e Ferruccio Parri"

    Il 19 novembre 2009, presso la Biblioteca Civica di Besana in Brianza (Villa Filippini, Via Viarana, 14) si terrà la presentazione del libro "Tulipano. Un partigiano olandese ricorda la Resistenza e Ferruccio Parri", promossa dal Circolo Pickwick (circolo letterario di Besana Brianza). Il volume, scritto da Walter De Hoog e curato da Alessandro Magherini, è pubblicato da Carocci editore all'interno della collana dell'Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia.

    Notizia di: Istituto Nazionale Ferruccio Parri. Rete degli istituti per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea - Milano


  • 19/11/2009, ore 15:00 - Milano, Civiche Raccolte Storiche, Via Borgonuovo 23

    Ciclo di incontri "Anni Settanta: nuovi modi di vivere la democrazia, nuove minacce alla democrazia

    Due incontri destinati ai docenti nell'ambito del progetto "Conoscere il passato per educare alla legalità", iniziato lo scorso anno, che intende affrontare alcuni aspetti della storia recente del nostro Paese, particolarmente collegati al tema delle minacce alla democrazia, anche nella prospettiva dell'insegnamento di "Cittadinanza e costituzione". Il primo incontro, il 19 novembre, si intitola: "Anni Settanta, "anni affollati": riforme, impegno politico, cittadinanza attiva e partecipazione". Il secondo, il 26 novembre ha come tema: "Che cos'è il terrorismo? Definizioni e riflessioni dalle BR al terrorismo internazionale".

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 19/11/2009, ore 21:00 - Biblioteca provinciale di storia contemporanea "U. Toria" Corso mazzini, 39 Ascoli Piceno

    Corso di Formazione Politica "Il lessico della Polis" - 2° Corso di Formazione Politica - Parola chiave per la politica del presente

    Presentazione Il presente corso, organizzato dalla cattedra di Filosofia Politica della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Macerata, dall’Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche, dal Dipartimento di Scienze della Comunicazione dell’Università di Macerata e patrocinato dalla Provincia di Ascoli Piceno, vuole essere un momento di approfondimento e di confronto per quanti vogliano accostarsi in maniera non superficiale allo studio e alla comprensione della politica e del suo ruolo essenziale nella società. In particolare il corso vuole indagare, in una ottica di storia delle idee ma non solo, il significato di alcuni lemmi che costituiscono il lessico della politica odierna, avvalendosi del contributo di docenti ed esperti che hanno svolto approfondite ricerche sui temi oggetto degli incontri. Viviamo in un epoca caratterizzata dalla crisi dei tradizionali attori politici e dal ricorrente discorso sull’impreparazione della nostra classe dirigente che non sembrerebbe essersi risollevata da quella “mediocrità endemica" che Nitti aveva denunciato già agli inizi del secolo scorso. Questa pesante eredità non ha però impedito l’emergere e il diffondersi di nuove forme della partecipazione politica che hanno portato con sé una critica ai tradizionali canali della rappresentanza democratica, reclamando strumenti in grado di decriptare la complessità del presente attraverso un approccio post-ideologico alla politica. È a questa domanda, che viene in particolar modo dalle giovani generazioni, che il presente corso vuole fornire una prima, seppur parziale, risposta attraverso un approccio di tipo seminariale nel quale verranno approfonditi alcuni temi ricorrenti del dibattito pubblico come Antifascismo, Antisemitismo, Crisi, informazione e Totalitarismo. Restiamo infatti convinti non solo che l’approfondimento critico delle questioni pubbliche sia essenziale per un pieno esercizio della cittadinanza ma, parafrasando Benedetto Croce, che una nuova religione civile non possa formarsi se non attraverso un moto di pensiero in grado di essere, allo stesso tempo, segno e strumento dell’elevamento degli animi. CALENDARIO DEL CORSO IL LESSICO DELLA POLIS 2° CORSO DI FORMAZIONE POLITICA Parole chiave per la politica del presente Giovedì 19 Novembre 2009 CRISI Luca Scuccimarra ( Università Macerata ) Giovedì 26 Novembre 2009 ANTIFASCISMO Paola Magnarelli (Università Macerata ) Giovedì 3 dicembre 2009 ToTALITARISMO Natascia Mattucci ( Università Macerata ) Giovedì 10 dicembre 2009 CRISI ECONOMICA E FINANZIARIA Andrea Ricci ( Università Urbino ) Giovedì 17 dicembre 2009 INFORMAZIONE Gennaro Carotenuto ( Università Macerata ) Giovedì 22 Dicembre 2009 ANTISEMITISMO Gianluca Vagnarelli ( Università Macerata ) Gennaro Carotenuto Insegna Storia del Giornalismo e dei nuovi media e Storia Contemporanea presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Macerata. Dal 1995 sperimenta il giornalismo partecipativo con un proprio sito personale (http://www.gennarocarotenuto.it) che nel corso degli anni è divenuto uno dei blog più letti e apprezzati in Italia. Nel 2005 ha pubblicato Franco e Mussolini, la guerra vista dal Mediterraneo, Sperling&Kupfer, Milano. Nel 2007 ha curato il volume Storia e comunicazione. Un rapporto in evoluzione, EUM. Nel 2009, Giornalismo partecipativo, storia del giornalismo come bene comune, Nuovi Mondi. Paola Magnarelli Prof. Ordinario di Storia contemporanea presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Macerata e direttore del Dipartimento di Scienze della Comunicazione. Membro della SISSCO (società italiana per lo studio della storia contemporanea) e della SIS (società italiana delle storiche) si occupa di ceti dirigenti in Italia tra Ottocento e Novecento. Tra le sue recenti pubblicazioni Tra sapere e agire politico: per una storia della rete suffragista in Italia, in Donne tra Otto e Novecento: progetti culturali, emancipazione e partecipazione politica, a cura di Paola Magnarelli, Eum, 2007 e Scelta antifascista e percorsi della memoria: le carte di Mario Morbiducci, in “Proposte e ricerche" n. 59 (2/2007). Natascia Mattucci Docente di Filosofia dei diritti umani presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Macerata si è occupata del pensiero politico kantiano, della filosofia di Hanna Harendt e del pensiero femminista. È autrice di L’universale plurale. Sul pensiero politico di Immanuel Kant, Giappichelli, 2006 e Mondo comune e responsabilità politica. Sulla teoria politica di Hanna Harendt, EUM, 2008. Andrea Ricci Docente di Economia Internazionale all'Università di Urbino, si occupa in particolare di temi relativi all'economia monetaria e finanziaria internazionale e alle politiche macroeconomiche. È autore di Dopo il liberismo. Proposte per una politica economica di sinistra, Fazi, 2006. Luca Scuccimarra È professore ordinario di Storia del pensiero politico presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Macerata. Si è occupato del pensiero politico kantiano, dell’ideale cosmopolitico e di storia costituzionale con particolare attenzione al periodo della Rivoluzione francese. È autore di Obbedienza, resistenza, ribellione. Kant e il problema dell’obbligo politico, Jouvence, 1998 e I confini del mondo. Storia del cosmopolitismo dall’Antichità al Settecento, Il Mulino, 2006. Gianluca Vagnarelli Collaboratore della cattedra di Filosofia Politica della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Macerata è attualmente post-doc presso le Service de philosophie politique et moral dell’Università di Liegi. I suoi temi di ricerca riguardano il pensiero francese della seconda metà del Novecento. È autore di La Repubblica impossibile. Sulla filosofia politica di Jean-Paul Sartre, in corso di pubblicazione presso la EUM e di “Kamo. Blog di cultura politica" (http://gianlucavagnarelli.wordpress.com

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 19/11/2009, Milano

    "Il treno per Auschwitz 2010"

    Pubblichiamo il programma del progetto formativo "Un treno per Auschwitz - edizione 2010". Milano- Auschwitz-Milano 27 gennaio-31 gennaio 2010, a cura di Alessandra Chiappano (INSMLI) in collaborazione con Provincia di Milano, CGIL, CISL, CDEC, Associazione Figli della Shoah, Comunità ebraica di Milano. "Il progetto" Come spesso si dice, i GIOVANI SONO IL NOSTRO FUTURO. È a loro, quindi, che dobbiamo rivolgerci per evitare che le terribile tragedie del passato possano ripresentarsi nel futuro. Per tenere vivo il ricordo, per far capire il pericolo, per percepire come si poteva vivere – se vivere si può chiamare – in un campo di concentramento, la Provincia di Milano per il sesto anno consecutivo prosegue nell’ormai tradizione di "UN TRENO PER AUSCHWITZ". Si tratta di un’iniziativa rivolta a studenti, studentesse e insegnanti delle scuole superiori presenti nel territorio milanese strutturata in un viaggio di 5 giorni per visitare il campo di concentramento di Auschwitz.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 19/11/2009, ore 20:45 - Soliera - Modena, Sala Cerimonie Castello Campori P.zza F.lli Sassi 2

    Berlino 1989. Dalla Guerra fredda all’Europa unita

    In occasione del 20° anniversario dalla caduta del Muro di Berlino, il Comune di Soliera in collaborazione con l'Istituto storico di Modena organizzano una serata per confrontarsi con la cittadinanza sulla caduta del Muro di Berlino. Interverranno Giuseppe Schena e Lorenzo Bertucelli; durante la serata verrà proiettato il film "Le vite degli altri "di Florian Hanckel von Donnersmarck.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 19/11/2009, ore 21:00 - Sala Il lavatoio - Via Ruggeri Santarcangelo di Romagna

    Presentazione libro "A Santarcangelo c'erano le fabbriche."

    Giovedì 19 novembre alle ore 21.00 nella Sala Il lavatoio - Via Ruggeri Santarcangelo di Romagna (RN) presentazione di un libro che si colloca alla fine di un progetto promosso dall'Istituto Storico della Resistenza di Rimini in collaborazione con le Istituzoni del territorio e con la Libera Università dell'Autobiografia. "A Santarcangelo c'erano le fabbriche. Testimonianze e tracce del mondo del lavoro nel dopoguerra" A cura di Lidia Gualtiero e Giovanna Gazzoni Il libro ricostruisce, attraverso testimonianze raccolte da biografi volontari ( formazione condotta da Gianna Niccolai), la storia del lavoro di una generazione, dal dopoguerra agli anni Ottanta, di cui si sta perdendo memoria con la scomparsa sul territorio delle strutture che hanno ospitato le fabbriche. In prefazione gli interventi di Duccio Demetrio e di Carmine Lazzarini.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini - Rimini


  • 19/11/2009, Napoli, ICSR, via Costantino 25

    Corso intensivo di storia della Campania

    3° appuntamento: L’età del Regno dei Borbone prof. Giulio de Martino

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 19/11/2009, Firenze

    Elenco ammessi alla prova scritta della "Scuola Superiore di Studi di Storia Contemporanea"

    La prova scritta della "Scuola Superiore di Studi di Storia Contemporanea" si svolgerà il giorno 23 novembre 2009 a Firenze, nella sede dell’Istituto storico della Resistenza in Toscana, in via Carducci 5. L’elenco dei candidati ammessi e altre importanti informazioni si trovano nel documento allegato.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 19/11/2009, ore 16:00 - Gorizia

    Storia del confine orientale

    Giovedì 20.11., alle ore 16, presso l'Aula Magna dell'Istituto statale di istruzione superiore "D. Alighieri" di Gorizia, in Viale XX settembre n. 11, primo incontro del corso d'aggiornamento in Didattica della storia rivolto ai docenti delle scuole secondarie della provincia di Gorizia dal titolo Storia del confine orientale italiano dalla Repubblica di Venezia alla nuova Europa: venerdì Il confine orientale italiano: un tema di attualità. Dalla Repubblica di Venezia alla Venezia Giulia (1797-1924). Interviene Franco Cecotti (Irsml FVG).

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 18/11/2009, ASTI - Centro Culturale S. Secondo, (via Carducci 22-24) Ciclo: Concorso regionale di storia contemporanea - a.s. 2009/2010 - Proposta di formazione per docenti e studenti delle scuole secondarie di II grado

    Concorso regionale di storia contemporanea - a.s. 2009/2010 - Proposta di formazione per docenti e studenti delle scuole secondarie di II grado

    Con la presente, in accordo con il Consiglio Regionale e USR del Piemonte, in riferimento alla circolare regionale (che riportiamo in allegato) che bandisce l’annuale concorso di storia contemporanea, riservato agli studenti delle scuole superiori, si informa che il nostro Istituto organizza tre incontri per insegnanti e studenti che intendano partecipare al suddetto concorso sia per sostenerli nella ricerca, sia per prepararli al viaggio-studio nei luoghi della memoria. Gli incontri, aperti anche al pubblico generico interessato, si terranno presso il Centro Culturale S. Secondo, (via Carducci 22-24), dalle ore 17,00 alle ore 19,00 TERZO INCONTRO 18 novembre 2009 - Incontro di approfondimento sulla TRACCIA 3: La complessità del sistema-lager Nicoletta Fasano, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Asti Proiezione di scene tratte dai documentari Gli ultimi giorni (1999) di James Moll e Volevo solo vivere (2006) di Mimmo Calopresti Gli studenti e i docenti interessati dovranno comunicare la propria adesione agli incontri entro il 30 ottobre 2009. Si ricorda che termini di iscrizione al concorso regionale scadono il prossimo 30 ottobre (inviare un fax, sull’apposito modulo, allo 011.57.57.365, alla Segreteria del Comitato Resistenza e Costituzione), mentre gli elaborati dovranno essere inviati all’Assessorato all’Istruzione della Provincia di Asti entro il 10 febbraio 2010. N. B. Per tutte le informazioni sul concorso regionale ci si può rivolgere, oltre che al nostro Istituto, anche a: - Consiglio regionale del Piemonte - Palazzo Lascaris, Via Alfieri, 15 - 10121 TORINO tel. 011.57.57.289 - 843 – 832-702 e–mail: comitato.resistenzacostituzione@consiglioregionale.piemonte.it sito: www.consiglioregionale.piemonte.it/organismi/org_cons/resistenza/attivita.htm - Assessorato all’Istruzione della Provincia di Asti Tel. 0141 433 255 Fax : 0141 433 263 mail : cultura@provincia.asti.it sito www.provincia.asti.it

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 18/11/2009, Verbania - Casa della Resistenza

    Novara Millenovecentoventidue

    Il film di Vanni Vallino 'Novara Millenovecentoventidue' Un film per ricordare l'episodio del '22 a Lumellogno che ha procurato la medaglia d'oro al merito civile alla città di Novara Proiezione per le scuole Casa della Resistenza ore 10,30 Proiezione per il pubblico Casa della resistenza ore 17,00 NOVARA MILLENOVECENTOVENTIDUE produzione IMMAGINA regia VANNI VALLINO da un'idea di CARLO MIGLIAVACCA sceneggiatura: MAURO BEGOZZI e VANNI VALLINO musiche originali ANTONIO PAOLO PIZZIMENTI con NINO CASTELNUOVO, MARCO MORELLINI, BRUNA VERO, MARIA CRISTINA DI NICOLA, SERGIO DANZI, ILEANA SPALLA, VIOLA DONDERI LA POPOLAZIONE DI LUMELLOGNO, IL GRUPPO TEATRALE LARIBALTA L’Istituto Storico della Resistenza “Piero Fornara" di Novara e VCO, in collaborazione con il Comitato di Quartiere di Lumellogno e Immagina del regista Vanni Vallino ha realizzato questo film sull’anno 1922 nel territorio novarese, da un'idea di Carlo Migliavacca, partendo dall’episodio di Lumellogno del 16 luglio quando una squadra di fascisti tentò di dare l’assalto alla Frazione ma venne respinta una prima volta e ritornò accanendosi contro la popolazione causando tre morti e numerosi feriti. Per quell’atto di resistenza antifascista la città di Novara è stata insignita, il 25 aprile 2007, della Medaglia d’oro al Merito Civile dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Nel nostro film c'è un piccolo filo rosso che attraversa tutte le scene, ambientate ai giorni nostri ma anche nel '46 alla vigilia del referendum tra monarchia e repubblica ed ovviamente nel 1922; è rappresentato da una bimba vestita in modo impercettibile con i colori rosso, bianco e verde. Posa fiori al monumento dei caduti, raccoglie un libro durante l'incendio alla camera del lavoro, cammina con la popolazione di Lumellogno incontro ai fascisti, osserva curiosa il racconto delle memorie dentro la stalla... Insomma una presenza forte anche se, come personaggio simbolo, ha la stessa età in epoche diverse; rappresenta la nostra idea di Italia, un'Italia forse non ancora definitivamente “cresciuta" ma che c'è nei momenti importanti della Storia. Ecco perché siamo grati ad Enrico Massara e commossi nel ricordarlo, perché lui, uno dei protagonisti della nostra Storia, ha voluto esserci anche nel nostro film e proprio nella scena della battaglia. Il film è stato realizzato con il contributo di Film Commission Torino Piemonte e la collaborazione di: ATL Novara, Raffineria Sarpom Trecate, Unione Comuni Basso Novarese Granozzo con Monticello e Casalino, Clementoni Magis. Con il patrocinio di: Prefettura di Novara, Provincia di Novara. Per vedere il traile vedi link allegato

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 18/11/2009, ore 15:00 - Modena, Sala conferenze Giacomo Ulivi Via Ciro Menotti 137

    Immagini, parole e cose: raccontare le Fonderie sessant'anni dopo. Concorso, seminario, incontro con gli studenti: 11, 18, 25 novembre 2009 e 9 gennaio 2010

    Un concorso, un seminario e un incontro con gli studenti rivolti alle scuole secondarie di secondo grado di Modena e Provincia: queste le iniziative promosse dall’Assessorato all’Istruzione del Comune di Modena e l’Associazione Amici delle Fonderie, in collaborazione con l’Istituto storico di Modena e l’Associazione Amici del Corni, a sessant’anni dall’eccidio delle Fonderie di Modena del 9 gennaio 1950. Gli obiettivi del progetto sono promuovere la cultura del lavoro e dei diritti, sostenere l’idea del sapere collegato al fare, mantenere la memoria di un luogo identitario della cultura della città. Seminario Le Fonderie tra passato e futuro Il seminario per docenti delle scuole secondarie di secondo grado prevede tre incontri, l’11, il 18 e il 25 novembre (dalle 15 alle 17). Si parlerà delle Fonderie e della memoria dell’eccidio, ma anche dell’area della città in cui le Fonderie sono sorte e del progetto di qualificazione dell’intera zona che diventerà luogo di incontro per studenti, giovani, associazioni e università finalizzato a promuovere storia, cultura ed eccellenze produttive del territorio modenese.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 18/11/2009, Roma, Sala Mercede, via Mercede 55

    Giustizia, democrazia, convivenza: possiamo fare a meno delle regole? Incontro con Gherardo Colombo

    L'Associazione culturale iTusci invita all'incontro con Gherardo Colombo. Intervengono: Roberto Di Giovan Paolo, Giuseppe Parroncini, Giulia Rodano. Con il patrocinio di: Regione Lazio, Provincia di Viterbo, Comune di Acquapendente, Irsifar

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 18/11/2009, Crodo (Vb)

    I sentieri della ricerca n. 9/10 settembre 2009

    E' uscito il n. 9/10 settembre 2009 della rivista diretta da Angelo Del Boca per il Centro studi 'Piero Ginocchi' di Crodo Di seguito il sommario del numero. Invitiamo tutti i lettori a sottoscrivere l'abbonamento fissato a euro 30,00. Sostenitore euro 100,00 Questo numero doppio di 423 pagine costa € 30,00 Sommario p. 7 – Un’inaugurazione e due accorati appelli, di Angelo Del Boca vivere la Resistenza p. 13 - La lingua nei campi nazisti della morte, di Daniela Accadia p. 69 – 20 giorni fra i “Maquis", di Gian Carlo Pozzi p. 81 - Oreste Zecchinel, il Rocambole della bricolla, di Paolo Bologna storia nazionale p. 95 – Le chiese evangeliche di fronte al regime fascista, di Giorgio Rochat p. 113 – Uno straordinario campo da coltivare. Il Centro di documentazione inedita dell’Istituto agronomico per l’Oltremare di Firenze e le sue ricchezze, di Nicola Labanca p. 133 - La verità e il benessere. L’Usis in Italia tra 1945 e 1956, di Simona Tobia p. 171 – 8 maggio 1917: uno sciopero contro la guerra. Vigevano di fronte al primo conflitto mondiale, di Marco Savini p. 185 – Alcuni aspetti teorico-politici dell’atteggiamento dell’estrema destra italiana davanti al Sessantotto, di Francesco Germinario l’Africa e il resto del mondo p. 207 – Un’altra Storia. Le memorie di Mohamed Fekini, patriota libico, di Carlo Greppi p. 273 – La stele di Axum. Da bottino di guerra a patrimonio dell’umanità, di Massimiliano Santi p. 305 – Gli aeroplani del Negus. L’aviazione etiopica 1929-1936, di Alberto Magnani p. 317 La psichiatria coloniale italiana negli anni dell’Impero (1936-1941): prime acquisizioni, di Luigi Benevelli p. 329 – Urbanistica e architettura fasciste tra edificazione e edemolizioni nell’Africa Orientale Italiana, di Aram Mattioli p. 349 – Frammenti di vita “postcoloniale" negli articoli de “Il Quotidiano eritreo", di Nicholas Lucchetti p. 365 – Gli Stati disuniti d’America: politiche interne e disordini pubblici di matrice razziale negli anni sessanta, di Ottavio D’Addea p. 381 – La politica estera nella visione di un classico della scienza politica indiana: l’Arthashastra, di Mainardo Benardelli rassegna bibliografica p. 389 – Le ragioni per tornare a studiare il comunismo, di Severina Fontana p. 392 – La guerra dentro, di Luigi Benevelli p. 397 – Schede p. 421 - notizie sugli autori di questo numero

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 18/11/2009, Milano

    "Il treno per Auschwitz 2010"

    Pubblichiamo il programma del progetto formativo "Un treno per Auschwitz - edizione 2010". Milano- Auschwitz-Milano 27 gennaio-31 gennaio 2010, a cura di Alessandra Chiappano (INSMLI) in collaborazione con Provincia di Milano, CGIL, CISL, CDEC, Associazione Figli della Shoah, Comunità ebraica di Milano. "Il progetto" Come spesso si dice, i GIOVANI SONO IL NOSTRO FUTURO. È a loro, quindi, che dobbiamo rivolgerci per evitare che le terribile tragedie del passato possano ripresentarsi nel futuro. Per tenere vivo il ricordo, per far capire il pericolo, per percepire come si poteva vivere – se vivere si può chiamare – in un campo di concentramento, la Provincia di Milano per il sesto anno consecutivo prosegue nell’ormai tradizione di "UN TRENO PER AUSCHWITZ". Si tratta di un’iniziativa rivolta a studenti, studentesse e insegnanti delle scuole superiori presenti nel territorio milanese strutturata in un viaggio di 5 giorni per visitare il campo di concentramento di Auschwitz.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 18/11/2009, Milano, Fondazione Corrente, via Carlo Porta, 5

    Inaugurazione della mostra "I colori del ferro. Libri e riviste alla Cornigliano-Italsider (1956-1965)"

    La mostra, a cura di Carlo Vinti, si propone di documentare attraverso libri, periodici e altri materiali stampati, un episodio particolare di incontro tra intellettuali, artisti e industria nell’Italia degli anni cinquanta e del miracolo economico. Promossa dalla Fondazione Corrente in collaborazione con l'Associazione Duccio Bigazzi, la Fondazione Ansaldo, la Fondazione Isec, l'Istituto lombardo di storia contemporanea, la mostra sarà visitabile fino al 17 dicembre 2009 (martedì, mercoledì e giovedì, 9.00 – 12.30, 15.00 – 18.30). In occasione dell’inaugurazione, è previsto: ore 18,00 un incontro-tavola rotonda con: Carlo Vinti (curatore della mostra), Giorgio Bigatti (Fondazione Isec), Claudio Bertieri, (responsabile settore audiovisivi Italsider), Eugenio Carmi (artista, consulente per l’immagine Italsider), Carlo Fedeli (giornalista, capo ufficio stampa Italsider), Giampaolo Gandolfo (responsabile dei circoli culturali Italsider), Gian Lupo Osti (dirigente Finsider) Ore 19,00 la proiezione del video "Le mani! La testa! Gli occhi! Eugenio Carmi, un artista in fabbrica" (Genova 2006) e di una selezione di film industriali prodotti da Cornigliano e Italsider Ore 20,00 visita della mostra

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 18/11/2009, ore 10:40 - Rimini

    Bando di Concorso_Premio Vincenzo Mascia_"Viaggio verso una cultura dei diritti e dei doveri"

    L’ANPI territoriale di Rimini e l’Istituto Storico di Rimini indicono un concorso scolastico dal titolo “Viaggio verso una cultura dei diritti e dei doveri”, finalizzato alla conoscenza, attraverso le vicende storiche italiane, dello sviluppo dei diritti e dei doveri: dalla loro negazione durante il periodo fascista alla nascita della Costituzione Repubblicana. Questo concorso trae impulso dalla volontà di valorizzare e tramandare la memoria della figura del Partigiano ed ex Presidente ANPI, Vincenzo Mascia, figura di rilievo per la vita politica e culturale di Rimini. Mascia fu, infatti, insegnante e pedagogo, benemerito per l’impegno profuso nella lotta al nazifascismo e per la dedizione con cui continuò a tramandare alle giovani generazioni la Memoria della Resistenza e della lotta Partigiana. Per tale ragione, viene istituito un concorso con dei premi di studio intitolati a “Vincenzo Mascia”. Il concorso si rivolge ai docenti e agli studenti/esse delle scuole secondarie di primo grado di Rimini e Provincia.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini - Rimini


  • 17/11/2009, Asti - Sala Ruscalla del Centro Culturale S. Secondo di via Carducci n. 22 Ciclo: CINEMA E SHOAH: corso di aggiornamento per insegnanti. e non

    Gli anni Sessanta e l’inizio dell’ "era del testimone"

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Asti organizza un corso di aggiornamento (totalmente gratuito) per insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado sul tema CINEMA E SHOAH. Scopo del corso è quello di capire il difficile rapporto tra cinema-storia-memoria attraverso le immagini del sistema concentrazionario nazista rielaborate nel corso di oltre sessant’anni di produzione cinematografica. Attraverso l’analisi di documentari e film e dei linguaggi tecnici utilizzati si cercherà di individuare i luoghi comuni, gli stereotipi, gli errori interpretativi e la loro influenza sul nostro immaginario e sulle nostre conoscenze. Gli incontri, aperti comunque anche agli studenti e al pubblico generico interessato, si svolgeranno presso la Sala Ruscalla del Centro Culturale S. Secondo di via Carducci n. 22, ad Asti, sempre dalle ore 17,00 alle ore 19,00, con il seguente calendario (prenotazioni al n. 0141-590003 o a info@israt.it) SECONDO INCONTRO 17 novembre 2009: Gli anni Sessanta e l’inizio dell’ "era del testimone" - La passeggera di Andrzej Munk: il complesso rapporto vittima/carnefice. Lo "scandalo" de Il portiere di notte di L. Cavani - I processi alla Storia: Norimberga e il processo Eichmann (luci ed ombre…) Ricordiamo che l’Israt è "Ente accreditato" alla formazione insegnanti, ai sensi dell’articolo 66 del CCNL 2002-2005. Per gli insegnanti è prevista l’autorizzazione alla partecipazione in orario di servizio in quanto INSMLI, con la rete degli Istituti associati, ha ottenuto il riconoscimento di agenzia formativa, con decreto ministeriale del 25-05-2001, prot. N° 802 del 19-06-2002, rinnovato con decreto prot. N° 10962 del 08-06-2005, ed è incluso nell’elenco degli Enti accreditati.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 17/11/2009, Verona, Presso la sede dell’Istituto Ciclo: Sguardi di storia. Presentazioni di libri freschi di stampa

    La scuola fascista. Istituzioni, parole d’ordine e luoghi dell’immaginario, a cura di G. Gabrielli e D. Montino (Ombre corte, Verona 2009)

    Silvia Pasquetto (IVrR) ne discute con Gianluca Gabrielli (Centro studi per la scuola pubblica - Cesp)

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 17/11/2009, Firenze, Sala della Biblioteca dell’Istituto Storico della Resistenza in Toscana, via Carducci 5/37 Ciclo: E' la nostra storia. Conversazioni sul Novecento. I ciclo: Il volo dell'avvoltoio. Dall'epurazione razzista alla guerra ai civili

    Società, resistenza e partigianato. La Toscana

    Paolo Cocchi, Santo Peli e Mario G. Rossi ne discutono presentando il libro curato da Marco Palla "Storia della Resistenza in Toscana"(Carocci-Regione Toscana, voll. 2, 2006 e 2009)

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 17/11/2009, ore 15:00 - Cineteca Comunale-Rimini

    Seminario Educazione alla Memoria 2009-2010

    Il Comune di Rimini in collaborazione e con la partecipazione dell''Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Italia Contemporanea della Provincia di Rimini e dell'Associazione Nazionale Partigiani d’Italia di Rimini (ANPI), promuove il percorso educativo e seminario di formazione per le scuole medie superiori (classi quinte) "Come si diventa Nazisti? Il Terzo Reich e il genocidio degli Ebrei d’Europa." Gli incontri del seminario si svolgeranno da Novembre 2009 ad Aprile 2010. Modalità di partecipazione Gli studenti e le studentesse dell’ultimo anno degli Istituti secondari superiori di Rimini si iscrivono liberamente al seminario, impegnandosi a partecipare con costanza a tutti gli appuntamenti in programma. In ogni caso, saranno ammessi a proseguire il percorso solamente gli studenti che avranno frequentato le prime due lezioni. L’effettiva partecipazione agli incontri verrà accertata mediante la firma di presenza e tutti gli iscritti al seminario riceveranno un attestato di partecipazione. Le iscrizioni vanno trasmesse al Comune di Rimini, Servizio Relazioni Esterne, tramite e-mail all’indirizzo : mariacarla.monti@comune.rimini.it oppure con fax al n. 0541 704338, a cura dei docenti referenti per il Progetto Educazione alla Memoria e verranno accolte nel limite dei posti disponibili e nel rispetto del criterio proporzionale fra gli Istituti. I docenti referenti sono responsabili della comunicazione del progetto agli studenti del proprio Istituto. Spetta a loro, pertanto, la divulgazione a tutti gli iscritti delle informazioni utili sulle date e orari degli incontri, nonché la raccolta puntuale degli elaborati che verranno richiesti agli studenti nel corso del progetto stesso. In allegato il programma dettagliato del seminario.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini - Rimini


  • 17/11/2009, Milano

    "Il treno per Auschwitz 2010"

    Pubblichiamo il programma del progetto formativo "Un treno per Auschwitz - edizione 2010". Milano- Auschwitz-Milano 27 gennaio-31 gennaio 2010, a cura di Alessandra Chiappano (INSMLI) in collaborazione con Provincia di Milano, CGIL, CISL, CDEC, Associazione Figli della Shoah, Comunità ebraica di Milano. "Il progetto" Come spesso si dice, i GIOVANI SONO IL NOSTRO FUTURO. È a loro, quindi, che dobbiamo rivolgerci per evitare che le terribile tragedie del passato possano ripresentarsi nel futuro. Per tenere vivo il ricordo, per far capire il pericolo, per percepire come si poteva vivere – se vivere si può chiamare – in un campo di concentramento, la Provincia di Milano per il sesto anno consecutivo prosegue nell’ormai tradizione di "UN TRENO PER AUSCHWITZ". Si tratta di un’iniziativa rivolta a studenti, studentesse e insegnanti delle scuole superiori presenti nel territorio milanese strutturata in un viaggio di 5 giorni per visitare il campo di concentramento di Auschwitz.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 17/11/2009, Alessandria

    Modulo formativo per docenti e studenti partecipanti al Concorso regionale di storia contemporanea

    Come ormai da molti anni, anche in quest’anno scolastico 2009-2010 il Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana del Consiglio Regionale del Piemonte, in collaborazione con le Amministrazioni provinciali, l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e il Ministero dell’Istruzione, ha promosso il Progetto regionale di Storia contemporanea, destinato agli studenti delle scuole secondarie di II grado. Il concorso, che si avvale da sempre della collaborazione e della consulenza scientifica della rete regionale degli Istituti Storici della Resistenza e della Società Contemporanea, prevede lo svolgimento di una ricerca su temi di storia contemporanea. Gli studenti, autori delle ricerche giudicate più meritevoli, insieme ai docenti che hanno seguito il loro lavoro, vengono premiati con viaggi-studio aventi come meta luoghi della memoria significativi in Italia e in Europa. QUARTO INCONTRO Lo sviluppo e la redazione della ricerca Il 17 novembre. Traccia n.2 (La difficile memoria delle guerre jugoslave) – prof. William Bonapace, (questo incontro avrà inizio alle 15 e 30).

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 17/11/2009, Roma, Liceo classico statale "Pilo Albertelli", via D.Manin 9 Ciclo: Il Novecento delle italiane. Storia delle donne nell’Italia contemporanea

    La strada verso i diritti: le donne dalla Resistenza agli anni Sessanta

    Lezione tenuta da Maria Rocchi ad una classe dell’ultimo anno di corso del liceo.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 16/11/2009, ore 18:30 - Mirandola, Sala del bastione del Castello dei Pico - Via Marconi 23

    Tra fascismo e antifascismo. Corso gratuito in 6 lezioni

    Il Comune di Mirandola e l'Università dell'età libera, in collaborazione con l'Istituto storico di Modena, offrono la possibilità di conoscere, gratuitamente, la storia della provincia modenese durante i difficili anni del fascismo attraverso sei lezioni tenute da storici, docenti e ricercatori. Gli incontri, aperti a tutti, si terranno a Mirandola, e sono previsti per le giornate del 2, 9, 16, 23, 30 novembre e 7 dicembre nella Sala del Bastione del Castello Pico. 3°incontro: Il lavoro, i lavoratori e gli imprenditori negli anni della dittatura, Giuliano Muzzioli docente Università di Modena e Reggio Emilia.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 16/11/2009, ore 11:00 - ASTI - Istituto Giobert Ciclo: I mesi del giallo 2009

    Misteri d’Italia: la storia del Moby Prince raccontata ai giovani

    Nell’ambito della rassegna "I mesi del giallo 2009" si terrà presso l’Istituto Giobert, ad Asti, l’incontro "Misteri d’Italia: la storia del Moby Prince raccontata ai giovani". Interviene Enrico Fedrighini, autore di Moby Prince, un caso ancora aperto. Conduce Mario Renosio, Direttore Israt Asti

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 16/11/2009, ore 18:00 - Bologna, Istituto Parri, via Sant'Isaia 20

    Lezione di Enzo Collotti, "Le due Germanie e la caduta del muro"

    L'Istituto Parri di Bologna e il Goethe Zentrum, nell'ambito delle iniziative "1989 Vent'anni dopo", invitano alla lezione di Enzo Collotti "Le due Germanie e la caduta del muro". L'incontro si svolgerà alle ore 18 presso la sala Refettorio dell'Istituto Parri in via Sant'Isaia 20, Bologna (accesso dal Museo della Resistenza). Ingresso libero. Info: istituto@istitutoparri.it

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 16/11/2009, Milano

    "Il treno per Auschwitz 2010"

    Pubblichiamo il programma del progetto formativo "Un treno per Auschwitz - edizione 2010". Milano- Auschwitz-Milano 27 gennaio-31 gennaio 2010, a cura di Alessandra Chiappano (INSMLI) in collaborazione con Provincia di Milano, CGIL, CISL, CDEC, Associazione Figli della Shoah, Comunità ebraica di Milano. "Il progetto" Come spesso si dice, i GIOVANI SONO IL NOSTRO FUTURO. È a loro, quindi, che dobbiamo rivolgerci per evitare che le terribile tragedie del passato possano ripresentarsi nel futuro. Per tenere vivo il ricordo, per far capire il pericolo, per percepire come si poteva vivere – se vivere si può chiamare – in un campo di concentramento, la Provincia di Milano per il sesto anno consecutivo prosegue nell’ormai tradizione di "UN TRENO PER AUSCHWITZ". Si tratta di un’iniziativa rivolta a studenti, studentesse e insegnanti delle scuole superiori presenti nel territorio milanese strutturata in un viaggio di 5 giorni per visitare il campo di concentramento di Auschwitz.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 16/11/2009, ore : - Verona

    Processo di Verona rinviato al 17 dicembre

    La nuova data dell’udienza del processo ai responsabili della strage di Cervarolo e di altre compiute in diversi comuni emiliani è stata fissata, sempre a Verona, per il 17 dicembre 2009, alle ore 9.30. I giudici del tribunale militare di Verona, chiamati a giudicare gli autori della strage di Cervarolo e di altri eccidi nazifascisti compiuti nella primavera del 1944 sull’Appennino tosco-emiliano, a causa della mancata notifica in tempo utile del documento a 4 dei 6 imputati, hanno dovuto disporre la ri-notificazione della citazione a giudizio prevista per il giorno di San Martino, 11 novembre. Nell’aula del tribunale militare di Verona erano presenti i rappresentanti dell'Associazione famigliari delle vittime, dell'ANPI e di Istoreco, oltre a un centinaio di cittadini e di numerose telecamere delle tv nazionali francesi e tedesche. Alla prima udienza era presente, tra gli altri amministratori dei comuni emiliani, il sindaco di Villa Minozzo Luigi Fiocchi. Un evento importante per la memoria nazionale che Istoreco, dalla prossima udienza e per tutto il corso del processo, filmerà e che sarà reso consultabile a tutti presso il Polo Archivistico di via Dante 11 a Reggio Emilia. Ricordiamo che la precedente udienza preliminare del 6 ottobre si era conclusa con il rinvio a giudizio - per il reato di concorso in violenza con omicidio contro privati nemici, pluriaggravate e continuata - di tutti e sette (ma solo sei sono i sopravvissuti) gli ex ufficiali tedeschi della III Divisione Corazzata Goering che trucidarono la popolazione del il paese. Nel frattempo il pm Marco De Paolis ha concluso l’altro troncone di indagine che sarà riunificato a quello di Cervarolo: altri sette ex ufficiali tedeschi hanno già ricevuto l’avviso di conclusione dell’indagine preliminare. L’obiettivo, dopo la fissazione dell’udienza preliminare, sarà l’unificazione dei due tronconi entro dicembre. IstoreComunicazione ANPI Associazione famigliari vittime stragi

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 15/11/2009, Milano

    "Il treno per Auschwitz 2010"

    Pubblichiamo il programma del progetto formativo "Un treno per Auschwitz - edizione 2010". Milano- Auschwitz-Milano 27 gennaio-31 gennaio 2010, a cura di Alessandra Chiappano (INSMLI) in collaborazione con Provincia di Milano, CGIL, CISL, CDEC, Associazione Figli della Shoah, Comunità ebraica di Milano. "Il progetto" Come spesso si dice, i GIOVANI SONO IL NOSTRO FUTURO. È a loro, quindi, che dobbiamo rivolgerci per evitare che le terribile tragedie del passato possano ripresentarsi nel futuro. Per tenere vivo il ricordo, per far capire il pericolo, per percepire come si poteva vivere – se vivere si può chiamare – in un campo di concentramento, la Provincia di Milano per il sesto anno consecutivo prosegue nell’ormai tradizione di "UN TRENO PER AUSCHWITZ". Si tratta di un’iniziativa rivolta a studenti, studentesse e insegnanti delle scuole superiori presenti nel territorio milanese strutturata in un viaggio di 5 giorni per visitare il campo di concentramento di Auschwitz.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 14/11/2009, Perugia, ex Borsa merci, via Mazzini

    Presentazione del volume "Inseguendo un sogno"

    Nell'ambito di Umbria Libri 2009 l'Isuc organizza la presentazione del volume di Mirella Alloisio, Inseguendo un sogno, Foligno, Editoriale Umbra, 2009. Introduce e coordina Claudia Minciotti del consiglio di amministrazione dell'Isuc; intervengono: Attilio Bartoli Langeli, presidente della Deputazione di storia patria per l'Umbria, Maria Rosaria Porcaro, storica. Sarà presente l'autrice.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 14/11/2009, ore 16:15 - Verona, Presso la sede dell’Istituto Ciclo: Spagna 1936-1939 La Storia ritrovata: Simboli, luoghi, persone, parole della Guerra Civile Spagnola Silvio Pozzani: Dalla speranza alla sconfitta: le Brigate Internazionali Beppe Muraro: Eroi e antieroi, il ritorno della memoria nella letteratura spagnola di oggi

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 14/11/2009, Milano

    "Il treno per Auschwitz 2010"

    Pubblichiamo il programma del progetto formativo "Un treno per Auschwitz - edizione 2010". Milano- Auschwitz-Milano 27 gennaio-31 gennaio 2010, a cura di Alessandra Chiappano (INSMLI) in collaborazione con Provincia di Milano, CGIL, CISL, CDEC, Associazione Figli della Shoah, Comunità ebraica di Milano. "Il progetto" Come spesso si dice, i GIOVANI SONO IL NOSTRO FUTURO. È a loro, quindi, che dobbiamo rivolgerci per evitare che le terribile tragedie del passato possano ripresentarsi nel futuro. Per tenere vivo il ricordo, per far capire il pericolo, per percepire come si poteva vivere – se vivere si può chiamare – in un campo di concentramento, la Provincia di Milano per il sesto anno consecutivo prosegue nell’ormai tradizione di "UN TRENO PER AUSCHWITZ". Si tratta di un’iniziativa rivolta a studenti, studentesse e insegnanti delle scuole superiori presenti nel territorio milanese strutturata in un viaggio di 5 giorni per visitare il campo di concentramento di Auschwitz.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 13/11/2009, ore 18:00 - Torino - Unione Culturale Franco Antonicelli

    Presentazione di 'Ernesto Rossi: un democratico europeo'

    La Consulta Torinese per la Laicità delle Istituzioni in collaborazione con l’Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea nel Novarese e nel VCO “Piero Fornara" organizza la PRESENTAZIONE DEL LIBRO “ERNESTO ROSSI: UN DEMOCRATICO EUROPEO" a cura di Antonella Braga e Simonetta Michelotti Rubettino 2009 VENERDI’ 13 NOVEMBRE 2009, ORE 18 Salone dell’Unione Culturale “Franco Antonicelli" Via Cesare Battisti 4, Torino Saluti: Mauro Begozzi Direttore dell’Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea “P. Fornara" Roberto Placido Vice Presidente del Consiglio Regionale del Piemonte Introduce e modera: Tullio Monti Coordinatore della Consulta Torinese per la Laicità delle Istituzioni Partecipano: Antonella Braga Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea “P. Fornara", curatrice del volume Simonetta Michelotti Università di Siena, curatrice del volume Umberto Morelli Università di Torino Gianni Oliva Assessore alla Cultura della Regione Piemonte Sarà allestita la mostra storico-fotografica “Utopie e riforme. L’attualità dell’insegnamento di Ernesto Rossi (1897-1967)".

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 13/11/2009, ore 17:30 - Mantova (Sala delle Colonne del Centro Culturale "Baratta", Corso Garibaldi 88)

    Garibaldi taumaturgo. Reliquie laiche e politica nell'Ottocento

    Col titolo complessivo di «Il lungo Risorgimento: riflessioni e confronti verso il centocinquantesimo anniversario dell'unità d'Italia» vengono presentati tre volumi editi nel 2007 e 2008. Nel primo incontro Maurizio Bertolotti (presidente dell'Istituto Mantovano di Storia Contemporanea) tratta del volume "Garibaldi taumaturgo. Reliquie laiche e politica nell'Ottocento" di Dino Mengozzi, che sarà presente. Nell'allegato la riproduzione dell'invito per le tre presentazioni (256 KB).

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 13/11/2009, ore 17:00 - Perugia, Sala della cannoniera, Rocca Paolina

    Presentazione del volume "Emigrazione e ricostruzione"

    Nell'ambito di Umbria Libri 2009 l'Isuc e il Museo regionale dell'emigrazione "Pietro Conti" organizzano la presentazione del volume di Michele Colucci, Emigrazione e ricostruzione. Gli italiani in Gran Bretagna dopo la Seconda guerra mondiale, Foligno, Editoriale Umbra, 2009. Intervengono: Alberto Sorbini, direttore Isuc, Richard Ambrosini, Università Roma Tre. Sarà presente l'autore.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 13/11/2009, ore 16:00 - Grosseto, Sala Pegaso del Palazzo della Provincia

    Presentazione del volume: "Ernesto Balducci. Diari (1945-1978)"

    Venerdì 13 Novembre alle ore 16, presso la Sala Pegaso della Provincia di Grosseto, Bruna Bocchini Camaiani (Università degli Studi di Firenze) e Giambattista Scirè (Università degli Studi di Firenze) presenteranno il volume: "Ernesto Balducci. Diari (1945-1978)" (Morcelliana Edizioni, 2009) Sarà presente la curatrice Maria Paiano (Università degli Studi di Firenze)

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 13/11/2009, ore 11:00 - ASTI - Istituto Giobert Ciclo: I mesi del giallo 2009

    Misteri d’Italia: la storia del Moby Prince raccontata ai giovani

    Nell’ambito della rassegna "I mesi del giallo 2009" si terrà presso l’Istituto Giobert, ad Asti, l’incontro "Misteri d’Italia: la storia del Moby Prince raccontata ai giovani". Interviene Enrico Fedrighini, autore di Moby Prince, un caso ancora aperto. Conduce Mario Renosio, Direttore Israt Asti

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 13/11/2009, Milano

    "Il treno per Auschwitz 2010"

    Pubblichiamo il programma del progetto formativo "Un treno per Auschwitz - edizione 2010". Milano- Auschwitz-Milano 27 gennaio-31 gennaio 2010, a cura di Alessandra Chiappano (INSMLI) in collaborazione con Provincia di Milano, CGIL, CISL, CDEC, Associazione Figli della Shoah, Comunità ebraica di Milano. "Il progetto" Come spesso si dice, i GIOVANI SONO IL NOSTRO FUTURO. È a loro, quindi, che dobbiamo rivolgerci per evitare che le terribile tragedie del passato possano ripresentarsi nel futuro. Per tenere vivo il ricordo, per far capire il pericolo, per percepire come si poteva vivere – se vivere si può chiamare – in un campo di concentramento, la Provincia di Milano per il sesto anno consecutivo prosegue nell’ormai tradizione di "UN TRENO PER AUSCHWITZ". Si tratta di un’iniziativa rivolta a studenti, studentesse e insegnanti delle scuole superiori presenti nel territorio milanese strutturata in un viaggio di 5 giorni per visitare il campo di concentramento di Auschwitz.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 12/11/2009, Trieste

    Fiume, D'Annunzio e la crisi dello Stato liberale in Italia

    Il giorno 12 novembre 2009, presso l'aula 0B edificio H3 piazzale Europa 1, Trieste, nell'ambito del ciclo "Fiume, D'Annunzio e la crisi dello Stato liberale in Italia", organizzato dalla Facoltà di Scienze politiche, Dipartimento di Scienze dell'uomo dell'Università di Trieste e dal Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura, Direzione area cultura, Civici Musei di storia ed Arte, intervento di Patrick Karlsen (Irsml FVG) sul tema "La carta del Carnaro". L'incontro è aperto al publico.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 12/11/2009, ore 9:00 - Palazzo Galli, Sala dei depositanti, Via Mazzini 14, Piacenza

    Retrovia Piacenza, Il fronte interno della grande guerra

    Il convegno sarà strutturato in due parti: la prima riguarderà il tema della violenza e della memoria, la seconda si concentrerà invece sull'esperienza locale, su come la prima guerra mondiale sia stata vissuta nella città di Piacenza, cercando di metterne in luce le peculiarità e le caratteristiche

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Piacenza - Piacenza


  • 12/11/2009, ore 15.30 - Roma, Liceo classico statale Socrate, via P.R.Giuliani Ciclo: Progetto: "Tutti migranti"

    La migrazione interna in Italia dal 1945 agli anni Settanta. L’Italia da paese di emigranti a paese di immigrati

    Introduzione storica di Maria Rocchi. Lezione per le classi I, II, III del liceo come introduzione al progetto "Tutti migranti".

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 12/11/2009, ore 24:00 - Verbania - Casa della Resistenza

    Ernesto Rossi alla Casa della Resistenza

    Presentazione del volume curato da Antonella Braga e Simonetta Michelotti alla Casa della Resistenza di Fondotoce di Verbania ore 21,00 Coordina: Irene Magistrini, Casa della Resistenza Introducono: Silvia Magistrini Giampiero Bonfantini Saranno presenti: Mauro Begozzi (Istituto storico della Resistenza di Novara "P. Fornara") Antonella Braga (curatrice del volume, Istituto storico della Resistenza "P. Fornara") Simonetta Michelotti (curatrice del volume, Università di Siena)

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 12/11/2009, Milano

    "Il treno per Auschwitz 2010"

    Pubblichiamo il programma del progetto formativo "Un treno per Auschwitz - edizione 2010". Milano- Auschwitz-Milano 27 gennaio-31 gennaio 2010, a cura di Alessandra Chiappano (INSMLI) in collaborazione con Provincia di Milano, CGIL, CISL, CDEC, Associazione Figli della Shoah, Comunità ebraica di Milano. "Il progetto" Come spesso si dice, i GIOVANI SONO IL NOSTRO FUTURO. È a loro, quindi, che dobbiamo rivolgerci per evitare che le terribile tragedie del passato possano ripresentarsi nel futuro. Per tenere vivo il ricordo, per far capire il pericolo, per percepire come si poteva vivere – se vivere si può chiamare – in un campo di concentramento, la Provincia di Milano per il sesto anno consecutivo prosegue nell’ormai tradizione di "UN TRENO PER AUSCHWITZ". Si tratta di un’iniziativa rivolta a studenti, studentesse e insegnanti delle scuole superiori presenti nel territorio milanese strutturata in un viaggio di 5 giorni per visitare il campo di concentramento di Auschwitz.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 12/11/2009, ore 18:00 - Bologna, Istituto Parri, via Sant'Isaia 20

    Mostra "Ortszeit (Ora locale)", la ex Germania est fotografata da Stefan Koppelkam

    L'Istituto di cultura germanica e l'Istituto Parri di Bologna invitano alla mostra fotografica "Ortszeit (Ora locale)". La mostra proporrà i lavori del fotografo berlinese Stefan Koppelkamm: edifici e spazi urbani dell’ex Germania dell'est, fotografati una prima volta subito dopo la caduta del Muro e una seconda volta a oltre dieci anni di distanza. Ingresso libero con entrata dal Museo della Resistenza, via Sant’Isaia 20, Bologna. Inaugurazione: 12 novembre 2009, ore 18 Durata: 12 novembre 2009 - 12 dicembre 2009 Orario: lunedì - venerdì: ore 16-19, sabato 11-13 Su prenotazione aperto: ore 9 -19 (lunedì - sabato) Info e prenotazioni: Istituto di cultura germanica Goethe Zentrum Bologna: tel. 051 225658 Istituto Parri: tel. 051 3397211; istituto@istitutoparri.it

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 11/11/2009, ore 17:00 - ASTI - Centro Culturale S. Secondo, (via Carducci 22-24) Ciclo: Concorso regionale di storia contemporanea - a.s. 2009/2010 - Proposta di formazione per docenti e studenti delle scuole secondarie di II grado

    Concorso regionale di storia contemporanea - a.s. 2009/2010 - Proposta di formazione per docenti e studenti delle scuole secondarie di II grado

    Con la presente, in accordo con il Consiglio Regionale e USR del Piemonte, in riferimento alla circolare regionale (che riportiamo in allegato) che bandisce l’annuale concorso di storia contemporanea, riservato agli studenti delle scuole superiori, si informa che il nostro Istituto organizza tre incontri per insegnanti e studenti che intendano partecipare al suddetto concorso sia per sostenerli nella ricerca, sia per prepararli al viaggio-studio nei luoghi della memoria. Gli incontri, aperti anche al pubblico generico interessato, si terranno presso il Centro Culturale S. Secondo, (via Carducci 22-24), dalle ore 17,00 alle ore 19,00 SECONDO INCONTRO 11 novembre 2009 - Incontro di approfondimento sulla TRACCIA 2: La difficile memoria delle guerre jugoslave Luca Rastello, Osservatoriobalcani.org, autore del libro La guerra in casa (Einaudi, 1998). Proiezione di scene tratte dai film Benvenuti a Sarajevo (1997) di Michael Winterbotton, e No man’s land (2001) di Danis Tanovic Gli studenti e i docenti interessati dovranno comunicare la propria adesione agli incontri entro il 30 ottobre 2009. Si ricorda che termini di iscrizione al concorso regionale scadono il prossimo 30 ottobre (inviare un fax, sull’apposito modulo, allo 011.57.57.365, alla Segreteria del Comitato Resistenza e Costituzione), mentre gli elaborati dovranno essere inviati all’Assessorato all’Istruzione della Provincia di Asti entro il 10 febbraio 2010. N. B. Per tutte le informazioni sul concorso regionale ci si può rivolgere, oltre che al nostro Istituto, anche a: - Consiglio regionale del Piemonte - Palazzo Lascaris, Via Alfieri, 15 - 10121 TORINO tel. 011.57.57.289 - 843 – 832-702 e–mail: comitato.resistenzacostituzione@consiglioregionale.piemonte.it sito: www.consiglioregionale.piemonte.it/organismi/org_cons/resistenza/attivita.htm - Assessorato all’Istruzione della Provincia di Asti Tel. 0141 433 255 Fax : 0141 433 263 mail : cultura@provincia.asti.it sito: www.provincia.asti.it

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 11/11/2009, Trieste

    La questione di Trieste

    Mercoledì 11 novembre 2009, alla "Stazione Rogers", Riva Grumula 14, Trieste, presentazione del libro "Trieste e Trst? La 'questione di Trieste' tra Salvemini e Taylor" (ed. Battello stampatore). Introduce Fabio Todero (Irsml FVG); intervengono Roberto Spazzali (Irsml FVG); Mauro Caselli, curatore del volume. Partecipazione musicale di Matteo Bognolo.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 11/11/2009, Mantova (Sala della Sacrestia della Chiesa della Santissima Trinità, via Dottrina Cristiana 4)

    Romeo Romei (1855-1916). Questione sociale e medici tra Ottocento e Novecento

    Romeo Romei fu medico condotto nel Comune di San Benedetto Po ed esponente del socialismo umanitario e riformista nella provincia di Mantova. Il convegno vuole ricordarlo e collocare la sua figura nel contesto di una schiera di medici mantovani e lombardi che affrontarono la questione sociale. Nell'allegato la riproduzione dell'invito (440 KB).

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 11/11/2009, ore 15:00 - Modena, Sala conferenze Giacomo Ulivi Via Ciro Menotti 137

    Immagini, parole e cose: raccontare le Fonderie sessant'anni dopo. Concorso, seminario, incontro con gli studenti: 11, 18, 25 novembre 2009 e 9 gennaio 2010

    Un concorso, un seminario e un incontro con gli studenti rivolti alle scuole secondarie di secondo grado di Modena e Provincia: queste le iniziative promosse dall’Assessorato all’Istruzione del Comune di Modena e l’Associazione Amici delle Fonderie, in collaborazione con l’Istituto storico di Modena e l’Associazione Amici del Corni, a sessant’anni dall’eccidio delle Fonderie di Modena del 9 gennaio 1950. Gli obiettivi del progetto sono promuovere la cultura del lavoro e dei diritti, sostenere l’idea del sapere collegato al fare, mantenere la memoria di un luogo identitario della cultura della città. Seminario Le Fonderie tra passato e futuro Il seminario per docenti delle scuole secondarie di secondo grado prevede tre incontri, l’11, il 18 e il 25 novembre (dalle 15 alle 17). Si parlerà delle Fonderie e della memoria dell’eccidio, ma anche dell’area della città in cui le Fonderie sono sorte e del progetto di qualificazione dell’intera zona che diventerà luogo di incontro per studenti, giovani, associazioni e università finalizzato a promuovere storia, cultura ed eccellenze produttive del territorio modenese.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 11/11/2009, ore 17:30 - Verona, presso l'Istituto

    1929-2009: ottant'anni di Patti lateranensi

    CONFERENZA DI INAUGURAZIONE DELL’ATTIVITÀ 2009-2010 Maurilio Guasco Università del Piemonte Orientale

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 11/11/2009, ore 15:30 - Savona

    DALLA RESISTENZA ALLA LIBERAZIONE CON ROBERTO ROSSELLINI STORIE D'ITALIA TRA OCCUPAZIONE E LIBERAZIONE (1943-45)

    Un viaggio attraverso le storie dei piccoli-grandi protagonisti rosselliniani per rileggere un fondamentale capitolo della nostra Storia La rassegna presenta – rimontato e suddiviso in cinque grandi capitoli- tutto il materiale girato da Rossellini per raccontare le storie della liberazione italiana dallo sbarco in Sicilia fino alla costituzione della Repubblica. Quarta proiezione Agosto-dicembre 1944 (Roma, Firenze, Appennino Emiliano, Genova) Brani tratti da: Paisà (1946), episodi 4-5; Il generale Della Rovere (1959)Dopo la liberazione di Roma, gli Alleati avanzano sull’Appennino(Lazio, Umbria, Toscana). L’insurrezione partigiana di Firenze e la lotta per liberare la città. La vita dei monaci in un convento lungo la Linea gotica. Il Nord Italia sotto l’occupazione nazista e il governo della RSI. Il Bando Graziani. Genova : arresti, fucilazioni e deportazioni degli oppositori; traffici loschi e corruzione all’ombra del potere nazifascista.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Savona - Savona


  • 11/11/2009, CAMPUS ARCAVACATA DI RENDE (CS)

    “La Calabria e la Shoah: un percorso didattico"

    Mercoledì 11 novembre 2009, ore 10.30, nella sede dell’Istituto C/o la Biblioteca "E. Tarantelli". Incontro del prof. Leonardo Falbo, docente comandato e responsabile della “Sezione Didattica", con gli alunni del Liceo Classico “M. Morelli" di Vibo Valentia sul tema: “La Calabria e la Shoah: un percorso didattico".

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 11/11/2009, ore 9:00 - Bari, Aula magna Ateneo

    Questione armena e cultura europea

    Si terrà nell'aula magna dell'ateneo barese un convegno sulla questione armena e sulle sue incidenze in Terra di Bari nel primo novecento. Sarano proietatti filmati e si presenterà la mostra iconografica di Armin Wagner. Interveranno docenti dell'Università di Bari e di Foggia e ricercatori dell'IPSAIC

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 11/11/2009, ore 00:00 - Verona

    Istoreco al processo di Verona

    Istoreco filma l’intero maxi processo e invita le scuole della montagna Cervarolo, si apre il dibattimento di Ambra Prati Il Giornale di Reggio 10 nov 2009, pag 11. «Istoreco filmerà e documenterà perintero il maxi processo perl’eccidio di Cervarolo e le stragi nazi-fasciste della primavera del 1944 sull’Appennino tosco-emiliano. Spiega Matthias Durchfeld, collaboratore Istorecoe responsabile degli scambi internazionali: «Lo scopo è di creare un documentoa disposizione di tutti, anche in futuro, perché cisaranno testimonianze maisentite e il processo è il piùimportante della provincia, dopo Bettola (che non finiràmai in aula per sopraggiuntodecesso dei responsabili, ndr). L’istituto storico filmerà tuttele udienze, che, tra diversimesi, saranno consultabilipresso il polo archistico. Istorecoinvita anche le scuoledella montagna ad assistere:insieme all’Anpi organizzeremo pullman per le udienze piùinteressanti» Non è il caso dell’udienza prevista per domani al tribunale militare di Verona. Nonostante segni l’inizio del dibattimento, quella di domani sarà una udienza di prammatica finalizzata ad ammettere ulteriori parti civili (finora 120 tra enti e istituzioni, 110 privati, di cui 45 quelli reggiani), alla lettura dei capi d’imputazione e alla calendarizzazione delle prossime udienze. Per questo motivo è stato rinviato il pullman previsto dal Comune di Villa Minozzo per portare i testimoni; solo l’Anpi organizza un trasporto collettivo per gli interessati. Ricordiamo che la precedente udienza preliminare del 6 ottobre si era conclusa con il rinvio a giudizio - per il reato di concorso in violenza con omicidio contro privati nemici, pluriaggravate e continuata - di tutti e sette (rimasti sei, uno è morto) gli ex ufficiali tedeschi della III Divisione Corazzata Goering che trucidarono il paese. Nel frattempo il pm Marco De Paolis ha concluso l’altro troncone di indagine che sarà riunificato a Cervarolo: altri sette ex ufficiali tedeschi hanno già ricevuto l’avviso di conclusione dell’indagine preliminare ed entro questa settimana il pm depositerà la richiesta di rinvio a giudizio. L’obiettivo, dopo la fissazione dell’udienza preliminare, sarà l’unificazione dei due tronconi entro dicembre».

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 11/11/2009, Milano

    "Il treno per Auschwitz 2010"

    Pubblichiamo il programma del progetto formativo "Un treno per Auschwitz - edizione 2010". Milano- Auschwitz-Milano 27 gennaio-31 gennaio 2010, a cura di Alessandra Chiappano (INSMLI) in collaborazione con Provincia di Milano, CGIL, CISL, CDEC, Associazione Figli della Shoah, Comunità ebraica di Milano. "Il progetto" Come spesso si dice, i GIOVANI SONO IL NOSTRO FUTURO. È a loro, quindi, che dobbiamo rivolgerci per evitare che le terribile tragedie del passato possano ripresentarsi nel futuro. Per tenere vivo il ricordo, per far capire il pericolo, per percepire come si poteva vivere – se vivere si può chiamare – in un campo di concentramento, la Provincia di Milano per il sesto anno consecutivo prosegue nell’ormai tradizione di "UN TRENO PER AUSCHWITZ". Si tratta di un’iniziativa rivolta a studenti, studentesse e insegnanti delle scuole superiori presenti nel territorio milanese strutturata in un viaggio di 5 giorni per visitare il campo di concentramento di Auschwitz.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 10/11/2009, Asti - Sala Ruscalla del Centro Culturale S. Secondo di via Carducci n. 22 Ciclo: CINEMA E SHOAH: corso di aggiornamento per insegnanti… e non

    Il cinema del dopoguerra: tra macerie e difficile "ripresa"

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Asti organizza un corso di aggiornamento (totalmente gratuito) per insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado sul tema CINEMA E SHOAH. Scopo del corso è quello di capire il difficile rapporto tra cinema-storia-memoria attraverso le immagini del sistema concentrazionario nazista rielaborate nel corso di oltre sessant’anni di produzione cinematografica. Attraverso l’analisi di documentari e film e dei linguaggi tecnici utilizzati si cercherà di individuare i luoghi comuni, gli stereotipi, gli errori interpretativi e la loro influenza sul nostro immaginario e sulle nostre conoscenze. Gli incontri, aperti comunque anche agli studenti e al pubblico generico interessato, si svolgeranno presso la Sala Ruscalla del Centro Culturale S. Secondo di via Carducci n. 22, ad Asti, sempre dalle ore 17,00 alle ore 19,00, con il seguente calendario (prenotazioni al n. 0141-590003 o a info@israt.it) PRIMO INCONTRO - 10 novembre 2009: Il cinema del dopoguerra: tra macerie e difficile “ripresa" - Uno sguardo introduttivo al sistema concentrazionario nazista: le fasi della sua storia - Analisi dei documentari girati dai “liberatori" dei campi di concentramento: i casi di Bergen Belsen, Mauthausen e Buchenwald - Gli anni Cinquanta e il “silenzio" dei sopravvissuti - Notte e nebbia di A. Resnais e Kapò di G. Pontecorvo Ricordiamo che l’Israt è "Ente accreditato" alla formazione insegnanti, ai sensi dell’articolo 66 del CCNL 2002-2005. Per gli insegnanti è prevista l’autorizzazione alla partecipazione in orario di servizio in quanto INSMLI, con la rete degli Istituti associati, ha ottenuto il riconoscimento di agenzia formativa, con decreto ministeriale del 25-05-2001, prot. N° 802 del 19-06-2002, rinnovato con decreto prot. N° 10962 del 08-06-2005, ed è incluso nell’elenco degli Enti accreditati.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 10/11/2009, ore 11:15 - Finale Emilia, Modena, Pavullo

    Progetto triennale "Memorie d'Europa-itinerari e tracce per una storia del XX secolo" Prima Edizione 2009-2010 "Berlino. Storie, testimonianze, memorie a vent'anni dalla caduta del Muro". 10, 30 novembre e 2, 9 dicembra 2009

    La Provincia di Modena, in collaborazione con l'Istituto Storico della Resistenza, la Fondazione ex Campo Fossoli e la Fondazione Villa Emma, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, promuove la prima edizione del progetto triennale "MEMORIE D'EUROPA-ITINERARI E TRACCE PER UNA STORIA DEL XX SECOLO" che mette a tema la storia dell'Europa del Novecento e le memorie che in alcuni Paesi europei si sono costruite e sedimentate intorno ad alcuni eventi locali. Lo svolgimento del progetto prevede un'alticolata proposta di attivazioni che le scuole possono accogliere anche selettivamente; in particolare: la promozione di conferenze di approfondimento rivolte ai docenti e agli studenti e curate da esperti e studiosi, che si terranno per questa prima edizione a Modena, Pavullo e Finale Emilia per coinvolgere successivamente, nelle prossime edizioni, gli altri comuni sedi di scuole secondarie di secondo grado della provincia di Modena e favorire così la più ampia partecipazione delle scuole sul territorio; un'azione di tutoraggio per valorizzare le esperienze dei viaggi d'istruzione; la partecipazione attiva degli studenti attraverso produzioni originali collegate alle tematiche del progetto che potranno essere presentate in occasione della Festa dell'Europa. Programma conferenze: 1°incontro 10 novembre ore 11,15 –13,15 - Teatro Sociale, via Trento Trieste, 15 Finale E. Le cause storiche del 1989, Federico Romero, Ordinario di Storia dell'America del Nord, Università degli Studi di Firenze.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 10/11/2009, Firenze, Sala della Biblioteca dell’Istituto Storico della Resistenza in Toscana, via Carducci 5/37 Ciclo: E' la nostra storia. Conversazioni sul Novecento. I ciclo: Il volo dell'avvoltoio. Dall'epurazione razzista alla guerra ai civili

    La politica della deportazione

    in collaborazione con la Fondazione e Centro di Documentazione della Deportazione e Resistenza (Prato). Camilla Brunelli, Nicola Labanca e Aldo Pavia ne discutono presentando il I volume della ricerca diretta da Brunello Mantelli e Nicola Tranfaglia "Il Libro dei deportati. I. La deportazione politica, 1943-1945" a cura di Giovanna D’Amico, Giovanni Villari e Francesco Cassata (Mursia, 2009)

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 10/11/2009, Biblioteca provinciale di storia contemporanea "U. Toria" Corso mazzini, 39 Ascoli Piceno

    Presentazione del volume . Migrazioni - Storia d'Italia - Annali, Einaudi, Torino

    Presentazione del volume Migrazioni Storia d'Italia - Annali, Einaudi. Torino Coordina Laura Ciotti Presidente Istituto per la Storia delle Marche - Ascoli Piceno Interviene Sergio Bugiardini Università di Urbino E' presente il curatore Matteo Sanfilippo Università della Tuscia - Viterbo

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 10/11/2009, ore 00:00 - ISGREC, Grosseto

    "Lèggere", progetto per la valorizzazione della biblioteca e la diffusione della "cultura del libro"

    “Un libro ci consente di vivere più e più intensamente di quelle poche decine di anni che la biologia ci consente. Rispetto a chi non legge io sono più vecchio di Matusalemme". L’immagine, suggestiva, è di Umberto Eco, che alla Fiera del libro di Torino 2009 ha difeso il libro come “oggetto", in un’epoca che ne fa temere il declino, ora che si diffondono nuove forme di lettura – l’e-book nel futuro, già oggi la potenza dei nuovi media. La logica utile a difendere l’insostituibile valore del lèggere è quella dell’inclusione: è innegabile la funzione di Google e il libro e internet non si elidono. Una biblioteca ha la possibilità di tenere insieme strumenti diversi e di opporsi al declino del libro-oggetto. Da qui nasce la scelta dell’ISGREC di investire sulla biblioteca, valorizzando il buon patrimonio librario esistente attraverso nuove accessioni e tecnologie aggiornate, contemporaneamente spendendo le risorse di una frequentazione prevalentemente giovanile già in atto. Alle iniziative tradizionali – un orario di apertura al pubblico sempre più esteso, l’immediata catalogazione e messa in rete delle nuove accessioni, l’espansione degli abbonamenti a riviste e la presentazione di novità editoriali – si aggiunge, a partire da questo mese, un’innovazione d’immagine e di metodo. Stiamo cercando di rendere la biblioteca più attraente, più a misura di chi vi entra, aprendola al contributo di idee degli utenti. Vorremmo che fosse un luogo da godere, oltre che nel rapporto uno a uno che il lettore vive in solitudine con il suo libro, uno spazio per incontri e confronti. L’ambizione è quella di avviare un’ecologia della mente che abbia la biblioteca come contesto, occasione di dialogo tra soggetti e generazioni. C’è poi un secondo ordine di ragioni: la nostra è una biblioteca specializzata, contiene non solo, ma soprattutto libri di storia. Dichiarare qui quanto vale un libro di storia può sembrare pleonastico, ma ha ragioni profonde nel presente. Poche fasi della storia dell’Italia repubblicana hanno avuto altrettanto bisogno di un diffuso sapere storico, chiave indispensabile per la comprensione del presente, per le giovani generazioni essenziale bussola di orientamento verso scelte oggi particolarmente difficili. C’è infatti un clima confuso intorno a noi, destinatari di una comunicazione che troppo spesso è indistinto “rumore", sovrapposizione di contenuti irrilevanti, talvolta invece trasmissione convulsa di messaggi contraddittori, persino violenti. Per sua natura la storia è territorio aperto alle incursioni di possibili manipolazioni o di non meno pericolose approssimazioni; non sempre vengono in aiuto a chi si pone obiettivi di diffusione di buone letture i caratteri della migliore storiografia italiana, tanto attenta al rigore scientifico, quanto distratta rispetto alla ricerca di strumenti di divulgazione. Per questo ci preme proporre la lettura di buoni libri di storia, lavorare con gli insegnanti per appassionare gli studenti alla storia-materia, esplorare quali linguaggi siano oggi i più appropriati alla comunicazione larga di contenuti scientifici rigorosi.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 10/11/2009, ore 00:00 - San Vito di Cadore (BL)

    "Scrivere di Storia"

    Tra il 10 e il 30 novembre, su richiesta di diverse scuole bellunesi, si è svolta una seconda serie di incontri seminariali “Scrivere di Storia", curati dalla sezione didattica dell’ Istituto Storico Bellunese della Resistenza e dell’Età Contemporanea e rivolti agli studenti dell’ultimo anno delle scuole superiori. I seminari, che riguardano le tipologie testuali dei temi di storia per la prima prova dell’esame di Stato, si sono tenuti il 10 novembre a S. Vito di Cadore presso il Liceo Classico, il 16 a Feltre presso l’Istituto Magistrale “Vittorino da Feltre" e il 30 al Liceo Scientifico di Agordo. Con questi incontri, gli studenti che complessivamente hanno partecipato ai seminari “Scrivere di storia" sono ora oltre duecento. Su esplicita richiesta di alcuni docenti i seminari verranno proposti anche ad alcune classi dei penultimi anni di corso.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 9/11/2009, ore 15:00 - Modena, Sala conferenze “G. Ulivi"- Istituto storico di Modena, viale C. Menotti 137

    9 novembre 1989 cade il muro di Berlino: come cambia l'Europa

    La caduta del muro di Berlino rappresenta un evento epocale che segna una cesura tra due periodi storici. Per riflettere su come è cambiata l'Europa dopo 20 anni dalla caduta del muro e aiutare i giovani ad avvicinarsi a quel periodo Memo, assieme a Europe Direct Comune di Modena e Istituto Storico di Modena, propone un incontro seminariale di approfondimento storico-politico al quale parteciperanno Andrea Panaccione e Antonio Missiroli. Nell'arco del mese di novembre saranno proposti alle classi interventi frontali e laboratoriali con utilizzo di testimonianze, immagini e materiale video

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 9/11/2009, Bosco di Mestre, via Forte Cosenz, Mestre

    Visita al Bosco "Ottolenghi" e al “Bosco di Franca"

    stituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea rEsistenze - Associazione per la memoria e la storia delle donne nel Veneto Istituzione Bosco di Mestre Città di Venezia lunedì 9 novembre 2009 Un bosco per la memoria Incontro tra ragazzi argentini e italiani Bosco di Mestre, Via Forte Cosenz , Favaro Veneto ore 10.30 Visita al “Bosco di Franca" e al Bosco "Ottolenghi" Castagne e cioccolata Auditorium Palaplip, via S. Donà n°195, Mestre ore 12.00 Partecipano: Vera Vigevani Jarach, madre di Franca, esponente dell’Associazione Madres de Plaza de Mayo - Linea fundadora Mariolina Toniolo, Presidente Istituzione Bosco e Grandi Parchi di Mestre Michele Mognato , vice Sindaco del Comune di Venezia Gabriele Scaramuzza, Presidente della Municipalità di Favaro e Campalto Studenti del Liceo National di Buenos Aires, Liceo Ariosto di Ferrara, Istituto tecnico per il Turismo A. Gritti di Mestre; convittori dell’Istituto nautico S. Venier di Venezia Film “Argentina 1976-1983. Lo sterminio di una generazione" di F. Silvestre e F. Iannello – RAI MEDITA 2008 Musiche dal vivo di Stefano Gavagnin e Mario Cardona Coordina Maria Teresa Sega, IVESER L’iniziativa è promossa da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea, LANDIS-laboratorio nazionale didattica della storia, AICEW Pozzuoli, rEsistenze-memoria e storia delle donne in Veneto, nell’ambito del progetto nazionale Incontri di storia e memoria Italia-Argentina.

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 9/11/2009, ore 18:30 - Mirandola, Sala del Bastione del Castello dei Pico - Via Marconi 23

    Tra fascismo e antifascismo. Corso gratuito in 6 lezioni

    Il Comune di Mirandola e l'Università dell'età libera, in collaborazione con l'Istituto storico di Modena, offrono la possibilità di conoscere, gratuitamente, la storia della provincia modenese durante i difficili anni del fascismo attraverso sei lezioni tenute da storici, docenti e ricercatori. Gli incontri, aperti a tutti, si terranno a Mirandola, e sono previsti per le giornate del 2, 9, 16, 23, 30 novembre e 7 dicembre nella Sala del Bastione del Castello Pico. 2°incontro: I mutamenti dell'economia modenese nel ventennio fascista, Giuliano Muzzioli docente Università di Modena e Reggio Emilia.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 9/11/2009, ore 00:00 - Modena

    Immagini, parole e cose: raccontare le Fonderie sessant'anni dopo. Concorso, seminario, incontro con gli studenti 11, 18, 25 novembre 2009 e 9 gennaio 2010

    Un concorso, un seminario e un incontro con gli studenti rivolti alle scuole secondarie di secondo grado di Modena e Provincia: queste le iniziative promosse dall’Assessorato all’Istruzione del Comune di Modena e l’Associazione Amici delle Fonderie, in collaborazione con l’Istituto storico di Modena e l’Associazione Amici del Corni, a sessant’anni dall’eccidio delle Fonderie di Modena del 9 gennaio 1950. Gli obiettivi del progetto sono promuovere la cultura del lavoro e dei diritti, sostenere l’idea del sapere collegato al fare, mantenere la memoria di un luogo identitario della cultura della città. Scadenza dell’iscrizione: 10 novembre 2009. Per informazioni e iscrizioni www.comune.modena.it/memo; sabrina.panini@comune.modena.it; tel. 059/2034318

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 9/11/2009, ore 16:30 - Napoli, ICSR, via Costantino 25

    Il Comune di Napoli e la cittadinanza: quale comunicazione?

    Incontro con Enzo Lipardi, Responsabile Dipartimento Comunicazione del Comune di Napoli

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 09/11/2009, ore 00:00 - Rergione Toscana

    Per una storia e una didattica del tema “Per una storia del confine orientale. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia" – PROGRAMMA 2009-2010

    L’Istituto Storico Grossetano della Resistenza e dell’età contemporanea, per il terzo anno scolastico consecutivo realizza un ciclo di incontri di approfondimento per docenti delle scuole secondarie di I e II grado della Toscana patrocinato dalla Direzione Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, dal titolo “Per una storia del confine orientale. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia". La scheda di iscrizione deve essere inviata entro il corrente mese via fax (0564415219) o via mail (didattica@isgrec.it) all’ISGREC, al quale è altresì possibile rivolgersi direttamente per ulteriori informazioni. Si allegano scheda di iscrizione e programma completo in formato pdf. SEDI, DATE E ORARI DEGLI INCONTRI: AREZZO - ITG “ Vittorio Fossombroni" - Via XXV Aprile 86, 52100 Arezzo INCONTRO N. 1 - Il Confine orientale come laboratorio del Novecento europeo giovedì 10 dicembre ’09 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Luciana Rocchi - Lab. Luciana Rocchi INCONTRO N. 2 - Fascismo, occupazione tedesca e Resistenza nell’Area del Confine orientale lunedì 18 gennaio ‘10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Giuliana Pesca - Lab. Francesca Cavarocchi INCONTRO N. 3 - Le Foibe come una delle forme di violenza del Novecento lunedì 15 febbraio ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Matteo Mazzoni - Lab. Matteo Mazzoni INCONTRO N. 4 - L’esodo dall’Istria e dalla Dalmazia e l’accoglienza ai profughi giovedì 11 marzo ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Silvano Priori - Lab. Giuliana Pesca ____________________ CARRARA - Istituto di Istruzione Superiore “M. Montessori" - Via Lunense 39, 54036 Marina di Carrara (MS) INCONTRO N. 1 - Il Confine orientale come laboratorio del Novecento europeo giovedì 10 dicembre ’09 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Silvano Priori - Lab. Silvano Priori INCONTRO N. 2 - Fascismo, occupazione tedesca e Resistenza nell’Area del Confine orientale giovedì 21 gennaio ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Serena Conti - Lab. Luciana Rocchi INCONTRO N. 3 - Le Foibe come una delle forme di violenza del Novecento giovedì 18 febbraio ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Serena Conti - Lab. Matteo Mazzoni INCONTRO N. 4 - L’esodo dall’Istria e dalla Dalmazia e l’accoglienza ai profughi martedì 16 marzo ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Francesca Cavarocchi - Lab. F. Cavarocchi ____________________ FIRENZE - Liceo Classico “Michelangiolo" - Via della Colonna 9 / 11, 50121 Firenze INCONTRO N. 1 - Il Confine orientale come laboratorio del Novecento europeo mercoledì 2 dicembre ’09 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Luciana Rocchi - Lab. Luciana Rocchi INCONTRO N. 2 - Fascismo, occupazione tedesca e Resistenza nell’Area del Confine orientale mercoledì 20 gennaio ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Francesca Cavarocchi - Lab. Renato Urbani INCONTRO N. 3 - Le Foibe come una delle forme di violenza del Novecento lunedì 8 febbraio ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Renato Urbani - Lab. Matteo Mazzoni INCONTRO N. 4 - L’esodo dall’Istria e dalla Dalmazia e l’accoglienza ai profughi martedì 9 marzo ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Laura Benedettelli - Lab. Laura Benedettelli ____________________ GROSSETO - I. P. C. “L. Einaudi" - Piazza De Maria 31, 58100 Grosseto INCONTRO N. 1 - Il Confine orientale come laboratorio del Novecento europeo giovedì 3 dicembre ’09 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Silvano Priori - Lab. Silvano Priori INCONTRO N. 2 - Fascismo, occupazione tedesca e Resistenza nell’Area del Confine orientale giovedì 21 gennaio ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Matteo Mazzoni - Lab. Matteo Mazzoni INCONTRO N. 3 - Le Foibe come una delle forme di violenza del Novecento giovedì 18 febbraio ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Francesca Cavarocchi - Lab. Esposito Anna INCONTRO N. 4 - L’esodo dall’Istria e dalla Dalmazia e l’accoglienza ai profughi martedì 9 marzo ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Luciana Rocchi - Lab. Ciacci Daniela ____________________ LIVORNO - I. T. I. “Galileo Galilei" - Via Galileo Galilei 68, 57122 Livorno INCONTRO N. 1 - Il Confine orientale come laboratorio del Novecento europeo giovedì 3 dicembre ’09 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Matteo Mazzoni - Lab. G. Degl’Innocenti INCONTRO N. 2 - Fascismo, occupazione tedesca e Resistenza nell’Area del Confine orientale martedì 19 gennaio ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Luciana Rocchi - Lab. G. Degl’Innocenti INCONTRO N. 3 - Le Foibe come una delle forme di violenza del Novecento martedì 16 febbraio ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Laura Benedettelli - Lab. Laura Benedettelli INCONTRO N. 4 - L’esodo dall’Istria e dalla Dalmazia e l’accoglienza ai profughi lunedì 15 marzo ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Elena Vellati - Lab. Elena Vellati ____________________ LUCCA - Istituto di Istruzione Superiore “M. Civitali" - Via San Nicolao 42, 55100 Lucca INCONTRO N. 1 - Il Confine orientale come laboratorio del Novecento europeo giovedì 10 dicembre ’09 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Francesca Cavarocchi - Lab. F. Cavarocchi INCONTRO N. 2 - Fascismo, occupazione tedesca e Resistenza nell’Area del Confine orientale martedì 12 gennaio ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Silvano Priori - Lab. Silvano Priori INCONTRO N. 3 - Le Foibe come una delle forme di violenza del Novecento martedì 9 febbraio ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Elena Vellati - Lab. Elena Vellati INCONTRO N. 4 - L’esodo dall’Istria e dalla Dalmazia e l’accoglienza ai profughi martedì 2 marzo ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Laura Benedettelli - Lab. Laura Benedettelli ____________________ PISA - I. T. C. “A. Pacinotti" - Via Benedetto Croce 34, 56125 Pisa INCONTRO N. 1 - Il Confine orientale come laboratorio del Novecento europeo mercoledì 2 dicembre ’09 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Laura Benedettelli - Lab. Laura Benedettelli INCONTRO N. 2 - Fascismo, occupazione tedesca e Resistenza nell’Area del Confine orientale martedì 12 gennaio ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Luciana Rocchi - Lab. Luciana Rocchi INCONTRO N. 3 - Le Foibe come una delle forme di violenza del Novecento martedì 9 febbraio ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Licia Luschi - Lab. Elena Vellati INCONTRO N. 4 - L’esodo dall’Istria e dalla Dalmazia e l’accoglienza ai profughi martedì 2 marzo ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Licia Luschi - Lab. Laura Benedettelli ____________________ PISTOIA - I. P. S. A. A. “De Franceschi" - Via Dalmazia 221, 51100 Pistoia INCONTRO N. 1 - Fascismo, occupazione tedesca e Resistenza nell’Area del Confine orientale lunedì 14 dicembre ’09 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Francesca Cavarocchi - Lab. F. Cavarocchi INCONTRO N. 2 - Le Foibe come una delle forme di violenza del Novecento lunedì 18 gennaio ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Matteo Mazzoni - Lab. Matteo Mazzoni INCONTRO N. 3 - Il Confine orientale come laboratorio del Novecento europeo lunedì 15 febbraio ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Marta Verginella - Lab. Giovanna Sgueglia INCONTRO N. 4 - L’esodo dall’Istria e dalla Dalmazia e l’accoglienza ai profughi lunedì 15 marzo ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Giovanna Sgueglia - Lab. F. Cavarocchi ____________________ PRATO - Istituto di Istruzione superiore “Gramsci-Keynes" - Via di Reggiana 106, 59100 Prato INCONTRO N. 1 - Il Confine orientale come laboratorio del Novecento europeo giovedì 3 dicembre ’09 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Francesca Cavarocchi - Lab. F. Cavarocchi INCONTRO N. 2 - Fascismo, occupazione tedesca e Resistenza nell’Area del Confine orientale giovedì 21 gennaio ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Silvano Priori - Lab. Silvano Priori INCONTRO N. 3 - Le Foibe come una delle forme di violenza del Novecento martedì 16 febbraio ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Luciana Rocchi - Lab. Luciana Rocchi INCONTRO N. 4 - L’esodo dall’Istria e dalla Dalmazia e l’accoglienza ai profughi giovedì 11 marzo ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Francesca Cavarocchi - Lab. F. Cavarocchi ____________________ SIENA - I. P. S. I. A. “G. Marconi" - Via C. Pisacane 5, 53100 Siena INCONTRO N. 1 - Il Confine orientale come laboratorio del Novecento europeo mercoledì 2 dicembre ’09 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Matteo Mazzoni - Lab. Matteo Mazzoni INCONTRO N. 2 - Fascismo, occupazione tedesca e Resistenza nell’Area del Confine orientale giovedì 14 gennaio ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Francesca Cavarocchi - Lab. F. Cavarocchi INCONTRO N. 3 - Le Foibe come una delle forme di violenza del Novecento martedì 9 febbraio ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Silvano Priori - Lab. Silvano Priori INCONTRO N. 4 - L’esodo dall’Istria e dalla Dalmazia e l’accoglienza ai profughi mercoledì 17 marzo ’10 - h. 14.30 – 18.30 Relatore: Elena Vellati - Lab. Elena Vellati

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 9/11/2009, ore 21:00 - Foggia, aula multimediale AUSER - Camera del Lavoro

    Piano del lavoro, riforma agraria e cassa per il mezzogiorno

    L'IPSAIC con la SPI CGIL , la facoltà di scienze della formazione di Foggia, l'ufficio scolastico provinciale di Foggia e la Casa di Vittorio, terranno un seminario nell'ambito del <<Laboratorio della memoria>>, progetto 2009. Aderiscono: ITC "Giannone" di Foggia, Liceo scientifico "Volta" di Foggia, Istituto Magistrale "Roncalli" di Manfredonia, IISS "Giannone" San Marco in Lamis, Liceo classico "Zingarelli" di Cerignola, IISS "Righi" di Cerignola", IISS "Pestalozzi" di Sansevero, Liceo scientifico "Risposli" San Severo. iI seminario si concluderà il 10 novembre (inizio h. 16.00) nella stessa aula multimediale

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 9/11/2009, Napoli, ICSR, via Costantino 25

    Corso intensivo di storia della Campania

    2° appuntamento: La Campania dalla preistoria alla tarda antichità pro. Giulio de Martino

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 9/11/2009, ore : - Alessandria

    Modulo formativo per docenti e studenti partecipanti al Concorso regionale di storia contemporanea

    Come ormai da molti anni, anche in quest’anno scolastico 2009-2010 il Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana del Consiglio Regionale del Piemonte, in collaborazione con le Amministrazioni provinciali, l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e il Ministero dell’Istruzione, ha promosso il Progetto regionale di Storia contemporanea, destinato agli studenti delle scuole secondarie di II grado. Il concorso, che si avvale da sempre della collaborazione e della consulenza scientifica della rete regionale degli Istituti Storici della Resistenza e della Società Contemporanea, prevede lo svolgimento di una ricerca su temi di storia contemporanea. Gli studenti, autori delle ricerche giudicate più meritevoli, insieme ai docenti che hanno seguito il loro lavoro, vengono premiati con viaggi-studio aventi come meta luoghi della memoria significativi in Italia e in Europa. TERZO INCONTRO Lo sviluppo e la redazione della ricerca Il 9 novembre. Traccia n.1 (Istriani, fiumani, dalmati in Piemonte) – prof. Enrico Miletto

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 7/11/2009, Centro Culturale San Secondo, Via Carducci 22 - Asti

    "Come una Stella Alpina". Storia di una felicità ritrovata.

    L'Associazione Autoaiuto di Asti in collaborazione con ISRAT e la Dir. Didattica VI Circolo hanno il piacere di invitarVi alla presentazione del libro "Come una Stella Alpina". Storia di una felicità ritrovata. Interverrà l'autrice Donatella Notarangelo. Una mamma racconta la sua storia, un breve tratto di vita vera, in cui l'imprevisto segna la più grande scoperta: quella di poter esser felici lo stesso. Attraverso la nascita di Simone, il suo secondogenito affetto da sindrome di Down, emerge con grande energia la consapevolezza che, al giorno d'oggi, la paura di ciò che non si conosce rischia di prevaricare la speranza della Felicità e che bisogna accogliere e affidarsi a ciò che è "inatteso" per comprenderne con fiducia il senso, ritrovare se stessi e riuscire ad amare l'altro, anche se diverso. Ingresso Gratuito La cittadinanza è cordialmente invitata

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 7/11/2009, ore 15:30 - Reggio Emilia

    I comunisti reggiani e i nodi della memoria

    7 novembre 1917–9 novembre 1989 I comunisti reggiani e i nodi della memoria Dalla rivoluzione d'ottobre alla caduta del muro di Berlino Perché lasciare la memoria dei comunisti alla sola penna o alla sola voce degli anticomunisti? Istoreco, sabato 7 novembre 2009, alle ore 15.30 nella sala del Capitano del Popolo a Reggio Emilia, riunisce intorno a un tavolo tre scrittori e un ex segretario del Pci reggiano. Che proveranno a rispondere ad alcune domande riguardanti il mondo d’oggi a partire da ciò che non c’è più: IL MURO DI BERLINO. La rivoluzione di ottobre e la caduta del muro sono l’inizio e la fine di un mondo. In questa parentesi di oltre 70 anni si sono formate più generazioni di uomini e donne. Qual è, allora, la memoria comunista e post-comunista di quegli eventi? E per venire al reggiano, come il Pci ha affrontato le fasi problematiche della vicenda del Novecento? E come il Pci ha “forgiato" la società reggiana innestandosi sulle tradizioni socialiste e democratiche precedenti? Quanto la “reggianità" dipende da questa rielaborazione? Che casa è rimasto, in definitiva, di quella tradizione e di quella memoria nell’azione politica e nell’immaginario collettivo reggiano e nazionale? Bernardi, Caliceti, Possieri, Telese e lo storico Carrattieri ne discutono intorno al tavolo di cui si diceva per approfondire il tema della memoria e dell’uso della storia, non sempre dettato da intenti di ricerca... Le notizie complete nell'allegato

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 7/11/2009, ore 16:15 - Verona, Presso la sede dell’Istituto Ciclo: Spagna 1936-1939 La Storia ritrovata: Simboli, luoghi, persone, parole della Guerra Civile Spagnola Maurizio Zangarini: Ricordo di Berardo Taddei autore del libro Volontari veronesi nella Spagna Repubblicana. Carlo Saletti: Miliziani e bombe: icone della Guerra Civile Spagnola. Andrea Dilemmi: Camillo Berneri: un intellettuale anarchico sul fronte spagnolo

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 7/11/2009, ore 10:00 - Napoli, piazza Dante

    LA CULTURA CALPESTATA IN PIAZZA

    In collaborazione con CGIL Campania, Federazione Lavoratori della Conoscenza PROGRAMMA: ore 10.00 – 13.00: esercitazione studenti scuole superiori; ore 13.00 – 16.00: filmati fotografici ore 16.00 – 17.30: ricerca, precari università e scuola, studenti, esibizione docenti strumenti musicali scuole secondare di I grado; ore 17.30 – 18.00: lezioni in piazza ore 18.00 – 18.30: esibizione docenti Conservatorio di musica ore 18.30 – 19.00: lezioni in piazza (Istituto Campano per la Storia della Resistenza - Francesco Soverina su Legalità, cittadinanza e diritti sociali) ore 19.00 – 21.00: gruppi musicali interculturali. intera giornata: gazebo educazione degli adulti, migranti, apprendimento permanente.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 6/11/2009, Bologna-Parigi

    Progetto Educazione alla Memoria 2009/2010

    Bologna, 6-7 novembre/Parigi, 6-8 dicembre 2009. Seminario di formazione per docenti dell'Emilia-Romagna e della Repubblica di San Marino. Classificare, pensare, escludere. Dalla formazione del pensiero razzista in Europa alla preparazione della Shoah e dei genocidi del XX secolo. Il seminario intende mettere in luce il terreno culturale che nel corso del XVIII e del XIX secolo ha preparato la Shoah e, più in generale, gli altri genocidi e massacri di massa del Novecento, tentando di individuare alcune tappe fondamentali di quel percorso che condusse l'Europa dell'Anti-Illuminismo – movimento intellettuale caratterizzato dal rifiuto dell’insegnamento positivista del Secolo dei Lumi (liberté, égalité, fraternité), dall'esaltazione della forza e della virtù redentrice della guerra, nonché dalla ferma convinzione dell'inuguaglianza delle "razze umane" – a concepire e realizzare programmi di annientamento dell'Altro, in nome della razza.L’obiettivo principale del corso è quello di fornire ai docenti strumenti interpretativi e storiografici che consentano di approfondire gli eventi e i temi proposti, soprattutto alla luce delle diverse ricerche storiografiche pubblicate in questi ultimi anni in Europa. Non mancheranno, tuttavia, alcuni interventi più prettamente didattici, con l'intento di offrire agli insegnanti materiali e spunti di lavoro per la rielaborazione dei concetti discussi in una prospettiva educativa, declinando anche al tempo presente un tema di grande attualità come il razzismo. Tra i relatori: Georges Bensoussan, Nicola Labanca, Yves Ternon, Alberto Burgio, Alberto Cavaglion, Joël Kotek, Christian Ingrao, Valentina Pisanty e molti altri. Il seminario è gratuito e riservato ai docenti di scuola secondaria di primo e secondo grado, con priorità per i docenti di storia. Per iscriversi occorre compilare l’apposita scheda e contattare l’Istituto storico o altro ente di riferimento per il proprio territorio, segnalando l’adesione a uno o entrambi i moduli. Per il I modulo (Bologna) sono disponibili 150 posti, per il II modulo (Parigi) 35 posti. Per accedere al II modulo è indispensabile aver frequentato il I. In caso di adesioni maggiori rispetto ai posti disponibili, le iscrizioni verranno accolte in ordine cronologico di arrivo, nel rispetto del criterio proporzionale dei posti assegnati a ogni istituto o ente e dell’entità del territorio di appartenenza. Le spese di viaggio e di soggiorno sono a carico dei partecipanti, a esclusione dei 3 pranzi del seminario a Parigi. Il seminario è riconosciuto quale attività di aggiornamento per docenti in quanto promosso da enti culturali accreditati dal Ministero dellla Pubblica Istruzione con apposita convenzione. Al termine del seminario verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Qui di seguito in allegato: il pieghevole con relativo programma e la scheda di iscrizione.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini - Rimini


  • 6/11/2009, ore 20:00 - Verona, Sede CISL (Lungadige Galtarossa, 22)

    Film: La rosa Bianca + dibattito

    CISL VERONA ISTITUTO VERONESE PER LA STORIA DELLA RESISTENZA E DELL'ETA' CONTEMPORANEA ANOLF VERONA Proiezione del film LA ROSA BIANCA di Marc Rothemund INTERVERRANNO AL DIBATTITO: Maurizio Zangarini ( Direttore - Istituto veronese storia della resistenza) Florian Sittle (Università di Monaco di Baviera- Germania) Luciana Marconcini (Dirigente Ic Xv.Carducci Verona) Moderatore: Patrizio Del Prete

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 6/11/2009, Asti, Centro Culturale San Secondo – Via Carducci n. 24

    ACCOLTI O RESPINTI? Gli arrivi degli stranieri in Italia

    L'ISRAT in collaborazione con Caritas Diocesana di Asti, Progetto Culturale DIOCESI DI ASTI, ANPI, Comitato per la Costituzione, Associazione Davide Lajolo, Fondazione Cassa di Risparmio di Asti invita al Convegno ACCOLTI O RESPINTI ? Gli arrivi degli stranieri in Italia. Programma: DEMOCRAZIA METICCIA Laurana Lajolo, Direttrice della Rivista Culture LA PRASSI DEI RESPINGIMENTI E L’ORDINAMENTO GIURIDICO Lorenzo Trucco, Avvocato, Presidente Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione TUTTI RESPINTI: A QUALE PREZZO ? Laura Boldrini, Portavoce UNHCR, Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati Interventi del pubblico ACCOGLIENZA E DIRITTI DI CITTADINANZA Conclusioni di Mons. Francesco Ravinale, Vescovo di Asti Durante l’incontro sarà consegnato a Laura Boldrini il Premio “Davide Lajolo – Il ramarro"

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 5/11/2009, Milano, Facoltà di Scienze politiche, Sala lauree, via Conservatorio, 7

    Giornalismo e comunicazione nella Russia di oggi. Dalla carta stampata ai nuovi media

    L'incontro, dedicato alla situazione del giornalismo nella Russia di Putin, si rivolge a quanti si interessano ai problemi dell'informazione in tutte le sue forme mediatiche, e al grande tema della censura e della libertà, per cui hanno sacrificato l'esistenza Anna Politkovskaja e Natalia Estemirova. Parleranno il sociologo Boris Dubin e i giornalisti Boris Dolgin e Julia Latynina, confrontandosi con giornalisti e docenti di storia del giornalismo italiani. Chiuderà l'incontro una tavola rotonda.

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 5/11/2009, Verona, Presso la sede dell’Istituto Ciclo: Sguardi di storia. Presentazioni di libri freschi di stampa

    P. Brunello, Storie di anarchici e di spie. Polizia e politica nell’Italia liberale (Donzelli, Roma 2009)

    Andrea Dilemmi (IVrR) ne discute con Piero Brunello (Università di Venezia)

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 11/2009, ore 00:00 - Belluno

    "Cittadinanza e Costituzione"

    Nell'ambito delle attività sperimentali proposte per “Cittadinanza e Costituzione" l’ Istituto Storico Bellunese della Resistenza e dell’Età Contemporanea a partire da novembre ha presentato alcuni moduli in diverse scuole medie della provincia. I moduli, predisposti in presentazioni multimediali, sono stati concordati con i docenti su tematiche quali la democrazia, i diritti umani e la cultura della cittadinanza; nel mese di novembre i moduli sono stati avviati nella scuole medie “Nievo" di Castion e “Pertini" di Ponte nelle Alpi, mentre nel corso di dicembre-gennaio sarà la volta della Scuola Media “Rocca" di Feltre. Le attività sono inserite nei POF delle scuole e, per alcuni istituti, sono svolte nell’ambito di “Retescuole per un mondo di solidarietà e di pace", progetto tra i vincitori del concorso ministeriale indetto per la sperimentazione di “Cittadinanza e Costituzione".

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 5/11/2009, ore 00:00 - Belluno

    Democrazia, diritti umani e cultura della cittadinanza: moduli di “Cittadinanza e Costituzione"

    Nell'ambito delle attività sperimentali proposte per “Cittadinanza e Costituzione" l’ Istituto Storico Bellunese della Resistenza e dell’Età Contemporanea a partire da novembre ha presentato alcuni moduli in diverse scuole medie della provincia. I moduli, predisposti in presentazioni multimediali, sono stati concordati con i docenti su tematiche quali la democrazia, i diritti umani e la cultura della cittadinanza; nel mese di novembre i moduli sono stati avviati nella scuole medie “Nievo" di Castion e “Pertini" di Ponte nelle Alpi, mentre nel corso di dicembre è stata la volta della Scuola Media “Rocca" di Feltre, dove lunedì prossimo si terrà l’ultimo incontro dell’anno solare. Le attività sono inserite nei POF delle scuole e, per alcuni istituti, sono svolte nell’ambito di “Retescuole per un mondo di solidarietà e di pace", progetto tra i vincitori del concorso ministeriale indetto per la sperimentazione di “Cittadinanza e Costituzione".

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 4/11/2009, ore 16:30 - Locali dell'Antico Palazzo di Città di Mondovì Piazza (Via Giolitti, 1)

    MOSTRA DOCUMENTARIA E FOTOGRAFICA: "1914-1918: L'INUTILE MASSACRO"

    Il Comune di Mondovì in collaborazione con l'Istituto Storico della Resistenza della Provincia di Asti, mercoledì 4 novembre, festa nazionale delle Forze Armate, alle ore 16,30, nei locali dell'Antico Palazzo di Città di Mondovì Piazza (Via Giolitti, 1) inaugura la mostra documentaria e fotografica "1914-1918: L'INUTILE MASSACRO", curata da Nicoletta Fasano, ricercatrice dell'Israt. L'Istituto, in occasione del 90° anniversario dalla fine della prima Guerra Mondiale ha dato alle stampe questa mostra documentaria, composta da circa 50 pannelli corredati da fotografie, documenti ed oggetti, che intendono illustrare non tanto le fasi del conflitto, il contesto storico, gli aspetti politici ed ideologici, le dinamiche internazionali, ma la dimensione umana dei soldati, sottolineando gli aspetti meno noti della vita di trincea con tre caratteristiche sostanziali dell'evento: il complesso intreccio di una guerra tra tradizione ed innovazione tecnologica, tra sperimentazione e passato, soprattutto per le strategie e le armi utilizzate; la grandezza dei numeri nella prima vera guerra di massa della storia e gli elementi di continuità con il secondo conflitto mondiale. La mostra resterà aperta fino al 15 novembre osservando il seguente orario di apertura: dal martedì alla domenica, ore 15,00 - 18,00 Dal martedì al sabato apertura su richiesta per scolaresche e gruppi organizzati. Lunedì chiuso. Per contatti: Biblioteca Civica Via Francesco Gallo, 12 12084 Mondovì (CN) tel. 0174-43003 fax: 0174-555448 e-mail: cn0065@biblioteche.reteunitaria.piemonte.it

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 4/11/2009, ore 17:00 - ASTI - Centro Culturale S. Secondo, (via Carducci 22-24) Ciclo: Concorso regionale di storia contemporanea - a.s. 2009/2010 - Proposta di formazione per docenti e studenti delle scuole secondarie di II grado

    Concorso regionale di storia contemporanea - a.s. 2009/2010 - Proposta di formazione per docenti e studenti delle scuole secondarie di II grado

    Con la presente, in accordo con il Consiglio Regionale e USR del Piemonte, in riferimento alla circolare regionale (che riportiamo in allegato) che bandisce l’annuale concorso di storia contemporanea, riservato agli studenti delle scuole superiori, si informa che il nostro Istituto organizza tre incontri per insegnanti e studenti che intendano partecipare al suddetto concorso sia per sostenerli nella ricerca, sia per prepararli al viaggio-studio nei luoghi della memoria. Gli incontri, aperti anche al pubblico generico interessato, si terranno presso il Centro Culturale S. Secondo, (via Carducci 22-24), dalle ore 17,00 alle ore 19,00 PRIMO INCONTRO 4 novembre 2009 - Incontro di approfondimento sulla TRACCIA 1: Istriani, fiumani, dalmati in Piemonte. E ad Asti? Enrico Miletto, Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea, Torino Gli studenti e i docenti interessati dovranno comunicare la propria adesione agli incontri entro il 30 ottobre 2009. Si ricorda che termini di iscrizione al concorso regionale scadono il prossimo 30 ottobre (inviare un fax, sull’apposito modulo, allo 011.57.57.365, alla Segreteria del Comitato Resistenza e Costituzione), mentre gli elaborati dovranno essere inviati all’Assessorato all’Istruzione della Provincia di Asti entro il 10 febbraio 2010. N. B. Per tutte le informazioni sul concorso regionale ci si può rivolgere, oltre che al nostro Istituto, anche a: - Consiglio regionale del Piemonte - Palazzo Lascaris, Via Alfieri, 15 - 10121 TORINO tel. 011.57.57.289 - 843 – 832-702 e–mail: comitato.resistenzacostituzione@consiglioregionale.piemonte.it sito: www.consiglioregionale.piemonte.it/organismi/org_cons/resistenza/attivita.htm - Assessorato all’Istruzione della Provincia di Asti Tel. 0141 433 255 Fax : 0141 433 263 mail : cultura@provincia.asti.it sito: www.provincia.asti.it

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 4/11/2009, ore 16:30 - Reggio Emilia

    Grande Guerra. Novantunanni dopo...

    Programma delle iniziative per il 4 novembre 2009 Polo Archivistico Chiostri di S. Pietro via Dante Alighieri, 11 Ore 16.30 Inaugurazione della Mostra storica 1914-1918 L’inutile massacro realizzata dall’Istituto Storico di Asti (Israt) Apertura: dal 4 al 28 novembre 2009 dal martedì al sabato 9.00-13.00 martedì e giovedì 15.00- 18.00 Su prenotazione, telefonando allo 0522-437327 Ore 17.30 Seminario: Grande Guerra: progetti in corso Interverranno: Michele Bellelli Mirco Carrattieri Amos Conti Francesco Paolella Carlo Perucchetti Sala del Tricolore Municipio di Reggio Emilia Piazza Prampolini, 1 Ore 21.00 Concerto dalla Grande Guerra Musicisti in Europa negli anni del conflitto Con musiche di Bredova, Guarnieri, Frontini, Guida, Denti, Gurney, Debussy A cura di Carlo Perucchetti. Interpreti: Silvia Felisetti, soprano e voce recitante Lorenzo Fornaciari, pianoforte Con il commento musicologico di Silvia Perrucchetti Per il programma completo linkati...

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 4/11/2009, ore 16:30 - ISTORECO - Reggio Emilia

    Inaugurazione mostra "1914-1918 l'inutile massacro"

    Ore 16.30 – Inaugurazione della mostra 1914-1918 L’inutile massacro realizzata dall’Istituto Storico di Asti (Israt) Apertura: dal 4 al 28 novembre 2009 dal martedì al sabato 9.00-13.00–martedì e giovedì 15.00- 18.00 Su prenotazione, telefonando allo 0522-437327

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 4/11/2009, ore 20:30 - Sala Consiglio del Municipio di Roncade - Treviso

    Presentazione del volume di N. Bettiol, Feriti nell'anima. Storie di soldati dai manicomi del Veneto 1915-1918

    Saluto dell' Assessore alla cultura Chiara Tullio Conduce la serata Alessandro Casellato - ISTRESCO Sarà presente l'autore Nicola Bettiol Organizzazione: Biblioteca comunale, Assessorato alla cultura della città di Roncade

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 4/11/2009, ore 15:00 - Firenze, Sede dell'ISRT

    Incontro tra i formatori del corso “Per una storia del confine orientale. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia"

    E’ stato completato il programma del ciclo di incontri con i docenti, che avverranno in tutte le province toscane nel corso dell’a.s. 2009-2010 - tra dicembre 2009 e marzo 2010. Il 4 novembre si sono riuniti i formatori, per concordare metodo, contenuti, materiali didattici. Per le informazioni, il programma e la scheda di iscrizione al ciclo di incontri, www.isgrec.it

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 3/11/2009, ore 16:30 - Borgomanero Fondazione Marazza

    Lezioni di Storia - Quarto incontro

    Lezioni di storia. Quattro incontri sui personaggi della Resistenza e della Nuova Italia nel Novarese Le lezioni sono promosse e organizzate dalla Fondazione Achille Marazza in collaborazione con la Fondazione Bonfantini e l'Istituto storico "P. Fornara" Programma ¨ 4. Martedì 3 novembre 2009 Idee e metodi per ricerche sulla storia italiana contemporanea Relatore Angelo Vecchi Orario per tutti gli incontri: 16.30 – 18.30 Indirizzo e informazioni: Fondazione Achille Marazza, viale Marazza 5, 28021 Borgomanero NO; tel. 0322 81485. Le lezioni sono rivolte particolarmente a insegnanti, bibliotecari, operatori culturali; sono tuttavia aperte a tutti. Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 3/11/2009, Liceo Da Vinci, via A. Tronconi 2 (Treviso)

    Corso di formazione su CITTADINANZA E COSTITUZIONE

    Progetto: Costruire la cittadinanza. Studio Lavoro Migrazioni: libertà di... Approfondimenti storiografici a cura dello STAFF di Rete e ISTRESCO (Amerigo Manesso, Antonella Lorenzoni, Emilia Peatini) Organizzazione: ReteStoria in collaborazione con ISTRESCO. La formazione che ReteStoria ha progettato per le Scuole è finalizzata al progetto "Cittadinanza e Costituzione", per costruire la Cittadinanza attraverso la mappa valoriale della Carta Costituzionale e a tutti gli altri Progetti della Rete per una Cittadinanza consapevole e responsabile nel rapporto con i Beni culturali e il territorio.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 3/11/2009, ore 9.30 - Roma, Liceo classico statale Socrate, via P.R.Giuliani Ciclo: Progetto: "Tutti migranti"

    L’emigrazione italiana del secondo dopoguerra verso l’Europa

    Introduzione storica di Maria Rocchi. Lezione per le classi I, II, III liceo come introduzione al progetto "Tutti migranti".

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 3/11/2009, ore 18:00 - Milano Casa della Cultura

    Ernesto Rossi alla Casa della Cultura

    Presentazione del volume curato da Antonella Braga e Simonetta Michellotti alla casa della Cultura di milano alle ore 18,00 Coordina: Ferruccio Capelli, Casa della Cultura Introducono: Arturo Colombo (Università di Pavia) Giovanni Scirocco (Università di Bergamo) Saranno presenti: Mauro Begozzi (Istituto storico della Resistenza di Novara "P. Fornara") Antonella Braga (curatrice del volume, Istituto storico della Resistenza "P. Fornara") Mimmo Franzinelli (ricercatore) Andrea Ricciardi (Università di Milano) Tra gli altri autori del volume sono stati invitati (in ordine alfabetico): Tito Boeri (Università “Bocconi"); Dario Frigerio e Gino Sossi (ITC “Vittorio Emanuele II" di Bergamo); Luigi Vittorio Majocchi (Università di Pavia); Lorenzo Strik Lievers (Università Milano “Bicocca"); Rodolfo Vittori (ricercatore).

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 3/11/2009, ore 16:30 - Spazi Bomben - via Cornarotta 7 - Treviso

    Le seconde generazioni di immigrati si raccontano

    a cura di Francesca Meneghetti - ISTRESCO Presentazione del volume di F. Meneghetti (a cura di), Non chiedermi da dove vengo ma come vivo, Istresco, Treviso 2008 Interviene e coordina Sandro Moser, direttore "La Tribuna di Treviso" Organizzazione: Auser - Università popolare di Treviso

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 3/11/2009, Mantova (Chiesa di Santa Maria della Vittoria, via Fernelli)

    A vent'anni dalla caduta del muro di Berlino

    La Libreria Coop Nautilus e l'Istituto Gramsci Emilia-Romagna (in collaborazione con 'Le monde diplomatique', Gli Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani, l'Istituto Mantovano di Storia Contemporanea) organizzano un incontro con Andrei Grachev (assistente e portavoce di Mikhail Gorbaciov) intervistato da Dominique Vidal (Le monde diplomatique). Introduce Maria Bacchi dell'Istituto Mantovano di Storia Contemporanea.

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 3/11/2009, Firenze, Sala della Biblioteca dell’Istituto Storico della Resistenza in Toscana, via Carducci 5/37 Ciclo: E' la nostra storia. Conversazioni sul Novecento. I ciclo: Il volo dell'avvoltoio. Dall'epurazione razzista alla guerra ai civili

    Intellettuali e razzismo

    Ugo Caffaz, Valeria Galimi e Mauro Moretti ne discutono presentando il libro di Francesca Pelini e Ilaria Pavan "La doppia epurazione. L’Università di Pisa e le leggi razziali tra guerra e dopoguerra" (Mulino, 2009)

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 3/11/2009, Alessandria

    Modulo formativo per docenti e studenti partecipanti al Concorso regionale di storia contemporanea

    Come ormai da molti anni, anche in quest’anno scolastico 2009-2010 il Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana del Consiglio Regionale del Piemonte, in collaborazione con le Amministrazioni provinciali, l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e il Ministero dell’Istruzione, ha promosso il Progetto regionale di Storia contemporanea, destinato agli studenti delle scuole secondarie di II grado. Il concorso, che si avvale da sempre della collaborazione e della consulenza scientifica della rete regionale degli Istituti Storici della Resistenza e della Società Contemporanea, prevede lo svolgimento di una ricerca su temi di storia contemporanea. Gli studenti, autori delle ricerche giudicate più meritevoli, insieme ai docenti che hanno seguito il loro lavoro, vengono premiati con viaggi-studio aventi come meta luoghi della memoria significativi in Italia e in Europa. SECONDO INCONTRO Lo sviluppo e la redazione della ricerca Il 3 novembre. Traccia n.3 (Il sistema concentrazionario) – prof.ssa Antonella Ferraris.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 3/11/2009, Roma, Liceo classico statale "Pilo Albertelli", via D.Manin 9 Ciclo: Il Novecento delle italiane. Storia delle donne nell’Italia contemporanea

    Le battaglie per il voto nell’Italia liberale. La "donna nuova" del fascismo. Le donne nella Resistenza

    Lezione di Irma Staderini ad una classe dell’ultimo anno di corso di liceo.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 2/11/2009, ore 16:30 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Prigionieri italiani- I soldati italiani nei campi di concentramento 1940/1947 (di M.Sani)

    L'IRSIFAR, con l'ANEI e il Circolo Gianni Bosio, invita alla proiezione del documentario di Massimo Sani "Prigionieri italiani. I soldati italiani nei campi di concentramento 1940/1947". Interventi di: Claudio Pavone, Stefano Caccialupi, Alessandro Portelli. Coordina Pupa Garribba.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 02/11/2009, ore 18:30 - Mirandola-Modena, Sala del Bastione del Castello Pico (via Marconi 23).

    Tra fascismo e antifascismo. Corso gratuito in 6 lezioni

    Il Comune di Mirandola e l'Università dell'età libera, in collaborazione con l'Istituto storico di Modena, offrono la possibilità di conoscere, gratuitamente, la storia della provincia modenese durante i difficili anni del fascismo attraverso sei lezioni tenute da storici, docenti e ricercatori. Gli incontri, aperti a tutti, si terranno a Mirandola, e sono previsti per le giornate del 2, 9, 16, 23, 30 novembre e 7 dicembre nella Sala del Bastione del Castello Pico. 1°incontro: L'antifascismo modenese. Luoghi, eventi e protagonisti nel nuovo Dizionario dell'Istituto storico di Modena, Claudio Silingardi direttore Istituto Storico di Modena.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 02/11/2009, ore 00:00 - Modena

    Immagini, parole e cose: raccontare le Fonderie sessant'anni dopo. Concorso, seminario, incontro con gli studenti 11, 18, 25 novembre 2009 e 9 gennaio 2010

    Un concorso, un seminario e un incontro con gli studenti rivolti alle scuole secondarie di secondo grado di Modena e Provincia: queste le iniziative promosse dall’Assessorato all’Istruzione del Comune di Modena e l’Associazione Amici delle Fonderie, in collaborazione con l’Istituto storico di Modena e l’Associazione Amici del Corni, a sessant’anni dall’eccidio delle Fonderie di Modena del 9 gennaio 1950. Gli obiettivi del progetto sono promuovere la cultura del lavoro e dei diritti, sostenere l’idea del sapere collegato al fare, mantenere la memoria di un luogo identitario della cultura della città. Scadenza dell’iscrizione: 10 novembre 2009. Per informazioni e iscrizioni www.comune.modena.it/memo; sabrina.panini@comune.modena.it; tel. 059/2034318

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 1/11/2009, ore 00:00 - Vicenza, Museo del Risorgimento, Viale X Giugno, 115

    Corso di orientamento al Dottorato

    Al fine di incoraggiare giovani laureati interessati a studiare tematiche relative alla storia del Novecento italiano e vicentino in particolare e per sostenerli nella ricerca di una possibilità di proseguire il lavoro di ricerca attraverso l’accesso ai dottorati, l’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea della Provincia di Vicenza «Ettore Gallo» organizza un corso di orientamento al dottorato. Al corso verranno ammessi a partecipare un massimo di dieci allievi, selezionati sulla base delle domande di ammissione inviate in risposta al presente bando, cui si chiede di allegare un curriculum e una sintesi del progetto di ricerca al quale i candidati intendono lavorare. Agli allievi è richiesto il versamento di una quota di adesione all’Istituto in qualità di socio sostenitore a titolo di rimborso per le spese sostenute. Le lezioni si terranno presso la sede dell’Istituto un pomeriggio a settimana nei mesi di novembre e dicembre 2009 e avranno per oggetto indicazioni pratiche su come stendere un progetto di ricerca, come affrontare le prove scritte e il colloquio orale, come prepararsi per le prove stesse, come selezionare i dottorati ai quali presentare domanda. Una particolare attenzione sarà rivolta ai programmi di dottorato in storia (e in storia contemporanea in particolare), accompagnata da una apertura interdisciplinare (in particolare per quel che riguarda la storia economica e dell’impresa e la storia dell’architettura e della città). Gli allievi potranno usufruire di consigli e indicazioni dei docenti anche nel periodo successivo alla fine del corso. Regolamento, Docenti, Bando e fac-simile domanda nel link indicato

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Vicenza "Ettore Gallo" - Vicenza


  • 1/11/2009, ore 15:30 - Monterenzio ( Bologna), Sala del Consiglio

    Presentazione del libro La montagna dopo la guerra. Continuità e rotture nell'Appennino bolognese tra Idice e Setta-Reno 1945-2000

    Presso la sala del Consiglio del comune di Monterenzio, in provincia di Bologna, il 1 novembre alle ore 15.30 sarà presentato il volume La montagna dopo la guerra. Le devastazioni della guerra e il grande sforzo della ricostruzione vengono riletti attraverso la storia dei paesi di montagna che, di quell'importante periodo, sono stati testimoni. Saranno presenti per Isrebo Angela Verzelli, Vittoria Comellini e Cinzia Venturoli. La presentazione è inserita all'interno della tradizionale manifestazione autunnale denominata Festa dei marroni.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 1/11/2009, ore 16:30 - Concordia, Sala del Sindaco - Palazzo Municipale

    Tra la falce e il moschetto. La Bassa Modenese dal “biennio rosso" alla caduta del fascismo (1919-1943)

    Domenica 1 novembre Concordia - Modena, Giuliano Albarani, Carlo Marchini e Gianni Levratti presenteranno il libro di Fabio Montella "Tra la falce e il moschetto. La Bassa Modenese dal “biennio rosso" alla caduta del fascismo (1919-1943)". Sarà presente l'autore.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 1/11/2009, ore 16:30 - Cave di Conca della Campania, ex edificio scolastico

    Gli eccidi nazisti di Conca della Campania

    Il Comune di Conca della Campania ha organizzato, domenica 1° novembre 2009, un’intera giornata di iniziative per ricordare in modo solenne, a 66 anni dai tragici fatti, le vittime di una delle più gravi stragi avvenute in Campania durante l’occupazione nazista. Le celebrazioni avranno inizio la mattina alle ore 9,00 con la deposizione di una corona al monumento dei Martiri della frazione di Orchi, dove ebbe inizio la strage, e proseguiranno, alle 9,30 con un’analoga cerimonia al monumento ai Caduti del centro di Conca. Il corteo si sposterà quindi nella frazione di Cave dove, alle 10,00, sarà scoperta una targa commemorativa in Via Faeta, il luogo che fu teatro della strage di altri quindici ostaggi innocenti. Alle cerimonie presenzierà un drappello di militari del 47° Reggimento Unità Addestrative Volontari "Ferrara" di Capua. Nel pomeriggio, alle 14,30 sarà celebrata una Messa presso il Cimitero comunale e sarà deposta una corona presso il monumento dedicato ai Caduti e ai Martiri di tutte le guerre. Alle 16,30, presso l'ex edificio scolastico di Cave, avrà inizio il convegno sugli eccidi nazisti perpetrati a Conca della Campania che sarà aperto dal saluto del sindaco Alberico Di Salvo, cui seguirà la relazione introduttiva dello storico Felicio Corvese (presidente del Centro Daniele- Istituto Campano per la Storia della Resistenza di Caserta) sul tema “Guerra ai civili e stragi naziste nell’Alto Casertano", e l’intervento di Pasquale Comparelli sugli “Eccidi di Conca della Campania". Quindi Graziella di Gasparro ed Eduardo Racca, che ebbero i loro cari tra le vittime della strage, porteranno le loro significative testimonianze. Coordinerà i lavori il preside Lelio Imbriglio. Al termine del convegno, intorno alle 18,30 sarà proiettato il documentario"Benvenuti all’inferno" curato da Pino Angelone, e prodotto dal Centro Studi Daniele/ICSR, che contiene immagini e filmati inediti girati dai cameraman inglesi ed americani tra l’autunno del 1943 e gli inizi del 1944 nel territorio di Monte Camino e di Conca della Campania. A conclusione della giornata avrà luogo la premiazione del concorso di pittura riservato ai ragazzi delle scuole primaria e della scuola media di Conca della Campania sul tema della Giornata della Memoria. Ai tre alunni vincitori andranno in premio buoni-acquisto per libri e materiali didattici. Come recenti studi hanno confermato, la strage di Conca, analoga alla più nota strage di Bellona, fu una feroce rappresaglia contro civili inermi messa in atto dalla Wehrmacht in seguito all’uccisione di un soldato tedesco avvenuta nella frazione di Orchi che fu teatro del primo eccidio: il piccolo centro venne dato alle fiamme e furono uccisi nove civili presi a caso nelle case e per strada. Subito dopo fu attuata la strage maggiore, quella della Faeta. A Cave, distante qualche chilometro, i nazisti poterono catturare altri quindici ostaggi con la scusa di portarli al lavoro, condurli fuori paese e, in due fasi successive, fucilarli, come ha raccontato il testimone oculare Vincenzo Iulianiello, il quale, nascosto nel bosco a poche decine di metri di distanza dal luogo della strage, poté seguire tutte le fasi delle esecuzioni. Altre uccisioni furono effettuate nell’area del comune di Conca, alcune delle quali di inaudita ferocia, come quello di Villa del Monte, dove una casa venne fatta crollare su cinque ostaggi, la cui lenta ed atroce agonia durò, per alcuni giorni, fino all’arrivo degli americani che rimossero le macerie con le ruspe in loro dotazione, consentendo il recupero dei corpi.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 31/10/2009, ore 9:30 - Auditorium Fondazione Piacenza e Vigevano, Via Sant'Eufemia, Piacenza

    L'impegno e lo studio. Giuseppe Berti storico della Resistenza

    Convegno in onore di Giuseppe Berti, primo Presidente dell'Isrec di Piacenza dalla sua costituzione nel 1975 fino alla morte nel 1979. A trent'anni dalla sua morte si celebra il suo contributo fondamentale nella storia della resistenza locale per la pubblicazione di due importanti volumi e per la donazione di un cospicuo fondo in cui ha raccolto, durante tutti gli anni della sua attività, materiale proveniente in special modo dall'Archivio centrale di stato, inerente l'attività resistenziale a Piacenza.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Piacenza - Piacenza


  • 31/10/2009, Senigallia, Biblioteca Comunale

    Presentazione del libro "La Camera del Lavoro di Senigallia 1908-2008"

    Iniziativa promossa in collaborazione con CGIL-Camera del Lavoro Territoriale di Ancona e con il Comune di Senigallia

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 31/10/2009, Istituto Professionale "L.Einaudi", Grosseto

    Inaugurazione della mostra e presentazione del catalogo “Renzo Capezzuoli e Grosseto"

    Dal 31 ottobre al 15 novembre Grosseto rende omaggio al pittore Renzo Capezzuoli a cento anni dalla nascita con una doppia mostra, una allestita nell'Aula Magna dell'Istituto Professionale “L. Einaudi", l’altra nello spazio espositivo del CEDAV di via Mazzini. La rassegna è stata curata da Lavinia Montanini e Marcella Parisi e realizzata grazie al sostegno della Provincia di Grosseto, Comune di Grosseto, Fondazione Grosseto Cultura, CEDAV, Istituto Professionale L.Einaudi, ISGREC e Banca Intesa CR Firenze. La mostra è corredata dal catalogo “Renzo Capezzuoli e Grosseto", a cura di Lavinia Montanini e Marcella Parisi (C&P Adver effigi, 2009), in cui è presente il saggio di Luciana Rocchi “Per un profilo storico della Maremma tra anni Trenta e Quaranta“. La mostra sarà inaugurata il 31 ottobre alle ore 18 all'Istituto Professionale "L.Einaudi"; contestualmente sarà presentato il catalogo

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 30/10/2009, Sala Vanoni (II piano) del palazzo BIM a Sondrio

    CONVOCAZIONE ASSEMBLEA DEI SOCI ISSREC 2009

    E' convocata l'annuale assemblea dei Soci ISSREC, presso la sala Vanoni (II piano) del Palazzo BIM, il giorno 30 ottobre 2009, in prima convocazione alle ore 16.00 e in seconda convocazione alle ore 17.00, per discutere e approvare il seguente ordine del giorno: - Approvazione del rendiconto finanziario 2008 e preventivo 2009. - Attività 2009-2010. - Tesseramento. - Varie.

    Notizia di: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Sondrio


  • 30/10/2009, ore 21:00 - Alessandria

    I “Ragazzi di Piazza Mentana". Il 30 ottobre presso la sede della Circoscrizione Europista

    Dopo la trionfale presentazione in Isral del 12 giugno scorso, i “Ragazzi di Piazza Mentana" approdano nel loro quartiere, con una serata speciale nella sede della Circoscrizione Europista (ex-Taglieria del Pelo, via Wagner 38/D) organizzata per il 30 ottobre, ore 21.00, da Isral e Circoscrizione con la collaborazione del Dipartimento di Ricerca Sociale dell’Università del Piemonte Orientale. Oltre all’Autore Walter Colli, interverranno Delmo Maestri, autore della prefazione, Flavio Ceravolo e Franco Castelli, curatore del volume.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 30/10/2009, ore 16:00 - Istituto tecnico "Marco Polo" Bari

    Grande Guerra: genocidi e migrazioni

    Venerdì 30 ottobre si terrà presso la biblioteca dell'Istituto Tecnico e liceo linguistico "Marco Polo" di Bari un incontro tra il rappresenante della sezione didatica dell'IPSAIC e docenti e studenti coinvolti in un progetto internazionale (partner: un liceo francese) sulle conseguenze della prima guerra mondiale: aspetti culturali, sociali e in particolare il fenomeno dei profughi e rifugiati armeni accolti in Puglia negli anni Venti.

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 30/10/2009, ore 00:00 - ISGREC

    Newsletter dell'ISGREC

    In allegato, la newsletter di ottobre/novembre dell'ISGREC

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 29/10/2009, ore 16:45 - Liceo Da Vinci, via A. Tronconi 2 (Treviso)

    Corso di formazione su CITTADINANZA E COSTITUZIONE

    Progetto: Costruire la cittadinanza. Studio Lavoro Migrazioni: libertà di... Luigi Mariucci, Prof. ordinario di Diritto del lavoro, Università Ca' Foscari, Venezia Le tematiche del lavoro Organizzazione: ReteStoria in collaborazione con ISTRESCO. La formazione che ReteStoria ha progettato per le Scuole è finalizzata al progetto "Cittadinanza e Costituzione", per costruire la Cittadinanza attraverso la mappa valoriale della Carta Costituzionale e a tutti gli altri Progetti della Rete per una Cittadinanza consapevole e responsabile nel rapporto con i Beni culturali e il territorio.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 29/10/2009, Torino, Istoreto, via del Carmine 13

    Concorso di Storia Contemporanea 2009-2010

    Il 29 ottobre 2009 ha inizio il corso di formazione dedicato all'edizione 2009-2010 del Concorso di Storia Contemporanea, indetto dal Consiglio Regionale del Piemonte, dalle Province Piemontesi e dal MIUR–Ufficio Scolastico regionale, con la collaborazione degli Istituti storici della Resistenza piemontesi. Gli incontri si protrarranno fino al 23 novembre 2009. Organizzato dall’Istoreto, il corso è rivolto a docenti e studenti della scuola superiore della Provincia di Torino. Nei cinque incontri programmati si approfondiranno gli argomenti proposti dal Concorso di Storia Contemporanea, ovvero: 1. Istriani, fiumani, dalmati in Piemonte 2. La difficile memoria delle guerre jugoslave 3. La complessità del sistema-Lager Per un programma dettagliato del corso e per maggiori ragguagli intorno al Concorso, sono a disposizione i documenti allegati in pdf.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 29/10/2009, ore 20:30 - Palazzo Gandolfi - Via dei Mille, 26 - Imola

    1889-2009 120 anni dalle elezioni a guida socialista e democratica del Comune di Imola

    Introduce Valter Galavotti, Assessore alla Cultura del Comune di Imola. Relatori: Prof. Pietro Albonetti e Matteo Banzola. Contributi di Fabrizia Fiumi, Marco Pelliconi, Federico Fiumi, Massimo Ortalli. Nel 1889 giunse a piena maturazione un processo iniziato diversi anni prima con lo sfaldarsi del rigido astensionismo repubblicano ed anarchico e con la prima elezione di Costa al Parlamento. Fu l'anno della prima vittoria della sinistra unita nelle elezioni amministrative ad Imola, che in tal modo divenne il primo Comune democratico e socialista d'Italia.

    Notizia di: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista - Imola


  • 29/10/2009, Milano

    Scuola Superiore di Studi di Storia Contemporanea - Bando di concorso per borse di studio - anno 2009-2010

    Nella pagina web segnalata è stato pubblicato il bando di concorso per n° 5 posti di ricerca per l'anno 2009-2010 e la relativa modulistica. Le domande dovranno pervenire a mezzo fax al numero 02.66101600 entro il 17 novembre 2009.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 29/10/2009, Alessandria

    Modulo formativo per docenti e studenti partecipanti al Concorso regionale di storia contemporanea

    Anche quest’anno, in base alla collaborazione tra gli Istituti storici, l'Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e il Consiglio Regionale del Piemonte, al Concorso di storia contemporanea si affianca una proposta formativa rivolta ai docenti e agli studenti che partecipano al concorso, sia per sostenerli nella ricerca, sia per prepararli al viaggio-studio nei luoghi della memoria, oltre naturalmente alla consueta attività di consulenza archivistica e bibliografica fornita da sempre dall'Istituto. Il corso sarà presentato nei locali dell'Isral il 29 ottobre 2009 alle 15.00: Gli insegnanti che hanno partecipato alle passate edizioni del concorso illustreranno le finalità e le caratteristiche del progetto. Seguirà un intervento di Vittorio Rapetti, docente e ricercatore Isral, membro della Commissione distrettuale Docenti di Storia e per l'educazione interculturale - Acqui T. Il professor Rapetti illustrerà le tematiche didattiche legate alla storia del Novecento.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 28/10/2009, Novara e Verbania

    Corso di formazione per il Concorso regionale di storia contemporanea

    L'Istituto promuove, tra ottobre 2009 e dicembre 2009, nelle Province di Novara e Verbania attività di formazione destinate ai docenti e agli studenti delle scuole secondarie di II grado che partecipano al Concorso regionale di storia contemporanea. Per vedere il programma degli incontri occorre aprire il primo allegato e per aderire occorre compilare l'allegato modulo.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 28/10/2009, ore 14:00 - Liceo scientifico "Fermi" - Bari

    Migrazioni e diritto internazionale

    Si svolgerà oggi presso l'auditorium del liceo scientifico Fermi di Bari un incontro programmatico con il rappresentante della sezione didattica dell'IPSAIC rivolto a studenti ed insegnanti del triennio sul tema Migrazioni e diritto internazionale

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 28/10/2009, ore 15:00 - Modena, Scuola media "Paoli" - viale Reiter, 81

    Laboratori e giochi di geo-storia

    Mercoledì 28 ottobre 2009 si terrà il 2° incontro con docenti e operatori relativo ai laboratori e giochi di geo-storia. Durante l'incontro verranno simulati tre laboratori a turnazione fra tre gruppi di docenti.Il progetto è promosso da Memo - Istituto storico di Modena

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 27/10/2009, ore 16:30 - Borgomanero - Fondazione Marazza

    Lezioni di Storia - Terzo Incontro

    Lezioni di storia. Quattro incontri sui personaggi della Resistenza e della Nuova Italia nel Novarese Le lezioni sono promosse e organizzate dalla Fondazione Achille Marazza in collaborazione con la Fondazione Bonfantini e l'Istituto storico "P. Fornara" Programma ¨ 3. Martedì 27 ottobre 2009 Gisella Floreanini: ministro della Repubblica dell’Ossola e deputato Relatore Mauro Begozzi Orario per tutti gli incontri: 16.30 – 18.30 Indirizzo e informazioni: Fondazione Achille Marazza, viale Marazza 5, 28021 Borgomanero NO; tel. 0322 81485. Le lezioni sono rivolte particolarmente a insegnanti, bibliotecari, operatori culturali; sono tuttavia aperte a tutti. Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 27/10/2009, ore 17:00 - Carpignano Sesia (No)

    Cittadinanza e Costituzione

    Cittadinanza e Costituzione Educazione alla cittadinanza democratica e alla cultura costituzionale Ipotesi per un curricolo integrato Incontri di formazione per docenti di diversi ambiti disciplinari di scuola dell’infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di I grado Istituto comprensivo di Carpignano Sesia, ottobre-novembre 2009 Programma e calendario degli incontri di formazione Primo incontro, Martedì 13 ottobre 2009, ore 17-19 Educazione alla cittadinanza democratica e alla cultura costituzionale: problemi di definizione e di contesto o “Cittadinanza e Costituzione": verso una definizione condivisa o La Costituzione a scuola o Articolazione tra curricolo esplicito (disciplinare e trasversale alle discipline) e implicito (espresso nei comportamenti e nell’organizzazione scolastica) o Riferimenti normativi e nodi problematici Secondo incontro, Martedì 27 ottobre 2009, ore 17-19: Educazione alla cittadinanza in ambito storico o Memoria e conoscenza storica o L’utilità del metodo storico o Approccio storico e approccio transdisciplinare all’educazione alla cittadinanza o Itinerari tra conoscenza storica ed educazione alla cittadinanza Terzo incontro, Martedì 10 novembre 2009, ore 17-19: Verso un curricolo integrato di Educazione alla cittadinanza democratica e alla cultura costituzionale o Condivisione e valorizzazione dei progetti in corso nelle scuole dei diversi ordini o La sfida della “continuità" tra i diversi gradi di istruzione come strategia vincente o Ipotesi per un curricolo “integrato" tra discipline e diversi gradi d’istruzione Metodo di lavoro Il metodo di lavoro prevede la condivisione di esperienze, il confronto diretto, la libera discussione e la rielaborazione autonoma e di gruppo. All’inizio di ogni incontro la coordinatrice provvederà a fornire materiali, spunti di riflessione e un quadro sintetico per chiarire l’ambito teorico-pratico e normativo di riferimento ed evidenziare i principali nodi problematici delle tematiche di volta in volta affrontate. Coordinamento L’attività di formazione sarà coordinata dalla prof.ssa Antonella Braga, docente di Filosofia e Storia, responsabile della Sezione didattica dell’Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola “P. Fornara". L’Istituto fa parte della rete INSMLI (Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia) che ha stipulato una convenzione con il MIUR per la formazione di docenti e studenti sulla storia contemporanea e sui temi dell’educazione alla cittadinanza.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 27/10/2009, Comune di Bologna Politiche Scolastiche, Via Ca' Selvatica 7

    Giornata di formazione Cittadinanza e Costituzione

    Nell’ambito delle iniziative legate alla sperimentazione ministeriale su Cittadinanza e Costituzione (legge n. 169, 30.10.2008) ISREBO e LANDIS propongono agli insegnanti della scuola secondaria di primo e secondo grado una giornata di riflessione che metta in connessione i contenuti della materia con le esigenze didattiche disciplinari ed evidenzi la pluralità degli approcci che si possono attuare nelle classi. L’iniziativa si articola in due momenti: al mattino si darà spazio alla riflessione e discussione sulla base degli intereventi di esperti, al pomeriggio sarà attivato uno sportello di supporto per l’elaborazione di percorsi didattici individualizzati. L'iniziativa ha il Patrocinio dell'USR dell'Emilia-Romagna. Scarica il programma e il modulo di adesione:

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 27/10/2009, Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza

    "Filmare la storia" 2010: ecco la scheda d'iscrizione alla settima edizione del concorso

    Oltre al bando, ecco la scheda d'iscrizione per partecipare alla settima edizione di "Filmare la storia". Se, nonostante le assai maggiori difficoltà che da quest'anno incontrano un po' tutte le attività non strettamente curriculari nella scuola, il concorso manterrà la sua funzione di stimolo a una didattica della storia che valorizzi il confronto con i documenti e con la memoria dei protagonisti del Novecento, la ricerca sul campo direttamente praticata da insegnanti e studenti e le sperimentazioni comunicative multimediali, può trarne crediamo vantaggio quell'educazione alla cittadinanza democratica e repubblicana per cui negli Istituti della rete Insmli da sempre ci impegnamo. Un'educazione alla cittadinanza che è diventata fra l'altro materia di studio curriculare il cui insegnamento è in molta parte da costruire e verificare... Anche solo queste semplici ragioni fanno sperare che di nuovo quest'anno si confermi la fondamentale disponibilità della rete tutta e dei singoli Istituti a sostenere le ragioni del concorso offrendo alle scuole informazione, consulenza e sostegno. Da parte dell'Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza e del comitato direttivo del concorso massima è la disponibilità a fornire agli Istituti, ai responsabili didattici dei medesimi, oltre che, naturalmente, alle scuole, tutte le informazioni che si rendessero necessarie. Un bilancio degli elementi utili che emergeranno dalla presente edizione del concorso ai fini di un consolidamento del profilo didattico dell'educazione alla cittadinanza come materia di studio si potrà fare a maggio o giugno prossimi e potrebbe anche assumere la forma di un 'forum' che coinvolga la Commissione formazione dell'Insmli e tutti i responsabili didattici degl istituti che lo vorranno.

    Notizia di: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza - Torino


  • 27/10/2009, ore 00:00 - CORTINA D'AMPEZZO

    Diritti umani e cultura della cittadinanza

    L'Istituto Storico Bellunese della Resistenza e dell'Età Contemporanea ha proposto quest'anno alle scuole della provincia alcuni “micromoduli" sperimentali di “Cittadinanza e Costituzione". Nell'ambito di tali attività, il 27 ottobre scorso il responsabile della didattica dell'Istituto, Marcello Della Valentina, ha incontrato gli studenti delle classi seconde del Liceo Scientifico di Cortina d'Ampezzo per parlare di diritti umani e cultura della cittadinanza. L'esame di alcuni articoli della Dichiarazione universale dei diritti umani ha fornito l'occasione non solo per discutere alcuni temi di attualità, come la questione della cittadinanza, ma anche per cercare di leggerli nella loro dimensione storica. L'incontro rientra nelle iniziative che l'Istituto promuove all'interno di “Scuole in rete per un mondo di solidarietà e di pace", la rete delle scuole bellunesi vincitrice del bando nazionale per la sperimentazione della attività di “Cittadinanza e Costituzione".

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 27/10/2009, ISGREC, Grosseto

    Rinnovo delle cariche di Presidente e Direttore

    Comunichiamo che nella riunione del nuovo consiglio direttivo dell’Istituto (26 ottobre), si è proceduto al rinnovo delle cariche di Presidente e Direttore. Sono stati confermati all'unanimità Adolfo Turbanti (Presidente) e Luciana Rocchi (Direttrice)

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 26/10/2009, ore 10:00 - Aversa (CE)

    Settimana della Memoria (26-31 ottobre 2009) I RAGAZZI DEL '43-L'ECCIDIO DI CEFALONIA

    SETTIMANA DELLA MEMORIA (26 -31 ottobre 2009) I RAGAZZI DEL '43 L'ECCIDIO DI CEFALONIA Promossa dalla COMUNITÀ ELLENICA DI NAPOLI E CAMPANIA e dalla FEDERAZIONE DELLE COMUNITÀ ELLENICHE D'ITALIA Con il patrocinio del CONSOLATO GENERALE DI GRECIA A NAPOLI In collaborazione con ISTITUTO CAMPANO PER LA STORIA DELLA RESISTENZA ASSOCIAZIONE ACQUI/SEZIONE della CAMPANIA YOUTH NETWORK SAE EUROPE (Consiglio Mondiale della Diaspora Greca) ASSOCIAZIONE ITALO-GRECA di CEFALONIA MEDITERRANEO ASSOCIAZIONE BIANCA D'APONTE 26 ottobre Auditorium, via Tristano - ore 10.00 Apertura ufficiale della SETTIMANA DELLA MEMORIA - ore 10.30 Isabella Insolvibile (Istituto Campano per la Storia della Resistenza): <<La memoria di Cefalonia: un "laboratorio" per la costruzione di un'Europa di pace>> - ore 11.30 Inaugurazione dello Stand Divisione Acqui, a cura dell'Associazione Acqui/Sezione Campana - ore 17.30 Inaugurazione Mostra fotografica, a cura di Luciana Baldassarri: I RAGAZZI DEL '43. L'ECCIDIO DELLA DIVISIONE ACQUI (Cefalonia-Corfù, settembre '43) 31 ottobre, Duomo di Aversa - ore 19.00 C O N C E R T O del CORO di ARGOSTOLI (CEFALONIA): Canti tradizionali delle Isole Ionie con mandolini e chitarre. Dirige Basilio MUNTAKIS. Premiazione alunni partecipanti al concorso. (BANDO DI CONCORSO in http://www.comune.aversa.ce.it) Chiusura ufficiale della settimana.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 26/10/2009, ore 16:00 - Alessandria

    Cittadinanza e Democrazia in una scuola che cambia

    L'Istituto per la storia della resistenza e della società contemporanea in provincia di Alessandria “Carlo Gilardenghi", in occasione dell'uscita del Quaderno di Storia Contemporanea (n.45-2009), organizza l' incontro "Cittadinanza e Democrazia in una scuola che cambia" il 26 ottobre 2009 alle ore 16.00 presso la Biblioteca dell'Isral in via dei Guasco, 49 ad Alessandria. Durante l'incontro, coordinato da Laurana Lajolo, direttrice del Quaderno di storia contemporanea, Patrizia Nosengo e Vittorio Rapetti, docenti e ricercatori Isral, autori di due saggi presenti nella rivista, in cui si affrontano alcuni aspetti controversi della “riforma Gelmini", si confronteranno con Ermanno Vitale, professore di Filosofia politica presso l'università della Valle d'Aosta sulle questioni inerenti la cittadinanza e il suo insegnamento, come prevede la nuova la nuova disciplina Cittadinanza e Costituzione, di cui quest'anno viene avviata la sperimentazione.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 26/10/2009, ore 16:00 - Grosseto, Biblioteca dell'ISGREC

    Convocazione nuovo Consiglio Direttivo dell'ISGREC

    E’ stata convocata la prima riunione del nuovo Consiglio Direttivo dell’Istituto, alle ore 16 del giorno 26 ottobre nella biblioteca ISGREC. Del consiglio rinnovato fanno parte: 7 consiglieri eletti dall’Assemblea il 27 maggio 2009: Laura Benedettelli, Gian Franco Elia, Piero Innocenti, Bruno Medda, Luciana Rocchi, Barbara Solari, Adolfo Turbanti. 4 consiglieri nominati dal Comune di Grosseto (Simone Ferretti), dalla Provincia di Grosseto (Giovanna Longo), dall’ANPI (Carlo De Martis e Cristina Citerni). Tra i punti all'ordine del giorno, il rinnovo delle cariche di Presidente e Direttore

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 25/10/2009, Firenze, Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 3

    Mostra fotodocumentaria: "L’occupazione italiana della Libia. Violenza e colonialismo. 1911-1943"

    L’Istituto Storico della Resistenza in Toscana e il Centro per l’Archivio Nazionale e gli Studi Storici, con il sostegno della Regione Toscana e della Provincia di Firenze, promuovono la Mostra foto/documentaria "L’Occupazione Italiana Della Libia/violenza e Colonialismo/1911-1943", curata da Costantino Di Sante. La Mostra è ospitata in Palazzo Medici Riccardi e resterà aperta dal 15 ottobre al 8 novembre 2009, tutti i giorni escluso il mercoledì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. L’ingresso è gratuto; i gruppi e le scolaresche sono invitati a prenotarsi le visite presso la Segreteria organizzativa: ISRT, via Carducci 5/37. tel 055284296; email. isrt@istoresistenzatoscana.it.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 25/10/2009, ore 16:00 - Palestra comunale di Cimadolmo (TV)

    Presentazione del volume Anni di guerra e di fame. Storie di reduci, storie di vita di Simone Menegaldo, Sismondi Editore

    Introduce Alessandro Casellato - Università Ca' Foscari Venezia - ISTRESCO Patrocinio: Comune di Cimadolmo - Assessorato alla cultura Con il contributo dei Gruppi Alpini di Cimadolmo, Ormelle, Roncadelle e Tempio; Associazione Nazionale del Fante di Cimadolmo, Ormelle, Roncadelle; Associazione Nazionale Bersaglieri - Sezione dei tre comuni; Polisportiva Voluntas

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 24/10/2009, ore 9:30 - Vicenza, palazzo Leoni Montanari, Contrà S.Corona 25

    Premiazioni per la quarta edizione del Premio "Ettore Gallo"

    Nel palazzo Leoni Montanari di Vicenza, ospiti di Banca IntesaSanPaolo, che vi ha la sede delle sue Attività Culturali, si terrà la mattina di sabato 24 ottobre 2009 la cerimonia di conferimento dei premi ai vincitori della Quarta Edizione del premio “Ettore Gallo". La Commissione giudicatrice, composta dai professori Lorenza Carlassare (Università di Padova), Guido Casaroli (Università di Ferrara) e Lucio Pegoraro (Università di Bologna), riunita nella seduta finale il 24 giugno presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Ateneo padovano, rilevato sia il grande riscontro avuto dal Premio con la partecipazione ad esso di 64 opere concorrenti sia l’elevato e quasi pari livello qualitativo di molti dei lavori presentati, che ha reso particolarmente difficoltosa la selezione ai fini dell’assegnazione del Premio, ha proclamato vincitori ex aequo per le opere edite le monografie edite di Andrea Buratti, "Dal diritto di resistenza al metodo democratico. Per una genealogia del principio di opposizione nello stato costituzionale", Giuffré, 2006 e di Dario Micheletti, "Legge penale e successione di norme integratrici", Giappichelli, 2006; e per le opere inedite, vincitori ex aequo le monografie di Delia Ferri, "La costituzione culturale dello spazio giuridico europeo", (tesi di dottorato, A.A. 2006-2007, Università di Verona) e di Paolo Gilotta, "Cultural Defenses e Culturally Motivated Crimes: i risvolti penalistici del multiculturalismo", (tesi di laurea A.A. 2006/2007, Facoltà di Giurisprudenza, dell’Università di Bologna). Il professor Ilvo Diamanti terrà la lectio magistralis di apertura della cerimonia.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Vicenza "Ettore Gallo" - Vicenza


  • 24/10/2009, Bozzolo (Sala consiliare del Comune, piazza Europa 1)

    Don Primo Mazzolari, un prete e il suo tempo (1959 - 2009)

    Nel 50° anniversario della morte di don Primo Mazzolari si esaminano in un convegno alcuni aspetti della sua vicenda storica poco o meno esplorati: i rapporti con don Milani, con la diocesi di Mantova, con i Bozzolesi, ed il suo ruolo nella Resistenza mantovana. Nell'allegato la riproduzione dell'invito (3,7 MB).

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 24/10/2009, Firenze, Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 3

    Mostra fotodocumentaria: "L’occupazione italiana della Libia. Violenza e colonialismo. 1911-1943"

    L’Istituto Storico della Resistenza in Toscana e il Centro per l’Archivio Nazionale e gli Studi Storici, con il sostegno della Regione Toscana e della Provincia di Firenze, promuovono la Mostra foto/documentaria "L’Occupazione Italiana Della Libia/violenza e Colonialismo/1911-1943", curata da Costantino Di Sante. La Mostra è ospitata in Palazzo Medici Riccardi e resterà aperta dal 15 ottobre al 8 novembre 2009, tutti i giorni escluso il mercoledì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. L’ingresso è gratuto; i gruppi e le scolaresche sono invitati a prenotarsi le visite presso la Segreteria organizzativa: ISRT, via Carducci 5/37. tel 055284296; email. isrt@istoresistenzatoscana.it.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 24/10/2009, Reggio Emilia, via Dante 11 Ciclo: All'interno della manifestazione Festa della Storia Istoreco organizza Raccontare la storia e Leggere la storia

    Leggere la storia

    Appuntamento in Piazza Prampolini, visita guidata sui luoghi prampoliniani condotta da Mirco Carrattieri, presidente di Istoreco.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 24/10/2009, ore 9,30 - Roma, Liceo classico statale "Socrate", via P.R. Giuliani Ciclo: Progetto: "Tutti migranti"

    L’emigrazione italiana fra la fine dell’Ottocento e il Novecento

    Introduzione storica di Irma Staderini. Lezione rivolta alle classi di I,II, III liceo nell’ambito del Progetto "Tutti migranti".

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 23/10/2009, Firenze, Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 3

    Mostra fotodocumentaria: "L’occupazione italiana della Libia. Violenza e colonialismo. 1911-1943"

    L’Istituto Storico della Resistenza in Toscana e il Centro per l’Archivio Nazionale e gli Studi Storici, con il sostegno della Regione Toscana e della Provincia di Firenze, promuovono la Mostra foto/documentaria "L’Occupazione Italiana Della Libia/violenza e Colonialismo/1911-1943", curata da Costantino Di Sante. La Mostra è ospitata in Palazzo Medici Riccardi e resterà aperta dal 15 ottobre al 8 novembre 2009, tutti i giorni escluso il mercoledì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. L’ingresso è gratuto; i gruppi e le scolaresche sono invitati a prenotarsi le visite presso la Segreteria organizzativa: ISRT, via Carducci 5/37. tel 055284296; email. isrt@istoresistenzatoscana.it.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 23/10/2009, ore 17:30 - Cosenza

    "Roberto Farinacci e il partito nazionale fascista 1923-1926"

    Presso la Libreria UBIK (Piazza XI Settembre, trav. Via Galliano) incontro con Emilio Gentile (Ordinario di Storia Contemporanea - Università La Sapienza - Roma) per la presentazione del volume di Lorenzo Santoro "Roberto Farinacci e il partito nazionale fascista 1923-1926" (Rubbettino Editore). Intervengono: Prof. Vittorio Cappelli (Docente di Storia Contemporanea - UNICAL); prof. Giuseppe Masi (Direttore ICSAIC). Sarà presente l'autore. La manifestazione è stata organizzata da: Rubbettino Editore; Corso di Laurea in Discipline Economiche e Sociali dell'UNICAL; Istituto Calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea.

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 23/10/2009, ore 10:34 - Biblioteca carrassi - Bari

    Vecchie e nuove migrazioni dal Sud

    A cura della biblioteca di circoscrizione Carrassi-San Pasquale si terrà alla presenza di alcune classi delle scuole secondarie superiori una giornata di studio su "Vecchie e nuove migrazioni dal Sud". Relatori: Giulio Espositoe Vito Antonio Leuzzi (IPSAIC) Mariolina Pansini e Maria Rosaria Sicoli (Archivio di Stato Bari) Michele Capriati (Università di Bari)

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 23/10/2009, ore 17:30 - Bergamo, Auditorium p.zza della Libertà

    Jugoslavia: una memoria da (ri)costruire

    L'Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporane in collaborazione con la Lab 80 film propone, attraverso un ciclo di film e documentari, un'occasione di di riflessione sulla Jugoslavia e sulla parabola che portò alla sua cruenta dissoluzione. Presso l'Auditorium di p.zza della Libertà, venerdì 23 ottobre alle ore 17:30 e alle ore 21:00 verrà proiettato "Le sorprese del divorzio" di Krešimir Golik (Jugoslavia, 1970, 91'). Sabato 7 novembre 2009 introdotto da Giacomo Bosisio, collaboratore dell'Isrec Bg, Marco Cuzzi - ricercatore di storia contemporanea presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università degli studi di Milano - aprirà il pomeriggio con una relazione dal titolo "Il sogno e l'incubo. Breve storia dell'ultima Jugoslavia". Seguirà la propiezione di "Rata ne&#263;e biti. Non ci sarà la guerra" di Daniele Gaglianone (Italia, 2008, 170') vincitore nel 2009 del David di Donatello come miglior documentario. Chiuderà alle 21:30 il film di Bata Cengic "Il ruolo della mia famiglia nella rivoluzione mondiale" (Jugoslavia, 1971, 107', v.m.18).

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 22/10/2009, ore 20:30 - Palazzo Gandolfi - via Dei Mille, 26 - Imola

    1968 e dintorni: ma è già Storia?

    Incontro con il Prof. Alberto De Bernardi. Sono invitati esponenti e testimoni dei movimenti dell’epoca. Durante la serata saranno presentati i fondi archivistici sui movimenti imolesi negli anni della “contestazione"conservati presso gli archivi C.I.D.R.A. (Centro Imolese Documentazione Resistenza Antifascista e Storia Contemporanea) e A.S.F.A.I. (Archivio Storico Federazione Anarchica Italiana - Imola). «Alla base del movimento [del ’68] vi erano ... le spinte aggregative di una gioventù insoddisfatta, alla ricerca di modelli di vita alternativi a quelli basati sul successo individuale e sui miti dello sviluppo e che mirava all’esercizio di una libertà più autentica declinata in termini di liberazione dalle forme molteplici del controllo sociale. dai riti della società di massa, dalle variegate “autorità" che pesavano sulla condizione giovanile» (De Bernardi, 1998). Dal 17 al 25 ottobre nella sala di Casa Gandolfi, esposizione di alcuni “pezzi" dai fondi e dalle collezioni del C.I.D.R.A.: volantini, manifesti, opuscoli ciclostilati e a stampa del movimento studentesco e di gruppi politici imolesi della sinistra extraparlamentare: ore 9.30-12, escluso il mercoledì.

    Notizia di: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista - Imola


  • 22/10/2009, Trieste

    Fiume, D'Annunzio e la crisi dello Stato liberale in Italia

    Il giorno 22 ottobre 2009, nell'aula 0B edificio H3 piazzale Europa 1, Trieste, nell'ambito del ciclo "Fiume, D'Annunzio e la crisi dello Stato liberale in Italia", organizzato dalla Facoltà di Scienze politiche, Dipartimento di Scienze dell'uomo dell'Università di Trieste e dal Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura, Direzione area cultura, Civici Musei di storia ed Arte, intervento di Fabio Todero (Irsml FVG) sul tema "La mistica della Patria". L'incontro è aperto al pubblico.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 22/10/2009, Firenze, Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 3

    Mostra fotodocumentaria: "L’occupazione italiana della Libia. Violenza e colonialismo. 1911-1943"

    L’Istituto Storico della Resistenza in Toscana e il Centro per l’Archivio Nazionale e gli Studi Storici, con il sostegno della Regione Toscana e della Provincia di Firenze, promuovono la Mostra foto/documentaria "L’Occupazione Italiana Della Libia/violenza e Colonialismo/1911-1943", curata da Costantino Di Sante. La Mostra è ospitata in Palazzo Medici Riccardi e resterà aperta dal 15 ottobre al 8 novembre 2009, tutti i giorni escluso il mercoledì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. L’ingresso è gratuto; i gruppi e le scolaresche sono invitati a prenotarsi le visite presso la Segreteria organizzativa: ISRT, via Carducci 5/37. tel 055284296; email. isrt@istoresistenzatoscana.it.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 22/10/2009, ore 15:30 - Savona

    Dalla Resistenza alla Liberazione con Roberto Rossellini

    Un viaggio attraverso le storie dei piccoli-grandi protagonisti rosselliniani per rileggere un fondamentale capitolo della nostra Storia La rassegna presenta – rimontato e suddiviso in cinque grandi capitoli- tutto il materiale girato da Rossellini per raccontare le storie della liberazione italiana dallo sbarco in Sicilia fino alla costituzione della Repubblica. Non si tratta di un esercizio gratuito o strumentale ma del progetto più caro allo stesso autore, quello di ricomporre la sua opera secondo un piano enciclopedico che ridia ad essa il senso di un unico grande affresco. Così le tante storie che Rossellini ha sparso nei diversi film, ritrovano qui la compiutezza di un unico discorso sul nostro Paese che ci restituisce la complessità del punto di vista rosselliniano, mai risolvibile in riduttive prese di posizione ideologiche. Distinzioni considerate ovvie - come "vincitori e vinti", "eroi e gente comune", "militari e civili", "stranieri e italiani", "amici e nemici"- diventano, non un presupposto indiscutibile, ma l'oggetto stesso di discussione su cui l'autore ci invita a riflettere. Seconda proiezione: Novembre - Dicembre 1943 (Roma) Brani tratti da Roma città aperta (1945), Era notte a Roma (1960), Anno uno (1974) Roma sotto l’occupazione nazista; la borsa nera, la fame, la prostituzione; l’attività clandestina delle forze del Cln ; la resistenza civile della popolazione e del clero; i rastrellamenti nazisti e fascisti contro i civili

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Savona - Savona


  • 22/10/2009, ore 16:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5, Roma

    Enzo Forcella, un intellettuale libero nell'Italia delle "due Chiese"

    L'Irsifar ricorda, a dieci anni dalla scomparsa, Enzo Forcella e il suo contributo nei diversi ambiti: giornalismo, ricerca storica, cultura e politica. Intervengono: Guido Crainz, Nello Ajello, Vittorio Emiliani, Marino Sinibaldi. Presiede Umberto Gentiloni.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 22/10/2009, ore 11:00 - Milano, Educandato Statale "Emanuela Setti Carraro dalla Chiesa", via della Passione 12

    Le deportazioni femminili dall'Italia 1943-1945. Il caso milanese

    L'incontro, tenuto da Alessandra Chiappano e organizzato dall'INSMLI e dall'Istituto lombardo di storia contemporanea, è rivolto agli allievi del "Setti Carraro" e a una classe di studenti di Belfort attualmente a Milano

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 22/10/2009, Napoli, ICSR, via Costantino 25

    Corso intensivo di storia della Campania

    Il Corso è rivolto ai docenti della scuola elementare e media di primo grado, ai docenti delle scuole superiori e agli interessati, e si concluderà con uno stage dei proff. Guido D’Agostino (Federico II) e Francesco Soverina (IUO) in cui i partecipanti potranno proporre un progetto didattico da loro elaborato. Il Corso si svolgerà presso la sede dell’ICSR, in via Costantino 25 a Napoli, dalle ore 15,30 alle ore 17.00, secondo il seguente calendario: Giovedì 22 ottobre 2009, ore 15,30 La Campania dalla preistoria alla tarda antichità prof. Giulio de Martino Lunedì 9 novembre 2009, ore 15,30 Dall’alto Medioevo al Viceregno spagnolo prof. Giulio de Martino Giovedì 19 novembre 2009, ore 15,30 L’età del Regno dei Borbone prof. Giulio de Martino Giovedì 3 dicembre 2009, ore 15,30 La Campania nel Regno d’Italia prof. Giulio de Martino Giovedì 17 dicembre 2009, ore 15,30 La Campania nella Repubblica italiana prof. Giulio de Martino Giovedì 14 gennaio 2010, ore 15,30 Stage didattico: la Campania nel ‘900 prof. Guido D’Agostino prof. Francesco Soverina

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 21/10/2009, Firenze, Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 3

    Mostra fotodocumentaria: "L’occupazione italiana della Libia. Violenza e colonialismo. 1911-1943"

    L’Istituto Storico della Resistenza in Toscana e il Centro per l’Archivio Nazionale e gli Studi Storici, con il sostegno della Regione Toscana e della Provincia di Firenze, promuovono la Mostra foto/documentaria "L’Occupazione Italiana Della Libia/violenza e Colonialismo/1911-1943", curata da Costantino Di Sante. La Mostra è ospitata in Palazzo Medici Riccardi e resterà aperta dal 15 ottobre al 8 novembre 2009, tutti i giorni escluso il mercoledì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. L’ingresso è gratuto; i gruppi e le scolaresche sono invitati a prenotarsi le visite presso la Segreteria organizzativa: ISRT, via Carducci 5/37. tel 055284296; email. isrt@istoresistenzatoscana.it.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 21/10/2009, ore 10:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5, Roma

    Per ricordare il 16 ottobre 1943

    Per ricordare la deportazione degli ebrei romani, Aned e Irsifar organizzano per gli studenti di scuola superiore di II grado la proiezione del film "L'oro di Roma", di Carlo Lizzani (1961). Seguiranno le testimonianze di Grazia Di Veroli e Roberto Piperno.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 20/10/2009, Montepulciano (Siena)

    Convegno: "Un Caleidoscopio di Carte": gli archivi Calamandrei di Firenze, Montepulciano Trento e Roma

    La Biblioteca Archivio "Piero Calamandrei" di Montepulciano, con il concorso dell'Istituto Storico della Resistenza in Toscana, e altri enti, organizza il Convegno "Un Caleidoscopio di carte: gli archivi Calamandrei di Firenze, Montepulciano, Trento e Roma". Il convegno si terrà a Montepulciano (Siena) il 20 e 21 ottobre. Per il programma consultare la pagina web www.biblioteca.montepulciano.si.it

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 20/10/2009, ore 16:30 - Borgomanero Fondazione Maraza

    Lezioni di Storia - Secondo Incontro

    Lezioni di storia. Quattro incontri sui personaggi della Resistenza e della Nuova Italia nel Novarese Le lezioni sono promosse e organizzate dalla Fondazione Achille Marazza in collaborazione con la Fondazione Bonfantini e l'Istituto storico "P. Fornara" Programma ¨ 2. Martedì 20 ottobre 2009 Giacomo Luigi Borgna: un popolare alle origini della nostra democrazia Relatore Giovanni A. Cerutti ¨ Orario per tutti gli incontri: 16.30 – 18.30 Indirizzo e informazioni: Fondazione Achille Marazza, viale Marazza 5, 28021 Borgomanero NO; tel. 0322 81485. Le lezioni sono rivolte particolarmente a insegnanti, bibliotecari, operatori culturali; sono tuttavia aperte a tutti. Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 20/10/2009, Milano, Sala Napoleonica, Palazzo Greppi, Via Sant'Antonio 12

    Incontro di studi "Fare l'Italia. Conflitti, identità, memorie nella nascita della nazione"

    Elvira Cantarella, Luisa Dodi, Paolo Macry, Paola Magnarelli, Marco Meriggi, Alceo Riosa, coordinati da Maria Luisa Betri, presentano il volume "Fare l'Italia: unità e disunità nel Risorgimento", a cura di M. Isnenghi ed E. Cecchinato, Torino 2008. L'evento è organizzato dall'Università degli studi di Milano (Dipartimenti di Scienze della storia e della documentazione storica e di Storia della società e delle istituzioni), con la collaborazione dell'Istituto lombardo di storia contemporanea.

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 20/10/2009, Firenze, Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 3

    Mostra fotodocumentaria: "L’occupazione italiana della Libia. Violenza e colonialismo. 1911-1943"

    L’Istituto Storico della Resistenza in Toscana e il Centro per l’Archivio Nazionale e gli Studi Storici, con il sostegno della Regione Toscana e della Provincia di Firenze, promuovono la Mostra foto/documentaria "L’Occupazione Italiana Della Libia/violenza e Colonialismo/1911-1943", curata da Costantino Di Sante. La Mostra è ospitata in Palazzo Medici Riccardi e resterà aperta dal 15 ottobre al 8 novembre 2009, tutti i giorni escluso il mercoledì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. L’ingresso è gratuto; i gruppi e le scolaresche sono invitati a prenotarsi le visite presso la Segreteria organizzativa: ISRT, via Carducci 5/37. tel 055284296; email. isrt@istoresistenzatoscana.it.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 20/10/2009, ore 10:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Per ricordare il 16 ottobre 1943

    L'Irsifar, l'Aned, la Biblioteca della Casa della memoria e della storia organizzano un incontro per ricordare la deportazione degli ebrei romani rivolto agli studenti della scuola superiore di II grado. Si inizia con la proiezione del film "L'oro di Roma" di Carlo Lizzani (1961). Segue la testimonianza di Piero Terracina.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 19/10/2009, Firenze, Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 3

    Mostra fotodocumentaria: "L’occupazione italiana della Libia. Violenza e colonialismo. 1911-1943"

    L’Istituto Storico della Resistenza in Toscana e il Centro per l’Archivio Nazionale e gli Studi Storici, con il sostegno della Regione Toscana e della Provincia di Firenze, promuovono la Mostra foto/documentaria "L’Occupazione Italiana Della Libia/violenza e Colonialismo/1911-1943", curata da Costantino Di Sante. La Mostra è ospitata in Palazzo Medici Riccardi e resterà aperta dal 15 ottobre al 8 novembre 2009, tutti i giorni escluso il mercoledì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. L’ingresso è gratuto; i gruppi e le scolaresche sono invitati a prenotarsi le visite presso la Segreteria organizzativa: ISRT, via Carducci 5/37. tel 055284296; email. isrt@istoresistenzatoscana.it.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 19/10/2009, ore 10:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Per ricordare il 16 ottobre 1943

    L'Irsifar, l'Aned, la Biblioteca della Casa della memoria e della storia organizzano un incontro per ricordare la deportazione degli ebrei romani rivolto agli studenti di scuola secondaria superiore di II grado. Si inizia con la proiezione del film "L'oro di Roma" di Carlo Lizzani (1961). Segue la testimonianza di Nando Tagliacozzo.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 19/10/2009, ore 17:00 - Bologna, Dipartimento discipline storiche, aula G. Prodi, p.zza San Giovanni in Monte, 2

    Un episodio della Resistenza bolognese. Presentazione del documentario "Operazione Radium" di Alessandro Cavazza

    Il documentario è il frutto di un accurato lavoro di ricerca da parte del personale del Sistema Bibliotecario d’Ateneo di Bologna che, in collaborazione con il regista Alessandro Cavazza, ha recuperato un episodio molto importante della resistenza bolognese ed italiana: l'Operazione Radium. Nel 1944 Gian Giuseppe Palmieri, il primario l’Istituto di Radiologia dell’Ospedale Sant’Orsola, aveva in custodia un materiale radioattivo chiamato Radium di cui si volevano impadronire i tedeschi per la costruzione delle loro armi segrete. Il documentario traccia, con l’ausilio dei testimoni diretti della vicenda, le fasi di questa corsa contro il tempo tra tedeschi e partigiani della VIII° Brigata Giustizia e Libertà insediati all’interno dell’Ateneo Bolognese mettendo in risalto la vicenda umana del prof. Palmieri, della sua famiglia e dei Partigiani dell’Università. Nel documentario la narrazione è stata affidata al giallista Loriano Macchiavelli mentre le immagini di repertorio sono state fornite dall’Istituto Storico Parri, dalla Famiglia Palmieri e dall’Archivio storico della Università. Nell’incontro presso l’Aula Prodi, oltre alla visione del documentario “Operazione Radium" è previsto l’incontro con il regista Alessandro Cavazza e con il giallista Loriano Macchiavelli. Relatori della serata: Luca Alessandrini, direttore dell’Istituto Storico Parri Emilia Romagna, e Luciano Busutti, direttore dell’unità operativa di radiologia dell’Ospedale Sant’Orsola. Ingresso Libero

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 19/10/2009, ore 00:00 - BELLUNO

    “Scrivere di storia": la tipologia testuale “C" all’esame di Stato, seminario laboratorio per le scuole superiori

    Tra il 19 e il 23 ottobre l’Isbrec (Istituto Storico Bellunese della Resistenza e dell’Età Contemporanea) ha organizzato presso l’Istituto Magistrale “Renier" di Belluno una serie di incontri seminariali destinati agli studenti delle classi quinte. I seminari, intitolati “Scrivere di Storia", sono stati tenuti dal responsabile della sezione didattica dell’Isbrec Marcello Della Valentina e hanno avuto come oggetto la “tipologia testuale C" nella prima prova dell’esame di Stato, ovvero il saggio storico. Gli interventi, assunto il dato negativo che spesso vede il tema di storia come fanalino di coda nelle scelte dei candidati, hanno presentato agli studenti alcune proposte per affrontare questa tipologia testuale, partendo da un' analisi delle tracce nelle precedenti sessioni degli esami di Stato. Lettura e organizzazione della traccia, specificità del lessico disciplinare storico, storia contemporanea e attualità sono stati i principali punti di discussione nei seminari, il cui percorso era stato preventivamente concordato con i docenti della scuola. Hanno assistito ai seminari complessivamente un centinaio di studenti. Gli incontri, che saranno riproposti in altre scuole della provincia, prevedono anche una parte laboratoriale con esercitazioni pratiche.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 18/10/2009, Firenze, Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 3

    Mostra fotodocumentaria: "L’occupazione italiana della Libia. Violenza e colonialismo. 1911-1943"

    L’Istituto Storico della Resistenza in Toscana e il Centro per l’Archivio Nazionale e gli Studi Storici, con il sostegno della Regione Toscana e della Provincia di Firenze, promuovono la Mostra foto/documentaria "L’Occupazione Italiana Della Libia/violenza e Colonialismo/1911-1943", curata da Costantino Di Sante. La Mostra è ospitata in Palazzo Medici Riccardi e resterà aperta dal 15 ottobre al 8 novembre 2009, tutti i giorni escluso il mercoledì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. L’ingresso è gratuto; i gruppi e le scolaresche sono invitati a prenotarsi le visite presso la Segreteria organizzativa: ISRT, via Carducci 5/37. tel 055284296; email. isrt@istoresistenzatoscana.it.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 18/10/2009, ore 17:00 - Volpedo (AL)

    Un volume sull’emigrazione dalla Val Curone in America

    "Ti c’a t’è stüdió, scriva carcossa, Per uno studio dell’emigrazione in Val Curone" è il titolo del volume che si presenta domenica 18 ottobre a Volpedo, presso la Sala Soms, a conclusione delle celebrazioni pellizziane e che condensa la lunga ricerca di Mario Dallocchio sulle storie di emigrazione in America (USA e Argentina), a cura di Graziella Gaballo e Maria Grazia Milani. Il libro edito con il contributo della Provincia di Alessandria e della Comunità Montana Valli Curone Grue Ossona, ha il patrocinio dell’Isral e sarà presentato da Franco Castelli.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 18/10/2009, Bologna, aula absidale Santa Lucia, via De' Chiari 25/a

    Incontro su: La pirateria tra mito letterario e attualità. La filibusta, il Mediterraneo in età moderna e la Somalia di oggi. Uno sguardo storico.

    L'incontro è promosso dall'Istituto Parri, in collaborazione con l'editore Odoya, nell'ambito della Festa della storia di Bologna. Partecipano Luca Alessandrini, direttore dell'Istituto Parri; lo scrittore Valerio Evangelisti e Paolo Lingua, saggista e direttore di Telenord L’incontro intende fornire una occasione per storicizzare il fenomeno della pirateria, per restituirlo alla sua dimensione storica distinguendo le interpretazioni storiche dai modelli proposti all'immaginario. La riflessione critica prende le mosse dalla filibusta fino alla drammatica contemporaneità della pirateria somala che sollecita a considerare la distanza tra la dimensione del mito letterario e una realtà ad un tempo storica e presente.

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 17/10/2009, Firenze, Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 3

    Mostra fotodocumentaria: "L’occupazione italiana della Libia. Violenza e colonialismo. 1911-1943"

    L’Istituto Storico della Resistenza in Toscana e il Centro per l’Archivio Nazionale e gli Studi Storici, con il sostegno della Regione Toscana e della Provincia di Firenze, promuovono la Mostra foto/documentaria "L’Occupazione Italiana Della Libia/violenza e Colonialismo/1911-1943", curata da Costantino Di Sante. La Mostra è ospitata in Palazzo Medici Riccardi e resterà aperta dal 15 ottobre al 8 novembre 2009, tutti i giorni escluso il mercoledì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. L’ingresso è gratuto; i gruppi e le scolaresche sono invitati a prenotarsi le visite presso la Segreteria organizzativa: ISRT, via Carducci 5/37. tel 055284296; email. isrt@istoresistenzatoscana.it.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 17/10/2009, ore 15.00 - Reggio Emilia, via Dante 11 Ciclo: All\’interno della manifestazione Festa della Storia Istoreco orgnaizza Raccontare la storia e Leggere la storia

    Raccontare la storia

    Reggio s’è desta. Strade e monumenti del periodo giacobino e risorgimentale, visita guidata condotta dal prof. Fabrizio Solieri.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 17/10/2009, Endine Gaiano (Bg), Sala consiliare, piazzale Aldo Moro

    Premiazione Borsa di studio "Giuseppe Brighenti" per tesi di laurea sulla storia del Novecento - XIII edizione

    Sabato 17 ottobre 2009 a partire dalle ore 15:30, presso la Sala consiliare del Comune di Endine, avrà luogo la premiazione della tredicesima edizione della Borsa di studio “Giuseppe Brighenti", per una tesi di laurea sulla storia del Novecento. Così, ogni anno, l’Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea, in collaborazione con il Comune di Endine Gaiano - paese natale di Brighenti - e con il patrocinio del Comitato antifascista bergamasco, dell’Anpi provinciale e della Camera del Lavoro Cgil di Bergamo, vuole ricordare la figura del partigiano Brach poi sindacalista, sindaco e parlamentare nel dopoguerra Interverranno Angelo Pezzetti, Sindaco di Endine Gaiano, Eugenio Bruni, Presidente del Comitato antifascista bergamasco, Salvo Parigi, Presidente dell’Anpi di Bergamo, Luigi Bresciani, Segretario generale della Cgil di Bergamo, Elisabetta Ruffini, coordinatrice delle attività scientifiche dell’Isrec Bg, coordinati da Luciana Bramati, vicepresidente dell’Istituto. Nel corso della cerimonia le vincitrici del premio Valentina Bailo e Stefania Bursomanno esporranno i loro lavori e verrà inoltre presentato il nuovo bando per la XIV edizione della Borsa di studio.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 16/10/2009, Firenze, Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 3

    Mostra fotodocumentaria: "L’occupazione italiana della Libia. Violenza e colonialismo. 1911-1943"

    L’Istituto Storico della Resistenza in Toscana e il Centro per l’Archivio Nazionale e gli Studi Storici, con il sostegno della Regione Toscana e della Provincia di Firenze, promuovono la Mostra foto/documentaria "L’Occupazione Italiana Della Libia/violenza e Colonialismo/1911-1943", curata da Costantino Di Sante. La Mostra è ospitata in Palazzo Medici Riccardi e resterà aperta dal 15 ottobre al 8 novembre 2009, tutti i giorni escluso il mercoledì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. L’ingresso è gratuto; i gruppi e le scolaresche sono invitati a prenotarsi le visite presso la Segreteria organizzativa: ISRT, via Carducci 5/37. tel 055284296; email. isrt@istoresistenzatoscana.it.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 16/10/2009, ore 10:00 - Roma, Casa della memoria e della storia

    Per ricordare il 16 ottobre 1943

    L'Irsifar, l'Aned, la Biblioteca della Casa della memoria e della storia organizzano un incontro per ricordare la deportazione degli ebrei romani rivolto a studenti delle scuole superiori di I grado. Apertura con la proiezione del film "L'oro di Roma" di Carlo Lizzani (1961). Seguono le testimonianze di Grazia Di Veroli e Roberto Piperno.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 16/10/2009, ore 00:00 - Alessandria

    Varda la lüna: un progetto e un CD

    Patrocinato dal Centro di cultura popolare “G.Ferraro", un interessante esperimento di elaborazione, in chiave contemporanea e jazzistica, del patrimonio musicale popolare.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 15/10/2009, Milano, Palazzo Greppi, Sala Napoleonica, via Sant'Antonio 12

    Eugenio Colorni e la cultura italiana fra le due guerre

    Il convegno intende soffermarsi sugli aspetti filosofici dell'opera colorniana, dai primi studi improntati al pensiero crociano, ai successivi interessi per le diverse forme dell'epistemologia e della metodologia della scienza. L'iniziativa è organizzata sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica e si inquadra nelle attività del Comitato Nazionale del Centenario della nascita di Colorni. L'Istituto lombardo di storia contemporanea, insieme ad altri enti, ha contribuito alla sua realizzazione.

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 15/10/2009, Trieste

    Fiume, D'Annunzio e la crisi dello Stato liberale in Italia

    Il giorno 15 ottobre 2009, presso l'aula 0B edificio H3 piazzale Europa 1 dell'Università degli studi di Trieste, nell'ambito del ciclo "Fiume, D'Annunzio e la crisi dello Stato liberale in Italia", organizzato dalla Facoltà di Scienze politiche, Dipartimento di Scienze dell'uomo dell'Università di Trieste e dal Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura, Direzione area cultura, Civici Musei di storia ed Arte intervento di Angelo Visintin (Irsml FVG) sul tema "La ribellione militare". L'incontro è aperto al pubblico.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 15/10/2009, ore 18:00 - Palazzo Medici Riccardi, Sala "N. Pistelli" Via Cavour 3, Firenze

    Inaugurazione della Mostra "L'Occupazione Italiana della Libia. Violenza e Colonialismo. 1911-1943"

    Inaugurazione della Mostra foto/documentaria "L'Occupazione Italiana Della Libia/violenza e Colonialismo/1911-1943", curata da Costantino di Sante e promossa dall'istituto Storico della Resistenza in Toscana. Interverranno: Paolo Cocchi Assessore alla Cultura della Regione Toscana, Andrea Barducci Presidente della Provincia di Firenze, Alì A.E. Ahmed vice Ambasciatore di Libia in Italia, Mohamed Jerary Direttore per il centro dell'Archivio Nazionale e gli Studi Storici (Tripoli-Libia), Ivano Tognarini Presidente dell'Istituto Storico della Resistenza in Toscana; Costantino di Sante e Salaheddin Hasan Sury sul tema " Le ragioni di una Mostra", e Nicola Labanca sul tema " Il colonialismo Italiano in Libia tra Storia e Memoria"

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 15/10/2009, Firenze, Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 3

    Mostra fotodocumentaria: "L’occupazione italiana della Libia. Violenza e colonialismo. 1911-1943"

    L’Istituto Storico della Resistenza in Toscana e il Centro per l’Archivio Nazionale e gli Studi Storici, con il sostegno della Regione Toscana e della Provincia di Firenze, promuovono la Mostra foto/documentaria "L’Occupazione Italiana Della Libia. Violenza e Colonialismo. 1911-1943", curata da Costantino Di Sante. La Mostra è ospitata in Palazzo Medici Riccardi e resterà aperta dal 15 ottobre al 8 novembre 2009, tutti i giorni escluso il mercoledì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. L’ingresso è gratuto; i gruppi e le scolaresche sono invitati a prenotarsi le visite presso la Segreteria organizzativa: ISRT, via Carducci 5/37. tel 055284296; email. isrt@istoresistenzatoscana.it.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 15/10/2009, ore 16:45 - Liceo Da Vinci, via A. Tronconi 2 (Treviso)

    Corso di formazione su CITTADINANZA E COSTITUZIONE

    Progetto: Costruire la cittadinanza. Studio Lavoro Migrazioni: libertà di... Alessandro Casellato, storico (ISTRESCO) La storia orale: la metodologia dell'intervista Organizzazione: ReteStoria in collaborazione con ISTRESCO. La formazione che ReteStoria ha progettato per le Scuole è finalizzata al progetto "Cittadinanza e Costituzione", per costruire la Cittadinanza attraverso la mappa valoriale della Carta Costituzionale e a tutti gli altri Progetti della Rete per una Cittadinanza consapevole e responsabile nel rapporto con i Beni culturali e il territorio.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 15/10/2009, ore 15:30 - Savona

    Dalla Resistenza alla Liberazione con Roberto Rossellini

    Un viaggio attraverso le storie dei piccoli-grandi protagonisti rosselliniani per rileggere un fondamentale capitolo della nostra Storia La rassegna presenta – rimontato e suddiviso in cinque grandi capitoli- tutto il materiale girato da Rossellini per raccontare le storie della liberazione italiana dallo sbarco in Sicilia fino alla costituzione della Repubblica. Non si tratta di un esercizio gratuito o strumentale ma del progetto più caro allo stesso autore, quello di ricomporre la sua opera secondo un piano enciclopedico che ridia ad essa il senso di un unico grande affresco. Così le tante storie che Rossellini ha sparso nei diversi film, ritrovano qui la compiutezza di un unico discorso sul nostro Paese che ci restituisce la complessità del punto di vista rosselliniano, mai risolvibile in riduttive prese di posizione ideologiche. Distinzioni considerate ovvie - come "vincitori e vinti", "eroi e gente comune", "militari e civili", "stranieri e italiani", "amici e nemici"- diventano, non un presupposto indiscutibile, ma l'oggetto stesso di discussione su cui l'autore ci invita a riflettere. Prima proiezione: Luglio ottobre 1943 (Sicilia, Piombino, Firenze, Napoli). Brani tratti da Paisà (1946). L'età del ferro (1964) Lo sbarco degli alleati in Sicilia; l'8 settembre, l'occupazione tedesca e la nascita della RSI: le prime formazioni partigiane: i bombardamenti su Piombino e i macchinari dell'Ilva requisiti dai tedeschi; Firenze nella morsa dei nazisti, l'arrivo degli Alleati nella città partenopea

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Savona - Savona


  • 15/10/2009, ore 00:00 - Alessandria

    "Colonne sonore della Resistenza", un video sul canzoniere partigiano

    Realizzato dall´Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza e prodotto sotto la direzione di Paola Olivetti, Colonne sonore della Resistenza è un video che vede la collaborazione di Franco Castelli nell’interpretare dal punto di vista storico ed etnomusicologico genesi, forme e stili del canzoniere partigiano.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 15/10/2009, ore 18:30 - Napoli, Circolo Che Guevara del PRC, via Annella di Massimo, 16

    Ricordando Luigi Cortesi: il compagno, lo studioso

    Interventi di Alexander Hobel, Massimo Miniero, Gordon Poole, Francesco Soverina

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 14/10/2009, Torino, Museo Diffuso, Corso Valdocco 4

    Educare alla cittadinanza attraverso la memoria dei luoghi

    Il corso di formazione si propone di offrire strumenti e conoscenze specifiche per affrontare in modo consapevole e costruttivo le visite ai luoghi della memoria. E' rivolto a insegnanti della scuola elementare, media e superiore, a educatori e operatori museali; gli incontri si protrarranno fino a marzo 2009. Il corso è organizzato dall'Istoreto insieme al Museo Diffuso di Torino con il sostegno della Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo. Attraverso incontri e visite guidate, agli iscritti sarà offerto un modulo focalizzato sulla storia contemporanea e, in particolare, sui luoghi della memoria della seconda guerra mondiale, della deportazione politica e razziale, della resistenza.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 14/10/2009, ore 21:00 - Novara e Lumellogno

    Anteprima e Prima del film 'Novara Millenovecentoventidue'

    Novara Millenovecentoventidue un film per ricordare l'episodio del '22 a Lumellogno che ha procurato la medaglia d'oro al merito civile alla città di Novara ANTEPRIMA mercoledì 14 ottobre – ore 21,00 CINEMA VIP – NOVARA nell'ambito del Novara Cine Festival PRIMA giovedì 15 ottobre – ore 21,00 SPAZIO COPERTO di Vicolo Canonica a LUMELLOGNO Scheda NOVARA MILLENOVECENTOVENTIDUE produzione IMMAGINA regia VANNI VALLINO da un'idea di CARLO MIGLIAVACCA supervisione storica MAURO BEGOZZI musiche originali ANTONIO PAOLO PIZZIMENTI con NINO CASTELNUOVO, MARCO MORELLINI, BRUNA VERO, MARIA CRISTINA DI NICOLA, SERGIO DANZI, ILEANA SPALLA, VIOLA DONDERI LA POPOLAZIONE DI LUMELLOGNO, IL GRUPPO TEATRALE LARIBALTA L’Istituto Storico della Resistenza “Piero Fornara" di Novara e VCO, in collaborazione con il Comitato di Quartiere di Lumellogno e Immagina del regista Vanni Vallino ha realizzato questo film sull’anno 1922 nel territorio novarese, da un'idea di Carlo Migliavacca, partendo dall’episodio di Lumellogno del 16 luglio quando una squadra di fascisti tentò di dare l’assalto alla Frazione ma venne respinta una prima volta e ritornò accanendosi contro la popolazione causando tre morti e numerosi feriti. Per quell’atto di resistenza antifascista la città di Novara è stata insignita, il 25 aprile 2007, della Medaglia d’oro al Merito Civile dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Nel nostro film c'è un piccolo filo rosso che attraversa tutte le scene, ambientate ai giorni nostri ma anche nel '46 alla vigilia del referendum tra monarchia e repubblica ed ovviamente nel 1922; è rappresentato da una bimba vestita in modo impercettibile con i colori rosso, bianco e verde. Posa fiori al monumento dei caduti, raccoglie un libro durante l'incendio alla camera del lavoro, cammina con la popolazione di Lumellogno incontro ai fascisti, osserva curiosa il racconto delle memorie dentro la stalla... Insomma una presenza forte anche se, come personaggio simbolo, ha la stessa età in epoche diverse; rappresenta la nostra idea di Italia, un'Italia forse non ancora definitivamente “cresciuta" ma che c'è nei momenti importanti della Storia. Ecco perché siamo grati ad Enrico Massara e commossi nel ricordarlo, perché lui, uno dei protagonisti della nostra Storia, ha voluto esserci anche nel nostro film e proprio nella scena della battaglia. Il film è stato realizzato con il contributo di Film Commission Torino Piemonte e la collaborazione di: ATL Novara, Raffineria Sarpom Trecate, Unione Comuni Basso Novarese Granozzo con Monticello e Casalino, Clementoni Magis. Con il patrocinio di: Prefettura di Novara, Provincia di Novara.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 14/10/2009, ore 17:30 - Bologna, Istituto Parri, via Sant'Isaia 20

    Presentazione del volume "Taccuini di prigionia (1943-1945)" di Giorgio Raffaelli

    In occasione della consegna dell'archivio dell'Anei (Associazione nazionale ex internati) di Bologna all'Istituto Parri verrà presentato il volume "Taccuini di prigionia (1943-1945)" di Giorgio Raffaelli e a cura di Fabrizio Rasera. In allegato il programma della presentazione. Info: 051 3397220; istituto@istitutoparri.it

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 14/10/2009, ore 17:00 - Sala Besta della Banca Popolare di Sondrio - Sondrio

    LA RINASCITA DEL PARLAMENTO DALLA LIBERAZIONE ALLA COSTITUZIONE

    Guido Garavoglia della Fondazione della Camera dei Deputati, presenta il video documentario " LA RINASCITA DEL PARLAMENTO DALLA LIBERAZIONE ALLA COSTITUZIONE". Introduce la Presidente ISSREC Bianca Ceresara Declich.

    Notizia di: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Sondrio


  • 13/10/2009, ore 16:30 - Borgomanero - Fondazione A. Marazza

    Lezioni di Storia. Quattro incontri sui personaggi della resistenza e della Nuova Italia

    dal 13 ottobre al 3 novembre Programma: Quattro incontri sui personaggi della Resistenza e della Nuova Italia nel Novarese Le lezioni sono promosse e organizzate dalla Fondazione Achille Marazza in collaborazione con la Fondazione Bonfantini e l'Istituto storico "P. Fornara" Programma ¨ 1. Martedì 13 ottobre 2009 Corrado Bonfantini: comandante delle Brigate Matteotti e Costituente Relatore Massimo Bonfantini ¨ 2. Martedì 20 ottobre 2009 Giacomo Luigi Borgna: un popolare alle origini della nostra democrazia Relatore Giovanni A. Cerutti ¨ 3. Martedì 27 ottobre 2009 Gisella Floreanini: ministro della Repubblica dell’Ossola e deputato Relatore Mauro Begozzi ¨ 4. Martedì 3 novembre 2009 Idee e metodi per ricerche sulla storia italiana contemporanea Relatore Angelo Vecchi Orario per tutti gli incontri: 16.30 – 18.30 Indirizzo e informazioni: Fondazione Achille Marazza, viale Marazza 5, 28021 Borgomanero NO; tel. 0322 81485. Le lezioni sono rivolte particolarmente a insegnanti, bibliotecari, operatori culturali; sono tuttavia aperte a tutti. Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 13/10/2009, Modena, Sala conferenze Giacomo Ulivi - Istituto storico, via Ciro Menotti 137

    Educare alla Cittadinanza e Costituzione. Avvio della sperimentazione: contenuti e prospettive

    Il 13 ottobre 2009 presso la sala conferenze Giacomo Ulivi di Modena si terrà una giornata di formazione che offrirà un'occasione di discussione e riflessione sui contenuti della legge n.169 del 30/10/2008, sull'insegnamento/apprendimento di “Cittadinanza e Costituzione", e sulle prospettive e aspettative legate all'avvio di questo nuovo progetto. Interverranno: Adriana Querzè, Luciano Corradini, Omer Bonezzi, coordina Giulia Ricci. A questo primo incontro farà seguito un secondo appuntamento a Reggio Emilia (aprile 2010) per confrontare le esperienze agite e i percorsi attivati nell'anno di sperimentazione. L'iniziativa è promossa da Comune di Modena, Memo, Istituto storico di Modena, Istoreco di Reggio Emilia, con il patrocinio dell'Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 12/10/2009, ore 17:30 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales, 5

    A scuola di storia. Il Novecento tra memoria e futuro

    L'Irsifar invita alla presentazione del volume "A scuola di storia. Il Novecento tra memoria e futuro", a cura di Marco Galeazzi, Stripes editore. Intervengono: Luigi Berlinguer (già ministro della Pubblica Istruzione); Paolo Franchi (editorialista del "Corriere della sera"); Angela Nava Mambretti (presidente del Coordinamento genitori democratici). Presiede Umberto Gentiloni Silveri, presidente dell'Irsifar Sarà presente il curatore.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 12/10/2009, ore 16:45 - Liceo Da Vinci, via A. Tronconi 2 (Treviso)

    Corso di formazione su CITTADINANZA E COSTITUZIONE

    Progetto: Costruire la cittadinanza. Studio Lavoro Migrazioni: libertà di... Relazione di Lorenza Carlassare Professore Emerito, Università di Padova, Facoltà di Giurisprudenza. Concetto di libertà: riferimenti normativi nella Costituzione italiana, europea ed altre Organizzazione: ReteStoria in collaborazione con ISTRESCO. La formazione che ReteStoria ha progettato per le Scuole è finalizzata al progetto "Cittadinanza e Costituzione", per costruire la Cittadinanza attraverso la mappa valoriale della Carta Costituzionale e a tutti gli altri Progetti della Rete per una Cittadinanza consapevole e responsabile nel rapporto con i Beni culturali e il territorio.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 11/10/2009, ore 7:00 - Massiccio del Grappa: San Nazario - Col Moschin

    Escursione guidata sul Massiccio del Grappa: San Nazario - Col Moschin

    Proposta da Giancarlo De Santi e Cavallaro Sergio Accompagnatore: Giancarlo De Santi (Comitato scientifico ISTRESCO) (vedi programma allegato) Organizzazione: La Soldanella gruppo escursionistico

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 10/10/2009, ore 16:00 - Museo Etnografico Case Piavone, Via Cal di Breda 130 - Treviso

    Incontro-dibattito su: Una cucina grassa in tempi magri

    Interventi: Leonardo Muraro (presidente Della Provincia di Treviso); Marzio Favero (Assessore ai Beni Culturali della Provincia di Treviso); Ulderico Bernardi (Comitato Scientifico del Museo Etnografico); Amerigo Manesso (Comitato Scientifico del Museo Etnografico - direttore ISTRESCO); Gianluigi Secco (Comitato Scientifico del Museo Etnografico); Bruno Bassetto (cuoco e autore del libro "Fra tagli e frattaglie", Giorgio Fantin (priore della Congrega per il recupero delle tradizioni trevisane). Organizzazione: Provincia di Treviso, Gruppo Folcloristico Trevigiano.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 9/10/2009, ore 17:00 - Vicenza, salone “Marzotto" della Camera di Commercio di Vicenza (corso Fogazzaro, 37)

    Presentazione del libro del professor Mario Dal Pra "LA GUERRA PARTIGIANA IN ITALIA"

    Il libro, pubblicato postumo, a cura di Dario Borso, da GIUNTI editore nel giugno 2009, sarà presentato dal prof. Santo Peli (Università di Padova) e dal curatore, il prof. Dario Borso (Università Statale di Milano). Il dibattito sarà introdotto e moderato dal responsabile scientifico dell'Istrevi, il prof. Giovanni Favero (Università di Venezia)

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Vicenza "Ettore Gallo" - Vicenza


  • 9/10/2009, Napoli. ICSR, via Costantino 25

    Difendiamo il diritto all'informazione

    L'Istituto Campano per la Storia della Resistenza, dell'Antifascismo e dell'Età Contemporanea "Vera Lombardi" e l'Associazione "La Città possibile" invitano all'incotro con LUCIANO SCATENI sul tema: "Quali sono le caratteristiche di un'informazione libera e al servizio del cittadino?"

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 9/10/2009, Rimini-Parigi

    Rimini partner privilegiato per l'Italia del Mémorial de la Shoah di Parigi

    Il direttore del Mémorial de la Shoah di Parigi, Jacques Fredj, ha nominato Laura Fontana "Responsabile per l'Italia del Mémorial de la Shoah", affidandole il coordinamento di tutte le iniziative di formazione della Shoah e trasmissione della memoria che la prestigiosa istituzione francese promuoverà sul territorio italiano. Il Mémorial de la Shoah è la più antica istituzione al mondo per la conservazione e trasmissione della storia e della memoria della Shoah (fondato come CDJC Centro di Documentazione ebraica contemporanea nel 1943, durante l'occupazione nazista della Francia, poi ampliato e rinomato come Mémorial de la Shoah nel 2005) e il principale organismo in Europa per la formazione storica, la ricerca e l'insegnamento del genocidio di ebrei. Individuando in Laura Fontana che cura da molti anni il Progetto di educazione alla memoria del Comune di Rimini, la nostra città ottiene un ulteriore riconoscimento per l'impegno, la serietà e il rigore che contraddistinguono la propria attività, rivolta principalmente alle giovani generazioni, per tenere viva la memoria della Shoah. Il prossimo luglio, Laura Fontana interverrà all'Università estiva di Parigi "Enseigner l'histoire de la Shoah", rivolta ai docenti francesi con una lezione sul linguaggio nazista. Pubblichiamo in allegato il programma dell' Université d’ été "Enseigner l’histoire de la Shoah"

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini - Rimini


  • 9/10/2009, ore 17:30 - Fondazione Crup - Via Manin !5, Udine

    La F.U.C.I. udinese. Dal dopoguerra alla contestazione (1945-1970)

    Presentazione del saggio La F.U.C.I. udinese. Dal dopoguerra alla contestazione (1945-1970), da parte del prof. Tiziano Sguazzero, dell'IFSML, con la partecipazione dell'autore. La presentazione del saggio di Luciano De Cillia, studioso del cattolicesimo politico democratico in Friuli, sulla F.U.C.I. udinese negli anni 1945-70, edito dall'Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione nel maggio 2009, assume un particolare significato nell'attuale contesto storico caratterizzato dall'indebolimento delle strutture associative con finalità politico-culturali, in quanto costituisce una occasione per evidenziare i processi di maturazione attraverso i quali le giovani generazioni hanno acquisito nell'Italia del secondo dopoguerra gli strumenti fondamentali di interpretazione della realtà politica, sociale e culturale che, in molti casi, avrebbero aperto loro la strada alla partecipazione alla vita politica. La presentazione intende inoltre offrire un quadro interpretativo della crisi che investì il mondo giovanile e studentesco cattolico negli anni della contestazione, con la formazione di gruppi autonomi e il moltiplicarsi di iniziative sui temi della trasformazione della scuola e della società, del pluralismo delle scelte politiche dei cattolici e del rinnovamento teologico favorito dalle aperture promosse dal Vaticano II.

    Notizia di: Istituto friulano per la storia del movimento di liberazione - Udine


  • 8/10/2009, ore 21:00 - Centro Sociale a Dosson di Casier (TV), Via Santi 2

    Da San Nazario a Col Moschin: territorio, storia, memorie

    In preparazione della escursione sul Massiccio del Grappa Giancarlo De Santi (Comitato scientifico ISTRESCO) presenta: Da San Nazario a Col Moschin: territorio, storia, memorie Organizzazione: La Soldanella gruppo escursionistico

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 08/10/2009, ore 00:00 - Ancona

    Nuova pubblicazione dell'Istituto Storia Marche nella collana Ricerche Storiche

    La Camera del Lavoro di Senigallia 1908-2008 A cura di Marco Severini Il lavoro editoriale, Ancona 2009, pp.159, € 25 Volume realizzato con il patrocinio del Comune di Senigallia La prima ricostruzione storiografica della vita della Camera del Lavoro di Senigallia. Nata nel 1908 e dunque realtà già importante e presente nel vivace clima politico dell'età giolittiana, la Camera ha svolto nel corso del Novecento il ruolo di significativo punto di riferimento per le lotte dei lavoratori nonchè di cartina di tornasole dell'articolato sviluppo sociale ed economico del territorio senigalliese. L'analisi storica è arricchita dagli interventi del dibattito e dalle riflessioni sviluppate in occasione del centenario e da una serie di apparati e indici

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 6/10/2009, Torino, Liceo Classico Massimo D’Azeglio, Via Parini 8

    Cittadinanza e Costituzione: le competenze di cittadinanza e i percorsi nell'anno di sperimentazione

    Le giornate di studio del 6 e 7 ottobre 2009 propongono uno spazio di approfondimento e di confronto sulle prospettive attuative dell’articolo 1 della legge 169/2008, che affida alle scuole la sperimentazione di percorsi di innovazione organizzativa e didattica su “Cittadinanza e Costituzione". Le giornate sono organizzate dall'Istoreto unitamente all'Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e all'ANSAS-ex Irre Piemonte. Hanno collaborato il Cesedi-Provincia di Torino e la Rete Cittadinanza attiva-USR. Attraverso il contributo degli esperti, la discussione dei gruppi di lavoro della seconda sessione, dedicati alle differenti declinazioni delle esperienze, e la tavola rotonda conclusiva si offriranno contributi d’idee e sostegni anche organizzativi alla realizzazione di percorsi che puntualizzino le competenze, gli strumenti e i contesti valutativi su cui contare per la realizzazione di questa finalità peculiare della scuola.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 6/10/2009, ore 00:00 - Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza

    "Filmare la storia" 2010: il bando della settima edizione del concorso per opere video su temi del Novecento prodotte dalle scuole

    Dopo lo straordinario successo dell´edizone 2009 in termini di partecipazione e di qualità delle opere concorrenti diamo il via alla settima edizione di "Filmare la storia": non possiamo non auspicare che si confermi l´attenzione nelle scuole per la nostra ormai storica iniziativa, ma che, soprattutto, si confermi quell´interesse non formale per la trasmissione della memoria del Novecento che ha indotto tanti insegnanti e tanti giovani negli scorsi anni a misurarsi con pratiche di didattica della storia contrassegnate dalla ricerca sul campo, dal rapporto diretto con le fonti, dalla meditata valutazione degli eventi e delle situazioni, dallo sforzo di trovare modalità comunicative corrette e anche coinvolgenti. La direzione del concorso conferma e rafforza l´impegno a scegliere e valutare con il massimo rispetto il frutto del lavoro delle classi e dei docenti e a valorizzarlo in tutte le sedi che sembreranno utili, accogliendo anche proposte di rassegne e confonti sulle opere più significative pervenute negli anni al concorso che ci venissero da scuole o gruppi di scuole, da enti e amministrazioni locali o dalla rete degli Istituti storici, da sempre fondamentali sostenitori, in molte città, dell'iniziativa. Il bando della settima edizione presenta solo alcuni ritocchi rispetto a quello dello scorso anno, ma sarà bene leggerlo con attenzione per avere gli schiarimenti necessari su tempi e modalità di consegna delle opere. Il catalogo con dati e sinossi di tutte le opere ammesse al concorso 2009 è in preparazione: sarà inviato a tutte le scuole partecipanti e a chi ne facesse richiesta all´Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza. In allegato il BANDO DI CONCORSO DI "FILMARE LA STORIA" 2010.

    Notizia di: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza - Torino


  • 5/10/2009, Modena, Memo – via Jacopo Barozzi 172 Modena

    Laboratori e giochi di geo-storia

    Lunedì 5 ottobre 2009 presso la sede di Memo a Modena dalle ore 15.00 alle ore 18.00 si terrà un incontro, rivolto ai docenti, relativo alla didattica ludica sulla disciplina storica e geografica. Interverranno Adriana Querzè – Assessora Istruzione Comune di Modena e Antonio Brusa – Università degli Studi di Bari e di Pavia. L'incontro si pone come un primo momento di riflessione all'interno di un percorso intrecciato di formazione, ricerca e attività didattica che, organizzato per gruppi di docenti, affronti criticamente i nodi della programmazione geo-storica, gli stereotipi didattici e storiografici, la sperimentazione di nuove tematiche di insegnamento. Il progetto è promosso da Memo - Istituto storico di Modena.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 3/10/2009, ore 17:30 - Centro sociale Comunale di Spresiano (Treviso) – via dei Giuseppini

    Inaugurazione della mostra storico-fotografica La seconda Guerra mondiale e la Resistenza nel Trevigiano

    Realizzata dalla Provincia di Treviso in collaborazione con l’Istresco. Intervento di Amerigo Manesso – direttore Istresco Organizzazione: Associazioni combattentistiche e d’arma. Comitato di coordinamento di Spresiano.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 3/10/2009, ore 10:00 - Gerace (RC)

    "Paolo Cinanni nella Calabria contemporanea"

    La Città di Gerace (RC), in collaborazione con l'Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea, ha organizzato presso la Chiesa monumentale di San Francesco un convegno di studi sulla figura e l'opera di Paolo Cinanni. L'evento è stato patrocinato da: Deputazione di Storia Patria per la Calabria; Provincia di Reggio Calabria. Ha aderito la Soprintendenza Archvistica per la Calabria.

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 3/10/2009, ore 9:30 - Alture di Polazzo (GO)

    Visita ai luoghi della Grande guerra

    Il giorno 3 ottobre 2009, Fabio Todero (Irsml FVG) accompagna un guppo della ACLI provinciali di Trieste in visita ai luoghi della Grande guerra, dalla Trincea delle Frasche a San Martino del Carso. Appuntamento in località La Crosada alle ore 9.30.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 2/10/2009, ore 17:00 - Asti, Archivio Storico del Comune di Asti

    "Lina Borgo Guenna - Un'esperienza educativa laica"

    Presentazione del libro su Lina Borgo Guenna, educatrice e donna di cultura che ha dedicato tutta la sua vita all'istruzione ed all'educazione dei bambini tra Alessandrino ed Astigiano. Il volume è anche una ricostruzione storica delle sorti, delle scelte e delle prospettive della cultura e delle istituzioni scolastiche del territorio. Introduzione di Remo Fornaca (Università di Torino): "Lina Borgo e le istituzioni educative del primo Novecento" Interverranno le Autrici: Agnese Argenta, Graziella Gaballo, Laurana Lajolo, Luciano Ziruolo

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 2/10/2009, ore 10:30 - Savona

    9 novembre 1989 LA CADUTA DEL MURO DI BERLINO Evento-simbolo del passaggio tra due epoche storiche.

    Conferenza - dibattito Programma Ore 10,30 Presentazione: Federico Rosa,Socio fondatore e consigliere del Comitato direttivo dell’ISREC della provincia di Savona Relazione: Gian Enrico Rusconi,professore di Scienza politica presso l’Università di Torino. Ore 11,45 Dibattito. Ore 12,45 Conclusione.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Savona - Savona


  • 2/10/2009, ore 00:00 - Ancona

    Primo dopoguerra nelle Marche 1919-1924

    Convegno di studi venerdì e sabato 2-3-ottobre 2009 Ancona, Facoltà di Economia, Piazzale Martelli Iniziativa in collaborazione con Assemblea Legislativa delle Marche e Provincia di Ancona

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 2/10/2009, ore 11:00 - Treviso - CFP di Lancenigo di Villorba, via Franchini 3

    In occasione della Festa dei nonni

    Luisa Tosi (Comitato Scientifico ISTRESCO) propone agli alunni delle classi seconde la sua testimonianza sugli anni della Seconda Guerra mondiale Introduce la testimonianza Amerigo Manesso Organizzazione: CFP di Lancenigo di Villorba, Provincia di Treviso, ANTEAS

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 2/10/2009, ore 14:10 - Dalle frequenze di Radio Cooperativa (fm 92,7) Padova

    1945: La cartiera Burgo e la guerriglia di pianura

    Ernesto Brunetta parla di 1945: La cartiera Burgo e la guerriglia di pianura Intervista radiofonica in diretta di Amerigo Manesso Organizzazione: ANPI in collaborazione con Istresco

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 1/10/2009, ore 17:00 - Napoli, Castelnuovo, Antisala dei Baroni

    Sessantaseiesimo Anniversario delle Quattro Giornate di Napoli

    Ricordo di Maurizio Valenzi Presentazione del volume "Maurizio Valenzi. La ragione, la passione" di G. Buffardi e A. D'Angelo

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 1/10/2009, ore 21:00 - Fubine (AL)

    Luigi Longo la sua vita, la sua storia... la sua biografia

    Giovedì 1 ottobre alle ore 21.00 presso la Casa del Popolo di Fubine si terrà l'incontro pubblico "Luigi Longo la sua vita, la sua storia... la sua biografia". Relatori On. Aldo Tortorella Direttore della Rivista Critica Marxista e Prof. Alexander Höbel studioso di Storia del Movimento Operaio.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 1/10/2009, ore 13:00 - Venezia, sede Iveser

    Inserimento biblioteca Iveser nel polo Sbn

    Dal mese di ottobre 2009 è iniziato l'inserimento del patrimonio bibliografico dell'Iveser nel Polo di Venezia del Servizio Bibliotecario Nazionale (Polo VEA-SBN), è dunque possibile consultare il catalogo online (http://polovea.sebina.it/SebinaOpac/Opac) per sapere la consistenza della biblioteca

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 30/9/2009, ore 10:00 - Napoli, scuole cittadine

    Sessantaseiesimo Anniversario delle Quattro Giornate di Napoli

    Incontro con le scuole sul tema "Storia e Resistenza"

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 30/9/2009, ore 9:00 - Napoli, Regione Campania, Sala Auditorium, Isola C/3

    Sessantaseiesimo Anniversario delle Quattro Giornate di Napoli

    Premio letterario "G. Capuozzo": "Una poesia o un racconto per esprimere i propri ideali"

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 30/9/2009, Napoli, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici

    Sessantaseiesimo Anniversario delle Quattro Giornate di Napoli

    Nell'ambito della giornata di studi dedicata a Gaetano Arfè, presentazione del numero de "Il Ponte" intitolato "Il Ponte di Gaetano Arfè, 1954-2007"

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 29/9/2009, ore 21:00 - Napoli, Teatro Mercadante

    Sessantaseiesimo Anniversario delle Quattro Giornate di Napoli

    Rappresentazione teatrale di "Morso di luna nuova", dal testo di Erri De Luca, a cura della compagnia "Luna nuova"

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 29/9/2009, ore 21:00 - Novi Ligure (Al), Biblioteca civica

    "Lina Borgo Guenna - Un'esperienza educativa laica"

    L'Istituto di Asti, in collaborazione con l'Istituto di Alessandria e la Biblioteca Civica di Novi Ligure, presenta il volume "Lina Borgo Guenna - Un'esperienza educativa laica", scritto da Agnese Argenta, Graziella Gaballo, Laurana Lajolo, Luciana Ziruolo che hanno ricostruito la vita, la personalità e l'attività educativa laica di Lina Borgo, donna di cultura ed educatrice. La sua biografia, inserita nel contesto storico e del sistema educativo sia alessandrino (Lina Borgo nasce a Novi Ligure nel 1869) che astigiano, è il risultato di un'attenta analisi di documenti indediti e dei suoi scritti, finora scarsamente studiati. Ne emerge il ritratto di una donna eccezionale per le sue qualità umane, per la sua instancabile attività assistenziale ed educativa, per la sua capacità di tessere rapporti con tutti, classi più povere ed emarginate ed istituzioni. Di grande interesse sono altresì le sue innovative idee in ambito pedagogico: Lina considerava l'educazione il veicolo privilegiato per il riconoscimento dei diritti delle classi lavoratrici e del superamento delle differenze sociali e culturali; con una buona educazione tutti possono diventare buoni, ottimi cittadini. Le Autrici presenteranno i risultati delle loro ricerche e ne discuteranno con Carla Nespolo, Presidente dell'Istituto di Alessandria.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 28/9/2009, ore 10:30 - Napoli

    Sessantaseiesimo Anniversario delle Quattro Giornate di Napoli

    Deposizione di corone di alloro ai luoghi simbolo della Città con intervento delle Autorità

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 27/9/2009, ore 10:00 - Treviso, sotto i portici di Calmaggiore.

    ISTRESCO partecipa a SiLegge a Treviso.

    Treviso 25-27 settembre 2009 Rassegna dell’editoria locale, seconda edizione. L’Istituto sarà presente con una selezione delle proprie pubblicazioni. Orario di apertura dello stand: 10.00 – 20.00 Organizzazione: Comune di Treviso in collaborazione con l’Associazione Editori del Veneto.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 26/9/2009, ore 9:00 - Venezia, isola della Giudecca

    Giornate Europee del Patrimonio

    L’Iveser partecipa all’edizione 2009 delle Giornate Europee del Patrimonio – ideate nel 1991 dal Consiglio d’Europa per potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra i Paesi europei – collaborando nell’organizzazione della passeggiata patrimoniale “Dopo le fabbriche: passeggiata nei luoghi della riconversione industriale alla Giudecca" che si terrà il 26 settembre 2009. Per info e prenotazioni (obbligatoria la registrazione) http://www.unfaropervenezia.it/dopo-fabbriche-269-h900-1200

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 26/9/2009, ore 15:30 - Vesime (At), Sala Museo della Pietra di Langa

    "Vesime riscopre l'aereoporto"

    Due giornate dedicate all'aeroporto partigiano di Vesime (At) costruito ed utilizzato dalle forze partigiane e dagli Alleati durante la Resistenza. Programma: 26 settembre, ore 15,30: Saluto del Sindaco di Vesime Gianfranco Murialdi Benvenuto alla sig.ra Mac Donald Mario Renosio: "Partigiani, contadini, Alleati tra Langhe e Monferrato" Renzo Balbo: "I was only a child... (Ero solo un ragazzino...)" Gianluigi Usai: "Gli aerei della seconda guerra mondiale e l'aeroporto di Vesime" Marco Sereno: presentazione Progetto Aeroporto 27 settembre, ore 9,30: Visita ai cippi ed ai luoghi della Resistenza: Ponte di Perletto, Lodola di Castino, Martiri del Falchetto, Caffi, San Donato"

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 26/9/2009, ore 10:00 - Treviso, sotto i portici di Calmaggiore.

    ISTRESCO partecipa a SiLegge a Treviso.

    Treviso 25-27 settembre 2009 Rassegna dell’editoria locale, seconda edizione. L’Istituto sarà presente con una selezione delle proprie pubblicazioni. Orario di apertura dello stand: 10.00 – 20.00 Organizzazione: Comune di Treviso in collaborazione con l’Associazione Editori del Veneto.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 26/9/2009, ore 13:00 - Università di Buffalo (New York)

    Dear America! L'esperienza dell'immigrazione italiana nello Stato di New York e la vicenda di T. Sgovio

    L'IPSAIC, la biblioteca del Consiglio della regione Puglia, l'Università di Buffalo, il viceconsolato italiano in Buffalo e la parrocchia di S. Antonio da Padova in Buffalo hanno organizzato una giornata di studio sull'esperienza dell'emigrazione italiano nello Stato di New York e sulla vicenda dell'esule politico T. Sgovio. Tra i relatori: Dr. David CARSON, Chair, Department of History and Social Studies Education, Buffalo State College Lucia CARACCI CULLENS, Honorary Vice Consul of Italy for Western New York Fr. Secondo CASAROTTO, c.s., Pastor, St. Anthony of Padua Church, Buffalo Dr. Waldemaro MORGESE, Director, Teca del Mediterraneo, Bari, Italy Mrs. Giovanna SGOVIO, representing the Sgovio Family Vito Antonio LEUZZI, director IPSAIC, Bari, Italy Comunicazioni di: dr. Gary MAROTTA, dr. Alex BLAIR, Kenneth S. MERNITZ, dr. Martin F. EDERER, Giuio ESPOSITO (comunicazione scritta)

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 25/9/2009, ore 17:00 - Sala del Buonarrivo, Rimini

    Presentazione volume IN FUGA DA RIMINI

    In occasione del 65° anniversario della liberazione di Rimini: Venerdì 25 settembre 2009 alle ore 17:00 presso la sala del Buonarrivo, corso d'Augusto, 231 Antonio Mazzoni, presidente dell'Istituto Storico Rimini, presenterà il volume "IN FUGA DA RIMINI" di Alessandro Agnoletti. L'iniziativa è promossa con la collaborazione dell'Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Italia Contemporanea della Provincia di Rimini. Si allega il file con relativo programma.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini - Rimini


  • 25/9/2009, ore 9:00 - Gattatico (RE)

    Dalla città al museo. Luoghi e patrimonio per la storia, un percorso didattico sui luoghi dell'antifascismo e della Resistenza, da Reggio Emilia al Museo Cervi a Gattatico.

    Questa giornata di studio, intitolata "Dalla città al museo. Luoghi e patrimonio per la storia, un percorso didattico sui luoghi dell'antifascismo e della Resistenza, da Reggio Emilia al Museo Cervi a Gattatico", a cura di Alessandra Fontanesi (Istoreco) e Morena Vannini (Museo Cervi) si svolgerà dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00. Il percorso, rivolto alle secondarie di primo e secondo grado, nasce dall'idea progettuale che attraverso una ragionata educazione al riconoscimento del luogo è ancora possibile parlare oggi di memoria attiva. Ripercorrere la storia del secondo conflitto mondiale, dell’occupazione nazista e della Resistenza attraverso alcune tappe fondamentali nel centro della città capoluogo e nell’immediata periferia sino a raggiungere uno dei luoghi simbolici della storia della nostra comunità e della sua costruzione identitaria: il museo-Casa Cervi a Gattatico significa appunto proporre un modulo ragionato da applicare ad ogni altro contesto. Sul sito di Istoreco potete scaricare il programma della giornata e il modulo d'iscrizione.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 25/9/2009, ore 10:00 - Treviso, sotto i portici di Calmaggiore.

    ISTRESCO partecipa a SiLegge a Treviso.

    Treviso 25-27 settembre 2009 Rassegna dell’editoria locale, seconda edizione. L’Istituto sarà presente con una selezione delle proprie pubblicazioni. Orario di apertura dello stand: 10.00 – 20.00 Organizzazione: Comune di Treviso in collaborazione con l’Associazione Editori del Veneto.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 25/9/2009, ore 17:00 - Università di Buffalo (New York)

    Dear America! L'esperienza dell'immigrazione italiana in Buffalo. La vicenda di T. Sgovio

    L'IPSAIC, la biblioteca del Consiglio regionale della Puglia, L'università di Buffalo (NY), la parrocchia S. Antonioda Padova in Buffalo e il viceconsolato italiano in Buffalo hanno organizzato unamostra fotografico-documentaria sulla vicenda dell'esule politico T. Sgovio e sulla emigrazione italiana nello Stato di New York. Saranno presenti, oltre ad un rappresentante dell'Istituto, le autorità accademiche e la comunità italiana in Buffalo

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 25/9/2009, ore 9:00 - Campus di Arcavacata di Rende (CS)

    "RIVISTA CALABRESE DI STORIA DEL '900"

    L'Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea ha pubblicato il 3° numero del suo periodico "Rivista Calabrese di storia del '900". Interventi: Saverio Napolitano, "Pierre Vidal- Naquet: uno storico per la verità e la memoria"; Antonio Orlando, "Le nuove strade del revisionismo storico"; Vittorino Fittante, "Francamente razzisti. Nel Giorno della Memoria. Per ricordare"; Vincenzo Antonio Tucci, "Il Movimento cattolico calabrese nel Novecento: un bilancio"; Saverio Napolitano, "1960-1970: la classe politica calabrese tra meridionalismo e localismo"; Alfonsina Bellio, "Giuditta Levato. Il silenzio, la lotta, il riscatto"; Oscar Greco, "La 'Repubblica' rossa di Caulonia. Storia di un tentativo rivoluzionario nel profondo Sud"; Rocco Liberti, "Il 'lager della morte' e un internato calabrese: Francesco Mittica"; Leonardo Falbo (a cura di), "Lettere dal fronte: un soldato reggino nel primo conflitto mondiale"; Antonio Bagnato, "Il ritorno del vampiro morto-non morto"; Enzo D0'Agostino, "Aspetti e momenti di vita consacrata nel Mezzogiorno"; Francesco C. Volpe, "Un comune calabrese: Amantea nella storia del '900".

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 24/9/2009, Napoli, Palazzo Reale

    Sessantaseiesimo Anniversario delle Quattro Giornate di Napoli

    Convegno di Studi 24-27 settembre 2009 "Napoli 1943: i monumenti e la ricostruzione"

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 24/9/2009, ore 19:00 - Barletta, sala rossa del castello

    il 900 il secolo dei genocidi, dei campi, dei silenzi

    Dal 23 settembre al 2 ottobre si terrà a Barletta a cura del Comune di Barletta e dell'Archivio della resisetnza e della memoria un convegno dal titolo "il 900 il secolo dei genocidi, dei campi, dei silenzi". Giovedì 24 settembre la giornata prevede gli interventi dell'Assesore regionale al Mediterraneo, Shira Magen, Giovanni Lacoppola (dirigente CSA Bari), Giulio Esposito (IPSAIC) e altri esponenti del mondo della scuola

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 24/9/2009, Treviso, Liceo Scientifico Leonardo da Vinci, Viale Europa 32

    Assemblea plenaria di ReteStoria. Rete della città di Treviso per la Storia

    Presentazione del Progetto di ReteStoria 2009-2010. Tra le proposte, il percorso di Educazione alla cittadinanza e alla costituzione predisposto in collaborazione con ISTRESCO. Organizzazione: ReteStoria. Rete della città di Treviso per la Storia

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 24/9/2009, ore 10:00 - Istituto Comprensivo Gaudiano, Scuola primaria Giansanti, Pesaro

    Storia delle stagioni balneari: dalle origini ai giorni nostri

    Progetto editoriale di distribuzione gratuita del quaderno didattico all'interno del quale sono state coinvolte 54 classi di Scuola Primaria e 10 classi per un totale di 1500 alunni di Scuola secondaria di 1° grado Enti coinvolti: ISCOP, Banca di Pesaro, Comune di Pesaro (Ass. Turismo) Referenti e gruppi di lavoro: Mauro Annoni e Donatella Giulietti L'iniziativa proseguirà nei prossimi anni scolastici.

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea della provincia di Pesaro e Urbino (ISCOP) - Pesaro


  • 23/9/2009, ore 17:30 - Stanze della Memoria, via Malavolti 9, Siena

    Presentazione del libro "Ante Pavelic - Il duce croato" di Massimiliano Ferrara

    Mercoledì 23 settembre 2009, nella sala didattica delle Stanze della Memoria, sarà presentato il libro di Massimiliano Ferrara "Ante Pavelic - Il duce croato". Presenterà l'opera il Generale Fabio Mini, già comandante della Forza Internazionale in Kossovo. L’iniziativa sarà arricchita da parte della mostra fotografica sul più grosso lager croato, dal titolo “I bambini di Jasenovac", gentilmente concessa dal Comune di Poggibonsi. Sarà presente l'autore. L'iniziativa potrà essere seguita anche dai non udenti.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza senese - Siena


  • 23/9/2009, Barletta Ciclo: Educazione alla memoria

    Seminario per docenti: il novecento secolo dei genocidi, dei campi, dei silenzi

    Rimini partecipa al seminario di studi promosso dalla Città di Barletta. Fra i relatori Laura Fontana, Georges Bensoussan, Yves Ternon. Si conclude, con le attività del Mese della Memoria 2009, il Progetto triennale, La Storia che non c’è…, articolato con riflessioni di natura storica su fatti ed eventi verificatisi nel nostro territorio, nel Settembre del 1943. Programmato con ipotesi di ricerca su Le parole dimenticate/negate: Shoah, Resistenza,Cefalonia,Foibe (2007), attuato con stimolazioni ad alzare la guardia in difesa di una Storia più vera e, possibilmente, di tutti. Se potete…non dimenticate, non negate (2008), si conclude,con gli auspici e con le autorevoli sollecitazioni di eccellenti Relatori a Rimuovere i Silenzi, le Dimenticanze,le Negazioni...(2009) Il Seminario di studi Il ’900, secolo dei Genocidi, dei Campi, dei Silenzi, si avvale della presenza dei Dirigenti e degli esperti del Memorial de la Shoah di Parigi e dello Yad Vashem di Gerusalemme, le due istituzioni più antiche e prestigiose in materia di trasmissione della memoria e dell’insegnamento della Shoah, che certamente varranno a stimolare i partecipanti ad organizzare al meglio la loro difficile azione di ricerca e di didattica. La visita guidata al Museo della Shoah di Santa Maria al Bagno di Nardò, costituirà una valida occasione di conoscenza della cultura di accoglienza nei confronti degli ebrei della deportazione e della persecuzione, oltre che motivo di scambi di esperienze didattiche con altre realtà del nostro territorio regionale. Secolo dei Silenzi… C’è silenzio e…silenzio, però! Il silenzio… dei morti, il silenzio dei vivi, il silenzio dei vinti… Il silenzio diplomatico, politico, burocratico…Il silenzio di chi giudica e il silenzio di chi è condannato… Il silenzio per nascondere la verità e quello impegnato a ricercare la verità…Il silenzio della Memoria! Il silenzio della Storia e, per fino, il silenzio di…Dio! La nostra epoca non può più tollerare, è vero, il silenzio. Non esistono ragioni che possano giustificarlo…Per vincere il silenzio non è utile gridare. Non sembra la strategia giusta per arrivare alla verità. Basta usare la parola con la massima attenzione e la rigidità dell’effettivo significato dei pensieri, delle rivendicazioni, delle opinioni che, le parole attestano. In allegato il pieghevole con programma dettagliato.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini - Rimini


  • 21/9/2009, ore 11:00 - Rimini

    65° anniversario della Liberazione di Rimini

    Lunedì 21 settembre 2009 avrà luogo la cerimonia commemorativa con posa di corone d'alloro, in occasione del 65° anniversario della Liberazione di Rimini. Si allega il file con relativo programma.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini - Rimini


  • 20/9/2009, ore 00:00 - Novara

    Archivio della Cisl Novarese

    L’Archivio della Cisl Novarese In questi giorni è stato completato il trasloco dell’Archivio storico della Cisl novarese. Si tratta di circa 900 faldoni per circa 100 metri lineari di scaffalatura. L’archivio copre un arco cronologico che va dagli anni ’50 agli anni ’90 ed è stato nel tempo già parzialmente riordinato. Il versamento è particolarmente significativo perché nel 2010 correrà il 60° anniversario di fondazione del sodalizio sindacale e sono già in studio iniziative di valorizzazione e promozione storico-culturale. Entro l’anno infatti l’Archivio sarà messo a disposizione di ricercatori e studiosi. In questa fase, è stata acquisita solo la parte documentaria avendo dovuto rinunciare per ora e per motivi di spazio a trasferire le raccolte dei periodici e legislative (se non quelle locali). Terminato il progetto di completamento del riordino, di catalogazione e di informatizzazione previsto in un anno di lavoro (si veda “Carte popolari e carte sindacali: gli archivi “Carlo Torelli" e “Cisl") si cercherà di completare l’acquisizione anche dei materiali a stampa. Il progetto, sottoposto all’attenzione della Regione Piemonte e che ha ottenuto un finanziamento da parte della Fondazione Comunità del Novarese Onlus e della stessa Cisl, si segnala come prosecuzione del pluriennale progetto di tutela, valorizzazione e studio della documentazione sul tema della “memoria del lavoro", lanciato qualche anno fa dall’Istituto e che ha già consentito l’acquisizione dell’Archivio della Camera del lavoro di Novara, nonché di alcuni fondi privati e di fabbrica.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 19/9/2009, ore 20:30 - Roma, Casa della memoria e della storia Ciclo: LA SERA ANDAVAMO. Letture di diari, biografie e lettere

    Il mio nome è Lucy

    Letture da "Il mio nome è Lucy", di Gabriella Romano, Donzelli. Introduzione a cura di Annabella Gioia dell’IRSIFAR. Legge Serafino Iorli. Accompagnamento musicale di Sonia Maurer e Felice Zaccheo, chitarra e mandolino.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 19/9/2009, ore 17:00 - I° piano della Banca Popolare di Sondrio a Tirano

    Celebrazione del 150° dell'Arma in Valtellina

    In occasione della celebrazione del 150° dell'Arma in Valtellina, la Direttrice dell'Istituto Sondriese per la Storia della Resistenza e dell'Età Contemporanea presenta il libro: " Noi c'eravamo! La Benemerita da Tirano all'Alta Valle nei suoi 150 anni in Valtellina" di Vanni Farinelli

    Notizia di: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Sondrio


  • 19/9/2009, ore 14:30 - Rocca Grimalda (AL)

    XIV Convegno internazionale del Laboratorio Etno-Antropologico di

    Il Convegno annuale del Laboratorio Etno-Antropologico di Rocca Grimalda affronta il tema dei laboratori etno-antropologici. Nel corso delle due giornate di studio si analizzeranno i più importanti ed urgenti problemi connessi al riconoscimento, al recupero, all'archiviazione, alla catalogazione, alla redistribuzione critica e alla comunicazione dei saperi della tradizione.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 18/9/2009, ore 20:30 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5 Ciclo: LA SERA ANDAVAMO. Letture di diari, biografie e lettere

    Nella tua breve esistenza

    Letture di "Nella tua breve esistenza", di Piero e Ada Gobetti, Einaudi. Introduzione a cura di Fabio Galluccio della FIAP. Leggono Massimo Reale e Viola Graziosi. Accompagnamento musicale di Alfredo Messina, fisarmonica.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 18/9/2009, Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5 Ciclo: Roma durante l’occupazione nazifascista

    La Santa Sede e l'occupazione di Roma

    Seminario di formazione rivolto a cittadini della Repubblica Federale tedesca, condotto da Maria Rocchi.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 18/9/2009, ore 19:00 - Bologna, Festa dell'Unità

    Presentazione del volume : La politica del terrore, a cura di L. Casali e D. Gagliani ( L'Ancora del Mediterraneo, 2008)

    Nell'ambito della Festa dell'Unità di Bologna, venerdì 18 settembre, alle ore 19, presso lo spazio Libreria, Mauro Maggiorani e Giancarla Codrignani presenteranno il libro La politica del terrore: stragi e violenze naziste e fasciste in Emilia Romagna. Per un atlante delle stragi naziste in Italia, a cura di Luciano Casali e Dianella Gagliani, ( L'Ancora del Mediterraneo, 2008). La presentazione chiude le tre serate di riflessione storica ( 15, 16 e 18 settembre) a cui l'Isrebo ha partecipato, a vario titolo, all'interno del programma culturale della Festa dell'unità di Bologna.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 18/9/2009, ore 16:00 - Trieste

    Giornata della cultura dalmata

    Trieste, Museo della civiltà istriana, fiumana e dalmata, Via Torino 4. In occasione della Giornata della cultura dalmata, il Prof. Roberto Spazzali (Irsml FVG) presenta il volume: "Istria, Quarnero, Dalmazia: storia di una regione contesa dal 1797 ai nostri tempi" (Libreria Editrice goriziana, Irci, Gorizia 2009).

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 18/9/2009, ore 00:00 - Ancona

    E' uscito il n.51 di Storia e problemi contemporanei

    Fanfani e la politica estera Storia e problemi contemporanei, quadrimestrale dell'Istituto Storia Marche, n.51, a. XXII, maggio-agosto 2009

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 18/9/2009, Napoli, Biblioteca Nazionale

    La città come memoria: il caso di Napoli aragonese. Omaggio ad Alfonso il Magnanimo nel 550° anniversario della morte

    Seconda giornata, parte prima "LE ARTI AL TEMPO DI ALFONSO E IN ETA' ARAGONESE" Presiede e introduce: MAURO GIANCASPRO 9.30: Accoglienza e registrazione 10.00: "Alfonso il Magnanimo, Donatello e l'Arco Trionfale di Castel Nuovo" FRANCESCO CAGLIOTI 11.00: "Poeti e letterati al tempo di Alfonso e in età aragonese" ANTONIO GARGANO 12.00: Visita alla Biblioteca Nazionale ("Libro d'ore") Convegno di studi organizzato da: COMUNE DI NAPOLI: ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE E ASSESSORATO ALLA MEMORIA PROVINCIA DI NAPOLI REGIONE CAMPANIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI NAPOLI "FEDERICO II", DIPARTIMENTO DI DISCIPLINE STORICHE, DIPARTIMENTO DI FILOLOGIA MODERNA, RETTORATO, POLO DELLE SCIENZE UMANE E SOCIALI MASTER IN BIBLIOTECONOMIA, ARCHIVISTICA E METODOLOGIA DELLA RICERCA ISTITUTO CERVANTES: ASSOCIAZIONE PER LA VALORIZZAZIONE DI NAPOLI SPAGNOLA ENTE PROVINCIALE TURISMO - NAPOLI DIALOGHI ITALO-SPAGNOLI ISTITUTO CAMPANO PER LA STORIA DELLA RESISTENZA, DELL'ANTIFASCISMO E DELL'ETA' CONTEMPORANEA "VERA LOMBARDI"

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 18/9/2009, ore 15:30 - Napoli, Istituto Cervantes

    La città come memoria: il caso di Napoli aragonese. Omaggio ad Alfonso il Magnanimo nel 550° anniversario della morte

    Seconda giornata - parte seconda 15.30: "Fonti, libri, mappe e documenti" Presiede e introduce: PAULINO IRADIEL 15.50: "Dispacci degli ambasciatori degli Stati italiani presso la Corte aragonese" FRANCESCO SENATORE 16.40: "Fonti e documeni su Alfonso e sull'epoca aragonese" CARLOS LOPEZ 17.50: "Europeana Regia: un progetto europeo per la digitalizzazione della biblioteca di Alfonso il Magnanimo" GENNARO TOSCANO 18.30: "Codici alfonsini nei fondi della Bibliotheque Nationale de France" MARIE-PIERRE LAFFITTE 19.10: "Arte, scienza e storia nelle mappe aragonesi" VLADIMIRO VALERIO Convegno di studi organizzato da: COMUNE DI NAPOLI: ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE E ASSESSORATO ALLA MEMORIA PROVINCIA DI NAPOLI REGIONE CAMPANIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI NAPOLI "FEDERICO II", DIPARTIMENTO DI DISCIPLINE STORICHE, DIPARTIMENTO DI FILOLOGIA MODERNA, RETTORATO, POLO DELLE SCIENZE UMANE E SOCIALI MASTER IN BIBLIOTECONOMIA, ARCHIVISTICA E METODOLOGIA DELLA RICERCA ISTITUTO CERVANTES: ASSOCIAZIONE PER LA VALORIZZAZIONE DI NAPOLI SPAGNOLA ENTE PROVINCIALE TURISMO - NAPOLI DIALOGHI ITALO-SPAGNOLI ISTITUTO CAMPANO PER LA STORIA DELLA RESISTENZA, DELL'ANTIFASCISMO E DELL'ETA' CONTEMPORANEA "VERA LOMBARDI"

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 17/9/2009, ore 20.30 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5 Ciclo: LA SERA ANDAVAMO. Letture di diari, biografie e lettere

    Diario di Gusen

    Letture da "Diario di Gusen" di Aldo Carpi, Einaudi. Introduzione a cura di Vera Michelin Salomon dell’ANED. Legge Camillo Grassi. Canti della Resistenza con Sara Modigliani voce e Gabriele Modigliani chitarra.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 17/9/2009, ore 18:30 - Palazzo Sersanti - Piazza Matteotti - Imola

    LE VELE DELLA LIBERTA'

    Henri Strzelecki avrà la possibilità di raccontarci il suo amore per l’Italia e la sua lunga e straordinaria esperienza di vita. Un nome che si confonde tra molti altri, ma che acquista valore se consideriamo che a 21 anni il capitano d’artiglieria Strzelecki ha percorso a piedi tutto il nostro Paese, dalla Puglia a Bologna per liberarlo dall’occupazione nazista. Era il 1944 e il giovane ufficiale faceva parte del II Corpo d’Armata Polacco. La seconda parte della sua vita non è stata meno avventurosa della prima. Figlio di un funzionario del Ministero delle Finanze polacco, alla fine della guerra Henri Strzelecki, torna in Inghilterra e comincia a cercare lavoro. Trova un impiego nei pressi di Wakefield, cittadina a sud di Leeds. Prima, per due anni, è operaio in un’azienda che produce fili di ferro per le macchine da cucire Singer. Poi cambia e ricomincia come responsabile del magazzino in una ditta di camicie. Con l’amico Angus Lloyd dà vita al brand Henri Lloyd che si specializza in abbigliamento sportivo con un occhio di riguardo per il mondo della vela. Presenterà l'Assessore alla Cultura del Comune di Imola Valter Galavotti. Con un intervento della Direttrice CNA Imola Viviana Castellari. L'incontro è stato organizzato dal Cidra e da Ideas in action.

    Notizia di: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista - Imola


  • 17/9/2009, ore 18:49 - Noci (Ba), ex pretura

    Noci durante la Grande guerra

    Nell'ambito delle conversazioni storiche "Settembre in corte" a cura dell'associazione L. Albanese e con la collaborazione con l'IPSAIC il prof. Giulio Esposito terrà una conferenza su Noci durante il primo conflitto mondiale. Introdurrà il prof. Mario Gianfrate, collaboratore dell'IPSAIC

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 17/9/2009, Napoli, Castelnuovo

    La città come memoria: il caso di Napoli aragonese. Omaggio ad Alfonso il Magnanimo nel 550° anniversario della morte

    Convegno di studi organizzato da: COMUNE DI NAPOLI: ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE E ASSESSORATO ALLA MEMORIA PROVINCIA DI NAPOLI REGIONE CAMPANIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI NAPOLI "FEDERICO II", DIPARTIMENTO DI DISCIPLINE STORICHE, DIPARTIMENTO DI FILOLOGIA MODERNA, RETTORATO, POLO DELLE SCIENZE UMANE E SOCIALI MASTER IN BIBLIOTECONOMIA, ARCHIVISTICA E METODOLOGIA DELLA RICERCA ISTITUTO CERVANTES: ASSOCIAZIONE PER LA VALORIZZAZIONE DI NAPOLI SPAGNOLA ENTE PROVINCIALE TURISMO - NAPOLI DIALOGHI ITALO-SPAGNOLI ISTITUTO CAMPANO PER LA STORIA DELLA RESISTENZA, DELL'ANTIFASCISMO E DELL'ETA' CONTEMPORANEA "VERA LOMBARDI" Prima giornata - parte prima GIOVEDI' 17 SETTEMBRE 2009 CASTELNUOVO (MASCHIO ANGIOINO) 9.30: Accoglienza e registrazione 10.00: Saluti delle Autorità ROSA RUSSO JERVOLINO RICCARDO MARONE GIOIA MARIA RISPOLI DIEGO GUIDA MASSIMO MARRELLI JOSE' VICENTE QUIRANTE Presiede e introduce: RICARD BELLVESER 10.45: Discorso inaugurale "Omaggio ad Alfonso il Magnanimo" SALVADOR CLARAMUNT 11.30: Apertura dei lavori Presiede e introduce: ISABEL FALCON 12.10. "La città come memoria: i casi di Napoli e Valencia" GUIDO D'AGOSTINO RAFAEL NARBONA Prima giornata - parte seconda 15.30 Presiede e introduce: EDOARDO MIRA 15.50: "Alfonso il Magnanimo: l'uomo, il sovrano, il mecenate" ESTEBAN SARASA SANCHEZ 16.50: "Dal testamento di Alfonso: il corpo del re" GIULIANA VITALE 17.30: "L'arte della moda in età aragonese" NICOLETTA D'ARBITRIO 18.30: Visita di Castelnuovo e inaugurazione della mostra fotografica di Mimmo Jodice: "Segni della presenza aragonese a Napoli oggi" 20.15: Buffet 21.15: Concerto di musica rinascimentale: "I madrigalisti della Pietrasanta"

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 16/9/2009, Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales Ciclo: Roma durante l’occupazione nazifascista

    "Bandiera Rossa" e le formazioni dissidenti nella Resistenza romana

    Semianrio di formazione rivolto a cittadini della Repubblica Federale tedesca, condotto da Maria Rocchi.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 15/9/2009, ore 00:00 - Bassano del Grappa

    Premio per Tesi di Laurea

    Nella ricorrenza del 65° Anniversario dell'Eccidio del Grappa, al fine di incoraggiare la produzione scientifica di giovani laureati nello studio delle tragiche vicende culminate con l'impiccagione di trentun giovani lungo i viali alberati della città, l'Associazione “26 settembre”, le Sezioni A.N.P.I. ed A.V.L. di Bassano del Grappa, città Medaglia d'Oro al Valor Militare per la Resistenza, istituiscono un premio straordinario per Tesi di Laurea, che affrontino i temi dell'Eccidio del Grappa, della Resistenza nel Bassanese oppure nel Veneto. Nel bando allegato tutte le informazioni utili.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Vicenza "Ettore Gallo" - Vicenza


  • 15/9/2009, ore 21:00 - Bologna, Festa dell'Unità

    Tre serate di riflessione storica alla festa dell'Unità di Bologna: 15/16/18 settembre 2009.

    Tre serate di riflessione storica alla Festa dell'Unità di Bologna : martedì 15 settembre, ore 21 presso lo spazio Libreria Brunella Dalla casa, ISREBO, incontra l'autrice Simona Sallustri per discutere del libro La nuova guardia: gli universitari bolognesi tra le due guerre, 1919- 1943. Mercoledì 16 settembre, ore 21, presso lo spazio Casadeipensieri2009, Giorgio Tonelli, Elda Guerra, Alice Lomonaco, Massimo Meliconi incontrano Patrizia Dogliani per discutere del libro Il fascismo degli italiani ( UTET 2008). Venerdì 18 settembre, ore 19, presso lo spazio Libreria, Mauro Maggiorani (ISREBO) e Giancarla Codrignani presentano il libro La politica del terrore: stragi e violenze naziste e fasciste in Emilia Romagna. Per un atlante delle stragi naziste in Italia, a cura di Luciano Casali e Dianella Gagliani. Saranno presenti Roberta Mira e Davide Bergamini.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 14/9/2009, ore 15:00 - Modena, Sala conferenze Giacomo Ulivi - Istituto storico di Modena

    Corso di formazione "Memoria della Seconda Guerra mondiale. Approccio comparato Francia-Italia"

    Il 14 settembre 2009 l'Istituto storico di Modena, nell'ambito del corso di formazione "Memoria della Seconda Guerra mondiale. Approccio comparato Francia-Italia" , propone l'ultimo incontro su "I luoghi di memoria nei territori dell'occupazione italiana". Relatrice della conferenza sarà Marzia Luppi (direttrice della Fondazione ex-Campo Fossoli- Carpi). L'incontro è aperto a tutti i docenti interessati e alla cittadinanza.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 14/9/2009, ore 17:00 - Bergamo, Sala del teatro Tascabile, Città Alta, via Boccola ang. P.zza Mascheroni

    8 settembre 1943: la scelta degli italiani

    In collaborazione con il Teatro Tascabile e la Lab 80 film, l'Isrec Bg propone un'iniziativa sull'8 settembre. Intendiamo così dare a tutti i cittadini e al mondo della scuola un'occasione di racconto e di riflessione sulle "origini" del 25 aprile 1945. L'8 settembre quindi non come "morte della patria" ma come atto di nascita di una nuova identità, come momento in cui gli italiani si riappropriano della propria facoltà di scegliere da che parte stare e chi combattere, come inizio della Resistenza. Il programma dell'incontro prevede gli interventi di Angelo Bendotti (direttore dell'Isrec Bg), "L'inizio della Resistenza nella bergamasca, di Adriano Piccardi (direttore di "cineforum" e critico cinematografico), "Il racconto della Resistenza nel cinema" coordinati da Andrea Pioselli (collaboratore Isrec Bg). Seguirà la prioezione de "Il terrorista" di Gianfranco De Bosio (1963, It./Fr., 95', b/n) con successivo confronto con il regista, coordinato da Pietro Crivellaro (direttore dell'Archivio del Teatro stabile di Torino) e dai collaboratori dell'Isrec Bg.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 11/9/2009, ore 00:00 - Beura Cardezza (Vb)

    Sentiero Teresa Binda

    Sentiero Teresa Binda 11-13 settembre 2009 Seconda edizione del sentiero partigiano dedicato alla medaglia d'Oro al Merito civile come simbolo di tutte le donne Cadute per la Libertà Iniziativa promossa dall'Anpi provinciale del VCO, Regione Piemonte, Comune di Beura Cardezza, in collaborazione con l'Istituto e la Casa della Resistenza di Fondotoce, e il patrocinio/contributo di: Provincia del VCO e i Comuni di Verbania, Domodossola, Omegna, Gravellona Toce, Vogogna, Premoselllo Chiovenda, San Bernardino Verbano, Malesco, Masera, Cossogno, Parco Nazionale della Valgrande. Programma 1° tappa 11 settembre Da Fondighebi a Scaredi e da Scaredi a in la Piana (Bivacco) Totale ore 3,45 Dislivello in salita 600 mt e in discesa 940 mt 2° tappa 12 settembre Da In la Piana a Mottac; dal mottac a Punta Pozzolo; da Punta Pozzolo all'Alpe Pozzolo (Bivacco) Totale ore 6,30 Dislivello in salita 1140 mf e in discesa 470 mt 3° tappa 13 settembre dall'Alpe Pozzolo a Beura Cardezza Dislivello discesa 1350 mt Il sentiero è affidato alla guida alpina Nando Danini Prenotazioni 0323 /553250 o 0323/586802

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 11/9/2009, Ronchi dei Legionari

    Ricordi fiumani

    In occasione della presentazione dell'iniziativa "La quinta stagione. Gabriele D'Annunzio, Ronchi, Fiume, 1919-2009", alle ore 18.30, presso la sede del Consorzio culturale del Monfalconese, Villa Miniussi, Piazza dell'Unità 24, Ronchi dei Legionari, Fabio Todero (Irsml FVG) presenta l'esposizione di documenti e volumi dell'archivio Irsml FVG (fondo Miani) relativi all'impresa di Fiume.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 11/9/2009, ore 16:00 - Turriaco (Go)

    Convegno di studi su Silvio Benco

    In occasione del "Convegno di studi su Silvio Benco (1878-1949"), organizzato dal Circolo culturale e ricreativo don Eugenio Brandl, Sala consiliare di piazza Libertà, Turriaco (GO), intervento del Prof. Roberto Spazzali (Irsml FVG) sul tema "Silvio Benco testimone del suo tempo".

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 11/9/2009, ore 17:00 - Université du Tohoku (Giappone)

    Colloque International “Orients de Marguerite Duras"

    Alberto Signori (Grosseto, ISGREC) e Catherine Gottesman (Paris, CRATIL) hanno partecipato al Colloque International “Orients de Marguerite Duras", organizzato dall’Université du Tohoku (Giappone), con un paper dal titolo "Banana Yoshimoto, une Duras japonaise? Echos, filiation, intertexte". In allegato, il programma del Colloque International

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 10/9/2009, Reggio Emilia

    Istoreco. Sentieri Partigiani giovedì 10-domenica 13 settembre 2009

    Dopo l’8 settembre 1943 i primi partigiani andarono in montagna per organizzare la resistenza armata contro l’occupazione nazista tedesca e contro i fascisti della Repubblica di Saló. Sessant’anni anni dopo andiamo in montagna noi, per camminare insieme ai testimoni partigiani, per ascoltare le loro storie durante i momenti conviviali, per discutere di ieri e di oggi, per goderci i paesaggi dell’Appennino reggiano. Il programma prevede testimonianze partigiane e camminate guidate sui luoghi che furono teatro di azioni partigiane, scontri e rappresaglie nazifasciste. Come tutti gli anni contiamo sulla partecipazioni di alcuni partigiani e partigiane. Per non perdere l’orientamento sui sentieri saremo accompagnati da una guida alpina. Il Programma Giovedì 10 settembre alle ore 15 ci incontriamo a Reggio Emilia nell’ostello in via Guasco, dove si dorme la prima notte. Nel pomeriggio facciamo una visita guidata sui luoghi della Resistenza in centro storico e la cena a buffet sotto le stelle nel cortile di Istoreco. Venerdì 11 saliamo in pullman in montagna per camminare 5 ore, più pause e testimonianze. Dormiamo a Busana in un albergo bello e semplice per due notti. Sabato 12 cammineremo un po’ di più (6 ore + le pause). Domenica 13 settembre invece si offre per aleggera (solo 4 ore di cammino + le pause). L’iniziativa si conclude verso il pomeriggio. Gli itinerari non richiederanno preparazione fi sica particolare ai partecipanti. La quota di 60 € a persona/notte comprende: cena (senza bevande), pernottamento, colazione, transfer con pullman, programma e traduzioni. Per informazioni ed iscrizioni: Istoreco, via Dante 11, 42100 Reggio Emilia, e-mail: esteri@istoreco.re.it www.istoreco.re.it

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 10/9/2009, ore 00:00 - Firenze, sede dell'ISRT

    Prima giornata di riflessione e programmazione sulle attività da realizzare nel corso dell’a.s. 2009-2010 sul tema "Per una storia del confine orientale. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia".

    Il 10 settembre a Firenze, nella sede dell’IRST, si è svolta la prima giornata di riflessione e programmazione sulle attività da realizzare nel corso dell’anno scolastico 2009-2010 sul tema "Per una storia del confine orientale. Tra guerre, violenze, foibe, diplomazia". Insieme ai rappresentanti dell’ISGREC e dell’IRST, erano presenti 10 docenti da tutte le province toscane, formati nel biennio 2007-2009. I docenti, che hanno partecipato al viaggio sui luoghi della memoria del Confine orientale, quest’anno interverranno come formatori nel ciclo d’incontri destinati ai docenti della scuola media inferiore e superiore di tutta la Toscana. Nel corso dell’incontro sono stati individuati temi e nodi critici da approfondire e discutere lungo tutto l’anno scolastico, con incontri a cadenza bimestrale. E’ stato messo a punto il programma che prevede 40 incontri, 4 in ognuna delle province toscane.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 9/9/2009, ore 15:30 - Novara

    ADDIO ENRICO

    Si è spento nella sua casa di Novara, all’età di novant’anni, Enrico Massara, il comandante partigiano, il socialista, il “nostro" Presidente Lo avevamo incontrato a fine giugno scorso durante le riprese del film “Novara Millenovecentoventidue" e poi ancora in Camasca, il 16 agosto al sentiero Beltrami, e infine il 30 agosto alla commemorazione dei Martiri di Vignale. Ancora a far progetti, ancora a dare suggerimenti, ancora a difendere la memoria della Resistenza, Sempre presente, pacato e saggio. E’ con grande dolore che annunciamo la scomparsa del nostro indimenticabile “Presidente". I funerali si svolgeranno mercoledì 9 settembre alle ore 15,30 alla Chiesa di S. Andrea a Novara Biografia Novara 24 novembre 1918 – Novara 7 settembre 2009 Socio fondatore e Presidente dell’Istituto dal 1986 al 1998. Maestro elementare, nel 1941 è richiamato alle armi nel 4° reggimento carristi di stanza a Vercelli dove incontra Alfredo Di Dio suo capo istruttore. Trasferito prima a Roma e poi ad Abano Terme, viene destinato nel ’43 a Casale Monferrato come sottotenente di complemento. Qui lo coglie l’8 settembre. Fugge dalla caserma e nei giorni successivi raggiunge a Quarna il Capitano Filippo Maria Beltrami diventando ben presto comandante di distaccamento della gloriosa “Brigata Patrioti Valstrona". Partecipa alle principali azioni del gruppo ed è coinvolto il 13 febbraio ’43 nella battaglia di Megolo in cui cadono Beltrami, Antonio Di Dio, Gaspare Pajetta e altri nove partigiani. Arrestato, picchiato, riesce a fuggire. Torna in montagna ed è tra i fondatori, con Alfredo Di Dio, del gruppo “Patrioti Ossola", divenuto in seguito divisione “Valtoce". Ufficiale di collegamento, partecipa alla liberazione dell’Ossola nel settembre ’44. Durante i famosi “quaranta giorni di libertà" è comandante del presidio di Domodossola. Nell’ottobre è costretto a seguire partigiani e popolazione in Svizzera dove è internato in diversi campi. Nonostante ripetuti tentativi di fuga rientra in Italia solo a liberazione avvenuta. Tra il 1945 e il 1948 è Capitano di Pubblica Sicurezza a Novara. Aderisce al Partito socialista nel 1945 ne diviene segretario della federazione provinciale: in quel periodo è anche segretario provinciale dell’Anpi. Esponente di spicco del movimento cooperativo, tra il 1961 e il 1970 è assessore comunale a Novara, poi presidente dell’Istituto Autonomo case Popolari (1970-1974), componente il collegio sindacale della Cariplo, del fondo pensioni e infine del Finafrica (1975-1998). Convinto assertore dell’unità della Resistenza è tra i fondatori nel 1968 del Raggruppamento unitario di Novara (Anpi-Fiap-Fivl) e dell’Istituto di cui è ininterrottamente consigliere dalla nascita, poi vicepresidente dal 1975 al 1986 e infine presidente. La sua presidenza è caratterizzata da una forte crescita dell’Istituto e dalla razionalizzazione del Consorzio di gestione. Oggi è presidente onorario dell’Anpi interprovinciale e Presidente onorario dell’Associazione Casa della Resistenza di Fondotoce, di quella splendida realtà culturale di cui è stato uno dei più accaniti fautori e primo Presidente. Dal 1967 è Cavaliere dell’Ordine al Merito della repubblica italiana e, dal 1995, Grande Ufficiale. Nel 1998 la sua Città, lo ha insignito del titolo di “Novarese dell’anno".

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 8/9/2009, ore 10:00 - Verbania Fondotoce Casa della resistenza

    8 settembre 1943. 'La scelta'

    Iniziativa organizzata da: Associazione Casa della Resistenza, Istituto storico “P.Fornara", Istituto storico della resistenza in provincia di Asti, Comitato della Regione Piemonte per l’affermazione del valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana in collaborazione con: Anei, Aned, Anpi, Comunità ebraiche, Comune e Provincia di Verbania, Regione Piemonte, Consiglio regionale del Piemonte. Programma ore 10,00 – Omaggio al sacrario dei Caduti della Resistenza e deposizione di fiori al monumento agli Internati Militari Italiani ore 10,30 – Saluto di Vittorio Beltrami, Presidente dell’Associazione Casa della Resistenza Interventi di: Irene Magistrini (moderatrice), vicepresidente della casa della Resistenza Roberto Placido, Presidente Comitato della Regione Piemonte Resistenza/Costituzione Mercedes Bresso, Presidente della Regione Piemonte 0re 11,30 – Inaugurazione della mostra sulla Prima guerra mondiale “L’inutile massacro" a cura di Nicoletta Fasano e Mario Renosio ore 12,00 – Inaugurazione del monumento in ricordo della Strage degli ebrei del Lago Maggiore, con Mercedes Bresso, Roberto Placido e Carla Bonecchi (scultrice)

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 8/9/2009, Reggio Emilia

    Prendi il tempo a.s. 2009/2010

    L'attività didattico-formativa di Istoreco Martedì 8 settembre 2009, h 17, c/o il Polo Archivistico di Reggio Emilia, via Dante 11, ci sarà la presentazione dell’attività didattica e di formazione di Istoreco ai docenti e operatori interessati. Parteciperà l’assessore provinciale all’Istruzione. L’attività della sezione Didattica/Formazione di Istoreco per l’a.s. 2008-09 è ufficialmente terminata. Ora è in corso il bilancio complessivo dell’attività svolta e la stesura della nuova programmazione per l’anno scolastico 2009-2010. La bozza della nuova programmazione è stata inviata ai docenti in indirizzo e alle scuole della provincia, tenendo conto delle imminenti scadenze scolastiche, ossia prima dell’ultimo collegio docenti e prima dell’inizio della maturità. Una scelta dettata per consentire di comunicare tempestivamente al dirigente di riferimento la partecipazione dei docenti ai corsi di formazione che sceglieranno di frequentare. Ricordiamo che i docenti hanno il diritto a 5 giorni di Formazione.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 8/9/2009, ore 20:00 - Pontecchio di Sasso Marconi

    La montagna dopo la guerra. Continuità e rotture nell'appennino bolognese tra Idice e Setta-Reno 1945-2000

    L'8 settembre 2009, alle ore 20, nell'ambito della annuale " Fira di Sdaz" che si svolge a Pontecchio di Sasso Marconi, l'Isrebo, in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del comune di Sasso Marconi e con il Gruppo studi Progetto 10 righe, presenta il volume La montagna dopo la guerra. Continuità e rotture nell'appennino bolognese tra Idice e Setta- Reno 1945- 2000, e cura di Mauro Maggiorani e Paola Zagatti. Interverranno : Cinzia Cavallari, Presidente 10 righe, Andrea Marchi, Presidente della Comunità montana Cinque Valli Bolognesi, Mauro Maggiorani, Direttore Isrebo, Stefano Mazzetti, Sindaco di Sasso Marconi, Adriano Dallea, Assessore alla cultura del comune i Sasso Marconi, Tito Menzani, Università degli studi di Bologna, Giancarlo Dalle Donne, Vicepresidente 10 righe.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 08/9/2009, ore 00:00 - Montefiorino, Museo della repubblica partigiana

    Chiusura del Museo della Repubblica partigiana di Montefiorino

    Motivi imprevisti legati ai lavori di recupero e rifunzionalizzazione della Rocca di Montefiorino hanno imposto la chiusura del Museo per un periodo imprecisato. Il Comune di Montefiorino e la direzione del Museo si scusano con i visitatori e danno loro appuntamento all'inaugurazione dei nuovi spazi della torre, del castello e del museo prevista per la primavera2010.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 7/9/2009, ore 20:30 - Palazzo Gandolfi - via dei Mille, 26 - Imola

    UOMINI E DONNE IMOLESI TRA FASCISMO E DEMOCRAZIA

    Letture e testimonianze sul filo della memoria dal quaderno didattico realizzato dal Cidra a cura di Lea Marzocchi con la consulenza di Elio Gollini. Con Marina Mazzolani e Corrado Gambi (Compagnia Teatrale della Luna Crescente) e Maurizio Piancastelli (tromba, live electronics). Ingresso libero. In caso di maltempo lo spettacolo verrà eseguito nella sala interna.

    Notizia di: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista - Imola


  • 7/9/2009, ore 15:00 - Modena, Sala conferenze Giacomo Ulivi - Istituto storico di Modena

    Corso di formazione "Memoria della Seconda Guerra mondiale. Approccio comparato Francia-Italia"

    Il 7 e il 14 settembre 2009 l'Istituto storico di Modena, nell'ambito del corso di formazione "Memoria della Seconda Guerra mondiale. Approccio comparato Francia-Italia" , propone due incontri su "La Francia nella seconda Guerra mondiale: Vichy, l'occupazione e la collaborazione, la Resistenza e la Liberazione" e "I luoghi di memoria nei territori dell'occupazione italiana". I relatori degli interventi saranno Claudio Silingardi (direttore dell'Istituto di Modena) e Marzia Luppi (direttrice della Fondazione ex-Campo Fossoli- Carpi). Gli incontri sono aperti a tutti i docenti interessati e alla cittadinanza.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 1/9/2009, ore 22:00 - Ventotene

    Ernesto Rossi. Un democratico europeo - Presentazione volume

    Organizzata dal Comune di Ventotene e dalla Libreria "Ultima spiaggia" di Fabio Masi, si terrà la prima presentazione del volume Ernesto Rossi. Un democratico europeo con la partcipazione delle curatrici dell'opera Antonella Braga e Simonetta Michelotti. Il volume raccoglie gli atti del Convegno organizzato tra gli altri dal nostro Istituto a Verbania ("Ernesto Rossi. Una vita per la libertà") tra il 24 e il 28 ottobre 2007. In allegato l'indice del volume e la locandina invito alla presentazione del 1° settembre a Ventotene

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 31/8/2009, Gualdo Tadino

    Concorso video Memorie Migranti VI edizione 2009-2010

    Il Museo regionale dell'emigrazione di Gualdo Tadino con la collaborazione dell'Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea promuovono il bando per la VI edizione del concorso "Memorie Migranti"

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 30/8/2009, Reggio Emilia

    La Primula nera: Paolo Bellini. Protagonista occulto di 30 anni di misteri italiani

    c/o lo SPAZIO LOFT di Festa Reggio, sarà presentato, alle ore 18.30, il libro di Giovanni Vignali "La Primula nera: Paolo Bellini. Protagonista occulto di 30 anni di misteri italiani", ALIBERTI Editore 2009 Presiede: Carlo Pellacani, Vice Presidente Istoreco Conduce Tiziano Soresina, Giornalista Partecipano: Giovanni Vignali, Autore del libro Marzia Maccaferri, Storica – Direttivo Istoreco Maino Marchi, Deputato – Comm.ne Antimafia della Camera

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 25/8/2009, ore 09:00 - Arcevia (Ancona)

    Scuola Estiva di Arcevia 2009

    XV Corso di aggiornamento sul curricolo delle operazioni cognitive e delle conoscenze significative in storia Il curricolo di storia praticato fra interdisciplinarità, competenze chiave di cittadinanza ed educazione al patrimonio Scuola Estiva di Arcevia 2009 Arcevia (Ancona), dal 25 al 28 agosto 2009 Iniziativa in collaborazione con Comune di Arcevia-Assessorato alla Pubblica Istruzione, Istituto Comprensivo di Arcevia e Scuole in Rete, Clio ’92, CAD-Centro Audiovisivo Multimediale Distrettuale, Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, Sistema Museale Provincia di Ancona, Provincia di Ancona, Anpi di Arcevia

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 23/8/2009, ore 8:00 - Boleto-Castagneia

    Il sentiero Nello

    da Boleto (Madonna del Sasso)-Castagneia (Comune di Breia) Nel 65° anniversario della morte di Nello Olivieri, 6° edizione della camminata aperta a tutti Organizzato da: Comunità montana Cusio-Mottarone, Comuni di Breia, Cellio, Villafranca Lunigiana (Ms), Istituto storico "P.Fornara", Istituto storico "C. Moscatelli", Casa della Resistenza, Anpi Basso Cusio, Borgosesia, La Spezia, Omegna e Zona Cusio. Programma: ore 8,00 - Ritrovo in Piazza Nello a Boleto e partenza per Alpe Cambocciolo-Monte Briasco accompagnati dai volontari della locale squadra AIB oppure ore 9,00 Ritrovo a Castagneia e partenza per il Monte Briasco lungo il Sentiero della Libertà ore 11,30 Arrivo al Monte Briasco ore 12,00 Pranzo al sacco o su prenotazione ore 14,00 Prosecusione per Castagneia. Trasferiemnto in pullman da Breia a Valpiana ore 16,30 Arrivo a Merlera, presso la Lapide del Capitano Nello commemorazione tenuta dal dott. Giovanni Cerutti dell'Istituto storico "P. Fornara" ore 17,30 - Rientro a Boleto o a Breia con possibilità di utilizzare da Valpiana il pullman gratuito. In caso di maltempo si terrà comunque la commorazione alla lapide di Merlera alle 16,30 All'organizzazione collabora il Soccorso Alpino stazione di Omegna Per informazioni rivolgersi alla Comunità Montana Cusio Mottarone, Via De Angeli 35/a Omegna tel. 0323/61687 interno 3.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 23/8/2009, ore 8:00 - Ponte Falmenta-Socraggio

    Il sentiero Cucciolo

    Seconda edizione del sentiero dedicato a Ubaldo Cavallasca, il partigiano 'Cucciolo' a cui fu intitolata la volante distrutta a Trarego Quest’anno la II edizione del Sentiero Cucciolo, variante del Sentiero Chiovini, si svolgerà in un’unica tappa che porterà da Ponte Falmenta, attraverso alcuni luoghi della resistenza partigiana, a Socraggio, per partecipare alla festa campestre del paese. 23 agosto: Ponte Falmenta - Falmenta Crealla - Luera - Calachina - Socraggio Il trekking è completamente gratuito.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 23/8/2009, Reggio Emilia

    Istoreco a FestaReggio 09

    Quattro appuntamenti con gli autori per parlare della storia del 20° secolo, dal fascismo alla seconda guerra, dalla Resistenza alla stagione del terrorismo nero... Primo appuntamento Domenica 23 AGOSTO 2009, ore 18,30 c/o SPAZIO LOFT di Festa Reggio Michele Becchi Amos Conti "22.000 bombe su Reggio Emilia – La guerra aerea a Reggio nel 1943-1945..."

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 21/8/2009, Ancona, Arcevia, Camerata Picena, Osimo, Chiaravalle, Jesi

    Lezioni di storia 2009

    Sei incontri per rivivere un evento, respirare l'atmosfera di un'epoca, rievocando fatti cruciali della nostra storia dal 21 agosto al 18 settembre 2009 Ancona, Arcevia, Camerata Picena, Osimo, Chiaravalle, Jesi Iniziativa in collaborazione con la Provincia di Ancona e i Comuni di Ancona, Arcevia, Camerata Picena, Osimo, Chiaravalle, Jesi

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 17/8/2009, ore 00:00 - Istituto Storico della Resistenza Senese

    Chiusura estiva dell'Istituto Storico della Resistenza Senese

    La Segreteria dell'ISRS comunica che l'Istituto resterà chiuso dal 17 al 30 agosto 2009. Riaprirà con l'orario regolare il primo settembre.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza senese - Siena


  • 16/8/2009, Parigi - Friburgo - Verdun - Torino

    Viaggio della memoria

    L’ISCOP di Pesaro, con il patrocinio della Provincia di Pesaro e Urbino, organizza il settimo viaggio della memoria, il primo in territorio francese dal 16 agosto al 22 agosto 2009. Esperti ricercatori dell’ISCOP guideranno il gruppo nei luoghi della memoria. Le tappe previste sono: Friburgo, Natzweiler, l’unico lager nazista francese, il più grande mausoleo del mondo dedicato alla Grande Guerra di Verdun, Parigi, Torino. A tutti i partecipanti verranno inoltre forniti materiali bibliografici e storiografici di supporto al viaggio.

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea della provincia di Pesaro e Urbino (ISCOP) - Pesaro


  • 11/8/2009, ore 00:00 - Perloz (Valle d'Aosta)

    Visite guidate al Museo della Resistenza di Perloz ed escursioni sul territorio

    In occasione dell’apertura estiva, il Centro di Documentazione e Museo della Resistenza "Brigata Lys" di Perloz, propone per il mese di agosto alcune visite guidate gratuite, che saranno svolte in collaborazione con l’Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d’Aosta. Nei giorni di martedì 4, giovedì 6 e martedì 11 agosto 2009, con appuntamento alle ore 10,00 e alle ore 15,00 davanti alla sede del Museo, in località Capoluogo, la prof.ssa Marie Rose Colliard propone ai visitatori un itinerario della Memoria tra le testimonianze e i cimeli della lotta di Liberazione, esposti nello storico edificio che fu la sede, subito dopo la guerra, della prima banda partigiana attiva nella Bassa Valle d’Aosta. A seguire, passeggiata tra le antiche case e gli edifici pubblici del Capoluogo, attraversando i luoghi dove sono vivi i ricordi dei fatti della seconda guerra mondiale, sino al santuario della Madonna della Guardia. Per la visita, della durata di circa due ore e mezza, è gradita la prenotazione telefonando al numero 338 / 94.69.052. Il nuovo allestimento del Museo della Resistenza di Perloz, aperto fin dal 2001 ed inaugurato nella nuova sede il 25 aprile 2008, è stato realizzato nel quadro del progetto INTERREG "Mémoire des Alpes – Chemins de la Liberté", che ha visto la partecipazione di studiosi ed esperti dell’arco alpino occidentale (Italia, Francia, Svizzera). Il Centro di Documentazione e il Museo sono aperti tutte le domeniche di luglio e agosto, dalle ore 14,00 alle ore 18,30. Negli altri giorni, per gruppi, è richiesta la prenotazione presso il Municipio di Perloz, telefonando al numero 0125 / 807.974

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta - Aosta


  • 9/8/2009, ore 19:10 - Modena, Terza rassegna dell'editoria modenese, Via Giardini - Pavullo

    Presentazione del volume di Claudio Silingardi "Alle spalle della linea Gotica. Storie luoghi musei di guerra e Resistenza in Emilia Romagna"

    É uscito il nuovo volume di Claudio Silingardi “Alle spalle della linea Gotica. Storie luoghi musei di guerra e Resistenza in Emilia Romagna”. Il volume verrà presentato domenica 9 agosto a Pavullo di Modena in occasione di LibriaModena 2009, 3° rassegna di editoria modenese. Alla presentazione saranno presenti l’autore e l’assessore alla cultura del comune di Pavullo, Fausto Gianelli.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 5/8/2009, Venezia

    Memoria della Resistenza veneta: osservazioni al Ptrc regionale

    L’Iveser ha inviato alla Regione del Veneto alcune osservazioni al PTRC (piano territoriale di coordinamento regionale) – in particolare sul paragrafo d) dell’art. 60 (trascritto sotto) – che dopo il 13 luglio 2009 diventerà effettivo. L'articolo in questione tratta del riconoscimento di un valore alto ad alcune categorie di luoghi in ragione della loro rappresentatività testimoniale, storica, culturale. Fin qui nulla di male, se non che si tratta di una norma di principio, che non trova conseguenza diretta dal punto di vista territoriale, ma che rimanda piuttosto a (definende) politiche (e azioni) di settore. Quello che riteniamo debba essere senz'altro corretto è il richiamo alla sola Grande Guerra come "testimonianza del patrimonio di valori umani e civili", una norma che di fatto copre con uno spesso velo (una coperta) il trentennio successivo, Resistenza compresa, e fa scomparire dal territorio, del resto ben dotato di monumenti e ricordi della prima guerra mondiale, la memoria (spesso neppure segnata in loco) delle ridotte partigiane (Cansiglio, Vette Feltrine, rilievi vicentini, ecc.) e mille altri luoghi ove ben migliaia di veneti e di venete testimoniarono valori umani e civili. Per questi motivi l'Iveser ha ritenuto opportuno inviare un testo (allegato alla fine) che chiede di modificare l’articolo 60 affinché la "memoria" della Resistenza veneta (che tanto ha contribuito per la cultura democratica di questo Paese) non sia cancellata e dimenticata. ARTICOLO 60 - Sistemi culturali territoriali 1. La Regione favorisce e sostiene le strategie di sviluppo che, a partire dalla risorsa culturale, costruiscono relazioni con il sistema dei servizi e le filiere produttive che gravitano intorno ad essa. 2. Al fine di massimizzare gli effetti socio-economici indotti dalle azioni di valorizzazione, sono individuati alcuni "luoghi" privilegiati, caratterizzati da identità culturale comune, dove costruire specifiche politiche basate sulle relazioni virtuose che intercorrono tra la componente culturale del territorio (patrimonio archeologico e architettonico, insediamenti storici) servizi alla fruizione e i settori ad essa collegati (turismo, produzione artigianale, l'educazione scolastica, la comunicazione, le manifestazioni culturali). 3. I sistemi culturali prioritariamente individuati dal PTRC sono i seguenti: a) Percorsi archeologici delle vie Claudia Augusta e Annia e Popilia con le città antiche di Altino e Concordia Sagittaria, Adria e Padova La Regione del Veneto, anche con il concorso di altri Enti a vario titolo competenti, promuove processi di valorizzazione delle vestigia dei tracciati delle antiche strade romane, attraverso azioni volte a favorirne la conoscenza e a salvaguardarne i principali contesti territoriali interessati. La realizzazione di "sistemi culturali" strutturati attorno ai tracciati viari va identificata con apposita segnaletica distribuita capillarmente lungo il percorso. Le antiche infrastrutture romane costituiscono il cardine su cui attestare iniziative mirate alla valorizzazione culturale ( sviluppo dell'attività museali lungo il tracciato, promozione delle campagne di scavo, azioni di valorizzazione ambientale e di miglioramento paesaggistico dei contesti interessati, di recupero delle antiche tradizioni, sviluppo di progetti editoriali per la divulgazione della conoscenza dei siti). b) Città murate La Regione promuove la costituzione di un sistema culturale diffuso rappresentato dalla rete delle città murate medioevali e rinascimentali del Veneto e incentiva l’elaborazione congiunta di strategie finalizzate alla individuazione delle potenzialità della risorsa culturale, al recupero delle strutture edilizie caratterizzanti degradate, alla riqualificazione dei contesti significativi per la percezione dei luoghi, alla promozione delle attività connesse alla valorizzazione e fruizione di beni culturali e allo sviluppo delle discipline attinenti al restauro degli stessi. I Comuni, nei propri strumenti di pianificazione, individuano le iniziative idonee a favorire l’inserimento o il consolidamento di funzioni, anche di eccellenza, con riferimento al carattere di città murata e predispongono, sulla base di tali indicazioni, gli studi di fattibilità di cui alla L.R. n. 15/2003, al fine della costruzione di “quadri di coerenza programmatici” condivisi fra Regione ed enti locali. c) Ville venete La Regione, d’intesa con l’Ente Regionale Ville Venete, appoggia la costituzione di un sistema culturale diffuso rappresentato dalla rete delle dimore storiche del Veneto e favorisce l'elaborazione di strategie finalizzate alla tutela delle stesse, alla salvaguardia dei contesti paesaggistici storicamente connessi, alla promozione della loro conoscenza, al miglioramento della fruizione, allo sviluppo dell'offerta culturale-turistica, alla ricerca e all'incremento delle ricadute sullo sviluppo territoriale del contesto d) Luoghi della Grande Guerra La Regione, a testimonianza del patrimonio di valori umani e civili espressi nel corso della prima guerra mondiale promuove l’individuazione, il censimento, la catalogazione, il recupero e la valorizzazione dei beni storici, architettonici e culturali correlati a tale evento, nonché dei contesti ambientali di particolare valenza naturalistica . La Regione favorisce altresì la lettura complessiva dei segni del conflitto bellico dando impulso ad iniziative comuni a tutti i siti interessati volte all' approfondimento dei fatti accaduti, alla conservazione della memoria storica, allo sviluppo culturaleturistico dei luoghi. e) Luoghi dell'archeologia industriale La Regione, anche con la collaborazione di altri enti, promuove la valorizzazione dei siti di archeologia industriale del Veneto attraverso studi, ricerche, censimenti, riguardanti i manufatti architettonici, l'ambiente, il paesaggio e le infrastrutture, le fonti documentarie e archivistiche, i macchinari e le attrezzature, i saperi produttivi, le vicende della produzione industriale e gli aspetti della storia tecnica, sociale ed economica collegati. La Regione sostiene inoltre la catalogazione, la conservazione e la sviluppo della conoscenza del patrimonio industriale attraverso la salvaguardia di archivi, macchine e altre testimonianze della civiltà industriale e del lavoro, la formazione degli operatori e la promozione culturale-turistica del patrimonio industriale. f) Luoghi della fede La Regione promuove la tutela e la valorizzazione dei santuari, dei sacri monti e dei complessi monastici isolati nonché dei lori percorsi monumentali di accesso e delle vie della fede che li collegano. 3. La Regione riconosce in particolare: a) i sistemi lineari ordinatori del territorio da valorizzare: via Ostiglia; b) il sistema delle polarità culturali e storico ambientali: urban labor di Rovigo; c) il sistema delle politiche per la valorizzazione del territorio; d) i sistemi difensivi regionali di epoca moderna e contemporanea

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 1/8/2009, Grosseto

    Volontari antifascisti toscani. Un nuovo progetto

    L’ISGREC ha presentato nel gennaio 2008 un nuovo progetto al Ministerio de la Presidencia di Spagna, cogliendo per la seconda volta la straordinaria opportunità offerta dall’attenzione del governo spagnolo per la memoria della guerra civile (1936-39) - evento cruciale del Novecento europeo -, che destina ogni anno finanziamenti a progetti presentati anche da soggetti non spagnoli. Uno studio su I volontari antifascisti toscani dopo la guerra civile spagnola: campi di concentramento in Francia, esilio, prolungamento della lotta contro il fascismo e il franchismo potrà espandere conoscenze e riflessioni, prodotte tra 2007 e 2008 e già pubblicate (www.isgrec.it/sito_spagna/index.htm), sulla base del progetto approvato e finanziato attraverso il bando 2006. Se definitivamente approvato, il nuovo progetto prenderà il via nel settembre 2009, con la costituzione del gruppo di lavoro, in parte lo stesso che ha partecipato alla ricerca precedente. Il nuovo filone di studio riguarda le vicende successive alla fine della guerra civile: l’internamento nei campi francesi, la prosecuzione della lotta contro il franchismo e la partecipazione alla Resistenza europea sono i temi su cui itendiamo riportare lo sguardo. Si tratta di temi finora troppo spesso schiacciati dall’attenzione per gli eventi bellici. Rinnovando l’esperienza di uno studio a carattere regionale che permetta l’esplorazione capillare degli archivi e grazie all’esperienza e ai contatti con professori universitari, storici, archivisti e dirigenti di enti specializzati nel lavoro sulla memoria stabiliti durante la precedente ricerca, il progetto prevede l’esplorazione di archivi finora utilizzati solo in piccola parte: da quelli italiani della Fondazione Gramsci di Roma e della Fondazione Feltrinelli di Milano, fino a quelli francesi, che custodiscono carte sui toscani poco note, se non mai studiate, a quelli di Barcellona. Sarà raccolto il materiale già individuato sull’internamento dei volontari toscani e sulle vicende successive alla fine della guerra civile, nell’ottica di una ricostruzione del cammino dei singoli volontari e dei grupp,i capace di cogliere caratteri comuni di un fenomeno tanto vasto, complesso, diversificato. Grande attenzione, come sempre, sarà riservata alla comunicazione, attraverso momenti pubblici di presentazione degli esiti della ricerca, e alla didattica, con l’ampliamento del sito web, il rinnovarsi dei contatti con gli insegnanti e con le scuole e l’organizzazione di viaggi della memoria per le scuole toscane, profittando delle collaborazioni già stabilite con i memoriali spagnoli e francesi. Questo, al fine di approfondire il concetto-chiave del nostro lavoro precedente, che interpreta la partecipazione alla guerra di Spagna come anticipazione di un’idea d’Europa fondata sui valori di democrazia e giustizia. E’ stato uno dei nostri antifascisti, Carlo Rosselli, a scrivere, nel 1937: "Vale la pena di combattere quando sono in gioco valori così grandi, tutta la speranza di un'epoca, il bisogno di emancipazione, la pace stessa del continente, la sorte dei popoli oppressi. Vale la pena, se necessario, anche di morire".

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 27/7/2009, Ancona

    SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO presso l'Istituto Storia Marche. Scadenza bando 27 luglio 2009, ore 14.00

    Ai ragazzi e alle ragazze di età compresa fra i 18 e i 28 anni non ancora compiuti alla scadenza del bando, con creatività, autonomia organizzativa, disponibilità al lavoro di squadra e con un bagaglio minimo di competenze informatiche. Bando per la partecipazione al Progetto dell’Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche ARCHIVIO STORICO DIGITALE. La memoria della Resistenza Settore: Patrimonio artistico e culturale Gli obiettivi del progetto: 1. Archivio storico dell'Istituto. Fonti scritte sulla Resistenza: conservazione della documentazione e diffusione al pubblico, produzione di una "Guida alle fonti " 2. Archivio storico dell'Istituto. Fonti visive sulla Resistenza. Le videointerviste ai protagonisti marchigiani: fruizione, valorizzazione e diffusione al pubblico 3. Per i volontari. Approfondimento e sensibilizzazione: conoscenza storica delle fonti archivistiche del Novecento, inserimento nel contesto culturale-territoriale della ricerca storica locale, responsabilità e partecipazione alla cura dei beni archivistici. Formazione specifica: conoscenza storica, ricerca, apprendimento degli elementi basilari di scienza archivistica, tecnica di digitalizzazione. Competenze: organizzazione del lavoro e operatività, ricerca, elaborazione dei risultati e loro pubblicazione on line, relazioni con il pubblico. Informazioni presso Istituto Storia Marche tel. 071-202271 e 071 2071205

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 27/7/2009, ore 00:00 - Ancona

    1943-1947. Il II Corpo d'Armata polacco in Italia

    a cura di Giuseppe Campana. ha collaborato Mario Fratesi Ancona 2009, pp.60 (I quaderni del Museo della Liberazione di Ancona, n.1) Pubblicazione realizzata in collaborazione con la Regione Marche e il Museo della Liberazione di Ancona

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 26/7/2009, ore 18:00 - Roccamonfina (CE), sala consiliare del Comune

    "Mille papaveri rossi"

    "Rassegna della Memoria" Presentazione di una mostra fotografica e di un filmato curati dall'ICSR sez. di Caserta e dal Centro Daniele sulla base di materiali documentari ed audiovisivi relativi alla fase finale dell'occupazione tedesca dell'Alto Casertano, acquisiti per l'occasione negli archivi militari del College Park (Maryland, Usa), dei National Archives e dell'Imperial War Museum (Londra). Interventi del sindaco Maria Cristina Tari, del presidente della Comunità Montana Pietro Delle Donne e di Felicio Corvese, Pino Angelone e Dario Corvese, curatori della mostra e del documentario.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 25/7/2009, Presenzano (CE), Sala consiliare del Comune

    "Mille papaveri rossi"

    Proiezione del documentario "Reportage di guerra: Terra di Lavoro 1943-1945" di P. De Marco e P. Angelone

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 23/7/2009, ore 21:30 - Comune di Tavarnelle Val di Pesa, Piazza Matteotti

    Quei Soldati Venuti da Lontano.....

    Il Comune di Tavarnelle Val di Pesa, in occasione del 65. anniversario della Liberazione di Tavarnelle Val di Pesa promuove la presentazione del libro "21 Luglio-4 Agosto 1944, I Giorni della Liberazione. Le truppe neozelandesi da San Donato alle orte di Firenze". Saranno presenti: Simone Neri Serneri (Direttore Istituto Storico della Resistenza in Toscana), Sestilio Dilindelli (Sindaco del Comune di Tavarnelle Val di Pesa), Simone Gheri (Sindaco del Comune di Scandicci), Massimiliano Pescini (Sindaco Comune di San Casciano Val di Pesa), Stefano Fusi (Consigliere Provincia di Firenze), Ornella Signorini. Coordina la serata Fabrizio Nucci, Direttore di Metropoli.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 19/7/2009, ore 19:30 - Rocca d'Evandro (CE), Castello

    "Mille papaveri rossi"

    Proiezione del video "Cavalli 8, uomini 40. Storie di civili campani deportati al lavoro coatto nel Terzo Reich (1943-1945) di F. Corvese, P. Angelone, F. Herbert.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 18/7/2009, Reggio Emilia

    Pronti per il mitra', e-mail minatoria a Istoreco: denunciato imprenditore

    La dichiarazione di Mirco Carrattieri, presidente Istoreco "A nome di Istoreco - ha dichiarato il presidente di Istoreco Mirco Carrattieri – ringrazio la Digos reggiana per la brillante operazione che ha permesso di scoprire l’autore che il 7 febbraio scorso inviò all’Istituto una e. mail con insulti e minacce di morte. Per noi la vicenda finisce qui, non avendo intezione di procedere nei confronti dell’imprenditore mantovano. Ci auguriamo che fatti come questo non si verifichino più. Noi li condanniamo, comunque, chiunque sia la vittima come condanniamo gli episodi vandalici accaduti di recente a Cervarolo e Cernaieto". 'Pronti per il mitra', e-mail minatoria a Istoreco: denunciato imprenditore La Digos ha identificato l'autore di una email inviata il 7 febbraio REGGIO EMILIA (16 luglio 2009) - La Digos della della Questura di Reggio Emilia, in seguito a un'articolata attività investigativa, ha denunciato il 68enne S.A., imprenditore residente nel Mantovano, risultato l'autore di una e-mail inviata lo scorso 7 febbraio all'Isituto storico reggiano Istoresco. Il messaggio aveva per oggetto "Caso Pelicelli", e il testo recitava: "Ho letto i comunicati stampa di codesto verminaio. Squallidi, sciacalli e delinquenti quali siete stati, rimanete e sarete maledetti da dio in eterno, e pronti per il mitra delle brigate nere. mai morti". Il personale della digos, informata dell'accaduto, ha subito svolto mirati accertamenti con la collaborazione della polizia postale e, dopo alcuni mesi, ha scoperto che l'e-mail era stata inviata da un computer collegato ad un’utenza telefonica installata presso l'abitazione del denunciato. Nella mattinata di ieri, gli agenti hanno quindi eseguito una perquisizione dommiciliare, trovando nell’archivio della posta elettronica del computer l'email di minacce. Il 68enne si è assunto la completa responsabilità, mentre il file è stato sequestrato. L'indagato ha spontaneamente dichiarato di aver agito in un momento di collera successivo alla lettura di un articolo stampa su un quotidiano reggiano relativo alla vicenda "Pelicelli", persona scomparsa nell’immediato dopoguerra e riconducibile ai delitti rientranti nel cosiddetto "triangolo della morte", fatto che l'imprenditore accomunava ad alcune vicende famigliari. (da 4minuti-16 luglio 2009-Giornale di Reggio)

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 17/7/2009, ore 00:00 - Offagna e Ancona

    Italia Polonia. Conoscersi con la storia e la cultura

    17-18 luglio 2009 Offagna e Ancona . Visita al Museo della Liberazione di Ancona . 1989-2009 la nostra Polonia. Rassegna italiana di argomenti polacchi . Presentazione de I Quaderni del Museo della Liberazione di Ancona . Commemorazione del 65° anniversario della Liberazione di Ancona Collaborazioni Ambasciata della Repubblica di Polonia, Regione Marche, Provincia di Ancona, Comune di Offagna, Comune di Ancona, Associazione Italo-Polacca delle Marche

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 16/7/2009, ore 17:30 - Castiglione dei Pepoli (BO)

    La montagna dopo la guerra. Continuità e rotture nell'Appennino bolognese tra Idice e Setta-Reno 1945-2000

    Giovedì 16 luglio, alle ore 17,30, presso la Sala del Consiglio comunale di Castiglione dei Pepoli si terrà la presentazione del volume "La montagna dopo la guerra. Continuità e rotture nell'Appennino bolognese tra Idice e Setta-Reno 1945-2000", XVII volume della collana ISREBO "La terra e il tempo". Saranno presenti Paola Zagatti, Andrea Marchi, Roberto Ferretti, Michelangelo Abatantuono.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 16/7/2009, ore 21.00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5 Ciclo: CINEMA, STORIA E ... I GIOVANI

    Sweet Sixteen (K.Loach, 2002)- Pinocchio nero (M.Baliani, 2004)

    ANED e IRSIFAR invitano alla proiezione di film e documentari sulla terrazza della Casa della memoria e della storia. Vedi file allegato per programma completo.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 16/7/2009, ore 00:00 - Sede Istituto

    Sospensione estiva

    Si comunica che dal 13 luglio al 22 agosto 2009 l'Istituto resterà chiuso per la pausa estiva. Per comunicazioni o informazioni scrivere all'indirizzo info@iveser.it (la posta la leggiamo sempre...)

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 15/7/2009, ore 21.00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5 Ciclo: CINEMA, STORIA E ... I GIOVANI

    Juno (J.Reitman, 2007)- Storia di Filomena e Antonio (A.Branca, 1976)

    ANED e IRSIFAR invitano alla proiezione di film e documentari sulla terrazza della Casa della memoria e della storia. Vedi file allegato per il programma completo.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 14/7/2009, ore 21.00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5 Ciclo: CINEMA, STORIA E ... I GIOVANI

    Caterina va in città (Paolo Virzì, 2003)- Ieri all’università (S.Zavoli, 1968)

    ANED e IRSIFAR invitano alla proiezione di film e documentari sulla terrazza della Casa della memoria e della storia. Vedi allegato per programma completo.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 13/7/2009, ore 21:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Abruzzo, la memoria e la speranza

    L'Irsifar e il Circolo Gianni Bosio invitano ad una serata in terrazza dedicata all'Abruzzo della memoria familiare. In collaborazione con l'Archivio audiovisivo della memoria abruzzese. Introduce Andrea Sangiovanni. Per le musiche: Alfredo Messina alla fisarmonica, voci di Doriana Casadidio e Diana Anselmo. Vedi programma allegato.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 13/7/2009, Reggio Emilia

    Presentata “RS-Ricerche Storiche” n 107

    Il fascicolo n. 107 di “RS-Ricerche Storiche” presentato alla Camera di commercio di Reggio Emilia E’ stato presentato lunedì 13 luglio presso la sede della Camera di Commercio di Reggio Emilia il n.107 di RS che, proprio per il contenuto storico-economico relativo alla provincia reggiana, trova la sua naturale cornice nella sede camerale. Sono interventi Enrico Bini, presidente Camera di Commercio, Ettore Borghi, direttore “RS”, Mirco Carrattieri, presidente e vice-direttore “RS”, Danilo Morini, consigliere della Fondazione Manodori ed Ercole Camurani. Era presente inoltre un funzionario della Banca d’Italia. “E' con piacere che ho accolto la richiesta di Istoreco di svolgere la conferenza stampa di presentazione in Camera di Commercio – ha affermato Bini nel saluto di apertura della conferenza stampa - perché ritengo importante che essa sia partner del territorio a 360 gradi. Tra l'altro la collana RS-Ricerche Storiche è un patrimonio della nostra città importante che va valorizzato”. Il nuovo numero di “RS-Ricerche storiche”, la rivista di Istoreco, il 107, presenta l’inedita Relazione annuale del direttore della Banca d’Italia Arturo D’Aversa che traccia la situazione economica e sociale reggiana alla fine del 1946. L’inedito documento della Banca d’Italia consente a Ercole Camurani e Romeo Guarnieri, due affermati studiosi reggiani di generazioni diverse, di confrontarsi sull’economia reggiana del dopoguerra. Camurani, nel presentarlo, delinea alcuni aspetti della situazione economica dell’immediato dopoguerra in controtendenza rispetto alle interpretazioni fino ad oggi date dalla maggior parte dei ricercatori reggiani e lo confronta con alcuni documenti stilati dal CLN e dal prefetto della Liberazione Vittorio Pellizzi, sottolineando le differenze di lettura della situazione socio-economica tra i diversi documenti. Secondo Camurani la realtà politica dominante, ossia la prevalenza politica del PCI a Reggio Emilia e provincia, «portava a far risaltare, forse, più grave di quanto fosse in realtà sul piano infrastrutturale, economico e sociale nei confronti di altri territori della regione e della fascia centro-settentrionale d’Italia». Per D’Aversa, infatti, le cose a Reggio Emilia non erano così drammatiche come in altre zone d’Italia. Una linea di lettura che solleva alcune osservazioni critiche nel lavoro di Guarnieri soprattutto in considerazione alla storia recente delle cooperative e al loro ruolo nel tessuto socio-economico della provincia. In particolare, Guarnieri critica la sottovalutazione di D’Aversa del fascismo nel disgregare il sistema delle cooperative «facenti capo al movimento socialista». Perché fu nel 1921, scrive lo storico, che le cooperative “rosse” raggiunsero il «massimo grado di sviluppo», lasciando intendere le difficoltà in cui versavano in quei primi anni del secondo dopoguerra. Anche nella testimonianza/saggio di Giannetto Magnanini, fino a poco tempo fa presidente di Istoreco, emergono diverse critiche tanto a quanto affermato da Camurani, quanto sostenuto nella Relazione di D’Aversa. «Il quadro delineato dalle Considerazioni era parziale – scrive Magnanini – poiché non si poteva fare un inventario con le cifre estrapolando l'economia reggiana dalla realtà complessiva del Paese che era veramente catastrofica».

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 11/7/2009, ore 18:00 - S. Pietro Infine (CE), Parco della Memoria Storica

    "Mille papaveri rossi"

    Proiezione di filmati riguardanti la "Battaglia di S. Pietro" e, a seguire, spettacolo pirotecnico.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 8/7/2009, Polistena

    La CGIL della Piana e la sua storia. Rocco Pizzarelli "una vita per l'emancipazione dei lavoratori di Polistena e della Calabria"

    La vita di uno dei fondatori del PCI e della Camera del Lavoro di Polistena nonché il suo impegno sociale al centro di un dibattito che si terrà nel salone delle feste del Comune di Polistena. L'incontro dopo il saluto del sindaco prof. Giovanni Laruffa, sarà introdotto da Renato Fida segretario della Camera del Lavoro di Polistena. Seguirà la relazione del dott. Rocco Lentini presidente dell'Istituto "Ugo Arcuri". Previsti gli interventi di Pasquale Larosa segretario generale CGIL Piana di Gioia Tauro, di Sergio Genco segretario generale CGIL Calabria, di Piero Cullari assessore alla cultura del Comune di Polistena. Porteranno una testimonianza il prof. Domenico Formica, il sen. Girolamo Tripodi, l'on.le Francesco Catanzariti, il dott. Giuseppe Scali vice sindaco di Polistena e Giuseppe Giancotta segretario del Partito di Rifondazione Comunista di Polistena. Il dibattito sarà concluso da Franco Nasso segretario generale nazionale FILT CGIL.

    Notizia di: Istituto "Ugo Arcuri" per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea in provincia di Reggio Calabria - Cittanova


  • 8/7/2009, ore 18:00 - Reggio Emilia

    Presentazione del libro "Solo per amore"

    L'8 luglio alle ore 18, nella sede di Istoreco/Polo Archivistico verrà presentato il libro di Giuseppe Spadoni "Solo per amore". Si tratta di racconti partigiani ambientati sulle colline reggiane scritti con la consulenza di Istoreco. Oltre all'autore sarà presente il dott. Vincenzo Aiello dirigente dell'Ufficio Scolastico provinciale (ex Provveditorato agli Studi) di Reggio Emilia e Bologna. Coordina Michele Bellelli di Istoreco.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 8/7/2009, ore 00:00 - Casalecchio di Reno (BO)

    Istoreco: Mondiali antirazzisti 2009

    Mondiali Antirazzisti da mercoledì 8 a domenica 12 luglio 2009 Sarà Istoreco a inaugurare la prima attività dei Mondiali: una visita guidata nei luoghi più significativi del fascismo, della Resistenza e del neofascismo nella città di Bologna. Un percorso nella storia: da Porta Lame, 1944 luogo di una delle battaglie più importanti in un centro urbano durante la seconda guerra mondiale, alla stazione di Bologna, luogo di uno degli atti terroristici neofascisti più gravi avvenuti durante ilo periodo della “strategia della tensione” in Italia, verificatosi sabato 2 agosto 1980. Programma Casalecchio di Reno pronta a ospitare l'edizione 2009 del trofeo di calcio meno competitivo del mondo. Dove l'impegno non è mirato a fare gol all'avversario, ma a promuovere la cultura dell'accoglienza Una baraonda di seimila giovani da tutto il mondo è in arrivo a Casalecchio di Reno, pronta per disputare il campionato meno competitivo che ci sia. Una festa multiculturale lunga cinque giorni, fatta di sport, colori e musica. Diciassette campi da calcio, 204 squadre con rappresentanze dai cinque Continenti, dodici Coppe da assegnare. Questi i numeri della tredicesima edizione del torneo, che si aprirà con la consueta stretta di mano tra tutti i partecipanti sul campo centrale, alle ore 15 di giovedì 9 luglio. Ma il calcio è solo un pretesto per manifestare il proprio rifiuto nei confronti di tutte le discriminazioni. Un modo divertente per anteporre il concetto di allegria a quello di sicurezza. Di cosa si ha più bisogno tra queste due cose? Della prima, anche se politici, giornalisti e rondisti volenterosi vogliono farci credere il contrario. Facendo diventare un problema non tanto la povertà e le guerre che regnano in buona parte del pianeta, quanto le persone che scappano da quelle miserie. “Basta con le false emergenze e con un mondo blindato per pochi privilegiati – si legge sul sito dei Mondiali Antirazzisti - il problema sono i razzisti! Bianchi, neri o gialli che siano. Il problema sono i violenti e prepotenti, europei, arabi o americani che siano. Un'Europa che chiude le proprie frontiere esterne suggerisce un'ostilità verso “gli stranieri” che poi produce migliaia di storie piccole e grandi di razzismo quotidiano.” I Mondiali Antirazzisti sono organizzati dal Progetto Ultrà, dalla UISP Emilia-Romagna e dall’Istoreco, l'istituto per la storia della Resistenza e della socità contemporanea di Reggio Emilia. Sarà proprio Istoreco a inaugurare la prima attività dei Mondiali: una visita guidata nei luoghi più significativi del fascismo, della Resistenza e del neofascismo nella città di Bologna. Un percorso nella storia: da Porta Lame, 1944 luogo di una delle battaglie più importanti in un centro urbano durante la seconda guerra mondiale, alla stazione di Bologna, luogo di uno degli atti terroristici neofascisti più gravi avvenuti durante ilo periodo della “strategia della tensione” in Italia, verificatosi sabato 2 agosto 1980. Qui sotto trovate il link al sito dei mondiali:

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 7/7/2009, Imola

    Paola Andalò seconda classificata al concorso Idee per Imola con una tesi sulla Resistenza in Emilia Romagna.

    Si è svolta mercoledì 24 giugno, alla Bocciofila, la premiazine della seconda edizione del concorso "Idee per Imola", per tesi di laurea redatte da studenti imolesi su argomenti del territorio. Si è classificata seconda Paola Andalò con la tesi "La resistenza partigiana in Emilia Romagna. Il caso Osteriola". Tesi redatta consultando l'archivio del Cidra e i documenti prodotti da Ezio Zanelli, messi a disposizione dalla prof.ssa Giuliana Zanelli, Vice presidente dell'Istituto.

    Notizia di: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista - Imola


  • 4/7/2009, ore 17:45 - Camerano, Giardino Mancinforte (g.c.), Via San Francesco 25

    La canzone d’autore tra storia e politica, tra Resistenza e mondo del lavoro

    Stage estivo sabato e domenica 4-5 luglio 2009 Camerano, Giardino Mancinforte, Via San Francesco 25 Iniziativa in collaborazione con il Comune di Camerano-Assessorato alla cultura, Cgil Marche, Istituto storico della Resistenza di Modena

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 4/7/2009, Provincia di Caserta

    Mille papaveri rossi: la memoria dell'autunno 1943

    Nell'ambito della rassegna estiva "Mille papaveri rossi" promossa dall'Assessorato al Turismo della Regione Campania e dalla Comunità Montana "Monte S. Croce" si terrà, nell'Alto Casertano, nel mese di luglio 2009, un programma di eventi dedicati alla memoria dei luoghi nei quali si svolsero i drammatici avvenimenti bellici dell'autunno del 1943. 4 luglio 2009, ore 12, Conca della Campania: apertura della mostra "Erba rossa" (v. giorno 4/7/2009) 11 luglio 2009, ore 18, S. Pietro Infine: proiezione di filmati e spettacolo pirotecnico (v. giorno 11/7/2009) 19 luglio 2009, ore 19.30, Rocca d'Evandro: proiezione di "Cavalli 8, uomini 40" e dibattito (v. giorno 19/7/2009) 25 luglio 2009, ore 19.00, Presenzano: proiezione di "Reportage di guerra" (v. giorno 25/7/2009) 26 luglio, ore 18.00. Roccamonfina: "Rassegna della Memoria" (v. giorno 26/7/2009)

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 4/7/2009, ore 12:00 - Conca della Campania (CE), S.M.S.

    Mille papaveri rossi

    Apertura della mostra "Erba Rossa" dell'ICSR "Vera Lombardi" Interventi del sindaco Alberico Di Salvo, del presidente della Comunità Montana Pietro Delle Donne, della testimone Graziella di Gasparro e degli storici Felicio Corvese, Pino Angelone e Marco De Angelis.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 1/7/2009, ore 00:00 - Novara

    Orario Estivo

    L' Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola “P. Fornara” durante i mesi di luglio e agosto osserverà un orario ridotto e sarà aperto al pubblico solo al mattino, sempre dal lunedì al venerdì, dalle 8,30 alle 12,00. E' inoltre prevista la chiusura totale nella settimana dal 10 al 14 agosto. Riapertura il 17 agosto

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 29/6/2009, ore 18:30 - Vibo Valentia

    "La rivolta di Reggio. Storia di territori, violenza e populismo nel 1970"

    Presso l'auditorium del Sistema bibliotecario vibonese, con il patrocinio della Fondazione Rubbettino, del Sistema bibliotecario vibonese, dell'Amministrazione provinciale di Vibo Valentia e dell'Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea, sarà presentato il libro di Luigi Ambrosi "La rivolta di Reggio. Storia di territori, violenza e populismo nel 1970", Rubbettino 2009.

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 27/6/2009, ore 14.30 - Montefiorino, Sala Gorrieri - via Rocca di Montefiorino 1

    Assemblea ordinaria dei soci 27 giugno 2009. Un giorno nella Repubblica.

    L’appuntamento annuale con l’Assemblea ordinaria costituisce un passaggio importante della vita associativa dell’Istituto, utile ad una riflessione collettiva sulle politiche culturali e le scelte economiche messe in campo e, soprattutto, sulle prospettive future. Quest’anno il momento assembleare dell’Istituto storico di Modena si svolgerà a Montefiorino in occasione del trentesimo anniversario dell’inaugurazione del Museo della Repubblica partigiana. La proposta per questo momento d’incontro è ampia ed innovativa e consentirà un dialogo proficuo fra amici, soci, dirigenti ed operatori dell’Istituto.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 27/6/2009, ore 9.45 - Repubblica partigiana di Montefiorino, Monchio Susano Costrignano Montefiorino

    Un giorno nella Repubblica. Itinerario nei luoghi della Repubblica partigiana di Montefiorino

    In occasione del trentesimo anniversario dell’apertura del museo della Repubblica partigiana di Montefiorino sabato 27 giugno 2009 l’assemblea annuale ordinaria dell’Istituto storico di Modena si terrà nella rocca di Montefiorino. In occasione dell’anniversario del museo sono state proposte diverse iniziative, promosse dall’Istituto storico di Modena in collaborazione col Comune di Montefiorino e l’Unione dei Comuni Valli del Dolo, del Dragone e del Secchia, organizzate in varie località della Repubblica partigiana di Montefiorino per ricordare alcune delle vicende principali che contraddistinsero la guerra resistenziale nell’Appennino modenese e reggiano. Una passeggiata storico-culturale mattutina sui luoghi di Santa Giulia, Monchio, Susano, Costrignano e, a seguire, un pranzo, la visita gratuita al Museo di Montefiorino e la presentazione del volume di Serena Lenzotti La zona libera di Montefiorino sono gli appuntamenti per la giornata di sabato.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 26/6/2009, ore 9:15 - Bari - Villa Romanazzi Carducci

    La Storia di Sgovio tra Gulag e Cara America

    Il Consiglio regionale della Puglia - Teca del Mediteraneo biblioteca multimediale in collaborazione con l’IPSAIC organizza un seminario sulla figura di Thomas Sgovio. Interengono Pietro Pepe (Pres. Consiglio Regionale) Waldemaro Morgese (Dir. Teca del Mediterraneo) Vito Antonio Leuzzi (IPSAIC) L. Caracci Cullens (Console di Buffalo) David Carson (Univ. Buffalo) Martin Ederer (Univ. Buffalo) Secondo Casarotto (Parroco chiesa S. Antonio in Buffalo) Elena Nikolaeva (Museo Storico Mosca) Giulio Esposito (Ipsaic)

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 26/6/2009, ore 00:00 - Verbania

    LETTERALTURA 2009 - (R)ESISTENZE

    LAGO MAGGIORE LETTERALTURA FESTIVAL DI LETTERATURA DI MONTAGNA, VIAGGIO, AVVENTURA Associazione Culturale "LetterAltura" - C/o il Chiostro, Via F.lli Cervi 14 – 28921 Verbania LETTERALTURA 2009 (R)esistenze Alpinismo, Orso, Confini, (R)esistenze e Scalatori su due ruote: questi i percorsi tematici che, seguendo il fil-rouge della montagna, del viaggio e dell’avventura, hanno guidato l’ideazione di alcuni fra gli appuntamenti di LetterAltura 2009. (R)esistenze, con la "R" tra parentesi, significa tante cose, non tutte facili da descrivere. Certi grandi temi, che hanno in sé un portato storico, ma anche sociologico ben presente e vivo, eccedono l’orizzonte limitato di qualunque spiegazione. (R)esistenza è, per esempio, quella della minuscola scuola di montagna che non vuole essere cancellata ma, anzi, torna oggi a vivere grazie a un progetto culturale e cinematografico di salvaguardia e di ri-vitalizzazione. (R)esistenza è la vita difficile di chi non si arrende mai, ma combatte ogni giorno con coraggio e orgoglio, in un piccolo paese sperduto tra le montagne così come tra i ghiacciai della Lapponia. (R)esistenza è sempre e soprattutto un atto d’amore. Lago Maggiore LetterAltura ripropone, fuor da consunte retoriche, quelle forme di esistenza nelle quali la laboriosa tenacia e l’impegno strenuo sono resistenza in atto. Vivere in montagna in certe condizioni è già di per sé una resistenza. E ogni (r)esistenza è ancora, come fu durante il fascismo ed è in ogni situazione di censura e di oppressione, un’azione a difesa della libertà. La libertà di esistere resistendo alla globalizzazione. La libertà di non rinunciare alla propria specificità e alla propria differenza. Di non rinunciare alla memoria, al canto, al senso innato di ospitalità e solidarietà che, da sempre e per sempre, caratterizzano le terre alte, avvezze alle privazioni come non lo saranno mai i luoghi dell’opulenza e del superfluo. Ne parleremo allora con: Predrag Matvejevic e Furio Colombo, Sandro Gastinelli e i rappresentanti del Centro Culturale Coumboscuro, Luisito Bianchi e Giorgio Boatti, il Coro Valgrande, Boris Pahor e Gianni Oliva, Eliana Bouchard, Massimo Maggiari e Mirella Tenderini. Ecco gli eventi: Venerdì 26 giugno ore 12.15 a Verbania, Il Chiostro dell’Hotel Il Chiostro La maledizione della porta accanto Predrag Matvejevic dialoga con Furio Colombo Evento in collaborazione con la Rappresentanza a Milano della Commissione Europea A meno di mezzo secolo dalla fine del conflitto che la ridusse in macerie, l’Europa ha conosciuto una nuova "guerra in casa" con la partizione violenta della federazione jugoslava. La ferocia a cui non sfuggono concetti quali identità, religione, cultura ha fornito l’armamentario ideologico esibito dagli accademici non meno che dalle soldataglie che si sono accaniti su una terra che a lungo era parsa un riuscito, pur problematico, esempio di convivenza. Ne parleranno il professore e scrittore Predrag Matvejevic e il giornalista Furio Colombo. Venerdì 26 giugno ore 21.00 a Verbania, Auditorium dell’Hotel Il Chiostro Darreire L’Ourisount La scuola che non vuole morire: Sancto Lucìo de Coumboscuro Cine-incontro con la presentazione del regista Sandro Gastinelli e della delegazione di Coumboscuro Coumboscuro, Valle Grana, profonda provincia Cuneese, territorio intrappolato nella montagna, nel cuore di ghiaccio della Provenza italiana. L’escolo di Sancto Lucìo è una realtà che resiste strenuamente dagli anni Quaranta, quando all’interno di un’aula ricavata in una canonica, la stessa in cui ancora oggi si fa lezione, il poeta provenzale Sergio Arneodo fonda la prima pluriclasse alpina, seguendo il modello di Don Milani, come atto di difesa di fronte al continuo spopolamento della sua valle. La scuola, cuore pulsante di Coumboscuro, pur essendo frequentata da soli tre alunni, non è disposta a cedere le armi, ma anzi resiste più agguerrita che mai ed è anche grazie a lei che la cultura provenzale continua a essere gelosamente coltivata e tramandata con orgoglio. Sabato 27 giugno ore 15.00 a Verbania, Società Operaia La gratuità della Resistenza Don Luisito Bianchi dialoga con Giorgio Boatti La Resistenza quale atto d’amore, e perciò gratuito, finalizzato al bene altrui, appartiene alle grandi narrazioni dell’umanità in cammino. Il dono di sé aggiunge senso a un evento corale e consente di ricondurre all’uomo ciò che altrimenti resta mera categoria ideale. L’esperienza di don Luisito Bianchi ripercorre l’evento e la sua storicizzazione attraverso il lavoro quotidiano e la preghiera. Ne parlerà con il giornalista Giorgio Boatti, esperto di storia contemporanea. Sabato 27 giugno ore 21.30 a Verbania, Piazza San Vittore Montagne di guerra, montagne di pace Spettacolo del Coro Valgrande I canti delle nostre montagne sono spesso canti di uomini in guerra: comunicano in maniera forte la rabbia, l’orgoglio, il coraggio e la paura di chi ha vissuto quell’esperienza. Vi sono però anche brani che ci portano emozioni diverse: l’amore per il creato, lo stupore di chi guarda la montagna con semplicità di spirito. Questi due aspetti si succedono, nello spettacolo presentato dal coro Valgrande, grazie all’accompagnamento di letture e immagini che riprendono e sottolineano i temi cantati. Gli spettatori vengono così coinvolti in un percorso che, partendo dal vissuto della guerra, arriva ad affermare il desiderio di pace, attraverso la celebrazione della bellezza della natura e della semplicità delle genti di montagna. Domenica 28 giugno ore 12.15 a Verbania, Il Chiostro dell’Hotel Il Chiostro Prigionieri delle frontiere Boris Pahor dialoga con Gianni Oliva Boris Pahor ha conosciuto la condizione di straniero nella propria città, Trieste, fino alla prigionia in un campo di concentramento, a causa dell’appartenenza a una nazione, a una lingua, considerata "nemica". Le tensioni tra nazionalismi opposti, i rivolgimenti geopolitici e, oggi, le risorgenti rivendicazioni identitarie mettono a prova la natura di frontiera quale feconda area di scambio. Lo scrittore ripercorrerà i suoi ricordi e commenterà la situazione attuale con il giornalista e storico Gianni Oliva. Domenica 28 giugno ore 15.00 a Verbania, Società Operaia Cinquecento anni di resistenza valdese Incontro con Eliana Bouchard. Letture di Gisella Bein La forza data dal coraggio delle proprie idee e dell’attaccamento alle proprie tradizioni è elemento caratterizzante del popolo valdese. Per secoli perseguitati, isolati, martoriati – nel fisico e nella mente – ma mai sopraffatti, ancora oggi continuano con orgoglio e risolutezza ad affermare la propria identità e la propria fede. Un popolo fiero che invece di disgregarsi ha creato comunità e fatto dell’unicità una bandiera. In questa atmosfera di lotta comunitaria, la vicenda personale e privata di una donna, caparbia e controcorrente, disposta a tutto pur di non perdersi. Letture di Gisella Bein tratte dal libro Louise. Canzone senza pause. Domenica 28 giugno ore 16.30 a Verbania, Piazza San Vittore Tra ghiacci, slitte e cultura inuit: in viaggio intorno al Circolo Polare Artico Massimo Maggiari dialoga con Mirella Tenderini L’autore-viaggiatore Massimo Maggiari, dialogando con Mirella Tenderini, attenta e minuziosa "ricercatrice di tracce" e biografa di grandi avventurieri, ci trasporterà in un mondo innevato, tra le aree geografiche che coprono quel vasto territorio che va dall’Islanda all’Alaska attraverso la Groenlandia e il Canada artico di Nunavut, ma anche le Alpi, che per anni sono state per l’autore una palestra di apprezzamento del sublime. Tenendoci per mano, ci insegnerà a conoscere il popolo Inuit, con le sue credenze e la sua mitologia, e ci farà entrare nel mondo artico, il luogo forse più antico, da cui la vita si è irradiata come una luce immensa sull’intera crosta terrestre. Eventi organizzati in collaborazione con Commissione Europea, Regione Piemonte, Provincia del VCO, CCIAA VCO, Fondazione Comunitaria del VCO, Fondazione Cariplo, Fondazione Banca d’Intra

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 25/6/2009, ore 21:00 - Giardino di Palazzo Gandolfi - Via Dei Mille, 26 - Imola

    Arcinquanta. I cinquant’anni dell’ARCI e l’associazionismo ricreativo e culturale a Imola in età contemporanea

    Presentazione del libro di Marco Pelliconi; la serata sarà accompagnata da intrattenimenti musicali. L’arci è oggi una delle più importanti associazioni del territorio imolese. Non è possibile ricordare tutti gli uomini e le donne che vi hanno operato con passione e dedizione e hanno contribuito a farla crescere: per tutti, ci limitiamo a ricordare Aldo Gioiellieri, Silvana Pedini, Tiziana Poggiali, Learco Andalò, Andrea Lanzoni. Ripercorrere le vicende dell’Arci è stata anche occasione per approfondire e studiare la storia dell’associazionismo ricreativo e culturale del territorio: una storia forse minore, purtuttavia ricca, che ha contribuito alla crescita e alla tenuta del tessuto sociale complessivo.

    Notizia di: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista - Imola


  • 25/6/2009, ore 10:00 - Bari, Fiera del levante - stand

    Mostra documentaria e fotografica sull'emigrazione pugliese in USA

    L’Istituto pugliese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea, nell’ambito di un progetto della Presidenza del Consiglio regionale della Puglia e di un partenariato di sostegno sottoscritto fra il Presidente Pietro Pepe, il Consolato d’Italia in Buffalo, il Dipartimento di storia del Buffalo State College, la famiglia Sgovio, la parrocchia di S. Antonio da Padova in Buffalo, la Biblioteca del Consiglio regionale, e le Edizioni dal Sud, hanno messo in opera, assieme alla traduzione italiana delle memorie di Thomas Sgovio, una mostra documentaria sul tema: “Emigrati pugliesi tra Buffalo e Mosca”, un libro-catalogo con saggi introduttivi a cura di V. A. Leuzzi, M. Ederer, G. Esposito. La mostra aperta al pubblico da giovedì 25 giugno, ore 10,00, nello stand del Consiglio Regionale alla Fiera del Levante, sarà visitata dalle delegazioni straniere e dal Presidente del Consiglio regionale lunedì 29 alle ore 10,30.

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 23/6/2009, ore 00:00 - Novara - Lumellogno

    Novara Millenovecentoventidue

    Il 23 giugno 2009, iniziano le riprese del docu-film "Novara Millenovececentoventidue", promosso da questo Istituto in collaborazione con Immagina, del regista Vanni Vallino, e dal Comitato di quartiere di Lumellogno. L’iniziativa ha il sostegno della Film Commission Torino Piemonte, dell’ATL di Novara, della Provincia di Novara e della Sarpom di S. Martino di Trecate Scheda di presentazione NOVARA MILLENOVECENTOVENTIDUE produzione IMMAGINA regia VANNI VALLINO da un’idea di CARLO MIGLIAVACCA supervisione storica MAURO BEGOZZI con NINO CASTELNUOVO, MARCO MORELLINI, BRUNA VERO, MARIA CRISTINA DI NICOLA, SERGIO DANZI, ILEANA SPALLA, LA POPOLAZIONE DI LUMELLOGNO, IL GRUPPO TEATRALE LARIBALTA FARE STORIA Ricordare e raccontare! Raccontare per tramandare! Tutto ciò significa «Fare storia»; e fare storia con la cinepresa è un modo diverso ed efficace rispetto al farlo con i documenti scritti che pure hanno la loro importanza sostanziale e imprescindibile. È comunque il modo più pratico per ricreare e fissare nel tempo quegli avvenimenti, quei fatti, quelle testimonianze, quelle persone le quale hanno fatto la storia stessa. «Fare storia» attraverso le immagini è un momento di sintesi che permette di ricostruire e condensare ciò che documenti e testimonianze scritte da più persone ci hanno tramandato. Il film però, inteso come ricostruzione, deve essere rigoroso dal punto di vista storico, deve far emergere i momenti salienti delle testimonianze riferite ai fatti di cui si vuole narrare. Il tempo, purtroppo, porta a cancellare i luoghi della memoria, ma non può, per nessun motivo, modificare ciò che è stato, ciò che la storia ci ha consegnato. Chi dice che non c’è futuro senza memoria ha ragione, ma la memoria non può diventare soltanto un ricordo lontano che prima o poi finirà per sfumare nella polvere del tempo. È con questa convinzione e certezza che l’Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel VCO "Piero Fornara", in collaborazione con il Comitato di Quartiere di Lumellogno e Immagina del regista Vanni Vallino e con Carlo Migliavacca, ha voluto realizzare questa docu-fiction sull’anno 1922 nel territorio novarese, partendo dall’episodio di Lumellogno del 15-16 luglio quando una squadra di fascisti tentò di dare l’assalto alla Frazione, ma venne respinta una prima volta e ritornò accanendosi contro la popolazione causando tre morti e numerosi feriti; per la cronaca, altri tre contadini morirono, in seguito, per le ferite riportate. Per quell’atto di resistenza antifascista la città di Novara è stata insignita, il 25 aprile 2007, della Medaglia d’oro al Merito Civile dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano con la seguente motivazione: "La popolazione di Lumellogno, "Frazione rossa" del Comune di Novara, animata da profondi ideali di Libertà e di Democrazia, si rese protagonista di un eroico episodio di resistenza ad un raid punitivo di fascisti, sopportando la perdita di alcuni dei suoi figli migliori. Nobile esempio di spirito di sacrificio e di elevate virtù civiche". 15/16 luglio 1922 – Fraz. Lumellogno (NO)

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 20/6/2009, ore 20:00 - Verbania-Casa della resistenza

    Porrajmos - Mostra e concerto

    Sabato 20 giugno 2009, ore 20.00 - 23.00 Casa della Resistenza Via Turati 9 Verbania Fondotoce "Quanti conoscono la parola Porrajmos? Pochissimi. Questo è l’indizio più significativo di come la memoria dei popoli che ci ostiniamo a chiamare zingari e nomadi fatichi a trovare ascolto e cittadinanza in Italia. Porrajmos è la parola che nelle lingue Sinte e Rom definisce il ‘divoramento’ subito in Europa tra il 1934 e il 1945". L’Associazione Casa della Resistenza, in collaborazione con la Regione Piemonte, Assessorato alla Cultura, organizza una giornata di riflessione sul tema della discriminazione e della persecuzione verso le popolazioni Rom e Sinte attraverso la mostra storica Porrajmos. Sulle tracce della memoria che sarà presentata dal curatore, Carlo Berini, ricercatore dell’Istituto di cultura Sinta di Mantova. Rom Cabaret Spettacolo con testi e musica popolare di artisti Rom di Dijan Pavlovic con Diana Pavlovic, Jovica Balval, Marta Pistocchi "La convivenza tra comunità diverse in un medesimo territorio – non solo possibile, ma anche auspicabile – passa anche attraverso l’incontro e la conoscenza delle reciproche culture, unica via per dissipare incomprensioni, pregiudizi, luoghi comuni, diffidenze di tutti i tipi". Alla presentazione della mostra seguirà lo spettacolo teatrale Rom Cabaret di Dijana Pavlovic, con Jovica Balval e Marta Pistocchi. Lo spettacolo è nato come occasione di incontro tra la cultura Rom e la rappresentazione che ne ha fatto la tradizione occidentale attraverso l’immagine romantica del mondo zingaro. Di fronte alle vicende drammatiche degli ultimi anni, che a partire dal caso di Opera sono culminate nella cosiddetta "emergenza Rom", è nata l’esigenza di attualizzare lo spettacolo e trasformarlo in uno strumento non solo di conoscenza e confronto, ma anche di denuncia. Attraverso poesie e racconti, musica e canzoni popolari, interviste e immagini si racconta la storia del popolo Rom (anche nei suoi momenti più drammatici, come lo sterminio nei campi di concentramento nazisti) e la condizione attuale dei Rom in Italia tra sgomberi e pregiudizi. Il tono è ora poetico, ora amaro e drammatico, senza dimenticare l’ironia e anche l’autoironia delle barzellette Rom. Con il patrocinio di: Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel novarese e nel Verbano Cusio Ossola "P. Fornara"

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 19/6/2009, ore 17:00 - Gubbio, Sala conferenze del Convento di S. Francesco

    Presentazione del volume "La guerra ai civili in Umbria (1943-1944)"

    L’Associazione Famiglie 40 martiri, il Cesvol, il comune di Gubbio e l’Isuc organizzano la presentazione del volume di Angelo Bitti, La guerra ai civili in Umbria (1943-1944). Per un Atlante delle stragi nazifasciste, Isuc, Perugia, Editoriale Umbra, Foligno, 2007. Saluti: Orfeo Goracci, sindaco di Gubbio; Marcello Rogari, presidente Associazione Famiglie 40 martiri. Presiede Mario Tosti, presidente Isuc. Interventi: Marco De Paolis, procura militare della repubblica di Verona; Giancarlo Pellegrini, Università di Perugia. E’ presente l’autore.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 19/6/2009, ore 17:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    L’Aeronautica italiana nella Guerra di Liberazione 1943-1945

    Presentazione del libro di Angelo Lodi, "L’Aeronautica italiana nella Guerra di Liberazione 1943-1945". Partecipano: Marco Lodi, Agostino Bistarelli, Alberto Rosso, Luigi Poli. Per il programma completo vedi allegato.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 18/6/2009, ore 17.30 - Ascoli Piceno - sala dei Savi Palazzo dei Capitani del Popolo

    La libertà .... Racconti di donne "resistenti" di Rita Forlini e Pacina Pacioni

    In occasione del 65° anniversario della liberazione di Ascoli Piceno dal nazi-fascismo verrà presentato il libro memorie partigiane Programma Saluti delle autorità civili e partigiane Presentazione Lettura di passi del libro a cura dell’Istituto di Storia Contemporanea di Ascoli Piceno Proiezione del dvd "Donne della Resistenza" di Argeo Polloni e Marcello Lucadei Il dvd è scaricabile gratuitamente dal sito www.consiglierediparita.org.

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 17/6/2009, ore 18:00 - Bologna, Istituto Parri, via Sant’Isaia 20

    Presentazione del volume "Il mio nome è Lucy. L’Italia del XX secolo nei ricordi di una transessuale" di G. Romano

    Mercoledì 17 giugno 2009, alle ore 18, nella sala polivalente dell’Istituto Storico Parri Emilia-Romagna a Bologna, con ingresso da via Sant’Isaia 20, sarà presentato il libro "Il mio nome è Lucy. L’Italia del XX secolo nei ricordi di una transessuale" di Gabriella Romano (Donzelli 2009). Ne discutono con l’Autrice: Patrizia Dogliani (Università di Bologna) e Sergio Lo Giudice (Presidente della Commissione per i diritti Lgbt presso il Ministero per le pari opportunità). Partecipa Lucy. Conduce Luca Alessandrini (Direttore dell’Istituto Storico Parri Emilia-Romagna) «Il secolo breve con occhi diversi: quelli di Luciano, classe 1924, dapprima bambino inquieto della provincia piemontese, poi adolescente "diverso" nella Bologna fascista, e subito dopo disertore con l’8 settembre, deportato a Dachau e liberato dagli alleati, nel dopoguerra trasmigrato a Torino sulle ali del boom economico, dove cambia sesso in pieni anni ottanta per poi tornare, da donna matura, nella casa e nel quartiere che lo hanno conosciuto ragazzino. Una storia lunga ottant’anni che si intreccia a quella del nostro paese e delle sue svolte sociali, culturali e politiche, e getta luce sui suoi lati più in ombra, sugli espedienti, i luoghi, i linguaggi, le trasformazioni di una diversità sessuale, sempre in bilico tra il segreto e l’esibizione, tra l’insicurezza e la piena rivendicazione di un’alterità consapevole. La Lucy di oggi, ormai ottantenne, racconta, in queste pagine, il Luciano di un tempo e l’età di mezzo con la serenità …»

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 17/6/2009, Milano

    In memoria di Ivan Della Mea

    Pubblichiamo il toccante testo che Mimmo Franzinelli ha scritto in ricordo di Ivan Della Mea.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 16/6/2009, ore 17.00 - Trieste

    Occupazione italiana della Jugoslavia

    L’Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nel Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con l’Università degli Studi di Trieste e il Dipartimento di Storia e Storia dell’Arte dell’Università degli Studi di Trieste, martedì 16 giugno, alle ore 17.00, nell’Aula B di Androna Baciocchi, presenta il volume di Teodoro Sala, "Il fascismo italiano e gli Slavi del sud", introduzione di Enzo Collotti, Quaderni di "Qualestoria" n. 22, Irsml FVG, Trieste 2008. Il volume satrà presentato da Marco Dogo (Università di Trieste) e Brunello Mantelli (Università di Torino). Presiedono Cristina Benussi (Preside della Facoltà di Lettere e filosofia) e Gian Carlo Bertuzzi (Presidente Irsml FVG).

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 16/6/2009, Reggio Emilia

    Attività didattica a.s. 2009-2010

    L’attività della sezione Didattica/Formazione di Istoreco per l’a.s. 2008-09 è ufficialmente terminata. Ora è in corso il bilancio complessivo dell’attività svolta e la stesura della nuova programmazione per l’anno scolastico 2009-2010. La bozza della nuova programmazione è stata inviata ai docenti in indirizzo e alle scuole della provincia, tenendo conto delle imminenti scadenze scolastiche, ossia prima dell’ultimo collegio docenti e prima dell’inizio della maturità. Una scelta dettata per consentire di comunicare tempestivamente al dirigente di riferimento la partecipazione dei docenti ai corsi di formazione che sceglieranno di frequentare. Ricordiamo che i docenti hanno il diritto a 5 giorni di Formazione. Martedì 8 settembre 2009, h 17, c/o il Polo Archivistico, via Dante 11, ci sarà la presentazione dell’attività didattica e di formazione di Istoreco ai docenti e operatori interessati. Parteciperà l’assessore provinciale all’Istruzione. La bozza del programma per l’a.s. 2009-2010 è possibile richiederla alla Dott.ssa Alessandra Fontanesi ISTORECO responsabile sezione Didattica via Dante, 11- 42100 Reggio Emilia – Italy tel +39 0522 437327fax; +39 0522 442668 mob +39 335 1294582 didattica@istoreco.re.it

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 15/6/2009, ore 17,30 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Un processo per stupro

    L’Irsifar invita alla proiezione del film-documentario "Un processo per stupro". Introduce Loredana Rotondo. Coordina Anna Rossi.Doria.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 15/6/2009, ore 09:00 - Bergamo, sede Isrec Bg, via Torquato Tasso 4

    Esperienza di orientamento all’Isrec Bg

    Dal 15 giugno l’ISREC Bergamo, in collaborazione con il Liceo Scientifico Statale "Filippo Lussana" e l’Istituto Superiore Statale "Oscar Romero", avvia un progetto di stage di tirocinio/formazione e orientamento, che vedrà coinvolti due studenti: Vito Cilluffo e Lisa Manini. Lo stage, che avrà inizio il 15 e terminerà il 27 giugno, si svolgerà secondo una convenzione, stipulata dall’ISREC Bg e dalle scuole coinvolte, il cui obbiettivo è favorire l’orientamento universitario degli allievi, attraverso la frequentazione di un luogo in cui si svolge ricerca storica. Gli studenti verranno seguiti da Luciana Bramati e potranno nel corso della loro permanenza in Istituto conoscere ambienti, materiali e strumenti utilizzati nell’attività di ricerca, di conservazione e di divulgazione storica.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 14/6/2009, ore 00:00 - Verbania e Baveno

    65° Anniversario degli eccidi di Fondotoce e Baveno

    Città di Verbania Provincia del Verbano Cusio Ossola Città di Baveno Associazione Casa della Resistenza 65°Anniversario dell’Eccidio dei 42 Martiri di Fondotoce e dei 17 Martiri di Baveno Giovedì 11 giugno 2009 ore 18.00 Cappella della Pace, Madonna di Santino S. Messa in ricordo di tutti i Caduti Partigiani nelle valli Sabato 13 giugno 2009 ore 21.30 Casa della Resistenza Proiezione del film "Trarego, memoria ritrovata", di Lorenzo Camocardi ore 21.45 VILLA CARAMORA Partenza della fiaccolata commemorativa diretta al Sacrario di Fondotoce Ore 22,30 arrivo della fiaccolata a Fondotoce a Baveno ore 20.30 Deposizione corona al Cippo dei 17 Martiri sul lungolago. Orazioni Ufficiali delle autorità; partenza della fiaccolata dal Cippo per Fondotoce Domenica 14 Giugno ore 9,30 S. Messa nella Chiesa Parrocchiale "Beata Vergine Addolorata" di Fondotoce ore 10.30 da Piazza Adua: partenza del Corteo con l’accompagnamento dell’Ente Musicale Verbania. ore 10.45 Arrivo al Sacrario, Parco della Memoria e della Pace Saluto del Presidente della Provincia del V.C.O. e del Sindaco di Verbania Orazione Ufficiale ore 12.15 Casa della Resistenza Sala delle conferenze Presentazione della nuova edizione del libro "Partigiani nel Verbano" di Mario Manzoni con Gianmaria Ottolini, Arialdo Catenazzi, Paola Manzoni e Claudio Zanotti Da domenica 14 a domenica 21 giugno "IL SENTIERO CHIOVINI" XI edizione della camminata popolare transfrontaliera a tappe lungo i sentieri dei partigiani in Valgrande nel giugno ’44. Arrivo al Sacrario di Fondotoce alle ore 11,00 di domenica 21 giugno Sabato 20 e domenica 21 giugno - Stadio comunale, Intra 26a ed. della Manifestazione podistica 24x1ora - Trofeo "42 Martiri" Domenica 6 luglio A Pogallo: Commemorazione dei caduti

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 14/6/2009, ore 12:15 - Treviso - Loggia dei Cavalieri

    TREVISO ALLO SPECCHIO - Identità culturale, luogo e localismi

    Presentazione del volume: L. Urettini, Giovanni Comisso. Un provinciale in fuga, Istresco, Cierre, Gabinetto di Lettura Este Organizzazione: Progetto Giovani del Comune di Treviso

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 13/6/2009, ore 10:00 - Mantova, Sala delle Colonne del Centro Culturale "Baratta" (Corso Garibaldi, 88)

    Premio di studio "Cesare Mozzarelli", premiazione

    Nella Sala delle Colonne verranno assegnati i premi della terza edizione del premio "Cesare Mozzarelli" per studi sul Mantovano; ci si sposterà poi in una vicina piazza, di recente intitolata a Cesare Mozzarelli. Interverranno Fiorenza Brioni sindaco di Mantova e Chiara Continisio insegnante all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Nell’allegato la riproduzione dell’invito (30 KB).

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 13/6/2009, ore 17:30 - Martellago (Venezia), Giardino Santo Stefano

    Presentazione del libro "Un comunista dimenticato: Attilio Gombia"

    Iniziativa organizzata dal Comune di Martellago, in collaborazione con l’Iveser, ANPI Venezia, Cgil Venezia Saluto Giovanni Brunello, Sindaco di Martellago Introduzione e Coordinamento Marco Garbin, assessore alla cultura Presentazione Marco Borghi, direttore Istituto Veneziano per la Resistenza e la Società Contemporanea Interventi Marcello Basso, presidente dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia Provincia di Venezia, Loredana De Checchi, segretaria confederale della CGIL Camera del Lavoro, Metropolitana di Venezia Conclusione: Cosimo Moretti Giannetto Magnaninni, , ex partigiano, membro del Direttivo dell’Istituto Storico per la Resistenza e la Società Contemporanea di Reggio Emilia, ripercorre storicamente la figura di Attilio Gombia, esponente del Partito Comunista, che, dopo anni di carcere, negli anni della Resistenza, ha svolto un ruolo fondamentale nell’organizzare i movimenti di resistenza al nazifascismo in Friuli e nel Veneto. Nei primi due anni del Dopoguerra, Attilio Gombia ricopre delle cariche nel Comitato di Liberazione Nazionale e nella Camera del Lavoro della CGIL. Sarà poi dimenticato dal Partito Comunista e terminerà i suoi giorni nell’indigenza senza ricevere una casa popolare in affitto e una pensione in qualità di partigiano. Molte sono state invece le medaglie e le onorificenze. Il libro offre una riflessione sul periodo storico e sul rapporto tra un partito e un uomo, tra il potere e il riconoscimento morale di una vita dedicata ai valori della libertà e della dignità umana. Aldo Tortorella ha curato la prefazione del libro, che è stato presentato a Reggio Emilia il 24 aprile 2009 e a Torrile di Parma il 25 aprile scorso. Il libro ha avuto il patrocinio dell’ANPI di Reggio Emilia, della CGIL Emilia Romagna e del Veneto, della Camera del Lavoro di Padova, Parma, Reggio Emilia, degli istituti storici per la resistenza di Reggio Emilia, di Parma, di Venezia, del Veneto. TUTTI I CITTADINI SONO INVITATI A PARTECIPARE

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 13/6/2009, ore 00:00 - Cannobio-Fondotoce

    XI EDIZIONE DEL SENTIERO CHIOVINI

    Sentiero Chiovini 13 -21 giugno Promosso da Comunità Montana Valle Vigezzo, Comunità Montana Valle Cannobina, Casa della Resistenza di Fondotoce. Progetto Memoria delle Alpi Organizzazione e informazioni Valgrande Società Cooperativa Tel/Fax 0323/468506 - Cell. 368/201688 mail: valgrandelavori@societar3.191.it Il percorso del Sentiero Chiovini, edizione 2009, l’ormai classico trekking tra Svizzera e Italia lungo i sentieri percorsi dai partigiani per sfuggire al rastrellamento della Val Grande del Giugno ’44, anche quest’ anno partirà da Cannobio e, dopo 9 tappe, giungerà alla Casa della Resistenza, Parco della Memoria e della Pace, a Fondotoce (Verbania). 13 giugno: Cannobio - Rif. Al Legn (CH) 14 giugno: Rif. Al Legn (CH) - Palagnedra (CH) 15 giugno: Palagnedra (CH) - L’ Alpino 16 giugno: L’ Alpino - Montevecchio 17 giugno: Montevecchio - Finero - Alpe Cortechiuso 18 giugno: Alpe Cortechiuso - Alpe Pian di Boit 19 giugno: Alpe Pian di Boit - Alpe Prà 20 giugno: Alpe Prà - Cicogna - Corte Buè - Alpe Ompio 21 giugno: Alpe Ompio - Fondotoce (VB) Il trekking completo è gratuito (escluso vitto e alloggio). E’ comunque possibile iscriversi alle singole tappe. Sentiero Cucciolo II Edizione 23 agosto Quest’anno la II edizione del Sentiero Cucciolo, variante del Sentiero Chiovini, si svolgerà in un’unica tappa che ci porterà da Ponte Falmenta, attraverso alcuni luoghi della resistenza partigiana, a Socraggio, per partecipare alla festa campestre del paese. 23 agosto: Ponte Falmenta - Falmenta Crealla - Luera - Calachina - Socraggio Il trekking è completamente gratuito.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 13/6/2009, ore 12:15 - Treviso - Loggia dei Cavalieri

    TREVISO ALLO SPECCHIO - Identità culturale, luogo e localismi

    Presentazione dei volumi: Francesca Meneghetti, Non chiedermi da dove vengo, ma come vivo, Auser, Istresco 2009 M. Castelnuovo, M. Graci, L. Tosi, Giro Giro Tondo, Auser, Istresco 2009 Organizzazione: Progetto Giovani del Comune di Treviso

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 13/6/2009, ore 18:00 - Perugia, palazzo della Penna

    Presentazione del volume "Perugia nel Risorgimento 1830-1860"

    Nell’ambito delle iniziative per il 150° anniversario delle Stragi di Perugia l’Isuc organizza la presentazione della ristampa del volume di Averardo Montesperelli, Perugia nel Risorgimento 1830-1860, Isuc, Perugia; Editoriale Umbra, Foligno, 2009. Presenta Mario Tosti, presidente Isuc.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 12/6/2009, ore 18:30 - Treviso - Loggia dei Cavalieri

    TREVISO ALLO SPECCHIO - Identità culturale, luogo e localismi

    Convegno: L’identità culturale ai tempi della globalizzazione. I posti, il luogo: lo spettro della differenza relatori: Ulderico Bernardi - Università di Venezia; Cesare De Michelis -Università di Padova, Casa editrice Marsilio; Daniele Ungaro - Università di Gorizia e Teramo Eduardo Zarelli - Presidente Casa editrice Arianna Amerigo Manesso - Direttore ISTRESCO Moderatore: Maurizio Venturino Organizzazione: Progetto Giovani del Comune di Treviso

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 12/6/2009, ore 10:30 - Roma, Casa della memoria e della Storia, via San Francesco di Sales, 5

    Comunicare la memoria della storia: Il memoriale italiano di Auschwitz e la consegna dei fondi per il Cantiere Blocco 21

    Presso la Casa della memoria e della Storia a Roma, venerdì 12 giugno, si svolgerà una mattinata di lavori dedicati al Memoriale italiano di Auschwitz. L’iniziativa promossa da Isrec Bg, Aned, Accademia delle Belle Arti di Brera e dai sindacati edili di Cgil, Cisl, Uil (Lazio e nazionale) prevede una seduta di lavori coordinati da Vera Michelin Salomon (Aned, Roma) a cui daranno il loro contributo Elisabetta Ruffini (Isrec Bg), Sandro Scarrocchia (Accademia di Brera) e Marco Dezzi Bardeschi (Politecnico di Milano-Ananke). Seguirà la consegna dei fondi raccolti dai sindacati per il progetto "Cantiere Blocco 21" e la documentazione video del primo lavoro di restauro svolto ad Auschwitz - nel settembre del 2008 - dagli allievi dell’Accademia di Brera. Chiuderà l’iniziativa Gianfranco Maris Presidente dell’Aned nazionale. Maggiori informazioni sull’iniziativa e un ampio ragguaglio sul progetto Cantiere blocco 21 e sugli Enti paritetici che lo sostengono sono contenuti nell’allegato alla presente notizia.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 12/6/2009, ore 17:30 - Alessandria

    Venerdì 12 giugno presentazione del libro di Walter Colli "I Ragazzi di Piazza Mentana"

    Venerdì 12 giugno alle ore 17.30 presso la Biblioteca Isral - Palazzo Guasco Alessandria presentazione del libro di Walter Colli "I ragazzi di Piazza Mentana". Saranno presenti oltre all’Autore, Delmo Maestri autore della prefazione, Franco Castelli curatore.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 12/6/2009, ore 16:00 - Sala Ajace - Piazza Libertà - Udine

    Convegno su «CIRO NIGRIS, resistente, educatore e uomo di cultura nella società friulana e carnica»

    Venerdì 12 giugno 2009, alle ore 16.00, in Sala Ajace, il prof. Ciro Nigris, una delle figure di maggior rilievo della vita culturale udinese e friulana nella seconda metà del Novecento, verrà ricordato con un convegno - promosso dai Comuni di Udine e Ampezzo e dall'Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione - in cui il sindaco di Udine prof. Furio Honsell, Giovanni Spangaro, Giovanni Ortis, Alberto Buvoli, Rodolfo Castiglione e Daniele Nigris presenteranno gli aspetti più rilevanti della sua personalità come comandante partigiano, educatore, fondatore dell'Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione e di fondatore e presidente del Teatro Club di Udine. La memoria della Resistenza e della Liberazione, in quanto eventi fondamentali per la nascita della Repubblica, è essenziale alla costruzione di una identità nazionale inclusiva, anche nei confronti di coloro che provengono da altri Paesi, in quanto i valori di riferimento dei protagonisti della Resistenza che vengono proposti all’attenzione dei cittadini udinesi e friulani, furono universali e scevri da ogni contaminazione grettamente nazionalistica. Furono inoltre ispirati ad una interpretazione democratica del patriottismo che è importante venga trasmessa alle nuove generazioni.

    Notizia di: Istituto friulano per la storia del movimento di liberazione - Udine


  • 11/6/2009, ore 15:30 - Bologna, Aula proiezioni dell’Istituto Parri Emilia-Romagna, Via Sant’Isaia 18

    Presentazione del volume: Competenze e insegnamento della storia nella formazione dei futuri docenti (premio Ermanno Rosso 2007/2008)

    In occasione dell’Assemblea annuale del LANDIS, che si terrà nella stessa sede dalle 11:00 alle 14:00, avrà luogo la presentazione del volume "Competenze e insegnamento della storia nella formazione dei futuri docenti. I percorsi didattici di tirocinio SSIS premiati e segnalati in occasione della borsa di studio intitolata alla memoria di Ermanno Rosso - 2007/2008", Ed. Aspasia, Bologna 2009. Ai presenti sarà data in omaggio una copia del volume. Per raggiungere Via Sant’Isaia 18, dalla Stazione Centrale: bus n. 21, alla fermata che si trova di fronte all’uscita del Piazzale Ovest; scendere alla prima fermata di Via Sant’Isaia e tornare leggermente indietro. Scarica l’invito:

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 11/6/2009, ore 21:30 - Marche, Macerata

    Un dibattito aperto. Il futurismo: reazionari o rivoluzionari?

    Il futurismo: reazionari o rivoluzionari? lezione serale con Angelo D’Orsi (Univ. di Torino) Macerata, cortile del municipio, piazza della Libertà, ore 21,30

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 11/6/2009, ore 9:00 - Marche, Macerata

    I giovani e la Costituzione

    Le rappresentazioni sociali della Costituzione nei giovani maceratesi Ricerca a cura della Facoltà di Scienze delle Comunicazione Macerata, Liceo Scientifico "G. Galilei"

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 11/6/2009, ore 18:30 - Marche, Macerata

    Historia magistra. Rivista di storia critica.

    Angelo d’Orsi e Giancarlo Liuti presentano la rivista e la readzione locale di "Historia magistra. Rivista di storia critica." edita da FrancoAngeli Macerata, cortile municipale, piazza della Libertà, ore 18.30

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 10/6/2009, ore 17.00 - Milano, Facoltà di Scienze politiche, Sala lauree, via Conservatorio 7

    Comunicare la Storia attraverso il Teatro. "Un mare di inchiostro per un mare di sangue", di Magda Poli, con prologo di Alceo Riosa e epilogo di Alberto Martinelli

    Docenti universitari e attori mettono in scena la Grande Guerra. Filo conduttore di questo viaggio nel tempo dal 28 giugno 1914 al 6 novembre 1918 sono le pagine del "Corriere della Sera" messe a disposizione dalla Fondazione Corriere della Sera. Accanto alle testimonianze di letterati, artisti, uomini politici, ufficiali, soldati e gente comune, le parole di direttore, redattori e grandi firme fanno rivivere in presa diretta fatti che hanno sconvolto e segnato il mondo intero. L’evento è organizzato dalla Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli studi di Milano, con l’Istituto lombardo di storia contemporanea e il Centro Teatro Attivo.

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 10/6/2009, ore 16,00 - Sala Rossa del Comune di Savona

    25 Luglio - 8 Settembre 1943 Il tempo delle scelte

    Mercoledì 10 giugno 2009, ore 16,00, nella Sala Rossa del Comune di Savonasi terrà una conferenza sul tema: 25 Luglio - 8 Settembre 1943 Il tempo delle scelte Con il seguente programma Ore 16,00 Presiede: Umberto Scardaoni,Presidente dell’ISREC della provincia di Savona. Relazione: Paolo Pezzino, Direttore del Dipartimento di Storia Contemporanea dell’Università di Pisa. Morte o rinascita della Patria? Comunicazioni: Rodolfo Badarello, Dal 25 luglio all’8 settembre del ‘43 a Savona. Antonio Martino, L’attività del Clero a Savona e in provincia nelle relazioni mensili della Regia Questura di Savona del 1943. Irene Borgna, 25 luglio 1943: Savona illusa: scatti in città. Presentazione di alcune immagini dell’archivio fotografico della Camera del Lavoro di Savona e del progetto di documentazione "Lavoro e territorio". Presiede: Gianfranco Cagnasso Vice presidente dell’ISREC della provincia di Savona. Mario Lorenzo Paggi, Le testimonianze di alcuni savonesi negli atti della giornata di studio organizzata dall’ISREC in occasione del 60° Anniversario dell’8 settembre 1943. Ore 17,45 Dibattito. Ore 18,30 Conclusioni.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Savona - Savona


  • 10/6/2009, ore 17:00 - Archivio di Stato di Milano - via Senato 10

    L’archivio Mauro Stefanini Partito comunista internazionalista. Uno strumento per una storia della Sinistra comunista

    Mercoledì 10 giugno 2009, presso l’Archivio di Stato di Milano, si terrà la presentazione dell’Archivio Mauro Stefanini - Partito comunista internazionalista, ordinato e conservato presso l’Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia. Al fine di offrire un più vasto panorama sulle fonti archivistiche inerenti al movimento internazionalista, l’incontro prevede una relazione sull’archivio privato di Bruno Fortichiari (1892-1981), esponente di spicco della Sinistra comunista.

    Notizia di: Istituto Nazionale Ferruccio Parri. Rete degli istituti per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea - Milano


  • 10/6/2009, ore 21:30 - Marche, Civitanova Marche

    Gramsci oggi. L’autore italiano del ’900 più studiato nel mondo

    Gramsci oggi. L’autore italiano del ’900 più studiato nel mondo incontro serale con Angelo d’Orsi e Francesca Chiarotto (Università di Torino) Civitanova Marche, Libreria Arcobaleno, corso Umberto I n. 180, ore 21.30

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 9/6/2009, Parigi

    Antifascismo ed esilio: i fratelli Rosselli tra Italia e Francia - Antifascisme et exil: les frères Rosselli, de part et d’autre des Alpes

    Pubblichiamo l’ultima e definitiva versione del programma del Convegno internazionale sui fratelli Rosselli che si terrà a Parigi il 9 e il 10 giugno 2009.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 9/6/2009, ore 09:00 - Verbania Fondotoce

    I GIOVANI E L’EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA E ALLA COSTITUZIONE

    60° ANNIVERSARIO COSTITUZIONE REPUBBLICA ITALIANA (1948-2008) 60° ANNIVERSARIO DICHIARAZIONE UNIVERSALE DIRITTI DELL’UOMO (1948-2008) "I GIOVANI E L’EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA E ALLA COSTITUZIONE" Anno Scolastico 2008—2009 L’Ufficio Scolastico Provinciale del VCO, la Scuola media statale "Ranzoni", Scuola Polo della provincia del V.C.O. della Rete Regionale Cittadinanza Attiva, e l’U.T.S. di Storia del V.C.O. con sede presso la Direzione Didattica 4° Circolo di Verbania, hanno bandito un concorso destinato agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado del Verbano Cusio Ossola dal titolo: "I GIOVANI E L’EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA E ALLA COSTITUZIONE". Il concorso, che si colloca nell’ambito delle iniziative programmate in occasione del sessantesimo anniversario della Carta Costituzionale della Repubblica italiana, intende richiamare i giovani ai valori e ai principi fondanti la società civile, attraverso la lettura e la conoscenza ragionata degli articoli fondamentali della Costituzione e/o delle altre parti di cui si compone. Il concorso intende, inoltre, educare i ragazzi ad acquisire la consapevolezza dei principi, dei valori, delle regole, dei diritti e dei doveri della Costituzione e delle Carte dei Diritti. Gli elaborati delle scuole saranno esposti nelle attività commerciali in collaborazione con la Confcommercio del V.C.O. con lo scopo di creare un collegamento tra scuola e territorio. 9 giugno 2009 Casa della Resistenza – Via Turati 9, Verbania –Fondotoce Premiazione degli elaborati Programma Ore 9.00 Saluti delle Autorità Introduzione La Costituzione spiegata dai ragazzi Intervento di Antonella Braga, Sezione didattica dell’Istituto Storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" Cerimonia di premiazione delle opere vincitrici Le scuole protagoniste: presentazione di alcuni lavori artistici a cura dei ragazzi (proiezione degli elaborati multimediali) Inaugurazione della mostra delle opere realizzate dai ragazzi. PRESENTAZIONE DEI LAVORI ARTISTICI A CURA DELLE SCUOLE Casa della Resistenza – Via Turati 9, Verbania –Fondotoce Martedì 9 giugno 2009 – Venerdì 19 giugno 2009, Ore 14.30-18.30 Inaugurazione: 9 giugno 2009, ore 9.00-12.00 SCUOLE PARTECIPANTI: DIREZIONE DIDATTICA IV CIRCOLO – VERBANIA Scuola primaria: plessi di Trobaso Vignone Unchio Arizzano Torchiedo SCUOLA SECONDARIA I GRADO "F. M. BELTRAMI" – OMEGNA Sezioni di Omegna e Valstrona ISTITUTO COMPRENSIVO "A. FOGAZZARO" – BAVENO Scuola secondaria I grado SCUOLA SECONDARIA I GRADO "D. RANZONI" – VERBANIA Sezione di Trobaso e Piancavallo ISTITUTO COMPRENSIVO "INNOCENZO IX" – CRODO Scuola secondaria I grado IPSIA "C.A. DALLA CHIESA" – OMEGNA Scuola secondaria II grado – Indirizzo MODA ITCPACLE – OMEGNA Scuola secondaria II grado – Indirizzo Periti Aziendali Promosso da: Prefettura - Ufficio territoriale del Governo del Verbano Cusio Ossola MIUR – Ufficio scolastico Regionale per il Piemonte, Ufficio scolastico provinciale del VCO Unità Territoriale Scolastica per la Storia del Verbano Cusio Ossola, c/o D.D. IV Circolo Verbania Scuola secondaria I grado "D. Ranzoni" – Verbania, Polo provinciale VCO Rete regionale Cittadinanza attiva Confcommercio – Unione del Commercio, del Turismo, dei Servizi e delle P.M.I della Provincia del VCO

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 8/6/2009, Modena, sito internet Istituto storico di Modena

    Il volume "Antonio Lorenzini. Vita di un Giusto" è on line

    É consultabile sul sito dell’Istituto storico di Modena il libro "Antonio Lorenzini. Vita di un Giusto" di Maria Peri. Il volume, presentano in occasione del Giorno della Memoria 2009, è ora on line. L’iniziativa è promossa dal Comune di Lama Mocogno con il patrocinio dell’Assemblea legislativa della regione Emilia Romagna.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 6/6/2009, ore 17:30 - Venezia, Giardini della Biennale

    Cerimonia di scopertura del monumento alla Partigiana veneta

    Sabato 6 giugno il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, presente a Venezia per l’inaugurazione della Biennale d’Arte, alle 18,30 scoprirà il monumento alla Partigiana veneta di Murer-Scarpa restaurato, collocato nella riva davanti ai Giardini. In occasione della cerimonia l’Iveser, l’Associazione rEsistenze, l’Anpi di Venezia (con l’adesione di tutti gli istituti storici della Resistenza del veneto) organizzano, alle 17.30, un incontro con le partigiane venete presso i Giardini della Biennale. per informazioni: 041 5287737; info@iveser.it

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 6/6/2009, ore 00:00 - Grosseto

    "Conoscenza, innovazione&sviluppo. Un futuro possibile per il sistema-territorio della Provincia di Grosseto",Scuola Superiore Sant'Anna, Provincia di Grosseto (a cura di), Edizioni ISGREC, Grosseto 2009

    Con questa ricerca, realizzata dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, in collaborazione con la Provincia di Grosseto, si è voluto offrire alla comunità uno strumento di conoscenza e al tempo stesso di proposta. Partendo da un approfondimento sulle caratteristiche dello sviluppo dell’ultimo decennio, si è tentato di individuare nuove traiettorie su cui posizionare l’azione degli EE.LL e del sistema socio-economico locale, per affrontare con successo le nuove sfide della globalizzazione e cogliere positivamente i nuovi paradigmi della competitività territoriale. La ricerca è stata condotta dalla Scuola Superiore S. Anna in piena libertà di giudizio e di interpretazione, con la precisa volontà della Provincia di ricevere da un “osservatore” esterno, libero da ogni condizionamento e da ogni tentazione autocelebrativa, un esame oggettivo delle dinamiche sociali ed economiche della provincia di Grosseto. Il profilo storico della Provincia di Grosseto è stato curato dall'ISGREC

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 5/6/2009, ore 11.00 - Reggio Emilia

    La Costituzione disegnata

    Presentazione del quaderno: La Costituzione disegnata, Impara la Costituzione narrando e disegnando storie Alla presenza dell’Assessore provinciale alla scuola Gianluca Chierici Alessandra Fontanesi - Istoreco Francesco Paolella - Istoreco Cesare Buffagni - disegnatore Federico Amico - Presidente Arci Reggio Emilia presso Istituto Statal d’Arte "G.Chierici", via Nobili 1 - Reggio Emilia Un progetto condotto e realizzato da Istoreco con gli studenti dell’ Istituto d’arte "G. Chierici" di Reggio Emilia con il contributo di Provincia di Reggio Emilia Arci Reggio Emilia

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 5/6/2009, Alessandria

    A scuola di costituzione. La costituzione a scuola. Tra storia e attualità

    Publicata la raccolta di Materiali didattici e di studio per l’educazione civile a cura della Commissione Distrettuale Docenti di storia e per l’educazione interculturale - Acqui T. - 2008-09 in collaborazione con l’ISRAL. I materiali proposti in questa raccolta, comprendono una serie di contributi elaborati o raccolti per l’attività di aggiornamento da parte della "Commissione distrettuale docenti di storia e per l’educazione interculturale" di Acqui Terme nel biennio 2007-2008, suddivisi in sezioni Introduzione e strumenti - bibliografici per i docenti Linee guida ministeriali e progetti Percorsi e materiali didattici (35 interventi, con testi e immagini) Materiali per la formazione docenti (38 interventi) Documenti ufficiali

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 05/6/2009, Alessandria

    I ragazzi di Piazza Mentana. Storia senza fine di un’amicizia senza fine di Walter Colli

    Una banda di ragazzi nati sotto il fascismo, ma diventati quasi tutti antifascisti (di loro undici sono stati partigiani combattenti, con due caduti): questa la storia dei "Ragazzi di piazza Mentana", nel rione Pista di Alessandria.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 05/6/2009, Alessandria

    Resistenza e nuova coscienza civile. Fatti e protagonisti nel Monferrato casalese di Sergio Favretto

    La lotta di Liberazione fu la palestra per la nascita di una nuova coscienza civile. Attraverso una puntuale ricostruzione, con documenti e fotografie inediti, il libro analizza la genesi dell’antifascismo monferrino, dall’esordio delle prime formazioni partigiane autonome al sacrificio delle bande Lenti e Tom, fino al crudele eccidio di Villadeati.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 5/6/2009, ore 9:00 - Marche, Macerata

    Itinerari della memoria: viaggio di studio per gli studenti maceratesi

    40 studenti e docenti delle scuole superiori di Macerata Viaggio di studio al campo di deportazione di Fossoli, alla Risiera di San Sabba a Trieste, al ghetto ebraico di Venezia. Progetto Memoria della Shoah, a cura dell’ISREC Macerata e dell’Assessore all’istruzione della Provincia di Mc. Coordinamento di Stefania Monteverde, docente ISREC 5-6 giugno 2009

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 4/6/2009, ore 10:00 - Grosseto, Sala Pegaso del Palazzo della Provincia

    Presentazione del volume "Conoscenza, innovazione&sviluppo. Un futuro possibile per il sistema-territorio della Provincia di Grosseto"

    Comunichiamo che la mattina del 4 giugno, alle ore 10, nel Palazzo della Provincia, Sala Pegaso, sarà presentato il volume Conoscenza, innovazione&sviluppo. Un futuro possibile per il sistema-territorio della Provincia di Grosseto, nel corso di una tavola rotonda, con la presenza del Presidente della Giunta Regionale Toscana, Claudio Martini, e del Presidente della Provincia di Grosseto, Lio Scheggi. E’ iniziativa "istituzionale", ma che riguarda anche l’ISGREC, che ha partecipato alla ricerca interdisciplinare della Scuola Superiore Sant’Anna, di cui il volume presenta gli esiti, relativamente alla sezione storica. Alla tavola rotonda parteciperanno: Gian Franco Elia (Università degli Studi di Pisa) Enrico Bonari (Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa) Nicola Bellini (Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa) Simone Neri Serneri (Università degli Studi di Siena) In allegato l’invito.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 3/6/2009, ore 20:00 - Santarcangelo di Romagna, Scuola del Bornaccino (Via Bornaccino)

    Quando "insegnare" diventa "educare"

    In occasione del percorso di ricerca azione legato al progetto "Il lavoro che trasforma e le trasformazioni del lavoro" la classe III B della scuola secondaria di primo grado Teresa Franchini condurrà il pubblico in un percorso emozionale dedicato alla pedagogia del maestro Moroni. L’evento avrà luogo nei giorni 3, 4 e 5 giugno 2009 a Santarcangelo di Romagna nella scuola del Bornaccino. Si rimanda al sito qui di seguito dove potrete trovare una sintetica biografia del Maestro.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini - Rimini


  • 3/6/2009, ore 17.00 - Modena, Sala studio dell’Istituto storico di Modena via Ciro Menotti 137

    I conflitti dopo il conflitto: violenza sui fascisti e crisi del dopoguerra in Emilia Romagna e Veneto

    Mercoledì 3 giugno alle ore 17.00 presso la Sala studio dell’Istituto storico di Modena, Elena Carano, autrice del volume "Oltre la soglia : uccisioni di civili nel Veneto, 1943-1945", terrà un seminario di studi sulla tematica della violenza contro i fascisti nell’immediato dopoguerra mettendo a confronto due regioni: Emilia Romagna e Veneto. Il seminario è gratuito e a numero chiuso (20 posti), con obbligo di iscrizione entro giovedì 21 maggio ore 19.00 .

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 3/6/2009, ore 10:00 - Perugia, Aula Magna ITC "Aldo Capitini"

    Cittadinanza e Costituzione

    Il Consiglio regionale dell’Umbria assieme all’Isuc e all’Ufficio scolastico regionale organizzano per il 2 giugno l’iniziativa rivolta agli studenti delle scuole di Perugia. Apertura dei lavori: Fabrizio Bracco, presidente Consiglio Regionale. Saluti: Nicola Rossi, direttore dell’Ufficio scolastico regionale; Mario Tosti, presidente Isuc. Interventi: Dino R. Nardelli: La Costituzione attraverso le biografie di chi la scrisse; Arnaldo Perrino: Il meccanismo elettorale a garanzia della rappresentazione democratica; Maria S. Ametrano: Dalla biografia alla scrittura: i Costituenti umbri.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 2/6/2009, ore 18:30 - Mirano, Piazza Martiri della Libertà

    Antifascismo e Costituzione. Parole, canti e musiche per la nascita della Repubblica

    L’Anpi di Mirano e l’Iveser presentano l’iniziativa a Mirano Piazza Martiri della Libertà (ore 18.30) con "Gli Amanti di Camilla, "Fab Ensemble", Giuseppina Casarin, Simone Nogarin, Marzia Bonaldo, Daniele Bertoldo, Andrea Cravotta, Elisa Gioio. Interventi di Marcello Basso (Presidente Anpi provinciale di Venezia), Gigetta Pagnin (prima Assessora della Provincia di Venezia), Marco Borghi (Direttore Iveser). Coordinano Bruno Tonolo (Anpi Mirano) e Sandra Savogin (Iveser e rEsistenze)

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 2/6/2009, ore 19:00 - Piazza Teresina Tua a Sondrio

    Festa della Repubblica 2009

    La Direttrice ISSREC Fausta Messa è intervenuta nella cerimonia organizzata dalla Prefettura, con la presentazione di un lavoro di ricerca sui risultati del referendum istituzionale del 2 giugno 1946 in Provincia di Sondrio.

    Notizia di: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Sondrio


  • 1/6/2009, ore 00:00 - Grosseto

    CONOSCENZA, INNOVAZIONE & SVILUPPO. UN FUTURO POSSIBILE PER IL SISTEMA-TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI GROSSETO - A cura della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa (Edizioni ISGREC, Grosseto 2009)

    Dalla prefazione del presidente della provincia Lio Scheggi (2009): Prefazione di Lio Scheggi Con questa ricerca, realizzata dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, in collaborazione con la Provincia di Grosseto, si è voluto offrire alla comunità uno strumento di conoscenza e al tempo stesso di proposta. Partendo da un approfondimento sulle caratteristiche dello sviluppo dell’ultimo decennio, si è tentato di individuare nuove traiettorie su cui posizionare l’azione degli EE.LL e del sistema socio-economico locale, per affrontare con successo le nuove sfide della globalizzazione e cogliere positivamente i nuovi paradigmi della competitività territoriale. La ricerca è stata condotta dalla Scuola Superiore S. Anna in piena libertà di giudizio e di interpretazione, con la precisa volontà della Provincia di ricevere da un “osservatore” esterno, libero da ogni condizionamento e da ogni tentazione autocelebrativa, un esame oggettivo delle dinamiche sociali ed economiche della provincia di Grosseto. In tal senso, la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, ha prodotto un’analisi e tratto alcune considerazioni finali che costituiscono un autorevole contributo per sviluppare nuove strategie territoriali in grado di superare defi nitivamente alcuni limiti strutturali e culturali relativi alla conoscenza e all’innovazione. Questi due elementi, infatti, inseriti in un contesto di forte integrazione intersettoriale e territoriale e in un efficace rapporto pubblico-privato, possono essere le condizioni necessarie per una maggiore capacità competitiva. Un futuro di sviluppo solido, sostenibile e di elevata qualità non può reggersi solo sulle vocazioni tradizionali, che sono senz’altro un grande patrimonio e un valore in sé, ma di per sé non sufficienti ad affrontare e vincere le sfide del terzo millennio. Se da un lato le risorse ambientali, le caratteristiche territoriali, la diversificazione della struttura produttiva locale hanno contribuito, attraverso una loro progressiva valorizzazione, a far crescere significativamente il territorio, d’altro canto queste stesse risorse, se non rinvigorite e affiancate da processi innovativi, rischiano di attestare lo sviluppo su di una soglia a stento elevabile. Non vanno di certo sottaciuti né sminuiti i risultati di questi anni, perché hanno “fatto numeri” importanti e perché sono la testimonianza di una evidente vivacità delle dinamiche economiche e sociali provinciali. La disoccupazione rispetto a dieci anni fa è più che dimezzata, raggiungendo, anzi, attestandosi ad un livello inferiore rispetto alla stessa media regionale. Il PIL pro capite, dal 2001 ad oggi, ha registrato il più alto incremento (34,28%) a livello nazionale. Gli investimenti pubblici e privati derivanti dagli strumenti di finanza locale, regionale e comunitaria hanno raggiunto nel decennio 1999-2009 l’importo di 1 miliardo e 200 milioni di euro con la creazione di nuova occupazione. A partire da questi dati, però, ci siamo chiesti se nel suo complesso la struttura economico produttiva del nostro territorio contenesse al suo interno quelle risorse umane, quelle conoscenze, quella spinta all’innovazione in grado di portare il nostro sviluppo ad un più elevato livello di qualità e di capacità competitiva. Questo è stata la motivazione principale che ha orientato la ricerca della Scuola Superiore Sant’Anna con l’intento di individuare anche quali strategie fossero più indicate per raggiungere tale obiettivo. Il quadro che emerge dalla ricerca ci dice che questi elementi ci sono ma non dialogano a sufficienza tra loro, sono frammentati e hanno difficoltà a fare sistema. Sono in sostanza quei “segnali deboli” che possono costituire, però, la “scintilla” per processi più virtuosi. Si tratta di mettere in campo azioni efficaci che superino questa frammentazione, mettano in connessione le conoscenze e le nuove tecnologie tra di loro, diano avvio a processi di trasferimento di tali saperi in un sistema di relazioni permanenti e fortemente integrate, per far progredire in qualità e competitività la produzione di beni e servizi. Del resto il sistema di governance introdotto dalla Provincia, attraverso il Distretto rurale e il suo Comitato, ha avuto, sin dall’inizio, l’obiettivo fondamentale di costruire relazioni e offrire un luogo di confronto mediante il quale istituzioni pubbliche, autonomie funzionali, associazioni di categoria e sindacati potessero individuare e perseguire strategie condivise per rendere più coeso e competitivo il nostro territorio e le sue risorse. Tutti gli strumenti di programmazione negoziata si sono avvalsi di tale procedura, raggiungendo significativi risultati di coesione ed elaborazione che devono estendersi anche a nuove traiettorie di sviluppo. Partendo da queste considerazioni, frutto di un’analisi accurata dei soggetti che producono conoscenza e innovazione e dei canali attraverso i quali esse si diffondono nel sistema economico locale, la Scuola Superiore Sant’Anna ci fornisce un’ipotesi di lavoro sulla quale costruire un “patto locale per il polo territoriale della conoscenza” fondato su interventi di sistema (Università, ricerca, marketing, distretto high-tech, servizi) e progetti di filiera (nautica, energia e ambiente, robotica, agro-alimentare, protezione civile). Si tratta di un punto di partenza, non certo di arrivo, che, giunti alla scadenza del secondo mandato, affidiamo ai nuovi amministratori, con la consapevolezza che un tratto importante di strada è stato intrapreso e percorso; il risultato di questo lavoro può essere un significativo contributo per l’ulteriore crescita del territorio e per una rinnovata qualità del suo sviluppo.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 31/5/2009, ore 21.00 - Piazza S. Agostino Albenga

    Spettacolo teatrale:" Granai e arsenali Pertini: ritratto di un antifascista"

    In collaborazione con Liceo Scientifico Statale Orazio Grassi di Savona Scuola Polo per la Storia del ’900 Associazione Culturale Cattivi Maestri di Savona Rappresentazione teatrale degli studenti del Liceo O. Grassi Direzione del laboratorio e regia di Francesca Giacardi e Jacopo Marchisio

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Savona - Savona


  • 30/5/2009, ore 10:30 - Parco di Villa Herrioth, Casa della memoria e della storia - Iveser, Venezia Ciclo: Giornate di storia. Manifestazioni in occasione della "Festa per la Repubblica"

    Il mio futuro vivente. Giornata dedicata a Joyce Lussu

    Ore 10.30: Tra Resistenza e politica: interventi di Maria Teresa Sega, Luisa Maria Plaisant, Patrizia Caporossi, Antonietta Langui; testimonianze di Nives Fedrigotti, Ada Donno, Giuliana Grando Ore 15.30: Tra scrittura e poesia, interventi di Anna Lombardo, Chiara Cretella, Serena Luciani, a seguire letture poetiche a cura dell’Associazione "La settima stanza" Promosso da: Iveser rEsistenze Città di Venezia Assessorato alla Produzione culturale Gabinetto del Sindaco Municipalità di Venezia, Murano, Burano Archivio della Comunicazione In collaborazione con Comune di Venezia - Centro Donna Servizio Cittadinanza delle donne e cultura delle differenze Associazione Olokaustos Centro internazionale della grafica "Le voci della luna" La settima stanza - Centro studi donne per la pace per informazioni: IVESER tel 041 5287735 - info@iveser.it - www.iveser.it per arrivare linee di navigazione Actv 2, 41, 42; fermata Zitelle - La cittadinanza è invitata

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 29/5/2009, ore 17:00 - Parco di Villa Herrioth, Casa della memoria e della storia - Iveser, Venezia Ciclo: Giornate di storia. Manifestazioni in occasione della "Festa per la Repubblica" Ore 17.00: Una statua per la Repubblica. Gli artisti veneziani e il referendum del 2 giugno 1946, incontro con Giovanni Bianchi (Università di Venezia) Ore 18.00: Concerto per la Costituzione, letture costituzionali e musiche dell’Europa di fine ‘700, Associazione Culturale Art-ecò, Simone Toni (oboe barocco), Claudio Ronco e Emanuela Vozza (violoncelli barocchi), Giovanni De Martis (letture) Promosso da: Iveser rEsistenze Città di Venezia Assessorato alla Produzione culturale Gabinetto del Sindaco Municipalità di Venezia, Murano, Burano Archivio della Comunicazione In collaborazione con: Comune di Venezia - Centro Donna Servizio Cittadinanza delle donne e cultura delle differenze Associazione Olokaustos Centro internazionale della grafica "Le voci della luna" La settima stanza - Centro studi donne per la pace

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 29/5/2009, ore 17:00 - Novara - Sede Istituto

    Per il ciclo ’I venerdì con l’autore’: Marta Bonzanini

    Quarto appuntamento per i "venerdì con l’autore" presso la "Sala Bonfantini" al secondo piano della Sede dell’Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel VCO "P. Fornara" in Corso Cavour, 15 a Novara Venerdì 29 maggio ore 17,00 Con le armi e con la penna. Poesia clandestina della Resistenza a cura di Marta Bonzanini con una lettera di Mario Rigoni Stern, pp. 192, Interlinea, Novara 2009, euro 20 Esce per la collana "Parole in archivio" di Interlinea un volume che mancava: Con le armi e con la penna, poesie clandestine della resistenza con testo di Mario Rigoni Stern. È il frutto di minuziose ricerche d’archivio di Marta Bonzanini e presenta un’ampia scelta di poesie composte in clandestinità apparse sulla stampa partigiana tra il settembre 1943 e il maggio 1945. Un omaggio importante a quella libertà di parola difesa a costo della persecuzione che ha un immenso valore di lascito riscoperto e di eredità salvata dall’oblio che fino all’uscita del libro ricopriva questi testi. Uno sguardo nuovo, forte, che trae vigore proprio dai vincoli che vorrebbero fiaccarne la voce e la potenza espressiva: «Non ci è concessa la libertà di parola: ce la prendiamo». La ragione delle scritture e della stampa clandestina è già nella dichiarazione che apre il volume tratta dal periodico fiorentino "Non mollare". Parole in cui c’è già la struttura del volume, gli intenti, le motivazioni, l’insopportabile condizione di oppressione culturale e umana che porta a reagire, appunto, Con le armi e con la penna. Tra le altre riviste antologizzate si citano "Baita"; "La Stella Alpina" (Biellese, Valsesia Ossola); "Scarpe rotte" (Torino); "La Roccia" (Cuneo e le sue valli); "Il Compagno" (Langhe e Monferrato); "Il Partigiano" (Alessandria)"Il Ribelle" (Milano e Brescia) "Guerriglia" (Emilia Romagna) e "Partigiani della strega" (Romagna, Marche e Viterbo). Ma si troveranno anche altri testi inediti, come quelli di Pedro Ferreira trascritti dal muro del carcere torinese dove erano graffiti a matita, «perché non si combatte solo con le armi, bensì anche con la penna», si legge sul n. 1 del foglio "Baita". Come scrive Mario Rigoni Stern, «più che mai ora abbiamo bisogno di memorie. Anche se da noi non ci sono dittature e fascismo ma l’oblio al quale ci porta il vivere contemporaneo. Andiamo allora a leggere le lapidi, le memorie, a pensare…». Dialogano con l’autrice Roberto Cicala e Mauro Begozzi

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 29/5/2009, ore 18:00 - Collecroce di Nocera Umbra - Colfiorito - Campello sul Clitunno

    Memorie contigue. Viaggio dai luoghi dell’internamento alle vie per la libertà

    Nei giorni 29-31 maggio l’Isuc, con la collaborazione del Comune di Nocera Umbra e gli scouts della città di Bar (Montenegro), organizza la presenza di un gruppo di scouts montenegrini in Umbria. 30/05/09 Colfiorito, ore 10:00. "Il campo di Colfiorito: un mondo parallelo". Laboratorio didattico sul luogo rivolto agli studenti dell’Istituto onnicomprensivo "Dante Alighieri" di Nocera Umbra e gli scouts montenegrini. Introduzione e coordinamento di Dino Renato Nardelli. Collecroce, ore 15:00. "Grammatiche delle memoria". Laboratorio didattico, presso il monumento ai Caduti della strage nazifascista del 17 aprile 1944, rivolto agli scouts di Bar. Introduzione e coordinamento di Dino Renato Nardelli.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 28/5/2009, ore 21:00 - Sala Polivalente Parrocchiale di Paese (TV)

    "LANGUIRE O FUGGIRE". STORIE DI MIGRANTI DEL PROFONDO VENETO.

    Da un’idea di Amerigo Manesso Narrazione di Livio Vanzetto Lettere e testimonianze originali interpretate da Luigi Mardegan. Accompagnamento musicale di Remigio Biral. Proiezione di immagini storiche dell’archivio del F.A.S.T. e dell’Istresco. Organizzazione: Filòfest 2009 - 3° edizione in collaborazione con ISTRESCO

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 28/5/2009, ore 17:00 - Parco di Villa Herrioth, Casa della memoria e della storia - Iveser, Venezia Ciclo: Giornate di storia. Manifestazioni in occasione della "Festa per la Repubblica"

    Inaugurazione mostra fotografica - Spettacolo di Emilio Franzina sulla storia dell’emigrazione

    Ore 17.00: inaugurazione della mostra fotografica Lavoratori di vetro. Uomini, donne, bambini a Murano (1959/1961) fotografie di Luigi Ferrigno. Ore 18.00: "Esuli, profughi, rifugiati e.....(in una parola) migranti", lezione di storia cantata a due voci su centocinquant’anni di migrazioni dall’Italia e in Italia, di Emilio Franzina con Patrizia Laquidara (voce) e Mirco Maistro (fisarmonica) Promosso da: Iveser rEsistenze Città di Venezia Assessorato alla Produzione culturale Gabinetto del Sindaco Municipalità di Venezia, Murano, Burano Archivio della Comunicazione In collaborazione con Comune di Venezia - Centro Donna Servizio Cittadinanza delle donne e cultura delle differenze Associazione Olokaustos Centro internazionale della grafica "Le voci della luna" La settima stanza - Centro studi donne per la pace

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 28/5/2009, ore 16:30 - Marche, Macerata

    I giovani e la Costituzione

    L’ISREC di Macerata presenta la ricerca condotta dall’Università di Macerata "Le rappresentazioni sociali della Costituzione nei giovani maceratesi" La ricerca è stata promossa dall’ISREC. Giovedì 28 maggio ore 16.30 Macerata, Aula 8, Facoltà di Scienze della Comunicazione, Via Don Minzoni 2

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 27/5/2009, ore 00:00 - Verbania Scuola Media ranzoni

    Cittadinanza e Storia

    GRUPPO DI LAVORO SU CITTADINANZA E STORIA (FEBBRAIO-MAGGIO 2009) Educazione alla cittadinanza. Progetto per la costruzione di un curricolo verticale tra scuola primaria e secondaria di I grado. Promosso in collaborazione con la Scuola Polo Rete per la costruzione e sperimentazione del curricolo in provincia di Verbania e la Scuola Media "Ranzoni". Gli incontri sono una delle prime occasioni in ordine di tempo per analizzare i temi connessi all’insegnamento della disciplina "Cittadinanza e Costituzione" di recente istituzione. Coordinatrice degli incontri: Antonella Braga (Istituto storico della Resistenza "P. Fornara") Tutor: prof.ssa Patrizia Bambara (SMS "Ranzoni" Verbania") Date degli incontri presso la Scuola Media "Ranzoni" di Verbania Mercoledì 25 Febbraio, ore 16.45-18.45 Martedi 24 Marzo, ore 16.45-18.45 Mercoledi 22 Aprile, ore 16.45-18.45 Martedi 5 Maggio, ore 16.45-18.45 Mercoledi 27 Maggio, ore 16.45-18.45 Il programma del gruppo di lavoro prevede il confronto sui seguenti temi: - competenze chiave di cittadinanza - educazione alla cittadinanza nell’ambito storico - ipotesi per un curricolo verticale di educazione alla cittadinanza tra scuole primarie e sec. di I grado  confronto sulle progettualità in atto nelle varie scuole  pubblicazione di un dossier riassuntivo

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 27/5/2009, ore 9,00- - Biblioteca provinciale di storia contemporanea "U. Toria" Corso mazzini, 39 Ascoli Piceno

    Legalità presupposto del benessere - diritti e doveri per stare bene insieme.

    Incontro con le classi 3° A e 3° B della Scuola Primaria Malaspina Laboratorio condotto da Rita Forlini . Intervento del giurista Costantino Nepi L’obiettivo dell’incontro: diffondere, a scuola, la cultura della legalità come rispetto e condivisione delle regole; promuovere la conoscenza dei diritti umani fondamentali affinché si realizzi, una serena convivenza interculturale basata sulla valorizzazione della diversità come arricchimento per i singoli e per il gruppo. Nel secondo incontro sarà un approccio ai Documenti attraverso la lettura e la spiegazione e la selezione di alcuni articoli. L’incontro si inserisce nelle attività realizzate dall’Istituto nel laboratorio "Cittadinanza e Costituzione".

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 27/5/2009, ore 17:30 - Macerata, Caffè letterario Pathos

    Presentazione del libro di Massimo Papini, Novecento nelle Marche. Studi sul movimento operaio e democratico

    Interviene Marco Severini, docente Università di Macerata. Sarà presente l’autore

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 27/5/2009, ore 18.30 - Mirandola, Sala grande del Municipio piazza Costituente 1

    La seduzione del potere. Cultura e fascismo tra le due guerre

    Mercoledì 27 maggio alle ore 18.30 a Mirandola, presso la Sala grande del Municipio, in occasione della presentazione del volume "Intellettuali in viaggio" Giuliano Albarani (Istituto storico di Modena), Paolo Trionfini (Università di Bologna) e Giovanni Taurasi (autore del volume) interverranno sui rapporti tra cultura e potere nel territorio modenese dall’ascesa del fascismo alla sua caduta.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 27/5/2009, ore 16:00 - Modena, Sala Giacomo Ulivi Via Ciro Menotti, 137

    Per un’idea di Patria. La scelta di Marco Guidelli Guidi da generale d’artiglieria a comandante partigiano

    In occasione della pubblicazione "Marco Guidelli Guidi, il comandante Max" curata da Fabio Montella ed edita dal Comune di Bomporto, mercoledì 27 maggio alle ore16.00 presso la Sala Giacomo Ulivi dell’Istituto storico di Modena, si terrà un’incontro pubblico dal tema Per un’idea di Patria. La scelta di Marco Guidelli Guidi da generale d’artiglieria a comandante partigiano. Interverranno Fabio Montella, autore del volume, e Giuliano Muzzioli, Università di Modena.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 27/5/2009, ore 18:30 - Macerata

    Novecento nelle Marche.Studi sul movimento operaio e democratico

    Presentazione del libro di Massimo Papini "Novecento nelle Marche.Studi sul movimento operaio e democratico" Affinità elettive, Ancona 2009 Interviene Marco Severini, docente Università di Macerata Sarà presente l’autore. Caffè letterario Pathos,corso della Repubblica, Macerata

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 26/5/2009, Napoli, ICSR, via Costantino 25

    Parliamo di... Bicicletta, strumento di libertà

    Pmeriggio resistente In occasione della presentazione del libro "La bicicletta nella Resistenza" di F- Giannantoni e I. Paolucci, dibattito pubblico su "Bicicletta, strumento di libertà" Interventi di: Guido D’Agostino, presidente ICSR Luca Simeone, vicepresidente X municipalità Gian Paolo Porreca, medico e giornalista sportivo Cristiano Iorio, critical mass Napoli

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 25/5/2009, ore 17:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Percorsi di storia politica delle donne- L’Annale Irsifar

    L’Irsifar invita alla presentazione dell’"Annale". Il volume illustra la molteplicità dei percorsi delal storia politica delle donne, fornendo alcuni esempi di un rapporto fecondo e contraddittorio con le storie nazionali e la "storia generale". Ne discutono: Mariella Gramaglia e Patrizia Salvetti Coordina: Annabella Gioia

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 25/5/2009, Liceo Classico "G.B. Brocchi" - Bassano del Grappa

    Escursione guidata sui luoghi della Resistenza nel Grappa con Lorenzo Capovilla (Presidente Istresco)

    Organizzazione: Liceo Classico "G.B. Brocchi"

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 24/5/2009, ore 09:00 - Madonna di Tirano- Viano (Svizzera)

    Ritorno sul "sentiero della speranza"

    Alcune alunne del Liceo "Piazzi Lena-Perpenti" di Sondrio, accompagnate dalla Prof.ssa Fausta Messa (Direttrice ISSREC), hanno partecipato all’ escursione sul "sentiero della speranza" che va da Madonna di Tirano a Viano in Svizzera, ripercorrendo il tragitto svolto nel 1945 da un gruppo di superstiti della comunità ebraica che dopo la permanenza di due anni all’Aprica, trovò scampo in Svizzera. L’iniziativa è stata voluta da Vera Neufeld, ebrea croata che attualmente vive in Australia e da Alan Poletti, docente universitario a riposo della Nuova Zelanda, oriundo di Villa di Tirano, che hanno raggiunto altri superstiti e organizzato la manifestazione. Il 25 maggio gli stessi sono venuti presso il Liceo "Piazzi Lena-Perpenti" e hanno fatto una testimonianza alle classi quinte.

    Notizia di: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Sondrio


  • 23/5/2009, ore 10,00 - Polistena -Istituto Tecnico Industriale Statale

    Seconda Giornata della Scuola Aperta a.s. 2008/09 – Premio "Conte Milano" II Edizione

    L’Istituto "Ugo Arcuri" aderisce alla Giornata della Scuola Aperta, volta all’accoglienza dei familiari degli allievi, della cittadinanza e degli ex allievi. Nel corso delle giornate saranno esposti lavori realizzati durante l’anno scolastico dall’Istituto, presentati progetti didattici relativi alla didattica sperimentale ed alla ricerca, nonché pubblicazioni. L’ITIS propone delle visite guidate ai laboratori ed al Museo di scienze naturali "Athos Bellomo", presentando i lavori realizzati dagli studenti, eventi di natura musicale, sportiva e coreutica. Saranno presenti scuole del territorio, artigiani, associazioni e fondazioni che promuovono a vari livelli cultura, solidarietà e legalità. Il 24 maggio verrà consegnato il premio "Conte Milano" II edizione (riproduzione in argento di un tallero emesso in Polistena dalla casata Milano in seguito a diploma imperiale del 7 maggio 1731) a personalità di spicco nei campi della solidarietà, della cultura della legalità e dell’informazione individuate dal Collegio dei Docenti, nonché ad un ex allievo dell’ITIS distintosi per i traguardi conseguiti. Durante la I edizione il premio alla solidarietà è andato alla "Fondazione Roberta Lanzino", il premio per l’impegno giornalistico a Gregorio Corigliano della RAI, mentre quello dedicato alla diffusione della cultura della Legalità è andato alla "Cooperativa Valle del Marro" che gestisce alcuni terreni confiscati alla ‘ndrangheta nella Piana di Gioia Tauro.

    Notizia di: Istituto "Ugo Arcuri" per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea in provincia di Reggio Calabria - Cittanova


  • 23/5/2009, ore 17:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5 Ciclo: Cinema, storia e ... il Sud

    "Sangue vivo" e "Biùtiful cauntri"

    Proiezione del film "Sangue vivo" (E.Winspeare, 2000) e del film-documentario "Biùtiful cauntri" (E.Calabria, A.D’Ambrosio, P.Ruggiero, 2007). Iniziativa a cura di Aned e Irsifar.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 23/5/2009, ore 9:00 - CITTANOVA

    L’EREDITA’ DI GIOVANNI FALCONE. Per non dimenticare. 17° anniversario della strage di Capaci 23 maggio 1992-23 maggio 2009

    Al centro congressi della Banca di Credito Cooperativo si svolgerà un incontro-dibattito per ricordare GIOVANNI FALCONE. Porteranno un saluto i rappresentanti delle istituzioni: MARIA GRAZIA NICOLO’ Commissario Prefettizio Comune di Cittanova e MICHELE TRIPODI Assessore Provinciale alla Difesa della Legalità. Previsto anche un saluto dei dirigenti scolastici TERESA CRUPI dell’Istituto di Istruzione Superiore "V. Gerace" e VINCENZO NASSO del Liceo Scientifico "M. Guerrisi". Il dibattito sarà introdotto da LIVIO CORICA presidente della commissione legalità della Consulta Provinciale Studenti di Reggio Calabria e coordinatore del Movimento "Ammazzateci Tutti" Piana di Gioia Tauro. Intervengono: SALVATORE BOEMI Commissario Stazione Unica degli Appalti Regione Calabria; RENATO CORTESE Capo Squadra Mobile di Reggio Calabria; VALERIO GIARDINA Comandante ROS Carabinieri di Reggio Calabria; NICOLA GRATTERI Procuratore aggiunto Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria; ROCCO LENTINI giornalista e storico, Presidente Istituto "Ugo Arcuri"; ALDO PECORA Portavoce Movimento Antimafie "Ammazzateci Tutti"; ROSANNA SCOPELLITI Presidente Fondazione "Rosanna Scopelliti". Il dibattito sarà moderato da CLAUDIO CORDOVA giornalista "Strill.it" L’incontro sarà intervallato dalla lettura di alcuni brani a cura degli alunni coordinati dalla prof.ssa Irene Marvasi.

    Notizia di: Istituto "Ugo Arcuri" per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea in provincia di Reggio Calabria - Cittanova


  • 22/5/2009, ore 17:00 - Novara - Sede Istituto - Sala Bonfantini

    Per il ciclo ’I venerdì con l’autore’

    I venerdì con l’autore Riprendono dal mese di maggio le presentazioni di libri e gli incontri con gli autori presso la "Sala Bonfantini" al secondo piano della Sede dell’Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel VCO "P. Fornara" in Corso Cavour, 15 a Novara Venerdì 22 maggio ore 17,00 Giovanni A. Cerutti, Giacomo Luigi Borgna. Un popolare alle origini della nostra democrazia, collana "I nostri maggiori", Istituto storico della resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel VCO "P: Fornara", Borgomanero, 2008 L’edizione è stata promossa dalla famiglia Borgna nel quarantesimo anniversario della morte. L’autore è Giovanni A. Cerutti, ricercatore dell’istituto storico, che, con il consueto rigore scientifico, nel tratteggiare la vita di Borgna fornisce uno spaccato interessantissimo degli anni che lo videro protagonista della vita politica Borgomanerese. Il testo ripercorre gli anni fondamentali della formazione e dell’adesione al Partito Popolare insieme ad Achille Marazza, poi il capitolo "la fine delle libertà comunali" ricostruisce in maniera dettagliata gli ultimi anni di vita democratica borgomanerese prima dell’avvento del fascismo. Il racconto prosegue con gli anni del regime, e delle angherie subite da Borgna per la scelta di non iscriversi al partito per arrivare al grande capitolo della resistenza nella brigata Valtoce e della direzione del Cvl accanto a Mattei. Non meno rilevanti gli anni del dopoguerra e l’operato di Borgna come sindaco della ricostruzione. Il testo esalta il ruolo di modernizzatore del sindaco, le scelte coraggiose e lungimiranti di quegli anni, con grandi investimenti nelle scuole, nelle opere pubbliche, il macello, l’illuminazione, la costituzione della Metano Borgomanero che permisero alla città un salto di qualità decisivo. Interessante notare che al termine dei suoi mandati Borgna realizzò degli opuscoli per descrivere l’attività svolta, una scelta decisamente all’avanguardia per quegli anni. Molto dettagliata anche la descrizione della conclusione della parabola politica di Borgna, dove Giovanni Cerutti ricostruisce tutti i passaggi degli eventi borgomaneresi, ma sottolinea anche il parallelo con la fine della leadership di Alcide De Gasperi e dell’ala popolare all’interno della Democrazia Cristiana. Giovanni A. Cerutti (Borgomanero, 1962) è membro del Comitato scientifico dell’Istituto storico "P. Fornara" Tra le sue opere si segnala presso l’editore Interlinea (2005) la pubblicazione del diario di Carolina Bertinotti Ma la fortuna dei poveri dura poco. Storia della mia vita (Diario 1883-1945), che ha vinto la sezione "scaffale" del Premio della Resistenza "Città di Omegna" e La lezione civile di Achille Marazza, Quaderno del Premio di poesia e traduzione poetica "Achille Marazza", anno 2007 Dialoga con l’autore Mauro Begozzi. Sono previsti interventi della famiglia Borgna

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 22/5/2009, ore 9:30 - Gubbio, scuola media "Mastro Giorgio"

    Resistenza e Costituzione della Repubblica italiana. La vita tra le mani.

    Laboratori didattici nell’ambito del progetto "Resistenza e Costituzione della Repubblica italiana" a cura della Sezione didattica dell’Isuc rivolto agli studenti della scuola media statale "Mastro Giorgio" di Gubbio. Primo laboratorio: introduzione e coordinamento di Dino Renato Nardelli; intervento di Mario Bonfigli, presidente dell’Anpi provinciale di Perugia, visione del filmato "La vita tra le mani". Secondo laboratorio: introduzione e coordinamento di Dino Renato Nardelli; intervento di Mirella Alloisio, staffetta partigiana; proiezione di "Citizen, il videogioco della cittadinanza".

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 22/5/2009, ore 18:00 - Bergamo, ex chiesa della Maddalena, via Sant’Alessandro 39d

    Giustizia bendata

    L’Isrec Bg, in collaborazione con il Comune e l’Università degli studi di Bergamo e con la libreria Punto Einaudi, organizza la presentazione dell’ultimo lavoro di Adriano Prosperi, "Giustizia bendata. Percorsi storici di un’immagine". L’autore discuterà del tema oggetto della sua ricerca con Massimo Zaggia della Facoltà di Scienze Umanistiche dell’Università degli studi di Bergamo. Modera l’incontro Francesco Mores della Scuola Normale Superiore di Pisa e collaboratore dell’Isrec Bg.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 22/5/2009, ore 10:00 - Torino

    Seminario: "Diamo i numeri? La valutazione per l’apprendimento: relazioni e strumenti".

    Venerdì 22 maggio 2009 ore 10-13, 14,30-17,30, presso la Sala Conferenze dell’Istoreto, Via del Carmine 13, 10122 Torino, si tiene il seminario: "Diamo i numeri? La valutazione per l’apprendimento: relazioni e strumenti".

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 22/5/2009, ore 16:00 - Sala Rossa del Comune di Savona

    Presentazione del volume di Antonio Martino: Antifascisti savonesi e guerra di Spagna

    Nella Sala Rossa del comune di Savona, alle ore 16, sarà presentato il Volume di Antonio Martino: "Antifascisti savonesi e guerra di Spagna", "Miliziani rossi" ed altri "sovversivi nelle carte della Regia Questura di Savona.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Savona - Savona


  • 22/5/2009, ore 17:00 - Ancona, Aula magna Facoltà di Economia Università Politecnica delle Marche

    Dalle repubbliche alla Repubblica. Ancona e le Marche dai moti giacobini al 2 giugno ’46

    venerdì 22 maggio 2009, ore 17.00 Ancona, Aula magna Facoltà di Economia Università Politecnica delle Marche Interventi: Massimo Papini, Il movimento repubblicano prima della Repubblica: aspirazioni e contraddizioni Giuseppe Cingolani, Dalle repubbliche marinare alle repubbliche giacobine Marco Severini, Tre repubbliche: 1796, 1849, 1946 Iniziativa in collaborazione con ANPI Ancona

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 22/5/2009, ore 17:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5 Ciclo: Cinema, storia e ... il Sud

    "I cento passi" e "Il mondo perduto"

    Proiezione del film "I cento passi" (M.T.Giordana, 2000) e dei cortometraggi de "Il mondo perduto" (V.De Seta, 1958-59, II parte). Iniziativa a cura di Aned e Irsifar.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 22/5/2009, ore 15.30 - Bologna

    Patrimonio in movimento: I luoghi di Memoria

    Patrimonio in movimento Incontri di intercomunicazione tra esperti, operatori e insegnanti sulla promozione e la didattica del patrimonio Anno Accademico 2008-2009 (30 gennaio-29 maggio 2009) Sede di svolgimento: Aula Magna, Facoltà di Scienze della Formazione, Via Filippo Re 6, Bologna Venerdì 22 maggio 2009 Aula Magna Ore 15.30-18.30 I luoghi della memoria Maria Laura Marescalchi Landis Carla Giacomozzi Archivio Storico di Bolzano Alessandra Fontanesi Istoreco – Reggio Emilia Nadia Baiesi Scuola di Pace di Montesole

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 22/5/2009, ore 9.30 - Gorizia

    Storia del confine orientale

    Venerdì 22 maggio 2009, alle ore 9.30, nell’ambito della manifestazione "èStoria", V Festival internazionale della Storia, dedicato a "Patrie. Cittadinanza e appartenenze dalla polis greca al mondo globale", presso i Giardini pubblici, Tenda Apih: "Storia del confine orientale italiano". Intervengono Franco Cecotti (Irsml FVG), Bruno Pizzamei (Irsml FVG). Presenta Fabio Todero (Irsml FVG). d’Italia

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 22/5/2009, ore 15.00 - Trieste

    Documentare la costruzione del curricolo

    Venerdì 22 maggio, presso l’Aula Magna del Liceo scientifico "G. Galilei" di Trieste, nell’ambito del seminario "Documentare la costruzione del curricolo autonomia e curricolo". Progetto di formazione delle Istituzioni scolastiche della provincia di Trieste. Seminario finale, (Trieste 21-22 maggio 2009), Fabio Todero (Irsml FVG) illustrerà il lavoro elaborato dal Laboratorio provinciale per l’elaborazione di un curricolo di storia.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 22/5/2009, ore 11:00 - Scuola elementare Positano Noci

    Scuola e società a Noci 1900-1946

    Nell’ambito del progetto scoalstico "Adotta un monumento: la scuola Positano", il prof. Giulio Esposito terrà nella scuola elementare "Positano" di Noci una conversazione con docenti e bambini sul ruolo della formazione primaria nei processi di modernizzazione della cittadina barese.

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 21/5/2009, Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza

    Costituzione e cittadinanza al cinema

    Attraverso film noti e meno noti della cinematografia italiana dal 1945 ad oggi la rassegna Costituzione e cittadinanza al cinema vuole offrire allo spettatore un confronto fra momenti diversi della storia sociale politica e culturale della Repubblica, che sono altresì momenti dell’elaborazione e, quindi, della applicazione delle norme della sua Costituzione. Film a soggetto, documentari, cinegiornali e alcune puntate del programma televisivo "L’alba della Repubblica" (prodotto da Rai Educational) si suddividono in sei sezioni tematiche: il diritto al lavoro e i diritti dei lavoratori; i diritti dei migranti; il nesso fra i valori della Resistenza e le ispirazioni di fondo della Costituzione; il diritto alla giustizia; il ripudio della guerra come strumento per affrontare le controversie fra stati; i diritti alla non discriminazione e alla piena parità delle donne. I film saranno programmati al giovedì e alla domenica di ogni settimana dal 21 maggio al 21 giugno, nella sala proiezioni del Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà. Interverranno in alcuni casi i registi. La rassegna, organizzata dall’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza si affianca alla mostra "I giovani e la Costituzione", in corso a Torino nelle sale esposizione del Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà. PROGRAMMA giovedì 21 maggio, ore 17,30 - 19,30 Tema 1: una repubblica fondata sul lavoro "Operai", di Pietro Balla e Monica Repetto, 2008, 50’ "A ruota libera" di Enrico Omodeo Salé, 2008, 52’ Presentazione della rassegna Intervengono i registi Pietro Balla e Enrico Omodeo Salé. domenica 24 maggio ore 15,30 - 18 "Quando l’Italia non era un paese povero", di Stefano Missio, 1997, 44’ "Ladri di biciclette", di Vittorio De Sica, 1948, 92’ giovedì 28 maggio ore 17,30 – 19,30 Tema 2: emigrazione e cittadinanza "Dallo zolfo al carbone", di Luca Vullo, 2008, 53’ Interviene il regista Luca Vullo "L’alba della Repubblica" (Rai educational): Liberi ed eguali 30’ domenica 31 maggio ore 15,30 - 18 "L’alba della Repubblica" (Rai educational): Costituente e Repubblica 30’ "Il cammino della speranza", di Pietro Germi, 1950, 101’ martedì 2 giugno ore 15,30 – 18 Tema 3: una repubblica nata dalla Resistenza... "L’alba della Repubblica" (Rai educational): Quale costituzione? 30’ "L’Italia repubblicana", di Marina Jarre, Paola Olivetti, Corrado Borsa, 1998, 51’ "Eppur si muove...il primo decennio della Costituzione italiana 1948-1958", di Daniele Gaglianone, Corrado Borsa, Marco Sassano, Alessandro Amaducci, Mauro Zannerini, 2000, 57’ giovedì 4 giugno ore 17,30 - 20 Tema 4: la giustizia come diritto "L’alba della Repubblica" (Rai educational): La magistratura 30’ "In nome del popolo italiano", di Dino Risi, 1971, 103’ domenica 7 giugno ore 15,30 - 18 "L’alba della Repubblica" (Rai educational): La repubblica dei diritti, 30’ "Detenuto in attesa di giudizio", di Nanni Loy, 1971, 99’ giovedì 11 giugno ore 17,30 – 19,30 Tema 5: ripudiare la guerra "L’alba della Repubblica" (Rai educational): Il rifiuto della guerra 30’ "Germania anno zero", di R. Rossellini, 1948, 75’ domenica 14 giugno ore 15,30 - 18 Cinegiornali sull’infanzia uscita dalla guerra, montaggio a cura dell’Archivio Nazionale Cinematografico della Resisteza, 30’ "Sciuscià", di V. De Sica, 1946, 95’ giovedì 18 giugno ore 17,30 - 20 Tema 6: le donne dai diritti alla parità "Lina Merlin – la Senatrice", di Roberto Lippi, 2008, 41’ Interviene il regista Roberto Lippi "Adua e le compagne", di Antonio Pietrangeli, 1960, 120’ domenica 21 giugno ore 16 - 18 "L’alba della Repubblica" (Rai educational): La donna e la Costituzione 30’ "Vogliamo anche le rose", di Alina Marazzi, 2007, 85’

    Notizia di: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza - Torino


  • 21/5/2009, ore 14.00 - Teatro V. Gassman di Borgio Verezzi

    Spettacolo teatrale:" Granai e arsenali Pertini: ritratto di un antifascista"

    In collaborazione con Liceo Scientifico Statale Orazio Grassi di Savona Scuola Polo per la Storia del ’900 Associazione Culturale Cattivi Maestri di Savona Rappresentazione teatrale degli studenti del Liceo O. Grassi Direzione del laboratorio e regia di Francesca Giacardi e Jacopo Marchisio

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Savona - Savona


  • 21/5/2009, ore 17.OO - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5 Ciclo: Cinema, storia e ... il Sud

    "Salvatore Giuliano" e "Il mondo perduto"

    Proiezione del film: "Salvatore Giuliano" (F.Rosi, 1962) e dei cortometraggi de "Il mondo perduto" (V.De Seta, 1958-59, I parte). Iniziativa a cura di Aned e Irsifar. Vedi programma allegato.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 20/5/2009, ore 10:30 - San Venanzo (Tr), Centro Congressi "La Serra", Parco di Palazzo Faina

    Cerimonia di consegna del riconoscimento "Giusto tra le Nazioni"

    L’Associazione Italia-Israele con la collaborazione dell’Isuc organizza la cerimonia di consegna del riconoscimento di "Giusto tra le Nazioni" ad Aldo e Francesca Faina. Saluti: Francesco Valentini, sindaco di San Venanzo; Alberto Krachmalnicoff, presidente Associazione Italia-Israele. Testimonianze di Marisa Krachmalnicoff e Teresa Faina. Interventi di Rami Hatan, consigliere Ambasciata di Israele a Roma; Dino Renato Nardelli, responsabile Sezione didattica Isuc. Nel corso della cerimonia gli studenti delle scuole di San Venanzo rivolgeranno alcune domande ai testimoni.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 20/5/2009, ore 9.00- - La scuola e la biblioteca Ugo Toria – ISLM Ascoli P.

    Legalità presupposto del benessere - diritti e doveri per stare bene insieme.

    Legalità presupposto del benessere - diritti e doveri per stare bene insieme. Luogo : La scuola e la biblioteca Ugo Toria – ISLM Ascoli P. Gli incontri presso l’ISLM si terranno nei giorni 20 e 27 maggio 2009 dalle ore 9.00 alle ore 11.00 Referente: Rita Forlini Classi coinvolte: 3^ A e 3^ B – Scuola Primaria Malaspina Consulenza storico- giuridica : Costantino Nepi Obiettivo del progetto: Diffondere, a scuola, la cultura della legalità come rispetto e condivisione delle regole; promuovere la conoscenza dei diritti umani fondamentali affinché si realizzi, una serena convivenza interculturale basata sulla valorizzazione della diversità come arricchimento per i singoli e per il gruppo.

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 20/5/2009, ore 09:30 - Sala Conferenze della Provincia di Savona

    "Costituzione, scuola, formazione del cittadino"

    Comunicazioni delle scuole sui progetti didattici realizzati nel corso dell’anno scolastico 2008-2009 Presiede: Ambrogio Delfino, Vicedirettore della direzione scolastica regionale della Liguria Introduzione: Anna Sgherri, già Ispettore del Ministero della Pubblica Istruzione, docente presso l’Università di Genova Relazione conclusiva: Fernanda Contri, già Vicepresidente della Corte costituzionale

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Savona - Savona


  • 20/5/2009, ore 20:45 - Biblioteca Centro Cultura di Nembro (Bg)

    Momenti di storia

    Nell’ambito dell’iniziativa "Momenti di storia" organizzata dalla Biblioteca Centro Cultura di Nembro (Bg), Luciana Bramati dell’Isrec Bg presenta il libro di Matteo Dominioni, Lo sfascio dell’impero. Gli italiani in Etiopia (1936-1941) edito da Laterza nel 2008.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 20/5/2009, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc

    Con il cuore di allora. Borgosesiani nella Resistenza

    Varallo, 20 maggio - 7 agosto 2009. Mostra realizzata dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", a cura di Enrico Pagano, condirettore dell’Istituto, in collaborazione con l’Anpi di Borgosesia. Orari: da lunedì a venerdì ore 9-13 e 15-18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 19/5/2009, ore 10.00 - Trieste

    Venezia Giulia: una lunga stagione di violenze

    Martedì 19 maggio p.v., Fabio Todero (Irsml FVG) terrà una lezione per la classe III D del Liceo Ginnasio Dante Alighieri di Trieste sul tema "Venezia Giulia 1915-1954. Una lunga stagione di violenze".

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 19/5/2009, ore 17:45 - Casa dei Carraresi (Treviso)

    Presentazione del volume di E. Brunetta: 1945: la Cartiera Burgo e la guerriglia in pianura

    Interventi di: Umberto Lorenzoni, Ivano Sartor, Alessandro Casellato Conduce: Amerigo Manesso Organizzazione: Istresco

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 19/5/2009, Firenze

    "Storia della Resistenza in Toscana", a cura di M. Palla (Carocci, 2009)

    E’ uscito il volume secondo della "Storia della Resistenza in Toscana", a cura di Marco Palla, pubblicato nella collana "Toscana tra Passato e Presente" promossa della Regione Toscana presso la casa editrice Carocci". Il volume contiene saggi di: Daniele Menozzi, Bruna Bocchini Camaiani, Gianni Perona, Nicola Labanca, Simone Duranti, Marino Biondi.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 18/5/2009, Napoli

    3° Seminario di formazione della Scuola Superiore di Studi di Storia Contemporanea

    In allegato è stato pubblicato il programma definitivo del 3° seminario di formazione dell’a.a. 2008/2009.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 18/5/2009, ore 11.00 - Bologna, Istituto Parri, via Sant’Isaia 20

    Armadio della vergogna e stragi nazifasciste: nuovi documenti sulla provincia di Bologna

    Lunedì 18 maggio, alle ore 11.00, il sen. Walter Vitali, componente della Commissione parlamentare sulle stragi nazifasciste della XIV legislatura, consegnerà all’Istituto Parri e all’Isrebo la documentazione sugli esiti invetigativi delle segnalazioni inviate alla Procura della Repubblica di Bologna dalla Commissione Parlamentare. L’incontro, al quale parteciperanno diversi interlocutori, si svolgerà nella sala ex Refettorio dell’Istituto Storico Parri Emilia-Romagna con accesso da via Sant’isaia, 20. Ingresso libero. Info: tel. 051 3397211; mail: istituto@istitutoparri.it

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 18/5/2009, ore 10:00 - Colli di san Fermo

    Sulle Tracce della libertà - Dai Colli di San Fermo a Fonteno

    Nell’ambito del progetto "Sulle tracce della libertà", organizzato dall’Isrec Bg con la partecipazione del CAI di Bergamo, che prevede per i mesi di aprile e maggio l’offerta - a tutte le scuole secondarie di primo e secondo grado di Bergamo e provincia - di un programma di escursioni didattiche in città e provincia in alcuni fra i più importanti luoghi della Resistenza bergamasca, Matteo Cavalleri, collaboratore dell’Isrec Bg, accompagnerà cento studenti delle classi II e III medie dell’Istituto comprensivo di Cologno al Serio e i loro insegnanti lungo il percorso "Dai Colli di san Fermo a Fonteno" teatro dell’attività della 53a Brigata Garibaldi "Tredici martiri di Lovere" e della battaglia di Fonteno del 31 agosto 1944. Il progetto "Sulle tracce della libertà" intende coniugare la conoscenza dei fatti con quella dei luoghi, offrendo un’opportunità di "didattica esperienziale" per uscire dalla ritualità delle celebrazioni del 25 aprile e premettere agli studenti un confronto con la Resistenza partendo dalla storia locale e saldandola al più ampio quadro nazionale.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 16/5/2009, ore 16:00 - Oleggio (No)

    Crimini fascisti in Africa

    Oleggio - Teatro comunale - Auditorium della Associazioni, via Roma 45 Sabato 16 maggio 2009 ore 16,00 Conferenza di Angelo Del Boca su ’I crimini fascisti in Africa" Organizza l’Anpi, sez. Ovest Ticino, in collaborazione con l’Istituto Angelo Del Boca (Novara 23 maggio 1925) scrittore, storico, ha partecipato alla Resistenza. Da quarant’anni si occupa di storia del colonialismo e dei problemi dell’Africa d’oggi. Fu il primo a denunciare le atrocità compiute dalle truppe italiane in Libia, Etiopia, Eritrea e Somalia: l’impiego massiccio di armi chimiche come iprite, fosgene ed arsine; creazione di veri e propri campi di concentramento; deportazioni ed uccisioni di massa. Fondatore e animatore della rivista "I sentieri della ricerca", lo scorso 9 maggio ha costituito con Anwar Fekini il Centro di documentazione arabo-africano a Crodo. La conferenza sarà preceduta dalla proiezione della prima parte del documentario prodotto dalla BBC Fascist Legacy – Regia di Ken KIRBY

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 16/5/2009, ore 18,00 - Cinquefrondi

    Testimonianze per ricordare "Rafi" Carrera. Sindacalista-Dirigente Politico. Una vita dedicata per l’affermazione dei diritti dei lavoratori, per la democrazia e la libertà

    La CGIL Comprensorio di Gioia Tauro in collaborazione con l’Istituto "Ugo Arcuri", ricorda Rafi Carrera figura storica del Sindacalismo calabrese, fondatore e dirigente della CGIL provinciale e regionale. Interverranno Alfredo Roselli sindaco di Cinquefrondi, Giorgio Castella Responsabile Camera del Lavoro Cinquefrondi, Claudia Carlino Segretaria Confederale CGIL Piana, Rocco Lentini presidente Istituto "Ugo Arcuri", Sen. Girolamo Tripodi, On.le Giuseppe Lavorato, Pasquale Larosa Segretario Generale CGIL Piana di Gioia Tauro.

    Notizia di: Istituto "Ugo Arcuri" per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea in provincia di Reggio Calabria - Cittanova


  • 16/5/2009, ore 13:00 - Fiera internazionale del libro

    Le leggi razziali in Puglia

    Nell’ambito della Fiera int. del libro di Torino, (stand della Regione Puglia) si presenterà il volume di V.A. Leuzzi, M. Pansini, G. Esposito, "Puglia e Leggi razziali", ed Progedit, Bari 2009. Interverranno Silvia Godelli (Assessora regionale Mediterraneo) Prof. A. Villa (Univesrità di Salerno e collaboratore ISTORETO) Saranno presenti gli autori e l’editore (gGno Dato)

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 16/5/2009, ore 11:00 - Australia, Adelaide

    Il II° Corpo d’Armata Polacco nelle Marche 1944/46. Mostra fotografica

    sabato 16 maggio 2009, ore 11 Adelaide, the Marche Club Inc. of Adelaide Mostra fotografica The Polish Soldiers in Italy Iniziativa in collaborazione con Regione Marche-Servizio Tecnico alla Cultura

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 15/5/2009, ore 17:00 - Novara - Sede Istituto - Sala Bonfantini

    Per il ciclo ’I venerdì con l’autore’

    I venerdì con l’autore Riprendono dal mese di maggio le presentazioni di libri e gli incontri con gli autori presso la "Sala Bonfantini" al secondo piano della Sede dell’Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel VCO "P. Fornara" in Corso Cavour, 15 a Novara Venerdì 15 maggio ore 17 Emilio Renzi, Comunità concreta. Le opere e il pensiero di Adriano Olivetti, con prefazione di Giuseppe Galasso, Napoli, Alfredo Guida Editore, 2008 In questa monografia Renzi traccia tutti gli aspetti delle straordinarie attività di Adriano Olivetti (1901-1960), imprenditore di successo, promotore dell’industrial design italiano fra gli anni trenta e Sessanta, sostenitore di un’urbanistica e di una fabbrica al servizio della persona. Le capacità imprenditoriali si univano in lui alla visione alta del ruolo dell’industriale nella società. Adriano Olivetti fu anche il padre dell’informatica italiana. L’autore del libro, Emilio Renzi, insegna Semiotica alla facoltà di design del Politecnico di Milano/polo Bovisa. laureato in Filosofia all’Università degli Studi di Milano con Enzo Paci. ha lavorato alla Olivetti, Direzione Relazioni Culturali. Dialoga con l’autore Massimo Bonfantini

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 15/5/2009, ore 21:00 - Arona (Novara)

    La Costituzione italiana: ieri,oggi,domani

    L’Associazione Partecipazione Solidarietà di Arona e l’Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel VCO "P. Fornara" Con il patrocinio del Comune di Arona organizzano Venerdì 15 maggio 2009 ore 21 Aula Magna del Comune di Arona La Costituzione Italiana: ieri, oggi, domani Incontro con Franco Bile Presidente emerito della Corte Costituzionale

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 15/5/2009, ore 21:00 - Lurago d’Erba (CO), sala consiliare

    Taccuino degli anni difficili. Alta Brianza e Vallassina 1943-1945

    Presentazione della nuova edizione ampliata e riveduta del Taccuino degli anni difficili. Alta Brianza e Vallassina 1943-1945 proposta dall’Istituto Perretta e dal Comune di Lurago d’Erba

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 15/5/2009, ore 18:00 - Milano

    Presentazione dei libri "La guerra partigiana in Italia" di Mario Dal Pra e di "Scritti sul fascismo e sulla Resistenza" di Carlo Dionisotti

    Presso la Casa della cultura di Milano, via Borgogna 3, MM1 (linea rossa), saranno presentati i libri con la partecipazione di Dario Borso, Fabio Minazzi, Giorgio Panizza, Gianni Perona.

    Notizia di: Istituto Nazionale Ferruccio Parri. Rete degli istituti per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea - Milano


  • 15/5/2009, ore 17:00 - Lido di Venezia - Galleria di Venice Convention Casinò

    I giorni di Cefalonia e Corfù. La resistenza dei militari al nazismo

    Mostra fotografica/documentaria Inaugurazione: venerdì 15 maggio alle ore 17:00 Lido di Venezia - Galleria di Venice Convention del Casinò La Mostra resterà aperta tutti i giorni dal 15 al 19 maggio con i seguenti orari: dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle ore 15:00 alle 18:00 La Municipalità Lido-Pellestrina, a completamento delle manifestazioni relative all’anniversario della Liberazione, in collaborazione con l’Archivio della Comunicazione del Comune di Venezia, l’Associazione nazionale superstiti reduci e famiglie caduti Divisione Acqui e l’Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea, organizzano nei giorni dal 15 al 19 maggio prossimi, presso la Galleria di Venice Convention del Casinò del Lido, la Mostra fotografico/documentaria "I giorni di Cefalonia e Corfù. La scelta della Divisione Acqui e la resistenza dei militari italiani al nazismo". La Mostra, già presentata lo scorso mese di marzo presso il Centro Civico della Bissuola, approda ora al Lido di Venezia dove le scorse settimane è stato presentato il libro di Aldo Piovan "Memorie di una guerra. Diario di un ventenne". La Mostra si avvale di una cospicua parte di materiali curati da Orazio Pavignani, presidente della Sezione di Bologna e Ferrara dell’Associazione nazionale superstiti, reduci e famiglie caduti Divisione Acqui. Di quella mostra sono qui stati proposti i pannelli che riguardano le vicende del nostro esercito a Cefalonia e Corfù, dal momento dell’occupazione nazifascista all’epilogo del settembre ’43, consentendo così un importante inquadramento storico e geografico che aiuta a ricomporre i contorni complessivi di quei fatti. La seconda parte dell’esposizione riproduce invece alcuni documenti originali: fotografie, lettere, oggetti e diari conservati dalle famiglie veneziane, che ci consentono di ricostruire la vita quotidiana di alcuni militari veneti sull’isola ionica nei mesi immediatamente precedenti il settembre ’43. Il fervore delle numerose iniziative culturali e di ricerca portate avanti delle varie Associazioni storiche, così come le ultime doverose manifestazioni di recupero della memoria da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, hanno fatto sì che un episodio oscuro e dimenticato del passato conflitto mondiale sia stato riportato alla luce tributando ai martiri di allora il giusto valore quale simbolo per le generazioni future. L’inaugurazione della Mostra avverrà venerdì 15 maggio alle ore 17:00 e sarà introdotta dal delegato alla Cultura della Municipalità Stefano Stipitivich, mentre una presentazione storica sarà fatta Marco Borghi dell’Istituto veneziano di storia della Resistenza e della società contemporanea, da Carlo Bolpin dell’Associazione nazionale superstiti reduci e famiglie caduti Divisione Acqui e da Tiziano Bolpin dell’Archivio della Comunicazione del Comune di Venezia.

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 15/5/2009, ore 21.00 - Biblioteca provinciale di storia contemporanea "U. Toria" Corso mazzini, 39 Ascoli Piceno

    BiBlioteche da Vivere a cura di Veronica Barelli

    Biblioteche da vivere a cura di Veronica Barelli: visione della vita e della società attraverso gli autori del 900’ nazionali e internazionali. 15 maggio - letteratura ungherese - lettura di "Le Braci" di Sandor Marai

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 15/5/2009, ore 10.30 - Modena, l’Auditorium Itis Corni Via Leonardo da Vinci 300

    Europa: un progetto di crescita civile. III° incontro con gli studenti nell’ambito dei "Costituzionalmente...cittadini"

    Venerdì 15 maggio alle ore 10.30 presso l’Auditorium Itis Corni di Modena si terrà un incontro con gli studenti modenesi sul tema dell’Europa. Interverranno Antonio Missiroli – Director of European Studi Policy of Centre Bruxelles e Fabrizia Panzetti – Commissioni Libertà pubbliche giustizia e affari interni sui giovani e l’Europa; modera l’incontro Giulia Ricci, Istituto storico di Modena. Il progetto è promosso da Istituto storico di Modena; Fondazione "Angelo Frammartino – onlus"; Associazione "Libertà e Giustizia" e Associazione Giuristi democratici. Col patrocinio di: Assessorato all’Istruzione e Formazione professionale provincia di Modena - Assessorato al Lavoro - Consigliera di Parità della provincia di Modena; Ufficio Scolastico provinciale di Modena e con la collaborazione dell’Istituto Tecnico Industriale "F. Corni" Modena.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 14/5/2009, ore 9:30 - Colfiorito (Foligno), Le Casermette

    Grammatiche della memoria

    Laboratorio didattico sul luogo a cura della Sezione didattica dell’Isuc rivolto a studenti di terza media dell’Istituto comprensivo Assisi 1, Scuola media "Frate Francesco". Introduzione e coordinamento di Dino Renato Nardelli.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 14/5/2009, ore 19:00 - Centro Biblioteche Lovat - via Newton 13 - Villorba di Treviso

    Ernesto Brunetta presenta il volume di Luigi Urettini: Giovanni Comisso. Un provinciale in fuga

    Istresco,Cierre Edizioni, Gabinetto di Lettura Este, Verona 2009 Sarà presente l’autore Luigi Urettini

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 14/5/2009, ore 18:30 - Comune di Bitonto

    Il ruolo dellìinformazione e le leggi razziali

    Giovedì alle ore 18,30 nell’auditorium del Comune di Bitonto (Ba) si terrà un convegno sul ruolo dell’informazione nella campagna razziale fascista. Parleranno. dott. Losito (giornalista) Vito Antonio Leuzzi (Dir. IPSAIC) Giulio Esposito (ric. IPSAIC) Mariolina Pansini (Archivio di Stato Bari).

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 13/5/2009, ore 20:30 - Ponte Lambro (CO), Teatro dell’oratorio San Giovanni Bosco

    Taccuino degli anni difficili. Alta Brianza e Vallassina 1943-1945

    Presentazione della nuova edizione ampliata e riveduta del Taccuino degli anni difficili. Alta Brianza e Vallassina 1943-1945 proposta dall’Istituto Perretta e dal Comune di Ponte Lambro al termine dello spettacolo teatrale "Quelli della Luna Nuova"

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 13/5/2009, ore 17:30 - Mantova, Sala delle Colonne del Centro Culturale "Baratta" (Corso Garibaldi, 88)

    Presentazione del volume "Ugo La Malfa: il riformista moderno"

    Nel trentennale della morte di Ugo La Malfa Alessandro Righetti con l’autore Paolo Soddu presenta il volume "Ugo La Malfa: il riformista moderno". Partecipa Maurizio Bertolotti presidente dell’IMSC. Nell’allegato la riproduzione dell’invito (85 KB).

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 13/5/2009, ore 16:00 - Grosseto, sede ISGREC

    Convocazione Consiglio Direttivo dell’ISGREC

    E’ convocata una riunione del C.D. Isgrec, in data 13 maggio 2009, alle ore 16:00, nella sede dell’Isgrec, via De’ Barberi 61. Alleghiamo l’ordine del giorno

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 13/5/2009, ore 10:00 - Perugia, Consiglio regionale, Palazzo Cesaroni, Piazza Italia

    Migrando: strategie del contatto

    Nel quadro del progetto "Cittadino consapevole" laboratorio didattico curato dalla Sezione didattica dell’Isuc rivolto ad un gruppo di alunni della scuola elementare "Sette martiri" di Ciconia, Orvieto. Introduzione e coordinamento di Dino Renato Nardelli.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 12/5/2009, ore 9.00- - Sala Congressi della Provincia di Milano, Via Corridoni 16, Milano

    Le radici europee della Costituzione italiana. La memoria storica motore del futuro

    Il convegno rappresenta il momento conclusivo di un percorso compiuto da alcune classi del Liceo scientifico Leonardo da Vinci di Milano, nell’ambito del progetto promosso dal MIUR "DALLE AULE PARLAMENTARI ALLE AULE DI SCUOLA. LEZIONI DI COSTITUZIONE", svolto sotto la guida dei propri insegnanti e con la collaborazione di docenti ed esperti, tra cui la prof. Mariachiara Fugazza dell’Istituto lombardo di storia contemporanea. In questa sede verrà presentato il video realizzato dagli studenti. Interverranno Valerio Onida, Stefano Rodotà, Fiorello Cortiana, D. Carella, G. Cominelli, M. C. Fugazza, P. Graglia, C. Lacaita, M. Vitale, N. Zanon, L. Franceschi. L’incontro terminerà alle 13.30.

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 12/5/2009, ore 18:00 - Bergamo, sala ex Consiliare, via Tasso 4

    Intorno a un libro

    Nell’ambito dell’iniziativa "Intorno ad un libro" organizzata dall’Isrec Bg in collaborazione con le librerie di Bergamo:Palomar, Punto Einaudi e Ubik, viene presentato il volume "Naufraghi della pace. Il 1945, i profughi e le memorie divise d’Europa" (Donzelli, 2008). Eva Banchelli dell’Università degli studi di Bergamo, coautrice del volume, ne discute con Giacomo Bosisio collaboratore dell’Isrec Bg. L’incontro è rivolto in particolare agli studenti e agli insegnanti delle scuole superiori della città e della provincia.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 12/5/2009, ore 17.00 - Ascoli Piceno - sala della Biblioteca "Ugo Toria"

    "Catalogazione e organizzazione di documenti d’archivio per la creazione di un Fondo sulla Provincia di Ascoli Piceno nel secondo dopoguerra." a cura di Ilenia Cipollini

    12 Maggio 2009 ore 17 - Presentazione del lavoro di ricerca svoltosi tra il 2008/2009 nell’Archivio di Stato di Roma e nell’ Archivio Provinciale di Ascoli Piceno: "Catalogazione e organizzazione di documenti d’archivio per la creazione di un Fondo sulla Provincia di Ascoli Piceno nel secondo dopoguerra." a cura di Ilenia Cipollini Il lavoro, sostenuto dall’Amministrazione Provinciale di Ascoli Piceno e dall’Istituto Storico di Ascoli Piceno, si propone una ricerca di documenti, immagini, testimonianze relative al periodo della seconda guerra mondiale, della liberazione, della resistenza e della ricostruzione fino agli anni ’50 nella Provincia di Ascoli Piceno. Finalità ultima della ricerca è la realizzazione di una pubblicazione che sarà comprensiva di un’ appendice molto analitica contenente i documenti, le schede biografiche, la cronologia, la bibliografia ed un elenco delle fonti archivistiche utilizzate.

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 12/5/2009, ore 9.30 - Belvedere Marittimo (CS)

    Il contributo dei calabresi alla Costituzione italiana

    Nell’ambito del progetto "Per una sana e robusta Costituzione. Conoscerla è attuarla", della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università della Calabria, il prof. Leonardo Falbo terrà, presso l’Istituto Magistrale Statale, una conferenza agli alunni delle V classi.

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 12/5/2009, ore 17:30 - Savona Atrio del Palazzo comunale

    Spagna perchè?Dal 1931 ad oggi: un paradigma del Novecento europeo

    In occasione del 70° anniversario della caduta della Repubblica di Spagna 1939-2009,Martedi 12 maggio, ore 17,30 nell’Atrio del Comune di Savona inaugurazione delle mostre Spagna perchè? Dal 1931 ad oggi: un paradigma del Novecento europeo Storia postale della Repubblica di Spagna Lettere - cartoline - annulli - francobolli 1936-1939

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Savona - Savona


  • 11/5/2009, ore 20:45 - Auditorium Stefanini - V.le 3a Armata 35 - Treviso

    La Grande Guerra attraverso gli occhi dei soldati

    Narrazione e powerpoint di Amerigo Manesso Organizzazione: Comune di Treviso, Società Iconografica Trivigiana, Rete della Città di Treviso per la didattica della Storia all’interno della Biennale di Storia Treviso 9-14 maggio 2009

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 11/5/2009, ore 18.00 - Ronchi dei Legionari

    Fotografie di Fabio Albanese

    Prosegue presso la Villa Vicentini Miniussi, Piazza dell’Unità 24, Ronchi dei Legionari (Go), l’esposizione fotografica "Fotografie di Fabio Albanese, ufficiale italiano in Dalmazia, 1941-1942", prodotta dall’Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nel Friuli Venezia Giulia. La mostra, inaugurata lunedì 20 aprile u.s. alle ore 18.00, può essere visitata con il seguente orario: mattino, dal lunedì al venerdì, 9.00 - 13.00; pomeriggio, lunedì e mercoledì 16.00-18.30. La mostra potrà essre visitata anche in concomitanza con tutti gli appuntamenti di Esercizi di memoria. Info: fototeca@ccm.it.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 11/5/2009, ore 9.00 - Ronchi dei Legionari

    Fotografie di Fabio Albanese

    Prosegue alla Villa Vicentini Miniussi di Ronchi dei Legionari (GO), in Piazza Unità 24, la mostra "Fotografie di Fabio albanese, ufficiale italiano in Dalmazia, 1941-1945", organizzata dall’Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nel Friuli Venezia Giulia. La mostra, inaugurata il 20 aprile u.s., si può visitare con i seguenti orari: mattino, da lunedì a venerdì 9.00-13.00; lunedì e mercoledì 16.00-18.30. Laq mostra potrà essere visitata anche in concomitanza con tutti gli appuntamenti di Esercizi di memoria, info fototeca@ccm.it.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 9/5/2009, Vercelli, Foyer del Salone Dugentesco, via G. Ferraris

    Immagini del 1949

    Vercelli, 9-17 maggio 2009. Mostra a cura di Laura Manione, realizzata dall’Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita (associazione costituita dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", la Città di Vercelli e gli eredi Giachetti), con la compartecipazione della Città di Vercelli. Inaugurazione sabato 9 maggio, ore 16. Orari: feriali ore 17-19, al mattino aperto per le scuole su prenotazione; sabato e festivi ore 10-12 e 17-19; lunedì chiuso.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 9/5/2009, ore 11:00 - Crodo (Vb)

    Inaugurazione del Centro di documentazione arabo africano Del Boca-Fekini

    Centro Studi Piero Ginocchi Via Pellanda 15 - 28862 CRODO VB Inaugurazione del Centro di Documentazione arabo africano Del Boca-Fekini Programma Ore 10:30 Ritrovo Ore 11:00 Convegno di presentazione Ore 12:30 Inaugurazione Ore 13:00 Aperitivo e buffet Mostra su Giuseppe Scalarini L’implacabile matita contro il potere a cura di Franco Fadda Mostra dei disegni del celebre vignettista dell’Avanti! a sessant’anni dalla morte Biblioteca Vittorio Resta 9-18 maggio 2009 ore 17:00-19:30 CRODO 9 maggio 2009 Via Pellanda 15 Il Centro di Documentazione arabo africano nasce dalla volontà di Angelo Del Boca di donare il suo patrimonio di libri, scritti e immagini al Centro Studi Piero Ginocchi di Crodo. Trova subito il sostegno morale, economico e di partecipazione dell’amico e avvocato libico Anwar Fekini che si impegna a reperire documenti in lingua araba. Con il consiglio direttivo di amministrazione del Centro Studi vengono pianificati i lavori e gli spazi all’interno della biblioteca Vittorio Resta. Il progetto definitivo è presentato all’Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte che aderisce all’iniziativa con un contributo economico. La mostra L’implacabile matita contro il potere su Giuseppe Scalarini, organizzata da Franco Fadda e presentata in questa giornata inaugurale, vuole testimoniare le enormi possibilità di intreccio culturale che il Centro di Documentazione arabo africano potrà realizzare. Con il patrocinio della Regione Piemonte Assessorato alla Cultura ANGELO DEL BOCA Angelo Del Boca (Novara 23 maggio 1925) scrittore, storico, ha partecipato alla Resistenza. Da quarant’anni si occupa di storia del colonialismo e dei problemi dell’Africa d’oggi. Fra i suoi libri recenti: Gheddafi. Una sfida dal deserto. La disfatta di Gars Bu Hàdi. Italiani, brava gente? Da poco è uscito, per i tipi della Baldini Castoldi Dalai A un passo dalla forca, con il quale ricostruisce la vicenda di uno dei protagonisti della resistenza libica all’occupazione italiana, Mohamed Fekini. ANWAR FEKINI Anwar Fekini (Tripoli, 26 marzo 1957), libico, avvocato internazionale residente a San Diego in California. Laureato alla Sorbona esercita la sua professione con uffici in numerose città, tra le quali: Parigi, Londra, Tripoli, San Diego. È il nipote di Hadj Mohamed Khalifa Fekini, capo della cabila dei Tarabulsi e Rogebani, per vent’anni oppositore alla dominazione degli italiani sulla Li

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 9/5/2009, ore 10:00 - Novara - Liceo Classico ’Carlo Alberto’

    Il laboratorio delle trame. Genealogia del terrore

    Memoria è tutto l’anno Percorsi tra passato e presente contro l’intolleranza, la discriminazione il razzismo. Ultimo incontro Nella Giornata dell’Europa 9 maggio 2009, ore 10.00-13.00 Giorno dedicato alla memoria delle vittime del terrorismo Liceo classico "Carlo Alberto", Novara, Baluardo La Marmora, 8/c "Il laboratorio delle trame. Genealogia del terrore" Rappresentazione scenica con Mimmo Franzinelli (voce narrante) Mauro Slaviero (sassofono tenore e flauto) due voci (Bruna Vero e Andrea Gherardini) per letture sceniche proiezione di immagini e diffusione di registrazioni d’epoca letture tratte da La sottile linea nera di Mimmo Franzinelli (Rizzoli, 2008) musiche assemblate ed eseguite da Mauro Slaviero regia di Flora Zanetti Musica, immagini e letture sceniche accompagnano lo spettatore in un itinerario attraverso l’eversione nera, dentro l’Italia degli anni Sessanta. I riferimenti a personaggi, documenti, azioni e complicità non sono affatto casuali ma si basano su una rigorosa ricostruzione storica, che dà vita a una pièce dall’impatto drammatico. Al centro della scena, la progettualità dei gruppi neonazisti di Franco Freda e Guido Giannettini, in un rapporto contraddittorio – di sinergia e reciproca strumentalizzazione – con i servizi segreti. La sensazione di impunità, originata da impensabili connivenze, si coniuga con la volontà di esasperare, attraverso il terrore e la morte indiscriminata, la richiesta di un ordine nuovo. La strage di piazza Fontana del 12 dicembre 1969, gli attentati ai treni, la bomba di piazza della Loggia del 28 maggio 1974 s’inquadrano nel progetto di una società gerarchica dominata dalla casta dei guerrieri. Il laboratorio delle trame focalizza retroscena e tecniche della complessa strategia imperniata sulle tecniche dell’infiltrazione nei gruppi della sinistra estrema, anzitutto anarchici, per accrescere la confusione e rigettare le responsabilità degli eccidi su obiettivi di comodo. La proiezione di rare immagini d’epoca s’intreccia alla narrazione e alla lettura di documenti, dentro un percorso musicale assolutamente suggestivo, composto ed eseguito da uno dei più creativi jazzisti italiani. MIMMO FRANZINELLI – Storico del fascismo e dell’Italia repubblicana, è autore di numerosi volumi, tra cui I tentacoli dell’Ovra (Bollati Boringhieri, Premio Viareggio 2000), Squadristi (Mondadori, Premio Benedetto Croce 2003), L’amnistia Togliatti (Mondadori, Premio Basilicata 2006). Nel 2002 è stato insignito del Premio internazionale Ignazio Silone. - www.mimmofranzinelli.it MAURO SLAVIERO – Liutaio in quel di Cremona, diplomato in clarinetto e virtuoso del sassofono tenore, Mauro Slaviero è un musicista eclettico e ispirato, che dal 1983 si alterna in gruppi stabili e come sideman, nella collaborazione con artisti il cui repertorio spazia dal jazz al blues sino al funky. Ha fatto parte dell’Orchestra della RAI e ha suonato con James Brown, Luciano Ligabue, Arthur Miles, Jeff Siegel... FLORA ZANETTI – Autrice di pièces ispirate a figure e momenti della cultura letteraria e artistica in genere, con immagini e musica dal vivo, tra cui Prima che il gallo canti su Pavese e la pittura italiana coeva, Baudelaire. Invito al viaggio nella poesia di Baudelaire, La Chanson Française da Brassens a Brel, Le clessidre dell’ignoto su alcune figure femminili del 900 e del concerto-racconto Ricordando Fabrizio de André. Si ringraziano per la partecipazione e la collaborazione a titolo gratuito gli attori Bruna Vero e Andrea Gherardini. Si ringrazia per l’ospitalità il Preside del Liceo Classico "Carlo Alberto" di Novara, prof. Paolo Fratta. L’iniziativa è promossa dall’Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" in collaborazione col Consiglio Regionale del Piemonte - Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e di principi della Costituzione Repubblicana.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 9/5/2009, ore 21:00 - Cstelmarte (CO), sala civica

    Taccuino degli anni difficili. Alta Brianza e Vallassina 1943-1945

    Presentazione della nuova edizione ampliata e riveduta del Taccuino degli anni difficili. Alta Brianza e Vallassina 1943-1945 proposta dall’Istituto Perretta e dal Comune di Castelmarte

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 9/5/2009, ore 18:00 - Aula magna dell’ITIS Planck - via Franchini 1 - Lancenigo di Villorba (TV)

    Presentazione del volume: Non chiedermi da dove vengo ma come vivo

    La giornalista Laura Simeoni conduce l’incontro con la partecipazione di ragazze e ragazzi intervistati Interventi di: Marie Lobe Gondo, Modou Diop, Andrea Forgione, Francesca Meneghetti, Amerigo Manesso Organizzazione: AUSER – Cittadini del mondo, Coordinamento Cittadinanza attiva, AUSER – Università popolare, Istresco

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 9/5/2009, ore 10:00 - Auditorium Fondazione di Piacenza e Vigevano, Via Sant’Eufemia 12, Piacenza

    Le conseguenze del futurismo tra estetica e mitologia

    La Fondazione di Piacenza e Vigevano ha organizzato, in occasione del centenario del manifesto futurista di Marinetti, una giornata di studi che ha visto la partecipazione di numerosi studiosi. Questa la scaletta degli interventi: F. Achilli, Presidente ISREC, "La scena culturale e politica piacentina tra interventismo e origini del fascismo" A. D’Orsi, Università di Torino, "Il Futurismo tra Nazionalismo e Fascismo" R. Barilli, Università di Bologna, "Le due eredità del futurismo" L. Ballerini, UCLA Los Angeles, "Marinetti genio illusionista" G. Agnese, Quadriennale di Roma, "Il tempo di Boccioni, di Marinetti, di Mussolini" F. Chiarotto, Università di Torino, "Gramsci e il Futurismo" P. Fabbri, IUAV Venezia, "Libertà di parole: visibilità della lingua e sintassi dell’immagine"

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Piacenza - Piacenza


  • 9/5/2009, ore 10:30 - Archivio di Stato di Piacenza, Piaqzza Cittadella, 29

    Storie di scuola. Dagli archivi delle scuole piacentine

    L’Archivio di Stato di Piacenza, in collaborazione con il Centro di Documentazione Educativa e con l’Istituto storico della resistenza, ha presentato la guida agli archivi scolastici, a cura delle due archiviste Paola Agostinelli e Barbara Spazzapan, e alcuni progetti realizzati dalle insegnanti di alcuni istituti piacentini.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Piacenza - Piacenza


  • 9/5/2009, ore 09:00 - Auditorium S. Antonio di Morbegno (So)

    Rappresentazione dell’opera "Brundibar"

    Rappresentazione dell’opera "Brundibar", già presentata all’Auditorium Torelli Sondrio , in occasione della "Giornata della memoria".

    Notizia di: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Sondrio


  • 8/5/2009, ore 16:00 - Mantova (Camera del Lavoro, Via Altobelli 5)

    Giuseppe Bertani, contadini e socialisti nel Mantovano dalle leghe al fascismo

    Maurizio Bertolotti (presidente dell’IMSC) e Carlo Ghezzi (presidente della Fondazione Di Vittorio) presentano il libro di Carlo Longhini, intitolato "… Splende il sol dell’avvenir. Giuseppe Bertani. Contadini e socialisti a Curtatone e nel Mantovano dalle leghe al fascismo" e tratteggiante in particolare la figura del socialista Giuseppe Bertani.

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 8/5/2009, ore 17:30 - Napoli, ICSR, via Costantino 25

    Antifascismo popolare

    Presentazione del volume di Geppino Aragno "Antifascismo popolare", ed. del Manifesto, Roma Interventi di: Valentino Parlato (il Manifesto) Gianfranco Nappi (Regione Campania) Guido D’Agostino (Presidente ICSR) Silvio de Majo (Università degli Studi di Napoli "Federico II")

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 8/5/2009, ore 17:00 - Novara - Sede istituto - Sala Bonfantini

    Per il ciclo ’I venerdì con l’autore’

    I venerdì con l’autore Riprendono dal mese di maggio le presentazioni di libri e gli incontri con gli autori presso la "Sala Bonfantini" al secondo piano della Sede dell’Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel VCO "P. Fornara" in Corso Cavour, 15 a Novara Venerdì 8 maggio ore 17,00 Filippo Colombara,Vesti la giubba di battaglia. Miti, riti e simboli della guerra partigiana, DeriveApprodi, 2009 Durante la guerra di Liberazione, come in altre circostanze simili, lo scontro tra i contendenti avviene sul piano dell’offesa armata, della distruzione di corpi e cose, ma anche su quello dei segni e dei significati culturali: un conflitto parallelo tra contrapposte visioni del mondo che uomini e donne impiegano per mostrare le proprie ragioni, per distinguersi, per esistere. Dall’universo simbolico che scaturisce, dalla forte carica emotiva spesa da quanti rimasero coinvolti nasce il senso di questo libro. Riti, consuetudini, apparati simbolici e miti sono gli argomenti che si indagano dell’avventura partigiana; un’avventura inizialmente priva di precise norme e, per questo motivo, capace di dare sfogo a una sorta di «creatività a caldo» che, nell’immediatezza degli eventi, costruisce e controlla l’immaginario. Questa ricerca, tramite un ampia e diversificata documentazione (carte d’archivio, fonti orali, scritti di memoria, immagini) offre una particolare lettura della Resistenza attraverso gli atteggiamenti culturali dei combattenti e della popolazione di un’importante area dell’Italia Nord Occidentale (Verbano Cusio Ossola, Novara, Biella e Vercelli). Filippo Colombara (1952) si occupa di storia e cultura dei ceti popolari. Fa parte del collettivo di lavoro dell’Istituto Ernesto de Martino; è membro del comitato scientifico dell’Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola. Tra le sue pubblicazioni: La terra delle tre lune. Classi popolari nella prima metà nel Novecento in un paese dell’alto Piemonte, Milano 1989; Uomini di ferriera. Esperienze operaie alla Cobianchi di Omegna, Verbania 1999; Pietre bianche. Vita e lavoro nelle cave di granito del lago d’Orta, Verbania 2004. Dialogano con l’autore Francesco Omodeo Zorini e Gianni Cerutti

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 8/5/2009, ore 9:30 - Colfiorito (Foligno), Le Casermette

    Grammatiche della memoria

    Laboratorio didattico sul luogo a cura della Sezione didattica dell’Isuc rivolto agli studenti di terza media della scuola "Colomba Antonietti" di Bastia Umbra. Introduzione e coordinamneto di Dino Renato Nardelli.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 8/5/2009, ore 21:00 - Canzo (CO), sala consiliare

    Taccuino degli anni difficili. Alta Brianza e Vallassina 1943-1945

    Presentazione della nuova edizione ampliata e riveduta del Taccuino degli anni difficili. Alta Brianza e Vallassina 1943-1945 proposta dall’Istituto Perretta e dal Comune di Canzo

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 8/5/2009, ore 15.00 - Reggio Emilia

    Gli archivi storici e la memoria della storia reggiana

    VENERDI’ 8 MAGGIO 2009 - ORE 15.00 Aula magna istituto "Matilde di Canossa" Via Makallè 18 - Reggio Emilia SEMINARIO Gli archivi storici e la memoria della scuola reggiana. Fonti per la ricerca e strumenti per la didattica Programma: Giuliano Fornaciari Presidente Indirizzi di saluto Paola Canova Provincia di Reggio Emilia Marzio Dall’Acqua Soprintendenza Archivistica per l’Emilia-Romagna Ettore Borghi Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea di Reggio Emilia Comunicazioni Nicola Barbieri Conservazione e valorizzazione delle fonti scolastiche per la storia dell’educazione in Italia Franca Manzini - Sara Torresan Un "cantiere" di storia: il censimento degli archivi storici delle scuole superiori reggiane Antonio Petrucci Pratiche di memoria. L’archivio storico dell’Istituto Magistrale "Matilde di Canossa" Luciana Bonilauri L’organizzazione dell’istruzione pubblica a Reggio Emilia nei fondi dell’Archivio di Stato (1796-1922) Massimo Storchi - Laura Serafini L’archivio storico del Comune e la vicenda delle scuole reggiane Alberto Ferraboschi La memoria della scuola reggiana nell’archivio storico della Provincia Mirco Carrattieri Storia della scuola e storia dei giovani a Reggio Emilia

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 8/5/2009, ore 15.30 - Guastalla (Reggio Emilia)

    Antifascismo…una storia dimenticata

    Antifascismo…una storia dimenticata: Chi erano gli antifascisti? Uccisi, bastonati, esiliati, confinati, incarcerati dalla violenza squadrista prima e dal regime fascista poi. Partiamo da una storia dell’antifascismo reggiano per risalire a un panorama nazionale; parliamo di memoria dell’antifascismo e della possibilità che sia uno dei valori fondativi della cittadinanza italiana e europea. A dialogare sull’argomento Andrea Rapini (UniMoRe) e Giovanni Taurasi (UniMoRe). Guastalla, sede dell’Istituto Superiore "Russell"- via Sacco e Vanzetti, 3, venerdì 8 maggio 2009, ore15.30

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 7/5/2009, ore 16:00 - Sala dello Zodiaco, Provincia di Bologna, Via Zamboni 13

    Donne nella deportazione

    Presentazione dei volumi: Essere donne nei Lager, a cura di Alessandra Chiappano (Giuntina) e Non si è mai ex deportati. Una biografia di Lidia Beccaria Rolfi di Bruno Maida (UTET). Ne discuteranno con gli autori Dianella Gagliani dell’Università di Bologna e Valentina Greco, ricercatrice. L’incontro sarà introdotto dall’Assessora provinciale alla Cultura e alle Pari opportunità Simona Lembi e coordinato da Nadia Baiesi, vice presidente del LANDIS. L’iniziativa è stata organizzata dal LANDIS in collaborazione con l’Istituto per la Storia della Resistenza e dell’età contemporanea nella provincia di Bologna (ISREBO) e con il Centro delle Donne di Bologna. Scarica la locandina:

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 7/5/2009, ore 9:30 - Colfiorito (Foligno), Le Casermette

    Grammatiche della memoria

    Laboratorio didattico sul luogo a cura della Sezione didattica dell’Isuc rivolto agli studenti della scuola elementare "Collodi" di San Sisto Perugia. Introduzione e coordinamento di Dino Renato Nardelli.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 7/5/2009, ore 17:00 - Perugia, Sala del dottorato, Chiostro di san Lorenzo, Piazza IV Novembre 23

    Antifascismo, democrazia, partecipazione. Una riflessione storica su Aldo Capitini

    Nell’ambito delle iniziative per il XL Anniversario della morte di Aldo Capitini l’Isuc, con la collaborazione della Fondazione Centro studi Aldo Capitini, organizza l’incontro sul tema Antifascismo, democrazia, partecipazione. Coordina Mario Tosti, presidente Isuc. Introduce Luciano Capuccelli, Fondazione Centro studi A. Capitini. Interventi: Angelo D’Orsi, Università di Torino: Aldo Capitini tra fascismo, antifascismo e nonviolenza; Amoreno Martellini, Università di Urbino: Capitini e la nonviolenza tra dopoguerra e contestazione giovanile.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 7/5/2009, ore 18:30 - Milano

    Migranti, ieri e oggi

    Giovedì 7 maggio 2009 alle ore 18.30 presso la Libreria del Mondo Offeso, Corso Garibaldi 50 Milano, per il ciclo di incontri "Diritto all’esistenza" organizzato dalla Libreria del Mondo Offeso e dalla Fondazione Memoria della Deportazione, si terrà il primo incontro sul tema "Migranti, ieri e oggi". In tale occasione saranno presentati i libri "Radio Colonia. Emigranti italiani in Germania scrivono alla radio" a cura di Roberto Sala e Giovanna Massariello Merzagora - UTET e "Centro permanenza temporanea vista stadio" di Daniele Scaglione - E/O con letture dei testi a cura degli studenti del Liceo Classico "G. Carducci" di Milano. Interverrranno Giovanna Massariello Merzagora (curatrice di "Radio Colonia"), Rita Innocenti (Fondazione Memoria della Deportazione), Daniele Scaglione (autore di "Centro permanenza temporanea vista stadio").

    Notizia di: Istituto "Fondazione Memoria della deportazione archivio biblioteca Pina e Aldo Ravelli" - Milano


  • 7/5/2009, ore 21:00 - Albese con Cassano (CO), Biblioteca comunale

    Taccuino degli anni difficili. Alta Brianza e Vallassina 1943-1945

    Presentazione della nuova edizione ampliata e riveduta del Taccuino degli anni difficili. Alta Brianza e Vallassina 1943-1945 proposta dall’Istituto Perretta e dal Comune di Albese con Cassano

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 7/5/2009, ore 17:30 - Marche, Macerata

    La sbandata. Autobiografia di una maestra fascista

    Igina Camacci, La sbandata. Autobiografia di una maestra fascista, a cura di Annalisa Cegna, Affinità Elettive, Ancona 2009 Presentazione del libro. Intervengono: Annalisa Cegna, direttrice ISREC Paola Magnarelli, Università Macerata Stefania Cinzia Maroni, presidente Pari Opportunità Ordine degli Avvocati Biblioteca Statale Macerata, ore 17:30

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 7/5/2009, Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza

    "Lavoro al cinema alla Cinque"

    Rassegna cinematografica su tematiche del lavoro alla Circoscrizione 5 di Torino, quella della ThyssenKrupp... La Circoscrizione 5 di Torino comprende quartieri che sono stati al centro della storia industriale della città, della storia della sua classe operaia, della storia della sua immigrazione nel periodo del ´boom´ economico: basti pensare a Borgo Vittoria e al quartiere delle Vallette o al nome di aziende che vi insediarono nel corso del tempo stabilimenti, come le Officine Savigliano, la Fiat (con le sue Ferriere), la Michelin, la Superga, la Mazzonis, la Elli Zerboni, la Cimat. la Cir fra le molte altre,e inoltre la ThyssenKrupp, nella sede torinese della quale morirono di lavoro nel dicembre del 2007 sette operai. Offrire agli abitanti della circoscrizione, spesso ex operai o figli di operai e di immigrati, la possibilità di rivisitare, attraverso film e incontri con storici, esperti e protagonisti, tappe importanti della storia del loro territori, in piena metamorfosi, peraltro, con le grandi dismissioni industriali e la ridestinazione di aree ed edifici, ci è parso quasi doveroso: il silenzio, che oggi spesso appare assordante, sul mondo del lavoro, sulle sue esigenze e sui diritti dei lavoratori si può ridimensionare provando a ricordare e a ragionare senza fatalismi sui processi in atto... La rassegna cinematografica e gli incontri, organizzati dall´Archivio Nazionale Cinematografico delle Resistenza fra il 7 maggio e il 4 giugno, sono concomitanti a una mostra fotogtrafica sulla vicenda ThyssenKrupp proposta nella sede degli uffici della Circoscrizione 5. PROGRAMMA 7 MAGGIO__ORE 18 IL MIRACOLO ECONOMICO "Omicron", di Ugo Gregoretti, 1963, 95’ Interviene Marco Scavino (Università di Torino) 14 MAGGIO__ORE 18 CIPPUTI E L’EGEMONIA APPANNATA DELLA CLASSE OPERAIA "Cipputi. Cronache dal bel paese", montaggio video dello spettacolo teatrale omonimo scritto da Francesco Tullio Altan e Giorgio Gallione, 2008, 65’ Un’altra Italia nelle bandiere dei lavoratori, di Paolo Gobetti, 1980, 18’ Interviene Eugenio Allegri (regista e attore teatrale) 21 MAGGIO__ORE 18 IMMIGRATI NELLA CITTÀ DELL’AUTO "Torino amara", di Gino Brignolo, 1962, 17’ "Domenica in città", di Gino Brignolo, 1962, 10’ "Il treno del sole", di Gino Brignolo, 1962, 15’ "Sant’auto da Torino", di Gino Brignolo 1962, 15’ Intervengono Silvio Brignolo (figlio del regista Gino Brignolo, scomparso) e Stefano Musso (Università di Torino) 28 MAGGIO__ORE 18 LA SVOLTA DELL’OTTOBRE 1980 "Fiat Autunno ’80", di Pier Milanese e Pietro Perotti, 2000, 40’ "Signorina Fiat", di Giovanna Boursier, 2001, 31’ Intervengono Pietro Perotti (ex operaio Fiat e regista) e Mariangela Rosolen (ex impiegata Fiat e sindacalista) 29 MAGGIO__ORE 18 DRAMMI OPERAI OGGI "ThyssenKrupp blues", di Pietro Balla, 2008, 73’ Intervengono Pietro Balla (regista) e Valentina Dirindin (giornalista, coautrice di un libro inchiesta sul caso ThyssenKrupp) 4 GIUGNO__ORE 18 DISMISSIONI INDUSTRIALI E NUOVE FORME DEL LAVORO "Oltre il ponte", di Sabina Bologna, 2008, 39’ "Storie di call center", di Enrico Omodeo Salè, 2008, 44’ Intervengono Enrico Omodeo Salè (regista) e Renato Rabellino (sindacalista dei lavoratori dei call center) Programmazione dei film e incontri in via Stradella 192/d, Torino (sede Circoscrizione 5) INFO: 0114380111. redazione@ancr.to.it

    Notizia di: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza - Torino


  • 07/5/2009, Reggio Emilia

    Eletto il nuovo presidente di Istoreco

    Mirco Carrattieri, storico trentenne, è il nuovo presidente di Istoreco Lo storico trentenne reggiano, Mirco Carrattieri, è il nuovo presidente di Istoreco. Lo ha eletto l’Assemblea dei soci dell’Istituto per la Storia della Resistenza e della Società contemporanea in provincia di Reggio Emilia (Istoreco) che si è svolta nei giorni scorsi, nella Sala del Consiglio provinciale a Reggio Emilia. Infatti, dopo il doppio mandato presidenziale affidato a Giannetto Magnanini, i soci erano chiamati a eleggere il nuovo presidente e l’assemblea sociale, composta da comuni, associazioni, aziende e privati cittadini, ha scelto Mirco Carrattieri, un giovane storico di formazione cattolica, vice direttore della rivista "RS-Ricerche Storiche", ricercatore presso Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Bologna e collaboratore della Fondazione "Lelio Basso" di Roma. In conclusione della Relazione annuale di bilancio dell’attività svolta e di prospettive di lavoro, il presidente uscente Giannetto Magnanini ha detto: "Già nelle proposte che verranno avanzate a nome del Comitato direttivo, per in nuovi organismi dirigenti e per il Presidente si potrà leggere con chiarezza lo sviluppo positivo di Istoreco nella direzione di quel necessario salto qualitativo che dovrà caratterizzare il futuro. Gli anni prossimi dovranno vedere, cioè, l’evoluzione di Istoreco nell’Istituto della storia e della memoria della città e della provincia con il saldo aggancio ai valori della Resistenza e nella Costituzione". Con la scelta compiuta da Istoreco conferma, quindi, ancora una volta, la fiducia, che fin dal lontano 1994, ha dato ai giovani storici: allora a Massimo Storchi, presidente per due mandati, e oggi a Mirco Carrattieri, che nel discorso di insediamento ha dichiarato: "Vorrei ringraziare Giannetto Magnanini per il lavoro svolto come presidente, per il sostegno alla mia candidatura, ed anche per il lavoro che continuerà a fare per Istoreco. Ringrazio poi la commissione per il rinnovo delle cariche per aver proposto il mio nome, e il comitato direttivo uscente per averla avallata". Nel ringraziare i soci per la fiducia datagli ha confermato la volontà "di dare continuità al lavoro svolto e ai valori che lo hanno sostenuto; ma cercando di portare in dote le nuove energie e i nuovi orizzonti propri di ogni cambio generazionale e un minimo apporto personale di idee e di stimoli". L’assemblea ha inoltre rinnovato gli organi dirigenti: Comitato direttivo, Collegio Garanti e Collegio dei Sindaci revisori.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 6/5/2009, ore 17:00 - Macchia di Spezzano Piccolo (CS)

    "Fascismo e antifascismo in Calabria"

    Presso la Sala Consiliare della Comunità Montana Silana il prof. Leonardo Falbo terrà agli studenti dell’Università della Terza Età la lezione: "Fascismo e antifascismo in Calabria".

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 6/5/2009, ore 12:00 - Torino

    Inaugurazione della mostra "Dall’Università alla cospirazione alla Resistenza. Giellisti e azionisti nell’Archivio dell’Università di Torino", e della 5ª edizione del seminario "Giellismo e Azionismo. Cantier

    Mercoledì 6 maggio 2009 alle ore 12, presso il Palazzo del Rettorato, Aula Magna - via G. Verdi 8, Torino, inaugurazione della mostra "Dall’Università alla cospirazione alla Resistenza. Giellisti e azionisti nell’Archivio dell’Università di Torino", e della 5ª edizione del seminario "Giellismo e Azionismo. Cantieri aperti", che si tiene dal 7-9 maggio 2009 presso la sala conferenze Sala conferenze dell’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea ’Giorgio Agosti’ in via del Carmine 13, Torino. Le giornate di studio sono dedicate a Vittorio Foa.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 6/5/2009, ore 9:30 - Foligno, Auditorium, Piazza San Domenico

    Auschwitz. Giovani memoria luoghi

    A seguito del viaggio ad Auschwitz di un gruppo di studenti delle scuole umbre nei giorni 13-16/02/09 la Provincia di Perugia, assieme all’Isuc e all’Ufficio scolastico regionale, organizza un incontro teatrale con i ragazzi, i professori e le istituzioni e con la partecipazione di Giulio Cristoffanini, co-fondatore di Emergency. Nei giorni 6-8 maggio presso il Centro studi Città di Foligno in via Oberdan, 123 si terrà la mostra sul viaggio degli studenti umbri ai campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau, a cura de La società dello spettacolo.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 6/5/2009, ore 18:30 - Afragola, Biblioteca Comunale, via Firenze

    Forum per la Costituzione

    Con: Prof. Guido D’Agostino, presidente ICSR Prof. Carlo Amirante, Università degli Studi di Napoli "Federico II" Introduce: Prof. Vittorio Mazzone, Centro Culturale INSIEME Interventi di: Salvatore Iavarone, presidente Circolo degli Universitari di Afragola Marta Amistà, presidente Associazione Culturale TERRA Antonio Andreozzi, CGIL Afragola Abblassee Lboudo, presidente Associazione Immigrati uniti di Afragola

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 6/5/2009, ore 9.00 - trieste

    Atlante della memoria

    Mercoledì 6 maggio p.v., alle ore 9.00, presso l’Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nel Friuli Venezia Giulia, Salita di Gretta 38, nuovo incontro, a cura di Fabio Todero, nell’ambito del progetto "Atlante della memoria", con un gruppo di studenti dell’ITAS "G. Deledda" di Trieste.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 6/5/2009, ore 10:00 - Colli di San Fermo, Bergamo

    Sulle tracce della libertà - Dai Colli di San Fermo a Fonteno

    Nell’ambito del progetto "Sulle tracce della libertà", organizzato con la partecipazione del CAI di Bergamo, che prevede per i mesi di aprile e maggio un programma di escursioni didattiche a Bergamo e nella provincia in alcuni fra i più importanti luoghi della Resistenza bergamasca, Matteo Cavalleri e Silvia Ghezzi, collaboratori dell’Isrec Bg, accompagneranno 100 studenti delle classi quarte e quinte dell’Istituto Marzoli di Palazzolo sull’Oglio e i loro insegnanti lungo il percorso "Dai Colli di San Fermo a Fonteno" teatro dell’attività della 53a Brigata Garibaldi "Tredici martiri di Lovere" e della battaglia di Fonteno del 31 agosto 1944. Il progetto "Sulle tracce della libertà" intende coniugare la conoscenza dei fatti con quella dei luoghi, offrendo un’opportunità di "didattica esperienziale" per uscire dalla ritualità delle commemorazioni del 25 aprile e permettere agli studenti un confronto con la Resistenza partendo dalla storia locale e saldandola al più ampio quadro nazionale.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 06/5/2009, Grosseto

    Newsletter dell’ISGREC

    Pubblichiamo in allegato la newsletter marzo/aprile 2009 dell’Istituto.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 5/5/2009, ore 17.30 - Modena, Sala studio Istituto storico

    Intellettuali e fascismo a Modena. Seminario di studi a cura di Giovanni Taurasi

    Il seminario, collegato alla presentazione del volume "Intellettuali in viaggio" (Unicopli, 2009). Nel corso del seminario, tenuto da Giovanni Taurasi, verranno trattati alcuni aspetti relativi al rapporto tra intellettuali e regime a Modena, dall´ascesa del fascismo alla Resistenza. Il tema sarà affrontato attraverso la ricostruzione e l´analisi della storia modenese, utilizzando in particolare la lente della storia del locale ateneo, ma senza perdere di vista la vicenda nazionale e il rapporto tra cultura e regime durante il Ventennio. Sarà anche preso in esame il complesso tema del consenso al fascismo e della presenza di forze e gruppi antifascisti nella società modenese tra le due guerre. Sono previsti poi cenni sugli aspetti metodologici, sulla bibliografia esistente e sulle fonti disponibili per la ricerca storica sui temi affrontati.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 5/5/2009, ore 16:30 - Arcavacata di Rende (CS) - UNICAL

    "La rivolta di Reggio. Storia di territori, violenza e populismo nel 1970"

    Presso la Sala multimediale della Biblioteca "E. Tarantelli" - UNICAL , nel ciclo delle presentazioni di nuove pubblicazioni, organizzato dall’Istituto calabrese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea, sarà presentato il volume di Luigi Ambrosi: "La rivolta di Reggio. Storia di territori, violenza e populismo nel 1970" (Rubbettino 2009). Intervengono: Vittorio Cappelli (docente di storia contemporanea UNICAL); Pietro Fantozzi (docente di sociologia politica UNICAL); coordina Giuseppe Masi (Direttore ICSAIC). Saranno presenti l’autore e l’editore.

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 5/5/2009, ore 14:00 - Roma, Liceo classico "Aristofane", via Monte Resegone 3 Ciclo: Il Novecento delle italiane

    Il movimento delle donne e le conquiste legislative degli anni Settanta

    Lezione di Irma Staderini ad una classe dell’ultimo anno di corso.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 4/5/2009, ore 16:00 - Aula Magna, Facoltà di Scienze politiche, via Vittorio emanuele 49, Catania

    Le Leggi razziali in Italia

    Presentazione del libro di Marie-Anne Matard-Bonucci "L’Italia Fascista e la persecuzione degli ebrei" Ne discuteranno con l’autrice: Rosario Mangiameli, Giuseppe Barone, Salvatore Lupo, Fabrizio Sciacca

    Notizia di: Istituto Siciliano per la Storia dell'Italia Contemporanea "Carmelo Salanitro" - Catania


  • 4/5/2009, ore 17:00 - Cittanova

    inFormare & rEsistere a Sud

    Dare la notizia, approfondire, scrivere oggi la cronaca di domani, denunciare… Cos’è l’informazione e dove va al Sud? C’è un "caso Calabria" o una "Calabria nel caso Italia" nell’informazione? Se ne discute il pomeriggio di lunedì 4 maggio in un forum dal titolo provocatorio inFormare & rEsistere a Sud organizzato dall’Istituto "Ugo Arcuri" per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea in provincia di Reggio Calabria in collaborazione con la rivista Sud Contemporaneo. Al dibattito che si terrà a Cittanova presso la sala del Centro culturale polivalente parteciperanno giornalisti della carta stampata e della televisione. A confrontarsi senza reticenze sono chiamati i giornalisti calabresi, giovani e meno giovani, che affronteranno le problematiche della professione in relazione alle emergenze regionali e nazionali, con Franco Abruzzo prestigiosa firma del giornalismo italiano, Pantaleone Sergi già inviato speciale di la Repubblica e fondatore del Quotidiano della Calabria, Annarosa Macrì giornalista RAI, Paride Leporace attuale direttore del Quotidiano della Basilicata e fondatore di Calabria Ora e Rocco Lentini direttore della rivista Sud Contemporaneo. I giornalisti della stampa quotidiana e periodica, della televisione pubblica e privata, i rappresentanti della stampa free-press regionale saranno presenti in una pluralità di voci per riflettere sulle caratteristiche e sui problemi della nostra informazione. In Calabria sono presenti molti giornali, ma sono coerenti col loro ruolo o si ricalca il modello precostituito dei comunicati stampa e ci si ritrova con un’informazione piatta, senza sfumature e omologata sui bisogni del potere sia esso politico o economico? E nel resto d’Italia non è questo il modello d’informazione? Il forum conclude una rassegna iniziata a marzo che ha analizzato aspetti particolari dell’informazione, dalla storia della stampa in Calabria in un incontro con Pantaleone Sergi, che ha presentato il suo libro "Stampa e società in Calabria", all’approfondimento televisivo con il volume "L’ultima lezione di Enzo Biagi" di Annarosa Macrì passando per il recupero delle storie e delle vite dimenticate dei magistrati uccisi dalla malavita organizzata o dal terrorismo in occasione della presentazione di "Toghe rosso sangue" di Paride Leporace. Il forum si prefigge di porre interrogativi in un ampio dibattito aperto anche ai lettori che, da fruitori di un servizio, colgono meglio degli addetti ai lavori i limiti del bombardamento mediatico di contenitori di notizie avari di notizie.

    Notizia di: Istituto "Ugo Arcuri" per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea in provincia di Reggio Calabria - Cittanova


  • 2/5/2009, ore 10:00 - Cavarzere - Palazzo Danielato

    Proiezione 900 operaio. Fabbriche e lavoro a Porto Marghera

    Comune di Cavarzere Provincia di Venezia Il Cineclub Cavarzere è lieto di presentarvi il film documentario prodotto dall’Iveser 900 operaio Fabbriche e lavoro a Porto Marghera Regia: Manuela Pellarin Interviste: Gilda Zazzara Riprese: Beatrice Barzaghi Finalizzazione: Martina Colorio Supervisione: Cesco Chinello Palazzo Danielato (ex Palazzo Piasenti) – Cavarzere Sabato 2 maggio 2009 ore 10 Interverrà Gilda Zazzara (Università Ca’ Foscari di Venezia/Iveser) INGRESSO LIBERO

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 1/5/2009, ore 10:00 - Bologna, Museo della Resistenza, via Sant’Isaia 20

    Apertura straordinaria Museo della Resistenza di Bologna

    In occasione del 1° maggio, il Museo della Resistenza di Bologna sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 19 con orario continuato. Negli stessi orari sarà visitabile anche la mostra "Con il passo dei più deboli. Argentina Altobelli e i suoi tempi" con ingresso da via Sant’Isaia 20. Ingresso gratuito. Info: Istituto Parri, tel. 051 3397211, istituto@istitutoparri.it

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 30/4/2009, ore 15:00 - Novara

    Per il ciclo Memoria è tutto l’anno

    Giovedì 30 aprile 2009, ore 15.00, ITI "Omar", Baluardo Lamarmora 12, Novara Una storia inedita di Resistenza Presentazione del libro di Carlo Costa, Lorenzo Teodonio, Razza partigiana. Storia di Giorgio Marincola, Roma, Iacobelli, 2008.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 30/4/2009, ore 21:00 - Biella, sala conferenze Museo del Territorio, via Quintino Sella

    Razza partigiana. Storia di Giorgio Marincola

    Presentazione del volume "Razza partigiana. Storia di Giorgio Marincola (1923-1945)", di Carlo Costa e Lorenzo Teodonio, alla presenza degli autori. Giorgio Marincola ha 17 anni quando scoppia la seconda guerra mondiale. È uno studente antifascista. Ed è nero. “Razza partigiana” racconta la storia dell’unico partigiano italiano di origine somala decorato alla memoria con medaglia d’oro al valor militare. È la storia della vita e delle scelte di un ragazzo che si trovò in Italia in un periodo di leggi razziali che consideravano “il meticcio un essere moralmente e fisicamente inferiore, facile vittima di gravi malattie e inclinato ai vizi più riprovevoli”. I due curatori, studiosi e appassionati della Resistenza romana, hanno scavato negli archivi e parlato con parenti e amici di Giorgio Marincola. Poi hanno messo insieme tutti i frammenti di memoria per poter raccontare la sua storia. Intervento di Gianni Perona, docente all’Università di Torino e direttore scientifico dell’Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia. Iniziativa organizzata dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" con il patrocinio della Città di Biella.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 30/4/2009, ore 17:00 - Torino

    Ciclo di incontri "Le stagioni della memoria. Resistenze e politica nella scrittura delle donne"

    Giovedì, 30 aprile 2009 ore 17:00, presso la sala conferenze Istoreto, nell’ambito delle celebrazioni del 25 aprile 2009, ciclo di incontri "Le stagioni della memoria. Resistenze e politica nella scrittura delle donne": "Scrivere di qui e di altrove: sguardi di donne migranti" e presentazione del volume "Pecore nere: racconti", di Gabriela Kuruvilla, Ingy Mubiayi, Igiaba Scego, Laila Wadia. Il ciclo di incontri è stato organizzato dagli istituti: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea ’Giorgio Agosti’, Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia, Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d’Aosta / Institut d’histoire de la Résistance et de la société contemporaine en Vallée d’Aoste.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 30/4/2009, ore 11:00 - Roma

    Cooperazione allo sviluppo o neocolonialismo?

    Presso la Facoltà di Economia, via del Castro Laurenziano, 9 - Sala del Consiglio si terrà la tavola rotonda su Cooperazione allo sviluppo o neocolonialismo? organizzata dal Corso di Laurea interfacoltà ECIS (Economia della Cooperazione e dello Sviluppo) col patrocinio di SPES (Development Studies at Sapienza University of Rome) e di Alumni. In questa occasione verrà, inoltre, presentato il volume L’impero fascista. Italia ed Etiopia (1935-1941) a cura di Riccardo Bottoni.

    Notizia di: Istituto Nazionale Ferruccio Parri. Rete degli istituti per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea - Milano


  • 30/4/2009, ore 9:00 - Modena, Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Modena e Reggio Emilia

    Presentazione del volume "Intellettuali in viaggio" di Giovanni Taurasi

    Giovedì 30 aprile alle ore 9.00 presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Modena e Reggio Emilia verrà presentato il volume "Intellettuali in viaggio" di Giovanni Taurasi. Interverranno l’autore, Giuliano Albarani, Aldo Tomasi, Giovanna Procacci e Lorenzo Bertucelli

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 30/4/2009, ore 00:00 - Novara

    I segni e la memoria

    I segni e la memoria, a cura di Vedogiovani, Provincia di Novara, Borgomanero 2009 In occasione del 60° anniversario del 25 aprile, l’Assessorato all’Istruzione della Provincia di Novara, in collaborazione con le Scuole superiori, con l’Istituto storico "P. Fornara" e Vedogiovani, ha promosso un progetto triennale per ricordare cosa avvenne nel novarese tra l’autunno del 1943 e la primavera del 1945. Ciò partendo dai segni che sul territorio aiutano a fare memoria: infatti la toponomastica, i cippi, i monumenti, le lapidi, le targhe, le vecchie scritte sui muri oggi ci possono aiutare a ricordare. Al progetto, i cui risultati sono raccolti nel volume, hanno partecipato il Liceo Classico "Carlo Alberto" e il Liceo Scientifico "Antonelli" di Novara, l’Istituto Don Bosco e l’ITI "Leonardo Da Vinci" di Borgomanero. In diciassette località della provincia (Arona, Barengo, Borgomanero, Bellinzago Novarese, Borgoticino, Casalino, Castelletto Sopra Ticino, Cressa, Fontaneto d’Agogna, Galliate, Gozzano, Granozzo con Monticello, Invorio, Meina, Novara, Romagnano Sesia, Suno) sono stati allestiti tabelloloni informativi, mentre è stato predisposto un apposito sito web con altre schede e informazioni (www.resistenzanovarese.it). Chi fosse interessato alla pubblicazione deve rivolgersi alla Provincia di Novara

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 30/4/2009, ore 20:30 - Inverigo (CO), sala consiliare

    Taccuino degli anni difficili. Alta Brianza e Vallassina 1943-1945

    Presentazione della nuova edizione ampliata e riveduta del Taccuino degli anni difficili. Alta Brianza e Vallassina 1943-1945 proposta dall’Istituto Perretta e dal Comune di Inverigo

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 30/4/2009, ore 10:00 - Firenze Salone Giuseppe Di Vittorio, Camera del Lavoro Borgo dè Greci, 3

    "GLI SCIOPERI DEL 1944" La memoria della Resistenza I valori della Costituzione

    L’Istituto Storico della Resistenza in Toscana ha il piacere di presentare " GLi SCIOPERI DEL 1944". Intervengono: Mauro Fuso, Silvano Sarti, Ivan Tognarini, Carlo Ghezzi.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 30/4/2009, ore 18:00 - Venezia, Ca’ Farsetti Ciclo: "Fischia il vento". Cinema e Resistenza (proiezioni e incontri)

    Uomini e no di Valentino Orsini

    S’intitola Fischia il vento, come l’incipit di una celebre canzone della Resistenza, la rassegna in programma nel mese di aprile alla Casa del Cinema, promossa dal Circuito Cinema Comunale in collaborazione con il Tars dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e con l’Istituto Veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea, con proiezioni e incontri sui temi della lotta di liberazione che si dipaneranno lungo tutto il mese. Curata dal critico Giuseppe Ghigi, la rassegna prenderà le mosse giovedì 2 aprile, alle 17, dalla presentazione del suo libro La memoria inquieta. Cinema e Resistenza, edito dalla veneziana Cafoscarina, un lungo excursus sul cinema d’ambientazione resistenziale (circa sessanta film) che offre nuovi motivi di riflessione al tema dei rapporti fra il cinema e la storia nell’affrontare le differenti modalità di rappresentazione cinematografica di una memoria mai completamente condivisa nel nostro Paese. "La Resistenza – osserva Ghigi – è un oggetto storico ‘ingombrante’, che si vorrebbe mito unitario e fondativi della nostra Repubblica, al contempo memoria di parte, che ancora oggi divide: una memoria, appunto, ‘inquieta’". Nella giornata inaugurale (h. 18/21) l’emblematico lavoro recente di Daniele Gaglianone I nostri anni, mentre nei giorni successivi la rassegna proporrà, sempre con doppio spettacolo alle 18 e alle 21, Corbari di Valentino Orsini (martedì 7 aprile), Achtung! Banditi! di Carlo Lizzani (giovedì 9), Libera amore mio di Mauro Bolognini (martedì 14), Il caso Martello (giovedì 16), Il terrorista di Gianfranco De Bosio (martedì 21), La notte di San Lorenzo dei fratelli Taviani (giovedì 23), l’anteprima di Terre rosse del giovane Dennis Dellai (martedì 28) e infine Uomini e no ancora di Valentino Orsini (giovedì 30). Tre gli incontri di approfondimento: Libere: le donne nella resistenza su cui interverrà Maria Teresa Sega (martedì 14, alle 17), La Resistenza a Venezia di cui si occuperà Marco Borghi (martedì 21, alle 17) e infine Fare un film sulla resistenza con 25.000 euro, che vedrà la partecipazione del regista Dennis Dellai (martedì 28, alle 17). Schede e servizi nel numero di aprile del mensile Circuito Cinema, già in distribuzione nelle sale e negli esercizi convenzionati CinemaPiù, disponibile anche on line al sito www.comune.venezia.it/cinema/ Ingresso alla rassegna per i Soci CinemaPiù. E’ consigliata la prenotazione. Per tutta la durata della rassegna presso la biglietteria della Casa del Cinema sarà in vendita il libro La memoria inquieta.

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 30/4/2009, ore 14:00 - Roma, Liceo classico "Aristofane", via Monte Resegone 3 Ciclo: Il Novecento delle italiane

    La strada verso i diritti: dalla Costituente agli anni Sessanta

    Lezione di Maria Rocchi per una classe dell’ultimo anno.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 30/4/2009, Ponte nelle Alpi (BL)

    "Passato prossimo. La Resistenza bellunese raccontata ai giovani"

    Il giorno 30 aprile Paola Salomon ha presentato agli alunni delle classi terze della Scuola Media Statale "Sandro Pertini" di Ponte nelle Alpi il volume di Luigi Dall’Armi "Passato prossimo. La resistenza bellunese raccontata ai giovani", edito dall’Istituto, ed ha tracciato un excursus cronologico degli eventi che hanno interessato la provincia di Belluno dal luglio 1943 al 1 maggio 1945. L’incontro, sostenuto da una presentazione in Power Point con documenti ed immagini fotografiche, si è chiuso con il dono del volume agli alunni presenti.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 29/4/2009, ore 17:00 - Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6 Ciclo: I sentieri della libertà in Valsesia - Quarta edizione

    Civiasco: memorie resistenziali e percorsi storico-ambientali

    Terza lezione della quarta edizione del corso di aggiornamento "I sentieri della libertà in Valsesia", organizzato dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", in coerenza con i contenuti del progetto Interreg Italia-Francia-Svizzera "La memoria delle Alpi". Tema dell’incontro: Civiasco: memorie resistenziali e percorsi storico-ambientali. Relatori: Elisa Astori e Enrico Pagano.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 29/4/2009, ore 20:30 - Caerano di San Marco (TV) - Sala grande del Centro culturale associativo (v.le Fra Giocondo 18)

    Presentazione del volume: Anch’io portavo il numero al collo 33496. Diario e lettere di Roldo Marconato

    Saluto di Luciana Velo (Sindaco di Caerano di San Marco) Interventi di Don Giorgio Morlin (storico Istresco); Erika Lorenzon (storica Istresco), Mauro Marconato (nipote di Roldo) Testimonianza di Roldo Marconato Conduce Michele Basso (Presidente Biblioteca Comunale) Seguirà un momento di convivialità Organizzazione: Comune di Caerano di San Marco, Biblioteca Comunale, Istresco

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 29/4/2009, ore 10:30 - Rende (CS)

    "Il contributo dei calabresi alla Costituzione Italiana"

    Nell’ambito del progetto "Per una sana e robusta Costituzione. Conoscerla è attuarla" (I° modulo) della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università della Calabria, il prof. Leonardo Falbo (ICSAIC) terrà agli alunni delle classi V del Liceo Classico "Gioacchino da Fiore" la relazione: "Il contributo dei calabresi alla Costituzione Italiana".

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 29/4/2009, ore 9:30 - Colfiorito (Foligno), Le Casermette

    Grammatiche della memoria

    Laboratorio didattico sul luogo a cura della Sezione didattica dell’Isuc rivolto a studenti del II superiore dell’Istituto industriale "A. Volta" di Perugia. Introduzione e coordinamento di Dino Renato Nardelli.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 29/4/2009, ore 9:00 - liceo scientifico Fermi Bari

    La storia che a scuola non c’è: il delitto di Giorgio Ambrosoli

    a cura dell’IPSAIC e dell’associazione Memoria Condivisa, si terrà un convegno sulla figura dell’avvocato Giorgio Ambrosoli vittima della mafia Interventi di: Umberto Ambrosoli figlio della vittima Desirè DIgeronimo Procuratore della repubblica Vincenzo Umbrella direttore Banca d’Italia Corrado Petrocelli, Rettore Università di Bari Coordina Vito Antonio Leuzzi

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 29/4/2009, ore 21:00 - Bulgarograsso (CO), sala civica

    Primo Maggio: alcuni spunti storici

    Incontro con Luca Fonsdituri, responsabile dell’Archivio storico della Cgil di Como, organizzato da Comune di Bulgarograsso e Istituto di storia contemporanea Perretta di Como.

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 29/4/2009, ore 20:45 - Ceggia (Ve), Municipio sala Consiliare

    Presentazione della guida "I luoghi della libertà"

    COMUNE DI CEGGIA BIBLIOTECA COMUNALE Centro di Documentazione ALDO MORI HANNO IL PIACERE DI INVITARE LA CITTADINANZA alla PRESENTAZIONE DEL LIBRO I LUOGHI DELLA LIBERTA’ itinerari della guerra e della Resistenza in provincia di Venezia a cura di Marco Borghi Alla serata saranno presenti il curatore Prof. Marco Borghi e due degli autori Flavia Furlanetto e Ugo Perissinotto

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 28/4/2009, ore 14:00 - Roma, Liceo classico statale "Aristofane", via Monte Resegone 3 Ciclo: Il colonialismo italiano dall’età liberale al fascismo

    "Italiani brava gente"? Stereotipi e realtà del colonialismo italiano

    Lezione tenuta da Maria Rocchi per una classe dell’ultimo anno di liceo.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 28/4/2009, ore 17:00 - Torino

    Ciclo di incontri "Le stagioni della memoria. Resistenze e politica nella scrittura delle donne"

    Martedì, 28 aprile 2009 ore 17:00, presso la sala conferenze Istoreto, nell’ambito delle celebrazioni del 25 aprile 2009, ciclo di incontri "Le stagioni della memoria. Resistenze e politica nella scrittura delle donne": presentazione del volume "Con le armi e con la penna. Poesia clandestina della Resistenza", a cura di Marta Bonzanini. Il ciclo di incontri è stato organizzato dagli istituti: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea ’Giorgio Agosti’, Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia, Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d’Aosta / Institut d’histoire de la Résistance et de la société contemporaine en Vallée d’Aoste.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 28/4/2009, ore 11:00 - Auditorium Sant’Ilario, Via Garibaldi

    "Tempi di resistenze" ovvero "Con i miei occhi vedo..."

    Il 28 aprile, in occasione della celebrazione della liberazione della città di Piacenza, verranno premiati i lavori dei ragazzi delle scuole superiori che hanno partecipato al concorso "Tempi di resistenze". I temi scelti dai ragazzi - internati militari piacentini, persecuzione antiebraica in provincia di Piacenza, rastrellamenti e deportazioni di lavoratori coatti, storie di antifascisti e partigiani piacentini, la resistenza al femminile - porteranno alla creazione di un elaborato - ipertesto, lettera, diario, filmato multimediale, poesia, opera grafica - premiato in base all’originalità e alla coerenza al contesto storico locale. Il premio è costituito da una visita guidata sui luoghi della resistenza.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Piacenza - Piacenza


  • 28/4/2009, ore 10:00 - Scuola media di Montegrosso d’Asti (At)

    "Fino a quando cadrà la neve"

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Asti con la Casa degli Alfieri, in collaborazione con il Teatro degli Acerbi, ha prodotto questo spettacolo teatrale tratto dal libro di memorie "Storia di Natale" di Natalino Pia, reduce della campagna di Russia ed ex deportato di Mauthausen e Gusen.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 28/4/2009, ore matti - Aula Magna del Liceo Scientifico a Bormio

    "LA CONQUISTA DELLA DEMOCRAZIA:DALL’8 SETTEMBRE 1943 ALLA COSTITUZIONE- 1° GENNAIO1948"

    INCONTRO CON GLI STUDENTI DEL LICEO E DELLA SCUOLA ALBERGHIERA. Con la partecipazione dei Prof. Arturo Colombo e Franco Mereghetti della "Fondazione Bauer".

    Notizia di: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Sondrio


  • 28/4/2009, ore 18:00 - Venezia, Casa del Cinema Ciclo: "Fischia il vento". Cinema e Resistenza (proiezioni e incontri)

    Terre rosse di Dennis Dellai

    S’intitola Fischia il vento, come l’incipit di una celebre canzone della Resistenza, la rassegna in programma nel mese di aprile alla Casa del Cinema, promossa dal Circuito Cinema Comunale in collaborazione con il Tars dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e con l’Istituto Veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea, con proiezioni e incontri sui temi della lotta di liberazione che si dipaneranno lungo tutto il mese. Curata dal critico Giuseppe Ghigi, la rassegna prenderà le mosse giovedì 2 aprile, alle 17, dalla presentazione del suo libro La memoria inquieta. Cinema e Resistenza, edito dalla veneziana Cafoscarina, un lungo excursus sul cinema d’ambientazione resistenziale (circa sessanta film) che offre nuovi motivi di riflessione al tema dei rapporti fra il cinema e la storia nell’affrontare le differenti modalità di rappresentazione cinematografica di una memoria mai completamente condivisa nel nostro Paese. "La Resistenza – osserva Ghigi – è un oggetto storico ‘ingombrante’, che si vorrebbe mito unitario e fondativi della nostra Repubblica, al contempo memoria di parte, che ancora oggi divide: una memoria, appunto, ‘inquieta’". Nella giornata inaugurale (h. 18/21) l’emblematico lavoro recente di Daniele Gaglianone I nostri anni, mentre nei giorni successivi la rassegna proporrà, sempre con doppio spettacolo alle 18 e alle 21, Corbari di Valentino Orsini (martedì 7 aprile), Achtung! Banditi! di Carlo Lizzani (giovedì 9), Libera amore mio di Mauro Bolognini (martedì 14), Il caso Martello (giovedì 16), Il terrorista di Gianfranco De Bosio (martedì 21), La notte di San Lorenzo dei fratelli Taviani (giovedì 23), l’anteprima di Terre rosse del giovane Dennis Dellai (martedì 28) e infine Uomini e no ancora di Valentino Orsini (giovedì 30). Tre gli incontri di approfondimento: Libere: le donne nella resistenza su cui interverrà Maria Teresa Sega (martedì 14, alle 17), La Resistenza a Venezia di cui si occuperà Marco Borghi (martedì 21, alle 17) e infine Fare un film sulla resistenza con 25.000 euro, che vedrà la partecipazione del regista Dennis Dellai (martedì 28, alle 17). Schede e servizi nel numero di aprile del mensile Circuito Cinema, già in distribuzione nelle sale e negli esercizi convenzionati CinemaPiù, disponibile anche on line al sito www.comune.venezia.it/cinema/ Ingresso alla rassegna per i Soci CinemaPiù. E’ consigliata la prenotazione. Per tutta la durata della rassegna presso la biglietteria della Casa del Cinema sarà in vendita il libro La memoria inquieta.

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 27/4/2009, ore 10:00 - Meta, Centro catechistico parrocchiale

    64° Anniversario della Liberazione

    "Da sudditi a cittadini. Antifascismo, Resistenza, Repubblica": laboratorio didattico a cura dell’ICSR, dell’ANPI Napoli e del Liceo P. Virgilio Marone di Meta. Programma: ore 10: incontro con il prof. F. Soverina sul tema "Una lunga transizione: dalla Resistenza alla Costituzione" ore 11: Testimonianza del partigiano "Pedro", al secolo Ettore Bonavolta, volontario antifascista in Albania

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 27/4/2009, ore 15:00 - Ponticelli (NA), Cinema Pierrot, Via A.C. De Meis, 58

    MIO FRATELLO È FIGLIO UNICO

    Proiezione del film di Daniele Lucchetti MIO FRATELLO È FIGLIO UNICO con Elio Germano e Riccardo Scamarcio A seguire, Il Professor Salvatore Lucchese (ICSR) incontrerà gli studenti del Liceo Calamandrei di Napoli sulla tematica "Fascismo e antifascismo tra gli anni ‘60 e ‘70" Scuola: Liceo Scientifico "Calamandrei". Numero alunni: 400. Numero docenti: 30.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 27/4/2009, ore 21:15 - Montegrosso d’Asti (At), Salone dell’Oratorio

    "Fino a quando cadrà la neve"

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Asti con la Casa degli Alfieri, in collaborazione con il Teatro degli Acerbi, ha prodotto questo spettacolo teatrale tratto dal libro di memorie "Storia di Natale" di Natalino Pia, reduce della campagna di Russia ed ex deportato di Mauthausen e Gusen.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 27/4/2009, ore 9:00 - castello svevo Bari

    Il piano del lavoro di Di Vittorio

    si è svolto ieri a cura della Fondazione Di Vittorio, dell’IPSAIC e della Camera del lavoro d Bari un convegno sul Piano del lavoro di Di Vittorio a 60 anni dalla ricorrenza. interventi di on. Damiani (Pres Commissione lavoro della Camera dei deputati) Vito ntonio Leuzzi Nicola Colonna (CGIL Bari)

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 27/4/2009, Pedavena (BL)

    Recital di canzoni sulla Resistenza

    L’Istituto ha collaborato alla realizzazione, sempre nell’ambito della Festa della Liberazione, di un incontro con gli alunni dell’Istituto comprensivo di Pedavena, nel corso del quale gli alunni hanno assistito a un recital di canzoni sulla Resistenza, ricevendo in dono il volume di Luigi Dall’Armi "Passato prossimo. La Resistenza bellunese raccontata ai giovani", edito dall’Istituto.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 26/4/2009, ore 09:00 - Napoli, ICSR, via Costantino 25

    64° Anniversario della Liberazione - XI Settimana della Cultura

    Il MUDIM aderisce all’XI Settimana della Cultura (18 – 26 aprile), restando aperto al pubblico il sabato e la domenica. All’interno dell’ICSR "Vera Lombardi", il Museo Didattico Multimediale, strutturato in nove mostre fotografiche e documentaristiche, rappresenta un punto di riferimento fondamentale per tutti coloro che intendono approfondire momenti ed aspetti fondamentali della storia del Novecento, con percorsi specifici relativi al Fascismo, alle Leggi razziali, alle Quattro Giornate, alla Resistenza e alla nascita della Repubblica. Ogni anno, le mostre del MUDIM sono visitate da centinaia di studenti delle scuole secondarie di I e II grado di Napoli e provincia.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 26/4/2009, ore 15.00 - Modena, Piazza Roma

    Memoria in città: Modena 1943-1945. Tracce di storia nel centro cittadino

    L’Istituto storico di Modena promuove per tutta la cittadinanza una visita guidata gratuita ai luoghi di memoria in città reltivi agli avvenimenti accaduti durante la seconda guerra mondiale. É gradita la prenotazione presso l’Istituto storico di Modena: Tel. 059/219442 – 242377 e-mail segreteria@istitutostorico.com

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 26/4/2009, ore 21:15 - Masio (Al), Biblioteca Comunale

    "Fino a quando cadrà la neve"

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Asti con la Casa degli Alfieri, in collaborazione con il Teatro degli Acerbi, ha prodotto questo spettacolo teatrale tratto dal libro di memorie "Storia di Natale" di Natalino Pia, reduce della campagna di Russia ed ex deportato di Mauthausen e Gusen.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 26/4/2009, ore 17:00 - Marche, Caldarola

    Il futuro della memoria. Verso la realizzazione di un Parco Storico della Resistenza

    Convegno pubblico promosso dall’ISREC di Macerata in collaborazione con l’ANPI di Mc: Il futuro della memoria. Verso la realizzazione di un Parco Storico della Resistenza Partecipano: Giampiero Feliciotti, Commissario Comunità Montana dei Mointi Azzurri Claudio Silingardi, Direttore Istituto Storico di Modena Costantino Di Sante, storico Mara Cerquetti, Esperto in economia dei beni culturali Annalisa Cegna, Direttrice dell’ISREC di Macerata Giulio Pantanetti, Presidente provinciale dell’Anpi domenica 26 aprile 2009 ore 17 Museo Storico della Resistenza - Caldarola

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 26/4/2009, ore 17:00 - Marche, Caldarola

    Un parco della resistenza a Macerata

    "Il futuro della memoria. Verso la realizzaione di un parco stodico della Resistenza". Intervengono: Annalisa Cegna, direttrice ISREC Claudio Silingardi, direttore Istituto Storico di Modena Costantino Di Sante, storico Giampiero Feliciotti, presidente Comunità Montana Mara Cerquetti, esperta in beni culturali Giulio Pantanetti, presidente provinciale ANPI

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 25/4/2009, Borgosesia (Vc), Pro Loco, via Sesone, 8

    Con il cuore di allora. Borgosesiani nella Resistenza

    Borgosesia, 25 aprile - 10 maggio 2009. Mostra realizzata dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", a cura di Enrico Pagano, condirettore dell’Istituto. In collaborazione con l’Anpi di Borgosesia. Inaugurazione: sabato 25 aprile, ore 10.15. Orari: dal 25 aprile al 10 maggio ore 16-18; 1 maggio ore 10-12 e 16-18; al mattino aperto per le scuole su prenotazione.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 25/4/2009, ore 09:00 - Napoli, ICSR, via Costantino 25

    64° Anniversario della Liberazione - XI Settimana della Cultura

    Il MUDIM aderisce all’XI Settimana della Cultura (18 – 26 aprile), restando aperto al pubblico il sabato e la domenica. All’interno dell’ICSR "Vera Lombardi", il Museo Didattico Multimediale, strutturato in nove mostre fotografiche e documentaristiche, rappresenta un punto di riferimento fondamentale per tutti coloro che intendono approfondire momenti ed aspetti fondamentali della storia del Novecento, con percorsi specifici relativi al Fascismo, alle Leggi razziali, alle Quattro Giornate, alla Resistenza e alla nascita della Repubblica. Ogni anno, le mostre del MUDIM sono visitate da centinaia di studenti delle scuole secondarie di I e II grado di Napoli e provincia.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 25/4/2009, ore 00:00 - Torino, Asti, Alessandria, Cuneo, Novara, Verbania, Biella-Vercelli

    Una firma per la democrazia, un fiore per la libertà

    Aderiamo all’iniziativa promossa dal Coordinamento delle Associazioni Resistenza, Deportazione, Internamento Militare e Perseguitati Politici del Piemonte, denominata "Una firma per la democrazia, un fiore per la libertà" che si propone un raccolta di firme per contrastare il Progetto di Legge n. 1360 che istituisce l’Ordine del Tricolore e di fatto intende equiparare tutti i combattenti della Seconda Guerra Mondiale, parificando chi ha combattuto per la libertà e la democrazia e chi ha servito il regime nazifascista. Chi volesse aderire firmando on line può farlo attraverso il sito www.no1360.it che è stato appositamente creato Chi volesse saperne di più può contattare uno di questi numeri attivi in ogni capoluogo di Provincia del Piemonte Torino - 011/521.16.79 Asti - 0141/35.33.08 Alessandria - 0131/44.38.61 Cuneo 0171/60.36.36 Novara 347/22.17.941 Verbano-Cusio-Ossola 0323/58.68.02 Biella-Vercelli 0163/52.005

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 25/4/2009, ore 10:30 - Piacenza

    Festeggiamo il 25 aprile

    Per la festa della liberazione Piacenza sarà impegnata, durante tutta la giornata, in una serie di eventi: 10:30 - Corteo in Piazzale Genova 11:00 - Cerimonia ufficiale e deposizione delle corone in Piazzetta dei Mercanti 11:30 - Cerimonia religiosa nella basilica di San Francesco 15:00 - Concerto in Piazzetta dei Mercanti con: The Weavers, Zebra Fink, Ants Army Project, Iron Phoenix 17:00 - Spettacoli teatrali in Piazzetta dei Mercanti "La mia storia", parole, musica, immagini per raccontare il contributo delle donne nella resistenza; "A proposito di pace", percorso teatrale da Antigone alla guerra in Bosnia per riflettere sulla pace 17:00 - Proiezioni di filmati originali presso la cooperativa Lupi in via Taverna

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Piacenza - Piacenza


  • 25/4/2009, ore 16:30 - Sperongia di Morfasso, Piacenza

    Inaugurazione Museo della resistenza

    Si inaugura a Piacenza, in un luogo simbolico per la resistenza piacentina, il museo della resistenza, un luogo di memoria dove raccogliere testimonianze, dove confrontarsi, dove attirare i giovani con esperienze didattiche interattive e stimolanti.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Piacenza - Piacenza


  • 25/4/2009, Piacenza

    Bicistaffetta partigiana

    Il 25 e il 26 aprile i soci di Amolabici partiranno da Piacenza per il solito appuntamento della bicistaffetta partigiana che, quest’anno, partirà da Piacenza per arrivare a Marzabotto e a Sant’Anna di Stazzema.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Piacenza - Piacenza


  • 25/4/2009, ore 11:00 - Trenta (CS)

    "Il contributo della Presila alla Liberazione dal Fascismo"

    Presso la Villetta Comunale - Località Catena, organizzato dall’AUSER - risorsAnziani Territoriale Comprensorio di Cosenza, sarà celebrato il "25 aprile – festa di Liberazione – (eredità da salvaguardare per il progresso della democrazia)". Programma: Ore 11,00 – I ragazzi parlano con gli adulti della Liberazione. Animazione e Artisti di Strada Ore 13,00 – Si mangia e si beve insieme. Torneo di briscola e tresette Ore 16,30 – "Il contributo della Presila alla Liberazione dal Fascismo" ne discutiamo con : Ippolito Morrone (Sindaco del Comune di Trenta); Leonardo Falbo (Istituto Calabrese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea); Giovanbattista Giudiceandrea (scrittore e politico); Oscar Greco (ricercatore dipartimento di storia dell’UNICAL). Peppino Curcio presenterà il fondo " Cesare Curcio". Coordina: Luigi Ferraro, Presidente AUSER di Cosenza Ore 19 – Performance Teatrale Concerti: "Sand Creek musica d’autore" Musica Etnica – Tarantelle. La manifestazione ha avuto il contributo della Presidenza Nazionale e Regionale dell’AUSER e il patrocinio di: Comune di Trenta (CS) Sindacato Pensionati Italiani CGIL; Associazione di Volontariato C-SIAMO onlus; Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Cosenza "Volontà Solidale".

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 25/4/2009, ore 14.30 - Modena, Baluardo della Cittadella - Piazzale Tien An Men

    In bicicletta per la libertà. Cicloitinerari nei luoghi di memoria di Modena

    L’Istituto Storico di Modena in collaborazione con FIAB – Amici della bicicletta di Modena e col patrocinio del Comune di Modena organizza un itinerario escursionistico in bicicletta attraverso i luoghi della Resistenza e della seconda guerra mondiale in città. Il percorso della durata di circa due ore e’ adatto a tutti i ciclisti. La prenotazione è obbligatoria: tel 059 242377/ 059 219442 o via e-mail a segreteria@istitutostorico.com.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 25/4/2009, ore 21:00 - Rocchetta Tanaro (At), Cascina Roceta

    "Un viaggio, una storia... per non dimenticare"

    Si tratta della presentazione del video realizzato dagli studenti e dagli insegnanti della scuola media "G. Fagnano" di Rocchetta Ranaro (At) insieme all’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Asti, prodotto finale di un progetto didattico cominciato all’inizio di questo anno scolastico. Il progetto ha visto l’Israt ed i ragazzi della scuola media impegnati in un percorso di formazione distinto in due fasi: la prima, di tipo contenutistico, ha visto la realizzazione di lezioni multimediali di storia contemporanea; la seconda si è concretizzata in un viaggio a Bolzano, Mauthausen, Gusen ed Ebensee insieme a cittadini, ex internati e rappresentanti delle istituzioni della Comunità Collinare "Via Fulvia" per, insieme, visitare i luoghi della memoria e della storia. Il commento scritto dai ragazzi è la più giusta presentazione del lavoro didattico: "Forti sensazioni ed emozioni, testimonianze di coloro che sono riusciti a ritornare nella loro terra che è anche la nostra terra: per loro e per noi non possiamo e non vogliamo dimenticare".

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 25/4/2009, ore 10:00 - Bari, sacrario dei caduti d’oltremare

    25 aprile

    l’IPSAIC partecipa con l’ANPI di Bari, e le autorità militari e civili alle celebrazioni del 25 aprile che si terranno presso il Sacrario dei caduti d’Oltremare

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 25/4/2009, ore 10:00 - Bologna. Istituto Parri, via Sant’Isaia 18-20

    Apertura biblioteca e Museo della Resistenza di Bologna

    In occasione del 25 aprile la biblioteca dell’Istituto Parri e il Museo della Resistenza di Bologna saranno aperti al pubblico dalle 10 alle 19 con orario continuato. Negli stessi orari sarà visitabile anche la mostra "Con il passo dei più deboli. Argentina Altobelli e i suoi tempi" con ingresso da via Sant’isaia 20. Ingresso gratuito. Info: Istituto Parri, tel. 051 3397211, istituto@istitutoparri.it

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 25/4/2009, ore 22:00 - Circolo Arci di Villa Fastiggi PEsaro Ciclo: Resistenze Spettacolo teatrale tratto da "Linea gotica" di Cristoforo Mascioni Negri, arrangiamento testi e regia di Federico Paino, musiche di Rosso Colore.

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea della provincia di Pesaro e Urbino (ISCOP) - Pesaro


  • 25/4/2009, ore 9:30 - Fragheto

    8^ camminata per la pace. Ponte Otto martiri - Fragheto

    Presso il ponte "Otto martiri" sarà inaugurato un nuovo pannello commemorativo degli otto giovani uccisi dai fascisti l’otto aprile 1944. Da li, poi, si partirà per una camminata sino a Fragheto dove il 7 aprile 1944 si consumò una strage nazi-fascista nella quale persero la vita 30 persone, in maggioranza bambini, donne, anziani.Un altro gruppo raggiungerà Fragheto a piedi da Tavolicci (Verghereto) dove il 22 luglio 1944 64 persone inermi subirono la stessa sorte. Fragheto e Tavolicci diventano così il luogo simbolo per l’incontro di tutti coloro che vogliono far crescere la PACE, la cultura dei diritti umani, della giustizia e della solidarietà. Alle ore 14,30 è previsto lo spettacolo "Banditen" di Marco Cavicchioli, dedicato a coloro che hanno lottato e continuano a lottare per la libertà. L’iniziativa è promossa da: Associazione "IL BORGO DELLA PACE" / Comunità Montana Alta Valmarecchia – Novafeltria (PU) Comuni di : Casteldelci – Maiolo – Novafeltria – Pennabilli - San Leo - Sant’Agata Feltria – Talamello- Verghereto Ass. Cult. Dire Fare, Forlì / Archivio Disarmo, Roma ISCOP Pesaro / Istituti di storia della resistenza e dell’età contemporanea di Rimini e di Forlì-Cesena / Sindacati CGIL, CISL,UIL alta Valmarecchia

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea della provincia di Pesaro e Urbino (ISCOP) - Pesaro


  • 25/4/2009, ore 10:30 - Città di Vittorio Veneto (TV) - Piazza del Popolo

    Festa della liberazione

    Lettura della motivazione della Medaglia d’oro per la Resistenza a Vittorio Veneto Omaggio ai caduti per la Lotta di Liberazione presso il Monumento di Murer Saluto del Sindaco e discorso celebrativo di Lorenzo Capovilla (Presidente Istresco) Organizzazione: Amministrazione Comunale di Vittorio Veneto in collaborazione con L’ISREV e la sezione ANPI

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 25/4/2009, ore 9:15 - Città di Montebelluna (TV)

    Commemorazione del 25 aprile

    9.30: S. Messa in Duomo - Alzabandiera presso il cippo Scuole Marconi - Corteo per le vie cittadine 11.30: Alzabandiera presso il Monumento ai Caduti in piazza Garibaldi, deposizione di corone di alloro, resa degli onori Intervento del Sindaco, Laura Puppato Intervento di Alessandro Casellato (Condirettore Istresco) Organizzazione: Amministrazione Comunale di Montebelluna

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 25/4/2009, ore 10:00 - Crespellano (BO)

    La democrazia ricostruita

    Sabato 25 aprile, alle ore 10, in piazza Berozzi a Crespellano, verrà presentato alla presenza degli autori il volume "La democrazia ricostruita. Crespellano dalle giunte socialiste al primo decennio repubblicano (1914-1956)", di Giancarlo Dalle Donne e Vincenzo Sardone, 18° volume della collana Isrebo "La terra e il tempo". Interventi di Anna Cocchi, consigliere provinciale, Werther Romani, presidente dell’Isrebo, Anselmo Drusiani, Anpi Crespellano e Gianni Gamberini, sindaco di Crespellano. In chiusura letture e musica a cura del Teatro delle Temperie.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 25/4/2009, Marche, Macerata

    25 aprile 2009: programma delle iniziative a Macerata

    L’ISREC di Macerata in collaborazione con la Presidenza del Consiglio Provinciale, l’ANPI di Macerata, l’Amministrazione Comunale di Macerata ha presentato il programma delle inziative promosse per celebrare la Festa della Liberazione in provincia di Macerata. In allegato il programma completo.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 25/4/2009, ore 17.00 - Biblioteca comunale Sarre (AO)

    To cen pe de qué? Tutto questo per che cosa?

    Presentazione del film Odyssée d’un prisonnier de guerre Monsieur Louis Meynet (Odissea d’un prigioniero di guerra, signor Luigi Meynet). Il film, realizzato dall’Association Valdotaine Archives Sonores ricostruisce le vicende della prigionia in Germania di un abitante della collina di Sarre, catturato per compartigianeria nell’ottobre del 1944 e deportato nei campi di lavoro a Groditz e a Berlino Spandau. Parteciperà alla presentazione l’ex deportato Luigi Meynet.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta - Aosta


  • 25/4/2009, ore 16:30 - Verona, Cortile Caserma Santa Marta, Via Cantarane

    Festa: Il valore della memoria. L’impegno dell’Italia civile

    La tradizionale festa in ricordo della Liberazione si svolgerà anche quest’anno nel cortile della Caserma Santa Marta in via Cantrane 26 dove ha sede l’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea, a partire dalle ore 16.30. Partecipano: Deborah Kooperman DiegoePaolo Estravagario Teatro Mauro Dal Fior-Teo Ederle Nicola Nicolis Regina Mab Teatro Mondo Piccino-Nino Pozzo di Marco Campedelli Veronica Marchi presenta: Guido Ruzzenenti

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 25/4/2009, ore 10:30 - Stanze della Memoria, via Malavolti 9, Siena

    Apertura al pubblico straordinaria

    L’ Istituto Storico della Resistenza Senese comunica che sabato 25 aprile dalle ore 10,30 alle ore 12,30 presso le "Stanze della Memoria" ci sarà l’ apertura al pubblico del percorso museale in occasione della Festa della Liberazione, organizzata dal Coordinamento Provinciale Senese e dal Comitato tra le Forze democratiche della provincia di Siena

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza senese - Siena


  • 25/4/2009, ore 17:00 - Taurianova

    La Calabria nella guerra di liberazione 1945-2009

    Nella sala consiliare del Comune di Taurianova si terrà un dibattito pubblico organizzato da Rifondazione Comunista ricordando la resistenza antifascista. L’incontro vuole essere un momento di riflessione sui valori della resistenza e sulle lotte per l’affermazione dei principi democratici. Una guerra di liberazione che non finisce con i regimi totalitari ma continua per l’affermazione dei principi sanciti dalla Costituzione italiana. Al dibattito, coordinato da Pino Ciano segretario di Rifondazione Comunista sezione di Taurianova, parteciperanno Rocco Lentini presidente dell’Istituto "Ugo Arcuri", Santo Giuffrè Assessore alla cultura provincia di Reggio Calabria, Michele Conia Assessore alle politiche sociali del Comune di Cinquefrondi, Omar Minniti capogruppo di Rifondazione al Consiglio Provinciale di Reggio Calabria, Antonio Larosa segretario provinciale di Rifondazione Comunista.

    Notizia di: Istituto "Ugo Arcuri" per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea in provincia di Reggio Calabria - Cittanova


  • 25/4/2009, ore 18:30 - Maiori (SA), rotonda lungomare Amendola

    FESTA DELLA LIBERAZIONE

    Festa della Liberazione • Dibattito su RESISTENZA E REVISIONISMO con esperti. Intervento di I. Insolvibile (ICSR) sul tema "I colori della Resistenza" • Discussione e informazione su nuovi fascismi con riferimento alla realtà locale. A seguire proiezione del documentario, a cura del quotidiano "La Repubblica", "Fuori dalle fogne". A conclusione della serata spettacolo musicale e…tante gustose sorprese.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 25/4/2009, ore 10:00 - Lambrugo (CO), sala consiliare

    Taccuino degli anni difficili. Alta Brianza e Vallassina 1943-1945

    Presentazione della nuova edizione ampliata e riveduta del Taccuino degli anni difficili. Alta Brianza e Vallassina 1943-1945 proposta dall’Istituto Perretta e dal Comune di Lambrugo

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 25/4/2009, ore 21:00 - Albavilla (CO), sala consiliare

    Taccuino degli anni difficili. Alta Brianza e Vallassina 1943-1945

    Presentazione della nuova edizione ampliata e riveduta del Taccuino degli anni difficili. Alta Brianza e Vallassina 1943-1945 proposta dall’Istituto Perretta e dal Comune di Albavilla

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 25/4/2009, ore 16,30 - Arbus

    Joyce Lussu. Una donna tra resistenza e poesia

    Conferenza organizzata dalla Commissione pari opportunità e Assessorato alla cultura del Comune di Arbus, dalla Provincia del Medio Campidano e dall’Issra per ricordare l’impegno delle donne nella guerra di liberazione e la figura di Joyce Lussu tra resistenza e poesia. Intervengono Silvia Ballestra, Elisa Caddeo, Giuliana Lussu, Donatella Picciau e Luisa Maria Plaisant. Coordina Linetta Serri. Filmati a cura di Andrea Carta. Voce narrante di Gaetano Luca Filice.

    Notizia di: Istituto sardo per la storia della Resistenza e dell'autonomia - Cagliari


  • 25/4/2009, Comune di Venezia

    Festa della Liberazione: manifestazioni nel Comune di Venezia

    25 aprile 2009: tutte le manifestazioni e gli eventi programmati nel territorio comunale veneziano per il 64° anniversario della Liberazione, con la collaborazione dell’Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 25/4/2009, Venezia

    Notizie dall’Iveser - numero speciale per il 25 aprile

    In occasione della festa della Liberazione 2009 è uscito il tradizionale numero congiunto di "Notizie dall’Iveser" e "Resistenza e FUTURO", per consultarlo clicca sull’allegato

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 25/4/2009, Belluno

    "La Zona d’Operazione delle Prealpi nella seconda guerra mondiale"

    Nell’ambito della festa della Liberazione, l’Isbrec ha presentato nella Sala Affreschi della Provincia il volume edito dalla Fondazione Museo Storico del Trentino in versione italiana e dall’Archivio Provinciale di Bolzano in versione tedesca "La Zona d’Operazione della Prealpi nella seconda guerra mondiale" a cura di Rodolfo Taiani e Andrea Di Michele. L’intervento di presentazione è stato tenuto da Andrea Di Michele, che ha illustrato le novità più rilevanti contenute nel volume, frutto delle ricerche presentate in occasione del convegno svoltosi a Bolzano, Trento e Belluno nel marzo del 2006.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 25/4/2009, Longarone (BL)

    "Un ragazzo nel Lager"

    Sempre in occasione della festa della Liberazione, il 25 aprile gli alunni dell’Istituto comprensivo di Longarone hanno letto e messo in scena alcuni brani tratti dalla memoria autobiografica di Tullio Bettiol "Un ragazzo nel Lager", edita dall’Isbrec. Copia del volume è stata consegnata ai presenti.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 24/4/2009, ore 21:00 - Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    Il partigiano Johnny

    Presentazione di brani del film "Il partigiano Johnny", di Guido Chiesa, a cura di Tiziano Ziglioli, collaboratore dell’Isrsc Bi-Vc. Iniziativa organizzata dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli".

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 24/4/2009, ore 21:00 - Cureggio

    Dalla Sicilia per la Libertà

    Organizzano i Comuni di Cureggio e Maggiora nel quadro delle iniziative per il 64° annniversario della Liberazione Venerdì 24 aprile – Sala Consigliare di Cureggio (Novara) Dalla Sicilia per la Libertà ore 21,00 - Saluto del Sindaco di Cureggio Introduzione a cura di Anna Cardano, Presidente Anpi Provinciale ore 21,15 - Il contributo dei siciliani alla lotta di Resistenza in Piemonte, a cura di Mauro Begozzi direttore Istituto storico "P. Fornara" ore 22,00 - Memorie piemontesi di un partigiano siciliano, a cura di Vincenzo Grimaldi "Bellini" Interventi del pubblico ore 23,00 Rinfresco Nel corso della serata si esibiranno il Coro dei bambini "Amico è" e il Coro Alpe Pianello

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 24/4/2009, ore 16:00 - Napoli, ICSR, via Costantino 25

    64° ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE

    Presentazione del volume di Almerico Realfonzo I giardini rosminiani (ICSR "Vera Lombardi" - Dante & Descartes, 2008) Interverranno: il Sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino, Guido D’Agostino, Emma Giammattei, Francesco Soverina, Almerico Realfonzo. Sarà proiettato il film: Hotel Meina

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 24/4/2009, ore 15:00 - Roma, Liceo classico "Augusto", via Gela Ciclo: Il racconto cinematografico dell’Italia repubblicana

    La stagione dei movimenti (1968-1977)

    Introduzione, visione di brani del film "La meglio gioventù" (M.T.Giordana, 2003) e di documentari sul periodo per alunni di cinque classi V, a cura di Maria Rocchi.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 24/4/2009, ore 21:00 - Reggio Emilia

    Il Programma della Liberazione 2

    La notte della liberazione ore 18.00 Sinagoga, Via dell’Aquila, Reggio Emilia Presentazione itinerante audioguida mp3 "Hai sentito che storia?". Dopo il Viaggio della Memoria Paolo Nori e studenti del Viaggio della Memoria hanno realizzato un racconto riguardo alcuni luoghi / alcune foto prese dal libro "Hai visto che storia?", uscito il 25 aprile 2008. Registrato in studio come audioguida "Hai sentito che storia?" sui luoghi della Resistenza in centro storico, l’mp3 sarà scaricabile dai siti di Comune, Provincia, Istoreco, ARCI e delle scuole coinvolte. Circolo Arci Maffia, Viale Ramazzini Reggio Emilia ore 20.00 lambrusco e gnocco fritto ore 20.30 proiezione film "Viaggio della Memoria - Berlino 2009" di Andrea Mainardi ore 21.00 concerto Banda Bassotti ingresso libero

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 24/4/2009, ore 10:30 - Trevi, Teatro Clitunno

    Festa della Liberazione

    Il comune di Trevi e l’Isuc, per il 25 aprile, organizzano l’iniziativa in cui interverranno: Giuliano Nalli, sindaco di Trevi; Stefania Moccoli, assessore Pubblica Istruzione; Dino Renato Nardelli, responsabile Sezione didattica Isuc; Maria Selina Ametrano e Arnaldo Perrino, autori del volume Costituenti dall’Umbria. Un contributo alla nascita della democrazia; Fabrizio Bracco, presidente del Consiglio regionale dell’Umbria.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 24/4/2009, ore 9,00 - Ascoli Piceno

    LA NEGAZIONE DEL DISSENSO

    ERSECUZIONE E CONFINO POLITICO DEGLI ANTIFASCISTI DEL PICENO - RICERCA INTITOLATA AL DOTT. GIUSEPPE CESARI

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 24/4/2009, ore 11.00 - Mirandola - provincia Modena, Castello dei Pico

    L’ultimo lancio. Paracadutisti, Partigiani e Militari alleati durante la Liberazione: l’Operazione Herring nel Modenese

    La Mostra sull’"Operazione Herring" ha come immagine un emblematico quadro realizzato dal Maestro Carlo Rambaldi, ingegnoso creatore di pregevoli effetti speciali e di indimenticabili personaggi cinematografici come l’amatissimo alieno E.T., nonché vincitore di tre premi Oscar. Gli eventi che segnarono quei giorni di grande apprensione e coraggio sono illustrati da raffigurazioni pittoriche e sculture realizzate dai Maestri della Bottega degli Artisti di Ravarino di modena e dagli studenti dell’Istituto d’Arte Liceo Artistico "Dosso Dossi" di Ferrara e corredate da documenti, fotografie, filmati e uniformi d’epoca. La mostra resterà aperta fino al 3 giugno, sarà possibile visitarla il venerdì dalle ore 16.00 alle ore 19.00, sabato e domenica dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e nel pomeriggio dalle 16.00 alle 19.00 La mostra è collegata al convegno di studi storici in programma per il 23 aprile 2009 presso l’Accademia Militare di Modena. La Mostra verrà aperta il giorno 20 aprile presoo l’Accademia Militare stessa per poi essere spostata e inaugurata il 24 aprile a Mirandola presso il Castello dei Pico.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 24/4/2009, ore 17:30 - Offagna (Ancona)

    Museo della Liberazione di Ancona

    Inaugurazione venerdì 24 aprile 2009, ore 17.30 Offagna, Via dell’Arengo 11 Iniziativa in collaborazione con Regione Marche, Provincia di Ancona, Comune di Offagna, Comune di Ancona

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 24/4/2009, ore 18:00 - Gioia del Colle , liceo classico

    l’8 settembre 1943 a Gioia del Colle

    Per ricordare le vittime dell’8 settembre 1943 l’IPSAIC partecipa ad una giornata di studio che si svolgerà a Gioia del Cole nell’aula magna del Liceo Classico relazioni del prof. G. Esposito e del dr. Rubino

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 24/4/2009, ore 17:00 - Asti, Circolo aziendale Way Assauto "Remo Dovano"

    "La bella politica - La Resistenza, "Noi donne", il femminismo

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Asti organizza la presentazione del volume di Marisa Ombra "La bella politica". La "bella politica" è l’esperienza del partigianato, che Marisa Ombra vive come staffetta, macinando in solitudine centinaia di chilometri fra le colline dell’Astigiano e delle Langhe. Sono le discussioni con i compagni e le compagne, nel Pci, nei Gruppi di difesa della donna, nell’Unione donne italiane; i giri elettorali, il lavoro con le contadine, l’impegno in "Noi donne", il primo giornale politico femminile del dopoguerra. Con l’Autrice ne parleranno Laurana Lajolo e Mario Renosio.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 24/4/2009, ore 21:00 - San Martino Alfieri (At), Salone Comunale

    "San Martino Alfieri: storie e memorie di guerra"

    Il Comune di San Martino Alfieri, l’Associazione culturale "Per San Martino" e l’Israt presentano il filmato "Storie di memorie e di guerra". Si tratta della raccolta di testimonianze raccolte dall’associazione culturale locale per ricostruire la storia del paese durante la seconda guerra mondiale. Un’occasione unica per coinvolgere tutta la comunità locale nel raccontare la propria storia e nella raccolta delle proprie memorie per costruire una cittadinanza attiva e consapevole.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 24/4/2009, ore 10.00 - Acquavivva Picena (AP) 24 aprile - San Benedetto del Tronto 25 aprile

    24 Aprile Giornata della memoria : 27 novembre 1943 Il bombardamento di San Benedetto del Tronto e la fuga dei sanbenedettesi versi Acquaviva. Solidarietà e ospitalità 25 aprile : I Prefetti della Liberazione

    La città di San Benedetto del Tronto in collaborazione L’Istituto di Storia di Ascoli Piceno organizza l’evento con testimonianze dirette , ricordi documenti e filmati. Sabato 25 Aprile San Benedetto del Tronto " L’istituto prefettizio dal fascismo alla liberazione" Costantino Di Sante

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 24/4/2009, ore 21:00 - Porto Sant’Elpidio, Villa Murri

    Presentazione del libro I luoghi della Memoria. Itinerari della Resistenza marchigiana

    venerdì 24 aprile 2009, ore 21.00 Porto Sant’Elpidio, Villa Murri Iniziativa in collaborazione con Città di Porto Sant’Elpidio-Assessorato alla Cultura, Istituto di Macerata, Istituto di Fermo

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 24/4/2009, ore 20:30 - Biblioteca San Giovanni a Pesaro Ciclo: Resistenze

    Oltre il revisionismo - la difesa dei valori della Resistenza

    Saluto del Sindaco di Pesao Luca Ceriscioli. Interverranno: Giorgio DeSabbata, Senatore della Repubblica Italiana Emilio Bruni, Senatore della Repubblica Italiana Giacomo Scotti, scrittore e giornalista, collaboratore de "Il Manifesto" Pedrag Delibasic, regista e professore Emerito di Cinema all’Università di Belgrado con la testimonianza dei partigiani delle due sponde dell’Adriatico

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea della provincia di Pesaro e Urbino (ISCOP) - Pesaro


  • 24/4/2009, ore 09:00 - Gaggio Montano (BO)

    L’iconografia del dittatore

    Il 24 aprile 2009, ore 9-11, presso l’Aula magna dell’Istituto comprensivo di Gaggio Montano, via G. Giordani 40, Gaggio Montano (BO), si terrà il Corso di aggiornamento di storia culturale e didattica interdisciplinare per insegnanti dal titolo "L’iconografia del dittatore. Il "corpo del capo" nell’arte, nel cinema, nella propaganda, nella satira, nella parodia, con particolare riferimento alla politica dell’immagine nel fascismo", lezione pratica alla presenza degli allievi a cura di Maria Paola Morando, Isrebo.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 24/4/2009, ore 21:00 - Bulgarograsso (CO) Sala Civica del Comune

    Donne e Resistenza nel Comasco

    Intervento di Roberta Cairoli, autrice del libro Nessuno mi ha fermata. Antifascismo e Resistenza nell’esperienza delle donne del Comasco 1922-1945, organizzato dall’Istituto Perretta con l’Amministrazione comunale.

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 24/4/2009, ore 21:00 - Erba (CO), sala “Isacchi” dell’Istituto “Prina” in piazza Prina 1

    Presentazione della nuova edizione ampliata e riveduta del Taccuino degli anni difficili. Alta Brianza e Vallassina 1943-1945

    La nuova edizione del Taccuino verrà presentata nella sala "Isacchi" dell’Istituto "Prina" in piazza Prina 1 a Erba dall’Istituto Perretta e dal Comune di Erba. Successive presentazioni 25.4.09 – Lambrugo (ore 10, sala consiliare); Albavilla (ore 21, sala consiliare); 30.4.09 – Inverigo (ore 20,30, sala consiliare); 07.5.09 – Albese con Cassano (ore 21, Biblioteca comunale); 08.5.09 – Canzo (ore 21, sala consiliare); 09.5.09 – Castelmarte (ore 21, sala civica); 13.5.09 – Ponte Lambro (ore 21, sala consiliare); 15.5.09 – Lurago d’Erba (ore 21, sala consiliare).

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 24/4/2009, ore 20:45 - Alessandria

    Festa d’aprile. Musica e parole nell’anniversario della Liberazione. Concerto di Francesco Baccini

    Venerdì 24 aprile ad Alessandria al Cinema Ambra - Via Brigata Ravenna 8 alle ore 20.45 si terrà la Festa d’aprile. Musica e parole nell’anniversario della Liberazione e per la pace e l’amicizia tra i popoli. Francesco Baccini in concerto, Presentazione del film "ZOE" di Giuseppe Varlotta con la presenza del regista e alcuni attori.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 24/4/2009, ore 21:15 - Pontecurone (AL)

    Per le Celebrazioni del 25 Aprile a Pontecurone. I Ragazzi dell’Ovest spettacolo teatrale

    Venerdì 24 aprile a Pontecurone alle ore 21.15 - Oratorio San Francesco TeatrOvunque presenta I Ragazzi dell’Ovest dal libro di Pietro Porta - riduzione teatrale di Antonio Carletti, con Antonio Carletti - narratore, Santiago Moreno - chitarra, Facundo Moreno - chitarra, Tommaso Rolando - contrabbasso.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 24/4/2009, ore 10:30 - Napoli. Teatro Cilea, via S. Domenico 11

    64° anniversario della Liberazione

    Manifestazione organizzata da: Provincia di Napoli ICSR "Vera Lombardi" ANPI "Un giorno da ricordare. Una festa per sempre" Una mattinata dedicata al 64° anniversario della Liberazione Intervento della dott.ssa Giulia Buffardi, direttrice dell’ICSR. Filmati, interviste e canti della Resistenza.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 24/4/2009, ore 21.00 - Saint-Marcel - Ao, Municipio

    Donne di fronte alla guerra e nella Resistenza

    L’incontro si propone di valorizzare la presenza della donna nella Resistenza in Valle d’Aosta e di allargare lo sguardo sull’esito che la guerra e la guerra civile hanno avuto sul processo di costruzione della cittadinanza. Nel corso dell’intervento l’attrice Barbara Caviglia leggerà alcuni brani selezionati dall’Istituto storico della Resistenza in Valle d’Aosta per restituire la rappresentazione che di sè le donne hanno dato della loro esperienza. Intervento di Silvana Presa. Presenta la serata la dott.ssa Antonella Grange, responsabile della biblioteca di saint-Marcel

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta - Aosta


  • 24/4/2009, ore 17:00 - Verona, Presso la sede dell’Istituto Ciclo: Resistenza e dintorni. Per il 25 aprile 2009

    La parentesi. Società, popolazione e Resistenza in Veneto (1943-1945)

    Presentazione del volume di Emilio Franzina (Verona, 2009). Intervengono: Marco Borghi (Direttore Istituto veneziano di Storia della Resistenza e dell’età contemporanea) Maurizio Zangarini (Presidente IVrR - Università di Verona) Emilio Franzina (Presidente onorario IVrR - Università di Verona)

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 24/4/2009, ore 10:30 - Asti, Aula Magna Istituto Professionale "Q. Sella"

    "1929: La grande crisi"

    Nell’ambito del festival letterario "Passepartout" organizzato dalla Biblioteca Consorziale Astense, l’Istituto di Asti organizza un incontro sul tema "I primi trent’anni del Novecento: la cultura" che verterà sui seguenti argomenti: la letteratura europea degli anni Venti-Trenta, le città americane tra povertà, jazz, gangsterismo e divismo hollywoodiano, l’America profonda, il "furore" negli occhi degli John Steinbeck e i "ricchi, belli e dannati" di Scott Fitzgerald.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 24/4/2009, ore 21:00 - Erba (CO), sala “Isacchi” dell’Istituto “Prina” in piazza Prina 1

    Taccuino degli anni difficili. Alta Brianza e Vallassina 1943-1945

    Presentazione della nuova edizione ampliata e riveduta del Taccuino degli anni difficili. Alta Brianza e Vallassina 1943-1945 proposta dall’Istituto Perretta e dal Comune di Erba

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 24/4/2009, ore 10:30 - Sala del Consiglio provinciale di Pesaro Ciclo: Didattica della memoria (4° annualità)

    Resistenza, stragi nazifasciste, liberazione nella nostra provincia

    Il progetto "Didattica della memoria" per l’a.s. 2008/2009, coordinato da Donatella Giulietti (comandata ISCOP) e Paride Dobloni (storico ISCOP), rivolto a studenti e docenti degli istituti superiori, si articola in tre lezioni multimediali tenute dal Professor Paride Dobloni e realizzate con la parteciapzione attiva degli studenti del Polo Scolastico "Mamiani" di Pesaro (lettura e animazione di documenti distribuiti alle classi in progetto all’inizio dell’anno scolastico) sui seguenti argomenti: 1.La nascita del pregiudizio. I marginali nella storia d’Europa: indios, streghe, ebrei 2. Dalle leggi razzialia alla Shoah. Il caso degli ebrei nella Provincia di Pesaro e Urbino 3. Resistenza, stragi nazifasciste, liberazione nella nostra Provincia

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea della provincia di Pesaro e Urbino (ISCOP) - Pesaro


  • 24/4/2009, ore 10:00 - Rimini, Cineteca Comunale

    Incontro in cineteca: "Il partigiano Johnny"

    In occasione del 25 aprile 2009 in Cineteca Comunale sarà proiettato il film di Guido Chiesa tratto dal romanzo di Beppe Fenoglio "Il Partigiano Johnny". Presenta Lidia Gualtiero, responsabile della didattica, Istituto Storico di Rimini

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini - Rimini


  • 24/4/2009, ore 12:30 - Venezia, Ca’ Farsetti

    Docufilm "La Resistenza a Venezia, ieri e oggi"

    "E’ con iniziative di questo tipo che possiamo non disperdere, ma anzi far conoscere sempre più ai giovani, il patrimonio storico, morale e culturale lasciatoci dalla Resistenza". Il prosindaco della Terraferma, Michele Mognato, ha presentato con queste parole il docufilm "La Resistenza a Venezia ieri e oggi" realizzato dall’Ufficio Stampa del Comune di Venezia, proiettato in anteprima oggi, 24 aprile, a Ca’ Farsetti per gli operatori della stampa. "L’impegno dell’Amministrazione comunale di Venezia per far conoscere la storia della Resistenza in città - ha ricordato ancora Mognato - vanta un’attività di lunga data. Abbiamo organizzato i cosiddetti ’viaggi della memoria’ assieme all’Anpi per far vedere a migliaia di giovani studenti degli Istituti superiori cosa sono stati i campi di concentramento e la persecuzione di ebrei e minoranze. Questo bel filmato, magari arricchito da altre testimonianze, sarebbe auspicabile venisse distribuito nelle scuole per documentare la lotta di Liberazione nella nostra città." Il filmato, della durata di circa 45’ minuti, presenta un percorso della memoria, spiegato ad un giovane studente dal direttore dell’Istituto veneziano per la storia della Resistenza Marco Borghi, nei luoghi più significativi della lotta partigiana veneziana e mestrina, corredata dalle testimonianze di partigiani impegnati nella lotta antifascista. Proprio Borghi ha ricordato che la collaborazione tra l’istituto, la Pubblica amministrazione e i testimoni della Resistenza ha creato un circuito virtuoso grazie al quale è stato possibile realizzare questo significativo prodotto. Per l’ufficio stampa sono intervenuti il responsabile Enzo Bon e il curatore del filmato Umberto Zane. "Abbiamo voluto dare il nostro contributo affinchè non si disperdesse la memoria storica di un evento che ha restituito democrazia e libertà al nostro Paese ha affermato Bon, mentre Zane ha rilevato la piena disponibilità di tante persone per reperire materiali, foto, testimonianze.

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 24/4/2009, ore 20:30 - Favaro Veneto, Auditorium della Municipalità, Via Gobbi 19/D

    Un antifascista europeo

    Associazione Culturale Terra Antica Città di Venezia: Presidenza del Consiglio Comunale - Assessorato alla Produzione Culturale - Municipalità di Favaro Veneto Iveser Un antifascista europeo: incontro con Gerhard Hoffmann Lettura multimediale a cura del Gruppo teatrale "Il Vernacolo" diretto da Sandro Bortolotti Lettori: Lucia Cavasin, Riccardo De Angeli, Sandro Bortolotti, Sara Bortolotti Intermezzo musicale M° Luigi Calzavara (violino), M° Davide Furlanetto (fisarmonica)

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 24/4/2009, Venezia

    Nuovo sito web dell’Istituto di Venezia

    Dal 24 aprile è online il nuovo sito web dell’Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 23/4/2009, ore 14:00 - Roma, Liceo classico statale "Aristofane", Via Monte Resegone 3 Ciclo: Il colonialismo italiano dall’età liberale al fascismo

    Anche l’Italia ha il suo impero: il fascismo e l’Etiopia

    Lezione tenuta da Irma Staderini per una classe dell’ultimo anno del liceo.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 23/4/2009, ore 17:00 - Torino

    Ciclo di incontri "Le stagioni della memoria. Resistenze e politica nella scrittura delle donne"

    Giovedì, 23 aprile 2009 ore 17:00, presso la sala conferenze Istoreto, nell’ambito delle celebrazioni del 25 aprile 2009, ciclo di incontri "Le stagioni della memoria. Resistenze e politica nella scrittura delle donne": "La memoria della politica" e presentazione del volume "La bella politica. Resistenza, ’Noi donne’, femminismo", di Marisa Ombra. Il ciclo di incontri è stato organizzato dagli istituti: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea ’Giorgio Agosti’, Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia, Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d’Aosta / Institut d’histoire de la Résistance et de la société contemporaine en Vallée d’Aoste.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 23/4/2009, ore 10:00 - Caserta, Teatro Comunale

    Liberatori/Liberati, tre storie italiane

    Proiezione del documentario presso il teatro comunale di Caserta in una manifestazione pubblica alla quale parteciperanno le scuole casertane.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 23/4/2009, ore 10:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Il processo di costruzione dell’Europa

    Giornata di formazione dedicata ai giovani del Servizio civile ARCI. Lezione introduttiva di Annabella Gioia sulla storia e lo sviluppo dell’Unione Europea. A seguire proiezione del film "La strada di Levi" di D.Ferrario (2007).

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 23/4/2009, ore 11:00 - Istituto Comprensivo Statale di Loria (TV)

    Gli alunni delle classi terze incontrano "Masaccio", medaglia d’oro della Resistenza

    Storie della Resistenza ai piedi del Grappa Conducono: Lorenzo Capovilla (Presidente Istresco) e Amerigo Manesso (Direttore Istresco) Organizzazione: Istituto Comprensivo Statale di Loria (TV)

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 23/4/2009, ore 20:45 - Oderzo, Palazzo Moro (via Garibaldi)

    Incontro su: Memorie della Resistenza. Episodi di vita durante la guerra

    Relatore: Alessandro Casellato (Condirettore dell’Istresco) Una riflessione sui racconti, le testimonianze scritte, audio e video di chi ha vissuto in prima persona il movimento di liberazione. Organizzazione: èVENTICINQUE; Giovani per Oderzo Con il patrocinio del Comune di Oderzo

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 23/4/2009, ore 10:30 - Gualdo Tadino, Cinema Teatro Don Bosco

    Premiazione Concorso video "Memorie Migranti", V edizione

    Il Museo regionale dell’Emigrazione "Pietro Conti" con la collaborazione dell’Isuc e del Consiglio regionale dell’emigrazione organizza la premiazion della V edizione del concorso video "Memorie Migranti". I video che hanno partecipato al concorso sono stati valutati da una giuria composta da Michele Carrillo, Valerio Cuccaroni, Delfina Licata, Norberto Lombardi, Matteo Sanfilippo ed Alberto Sorbini. La premiazione sarà condotta da Tiziana Grassi, giornalista e autrice televisiva di Rai International e sarà ospite Roberto Scanarotti, giornalista e scrittore.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 23/4/2009, ore 9.00 - Modena, Accademia Militare Piazza Roma, 15

    L’ultimo lancio. Paracadutisti, partigiani e militari alleati durante la Liberazione: l’Operazione Herring nel Modenese

    Attraverso contributi scientifici inediti, il Convegno di studi intende ricostruire le vicende dell’"Operazione Herring" nel Modenese, inserite nel contesto più generale della lotta di Liberazione. L’obiettivo è di dar conto dello svolgimento dei fatti ma anche di fornire elementi di comprensione della complessità delle vicende, sciogliendone alcuni nodi interpretativi, come quello dei rapporti tra Esercito italiano, Partigiani e Alleati durante la Resistenza. Programma Inizio ore 9.00 Coordinamento: Claudio Silingardi, Direttore Istituto Storico di Modena Saluti: Gen. C.A. Roberto Bernardin, Comandante dell’Accademia Militare Gen. B. Giovanni Fantini, Presidente Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia Modena Ferrara Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia Comunicazioni: "Ricostituzione e ruolo dell’Esercito italiano dopo l’8 settembre 1943", Col. Antonino Zarcone Uffi cio Storico - Stato Maggiore Esercito; "Partigiani e missioni alleate in Emilia-Romagna", Marco Minardi Direttore dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Parma ore 11.00 Break Comunicazioni: "Aspetti militari dell’operazione Herring", Gen. B. Giovanni Giostra "Luoghi e protagonisti dell’Operazione Herring nel Modenese", Prof. Carlo Benfatti Dibattito Conclusioni: Lorenzo Bertucelli, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il convegno è promosso da Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia (ANPd’I) e Istituto storico di Modena Segreteria Organizzativa Convegno: Istituto storico di Modena, via C. Menotti, 137 - 41100 MO - Tel. 059.219442 e-mail: segreteria@istitutostorico.com

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 23/4/2009, ore 16:00 - Aula magna facoltà di Giurisprudenza Foggia

    attualità della costituzione e dell’antifascismo

    L’IPSAIC partecipa con l’Università di Foggia e la CGIL di Foggia ad una giornata di studio sulla attualità dell’antifascismo e della costiruzione. Relatori: Enrico Panini (CGIL) Giuliano Volpe (Rettore Univ. Foggia) Carlo Spartaco Capogreco ( Ist. A. Cervi) Vito Antonio Leuzzi

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 23/4/2009, ore 09:00 - Grosseto, Sala consiliare del Palazzo della Provincia

    Convegno "Storie di guerra totale in Toscana"

    Il 23 aprile, in occasione della Festa di Liberazione, l’Isgrec ha organizzato in collaborazione con Comune e Provincia di Grosseto, il convegno "Storie di guerra totale in Toscana". Programma del convegno: ore 9 "Fenomenologia della violenza di massa. La prospettiva antropologica" (Fabio Dei, Università degli Studi di Pisa); "Sant’Anna di Stazzema: storia di una strage e dei suoi molti perché" (Paolo Pezzino, Università degli Studi di Pisa); "Uccidere i civili" (Gianluca Fulvetti, Università degli Studi di Pisa) ore 15: "Violenze fasciste per il controllo del territorio: la strage dei Martiri d’Istia" (Marco Grilli, ISGREC); "Pioggia di bombe. Grosseto, 26 aprile 1943" (Giacomo Pacini, ISGREC); "Dai silenzi alle nuove memorie: la testimonianza di Ariel Paggi sulla deportazione di ebrei da Grosseto" (Luciana Rocchi, ISGREC)

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 23/4/2009, ore 14:30 - Torino

    convegno "Diritto alla memoria ed alla comunicazione: la risposta del Piemonte. La storia: scopriamo i Fondi librari delle Biblioteche speciali"

    Giovedì 23 aprile 2009, ore 14.30-18.30, nell’ambito delle celebrazioni della Giornata mondiale UNESCO del Libro e del Diritto d’Autore, il Coordinamento delle Biblioteche speciali e specialistiche torinesi (CoBiS) organizza il convegno "Diritto alla memoria ed alla comunicazione: la risposta del Piemonte. La storia: scopriamo i Fondi librari delle Biblioteche speciali". Biblioteca "E. Artom" - Comunità Ebraica di Torino, Piazzetta Primo Levi, 12 - Torino.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 23/4/2009, ore 22:00 - Ciclo: Resistenze Spettacolo teatrale tratto da "Linea gotica" di Cristoforo Mascioni Negri, arrangiamento testi e regia Federico Paino, musiche Rosso Colore.

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea della provincia di Pesaro e Urbino (ISCOP) - Pesaro


  • 23/4/2009, ore 8:00- - Perugia, Loggia di Ponente, Provincia di Perugia, Piazza Italia 1

    Dalla dittatura alla democrazia 1919-1948

    23-27 aprile 2009. Dalla dittatura alla democrazia 1919-1948, mostra documentaria organizzata dalla Provincia di Perugia, dall’Isuc e dall’Anpi.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 23/4/2009, ore 16:30 - Marche, Macerata

    1940-1948. Ricognizione delle fonti documentarie in Provincia di Macerata

    E’ giunto ad un primo traguardo il progetto di ricerca sulla Resistenza nel maceratese, avviato dalla presidenza del Consiglio provinciale insieme all’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Macerata e all’Università di Macerata -Dipartimento di Scienze delle Comunicazione. Giovedì 23 aprile alle 16,30 nella Sala consiliare della Provincia vengono presentati un libro ed un dvd entrambi frutto di una ricerca delle fonti documentarie degli anni 1940-1948. La ricerca è una ricognizione delle fonti documentarie conservate negli archivi dei 57 Comuni delle provincia di Macerata in un periodo che comprende alcune date significative delle storia d’Italia: 10 giugno 1940 (ingresso in guerra dell’Italia), 25 luglio 1943 (caduta di Mussolini), 8 settembre 1943 (firma dell’armistizio), 25 aprile 1945 (Liberazione), 2 giungo 1946 (nascita delle Repubblica). Nel dvd sono raccolte testimonianze audio video raccolte in tempi diversi e con strumenti della semplice passione amatoriale. A presentare libro e prodotto multimediale saranno Silvano Ramadori, presidente del Consiglio provinciale, che ha promosso l’iniziativa, Annalisa Cegna, direttrice dell’ISREC, Paola Magnarelli, direttrice del Dipartimento di Scienze della comunicazione dell’Università di Macerata. La presentazione è inserita nel programma delle manifestazioni per il 64° anniversario delle Liberazione promosse e coordinate dalla presidenza del Consiglio provinciale di Macerata.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 23/4/2009, ore 21:00 - Tortona (AL)

    Resistenti. A Tortona le celebrazioni per il 25 aprile

    Giovedì 23 aprile alle ore 21.00 a Tortona presso la Sala Giovani del Teatro Civico Testimonianza Video del Comandante della Divisione Partigiana Oltrepò, a cura di Piero Mega e Davide Bonaldo. Interverranno: Luchino Dal Verme, Carla Nespolo (Presidente ISRAL), Fedele Tranquilli (Presidente ANPI Sez. Tortona).

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 23/4/2009, ore 10:00 - Serravalle Scrivia (AL)

    Per le Celebrazioni del 25 Aprile conferenza del prof. Marco Revelli a Serravalle Scrivia presso la ditta K.M.E. (Europa Metalli)

    Il giorno 23 aprile alle ore 10.00 nella ditta K.M.E. (Europa Metalli) a Serravalle Scrivia il prof. Marco Revelli terrà una conferenza sul 25 aprile. L’iniziativa è organizzata dalle R.S.U.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 23/4/2009, Arquata Scrivia

    In occasione del 25 aprile presentazione del libro "Aria di Libertà. Storia di un partigiano bambino" di Federico Fornaro

    Giovedì 23 aprile ad Arquata Scrivia presso il Salone Polifunzionale della SOMS di Arquata Scrivia si terrà la presentazione del libro "Aria di Libertà. Storia di un partigiano bambino" di Federico Fornaro.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 23/4/2009, ore 10:00 - Caserta, Teatro Comunale

    64° anniversario della Liberazione

    Per celebrare la ricorrenza del 64° anniversario della Liberazione, giovedì 23 aprile 2009, il Comune di Caserta, Assessorato alla Cultura, in collaborazione con il Centro Studi "Francesco Daniele" e l’Istituto storico della Resistenza, ha organizzato una manifestazione pubblica che avrà inizio alle ore 10,00 presso il teatro comunale di Caserta, con la partecipazione delle scuole casertane. Il tema dell’incontro con la cittadinanza e gli studenti verte sul ruolo avuto nella lotta al nazi-fascismo da tante donne e uomini che con il loro sacrificio ed il loro coraggio, rimasti spesso sconosciuti, hanno offerto un contributo importante alla causa della democrazia e della libertà italiane. Presentati da Clementina Ferraiolo, interverranno l’assessore alla Cultura comunale dott. Gianfranco Fierro ed il dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale dott. Vincenzo Di Matteo, che porteranno i saluti delle rispettive amministrazioni, e quindi lo storico Felicio Corvese che traccerà un quadro degli avvenimenti che segnarono la lotta di liberazione nazionale. Seguirà quindi la proiezione del video "Liberatori/Liberati, tre storie italiane", realizzato dal Centro Studi Daniele/ICSR. che propone le vicende, particolarmente drammatiche e significative, riguardanti gli anni della guerra e dell’occupazione tedesca, di due cittadini casertani, Paolo Bernardi e Vincenzo Limongi, e del cittadino di Faicchio, in provincia di Benevento, Giuseppe Crocco. Alla manifestazione parteciperanno gli autori che hanno collaborato alla realizzazione del documentario ed i testimoni Nikea Albanese Severino, Paolo Bernardi, Giuseppe Crocco, Anna Giordano e Mario Pignataro, i quali racconteranno le loro esperienze e risponderanno alle domande degli studenti

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 23/4/2009, ore 21:00 - Marche, Civitanova Marche

    Pochissimi inevitabili bastardi

    Presentazione del libro: Matteo Petracci "Pochissimi inevitabili bastardi. L’oposizione dei maceratesi al fascismo. Dal biennio rosso alla caduta del regime." ed. Il lavoro editoriale, Ancona 2009 ore 21:00, Biblioteca Zavatti, Civitanova Marche.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 23/4/2009, Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza

    Le opere vincitrici della sesta edizione di Filmare la storia. Premiazioni il 23 e 24 aprile a Torino

    Ecco le nove opere vincitrici (due ex aequo) dell´edizione del 2009 di "Filmare la storia", fra concorso e premi speciali, e le sei menzioni attribuite dalle giurie. Premiazioni a Torino il 23 e 24 aprile (si veda nell’allegato il programma). PREMIO "FILMARE LA STORIA" 2009 Elementari PIAZZA GIOCANDO´ Istituto Comprensivo di Montefalcone (BN), classi III, IV e V Il video mette a confronto i giochi di ieri e di oggi attraverso un alternarsi di fiction, interviste e animazioni. Le persone più anziane del paese spiegano come con due piccoli pezzi di legno, dei bottoni o dei sassolini riuscivano a dirvertirsi,mentre i disegni animati dei ragazzi illustrano come le attività ludiche di oggi si svolgano davanti alla televisione o al computer. Medie LA MEMORIA CHE VIVE Istituto Comprensivo "Pietro Da Cemmo" di Capo di Ponte (BS), scuola media classi I, II e III, scuola primaria classe V Il video ricostruisce, attraverso un percorso cronologico, le fasi della deportazione nazista: rastrellamenti per le vie del paese, smistamento alla stazione dei treni e viaggio su un carro bestiame, arrivo al campo di concentramento, dove avviene l´annullamento della persona. Accompagnano il documentario varie testimonianze, immagini d´epoca e scene relative all´allestimento di una mostra sull´Olocausto. Superiori L´OMBRA DELLA MIA CASA Istituti Superiori "Fanti" e "Vallauri" di Carpi, Istituti Superiori "Sigonio" e "San Carlo" di Modena L´opera documenta, in forme espressive non tradizionali, il percorso di esplorazione da parte di alcuni studenti della storia e dell´attuale condizione delle comunità dei sinti italiani. Perno di questo percorso conoscitivo il viaggio e la visita al ´lager degli zingari´ di Birkenau. PREMIO 25 APRILE Medie TRE STORIE PER UNA COSTITUZIONE Scuola media "Poggi – Carducci" di Sarzana (SP), classe III G Il video affronta il tema della Resistenza attraverso la documentazione di tre diversi percorsi conoscitivi di cui sono protagonisti gli studenti: la visita al Museo Audiovisivo della Resistenza delle provincie di Massa Carrara e La Spezia, la raccolta delle testimonianze di due ex partigiani, la ricostruzione di un´azione partigiana avvenuta a Sarzana. Superiori Premio ex aequo a PARTIGIANI CALABRESI Itis "Panella" di Reggio Calabria – classi IV AT e V AT – elettronica e telecomunicazioni Il documentario, realizzato sulla base delle interviste rilasciate da quattro ex partigiani calabresi, evidenzia la grande partecipazione dei meridionali ai venti mesi della guerra di liberazione dal nazifascismo. Alcuni momenti storici sono stati ricostruiti attraverso un filmato di finzione di cui gli studenti sono protagonisti, mentre il massiccio innevato dell´Aspromonte è il contesto della messa in scena. E a L’ULTIMO PARTIGIANO Liceo classico linguistico "V. Gioberti" di Torino, laboratorio video Wunderkammer Un gruppo di ragazzi di oggi decide di passare un fine settimana in una baita di montagna. Il loro diventerà un viaggio nel tempo, nella memoria, che offrirà la possibilità di un incontro surreale e toccante: un partigiano ferito dai tedeschi... PREMIO CITTA´ DI TORINO IL MURO Istituto d´Arte "Aldo Passoni" di Torino, classe V Ds Durante la guerra civile spagnola del 1936 - 1939 il giovane antifascista Pablo Ibbieta viene imprigionato, insieme ad alcuni suoi compagni. Attraverso una lunga meditazione sulla morte, sottoposto ad interrogatorio, decide di mentire sul nascondiglio dell´eroe della lotta contro Franco Ramon Gris. Ma accade qualcosa di imprevedibile... Il film si ispira all´omonimo racconto di J.P. Sartre. PREMIO REGIONE PIEMONTE STORIA E STORIE DI CELLULOIDE Itis "Giulio Ciampini" di Novi Ligure (AL), classe V e Liceo Biologico Il video ricostruisce il complesso rapporto tra il cinema e la seconda guerra mondiale, analizzando le modalità dell´impiego bellico della cinematografia, la produzione filmica italiana utilizzata dal regime come strumento di propaganda e, infine, i film che diventano specchio della società nella produzione cinematografica neorealista. Il video è stato realizzato attraverso l´uso di molto materiale d´archivio, fotografico e iconografico in genere, interviste e interventi grafici. LE DONNE SONO MAGLIE Liceo Scientifico "Benedetto Croce" di Roma, classe V A Sintesi video di un percorso di analisi della vicenda della Shoah vista dalla parte delle donne, con brani di interviste a deportate e immagini che partono da quelle di Leni Riefenstahl del congresso di Norimberga del partito nazista del 1934 per arrivare alle riprese del Memoriale di Gerusalemme. MENZIONI SPECIALI TU SARAI Istituto Comprensivo di Montefalcone (BN), classi III, IV e V Video realizzato con la tecnica dell´animazione, alternata a immagini filmate, per visualizzare l´importanza della figura dei nonni, portatori di esperienza e testimoni della microstoria e della macrostoria. QUEI GIORNI A LICCIANA Istituto Comprensivo "I. Cocchi" di Licciana Nardi (MS), classe III A e B L´opera prodotta è una docufiction che unisce materiali filmici di repertorio, relativi all´ultimo periodo della seconda guerra mondiale alla messa in scena di un drammatico evento di storia locale, avvenuto a Licciana tra il 6 e il 7 aprile 1945. Il quei giorni ci fu un rastrellamento e gli abitanti del paese temettero di subire una strage come quelle di Vinca e San Terenzo nel lunigianese. LA CONOSCENZA RENDE LIBERI Istituto Comprensivo di Caerano di San Marco (TV), classi IV A e IV B Il video è il resoconto di una giornata di scuola un po´ diversa, trascorsa ad ascoltare le lunghe testimonianze di tre ex internati militari italiani deportati in Germania, che rispondono,, con linguaggio semplice ed efficace, alle domande degli alunni. UGUAGLIANZA, PACE, LIBERTA’. DALLA RESISTENZA ALLA COSTITUZIONE Istituto Comprensivo "E. De Amicis" di Luserna S. Giovanni (TO), classi IV e V L´incontro con i protagonisti e i testimoni della Resistenza e la lettura parallela di alcuni articoli della Costituzione italiana sono la trama del percorso svolto con i bambini, alla ricerca della radici della carta costituzionale e dei principi che la animano. RIME ALLA STORIA Istituto Tecnico Industriale "G. Marconi" di Lugo (RA) Un video musicale rap composto a partire da domande e pensieri di ragazzi di oggi che percorrono le strade della loro città chiedendosi da dove provenga la libertà di cui godono: mentre vanno incontro agli amici i giovani protagonisti attraversano luoghi segnanti dalla Lotta di liberazione e rievocano coloro che hanno lottato per conquistarcela. LA FERRIERA DI CREMA Liceo Tecnologico "Galilei" di Crema (CR), classe IV B La ferriera di Crema ora non c´è più, ma per gran parte del Novecento è stata una delle più importanti fabbriche della città e ha dato lavoro a molte famiglie. Il film racconta le storie di alcuni che vi hanno lavorato. I ragazzi incontrano i testimoni ambientando le interviste a scuola e in una casa del villaggio operaio.

    Notizia di: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza - Torino


  • 23/4/2009, ore 17:00 - Villar Perosa (To)

    Inaugurazione del nuovo allestimento del Centro di Documentazione sulla Resistenza nelle Valli Chisone e Germanasca

    Venerdì 24 aprile 2009 - Perosa Argentina, Parco ’E. Gay’ capanno ANPI ore 17.00, inaugurazione del nuovo allestimento del Centro di Documentazione sulla Resistenza nelle Valli Chisone e Germanasca. Nell’occasione verrà presentata la mostra "Perosa Argentina in guerra" a cura di Barbara Berruti e Andrea D’Arrigo e annunciata la proiezione del documentario: "Una valle in guerra: foto di gruppo in Val Chisone" realizzato a partire dal montaggio di 10 interviste realizzate tra settembre 2008 e febbraio 2009 da Fabiana Antonioli, Barbara Berruti, Luciano Boccalatte e Andrea D’Arrigo.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 23/4/2009, Reggio Emilia

    Hai sentito che storia?

    Audioguida mp3 "Hai sentito che storia" Dopo il Viaggio della Memoria 2009 lo scrittore Paolo Nori ed alcuni studenti partecipanti al viaggio hanno creato l’audioguida che fa parlare sette luoghi importanti per la storia di Reggio Emilia. Scarica l’mp3 „Hai sentito che storia" dal sito di Istoreco!

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 23/4/2009, ore 22:00 - Circolo Arci di Villa Fastiggi Ciclo: Resistenze

    Spettacolo teatrale "Linea Gotica"

    Spettacolo teatrale tratto da "Linea gotica" di Cristoforo Moscioni Negri, arrangiamento testi e regia di Federico Paino, musiche di Rosso Colore

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea della provincia di Pesaro e Urbino (ISCOP) - Pesaro


  • 23/4/2009, ore 18:00 - Venezia, Casa del Cinema Ciclo: "Fischia il vento". Cinema e Resistenza (proiezioni e incontri)

    La notte di San Lorenzo dei fratelli Taviani

    S’intitola Fischia il vento, come l’incipit di una celebre canzone della Resistenza, la rassegna in programma nel mese di aprile alla Casa del Cinema, promossa dal Circuito Cinema Comunale in collaborazione con il Tars dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e con l’Istituto Veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea, con proiezioni e incontri sui temi della lotta di liberazione che si dipaneranno lungo tutto il mese. Curata dal critico Giuseppe Ghigi, la rassegna prenderà le mosse giovedì 2 aprile, alle 17, dalla presentazione del suo libro La memoria inquieta. Cinema e Resistenza, edito dalla veneziana Cafoscarina, un lungo excursus sul cinema d’ambientazione resistenziale (circa sessanta film) che offre nuovi motivi di riflessione al tema dei rapporti fra il cinema e la storia nell’affrontare le differenti modalità di rappresentazione cinematografica di una memoria mai completamente condivisa nel nostro Paese. "La Resistenza – osserva Ghigi – è un oggetto storico ‘ingombrante’, che si vorrebbe mito unitario e fondativi della nostra Repubblica, al contempo memoria di parte, che ancora oggi divide: una memoria, appunto, ‘inquieta’". Nella giornata inaugurale (h. 18/21) l’emblematico lavoro recente di Daniele Gaglianone I nostri anni, mentre nei giorni successivi la rassegna proporrà, sempre con doppio spettacolo alle 18 e alle 21, Corbari di Valentino Orsini (martedì 7 aprile), Achtung! Banditi! di Carlo Lizzani (giovedì 9), Libera amore mio di Mauro Bolognini (martedì 14), Il caso Martello (giovedì 16), Il terrorista di Gianfranco De Bosio (martedì 21), La notte di San Lorenzo dei fratelli Taviani (giovedì 23), l’anteprima di Terre rosse del giovane Dennis Dellai (martedì 28) e infine Uomini e no ancora di Valentino Orsini (giovedì 30). Tre gli incontri di approfondimento: Libere: le donne nella resistenza su cui interverrà Maria Teresa Sega (martedì 14, alle 17), La Resistenza a Venezia di cui si occuperà Marco Borghi (martedì 21, alle 17) e infine Fare un film sulla resistenza con 25.000 euro, che vedrà la partecipazione del regista Dennis Dellai (martedì 28, alle 17). Schede e servizi nel numero di aprile del mensile Circuito Cinema, già in distribuzione nelle sale e negli esercizi convenzionati CinemaPiù, disponibile anche on line al sito www.comune.venezia.it/cinema/ Ingresso alla rassegna per i Soci CinemaPiù. E’ consigliata la prenotazione. Per tutta la durata della rassegna presso la biglietteria della Casa del Cinema sarà in vendita il libro La memoria inquieta.

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 22/4/2009, ore 16.30 - Reggio Emilia, Parco della Resistenza, Via Falcone (in caso di pioggia al Liceo magistrale)

    All’interno delle iniziative di formazione annuale della sezione didattica denominata "Prendi il tempo": La Resistenza spiegata…ai giovani

    La Resistenza spiegata…ai giovani "Ogni volta che in Italia si parla di Resistenza, immancabilmente, volano gli insulti; a chi si scaglia contro il 25 aprile e si propone di abolirlo, sono in tanti a rispondere con una mozione degli affetti <La Resistenza non si tocca>, frase che si esaurisce nel momento i cui viene retoricamente enunciata. A forza di non toccarla, nessuno sa più cosa sia. Coloro che così si lamentano evitano di domandarsi perché quando si parla di Resistenza i ragazzi della tua età ostentino indifferenza o magari si trastullino con un busto del Duce". Studenti e docenti delle scuole reggiane partecipanti ai viaggi della memoria e non, incontrano lo scrittore, storico e saggista Alberto Cavaglion, autore di numerose opere fra cui la riedizione di "La resistenza spiegata a mia figlia". L’incontro è comunque aperto al pubblico.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 22/4/2009, ore 17:00 - Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6 Ciclo: I sentieri della libertà in Valsesia - Quarta edizione

    La battaglia del Sasso Cardino

    Seconda lezione della quarta edizione del corso di aggiornamento "I sentieri della libertà in Valsesia", organizzato dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", in coerenza con i contenuti del progetto Interreg Italia-Francia-Svizzera "La memoria delle Alpi". Tema dell’incontro: La battaglia del Sasso Cardino. Memorie della lotta di liberazione nelle frazioni di Cravagliana, dal libro "Orecchini di ciliegie" di Maria Augusta Galletti. Relatori: Enrico Pagano, Elisa Astori, con la partecipazione dell’autrice del volume.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 22/4/2009, ore 17:00 - Reggio Emilia

    Il Programma della Liberazione 1

    giovedì 23 aprile 2009 Reggio Emilia, Teatro Valli Sala degli specchi ore 17.00 presentazione del volume di Amos Conti e Michele Becchi "22.000 bombe su Reggio Emilia"

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 22/4/2009, Reggio Emilia e provincia

    La settimana della liberazione, eventi a Reggio Emilia per il 25 aprile e dintorni

    mercoledì 22 aprile 2009 Reggio Emilia, Parco della Resistenza, Via Falcone ore 16.30 "La Resistenza spiegata…ai giovani" Studenti e docenti delle scuole reggiane incontrano lo scrittore, storico e saggista Alberto Cavaglion, autore di "La resistenza spiegata a mia figlia". giovedì 23 aprile 2009 Reggio Emilia, Teatro Valli, Sala degli specchi ore 17.00 presentazione del volume di Amos Conti e Michele Becchi "22.000 bombe su Reggio Emilia" venerdì 24 aprile 2009 Reggio Emilia La notte della liberazione Cambiamento programma ore 18.00 Sinagoga, Via dell’Aquila Presentazione itinerante audioguida mp3 "Hai sentito che storia?". Dopo il Viaggio della Memoria Paolo Nori e studenti del Viaggio della Memoria hanno realizzato un racconto riguardo alcuni luoghi / alcune foto prese dal libro "Hai visto che storia?", uscito il 25 aprile 2008. Registrato in studio come audioguida "Hai sentito che storia?" sui luoghi della Resistenza in centro storico, l’mp3 sarà scaricabile dai siti di Comune, Provincia, Istoreco, ARCI e delle scuole coinvolte. Circolo Arci Maffia, Viale Ramazzini ore 20.00 lambrusco e gnocco fritto ore 20.30 proiezione film "Viaggio della Memoria - Berlino 2009" di Andrea Mainardi ore 21.00 concerto Banda Bassotti ingresso libero sabato 25 aprile 2009 Ligonchio ore 10.00 partenza "Sentieri Partigiani" dall’Ostello dei Balocchi. Testimonianza di Fernando "Toni" Cavazzini (ANPI). Reggio Emilia ore 15.30 Cinema Rosebud, Via Medaglie d’oro della Resistenza film "Ragazzi di Vezzano" - La fuga dal carcere di San Tommaso

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 22/4/2009, ore 11:00 - Istituto Comprensivo Statale “G. Marconi” di Cassola (VI)

    Gli alunni delle classi terze incontrano "Masaccio", medaglia d’oro della Resistenza

    Storie della Resistenza ai piedi del Grappa Conducono: Lorenzo Capovilla (Presidente Istresco) e Amerigo Manesso (Direttore Istresco) Organizzione: Istituto Comprensivo Statale "G. Marconi" di Cassola (VI)

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 22/4/2009, ore 17:00 - Castel Giorgio (Tr), Aula Consiliare

    25 aprile. Festa della Liberazione

    Il comune di Castel Giorgio assieme all’Isuc organizza la presentazione del volume di Maria Selina Ametrano e Arnaldo Perrino, Costituenti dall’Umbria. Un contributo alla nascita della democrazia, Perugia, Isuc; Foligno, Editoriale Umbra, 2008. Interventi di Tommaso Rossi, ricercatore Isuc e degli autori.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 22/4/2009, ore 17.45 - Gorizia

    Orizzonti di guerra

    Mercoledì 22 aprile, alla Sala del Consiglio Provinciale (g. c.) di Gorizia, Corso Italia 55, la Provincia di Gorizia, la Sezione di Gorizia del Club Alpino Italiano, l’Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nel Friuli Venezia Giulia, presentano il volume di Fabio Todero: "Orizzonti di guerra. Carso 1915-1917" (Quaderni di "Qualestoria" n. 20, Irsml FVG, Trieste 2008). Ne parlano Marko Mosetti (Direttore "Alpinismo Goriziano", CAI Gorizia), Paolo Malni (Irsml FVG). Sarà presente l’autore.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 22/4/2009, ore 17.00 - Modena, Biblioteca la Rotonda

    Libertà vo cercando. Letture con Irene Guadagnini

    Un tragitto storico che si snoda idealmente tra le leggi fasciste del 1926 e la proclamazione della costituzione italiana nel 1948. Brani narrativi, autobiografici, poetici e documentazioni storiche, che seguono il percorso di liberazione non solo dall’ occupazione tedesca degli ultimi anni di guerra, ma dallo stesso regime fascista, attraverso la sotterranea ma costante opposizione durante il ventennio. Iniziativa promossa da Biblioteca Rotonda, Modena circoscrizione 3, Istituto storico di Modena INFO: Biblioteca Rotonda - via Casalegno 42, Modena - tel. 059 441919 orario di apertura: lunedì 14-20 • da martedì a sabato 9-20 www.comune.modena.it/biblioteche

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 22/4/2009, ore 18.00 - Modena, Sala del Consiglio Provinciale

    Un paltò per l’Onorevole. Gina Borellini Medaglia d’oro della Resistenza

    Presentazione della biografia della partigiana e onorevole possidiese Gina Borellini. Volume di Caterina Liotti e Mariagiulia Sandonà, con inventario di Mariacristina Galantini. Programma: saluti di Emilio Sabattini, Presidente Provincia di Modena, Giorgio Pighi, Sindaco di Modena. Interverranno Patrizia Gabrielli (Università di Siena), Claudio Silingardi, direttore Istituto storico di Modena. Conclusioni di Maria Giuseppine Muzzarelli Assessore Pari Opportunità Regione Emilia Romagna. Saranno presenti le autrici. L’iniziativa è promossa dal Centro Documentazione Donna in collaborazione con Istituto Storico di Modena

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 22/4/2009, ore 09:30 - Grosseto, Stanza della memoria dell’ISGREC

    Mattina di festa con la scuola

    Il 22 aprile, dalle ore 9,30 alle ore 12,30, l’Istituto rimarrà aperto per letture e proiezioni per bambini e ragazzi della scuola dell’obbligo. E’ consigliabile la prenotazione.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 22/4/2009, ore 21:00 - Grosseto, Stanza della Memoria dell’ISGREC

    Proiezione privata del film di Spike Lee

    Nel quadro delle iniziative per la festa di Liberazione è prevista alle ore 21 (Stanza della memoria dell’ISGREC) una ulteriore occasione di incontro e discussione: la proiezione del film di Spike Lee "Miracolo a Sant’Anna". E’ consigliabile prenotare

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 22/4/2009, ore 17:00 - Sala del Buonarrivo, Rimini

    22 Aprile 2009

    In occasione del 25 aprile 2009 alle ore 17 nella Sala del Buonarrivo, Corso d’Augusto 231 Paolo Sorcinelli presenterà il libro "IL FASCISMO DEGLI ITALIANI. Una storia sociale" di Patrizia Dogliani. Sarà presente l’autrice. L’iniziativa è promossa dall’Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Italia Contemporanea di Rimini. PATRIZIA DOGLIANI è docente di Storia contemporanea presso l’Università di Bologna. Svolge anche attività di insegnamento e di ricerca all’estero. E’ autrice di numerosi saggi e libri relativi alla storia italiana ed europea del Novecento. PAOLO SORCINELLI è docente di Storia Sociale presso l’Università di Bologna. Fa parte del Dipartimento di Discipline Storiche e dal 2001 svolge attività didattica nel Polo scientifico Didattico di Rimini (corso di laurea in Culture e Tecniche del costume e della moda). E’ responsabile di ImaGO online.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini - Rimini


  • 22/4/2009, ore 18:00 - Novi Ligure

    64° Anniversario della Liberazione, 22-27 aprile a Novi Ligure

    Mercoledì 22 aprile alle ore 18.00 presso il Teatro Giacometti (ex ILVA) "Concerto per la Pace" con la Corale Giovanile della Bosnia Erzegovina Omladinski Hor della città di Zenica. Sabato 25 aprile a partire dalle ore 10.00 in piazza Pascoli - Monumento ai Caduti raduno dei partecipanti, Messa al campo e saluti delle autorità. Commemorazione tenuta dall’Assessore della Regione Piemonte Daniele Borioli.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 22/4/2009, ore 17:30 - Verona, Presso la sede dell’Istituto Ciclo: Resistenza e dintorni. Per il 25 aprile 2009

    Ideologia della morte e violenza in una provincia dell’ordine Nuovo

    Conferenza di Luigi Ganapini (Fondazione ISEC -Universitàà di Bologna). LA CONFERENZA E’ STATA RINVIATA A DATA DA DESTINARSI

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 22/4/2009, ore 15:00 - Venezia

    Dall’Ospedale Civile al monumento alla Partigiana veneta: visita guidata

    Municipalità di Venezia, Murano, Burano Iveser Dall’Ospedale Civile al monumento alla "Partigiana veneta" Percorso conoscitivo all’interno del sestiere di Castello Visita guidata a cura di Giulio Bobbo, Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 21/4/2009, ore 10:30 - Asti, Aula Magna Istituto Professionale "Q. Sella"

    "1929: La grande crisi"

    Nell’ambito del festival letterario "Passepartout" organizzato dalla Biblioteca Consorziale Astense, l’Istituto di Asti organizza un incontro sul tema "I primi trent’anni del Novecento: la cultura" che verterà sui seguenti argomenti: la letteratura europea degli anni Venti-Trenta, le città americane tra povertà, jazz, gangsterismo e divismo hollywoodiano, l’America profonda, il "furore" negli occhi degli John Steinbeck e i "ricchi, belli e dannati" di Scott Fitzgerald.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 21/4/2009, ore 15:00 - Istituto Tecnico per il Turismo “F. Da Collo” – Conegliano (TV)

    Incontro su: Il progetto educativo del fascismo dall’ONB alla GIL

    Relatore: Amerigo Manesso (Direttore Istresco)

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 21/4/2009, ore 9:30 - Colfiorito (Foligno), Le Casermette

    Grammatiche della memoria

    Laboratorio didattico sul luogo curato dalla Sezione didattica dell’Isuc rivolto a studenti del Liceo scientifico, tecnologico e linguistico "E. Majorana" di Orvieto, Introduzione e coordinamento di Dino Renato Nardelli.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 21/4/2009, ore 18:00 - Bologna, Istituto Parri, via Sant’Isaia 20

    Inaugurazione mostra "Con il passo dei più deboli. Argentina Altobelli e i suoi tempi"

    L’Istituto Parri di Bologna ospita dal 21 aprile al 9 maggio la mostra "Con il passo dei più deboli. Argentina Altobelli e i suoi tempi" promossa dalla Fondazione Argentina Bonetti Altobelli e dalla CGIL Emilia-Romagna, a cura di Ludovico Testa. Tra pubblico e privato, tra famiglia e militanza verrà ripercorsa la vicenda politica e umana di Argentina Altobelli (1866-1942), segretaria della Federterra e dirigente del Partito socialista italiano, protagonista delle lotte delle masse rurali e del nascente movimento di emancipazione femminile. Inaugurazione martedì 21 aprile 2009 alle ore 18 con il curatore e, tra gli altri, il sindaco Sergio Cofferati e Carlo Ghezzi, presidente della Fondazione Di Vittorio. Apertura ordinaria fino al 9 maggio nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì, dalle 16 alle 19, sabato dalle 10 alle 13. Aperture straordinarie: 25 aprile e 1° maggio, dalle 10 alle 19. Ingresso da via Sant’Isaia 20 (entrata del Museo della Resistenza di Bologna). Ingresso gratuito. Info: Fondazione Argentina Bonetti Altobelli, tel. 051 294734, Nadia_Presi@er.cgil.it Istituto Parri, tel 051 3397211, istituto@istitutoparri.it

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 21/4/2009, ore 15:30 - Rimini, Cineteca comunale

    C’era una volta la Jugoslavia ...

    VIII ed ultima lezione del seminario di formazione "Comprendere i genocidi del XX secolo" tenuta da Lidia GUALTIERO, responsabile della sezione didattica Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Italia contemporanea di Rimini. "La letteratura serba, croata, fu la nostra, il grande poeta montenegrino, gli scrittori della Bosnia, erano nostri, o meglio, universali, senza confini, né barriere linguistiche. [...] Credevamo che nell’Altro, in tanti Altri risiedesse la nostra ricchezza. Che il nostro destino fosse comune. E il nostro paese, il più bello del mondo. (Melita Richter Malabotta, sociologa, nata a Zagabria) Leggere, ascoltare voci e testimonianze da una nazione che non c’è più, per porsi domande e cercare possibili risposte.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini - Rimini


  • 21/4/2009, ore 18:00 - Venezia, Casa del Cinema Ciclo: "Fischia il vento". Cinema e Resistenza (proiezioni e incontri)

    Il terrorista di Gianfranco De Bosio

    S’intitola Fischia il vento, come l’incipit di una celebre canzone della Resistenza, la rassegna in programma nel mese di aprile alla Casa del Cinema, promossa dal Circuito Cinema Comunale in collaborazione con il Tars dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e con l’Istituto Veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea, con proiezioni e incontri sui temi della lotta di liberazione che si dipaneranno lungo tutto il mese. Curata dal critico Giuseppe Ghigi, la rassegna prenderà le mosse giovedì 2 aprile, alle 17, dalla presentazione del suo libro La memoria inquieta. Cinema e Resistenza, edito dalla veneziana Cafoscarina, un lungo excursus sul cinema d’ambientazione resistenziale (circa sessanta film) che offre nuovi motivi di riflessione al tema dei rapporti fra il cinema e la storia nell’affrontare le differenti modalità di rappresentazione cinematografica di una memoria mai completamente condivisa nel nostro Paese. "La Resistenza – osserva Ghigi – è un oggetto storico ‘ingombrante’, che si vorrebbe mito unitario e fondativi della nostra Repubblica, al contempo memoria di parte, che ancora oggi divide: una memoria, appunto, ‘inquieta’". Nella giornata inaugurale (h. 18/21) l’emblematico lavoro recente di Daniele Gaglianone I nostri anni, mentre nei giorni successivi la rassegna proporrà, sempre con doppio spettacolo alle 18 e alle 21, Corbari di Valentino Orsini (martedì 7 aprile), Achtung! Banditi! di Carlo Lizzani (giovedì 9), Libera amore mio di Mauro Bolognini (martedì 14), Il caso Martello (giovedì 16), Il terrorista di Gianfranco De Bosio (martedì 21), La notte di San Lorenzo dei fratelli Ta