Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.reteparri.it/home/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5837
Seleziona una pagina

Eventi e news: archivio 2005-2011

Seleziona un'altro anno dall'elenco: 2011 2010 2009 2008 2007 2006 2005

Eventi e news degli istituti della rete INSMLI nell'anno 2010


  • 29/12/2010, ore 18:00 - Biblioteca provinciale di storia contemporanea "U. Toria" Corso mazzini, 39 Ascoli Piceno

    Il brigantaggio e i partigiani del Papa Re

    Conferenza Concerto in occcasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 23/12/2010, ore 9:30 - Auronzo di Cadore (BL)

    “Lettere dal fronte” – laboratorio didattico sulla I guerra mondiale

    Nel quadro della collaborazione tra ISBREC e Museo Storico del 7° Reggimento Alpini, giovedì 23 dicembre il docente comandato ha incontrato gli allievi della classe III A dell’Istituto Secondario di I Grado di Auronzo di Cadore per svolgere il laboratorio “Lettere dal fronte”, nel corso del quale, dopo una breve lezione introduttiva, gli studenti hanno potuto confrontarsi con documenti della I guerra mondiale, per ricostruire la vita al fronte di un soldato bellunese. Ha fatto seguito la visita guidata al museo del 7° Alpini.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 22/12/2010, ore 17:00 - Torino, Istoreto, via del Carmine 13

    Omaggio a Marisa Pola Quazza

    In collaborazione con il Comitato dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, l’incontro delinea la figura di Marisa Piola Guazza, curatrice dei carteggi di Quintino Sella. Interventi di Claudio Dellavalle, Umberto Levra, Luciano Boccalatte.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 22/12/2010, ore 16:30 - Recanati, aula magna Liceo "Leopardi", via Aldo Moro

    Tracce di storia: come leggere la città

    La città è il panorama degli eventi e dei fatti che riguardano il nostro vissuto, il contesto dello scorrere dei tempi di vita nostri e dei nostri familiari, amici, vicini, il palcoscenico sul quale agiamo e viviamo la nostra vita. La riflessione che propongo tuttavia invita a vedere la città non come semplice sfondo, scenario, ma a considerarla come un testo, in quanto possiede le caratteristiche proprie della testualità, quelle marche enunciative che la connotano e compongono un discorso. In questo modo essa può essere letta ed interpretata a diversi livelli: vi si intrecciano le memorie individuali e personali e le memorie collettive e storiche, vi si ritrovano le tracce del passato, le stratificazioni del tempo nel suo divenire storico, le risemantizzazioni del presente. La città ci permette di ricostruire una storia, ma non la storia cronologica, dei manuali, né il susseguirsi dei fatti, bensì l’uso che il potere politico, mediatico, amministrativo, culturale fa della storia sia su scala nazionale che su scala locale. In particolare le tracce di storia analizzate sono quelle che contengono elementi primari di testualità, cioè la scrittura. Si tratta del patrimonio odonomastico nel suo essere ora ma anche nella sua evoluzione e genesi, seguendo i tempi e i modi della storia e dei cosiddetti monumenti scritti, ovvero il materiale lapideo autonomo o a corredo di opere di arredo urbano che celebra, ricorda, ammonisce svolgendo precise funzioni politiche e pubbliche. La didattizzazione di tali elementi risulta facile e coinvolgente, in quanto la città stessa diventa laboratorio nel quale esercitare il mestiere dello storico, che significa trasformare queste tracce in fonti in seguito all’attenta selezione ed interpretazione e ricostruire quindi le storie di un recente passato che ci parlano dalle strade delle nostre città.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 22/12/2010, ore 18:00 - Grosseto, Chiesa dei Bigi

    “Sviaggi. Derive territoriali tra vecchie frontiere e nuovi arcaismi" - Proiezione documentari ISGREC

    Mercoledì 22 Dicembre, presso la Chiesa dei Bigi (Piazza Baccarin, Grosseto), alle ore 18, saranno proiettati documentari e testimonianze “La strage di Niccioleta”, “Gli I.M.I. (internati militari italiani) di Cinigiano”, prodotti dall'ISGREC. Intervengono all'iniziativa Luciana Rocchi (direttrice dell’ISGREC), e l'attore Luca Bonelli, che proporrà una serie di letture. L'evento fa parte del festival “Sviaggi. Derive territoriali tra vecchie frontiere e nuovi arcaismi", organizzato dall'Associazione None in collaborazione con il Comune di Grosseto in occasione delle feste natalizie.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 21/12/2010, ore 17:00 - Modena

    Guerra di servizi tra Italia e Svizzera. La rete informativa della resistenza

    Martedì 21 dicembre 2010 ore 17.00 Istituto Storico di Modena Via Ciro Menotti, 137 Modena Seminario di studi con Matteo Millan, autore del volume "Guerra di servizi tra Italia e Svizzera: la rete informativa della resistenza" Il Poligrafo 2009 Marco Minardi, Istituto storico di Parma coordina Santo Peli, Università di Padova L'incontro parte dal volume di Millan che analizza la nascita e l'affermazione della principale rete informativa della Resistenza italiana, mettendo a fuoco la natura poliedrica dell'informazione stessa, vera e propria moneta di scambio attraverso cui il movimento partigiano cerca di ottenere rifornimenti e aiuti, ma anche di affermare la propria autorità. Ne emerge un punto di vista alternativo e in gran parte inesplorato che permette di approfondire sotto una prospettiva nuova un periodo cruciale della storia italiana. Non una controstoria della Resistenza, piuttosto una storia parallela "carsica", che scorre al fianco delle battaglie, degli scontri, dei ripiegamenti e degli incontri ufficiali, per riaffiorare in diari, lettere, testimonianze dei protagonisti. Una lente indispensabile per comprendere il periodo che, tra il 1943 e il 1945, vede impegnati i diversi attori del conflitto - Alleati, Cln, fascisti di Salò, tedeschi - in una sorta di interminabile partita a scacchi che prosegue insieme alla "guerra guerreggiata". L'iscrizione al seminario è gratuita ma a numero chiuso (15 persone) e va comunicata all'attenzione di Mara Malavasi (email segreteria@istitutostorico.com, tel. 059242377) entro le ore 13.00 di martedì 21 dicembre. Matteo Millan si è laureato nel 2007, con lode, in Storia moderna e contemporanea presso l'Università degli Studi di Padova con una tesi di laurea dal titolo "Tra Italia e Svizzera. La rete informativa della Resistenza italiana 1943-1945", con relatore il prof. Silvio Lanaro. Dal 2008 è dottorando di ricerca (XXIII ciclo) con un progetto sullo squadrismo fascista. Marco Minardi è direttore dell’Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Parma e storico dell'Emilia contemporanea. Tra le sue pubblicazioni: Messaggi dall'Emilia. Le missioni N.1 Special Force e l'attività di intelligence in Emilia 1944-1945, Parma 2002 (con M. Storchi); L'ultima notte d'agosto. Il martirio di Giuseppe Barbieri, Bologna 2003; Disertori alla macchia. Militari dell'esercito tedesco nella Resistenza parmense, Bologna 2006; Oltre la linea del fronte : Ferruccio Trombetti e la missione alleata Appomatox, Venezia 2008. Santo Peli, docente di Storia contemporanea presso il Dipartimento di studi storici e politici dell'Università di Padova si è occupato più volte di Resistenza. Tra i suoi lavori ricordiamo La resistenza difficile, Milano1999; La Resistenza in Italia : storia e critica, Torino 2004; Storia della Resistenza in Italia, Torino 2006.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 20/12/2010, Bologna, Istituto Parri, via Sant'Isaia 20 (ingresso Museo della Resistenza)

    Mostra "Se divisi siam canaglia. Il sogno di una sinistra unita nell'apostolato di Andrea Costa"

    L'Istituto Parri ospita la mostra "Se divisi siam canaglia. Il sogno di una sinistra unita nell'apostolato di Andrea Costa", a cura di Ludovico Testa. Inaugurazione lunedì 20 dicembre 2010 alle ore 18 con interventi di Alberto de Bernardi (Università di Bologna), Claudio Levorato (presidente Manutencoop), Anna Salfi (presidente Fondazione Argentina Altobelli), Ludovico Testa (curatore della mostra), Luca Alessandrini (direttore Istituto Parri). La mostra sarà aperta dal 20 dicembre 2010 al 15 febbraio 2011 con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19, sabato dalle 10 alle 13. Dal 24 dicembre all'8 gennaio variazioni di orario per le festività natalizie. Presentazione in allegato.

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 20/12/2010, Santo Stefano di Rogliano (CS)

    "Ciccilla. La storia della brigantessa Maria Oliverio del brigante Pietro Monaco e della sua comitiva".

    Su iniziativa del "Centro Studi e Ricerche STEFANOS", dell' Associazione "Futuro Amico" e della Pellegrini Editore, presso la Sala Consiliare del Comune di Santo Stefano di Rogliano, sarà presentato il volume "Ciccilla. La storia della brigantessa Maria Oliverio del brigante Pietro Monaco e della sua comitiva" di Peppino Curcio, Pellegrini Editore, Cosenza, 2010. Presentazione: dott.ssa Miriam Coccari (Presidente dell'Associazione "Futuro Amico"); Relazione: prof. Leonardo Falbo (Docente comandato presso l'Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea). Saranno presenti l'Autore e l'Editore.

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 20/12/2010, ore 17:30 - Belluno, Aula Magna dell'ITIS Segato

    “Quel fresco profumo di libertà” - Incontro con Salvatore Borsellino

    Lunedì 20 dicembre, alle ore 17.30, presso l’Istituto Tecnico Industriale “Segato” di Belluno, l’ISBREC e il Circolo Culturale Bellunese, con il patrocinio del Comune di Belluno e della Provincia di Belluno, ha organizzato un incontro pubblico con Salvatore Borsellino, fratello di Paolo Borsellino. Per l’ISBREC è intervenuto il Presidente dell’Istituto.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 18/12/2010, ore 11:00 - Belluno, ITIS “Segato”

    “Il cinema racconta la storia dell’Italia in continua trasformazione”

    Nel quadro dell’insegnamento di cittadinanza e costituzione, l’ISBREC ha organizzato per sabato 18 dicembre un incontro tra gli studenti delle classi V dell’ITIS “Segato” di Belluno e il prof. Mirco Melanco, docente presso il DAMS dell’Università di Padova; durante la lezione è stato proiettato il filmato “Il cinema racconta la storia dell’Italia in continua trasformazione” realizzato dallo stesso prof. Melanco e che pone al centro l’analisi dei pregi e dei difetti degli italiani dal secondo dopoguerra attraverso il montaggio di spezzoni di film e documentari.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 18/12/2010, ore 16:00 - Belluno, Sala “Muccin” del Centro Giovanni XXIII

    Presentazione del libro “L’anticonformismo intelligente di Rodolfo Sonego”

    Nel pomeriggio di sabato 18 dicembre, presso la Sala “Muccin” del Centro “Giovanni XXIII” si è tenuta, organizzata dall’ISBREC, la presentazione del volume “L’anticonformismo intelligente di Rodolfo Sonego”di Mirco Melanco, docente di materie cinematografiche presso il DAMS dell’Università di Padova. All’incontro, oltre all’autore, hanno partecipato Ferruccio Vendramini e Francesco Piero Franchi; moderatore Enrico Bacchetti.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 17/12/2010, ore 14:00 - Vercelli, Liceo classico "Lagrangia", via Duomo, 4

    Lezione di preparazione al progetto di storia contemporanea. Concorso a. s. 2010-2011

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" fornisce consulenza per il concorso su temi di storia contemporanea, rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, promosso dal Consiglio regionale del Piemonte, dalle Amministrazioni provinciali piemontesi e dall’Ufficio scolastico del Piemonte del Ministero della Pubblica istruzione. In particolare, per gli studenti della classe III del Liceo classico "Lagrangia", impegnati nello svolgimento del tema sul ruolo dei mezzi di informazione nel contesto della guerra nell'ex Jugoslavia, ha organizzato una lezione di Eric Gobetti, ricercatore.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 16/12/2010, ore 15:00 - Alessandria

    Modulo formativo per docenti e studenti partecipanti al Concorso regionale di storia contemporanea. Settimo appuntamento

    Come ormai da molti anni, anche in quest’anno scolastico 2010-2011 il Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana del Consiglio Regionale del Piemonte, in collaborazione con le Amministrazioni provinciali, l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e il Ministero dell’Istruzione, ha promosso il Progetto regionale di Storia contemporanea, destinato agli studenti delle scuole secondarie di II grado. Il concorso, che si avvale da sempre della collaborazione e della consulenza scientifica della rete regionale degli Istituti Storici della Resistenza e della Società Contemporanea, prevede lo svolgimento di una ricerca su temi di storia contemporanea. Gli studenti, autori delle ricerche giudicate più meritevoli, insieme ai docenti che hanno seguito il loro lavoro, vengono premiati con viaggi-studio aventi come meta luoghi della memoria significativi in Italia e in Europa. 7° Appuntamento 16 dicembre 2010 - presso i locali dell'Isral, via Guasco 49, dalle ore 15 alle ore 18. I luoghi di memoria in Italia – prof. Mauro Bonelli.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 16/12/2010, ore 16:45 - Trieste Ciclo: Risorgimenti d\’Italia

    Il secondo irredentismo

    Giovedì 16 dicembre 2010, presso l’Aula Magna del Liceo ginnasio D. Alighieri, v. Giustiniano 3, Trieste, 12° ed ultimo incontro del ciclo Risorgimenti d’Italia. 1943-1954 al confine orientale: intervengono Raoul Pupo (Università di Trieste) e Roberto Spazzali (Irsml FVG).

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 16/12/2010, ore 16:00 - Sede Isrec Bg, via Tasso 4, Bergamo Ciclo: Memoria: fantasia delle forme. Seminario annuale per insegnanti

    La Seconda guerra mondiale

    Secondo incontro del Seminario annuale per insegnanti "Memoria: fantasia delle forme" Tema: La Seconda guerra mondiale Approcci: La Seconda guerra mondiale e il lavoro (Gianfranco Petrillo) Strumenti: Il caso della Volkswagen (Gianluca Piccinini, Isrec Bg)

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 16/12/2010, ore 20:30 - Vazzola (TV) - Sala Tiepolo presso il Municipio

    Presentazione dei volumi di Simone Menegaldo "Le voci degli Ultimi. Ricordi di guerra e di vita" e "Anni di guerra e di fame. Storie di reduci, storie di vita"

    Introduce Alessandro Casellato - Condirettore ISTRESCO Sarà presente l'autore, Simone Menegaldo - Collaboratore ISTRESCO Organizzazione: Comune di Vazzola - Assessorato alla cultura

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 16/12/2010, ore 15:30 - Torino, Istoreto, via del Carmine 13

    Proiezione del documentario "Per la vita" sull'omonimo spettacolo di Esther Béjarano e del gruppo musicale Microphone Mafia.

    In preparazione del concerto "Per la vita" che sarà presentato il 25 e 26 gennaio 2011 all'interno delle iniziative per il Giorno della Memoria, il documentario è rivolto soprattutto agli insegnanti che intendono prepaparare le proprie classi a quell'evento. Esther Béjarano è una delle ultime musiciste viventi dell’orchestra femminile di Auschwitz e ha continuato a testimoniare la sua esperienza, legandola al presente, attraverso il suo impegno d’artista. Béjarano e i musicisti che l’accompagnano (di formazione e culture diverse) cercano di tramandare la memoria e nutrire il senso di giustizia e di solidarietà umana nelle nuove generazioni contro l’ insorgere del razzismo e di simpatie filonaziste. In collaborazione con il Goethe Institut di Torino.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 16/12/2010, Bologna, Istituto Parri, via Sant'Isaia 20 (ingresso Museo della Resistenza)

    Presentazione de "La caccia di Salomon Klein" di Massimo Lomonaco

    L’Istituto Parri, con la collaborazione della Ugo Mursia Editore, presenta "La caccia di Salomon Klein", di Massimo Lomonaco (Mursia, 2010). La vicenda umana e politica, diplomatica e militare dell’Yishuv, la comunità ebraica in Palestina, nel frangente del progettato trasferimento della macchina genocidaria nazista anche in quelle terre, contestualmente alle operazioni militari italo-tedesche contro gli Alleati in Nordafrica, attraverso un romanzo storico, ambientato nel 1942. Ne discutono con l’Autore: Maura De Bernart, Scienze Politiche, Università di Bologna Giorgia Greco, "Informazione corretta" Luca Alessandrini, Istituto Storico Parri Emilia-Romagna Introduce e coordina Mara Marantonio, Autrice de "L'angolo di Mara" Massimo Lomonaco, giornalista dell’Ansa, vive e lavora a Roma, è al suo secondo romanzo. Aveva pubblicato il romanzo Nili nel 2002, in cui si narra la vicenda del gruppo clandestino ebraico che operò in Palestina contro i Turchi per favorire l’avanzata inglese durante la prima guerra mondiale.

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 16/12/2010, ore 16:00 - Avezzano (AQ), aula magna I.T.C. "G. Galilei"

    La didattica della Storia dopo la riforma

    Giovedì 16 dicembre 2010 le Rete Galileo propone ad Avezzano (AQ) dalle ore 16.00, presso l'I.T.C. "G. Galilei", l'incontro "La didattica della Storia dopo la riforma - Tasmissione, approfondimento e condivisione dei saperi"; sono previsti interventi del prof. David Adacher (Istituto Abruzzese per la Storia della Resistenza e dell'Italia Contemporanea) su "L'uso delle immagini come fonte storica" e del prof. Antonio Brusa (Università di Bari) su "Quadri generali ed esempi di laboratori"

    Notizia di: Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea - L'Aquila


  • 16/12/2010, ore 15:00 - Milano

    I Viaggi della memoria: Auschwitz 2011 - PROGETTO FORMATIVO - Dalla storia generale alle storie individuali: Luciana Nissim Momigliano un medico ad Auschwitz

    Giovedì 16 dicembre 2010, alle ore 15, presso la sala “Cisem” dell'Assessorato all'Istruzione della Provincia di Milano (situata in via Petrarca 20) si terrà la terza giornata seminariale (e secondo momento laboratoriale) del progetto formativo legato ai Viaggi della memoria 2011 ad Auschwitz e Birkenau. Il progetto - curato da Alessandra Chiappano in collaborazione con Provincia di Milano, CGIL, CISL, CDEC, Associazione Figli della Shoah e Comunità ebraica di Milano - è rivolto agli studenti e agli insegnanti che parteciperanno al viaggio di gennaio 2011. L'incontro del 16 dicembre, intitolato "Dalla storia generale alle storie individuali: Luciana Nissim Momigliano un medico ad Auschwitz", sarà con la stessa Alessandra Chiappano. L'inziativa è rivolta esclusivamente ai docenti. In allegato il programma.

    Notizia di: Istituto Nazionale Ferruccio Parri. Rete degli istituti per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea - Milano


  • 15/12/2010, ore 9:00 - Feltre (BL) - Liceo scientifico "Dal Piaz"

    “La scuola: storia, funzioni, prospettive”

    Nel quadro del già avviato progetto “La scuola: storia, funzioni, prospettive” realizzato il giorno 12 novembre dal Liceo Scientifico “Dal Piaz” di Feltre e dall’ISBREC, il 15 dicembre l’insegnante comandato dell’Istituto incontrerà nuovamente i ragazzi della classe II A per sviluppare e concludere il percorso iniziato, parlando di “Diritto all’istruzione – artt. 33-34 della Costituzione Italiana”, con particolare riguardo all’art. 34.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 15/12/2010, Modena Ciclo: Insegnare gli anni Settanta. Seminario di formazione

    Parole chiave e nodi storiografici degli anni ’70-’80

    L’Associazione 2 agosto, in convenzione con l’Assemblea Legislativa ER e in collaborazione con l’Istituto storico di Modena, propone un seminario di formazione per insegnanti della scuola secondaria dedicato agli anni Settanta, un periodo spesso non adeguatamente affrontato nei libri di storia per la scuola e oggetto di studio di una ricerca storiografica ancora limitata. Il percorso di formazione che proponiamo per quest’anno scolastico è svolto da Cinzia Venturoli (già direttrice del Cedost e ricercatrice all’Università degli Studi di Bologna) con un intervento di Alberto Molinari, studioso del tema in scala locale. Il ciclo di incontri Si rivolge ai docenti della secondaria di I e di II grado. Primo incontro 15 dicembre 2010 ore 15-17 Sala G. Ulivi (Via C. Menotti 137, Modena) Parole chiave e nodi storiografici degli anni ’70-’80 Cinzia Venturoli Alberto Molinari Durante l’incontro verrà elaborato un glossario e una cronologia sintetica ma sufficiente ad illustrare il complesso periodo in oggetto. Verranno inoltre fornite indicazioni sulle fonti e su alcune tematiche ( culture e movimenti studenteschi, il conflitto operaio, il dissenso cattolico) che hanno avuto rilevanza locale. Secondo incontro (data da definire) La strage di Bologna e il terrorismo neofascista. Durante l’incontro sarà mostrato l’uso didattico di fonti di diverso tipo ( memoria, visive, quotidiani, filmati, audio) e su alcuni nodi sarà strutturato un percorso di approfondimento riproponibile in classe. Terzo incontro (data da definire) Il terrorismo di estrema sinistra. Durante l’incontro saranno delineati gli elementi paradigmatici del terrorismo di sinistra attraverso focus su alcuni delitti emblematici (rapimento ed omicidio Moro, omicidio Tobagi e Rossa), mostrando quali fonti possano essere utilizzate per strutturare il lavoro didattico. E’ possibile inoltre richiedere un laboratorio in classe svolto da Cinzia Venturoli, gratuitamente. Per informazioni e iscrizioni: Giulia Ricci didattica@istitutostorico.com tel 059/242377

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 15/12/2010, ore 15:00 - Bologna, Archivio di Stato, Vicolo Spirito Santo 2

    "Del sobborgo che del suo nome si gloria". La memoria di Andrea Costa

    Incontro di studio in occasione del centenario della morte di Andrea Costa promosso dall'Archivio di Stato di Bologna in collaborazione con Isrebo e Fondazione Istituto Gramsci Emilia Romagna. Presiede l'incontro il direttore Isrebo Mauro Maggiorani; interverranno Carlo De Maria, Università di Bologna, Andrea Baravelli, Università di Padova, Francesco Evangelisti, Comune di Bologna,Elisabetta Arioti e Salvatore Alongi, Archivio di Stato di Bologna, Paolo Capuzzo, Università di Bologna.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 15/12/2010, ore 17:30 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    TESTI E TESTIMONI .... in cammino

    L'incontro è dedicato all'iniziativa "Testi e testimoni". La direttirce dell'Irsifar, Annabella Gioia, presenta un bilancio dell'edizione 2009-2010. Stefania Fabri e Maria Carla Mancinelli, curatrici del progetto, presentano il nuovo progetto 2010-2011. Programma completo nell'allegato.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 14/12/2010, ore 17:00 - Napoli, Istituto italiano per gli studi filosofici, Palazzo Serra di Cassano, via Monte di Dio 14

    Presentazione del volume Le origini della guerra civile. L’Italia dalla Grande Guerra al fascismo (1918/1921)

    Il 14 dicembre 2010, alle ore 17.00, presso la sede dell’Istituto italiano per gli studi filosofici, in via Monte di Dio (Palazzo Serra di Cassano), verrà presentato il libro del prof. FABIO FABBRI Le origini della guerra civile. L’Italia dalla Grande Guerra al fascismo (1918/1921). Utet, Torino 2009, L’avvento del fascismo italiano in una lettura rinnovata e che squaderna la netta ripartizione, finora proposta dalla storiografia, tra un primo “biennio rosso” - culminato nell’occupazione delle fabbriche del settembre 1920 – e la controrivoluzione preventiva dello squadrismo fascista. Intervengono: Guido D’Agostino (Università degli studi di Napoli, “Federico II”) Michele Fatica (Università di Napoli “L’Orientale”) Francesco Soverina (Istituto campano per la storia della Resistenza)

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 14/12/2010, ore 15:30 - Istituto Storico della Resistenza in Toscana - Firenze, via G. Carducci 5 int.37 Ciclo: Storia e Memoria del Novecento

    Memorie d'Europa

    Nell’ambito del progetto "Storia e Memoria del Novecento" percorso formativo rivolto agli insegnanti delle scuole secondarie di primo grado, promosso dal comune di Firenze e dall’Istituto Storico della Resistenza in Toscana, Guri Schwarz, dell’Università di Pisa, terrà una lezione su: "Memorie d’Europa". Alla lezione seguirà un laboratorio didattico, condotto da Marta Baiardi, dell’ISRT, su: "La memoria della Shoah e delle deportazioni dal dopoguerra ad oggi"

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 14/12/2010, ore 17:30 - Asti - Sala Ruscalla Centro Culturale San Secondo - Via Carducci, 24 - Asti

    INCONTRI CON LA STORIA DEL '900

    In preparazione al concorso di storia contemporanea indetto dal Consiglio regionale attraverso il Comitato Resistenza e Costituzione, l'ISRAT organizza: INCONTRI CON LA STORIA DEL '900 - IL RISORGIMENTO: TRA MITO E IDENTITA’ NAZIONALE MARIO RENOSIO - Storico, Direttore Israt A chi prenderà parte all’incontro, su richiesta, verrà rilasciato attestato di partecipazione in quanto l’ISRAT è riconosciuto dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca come Ente accreditato per la formazione del personale docente della scuola italiana.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 14/12/2010, Massa Marittima, ISS “B. Lotti”

    Treno della Memoria Anno 2011 – Percorso formativo - Lezione per gli insegnanti (zona Follonica/Massa M.ma)

    Il 14 dicembre, dalle 15 alle 17:30, nei locali dell'ISS “B. Lotti” di Massa M.ma, si terrà la lezione di Vincenzo Galliani in preparazione del Viaggio della Memoria. La lezione è rivolta agli insegnanti, anche quelli che non partiranno per il Viaggio della Memoria

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 14/12/2010, Albinia, Istituto Tecnico Commerciale

    Treno della Memoria Anno 2011 – Percorso formativo - Lezione per gli insegnanti (zona Sud)

    Il 14 dicembre, dalle 15 alle 17:30, nei locali dell'Istituto tecnico commerciale di Albinia, si terrà la lezione di Simone Duranti in preparazione del Viaggio della Memoria. La lezione è rivolta agli insegnanti, anche quelli che non partiranno per il Viaggio della Memoria

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 14/12/2010, ore 00:00 - Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza

    Albero Cesa: il vivo ricordo di un protagonista nel recupero del canto popolare e nell'impegno attraverso il canto politico

    “CON LA GHIRONDA IN SPALLA” - GIORNATA DEDICATA AD ALBERTO CESA Il 6 gennaio 2010 moriva Alberto Cesa e con lui se ne andava uno dei più validi rappresentanti della musica folk italiana che attraverso la sua formazione “Cantovivo”, dal 1974 in poi, aveva attraversato per oltre tre decenni il panorama musicale italiano, lasciando dietro di sé un grande vuoto ed una traccia indelebile. Nel suo DNA c’era la memoria del mondo popolare con le sue feste contadine e le sue antiche ballate, ma anche la rabbia e la poesia dei canti di lotta di tutti quegli uomini e donne che in ogni angolo della terra hanno combattuto e combattono per la pace, per una maggiore giustizia e per la libertà. Con la sua ghironda e attraverso il suo linguaggio musicale in una miscela di tradizione e di nuova canzone popolare, insieme a Donata Pinti con la quale fondò il gruppo, partecipò da protagonista assoluto a quel vero e proprio “rinascimento del folk” che attraversò il mondo artistico e musicale di fine Anni ‘70, facendo da battistrada a molte delle nuove realtà musicali che sempre più numerose (una decina di gruppi solo in Torino) si affacciano in quel periodo alla ribalta. In occasione del 35° anniversario del gruppo, Cesa stava preparando due pubblicazioni corredate da quattro CD: IL LIBRO “Il Canzoniere del Piemonte” - 170 pagine circa, comprendenti:- testi, traduzioni, spiegazioni, partiture, di ogni singolo brano - appunti, riflessioni e annotazioni sui temi principali della musica popolare: la festa, il lavoro, la partenza… COMPRENDENTE DUE CD con oltre trenta esempi musicali LIBRO “Con la ghironda in spalla”- 230 pagine circa, comprendenti:- racconti, aneddoti, spunti, contrappunti… attorno alla lunga avventura di Alberto Cesa dentro quattro decenni di piccola e grande storia. COMPRENDENTE DUE CD: Fogli Volanti e Il Canzoniere dei ribelli Per celebrare Alberto Cesa il 14 DICEMBRE 2010 sarà organizzata una giornata di approfondimento , riflessione e studio sul suo operato, con il patrocinio della Regione Piemonte, Provincia di Torino, Città di Torino, Circoscrizione Centro Crocetta, Università degli Studi di Torino, Città di Grugliasco, ANPI, Istituto Ernesto De Martino, Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza. La giornata si articolerà in due momenti diversi. Alle ore 14 nell’Auditorium “G. Quazza” - Università degli Studi di Torino - Palazzo Nuovo in Via Sant’Ottavio 20 si terrà il Convegno: "Dentro quattro decenni di piccola e grande storia" - Testimonianze e letture di un’esperienza culturale raccontata da Alberto Cesa nel libro “Con la ghironda in spalla”- il lungo viaggio di un suonatore controcorrente. Spunti, racconti, appunti e contrappunti, dagli anni ‘60 ad oggi. Interverranno: Febo Guizzi, etnomusicologo, Università degli Studi di Torino; Stefano Arrighetti, Presidente dell'Istituto E. De Martino; Corrado Borsa, Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza; Franco Castelli, etnomusicologo, Centro di ricerca; Giuseppe Ferraro di Alessandria; Valter Colle, etnomusicologo, editore; Alberto Lovatto, storico ed etnomusicologo Istituto per la storia della Resistenza e della Società contemporanea nelle provincie di Biella e Vercelli. Alle ore 21 nella Sala Concerti del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino in Piazza Bodoni 8 si terrà il Concerto: Alberto Cesa, un canto vivo: il corale omaggio ad un amico, la prosecuzione di cammino e pensiero. Sul palco: i musicisti di Cantovivo, Donata Pinti, Fausto Amodei, Toni Asquino, Rudi Assuntino, Gualtiero Bertelli,Sergio Berardo e Dino Tron (Lou Dalfin); Sandra Boninelli, Roberto Cesa, gli Egin, Franco Madau, Gastone Pietrucci (La Macina), Marino e Sandro Severini (Gang), Lino Straulino.

    Notizia di: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza - Torino


  • 13/12/2010, ore 16:00 - Mantova (Centro Culturale 'Baratta', Sala delle Colonne, Corso Garibaldi 88)

    Costituzione, diritti, diversità : La crisi dell’uguaglianza

    Nell’ambito di attività rivolte alla didattica della storia e in particolar modo ai temi della Costituzione e della cittadinanza, e all’interno delle iniziative previste dalla Convenzione con la Provincia di Mantova, l’IMSC organizza incontri e laboratori sui temi della cittadinanza e della Costituzione. Gli interventi, rivolti a tutti (in particolar modo ai cittadini e agli studenti di recente immigrazione) e condotti da studiosi ed esperti, saranno incentrati sull’origine storica e sul significato della Costituzione italiana, specie per quanto riguarda il Titolo Primo, e ne illustreranno i contenuti e la loro effettiva traduzione e praticabilità nella società italiana contemporanea. Le lezioni saranno affiancate da laboratori condotti dalle responsabili di Articolo3. Osservatorio sulle Discriminazioni. Il corso è gratuito; per gli insegnanti è prevista l'autorizzazione alla partecipazione in orario di servizio. La lezione conclusiva sarà tenuta da Marco Revelli (Università del Piemonte Orientale) su "La crisi dell’uguaglianza". Nell'allegato la riproduzione del pieghevole riportante il programma completo (560 KB).

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 13/12/2010, ore 17 - Istituto Storico della Resistenza in Toscana - Firenze, via G. Carducci 5 int.37 Ciclo: Dalla Liberazione alla nascita della Costituzione Italiana

    Dall’antifascismo alla Costituzione repubblicana

    Nell’ambito del progetto "Dalla Liberazione alla nascita della Costituzione Italiana" rivolto agli insegnanti e agli studenti della scuola elementare e media inferiore della provincia di Firenze sul tema della cittadinanza, Simone Neri Serneri, docente all’Università di Siena e direttore dell’ISRT, terrà una lezione sul tema: "Dall’antifascismo alla Costituzione repubblicana"

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 13/12/2010, ore 16:00 - Perugia, Facoltà di lettere e filosofia, Sala delle udienze

    Presentazione del volume "Energia e macchine"

    L'Isuc assieme all'Icsim, l'Aipai e la rivista Proposte e Ricerche organizza la presentazione del volume "Energia e macchine. L'uso delle acque nell'Appennino centrale in età moderna e contemporanea. Atti del Convegno nazionale di studi di Colfiorito e Pievebovigliana (11-13 ottobre 2007)", a cura di Fabio Bettoni e Augusto Ciuffetti, Perugia, CRACE 2010.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 13/12/2010, L'Aquila, palazzo Regione Abruzzo, sala convegni, via Da Vinci

    presentazione libro "La didattica della memoria - L'uso della fotografia come fonte storica"

    Lunedì 13 dicembre a L’Aquila alle 15.30 nella sala convegni della regione Abruzzo, via Da Vinci, l’Istituto Abruzzese per la Storia della Resistenza e dell’Italia Contemporanea presenterà il volume “La didattica della memoria – l’uso della fotografia come fonte storica” di David Adacher, con saggi introduttivi di Luciana Rocchi (direttrice dell’ISGREC) e di Daniela Calanca (Università di Bologna), n. 36 di "Abruzzo Contemporaneo". Interverranno Umberto Dante (presidente dello IASRIC) e Gabriele D’Autilia (Università di Teramo). Il volume, che raccoglie le esperienze dello IASRIC ed è altresì un manuale didattico per utilizzare le immagini, è stato definito da Michele Smargiassi di Repubblica “Una guida preziosa a un approccio non banalmente nostalgico e al corretto uso delle fotografie di famiglia nell’ambito della ricerca storica”.

    Notizia di: Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea - L'Aquila


  • 13/12/2010, Biblioteca provinciale di storia contemporanea "U. Toria" Corso mazzini, 39 Ascoli Piceno

    Dialoghi sul nostro tempo : Osservazioni sul sistema scuola Marco Lodoli

    Dialoghi su nostro tempo Osservazioni sul sistema scuola Marco Lodoli Conversa con Pino Patroncini Presiede Laura Ciotti Presidente ISML Quale ruolo Quali Strumenti Quali aspettative Per una scuola efficace

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 13/12/2010, ore 15:00 - Firenze, Istituto Storico della Resistenza in Toscana, via Carducci 5 int.37

    Seminari di storiografia

    Nell'ambito dei "Seminari di storiografia" condotti da Enzo Collotti, si discute del libro: Costituenti ombra. Altri luoghi e altre figure della cultura politica italiana (1943-48) a cura di Andrea Buratti e Marco Fioravanti Carocci, 2010

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 13/12/2010, ore 16:30 - Napoli, Maschio Angioino, Torre del Beverello

    mostra documentaria sull'ILVA

    L’Istituto Campano per la Storia della Resistenza, con il contributo di Ansaldo STS, d’intesa con la Regione Campania, la Provincia di Napoli, il Comune di Napoli e la X Municipalità, con la collaborazione di Bagnoli Futura, Circolo ILVA Bagnoli e Soprintendenza Archivistica per la Campania, ha curato la realizzazione di una mostra documentaria dedicata alla storia dell’Italsider, la più grande industria meridionale, in vita fino a qualche decennio fa, dal significativo titolo “La memoria d’acciaio”. La mostra, collocata in un primo momento nei locali dell’archivio della fabbrica e mantenuta aperta al pubblico, sarà esposta dal 13 dicembre 2010 nel Maschio Angioino in una rinnovata edizione arricchita dalla pubblicazione del catalogo. Nelle intenzioni di chi ha a cuore il patrimonio di conoscenza, coscienza e civiltà rappresentato dal lavoro e dalla fabbrica, con ricche e importanti implicazioni sulla vita del quartiere flegreo e della città, la mostra vuole costituire il primo passo di un percorso che contempli l’istituzione di un apposito Museo del Lavoro. La mostra, presenta documenti, libri, quadri, fotografie che raccontano cento anni di storia dell’Ilva, il duro lavoro di tanti uomini e donne, le loro rivendicazioni sindacali e le lotte politiche, ma allo stesso tempo offre anche l’immagine delle tante iniziative culturali e sportive che riuscivano a coinvolgere non solo gli operai della fabbrica ma intere famiglie del quartiere e della città. L’iniziativa non vuole e non deve essere considerata in alcun modo un’operazione di nostalgia, piuttosto intende riaffermare la cultura del lavoro e della legalità in una città come Napoli, che talvolta sembra dimenticare troppo facilmente le pagine migliori della sua storia.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 13/12/2010, Casteldelpiano (GR), Liceo Scientifico

    Treno della Memoria Anno 2011 – Percorso formativo - Lezione per gli insegnanti (zona Amiata)

    Il 13 dicembre, dalle 15 alle 17:30, nei locali del liceo scientifico di Casteldelpiano, si terrà la lezione di Simone Duranti in preparazione del Viaggio della Memoria. La lezione è riservata agli insegnanti, anche quelli che non parteciperanno al Viaggio della Memoria.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 11/12/2010, ore 17:30 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    La Storia rovesciata. La guerra partigiana della brigata garibaldina "Antonio Gramsci" nella primavera del 1944

    Il Circolo Gianni Bosio, l'Irsifar, l'Anpi di Roma e del Lazio invitano alla presentazione del volume di: Angelo Bitti, Renato Covino e Marco Venanzi, "La Storia rovesciata. La guerra partigiana della brigata garibaldina 'Antonio Gramsci' nella primavera del 1944", Crace editore 2010. Interventi di: Alessandro Portelli, Anna Balzarro. Il lavoro presenta uno studio accurato e approfondito di una delle più importanti esperienze partigiane dell'Italia centrale, la Brigata Gramsci, attiva nell'Umbria meridionale e in Sabina dal settembre 1943 al giugno 1944.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 10/12/2010, ore 18:00 - Milano

    Presentazione del libro di Concettina Principato "“Siamo dignitosamente fiere di avere vissuto così”

    Venerdì 10 dicembre 2010 alle ore 18 presso la libreria Coop Statale, Via Festa del Perdono 12, Milano (MM1 S. Babila - MM1-3 Duomo) verrà presentato il libro di Concettina Principato “Siamo dignitosamente fiere di avere vissuto così” Memoria della Resistenza e difesa della Costituzione, a cura di Massimo Castoldi, Giorgio Pozzi Editore. Interverranno: Massimo Castoldi (curatore del libro e figlio di Concettina Principato), Ivano Granata (docente di storia contemporanea presso l’Università degli Studi di Milano) e Giovanna Massariello (vicepresidente Fondazione Memoria della Deportazione).

    Notizia di: Istituto "Fondazione Memoria della deportazione archivio biblioteca Pina e Aldo Ravelli" - Milano


  • 10/12/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    L’alba che segnò d’iride i biancospini

    Varallo, 19 novembre - 10 dicembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra "L’alba che segnò d’iride i biancospini. La storia e i luoghi dei partigiani della XII divisione Nedo", curata da Enrico Pagano e realizzata dall’Istituto in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Postua e l’Anpi Valsessera in occasione del 65° anniversario della Liberazione. La mostra sarà visitabile nella sede dell’Istituto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 10/12/2010, ore 17:30 - Sala Capitolare - Museo storico di Bergamo, P.zza Mercato del Fieno, 6a - Bergamo alta Ciclo: Incontri di approfondimento

    Fotografare i migranti

    Il secondo degli incontri di approfondimento promossi dall’Isrec Bg con la Biblioteca "Di Vittorio" della Cgil e la Fondazione Bergamo nella storia organizzati in parallelo all’apertura della mostra "Gli Altri. La transizione del territorio bergamasco da luogo di emigrazione a luogo di immigrazione" (Museo storico di Bergamo, 13 novembre 2010-27 febbraio 2011) è dedicato alla fotografia dei migranti. Isabella Balena e Roberto Giussani, che hanno fotografato gli uomini e le donne della sezione immigrazione della mostra "Gli Altri", raccontano il loro lavoro sull’immigrazione e il percorso fatto per la mostra. Introduce e coordina Luciana Bramati, Isrec Bg.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 10/12/2010, ore 10:00 - Grosseto, Sala Pegaso del palazzo della Provincia

    Conferenza di organizzazione dell'ISGREC

    A diciotto anni dalla fondazione, ci siamo proposti di mettere a fuoco i temi che urgono, partendo da un argomento, noto a chi conosce l’Istituto storico grossetano della Resistenza e dell’età contemporanea: la crescita del volume di attività e della rete di relazioni, insieme le difficoltà nel far fronte agli impegni conseguenti. Il nostro è un sistema complesso: beni culturali, servizio, impegno verso la scuola, ricerca, produzione editoriale/multimediale, organizzazione/comunicazione di eventi. La crisi degli Enti culturali è un dato ovvio, ne soffriamo come istituto e come rete nazionale INSMLI. Finora non l’abbiamo affrontata limitando la progettualità. Continuiamo ad accettare deposito di fondi bibliotecari e archivistici, a insistere in un’attività editoriale costosa…, convinti che nei momenti di crisi è maggiore il rischio per chi si ferma, che per chi cerca nuove idee e proiezioni verso il futuro. In questa direzione ci spinge un elemento strutturalmente proprio dell’ISGREC: aver puntato sulla formazione e l’impegno di giovani. Sono neolaureati, che escono dalle Università con entusiasmo, competenze straordinarie nelle discipline su cui l’Istituto lavora, ma scarse speranze di impieghi coerenti con quelle. Godiamo così di risorse eccellenti, ma patiamo l’angoscia della loro e nostra precarietà. Pensiamo che siano – e l’Istituto stesso sia – una risorsa per quella crescita di cultura, universalmente auspicata, ma nei fatti ostacolata da scelte politiche ostinatamente perseguite nell’Italia di oggi, in controtendenza rispetto all’Europa. La Conferenza di organizzazione vuol produrre una fotografia del presente, uno sguardo al cammino percorso, per arrivare a condividere una riflessione sugli strumenti utili all’attraversamento di una congiuntura delicatissima. Alleghiamo il programma dell'iniziativa

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 10/12/2010, ore 10:00 - Domodossola, Novara e Verbania

    150 anni dall'Unità d'Italia

    Nell’ambito del CORSO DI FORMAZIONE per il CONCORSO REGIONALE DI STORIA CONTEMPORANEA a.s. 2010/2011 Giovedì 9 dicembre2010, ore 10-13 Aula Magna, Liceo “Spezia”, Domodossola, via Menotti 5/7 Venerdì 10 dicembre 2010, ore 11-13 Aula Magna, Liceo “Antonelli”, Novara, via Toscana 20 Martedì 21 dicembre2010, ore 10-13 Aula Magna, Liceo “Cavalieri”, Verbania, Madonna di Campagna 18 MARIO RENOSIO direttore dell’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Asti svolgerà una lezione di preparazione allo svolgimento della TRACCIA 1 proposta dal Concorso regionale di Storia Contemporanea e dedicata a: 150 anni dall’Unità d’Italia: dal Risorgimento alla Costituzione Repubblicana nata dalla Resistenza La partecipazione è rivolta, in via prioritaria, agli studenti e ai docenti residenti nelle provincie di Novara e del Verbano Cusio Ossola che risultino iscritti al Concorso regionale di storia contemporanea e abbiano scelto di svolgere la TRACCIA 1 proposta dal concorso (v. elenchi allegati). La partecipazione è però aperta anche agli altri studenti delle ultime classi delle scuole superiori coinvolte.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 10/12/2010, ore 10:00 - Grosseto, Museo archeologico di Grosseto

    "Dai campi alle officine": mostra fotografica con immagini tratte dall'Archivio Fotografico Gori

    Sarà inaugurata al Museo Archeologico di Grosseto il 10 dicembre la mostra fotografica "Dai campi alle officine", che ripercorre, attraverso gli scatti conservati dall'Archivio fotografico fratelli Gori, la storia di Grosseto e della Maremma del secondo dopoguerra. La organizzano il Comune di Grosseto e l'Archivio Gori in collaborazione con la Provincia e l'Isgrec con il contributo della Fondazione Monte dei Paschi di Siena. Le foto, tratte dall'Archivio fratelli Gori, saranno in mostra fino al 15 febbraio 2011. Accanto alle immagini del lavoro in Maremma anche una sezione dedicata alle campagna di scavo archeologico di Roselle del 1966. La collaborazione tra l'ISGREC e l'Archivio fotografico Gori è di lungo corso; la valorizzazione e la conoscenza dell'enorme patrimonio culturale rappresentato dall'Archivio fotografico Gori, infatti, sono state alla base di una pubblicazione del 2008 dell'ISGREC, curata da Matteo Baragli: "PROFESSIONE FOTOGRAFI. L'ARCHIVIO DEI FRATELLI GORI"(Edizioni ISGREC, Grosseto 2008). Si rimanda alla scheda della pubblicazione, consultabile alla pagina http://www.isgrec.it/pubblicazioni/prof_fotografi.htm

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 10/12/2010, ore 15:30 - Biblioteca provinciale di storia contemporanea "U. Toria" Corso mazzini, 39 Ascoli Piceno

    Educazione alla cittadinanza nella didattica della Storia Contemporanea : progettazione di un percorso formativo in occasione del 150° anniversario dell'Unità di Italia

    L'insegnate Rita Forlini docente comandata all'ISML di Ascoli Piceno incontra i docenti di tutti gli ordini di scuola per presentare e progettare un percorso formativo nella didattica della Storia Contemporanea in occasione del 150° anniversario dell'Unità di Italia con l'elaborazione di un bando di concorso rivolto agli studenti bandito dall'ISML di Ascoli Piceno con il patrocinio dell'Amministrazione Provinciale AP con scadenza il 10 maggio 2011 : Per capire il novecento - la traccia storica dal risorgimento all'Italia Contemporanea. Sono previsti due incontri di formazione 19 e 29 aprile rispettivamente sulla Costituzione e sul Risorgimento nel piceno tra patrioti e briganti.

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 9/12/2010, ore 15:00 - Alessandria

    Modulo formativo per docenti e studenti partecipanti al Concorso regionale di storia contemporanea. Sesto appuntamento

    Come ormai da molti anni, anche in quest’anno scolastico 2010-2011 il Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana del Consiglio Regionale del Piemonte, in collaborazione con le Amministrazioni provinciali, l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e il Ministero dell’Istruzione, ha promosso il Progetto regionale di Storia contemporanea, destinato agli studenti delle scuole secondarie di II grado. Il concorso, che si avvale da sempre della collaborazione e della consulenza scientifica della rete regionale degli Istituti Storici della Resistenza e della Società Contemporanea, prevede lo svolgimento di una ricerca su temi di storia contemporanea. Gli studenti, autori delle ricerche giudicate più meritevoli, insieme ai docenti che hanno seguito il loro lavoro, vengono premiati con viaggi-studio aventi come meta luoghi della memoria significativi in Italia e in Europa. 6° Appuntamento 9 dicembre 2010 - presso i locali dell'Isral, via Guasco 49, dalle ore 15 alle ore 18. I campi di sterminio - prof. Fabrizio Meni.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 9/12/2010, Trieste Ciclo: Trieste

    Ripensare la nazione

    Giovedì 9 dicembre 2010, presso l’Aula Magna del liceo ginnasio D. Alighieri, v. Giustiniano 3, Trieste, 11° incontro del ciclo Risorgimenti d’Italia. I partiti di massa e l’idea di nazione nel secondo dopoguerra: intervengono Patrick Karlsen (Irsml FVG), Fulvio Salimbeni (Università di Udine).

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 9/12/2010, ore 14:30 - Milano - Scuola media Quintino Di Vona, Via Sacchini 34

    Verso il 150° anniversario dell'Unità di Italia.La storia degli ebrei nella storia d'Italia. Dall'emancipazione alle leggi antiebraiche

    L'Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, in collaborazione con INSMLI (Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia) e CDEC (Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea) organizza il corso "Verso il 150° anniversario dell'Unità di Italia. La storia degli ebrei nella storia d'Italia. Dall'emancipazione alle leggi antiebraiche", destinato ai docenti della scuola secondaria di secondo grado. L'intero corso si terrà presso la Scuola Media Quintino di Vona, situata in via Sacchini 34, a Milano, nei giorni 15 e 29 novembre e 9 dicembre. La terza lezione del corso, intitolata "Le leggi antiebraiche in Italia" sarà tenuta da Michele Sarfatti, storico e direttore del CDEC, ed Alessandra Minerbi, storica, insegnante e collaboratrice del CDEC. In allegato programma e scheda di iscrizione.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 9/12/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    L’alba che segnò d’iride i biancospini

    Varallo, 19 novembre - 10 dicembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra "L’alba che segnò d’iride i biancospini. La storia e i luoghi dei partigiani della XII divisione Nedo", curata da Enrico Pagano e realizzata dall’Istituto in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Postua e l’Anpi Valsessera in occasione del 65° anniversario della Liberazione. La mostra sarà visitabile nella sede dell’Istituto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 9/12/2010, ore 17:33 - Libreria Roma, Bari

    Gente di Razza

    Giovedì 9 dicembre alle ore 17,30 presso la Libreria Roma, p.zza Moro, 13 Bari sarà prsentato il volume di J. Mottla, "Gente di razza. Così parlò Nicola Pende, tutore della stirpe e pupillo dei Gesuiti", ed Bastogi, Foggia 2010. Interverranno: V. A. Leuzzi (IPSAIC); N. Magrone (magistrato). Sarà presente l'autore

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 9/12/2010, ore 17:00 - Torino, Istoreto, via del Carmine 13

    Presentazione del volume di Bruno Vasari, "Milano-Mauthausen e ritorno". A cura di Barbara Berruti.

    Nell'ambito del Progetto Bruno Vasari sostenuto dalla Compagnia di San Paolo, viene presentata l’edizione critica della versione inedita di "Mauthausen bivacco della morte", prima testimonianza che denunciava la realtà dei campi di sterminio nazisti pubblicata nell’agosto del 1945. Intervengono Alberto Cavaglion, Mariarosa Masoero e Emiliano Perra. Porta una sua testimonianza Gianfranco Maris, presidente dell'Aned nazionale. Presiede Claudio Dellavalle.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 9/12/2010, ore 17:00 - Modena

    Storiografia e nazionalismo: il fondo romeno dell'Istituto storico di Modena

    giovedì 9 dicembre ore 17 Sala riunioni Istituto storico di Modena Via C. Menotti 137, Modena Seminario Storiografia e nazionalismo: il fondo romeno dell'Istituto Storico di Modena a cura di Francesco Zavatti interviene Andrea Panaccione, Università di Modena e Reggio Emilia Presentazione del fondo librario rinvenuto nel 2008 presso l'Istituto storico di Modena, consistente in monografie e riviste stampate tra 1967 e 1989 provenienti dall'Istituto di studi storici e politico-sociali del Comitato centrale del Partito Comunista Romeno. L'iscrizione al seminario è gratuita ma a numero chiuso (15 persone) e va comunicata all'attenzione di Mara Malavasi (e-mail segreteria@istitutostorico.com, telefono 059/242377) entro le ore 13.00 di giovedì 9 dicembre 2010. Francesco Zavatti è neolaureato con lode in Analisi dei conflitti, delle ideologie e della politica nel mondo contemporaneo presso l'Università di Modena e Reggio Emilia.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 9/12/2010, Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza Ciclo: Millenovecento63

    Il cinema italiano del 1963

    E’ in corso (6 - 10 dicembre 2010) al cinema Massimo - sala 3 di Torino la trentunesima edizione delle rassegne curate dall’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza e dedicate al cinema italiano anno per anno. Anche il 1963 si inserisce in una stagione irripetibile per la cinematografia italiana, quella degli anni '60, che può contare su un sistema produttivo e di distribuzione capillare ed efficiente, sul ruolo di primo piano dello spettacolo cinematografico, che ha per ora solo una limitata concorrenza dalla televisione e sull’affezione di un pubblico che frequenta massicciamente le sale, ben distribuite in tutto il paese. La produzione del cinema italiano tocca nuovi record: sono ben 188 i film di nazionalità italiana e 60 anche i film cosiddetti minoritari, stranieri ma con una partecipazione finanziaria e produttiva italiana. Vastissima è la gamma dei generi praticati: dall’analisi critica, con tocchi satirici, dei nuovi fenomeni sociali e di costume, ai film di denuncia, al film storico in vario modo declinato, al peplum e al film mitologico e a quello di avventura, al feuilleton, al film di guerra, e non mancano alcuni film sulla Resistenza, alle parodie di film di successo, ai film ’scollacciati’ (ne è maestro Marino Girolami), ai comici classici (e troviamo naturalmente Totò, anche se già si affacciano Franchi e Ingrassia), ai sexy/ ’mondo di notte’ etc. Nella rassegna, per dare un quadro significativo dei film dell’anno (escludendo "8 e ½" e "Il gattopardo" che si vedono spesso), si è cercato di mettere insieme opere di diversi autori, seguendo anche parzialmente criteri tematici. Si parte dal tema del lavoro operaio, declinato da Olmi con accenti intimistici e crepuscolari in "I fidanzati", da Gregoretti sul filo di un gusto per l’assurdo in "Omicron" (ma con una fabbrica vera – la Fiat), da Mario Monicelli in "I compagni", con accenti di veridicità storica nel ricostruire le lotte operaie del primo Novecento. Entriamo poi nella descrizione della immobile e passiva vita di provincia del profondo sud con "I basilischi", primo film di Lina Wertmüller, per passare alla denuncia del saccheggio edilizio in "Le mani sulla città" di Rosi (il 1963 è l’anno in cui viene affossata, prima ancora di nascere, la riforma urbanistica, del ministro democristiano Fiorentino Sullo...). Non mancano i film a episodi, da "I fuorilegge del matrimonio" dei Taviani - Orsini sul tema, in quel momento scottante, del divorzio; a Rogopag, film a più mani di Rossellini, Godard, Pasolini, e Gregoretti che ebbe durissimi problemi con la censura soprattutto per l’episodio di Pasolini, a "I mostri" di Dino Risi, un film di satira sulla società italiana nel periodo del ’boom economico’ (che nel 1963 mostra primi segni di crisi), di cui si presenteranno anche i due episodi tagliati al montaggio e solo recentemente rieditati. Completano il quadro della nostra rassegna due film sulla Resistenza: "Il terrorista", unico film del regista teatrale De Bosio, che ci anticipa alcune interpretazioni sessantottine della Resistenza, e "La ragazza di Bube" di Comencini, tratto con una certa fedeltà dal romanzo di Carlo Cassola.

    Notizia di: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza - Torino


  • 9/12/2010, Grosseto, Istituto Tecnico Agrario di Grosseto

    Treno della Memoria Anno 2011 – Percorso formativo - Lezione per gli insegnanti (zona Grosseto)

    Il 9 dicembre, dalle 15 alle 17:30, nei locali dell'Istituto Tecnico Agrario, si terrà la lezione di Marta Baiardi in preparazione del Viaggio della Memoria. La lezione è riservata agli insegnanti, anche quelli che non parteciperanno al Viaggio della Memoria.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 9/12/2010, Ravenna, ITC "Ginanni", Via Carducci 11

    Presentazione del libro Il fuso e la rocca. Strumenti per insegnare ad apprendere e ad "imparare ad imparare" storia, di Flavia Marostica

    L'Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell'Autonomia Scolastica ex-IRRE Emilia-Romagna, in collaborazione con il LANDIS, nell’intento di supportare la ricerca didattica che le scuole stanno conducendo, ha organizzato per i dirigenti e per i docenti delle scuole della provincia di Ravenna un incontro per la presentazione e la distribuzione del libro di Flavia Marostica, ricercatrice IRRE ER – Nucleo Emilia Romagna dell’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica, Il fuso e la rocca. Strumenti per insegnare ad apprendere e ad «imparare ad imparare» storia, FormatLibri , Bologna 2009. L'incontro avrà luogo il 9 dicembre 2010 presso l'ITC "Ginanni", Via Carducci 11, Ravenna, alle ore 18.30. Nel corso dell’incontro l’Autrice parlerà del libro insieme con: Francesco Monducci (comandato Landis - Laboratorio nazionale per la didattica della storia) Annalisa Zannoni (Associazione Clio92) Elena Carboni del Gruppo di ricerca regionale Il seminario vale come Corso di Aggiornamento e Formazione in servizio Si allegano volantino e breve presentazione del libro.

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 7/12/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    L’alba che segnò d’iride i biancospini

    Varallo, 19 novembre - 10 dicembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra "L’alba che segnò d’iride i biancospini. La storia e i luoghi dei partigiani della XII divisione Nedo", curata da Enrico Pagano e realizzata dall’Istituto in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Postua e l’Anpi Valsessera in occasione del 65° anniversario della Liberazione. La mostra sarà visitabile nella sede dell’Istituto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 7/12/2010, ore 17:00 - Roma, PAlazzo dei Congressi dell'Eur

    Roma durante l'occupazione nazista. Percorsi fra ricerca e didattica

    L'Irsifar partecipa alla 9° Fiera nazionale della piccola e media editoria "Più libri più liberi", al Palazzo dei Congressi dell'Eur dal 4 all'8 dicembre 2010. Le pubblicazioni dell'Istituto sono esposte presso lo stand della Regione Lazio (N08). Martedì 7 alle ore 17 presso lo stand Irma Staderini e Fermina Tardiola illustrano l'attività dell'Istituto fra ricerca e didattica a partire dal volume Irsifar "Roma durante l'occupazione nazista. Percorsi di ricerca", FrancoAngeli, 2009 e dalle visite guidate rivolte agli studenti nei luoghi della Roma occupata.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 7/12/2010, ore 15:30 - Istituto Storico della Resistenza in Toscana - Firenze, via G. Carducci 5 int.37

    Storia e Memoria del Novecento

    Nell'ambito del progetto "Storia e Memoria del Novecento" percorso formativo rivolto agli insegnanti delle scuole secondarie di primo grado, promosso dal comune di Firenze e dall'Istituto Storico della Resistenza in Toscana, Nicola Labanca, docente all'Università di Siena, terrà una lezione su: "L'Europa in guerra". Alla lezione seguirà un laboratorio didattico, condotto da Marta Baiardi, dell'ISRT, su: La "soluzione finale"e il caso italiano

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 7/12/2010, ore 17:00 - Archivio di Stato, Corso Vittorio Emanuele 31, Palermo

    Terra e Fascismo

    Presentazione del libro di Francesco di Bartolo: “Terra e Fascismo. L’azione agraria nella Sicilia del Dopoguerra” Introduce: Claudio Torrisi (Direttore dell’Archivio di Stato di Palermo) Presiede: Salvatore Lupo (Università di Palermo) Intervengono: Pinella Di Gregorio (Università di Catania) Tommaso Baris (Università di Palermo) Conclude Totò Tripi (Segretario regionale FLAI-CGIL) Sarà presente l’autore in allegato l'invito

    Notizia di: Istituto Siciliano per la Storia dell'Italia Contemporanea "Carmelo Salanitro" - Catania


  • 6/12/2010, ore 16:00 - Mantova (Centro Culturale 'Baratta', Sala delle Colonne, Corso Garibaldi 88)

    Costituzione, diritti, diversità : Società multiple, identità, differenze, migrazioni, scambi, conflitti e convivenza

    Nell’ambito di attività rivolte alla didattica della storia e in particolar modo ai temi della Costituzione e della cittadinanza, e all’interno delle iniziative previste dalla Convenzione con la Provincia di Mantova, l’IMSC organizza incontri e laboratori sui temi della cittadinanza e della Costituzione. Gli interventi, rivolti a tutti (in particolar modo ai cittadini e agli studenti di recente immigrazione) e condotti da studiosi ed esperti, saranno incentrati sull’origine storica e sul significato della Costituzione italiana, specie per quanto riguarda il Titolo Primo, e ne illustreranno i contenuti e la loro effettiva traduzione e praticabilità nella società italiana contemporanea. Le lezioni saranno affiancate da laboratori condotti dalle responsabili di Articolo3. Osservatorio sulle Discriminazioni. Il corso è gratuito; per gli insegnanti è prevista l'autorizzazione alla partecipazione in orario di servizio. Angelica Bertellini e Eva Rizzin (Articolo3. Osservatorio sulle Discriminazioni) condurranno sul tema "Società multiple, identità, differenze, migrazioni, scambi, conflitti e convivenza" due laboratori, incentrati sulle caratteristiche della società multiculturale e pluriconfessionale, dei conflitti e delle forme di convivenza e di dialogo fra soggetti dalle appartenenze plurime, e alle diverse dimensioni locale, regionale, nazionale, europea e planetaria dell’identità personale. Il primo laboratorio è dedicato alle forme di negazione e attuazione dei diritti umani: ideologie e pratiche del razzismo e della discriminazione, della costruzione della diversità e l’attuazione delle pari opportunità; il secondo al vaglio e alla rielaborazione critica di ipotesi curricolari, materiali didattici e iniziative di formazione sul percorso dei riconoscimenti. Nell'allegato la riproduzione del pieghevole riportante il programma completo (560 KB).

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 6/12/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    L’alba che segnò d’iride i biancospini

    Varallo, 19 novembre - 10 dicembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra "L’alba che segnò d’iride i biancospini. La storia e i luoghi dei partigiani della XII divisione Nedo", curata da Enrico Pagano e realizzata dall’Istituto in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Postua e l’Anpi Valsessera in occasione del 65° anniversario della Liberazione. La mostra sarà visitabile nella sede dell’Istituto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 6/12/2010, ore 16:30 - Torino, Aula Magna CTO

    Presentazione del volume di Simone Teich Alasia, Un medico della Resistenza. I luoghi, gli incontri, le scelte. Torino, SEB 27

    Con il sostegno del Comitato provinciale Resistenza, Costituzione, Democrazia della provincia di Torino, viene presentato il libro di memorie di Simone Teich Alasia e la sua singolare esperienza di medico e partigiano durante la Resistenza. Interventi di Alberto Andrion, Sergio Bisacca, Claudio Dellavalle e dei curatori del volume Luciano Boccalatte e Andrea D'Arrigo.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 5/12/2010, ore 15:00 - Vinchio - Sala della Confraternita (AT)

    Inaugurazione "Casa della Memoria della Resistenza e della Deportazione di Vinchio"

    Inaugurazione "Casa della Memoria della Resistenza e della Deportazione di Vinchio". PROGRAMMA Ore 15:00 Sala della Confraternita Saluto del Sindaco di Vinchio Andrea Lajolo Saluto del Vice Presidente del Consiglio regionale del Piemonte Roberto Placido Presentazione del progetto della Casa della Memoria Proiezione del documentario Triangoli rossi. Memorie di deportati astigiani, a cura di Nicoletta Fasano e Mario Renosio Ore 16:15 Inaugurazione della Casa della Memoria e visita al Museo multimediale Tutti sono invitati

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 4/12/2010, ore 9:30 - Bologna, Palazzo D'Accursio, Sala Farnese

    Bologna Futuro. Società sviluppo uguaglianza: il "modello emiliano" alla sfida del XXI secolo

    Il prossimo 4 dicembre, presso la Sala Farnese del Palazzo Comunale di Bologna, Isrebo in collaborazione con la rivista Una Città e col patrocinio del Comune di Bologna, ha convocato un incontro pubblico sul tema dell'attualità del modello emiliano. Sono previsti interventi di Fausto Anderlini, Provincia di Bologna, Vera Zamagni, Università di Bologna, Margherita Russo, Università di Modena e Reggio Emilia, Asher Colombo, Università di Bologna. Presentazione dell'iniziativa e introduzione a cura di Andrea Marchi, presidente Isrebo, e Carlo De Maria, Università di Bologna. Programma completo sul sito di Isrebo.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 04/12/2010, ore 16:20 - Verona, Presso la sede dell'Istituto

    Il D’Annunzio fiumano (1919-1920)

    Intervengono: Silvio Pozzani, autore del libro e Presidente della sezione veronese dell’Associazione Mazziniana Italiana; Stefano Biguzzi, autore della Prefazione. Introduce Roberto Bonente

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 3/12/2010, ore 17:30 - Modena, Fondazione Collegio San Carlo - via San Carlo, 5

    Costituzione. Storia e teoria di un’esperienza politica. 7° incontro

    Dal 1 ottobre al 3 dicembre 2010 il Centro culturale della Fondazione collegio San Carlo, con il patrocinio dell’organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura, Commissione nazionale italiana per l’UNESCO e in collaborazione con l'Istituto storico di Modena, Cedoc e Provincia di Modena, organizza un ciclo di lezioni sulla Costituzione. Diversi i nomi di docenti universitari che interverranno nell'arco di due mesi: Aldo Schiavone, Mauro Barberis, Massimo Mori, Francesco Tuccari, Roberto Escobar, Mauro Magatti, Giandomenico Amendola. Le lezioni, che si terranno presso la Fondazione Collegio San Carlo, verranno proiettate in diretta presso l’Istituto storico di Modena e presso le biblioteche comunali di Campogalliano, Carpi, Castelfranco Emilia, Finale Emilia, Formigine, Mirandola, Modena,Biblioteca Comunale di Nonantola, Pavullo, Sassuolo, Vignola e presso l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (aula di via Campi). L'iniziativa FSCLIVESTREAM è realizzata in collaborazione con Cedoc, Provincia di Modena. 7° incontro Le anime della città Modelli e principi della metropoli postmoderna Giandomenico Amendola, Professore di Sociologia urbana - Università di Firenze

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 3/12/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    L’alba che segnò d’iride i biancospini

    Varallo, 19 novembre - 10 dicembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra "L’alba che segnò d’iride i biancospini. La storia e i luoghi dei partigiani della XII divisione Nedo", curata da Enrico Pagano e realizzata dall’Istituto in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Postua e l’Anpi Valsessera in occasione del 65° anniversario della Liberazione. La mostra sarà visitabile nella sede dell’Istituto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 3/12/2010, ore 18:30 - Paderno di Ponzano (TV) - Casa degli alpini – via Bellato

    Ritorno dall’ansa del Don. Edoardo Durante racconta la ritirata di Russia

    Presentazione del volume a cura di Liana Biasiol Ritorno dall’ansa del Don. Edoardo Durante racconta la ritirata di Russia, Istresco, Treviso 2010 Saluto di Giorgio Granello – Sindaco di Ponzano Presentazione di Amerigo Manesso Intervento di Liana Biasiol Testimonianza di Edoardo Durante La cittadinanza è invitata Organizzazione: Amministrazione comunale di Ponzano in collaborazione con ISTRESCO

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 3/12/2010, ore 10:00 - Omegna e Arona

    Elvira Mujcic incontra gli studenti

    Nell’ambito del CORSO DI FORMAZIONE per il CONCORSO REGIONALE DI STORIA CONTEMPORANEA a.s. 2010/2011 Venerdì 3 dicembre 2010, ore 10-13 Aula Magna, Liceo “Gobetti”, Omegna, Via Novara 7 Sabato 4 dicembre 2010, ore 10-13 Aula Magna, Liceo “Fermi”, Arona, via Monte Nero15/a MARIA BACCHI Istituto mantovano di storia contemporanea e “Articolo 3. Osservatorio sulle discriminazioni” di Mantova ELVIRA MUJCIC autrice di Al di là del caos e di E se Fuad avesse avuto la dinamite? (Infinito Edizioni) svolgeranno una lezione di preparazione allo svolgimento della TRACCIA 3 proposta dal Concorso regionale di Storia Contemporanea e dedicata a: Il ruolo dei mezzi d’informazione nel contesto della guerra nell’ ex-Jugoslavia La partecipazione è rivolta, in via prioritaria, agli studenti e ai docenti residenti nelle provincie di Novara e del Verbano Cusio Ossola che risultino iscritti al Concorso regionale di storia contemporanea e abbiano scelto di svolgere la TRACCIA 3 proposta dal concorso . La partecipazione è però aperta anche agli altri studenti delle ultime classi delle scuole superiori coinvolte. In allegato una scheda su Envira Mujcic e una sua lettera aperta nell'anniverario della strage di Srebrenica

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 3/12/2010, ore 21:00 - Oleggio (No)

    Gianni Rodari e la Resistenza

    3 dicembre 2010 - ore 21,00 INCONTRO PUBBLICO Salone Enaip di Oleggio 2010 Anno Rodariano Gianni Rodari e la Resistenza Interventi: _ INTRODUZIONE a cura di un rappresentante dell’A.N.P.I. _ A PARTIRE DA “LA STORIA DEGLI UOMINI”: UN RODARI POLITICO CESARE BERMANI, storico, ricercatore dell’Istituto “De Martino” _ IDEALI E VALORI DELLA RESISTENZA NELL’OPERA RODARIANA GUIDO PETTER, partigiano, docente presso la Facoltà di Psicologia dell’Università di Padova

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 3/12/2010, ore 17:30 - Asti - Salone Conferenze del Centro Culturale San Secondo - Via Carducci, 24 - Asti

    CONFERENZA BALCANI E MASS MEDIA

    L'Israt organizza per venerdì 3 dicembre, alle ore 17,30, presso il Salone del Centro Culturale San Secondo (via Carducci, 24 - Asti) un incontro sul tema "La guerra nei Balcani - informazione e mass media". Sarà presente la scrittrice bosniaca Elvira Mujcic. Nata nel 1980, naturalizzata italiana, si trasferisce presto a Srebrenica, dove è vissuta fino al 1992. Costretta a fuggire con la famiglia a causa della guerra arriva in Italia e si laurea con una tesi proprio sul tema del ruolo svolto dai mezzi di comunicazione durante la guerra nella ex Jugoslavia. Nel suo primo libro "Al di là del caos" partendo dal suo terribile dramma personale racconta una tragedia con gli occhi dell'adolescente e lancia una forte denuncia all'Europa per la mancata presa di coscienza e di assunzione di responsabilità. TUTTI SONO INVITATI Per gli insegnanti e gli studenti che ne faranno richiesta verrà rilasciato attestato di frequenza.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 3/12/2010, ore 10:30 - Roma, Sala dell'Archivio storico della Presidenza della Repubblica, via del Quirinale 30

    Dall'Unità d'Italia alla Costituzione. Giornata in onore di Claudio Pavone

    L'Archivio storico della Presidenza della Repubblica, la Fondazione Lelio e Lisli Basso, l'Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza organizzano una giornata in onore di Claudio Pavone. Interviene il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Presentazione di Mariuccia Salvati. Relazioni di: Sabino Cassese, Enzo Collotti, Stefano Rodotà. Coordina Paola Carucci. La partecipazione è consentita solo su invito.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 3/12/2010, Roma, Istituto di istruzione superiore statale Leon Battista Alberti, Viale Civiltà del Lavoro 4 Ciclo: Il calendario laico dell’Italia repubblicana

    1°gennaio 1948. La Costituzione e le parole della democrazia

    Lezione rivolta ad alunni di tre classi V tenuta da Maria Rocchi.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 2/12/2010, ore 15:00 - Alessandria

    Modulo formativo per docenti e studenti partecipanti al Concorso regionale di storia contemporanea. Quinto appuntamento

    Come ormai da molti anni, anche in quest’anno scolastico 2010-2011 il Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana del Consiglio Regionale del Piemonte, in collaborazione con le Amministrazioni provinciali, l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e il Ministero dell’Istruzione, ha promosso il Progetto regionale di Storia contemporanea, destinato agli studenti delle scuole secondarie di II grado. Il concorso, che si avvale da sempre della collaborazione e della consulenza scientifica della rete regionale degli Istituti Storici della Resistenza e della Società Contemporanea, prevede lo svolgimento di una ricerca su temi di storia contemporanea. Gli studenti, autori delle ricerche giudicate più meritevoli, insieme ai docenti che hanno seguito il loro lavoro, vengono premiati con viaggi-studio aventi come meta luoghi della memoria significativi in Italia e in Europa. 5° Appuntamento 2 dicembre 2010 - presso i locali dell'Isral, via Guasco 49, dalle ore 15 alle ore 18. La Bosnia - Prof.ssa Lucilla Rapetti.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 2/12/2010, ore 16:45 - Trieste Ciclo: Trieste

    Il secondo Risorgimento

    Giovedì 2 dicembre 2010, presso l’Aula Magna del Liceo ginnasio D. Alighieri, v. Giustiniano 3, Trieste, 10° incontro del ciclo Risorgimenti d’Italia. Il secondo risorgimento: intervengono Gianni Perona (Università di Torino), Roberto Spazzali (Dep. Storia Patria FVG).

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 2/12/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    L’alba che segnò d’iride i biancospini

    Varallo, 19 novembre - 10 dicembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra "L’alba che segnò d’iride i biancospini. La storia e i luoghi dei partigiani della XII divisione Nedo", curata da Enrico Pagano e realizzata dall’Istituto in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Postua e l’Anpi Valsessera in occasione del 65° anniversario della Liberazione. La mostra sarà visitabile nella sede dell’Istituto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 2/12/2010, ore 9:00 - Ponte nelle Alpi (BL)

    “La democrazia”

    L’insegnante comandato dell’ISBREC sarà martedì 2 dicembre presso la Scuola Secondaria di I Grado di Ponte Nelle Alpi per un incontro con la classe III A; al centro della lezione sarà il concetto di democrazia così come si è venuto costruendo a partire dall’esperienza delle polis greche sino ai giorni nostri; verranno poi considerati anche i pericoli cui la stessa democrazia può andare incontro. Venerdì 10 dicembre, inoltre, si terrà, sulle stesse tematiche, un secondo incontro presso il suddetto istituto scolastico con le classi B e III C.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 2/12/2010, Venezia, Scoleta dei Calegheri, Campo San Tomà

    liberAzione: donne del Partito d’Azione nella Resistenza veneziana

    Municipalità di Venezia, Murano, Burano Centro Donna Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea (Iveser) rEsistenze Anpi Venezia Fiap-Gl Venezia liberAzione Incontro dedicato alle donne del Partito d’Azione nella Resistenza veneziana con la testimonianza di ADRIANA MARTIGNONI Presentano Renzo Biondo. Fiap-Gl Maria Teresa Sega, Iveser - rEsistenze

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 2/12/2010, ore 16:30 - Reggio Emilia

    «Il fuso e la rocca. Strumenti per insegnare ad apprendere e ad "imparare ad imparare" storia»

    Giovedì 2 dicembre 2010 dalle 16.30 alle 18.30 Istoreco Via Dante 11 REGGIO EMILIA Istoreco – in collaborazione con MIUR Agenzia Nazionale per lo sviluppo dell’Autonomia Scolastica (ex Irre Emilia Romagna) – nell’intento di supportare la ricerca didattica che le scuole stanno conducendo, ha organizzato per i dirigenti e per i docenti delle scuole della provincia di Reggio Emilia un incontro per la presentazione e la distribuzione del libro di Flavia Marostica, già ricercatrice IRRE ER, Nucleo Emilia Romagna dell’Agenzia nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica “Il fuso e la rocca. Strumenti per insegnare ad apprendere e ad "imparare ad imparare" storia», FormatLibri, Bologna 2009, libro denso di ragionamenti teorici ma anche ricchissimo di suggerimenti operativi e rivolto ai docenti di ogni ordine e grado scolastico. Nel corso dell’incontro l’Autrice parlerà del libro insieme con: Cesare Grazioli, docente esperto di Didattica della storia Alessandra Fontanesi, sezione didattica ISTORECO. Il seminario vale come Corso di Aggiornamento e Formazione in servizio. Per ulteriori informazioni Dott.ssa Flavia Marostica 051 3785 337 Istoreco sezione didattica 0522-437327.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 02/12/2010, ore 00:00 - UNICAL - Arcavacata di Rende (CS)

    "Non solo Ferramonti. Ebrei internati in provincia di Cosenza"

    L'Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea comunica che è stato pubblicato, per la "Pellegrini Editore" il volume "Non solo Ferramonti. Ebrei internati in provincia di Cosenza", di Leonardo Falbo, docente comandato presso l'Istituto.

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 2/12/2010, ore 10:50 - Roma, Istituto di istruzione superiore statale Leon Battista Alberti, Viale Civiltà del Lavoro 4 Ciclo: I 150 anni delle donne italiane

    La strada verso i diritti: le donne nell’Italia repubblicana.

    Lezione per alunni di due classi IV tenuta da Maria Rocchi.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 2/12/2010, ore 15:00 - Milano

    I Viaggi della memoria: Auschwitz 2011 - PROGETTO FORMATIVO - Auschwitz: il luogo e la sua storia

    Giovedì 2 dicembre 2010, alle ore 15, presso la sala “Cisem” dell'Assessorato all'Istruzione della Provincia di Milano (situata in via Petrarca 20) si terrà la seconda giornata seminariale (e primo momento laboratoriale) del progetto formativo legato ai Viaggi della memoria 2011 ad Auschwitz e Birkenau. Il progetto - curato da Alessandra Chiappano in collaborazione con Provincia di Milano, CGIL, CISL, CDEC, Associazione Figli della Shoah e Comunità ebraica di Milano - è rivolto agli studenti e agli insegnanti che parteciperanno al viaggio di gennaio 2011. L'incontro del 2 dicembre, intitolato "Auschwitz: il luogo e la sua storia", sarà con Fabio Pace, collaboratore del Museo della Shoah di Roma. L'inziativa è rivolta esclusivamente ai docenti. In allegato il programma.

    Notizia di: Istituto Nazionale Ferruccio Parri. Rete degli istituti per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea - Milano


  • 1/12/2010, ore 14:45 - Biella, Istituto tecnico industriale "Sella", via F.lli Rosselli, 2

    Lezione di preparazione al progetto di storia contemporanea. Concorso a. s. 2010-2011

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" fornisce consulenza per il concorso su temi di storia contemporanea, rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, promosso dal Consiglio regionale del Piemonte, dalle Amministrazioni provinciali piemontesi e dall’Ufficio scolastico del Piemonte del Ministero della Pubblica istruzione. In particolare, per gli studenti della classe IV dell'Istituto tecnico industriale "Sella", impegnati nello svolgimento del tema sui 150 anni dall'Unità d'Italia, ha organizzato una lezione di Enrico Pagano, direttore dell'Istituto.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 1/12/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    L’alba che segnò d’iride i biancospini

    Varallo, 19 novembre - 10 dicembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra "L’alba che segnò d’iride i biancospini. La storia e i luoghi dei partigiani della XII divisione Nedo", curata da Enrico Pagano e realizzata dall’Istituto in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Postua e l’Anpi Valsessera in occasione del 65° anniversario della Liberazione. La mostra sarà visitabile nella sede dell’Istituto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 1/12/2010, ore 10:00 - napoli, università di napoli, federico II di napoli

    Visioni e revisioni del Risorgimento nel cinema italiano

    DIPARTIMENTO DI DISCIPLINE STORICHE “ETTORE LEPORE” UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II DOTTORATO IN STORIA CENTRO INTERDIPARTIMENTALE PER LA STORIA DELLE SOCIETÀ RURALI ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI NAPOLI Visioni e revisioni del Risorgimento nel cinema italiano (1905-2010) Rassegna di cinema e storia a cura di Massimo Cattaneo e Marcella Marmo La rassegna ha il patrocinio della Facoltà di Lettere e Filosofia e si svolge in collaborazione con il Dipartimento di Studi Comparati dell’UNIOR, l’Istituto Campano per la Storia della Resistenza, la Società Napoletana di Storia Patria, la Facoltà di Giurisprudenza della Università di Napoli Federico II. • giovedì 18 novembre 2010, aula A6, via Marina 33, ore 16: presentazione del libro di Pietro Cavallo, Viva l’Italia. Storia, cinema e identità nazionale (1932-1962), Napoli, Liguori, 2010. Interventi di Marcella Marmo, Andrea Graziosi, Pasquale Iaccio. Sarà presente l’autore. • 1-3 dicembre 2010, Biblioteca della Società Napoletana di Storia Patria, Maschio Angioino: Il Risorgimento inquieto di Luchino Visconti. Il Gattopardo e Senso dal testo letterario al film. Mercoledì 1 dicembre: proiezione de Il Gattopardo ore 10 e di Senso (ore 15-17). Giovedì 2 dicembre, ore 9.30: saluti del Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia prof. Arturo De Vivo e del Direttore del Dipartimento di Discipline Storiche “Ettore Lepore” prof. Giovanni Vitolo. Presentazione di Marcella Marmo, interventi di Vincenzo Esposito, Giulio Ferroni, Silvia Acocella, Marina Mayrhofer, Gioacchino Lanza Tomasi. Presiede Antonio Saccone. ore 15: proiezione de Il manoscritto del principe (2000), di Roberto Andò. Interventi di Pietro Cavallo, Giuseppe Civile, Salvatore Lupo. Presiede Paolo Macry. Venerdì 3 dicembre, ore 9.30: interventi di Pasquale Iaccio, Laura Guidi, Lorenzo Marmo. Presiede Guido D’Agostino. • Dal cinema muto al Ventennio al centenario dell’Unità: il Risorgimento tra celebrazione e propaganda Giovedì 9 dicembre 2010, Facoltà di Giurisprudenza, via Porta di Massa 32, Aula 28, ore 15: cortometraggi La presa di Roma (1905) di Filoteo Alberini, Il piccolo garibaldino (1909), Anita Garibaldi (1910) di Mario Caserini. Interventi di Laura Guidi, Mario Franco e Maria Pia Critelli. Presiede Giovanni Muto. Venerdì 10 dicembre 2010, Facoltà di Giurisprudenza, via Porta di Massa 32, Aula 28, ore 15: 1860 (1934, nuova versione 1951), di Alessandro Blasetti. Interventi di Vincenzo Esposito, Pietro Cavallo e Paolo Varvaro. Giovedì 16 dicembre 2010, Facoltà di Giurisprudenza, via Porta di Massa 32, Aula 28, ore 15: Viva l’Italia! (1961), di Roberto Rossellini. Interventi di Renata De Lorenzo e Valeria Napolitano. • Prima del Risorgimento: l’Italia tra rivoluzioni e restaurazioni Giovedì 13 gennaio 2011, Dipartimento di Discipline Storiche, via Marina 33, Aula A3, ore 15: Il resto di niente (2004), di Antonietta De Lillo. Interventi di Anna Maria Rao ed Elvira Chiosi. Sarà presente la regista. Giovedì 27 gennaio 2011, Dipartimento di Discipline Storiche, Aula A3, via Marina 33, ore 15: Fuoco su di me (2006), di Lamberto Lambertini. Interventi di Renata De Lorenzo e Anna Maria Rao. Sarà presente il regista. Giovedì 3 febbraio 2011, Dipartimento di Discipline Storiche, Aula A3, via Marina 33, ore 15: Allonsanfan (1974), di Paolo e Vittorio Taviani. Intervento di Luigi Mascilli Migliorini e intervista ai registi di Vincenzo Esposito. • Il Risorgimento tra utopie e realtà Giovedì 17 febbraio 2011, Dipartimento di Discipline Storiche, Aula A3, via Marina 33, ore 15: Quant’è bello lo murire acciso (1976), di Ennio Lorenzini. Interventi di David Armando e Carmine Pinto. Giovedì 24 febbraio 2011, Dipartimento di Discipline Storiche, Aula A3, via Marina 33, ore 15: Vanina Vanini (1963), di Roberto Rossellini. Interventi di Mario Franco e Marco Meriggi. Giovedì 3 marzo 2011, Facoltà di Giurisprudenza, via Porta di Massa 32, Aula 28, ore 15: Bronte (1972), di Florestano Vancini. Interventi di Marcella Marmo, Pasquale Iaccio e Valeria Napolitano. Giovedì 17 marzo 2010, Facoltà di Giurisprudenza, via Porta di Massa 32, Aula 28, ore 15: I Viceré (2007), di Roberto Faenza. Interventi di Antonio Saccone e Piero Ventura. • Il “grande brigantaggio” tra revisionismo storico e genere western Giovedì 24 marzo 2011, Facoltà di Giurisprudenza, via Porta di Massa 32, Aula 28, ore 15: Il brigante di Tacca di Lupo (1952), di Pietro Germi. Interventi di Massimo Cattaneo e Mario Franco. Mercoledì 30 marzo 2011, Dipartimento di Discipline Storiche “Ettore Lepore”, via Marina 33, ore 15, aula da definire: giornata di discussione storiografica sul “grande brigantaggio”. Introduzione storiografica di Marcella Marmo e Giuseppe Civile, relazioni di Marco De Angelis, Pierre-Yves Manchon, Carmine Pinto, Simon Sarlin. Giovedì 31 marzo 2011, Facoltà di Giurisprudenza, via Porta di Massa 32, Aula 28, ore 15: Li chiamarono…briganti (1999), di Pasquale Squitieri. Interventi di Vincenzo Esposito e Massimo Cattaneo. • Giovedì 7 aprile 2011, ore 16, nell’Aula Piovani di via Porta di Massa, chiuderà la rassegna una tavola rotonda su Noi credevamo di Mario Martone, con la presenza del regista ed interventi di Massimo Cattaneo, Mario Franco, Paolo Macry, Marco Meriggi, Cristina Vano; coordina Marcella Marmo.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 1/12/2010, Grosseto, Istituto Tecnico Agrario di Grosseto

    Treno della Memoria Anno 2011 – Percorso formativo - Lezione per gli insegnanti (zona Grosseto)

    Il primo dicembre, dalle 15 alle 17:30, nei locali dell'Istituto Tecnico Agrario, si terrà la lezione di Luciana Rocchi in preparazione del Viaggio della Memoria. La lezione è riservata agli insegnanti, anche quelli che non parteciperanno al Viaggio della Memoria.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 1/12/2010, ore 10:00 - Udine

    Corso di aggiornamento

    Udine, Ufficio scolastico regionale, Corso di aggiornamento per insegnanti della scuolae secondaria di secondo grado. Relazione di R. Spazzali (Irsml FVG) sul tema "L'asse culturale storico-sociale. Proposte operative e criteri di valultazione delle abilità".

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 30/11/2010, ore 15:00 - Fonte (TV), Sala pubblica presso Municipio

    Ritratto di Pacifico Guidolin

    Auser - Università popolare dell’età libera e per l’educazione permanente dei comuni dell’asolano, a.a. 2010-2011. Per il corso: Frammenti multimediali di storia locale Egidio Ceccato (ISTRESCO - autore del volume Un maestro di libertà e democrazia. Pacifico Guidolin (1897-1984) nella vita politica e culturale di Castelfranco Veneto, Istresco 2010, pp. 350) propone: Ritratto di Pacifico Guidolin Organizzazione: Auser – Università popolare dei comuni dell’Asolano

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 30/11/2010, ore 10:00 - Modena Ciclo: Percorso di formazione insegnanti Un treno per Auschwitz 2010

    Il razzismo e la violenza tra le due guerre - La via tedesca: l’antisemitismo e il progetto di eliminazione

    Martedì 30 novembre 2010 ore 10-12 Modena, sala conferenze "Giacomo Ulivi" Via Ciro Menotti 137 Il razzismo e la violenza tra le due guerre Alberto Burgio - Università di Bologna Marisa Zanon tutor ore 15-17 La via tedesca: l’antisemitismo e il progetto di eliminazione Giovanni Gozzini - Università di Siena Francesco Maria - Feltri tutor

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 30/11/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    L’alba che segnò d’iride i biancospini

    Varallo, 19 novembre - 10 dicembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra "L’alba che segnò d’iride i biancospini. La storia e i luoghi dei partigiani della XII divisione Nedo", curata da Enrico Pagano e realizzata dall’Istituto in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Postua e l’Anpi Valsessera in occasione del 65° anniversario della Liberazione. La mostra sarà visitabile nella sede dell’Istituto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 30/11/2010, ore 17:30 - Milano, Civiche Raccolte Storiche, Via Borgonuovo 23

    Presentazione del volume "La prima donna d'Italia. Cristina Trivulzio di Belgioioso tra politica e giornalismo"

    Il volume, a cura di Mariachiara Fugazza e Karoline Rorig, pubblicato da Franco Angeli, verrà presentato da Maria Luisa Betri, Marta Boneschi, Paola Magnarelli e Massimo Nava

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 30/11/2010, ore 20:45 - Ramate di Casale Corte cerro (Vb)

    Rodari e la Resistenza

    Associazione Nazionale Partigiani d’Italia Sezione di Omegna e Zona Cusio in collaborazione con Comitato Provinciale ANPI del Verbano Cusio Ossola Sezione ANPI Ovest Ticino Comune di Casale Corte Cerro Associazione Casa della Resistenza - Parco della Memoria e della Pace Circolo Operaio ARCI “Franco Ferraris” - Omegna Comitato dei Rodariani Omegnesi con il sostegno di Lega Coop Piemonte, Nova Coop, e Unipol Martedì 30 novembre 2010 - ore 20,45 INCONTRO PUBBLICO Centro Culturale “Il Cerro” Ramate di Casale Corte Cerro 2010 Anno Rodariano Gianni Rodari e la Resistenza Interventi: _ INTRODUZIONE a cura di un rappresentante dell’A.N.P.I. _ A PARTIRE DA “LA STORIA DEGLI UOMINI”: UN RODARI POLITICO CESARE BERMANI, storico, ricercatore dell’Istituto “De Martino” _ IDEALI E VALORI DELLA RESISTENZA NELL’OPERA RODARIANA GUIDO PETTER, partigiano, docente presso la Facoltà di Psicologia dell’Università di Padova Evento collegato: Incontro pubblico organizzato dalla Sezione ANPI Ovest Ticino Venerdì 3 dicembre 2010, ore 20,30 presso il Salone ENAIP di Oleggio (NO)

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 30/11/2010, ore 9:00 - Auronzo (BL)

    “Diritti umani e cultura della cittadinanza”

    Martedì 30 novembre l’insegnante comandato dell’Istituto incontrerà la classe III A e, successivamente, la classe II A della Scuola Secondaria di I Grado di Auronzo per una lezione dal titolo “Diritti umani e cultura della cittadinanza”. Al centro dell’incontro ci saranno le vicende legate alla redazione della dichiarazione universale dei diritti dell’uomo e l’analisi di alcuni suoi aspetti salienti (diritto alla vita, alla libertà, alla giustizia, all’uguaglianza, ecc.).

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 30/11/2010, Vercelli, Istituto tecnico industriale "Faccio", p.zza Battisti, 9

    Lezione di preparazione al progetto di storia contemporanea. Concorso a. s. 2010-2011

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" fornisce consulenza per il concorso su temi di storia contemporanea, rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, promosso dal Consiglio regionale del Piemonte, dalle Amministrazioni provinciali piemontesi e dall’Ufficio scolastico del Piemonte del Ministero della Pubblica istruzione. In particolare, per gli studenti della classe V Elettronica dell'Istituto tecnico industriale "Faccio", impegnati nello svolgimento del tema sui 150 anni dall'Unità d'Italia, ha organizzato una lezione di Enrico Pagano, direttore dell'Istituto.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 30/11/2010, ore 11:00 - Paganico (GR)

    Celebrazione della Festa della Toscana con le classi Terze della Scuola Media di Paganico

    La mattina del 30 novembre, alle ore 11, Elena Vellati, comandata del MIUR presso l'ISGREC, parteciperà alla Festa della Toscana. Gli studenti che hanno partecipato alle lezioni nel quadro del progetto sul 150° dell'Unità, leggeranno le proprie relazioni e ne discuteranno con la Prof.ssa Vellati

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 30/11/2010, ore 10:00 - Modena, ITC "Jacopo Barozzi", Via Monte Kosica 136

    Incontro con Vera Vigevani Jarach (Madres de Plaza de Mayo, Linea Fundadora)

    Nell'ambito del laboratorio diffuso Percorsi di storia e memoria tra Argentina e Italia, il LANDIS organizza un incontro tra i docenti e gli studenti dell'ITC "Jacopo Barozzi" di Modena e Vera Vigevani Jarach (Madres de Plaza de Mayo - Linea Fundadora).

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 29/11/2010, Varallo (Vc), Centro congressi di Palazzo D'Adda

    Europa, Israele e Palestina: quale politica per il rispetto dei diritti e la pace fra i popoli?

    Incontro con Luisa Morgantini, già vicepresidente del parlamento europeo, in occasione della Giornata mondiale di solidarietà con il popolo palestinese promossa dall’Assemblea dell’Onu. Iniziativa organizzata dall'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" in collaborazione con l’associazione Nova Jerusalem. Introduzione del prof. Norberto Julini, segretario dell'associazione.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 29/11/2010, ore 16:00 - Mantova (Centro Culturale 'Baratta', Sala delle Colonne, Corso Garibaldi 88)

    Costituzione, diritti, diversità : Il progetto dell’uguaglianza a partire dall’art. 3 della Costituzione italiana

    Nell’ambito di attività rivolte alla didattica della storia e in particolar modo ai temi della Costituzione e della cittadinanza, e all’interno delle iniziative previste dalla Convenzione con la Provincia di Mantova, l’IMSC organizza incontri e laboratori sui temi della cittadinanza e della Costituzione. Gli interventi, rivolti a tutti (in particolar modo ai cittadini e agli studenti di recente immigrazione) e condotti da studiosi ed esperti, saranno incentrati sull’origine storica e sul significato della Costituzione italiana, specie per quanto riguarda il Titolo Primo, e ne illustreranno i contenuti e la loro effettiva traduzione e praticabilità nella società italiana contemporanea. Le lezioni saranno affiancate da laboratori condotti dalle responsabili di Articolo3. Osservatorio sulle Discriminazioni. Il corso è gratuito; per gli insegnanti è prevista l'autorizzazione alla partecipazione in orario di servizio. Thomas Casadei (Università di Modena e Reggio) terrà la terza lezione su "Il progetto dell’uguaglianza a partire dall’art. 3 della Costituzione italiana". Nell'allegato la riproduzione del pieghevole riportante il programma completo (560 KB).

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 29/11/2010, Milano, Auditorium della Civica Scuola Media "A. Manzoni", Piazza XXV Aprile, 8 Ciclo: L'Italia e gli Italiani. 150 anni (e più) di storia, fra ricerca e didattica.

    Se, perché e come insegnare il processo di unificazione italiana nei vari gradi di scuola

    Iris (Insegnamento e Ricerca Interdisciplinare di Storia), in collaborazione con: * Archivio Bergamasco Centro Studi e Ricerche * Azienda di Servizi alla Persona "Golgi-Redaelli" * Clio ’92 Associazione di Insegnanti e Ricercatori in Didattica della Storia * LANDIS (Laboratorio Nazionale per la Didattica della Storia) * Rete lombarda ELLIS (Educazioni, Letterature e Musiche, Lingue, Scienze Storiche e Geografiche) organizza due seminari di formazione su L’ITALIA E GLI ITALIANI. 150 ANNI (E PIU’) DI STORIA, FRA RICERCA E DIDATTICA. I seminari avranno luogo lunedì 22 e 29 novembre 2010, dalle ore 15.00 alle 19.00, presso l’Auditorium della Civica Scuola Media "A. Manzoni" - Piazza XXV Aprile, 8 - Milano (MM2 Garibaldi e Moscova; tram 3, 4, 7, 11, 12, 14, 29, 30, 33; bus 43, 70, 94) Programma Primo seminario: Unificazione nazionale e società italiana: risorse storiografiche per la formazione storica (comunicazioni di Antonella Olivieri, Marina Medi, Silvana Citterio, Maurizio Gusso, Leonardo Rossi) Secondo seminario: Se, perché e come insegnare il processo di unificazione italiana nei vari gradi di scuola (formazione di tre gruppi di approfondimento, rispettivamente per la scuola primaria, coordinato da Marina Medi e Giuseppa Silicati, per la scuola secondaria di primo grado, coordinato da Silvana Citterio, Cristina Cocilovo e Antonella Olivieri, per la scuola secondaria di secondo grado ed educazione degli adulti, coordinato da Maurizio Gusso e Leonardo Rossi) Si allegano il programma, cui si rimanda per maggiori dettagli, e la scheda di iscrizione. Si può consultare altresì il sito di Iris (www.storieinrete.org)

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 29/11/2010, ore 14:30 - Milano - Scuola media Quintino Di Vona, Via Sacchini 34

    Verso il 150° anniversario dell'Unità di Italia.La storia degli ebrei nella storia d'Italia. Dall'emancipazione alle leggi antiebraiche

    L'Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, in collaborazione con INSMLI (Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia) e CDEC (Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea) organizza il corso "Verso il 150° anniversario dell'Unità di Italia. La storia degli ebrei nella storia d'Italia. Dall'emancipazione alle leggi antiebraiche", destinato ai docenti della scuola secondaria di secondo grado. L'intero corso si terrà presso la Scuola Media Quintino di Vona, situata in via Sacchini 34, a Milano, nei giorni 15 e 29 novembre e 9 dicembre. La seconda lezione del corso, intitolata "Dall'emancipazione alle leggi razziali", sarà tenuta da Alberto Cavaglion, studioso di storia dell'ebraismo italiano e incaricato all'Università di Firenze. In allegato programma e scheda d'iscrizione.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 29/11/2010, Varallo (Vc), Istituto alberghiero "Pastore", via D'Adda, 33

    Lezione di preparazione al progetto di storia contemporanea. Concorso a. s. 2010-2011

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" fornisce consulenza per il concorso su temi di storia contemporanea, rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, promosso dal Consiglio regionale del Piemonte, dalle Amministrazioni provinciali piemontesi e dall’Ufficio scolastico del Piemonte del Ministero della Pubblica istruzione. In particolare, per gli studenti delle classi V dell'Istituto alberghiero "Pastore", impegnati nello svolgimento del tema su deportazioni, trasferimenti forzati e profughi, ha organizzato una lezione di Stefano Marabelli, collaboratore dell'Istituto, e Enrico Miletto, ricercatore.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 29/11/2010, Libreria Coop Ambasciatori, Via degli Orefici 18, Bologna

    Presentazione del libro "C'è manuale e manuale. Analisi dei libri di storia per la scuola secondaria"

    Lunedì 29 novembre 2010, alle ore 18:00, presso la Libreria Coop Ambasciatori, Via degli Orefici 18, Bologna, avrà luogo la presentazione del libro C'è manuale e manuale. Analisi dei libri di storia per la scuola secondaria a cura di Lidia Gualtiero, Gian Luigi Melandri, Francesco Monducci, Maria Paola Morando, Davide Pizzotti, Giulia Ricci, Marinella Sarti, Cinzia Venturoli, Paola Zagatti, Edizioni Sette Città, Viterbo 2010 E' davvero sostanziale il rinnovamento culturale e metodologico che le case editrici pubblicizzano? In che misura i manuali tengono conto del dibattito storiografico e pedagogico degli ultimi trent'anni? In particolare, su alcuni temi più problematici nell'interpretazione e nella condivisione (i cosiddetti "temi sensibili", quali la resistenza, le foibe, il terrorismo), ci sono cambiamenti? C'è la necessaria problematizzazione? C'è attenzione alle nuove acquisizioni degli storici? Ne discuteranno con gli autori: • Andrea Marchi, Presidente Isrebo • Paolo Bernardi, Clio 92 • Pietro Biancardi, insegnante del Liceo Classico "M. Minghetti" • Filippo Sanguettoli, studente del Liceo Classico "L. Galvani"

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 29/11/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    L’alba che segnò d’iride i biancospini

    Varallo, 19 novembre - 10 dicembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra "L’alba che segnò d’iride i biancospini. La storia e i luoghi dei partigiani della XII divisione Nedo", curata da Enrico Pagano e realizzata dall’Istituto in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Postua e l’Anpi Valsessera in occasione del 65° anniversario della Liberazione. La mostra sarà visitabile nella sede dell’Istituto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 29/11/2010, ore 17:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Non è un gioco da ragazze

    L'Irsifar invita alla presentazione del volume "Non è un gioco da ragazze", di G.Cereseto, A.Frisone, L.Varlese, Ediesse Editore. Ne discutono: Elda Guerra, Paola Piva, Andrea Sangiovanni. Coordina Annabella Gioia. Saranno presenti le autrici. Il libro propone una indagine sulla stagione del femminismo nel sindacato e sul ruolo che ha avuto il Coordinamento donne della FLM.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 29/11/2010, ore 17:00 - Verona, presso la sede dell'Istituto

    I signori col berretto. La dittatura raccontata dai bambini

    L’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea presenta: I signori col berretto. La dittatura raccontata dai bambini di Hugo Paredero, Minimum Fax, Roma 2010 Introduce Aurora Delmonaco, Presidente del LANDIS e della commissione didattica dell’INSMLI; ne discute Agata La Terza (Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea) con Andreina Lombardi Bom (traduttrice e curatrice dell’opera). Nel corso dell’incontro avrà luogo la proiezione del documentario Argentina 1976-1983. Lo sterminio di una generazione, di Francesco Iannello e Francesca Silvestre, Rai Educational – MEDITA

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 29/11/2010, ore 8:00 - Belluno - Scuola media "Nievo"

    “Luoghi e itinerari del Risorgimento nella provincia di Belluno”

    Lunedì 29 novembre l’insegnante comandato incontra i ragazzi della classi III D della Scuola Secondaria di I Grado “Nievo” di Belluno per una lezione dal titolo “Luoghi e itinerari del Risorgimento nella provincia di Belluno”.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 29/11/2010, ore 11:00 - Budrio (BO), Auditorium, Via Saffi 50

    Incontro con Vera Vigevani Jarach (Madres de Plaza de Mayo - Linea Fundadora)

    Nell'ambito del laboratorio diffuso Percorsi di storia e memoria tra Argentina ed Italia, il LANDIS organizza un incontro tra i docenti e gli studenti dell' ISI "Giordano Bruno" di Budrio (BO) e Vera Vigevani Jarach (Madres de Plaza de Mayo - Linea Fundadora). L'incontro avrà luogo presso l'Auditorium di Budrio.

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 28/11/2010, Budrio (BO)

    Incontro con Vera Vigevani Jarach

    Il Comune di Budrio, in collaborazione con la Consulta delle donne di Budrio e il Landis (Laboratorio Nazionale per la Didattica della Storia), organizza un incontro con Vera Vigevani Jarach, fondatrice delle Madres de la Plaza de Mayo . L’incontro avrà luogo Domenica 28 novembre, ore 16 presso l’Auditorium di via Saffi. All'incontro saranno presenti: il Sindaco di Budrio Carlo Castelli, l'assessore alla Cultura Giulio Pierini , la delegata alle Pari Opportunità Luisa Cigognetti, e Maddalena Pondrelli, Presidente della Consulta delle donne. Condurrà l'incontro, Cinzia Venturoli dell'Università di Bologna

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 27/11/2010, Biblioteca provinciale di storia contemporanea "U. Toria" Corso mazzini, 39 Ascoli Piceno

    APERTURA STRAORDINARIA DELLA BIBLIOTECA DI STORIA CONTEMPORANEA - Abitare la terra la cultura ambientale per la qualità della vita con Gianni Mattioli intermezzi di poesia a cura di Riccarda Barbieri e Daniele De Angelis

    L'ambiente in cui viviamo è continuamente messo a dura prova dalla scarsa attenzione dell'uomo e dai suoi atti distruttivi. Si pone urgente la necessità di ridiscutere le scelte e i comportamenti individuali e collettivi. La diffusione di una consapevole cultura ambientale può aiutare a vivere meglio il presente assicurando l'equilibrio tra uomo e natura per tutelarne la sopravvivenza. ABITARE LA TERRA SABATO 27 NOVEMBRE 2010 ALLE ORE 18.00 Sala “Ugo Toria” - c.so Mazzini 39 - Ascoli Piceno „ Riflessioni con GIANNI MATTIOLI sulle fonti energetiche rinnovabili e le nuove teconologie eco compatibili Intermezzi di poesia con Riccarda Barbieri e Daniele de Angelis Biblioteca Provinciale di Storia Contemporanea “Ugo Toria” corso Mazzini, 39 ASCOLI PICENO Tel/Fax 0736 250189 Biblioteca.isml@provincia.ap.it www.ascolistoria900.com La cultura ambientale per la qualità della vita “ In occasione dell'apertura straordinaria delle biblioteche del Polo Bibliosip La Biblioteca Provinciale di Storia Contemporanea “Ugo Toria” organizza un evento tra scienza e poesia.

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 27/11/2010, ore 16:00 - San Polo di Piave (TV) - Patronato Don Bosco

    Le voci degli ultimi. Ricordi di guerra e di vita

    Presentazione del volume di Simone Menegaldo Le voci degli ultimi. Ricordi di guerra e di vita, Istresco, Treviso 2010 Saluti di Vittorio Andretta – Sindaco di San Polo di Piave e di Ketty Darin - Assessore alla cultura di San Polo di Piave Presentazione di Vinicio Cesana Sarà presente l’autore Simone Menegaldo La cittadinanza è invitata Organizzazione: ISTRESCO con il patrocinio del Comune di San Polo di Piave

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 27/11/2010, ore 16:20 - Verona, presso la sede dell'Istituto

    “Traditori” alla sbarra. L’attività del Tribunale Militare di Verona (1915-1940)

    Nell’ambito della convenzione fra il Dipartimento di Arte, Archeologia, Storia e Società dell’Università degli Studi di Verona e l’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea, vengono organizzati dall’IVRR, dall’Associazione nazionale partigiani d’Italia (Anpi) e all’Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti (Anppia) una serie di incontri con giovani ricercatori storici. Il terzo di tali incontri con il titolo: “Traditori” alla sbarra. L’attività del Tribunale Militare di Verona (1915-1940), sarà tenuto da Roberto Piccoli. Introduce Roberto Bonente

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 27/11/2010, ore 9:00 - Casalecchio di Reno (BO), Liceo Scientifico "L. da Vinci, Via Cavour 6

    Incontro con Vera Vigevani Jarach (Madres de Plaza de Mayo - Linea Fundadora)

    Nell'ambito del laboratorio diffuso Percorsi di storia e memoria tra Argentina ed Italia, il LANDIS organizza un incontro tra i docenti e gli studenti del Liceo scientifico "L. da Vinci" di Casalecchio di Reno (BO) e Vera Vigevani Jarach (Madres de Plaza de Mayo - Linea Fundadora).

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 26/11/2010, ore 17:30 - Modena, Fondazione Collegio San Carlo - via San Carlo,5

    Costituzione. Storia e teoria di un’esperienza politica. 6° incontro

    Dal 1 ottobre al 3 dicembre 2010 il Centro culturale della Fondazione collegio San Carlo, con il patrocinio dell’organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura, Commissione nazionale italiana per l’UNESCO e in collaborazione con l'Istituto storico di Modena, Cedoc e Provincia di Modena, organizza un ciclo di lezioni sulla Costituzione. Diversi i nomi di docenti universitari che interverranno nell'arco di due mesi: Aldo Schiavone, Mauro Barberis, Massimo Mori, Francesco Tuccari, Roberto Escobar, Mauro Magatti, Giandomenico Amendola. Le lezioni, che si terranno presso la Fondazione Collegio San Carlo, verranno proiettate in diretta presso l’Istituto storico di Modena e presso le biblioteche comunali di Campogalliano, Carpi, Castelfranco Emilia, Finale Emilia, Formigine, Mirandola, Modena,Biblioteca Comunale di Nonantola, Pavullo, Sassuolo, Vignola e presso l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (aula di via Campi). L'iniziativa FSCLIVESTREAM è realizzata in collaborazione con Cedoc, Provincia di Modena. 6° incontro Individui senza comunità. Finzioni di libertà nel capitalismo contemporaneo Mauro Ma gatti, Professore di Sociologia - Università Cattolica di Milano

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 26/11/2010, Bologna - sala ex Refettorio conventuale di San Mattia, Via Sant'Isaia 20

    Presentazione del libro I signori col berretto. La dittatura raccontata dai bambini, di Hugo Paredero, Minimum Fax, Roma 2010

    Nell'ambito dei Percorsi di storia e memoria tra Argentina e Italia, venerdì 26 novembre 2010 alle ore 17:00, presso la sala ex Refettorio conventuale di San Mattia, Via Sant'Isaia 20, Bologna, il Landis organizza la presentazione del libro: I signori col berretto. La dittatura raccontata dai bambini di Hugo Paredero, Minimum Fax, Roma 2010 Saranno presenti Vera Vigevani Jarach, Madres de la Plaza de Mayo - Linea Fundadora Francesco Iannello, regista Maria Teresa Sega, Iveser che ne parleranno con Andreina Lombardi Bom, traduttrice e curatrice del libro. Coordinerà Aurora Delmonaco, Presidente Landis Questo libro nasce la notte del 10 dicembre 1983 in un ristorante di Buenos Aires. Dopo sette anni di dittatura militare ferocissima, di omicidi di stato, di “voli della morte”, di torture e sparizioni, il giornalista Hugo Paredero sta festeggiando, come tutta l'Argentina, il ritorno alla normalità. A un tratto dal tavolo accanto sente due bambini che parlano: “Perché tutti quanti sono diventati contenti all'improvviso?” “‘Perché è arrivata la democrazia”. “E allora se gli piaceva tanto perché non l'hanno fatta venire prima?” “Perché hanno dovuto discutere per un saaacco di tempo con i signori col berretto”. Quando Paredero esce dal ristorante, sa che libro deve scrivere: la storia della dittatura raccontata esclusivamente dai bambini. Ci metterà più di un anno per fare tutte le interviste, coinvolgendo bambini di ogni estrazione sociale, figli di desaparecidos come di militari, e più di due decenni per trovare un editore disposto a pubblicarglielo. Introdotta dalla prefazione di Marco Bechis, regista di Garage Olimpo, questa è la prima traduzione italiana di un libro unico: commovente, civile, necessario. Un atto d'amore verso i testimoni più innocenti della brutalità della storia. Nel corso dell’incontro avrà inoltre luogo la proiezione del documentario Argentina 1976-1983. Lo sterminio di una generazione, di Francesco Iannello e Francesca Silvestre, Rai Educational – MEDITA

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 26/11/2010, ore 17:30 - Mantova (Libreria Einaudi, Corso Vittorio Emanuele II, 19)

    La psichiatria coloniale italiana negli anni dell’Impero (1936-1941)

    L'IMSC e la Libreria Einaudi presentano di Luigi Benevelli il libro "La psichiatria coloniale italiana negli anni dell’Impero (1936-1941)" con l'intervento di Nicoletta Azzi (Istituto Mantovano di Storia Contemporanea), Giovanni Rossi (psichiatra), Frediano Sessi (scrittore e saggista) e dell'autore, psichiatra e storico. Il saggio è uno studio sull'assistenza psichiatrica nelle colonie italiane d'Africa ed in particolare su Angelo Bravi, psichiatra di scuola pavese e direttore del manicomio di Tripoli. Nell'allegato la riproduzione dell'invito con una scheda del libro più completa (72 KB).

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 26/11/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    L’alba che segnò d’iride i biancospini

    Varallo, 19 novembre - 10 dicembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra "L’alba che segnò d’iride i biancospini. La storia e i luoghi dei partigiani della XII divisione Nedo", curata da Enrico Pagano e realizzata dall’Istituto in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Postua e l’Anpi Valsessera in occasione del 65° anniversario della Liberazione. La mostra sarà visitabile nella sede dell’Istituto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 26/11/2010, ore 16:30 - Treviso - Palazzo Scotti, Via Giuseppe Toniolo 41

    Ritorno dall’ansa del Don. Edoardo Durante racconta la ritirata di Russia

    Presentazione del volume a cura di Liana Biasiol Ritorno dall’ansa del Don. Edoardo Durante racconta la ritirata di Russia, Istresco, Treviso 2010. Saluto di Vittorio Zanini - Assessore alla cultura del Comune di Treviso Presentazione di Luciano De Bianchi Intervento di Liana Biasiol Testimonianza di Edoardo Durante La cittadinanza è invitata Organizzazione: Amministrazione comunale di Treviso in collaborazione con ISTRESCO

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 26/11/2010, ore 20:30 - Badoere (Morgano - TV) ex chiesetta di Sant'Antonio - spazio culturale, Piazza Indipendenza

    Presentazione del volume di Emanuele Bellò: Mestieri drio el Sil: òmeni e fèmane

    con illustrazioni di Diego Crosato e Claudio Baldo Saluto di Gerardo Gagliardi (Presidente Pro Loco di Morgano) Presentazione di Amerigo Manesso (ISTRESCO) Intervento di Emanuele Bellò (autore del volume) Repertorio di canti ispirati alla vita sul Sile interpretato da Francesca Gallo La cittadinanza è invitata Organizzazione: Pro Loco del Comune di Morgano in collaborazione con ISTRESCO

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 26/11/2010, ore 16:30 - Torino, Istoreto, via del Carmine 13

    Presentazione dei volumi Chi avrà Trieste? Sloveni e italiani tra due stati di Novenka Troha e Trieste ’45 di Raoul Pupo. Novità dell’applicazione multimediale L’esodo istriano, fiumano e dalmata in Piemonte.

    In collaborazione con Cesedi Provincia di Torino e ANVGD di Torino, l’incontro intende fare il punto sulle iniziative e le pubblicazioni intorno all’esodo istriano, fiumano e dalmata e al confine orientale. In particolare, i volumi hanno al centro la questione di Trieste, luogo cruciale della storia italiana, teatro di aspirazioni nazionali e politiche contrapposte, che al termine della seconda guerra mondiale producono eventi destinati a segnarne il territorio e le memorie. Trieste viene posta al centro di questi due importanti lavori animati da punti di vista diversi, ma accomunati dal rigore della ricerca condotta dagli Autori, con l’intento di praticare una storia non ‘giustiziera’, bensì capace di offrire conoscenze e strumenti per collegare quel passato, con le sue contraddizioni, al nostro presente. Inoltre sono presentate le novità previste per il 2011 riguardanti l'applicazione multimediale L’esodo istriano, fiumano e dalmata in Piemonte. Per un archivio della memoria. L’applicazione sarà implementata con le novità rese disponibili dalla prosecuzione della ricerca che ha accresciuto il patrimonio disponibile sull’argomento in area piemontese (fotografie, documenti e testimonianze) e ha esteso l’arco d’indagine ai differenti gruppi di esuli approdati nel dopoguerra in Piemonte da zone diverse del mondo. Son presenti gli autori dei volumi e i curatori dell'applicazione web.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 26/11/2010, ore 16:00 - Grosseto, Ridotto del Teatro degli Industri

    Presentazione del volume “Il Fattore X. Il primo libro sulla medicina di genere”

    Il 26 novembre, alle ore 16, nel Ridotto del Teatro degli Industri, La Dott.ssa Fulvia Perillo presenterà, alla presenza delle due autrici, il volume di L.Gabaglio, E.Manacorda: “Il Fattore X. Il primo libro sulla medicina di genere” (Castelvecchi, 2010). L’incontro è organizzato dal centro Documentazione Donna della Provincia di Grosseto e dall’ISGREC, in collaborazione con Comune e Provincia di Grosseto. A differenza del termine “sesso” che sottolinea solo la caratterizzazione biologica dell’individuo, il termine “genere” (gender) intende le categorie “uomo" e “donna”, non solo in base a differenze biologiche, ma anche secondo fattori ambientali, sociali e culturali. La medicina di genere non è la medicina che studia le malattie che colpiscono prevalentemente le donne, ma la scienza che studia l'influenza del sesso (accezione biologica) e del genere (accezione sociale) sulla fisiologia, fisiopatologia e clinica di tutte le malattie per giungere a decisioni terapeutiche differenziate a seconda del genere di appartenenza. Il volume che verrà presentato analizza, con un linguaggio comprensibile anche ai non addetti ai lavori, il modo in cui molte malattie colpiscono diversamente uomini e donne, come la loro diagnosi possa e debba essere calibrata sul sesso di appartenenza, come le terapie possano risultare più o meno efficaci in relazione al genere. Info: Centro Documentazione Donna della Provincia di Grosseto c/o ISGREC, via De’Barberi 61 – Grosseto tel/fax 0564 415219 segreteria@isgrec.it - cddonna.gr@tiscali.it – www.isgrec.it

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 26/11/2010, Sala Capitolare - Museo storico di Bergamo, P.zza Mercato del Fieno, 6a - Bergamo alta Ciclo: Incontri di approfondimento

    Insegnare storia nella scuola multietnica

    Durante l'apertura della mostra "Gli Altri. La transizione del territorio bergamasco da luogo di immigrazione a luogo di immigrazione" (13 novembre 2010 - 27 febbraio 2011, Museo storico di Bergamo) l'Istituto, la Biblioteca "Di Vittorio" della Cgil di Bergamo e la Fondazione Bergamo nella storia promuovono sei incontri di approfondimento diretti particolarmente a docenti e studenti. Il primo incontro: "Insegnare storia nella scuola multietnica" vedrà la presenza di Paolo Ceccoli, insegnante e membro del Landis di Bologna. Coordina Luciana Bramati, Isrec Bg

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 26/11/2010, ore 10:30 - Liceo Classico "Paolo Sarpi", p.zza Rosate, Città alta - Bergamo

    L'USO POLITICO DEL PASSATO. Per fare l'Italia o per disfarla.

    Con il Liceo Classico "Poalo sarpi" di Bergamo, su iniziativa degli insegnanti dell'area di Storia e Filosofia, l'Isrec Bg organizza un incontro con il prof. Mario Isnenghi. Alle classi terze del Liceo Isnenghi farà una lezione dal titolo "L'USO POLITICO DEL PASSATO. Per fare l'Italia o per disfarla" particolarmente incentrata sul Risorgimento. Saranno presente all'incontro Valentina Colombi, collaboratrice dell'Isrec, e i docenti di Storie e Filosofia della scuola.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 26/11/2010, ore 21:00 - Maggiora (No), Biblioteca civica

    Cino Moscatelli, una leggenda nella Storia

    Serata in occasione della pubblicazione del volume "Tra i costruttori dello stato democratico. Vercellesi, biellesi e valsesiani all'Assemblea costituente", edito dall'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", con Enrico Pagano, direttore dell'Istituto e curatore del volume, e Bruno Ziglioli, collaboratore dell'Istituto, organizzata dall'Anpi di Maggiora.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 26/11/2010, ore 9:30 - Milano

    I Viaggi della memoria: Auschwitz 2011 - PROGETTO FORMATIVO

    Venerdì 26 novembre 2010, dalle ore 9.30 alle 13.00, presso la sala della Camera del Lavoro di Milano (situata in corso di Porta Vittoria 43) si terrà la prima giornata seminariale del progetto formativo legato ai Viaggi della memoria 2011 ad Auschwitz e Birkenau. Il progetto - curato da Alessandra Chiappano in collaborazione con Provincia di Milano, CGIL, CISL, CDEC, Associazione Figli della Shoah e Comunità ebraica di Milano - è rivolto agli studenti e agli insegnanti che parteciperanno al viaggio di gennaio 2011. In allegato il programma.

    Notizia di: Istituto Nazionale Ferruccio Parri. Rete degli istituti per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea - Milano


  • 25/11/2010, ore 16:45 - Trieste Ciclo: Trieste

    La morte della nazione

    Giovedì 25 novembre 2010, presso l’Aula Magna del Liceo Ginnasio D. Alighieri, v. Giustiniano 3, Trieste, 9° incontro del ciclo Risorgimenti d’Italia. L’8 settembre 1943: intervengono Anna Millo (Università di Bari), Raoul Pupo (Università di Trieste).

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 25/11/2010, ore 20:30 - Città di Roncade (TV), presso “Il Comune informa”, Via Roma 109

    Porta Mazzini. L’ultimo anno della Grande Guerra a Treviso nel diario di un’infermiera volontaria italo-americana

    Presentazione del volume: Porta Mazzini. L’ultimo anno della Grande Guerra a Treviso nel diario di un’infermiera volontaria italo-americana, Istresco, Treviso 2010. Interventi di Ivano Sartor (storico) e Emanuele Bellò (collaboratore ISTRESCO e traduttore del testo) Organizzazione: Città di Roncade, ISTRESCO, Provincia di Treviso, Associazione Nazionale Combattenti e Reduci.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 25/11/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    L’alba che segnò d’iride i biancospini

    Varallo, 19 novembre - 10 dicembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra "L’alba che segnò d’iride i biancospini. La storia e i luoghi dei partigiani della XII divisione Nedo", curata da Enrico Pagano e realizzata dall’Istituto in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Postua e l’Anpi Valsessera in occasione del 65° anniversario della Liberazione. La mostra sarà visitabile nella sede dell’Istituto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 25/11/2010, ore 15:00 - Verona, Aula Magna del Liceo Scientifico “A. Messedaglia” Via Bertone, Verona

    IL DIRITTO ALLA MEMORIA IL DIRITTO ALLA IDENTITÀ

    Costruttori di diritti: VERA JARACH, Fondatrice del movimento delle MADRES di PLAZA DE MAJO Organizzato da: CGIL – Ist. Veronese per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea – rEsistenze Ass.e per la memoria e la storia delle donne in Veneto – Rete degli Studenti – Unione Democratica Universitari – Ist. Veronese per la Ricerca Economica e Sociale

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 25/11/2010, ore 17:00 - Torino, Istoreto, Via del Carmine 13

    Dalla memoria alla storia: gli archivi degli ex deportati depositati presso l’Istoreto.

    Introdotto da una riflessione generale sugli archivi della deportazione a cura di Micaela Procaccia, Soprintendente archivistico per il Piemonte e la Valle d'Aosta, il seminario presenta gli archivi di Luciana Nissim, Germano Facetti, Bruno Vasari e Ferruccio Maruffi in custodia presso l’Istoreto. Interventi di Barbara Berruti, Luciano Boccalatte, Alessandra Chiappano, Andrea D’Arrigo, Marcella Pepe. L'archivio dell'Istoreto è visualizzabile on line attraverso il sistema integrato Archos.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 24/11/2010, ore 16:00 - Mantova (Centro Culturale 'Baratta', Sala delle Colonne, Corso Garibaldi 88)

    Costituzione, diritti, diversità : Uguaglianza nella diversità: il genere nella Costituzione

    Nell’ambito di attività rivolte alla didattica della storia e in particolar modo ai temi della Costituzione e della cittadinanza, e all’interno delle iniziative previste dalla Convenzione con la Provincia di Mantova, l’IMSC organizza incontri e laboratori sui temi della cittadinanza e della Costituzione. Gli interventi, rivolti a tutti (in particolar modo ai cittadini e agli studenti di recente immigrazione) e condotti da studiosi ed esperti, saranno incentrati sull’origine storica e sul significato della Costituzione italiana, specie per quanto riguarda il Titolo Primo, e ne illustreranno i contenuti e la loro effettiva traduzione e praticabilità nella società italiana contemporanea. Le lezioni saranno affiancate da laboratori condotti dalle responsabili di Articolo3. Osservatorio sulle Discriminazioni. Il corso è gratuito; per gli insegnanti è prevista l'autorizzazione alla partecipazione in orario di servizio. La seconda lezione sarà tenuta da Emma Baeri (Università di Catania) su "Uguaglianza nella diversità: il genere nella Costituzione". Nell'allegato la riproduzione del pieghevole riportante il programma completo (560 KB).

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 24/11/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    L’alba che segnò d’iride i biancospini

    Varallo, 19 novembre - 10 dicembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra "L’alba che segnò d’iride i biancospini. La storia e i luoghi dei partigiani della XII divisione Nedo", curata da Enrico Pagano e realizzata dall’Istituto in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Postua e l’Anpi Valsessera in occasione del 65° anniversario della Liberazione. La mostra sarà visitabile nella sede dell’Istituto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 24/11/2010, Perugia, Accademia di Belle Arti, Biblioteca, Piazza San Francesco al prato 5

    La formazione delle collezioni d'arte pubbliche nel nuovo Stato unitario

    L'Isuc con la collaborazione della Accademia di Belle Arti "Pietro Vannucci" nell'ambito delle iniziative per il 150° dell'Unità d'Italia organizza l'incontro: La formazione delle collezioni d'arte pubbliche nel nuovo Stato unitario.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 24/11/2010, ore 12:30 - Milano, Facoltà di Scienze politiche dell'università degli studi di Milano, via Conservatorio 7, aula 6

    E' scomparsa l'inchiesta giornalistica?

    Tanti fattori sembrano mettere in crisi la possibilità e volontà dei giornalisti di investigare e di raccontare le cose che non vanno. In una fase in cui i giornali sono messi in crisi dal calo della pubblicità, la cara, vecchia inchiesta giornalistica potrebbe risollevare la categoria. Ne parlano Gianni Barbacetto ("Il Fatto Quotidiano"), Andrea Nicastro ("Corriere della sera"), Giannino della Frattina ("Il Giornale"), modera Andrea Riscassi (Rai).

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 23/11/2010, ore 17:00 - Modena, Sala Giacomo Ulivi - via Ciro Menotti, 137

    Cittadinanza e Costituzione nel curricolo di geo-storia. 3° incontro

    Il corso si propone di costruire ipotesi di programmazione integrata fra la disciplina storico-geografica e la nuova materia Cittadinanza e Costituzione e si caratterizza per l’articolazione in due parti con possibilità di frequenza della sola prima tranche. Nel primo quadrimestre si svolgeranno gli incontri di carattere formativo generale che intendono aggiornare i docenti sulle risultanze di recenti studi e ricerche in merito alla riferibilità dei temi storici e geografici a Cittadinanza e Costituzione; nel secondo quadrimestre i docenti partecipanti alla sperimentazione di attività didattiche, confronteranno i percorsi attivati all’interno delle classi con il direttore del corso, prof. Antonio Brusa. A cura di Memo e Istituto storico di Modena 3° incontro Fabio Fiore CIDI Torino "Insegnare la Costituzione: regole, principi o valori?"

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 23/11/2010, ore 16:30 - Treviso, Spazi Bomben, via Cornarotta

    Ritratto di Pacifico Guidolin

    Auser – Università Popolare di Treviso, a.a. 2010-2011 Egidio Ceccato (ISTRESCO - autore del volume Un maestro di libertà e democrazia. Pacifico Guidolin (1897-1984) nella vita politica e culturale di Castelfranco Veneto, Istresco 2010, pp. 350) propone: Ritratto di Pacifico Guidolin Organizzazione: Auser – Università popolare di Treviso

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 23/11/2010, ore 15:00 - Fonte (TV), Sala consiliare presso Municipio

    La verità in valigia. Canti e racconti dell’emigrazione veneta

    Auser - Università popolare dell’età libera e per l’educazione permanente dei comuni dell’asolano, a.a. 2010-2011. Per il corso: Frammenti multimediali di storia locale Francesca Gallo (musicista e collaboratrice ISTRESCO) propone: La verità in valigia. Canti e racconti dell’emigrazione veneta Lezione-spettacolo Organizzazione: Auser – Università popolare dei comuni dell’Asolano

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 23/11/2010, ore 20:30 - Trevignano (TV), Villa Onigo

    La trincea crea gli Italiani

    Per la Rassegna “I martedì in villa”: Unità d’Italia 150 anni La trincea crea gli Italiani Relatore: Amerigo Manesso (Direttore ISTRESCO) Organizzazione: Comune di Trevignano, Assessorato alla cultura, Comitato di gestione della biblioteca

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 23/11/2010, ore 20:30 - Carbonera (TV), Sala Aldo Moro

    Veneto agro. Operai e sindacato alla prova del leghismo (1980-2010)

    Incontro di riflessione e discussione sui temi proposti nel volume: A. Casellato, G. Zazzara (a cura), Veneto agro. Operai e sindacato alla prova del leghismo (1980-2010, Istresco, Treviso 2010. Intervengono: Alessandro Casellato (curatore del volume – ISTRESCO) Mariagrazia Salogni (responsabile di zona della CGIL) Sara Pasqualin (delegata FLAI alla Gatorade di Silea) Porgono i saluti: Fabiano Bonato (sindaco di Carbonera) Raimondo Tonellato (Presidente Biblioteca Comunale) Conduce: Lidia Morellato (Presidente del Circolo Auser) Organizzazione: Circolo Auser “La Villa” di Carbonera, in collaborazione con ISTRESCO e Amministrazione Comunale di Carbonera

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 23/11/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    L’alba che segnò d’iride i biancospini

    Varallo, 19 novembre - 10 dicembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra "L’alba che segnò d’iride i biancospini. La storia e i luoghi dei partigiani della XII divisione Nedo", curata da Enrico Pagano e realizzata dall’Istituto in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Postua e l’Anpi Valsessera in occasione del 65° anniversario della Liberazione. La mostra sarà visitabile nella sede dell’Istituto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 23/11/2010, ore 15:00 - Rimini

    Insegnare la storia del confine orientale, fra guerre, violenze, foibe, diplomazia

    La terza giornata di formazione prevede la presentazione dei materiali didattici realizzati a cura dell’ ISGREC Istituto Storico Grossetano della Resistenza e dell’Età Contemporanea. Presentazione di Lidia Gualtiero, relatore Luciana Rocchi (Direttrice ISGREC) Ricordiamo che a tutti i partecipanti verrà consegnata una copia del manuale didattico “Per una storia del confine orientale, fra guerre, violenze, foibe, diplomazia” realizzato a cura dell’ ISGREC di Grosseto.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini - Rimini


  • 23/11/2010, ore 15:00 - Torino, Istoreto, via del Carmine 13

    La costruzione dei luoghi di memoria e la cittadinanza

    In occasione del Concorso di Storia contemporanea edizione 2011 indetto dal Consiglio regionale del Piemonte attraverso il Comitato Resistenza e Costituzione e in collaborazione con le Province, l'istoreto organizza una serie di quattro incontri sulle tracce del Concorso. L’incontro è rivolto a docenti e studenti della scuola superiore della Provincia di Torino ed è dedicato alla terza traccia del Concorso. A cura di Luciano Boccalatte, Istoreto

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 23/11/2010, ore 00:00 - Asti - ISRAT

    Didattica e Software Libero

    All'interno del sito dell'ISRAT, nella sezione "Sportello Scuola" è stata creata una nuova area dedicata al progetto "Didattica e Software Libero", che ha avuto avvio durante l'incontro dello scorso 10 novembre. Il progetto intende sostenere la diffusione e l’uso del software didattico libero nelle scuole della provinc...ia di Asti, attraverso la costituzione di un gruppo composto da insegnanti interessati, che potranno contare sulla presenza e l’appoggio dell’Israt e dell’Associazione Progetto Radis di Asti. All'interno della nuova area è possibile: - scaricare il materiale distribuito - accedere al risultato complessivo del questionario - iscriversi al gruppo di lavoro E' inoltre disponibile una copia del DVD contenente: il sistema operativo SO.di.Linux (con numerosi software didattici), il software per la LIM e il software per l'aula multimediale interattiva. Chi fosse interessato a riceverne una copia, può contattare direttamente l'ISRAT all'indirizzo didattica@israt.it o telefonando al numero 0141-590003. Grazie a tutti per l'interesse e la motivazione dimostrati.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 23/11/2010, ore 14:00 - Paganico (GR)

    Secondo incontro con le classi Terze della Scuola Media di Paganico

    Elena Vellati terrà la seconda lezione con le classi Terze della Scuola Media di Paganico (progetto 150° dell'Unità), dal titolo: "La Toscana e la provincia di Grosseto durante il Risorgimento: le fonti bibliografiche, iconografiche e documentarie relative Garibaldi ed i Mille". Seguiranno laboratori con gli studenti

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 23/11/2010, ore 15:00 - Cineteca Comunale di Rimini

    “Il confine più lungo”: incontro con Luciana Rocchi

    Nella Cineteca Comunale di Rimini martedì 23 novembre Luciana Rocchi, Direttrice dell’ Istituto Storico Grossetano della Resistenza e dell’Età Contemporanea presenta i materiali didattici realizzati dall’Istituto. L’incontro ha inizio alle ore 15. Il seminario è aperto a tutti i docenti delle scuole di ogni ordine e grado della Provincia di Rimini, nel limite dei posti disponibili e su iscrizione. L'incontro con Luciana Rocchi è l'ultimo appuntamento del progetto di formazione "Il confine più lungo", dedicato alla storia del confine orientale italiano, un’area che nel corso del Novecento ha subito un complesso processo di trasformazioni e di violenze, promosso dal Comune di Rimini, in collaborazione con gli Istituti storici di Trieste, Rimini e Grosseto, dell’Università di Trieste e dell’Associazione delle Comunità Istriane. Il progetto si propone di offrire al mondo della scuola e alla cittadinanza gli strumenti per una migliore conoscenza storica, affrontando anche temi delicati come la rimozione che per lungo tempo ha avvolto nel silenzio queste vicende, il problema della stratificazione e della concorrenza delle memorie delle diverse vittime fino a toccare necessariamente l’uso politico della storia che ancora oggi tende a soffocare la riflessione pubblica e ad appesantire la rivisitazione di quel periodo.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 22/11/2010, Milano, Auditorium della Civica Scuola Media "A. Manzoni", Piazza XXV Aprile, 8 Ciclo: L’Italia e gli Italiani. 150 anni (e più) di storia, fra ricerca e didattica.

    Unificazione nazionale e società italiana: risorse storiografiche per la formazione storica

    Iris (Insegnamento e Ricerca Interdisciplinare di Storia), in collaborazione con: * Archivio Bergamasco Centro Studi e Ricerche * Azienda di Servizi alla Persona "Golgi-Redaelli" * Clio ’92 Associazione di Insegnanti e Ricercatori in Didattica della Storia * LANDIS (Laboratorio Nazionale per la Didattica della Storia) * Rete lombarda ELLIS (Educazioni, Letterature e Musiche, Lingue, Scienze Storiche e Geografiche) organizza due seminari di formazione su L’ITALIA E GLI ITALIANI. 150 ANNI (E PIU’) DI STORIA, FRA RICERCA E DIDATTICA. I seminari avranno luogo lunedì 22 e 29 novembre 2010, dalle ore 15.00 alle 19.00, presso l’Auditorium della Civica Scuola Media "A. Manzoni" - Piazza XXV Aprile, 8 - Milano (MM2 Garibaldi e Moscova; tram 3, 4, 7, 11, 12, 14, 29, 30, 33; bus 43, 70, 94) Programma Primo seminario: Unificazione nazionale e società italiana: risorse storiografiche per la formazione storica (comunicazioni di Antonella Olivieri, Marina Medi,Silvana Citterio, Maurizio Gusso, Leonardo Rossi) Secondo seminario: Se, perché e come insegnare il processo di unificazione italiana nei vari gradi di scuola (formazione di tre gruppi di approfondimento, rispettivamente per la scuola primaria, coordinato da Marina Medi e Giuseppa Silicati, per la scuola secondaria di primo grado, coordinato da Silvana Citterio, Cristina Cocilovo e Antonella Olivieri, per la scuola secondaria di secondo grado ed educazione degli adulti, coordinato da Maurizio Gusso e Leonardo Rossi) Si allegano il programma, cui si rimanda per maggiori dettagli, e la scheda di iscrizione. Si può consultare altresì il sito di Iris (www.storieinrete.org)

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 22/11/2010, Biella, Istituto tecnico industriale "Sella", via F.lli Rosselli, 2

    Lezione di preparazione al progetto di storia contemporanea. Concorso a. s. 2010-2011

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" fornisce consulenza per il concorso su temi di storia contemporanea, rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, promosso dal Consiglio regionale del Piemonte, dalle Amministrazioni provinciali piemontesi e dall’Ufficio scolastico del Piemonte del Ministero della Pubblica istruzione. In particolare, per gli studenti della classe V dell'Istituto tecnico industriale "Sella", impegnati nello svolgimento del tema su deportazioni, trasferimenti forzati e profughi, ha organizzato una lezione di Stefano Marabelli, collaboratore dell'Istituto, e Enrico Miletto, ricercatore.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 22/11/2010, ore 17:00 - Venezia, Scoleta dei Calegheri, Campo San Tomà

    Donne ai tempi dell'oscurità

    Centro Donna - Comune di Venezia Municipalità di Venezia, Murano e Burano Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea (Iveser) rEsistenze, memoria e storia delle donne 22 novembre 2010 - ore 17.00 Scoletta dei Calegheri - Campo S. Tomà, Venezia Vera Jarach, madres de Plaza de Mayo linea fundadora Giuliana Grando, psicoanalista presentano il libro di Norma Berti Donne ai tempi dell’oscurità Voci di detenute politiche nell'Argentina della dittatura militare Edizioni SEB 2009 coordina Maria Teresa Sega sarà presente l’autrice

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 22/11/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    L’alba che segnò d’iride i biancospini

    Varallo, 19 novembre - 10 dicembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra "L’alba che segnò d’iride i biancospini. La storia e i luoghi dei partigiani della XII divisione Nedo", curata da Enrico Pagano e realizzata dall’Istituto in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Postua e l’Anpi Valsessera in occasione del 65° anniversario della Liberazione. La mostra sarà visitabile nella sede dell’Istituto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 22/11/2010, ore 17:30 - Sala Ruscalla del Centro Culturale San Secondo (via Carducci, 24 - Asti)

    Senza casa, senza paese: Deportazioni, trasferimenti forzati e profughi (1939-1954)

    Siete tutti invitati alla prima di una serie di conferenze dal titolo "Incontri con la storia del '900". Costantino Di Sante (storico, Università di Teramo), incontro sul tema "Senza casa, senza paese: Deportazioni, trasferimenti forzati e profughi (1939-1954) sarà un momento di formazione per gli studenti delle scuole superiori che partecipano al concorso regionale di Storia contemporanea. Agli insegnanti interessati verrà rilasciato attestato di partecipazione.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 22/11/2010, ore 9:00 - Belluno - Scuola media "Nievo"

    “Diritti umani e cultura della cittadinanza”

    Prende avvio lunedì 22 novembre un ciclo di incontri che il responsabile della didattica dell’ISBREC terrà presso la Scuola Secondaria di I Grado “Nievo” di Belluno sul tema “Diritti umani e cultura della cittadinanza”; il primo incontro avverrà appunto lunedì 22 novembre con la classe III D; mercoledì 24 incontrerà la classe III F; venerdì 26 la classe III B; mercoledì 1 dicembre le classi III B e C della sezione staccata di Castion; giovedì 9 la classe III C.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 22/11/2010, ore 17:30 - Trieste

    Lunedì con la storia

    Nell'ambito dei lunedì con la storia organizzati dal Circolo aziendale delle Assicurazioni generali, Roberto Spazzali (Irsml FVG) interviene sul tema "Trieste e l'Istria a cavallo della Prima guerra mondiale".

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 21/11/2010, ore 9:00 - Fossoli, Carpi (MO)

    Visita guidata alla mostra «L’occupazione italiana della Libia». Visita guidata

    Le sezioni didattiche degli Istituti Istoreco e Cervi Organizzano per domenica 21 novembre 2010 una mattina di formazione per i docenti e operatori interessati alla mostra foto-documentaria L’occupazione italiana della Libia Violenza e colonialismo 1911-1943 La visita guidata e il dibattito che ne seguirà saranno condotti dallo storico e curatore dell’esposizione Costantino Di Sante Programma: ore 9 - partenza da Casa Cervi Gattatico ore 9.30 - arrivo e partenza Bus a Istoreco Via Dante,11 (ex Stalloni) ore 10.30 – arrivo a Fossoli di Carpi e inizio della visita guidata alla mostra allestita presso la baracca ristrutturata del campo ore 13 – partenza per Reggio Emilia e Gattatico Costo: 10 euro Per i docenti che lo richiederanno sarà disponibile l’attestato di partecipazione. Per informazioni e iscrizioni: Giulia Cocconi segreteriadidattica@istoreco.re.it Cell. 331-6171740

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 20/11/2010, Casalpusterlengo, Auditorium della scuola media "G. Griffini", V.le Olimpo

    "L'Italia s'è desta". Un racconto sul Risorgimento

    In occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia, l'ANPI e l'ANPPIA di Casalpusterlengo in collaborazione con l'Istituto lombardo di storia contemporanea organizzano un ciclo di tre incontri. Il 20 novembre alle ore 15,30 parlerà Gianluca Albergoni sul tema: "Qui si fa l'Italia. Il lungo e contrastato processo di formazione della nazione". Il 27 novembre, ore 15,30, Francesco Cattaneo, "C'erano i nostri. il contributo dei patrioti lodigiani al processo di unificazione". Il 4 dicembre, stessa ora, Gianni D'Amo, "Fatta l'Italia, fatti gli italiani? I nodi irrisolti della storia della nazione".

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 20/11/2010, ore 16:20 - Verona, presso la sede dell'Istituto

    «Squadristi nell’anima». Nascita e sviluppo del fascismo nella Bassa Veronese

    Conferenza di Federico Melotto. Introduce Maurizio Zangarini, presidente IVRR Nell’ambito della convenzione fra il Dipartimento di Arte, Archeologia, Storia e Società dell’Università degli Studi di Verona e l’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea, vengono organizzati dall’IVRR, dall’Associazione nazionale partigiani d’Italia (Anpi) e dall’Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti (Anppia) una serie di incontri con giovani ricercatori storici. Il presente è il secondo.

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 20/11/2010, ore 9:45 - Venezia, Università Iuav, Auditorium Cotonifico Veneziano

    Trent'anni dopo "Venezia città industriale"

    L'Iveser collabora alla giornata di studio Venezia città industriale: trent'anni di interventi e sperimentazioni nelle pratiche d'uso, promossa dallo Iuav, Università di Padova, Aipai, Centro Internazionale Città d'Acqua, organizzando per il giorno 20 novembre una passeggiata patrimoniale nei luoghi della riconversione post industriale alla Giudecca.

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 20/11/2010, ore 00:00 - Pinerolo Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza

    Una introduzione video alla Resistenza a Pinerolo e nel pinerolese

    SABATO 20 NOVEMBRE ORE 17.00, salone della BIBLIOTECA ALLIAUDI, via C. Battisti 11: presentazione del video "PINEROLO RESISTENTE", realizzato dall’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza. Su Pinerolo si incardina fin dall'8 settembre 1943 un articolato movimento di Resistenza al nazifascismo che cresce nelle valli del Chisone e del Pellice, nella Valle di Luserna e in quella di Angrogna e inoltre nella fascia pedemontana da Barge e Bagnolo fino alla Valle del Po e poi in Val Germanasca. Si svilupperà fra il 1943 e il 1945 intorno a Pinerolo un formidabile dispositivo partigiano, capace di grande compattezza in tutti i momenti difficili, anche quando verranno precisandosi le varie ispirazioni sul piano ideologico, comunista, giellista, 'autonoma', che lo caratterizzarono, e capace altresì di stabilire contatti diretti con altri resistenti: in particolare, con i maquisard d'oltre confine. Intorno a grandi comandanti come Pompeo Colajanni 'Barbato', Vincenzo Modica 'Petralia', Maggiorino Marcellin 'Bluter', Ettore Serafino e Paolo 'Poluccio' Favout si consolideranno così reparti importanti nella storia della Resistenza piemontese come la 105ª Brigata Garibaldi, la 44ª Divisione autonoma “Adolfo Serafino”, la 5ª Divisione G.L. “Sergio Toja”, ma anche reparti speciali, come il Gruppo Operativo Mobile (GMO), o di sappisti, come il battaglione Sap di Pinerolo “Paolo Vasario”, poi aggregato alla 5ª Divisione “speciale” Sap di Torino. Con "Pinerolo resistente", imperniato su alcune testimonianze raccolte da Paolo Pivaro nell'ambito della sua attività di docente e su molte immagini d'epoca e riprese dei luoghi notevoli della Resistenza a Pinerolo e nelle immediate vicinanze, l'Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza ha inteso realizzare una sorta di introduzione alle vicende della Resistenza a Pinerolo e nelle valli del pinerolese, una premessa a un'opera assai più vasta in cui le vicende delle formazioni partigiane operanti nelle aree pedemontane e nelle valli alpine che gravitano su Pinerolo siano correlate a un profilo delle condizioni materiali e sociali della città natale di Ferruccio Parri nel periodo della guerra, all'esame del regime d'occupazione che su di essa gravò e alla rievocazione del contributo alla Resistenza degli operai delle sue fabbriche.

    Notizia di: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza - Torino


  • 20/11/2010, ore 16:00 - Gorizia

    L'Unità dall'altra parte

    Gorizia, Associazione culturale Apertamente, Associazione éstoria: giornata di studio sul tema: "L'Unità dall'altra parte. I riflessi del processo di unificazione italiana nell'Isontino". Incontro di R. Spazzali (Irsml FVG) con gli studenti sul tema "Prima dell'Unità. Gli italiani d'Austria".

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 19/11/2010, ore 17:30 - Modena, Fondazione Collegio San Carlo - via San Carlo,5

    Costituzione. Storia e teoria di un’esperienza politica. 5° incontro

    Dal 1 ottobre al 3 dicembre 2010 il Centro culturale della Fondazione collegio San Carlo, con il patrocinio dell’organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura, Commissione nazionale italiana per l’UNESCO e in collaborazione con l'Istituto storico di Modena, Cedoc e Provincia di Modena, organizza un ciclo di lezioni sulla Costituzione. Diversi i nomi di docenti universitari che interverranno nell'arco di due mesi: Aldo Schiavone, Mauro Barberis, Massimo Mori, Francesco Tuccari, Roberto Escobar, Mauro Magatti, Giandomenico Amendola. Le lezioni, che si terranno presso la Fondazione Collegio San Carlo, verranno proiettate in diretta presso l’Istituto storico di Modena e presso le biblioteche comunali di Campogalliano, Carpi, Castelfranco Emilia, Finale Emilia, Formigine, Mirandola, Modena,Biblioteca Comunale di Nonantola, Pavullo, Sassuolo, Vignola e presso l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (aula di via Campi). L'iniziativa FSCLIVESTREAM è realizzata in collaborazione con Cedoc, Provincia di Modena. 5° incontro: Eccedenza del potere e libertà dello sguardo. Per un’antropologia dell’obbedienza Roberto Escobar, Professore di Filosofia politica - Università di Milano

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 19/11/2010, ore 17:00 - Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6 Ciclo: Il Risorgimento al cinema

    Il Risorgimento: la rivoluzione mancata

    Terza lezione del corso di aggiornamento "Il Risorgimento al cinema", organizzato dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Relatore: Orazio Paggi, critico cinematografico. Il corso è realizzato da soggetto qualificato per l’aggiornamento in base al dm 177/2000 ed è aperto a tutti gli interessati. Ai frequentanti sarà rilasciato un attestato.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 19/11/2010, ore 17:00 - Stanze della Memoria, via Malavolti 9, Siena Ciclo: RESISTERS - "Donne e Resistenza Contemporanea"

    Dibattito "Donne e resistenza contemporanea"

    Dibattito "Donne e resistenza contemporanea" A cura dell’Assessorato Pari Opportunità della Provincia di Siena e dell’Istituto Storico della Resistenza Senese. Interverranno: Simonetta Pellegrini - Assessore Pari Opportunità Salvatore Allocca - Assessore Welfare Regione Toscana Susanna Cenni - Parlamentare alla Camera dei deputati Laura Balbo - Docente di Sociologia all’Università di Padova ed ex Ministro Pari Opportunità

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza senese - Siena


  • 19/11/2010, ore 16:30 - Ancona, Aula Magna del Rettorato, Piazza Roma

    Albertino Castellucci e il suo archivio

    Un ricordo dell'impegno civile e politico nel centenario della nascita 1910-2010. Iniziativa in collaborazione con la Regione Marche

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 19/11/2010, ore 16:30 - Treviso, Spazi Bomben, via Cornarotta

    Ritratto di Tina Anselmi

    Auser – Università Popolare di Treviso, a.a. 2010-2011 Livio Vanzetto (ISTRESCO – Università di Trieste) propone: Ritratto di Tina Anselmi Organizzazione: Auser – Università popolare di Treviso

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 19/11/2010, Varallo (Vc), sede dell'Isrsc Bi-Vc, via D'Adda, 6

    L'alba che segnò d'iride i biancospini

    Varallo, 19 novembre - 10 dicembre 2010. L'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra "L'alba che segnò d'iride i biancospini. La storia e i luoghi dei partigiani della XII divisione Nedo", curata da Enrico Pagano e realizzata dall'Istituto in collaborazione con l'Amministrazione comunale di Postua e l'Anpi Valsessera in occasione del 65° anniversario della Liberazione. La mostra sarà visitabile nella sede dell'Istituto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 19/11/2010, Vienna e Bratislava

    Challenge Migration – Connecting Europe through History

    Il 19 e il 20 novembre 2010 a Vienna e Bratislava avrà luogo la conferenza Challenge Migration – Connecting Europe through History, atto finale del progetto ‘Connecting Europe through History – Experiences and Perceptions of Migrations’. Tale conferenza è organizzata da Europaeum-ISHA-Euroclio, con la partecipazione di EPA (European Parents Association), ed è patrocinata dal Ministero Federale Austriaco per l’Educazione, Arte e Cultura, dal Ministero Federale Austriaco per la Scienza e Ricerca e dalla Municipalità di Vienna. Questo evento, cui parteciperanno genitori, studenti, docenti dell’università e della scuola, riunisce varie componenti della società civile che pongono la scuola al centro della società, come il luogo in cui i popoli d’Europa possono superare le loro differenze culturali. Tra gli altri, sarà presente anche il professor Paolo Ceccoli, rappresentante del LANDIS, che presenterà un proprio contributo dal titolo: Teaching migration history, multiperspectivity and museums: the Italian case". Alleghiamo il programma della conferenza e l’abstract dell’intervento di Paolo Cecccoli.

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 19/11/2010, ore 18:00 - Nocera Umbra, Sala nobile del seminario

    150° anniversario dell'Unità d'Italia

    L'Isuc e l'Associazione culturale Arengo di Nocera Umbra organnizano il primo incontro di un ciclo di conferenze sull'Unità d'Italia. "L'Europa ed il Risorgimento italiano" del prof. Mario Tosti, presidente Isuc; "Dal 1848 all'Unità d'Italia a Nocera Umbra", appunti di lavoro a cura di Aldo Cacciamani.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 19/11/2010, ore 10:00 - Trieste

    150° Unità d'Italia

    Trieste, Circoscrizione di Barriera-S. Giacomo, Liceo scientifico "G. Oberdan": Roberto Spazzali (Irsml FVG) incontra gli studenti sul tema: "Trieste e l'Italia. Un rapporto difficile. Riflessioni intorno al 150° anniversario dell'Unità d'Italia".

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 18/11/2010, ore 15:00 - Alessandria

    Modulo formativo per docenti e studenti partecipanti al Concorso regionale di storia contemporanea. Quarto appuntamento

    Come ormai da molti anni, anche in quest’anno scolastico 2010-2011 il Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana del Consiglio Regionale del Piemonte, in collaborazione con le Amministrazioni provinciali, l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e il Ministero dell’Istruzione, ha promosso il Progetto regionale di Storia contemporanea, destinato agli studenti delle scuole secondarie di II grado. Il concorso, che si avvale da sempre della collaborazione e della consulenza scientifica della rete regionale degli Istituti Storici della Resistenza e della Società Contemporanea, prevede lo svolgimento di una ricerca su temi di storia contemporanea. Gli studenti, autori delle ricerche giudicate più meritevoli, insieme ai docenti che hanno seguito il loro lavoro, vengono premiati con viaggi-studio aventi come meta luoghi della memoria significativi in Italia e in Europa. 4° Appuntamento 18 novembre 2010 - presso i locali dell'Isral, via Guasco 49, dalle ore 15 alle ore 18. Tema n. 3 - Il ruolo dei mezzi d'informazione nel contesto della guerra nell'ex-Jugoslavia, prof. William Bonapace, docente e ricercatore

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 18/11/2010, ore 16:45 - Trieste Ciclo: Trieste

    Oltre la storica frattura

    Giovedì 18 novembre, presso l’Aula Magna del Liceo D. Alighieri, v. Giustiniano 3, Trieste, 8° incontro del ciclo risorgimenti d’Italia. La conciliazione tra la religione di Cristo e la religione della patria: intervengono Giuseppe Battelli (Università di Trieste), Liliana Ferrari (Università di Trieste).

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 18/11/2010, ore 20:30 - Castelfranco Veneto (TV), Centro Parrocchiale di S. Andrea oltre il Muson

    Presentazione della videointervista ad Angelo Gatto internato a Bergen-Belsen

    Realizzata per l’ISTRESCO da Lorenzo Capovilla e Sebastiano Sartoretto Interverranno: Lorenzo Capovilla (presidente ISTRESCO) Marco Valerio Andreatta (reduce di Russia ed ex internato) Sarà presente Angelo Gatto Organizzazione: Centro parrocchiale di S. Andrea oltre il Muson

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 18/11/2010, ore 15:00 - Carpi Ciclo: Percorso di formazione insegnanti Un treno per Auschwitz 2010

    La violenza coloniale italiana

    Giovedì 18 novembre 2010 ore 15-17 Carpi, baracca recuperata ex campo di concentramento di Fossoli La violenza coloniale italiana Nicola Labanca - Università di Bologna Costantino Di Sante - Istituto storico delle Marche

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 18/11/2010, ore 18:30 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5 Ciclo: Cinema, storia e... Sguardi su Venere Irsifar, Aned e e Biblioteca della Casa della memoria e della storia invitano alla proiezione de "Il segno di Venere" (D.Risi, 1955) e del documentario "Donna e donna" (G.Crainz,C.Fraina, 1997).

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 18/11/2010, ore 19:00 - Campus di Arcavacata - Università della Calabria

    "Italiani in Brasile. Rotte migratorie e percorsi culturali"

    Presso la Sala multimediale della Biblioteca "Ezio Tarantelli" - III Blocco Biblioteca di Ateneo - Campus di Arcavacata di Rende (Cosenza), sarà presentato il volume: "Italiani in Brasile. Rotte migratorie e percorsi culturali" a cura di Vittorio Cappelli, Ed. Rubbettino. Interventi: Davide Infante (Presidente della Biblioteca Tarantelli, delegato alle relazioni internazionali della Facoltà di Economia), Pietro Fantozzi (direttore del Dipartimento di sociologia e Sienza politica); Giuseppe Masi (Direttore dell'ICSAIC); Vittorio Cappelli (curatore del volume e docente di Storia contemporanea); Pantaleone Sergi (docente di Storia del giornalismo); Giorgio Marcello (docente di Sociologia generale); Lorenzo Aristodemo (dottore in Scienze Economiche e Sociali per lo Sviluppo e la Cooperazione). L'iniziativa sarà patrocinata dall'Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea.

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 18/11/2010, Bologna, Istituto Parri, via Sant'Isaia 20 (ingresso Museo della Resistenza)

    Mostra "Vivere nella verità. La resistenza in Germania e Polonia nel XX secolo"

    Il Goethe-Zentrum di Bologna e l’Istituto Storico Parri Emilia-Romagna presentano la mostra "Vivere nella verità. La resistenza in Germania e Polonia nel XX secolo", a cura della Kreisau-Initiative Berlin E.V., organizzata dal Goethe-Zentrum Bologna in collaborazione con Istituto Storico Parri Emilia-Romagna e il Dipartimento Discipline storiche, antropologiche e geografiche dell’ Università di Bologna (con il gentile contributo di Goethe-Institut Italien e di C.e.l.i.). La mostra sarà aperta dal 18 novembre al 17 dicembre 2010 con le seguenti modalità: lunedì-venerdì ore 16 - 19; sabato ore 10 - 13. Aperta su prenotazione per gruppi e scolaresche. Inaugurazione 18 novembre 2010 ore 18.00 Interventi di A. von Zanthier (Berlino), M. Deichmann, L. Alessandrini (Istituto Parri), C. Tonini (Università di Bologna). Lezione: 23 novembre 2010 ore 18.00 La storia della Polonia nel XX secolo: la riflessione critica degli storici polacchi negli ultimi venti anni, di Carla Tonini.

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 18/11/2010, Milano, Facoltà di Scienze politiche dell'Università degli studi di Milano, via Conservatorio 7, Aula 11

    Rossi e neri: torna il terrorismo?

    L'incontro, organizzato dalla Facoltà di Scienze politiche e dall'Istituto lombardo di storia contemporanea, si rivolge agli studenti della Facoltà. Introduce la prof.ssa Ada Gigli Marchetti, intervengono il magistrato Laura Bertolè Viale, gli storici Giouseppe De Lutiis e Aldo Giannuli, il giornalista Paolo Biondani.

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 18/11/2010, ore 16:00 - Sede Isrec Bg, Via Tasso 4, Bergamo Ciclo: Memoria: fantasia delle forme. Seminario annuale per insegnanti

    La guerra di Spagna

    Che cosa resta del passato? Come il passato si sedimenta e interagisce con il presente, il suo farsi e il suo pensarsi? Questi gli interrogativi che muovono una riflessione sul significato e le forme dello studio, della trasmissione e dell’insegnamento della storia della Resistenza e della Seconda Guerra Mondiale. Il corso si compone di quattro incontri, affronta alcuni grandi temi del Novecento, valorizzando gli approcci innovativi di alcune ricerche in corso e si avvale della collaborazione di giovani ricercatori. Ogni incontro è suddiviso in due momenti: uno di approccio al tema e l’altro di riflessione sugli strumenti. Primo incontro: La guerra di Spagna Approcci: Spagna, prove generali per la Seconda guerra mondiale (Mireno Berrettini, Università cattolica di Milano) Strumenti: I materiali di propaganda (Enrico Lodi, Università degli studi di Bergamo)

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 18/11/2010, ore 10:00 - Roma, Istituto di istruzione superiore statale Leon Battista Alberti, Viale Civiltà del Lavoro 4 Ciclo: I 150 anni delle donne italiane

    Le donne tra fascismo e "guerra totale"

    Lezione per alunni di due classi Iv tenuta da Irma Staderini.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 17/11/2010, ore 16:00 - Treviso, Auditorium della Scuola Stefanini in Viale Terza Armata 35

    Presentazione del libro Paesi che vai, nonni che trovi, ISTRESCO, Treviso 2010

    Programma Ore 16.00 – Accoglienza dei partecipanti Ore 16.15 – Presentazione del libro e significato dell'iniziativa Ore 16.30 – Introduzione e saluti dell'Ufficio Scolastico Territoriale Ore 16.45 – Intervento di Edgar Serrano, sociologo - Università di Padova Ore 17.15 – Lettura di alcuni passi significativi, tratti dal libro Ore 18.00 – Termine dei lavori Per arrivare all'Auditorium della Scuola "L. Stefanini" di Treviso consigliamo di parcheggiare all'ex Foro Boario, dietro lo stadio di calcio, che è a 500 m. Ai partecipanti sarà consegnata una copia del libro realizzato con il contributo del Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Treviso (fondi erogati dalle Fondazioni Bancarie L. 266/91) Organizzazione: l'Auser di Treviso (per informazioni: 0422 409216-409213)

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 17/11/2010, ore 12:30 - Milano, Facoltà di Scienze politiche, via Conservatorio 7, aula 6

    Quali prospettive per il giornalismo di guerra

    L'incontro, introdotto dalla prof.ssa Ada Gigli Marchetti, docente di Storia della comunicazione di massa presso la Facoltà di Scienze politiche, prevede la presenza di giornalisti inviati speciali in zone di guerra e un collegamento con militari italiani impegnati ad Herat (Afghanistan).

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 17/11/2010, ore 18:30 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5 Ciclo: Cinema, storia e... Sguardi su Venere Irsifar, Aned, Biblioteca della Casa della memoria e della storia invitano alla proiezione di "Marisa la civetta" (M.Bolognini, 1957) e del documentario "Comizi d’amore" (Pier Paolo Pasolini, 1965).

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 17/11/2010, ore 9:00 - Sala Pegaso, palazzo della Provincia di Grosseto

    "Storia, memoria, attualità e prospettive della salute mentale"

    Le discipline della salute mentale hanno raccontato storie dalla loro origine, di solito sono storie di “pazienti”, esse spesso servono a parlare degli operatori. Questa volta viene raccontata in maniera esplicita anche la storia di un operatore - Giuseppe Corlito - nell’ambito del contesto più allargato in cui ha operato. Il lavorare per un approccio pubblico ai problemi della salute, l’essere operatore al servizio della salute della comunità, lo sforzo continuo per trovare una coerenza tra la teoria e la pratica, implicano il rendere conto pubblicamente di quanto si è fatto fino alla fine. Significa anche essere parte di una storia collettiva, che ha una pregnanza particolare oggi, quando è necessario riallacciare i percorsi delle generazioni per spezzare le catene del presente. Come ha scritto Luis Sepulveda, esule cileno, oggi è necessario “raccontare, resistere”. PROGRAMMA: Saluto Leonardo Marras – Presidente della Provincia di Grosseto Fausto Mariotti – Direttore generale ASL 9 Grosseto Introducono Giuseppe Cardamone - Direttore U.F.S.M.A. z. 4 ASL 9 Grosseto Luciana Rocchi - Direttrice ISGREC Interventi Matteo Fiorani - ISGREC Giuseppe Corlito - Coordinatore del DSM ASL 9 Grosseto Galileo Guidi – Commissione regionale governo clinico salute mentale

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 17/11/2010, ore 9:15 - Venezia, Piazza Badoer San Polo 2468

    Comunicare l'impresa. Editoria d'azienda, progetto grafico e identità

    La Facoltà di Design e Arti e il Dottorato in Scienze di Design dell'Università IUAV di Venezia organizza una giornata di incontri sul tema dell'editoria aziendale e dell'immagine d'impresa, un'opportunità per riflettere sulla tradizione storica italiana in questo campo e, insieme, per fare il punto sulla corporate identity di fronte ai cambiamenti che ne hanno reso meno stabile e più complessa la costruzione. Al centro della discussione saranno la disciplina del progetto grafico e il suo ruolo come chiave di volta della definizione dell'identità di imprese e istituzioni. il programma prevede anche la presentazione della ricerca "Comunicare l'impresa" promossa dalla Fondazione Isec con l'Istituto lombardo di storia contemporanea.

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 17/11/2010, ore 9:00 - Roma, Istituto di istruzione superiore statale Leon Battista Alberti, Viale Civiltà del Lavoro 4 Ciclo: Il calendario laico dell\\\\\’Italia repubblicana

    1° maggio-8 marzo. Dai diritti del lavoro ai diritti della differenza

    Lezione rivolta ad alunni di tre classi V tenuta da Maria Rocchi.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 16/11/2010, ore 17:00 - Modena, Sala Giacomo Ulivi - via Ciro Menotti, 137

    Cittadinanza e Costituzione nel curricolo di geo-storia. 2° incontro

    Il corso si propone di costruire ipotesi di programmazione integrata fra la disciplina storico-geografica e la nuova materia Cittadinanza e Costituzione e si caratterizza per l’articolazione in due parti con possibilità di frequenza della sola prima tranche. Nel primo quadrimestre si svolgeranno gli incontri di carattere formativo generale che intendono aggiornare i docenti sulle risultanze di recenti studi e ricerche in merito alla riferibilità dei temi storici e geografici a Cittadinanza e Costituzione; nel secondo quadrimestre i docenti partecipanti alla sperimentazione di attività didattiche, confronteranno i percorsi attivati all’interno delle classi con il direttore del corso, prof. Antonio Brusa. A cura di Memo e Istituto storico di Modena 2° incontro Antonio Brusa Università di Bari "La storia come disciplina per una cittadinanza aperta e responsabile"

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 16/11/2010, ore 15:00 - Torino, Istoreto, via del Carmine 13

    Il ruolo dei mezzi d'informazione nel contesto della guerra in ex Jugoslavia

    In occasione del Concorso di Storia contemporanea edizione 2011 indetto dal Consiglio regionale del Piemonte attraverso il Comitato Resistenza e Costituzione e in collaborazione con le Province, l'istoreto organizza una serie di quattro incontri sulle tracce del Concorso. L’incontro è rivolto a docenti e studenti della scuola superiore della Provincia di Torino ed è dedicato alla terza traccia del Concorso. A cura di Eric Gobetti, Istoreto.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 16/11/2010, ore 15:00 - Fonte (Tv), Sala consiliare presso Municipio

    L’emigrazione veneta e trevigiana nel mondo

    Auser - Università popolare dell’età libera e per l’educazione permanente dei comuni dell’asolano, a.a. 2010-2011. Per il corso: Frammenti multimediali di storia locale Amerigo Manesso (direttore ISTRESCO) relaziona su: L’emigrazione veneta e trevigiana nel mondo Organizzazione: Auser – Università popolare dei comuni dell’Asolano

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 16/11/2010, ore 18:30 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5 Ciclo: Cinema, storia e... Sguardi su Venere Irsifar, Aned, Biblioteca della Casa della memoria invitano alla proiezione di "La bambolona" (F.Giraldi, 1969) e del documentario "Il corpo delle donne" (L.Zanardo, 2009).

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 16/11/2010, Lanciano (CH)

    Festival della Memoria 2010 - IV edizione

    Istituto Abruzzese per la Storia della Resistenza e dell’Italia Contemporanea Dal 16 al 24 novembre a Lanciano (CH) avrà luogo la IV edizione del "Festival della Memoria", dedicato all’antropologia visuale. In particolare, martedì 16 alle ore 17.00 nel Palazzo "de Crecchio" – Centro Servizi Culturali – verrà inaugurata la mostra "Nuova fotografia abruzzese"; sabato 20 dalle ore 17.00 nel Polo Museale "Santo Spirito" si terrà un incontro sul tema "L’Abruzzo, il mare, il Levante"; mercoledì 24 dalle 17.00 nel Palazzo "de Crecchio" – Centro Servizi Culturali – verrà tenuto un seminario delle mediateche e degli autori abruzzesi sul tema "La conservazione della memoria visiva in Abruzzo", anche con lo scopo di definire una legge regionale che rilanci il sistema, inserendo nel discorso anche gli enti di conservazione tradizionali.

    Notizia di: Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea - L'Aquila


  • 16/11/2010, ore 16:00 - Biblioteca provinciale di storia contemporanea "U. Toria" Corso mazzini, 39 Ascoli Piceno

    Cinema e Storia : 100 anni di storia italiana, dalla metà dell'800 alla metà del 900

    Cinema e Storia : 100 anni di storia italiana, dalla metà dell'800 alla metà del 900, con particolare riguardo alle fasi del Risorgimento di cui trattano i primi film. Gli altri riguardano la lotta operaria tra la fine dell'800 e l'inizio del 900 e i problemi sociali fino algli anni 50'. In collaborazione con UPLEA Elenco film: 16.11.2010 Nell'anno del signore di Luigi Magni 23.11 2010 Viva l'Italia di Roberto Rossellini 30.11.2010 Bronte: cronaca di un massacro di Florestano Vancini 7.12.2010 Il brigante di Tacca del Lupo di Pietro Germi 14.12.2010 Senso di Luchino Visconti 21.12.2010 Metello di Mauro Bolognini 11.01.2011 L'onorevole Angelina di Luigi Zampa 18.01.2011 Il cammino della speranza di Pietro Germi

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 16/11/2010, ore 9:00 - Sospirolo (BL)

    “Luoghi e itinerari del Risorgimento nella provincia di Belluno”

    Martedì 16 novembre l’insegnante comandato ha incontrato i ragazzi delle classi III A e III B della Scuola Secondaria di I Grado di Sospirolo per una lezione dal titolo “Luoghi e itinerari del Risorgimento nella provincia di Belluno”, con particolare riguardo ai fatti del 1848.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 16/11/2010, ore 14:00 - Paganico (GR)

    Primo incontro con le classi Terze della Scuola Media di Paganico

    Elena Vellati, docente comandata dal MIUR presso l'ISGREC, terrà la prima lezione con le classi Terze della Scuola Media di Paganico. La lezione verterà sul tema: "La Toscana e la provincia di Grosseto durante il Risorgimento: le fonti bibliografiche, iconografiche e documentarie relative al 1848- 1859/’60 (I e II guerra di indipendenza)". Seguiranno i laboratori con gli studenti

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 15/11/2010, ore 16:00 - Mantova (Centro Culturale 'Baratta', Sala delle Colonne, Corso Garibaldi 88)

    Costituzione, diritti, diversità : Le origini della Costituzione. Uno sguardo storico

    Nell’ambito di attività rivolte alla didattica della storia e in particolar modo ai temi della Costituzione e della cittadinanza, e all’interno delle iniziative previste dalla Convenzione con la Provincia di Mantova, l’IMSC organizza incontri e laboratori sui temi della cittadinanza e della Costituzione. Gli interventi, rivolti a tutti (in particolar modo ai cittadini e agli studenti di recente immigrazione) e condotti da studiosi ed esperti, saranno incentrati sull’origine storica e sul significato della Costituzione italiana, specie per quanto riguarda il Titolo Primo, e ne illustreranno i contenuti e la loro effettiva traduzione e praticabilità nella società italiana contemporanea. Le lezioni saranno affiancate da laboratori condotti dalle responsabili di Articolo3. Osservatorio sulle Discriminazioni. Il corso è gratuito; per gli insegnanti è prevista l'autorizzazione alla partecipazione in orario di servizio. Dopo i saluti delle autorità, Maurizio Bertolotti (presidente dell'IMSC) terrà la prima lezione su "Le origini della Costituzione. Uno sguardo storico". Nell'allegato la riproduzione del pieghevole riportante il programma completo (560 KB).

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 15/11/2010, ore 11:30 - Vercelli, Istituto professionale "Lanino", via Verdi, 45

    Lezione di preparazione al progetto di storia contemporanea. Concorso a. s. 2010-2011

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" fornisce consulenza per il concorso su temi di storia contemporanea, rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, promosso dal Consiglio regionale del Piemonte, dalle Amministrazioni provinciali piemontesi e dall’Ufficio scolastico del Piemonte del Ministero della Pubblica istruzione. In particolare, per gli studenti della classe V dell'Istituto professionale "Lanino", impegnati nello svolgimento del tema sul ruolo dei mezzi di informazione nel contesto della guerra nell'ex Jugoslavia, ha organizzato una lezione di Eric Gobetti, ricercatore.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 15/11/2010, ore 14:30 - Milano - Scuola media Quintino Di Vona, Via Sacchini 34

    Verso il 150° anniversario dell'Unità di Italia.La storia degli ebrei nella storia d'Italia. Dall'emancipazione alle leggi antiebraiche

    L'Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, in collaborazione con INSMLI (Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia) e CDEC (Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea) organizza il corso "Verso il 150° anniversario dell'Unità di Italia. La storia degli ebrei nella storia d'Italia. Dall'emancipazione alle leggi antiebraiche", destinato ai docenti della scuola secondaria di secondo grado. L'intero corso si terrà presso la Scuola Media Quintino di Vona, situata in via Sacchini 34, a Milano, nei giorni 15 e 29 novembre e 9 dicembre. La prima lezione, intitolata "Una comunità ebraica particolare", sarà tenuta da Tullia Catalan, docente di Storia dell'ebraismo all' Università di Trieste. In allegato programma e scheda di iscrizione.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 15/11/2010, ore 11:00 - Vercelli, Istituto professionale "Lanino", via Verdi, 45

    Lezione di preparazione al progetto di storia contemporanea. Concorso a. s. 2010-2011

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" fornisce consulenza per il concorso su temi di storia contemporanea, rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, promosso dal Consiglio regionale del Piemonte, dalle Amministrazioni provinciali piemontesi e dall’Ufficio scolastico del Piemonte del Ministero della Pubblica istruzione. In particolare, per gli studenti delle classi V dell'Istituto professionale "Lanino", impegnati nello svolgimento del tema sui 150 anni dall'Unità d'Italia, ha organizzato una lezione di Elisa Malvestito, collaboratrice dell'Istituto.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 15/11/2010, ore 16:30 - Firenze, Dipartimento di Psicologia dell’Università di Firenze Via San Salvi 12 (ex padiglione 26) – Aula Chiarugi

    Presentazione del volume di Matteo Fiorani "Bibliografia di storia della psichiatria italiana 1991-2010" ( Firenze University Press, 2010)

    Il 15 novembre, a Firenze, nell'Aula Chiarugi del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Firenze (Via San Salvi 12, ex padiglione 26), sarà presentato il volume di Matteo Fiorani, ricercatore ISGREC, "Bibliografia di storia della psichiatria italiana 1991-2010" ( Firenze University Press, 2010) Il programma della giornata prevede: Saluti: Andrea Smorti, Preside della Facoltà di Psicologia dell’Università di Firenze Discuteranno con l’autore: Bruno Benigni, Centro di promozione della salute “Franco Basaglia” di Arezzo Francesco Cipriani, Agenzia Regionale di Sanità Toscana Giuseppe Germano, Fondazione Michelacci Galileo Guidi, Commissione regionale governo clinico salute mentale Coordina il dibattito Patrizia Guarnieri Interverranno: Andrea Caneschi, Carlo Faravelli, Maurizio Ferrara, Corrado Marcetti, Luciana Rocchi La bibliografia sarà pubblicata anche in un database on line all'indirizzo: http://www.fupress.com/scheda.asp?IDV=2065

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 14/11/2010, ore 10:00 - Centro Candiani, Mestre

    Tabacchine e impiraresse

    Nell'ambito del ciclo "Cultura e vita a Venezia 1700-1800), promosso dall'Associazione Pizzinato, Maria Teresa Sega (Iveser) terrà una conferenza su Tabacchine e "impiraresse"

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 14/11/2010, ore 10:00 - follonica, Scuole medie superiori

    Lezione sulla deportazione degli ebrei dalla provincia di Grosseto

    Luciana Rocchi terrà una lezione sulla deportazione degli ebrei dalla provincia di Grosseto agli studenti delle scuole medie superiori di Follonica

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 14/11/2010, ore 11:30 - Bologna, Istituto Parri, via Sant'Isaia, 18-20

    Le politiche culturali a Bologna. Dibattito e apertura straordinaria della biblioteca

    I Biliotecari Necessari e l'Istituto Parri invitano tutti gli utenti e gli amici dell'Istituto all'iniziativa, organizzata dai Bibliotecari necessari, assieme alle organizzazioni confederali Cgil-Cisl e Uil, e con il sostegno dell'Associazione Italiana Biblioteche (Aib), che prevede per Domenica 14 novembre 2010 l'apertura straordinaria di alcune biblioteche cittadine (la Biblioteca dell'Istituto sarà aperta dalle 11.30 alle 17.30) e la parallela organizzazione di eventi associati a essa, per i quali rimandiamo all'invito allegato. L'iniziativa è volta a sensibilizzare la cittadinanza sul tema dei tagli in materia di finaziamenti alla cultura, e sul valore e l'utilità pubblica di servizi quali quello bibliotecario. In particolare, presso l'Istituto Storico Parri, ingresso da via Sant'Isaia 20, si terrà un incontro colloquiale sul tema: Le Politiche culturali a Bologna. Partecipano: Gianfranco Pasquino (Professore di Scienza politica), Alberto Ronchi (Associazione Bologna Città d'Europa), Luca Alessandrini (Direttore Istituto Storico Parri Emilia-Romagna).

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 14/11/2010, ore 10:30 - Sant'Agata Bolognese, Festa dell'Unità del PD, via Rubiera

    Io sono testimonianza: dibattito sulla trasmissione della memoria sulla strage di Bologna.

    Prosegue l'itinerario della mostra fotografica promossa da Isrebo, in collaborazione con l'Associazione tra i familiari delle vittime del 2 agosto, per il trentennale della strage. Dopo aver toccato i comuni di San Lazzaro di Savena, San Giovanni in Persiceto, Anzola dell'Emlia, Granarolo, ora la mostra fotografica è allestita presso il padiglione in cui si svolge la festa dell'Unità d'autunno del Pd di Sant'Agata. Allestita dal 5 al 14 novembre, la mostra chiude domenica 14 con un dibattito dedicato alla trasmissione della memoria della strage a cui parteciperanno per Isrebo Angela Verzelli, referente sezione didattica, e Cinzia Venturoli, curatrice dei pannelli storici della mostra. Nell'occasone sarà proiettato il video " Una giornata estiva" di Stefano de Felici e Martino Lombezzi, che raccoglie le interviste ai testimoni che hanno accettato di prestare la loro immagine e la loro storia per rafforzare la trasmissione della memoria della strage alla stazione di Bologna.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 13/11/2010, ore 18:00 - Novara

    Novara in orbace

    Nell'ambito della Settimana Novarese della lettura si terrà Sabato 13 novembre alle ore 18.00 presso la Biblioteca Civica Negroni a Novara la presentazione della terza parte di "Novara in orbace" dal titolo: "La resa dei conti: la Squadraccia" curato da Silvano Crepaldi per i tipi Lampi di Stampa. Con l’editore e l’autore sarà presente Mauro Begozzi, direttore dell’Istituto storico “P.Fornara

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 13/11/2010, ore 9:30 - Sala dei Giuristi, Piazza Vecchia, Bergamo alta

    Altrove. Le migrazioni rappresentate: studi e memorie parole e immagini

    A chiusura del convegno organizzato dall'Isrec Bg e dalla Biblioteca "Di Vittorio" della Cgil di Bergamo la Tavola rotonda: "Alien. dall'emergenza dello straniero la realtà multiculturale". Dopo un'introduzione di Patrizia Audenino, Università degli studi di Milano, curatrice scientifica del Convegno, interverranno Maria Chiara Boninsegna, Associazione Oikos di Bergamo, Leonio Callioni, Assessore alle politiche sociali del Comune di Bergamo, Giuseppe Errico, Ufficio Diritti della Cgil Bergamo, Bruno Goisis, Cooperativa sociale Ruah di Bergamo, Eugenio Torrese, Agenzia per l'integrazione di Bergamo, Marco Zucchelli, Caritas Bergamo. Chiude i lavori Enrico Pugliese, Università degli studi "La Sapienza" IRPPS CNR, Roma. La Tavola rotonda è coordinata da Eugenia Valtulina della Biblioteca "Di Vittorio" della Cgil di Bergamo. Nel pomeriggio alle ore 17:00 presso il Museo storico di Bergamo inaugurazione della mostra "Gli Altri. La transizione del territorio bergamasco da luogo di emigrazione a luogo di immigrazione" a cura di Luciana Bramati, Dario carta, Eugenia Valtulina e Mimmo Boninelli.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 13/11/2010, ore 9:00 - Firenze, Aula Magna del Dipartimento di Studi Storici e Geografici

    Partecipazione dell'ISGREC al Convegno internazionale di studi "I bombardamenti aerei e l’Italia nella seconda guerra mondiale. Politica, Stato e società"

    L'ISGREC partecipa con un proprio intervento al Convegno internazionale di studi "I bombardamenti aerei e l’Italia nella seconda guerra mondiale. Politica, Stato e società", che si terrà a Firenze l'11 - 12 - 13 novembre 2010 nell'Aula Magna del Dipartimento di Studi Storici e Geografici, Via Sangallo 10. L'ISGREC parteciperò alla IV Sessione, "La Toscana e i bombardamenti" con l'intervento dal titolo "L'opinione pubblica tra allarmi e propaganda". Il Presidente e la Direttrice saranno presenti alle tre giornate di studio.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 12/11/2010, ore 21:00 - Asti: Auditorium Palazzo del Collegio, Via Goltieri 3

    Italia,le vertià mai dette

    Anche per il 2010, l'associazione culturale COMUNICA, organizza la rassegna I MESI DEL GIALLO, che propone percorsi tra letteratura, storia, investigazione e cronaca nera nella città di Asti. Italia,le vertià mai dette Conversazione con Giovanni Fasanella, coautore con Rosario Priore di Intrigo internazionale (Chiare Lettere). Conduce Mario Renosio, direttore dell'Istituto per la storia della Resistenza e della Società Contemporanea di Asti.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 12/11/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6 Ciclo: Il Risorgimento al cinema

    Il Risorgimento tra pubblico e privato: l’estetica di Visconti e di Rossellini

    Seconda lezione del corso di aggiornamento "Il Risorgimento al cinema", organizzato dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Relatore: Orazio Paggi, critico cinematografico. Il corso è realizzato da soggetto qualificato per l’aggiornamento in base al dm 177/2000 ed è aperto a tutti gli interessati. Ai frequentanti sarà rilasciato un attestato.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 12/11/2010, ore 15:00 - Rimini, Cineteca Comunale

    Il problema delle foibe_Raul Pupo, Università di Trieste

    La seconda giornata di formazione verterà sul problema delle foibe e sarà presentata dal professore Raul Pupo dell' Università di Trieste. Le stragi delle foibe costituiscono uno dei picchi della lunga stagione di violenza politica che ha segnato il Novecento nelle terre alto-adriatiche. Esaminarle consente, oltre alla ricostruzione dei fatti, di misurarsi con alcuni nodi interpretativi di più ampio respiro: il rapporto fra avvenimenti storici precedenti e seguenti (le foibe furono solo reazione violenta e anche espressione di un progetto repressivo autonomo?), l'evoluzione delle logiche della violenza dopo la prima e dopo la seconda guerra mondiale, il legame fra le vicende alto-adriatiche e la guerra di liberazione / guerra civile / rivoluzione jugoslava; il problema delle memorie divise e della loro gestione a livello europeo.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini - Rimini


  • 12/11/2010, ore 11:00 - Feltre (BL), Liceo Scientifico "Dal Piaz"

    La scuola: storia, funzioni, prospettive

    Nel quadro del progetto “La scuola: storia, funzioni, prospettive” finalizzato a far conoscere storia e funzioni dell'istituzione scolastica e realizzato in collaborazione dal Liceo Scientifico “Dal Piaz” di Feltre e dall’ISBREC, il responsabile della didattica dell’Istituto incontrerà i ragazzi della classe II A del medesimo Liceo parlando di “Diritto all’istruzione – artt. 33-34 della Costituzione Italiana”.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 12/11/2010, ore 16:30 - Tendostruttura in Piazza Gramsci (La Lizza) - Siena Ciclo: RESISTERS - "Donne e Resistenza Contemporanea"

    Incontro con le donne iraniane

    Incontro con le donne iraniane attiviste dei movimenti per i diritti civili. A cura dell’Assessorato Pari Opportunità della Provincia di Siena e dell’Istituto Storico della Resistenza Senese. Interverranno: Simonetta Pellegrini - Assessore Pari Opportunità Anna Carli - Presidente della Fondazione Derek Rocco Bernabei Parvin Ardalan - Scrittrice e saggista, promotrice della "Campagna per un Milione di firme", vincitrice del premio Olaf Palme 2008 Mandana Dahim - Scrittrice

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza senese - Siena


  • 12/11/2010, Varallo (Vc), Istituto alberghiero "Pastore", via D'Adda, 33

    Conferenza per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia

    In occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia, l'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" partecipa al biennale Progetto Unità d'Italia promosso dall'Istituto alberghiero con una conferenza rivolta agli studenti di Elisa Malvestito, collaboratrice dell'Istituto.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 12/11/2010, Gattinara (Vc), Istituto alberghiero "Mario Soldati", c.so Valsesia 111

    Conferenza per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia

    In occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia, l'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" partecipa al biennale Progetto Unità d'Italia promosso dall'Istituto alberghiero con una conferenza rivolta agli studenti di Enrico Pagano, direttore dell'Istituto.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 12/11/2010, ore 17:00 - Verona, Teatro Filippini

    1960. I RIBELLI

    Proiezione del film-documentario di Mimmo Calopresti. A cinquant’anni dalle proteste di Genova e dai moti di Reggio Emilia. Sarà presente il regista – ingresso libero una produzione Unitelefilm, in collaborazione con Fondazione Di Vittorio, Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico, Istituto Luce, Rai 3

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 12/11/2010, ore 9:30 - Sala dei Giuristi, Piazza Vecchia, Bergamo alta

    Altrove. Le migrazioni rappresentate: studi e memorie parole e immagini

    Prosegue il Convegno organizzato dall'Isrec Bg e dalla Biblioteca "Di Vittorio" della Cgil; nel programma di oggi due sessione di interventi e una proiezione serale. Questo il programam della giornata: ore 9:30-13:00 La rappresentazione dei clandestini (Sandro Rinauro, Università degli studi di Milano) Donne migranti: continuità e cambiamento (Mara Tognetti, Università degli studi di Milano-Bicocca) Nuove sfide letterarie rappresentazioni e autorappresentazioni nei testi di autori e autrici immigrati in Italia (Silvia Camilotti, Università degli studi di Bologna) La scrittura dei migranti: il caso degli emigranti scozzesi del XIX secolo attraverso le loro lettere (Marina Dossena, Università degli Studi di Bergamo) ore 15:00 – 18:30 La corrispondenza degli italiani all'estero e degli immigrati in Italia (Paola Corti, Università degli studi di Torino) Le rappresentazioni delle migrazioni nelle mostre e nei musei (Maddalena Tirabassi, Direttrice del Centro Altreitalie) Fotogiornalismo e immigrazione: pratiche e rappresentazioni (Andrea Pogliano, Università del Piemonte Orientale – Fieri) Al termine della sessione è prevista, presso il Museo storico della città in P.zza Mercato del Fieno, la visita in anteprima alla mostra Gli Altri. La transizione del territorio bergamasco da luogo di emigrazione a luogo di immigrazione ore 21:00 - in collaborazione con la Lab80 film presoo l'Auditorium P.zza della Libertà, Bergamo Incontro con Alvaro Bizzarri e proiezione de “Lo stagionale” 1971, 50’, a cura di Luciana Bramati. Partecipano all'incontro Angelo Signorelli, Alberto Valtellina e Sergio Visinoni della Lab80 film. Porterà i suoi saluti il Console generale Massimo Baggi del Consolato generale di Svizzera a Milano

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 12/11/2010, ore 9:00 - Sedico (BL)

    “La democrazia”

    Martedì 12 novembre il responsabile della didattica dell’Istituto ha incontrato i ragazzi della classe I B della Scuola Secondaria di I Grado “Ugo Foscolo” di Sedico per una prima lezione dal titolo “La democrazia”; un secondo incontro è previsto per martedì 23 novembre.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 11/11/2010, ore 10.30 - Istituzione scolastica "Comunità montana Evancon 2", Verrès (Aosta) Ciclo: Verso il 2011 - Risorgimento e Resistenza

    Le idee del Risorgimento nella Resistenza

    L’Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d’Aosta ha organizzato, in collaborazione con l’Assessorato all’Istruzione e cultura della regione autonoma Valle d’Aosta - Sovrintendenza agli studi, nel quadro delle iniziative dedicate al 150° anniversario dell’Unità d’Italia, un primo incontro di formazione aperto a tutti i docenti interessati, dal titolo "Il Risorgimento nella Resistenza". L’incontro, che riprende il progetto "Verso il 2011" iniziato nell’anno scol. 2009-2010, è il primo di cinque lezioni che verranno proposte ai docenti entro aprile 2011. L’iniziativa dell’11 novembre 2010 prevede una lezione di Alberto Cavaglion (Università di Firenze) dal titolo: Il Risorgimento nella Resistenza: un problema storiografico aperto. Seguirà una comunicazione di Silvana Presa:Resistenza e "Renaissance": il caso valdostano. Gli altri incontri si svolgeranno nel 2011 secondo il seguente programma: febbraio 2011, Aosta, Marco Cuaz, Il dibattito oggi su nazione e Risorgimento, lezione frontale. marzo 2011, Aosta, Marco Cuaz, La Valle d’Aosta e l’Unità d’Italia, 2 incontri laboratoriali. aprile 2011, Verrès, Andrea Désandré, I liberali valdostani durante la Restaurazione . Antagonismo politico e partecipazione alla prima fase del Risorgimento nazionale (1814-1848), lezione frontale.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta - Aosta


  • 11/11/2010, ore 16:45 - Trieste Ciclo: Trieste

    Risorgimento e fascismo

    Giovedì 11 novembre 2010, presso l’Aula Magna del Liceo Ginnasio D. Alighieri, v. Giustiniano 3, 7° incontro del ciclo risorgimenti d’Italia. Inveramento o tradimento?: intervengono Massimo Baioni (Università di Siena), Anna Maria Vinci (Università di Trieste).

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 11/11/2010, ore 15:00 - Firenze, Aula Magna del Dipartimento di Studi storici e geografici, via Sangallo 10

    I bombardamenti aerei e l’Italia nella seconda guerra mondiale. Politica, Stato e società

    Dall'11 al 13 novembre 2010 si terrà il Convegno internazionale di studi dedicato a "I bombardamenti aerei e l’Italia nella seconda guerra mondiale. Politica, Stato e società", promosso dall'Istituto Storico della Resistenza in Toscana in collaborazione con il Centro interuniversitario di Studi e ricerche storico-militari

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 11/11/2010, ore 14:30 - Milano, Università Statale, Facoltà di Scienze politiche, Aula 23, via del Conservatorio 7

    Convegno: Operai e sindacato alla prova del leghismo

    Presenta Alfiero Boschiero Relazionano: Alessandro Casellato (Università Ca’ Foscari – ISTRESCO) e Gilda Zazzara (Università Ca’ Foscari) sulla ricerca Veneto agro. Operai e sindacato alla prova del leghismo (1980-2010), Istresco, Treviso 2010. Ne discutono: Gabriele Ballarino sociologo del lavoro Università Statale Milano Nino Baseotto segretario generale Cgil Lombardia Marco Bermani segretario generale Flai Lombardia Gianprimo Cella sociologo dell’economia Università Statale Milano (programma allegato)

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 11/11/2010, ore 15:00 - Milano, Raccolte storiche del Comune, via Borgonuovo 23

    Verso il 150° dell'Unità d'Italia. Riflessioni sul Risorgimento. 2° incontro

    Daniela Maldini Chiarito parla di "Patria, Patriota, Patriottismo: parole e idee alle origini del Risorgimento"

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 11/11/2010, ore 00:00 - Venezia, sede Iveser

    Nuova acquisizione documentaria: l'archivio Luigi Scatturin

    Dal mese di novembre 2010 l'Iveser inizierà ad acquisire l'importante archivio documentario dell'avvocato Luigi Scatturin (Venezia 1919 - Binasco 2009) che è stato donato dalla famiglia osservando le sue volontà testamentarie. La documentazione si riferisce soprattutto agli anni '70/'80, periodo che aveva visto Scatturin partecipare con profondo interesse a quelle vicende, conformemente e coerentemente con il suo modo di esercitare la professione di avvocato nel corso di più di 50 anni di vita professionale. Il primo versamento, raccolto in 34 faldoni, è relativo ad alcuni processi politici e all'attività professionale svolta in favore del Sunia di Venezia, successivamente saranno selezionati e versati materiali sul processo al Petrolchimico di Porto Marghera (1° e 2° gradi giudizio) di cui Scatturin fu difensore di Medicina Democratica costituitasi come parte civile.

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 11/11/2010, ore 15:00 - Sala dei giuristi, Piazza Vecchia, Bergamo alta

    Altrove. Le migrazioni rappresentate: studi e memorie parole e immagini

    L'Isrec Bg con la Biblioteca "Di Vittorio" della Cgil di Bergamo e in collaborazione con la Lab80 film organizza a Bergamo l'11,12 e 13 novembre un convegno dedicato ai fenomeni migratori. L'iniziativa è patrocinata dal Comune e dall'Università degli studi di Bergamo, dal Centro interdipartimentale di storia della Svizzera "Bruno Caizzi" dell'Università degli studi di Milano e dal Consolato generale di Svizzera a Milano. Il convegno si articola in sei sessioni: tre sessioni di interventi, una proiezione, una tavola rotonda e una mostra fotografica documentaria. I due assi portanti dell'iniziativa sono la lettura comparata di emigrazione e immigrazione e la scelta di affrontarla attraverso la chiave della rappresentazione e dell'autorappresentazione. La prima sessione di interventi si aprirà giovedì 11 novembre alle ore 15:00 secondo il seguente programma: Saluti delle Autorità. Introduzione, Angelo Bendotti, presidente Isrec Bg e .Luigi Bresciani, segretario generale Cgil Bergamo. Relazioni:Il racconto dell’emigrazione italiana nella seconda metà del Novecento (Michele Colucci, Università della Tuscia);Emigranti lombardi: rappresentazioni e autorappresentazioni (Patrizia Audenino, Università degli studi di Milano);Il “buon bergamasco” (Dario Carta, Isrec Bg – Università degli studi di Bergamo); Scene d'immigrazione: come i migranti hanno cambiato la società italiana (Laura Zanfrini, Università Cattolica di Milano) L'iniziativa è curata da Luciana Bramati e Dario Carta dell'Isrec Bg e da Eugenia Valtulina della Biblioteca "Di Vittorio" della Cgil di Bergamo. La cura scientifica è di Patrizia Audenino, Università degli studi di Milano

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 11/11/2010, ore 16:30 - Dipartimento di Psicologia dell’Università di Firenze Via San Salvi 12 (ex padiglione 26) – Aula Chiarugi

    Presentazione del volume di Matteo Fiorani "Bibliografia di storia della psichiatria italiana 1991-2010" ( Firenze University Press, 2010)

    Programma dell'iniziativa; Saluti: Andrea Smorti, Preside della Facoltà di Psicologia dell’Università di Firenze Ne discuteranno con l’autore: Bruno Benigni, Centro di promozione della salute “Franco Basaglia” di Arezzo Francesco Cipriani, Agenzia Regionale di Sanità Toscana Giuseppe Germano, Fondazione Michelacci Galileo Guidi, Commissione regionale governo clinico salute mentale Coordina il dibattito: Patrizia Guarnieri Interverranno: Andrea Caneschi, Carlo Faravelli, Maurizio Ferrara, Corrado Marcetti, Luciana Rocchi In concomitanza è aperta fino al 25 novembre la mostra a cura di Patrizia Guarnieri “Per scelta e per forza. La psicologia fiorentina fra antifascismo, persecuzione razziale ed esilio” (Dipartimento e Biblioteca di psicologia)

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 11/11/2010, ore 16:00 - Perugia, Sala Lippi, Unicredit, Corso Vannucci 39

    Esempi di prodotti editoriali e attività della "Rete umbra delle biblioteche per la pubblica amministrazione"

    Nell'ambito di Umbria Libri 2010 il Consiglio regionale in collaborazione con l'Isuc, l'Aur, l'Arpa e il Centro per le pari opportunità organizza l'incontro dibattito sul tema delle rete della biblioteche della pubblica amministrazione. Saluti di Simonetta Silvestri, dirigente Servizio comunicazione del Consiglio regionale dell'Umbria. Interventi: Fabio Mariottini, responsabile Ufficio stampa e documentazione Arpa Umbria; Giuseppe Velardi, responsabile Biblioteca e documentazione Agenzia Umbria richerche; Barbara Gori, referente per la biblioteca Centro pari opportunità; Alberto Sorbini, direttore Isuc. Coordina Silvia Faloci, responsabile bibliomedioteca Consiglio regionale.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 11/11/2010, ore 00:00 - Massa Marittima, Università dell'età libera

    L'orda d'oro (1968-1977). Storia di un movimento. Introduzione storica"

    Nell’ambito delle lezioni dell’UNIELI, per il ciclo di appuntamenti sul ‘’Sessantotto’’, si terrà il 4 novembre alle ore 16:30 l'incontro con Luciana Rocchi e con il sociologo Oris Carrucoli dal titolo "L'orda d'oro (1968-1977). Storia di un movimento. Introduzione storica"

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 11/11/2010, Ciclo: Gli Italiani in guerra 1940-1945

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 11/11/2010, ore 15:32 - Mola di Bari - Liceo scientifico

    Storia e memoria

    I docenti del Liceo scientifico Maiorana di Mola di Bari hanno incontrato il prof. Vito Antonio Leuzzi che ha parlato del tema: Storiografia e ricerca per il 150° anniversario dell'Unità. Introduzione del dirigente scolastico, prof. A. La selva. Sono previsti ulteriori incontri seminaria li con il prof. Giulio Esposito (IPSAIC).

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 10/11/2010, ore 17:30 - Modena, Fondazione Collegio San Carlo - via San Carlo, 5

    Costituzione. Storia e teoria di un’esperienza politica. 4° incontro

    Dal 1 ottobre al 3 dicembre 2010 il Centro culturale della Fondazione collegio San Carlo, con il patrocinio dell’organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura, Commissione nazionale italiana per l’UNESCO e in collaborazione con l'Istituto storico di Modena, Cedoc e Provincia di Modena, organizza un ciclo di lezioni sulla Costituzione. Diversi i nomi di docenti universitari che interverranno nell'arco di due mesi: Aldo Schiavone, Mauro Barberis, Massimo Mori, Francesco Tuccari, Roberto Escobar, Mauro Magatti, Giandomenico Amendola. Le lezioni, che si terranno presso la Fondazione Collegio San Carlo, verranno proiettate in diretta presso l’Istituto storico di Modena e presso le biblioteche comunali di Campogalliano, Carpi, Castelfranco Emilia, Finale Emilia, Formigine, Mirandola, Modena,Biblioteca Comunale di Nonantola, Pavullo, Sassuolo, Vignola e presso l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (aula di via Campi). L'iniziativa FSCLIVESTREAM è realizzata in collaborazione con Cedoc, Provincia di Modena. Ascesa e caduta dello Stato-nazione in Europa. Tra storia politica e storia culturale Francesco Tuccari, Professore di Storia delle dottrine politiche - Università di Torino

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 10/11/2010, Laboratorio informatico – Polo Universitario, Via G. Testa, 89 Asti

    MULTIMEDIALITA’ E SOFTWARE DIDATTICO LIBERO USO E DIFFUSIONE

    L’ISRAT e l’Associazione RADIS di Asti (www.progettoradis.it) , in collaborazione con il Polo Universitario Asti Studi Superiori, propongono una giornata di approfondimento, rivolta agli insegnanti di ogni ordine e grado. MULTIMEDIALITA’ E SOFTWARE DIDATTICO LIBERO USO E DIFFUSIONE Mercoledì 10 Novembre 2010 dalle ore 15:00 alle ore 18:00 Laboratorio informatico – presso la sede del Polo Universitario, Via G. Testa, 89 Asti Scopo dell’incontro è sensibilizzare e diffondere informazioni rispetto al software didattico libero per una didattica multimediale e interattiva. L’ incontro, della durata di circa 3 ore sarà dedicato alle seguenti tematiche: - Introduzione al Software libero: o dal copyright (diritto d'autore) al copyleft (“libero utilizzo”) o gli aspetti “filosofici” e “sociali” o escursione nel sistema Linux e nei più noti software applicativi liberi (OpenOffice) - Panoramica su applicativi didattici disponibili - Presentazione della LIM a basso costo - Realizzazione di una piccola aula informatica interattiva - Riflessione sulle possibili strade che insegnanti e istituti scolastici possono intraprendere rispetto all’impiego del software libero Al termine dell’incontro, attraverso un questionario, verranno raccolte idee, proposte, indicazioni, per calibrare nei prossimi mesi incontri specifici e tematici, per sostenere la diffusione del software didattico libero nelle scuole. Ulteriore obiettivo dell’incontro è verificare la possibilità di costituire un gruppo composto da insegnanti interessati, dedicato alla diffusione e all’uso del software didattico libero nelle scuole della provincia di Asti. Gli insegnanti potranno contare sulla presenza e l’appoggio dell’Israt per la parte metodologica, formativa e logistica e dell’Associazione Radis per la parte tecnica. La partecipazione è gratuita. E’ gradita conferma di partecipazione al numero 0141- 590003 o all’indirizzo mail didattica@israt.it

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 10/11/2010, ore 18:45 - Verona, presso la Libreria Rinascita

    COL SOLE IN FRONTE

    il gruppo musicale REGINA MAB presenta il suo ultimo cd “COL SOLE IN FRONTE” reading_concerto acustico_teatro canzone dedicato a Rita Rosani, Partigiana. Introduce Maurizio Zangarini, Istituto Veronese per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea Esistono palazzi, vie, piazze delle nostre città con un nome ed un cognome. Molto spesso, di quei nomi e cognomi non sappiamo assolutamente nulla. Nomi, ma spesso privi di un volto, di una storia, di una biografia. Rita Rosani è uno di quei nomi. Letti, scritti e nominati chissà quante volte. Eppure eccola qua la sua storia che in qualche maniera ha a che fare con la nostra, con l’oggi e il qui. Una donna coraggiosa in un momento storico tragico. La storia di Rita Rosani, maestra elementare, medaglia al valore militare nella seconda guerra mondiale, un’avventura conclusasi sul Monte Comun il 17 settembre 1944: ideata e scritta da Paolo Ragno, adattata da Franco Manzini, musicata ed eseguita dai Regina Mab. In repertorio brani originali, composti appositamente, e qualche cover scelta ad hoc, da Gaber ai Massive Attack.

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 10/11/2010, ore 16:30 - Rimini,Teatro sociale di Novafeltria

    Dentro la storia che il luogo ricorda.Fragheto 7 Aprile 1944

    Incontro di presentazione(da parte delle docenti comandate,Donatella Giulietti e Lidia Gualtiero,e del Prof.Antonio Mazzoni,storico dell'Istituto Storico di Rimini)del percorso di ricerca storico-didattica sulla vicenda della strage di Fragheto. Modalità di utilizzo laboratoriale del quaderno operativo pubblicato dai due Istututi storici

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea della provincia di Pesaro e Urbino (ISCOP) - Pesaro


  • 9/11/2010, ore 16:45 - Trieste Ciclo: Trieste

    Dal risorgimento all’irredentismo

    Martedì 9 novembre 2010, presso l’Aula Magna del Liceo ginnasio D. Alighieri, v. Giustiniano 3, Trieste, 6° incontro del ciclo Risorgimenti d’Italia. I te tempi del mito (viverlo, falsificarlo, comprenderlo) ed alcuni itinerari personali di giuliani e friulani: intervengono Mario Isnenghi (Università di Venezia), Eva Cecchinato (Università di Venezia).

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 9/11/2010, Biblioteca provinciale di storia contemporanea "U. Toria" Corso mazzini, 39 Ascoli Piceno

    Cinema e storia - 8 film che ripercorrono 100 anii di Storia D'Italia, dalla metà del 900, con particolare riguardo alle fasi del risorgimento di cui trattano i primi film

    Dal 9 novembre 2010 ogni martedì dalle ore 16.00 alle 18.30 8 film che ripercorrono 100 anni di Storia d'Italia, dalla metà del 900, con particolare riguardo alle fasi del Risorgimento di cui trattano i primi film. Nell'anno del Signore di Luigi Magni Viva l'Italia di Roberto Rossellini Bronte: cronaca di un massacro di Florestano Vancini Il brigante di Tacca del Lupo di Pietro Germi Senso di Luchino Visconti Metello di Mauro Bolognini L'onorevole Angelina di Luigi Zampa Il cammino della speranza di Pietro Germi a cura della Docente Brunella Traini (UPLEA)

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 8/11/2010, ore 15:30 - Casa Gandolfi - Via Dei Mille, 26 - Imola

    Progetto di cooperazione scolastica ad azione comunitaria "Comenius" - Visita al Museo

    Il progetto Comenius è inserito nel Programma d'azione comunitaria nel campo dell'apprendimento permanente, Lifelong Learning Programme (LLP) e prevede di sviluppare la conoscenza e la comprensione della diversità culturale e linguistica europea. I progetti scolastici Comenius promuovono la cooperazione tra scuole. L’Istituto Comprensivo N° 3 di Imola ospita 12 partners provenienti da tre nazioni europee: Spagna, Inghilterra e Polonia. Questo Istituto, desideroso di far conoscere anche le tradizioni storiche-culturali del nostro territorio ha deciso di organizzare una una visita guidata presso il Museo della Resistenza del CIDRA.

    Notizia di: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista - Imola


  • 7/11/2010, Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, Viale Allegri 9, Reggio Emilia

    Mostra «I colori della Grande Guerra»

    ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARMA DI CAVALLERIA Sezione di reggio Emilia in collaborazione con Istoreco, Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, Museo di Rovereto presenta I colori della Grande Guerra Mostra fotografica Reggio Emilia presso Università degli studi di Modena e Reggio Emilia Viale Allegri, 9 (ex Caserma Zucchi) Dal 7 al 19 novembre 2010 La mostra presenta 90 fotografie, ricavate da una serie di 260 diapositive (ritrovate a distanza di quasi ottant’anni nell’Archivio dello Stato Maggiore di Roma), che costituivano il diario di viaggio di Richard Synek, fotografo dell’esercito austro-ungarico, nel corso della Prima guerra mondiale. Le lastre di vetro, colorate a mano una ad una, erano state ordinate per la proiezione pubblica, con la quale gli spettatori avrebbero percorso la linea del fronte meridionale, dalla Moravia al Carso, al Tirolo e al Piave, avrebbero rivissuto o scoperto la vita in trincea, gli armamenti, le ferite e avrebbero commemorato i caduti. I pannelli fotografici sono di proprietà del Museo della Guerra di Rovereto. con il patrocinio del Comune di Reggio Emilia, della Provincia di Reggio Emilia e dello Stato maggiore dell’Esercito

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 7/11/2010, ore 11:30 - Aula Magna della Università degli studi di Modena e reggio Emilia Viale Allegri, 9 - Reggio Emilia

    Presentazione del libro «La storia per immagini. La Grande guerra. 1914-1918»

    ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARMA DI CAVALLERIA Sezione di reggio Emilia Aula Magna della Università degli studi di Modena e reggio Emilia Viale Allegri, 9 - Reggio Emilia Presentazione del libro La Storia per immagini. La Grande guerra. 1914-1918 di Alfio Moratti Introduzione di Chiara Panizzi e Mirco Carrattieri Edito a cura dell'Istituto per i beni artistici e culturali della Regione Emilia-Romagna

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 7/11/2010, ore 11:15 - Centro Costa Reno via Azzogardino 48, Bologna

    66° anniversario della Battaglia di Porta Lame

    Domenica 7 Novembre, ore 11:15, presso il Centro Costa Arena (via Azzogardino 48) inaugurazione del plastico sulla battaglia realizzato da Alessandro Gandolfi per ISREBO.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 7/11/2010, Massa Marittima (GR)

    Lezione su deportazione degli ebrei dalla Toscana

    Luciana Rocchi, Direttrice dell'ISGREC, è stata invitata dagli insegnanti delle scuole superiori di Massa Marittima a tenere una lezione agli studenti sulla deportazione degli ebrei dalla Toscana. Seguirà la proiezione del docufilm "Un improvviso inverno" (produzione Mediateca regionale Toscana, 2007)

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 6/11/2010, Roma

    Luciana Nissim Momigliano. Una vita per la psicoanalisi - Il paziente miglior collega

    In occasione della Mostra "A noi fu dato in sorte questo tempo 1938-1947", sabato 6 novembre 2010, presso la Sala dell'Archivio Storico della Presidenza della Repubblica situata in via del Quirinale 30, a Roma, si terrà il seminario "Luciana Nissim Momigliano. Una vita per la psicoanalisi - Il paziente miglior collega". Lo scopo dell'incontro è di proporre una riflessione sul contributo dato alla psicoanalisi da Luciana Nissim, come persona che è passata attraverso l’esperienza estrema di Auschwitz e che non si è chiusa in un ritiro solitario, ma ha partecipato profondamente alla vita culturale e sociale e scientifica, italiana e internazionale, arricchendo la competenza psicoanalitica di conoscenze sulla natura umana in diversi campi e livelli, e ha contribuito a migliorare la vita dei cittadini di questo nostro paese. Il seminario è organizzato dall'INSMLI (Istituto nazionale per la Storia del Movimento di liberazione in Italia), dalla Società Psicoanalitica Italiana e dall'Archivio Storico della Presidenza della Repubblica. In allegato il programma.

    Notizia di: Istituto Nazionale Ferruccio Parri. Rete degli istituti per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea - Milano


  • 6/11/2010, ore 9:30 - Comune di Villafranca d’Asti - Salone Comunale

    Inaugurazione mostra fotografica e presentazione volume

    Inaugurazione mostra fotografica e presentazione del volume 1914-1918: «L’INUTILE MASSACRO» di Nicoletta Fasano, edizioni ISRAT. La mostra è il risultato di un lavoro pluriennale di ricerca cominciato con l’informatizzazione dei dati dei caduti astigiani della Prima Guerra Mondiale, che ha dato vita alla pubblicazione "1914-1918: «L’INUTILE MASSACRO»" di Nicoletta Fasano edizioni Israt e all'ideazione e l’allestimento della mostra itinerante.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 6/11/2010, ore 19:00 - Verona, Presso la sede del Circolo Pink

    R/esistenze lesbiche nell'Europa nazifascista

    A cura di Circolo Pink, IVrR, Edizioni Ombre corte Intervengono: Paola Guazzo (curatrice del libro), Sivia Pasquetto (IVrR); introduce il libro: Novello Paglianti (Università di Padova)

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 6/11/2010, ore 16:20 - Verona, Presso la sede dell'Istituto

    Verso la Germania: il ruolo del Centro emigrazione di Verona (1956-1982)

    Conferenza di Elia Morandi. Introduce Maurizio Zangarini, presidente IVrR

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 6/11/2010, ore 16:00 - Tendostruttura in Piazza Gramsci (La Lizza) - Siena Ciclo: RESISTERS - "Donne e Resistenza Contemporanea"

    Inaugurazione mostra fotografica "Re-Sisters. Donne in movimento"

    Inaugurazione mostra fotografica "Re-Sisters. Donne in movimento" di Ippolita Franciosi e Laura Fantone, a cura dell’Assessorato Pari Opportunità della Provincia di Siena e dell’Istituto Storico della Resistenza Senese. Segue presentazione del libro "Re-Sisters. Donne e resistenza globale contemporanea"; visione del video contenente interviste a donne di fama internazionale che lottano per i diritti civili. Saranno presenti: Simonetta Pellegrini - Assessore Pari Opportunità Laura Mattei - Istituto Storico della Resistenza Senese Ippolita Franciosi - Coautrice progetto "Re-Sisters" Isoke Aikpitanyi - Fondatrice Associazione vittime della tratta delle donne nigeriane e autrice del libro "Le ragazze di Benin City" Cristiana Cella - Giornalista, rappresentante del CISDA

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza senese - Siena


  • 6/11/2010, Sala consiliare del Comune di San Donato di Ninea (Cosenza)

    150 anni dall'Unità d'Italia. Perchè parlare ancora di meridionalismo e di terroni?

    Nella "20a Festa d'Autunno - Cultura, sapori e profumi in uno dei borghi più belli d'Italia", organizzata dall'Amministrazione Comunale di San Donato di Ninea (Cosenza), il prof. Leonardo Falbo, docente comandato ICSAIC, ha tenuto una relazione su "Risorgimento, Unità d'Italia e Questione meridionale".

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 5/11/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    Immagini di biodiversità

    Varallo, 13 ottobre - 5 novembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra Immagini di biodiversità, a cura di Laura Manione, realizzata dall’Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita di Vercelli in occasione dell’anno internazionale della biodiversità. Immagini di biodiversità è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L’ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustrano l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna. Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 5/11/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D'Adda, 6 Ciclo: Il Risorgimento al cinema

    Gli albori del cinema risorgimentale

    Prima lezione del corso di aggiornamento "Il Risorgimento al cinema", organizzato dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Relatore: Orazio Paggi, critico cinematografico. Il corso è realizzato da soggetto qualificato per l’aggiornamento in base al dm 177/2000 ed è aperto a tutti gli interessati. Ai frequentanti sarà rilasciato un attestato.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 5/11/2010, Borgosesia (Vc), Liceo delle scienze sociali, viale Varallo, 153

    Lezione di preparazione al progetto di storia contemporanea. Concorso a. s. 2010-2011

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" fornisce consulenza per il concorso su temi di storia contemporanea, rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, promosso dal Consiglio regionale del Piemonte, dalle Amministrazioni provinciali piemontesi e dall’Ufficio scolastico del Piemonte del Ministero della Pubblica istruzione. In particolare, per gli studenti della classe III e per un gruppo di studenti della classe V del Liceo delle scienze sociali di Borgosesia, impegnati nello svolgimento del tema sul ruolo dei mezzi di informazione nel contesto della guerra nell'ex Jugoslavia, ha organizzato una lezione di Eric Gobetti, ricercatore.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 5/11/2010, ore 17:00 - Mantova (Sala Ovale dell'Accademia Virgiliana, via Accademia 47)

    L’europeismo a Mantova nel dopoguerra

    L'Accademia Virgiliana in collaborazione con l’Istituto Mantovano di Storia Contemporanea presenta "L’europeismo a Mantova nel dopoguerra", volume postumo di Giuseppe Papagno che riprende la tesi di laurea. Intervengono Giordano Formizzi, Maurizio Bertolotti e Stanislao Cavandoli. Nell'allegato è riprodotto l'invito (110 KB).

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 5/11/2010, Castello di Annone (AT) - Salone Comunale

    Presentazione del volume 1914-1918: «L’INUTILE MASSACRO»

    Presentazione del volume 1914-1918: «L’INUTILE MASSACRO» di Nicoletta Fasano, edizioni ISRAT. Il volume è il risultato di un lavoro pluriennale di ricerca cominciato con l’informatizzazione dei dati dei caduti astigiani della Prima Guerra Mondiale, proseguito poi con l’ideazione e l’allestimento di una mostra itinerante e con la realizzazione di numerosi percorsi didattici.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 5/11/2010, ore 00:00 - Macerata

    Luoghi della Memoria

    L'ISREC di Macerata, in occasione del 150° dell'Unità d'Italia, è partner della PREFETTURA DI MACERATA e dell'UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE per il progetto denominato "Luoghi della Memoria". Si tratta di una ricognizione fotografica, storica e documentaria sulle tracce che il Risorgimento ha lasciato nei paesi e nelle città della provincia di Macerata; la ricerca confluirà in una pubblicazione multimediale collettiva, che verrà mostrata in occasione della Notte tricolore, programmata per marzo 2011. L'istituto è stato coinvolto nel doppio ruolo di coordinamento delle scuole coinvolte nel progetto e di revisione scientifica dei materiali raccolti. La prima scadenza - entro la quale è prevista la raccolta delle fotografie e delle schede catalografiche relative ai luoghi della memoria - è prevista per il 18 dicembre 2010.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 5/11/2010, Firenze, Auditorium di Sant'Apollonia, via Sangallo 25

    Documentario audiovisivo "Firenze 1944"

    Presentazione del documentario audiovisivo "Firenze 1944", prodotto dall'Isrt e realizzato da Massimo Becattini e Renzo Martinelli. La presentazione si terrà il 5 novembre prossimo presso l'Auditorium di Sant'Apollonia, in via Sangallo 25, Firenze alle ore 17.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 5/11/2010, ore 20:30 - presso Patronato Costantini, Vittorio Veneto (Ceneda) - TV

    Dalla Grande Guerra al totalitarismo fascista: sistema repressivo e cultura della violenza (1915-1930)

    Daniele Ceschin (dip. Studi Storici Università Ca’ Foscari - ISTRESCO) Relaziona su: Dalla Grande Guerra al totalitarismo fascista: sistema repressivo e cultura della violenza (1915-1930) Organizzazione: A.N.P.I. Vittorio Veneto

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 5/11/2010, ore 9:00 - Roma, Istituto di istruzione superiore statale Leon Battista Alberti, Viale Civiltà del Lavoro 4 Ciclo: Il calendario laico dell\’Italia repubblicana

    25 aprile 1945-2 giugno 1946. Dalla Liberazione alla Repubblica

    Lezione rivolta ad alunni di tre classi V tenuta da Maria Rocchi.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 4/11/2010, ore 15:00 - Alessandria

    Modulo formativo per docenti e studenti partecipanti al Concorso regionale di storia contemporanea. Terzo appuntamento

    Come ormai da molti anni, anche in quest’anno scolastico 2010-2011 il Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana del Consiglio Regionale del Piemonte, in collaborazione con le Amministrazioni provinciali, l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e il Ministero dell’Istruzione, ha promosso il Progetto regionale di Storia contemporanea, destinato agli studenti delle scuole secondarie di II grado. Il concorso, che si avvale da sempre della collaborazione e della consulenza scientifica della rete regionale degli Istituti Storici della Resistenza e della Società Contemporanea, prevede lo svolgimento di una ricerca su temi di storia contemporanea. Gli studenti, autori delle ricerche giudicate più meritevoli, insieme ai docenti che hanno seguito il loro lavoro, vengono premiati con viaggi-studio aventi come meta luoghi della memoria significativi in Italia e in Europa. 3° Appuntamento 4 novembre 2010 - presso i locali dell'Isral, via Guasco 49, dalle ore 15 alle ore 18. Come si svolge una ricerca storica, relatore prof.ssa Antonella Ferraris, Isral

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 4/11/2010, ore 15:00 - Milano, Museo del Risorgimento, via Borgonuovo 23

    Verso il 150° dell'Unità d'Italia. Riflessioni sul Risorgimento

    L'Ufficio scolastico Regionale per la Lombardia, l'Istituto nazionale per la storia del Movimento di Liberazione in Italia, l'Istituto lombardo di storia contemporanea - in collaborazione con le Raccolte storiche del Comune di Milano e l'Istituto per la storia del Risorgimento-Comitato di Milano - organizzano nel mese di novembre quattro incontri per i docenti delle Scuole Medie Superiori milanesi e lombarde. Tali incontri si propongono di offrire spunti di approfondimento in vista dell'ormai imminente ricorrenza del 150° dell'Unità e di aprire un confronto riguardo a ulteriori iniziative didattiche sull'argomento. Questo il programma degli incontri, orario 15.00-16.30: Giovedì 4 novembre, "Le interpretazioni del Risorgimento: un panorama storiografico", di Gianluca Albergoni. Giovedì 11 novembre, "Patria, Patriota, Patriottismo: parole e idee alle origini del Risorgimento", di Daniela Maldini Chiarito Giovedì 18 novembre, "La modernità, motore del Risorgimento", di Marta Boneschi Giovedì 25 novembre, "Soldati e pittori: l'iconografia risorgimentale dalla Restaurazione all'Unità", di Paola Zatti Incontri riservati ai soli docenti. Si prega di prenotare l'adesione a: Istituto lombardo di storia contemporanea, tel. e fax 02.6575317 (ore 10-14), email: istituto@istlec.fastwebnet.it

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 4/11/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    Immagini di biodiversità

    Varallo, 13 ottobre - 5 novembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra Immagini di biodiversità, a cura di Laura Manione, realizzata dall’Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita di Vercelli in occasione dell’anno internazionale della biodiversità. Immagini di biodiversità è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L’ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustrano l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna. Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 4/11/2010, ore 16:45 - Trieste Ciclo: Trieste

    Accentramento, decentramento, federalismo

    Giovedì 4 novembre, presso l’Aula Magna del Liceo ginnasio D. Alighieri, v. Giustiniano 3, Trieste, 5° incontro del ciclo Risorgimenti d’Italia. Prospettiva storica e dibattito attuale: intervengono: Daniela Frigo (Università di Trieste), Serena Baldin (Università di Trieste).

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 4/11/2010, ore 17:30 - Archivio Storico del Comune di Asti - Via Massaia 5 Asti

    Presentazione del volume 1914-1918: «L’INUTILE MASSACRO»

    Presentazione del volume di Nicoletta Fasano 1914-1918: «L’INUTILE MASSACRO» pubblicato dall'ISRAT. Giovedì 4 novembre presso Archivio Storico del Comune di Asti - Via Massaia 5 Asti. Ne discuterà con l'autrice Laura Nosenzo giornalista e scrittrice. Il volume è il risultato di un lavoro pluriennale di ricerca cominciato con l’informatizzazione dei dati dei caduti artigiani della prima guerra mondiale, proseguito poi con l’ideazione e l’allestimento di una mostra itinerante e con la realizzazione di numerosi percorsi didattici.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 4/11/2010, ore 17:00 - Ravenna, Sala Nullo Baldini, Via Guaccimanni 10

    Presentazione del volume "La Grande Guerra nel Ravennate (1915-1918)"

    Un libro dell’Istituto Storico della Resistenza di Ravenna racconta la Grande Guerra del ’15-’18 in provincia di Ravenna È uscito, per l’editore Longo di Ravenna, il libro La Grande Guerra nel Ravennate (1915-1918). Il volume, curato dall’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea in Ravenna e Provincia, raccoglie in forma ampliata gli atti dell’omonimo convegno di studi svoltosi al Teatro Rossini di Lugo nel novembre 2008. In un panorama storiografico locale piuttosto avaro di studi sull’argomento, il libro rappresenta una positiva novità che può contribuire a far luce su un periodo tutto sommato poco conosciuto nella storia della provincia, la quale pure, inserita nella vasta zona di guerra istituita dal Governo Salandra, visse molto da vicino, con crescente partecipazione emotiva, l’altalenarsi delle drammatiche vicende belliche (Ravenna stessa fu sottoposta a violenti bombardamenti ad opera degli idrovolanti austriaci, che fecero diverse vittime e arrecarono danni di non poco conto ai suoi monumenti). Attraverso agili ma ben documentati saggi il libro indaga tutti i diversi aspetti del conflitto nella provincia di Ravenna. Dal contrasto tra fautori e detrattori dell’intervento in seno alla sinistra locale, alla posizione di alcune figure rappresentative del mondo cattolico; dal ruolo svolto dalle amministrazioni locali, alle vicissitudini militari della base aeronavale di Porto Corsini; dall’energica azione svolta dagli organismi della cosiddetta “resistenza interna” dopo la disfatta di Caporetto, alla condotta dei vari comitati femminili impegnati in una capillare opera di assistenza; dall’epidemia di “spagnola” in Romagna, che fece più morti della guerra stessa, alle lettere dei soldati al fronte, per finire al proliferare dei monumenti ai caduti nel dopoguerra, perno di un vero e proprio culto della memoria di cui il fascismo avrebbe fatto un sapiente uso pubblico. Completa il volume un’attenta ricognizione dei fondi fotografici pubblici e privati concernenti il conflitto presenti in provincia di Ravenna, con la riproduzione di numerosissime e belle fotografie, di ambientazione militare e civile, per lo più del tutto inedite.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea in Ravenna e provincia - Alfonsine


  • 4/11/2010, ore 16:00 - Sala conferenze Palazzo "Rocca saporiti", via Murri 7 Reggio Emilia (Arcispedale Santa Maria Nuova)

    Presentazione del sito www.cadutigrandeguerra.it e del volume «Una regione ospedale»

    Ore 16 Presentazione del sito www.cadutigrandeguerra.it Interverranno: Col. Massimo Multari - responsabile Albo d'oro del Ministero della Difesa Amos Conti - Istoreco Daniele Girardini - Presidente Associazione «Cimeetrincee» Il dovere della memoria ed un luogo utile per preservarla Il progetto di un’installazione in rete Internet dell’Albo d’Oro nazionale dei Caduti della Grande Guerra, analogamente a quanto posto in essere dalle maggiori nazioni coinvolte nel conflitto, nasce nel 2009 per iniziativa di un collaboratore di Istoreco, attivo anche nell’ambito dell’Associazione Storica “Cimeetrincee”, associazione volontaria di ricercatori e studiosi in tema di Grande Guerra. L’Associazione condivide da subito il progetto, per la realizzazione del quale viene attivata una partnership con Istoreco, nell’ambito del quale Istituto alcuni volontari collaboratori si impegnano nell’attuazione. Anche il Ministero della Difesa, Divisione Albo d’Oro, ha accolto favorevolmente il progetto ed ha collaborato fornendo una serie di volumi dell’Albo nazionale per la riproduzione, pur senza contribuire economicamente al progetto. Il lavoro è stato completato nei mesi scorsi e permette a chiunque, da ogni parte del globo, di ricercare i dati essenziali relativi a tutti i Caduti e dispersi militari italiani della Grande Guerra, realizzando così un luogo utile per la ricerca storica e per i posteri nelle ricerche relative agli antenati vittime del conflitto, coprendo così in modo semplificato anche una carenza delle istituzioni nazionali in materia di modalità di accesso ai dati. La consistenza del lavoro in sintesi. Sono stati riprodotti fotograficamente le 19.000 pagine che compongono i 28 Volumi dell’Albo Nazionale Caduti GG, contenenti 530.000 le schede dei militari morti o dispersi. Il Sito internet www.cadutigrandeguerra.it , appositamente creato, accoglie come Base Dati tutto il materiale suddetto, consentendo la ricerca, la visualizzazione, la stampa e la cattura delle pagine dell’Albo e, conseguentemente, delle schede di ciascun nominativo incluso in pagina. Ore 18:00 Presentazione del volume «Una regione ospedale. Medicina e sanità in Emilia Romagna durante la Prima Guerra Mondiale» Durante la Grande Guerra, primo conflitto veramente globale, l’Emilia Romagna si trasforma in un importante centro delle retrovie per la cura dei feriti e dei malati, ma anche in un eccezionale “laboratorio” di conoscenze per l’ambito civile. Dalla psichiatria alla chirurgia, dalla cura e rieducazione dei mutilati all’arrivo dell’influenza spagnola: sono questi alcuni degli aspetti analizzati nel nuovo volume edito da CLUEB intitolato “Una regione ospedale”, nelle librerie dal 10 giugno. La ricerca, curata da Fabio Montella, Francesco Paolella e Felicita Ratti, è stata finanziata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola e realizzata in collaborazione con l’Istituto Storico di Modena e il circolo medico “Mario Merighi” di Mirandola. Reggio Emilia Numerosi sono i riferimenti a Reggio Emilia in questo volume. Nell'ambito psichiatrico (studiato da Francesco Paolella), oltre all'imponente attività di internamento del manicomio del “San Lazzaro”, fu aperto negli ultimi mesi di guerra il Centro psichiatrico militare di prima raccolta, diretto dal maggiore medico Placido Consiglio. Distribuito su diverse sedi (in centro, ad Albinea, nella Villa Corbelli), esso doveva fungere da unico filtro per tutta la zona di guerra per riconoscere i militari (ne giunsero parecchie migliaia) realmente affetti da malattie neuro-psichiatriche, distinguendoli dai simulatori e dagli esageratori. Due saggi di Michele Bellelli offrono invece una prospettiva sulla sanità civile e militare nella Provincia di Reggio Emilia e sull’epidemia spagnola. Alcuni risultati Dalle pagine del volume emerge come la “modernità” si sia concretizzata nell’evoluzione delle pratiche e delle tecniche legate alla salute, in nuovi concetti di assicurazione ed assistenza, nella ricerca e nello studio, stimolati da inedite ferite e danni fisici, nell’inclusione del recupero della persona. La tragedia della Prima guerra mondiale ha così impresso un’accelerazione e nuove direzioni allo sviluppo di un settore – quello della salute pubblica – che tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento era molto progredito, sotto l’effetto di nuove scoperte scientifiche e nell'ottica di una fiducia quasi incondizionata nelle capacità dell’uomo, in un’epoca di pace senza precedenti, di governare i processi naturali. Il volume, frutto del lavoro di ricerca di sei autori (oltre ai tre curatori Montella, Paolella e Ratti compongono il gruppo Michele Bellelli, Mirtide Gavelli e Fiorenza Tarozzi) colma un vuoto a livello nazionale sulla sanità durante la prima guerra mondiale e sulle condizioni di vita in una zone delle retrovie come l’Emilia Romagna, collocata in una zona strategica del Paese. “Una regione ospedale” presenta diversi saggi inediti su una molteplicità di argomenti: dall’organizzazione dei servizi ospedalieri (i luoghi, gli spazi, il personale, le terapie…) fino ai problemi collegati all’assistenza degli invalidi e alla rieducazione dei mutilati. Molti sono anche i singoli casi trattati: dall’Istituto Rizzoli di Bologna agli Ospedali di Modena, Piacenza, Ravenna e Forlì ai Centri psichiatrici di Reggio Emilia, Imola e Ferrara. Alla base dei diversi saggi c’è una ricostruzione storiografica complessiva, arricchita da un interessante studio comparativo fra caso austriaco e italiano. Fra i temi più rilevanti del volume vi sono la neuro-psichiatria di guerra, con un’esauriente rassegna sulla attività delle istituzioni psichiatriche emiliane nella selezione e cura dei «soldati impazziti», e la diffusione delle epidemie, con particolare riferimento all’«influenza spagnola» nelle retrovie. Si tratta, in definitiva, di un lavoro dalle molteplici prospettive: la storia locale, quella europea e la storia sociale di scienza, tecnica e medicina si intrecciano in questa nuova opera edita da CLUEB nella collana “Passato futuro” diretta da Patrizia Dogliani. I curatori Fabio Montella ha studiato scienze politiche a Bologna. Specialista in storia della Grande Guerra, collabora con l’Istituto storico di Modena. Francesco Paolella ha studiato filosofia a Bologna e Parma. E' redattore della “Rivista Sperimentale di Freniatria”. Collabora con Istoreco, Istituto storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia. Felicita Ratti ha studiato scienze politiche a Bologna e storia a Modena. Attualmente è dottoranda all’università di Salisburgo e collabora con l´Istituto Storico di Modena. Si occupa di Storia europea, con particolare riguardo agli anni 1914-1945. Gli altri autori Michele Bellelli è laureato in Storia contemporanea a Bologna e lavora come ricercatore al Polo Archivistico del Comune di Reggio Emilia e presso Istoreco. Mirtide Gavelli è laureata in Scienze politiche a Bologna. E’ bibliotecaria al Comune di Bologna-Museo Civico del Risorgimento. Fiorenza Tarozzi è professore associato in Storia contemporanea alla Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Bologna. Si è occupata di storia del movimento operaio, delle strutture amministrative cittadine, del movimento democratico e dell’anarchismo. Negli ultimi anni si è indirizzata a temi di storia sociale. I patrocinatori Il volume ha ottenuto il patrocinio di: Provincia di Ferrara; Provincia di Forlì-Cesena; Provincia di Parma; Provincia di Piacenza; Provincia di Reggio Emilia; Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna-Policlinico Sant’Orsola Malpighi; Azienda Unità Sanitaria Locale di Bologna; Azienda Unità Sanitaria Locale di Forlì; Azienda Unità Sanitaria Locale di Modena; Azienda Unità Sanitaria Locale di Ravenna, Circolo Medico Mario Merighi di Mirandola; Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara; Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Età Contemporanea della Provincia di Forlì-Cesena; Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea di Reggio Emilia; Istituto Storico Parri Emilia-Romagna; Istituto Storico della Resistenza e dell’Età contemporanea in Ravenna e provincia. PER ALTRE INFORMAZIONI/CONTATTI/IMMAGINI: Facebook “Una regione ospedale”

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 4/11/2010, ore 15:00 - Torino, Istoreto, via del Carmine 13

    Deportazioni, trasferimenti forzati e profughi

    In occasione del Concorso di Storia contemporanea edizione 2011 indetto dal Consiglio regionale del Piemonte attraverso il Comitato Resistenza e Costituzione e in collaborazione con le Province, l'istoreto organizza una serie di quattro incontri sulle tracce del Concorso. L’incontro è rivolto a docenti e studenti della scuola superiore della Provincia di Torino ed è dedicato alla seconda traccia del Concorso. A cura di Andrea Villa, Università di Salerno.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 4/11/2010, ore 20:30 - Aula Magna Istituto Comprensivo di Borgo Tossignano

    Uomini e donne del territorio di Tossignano nella Grande Guerra.

    Giuliana Zanelli, Vicepresidente del C.I.D.R.A. terrà una conversazione su “Uomini e donne del territorio di Tossignano nella Grande Guerra. Quel che raccontano gli Archivi”. Il tema verrà sviluppato con accompagnamento di foto e di documenti esemplificativi, la maggior parte inediti. Si tratta di un primo resoconto pubblico di una ricerca in corso volta a indagare il costo umano della guerra ’15/18 nei Comuni del Circondario imolese, con un’attenzione allargata all’intera comunità e non solo ai combattenti. La ricerca, sostenuta dal C.I.D.R.A., si avvale di un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola.

    Notizia di: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista - Imola


  • 4/11/2010, ore 10.00 - Roma, Istituto di istruzione superiore statale Leon Battista Alberti, Viale Civiltà del Lavoro 4 Ciclo: I 150 anni delle donne italiane

    La costruzione dello Stato unitario. Le donne dal Risorgimento alla prima guerra mondiale

    Lezione per due classi IV tenuta da Irma Staderini.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 4/11/2010, ore 13:00 - Salone di Palazzo Gotico, Piazzetta dei Mercanti, Piacenza

    Ragazzi. Italiani alla guerra del '15 - '18. Grande Guerra e identità nazionale nella "prima generazione" di italiani

    In apertura delle celebrazioni per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia, l'ISREC di Piacenza organizza un convegno sull'identità nazionale della prima generazione di italiani. Intervengono: Daniele Ceschin, L'identità italiana, i giovani e la Grande Guerra; Eugenio Gazzola, Leggere l'Italia unita. Note sui libri di un anniversario; Eva Cecchinato, I volontari italiani nella Grande Guerra: garibaldini, studenti e irredenti.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Piacenza - Piacenza


  • 3/11/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    Immagini di biodiversità

    Varallo, 13 ottobre - 5 novembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra Immagini di biodiversità, a cura di Laura Manione, realizzata dall’Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita di Vercelli in occasione dell’anno internazionale della biodiversità. Immagini di biodiversità è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L’ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustrano l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna. Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 3/11/2010, ore 11:00 - Istituto Tecnico Agrario - Cerignola

    Di Vittorio e la conquista dei diritti

    Presso l'Istituto tecnico Agrario "Pavoncelli" di Cerignola, organizzata dall'assaociazione "Casa Di Vittorio" con la collaborazione della CGIL e dell'IPSAIC si terrà alle ore 9, 00 una conferenza con proiezione di un documentario, sulla figura di Giuseppe Di Vittorio. Intervengono: L. De Federici (Segretaria prov.le Foggia CGIL) L. Anzani (Casa Di Vittorio) V. A. Leuzzi (IPSAIC) N. Affatato (CGIL Puglia)

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 2/11/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    Immagini di biodiversità

    Varallo, 13 ottobre - 5 novembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra Immagini di biodiversità, a cura di Laura Manione, realizzata dall’Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita di Vercelli in occasione dell’anno internazionale della biodiversità. Immagini di biodiversità è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L’ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustrano l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna. Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 30/10/2010, ore 10:00 - Busco di Ponte di Piave (TV) - Villa Faggiotto – via della Vittoria 137

    Presentazione del volume di Simone Menegaldo Duemila anni di storia in riva alla Piave

    Interventi di: Avv. Roberto Zanchetta Sindaco del Comune di Ponte di Piave Rag. Giancarlo Cadamuro - Sindaco del Comune di Cimadolmo Dott.ssa Serena Zanetto - Archeologa Prof. Emanuele Bellò - Storico Lio Gemignani - Presidente Biblioteca del Piave Antonio Martin - Presidente Biblioteca Prealpi Amerigo Manesso - Direttore ISTRESCO E’ presente l’autore Simone Menegaldo Organizzazione: Rosanna e Benito Stefanel e ORMA Torino – original marketing sas

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 30/10/2010, Comune di San Damiano d’Asti - Galleria Comunale

    Inaugurazione mostra fotografica e presentazione pubblicazione

    Inaugurazione mostra fotografica e presentazione del volume "1914-1918: «L’INUTILE MASSACRO»" di Nicoletta Fasano, edizioni ISRAT. La mostra è il risultato di un lavoro pluriennale di ricerca cominciato con l’informatizzazione dei dati dei caduti astigiani della Prima Guerra Mondiale, che ha dato vita alla pubblicazione "1914-1918: «L’INUTILE MASSACRO»" di Nicoletta Fasano edizioni Israt e all'ideazione e l’allestimento della mostra itinerante.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 30/10/2010, ore 16:20 - Verona, Presso la sede dell'Istituto

    Con la valigia in mano a cercar fortuna...

    Intervengono: Roberto Alloro (assessore alla cultura del Comune di San Martino Buon Albergo), Giuseppe Corrà (curatore del libro Con la valigia in mano. Emigrazione a San Martino Buon Albergo nel Novecento), Mauro Vittorio Quattrina (autore del documentario Con la valigia in mano a cercar fortuna…). Introduce Roberto Bonente (IVrR)

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 29/10/2010, ore 17:00 - Mantova (Centro Culturale 'Baratta', Sala delle Colonne, Corso Garibaldi 88)

    Alla ricerca dello spirito europeo

    La conferenza, tenuta da Lucien Jaume, è il secondo di un ciclo di incontri (organizzati dall’IMSC in collaborazione con il Dottorato di Ricerca in Scienze Storiche Antropologiche - Scuola di Dottorato in Studi Umanistici dell’Università di Verona) riuniti sotto il titolo "Rivoluzione, liberalismo, democrazia e antipolitica in età contemporanea" e dedicati a nodi problematici e concettuali di grande rilievo e attualità: Rivoluzione Francese, liberalismo, democrazia, populismo e antipolitica. Nell'allegato la riproduzione dell'invito (200 KB).

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 29/10/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    Immagini di biodiversità

    Varallo, 13 ottobre - 5 novembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra Immagini di biodiversità, a cura di Laura Manione, realizzata dall’Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita di Vercelli in occasione dell’anno internazionale della biodiversità. Immagini di biodiversità è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L’ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustrano l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna. Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 29/10/2010, Asti - Sala Conferenze (g.c.) del Museo di Sant’Anastasio Corso Vittorio Alfieri n. 365/a

    L’ECONOMIE DIRIGÉE. SAGGI SULL’ECONOMIA DIRETTA - Presentazione volume

    Presentazione del volume: L’ECONOMIE DIRIGÉE. SAGGI SULL’ECONOMIA DIRETTA (edizione originale 1928) di Bertrand de Jouvenel Traduzione e Introduzione a cura di Emanuele Bruzzone Torino, Il Segnalibro, 2009 Venerdì 29 ottobre 2010 alle ore 17.00 ad Asti presso la Sala conferenze del Museo di Sant’Anastasio in Corso Vittorio Alfieri n. 365/a Ne discutono con il Curatore: Giovanni Carpinelli, storico presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Torino Francesco Tuccari, storico delle dottrine politiche, Facoltà di Lettere e Filosofia Università di Torino L’iniziativa è realizzata con il patrocinio del Comune di Asti TUTTI SONO INVITATI

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 29/10/2010, ore 17:30 - Sala Riunioni di Istoreco in via Dante, 11 (Chiostri di San Domenico), Reggio Emilia

    Presentazione del volume «Camillo Prampolini. Antologia di scritti e discorsi. Volume II (1895-1909)»

    Istoreco e "L'Almanacco" in collaborazione con il Comitato Nazionale per la valorizzazione della figura di Camillo Prampolini Sono lieti di invitarVi Venerdì 29 ottobre 2010 alle ore 17.30 presso la Sala Riunioni di Istoreco in via Dante, 11 (Chiostri di San Domenico) a Reggio Emilia alla presentazione del volume: Camillo Prampolini. Antologia di scritti e discorsi. Volume II (1895-1909) a cura di Giorgio Boccolari, Gian Marco Minardi e Nando Odescalchi. Il Ponte Editore, Firenze, 2010 Ne discutono: Renzo Barazzoni – Coordinatore scientifico del progetto Carlo De Maria – Università di Bologna Alberto Ferraboschi – Archivio Storico della Provincia di Reggio Emilia Gian Marco Minardi – Curatore del volume Coordina: Mirco Carrattieri - Istoreco Per informazioni: Istoreco tel. 0522 - 437327 comunicazione@istoreco.re.it

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 29/10/2010, ore 18:00 - Biblioteca Civica di Vittorio Veneto (TV)

    L’attività squadristica della XX Brigata Nera “Cavallin” nel Vittoriese

    All’interno della rassegna “Passato Prossimo” Federico Maistrello (ISTRESCO) Presenta: L’attività squadristica della XX Brigata Nera “Cavallin” nel Vittoriese Introduce. Pier Paolo Brescacin – Direttore ISREV Organizzazione: ISREV in collaborazione con Biblioteca Civica, Libreria “Il Punto”, sezione A.N.P.I., Liceo Marcantonio Flaminio (vedi programma)

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 29/10/2010, ore 00:00 - Grosseto

    Finanziato il III progetto dell'ISGREC sui volontari toscani nella guerra civile spagnola

    Per il terzo anno consecutivo, l'ISGREC ha vinto il bando emanato dal Governo spagnolo per finanziamenti a progetti di ricerca sulla guerra civile e sulla memoria di quel tragico evento. Il Ministerio de la Presidencia spagnolo ha infatti finanziato il progetto dell'ISGREC dal titolo "Historia y memorias recuperadas de: guerra civil, campos de concentration, Resistencia antifascista". E' in fase di conclusione il secondo progetto di ricerca, i cui risultati saranno discussi nel corso di un convegno internazionale che si terrà nel gennaio 2011. Per approfondimenti si rimanda alla pagina http://www.isgrec.it/sito_spagna/index.htm

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 28/10/2010, Alessandria

    Modulo formativo per docenti e studenti partecipanti al Concorso regionale di storia contemporanea. Secondo appuntamento

    Come ormai da molti anni, anche in quest’anno scolastico 2010-2011 il Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana del Consiglio Regionale del Piemonte, in collaborazione con le Amministrazioni provinciali, l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e il Ministero dell’Istruzione, ha promosso il Progetto regionale di Storia contemporanea, destinato agli studenti delle scuole secondarie di II grado. Il concorso, che si avvale da sempre della collaborazione e della consulenza scientifica della rete regionale degli Istituti Storici della Resistenza e della Società Contemporanea, prevede lo svolgimento di una ricerca su temi di storia contemporanea. Gli studenti, autori delle ricerche giudicate più meritevoli, insieme ai docenti che hanno seguito il loro lavoro, vengono premiati con viaggi-studio aventi come meta luoghi della memoria significativi in Italia e in Europa. 2° Appuntamento 28 ottobre 2010 - presso i locali dell'Isral, via Guasco 49, dalle ore 15 alle ore 18. Tema n. 2 - Deportazioni, trasferimenti forzatie profughi, relatore prof. Enrico Miletto, Istoreto

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 28/10/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    Immagini di biodiversità

    Varallo, 13 ottobre - 5 novembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra Immagini di biodiversità, a cura di Laura Manione, realizzata dall’Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita di Vercelli in occasione dell’anno internazionale della biodiversità. Immagini di biodiversità è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L’ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustrano l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna. Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 28/10/2010, ore 15:00 - Torino, Istoreto, via del Carmine 13

    150 anni dell’Unità d’Italia: dal Risorgimento alla Costituzione Repubblicana

    In occasione del Concorso di Storia contemporanea edizione 2011 indetto dal Consiglio regionale del Piemonte attraverso il Comitato Resistenza e Costituzione e in collaborazione con le Province, l'istoreto organizza una serie di incontri sulle tracce del Concorso. L’incontro è rivolto a docenti e studenti della scuola superiore della Provincia di Torino. A cura di Gianni Perona, Università di Torino.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 28/10/2010, ore 16:45 - Trieste Ciclo: Trieste

    Irredentismi

    Giovedì 28 ottobre 2010, presso l’Aula Magna del Liceo Ginnasio D. Alighieri, v. Giustiniano 3, Trieste, 4° incontro del ciclo risorgimenti d’Italia. Irredentismi: intervengono Alceo Riosa (Università di Milano), Tullia Catalan (Università di Trieste).

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 28/10/2010, ore 16:00 - Trieste

    Museo del risorgimento

    Giovedì 28 ottobre 2010, alle ore 16, presso la biblioteca Statale di Trieste, Largo Papa Giovanni XXIII n. 6, Fabio Todero (Irsml FVG) interviene sul tema: "Il Museo del Risorgimento di Trieste: tra mito e storia". L'iniziativa, destinata agli studenti delle scuole superiori di Trieste, è promossa dal FAI per la scuola.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 28/10/2010, ore 15:00 - Empoli (Firenze)

    Gli Italiani in guerra 1940-1945

    All'interno del progetto "Investire in democrazia", promosso dal comune di Empoli (FI) in collaborazione con l'Istituto Storico della Resistenza in Toscana di Firenze e rivolto agli insegnanti del comune sopra citato, Paolo Mencarelli e Silvano Priori, insegnanti comandati dell'Istituto Storico della Resistenza in Toscana, hanno tenuto due lezioni con i relativi laboratori, sul tema indicato.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 27/10/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    Immagini di biodiversità

    Varallo, 13 ottobre - 5 novembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra Immagini di biodiversità, a cura di Laura Manione, realizzata dall’Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita di Vercelli in occasione dell’anno internazionale della biodiversità. Immagini di biodiversità è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L’ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustrano l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna. Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 27/10/2010, ore 17:00 - Perugia, Sala della partecipazione del Consiglio Regionale, Piazza Italia

    La minoranza italiana nella realtà statuale di Croazia e Slovenia. Leggere la situazione attuale

    L'Isuc con la collaborazione della Società di studi fiumani e l'Uffficio scolastico regionale promuove, per il terzo anno, un ciclo di incontri dal titolo "Istria Fiume Dalmazia Laboratorio d'Europa. Progetto di educazione alla cittadinanza per docenti e studenti della scuola secondaria". Il tema di questo ciclo riguarda la presenza italiana in Croazia e Slovenia.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 27/10/2010, ore 18:00 - Macerata, Biblioteca Comunale "Mozzi - Borgetti"

    Come il mercurio: storie di femminismo

    Carla Marcellini, autrice di "Come il mercurio: storie di femminismo" racconterà il suo libro nell'ambito dell'iniziativa "Libri tanto amati" promossa dal Comune di Macerata in occasione di "Ottobre - piovono libri 2010". Interverrà Isabella Rosoni, professore di storia delle Istituzioni politiche dell'Università di Macerata.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 27/10/2010, ore 16:30 - Trieste

    Impegno civile e passione critica

    Mercoledì 27 ottobre, alle ore 16.30, presso l'Aula B della Facoltà di Lettere e Filosofia in Androna Campo Marzio 10, a Trieste, verrà presentato il volume di Enzo Collotti, "Impegno civile e passione critica", a cura di Mariuccia Salvati (Viella, Roma 2010). Partecipano: Prof. Maria Cristina Benussi, preside della Facoltà di Lettere e filosofia; Prof. Claudio Zaccaria, direttore DiSCAM; Prof. Gian Carlo Bertuzzi, presidente Irsml FVG. Parlano del volume: Prof. Giovanni Miccoli, professore emerito dell'Università degli Studi di Trieste; Prof. Tristano Matta, direttore della rivista "Qualestoria" alla presenza dell'Autore. L'iniziativa è promossa da Irsml FVg, Facoltà di Lettere e Filosofia, Dipartimento di Storia e Culture dall'antichità al mondo contemporaneo.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 27/10/2010, ore 00:00 - Milano

    La Memoria della Seconda Guerra Mondiale in Toscana

    E' on line e consultabile la base di dati "La Memoria della Seconda Guerra Mondiale in Toscana", un luogo virtuale per reti di memoria nato da un progetto dell’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia (INSMLI), che la Fondazione Monte dei Paschi di Siena ha sostenuto. La rete nazionale di archivi della memoria - intesa come la somma di luoghi fisici e virtuali dove sono raccolte e fruibili risorse, utili a ricostruire il cammino che ha condotto alla nascita della Repubblica e ne ha segnato le tappe fondamentali - assolve ad una funzione culturale e civile. Da qui, l'esigenza di creare una rete di collegamento che valorizzasse e mettesse in connessione le sedi deputate alla creazione/diffusione di una cultura della memoria nella regione Toscana; uno strumento interattivo da dotare progressivamente di chiavi di accesso tematiche (stragi nazifasciste, deportazione, eccidi, Resistenza, bombardamenti…) per la creazione di un network regionale di giacimenti culturali di memoria, che sia in continua espansione ed evoluzione, in costante sviluppo ed incremento. Sito e banca dati sono accessibili all'indirizzo sottostante, oppure attraverso la sezione "Risorse on line" del portale.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 27/10/2010, ore 16:00 - Biblioteca dell'ISGREC

    Viaggio della Memoria 2011

    Si svolgerà il 28 ottobre alle ore 16, nella sede dell'ISGREC, l'incontro tra la sezione didattica dell'ISGREC, i rappresentanti dell'Assessorato all'Istruzione e i docenti della scuola media superiore della provincia, in preparazione del viaggio della Memoria 2011, progetto della Regione Toscana rivolto a studenti e insegnanti.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 27/10/2010, ore 16:30 - Trieste

    L'onda del narratore

    Palazzo Gopcevich: Roberto Spazzali (Irsml FVG) tiene una conversazione dal titolo "Quarantotti Gambini e il suo tempo", nell'ambito della Mostra organizzata dal Comune di Trieste "Quarantotti Gambini l'onda del narratore".

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 26/10/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    Immagini di biodiversità

    Varallo, 13 ottobre - 5 novembre 2010. L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra Immagini di biodiversità, a cura di Laura Manione, realizzata dall’Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita di Vercelli in occasione dell’anno internazionale della biodiversità. Immagini di biodiversità è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L’ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustrano l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna. Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 26/10/2010, Bologna, Liceo Classico "Marco Minghetti", Via Nazario Sauro 18

    Presentazione del libro "Il fuso e la rocca. Strumenti per insegnare ad apprendere e ad 'imparare ad imparare' storia", di Flavia Marostica

    L'Agenzia nazionale per lo Sviluppo dell'Autonomia Scolastica ex-IRRE Emilia-Romagna, in collaborazione con il LANDIS, nell’intento di supportare la ricerca didattica che le scuole stanno conducendo, ha organizzato per i dirigenti e per i docenti delle scuole della provincia di Bologna un incontro per la presentazione e la distribuzione del libro di Flavia Marostica, ricercatrice IRRE ER – Nucleo Emilia Romagna dell’Agenzia nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica, Il fuso e la rocca. Strumenti per insegnare ad apprendere e ad «imparare ad imparare» storia, FormatLibri , Bologna 2009. L'incontro avrà luogo il 26 ottobre 2010 presso il Liceo Classico "M. Minghetti" di Bologna, dalle 16.00 alle 18.00. Nel corso dell’incontro l’Autrice parlerà del libro insieme con: Francesco Monducci comandato Landis (Laboratorio nazionale per la didattica della storia) Angela Verzelli comandata ISREBO (Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea di Bologna) Paolo Bernardi dell’Associazione Clio92 Maria Dari Presidente UCIIM Regionale (Unione cattolica italiana insegnanti medi) Marinella Sarti dei Gruppi regionali di ricerca IRRE ER. Il seminario vale come Corso di Aggiornamento e Formazione in servizio Si allegano volantino e breve presentazione del libro.

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 26/10/2010, ore 17:00 - Torino, Istoreto, via del Carmine 13

    Scritti politici. Tra giellismo e azionismo (1932-1947)

    Il volume, curato da Chiara Colombini e Andrea Ricciardi e pubblicato dalla Bollati Boringhieri, presenta una raccolta degli scritti giovanili di Vittorio Foa che permettono di cogliere i tratti fondamentali del suo percorso politico-culturale e le basi della sua successiva militanza politico-sindacale. Intervengono Aldo Agosti, Giovanni De Luna e Giovanni Scirocco.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 26/10/2010, ore 18:00 - Roma, Musei Capitolini, Piazza del Campidoglio

    Roma occupata 1943-1944

    Presentazione del volume di Anthony Majaniahti e Amedeo Osti Guerrazzi, "Roma occupata 1943-1944. Itinerari, storie, immagini", edito dal Saggiatore. Intervengono: Marcello Pezzetti, Lutz Klinkhammer. Saranno presenti gli autori. Iniziativa a cura di Irsifar e il Saggiatore.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 26/10/2010, ore 16:30 - Napoli, Istituto italiano per gli studi filosofici, Palazzo Serra di Cassano, via Monte di Dio 14

    "Quel tintinnar di vendette"

    Presentazione Libro Quel tintinnar di vendette di Oscar Luigi Scalfaro, a cura di Guido Dell’Aquila Napoli, 26 ottobre 2010: La Casa Editrice Università La Sapienza insieme alla Fridericiana Editrice Universitaria organizzano, presso l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, la presentazione del volume Quel tintinnar di vendette. Giustizia difficile tra protagonismo dei magistrati e ritorsioni della politica di Oscar Luigi Scalfaro, a cura di Guido Dell’Aquila, edito dalla Casa Editrice Università La Sapienza. Alla presentazione sarà presente: - Oscar Luigi Scalfaro – Presidente Emerito della Repubblica Italiana e interverranno: - Guido D’Agostino – Professore ordinario Università degli Studi di Napoli Federico II - Guido Dell’Aquila – vice direttore Rai 3 e curatore del libro - Luigi Migliaccio – direttore Casa Editrice Università La Sapienza Il volume raccoglie tutti i discorsi ufficiali in tema di giustizia pronunciati nel settennato presidenziale di Oscar Luigi Scalfaro, un giurista che è stato giudice, uomo politico che ha scritto la Costituzione e infine Presidente della Repubblica dal 1992 al 1999. I discorsi, suddivisi per argomento e per cronologia sono stati contestualizzati in chiave politica e sociale. Ne emerge sia la denuncia senza mezzi termini e in tempi non sospetti, degli errori e dei vizi di certa magistratura troppo disinvolta con l’uso delle manette davanti ai riflettori delle tv; sia l’incapacità dell’organo di autogoverno della categoria di perseguire dall’interno abusi e sbagli; sia, infine, la strumentalità dei tentativi di certa politica di utilizzare errori e abusi di certa magistratura come foglie di fico per coprire le proprie responsabilità morali e penali.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 26/10/2010, Ciclo: Risorgimenti d\\\\’Italia

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 26/10/2010, ore 9:00 - Limana (BL)

    Luoghi e itinerari del Risorgimento nella provincia di Belluno

    Nel quadro di un progetto di valorizzazione della storia risorgimentale della provincia di Belluno martedì 26 ottobre il responsabile della didattica dell’Istituto Storico Bellunese della Resistenza e dell’Età Contemporanea ha incontrato gli alunni della classe III B della Scuola Secondaria di Primo Grado di Limana presentando una lezione dal titolo “Luoghi e itinerari del Risorgimento nella provincia di Belluno”. Un secondo incontro con la classe III A è previsto per martedì 2 novembre.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 25/10/2010, ore 17:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Roma 1960

    L'Irsifar, in occasione del cinquantesimo anniversario delle Olimpiadi di Roma, propone la visione di due filmati d'epoca, che ricostruiscono quel grande evento internazionale con uno sguardo sulle trasformazioni urbanistiche e sociali della capitale. "Roma 1960, le migliori olimpiadi della nostra vita", regia di Stefano Chimisso (Rai Tre) "Roma A.D. 1960. Pier Luigi Nervi l'architetto del futuro" (Teche Rai)

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 25/10/2010, Varallo (Vc), sede dell'Isrsc Bi-Vc, via D'Adda, 6

    Immagini di biodiversità

    Varallo, 13 ottobre - 5 novembre 2010. L'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra Immagini di biodiversità, a cura di Laura Manione, realizzata dall'Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita di Vercelli in occasione dell’anno internazionale della biodiversità. Immagini di biodiversità è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L'ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustrano l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna. Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 25/10/2010, ore 18:00 - Macerata, Biblioteca Comunale "Mozzi - Borgetti"

    FARE GLI ITALIANI

    Un’interpretazione storico – pedagogica dei romanzi “Cuore” e “Pinocchio” per la costruzione dell’identità nazionale. Nell’ambito dell’iniziativa “Libri tanto amati” promossa dal Comune di Macerata, Rosella Cameli e Maila Pentucci dell’Istituto Storico della Resistenza di Macerata raccontano i romanzi “Cuore” di Edmondo de Amicis e “Pinocchio” di Carlo Collodi ed il loro ruolo nell’educazione dei nuovi Italiani.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 25/10/2010, SS. Venafrana - via degli Abruzzi - Auditorium di Vairano Scalo (CE)

    Unità e disunità d'Italia. Aspetti e problemi del paese Italia nei 150 anni dell'unificazione nazionale

    Unità e disunità d'Italia. Aspetti e problemi del paese Italia nei 150 anni dell'unificazione nazionale Convegno di studi ore 9.30 Saluti del Sindaco di Vairano ore 10.00 Intervento introduttivo di Felicio Corvese Prima sessione presiede Renata De Lorenzo interventi di: Marcella Marmo, Luigi Musella, Franco Tamassia, Salvatore Lucchese, Marco De Angelis Seconda sessione presiede: Guido D'Agostino interventi di: Luigi Mascilli Migliorini, Paolo De Marco, Silvio De Majo, Francesco Soverina, Giuseppe Angelone ore 18.30 conclusioni e chiusura dei lavori

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 25/10/2010, ore 16:30 - Pesaro,sede ISCOP

    Storia delle stagioni balneari pesaresi dalle origini ai nostri giorni

    Laboratorio didattico tenuto dal docente ricercatore Donato Romito in cui vengono trattate questioni metodologiche e modalità didattiche legate alla ricerca e all'uso delle fonti. Nella giornata di formazione verrà consegnato in omaggio il quaderno didattico "Storia delle stagioni balneari pesaresi dalle origini ai nostri giorni"a tutti i docenti partecipanti.

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea della provincia di Pesaro e Urbino (ISCOP) - Pesaro


  • 23/10/2010, ore 9:30 - Bologna, Istituto Parri, via Sant'Isaia 20 (ingresso Museo della Resistenza)

    Conferenza di organizzazione dell'Istituto Storico Parri Emilia-Romagna

    A fronte delle note difficoltà che attraversano le istituzioni culturali in questa non facile stagione, il nostro Istituto intende rispondere innanzitutto dando atto della propria attività e del proprio ruolo. La Conferenza di organizzazione intende illustrare le attività, i servizi e la funzionalità stessa dell’Istituto alla città e alla società regionale, in un appuntamento che pone il problema del nesso tra l’attività culturale e le risorse necessarie per renderla possibile in termini sereni e proiettati nel futuro. Nel corso della conferenza sarà presentato il nuovo database con le collezioni digitalizzate che, con i testi per esteso delle relazioni alla Conferenza, sarà on-line sul sito dell’Istituto dal giorno 23 ottobre stesso. Ingresso libero.

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 23/10/2010, ore 15:00 - Sala Consiliare, Comune di Schilpario (Bg)

    Corso di Formazione per guide del Museo Etnografico di Schilpario (Bg)

    Il Comune e il Museo etnografico di Schilpario in collaborazione con la Regione Lombardia, hanno chiesto all'Isrec Bg di organizzare un corso di formazione per le guide del Museo Etnografico. Gli incontri inizieranno sabato 23 ottobre 2010 con una relazione di Luciana Bramati (Isrec Bg) e Dario Carta (Università degli studi di Bergamo), dal titolo "Un paese di emigranti. Culture a confronto". Il corso proseguirà il 30 ottobre con un intervento di Angelo Bendotti (presidente Isrec Bg) dal titolo "Fotografi montanari della prima metà del secolo: Luigi Bonomi, Lazzaro Bendotti, Stefano Magri; quindi il 6 novembre Elisabetta Ruffini (direttore Isrec Bg) interverrà su "Storia e memoria del 'secolo breve'. Testimonianze scritte e orali." A chiusura del corso, il 20 novembre, Angelo Bendotti e Elisabetta Ruffini presenteranno alcune proposte per la realizzazione di un Museo della Memoria.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 23/10/2010, ore 8:45 - Borgosesia (Vc)

    Escursione alle frazioni di Borgosesia

    L'escursione lungo le frazioni alte di Borgosesia, organizzata dall'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", è l'ultima delle quattro escursioni previste dalla nuova edizione del corso "I sentieri della libertà", con la quale si conclude il progetto che ha visto lo svolgimento di lezioni teoriche sulla didattica dei luoghi della memoria e di visite guidate su quattro percorsi del territorio locale. Programma della giornata: ore 8.45: ritrovo presso la chiesa di Rozzo ore 9: partenza per l'itinerario che toccherà gli abitati di Bastia, Lovario, Orlongo, Carega e Marasco ore 16.00 circa rientro a Rozzo. Durante il percorso saranno tenuti dal prof. Bruno Rinaldi interventi storici relativi all'eccidio del 19 luglio 1944, in cui 16 civili furono uccisi da reparti delle Ss, e alle principali caratteristiche culturali e ambientali dell'itinerario. La partecipazione è libera e aperta anche a coloro che non hanno frequentato la parte teorica del corso.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 23/10/2010, ore 10:00 - Laggio di Vigo di Cadore (BL) – Casa soggiorno alpino

    Giornata di studio su: L’emigrazione italiana nel mondo partecipa da protagonista allo sviluppo dell’Italia. Confronto con la storia

    Saluti Alessandro Toffoli - Presidente Associazione Famiglie Rurali “Sinistra Piave” Maria Grazia Petroni - Vicesindaco Comune di Vigo di Cadore Pier Luigi Svaluto Ferro - Presidente Comunità Montana Centro Cadore Intervengono Ivano Faoro - Ass.re ai flussi migratori della Provincia di Belluno Floriano Zambon - Vicepresidente Provincia di Treviso Angelo Paganin - Presidente Conferenza sindaci ULSS n. 1 di Belluno Mons. Canuto Toso - Fondatore “Trevisani nel mondo” Amerigo Manesso (direttore ISTRESCO) su: Il contributo dell’emigrazione al boom economico della Marca Trevigiana negli anni 60 Gioacchino Bratti - Presidente “Bellunesi nel mondo” Conclusioni Giampiero Possamai Presidente Comunità montana Prealpi trevigiane e Consigliere regionale del Veneto Organizzazione: Associazione Famiglie Rurali “Sinistra Piave” con il patrocinio del Ministero del lavoro e delle politiche sociali Segreteria informativa: gramas@cefal.it

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 23/10/2010, ore 20:45 - Longarone (BL), Centro Culturale "Parri"

    Longarone austriaca e patriottica. Incontro pubblico in occasione del 150° dell'Unità d'Italia

    L'incontro pubblico, organizzato dal Comune di Longarone, dal Comitato per il 150° dell'Unità d'Italia e dall'ISBREC, sarà introdotto da Dino Bridda, coordinatore del Comitato, e vedrà la presentazione del libro di Ferruccio Vendramini "Longarone "ritrovato". Dalla Repubblica di Venezia al Regno d'Italia"; intervento di Piero Brunello, docente di storia contemporanea all'Università di Venezia e proiezione di immagini storiche a cura del Circolo fotografico "Recalchi" di Longarone.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 22/10/2010, Bologna

    Festa della Storia 2010 - Archivi di cittadinanza

    Festa della Storia 2010 - Archivi di cittadinanza 12/07/2010 Mercoledì 20 e venerdì 22 ottobre, dalle 14:30 alle 17:30, presso la sede del LANDIS, via Sant’Isaia 18, Bologna, si può visitare e "navigare" on-line il nuovo Archivio delle produzioni didattiche della rete INSMLI: strumenti, materiali e prodotti didattici che coniugano Storia e Educazione alla Cittadinanza. Un utile supporto per docenti che intendono arricchire la propria "cassetta degli attrezzi".

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 22/10/2010, ore 17:30 - Modena, Fondazione collegio San Carlo - via San Carlo 5

    Costituzione. Storia e teoria di un’esperienza politica. 3° incontro

    Dal 1 ottobre al 3 dicembre 2010 il Centro culturale della Fondazione collegio San Carlo, con il patrocinio dell’organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura, Commissione nazionale italiana per l’UNESCO e in collaborazione con l'Istituto storico di Modena, Cedoc e Provincia di Modena, organizza un ciclo di lezioni sulla Costituzione. Diversi i nomi di docenti universitari che interverranno nell'arco di due mesi: Aldo Schiavone, Mauro Barberis, Massimo Mori, Francesco Tuccari, Roberto Escobar, Mauro Magatti, Giandomenico Amendola. Le lezioni, che si terranno presso la Fondazione Collegio San Carlo, verranno proiettate in diretta presso l’Istituto storico di Modena e presso le biblioteche comunali di Campogalliano, Carpi, Castelfranco Emilia, Finale Emilia, Formigine, Mirandola, Modena,Biblioteca Comunale di Nonantola, Pavullo, Sassuolo, Vignola e presso l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (aula di via Campi). L'iniziativa FSCLIVESTREAM è realizzata in collaborazione con Cedoc, Provincia di Modena. La ragione e la forza. Sovranità e cosmopolitismo nella cultura illuministica Massimo Mori, Professore di Storia della filosofia - Università di Torino

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 22/10/2010, ore 17:30 - Verona, presso la sede dell'Istituto

    Il Risorgimento italiano. Miti, valori, attualità

    Conferenza di inaugurazione dell'attività 2010-2011. Ne parla Mario Isnenghi, Università di Venezia

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 22/10/2010, Milano, Sala della Provincia, via Corridoni 16

    Seminario di presentazione della Costituzione commentata

    Presentazione del libro "Lettura guidata della Carta Costituzionale", a cura di Alessandro Basilico, con contributi di Oscar Luigi Scalfaro, Valerio Onida, Lydia Franceschi, Mariachiara Fugazza, Marisa Valagussa, Piero Calamandrei. Intervengono Valerio Onida, Lydia Franceschi, Marisa Valgussa, Ada Gigli Marchetti, Alessandro Basilico, Marco Pagani, coordina Dino Messina. L'incontro, organizzato dalla Fondazione Roberto Franceschi in collaborazione con lIstituto lombardo di storia contemporanea e altri enti, è rivolto agli studenti e ai docenti delle scuole di istruzione superiore della Lombardia. Per partecipare al seminario è richiesta la prenotazione a FONDAZIONE FRANCESCHI onlus, tel. 0236695661, email costituzione@fondfranceschi.it

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 22/10/2010, Varallo (Vc), sede dell'Isrsc Bi-Vc, via D'Adda, 6

    Immagini di biodiversità

    Varallo, 13 ottobre - 5 novembre 2010. L'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra Immagini di biodiversità, a cura di Laura Manione, realizzata dall'Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita di Vercelli in occasione dell’anno internazionale della biodiversità. Immagini di biodiversità è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L'ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustrano l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna. Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 22/10/2010, ore 9:30 - Bologna, San Giovanni in Monte, Aula Prodi

    Male Qualità. Controllo di polizia e azione giudiziaria tra otto e Novecento nella carte dell'Archivio di Stato di Bologna

    La Giornata di studi " Male Qualità"è inserita nell'ambito del programma della Festa della storia ed è stata organizzata in collaborazione tra Archivio di Stato di Bologna, Fondazione Istituto Gramsci Emilia Romagna, Isrebo, Associazione Nazionale Archivistica Italiana sezione Emilia Romagna. Controllo di polizia e azione giudiziaria sono al centro di questa giornata di studi che vuole offrire agli studiosi una bussola per orientarsi nella documentazione in buona parte inesplorata della documentazione contemporanea conservata presso l'Archivio di Stato di Bologna. La sessione pomeridiana, presieduta dal direttore Isrebo Mauro Maggiorani, è dedicata ad una riflessione sull'uso che storici ed esperti della buona divulgazione possono fare di queste fonti. Maggiori dettagli sul sito dell'Archivio di Stato di Bologna.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 22/10/2010, ore 16:00 - Sala rossa del Comune di Savona

    Pagine sul sindacato che cambia

    Conferenza dibattito sul tema "Pagine sul sindacato che cambia", dal libro di Giovanni Burzio "Il cielo il treno" ne discutono con l'autore Adriano Serafino della Fondazione "Vera Nocentini", Torino e Paolo Arvati Ricercatore della Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Genova. Conclude Adriano Ballone Storico dell'Istituto Gramsci di Torino

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Savona - Savona


  • 22/10/2010, ore 16:00 - Torino, Istoreto, via del Carmine 13

    L’occupation italienne. Sud-Est de la France, juin 1940-septembre 1943

    Il volume di Jean-Louis Panicacci, con prefazione di Jean-Marie Guillon, presenta l’occupazione del sud est della Francia da parte degli Italiani utilizzando fonti archivistiche italiane e francesi ancora poco esplorate. In particolare il libro si occupa della genesi dell’occupazione, del comportamento delle truppe occupanti e delle relazioni con la comunità degli immigrati italiani in Francia. Intervengono con l’autore Gianni Perona e Giorgio Rochat

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 22/10/2010, ore 9:30 - Sant'Ambrogio Olona di Varese

    Eugenio Colorni federalista

    Organizzato dall’Università degli studi dell’Insubria, dall’Università di Pavia e dal Comitato Nazionale Eugenio Colorni si terrà a Varese, il 22 ottobre prossimo, il convegno “Eugenio Colorni federalista” incentrato sulla figura di uno dei massimi promotori del federalismo europeo, che partecipò con Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi alla scrittura del Manifesto di Ventotene. L’incontro si svolge con il patrocinio e la collaborazione dell’AICCRE Lombardia, dell’Associazione Universitaria di Studi Europei (AUSE), delle Sezioni Movimento federalista europeo (MFE) di Belgioioso e di Varese, dell’Istituto varesino per la storia dell’Italia contemporanea e del movimento di liberazione, dell’Istituto Pavese per la Storia della Resistenza e dell’età contemporanea di Pavia, del Comune e della Provincia di Varese. Questo il programma della giornata Villa Toeplitz - Sant'Ambrogio Olona di Varese ore 9.30 Saluti Renzo Dionigi Magnifico Rettore dell’Università degli Studi dell’Insubria Dario Galli Presidente della Provincia di Varese Attilio Fontana Sindaco di Varese Carlo G. Lacaita Direttore Istituto varesino “Luigi Ambrosoli” per la storia dell’Italia contemporanea e del movimento di liberazione Giuseppe Viola Segretario Generale AICCRE Lombardia Prima Sessione Presiede Claudio Bonvecchio Università degli Studi dell’Insubria Introduce Maurizio Degl’Innocenti Presidente del Comitato Nazio-nale “Eugenio Colorni” Relatori Luigi Vittorio Majocchi Università degli Studi di Pavia Eredità e attualità di Eugenio Colorni Francesco Gui Università di Roma “La Sapienza” Spinelli, Colorni e il Manifesto di Ventotene Antonella BragaIst. Storico della Resistenza e della società contemporanea “P.Fornara” di Novara «Commodo», «Ritroso» e «Severo»: dialoghi filo-sofici e politici al confino Luigi Zanzi Università degli Studi di Pavia Colorni federalista fra storia e filosofia Fabio Zucca Università degli Studi dell’Insubria Dalla carta di Chivasso alle autonomie locali ore 14.30 Seconda Sessione Presiede Dario Velo Università degli Studi di Pavia Relatori Daniela Preda Università degli Studi di Genova Dal Manifesto di Ventotene al processo d’integrazione europeo Giuseppe Barbalace Università degli Studi di Roma Tre Colorni, il federalismo e le riviste socialiste del dopoguerra: Italia socialista, Iniziativa socialista ed Europa socialista Cristiano Zagari Università La Tuscia di Viterbo Mouvement Socialiste pour les Etats Unis d’Europe e la Gauche Europèenne Daniele Pasquinucci Università degli Studi di Siena La forma dell’eredità. I socialisti delle Comunità e il Parlamento Europeo 1952-1960 Antonio Maria Orecchia Università degli Studi dell’Insubria Federalismo europeo e centralismo italiano. Le ipotesi della stampa e l’opinione pubblica (1945-1948) Roberta Pezzetti Università degli Studi dell’Insubria Verso una politica industriale e della ricerca co-mune per un’Europa federale.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 22/10/2010, ore 17:00 - Bologna Museo Civico del Risorgimento, Piazza Carducci 5

    Bologna nel lungo Ottocento (1794- 1914) Anterpima di presentazione

    Nell'ambito delle iniziative organizzate per la Festa della Storia che si svolge a Bologna dal 16 al 24 ottobre 2010, sarà proiettato il documentario storico " Bologna nel lungo Ottocento", per la regia di Alessandro Cavazza. Il documentario è stato promosso dal Comitato di Bologna dell'Istituto per la Storia del Risorgimento italiano e da Isrebo, col contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 22/10/2010, ore 10:00 - Belluno

    Incontro con il sindaco di Belluno

    Il giorno 22 ottobre il sindaco di Belluno ha ricevuto una delegazione di ragazzi di scuole appartenenti alla rete “Scuole in rete per un mondo di solidarietà e pace”, giunta prima in un progetto nazionale sui temi di cittadinanza e costituzione. In quanto soggetto partner della rete, l’ISBREC ha presenziato a tale incontro con il responsabile della sezione didattica dell’Istituto, prof. Enrico Bacchetti.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 21/10/2010, ore 16:30 - Bologna

    Festa della Storia 2010 - La difficile eredità degli anni Settanta

    Festa della Storia 2010 - La difficile eredità degli anni Settanta 12/07/2010 Giovedì 21 ottobre 2010, dalle 16:30 alle 18:30, presso la Sala dello Zodiaco della Provincia di Bologna, Via Zamboni 13, Cinzia Venturoli, già direttrice del CEDOST, coordina la tavola rotonda La difficile eredità degli anni Settanta. Quale ruolo giocano quegli anni nella nostra identità attuale e come proporli alle giovani generazioni? Partecipano: Giovanni Moro (Università di Macerata), Francesco Biscione (Consulente Comm. Stragi), Ilaria Moroni (Coord.della rete degli Archivi per non dimenticare), esponenti del mondo politico e culturale bolognese.

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 21/10/2010, Rimini, Cineteca Comunale

    Dal fascismo di confine alla dominazione nazista

    L’Istituto storico di Rimini promuove un seminario di formazione sulle vicende legate alla storia del confine orientale, in collaborazione con il Comune di Rimini, l’IRSMLFVG, Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nel Friuli Venezia Giulia, l’Università di Trieste, l’Associazione Comunità istriane, l’ ISGREC, Istituto Storico Grossetano della Resistenza e dell’Età Contemporanea. La prima giornata di formazione si svolgerà dalle ore 15.00 alle ore 17.30, presso la Cineteca di Rimini. Pubblichiamo in allegato la programmazione completa.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini - Rimini


  • 21/10/2010, ore 16:30 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Le Olimpiadi del "miracolo" cinquant'anni dopo

    L'Irsifar invita al seminario sulle Olimpiadi di Roma del 1960. I giochi di Roma sono stati una grande occasione di apertura al mondo, un evento internazionale in grado di incidere sulle trasformazioni urbanistiche della capitale e sul suo futuro di metropoli. Partecipano: Francesco Bonini; Italo Insolera; Francesca Mazzarini; Leopoldo Tondelli. Introduce e coordina Umberto Gentiloni.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 21/10/2010, Varallo (Vc), sede dell'Isrsc Bi-Vc, via D'Adda, 6

    Immagini di biodiversità

    Varallo, 13 ottobre - 5 novembre 2010. L'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra Immagini di biodiversità, a cura di Laura Manione, realizzata dall'Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita di Vercelli in occasione dell’anno internazionale della biodiversità. Immagini di biodiversità è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L'ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustrano l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna. Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 21/10/2010, ore 16:30 - Treviso, Spazi Bomben, via Cornarotta

    Veneto Agro. Il sindacato alla prova del leghismo

    Presentazione della ricerca a cura di A. Casellato e G. Zazzara Presenta Livio Vanzetto Organizzazione: Auser – Università popolare di Treviso

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 21/10/2010, ore 10:00 - Università di Modena e reggio Emilia, Aula magna, viale Allegri

    Violenza politica e lotta armata negli anni Settanta

    ISTORECO e ISRT invitano tutti gli studiosi e i cittadini interessati a partecipare alla Seconda giornata di studio sul tema «Violenza Politica e Lotta Armata negli anni Settanta» che si terrà a Reggio nell’Emilia i prossimi 21-22 ottobre 2010 secondo il programma qui di seguito. Di fronte al dilagare di memorie rielaborate e di cronache politicizzate, ci siamo posti l'obiettivo di fare il punto sullo stato degli studi propriamente storici su una vicenda tanto drammatica quanto paradigmatica per l'identità italiana ed europea, cercando di enucleare alcuni temi di rilievo e prospettive di lettura ma, soprattutto, di riflettere sulle questioni di metodo che caratterizzano e qualificano l'approccio storiografico. Il primo seminario, tenutosi a Firenze il 27 e 28 maggio 2010, ha visto la partecipazione di una dozzina di studiosi di tutta Italia, chiamati a presentare ricerche originali appena concluse o in corso d'opera. L'incontro si è concentrato primariamente sulla peculiarità del caso italiano, individuando quattro nuclei tematici: i quesiti sulla Periodizzazione; le Retoriche della violenza nei linguaggi del movimento e nelle strategie delle organizzazioni; le Pratiche della violenza esercitate nei conflitti di piazza e nei percorsi individuali e/o collettivi che portarono alla lotta armata. Infine, I luoghi e i contesti alle origini delle specificità delle strategie e delle organizzazioni armate. Auspichiamo che il fecondo incrocio fra storia politica e storia culturale, pratiche e rappresentazioni, dimensione locale e teatro nazionale, emerso nel seminario fiorentino, possa ripetersi anche nella Seconda giornata di studio in programma a Reggio Emilia. Tornando ad interrogarci sul perché nella mobilitazione socio-politica dei “lunghi anni Settanta” (la cui definizione come “anni di piombo” appare senza dubbio riduttiva) abbiano però trovato ragion d’essere e possibilità di sviluppo formazioni e gruppi che fecero della violenza sistematica e organizzata la modalità principale di lotta politica, intendiamo riprendere e ampliare i temi dell’incontro fiorentino, per cominciare a riflettere anche in una prospettiva comparata (rispetto ad altre realtà nazionali o a pratiche di lotta armata di diverso orientamento politico-ideologico), per considerare più da vicino i diversi protagonisti, l’eco che quei fenomeni ebbero nella società civile e la risposta delle istituzioni, nonché le ragioni del loro declino. Anche in questa occasione abbiamo chiamato a raccolta una quindicina di studiosi, provenienti dall'Italia e dall'estero; e abbiamo chiesto di discutere i loro interventi ad alcuni tra i più autorevoli conoscitori del tema in questione. Riteniamo che si possa trattare anche di un appuntamento importante per la nostra città, la cui tormentata vicenda negli anni Settanta, troppo spesso ridotta a leggenda nera, potrà trovare da questa adeguata contestualizzazione, nuovi motivi di riflessione e ulteriori spunti di ricerca. Siamo particolarmente felici che, in questa prospettiva, anche le amministrazioni locali abbiano sostenuto l'iniziativa; e che l'Università di Modena e Reggio abbia deciso di ospitarla e di prendervi parte con alcuni autorevoli docenti. Così pure siamo grati alla rete Insmli, a cui i nostri istituti fanno capo, e alla Sissco, la principale associazione italiana di storici contempraneisti, per aver patrocinato il seminario, attestandone la serietà scientifica e la portata nazionale. IN ALLEGATO IL PROGRAMMA

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 21/10/2010, ore 18:30 - Spazio Incontri Ubik, via Sant'Alessandro 1 - Bergamo

    La banda Carlo Pisacane

    In collaborazione con la Libreria Ubik di Bergamo, l'Istituto di Bergamo organizza la presentazione del libro di Gabriele Fontana, "La banda Carlo Pisacane Carenna Erna Santa Brigida Corni di Canzo" (Como, NodoLibri, 2010) per iniziativa dell'Isitutto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" e dell'Associazione culturale Banlieue. Ne discuterà insieme all'autore Angelo Bendotti, presidente dell'Isrec Bg.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 21/10/2010, ISGREC, Grosseto

    Per un approfondimento della storia dei ceti dirigenti grossetani nei decenni della Repubblica

    E’ in corso da tempo lo studio della storia repubblicana nel territorio della provincia di Grosseto. L’ultima ricerca avviata prosegue lavori già realizzati e dati alle stampe, ma ne è del tutto distinta. Per un approfondimento della storia dei ceti dirigenti grossetani nei decenni della Repubblica è un nuovo progetto, frutto della collaborazione con un soggetto privato, appartenente al mondo imprenditoriale, la Società Agricola Terenzi di Scansano. Com’è giusto che sia, e come sarebbe naturale che fosse anche su scala più vasta, il mondo dell’economia non è estraneo al bisogno di conoscenza, anche di conoscenza storica. Il lavoro storico non è l’evocazione di un passato morto, ma un’esperienza viva, scriveva il grande storico francese Henri Hirénée Marrou. E l’angelo della storia, che l’immagine pittorica di Paul Klee e le parole di Walter Benjamin rappresentano con lo sguardo volto indietro e le ali che spingono al futuro, è simbolo dell’indispensabile nesso passato-futuro. Nel pur modesto lavoro di ricerca che un Istituto come l’ISGREC svolge, non è fuori misura guardare a riferimenti culturali importanti, come quelli citati, per raccogliere concetti e idee-guida. Lo giustificano due ragioni attualissime: il peso quasi nullo che la cultura come ricerca ha nel nostro paese, quasi che l’economia non abbia a che fare con il sapere – i saperi – e non necessiti di innalzamento del livello culturale generale; il declino dell’interesse pubblico per la disciplina storia, testimoniato da quanto le strategie di governo della scuola di Stato tendano da tempo a ridurne lo spazio quantitativo e qualitativo. La nostra ricerca negli ultimi anni si è tradotta in pubblicazioni, che hanno tentato di dare alcune risposte a domande sulla storia recente del territorio grossetano; territorio complesso, con chiavi interpretative ancora non compiutamente definite. Ci piace l’idea di contribuire a trovarle, in collaborazione con un soggetto, che non ha radici grossetane e che nel territorio, dove ha scelto di svolgere attività produttiva, giudica utile che si produca anche più conoscenza.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 21/10/2010, Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza Ciclo: Novecento in guerra - cento anni di guerre al cinema

    Rassegna cinematografica 21 ottobre – 18 dicembre 2010

    A cura dell’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza in collaborazione con Documè, Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico e Fondazione Museo storico del Trentino Che il XX sia il secolo per antonomasia della guerra è un´affermazione universalmente condivisa, ma, avvallandola, soprattutto si pensa ai due grandi conflitti mondiali e, pertanto, ai suoi primi cinquant´anni. In realtà, considerando nell´insieme la seconda metà del Novecento sul piano mondiale, ritroviamo la guerra non solo quasi continuativamente presente, ma per determinate aree non meno dirompente delle guerre mondiali. Se la Società delle Nazioni non fu il deterrente contro la guerra che il presidente Wilson aveva immaginato al termine della Prima guerra mondiale, l´Onu si rivelerà del tutto impotente o quasi nel corso dei lunghi decenni della ´guerra fredda´ prima e, poi, diremmo in modo anche più evidente, dopo la caduta del "muro di Berlino". Persino l´Europa, devastata fin quasi alle fondamenta dalle due guerre mondiali, assisterà alla ricomparsa della guerra all´interno dei suoi confini quando, negli anni Novanta, divamperanno terribili conflitti nei territori della ex Jugoslavia. D´altra parte dal punto di vista dell´uso della guerra come strumento per dirimere le controversie si può dire che il XX secolo si proietti nel XXI senza soluzioni di continuità e veri salti di qualità (e da questo punto di vista si rivela un secolo ´lungo´). Per l´Italia il rigetto della guerra, dopo le guerre di aggressione fasciste e il disastro della Seconda guerra mondiale, è inscritto senza ambiguità nell´art. 11 della Costituzione repubblicana: "L´Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo". Ciò nonostante, dietro il labile schermo delle "missioni umanitarie multinazionali", forti contingenti di militari italiani sono stati impegnati in modo dispiegato in conflitti armati, almeno a partire dai primi anni Novanta, e lo sono, come è noto, tuttora. Tutte le volte, all´inizio, si dice che la guerra durerà poco, pochissimo. Sono "radiose giornate", si fa "solo per salire sul carro dei vincitori", è "un´operazione chirurgica". Ma non è così e le conseguenze della guerra vengono pagate a carissimo prezzo dalle popolazioni: povertà, miseria, gente in fuga da tragedie inumane, da eccidi e genocidi. La rassegna proposta dall´Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza offre una panoramica sulle guerre del Novecento e su quelle di questo secolo viste attraverso il cinema. In tutto una ventina di appuntamenti con film a soggetto e documentari, suddivisi in grandi capitoli e corredati da schede e in qualche caso accompagnati da presentazioni di storici e studiosi. PROGRAMMA Le "radiose giornate" della Prima guerra mondiale GIOVEDI´ 21 OTTOBRE, ORE 18 Introduce Giaime Alonge "Prigionieri della guerra", di Yervant Gianikian e Angela Ricci-Lucchi, 1995, 64´ SABATO 23 OTTOBRE, ORE 16 "Orizzonti di gloria", di Stanley Kubrick, 1957, 86´ La Seconda guerra mondiale: le molteplici prospettive dello sguardo cinematografico SABATO 30 OTTOBRE, ORE 16 "L´infanzia di Ivan", di Andrej Tarkovskij, 1962, 95´ GIOVEDI´ 4 NOVEMBRE, ORE 18 Introduce Eric Gobetti "Fascist Legacy", di Ken Kirby, versione italiana a cura di Massimo Sani, 1989, 100´ SABATO 6 NOVEMBRE, ORE 16 "L´arpa birmana", di Kon Ichikawa., 1956, 116´ GIOVEDI´ 11 NOVEMBRE, ORE 18 Introduce Franco Prono "Come persi la guerra", di Carlo Borghesio, 1947, 90´ SABATO 13 NOVEMBRE, ORE 16 "Inside Buffalo", di Fred Kuwornu, 2008, 75´ La Corea GIOVEDI´ 18 NOVEMBRE, ORE 20,30 "Corea in fiamme", di Samuel Fuller, 1951, 84´ Il Vietnam SABATO 20 NOVEMBRE, ORE 16 "Dear America – Lettere dal Vietnam", di Bill Couturié, 1987, 87´ SABATO 27 NOVEMBRE, ORE 16 "Lontano dal Vietnam", di Claude Lelouch, Alain Resnais, Agnès Varda, William Klein, Joris Ivens, 1967,120´ DOMENICA 28 NOVEMBRE, ORE 16 "Sconfiggeremo il cielo. Trent´anni di guerra in Vietnam", di Daniele Cini, 1996, 73´ I Balcani GIOVEDI´ 2 DICEMBRE, ORE 17 Introduce Mauro Ravarino "Rata Nece Biti" (La guerra non ci sarà), di Daniele Gaglianone, 2008, 180´ SABATO 4 DICEMBRE, ORE 16 "La polveriera", di Goran Paskaljevic, 1998, 102´ DOMENICA 5 DICEMBRE, ORE 16 "Mille giorni a Sarajevo", di Giancarlo Bocchi, 1994, 24´ "Perchè le donne non fanno la guerra", di Manuela Pecorari e Nicola Nannavecchia, 2004, 58´ L´Afghanistan GIOVEDI´ 9 DICEMBRE, ORE 17 "Rambo III", di Peter MacDonald, 1988, 101´. VENERDI´ 10 DICEMBRE, ORE 16 "Cargo 200", di Aleksej Balabanov, 2007, 89´ L´Iraq SABATO 11 DICEMBRE, ORE 16 "Sotto il cielo di Baghdad", di Mario Balsamo, 2002, 52´ "United we stand", di Matteo Barzini, 2004, 41´ La guerra: presente e prossimo futuro SABATO 18 DICEMBRE, ORE 16 "La Quarta Guerra Mondiale", BigNoiseFilm, 2003, 70´ La rassegna si affianca alla mostra "Diritti al cubo" allestita nella sala esposizioni del Museo Diffuso della Resistenza di Torino Sala proiezioni del Museo Diffuso della Resistenza corso Valdocco 4/A, Torino

    Notizia di: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza - Torino


  • 21/10/2010, ore 16:45 - Trieste Ciclo: Trieste

    Rappresentare la nazione

    Giovedì 21 ottobre 2010, presso l’Aula Magna del Liceo ginnasio D. Alighieri, via Giustiniano 3, Trieste, 3° incontro del ciclo risorgimenti d’Italia. La nazionalizzazione delle masse in Italia: intervengono Massimo Baioni (Università di Siena); Carlotta Sorba (Università di Padova)

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 21/10/2010, ore 00:00 - Grosseto

    Treno della Memoria Anno 2011 – Percorso formativo

    Il TRENO DELLA MEMORIA, dal 2005, è diventato un progetto biennale: l’anno in cui non si effettua il viaggio è utilizzato per la formazione degli insegnanti e la preparazione degli studenti. Dunque, il 2010 sarà dedicato alle attività di formazione in preparazione del Viaggio previsto nel mese di Gennaio del 2011, attività che la Regione realizza con la collaborazione e la partecipazione finanziaria delle Province. In base al programma definito dalla Regione, alcuni docenti delle scuole del territorio hanno già partecipato ad un percorso formativo presso la Scuola Normale di Pisa nel periodo 29 Agosto – 3 settembre 2010. I docenti in questione saranno coloro che accompagneranno gli studenti della provincia di Grosseto nel Viaggio della Memoria 2011. L'Amministrazione Prov.le di Grosseto, in collaborazione con ISGREC (Istituto Storico Grossetano della Resistenza e dell’Età Contemporanea) intende ampliare, con ulteriori iniziative, le occasioni di formazione sulla storia del sistema concentrazionario del Novecento europeo rivolte sia agli studenti che agli insegnanti degli istitui superiori della provincia. Il programma e le date saranno concordate con i referenti delle scuole superiori della Provincia.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 21/10/2010, ore 18:00 - Trieste

    L'ultimo colpo di bora

    Roberto Spazzali (Irsml FVG), presso l'Associazione delle comunità istriane, presenta il volume di Stelio Spadaro "L'ultimo colpo di bora" (LEG, Gorizia 2009).

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 20/10/2010, ore 14:30 - Bologna

    Festa della Storia 2010 - Archivi di cittadinanza

    Mercoledì 20 e venerdì 22 ottobre, dalle 14:30 alle 17:30, presso la sede del LANDIS, via Sant'Isaia 18, si può visitare e "navigare" on-line il nuovo Archivio delle produzioni didattiche della rete INSMLI: strumenti, materiali e prodotti didattici che coniugano Storia e Educazione alla Cittadinanza. Il LANDIS si pone come luogo di riferimento per consentire non solo la documentazione, ma soprattutto la condivisione e diffusione di tali fondamentali attività. Un utile supporto per docenti e operatori che intendono arricchire la propria "cassetta degli attrezzi".

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 20/10/2010, Varallo (Vc), sede dell'Isrsc Bi-Vc, via D'Adda, 6

    Immagini di biodiversità

    Varallo, 13 ottobre - 5 novembre 2010. L'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra Immagini di biodiversità, a cura di Laura Manione, realizzata dall'Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita di Vercelli in occasione dell’anno internazionale della biodiversità. Immagini di biodiversità è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L'ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustrano l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna. Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 20/10/2010, Torino, Istoreto, via del Carmine 13

    Il caso Schmidt. Da Berlino a Regina Coeli di Edmondo Schmidt di Friedberg

    In occasione della pubblicazione del volume di Edmondo Schmidt di Friedberg da parte dell'edizioni Centro Studi Piemontesi, ne discutono Claudio Dellavalle, Giuseppe Pichetto, Fabrizio Antonelli d’Oulx, Luciano Boccalatte, Albina Malerba.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 20/10/2010, ore 9:30 - Lubiana

    Changing memory of the Great War

    Giovedì 20 ottobre 2010, presso la "Mala dvorana" dello Znanstveno raziskovalni center Slovenske Akademiije znanosti in umetnosti, Novi trg 4, Ljubljana, Slovenia, intervento di Fabio Todero (Irsml FVG) sul tema The politics of memory of the Great War in Venezia Giulia, nell'ambito del work-shop "Changing Memory of the Great War".

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 19/10/2010, Varallo (Vc), sede dell'Isrsc Bi-Vc, via D'Adda, 6

    Immagini di biodiversità

    Varallo, 13 ottobre - 5 novembre 2010. L'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra Immagini di biodiversità, a cura di Laura Manione, realizzata dall'Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita di Vercelli in occasione dell’anno internazionale della biodiversità. Immagini di biodiversità è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L'ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustrano l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna. Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 19/10/2010, ore 15:00 - Aula magna Liceo Fermi (Bologna)

    Corso di formazione e approfondimento sulla Shoah

    Isrebo e Parri, in collaborazione con il Comune di San Lazzaro di Savena e col Dipartimento di Storia e Filosofia del liceo Fermi, promuovono un corso per studenti del triennio conclusivo della secondaria superiore dedicato alle tematiche connesse alla Giornata della memoria. Il corso si svolgerà dal 19 ottobre al 16 dicembre con lezioni presso il liceo Fermi ed altre presso la Mediateca di San Lazzaro. Il corso è valido ai fini del credito formativo. In allegato il programma dettagliato delle lezioni.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 19/10/2010, ore 20:30 - Casa Gandolfi - via Dei Mille, 26 - Imola

    i Segni della Storia

    Iniziativa organizzata dal Cidra in occasione della VII edizione della Festa della Storia. La serata prevede una conversazione con il prof. Alberto Preti (Università di Bologna) sul tema "Gli Istituti Storici della Resistenza: un impegno dal passato al futuro"; la proiezione del documentario "Casa Gandolfi. La casa della/e storia/e" di Leonardo Bettocchi, fotografia e montaggio di Pierluigi De Donno, prodotto con il sostegno del Centro La Palazzina - Comune di Imola; l'esposizione di documenti dai fondi del C.I.D.R.A. Sarà presente il presidente emerito e fondatore del centro Elio Gollini.

    Notizia di: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista - Imola


  • 18/10/2010, Bologna, Istituto Parri, via Sant'Isaia 20 (ingresso Museo della Resistenza)

    Presentazione del volume "La pianura e il conflitto. Fascismo, Resistenza e ricostruzione a Castel Maggiore"

    In occasione della Festa della Storia, l'Istituto Parri organizza un incontro sul tema "Il fascismo e la guerra di liberazione attraverso un caso locale". Verrà presentato il volume "La pianura e il conflitto. Fascismo, Resistenza e ricostruzione a Castel Maggiore", di Domenico Bruno, Enrico Cavalieri e Luca Pastore (Marsilio, 2010). Con gli autori intervengono Dianella Gagliani (Università di Bologna), Lina Serenari (eletta nel primo consiglio comunale di Castel Maggiore nel dopoguerra), Santo Peli (Università di Padova), Aroldo Tolomelli (dirigente partigiano, già senatore della Repubblica). Coordina Luca Alessandrini.

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 18/10/2010, Varallo (Vc), sede dell'Isrsc Bi-Vc, via D'Adda, 6

    Immagini di biodiversità

    Varallo, 13 ottobre - 5 novembre 2010. L'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra Immagini di biodiversità, a cura di Laura Manione, realizzata dall'Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita di Vercelli in occasione dell’anno internazionale della biodiversità. Immagini di biodiversità è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L'ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustrano l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna. Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 18/10/2010, ore 16:30 - Grosseto, sede dell'ISGREC

    Riunione del Consiglio Direttivo dell'ISGREC

    Lunedì 18 ottobre, alle ore 16,30, nella sede di via de’ Barberi 61, si riunirà il Consiglio Direttivo con il seguente ordine del giorno: 1.approvazione del verbale della riunione del 19 marzo 2010 2.relazione del Presidente su attività e situazione finanziaria 3.comunicazioni della Direttrice sui progetti più significativi e sulla rete nazionale degli Istituti associati all’INSMLI 4.convocazione della Conferenza di organizzazione 5.nuovi sviluppi sul problema della inadeguatezza della sede 6.informazione sulla riunione del Comitato scientifico del giorno 8/10/10 ed eventuale inserimento di nuovi membri 7.accettazione del contributo della Fondazione Monte dei Paschi (bando 2009) 8.selezione per la richiesta all’INSMLI di comando di un docente presso l’ISGREC per l’a.s. 2011/12 9.varie ed eventuali

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 17/10/2010, Postua (Vc)

    Escursione a Postua

    L'escursione a Postua sui luoghi più significativi della Resistenza, organizzata dall'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", è la terza delle quattro escursioni previste dalla nuova edizione del corso "I sentieri della libertà", organizzato secondo una nuova formula che prevede lo svolgimento di lezioni teoriche sulla didattica dei luoghi della memoria e di visite guidate su quattro percorsi del territorio locale. Programma della giornata: Ore 9.00 ritrovo al parcheggio sterrato di Roncole, al termine della carrozzabile aperta al traffico. Percorrendo il "Sentiero del partigiano", intorno alle ore 11 si raggiungerà Morcei, dove si svolgerà la ricostruzione storica degli eventi della primavera '44, tra cui l’eccidio della famiglia Vigna durante un rastrellamento. Sulla strada del ritorno è prevista la sosta, con pranzo al sacco, alla baita dell'alpe Cravoso ristrutturata nell'ambito del progetto "La memoria delle Alpi" secondo le caratteristiche del periodo resistenziale. A seguire, intorno alle 14 si raggiungerà il Centro polivalente comunale di Postua (ex Casa Betania) e si visiterà la mostra "L'alba che segnò d'iride i biancospini. La storia e i luoghi dei partigiani della XII divisione "Nedo". La partecipazione è libera e aperta anche a coloro che non frequentano la parte teorica del corso.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 16/10/2010, ore 10:00 - Venezia, Villa Hériot, sede Iveser e Casa della memoria e della storia

    Luigi Scano (1946-2007): politica, ambiente e territorio

    L'Iveser, Eddyburg e Ambiente Venezia, con il patrocinio del Comune di Venezia, hanno organizzato una giornata di studio dedicata alla figura di Luigi Scano (1946-2007) uno dei più profondi conoscitori della legislazione urbanistica italiana, e tra i protagonisti della vita politica e dei grandi piani di trasformazione urbanistica di Venezia e della Terraferma; tra gli artefici del Piano regolatore generale del centro storico ha dato un importante apporto alla stesura delle Legge Speciale per Venezia. La giornata vuole offrire un ritratto a 360° di Scano con relazioni e contributi sulla sua attività politica, scientifica e professionale. Un'occasione anche per riflettere sulla valorizzazione dell'importante archivio di Scano, versato da pochi mesi all'Iveser. Tutta la cittadinanza è invitata. Luigi Scano (1946-2007) Politica, ambiente, territorio Saluti: Mario Isnenghi, Presidente Iveser Amerigo Restucci, Rettore Iuav Gianfranco Bettin, Assessore all’Ambiente Comune di Venezia Relazioni: Edoardo Salzano, Ritratto di Luigi Scano Antonio Casellati, L'impegno politico: la stagione del Pri veneziano Vezio De Lucia, L'urbanista: non solo Venezia Edgarda Feletti, L'urbanista: la città storica Alessandra Bonesini, L'archivio documentario Flavio Cogo, L’ambientalista: la laguna e i movimenti Ricordi e testimonianze

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 16/10/2010, ore 16:00 - Auditorium Scuola Media Stefanini (TV)

    Concerto del Coro "Sante Zanon" e presentazione del volume: Una famiglia nella tragedia. I Ferrarese di Paderno del Grappa (1943-45)

    Interviene Lorenzo Capovilla (Presidente ISTRESCO) Organizzazione: Associazione Mutilati e invalidi di guerra di Treviso

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 16/10/2010, ore 6:20 - Verona, presso la sede dell'Istituto

    16 ottobre 1943. La razzia degli ebrei del Ghetto di Roma

    Per ricordare una pagina della storia del nostro Paese accaduta proprio sessantasette anni fa, l’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea, l’Associazione nazionale partigiani d’Italia (Anpi) e l’Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti (Anppia) organizzano l'incontro. Olinto Domenichini introdurrà il tema della deportazione degli ebrei romani nel periodo dell’occupazione tedesca. Diego Arich e Giuliana Spinelli leggeranno alcuni passi tratti dal racconto di Giacomo Debenedetti 16 ottobre 1943. Verranno proiettati brani di un documentario che raccoglie le testimonianze di alcuni ebrei romani sopravvissuti alla deportazione ad Auschwitz-Birkenau. Il ricordo del tragico evento si concluderà con la proiezione di un raro e poetico cortometraggio di Ettore Scola: '43 - '97. Il violino di Maria Vicentini accompagnerà alcuni momenti dell’incontro.

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 16/10/2010, ore 15:00 - Porto Sant'Elpidio, Villa Baruchello

    Cesare Marcucci. Una vicenda politica dall'antifascismo alla Repubblica

    Incontro di studio promosso dalla Fondazione "Cesare Marcucci" e dall'Istituto per la storia del movimento di liberazione di Fermo, in collaborazione con Fondazione Istituto Gramsci -Roma, Istituto Storia Marche, Istituto Gramsci Marche. Con il patrocinio della Assemblea Legislativa delle Marche, della Provincia di Fermo-Assessorato alla cultura e dei Comuni di Porto Sant'Elpidio e Falerone

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 15/10/2010, ore 17:30 - Venezia, Scoleta dei Calegheri, Campo San Tomà

    Presentazione collana "Fotografi al lavoro"

    Il giorno 15 ottobre, alle ore 17.30, presso la Scoleta dei Calegheri sarà presentata alla cittadinanza la collana editoriale "Fotografi al lavoro", edita dall'Archivio della Comunicazione del Comune di Venezia e dall'Iveser, che propone i cataloghi delle tre esposizioni fotografiche, nell'ambito del progetto "Fotografi al lavoro", realizzate a Villa Hériot, sede della Casa della memoria e della storia del '900 veneziano, in occasione del tradizionale appuntamento organizzato nel mese di giugno per festeggiare l'anniversario della Repubblica italiana. Ai partecipanti sarà distribuita gratuitamente copia dei tre cataloghi (fino ad esaurimento delle copie).

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 15/10/2010, ore 9:30 - Sala Cinema Diana, Savona

    Guerra, Pace, Giustizia internazionale nell articolo 11 della Costituzione Italiana

    PROGRAMMA ore 9,30: Presiede e introduce Prof.ssa Anna Sgherri Universita' di Genova Relazioni Prof. Gianni Oliva Storico, Universita' di Torino "Dalle guerre vissute all art. 11 della Costituzione" Prof. Enrico Grosso Docente di Diritto costituzionale,Universita' di Torino "L Italia ripudia la guerra? L articolo 11 della Costituzione e il problema della pace nel nuovo ordine globale" Dott. Giulio Cristoffanini Cofondatore di Emergency "Un idea di Medicina, un idea di pace: l esperienza di Emergency" Ore 11,30: Dibattito Ore 12,30: Conclusione del convegno

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Savona - Savona


  • 15/10/2010, Varallo (Vc), sede dell'Isrsc Bi-Vc, via D'Adda, 6

    Immagini di biodiversità

    Varallo, 13 ottobre - 5 novembre 2010. L'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra Immagini di biodiversità, a cura di Laura Manione, realizzata dall'Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita di Vercelli in occasione dell’anno internazionale della biodiversità. Immagini di biodiversità è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L'ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustrano l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna. Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 15/10/2010, ore 9:30 - Alessandria

    Memorie disperse Memorie salvate. Storia di genere Storia delle donne

    Venerdì 15 ottobre dalle ore 9.30 in Via Cavour 27, alla Camera del Lavoro di Alessandria si terrà il convegno "Memorie disperse memorie salvate. Storia di genere Storia delle donne", organizzato dal nostro Istituto in collaborazione con l'Archivio delle Donne in Piemonte, con il patrocinio della Provincia di Alessandria e della Regione Piemonte. Alle ore 21.00 inizierà lo spettacolo musicale "Donne Canzonate Canzoni di Donna".

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 15/10/2010, ore 18:00 - Milano

    "Siamo dignitosamente fiere di avere vissuto così". Memoria della Resistenza e difesa della Costituzione

    Venerdì 15 ottobre 2010 alle ore 18 presso lo spazio Chiamamilano, Largo Corsia dei Servi 11, Milano (MM1 San Babila, MM3 Duomo), verrà presentato il libro di Concettina Principato "Siamo dignitosamente fiere di avere vissuto così". Memoria della Resistenza e difesa della Costituzione. Scritti e Discorsi, a cura di Massimo Castoldi, Giorgio Pozzi, Ravenna 2010. Interverranno Annunziata Cesani (vicepresidente Anpi Provinciale), Giovanna Massariello (vicepresidente Fondazione Memoria della Deportazione) e Massimo Castoldi (figlio di Concettina Principato e curatore del libro). Coordinerà Carlo Smuraglia (presidente Anpi Provinciale).

    Notizia di: Istituto "Fondazione Memoria della deportazione archivio biblioteca Pina e Aldo Ravelli" - Milano


  • 15/10/2010, ore 21:00 - Teatro comunale - Folignano - Ascoli Piceno

    L'Europa e la crisi economica

    L'Europa e la crisi economica Venerdì 15 ottobre 2010 ore 21.00 Andrea Ricci (Università di Urbino)

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 14/10/2010, Alessandria

    Modulo formativo per docenti e studenti partecipanti al Concorso regionale di storia contemporanea. Primo appuntamento

    Come ormai da molti anni, anche in quest’anno scolastico 2010-2011 il Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana del Consiglio Regionale del Piemonte, in collaborazione con le Amministrazioni provinciali, l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e il Ministero dell’Istruzione, ha promosso il Progetto regionale di Storia contemporanea, destinato agli studenti delle scuole secondarie di II grado. Il concorso, che si avvale da sempre della collaborazione e della consulenza scientifica della rete regionale degli Istituti Storici della Resistenza e della Società Contemporanea, prevede lo svolgimento di una ricerca su temi di storia contemporanea. Gli studenti, autori delle ricerche giudicate più meritevoli, insieme ai docenti che hanno seguito il loro lavoro, vengono premiati con viaggi-studio aventi come meta luoghi della memoria significativi in Italia e in Europa. 1° Appuntamento 14 ottobre 2010 - presso i locali dell'Isral, via Guasco 49, dalle ore 15 alle ore 18. Tema n.1 - 150 anni dall'unità d'Italia. Dal Risorgimento alla Costituzione repubblicana nata dalla Resistenza, relatore dott. Cesare Manganelli, Isral

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 14/10/2010, Varallo (Vc), sede dell'Isrsc Bi-Vc, via D'Adda, 6

    Immagini di biodiversità

    Varallo, 13 ottobre - 5 novembre 2010. L'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra Immagini di biodiversità, a cura di Laura Manione, realizzata dall'Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita di Vercelli in occasione dell’anno internazionale della biodiversità. Immagini di biodiversità è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L'ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustrano l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna. Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 14/10/2010, ore 14:30 - Torino, Istoreto e città

    Torino dal Risorgimento alla Resistenza. La città e i luoghi di memoria.

    Nell’ambito delle iniziative per il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, l’Istoreto organizza per la Sezione di Storia dell’Università di Losanna un percorso guidato alla scoperta dei luoghi della città riguardanti Risorgimento, Prima e Seconda Guerra Mondiale e Resistenza. L’iniziativa prevede una presentazione sugli aspetti storici e urbanistici della città che si svolge presso la sede dell’Istoreto e una successiva visita guidata.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 14/10/2010, ore 16:45 - Trieste Ciclo: Risorgimenti d\’Italia

    Immaginare, costruire, leggere la nazione

    Giovedì 14 ottobre 2010, nell’Aula Magna del Liceo Ginnasio D. Alighieri di Trieste, via Giustiniano 2° incontro del ciclo Risorgimenti d’Italia. Le interpretazioni contemporanee: intervengono Franco Goio (Università di Trieste); Francesca Giorgini (Università di Trieste).

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 13/10/2010, ore 20:30 - Sala della Biblioteca - Municipio di Paderno del Grappa (TV)

    Presentazione del volume: Una famiglia nella tragedia. I Ferrarese di Paderno del Grappa (1943-45)

    Introduce Lorenzo Capovilla (Presidente ISTRESCO) Intervento di Roberto Fontana (Storico - autore della ricerca) Organizzazione: Comune di Paderno del Grappa, Biblioteca comunale

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 13/10/2010, Varallo (Vc), sede dell'Isrsc Bi-Vc, via D'Adda, 6

    Immagini di biodiversità

    Varallo, 13 ottobre - 5 novembre 2010. L'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" espone la mostra Immagini di biodiversità, a cura di Laura Manione, realizzata dall'Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita di Vercelli in occasione dell’anno internazionale della biodiversità. Immagini di biodiversità è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L'ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustrano l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna. Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 13/10/2010, ore 16:30 - Varallo (Vc), sede dell'Isrsc Bi-Vc, via D'Adda, 6

    I sentieri della libertà

    Quarto incontro della quinta edizione del corso di aggiornamento sui sentieri della libertà che l'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", proseguendo l'attività svolta nell'ambito del progetto Ue "La memoria delle Alpi", organizza secondo una nuova formula che propone, accanto a lezioni teoriche sulla didattica dei luoghi della memoria, visite guidate su quattro percorsi del territorio locale. Il quarto appuntamento, dopo le escursioni alla Bocchetta di Campello Monti e all'alpe Fey di Rossa, prevede una lezione sulla didattica dei luoghi della memoria e l'illustrazione degli ultimi due percorsi: i luoghi più significativi della Resistenza a Postua e le frazioni di Borgosesia teatro dell'eccidio del 19 luglio 1944 (Rozzo, Bastia, Lovario, Marasco).

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 12/10/2010, ore 17:00 - Modena, Sala Giacomo Ulivi - Ciro Menotti 137

    Cittadinanza e Costituzione nel curricolo di geo-storia. 1° incontro

    Il corso si propone di costruire ipotesi di programmazione integrata fra la disciplina storico-geografica e la nuova materia Cittadinanza e Costituzione e si caratterizza per l’articolazione in due parti con possibilità di frequenza della sola prima tranche. Nel primo quadrimestre si svolgeranno gli incontri di carattere formativo generale che intendono aggiornare i docenti sulle risultanze di recenti studi e ricerche in merito alla riferibilità dei temi storici e geografici a Cittadinanza e Costituzione; nel secondo quadrimestre i docenti partecipanti alla sperimentazione di attività didattiche, confronteranno i percorsi attivati all’interno delle classi con il direttore del corso, prof. Antonio Brusa. A cura di Memo e Istituto storico di Modena 1° incontro Cristiano Giorda Università di Torino "Nuova Geografia per cittadini di un mondo sostenibile"

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 12/10/2010, ore 10:00 - Roma, Palazzo del Quirinale, Sala delle Bandiere

    A noi fu dato in sorte questo tempo 1938-1947

    Sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, si apre a Roma la mostra prodotta dall'INSMLI, dopo gli allestimenti di Torino e di Fossoli. La mostra sarà aperta fino al 27 novembre 2010. Si prevedono visite guidate per le scuole. Per prenotazioni e informazioni scrivere a: info.memoria@tiscali. In allegato: depliant e comunicato stampa.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 12/10/2010, ore 10:30 - Biblioteca Nazionale Bari

    Leggere il Risorgiemento

    La Biblioteca Nazionale di Bari con la collaborazione dell'IPSAIC hanno inaugurato la Mostra "Leggere il Risorgimento tra indagine storica e revisionismi" Relatori: Vito Antonio Leuzzi (IPSAIC) Felice Blasi (Corriere del Mezzogiorno) Gabriella Ulivieri (Biblioteca Nazionale) Sono intervenuti alcune classi dell'ITC "Marconi" di Bari

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 11/10/2010, ore 17:00 - Torino, Circolo dei Lettori, via Bogino 9

    La cultura francese a Torino nel dopoguerra: una stagione europea

    Il decimo anniversario della morte di Aldo Caputo, fondatore nel 1952 della Librairie Française a Torino, diventa occasione per ricordare quel luogo della vita intellettuale cittadina e per avviare una riflessione sulla presenza della cultura francese in Italia e, in particolare, a Torino. Ne parlano, tra gli altri, Guido Davico Bonino, Angelo del Boca, Lionello Sozzi. Proiezione di brani per il documentario sulla Librairie Française in corso di realizzazione.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 11/10/2010, ore 16:00 - Roma

    A noi fu dato in sorte questo tempo 1938-1947

    Dopo gli allestimenti a Torino e Fossoli di Carpi (MO), la mostra documentaria "A noi fu dato in sorte questo tempo 1938-1947" giunge a Roma, presso la Sala delle Bandiere del Palazzo del Quirinale, dove verrà inaugurata alle ore 16 del giorno 11 ottobre 2010. La mostra è nata dagli studi di Alessandra Chiappano sull’archivio privato di Luciana Nissim Momigliano e su altri archivi finora inesplorati. Attraverso un approccio multimediale, e con il corredo di documenti inediti, essa vuole raccontare ai giovani vicende di giovani, intrecciando continuamente la microstoria con la macrostoria. L'iniziativa è promossa dada Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia Fondazione ex Campo Fossoli, Istituto Storico di Modena sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. L'esposizione sarà aperta al pubblico fino al 27 novembre 2010, con ingresso gratuito e senza bisogno di prenotazione, con i seguenti orari: da martedì a sabato dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.30 alle ore 18.30; domenica dalle ore 8.30 alle ore 12.00.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 11/10/2010, ore 16:00 - Noci Biblioteca comunale

    Il mestiere di storico

    La Biblioteca comunale "Mons. Amatulli", attenta alle sollecitazioni nazionali e locali, ha aderito anche quest'anno alla campagna "Ottobre, piovono libri", un'iniziativa nazionale e largamente sostenuta dal Ministero dei beni culturali e dal Comune di Noci. Protagonisti i ragazzi del Liceo statale "Leonardo da Vinci" e della Scuola secondaria di primo grado "Gallo-Pascoli" che hanno incontrato il prof. Giulio Esposito dell'IPSAIC che li ha intrattenuti sugli scopi e finalità dell'INSMLI e sulla metodologia della ricerca storica

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 10/10/2010, ore 10:45 - Domodossola

    66° DELLA REPUBBLICA PARTIGIANA DELL'OSSOLA

    66° anniversario della Repubblica partigiana dell'Ossola 9 settembre - 21 ottobre 1944 Domenica 10 ottobre 2010 ore 10,30 – Piazza Matteotti. Ritrovo presso il Monumento alla Resistenza. Ricevimento e onori al Gonfalone della Città di Domodossola decorato di M.d’O. al V.M. e ai Medaglieri. Alzabandiera e deposizione corona. ore 10,45 – Formazione corteo e sfilata per le vie cittadine: da Corso Paolo Ferraris a Piazza Mercato ore 11,00 – Teatro Galletti. Saluto delle Autorità. Commemorazione della storica ricorrenza con "letture sceneggiate" tratte da libri e documenti dell'epoca, a cura dell'Associazione l'Altro Teatro. Sarà presente il Civico Corpo Musicale

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 10/10/2010, ore 00:00 - Follonica, Scuola Media "Pacioli"

    Cittadinanza e Costituzione: percorsi e modelli per una cittadinanza attiva. I diritti fondamentali: come riconoscerli e difenderli - PROGETTO SVILUPPATO CON GLI/LE INSEGNANTI DELLA SCUOLA MEDIA "PACIOLI" DI FOLLONICA

    I diritti fondamentali: come riconoscerli e difenderli Con la legge 169/2008 è stato istituito l’insegnamento di Cittadinanza e Costituzione, contiguo e complementare a quello della storia. Tale insegnamento è finalizzato ad una maggiore conoscenza della Carta costituzionale ed alla creazione di conoscenze e competenze che promuovano la consapevolezza e lo spirito critico, l’osservazione dei diversi fenomeni della società italiana rispetto alla Costituzione. Sono tutte competenze che, se attivate nel vissuto quotidiano, risultano naturalmente orientate allo sviluppo di una cittadinanza attiva. E’ nel campo dell’agire e della prassi che gli insegnamenti della disciplina si concretizzano e danno una dimensione reale alle attività formative. Per questo, tramite soprattutto l’utilizzo del metodo del laboratorio, si prevedono una serie di incontri da parte dell’Istituto Storico Grossetano della Resistenza e dell’Età contemporanea sia con i docenti che con ragazzi della Scuola Media Luca Pacioli di Follonica, atti ad rendere tangibili e condivisibili gli strumenti critici dell’analisi e del dibattito per la costruzione di nuovi modelli di comportamento più attenti al rispetto dei singoli ed ai diritti dei più deboli. Il progetto formativo si articolerà pertanto su vari piani: - Alcuni percorsi formativi per insegnanti che proseguono l’attività di aggiornamento già attivata nel precedente anno scolastico - La sperimentazione in alcune classi - Alcuni interventi mirati di esperti dell’ISGREC nelle classi I destinatari saranno gli alunni e i docenti di storia e di cittadinanza e Costituzione di 4 classi, di cui 2 seconde e 2 terze Obiettivi generali: - sviluppo di un metodo critico atto ad individuare nella scuola e nel vissuto sociale e culturale dei ragazzi, palesi violazioni dei diritti della persona sanciti dalla Costituzione. - Costruzione di un ipertesto in cui i ragazzi possano inserire i loro contributi per la conoscenza delle diverse problematiche per la diffusione partecipativa della discussione sugli argomenti proposti Metodologie: dopo interventi con i docenti e con i ragazzi volti all’approfondimento delle conoscenze e dei percorsi critici, sarà proposto un esame della stampa quotidiana e periodica, di siti internet, dei programmi più seguiti da ragazzi ed adolescenti, finalizzati alla riflessione critica e l’individuazione di argomenti, immagini e comportamenti lesivi nei confronti dei diritti della persona Classi Seconde Diversi saranno temi e contenuti previsti: per le classi seconde infatti gli interventi saranno incentrati sul ruolo della donna nella Costituzione Italiana, sui modelli femminili attuali, sul linguaggio di genere visti soprattutto in rapporto allo sguardo degli adolescenti a) Il linguaggio di genere Un’attenzione particolare andrà rivolta al linguaggio di genere per cui si propone uno specifico percorso con gli insegnanti che potranno sviluppare nei ragazzi le competenze necessarie all’individuazione nei testi scolastici di tale linguaggio. Lo scopo dell’intervento formativo sul linguaggio è quindi quello di fornire gli strumenti per riconoscere e superare le principali forme di discriminazione veicolate dal linguaggio scritto e visivo e dalle rappresentazioni sociali, attraverso la falsa neutralità e gli stereotipi culturali. Obiettivi: utilizzare nell’elaborazione e stesura dei testi un linguaggio non discriminatorio e rispettoso delle differenze evitare gli stereotipi in genere e in particolare quelli sessuali; fornire rappresentazioni equilibrate delle differenze promuovere la conoscenza e la diffusione di una cultura della differenza evitare illustrazioni che possano essere lesive della dignità della persona o che facciano leva sugli stereotipi di genere Modalità di intervento: 2 incontri di 3 ore ciascuno con i docenti b) La Costituzione italiana e la storia delle donne. Donne al voto (elettorato attivo e passivo delle donne) La donna nella Costituzione italiana e nella società attuale. Verranno ulteriormente sviluppate le tematiche proposte nel corso di aggiornamento per docenti già introdotte nell’anno scolastico precedente che riguardano i momenti salienti della storia delle donne ed il lungo cammino verso il voto a partire dall’Italia Unita, rievocando la funzione dei primi movimenti femminili. Si approfondiranno le presenze femminili nell’Assemblea Costituente e le donne nella Costituzione Modalità di intervento: un incontro con insegnanti e due con i ragazzi di due ore ciascuno Classi terze I temi proposti per le terze saranno orientati allo sviluppo della conoscenza della storia del costituzionalismo in Europa e della Costituzione italiana in rapporto a quelle europee con particolare attenzione al concetto di integrazione e uguaglianza. Verranno ripresi e sviluppati i temi già oggetto del corso di aggiornamento del passato anno scolastico e riportati nelle classi. Si delineerà, nella sua complessità, il processo che sta alle origini della Costituzione e si darà una cronologia fondamentale degli eventi che ne hanno determinato la genesi. Il quadro di riferimento metodologico prevede di trattare la Costituzione non solo sotto l’aspetto dei contenuti giuridici, ma come testo che nasce da un “processo costituente” e che richiede, per essere compreso, l’inserimento nel lungo periodo del costituzionalismo europeo. Un approccio didattico utile prevede, inoltre, l’utilizzo di un Thesaurus di parole –chiave (es. stato nazionale, parlamentarismo, plebiscito, diritti/doveri, ecc) Modalità di intervento: un incontro con insegnanti e due con i ragazzi di due ore ciascuno Si prevede che globalmente gli incontri potranno essere un numero non superiore a 8, di cui 4 saranno dedicati ai docenti e 4 alle classi per un totale di 18 ore e saranno condotti dalla Prof.ssa Luciana Rocchi, dalla Prof.ssa Elena Vellati, e dalla Dr.ssa Barbara Solari dell’Istituto Storico Grossetano della Resistenza e dell’Età contemporanea. Non è previsto alcun costo per la scuola.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 9/10/2010, ore 16:00 - Hotel Posta, Salone del Capitano del Popolo, in Reggio Emilia, Piazza del Monte, 2

    Presentazione "I cattolici reggiani dallo stato totalitario alla democrazia"

    Istoreco ALPI-APC ANPI Associazione Insigniti Pontifici Deputazione di Storia Patria Centro Diocesano Studi Storici "F. Milani" Ufficio Diocesano Beni Culturali Circolo di Cultura "G. Toniolo" Unione Cattolica Italiana Insegnanti Medi (UCIIM) Unione Ufficiali in congedo d'Italia (UNUCI) con il patrocinio di Provincia di Reggio Emilia Comune di Reggio Emilia Reggio Emilia città delle persone invitano alla presentazione dell'opera I cattolici reggiani dallo stato totalitario alla democrazia. La Resistenza come problema di Sandro Spreafico, Ed. Tecnograf, Voll. 5 (tomi 6), Reggio Emilia, 1986-2010 Relatori: Giorgio Campanini - Università di Parma Mirco Carrattieri - Istoreco Massimo Storchi - Polo archivistico Parteciperanno: Giovanni Catellani - Assessore alla cultura del Comune di Reggio Emilia Danilo Morini - ALPI-APC Fermo Carubbi - Ass. Insigniti Pontifici Fiorella Ferrarini - ANPI Presiede: Sandro Chiesi Consegna di attestati di Benemeranza Saranno a disposizione tutti i volumi dell'opera e sarà distribuita, in omaggio, ai partecipanti la Guida alla consultazione.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 9/10/2010, ore 15:30 - Sala consiliare, piazzale Aldo Moro, Endine Gaiano (Bg)

    Premiazione della Borsa di studio "Giuseppe Brighenti" per tesi di laurea sulla storia del Novecento - XIV edizione

    La Commissione giudicatrice della Borsa di studio Brighenti, importante appuntamento annuale – giunto ormai alla quattordicesima edizione - promosso dall’Isrec Bg in collaborazione con il Comune di Endine e con il patrocinio del Comitato antifascista bergamasco, dell’Anpi provinciale e della Camera del lavoro Cgil di Bergamo, ha in questi giorni assegnato il premio intitolato a Giuseppe Brighenti il partigiano Brach, poi sindacalista e deputato della Repubblica. Come previsto dal Bando sono state prese in esame le tesi di laurea specialistiche, partecipanti al concorso e la giuria ha deciso di conferire il primo premio ex aequo a Veronica Epis autrice della tesi, “La Cittadella”. Un quindicinale bergamasco di politica e cultura nell’Italia del secondo dopoguerra (1946-1948) e a Marco Quadri autore della tesi, Dalla tragedia al mito: la memoria della Grande Guerra nella bergamasca. La prima tesi, discussa presso l’Università degli studi di Milano, Facoltà di Lettere e Filosofia, analizza la storia del quindicinale bergamasco di politica e cultura inserendolo nell’effervescente clima del dopoguerra non solo a Bergamo. Si tratta di un lavoro di spessore e rigore scientifico che, pur affrontando un tema già studiato, offre nuove elementi di conoscenza, in particolare la sezione dedicata agli intrecci tra il periodico e Il Movimento di religione. La ricerca che utilizza in gran parte le carte e la documentazione a stampa presenti nell’archivio dell’Isrec contiene anche interviste a due testimoni di quella esperienza. La seconda tesi, discussa anch’essa presso l’Università degli studi di Milano, Facoltà di Lettere e Filosofia, indaga il formarsi del mito della Grande Guerra nel nostro territorio attraverso i monumenti eretti in città e in provincia, soprattutto nell’area dell’Isola Bergamasca. Con un attento lavoro di ricerca e di interpretazione della varie fonti utilizzate, ci viene raccontato la nascita, lo sviluppo e il consolidamento del mito postumo della Grande guerra – attraverso la documentazione d’archivio, la stampa, la memorialistica, gli “omaggi marmorei” – finalizzato all’elaborazione pubblica del lutto. L’aspetto innovativo della ricerca – che si colloca all’interno di un approccio storiografico di recente sviluppo in Italia – è proprio il censimento e la catalogazione dei monumenti presenti sul territorio di cui è stata ricostruita la storia. I monumenti presenti nell’Isola Bergamasca sono stati quindi oggetto di un’analisi più specifica. La premiazione avrà luogo presso la Sala consiliare del Comune di Endine sabato 9 ottobre 2010 a partire dalle ore 15:30. All’incontro, coordinati da Elisabetta Ruffini, direttore dell’Isrec Bg, parteciperanno Angelo Pezzetti, sindaco di Endine, Carlo Salvioni, presidente del Comitato antifascista bergamasco, Salvo Parigi, dell’Anpi provinciale, Luigi Bresciani, segretario generale della Cgil di Bergamo, Angelo Bendotti, presidente dell’Isrec Bg. I vincitori del premio, Veronica Epis e Marco Quadri, esporranno una sintesi dei loro lavori e verrà presentato il bando per la XVa edizione.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 9/10/2010, ore 18:00 - Ancona, Casa delle Culture, Via Vallemiano 46 (area ex mattatoio)

    Concerto del fisarmonicista German Fratacangeli

    Nell'ambito del ciclo di incontri Linee di resistenza e in occasione del Bicentenario della Revolucion de Mayo 1810-2010

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 8/10/2010, ore 17:30 - Modena, Fondazione collegio San Carlo - via San Carlo 5

    Costituzione. Storia e teoria di un’esperienza politica. 2° incontro

    Dal 1 ottobre al 3 dicembre 2010 il Centro culturale della Fondazione collegio San Carlo, con il patrocinio dell’organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura, Commissione nazionale italiana per l’UNESCO e in collaborazione con l'Istituto storico di Modena, Cedoc e Provincia di Modena, organizza un ciclo di lezioni sulla Costituzione. Diversi i nomi di docenti universitari che interverranno nell'arco di due mesi: Aldo Schiavone, Mauro Barberis, Massimo Mori, Francesco Tuccari, Roberto Escobar, Mauro Magatti, Giandomenico Amendola. Le lezioni, che si terranno presso la Fondazione Collegio San Carlo, verranno proiettate in diretta presso l’Istituto storico di Modena e presso le biblioteche comunali di Campogalliano, Carpi, Castelfranco Emilia, Finale Emilia, Formigine, Mirandola, Modena,Biblioteca Comunale di Nonantola, Pavullo, Sassuolo, Vignola e presso l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (aula di via Campi). L'iniziativa FSCLIVESTREAM è realizzata in collaborazione con Cedoc, Provincia di Modena. Diritto oggettivo e diritti soggettivi nel costituzionalismo moderno. Mauro Barberis, Professore di Filosofia del diritto - Università di Trieste

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 8/10/2010, ore 16:30 - Sala Pegaso, Palazzo della Provincia

    Presentazione del volume: "Vivere di politica. Come (non) cambiano le carriere politiche in Italia"

    Venerdì 8 ottobre 2010, alle ore 16.30, nella Sala Pegaso del Palazzo della Provincia, sarà presentato il volume "Vivere di politica. Come (non) cambiano le carriere politiche in Italia" (Il Mulino, Bologna 2010). Perteciperanno: Leonardo Marras, Presidente della Provincia di Grosseto Simone Neri Serneri, Università degli Studi di Siena Adolfo Turbanti, ISGREC e l’autore, Luca Verzichelli, Università degli Studi di Siena L'iniziativa fa parte del ciclo di presentazioni "Lèggere", con il quale l'ISGREC ha aderito alla campagna "Ottobre, piovono libri: i luoghi della lettura", promossa dal Centro per il Libro e la Lettura, in sinergia con la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, l'Unione delle Province d'Italia e l'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 8/10/2010, ore 19:00 - Ancona, Casa delle Culture, Via Vallemiano 46 (area ex mattatoio)

    Linee di resistenza

    Rassegna d'arte e impegno civile a cura di Valerio Cuccaroni Ciclo di incontri da ottobre 2010 a gennaio 2011 Ancona, Casa delle Culture, Via Vallemiano 46 (area ex mattatoio) Iniziative in collaborazione con ANPI Comitato provinciale di Ancona, Casa delle Culture, Nie Wiem e con il patrocinio di Provincia e Comune di Ancona

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 8/10/2010, ore 19:00 - Ancona, Casa delle Culture, Via Vallemiano 46 (area ex mattatoio)

    Inaugurazione della Mostra IL LIMBO

    Nell'ambito del ciclo di incontri Linee di resistenza venerdì 8 ottobre 2010 ore 19 Inaugurazione della Mostra "Il limbo. Volti e luoghi della frontiera a sud", a cura del fotografo Mattia Santini La Mostra resterà aperta al pubblico dall' 8 ottobre al 13 novembre 2010, il mercoledì e il venerdì dalle ore 17 alle ore 19. ore 21 "Fortezza Europa". Incontro con Mimmo Candito, presidente dei Reporters sans frontières Italia, inviato di guerra del quotidiano La Stampa

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 08/10/2010, ore 20:00 - Anzola dell'Emilia ( Bologna)

    Segreto di stato e libertà di informazione

    Il comune di Anzola dell'Emilia ospita la mostra fotografica "Io sono testimonianza" ideata e promossa da Isrebo per il trentennale della strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980. La mostra sarà inaugurata venerdì 8 ottobre alle ore 20 alla presenza del sindaco Ropa, dell'assessore Santagada, del direttore Isrebo Maggiorani e del docente di diritto Costituzionale all'Università di Bologna Giupponi che animeranno il dibattito pubblico sul tema "Segreto di stato e libertà di informazione". Preside l'incontro Cinzia Venturoli che ha curato i pannelli di documentazione storica della mostra. La mostra sarà visitabile presso il Municipo di Anzola fino al 16 ottobre

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 8/10/2010, ore 12:00 - Grosseto

    Riunione del Comitato Scientifico dell'ISGREC

    L'8 ottobre si riunirà alle 12 , nella sede di via De' Barberi, il Comitato Scientifico dell'ISGREC, composto da: Luca Baldissara Nicla Capitini Maccabruni Giovanni Contini Bonacossi Leonardo Mineo Simone Neri Serneri Luciana Rocchi Adolfo Turbanti Stefano Vitali

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 8/10/2010, ore 21:00 - Teatro comunale - Folignano - Ascoli Piceno

    Liberismo e globalizzazione con Andrea Ricci

    Liberismo e globalizzazione venerdì 8 ottobre 2010 ore 21.00 con Andrea Ricci (Università di Urbino)

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 7/10/2010, Torino

    Il Centro Primo Levi incontra gli insegnanti piemontesi

    Incontro con gli insegnanti piemontesi Giovedì 7 ottobre, ore 15.30. Centro Internazionale di Studi Primo Levi - via del Carmine 13, Torino. Il Centro Internazionale di Studi Primo Levi organizza un seminario per discutere con gli insegnanti di eventuali strumenti e iniziative utili a sollecitare il lavoro e la riflessione degli studenti. L’incontro è organizzato a seguito dell’indagine conoscitiva Primo Levi nelle scuole in Piemonte, proposta online ai docenti negli scorsi mesi, in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale. Saranno presentati i risultati del questionario, volto ad analizzare la rilevanza e il significato del lavoro svolto sulle opere di Primo Levi nelle scuole piemontesi, dalle elementari alle superiori, e il rapporto degli studenti con l’autore. Interverranno, tra gli altri, Fabio Levi, direttore del Centro e Domenico Scarpa, studioso di Levi e docente universitario. Per maggiori informazioni: http://www.primolevi.it/Web/Italiano/Strumenti/News/230_Seminario_con_gli_insegnanti_delle_scuole_piemontesi%2c_gioved%C3%AC_7_ottobre%2c_ore_15.30 Per informazioni: Valeria Sesia - Centro Internazionale di Studi Primo Levi via del Carmine, 13 - 10122 Torino Cell. (+39) 346 3197042 Tel. (+39) 011 4369940 valeria.sesia@primolevi.it www.primolevi.it

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 7/10/2010, ore 16.45 - Trieste Ciclo: Risorgimenti d\’Italia

    Che cos’è una nazione?

    Giovedì 7 ottobre, presso l’Aula Magna del Liceo Ginnasio "D. Alighieri" di Trieste, via Giustiniano 3, primo incontro del ciclo Risorgimenti d’Italia. Interverranno Giorgio Negrelli (Università di Trieste) e Giuseppe Trebbi (Università di Trieste). Il ciclo Risorgimenti d’Italia ha valore di corso d’aggiornamento per i docenti delle scuole di ogni ordine e grado.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 7/10/2010, ore 18:15 - Biblioteca comunale Putignano (Ba)

    Rivista dell'IPSAIC

    Con il patrocinio del Comune di Putignano e delle associazioni: Junto festina Lente, La Goccia e l'isolache non c'è/ARCI; l'IPSAIC presenterà l'ultimo numero della rivista <<Cummerse>>: - Saluto delle Associazioni promotrici (Giuseppe BIANCO - Giuseppe MANGINI - Paolo VINELLA) - Saluto del Sindaco di Putignano, avv. Gianvincenzo ANGELINI DE MICCOLIS - Interventi: Giusy Bello (dir. responsabile) Mario Gianfrate (storico) Sabino De Nigris (com. scient. rivista) Vito Antonio Leuzzi (dir. IPSAIC) Giulio Esposito (ricercatore IPSAIC) - Conclusione dell'Assessore alla Cultura del Comune di Putignano Giuseppe GENCO.

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 6/10/2010, ore 17:00 - Spoleto, Biblioteca comunale "G. Carducci"

    La biblioteca pubblica nella storia dell'Italia unita

    L'Isuc con la collaborazione del Comune di Spoleto nell'ambito delle iniziative per il 150° dell'Unità d'Italia organizza l'incontro: la biblioteca pubblica nella storia dell'Italia unita.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 6/10/2010, ore 17:00 - Sala Vanoni del Palazzo BIM a Sondrio

    ASSEMBLEA ANNUALE DEI SOCI 2010

    Il g. 6 ottobre, alle ore 14.00 in prima convocazione e alle ore 17 in seconda convocazione, si terrà l’Assemblea annuale dei Soci ISSREC nella Sala Vanoni del Palazzo BIM, situata al II Piano.

    Notizia di: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Sondrio


  • 5/10/2010, ore 8:45 - Carpi, Auditorium - Via Rodolfo Pio, 1

    Convegno internazionale. Stratificazione di memorie. Il Campo di Fossoli, un luogo per leggere le storie del XX secolo. Carpi, 4-5-ottobre 2010

    Martedì 5 ottobre Ore 8.45 Saluto di Alessia Ferrari, Assessore alle Politiche Culturali, Giovanili e Progetto Memoria del Comune di Carpi Liliana Picciotto, CDEC Milano La ricerca sui prigionieri rinchiusi nel campo nazionale per ebrei della Rsi Roberta Mira, Università di Bologna Il Campo di Fossoli e il reclutamento di forza lavoro per la Germania nazista Marzia Luppi, Direttrice Fondazione Fossoli Il Database dei transitati dal Campo di Fossoli nel periodo 1942 -1944 Nel corso del convegno sono previsti gli interventi del Comitato Scientifico: Andrea Canevaro, Luciano Casali, Nicola Tranfaglia Coffee break Sessione II Tavola Rotonda Riconoscere e rappresentare le storie dei luoghi: un confronto europeo Come devono essere riconosciute le diverse storie che si sono succedute su uno stesso luogo; come è possibile rappresentare nel sito storico le diverse memorie, come comunicarle; quale rapporto intercorre tra luogo fisico e luogo virtuale. Intervengono: Olivier Lalieu, Mémorial de la Shoah di Parigi Roger Barrié, Musée Mémorial Camp de Rivesaltes Gérard Le Goff, Mémorial de l’internement et de la déportation - Camp de Royallieu - Compiègne Presiede: Lorenzo Bertucelli, Presidente Fondazione Fossoli In occasione del convegno sono previste visite guidate al Museo Monumento al Deportato, alla ex Sinagoga e al Campo di Fossoli dove è allestita la mostra L’occupazione italiana della Libia. Violenza e colonialismo (1911 – 1943), a cura di Costantino Di Sante e Salaheddin Hasan Sury. Per informazioni: Isabella Giovanardi www.fondazionefossoli.org - fondazione.fossoli@carpidiem.it tel. +39 059 688272 - fax +39 059 688483 Come arrivare in auto: autostrada A22 Brennero-Modena uscita Carpi direzione centro storicoVia Rodolfo Pio, 1 in treno: Stazione FF.SS. di Carpi. L’Auditorium si trova a circa 500 mt in Via Rodolfo Pio, 1 direzione Piazza Martiri

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 4/10/2010, ore 21:00 - Milano

    Presentazione del libro "Luciana Nissim Momigliano: una vita"

    Alle ore 21 di lunedì 4 ottobre 2010 si terrà, presso la Casa della Cultura di Milano (in via Borgogna 3), la presentazione del libro "Luciana Nissim Momigliano: una vita" (Giuntina, 2010). All'evento, organizzato dal Centro milanese di Psicoanalisi Cesare Musatti e dall'INSMLI (Istituto nazionale per la Storia del Movimento di liberazione in Italia), sarà presente l'autrice del volume Alessandra Chiappano.

    Notizia di: Istituto Nazionale Ferruccio Parri. Rete degli istituti per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea - Milano


  • 4/10/2010, Viaggio

    Viaggio a Portbou e Jonquera

    L’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea, l’Associazione nazionale partigiani d’Italia (Anpi), l’Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti (Anppia) e l’Associazione nazionale ex deportati (Aned) per ricordare i caduti repubblicani spagnoli e il 70° anniversario del suicidio, al fine di evitare la cattura da parte dei nazisti, del grande pensatore ebreo tedesco Walter Benjamin, organizzano un viaggio della memoria con mete: Portbou e Jonquera 4 – 9 ottobre 2010 . Durante il viaggio verranno effettuate le visite guidate di Carcassonne, Nimes e Avignone e si visiteranno Narbonne, Figueres, Pont du Gard, Orange, Fontaine de Vaucluse e Aix en Provence. Scheda tecnica dei memoriali che verranno visitati (a cura di Carlo Saletti): Agli inizi dell’autunno 1940 Walter Benjamin attraversò la sua ultima frontiera. Espatriato a Parigi all’avvento del nazismo dovette abbandonare la capitale francese quando i tedeschi la occuparono. Peregrinò in varie località del sud della Francia in attesa di riuscire a passare il confine con la Spagna per raggiungere il Portogallo e avere una possibilità di varcare l’oceano. Superò il confine il 25 settembre 1940 seguendo un estenuante itinerario tra le montagne pirenaiche per giungere infine a Portbou. Essendo privo di regolare visto d’uscita dalla Francia, l’indomani sarebbe stato riaccompagnato al posto di frontiera ma comunque gli fu concesso di trascorrere la notte nel piccolo paese di pescatori. Così Walter Benjamin prese alloggio in un albergo dove, ormai stremato e senza speranze, di lì a qualche ora si sarebbe tolto la vita. L’entrata dei tedeschi a Parigi, il 14 giugno 1940, comportò la fuga di migliaia di persone verso il sud della Francia e Marsiglia divenne la capitale dei visti e dei passaporti. Il governo collaborazionista di Vichy approntò vari campi di internamento per migliaia di esuli europei che tentarono di sfuggire ai tedeschi varcando la frontiera per guadagnare una rotta per le Americhe. A Portbou si visiteranno i luoghi frequentati da Benjamin nel suo breve soggiorno, il cimitero dove è stato sepolto e lo straordinario memoriale che l’artista israeliano Dani Karavan gli ha dedicato nei primi anni novanta. Dalla piccola cittadina spagnola ci inoltreremo verso la Jonquera per visitare il MUME (Museu-Memorial de l’Exili), inaugurato nel 2007 e dedicato a un altro esilio, quello dei repubblicani spagnoli (questa volta dalla Spagna verso la Francia) dei primi mesi del 1939.

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 4/10/2010, ore 14:30 - Carpi, Auditorium - Via Rodolfo Pio, 1

    Convegno internazionale. Stratificazione di memorie. Il Campo di Fossoli, un luogo per leggere le storie del XX secolo. Carpi, 4-5 ottobre 2010

    Stratificazione di memorie. Il Campo di Fossoli, un luogo per leggere le storie del XX secolo. Il convegno internazionale intende proporre due ambiti di riflessione, uno di carattere storiografico e l’altro museografico. Nella prima sessione sono presentati gli esiti della ricerca sul funzionamento del campo nel periodo bellico (1942 -1944) e la costruzione dell’anagrafe di quanti vi furono rinchiusi. Nella seconda continua la riflessione sul luogo. Il Campo di Fossoli (1942 -1970) racchiude una pluralità di storie e di memorie, è un luogo da cui è possibile ripercorrere i grandi nodi storiografici del XX secolo. Nel corso della tavola rotonda i rappresentanti di alcuni musei e memoriali europei, che condividono con Fossoli una storia stratificata, sono chiamati a riflettere sul rapporto tra luogo, storie, memorie, loro riconoscimento e rappresentazione. Lunedì 4 ottobre ore 14.30 Saluti: Enrico Campedelli, Sindaco di Carpi Matteo Richetti, Presidente Assemblea Legislativa Regione Emilia Romagna Sessione I La ricerca sul Campo nel periodo bellico: primi risultati Lutz Klinkhammer, Presidente Comitato Scientifico Fondazione Fossoli Introduzione ai lavori Marco Minardi, Istituto storico di Parma Nemici. I prigionieri del PG 73 Rossella Ropa, Istituto storico della resistenza nella provincia di Bologna Il Campo di Fossoli nella documentazione degli archivi italiani. Giovanna D’Amico, Università di Torino I deportati in KL transitati da Fossoli Coffee break ore 18.30 lectio magistralis Javier Domìnguez Arribas, Université Paris XIII – CRESC L’antisemitismo senza ebrei: il caso della Spagna franchista Martedì 5 ottobre Ore 8.45 Saluto di Alessia Ferrari, Assessore alle Politiche Culturali, Giovanili e Progetto Memoria del Comune di Carpi Liliana Picciotto, CDEC Milano La ricerca sui prigionieri rinchiusi nel campo nazionale per ebrei della Rsi Roberta Mira, Università di Bologna Il Campo di Fossoli e il reclutamento di forza lavoro per la Germania nazista Marzia Luppi, Direttrice Fondazione Fossoli Il Database dei transitati dal Campo di Fossoli nel periodo 1942 -1944 Nel corso del convegno sono previsti gli interventi del Comitato Scientifico: Andrea Canevaro, Luciano Casali, Nicola Tranfaglia Coffee break Sessione II Tavola Rotonda Riconoscere e rappresentare le storie dei luoghi: un confronto europeo Come devono essere riconosciute le diverse storie che si sono succedute su uno stesso luogo; come è possibile rappresentare nel sito storico le diverse memorie, come comunicarle; quale rapporto intercorre tra luogo fisico e luogo virtuale. Intervengono: Olivier Lalieu, Mémorial de la Shoah di Parigi Roger Barrié, Musée Mémorial Camp de Rivesaltes Gérard Le Goff, Mémorial de l’internement et de la déportation - Camp de Royallieu - Compiègne Presiede: Lorenzo Bertucelli, Presidente Fondazione Fossoli In occasione del convegno sono previste visite guidate al Museo Monumento al Deportato, alla ex Sinagoga e al Campo di Fossoli dove è allestita la mostra L’occupazione italiana della Libia. Violenza e colonialismo (1911 – 1943), a cura di Costantino Di Sante e Salaheddin Hasan Sury. Per informazioni: Isabella Giovanardi www.fondazionefossoli.org - fondazione.fossoli@carpidiem.it tel. +39 059 688272 - fax +39 059 688483 Come arrivare in auto: autostrada A22 Brennero-Modena uscita Carpi direzione centro storicoVia Rodolfo Pio, 1 in treno: Stazione FF.SS. di Carpi. L’Auditorium si trova a circa 500 mt in Via Rodolfo Pio, 1 direzione Piazza Martiri

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 4/10/2010, ore 9:30 - Vienna

    Biagio Marin

    Nell'ambito del convegno di Studi "Biagio Marin e Vienna / Biagio Marin und Wien", indetto dal Centro studi B. Marin, Università degli Studi di Trieste, Università di Vienna, Istituto di cultura italiana di Vienna, Roberto Spazzali (Irsml FVG) presenta la relazione "Mazziniani e socialisti nel Litorale austriaco tra identità nazionale e disegno politico".

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 3/10/2010, Vercelli, Foyer del Salone Dugentesco, via G. Ferraris

    Immagini di biodiversità

    Vercelli, 25 settembre - 3 ottobre 2010. Mostra dell’Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita (associazione costituita dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", la Città di Vercelli e gli eredi Giachetti), in occasione dell’anno internazionale della biodiversità, a cura di Laura Manione. Con la compartecipazione della Città di Vercelli. Inaugurazione sabato 25 settembre, ore 17. Orari: feriali ore 17-19, al mattino aperto per le scuole su prenotazione; sabato e festivi ore 10-12 e 17-19; lunedì chiuso. "Immagini di biodiversità" è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L’ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustreranno l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 3/10/2010, Asti - Sotterranei Palazzo Ottolenghi

    Visita guidata al rifugio antiaereo

    Anche per il 2010, l'associazione culturale COMUNICA, organizza la rassegna I MESI DEL GIALLO, che propone percorsi tra letteratura, storia, investigazione e cronaca nera nella città di Asti. Domenica 3 ottobre, nei sotterranei di Palazzo Ottolenghi, si terrà la visita guidata al rifugio antiaereo. Conducono Nicoletta Fasano, ricercatrice dell'Istituto per la Storia della Resistenza e della società contemporanea di Asti, e Roberto Nivolo, architetto. La visita sarà preceduta da una breve conversazione su Asti al tempo della Seconda Guerra Mondiale. Partecipazione limitata a 100 persone. Prenotazione obbligatoria: 0141.399243 - 0141.399288 (lunedì-venerdì dalle ore 8:30-14:00, martedì e giovedì anche dalle 15:00-18:00)

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 2/10/2010, Vercelli, Foyer del Salone Dugentesco, via G. Ferraris

    Immagini di biodiversità

    Vercelli, 25 settembre - 3 ottobre 2010. Mostra dell’Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita (associazione costituita dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", la Città di Vercelli e gli eredi Giachetti), in occasione dell’anno internazionale della biodiversità, a cura di Laura Manione. Con la compartecipazione della Città di Vercelli. Inaugurazione sabato 25 settembre, ore 17. Orari: feriali ore 17-19, al mattino aperto per le scuole su prenotazione; sabato e festivi ore 10-12 e 17-19; lunedì chiuso. "Immagini di biodiversità" è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L’ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustreranno l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 2/10/2010, Rossa (Vc), alpe Fej

    Escursione all'alpe Fej di Rossa

    L'escursione all'alpe Fej di Rossa, organizzata dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli “Cino Moscatelli”, è la seconda delle quattro escursioni previste dalla nuova edizione del corso “I sentieri della libertà”, organizzato secondo una nuova formula che prevede lo svolgimento di lezioni teoriche sulla didattica dei luoghi della memoria e di visite guidate su quattro percorsi del territorio locale. Programma della giornata: ore 9.00: ritrovo nel piazzale delle scuole di Balmuccia, introduzione storica al percorso e successiva partenza per Rossa ore 10: partenza per l'alpe Fej ore 11.30: arrivo previsto all'alpe Fej Durante il percorso e all'arrivo saranno tenuti interventi di carattere storico. La partecipazione è libera e aperta anche a coloro che non frequentano la parte teorica del corso.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 1/10/2010, Vercelli, Foyer del Salone Dugentesco, via G. Ferraris

    Immagini di biodiversità

    Vercelli, 25 settembre - 3 ottobre 2010. Mostra dell’Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita (associazione costituita dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", la Città di Vercelli e gli eredi Giachetti), in occasione dell’anno internazionale della biodiversità, a cura di Laura Manione. Con la compartecipazione della Città di Vercelli. Inaugurazione sabato 25 settembre, ore 17. Orari: feriali ore 17-19, al mattino aperto per le scuole su prenotazione; sabato e festivi ore 10-12 e 17-19; lunedì chiuso. "Immagini di biodiversità" è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L’ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustreranno l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 1/10/2010, ore 11:00 - Bologna

    Presentazione del volume "Besatzung, Widerstand und Erinnerung in Italien 1943-1945" (Occupazione, resistenza e memoria in Italia 1943-1945).

    Venerdì 1 ottobre 2010 alle ore 11 ci sarà, presso la sala al piano terra dell'Istituto storico F. Parri a Bologna in Via San't Isaia 18, la presentazione del volume Besatzung, Widerstand und Erinnerung in Italien 1943-1945 (Occupazione, resistenza e memoria in Italia, 1943-1945). Il volume è stato pubblicato dal partner tedesco della Scuola di Pace di Monte Sole, Hessische Landeszentrale für politische Bildung (HLZ) e raccoglie gli atti del seminario italo-tedesco tenutosi dal 25 al 28 maggio 2008 presso la sede della Scuola di Pace, dal titolo "Resistenza e guerra civile in Italia 1943-1945. Storia e memoria"; tale seminario è stato pensato e organizzato dalla Scuola di Pace di Monte Sole in collaborazione con la Hessische Landeszentrale für politische Bildung (HLZ) e grazie anche alla consulenza scientifica dell'Istituto storico "Parri" e del La.n.di.s. (alleghiamo il programma). Alla presentazione parteciperanno una delegazione di politici e di ricercatori dalla regione Assia, tra cui il direttore della HLZ, Dr. Heidenreich e uno dei curatori del libro, lo storico Prof S. Neitzel. Ci sarà poi lo storico prof. Luca Baldissara, autore, insieme al Prof. Paolo Pezzino, del fondamentale testo, Il massacro. Guerra ai civili a Monte Sole, edito da Il Mulino nel 2009. Sarà presente infine Donatella Bortolazzi, assessora regionale alle relazioni internazionali, pace e cooperazione internazionale.

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 1/10/2010, ore 17:30 - Modena, Fondazione collegio San Carlo - via San Carlo 5

    Costituzione. Storia e teoria di un’esperienza politica. 1° incontro

    Dal 1 ottobre al 3 dicembre 2010 il Centro culturale della Fondazione collegio San Carlo, con il patrocinio dell’organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura, Commissione nazionale italiana per l’UNESCO e in collaborazione con l'Istituto storico di Modena, Cedoc e Provincia di Modena, organizza un ciclo di lezioni sulla Costituzione. Diversi i nomi di docenti universitari che interverranno nell'arco di due mesi: Aldo Schiavone, Mauro Barberis, Massimo Mori, Francesco Tuccari, Roberto Escobar, Mauro Magatti, Giandomenico Amendola. Le lezioni, che si terranno presso la Fondazione Collegio San Carlo, verranno proiettate in diretta presso l’Istituto storico di Modena e presso le biblioteche comunali di Campogalliano, Carpi, Castelfranco Emilia, Finale Emilia, Formigine, Mirandola, Modena,Biblioteca Comunale di Nonantola, Pavullo, Sassuolo, Vignola e presso l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (aula di via Campi). L'iniziativa FSCLIVESTREAM è realizzata in collaborazione con Cedoc, Provincia di Modena. VENERDÌ 1 OTTOBRE 2010, ORE 17.30 Alle origini della ragione giuridica moderna Aldo Schiavone, Professore di Diritto romano – Istituto Italiano di Scienze Umane, Firenze

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 1/10/2010, Asti - ISRAT

    Presentazione nuovo sito ISRAT

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Asti è lieto di presentare il proprio sito web (www.israt.it) completamente rinnovato. Grazie alla preziosa collaborazione degli amici del progetto RADIS di Asti (www.progettoradis.it), orientati all’uso del software libero e gratuito, è stato possibile realizzare un sito web ricco di contenuti, informazioni e strumenti interattivi utili alla ricerca e alla didattica. Segnaliamo due importanti novità nella nuova versione del sito: 1.La possibilità di effettuare RICERCHE TEMATICHE: il visitatore può impostare delle ricerche tematiche specifiche ed ottenere informazioni relative al materiale presente in Istituto e ove previsto, accedere direttamente al materiale on-line. 2.La sezione "VITTIME DI GUERRA": questa nuova area, contiene la banca dati delle vittime della Prima e della Seconda guerra mondiale. E’ il risultato di due diverse ricerche che hanno dato vita anche al censimento fotografico della monumentalistica astigiana riguardante le due guerre mondiali. Attraverso il Database è possibile effettuare delle ricerche on-line e accedere alle singole schede dei caduti. Da segnalare: 1.Il progetto "Casa della Memoria della Resistenza e della Deportazione di Vinchio", che nasce dalla convenzione tra il Consiglio regionale del Piemonte e l’Istituto di Asti e riconosce nella Casa di Vinchio il luogo di riferimento regionale per le tematiche della deportazione politica e civile nei lager nazisti. Il progetto ha come filo conduttore il rapporto tra il mondo contadino, la Resistenza e la deportazione politica e civile, e si integra con i percorsi realizzati nell’ambito del progetto Interreg Memoria della Alpi e "I sentieri della libertà". 2.La sezione "SPORTELLO SCUOLA", dedicata alla didattica. In questa sezione il visitatore può consultare l’offerta formativa dell’Israt e scaricare numerosi materiali didattici. Vi invitiamo quindi a visitare il nuovo sito dell’ISRAT, per poter così accedere a preziose risorse, materiali ed essere sempre informati sulle iniziative, che durante l’anno l’Istituto organizza.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 1/10/2010, ore 18:00 - Pesaro,Palazzo Gradari, Via Rossini 36

    Pesaro,La ricostruzione (1944-1957) di Glauco Caresana

    Saluti: Luca Ceriscioli, Sindaco di Pesaro Interverranno: Massimo Tonucci,Presidente Banca di Pesaro Luca Gorgolini, Direttore ISCOP Franco Bertini, Giornalista Glauco Caresana, Autore del libro

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea della provincia di Pesaro e Urbino (ISCOP) - Pesaro


  • 1/10/2010, ore 00:00 - Novara

    NUOVO CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE ALL'ISTITUTO 'P.FORNARA'

    L'Assemblea Consorziale dell’Istituto nella seduta del 30 settembre 2010 ha proceduto con voto unanime alla nomina del nuovo Consiglio d’Amministrazione confermando alla Presidenza Francesco Omodeo Zorini e votando Consiglieri: Vittorio Beltrami, Riccardo Borgna, Mimma Calletti, Paolo Cattaneo, Giovanna Del Savio, Antonio Fina, Stefano Pistochini, Vittorio Tarditi Contestualmente è stato approvato il Documento di programma per il quadriennio 2010-2014 consultabile in allegato.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 1/10/2010, Teatro comunale - Folignano - Ascoli Piceno

    Globalizzazione, crisi dello Stato e costruzione europea con Gianluca Vagnarelli

    Globalizzazione, crisi dello Stato e costruzione europea venerdì 1 ottobre 2010 ore 21.00 Gianluca Vagnarelli (Università di Liegi)

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 30/9/2010, Vercelli, Foyer del Salone Dugentesco, via G. Ferraris

    Immagini di biodiversità

    Vercelli, 25 settembre - 3 ottobre 2010. Mostra dell’Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita (associazione costituita dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", la Città di Vercelli e gli eredi Giachetti), in occasione dell’anno internazionale della biodiversità, a cura di Laura Manione. Con la compartecipazione della Città di Vercelli. Inaugurazione sabato 25 settembre, ore 17. Orari: feriali ore 17-19, al mattino aperto per le scuole su prenotazione; sabato e festivi ore 10-12 e 17-19; lunedì chiuso. "Immagini di biodiversità" è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L’ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustreranno l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 30/9/2010, Calabria-Campania

    "LEgALI al SUD" - Siglati dall'Istituto "U. Arcuri" e dall'Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" convenzioni con l’Istituto Superiore Statale “Pitagora” di Pozzuoli (Na)

    L'Istituto "Ugo Arcuri" ha siglato, nell'ambito del PON FSE 2007-2013 "LE(g)ALI al SUD" Azione C.3 "Interventi sulla legalità, i diritti umani, l'educazione ambientale e interculturale, anche attraverso modalità di apprendimento informali" una convenzione con l’Istituto Superiore “Pitagora”di Pozzuoli (Na). Alle attività didattiche previste dal progetto “Ovunque nel Sud, riprendiamoci “casa nostra” della scuola campana (Liceo Classico, Scientifico e socio-psico-pedagogico, daranno un contributo i due Istituti meridionali della rete che impegneranno Francesco Soverina, Rocco Lentini, Nuccia Guerrisi e Federica Legato.

    Notizia di: Istituto "Ugo Arcuri" per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea in provincia di Reggio Calabria - Cittanova


  • 30/9/2010, ore 14:30 - Calabria

    "Leggere per comunicare" - Aurora Delmonaco avvia il progetto dell'Istituto “U. Arcuri” soggetto attuatore del Piano per il diritto allo studio della Regione Calabria

    "Leggere per comunicare", uno dei due progetti selezionati dalla Regione Calabria per l’attuazione del Piano 2009 per il diritto allo studio (L.R. 27/85-Azione 4) - l'altro, "Leggere per capire, leggere per fare", è affidato alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università della Calabria (UNICAL) - sarà avviato domani, 30 ottobre, alle ore 14,30 presso il Liceo Scientifico “R. Piria” di Rosarno. Il progetto, affidato all’Istituto “U. Arcuri”, sede operativa del Landis, prevede la partecipazione di venti istituzioni scolastiche delle cinque province calabresi ed il coinvolgimento, nella fase iniziale di aggiornamento di 63 docenti. Le attività proseguiranno con la costruzione di venti laboratori didattici nelle scuole coinvolte.

    Notizia di: Istituto "Ugo Arcuri" per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea in provincia di Reggio Calabria - Cittanova


  • 30/9/2010, ore 00:00 - Calabria

    "Una scuola per la democrazia". L'Istituto "U. Arcuri" partner dell'Istituto di Istruzione Superiore "R. Piria" di Rosarno

    Nell'ambito della programmazione regionale POR/FSE CALABRIA 2007-2013 "Una scuola per la democrazia" l'Istituto"U.Arcuri" ha siglato una convenzione di partenariato con il Liceo Scientifico "R. Piria" di Rosarno (RC), che registra quasi mille studenti, per la gestione di un progetto territoriale. "Una scuola per la democrazia" è il progetto che l’assessore Mario Caligiuri ha messo in cantiere per offrire una chance ad un migliaio di docenti delle scuole calabresi che hanno perso il posto a causa dei tagli ministeriali all’organico. Il progetto punta ad impiegare in attività extrascolastiche (favorendo anche il prolungamento del tempo scuola) da 800 a mille dei 1.522 insegnanti perdenti posto in base ai requisiti posseduti.

    Notizia di: Istituto "Ugo Arcuri" per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea in provincia di Reggio Calabria - Cittanova


  • 29/9/2010, Vercelli, Foyer del Salone Dugentesco, via G. Ferraris

    Immagini di biodiversità

    Vercelli, 25 settembre - 3 ottobre 2010. Mostra dell’Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita (associazione costituita dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", la Città di Vercelli e gli eredi Giachetti), in occasione dell’anno internazionale della biodiversità, a cura di Laura Manione. Con la compartecipazione della Città di Vercelli. Inaugurazione sabato 25 settembre, ore 17. Orari: feriali ore 17-19, al mattino aperto per le scuole su prenotazione; sabato e festivi ore 10-12 e 17-19; lunedì chiuso. "Immagini di biodiversità" è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L’ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustreranno l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 29/9/2010, ore 21:00 - Spresiano (TV) - ex chiesetta dei Giuseppini

    Incontro sul tema: L’emigrazione veneta: il racconto di un’epopea

    All’interno della mostra storico-fotografica “L’emigrazione trevigiana e veneta nel mondo” allestita nella ex chiesetta dei Giuseppini incontro con Amerigo Manesso – direttore ISTRESCO sul tema: L’emigrazione veneta: il racconto di un’epopea

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 29/9/2010, verbania

    LA MEGLIO GIOVENTU'

    Lo “Speciale Qui Touring” n. 41 del settembre 2010 è interamente dedicato al Piemonte.Tra i diversi è importanti servizi, la rubrica “Storia” è dedicata alla proposta di un “Viaggio alla scoperta della straordinaria epopea della Resistenza italiana tra le montagne dell’Ossola, pp. 136-143. Firma il reportage, dal bel titolo “La meglio gioventù”, Tino Mantarro (foto di Michele Morosi) che ha raccolto testimonianze e visitato i luoghi (in particolare la Casa della Resistenza di Fondotoce), proponendo un documentato servizio storico a cui si accompagnano utili informazioni turistiche e culturali

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 29/9/2010, RENDE (CS)

    Convenzione di partenariato tra il Liceo Classico "Gioacchino da Fiore" di Rende e l'I.C.S.A.I.C.

    Il professore Vincenzo Ferraro, Dirigente del Liceo Classico "Gioacchino da Fiore" di Rende e il professore Giuseppe Masi, Direttore dell'Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea, nell'ambito del PON FSE 2007-2013 "LE(g) ALI AL SUD: UN PROGETTO PER LA LEGALITA' IN OGNI SCUOLA" Azione C.3 "Interventi sulla legalità, i diritti umani, l'educazione ambientale e interculturale, anche attraverso modalità di apprendimento informali", deliberato dal Collegio dei docenti nella seduta del 18 giugno 2010, verbale n° 6 e adottato dal Consiglio d'Istituto con delibera n° 83 del 18 giugno 2010, hanno concordato: 1- Di organizzare incontri tra gli allievi delle Classi Prime, Seconde e Terze Liceali ed esperti dell'Istituto con l'obiettivo di formare gli allievi alla ricerca storica e laboratoriale; 2 - Di collaborare nella formazione al giusto uso dei supporti bibliografici e informatici a disposizione dell'Ente, con l'accesso degli allievi ai materiali, agli stessi supporti e alle strutture a disposizione dell'Ente; 3 - L'Ente si impegna ad adoperarsi per ampliare le ricerche contattando anche altri Enti presenti sul territorio (Università - Archivi - Biblioteche).

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 28/9/2010, Casa Gandolfi, via dei Mille, 26 - Imola

    Narratori di oggi per la Storia del secolo scorso.

    Con Guido Leotta, editore (Moby Dick) delle Storie del Novecento, Premio Letterario Nazionale di Serravalle Scrivia, e Antonio Castronuovo, scrittore e direttore de «La Piê». Coordina Giuliana Zanelli, autrice di un racconto (selezione 10°concorso di Serravalle) pubblicato in AA.VV., E alla fine Beethoven, Faenza, Moby Dick, 2010. Assaggi di lettura curati da Cristina Gallingani. Una serata a più voci per parlare del rapporto tra la Grande Storia e le storie, tra la ricerca e l’ “invenzione”. La Storia con la esse maiuscola, quella che si appassisce nei trattati, ritorna viva nei racconti di uomini e donne che in qualche modo, e spesso loro malgrado, vi si trovarono implicati. La narrazione suscita emozioni, penetra nei dettagli del quotidiano, recupera colore, clima e sentimento del tempo. Con questo intento è nato il premio letterario nazionale di Serravalle Scrivia, riservato a racconti inediti che, utilizzando le tecniche della narrazione letteraria, si svolgano liberamente intorno ad avvenimenti che hanno segnato la storia italiana del XX secolo. Alla fiction, dunque, al racconto “storico”, si riconosce un ruolo importante nel dare rilevanza, vita e spessore alla Storia.

    Notizia di: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista - Imola


  • 28/9/2010, Vercelli, Foyer del Salone Dugentesco, via G. Ferraris

    Immagini di biodiversità

    Vercelli, 25 settembre - 3 ottobre 2010. Mostra dell’Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita (associazione costituita dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", la Città di Vercelli e gli eredi Giachetti), in occasione dell’anno internazionale della biodiversità, a cura di Laura Manione. Con la compartecipazione della Città di Vercelli. Inaugurazione sabato 25 settembre, ore 17. Orari: feriali ore 17-19, al mattino aperto per le scuole su prenotazione; sabato e festivi ore 10-12 e 17-19; lunedì chiuso. "Immagini di biodiversità" è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L’ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustreranno l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 27/9/2010, Vercelli, Foyer del Salone Dugentesco, via G. Ferraris

    Immagini di biodiversità

    Vercelli, 25 settembre - 3 ottobre 2010. Mostra dell’Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita (associazione costituita dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", la Città di Vercelli e gli eredi Giachetti), in occasione dell’anno internazionale della biodiversità, a cura di Laura Manione. Con la compartecipazione della Città di Vercelli. Inaugurazione sabato 25 settembre, ore 17. Orari: feriali ore 17-19, al mattino aperto per le scuole su prenotazione; sabato e festivi ore 10-12 e 17-19; lunedì chiuso. "Immagini di biodiversità" è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L’ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustreranno l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 27/9/2010, ore 00:00 - Modena, Istituto storico

    Ritorno delle fedi, crisi della secolarizzazione? Dall’età degli estremi al nuovo millennio. 3 numero della rivista 900

    Indice Vincenzo Lavenia, Introduzione INDAGINI Vincenzo Lavenia, I dilemmi del cattolicesimo e la secolarizzazione: alcune riflessioni Piero Stefani, Il nodo di Israele, la laicità e l’ortodossia ebraica Riccardo Redaelli, Islamizzare la modernità. Il fondamentalismo islamico come risposta alla secolarizzazione Andrea Plebani, L’Occidente e il Jihad globale. Le peculiarità di una relazione caratterizzata da rifiuto, attrazione e contaminazione Uoldelul Chelati Dirar, Religione, conflitti e mutamenti politici: un’analisi comparata del Corno d’Africa Simona Merlo, Le chiese ortodosse, l’Est Europa, il postcomunismo Enrico Cerasi, Questioni di fede. Tre risposte protestanti alla secolarizzazione QUESTIONI Enzo Pace, L’oggetto assente. La secolarizzazione: dalle origini della sociologia delle religioni agli sviluppi teorici recenti Luca Scuccimarra, Tempo di secolarizzazione. Sulla metamorfosi di una categoria storica SGUARDI Federico Ruozzi, Chiesa catodica. Viaggio negli archivi audiovisivi LETTURE Jérôme Pauchard, Il ritorno del confucianesimo: ma quale?

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 27/9/2010, San Giovanni in Persiceto, Bologna,

    Io sono testimonianza. Ritratti di sopravvissuti a trent'anni dalla strage del 2 agosto 1980.

    Inaugura il 27 settembre alle ore 18 presso il Municipio la mostra fotografica Io sono testimonianza, alla presenza dell'Assessore alle politiche giovanili Dimitri Tartari e con Cinzia Venturoli e Angela Verzelli di Isrebo. Con questa tappa prosegue il percorso della mostra fotografica ideata e promossa da Isrebo in collaborazione con l'Associazione tra i familiari delle vittime del 2 agosto. Dopo Sala Borsa (31 luglio - 7 agosto) la mostra è stata ospitata dalla Mediateca di San Lazzaro di Savena ( 9- 22 settembre); ha poi sostato il 23 e 24 settembre presso la sala d'aspetto di seconda classe della Stazione centrale di Bologna durante la cerimonia di consegna della targa Unesco al Memoriale della strage come Patrimonio per una Cultura di Pace. A San Giovanni in Persiceto la mostra resterà fino al 4 ottobre con un corposo programma di visiste scolastiche guidate da operatori della sezione didattica di Isrebo, Venturoli e Verzelli.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 26/9/2010, Vercelli, Foyer del Salone Dugentesco, via G. Ferraris

    Immagini di biodiversità

    Vercelli, 25 settembre - 3 ottobre 2010. Mostra dell’Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita (associazione costituita dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", la Città di Vercelli e gli eredi Giachetti), in occasione dell’anno internazionale della biodiversità, a cura di Laura Manione. Con la compartecipazione della Città di Vercelli. Inaugurazione sabato 25 settembre, ore 17. Orari: feriali ore 17-19, al mattino aperto per le scuole su prenotazione; sabato e festivi ore 10-12 e 17-19; lunedì chiuso. "Immagini di biodiversità" è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L’ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustreranno l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 26/9/2010, ore 10:00 - Treviso - Calmaggiore e Piazza dei Signori

    L’Istresco partecipa a SILEGGE a Treviso

    Da giovedì 23 a domenica 26 settembre 2010, dalle ore 10,00 alle 22,00 4 giorni di libri e non solo in Calmaggiore e in Piazza dei Signori Esposizione, presentazione e vendita delle pubblicazioni ISTRESCO Presenza degli autori e incontri con il pubblico

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 26/9/2010, ore 8:30 - presso le Trincee del Monte Palon (Possagno, Treviso)

    GIORNATA IN GRIGIO VERDE - Un giorno di vita in trincea della Prima Guerra Mondiale.

    l’ISTRESCO collabora all’evento: GIORNATA IN GRIGIO VERDE Giancalo De Santi (ISTRESCO) – guida e animatore Un giorno di vita in trincea della Prima Guerra Mondiale. Oltre un centinaio di soldati, rievocatori provenienti dall'Italia e dall'estero (Rep. Ceca, Germania, Slovenia) faranno rivivere un giorno tipico in trincea (sveglia, rancio, battaglia...), dalla retrovia alla prima linea. Nel pomeriggio ci sarà una simulazione di una battaglia con sorvolo degli aerei storici di Giancarlo Zanardo. Si potrà degustare il rancio del soldato. Consigliamo la prenotazione che deve pervenire entro il 20.09.10. Ulteriori info sul sito www.gnbellona.it - email info@gnbellona.it Organizzazione: Sezione Multimediale TTT del Gruppo Naturalistico Bellona. L'evento rientra nella programmazione di Montagna di Marca e Rete Eventi della Provincia di Treviso.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 26/9/2010, ore 8:00 - Rimella (Vc) - Bocchetta di Campello

    Escursione alla Bocchetta di Campello Monti

    L'escursione alla Bocchetta di Campello Monti, organizzata dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli “Cino Moscatelli”, è la prima delle quattro escursioni previste dalla nuova edizione del corso “I sentieri della libertà”, organizzato secondo una nuova formula che prevede lo svolgimento di lezioni teoriche sulla didattica dei luoghi della memoria e di visite guidate su quattro percorsi del territorio locale. Programma della giornata: ore 8.00: ritrovo nel piazzale della frazione Chiesa di Rimella ore 8.15: prosecuzione in automobile fino all'imbocco del sentiero per la Bocchetta ore 8.30: partenza per la Bocchetta ore 11.30: arrivo previsto alla Bocchetta Durante il percorso e all'arrivo saranno tenuti interventi di carattere storico. Pranzo al sacco. Il rientro a Rimella è previsto intorno alle ore 16.00. La partecipazione è libera e aperta anche a coloro che non frequentano la parte teorica del corso.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 26/9/2010, ore 9:00 - Cerignola - Sala comunale

    Campi di internamento femminili in Francia (1939-1943)

    Si è svolta il 26 settembre 2010 (H.10,00) a Cerignola, organizzata dall'Associazione "Casa Di Vittorio", in collaborazione con Regione Puglia, CGIL, Comune di Cerignola e IPSAIC, una conferenza sui Campi di internamento femminili in Francia (1939-1943), in cui è stato proiettato il documentario "Indesiderabili" di Chiara Cremaschi con interventi di: Silvia Berti, Mechtild Gilzmer, Baldina Di Vittorio Vito Antonio Leuzzi

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 25/9/2010, ore 9:30 - Venezia, Villa Hériot, Casa della Memoria e della storia del '900 veneziano

    Giornate Europee del Patrimonio: visita guida a Villa Hériot

    L'Iveser aderisce alle prossime GEP, Giornate Europee del Patrimonio, ideate nel 1991 dal Consiglio d’Europa per potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra i Paesi europei, proponendo per il giorno 25 settembre 2010 un'apertura straordinaria della sede e una visita guidata; con l'occasione sarà anche possibile visitare la mostra fotografica "Uomini in laguna. Gesti, segni e simboli tra acqua, terra e laguna (1958-1978) ", fotografie di Lorenzo Bullo che, dopo il successo di pubblico, sarà riaperta dalla fine di agosto 2010. La visita guidata è gratuita ma è necessaria la prenotazione, a breve pubblicheremo tutte le informazioni utili

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 25/9/2010, ore 9:45 - Vicenza, Palazzo Leoni-Montanari, Contrà S.Corona, 25

    Premiazione dei vincitori della Quinta Edizione del "Premio Ettore Gallo"

    Nella prestigiosa sede di Palazzo Leoni Montanari - sede delle attività culturali e museali della Banca IntesaSanPaolo che l’Istrevi ringrazia per l’ospitalità e per il sostegno dato al Premio – si terrà, sabato 25 settembre, con inizio alle ore 9.45, la cerimonia di assegnazione dei Premi. Come di consueto, essa è suddivisa in due parti. Nella prima, dopo i saluti delle autorità e l’introduzione del presidente dell’Istrevi, Giuseppe Pupillo, il professor Aldo Agosti terrà la Lectio Magistralis: "Dall’onnipresenza al vuoto. Politica e soggetti politici nella storia dell’Italia unita (1861-2011)". Nella seconda, il presidente della Commissione Giudicatrice, professor Giovanni Levi illustrerà il lavoro di vaglio dei testi in concorso e le motivazioni dell’assegnazione dei Premi per la Sezione Opere edite e Opere inedite. Dopo la consegna dei premi, i vincitori illustreranno brevemente le loro opere ed i nuovi programmi di ricerca da essi intrapresi. La cerimonia si conclude con la visita guidata delle collezioni museali di Palazzo Leoni Montanari ed un cocktail. La Commissione Giudicatrice, composta dai professori Aldo Agosti (già Università di Torino), Antonio Gibelli (Università di Genova), Giovanni Levi (Università di Venezia), Raffaele Romanelli (Università “La Sapienza” di Roma), dopo una lunga corrispondenza per via telematica, ha selezionato le 7 opere a stampa e le 9 opere inedite ritenute più valide. Si trattava di lavori che la commissione ha ritenuto tutti meritevoli di attenzione, e che nel loro complesso ben testimoniano la maturità scientifica che contraddistingue una generazione di giovani studiosi, nonché l’originalità e la varietà delle tematiche da loro affrontate. Tra i volumi a stampa: Ambrosi, La rivolta di Reggio. Storia di territori,violenza e populismo nel 1970, Aramini, George L. Mosse, l’Italia e gli storici, Bresciani, La rivoluzione perduta. Andrea Caffi nell’Europa del Novecento, De Napoli, La prova della razza. Cultura giuridica e razzismo in Italia negli anni Trenta, Fulvetti, Uccidere i civili. Le stragi naziste in Toscana (1943-1945), Mondini, Alpini. Parole e immagini di un mito guerriero, Tarquini, Il Gentile dei fascisti. Gentiliani e antigentiliani nel regime fascista; tra le opere inedite: Bertino, Normare per costruire il diverso. il diritto penale nella colonia Eritrea (1897-1908), Fermi, Manifestazioni e violenza di piazza nel ’77 a Roma, Gallo, Governare la mobilità. Il servizio statale delle migrazioni nell’Italia fascista, Lorenzon, Lo sguardo lontano. L’Italia della Seconda guerra mondiale nella memoria dei prigionieri di guerra, Milicia, Israele, l’ebraismo e l’antisemitismo nella stampa italiana dalla guerra del Libano alla strage di Fiumicino, Mogavero, Novello Papafava tra grande guerra, dopoguerra e fascismo, alle radici di un’opposizione liberale, Poesio, La repressione politica nell’Italia fascista e nella Germania nazionalsocialista. Dallo scardinamento dello stato di diritto alla nascita di sistemi concentrazionari, Zazzara, La nuovissima storia. Genesi della ‘storia contemporanea’ nell’Italia del secondo dopoguerra, Zanini, Dalla tradizione al dialogo. La rivista ‘Il Gallo’ dal 1946 al 1965. Così operata una prima selezione, la Commissione si è poi riunita a Milano il giorno 18 giugno 2010 alle ore 10.30 per una discussione definitiva che portasse alla designazione definitiva dei vincitori. Dopo una attenta discussione ha deciso infine all'unanimità di designare come vincitori del premio: per la sezione opere a stampa: Luigi Ambrosi, La rivolta di Reggio. Storia di territori, violenza e populismo nel 1970, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2009 e per la sezione manoscritti, ex equo, Camilla Poesio, La repressione politica nell'Italia fascista e nella Germania nazionalsocialista. Dallo scardinamento dello stato di diritto alla nascita di sistemi concentrazionari, e Gilda Zazzara, La nuovissima storia. Genesi della ‘storia contemporanea’ nell’Italia del secondo dopoguerra.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Vicenza "Ettore Gallo" - Vicenza


  • 25/9/2010, Vercelli, Foyer del Salone Dugentesco, via G. Ferraris

    Immagini di biodiversità

    Vercelli, 25 settembre - 3 ottobre 2010. Mostra dell’Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita (associazione costituita dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", la Città di Vercelli e gli eredi Giachetti), in occasione dell’anno internazionale della biodiversità, a cura di Laura Manione. Con la compartecipazione della Città di Vercelli. Inaugurazione sabato 25 settembre, ore 17. Orari: feriali ore 17-19, al mattino aperto per le scuole su prenotazione; sabato e festivi ore 10-12 e 17-19; lunedì chiuso. "Immagini di biodiversità" è una mostra pensata intorno al tema internazionale a cui è dedicato il 2010. L’ambiente vercellese è caratterizzato sostanzialmente da una produzione agricola specifica, la risicoltura. Nel corso del tempo, con una capillare ricognizione fotografica, Giachetti e i Fotocronisti Baita hanno registrato le mutazioni del paesaggio dovute alla progressiva tecnologizzazione del lavoro, la varietà di cultivar di riso inserite nella produzione e la complessità di un ecosistema sviluppatosi soprattutto intorno ai corsi d’acqua presenti sul territorio. In mostra, oltre ai materiali che illustreranno l’habitat e la presenza delle varie specie rintracciabili in pianura, è prevista anche una sezione rivolta agli altri aspetti naturalistici caratteristici della provincia di Vercelli: collina, lago, montagna.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 25/9/2010, ore 10:00 - Treviso - Calmaggiore e Piazza dei Signori

    L’Istresco partecipa a SILEGGE a Treviso

    Da giovedì 23 a domenica 26 settembre 2010, dalle ore 10,00 alle 22,00 4 giorni di libri e non solo in Calmaggiore e in Piazza dei Signori Esposizione, presentazione e vendita delle pubblicazioni ISTRESCO Presenza degli autori e incontri con il pubblico

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 25/9/2010, ore 9:30 - Reggio Emilia

    Istoreco Open Days 24-25 settembre 2010

    In occasione della Notte dei Ricercatori e delle Giornate europee del patrimonio, Istoreco apre le porte alla cittadinanza nei giorni 24 e 25 settembre. Tutti gli interessati sono invitati a partecipare a due giornate ricche di interessanti iniziative, durante le quali si alterneranno momenti di approfondimento sulle attività dell'istituto (seminari, visite guidate, presentazioni) a momenti di relax e di svago (colazioni e aperitivi). Sabato 25 settembre 2010 In occasione delle Giornate europee del patrimonio ore 09.30 c/o Bar del Teatro Ariosto "Il Sipario", Via Allegri 1 Il Viaggio della Memoria invita: A colazione con la storia ore 09.30 Caffé, brioches e lettura di giornali d'epoca ore 10.00 Visita alla Sinagoga ore 10.30 Visita al Carcere di San Tommaso ore 11.00 Visita al Polo Archivistico A cura della Sezione Esteri di Istoreco ore 11.30 c/o Chiostri di S. Domenico, Via Dante 11 Commemorazione di Franco Boiardi a un anno dalla scomparsa ore 12.00 c/o Chiostri di S. Domenico, Via Dante 11 Presentazione del nuovo Sito Internet di Istoreco www.istoreco.re.it Inaugurazione della Mostra virtuale 50 anni di Storia Reggiana dal 1901 al 1950, realizzata in occasione del 60° anniversario del Conferimento della Medaglia d’oro al V.M. della Resistenza alla città di Reggio Emilia A cura della Sezione Comunicazione di Istoreco Durante le due giornate sarà possibile associarsi a Istoreco. L'iscrizione costa 50 euro (25 per i minori di 30 anni) e dà diritto: &#8722; alla partecipazione alle assemblee; &#8722; all'abbonamento alla rivista semestrale “RS-Ricerche Storiche”; &#8722; all'inserimento nella mailing list di Istoreco; &#8722; allo sconto del 20% sulle pubblicazioni edite dall'Istituto; &#8722; all'accesso gratuito al prestito presso la biblioteca specializzata di Istoreco. Chi si assocerà durante gli Open Days riceverà in omaggio una pubblicazione di Istoreco. Agli Open Days sono invitati tutti i partners, fornitori e collaboratori dell'Istituto. Per informazioni: Istoreco Tel. 0522-437327 – 442333 Fax: 0522-442668 E-mail: comunicazione@istoreco.re.it; editoria@istoreco.re.it

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 25/9/2010, Teramo

    Giornate di storia delle Forze Armate - VI Edizione

    Il 22 e 23 settembre a L'Aquila (rispettivamente presso l'auditorium CARISPAQ "E. Sericchi" e in frazione Collebrincioni) e il 25 settembre a Teramo (presso la Casa del Mutilato), si terrà la VI edizione delle Giornate di storia delle Forze Armate. L'iniziativa è promossa dall'Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea di L'Aquila, dall'Associazione culturale Vox Militiae, dalla Provincia dell'Aquila, dalla Città dell'Aquila, dall'Istituto Abruzzese di Ricerche Storiche, dalla Sezione dell'Aquila 1874 del Club Alpino Italiano, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Regionale. In allegato il programma.

    Notizia di: Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea - L'Aquila


  • 25/9/2010, ore 16:00 - Liceo Scientifico "F. Lussana", via Angelo Mai, 1 - Bergamo

    "Come la brezza che congeda il giorno..."

    Nel decimo anniversario della scomparsa di Enzo Quarenghi, l'Isrec Bg che fu la sua casa , vuole ricordarlo a tutti quelli che gli furono amici. In collaborazione con il Liceo Scientifico Lussana, scuola in cui Enzo a lungo insegnò Storia e Filosofia, e la Lab80film, l'Istituto organizza una giornata dedicata alle sue due passioni: il cinema e la storia. Dopo un introduzione di Angelo Bendotti, presidente dell'Isrec ci sarà una lezione magistrale di Diego Leoni, Museo storico italiano della guerra di Rovereto, dal titolo: Cinema e storia nei lavori di Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 25/9/2010, ore 16:20 - Verona, Presso la sede dell'Istituto

    Resoconto viaggio a Teresin e Lidice e dell'escursione a Enego per ricordare il Col. Giovanni Fincato

    L’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea, l’Associazione nazionale partigiani d’Italia (Anpi), l’Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti (Anppia) e l’Associazione nazionale ex deportati (Aned) organizzano un incontro in sede. In tale occasione verranno proiettati alcuni dvd curati da Roberto Buttura e Fernando Fraccaroli, contenenti immagini del viaggio del mese di maggio a Praga, con visite al lager di Teresin e alla cittadina di Lidice, rasa al suolo dai tedeschi per rappresaglia. Si potranno anche vedere foto di Roberto Buttura e Renato Fianco della recente escursione a Enego per ricordare la figura del Col. Giovanni Fincato, martire e medaglia d’oro della Resistenza veronese, cui il paese natale ha dedicato una via.

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 24/9/2010, ore 17:30 - Venezia, Scoleta dei Calegheri, Campo San Tomà

    Preti operai nel veneziano: presentazione quaderno "Esodo"

    Associazione Esodo Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Iveser Municipalità di Venezia, Murano, Burano Scoleta dei Calegheri, Campo San Tomà, Venezia Venerdi 24 settembre 2010, ore 17.30 Preti operai nel veneziano presentazione dell'ultimo quaderno dell'Associazione Esodo Introduce Alberto Laggia (giornalista "Famiglia Cristiana") Ne discutono Giovanni Vian (Università Ca' Foscari, Venezia) Beniamino Pizziol (Vescovo Ausiliare Patriarcato di Venezia) Coordina Marco Borghi (Direttore Iveser) Saranno presenti il curatore, Carlo Bolpin, e gli autori La cittadinanza è invitata a partecipare

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 24/9/2010, ore 10:00 - Treviso - Calmaggiore e Piazza dei Signori

    L’Istresco partecipa a SILEGGE a Treviso

    Da giovedì 23 a domenica 26 settembre 2010, dalle ore 10,00 alle 22,00 4 giorni di libri e non solo in Calmaggiore e in Piazza dei Signori Esposizione, presentazione e vendita delle pubblicazioni ISTRESCO Presenza degli autori e incontri con il pubblico

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 24/9/2010, ore 15:30 - Chiostri di S. Domenico, Via Dante 11, Reggio Emilia

    Istoreco Open Days 24-25 settembre 2010

    In occasione della Notte dei Ricercatori e delle Giornate europee del patrimonio, Istoreco apre le porte alla cittadinanza nei giorni 24 e 25 settembre. Tutti gli interessati sono invitati a partecipare a due giornate ricche di interessanti iniziative, durante le quali si alterneranno momenti di approfondimento sulle attività dell'istituto (seminari, visite guidate, presentazioni) a momenti di relax e di svago (colazioni e aperitivi). Venerdì 24 settembre 2010 In occasione della Notte dei Ricercatori c/o Chiostri di S. Domenico, Via Dante 11 ore 15.30 Presentazione dei programmi didattici 2010-2011 di Istoreco e dell'Istituto “Cervi” A cura della Sezione Didattica di Istoreco ore 17.30 Seminario: I poli archivistici: il caso reggiano nel quadro nazionale Intervengono: Brunella Argelli, IBC-Emilia Romagna Gabriella Bonini, Biblioteca Archivio “Emilio Sereni” Mariella Guercio, Università di Urbino Paola Meschini, Archivio di Stato di Reggio Emilia Stefano Vitali, Soprintendenza Archivistica per l'Emilia Romagna Coordina: Massimo Storchi, Polo Archivistico di Reggio Emilia Saranno presenti i rappresentanti delle amministrazioni locali ore 19.30 Aperitivo con la storia In collaborazione con Caffè “Ex-Stalloni” ore 20 - 23 Archivio aperto: Visite guidate e mostra documentaria A cura della Sezione Documentalistica di Istoreco Durante le due giornate sarà possibile associarsi a Istoreco. L'iscrizione costa 50 euro (25 per i minori di 30 anni) e dà diritto: &#8722; alla partecipazione alle assemblee; &#8722; all'abbonamento alla rivista semestrale “RS-Ricerche Storiche”; &#8722; all'inserimento nella mailing list di Istoreco; &#8722; allo sconto del 20% sulle pubblicazioni edite dall'Istituto; &#8722; all'accesso gratuito al prestito presso la biblioteca specializzata di Istoreco. Chi si assocerà durante gli Open Days riceverà in omaggio una pubblicazione di Istoreco. Per informazioni: Istoreco Tel. 0522-437327 – 442333 Fax: 0522-442668 E-mail: comunicazione@istoreco.re.it editoria@istoreco.re.it

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 24/9/2010, ore 21:00 - Teatro comunale - Folignano - Ascoli Piceno

    Corso di Formazione Politica "Il lessico della Polis" - Sessione di approfondimento - "Globalizzazione, Europa e crisi economica"

    Espressioni quali "globalizzazione", "crisi", "costruzione europea", ricorrono di frequente nel discorso pubblico. Scopo dei quattro incontri del corso di formazione "Globalizzazione, Europa e crisi economica" sarà quello di analizzare nel profondo il significato di questi termini e le relazioni che intercorrono tra di essi. Venerdì 24 settembre 2010 "Che cos'è la globalizzazione?" - Gianluca Vagnarelli (Università di Liegi) venerdì 1 ottobre 2010 "Globalizzazione, crisi dello Stato e costruzione europea" - Gianluca Vagnarelli (Università di Liegi) venerdì 8 ottobre 2010 "Liberismo e globalizzazione" - Andrea Ricci (Università di Urbino) Venerdì 15 ottobre 2010 "L'Europa e la crisi economica" - Andrea Ricci (Università di Urbino)

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 24/9/2010, ore 16:00 - Mantova : Biblioteca Mediateca 'Baratta' (corso Garibaldi, 88)

    Piccoli editori a Mantova, 24 - 26 settembre

    Nei giorni che la Regione Lombardia dedica a "Fai il pieno di cultura", viene organizzata presso la sede del Centro Culturale 'Baratta' una mostra mercato di piccoli editori, all'interno della quale l'Istituto Mantovano di Storia Contemporanea ha un proprio spazio espositivo. In allegato la cartolina dell'invito.

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 24/9/2010, Sala Lupini Centro Polifunzionale F.lli Cervi, via Curie, Paladina (Bg)

    la Resistenza nella bassa Valle Brembana: l'azione della Brigata "Valbrembo"

    In occasione della Commemorazione del 66° anniversario della fucilazione dei partigiani a Petosino (Bg), l'Assessorato alla cultura del Comune di Paladina in collaborazione con l'Isrec Bg promuove la presentazione del libro "La diserzione. I 'mongoli' nella resistenza bergamasca e la strage di Monte di Nese" (Bergamo, Il Filo di Arianna, 2010). Durante l'incontro, oltre ad Andrea Pioselli autore della ricerca e collaboratore dell'Isrec Bg, interverranno Oscar Locatelli, sindaco di Paladina e Angelo Bendotti, presidente dell'Isrec Bg.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 24/9/2010, Teatro comunale - Folignano - Ascoli Piceno

    Che cos'è la globalizzazione? di Gianluca Vagnarelli

    Che cos'è la globalizzazione? Venerdì 24 settembre 2010 ore 21.00 Gialuca Vagnarelli (Università di Liegi)

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 23/9/2010, ore 10:00 - Treviso - Calmaggiore e Piazza dei Signori

    L’Istresco partecipa a SILEGGE a Treviso

    Da Giovedì 23 a domenica 26 settembre 2010, dalle ore 10,00 alle 22,00 4 giorni di libri e non solo in Calmaggiore e in Piazza dei Signori Esposizione, presentazione e vendita delle pubblicazioni ISTRESCO Presenza degli autori e incontri con il pubblico

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 23/9/2010, ore 15:30 - Perugia, Archivio di stato - Aula magna del Liceo classico "A. Mariotti"

    Tutti in classe! La scuola in Umbria dall'Unità ad oggi nei documenti degli archivi scolastici. Mostra documentaria e convegno di studi

    Nell'ambito del progetto "Hermes" il Liceo classico Mariotti di Perugia, la Soprintendenza archivistica per l'Umbria, l'Isuc, l'Università degli studi di Perugia, la Regione Umbria, l'Ufficio scolastico regionale e l'Archivio di stato di Perugia organizzano la mostra documentaria che verrà inuagurata il 23 settembre alle ore 15.30 presso l'Archivio di stato a cui seguirà gli interventi delle scuole sui risultati delle ricerche ed il convegno che si terrà il 24 settembre alle ore 9.00 presso l'Aula magna dele Liceo classico "A. Mariotti".

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 23/9/2010, L'Aquila

    Giornate di storia delle Forze Armate - VI Edizione

    Il 22 e 23 settembre a L'Aquila (rispettivamente presso l'auditorium CARISPAQ "E. Sericchi" e in frazione Collebrincioni) e il 25 settembre a Teramo (presso la Casa del Mutilato), si terrà la VI edizione delle Giornate di storia delle Forze Armate. L'iniziativa è promossa dall'Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea di L'Aquila, dall'Associazione culturale Vox Militiae, dalla Provincia dell'Aquila, dalla Città dell'Aquila, dall'Istituto Abruzzese di Ricerche Storiche, dalla Sezione dell'Aquila 1874 del Club Alpino Italiano, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Regionale. In allegato il programma.

    Notizia di: Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea - L'Aquila


  • 23/9/2010, ore 20:30 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Presentazione progetti didattici per l'a.s.2010-11

    In occasione della presentazione del volume di Denise Epstein, "Sopravvivere e vivere", l'Irsifar incontra i docenti delle scuole di Roma e del Lazio per illustrare i progetti didattici dell'a.s.2010-11. Si allegano i due depliant che illustrano le proposte, "Sguardi sulla contemporaneità" e "150 anni di Italia unita".

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 23/9/2010, ore 18:46 - Noci - Palazzo della ex pretura

    Il 1848 a Noci

    In ccasione della celebrazioni per il 150° anniversario dell'Unità si terrà a Noci (Palazzo ex Pretura), una conferenza su il 1848 a Noci. Relatori: Giulio Esposito (IPSAIC), che parlerà sul 1848 in Puglia e sul senso delle celebrazioni per la Unità d'Italia Pasquale Gentile (storico locale), che interverrà sulle vicende del 1848 a Noci. Sono state coinvolte le scuole del territorio

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 22/9/2010, ore 20:30 - Terrazza della Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5, Roma Ciclo: La sera andavamo- Letture di diari, biografie e lettere con accompagnamento musicale

    "Un filo tenace. Lettere e memorie (1944-1969)"

    A cura di FIAP. Presentazione del volume di Willy Jervis, Lucilla Jervis Rochat, Giorgio Agosti (Bollati Boringhieri, 2008). Leggono Gigi Palla e Gabriella Praticò Accompagnamento musicale a cura di Franco Fosca, voce e chitarra. Programma completo in allegato.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 22/9/2010, Varallo (Vc), sede dell'Isrsc Bi-Vc, via D'Adda, 6

    I sentieri della libertà

    Primo incontro della quinta edizione del corso di aggiornamento sui sentieri della libertà che l'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", proseguendo l'attività svolta nell'ambito del progetto Ue "La memoria delle Alpi", organizza secondo una nuova formula che propone, accanto a lezioni teoriche sulla didattica dei luoghi della memoria, visite guidate su quattro percorsi del territorio locale. Il primo appuntamento prevede la presentazione del corso, una lezione sulla didattica dei luoghi della memoria e l'illustrazione dei primi due percorsi. Gli altri incontri si svolgeranno secondo il seguente programma: domenica 26 settembre: escursione sul percorso Rimella-Bocchetta di Campello; sabato 2 ottobre: escursione sul percorso Rossa-Alpe Fej; mercoledì 13 ottobre: lezione sulla didattica dei luoghi della memoria e illustrazione degli ultimi due percorsi; domenica 17 ottobre: escursione a Postua sui luoghi più significativi della Resistenza; sabato 23 ottobre: escursione lungo le frazioni di Borgosesia che furono teatro dell'eccidio del 19 luglio 1944 (Rozzo, Bastia, Lovario, Marasco).

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 22/9/2010, L'Aquila

    Giornate di storia delle Forze Armate - VI Edizione

    Il 22 e 23 settembre a L'Aquila (rispettivamente presso l'auditorium CARISPAQ "E. Sericchi" e in frazione Collebrincioni) e il 25 settembre a Teramo (presso la Casa del Mutilato), si terrà la VI edizione delle Giornate di storia delle Forze Armate. L'iniziativa è promossa dall'Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea di L'Aquila, dall'Associazione culturale Vox Militiae, dalla Provincia dell'Aquila, dalla Città dell'Aquila, dall'Istituto Abruzzese di Ricerche Storiche, dalla Sezione dell'Aquila 1874 del Club Alpino Italiano, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Regionale. In allegato il programma.

    Notizia di: Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea - L'Aquila


  • 21/9/2010, ore 20:30 - Casa Gandolfi, via dei Mille, 26 - Imola

    Andrea Costa e il Mezzogiorno.

    Marco Pelliconi in dialogo con Mario Faggella ci parla della sua ricerca sulle Carte Costa della Biblioteca Comunale di Imola (Editore Bacchilega, Imola 2010). L’esplorazione condotta da Marco Pelliconi sul vasto fondo Costa della Bim mette l’accento su di un aspetto dell’attività di Costa politico e deputato su cui ancora non si sono fatti studi specifici. «Costa come nessun altro viaggiò in lungo e in largo per il Paese, come nessun altro ebbe continui e diretti rapporti non solo con gran parte dei dirigenti del movimento democratico e popolare, ma anche con la realtà di base, con il territorio». Mario Faggella, da sempre attento alla cultura meridionalistica, in particolare dei primi cinquant’anni dell’Unità d’Italia, e ai personaggi che ne costituirono la trama, ci darà modo di cogliere la rilevanza delle relazioni costiane al Sud e lo spessore della sua azione politica in quel contesto. In chiusura della serata, proiezione dei filmati sui funerali di Andrea Costa (Imola, gennaio 1910) e sui ciclisti rossi (Imola, 1913).

    Notizia di: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista - Imola


  • 21/9/2010, ore 20:30 - Roma, Terrazza della Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5, Roma Ciclo: La sera andavamo- Letture di diari, biografie e lettere con accompagnamento musicale

    "Questo è il paese che non amo. Trent’anni nell’Italia senza stile"

    A cura dell’ANED. Presentazione del volume di Antonio Pascale (Minimum Fax 2010). Legge Masimiliano Vado Accompagnamento musicale: Sonia Maurer, Felice Zaccheo, mandolino e chitarra. Programma completo in allegato.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 21/9/2010, ore 10:00 - Belluno, ISBREC

    Incontro con studenti dell'Università di Postdam

    Nell’ambito di un giro culturale programmato in tutta la regione, un gruppo di studenti di Lingua e Cultura Italiana dell’Università di Postdam (Germania) guidati dalla prof.ssa Jolanda Da Forno è stato ospite dell’ISBREC. Nel corso di un piccolo convegno/incontro volto a far conoscere le linee generali della Resistenza bellunese, gli studenti hanno incontrato Ferruccio Vendramini che ha illustrato la struttura del palazzo del Monte di Pietà sede dell’Istituto e dello sfondo storico-sociale in cui si colloca la sua nascita. Adriana Lotto ha presentato le linee generali della Resistenza bellunese in un’ottica di storia di genere. Successivamente, Giorgio Granzotto ha dato testimonianza della militanza del padre e propria, quand’ancora era un giovane studente liceale, nella Resistenza bellunese. Infine è intervenuto Guido Beretta che ha illustrato i motivi ispiratori per la realizzazione del suo video “Ragazze in bicicletta”.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 20/9/2010, Asiago (VI), La Baitina

    Seminario di studio della CGIL “I federalismi tra miti, bugie e bisogni”

    Presentazione del volume di A. Casellato e G. Zazzara, “Veneto Agro. Operai e sindacati alla prova del leghismo 1980-2010” Partecipano gli autori Alessandro Casellato (ISTRESCO) e Gilda Zazzara

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 20/9/2010, ore 17:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5, Roma

    "Privato" di Edith Bruck

    Le Associazioni della Casa della memoria e della storia e le Biblioteche di Roma invitano alla presentazione dell'ulitmo romanzo di Edith Bruck, "Privato" (Garzanti, 2010). Coordina: Stefano Gambari Intervengono: Pupa Garriba, Gian Mario Gillio, Alessandro Portelli, Silvana Sari. L'attrice Simona Mastroianni leggerà alcuni brani; sarà presente l'autrice.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 20/9/2010, ore 00:00 - Crodo (Vb)

    I sentieri della ricerca n. 11/2010

    E' uscito il n. 11 giugno 2010 della rivista diretta da Angelo Del Boca. Di seguito il sommario del numero. Invitiamo tutti i lettori a sottoscrivere l'abbonamento fissato a euro 30,00. Sostenitore euro 100,00 Il presente numero costa euro 20,00 Sommario Dall’aggressione di Berlusconi alla beatificazione di Bettino Craxi di Angelo Del Boca …………………………………. P.7 vivere la resistenza Valtellina, il movimento partigiano in bassa valle di Gian Paolo Ghirardini……………………………p.13 Storia nazionale Le picconate di Berlusconi ai tabù della memoria storica di Aram Mattioli………………………………………….p.61 Il mito dell’eroe crociato: padre Reginaldo Giuliani “soldato di Cristo e della Patria” di Giovanni Cavagnini…….………………………….p.75 Primi appunti per una storia dei prigionieri austro-ungarici e tedeschi nel Novarese durante la Grande guerra (on line) di Renzo Fiammetti………………………………………p.99 l’Africa e il resto del mondo Guido Valabrega “Gadi” pioniere del kibbuz Ruchama, 1951-53 L’esperienza i un giovane socialista sionista ricostruita attraverso le sue carte di Paolo Valabrega………………………………………p.115 Un caso di mancato attacco preventivo: gli Stati Uniti di fronte al programma nucleare cinese (1962-1964) di Paolo Soave…………………….…………………………p.147 Dopo la perdita delle colonie: una psichiatria post-coloniale italiana? I casi della Somalia e della Libia di Luigi Benevelli…………………………………………………p.179 Il programma coloniale della Germania nel 1915 di Vanni Clodomiro…………………………………………… p.207 internet e storia I sentieri della rete di Andrea Paracchini…………….………………………………p.237 rassegna bibliografica Criminali di guerra in libertà (on line) di Francesco Omodeo Zorini…...…………………………p.253 Schede (on line)...........………………………………………p.270 vita della rivista………………………………………………………p.287 notizie sugli autori di questo numero………………p-295

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 18/9/2010, ore 00:00 - Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza

    Presentazione in Val di Susa del film "La battaglia delle Grange Sevine"

    Si presenterà il 18 settembre a Mompantero, nella piazzetta del Municipio, in Val di Susa, ore 20,30, il documentario realizzato dall´Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza sulla battaglia delle Grange Sevine, combattuta il 26 agosto 1944 in una conca proprio sotto la cima del Rocciamelone, una brillante vittoria partigiana contro tedeschi e fascisti. Nella mattina del 26 agosto due compagnie di SS italiane con ufficiali e sottoufficiali tedeschi salgono da Susa verso il Colle della Croce di Ferro per sorprendere e circondare i partigiani della Formazione “Stellina” (poi Divisione alpina “Gl Stellina – Duccio Galimberti”), comandata da Giulio Bolaffi - “Aldo Laghi”. Le SS operano nel quadro di un´azione di rastrellamento che investe anche la valle di Viù. La colonna viene avvistata fin dal primo mattino dagli uomini del comandante “Laghi”, che ne seguono poi la marcia passo a passo. Lo scontro avviene nella conca delle Grange Sevine, abitate da una ventina di pastori, perlopiù donne, anziani e bambini, dove la colonna nazifascista ha sostato nel primo pomeriggio per rifocillarsi. I partigiani, ben inferiori di numero e meno equipaggiati del nemico, circondano le abitazioni in cui i nazifascisti, sorpresi, si asserragliano. Per tutto il pomeriggio i partigiani proseguono l´assedio, sparando con un mortaio e facendo credere di essere in gran numero. Il comandante “Laghi”, prima che la notte renda più difficile ogni operazione, ottiene con una trattativa la resa dei nazifascisti: molti sono i prigionieri catturati dai partigiani, numerose le armi sequestrate. La rievocazione della battaglia offre nel film l´occasione per delineare un profilo complessivo della “Stellina”e del suo comandante. In preparazione del film si sono intervistati alcuni dei partigiani protagonisti della battaglia, fra i quali Arturo Turbil, recentissimamente scomparso, ricostruendo attraverso i loro racconti la vittoria del 26 agosto, ma anche la storia della formazione di “Laghi” e i suoi rapporti con le formazioni limitrofe e con Ada Gobetti, che divenne commissario politico della “Stellina”. Alle interviste ai protagonisti si sono affiancate quelle ai due figli di Giulio Bolaffi, Stella e Alberto Bolaffi, fondamentali per far emergere il profilo particolare, di ebreo perseguitato con tutta la sua famiglia e partigiano combattente, del comandante della “Stellina”. Sono state inoltre realizzate alcune interviste a partigiani della 42ª brigata “Walter Fontan”, che in più di un´occasione si trovò a collaborare con gli uomini della “Stellina” e che dette il suo apporto alla vittoria delle Sevine. Sempre in preparazione del film sono state effettuate, con varie spedizioni in alta montagna, riprese sui luoghi della battaglia e in tutta l´area coinvolta dalle operazioni, dalla conca delle Grange Sevine alle Casermette e al passo della Croce di ferro, alle Combe, fino a Balmafol. Nel corso dell´intervista a un partigiano della “Stellina” si è avuta la possibilità di far cantare dal vivo una canzone rievocativa della battaglia del 26 agosto composta a caldo da un gruppo di giovani combattenti e rimasta poi patrimonio ristretto dei sopravvissuti. Il canto, affidato al folksinger e etnomusicologo Alberto Cesa è diventato, trascritto e rieseguito, la colonna sonora del film. Alla memoria dello straordinario partigiano Arturo Turbil, uno dei protagonisti del film, che molto ci ha aiutato e che rimpiangiamo moltissimo e a quella dell´amico Alberto Cesa, anche lui scomparso qualche mese fa, è dedicata in particolare questa presentazione. E´ in preparazione un´inziativa per presentare il film anche a Torino.

    Notizia di: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza - Torino


  • 18/9/2010, Monte Vidon Corrado (Fermo), Teatro Comunale

    Presentazione del libro "Le Marche nel primo dopoguerra", a cura di Massimo Papini

    sabato 18 settembre 2010, ore 17.30 Monte Vidon Corrado, Teatro Comunale Interventi: Sergio Bugiardini, Presidente Istituto di Fermo Barbara Montesi, Università di Urbino Marco Severini, Università di Macerata Massimo Papini, direttore Istituto Storia Marche Coordina: Daniela Simoni, Presidente Centro studi Osvaldo Licini Iniziativa in collaborazione con Provincia di Fermo e Comune di Monte Vidon Corrado

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 18/9/2010, Spoleto, Biblioteca comunale "G. Carducci"

    Spoleto e l'Unità: uomini, idee e immagini

    Nell'ambito delle celebrazioni per il 150° anniversario dell'unificazione di Spoleto all'Italia il Comune di Spoleto assieme all'Accademia Spoletina e all'Isuc organizza il Convegno di studio: Spoleto e l'Unità: uomini idee e immagini.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 18/9/2010, Trieste

    Fiume, D'Annunzio e la crisi dello Stato liberale

    Sabato 18 settembre 2010, presso il Civico Museo della civiltà istriana, fiumana e dalmata, in Via Torino 8, in occasione della manifestazione "La Bancarella", quarto salone del libro dell'Adriatico orientale, alle ore 15.00, nell'ambito della presentazione delle attività della Società di Studi Fiumani. Archivio Museo storico di Fiume, sarà presentato il volume "Fiume, D'Annunzio e la crisi dello Stato liberale in Italia", a c. di R. Pupo, F. Todero, Quaderni di Qualestoria n. 25, Irsml FVG, Trieste 2010.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 18/9/2010, ore 14:30 - Rocca Grimalda (AL)

    XV Convegno internazionale del Laboratorio Etno-Antropologico di Rocca Grimalda (18-19 settembre 2010). Dioniso sulle colline. Colture culture miti e riti della vite e del vino

    Giunto al suo XV appuntamento annuale, il Laboratorio Etno-Antropologico di Rocca Grimalda affronta un tema di antico fascino e di grande impatto territoriale, per un paese come Rocca, che si colloca nel mezzo dell’Alto Monferrato: il vino e la vite nella cultura popolare. Dai miti di Dioniso-Bacco ai misteri orfici, da Omero al cristianesimo, com’è noto, in tutta l’area mediterranea la vite e il suo frutto hanno ispirato miti e simboli imperituri, legati alle radici stesse della nostra identità.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 17/9/2010, ore 17:00 - Stanze della Memoria, via Malavolti 9, Siena

    Presentazione del libro "Missioni oltre le linee: Servizi alleati e Resistenza a Perugia e nell’Appennino umbro-marchigiano (1943-1944)" di Claudio Biscarini

    Missioni oltre le linee: Servizi alleati e Resistenza a Perugia e nell’Appennino umbro-marchigiano (1943-1944) di Claudio Biscarini Intervengono: Prof.ssa Luciana Brunelli (Studiosa di storia umbra) Prof. Simone Neri Serneri (Università di Siena e Istituto Storico della Resistenza in Toscana) Prof. Simone Duranti (Università di Pisa) sarà presente l’autore Iniziativa realizzata in collaborazione con Uguccione Ranieri di Sorbello Foundation tel. 075 5732775 – 075 5724869 Piazza Piccinino, 9 06122 Perugia www.fondazioneranieri.org - www.casamuseosorbello.org

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza senese - Siena


  • 17/9/2010, ore 17:00 - Trieste

    Pola operaia

    Trieste, "La Bancarella", IV salone del libro dell'Adriatico orientale. Roberto Spazzali (Irsml FVG) presenta il volume "Pola operaia. Una storia familiare tra socialismo mazziniano e austromarxismo", di R. Spazzali, Circolo di cultura istro-veneta Istria, Trieste 2010.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 16/9/2010, Venezia, Isola della Giudecca

    Festival delle arti: per un’idea di città diffusa e partecipata

    L’Iveser aderisce alla manifestazione Festival delle Arti 2010 che si terrà dal 16 al 18 settembre in numerose sedi dislocate in tutta l’isola della Giudecca e di Sacca Fisola; la manifestazione, che ha coinvolto numerose realtà associative del territorio, nasce nell’intento di dare voce e visibilità ai talenti veneziani e prevede una serie di attività e iniziative culturali (musica, teatro, danza e poesia, cinema e fotografia) e ricreative (laboratori e giochi) pomeridiane concomitanti e, a conclusione di ogni giornata, un concerto/evento serale principale che focalizzi il senso della manifestazione in un unico punto attrattivo di volta in volta diverso. Presso la sede dell’Iveser saranno ospitati un concerto d’arpa (16 settembre), un concerto musica anni ’40-’50 (17 settembre), nei tre giorni sarà anche allestita una mostra fotografica di Marco Zen

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 16/9/2010, ore 17:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5 Ciclo: Roma occupata 1943-44 Lezione su: " La Santa Sede e il clero a Roma durante l’0ccupazione nazista", rivolta ad un gruppo di adulti della Repubblica federale tedesca in viaggio di studio, tenuta da Maria Rocchia.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 16/9/2010, ore 17:00 - Trieste

    La Bancarella

    In occasione de "La Bancarella", IV saone del libro dell'Adriatico orientale, Roberto Spazzali (Irswl FVG) partecipa al Dibattito sulle scuole: "Attualità, impegni con il futuro alla luce del rapporto avviato al Tavolo con il Miur".

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 15/9/2010, ore 17:00 - Stanze della Memoria, via Malavolti 9, Siena

    Presentazione delle proposte didattiche dell'I.S.R.S. per l'anno scolastico 2010-2011

    Il giorno mercoledì 15 settembre alle ore 17,00, presso le Stanze della Memoria, in Via Malavolti 9 a Siena, si terrà un incontro di presentazione delle proposte didattiche dell’Istituto Storico della Resistenza Senese per i docenti di scuole primarie e secondarie di 1° e 2° grado. Nell’occasione verrà effettuata una visita guidata al percorso museale “Stanze della Memoria” e verrà offerta, agli insegnanti presenti, una copia del quaderno didattico P. Cioni, F. Masotti, L. Mattei “1939-1944 Documenti, storie e memorie – Gli ebrei senesi raccontano”.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza senese - Siena


  • 15/9/2010, ore 17:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5 Ciclo: Roma occupata 1943-44

    I nove mesi di occupazione e la Resistenza a Roma

    Lezione per un gruppo di adulti della Repubblica Federale Tedesca in viaggio di studio, tenuta da Maria Rocchi.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 14/9/2010, ore 20:30 - Casa Gandolfi, Via dei Mille, 26 - Imola

    Linea Gotica, linea della memoria.

    Proiezione del film “Prima che cambi il tempo”, dalla ricerca di Massimiliano Valli, Marco Orazi, Elena Marchetti (Editore Bacchilega, Imola 2005). In collaborazione con ANPI-Imola. Saranno presenti gli Autori. “Mettere insieme voci, volti, immagini, filmati, per ripercorrere la storia della Vallata del Santerno dal '900 ad oggi. L'intento non è stato quello di coprire tutti gli avvenimenti o essere esaustivi, ma di tracciare l'immagine di un territorio, del cammino che ha percorso, soffermandoci in particolare sugli anni della guerra e sulla lotta di liberazione. Abbiamo voluto farlo attraverso le testimonianze di uomini e donne che hanno attraversato quegli anni, la guerra con il suo carico di distruzione e di sofferenza, la Resistenza con la sua lotta per una società libera e giusta. Sono state la forza e la capacità di reagire di tutti gli abitanti della Vallata del Santerno che hanno poi permesso la ricostruzione dei paesi, delle case, delle scuole, una ricostruzione materiale ma anche morale, fatta di mattoni così come di solidarietà e collaborazione. Abbiamo cercato di raccontare anche questo periodo, con immagini e informazioni, perché ciò che siamo ora, è nato allora”.

    Notizia di: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista - Imola


  • 14/9/2010, ore 18:00 - Prato delle Fiere (Treviso), stand della festa del Partito Democratico

    Aperitivo con gli scrittori

    Presentazione del volume di A. Casellato e G. Zazzara, “Veneto Agro. Operai e sindacati alla prova del leghismo 1980-2010” Presenza di Alessandro Casellato (ISTRESCO), Laura Puppato (Capogruppo PD in Regione Veneto) e Ugo Costantini (Segretario Flai Cgil) Coordina Daniele Ceschin

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 14/9/2010, ore 17:00 - Roma, Porta S.Paolo Ciclo: Roma occupata 1943-44

    Roma occupata

    Visita guidata sui luoghi della Roma occupata per un gruppo di adulti in visita di studio dalla Repubblica Federale Tedesca, a cura di Maria Rocchi.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 12/9/2010, Altopiano dei sette comuni: Enego e Monte Lisser

    Gita storico-turistica sull’altopiano dei sette comuni: Enego e Monte Lisser

    Per ricordare il sacrificio di tanti soldati italiani caduti nella Prima guerra mondiale e per onorare la memoria del Col. degli alpini Giovanni Fincato, pluridecorato della Grande Guerra e medaglia d’oro della Resistenza, ucciso dai fascisti nel carcere nei pressi del Teatro Romano (Verona) e il cui corpo gettato dal ponte di Pescantina non fu più ritrovato, l’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea, l’Associazione nazionale partigiani d’Italia (Anpi) e l’Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti (Anppia), in collaborazione con i Gruppi alpini di Avesa, Parona, Valdonega e Verona Centro, organizzano per il giorno domenica 12 settembre 2010 Una gita storico-turistica sull’altopiano dei sette comuni: Enego e Monte Lisser Partenza ore 6.10 dal piazzale della chiesa S. Marco (via G. dalla Corte – Giardini S. Marco in Borgo Venezia) con possibilità di parcheggio autovetture; ci uniremo ai pullman delle Associazioni alpine e dopo una breve sosta a Bassano del Grappa raggiungeremo Enego e il Monte Lisser (m. 1633). Percorrendo un facile sentiero dopo circa un’ora si raggiungerà il Forte Lisser recentemente restaurato e il Generale degli alpini Lucio Alberto Fincato terrà una esposizione degli avvenimenti che accaddero in quei luoghi durante la Prima guerra mondiale. Per chi volesse è previsto un trasporto con fuoristrada oppure la sosta presso il bar alla partenza del sentiero in località Casara del Tombal. Al rientro a Enego verso le 13.30 è previsto il pranzo in un tendone. Al termine verrà effettuata una visita al Museo storico recentemente inaugurato e si scoprirà la targa della via intitolata al Col. Giovanni Fincato nativo di Enego. In caso di maltempo l’escursione al Monte Lisser sarà sostituita da documentari sulla Prima guerra mondiale.

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 11/9/2010, Castel Goffredo (Sala consiliare del Comune)

    Media memoriae. III Convegno nazionale dei cronisti, delle tradizioni e dei periodici di culture e storie locali

    L'IMSC partecipa al convegno parlando della propria rivista e dell'attività.

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 9/9/2010, ore 13:00 - Palazzo vecchia Dogana - porto di Bari

    67° anniversario della Resistenza a Bari

    Giovedì 9 settembre, alle ore 10,00 al palazzo della Vecchia Dogana, l’Amministrazione Comunale di Bari, l’Ipsaic e l'Anpi ricorderanno, la difesa del porto e del Palazzo delle Poste, dall’azione distruttiva dell’esercito nazista. Si distinsero in quella giornata tra i diversi reparti militari, marinai, finanzieri, genieri, ex legionari, giovani ufficiali dell’esercito, il generale Nicola Bellomo e numerosi civili tra cui i ragazzi della borgo antico, come si evidenzia dalle due lapidi apposte sulla facciata esterna del Palazzo della Dogana che ricordano le vittime e la resistenza spontanea alla violenza germanica. Interverrà il Sindaco, dott. Michele Emiliano

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 9/9/2010, Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza Ciclo: 8 settembre 1943 Secondo film della breve rassegna proposta in occasione del sessantasettesimo anniversario dell’8 settembre 1943. GIOVEDI 9 SETTEMBRE, ORE 20,30, sala proiezioni del Museo Diffuso della Resistenza, c.so Valdocco 4A, Torino: * Seicentomila no - la resistenza degli Internati militari italiani Regia e montaggio: Pier Milanese; coordinamento produttivo: Paola Olivetti; musica originale: Monica Affatato; ricerca storica: Corrado Borsa; fotografia: Andrea Spinelli; produzione Ancr, 2008, 86´ Subito dopo l´8 settembre 1943 centinaia di migliaia di militari italiani furono catturati dai tedeschi e trasferiti nei lager del Reich. Violando le convenzioni internazionali, Hitler non li considerò prigionieri di guerra ma "internati militari" (Imi, Italienische Militärinternierte – Internati militari italiani) per poterli meglio sfruttare come schiavi nell´economia di guerra. A più riprese fu loro offerta la possibilità di arruolarsi con i tedeschi o nelle forze armate della Repubblica di Salò, ma oltre seicentomila internati rifiutarono per venti mesi ogni collaborazione con la Germania nazista e la Rsi di Mussolini, scegliendo la "via del lager" invece del ritorno a casa: decine di migliaia di essi morirono per gli stenti, le malattie, le violenze. Della drammatica vicenda di quei seicentomila uomini, che scelsero con tanta fermezza pagando a caro prezzo, a lungo si è taciuto o si è parlato troppo poco. Il film ripercorre, attraverso le testimonianze di numerosi protagonisti e immagini d´epoca, tutta la vicenda dei militari italiani catturati dai tedeschi sui vari fronti: il trasporto nei territori tedeschi, la scelta, le dure condizioni di vita nei campi di internamento, il lavoro coatto, la liberazione e il ritorno in patria.

    Notizia di: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza - Torino


  • 9/9/2010, ore 17:00 - San Lazzaro di Savena. Mediateca

    Io sono testimonianza. Ritratti di sopravvissuti a trent'anni dalla strage del 2 agosto 1980.

    Il 9 settembre 2010, alle ore 17, presso la Mediateca di San Lazzaro di Savena (Bologna) sarà inaugurata la mostra che ricorda il trentennale della strage alla stazione di Bologna, promossa e organizzata da Isrebo in collaborazione con l'Associazione tra i familiari delle vittime, il Comune di San Lazzaro e con il contributo della Coop Ansaloni. Per Isrebo sarà presente il direttore Mauro Maggiorani, insieme al sindaco di San Lazzaro, l'Assessore alla cultura e lo scrittore Loriano Macchiavelli. La mostra presenta 12 pannelli con fotografie di Martino Lombezzi, testi storici di Cinzia Venturoli.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 9/9/2010, ore 18:30 - sALA CONSIGLIO COMUNALE - San DONACI

    La guerra del vino 9 settembre 1957

    Giovedì 9 settembre, alle 18 saranno presentati presso l’aula del Consiglio Comunale di San Donaci, la mostra ed il volume “La guerra del vino”, con interventi del Sindaco, Domenico Serio,della direttrice dell'Archivio di Stato di Brindisi, del prof. Vito Antonio Leuzzi, direttore dell'Istituto Pugliese per la Storia dell'Antifascismo, dell’editore Piero Manni e degli autori Alfredo Polito e Valentina Pennetta

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 09/9/2010, ore 10:00 - Macerata

    Progetti didattici ISREC Macerata

    Sono stati pubblicati ed inviati alle scuole i progetti didattici dell'ISREC per l'a.s. 2010-2011. Particolare rilievo è stato dato a percorsi di ricerca/azione relativi a tematiche legate al 150° dell'unità d'Italia, soprattutto mirati ad indagare la formazione dell'identità nazionale e la necessità di "fare gli Italiani".

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 9/9/2010, ore 00:00 - Alessandria

    II festa provinciale dell'ANPI. Costituzione, diritti al futuro

    Il 9, 10, 11, 12 settembre in via Cavour, 27 - Alessandria presso il salone e il cortile interno della CGIL si svolgerà la II Festa provinciale dell'ANPI. Sabato 11 alle ore 17.00 presso il salone CGIL sarà presentato l'ultimo numero della rivista dell’ISRAL “Quaderno di storia Contemporanea”.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 8/9/2010, ore 10:00 - Fondotoce di Verbania

    8 Settembre 1943-2010

    Celebrazione del 67° anniversario organizzato dalla Casa della resistenza e dal Comitato della Regione Piemonte per l'affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana Mercoledì 8 settembre ore 10.00 presso la Casa della Resistenza, via Turati 9 Verbania Fondotoce. Programma Ore 10 Saluti del Presidente Vittorio Beltrami Saluti delle autorità Irene Magistrini introduce la testimonianza di Mario Parachini, ex internato militare Ore 11 Spettacolo teatrale “Il più bello di tutti i fratelli”. Testo di Aquilino, messo in scena dalla compagnia L’Altra Eva Lo spettacolo Teatrale “Il più bello di tutti i fratelli” sarà replicato per gli studenti intorno alla metà di settembre in occasione della testimonianza di Franca Volpe, figlia del Tenente Volpe internato militare in Germania dopo Corfù

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 8/9/2010, Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza Ciclo: 8 settembre 1943

    8 settembre 1943

    L´Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza propone, in occasione del sessantasettesimo anniversario dell´8 settembre 1943, due documentari che rievocano una data cardine nella storia italiana in quanto momento d´inizio della Resistenza nelle sue varie forme e, pertanto, alla base del processo di fondazione del nuovo stato repubblicano e democratico. I film saranno programmati nella sala proiezioni del Museo Diffuso della Resistenza, c.so Valdocco 4A, Torino MERCOLEDI 8 SETTEMBRE, ORE 16,30: * Il regista Pier Milanese presenta i due film Segue: * "8 settembre 1943. Un giorno nella storia" Regia e montaggio: Pier Milanese; produzione esecutiva: Paola Olivetti; musiche originali: Monica Affatato; ricerca e selezione delle testimonianze e delle immagini: Corrado Borsa, Jacopo Chessa, Cristian Pecchenin Marta Teodoro; produzione Ancr, 2004, 55´ Non c´è nessun partigiano, o testimone diretto del periodo, che non ricordi, nel suo racconto, il momento in cui la voce di Badoglio comunicò l´avvenuta firma dell´armistizio con gli Alleati, che a quasi tutti sembrò per un attimo l´annuncio della conclusione del conflitto. Alla gioia suscitata dalla notizia seguì il duro ritorno alla realtà di fronte all´immediata rappresaglia tedesca. L´8 settembre non è la morte della patria, come qualcuno ama ricordare, ma è l´inizio della Resistenza, il momento che sta alla base del processo di fondazione del nuovo stato repubblicano e democratico. Seguendo l´evolversi delle vicende del paese in una prospettiva cronologica – dal 25 luglio, caduta del fascismo, ai primi fuochi partigiani – e utilizzando un vasto repertorio iconografico - fotografie, filmati e giornali dell´epoca – il film "8 settembre 1943. Un giorno nella storia" offre un ampio panorama delle reazioni e delle scelte di chi ha vissuto il momento dell´armistizio. GIOVEDI 9 SETTEMBRE, ORE 20,30: * Saluto del presidente della sezione torinese dell'Anei Pensiero Acutis Segue: * "Seicentomila no - la resistenza degli Internati militari italiani" Regia e montaggio: Pier Milanese; coordinamento produttivo: Paola Olivetti; musica originale: Monica Affatato; ricerca storica: Corrado Borsa; fotografia: Andrea Spinelli; produzione Ancr, 2008, 86´ Subito dopo l´8 settembre 1943 centinaia di migliaia di militari italiani furono catturati dai tedeschi e trasferiti nei lager del Reich. Violando le convenzioni internazionali, Hitler non li considerò prigionieri di guerra ma "internati militari" (Imi, Italienische Militärinternierte – Internati militari italiani) per poterli meglio sfruttare come schiavi nell´economia di guerra. A più riprese fu loro offerta la possibilità di arruolarsi con i tedeschi o nelle forze armate della Repubblica di Salò, ma oltre seicentomila internati rifiutarono per venti mesi ogni collaborazione con la Germania nazista e la Rsi di Mussolini, scegliendo la "via del lager" invece del ritorno a casa: decine di migliaia di essi morirono per gli stenti, le malattie, le violenze. Della drammatica vicenda di quei seicentomila uomini, che scelsero con tanta fermezza pagando a caro prezzo, a lungo si è taciuto o si è parlato troppo poco. Il film ripercorre, attraverso le testimonianze di numerosi protagonisti e immagini d´epoca, tutta la vicenda dei militari italiani catturati dai tedeschi sui vari fronti: il trasporto nei territori tedeschi, la scelta, le dure condizioni di vita nei campi di internamento, il lavoro coatto, la liberazione e il ritorno in patria dei sopravvissuti.

    Notizia di: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza - Torino


  • 8/9/2010, ore 17:30 - Biblioteca Isrec Bg, Via Tasso, 4 - Bergamo

    8 settembre 1943: la scelta degli italiani. I militari prigionieri in Germania e il loro "no"

    Per ricordare l’8 settembre non come “morte della patria”, ma momento di crisi in cui gli italiani seppero esprimere una capacità di immaginarsi diversi e liberi dal nazifascismo, la biblioteca dell’Isrec apre le porte per una lettura incontro sulla storia degli internati militari italiani. Dagli archivi emergono storie di concittadini che si intrecciano a quelle rese celebri dalla lettaratura per creare il contesto di una riflessione storica. All'incontro partecipano Angelo Bendotti, presidente Isrec Bg; Gianluca Piccinini, collaboratore Isrec Bg e Elisabetta Ruffini, direttore Isrec Bg. Le letture saranno a cura di Rosanna Sfragara. L'iniziativa, in collaborazione con il Teatro Tascabile di Bergamo, si colloca nel progetto "Liber a nos". I libri, il teatro, la città. Progetto per le biblioteche.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 08/9/2010, ore 18:00 - Monumento ai soldati caduti 8-9 settembre 1943, Reggio Emilia

    Commemorazione 8 settembre 1943

    Nel 150° dell'Unità d'Italia 8 Settembre 2010 Mercoledì ore 18 Pubblico incontro ex Caserma Zucchi Università di Modena e Reggio Presso Monumento ai soldati caduti 8-9 settembre 1943 per la patria e la libertà Deposizione corona - bandiere istituzionali - Tricolore Brevi interventi di: - rappresentante del Comune di Reggio Emilia - presidente Istoreco Mirco Carrattieri - rappresentante UNUCI: cap. Fabio Zani Promotori: Assoc. Naz. Com. Primo Tricolore - Comitato democratico – Ass. d'Arma - Partigiane - Patriottiche - Ass. culturali – sociali - Istoreco - Comune - Provincia di RE Presiedono Gen. CARLO CALATRONI On. OTELLO MONTANARI

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 8/9/2010, ore 8:30 - San Marino,Scuola elementare, Via N.Bonaparte 4

    Dalla storia alla didattica della storia. Corso di aggiornamento in didattica della storia

    Clio92 Direzione Scuola elementare,Repubblica di San Marino in collaborazione con ISCOP Corso di aggiornamento in didattica della storia San Marino, 8, 9, 10 settembre 2010 Ivo Mattozzi Università di Bologna e di Bolzano – Presidente di “Clio ‘92” Le ragioni delle scelte curricolari: le operazioni cognitive per la costruzione della conoscenza storica LABORATORI 1. "La scoperta delle fonti intorno a noi: persone, oggetti, immagini e luoghi che ci raccontano una storia" (Annoni) 2. " Il tempo immaginato, vissuto, rappresentato: costruzione graduale di un calendario murale" (Giulietti) 3. "Rappresentare il tempo con i grafici temporali: la storia personale fatta a strisce" (Massaro) 4. "Il presente che si fa storia: copioni e indicatori di civiltà nel XXI secolo" (Romito)

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea della provincia di Pesaro e Urbino (ISCOP) - Pesaro


  • 7/9/2010, Cittanova

    Riaprire il processo Valarioti

    Narcomafie nel numero di agosto dedica ampio spazio a Giuseppe Valarioti, intellettuale e politico calabrese ucciso dalla 'ndrangheta, e all'appello dell'Istituto "Ugo Arcuri", sottoscritto da molti intellettuali italiani, rilanciando, insieme a decine di blog, la campagna di adesioni per riaprire il processo. All'appello hanno aderito, tra gli altri, alcuni Istituti storici della Resistenza, dirigenti di Amnesty International Italia, Assopace, Fondazione Feltrinelli, il Centro interculturale donne per l'autodeterminazione di Torino, l'Anpi della Toscana, l'Anpi di Catania, le riviste "Sud Contemporaneo" e "Giornale di Storia Contemporanea", giornalisti di "Narcomafie","Lettere Meridiane", Passato e presente", "Nuovo Corriere di Firenze". In allegato appello e adesioni.

    Notizia di: Istituto "Ugo Arcuri" per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea in provincia di Reggio Calabria - Cittanova


  • 07/9/2010, ore 10:15 - Sedico (BL), Villa Pat, Sala conferenze del Museo del 7° Reggimento Alpini

    Giornata di formazione “Cittadinanza e Costituzione: lavori in corso”

    Il seminario, curato insiema all'ISBREC da U.S.R. Veneto, D.G. Ufficio VIII, Ufficio Scolastico di Belluno, Scuole in rete per un mondo di solidarietà e pace - Rete di Belluno e dall'Amministrazione provinciale, è rivolto ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado della provincia. Introdurrà Fernando Cerchiaro (Ufficio scolastico regionale per il Veneto) con cenni informativi sull’insegnamento di Cittadinanza e Costituzione; interverranno: Luciano Corradini (già professore ordinario di Pedagogia generale nelle Università di Milano statale e di Roma Tre - Sottosegretario alla Pubblica Istruzione nel Governo Dini - Presidente del Gruppo di lavoro sull’educazione civica) e Amelia Goffi (docente distaccata presso il Centro Diritti Umani dell' Università di Padova, già ricercatrice IRRE, autrice di diverse pubblicazioni su diritti umani e curriculum scolastico, ha coordinato il gruppo di lavoro che ha portato alla pubblicazione di "Materiali per la formazione dei docenti di Cittadinanza e Costituzione negli istituti secondari superiori", edito dal Centro Diritti Umani UNIPD). Nel pomeriggio si formeranno i gruppi per ordine di scuola (infanzia/primaria, secondaria di I grado, secondaria di II grado) in contemporanea: restituzione delle attività, dei progetti, dei laboratori effettuati a livello provinciale sull’ insegnamento Cittadinanza e Costituzione e proposte di percorsi ed attività didattiche realizzabili. I gruppi saranno condotti da: Silvia Cason, referente provinciale di Cittadinanza e Costituzione in Ufficio scolastico – gruppo docenti scuole infanzia e primaria; da Marcello Della Valentina, docente liceo Dal Piaz responsabile didattica ISBREC– gruppo docenti scuole secondarie di I grado; da Franco Chemello docente referente Scuole in Rete per un mondo di solidarietà e pace di Belluno – gruppo docenti scuole secondarie di II grado.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 07/9/2010, ore 00:00 - Regione Calabria

    "Leggere per comunicare" - L'Istituto Arcuri soggetto attuatore del Piano per il diritto allo studio della Regione Calabria

    L'Istituto"Ugo Arcuri" con il progetto "Leggere per comunicare" è uno dei due soggetti attuatori - l'altro è la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università della Calabria (UNICAL) con il progetto "Leggere per capire, leggere per fare" - del Piano 2009 per il diritto allo studio (L.R. 27/85-Azione 4- Progetto Lettura e competenze linguistiche) selezionati dalla Regione Calabria. Il risultato dell'avviso pubblico al quale partecipavano anche il Dipartimento di Scienze storiche, giuridiche, economiche e sociali dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria, il Dipartimento PAU della stessa università e l'UNLA ha evidenziato la validità del progetto (referente scientifico Aurora Delmonaco) elaborato dalla sezione didattica dell'Istituto "Arcuri". A partire dall'inizio del corrente anno scolastico l'Istituto darà avvio alla gestione del progetto che prevede la partecipazione di venti istituzioni scolastiche delle cinque province calabresi ed il coinvolgimento di oltre 400 studenti, 63 docenti interni e circa venti esperti di didattica laboratoriale.

    Notizia di: Istituto "Ugo Arcuri" per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea in provincia di Reggio Calabria - Cittanova


  • 5/9/2010, ore 11:00 - Bologna, Collegio Erasmus, Via de' Chiari 8

    The Transition from an Emigration Country to an Immigration Country - Una transizione italiana: da paese di emigrazione a paese di immigrazione

    Seminario-tavola rotonda, nell'ambito del progetto congiunto EUROPAEUM-ISHA-EUROCLIO Connecting Europe Through History - Experiences and Perceptions of Migrations in Europe. Quali riflessi ha avuto tale transizione sulla formazione storica degli studenti e, più in generale sulla scuola? Alcuni formatori e insegnanti di storia italiani condivideranno le loro esperienze con i colleghi italiani e stranieri. I partecipanti saranno impegnati in una discussione su "buone pratiche" e strategie di inclusione. Il seminario si svolgerà dalle 11:00 alle 16:30. A seguire, per chi fosse interessato, la presentazione della Summer School di EUROPAEUM, Media, Europe & Democracy. Il seminario si svolgerà in parte in inglese e in parte in italiano. E' garantita la traduzione consecutiva dall'inglese all'italiano. Data la limitata capienza della sala, saranno accolte soltanto 20 iscrizioni. Coloro che desiderano partecipare sono perciò pregati di iscriversi presto, inviando una mail a landis@landis.191.it Per scaricare il programma:

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 5/9/2010, ore 21:00 - Festa Reggio - Spazio loft, Reggio Emilia

    Presentazione del libro "Il primo giorno d’inverno”

    Interviene Loris Mezzetti, giornalista Rai Saranno presenti gli autori.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 5/9/2010, ore 00:00 - ISREC Macerata

    Before and beyond Auschwitz vola in Europa

    L’Istituto storico della resistenza e dell’età contemporanea di Macerata e il suo Osservatorio di genere si sono aggiudicati un progetto nell’ambito di un programma europeo, l’“Active European remembrance”. Il progetto intitolato Before and beyond Auschwitz trae ispirazione da un convegno internazionale realizzato a Macerata nel 2010 dall’Isrec-Osservatorio di genere e dal Dipartimento di Scienze della Comunicazione dell’Università di Macerata in collaborazione con l’Assemblea Legislativa delle Marche, l’Anpi-Comitato provinciale di Macerata, il Comune di Macerata, il Comune di Recanati, il Comune di Caldarola e il Comune di Tolentino. Grazie a quell’esperienza e agli stimolanti spunti di riflessione sollevati dagli studiosi durante i lavori del convegno, nasce l’idea di ampliare il dibattito sulla memoria di Auschwitz ma anche sulla democrazia e sulla cittadinanza europea, attraverso la pubblicazione di due opere collettanee in lingua italiana e l’elaborazione, cura e grafica di un estratto delle stesse in lingua inglese, contenente gli abstract di tutti i saggi pubblicati nei volumi e di dieci saggi integrali da pubblicare sul web. Before and beyond Auschwitz ha subito incontrato l’entusiasmo di diverse associazioni ed istituzioni italiane ed internazionali che hanno accettato di sostenere a vario titolo il progetto e di partecipare in qualità di partner: il Dipartimento di Scienze della Comunicazione dell’Università di Macerata; il Comune di Macerata; l’Anpi-Comitato provinciale di Macerata; il Department of Modern Languages della Utrecht University; il Transnational Memories research group della Faculty of Humanities della Utrecht University; la Bangor University (UK); l’University of Edimburgh (UK); la Facultad de Geografía e Historia, Universidad de Oviedo (España); la Fondazione ARTEM di Bratislava. L’Istituto storico della resistenza e dell’età contemporanea di Macerata - Osservatorio di genere si occuperà di coordinare l’intero progetto, mentre il Dipartimento di Scienze della Comunicazione dell’Università di Macerata contribuirà con un cofinanziamento alla pubblicazione dei volumi e, insieme al Comune di Macerata e all’Anpi di Macerata, parteciperà all’organizzazione di una giornata di studio in occasione del Giorno della memoria 2011. Il Department of Modern Languages della Utrecht University, la Bangor University (UK) e la Facultad de Geografía e Historia, Universidad de Oviedo (España) invece ospiteranno tre giornate di studio in cui sarà possibile da una parte presentare i volumi e dall’altra promuovere una riflessione sulla democrazia e sulla cittadinanza europea, attraverso la condivisione di valori e di momenti storici che hanno segnato l’origine ed i principi dell’Europa stessa. Tutte le associazioni e le istituzioni partner del progetto si impegneranno nella diffusione e nella promozione del progetto e in particolare provvederanno a pubblicare la brochure in inglese sottoforma di ipertesto sui propri siti web. Il progetto vuole non solo mantenere vivo il ricordo di Auschwitz, rivitalizzando un’idea di memoria non meramente conservativa che tenti di stabilire raccordi con l’oggi, ma anche e soprattutto offrire alle nuove generazioni italiane ed europee strumenti comprensibili per una lettura più consapevole della storia recente.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 2/9/2010, ore 18:30 - Fortino S. Antonio - BARI

    L'( settembre in Puglia

    In occasione della ristampa del volume dell'IPSAIC, a cura di Vito Antonio Leuzzi e Giulio Esposito, L'8 settembre in Puglia e Basilicata, ed. Dal Sud, Bari, si terrà - con il patrocinio del Comune di Bari - un incontro dibattito con gli autori. Saluti: Presidente della regione Puglia, N. Vendola, Sindaco di Bari, M. Emiliano; Relatore: Luciano Sechi. Interverrano: Giorgio Salamanna (Pres. sezione Anpi); Pasquale Trizio ( Pres. ass. Marinai d'Italia) Francesco Mariani (Pres. Autorità portuale)

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 31/8/2010, ore 00:00 - Grosseto

    In ricordo del Sindaco Renato Pollini

    L'ISGREC ricorda con affetto e stima l'ex Sindaco di Grosseto, Renato Pollini, recentemente scomparso. Nel nostro sito internet. l'omaggio all'uomo e al politico: http://www.isgrec.it/eventi/pollini.htm

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 29/8/2010, ore 00:00 - Festa Reggio - Spazio loft, Reggio Emilia

    Presentazione del libro "L'egemonia sottoculturale. L'Italia da Gramsci al gossip"

    Interviene Mirco Carrattieri, presidente Istoreco Letture Laura Pazzaglia, attrice Proiezione di spezzoni da Videocracy - Basta apparire, di Erik gandini Sarà presente l’autore

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 29/8/2010, ore 18:00 - ESU Venezia – sala polivalente “A. Nardocci”, Palazzo dei Pompieri - Calle larga Foscari, Dorsoduro 3861 – Venezia

    "Oltre il giardino" - Evento collaterale 12 Mostra Internazionale di Architettura

    L'Iveser è tra i soggetti che hanno collaborato all'evento collaterale della 12a Mostra Internazionale d’Architettura - la Biennale di Venezia “OLTRE IL GIARDINO - UN GIARDINO GLOBALE". Il giardino come luogo ideale dell’abitare, come spazio ove vivere un rapporto intimo e creativo con la natura, promosso dall'Ass. Culturale Gruppo Giovani Pittori Spilimberghesi in collaborazione, con il patrocinio e il sostegno di numerose realtà culturali, istituzionali, economiche e sociali; per vedere il progetto, il programma e gli espositori, i contatti, le sedi e orari clicca sul link sottostante

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 29/8/2010, ore 00:00 - Scuola Normale di Pisa

    Partecipazione dell'ISGREC alla Summer School "Capire gli stermini per una didattica della Shoah", in preparazione del viaggio della Memoria 2011

    Ormai da anni la Regione Toscana riconosce nello studio della Shoah e degli stermini del Novecento un momento educativo fondamentale della formazione scolastica, e si impegna da anni a promuove la formazione degli insegnanti su questi temi; sono oltre 500 quelli che, dal 2002 ad oggi, si sono “formati” attraverso la partecipazione ai seminari che hanno preceduto e preparato ciascuna edizione del Treno della Memoria. Quest'anno sono quasi 100 gli insegnanti che accompagneranno 500 studenti degli Istituti di istruzione superiore di secondo grado della Toscana in occasione della settima edizione del Treno della memoria, che partirà da Firenze con destinazione Auschwitz il prossimo 24 gennaio 2011.  Dal 29 agosto partirà la Summer School, un percorso scientifico e culturale, il cui scopo è trasmettere conoscenze storiche ed apprendimenti metodologici e didattici da consegnare ai ragazzi, per metterli in condizione di affrontare il viaggio della Memoria preparati ed informati, per farlo diventare esperienza ricca e autentica. L’iniziativa, nata su impulso della Regione Toscana, viene realizzata in collaborazione con la Scuola Normale Superiore di Pisa, il Forum per i problemi della pace e della guerra e l’Ufficio Scolastico Regionale della Toscana. Partecipano alla Summer School anche le responsabili della sezione didattica dell'ISGREC: Luciana Rocchi, Laura Benedettelli e Elena Vellati.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 28/8/2010, ore 21:00 - Pertuso (AL)

    65° anniversario della battaglia di Pertuso

    Sabato 28 agosto Ore 21:00 - Pertuso (presso la Stele) OFFICINE PAPAGE presenta Agnese Odiosa Agnese Regia e direzione drammaturgica di Marco Pasquinucci. Drammaturgia e suono di Davide Tolu Con: Stefania Maschio Matteo Manetti Marco Pasquinucci Domenica 29 agosto Ore 10:30 - Antica Locanda di Pertuso Raduno partecipanti e formazione corteo Deposizione corona alla Stele della Divisione Pinan-Cichero Ore 10:45 Saluto delle Autorità Benvenuto del Sindaco di Cantalupo L. Gian Piero Daglio Sindaco di Novi L. Lorenzo Robbiano Testimonianze di un partigiano

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 27/8/2010, ore 21:00 - Boleto-Madonna del Sasso (Vb), Circolo Arci dei lavoratori

    Incontro su Nello Olivieri

    Intervento di Enrico Pagano, direttore dell'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", sul tema "Un comandante partigiano venuto dalla Lunigiana. Storia di Nello Olivieri".

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 27/8/2010, ore 00:00 - hfhcfhfhf

    sdsdsdsds

    sdsdsd

    Notizia di: Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea - L'Aquila


  • 25/8/2010, ore 17:00 - Torre Camigliati di Camigliatello Silano (CS)

    Incontri nel Parco Old Calabria– Estate 2010 – 9ª edizione

    La Nave della Sila – Le giornate dell’emigrazione – La stampa dell’emigrazione. Presentazione del volume di Pantaleone Sergi, Stampa Migrante, Giornali della diaspora italiana e dell’immigrazione in Italia, Rubbettino, 2010 La stampa etnica ebbe il suo massimo splendore all’apice della presenza italiana nei singoli paesi di emigrazione. Fogli di ogni tipo, periodicità e orientamento, dall’Ottocento in poi sono apparsi laddove le navi conducevano ogni settimana migliaia di disperati partiti in cerca di una nuova vita e di una patria di adozione. Anche gli immigrati in Italia hanno dato vita a una loro stampa. In questo volume viene condotta un’indagine “a specchio”, che può aprire nuovi spunti e inediti scenari di analisi per la storiografia sui movimenti migratori di massa, tra le pagine ingiallite dei periodici dell’emigrazione italiana e quelle fresche dell’inchiostro dell’immigrazione in Italia

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 25/8/2010, ore 21:15 - Roselle, Cava di Pietra

    Conversazione con GIULIANO AMATO presidente del Comitato Nazionale dei Garanti per le Celebrazioni del 150° dell’Unità d’Italia

    Il 25 agosto, ore 21.15, presso la Cava di Pietra di Roselle, si terrà la conversazione con GIULIANO AMATO presidente del Comitato Nazionale dei Garanti per le Celebrazioni del 150° dell’Unità d’Italia. Partecipano ANDREA PURGATORI giornalistainviato speciale del Corriere della Sera, sceneggiatore, e ADOLFO TURBANTI presidente Isgrec

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 24/8/2010, ore 9:30 - Arcevia (Ancona)

    Scuola Estiva di Arcevia 2010

    Le storie d'Italia nel curricuolo verticale (dal paleolitico al presente) dal 24 al 28 agosto 2010 Arcevia, Istituto Comprensivo di Arcevia XVI corso di aggiornamento sul curricolo delle operazioni cognitive e delle conoscenze significative in storia Iniziativa in collaborazione con Comune di Arcevia, Istituto Comprensivo di Arcevia e Scuole in Rete, Associazione Clio '92, Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, Provincia di Ancona, Sistema Museale Provincia di Ancona, ANPI di Arcevia Il corso è riconosciuto dal MIUR Per le iscrizioni, per le notizie sugli alberghi e sulla ristorazione, per i i collegamenti automobilistici per Arcevia, per gli aggiornamenti eventuali del programma, visitare i siti www.cadnet.marche e www.clio92.it e info presso la Segreteria dell'IC di Arcevia 07319213 - 07319204

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 24/8/2010, ore 19:30 - Roselle, Cava di Pietra

    VITE MIGRANTI. Presentazione dello studio di ALESSIO MAGNANI

    Nell'ambito di "Verso i cinquant'anni dell'Unità d'Italia", il 24 agosto alle 19:30 si terrà presso la Cava di pietra di Roselle un incontro con il ricercatore Alessio magnani. Le voci di donne e uomini che partirono dall’Amiata nel primo Novecento, i migranti italiani, si riflettono come in uno specchio in quelle dei nuovi migranti, che nel nuovo secolo hanno cercato e trovato lavoro in una terra un tempo troppo povera per darne a chi vi era nato. Attraverso un lungo percorso di ricerca tra memorie di carta e testimonianze raccolte, Alessio Magnani ha rappresentato storie di vita “parallele”, che raccontano di paure e speranze, nostalgia dei paesi d’origine e domanda di accoglienza; vissuti prima nostri, ora degli “altri”. Nato da una tesi di laurea, il lavoro di Alessio Magnani ha trovato nel progetto della Regione Toscana PortoFranco strumenti per affrontare il tema attuale del rapporto tra culture “altre”, portandovi il contributo di uno studio che è anche un invito a estrarre dall’oblio frammenti del nostro passato, difficili tanto quanto esperienze appartenenti al presente dell’ “altro”.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 22/8/2010, Ancona, Senigallia, Filottrano, Camerano, Numana

    Lezioni di storia

    terza edizione 2010 dal 22 agosto al 17 settembre 2010 Cinque incontri per rivivere un evento, respirare l'atmosfera di un'epoca, rievocando fatti cruciali della nostra storia. Iniziativa in collaborazione con Provincia di Ancona, Comuni di Ancona, Senigallia, Filottrano, Camerano, Numana e Associazione marchigiana attività culturali

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 22/8/2010, ore 21:00 - Festa Reggio - Spazio loft

    Presentazione del libro "Voltare Pagina. Il Giornalismo reggiano dopo la Liberazione. In ricordo di Giorgio Morelli «Il Solitario»

    a cura di Glauco Bertani e Mirco Carrattieri, RS-Libri 2010 Atti del convegno&#8232;”Voltare pagina: il giornalismo reggiano dopo la Liberazione (1945-1951)” Venerdì 6 giugno 2008. &#8232;Sala del Tricolore. Municipio di Reggio Emilia Interviene Mario Monducci Saranno presenti i curatori del volume e gli autori dei saggi.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 19/8/2010, Torre Camigliati di Camigliatello Silano (CS)

    Titolo : Incontri nel Parco Old Calabria– Estate 2010 – 9ª edizione

    La Nave della Sila – Le giornate dell’emigrazione – Partenze senza ritorno. Questo incontro è dedicato a tutti coloro che hanno vissuto la sofferenza della partenza e del distacco. L’occasione ci viene data, dalla celebrazione, ad un anno esatto dalla scomparsa, di Anna Monte di Frascineto, insignita dell’Onorificenza di Cavaliere al Merito dell’Ordine della Repubblica Italiana, conferitale dal Presidente della Repubblica e consegnata dal prefetto di Cosenza il 2 giugno 2009. Gli eredi, Tommaso, Salvatore e Andrea Ferrari hanno voluto donare l’Onorificenza al Museo La Nave della Sila, perché, con il suo ricordo ed esempio, possa dare voce al dolore di tutte quelle mogli e madri che hanno vissuto con estrema sofferenza e difficoltà di ogni genere, la triste epopea dell’emigrazione. In questa occasione vogliamo anche ricordare i drammatici movimenti migratori delle genti partite da San Giovanni in Fiore raccontate nel libro di Vincenzo Gentile, La Calabria strappata, l’emigrazione transoceanica dal sogno americano all’incubo di Monongah, LibrAre, 2009 Introduce VITTORIO CAPPELLI, docente di storia contemporanea, Università della Calabria (Comitato Scientifico dell'ICSAIC). Intervengono Tommaso Ferrari e Vincenzo Gentile Conclude il presidente della Provincia di Cosenza

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 19/8/2010, ore 15:00 - Museo Storico - Mosca

    Emigrati pugliesi dagli USA ai gulag di Stalin

    Presso il Museo Storico di Stato a Mosca il 19 agosto 2010 si è tenuto un seminario di studi in cui è stata presentate le traduzione russa delle memorie di Thomas Sgovio, "Dear America!" (già tradotta in italiano dalla edizioni dal Sud, 2009). Il saluto ai partecipanti è stato portato da Alekei Konstantinovich Levkin, direttore del Museo Storico di Stato. Sono intervenuti: Natalia Dmitrievna Solzhenitsyna (vedova del grande scrittore dissidente Solzhenitsin), Waldemaro Morgese (Dir. Teca Mediterraneo - Regione Puglia); Vito Antonio Leuzzi (IPSAIC) Martin Ederer (Buffalo University) Sergei Vladimirovic Juravlov, professore di scienze storiche nell’Istituto di Storia della Russia, Martin Ederer, professore di storia nella Buffalo State University di New York, padre Secondo Casarotto, parroco della St. Anthony Church di Buffalo, Adriano dell’Asta, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura in Mosca, Marina Naumova, ricercatrice del Museo Storico di Stato. Lucia Caracci Cullens (Vice Console Buffalo N-Y)

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 18/8/2010, ore 22:00 - Roselle, Cava di Pietra

    RISORGIMENTO E ITALIA UNITA: STORIA E USI PUBBLICI

    Nell'ambito del programma "Verso i cinquant'anni dell'Unità d'Italia", organizzato nella cornice della Cava di Pietra di Roselle, il 18 agosto alle ore 22 si terrà la lezione in forma di dialogo "RISORGIMENTO E ITALIA UNITA: STORIA E USI PUBBLICI" di Luciana Rocchi, direttrice Isgrec, con la partecipazione di Flavio Fusi, caporedattore Esteri del Tg3

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 6/8/2010, ore 21:30 - Principina a Mare (GR)

    "Dall'Unità al fascismo, Dalla Repubblica alla Costituzione". Incontro con Luciana Rocchi

    Il 6 agosto 2010, nel quadro dell'iniziativa "Gli incontri di Piazzetta Tiburzi", è previsto alle ore 21:30 presso il Centro Commerciale di Principina a Mare un incontro con la prof.ssa Luciana Rocchi sul tema "Dall'Unità al fascismo, Dalla Repubblica alla Costituzione". L'iniziativa è organizzata dal gruppo "L'Airone cinerino" - Amici di Principina a Mare

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 6/8/2010, Postua (Vc), Centro comunale polivalente

    L'alba che segnò d'iride i biancospini

    Enrico Pagano, direttore dell'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" presenta agli ospiti francesi del Comune di Postua la mostra permanente da lui curata "L'alba che segnò d'iride i biancospini. La storia e i luoghi dei partigiani della XII divisione Nedo", realizzata dall'Isrsc Bi-Vc in collaborazione con l'Anpi Valsessera e l'Amministrazione comunale di Postua, in occasione del 65° anniversario della Liberazione.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 3/8/2010, ore 18:00 - Venezia, Riva Sette Martiri

    Commemorazione eccidio Sette Martiri

    Il giorno 3 agosto 2010, alle ore 18.00, sarà ricordata la ricorrenza dell'eccidio dei Sette Martiri avvenuto il 3 agosto 1944 per mano nazista. Il corteo partirà alle ore 18.00 dalla sede dell'Anpi di via Garibaldi per percorrere via e viale Garibaldi ed arrivare al monumento alla Partigiana veneta di Murer, dove verrà deposta una corona d'alloro. Il corteo riprenderà per Riva sette Martiri e si concluderà sotto la lapide con gli interventi del vicesindaco di Venezia Sandro Simionato e di Maria Teresa Sega dell'Iveser.

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 2/8/2010, ore 10:00 - Como, piazza San Fedele

    85 suoni di silenzio

    Commemorazione del trentennale della strage alla stazione di Bologna nell'ambito del progetto Memoria e verità. Alle 10 incontro sul sagrato della basilica di San Fedele, alle 10,25 suoneranno 85 rintocchi di campana. Partecipano Associazione Casa della Memoria Brescia, Fondazione Carlo Perini Milano, Associazione familiari delle vittime Piazza Fontana Milano, Associazione delle Vittime della Strage di Bologna, Istituto di Storia Contemporanea Pier Amato Perretta Como. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 31/7/2010, ore 18:00 - Bologna, Sala Borsa Piazza Nettuno 3

    Io sono testimonianza. Ritratti di sopravvissuti a trent'anni dalla strage del 2 agosto 1980.

    Inaugurazione della mostra fotografica Io sono testimonianza, ore 18 in Sala Borsa, a Bologna. Nel trentesimo anniversario della strage alla stazione di Bologna, Isrebo ha ideato e organizzato una mostra fotografica che coinvolge alcuni tra i sopravvissuti alla strage della stazione di Bologna e consegna alla memoria pubblica un ritratto fotografico della persona e di un "oggetto" che fa da traccia del tempo passato. 12 pannelli tra fotografie e pannelli storici, con traduzione in lingua inglese, sono messi in mostra in Sala Borsa dal 31 luglio al 7 agosto. Maggiori informazioni sul sito di Sala Borsa e sul sito di Isrebo. La mostra è stata realizzata con il contributo di Coop Ansaloni e col sostegno di Sala Borsa. Fotografie di Martino Lombezzi, testi storici di Cinzia Venturoli, coordinamento del progetto a cura di Isrebo. La mostra sarà proposta ai comuni della provincia di Bologna per dare solennità al trentennale della strage alla riapertura dell'anno scolastico e sarà a fine settembre a San Giovanni in persiceto e l'8 ottobre ad Anzola dell'Emilia.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 28/7/2010, ore 18:00 - ditta TEREX (ex Officine "Reggiane"), reggio Emilia

    67° Anniversario dell' eccidio delle "Reggiane" - Commemorazione

    Saranno ricordate le vittime:Antonio Artioli, Vincenzo Bellocchi,Nello Ferretti, Eugenio Fava, Armando Grisendi, Gino Menozzi, Osvaldo Notari,Domenica Secchi, Angelo Tanzi. Le vittime furono uccise dal fuoco di un battaglione di bersaglieri. Avevano dato vita, insieme ai loro colleghi, ad una manifestazione per chiedere la fine della guerra, sfidando le disposizioni estremamente ferree firmate da Badoglio. Corteo dei Gonfaloni del Comune della Provincia e delle bandiere delle Associazioni Partigiane e Sindacali dall'ingresso delle Officine alla lapide Deposizione di corone alla presenza delle Autorità cittadine Saluto di Graziano Del Rio - Sindaco di Reggio Emilia Interventi di Piero Rragazzini - Segretario Nazionale CISL Delegato RSU Fantuzzi - Reggiane Recita per voce e pianoforte dedicata ai Martiri del 28 luglio '43 Il vento sulle labbra Maria Antonietta Centoducati - voce recitante Ovidio Bigi - Pianoforte Le iniziative sono promosse da: Comune di Reggio Emilia, Provincia di Reggio Emilia, Confederazioni Sindacali CGIL CISL UIL, Associazioni Partigiane ANPI ALPI-APC, Circoscrizione Nord Est, Comitato ex Operai ed Impiegati delle Reggiane, Comitato Provinciale Democratico Costituzionale

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 28/7/2010, ore 21:00 - Piazza Domenica Secchi, reggio Emilia

    Presentazione del monumento dedicato ai Martiri delle Reggiane

    Interverranno Franco Corradini - Assessore alla Coesione Sociale Nando Rinaldi - Direttore di Istoreco Annalisa Govi - Docente di Italiano del CTP Le iniziative sono promosse da: Comune di Reggio Emilia, Provincia di Reggio Emilia, Confederazioni Sindacali CGIL CISL UIL, Associazioni Partigiane ANPI ALPI-APC, Circoscrizione Nord Est, Comitato ex Operai ed Impiegati delle Reggiane, Comitato Provinciale Democratico Costituzionale

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 28/7/2010, ore 21:30 - Piazza Domenica Secchi, Reggio Emilia

    Proiezione del videodocumentario «Noi non vogliamo lavorare per la guerra»

    realizzato da Alessandro Scillitani La proiezione fa parte delle iniziative per celebrare l'eccidio del 28 luglio 1943 alle "Reggiane” A seguire una testimonianza dei partecipanti ai corsi di lingua italiana del CTP (Centro Territoriale Permanente di Reggio Emilia)

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 28/7/2010, ore 22:00 - Piazza Domenica Secchi, Reggio Emilia

    Amarcord - un secolo di canzoni italiane

    Concerto di Paolo Messori Il concerto fa parte delle iniziative per commemorare le vittime dell'eccidio del 28 luglio 1943 alle "Reggiane”

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 28/7/2010, ore 21:00 - Festa Reggio - Spazio loft, Reggio Emilia

    Presentazione del libro "Dalla vecchia Reggio al mondo nuovo. Economia, società e primo socialismo a Reggio Emilia 1886-1901"

    Intervengono Carlo Pellacani, vice presidente Istoreco Renzo Testi, storico della Cooperazione Gianni Prati, presidente Circoscrizione Sud Saranno presenti i curatori.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 27/7/2010, Ancona

    E' uscito il nuovo fascicolo della rivista dell'Istituto Storia Marche "Storia e problemi contemporanei"

    Il Portogallo e la transizione alla democrazia Storia e problemi contemporanei n.54, a.XIII, maggio-agosto 2010

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 26/7/2010, ore 13:00 - Venezia

    "Risorse online": nuova sezione del sito dell'Iveser

    Da oggi nel sito web dell'Istituto è attiva la nuova sezione "Risorse online" dove si può liberamente accedere per consultare tutta una serie di materiali digitali e interattivi, video, testi, presentazioni, documenti; un'importante evoluzione per divulgare anche i risultati di alcuni rilevanti progetti realizzati dall'Iveser nel corso di questi anni, un ambito di intervento - quello delle applicazioni tecnologiche e multimediali - che è nostra intenzione potenziare e perfezionare nell'immediato futuro. Per accedere clicca al link sottostante

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 24/7/2010, ore 17:30 - Gagliole (MC)

    Donne e lavoro

    Sabato 24 luglio 2010, ore 17,30 Centro di Aggregazione sociale del comune di Gagliole (MC) piazza Matteotti Presentazione del libro "Ai margini della storia. Percorsi individuali e collettivi delle donne in provincia di Macerata" Il dibattito, incentrato sui temi relativi al lavoro femminile, vedrà la partecipazione di: Annalisa Cegna (direttrice ISREC Macerata) - curatrice del volume Rossella Marinucci (segretaria provinciale FIOM) Claudia Santoni (università di Macerata)

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 23/7/2010, ore 21:30 - Roselle (GR), Cava di pietra

    "L’Anima della terra (vista dalle stelle)", con Margherita Hack

    Fondazione Grosseto Cultura e ISGREC organizzano: "L’Anima della terra (vista dalle stelle)", con Margherita Hack e Ginevra Di Marco. Venerdì 23 luglio 2010, alle ore 21:30, presso la CAVA – Parco di Pietra di Roselle, andrà in scena "L’Anima della terra (vista dalle stelle)", il viaggio dell’uomo attraverso la terra, uno spettacolo di parole e musica che indaga il rapporto tra noi e l’universo che ci accoglie. Protagoniste di eccezione, Margherita Hack e Ginevra Di Marco. Informazioni e contatti: Fondazione Grosseto Cultura Via Bulgaria, 21 Tel./Fax. 0564/453128

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 19/7/2010, ore 9:00 - Venezia, sede Iveser

    Sospensione estiva

    S'informano soci, amici, navigatori, che dal 19 luglio al 20 agosto 2010 l'Istituto resterà chiuso per la pausa estiva; per comunicazioni o informazioni scrivere all'indirizzo info@iveser.it (la posta la leggiamo sempre...). Ci risentiamo a fine agosto: in cantiere c'è un ricco programma di iniziative tra settembre e ottobre 2010. Buone vacanze...

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 19/7/2010, ore 17:30 - ex Cinema Savoia, via 4 novembre 14, Aci Catena

    Per qualche dubbio in più: da Una giornata particolare a Concorrenza sleale – Ettore Scola incontra gli studenti.

    Nell'ambito del Festival del cinema del Mediterraneo - CineNostrum 2010: «Se permettete parliamo di Scola» - invitiamo tutti a partecipare al dibattito: Per qualche dubbio in più: da Una giornata particolare a Concorrenza sleale – Ettore Scola incontra gli studenti. coordina: Rosario Mangiameli. nel link in allegato troverete il programma completo del festival

    Notizia di: Istituto Siciliano per la Storia dell'Italia Contemporanea "Carmelo Salanitro" - Catania


  • 15/7/2010, ore 21.00 - Biblioteca Panizzi - via Farini, 3 (Reggio Emilia) Ciclo: Vittime di Pace. La Notte della Repubblica

    Alex Boschetti presenta La strage di Bologna

    Anni Settanta. Anni di importanti conquiste civili, ma anche di drammatica violenza politica. Per cercare di leggere una stagione molto vicina, e assai controversa, della nostra storia più recente, il Comune di Reggio Emilia organizza il ciclo Vittime di pace. La notte della Repubblica. Il "caso Moro". L’omicidio da parte delle Brigate rosse del vicedirettore de "la Stampa" Carlo Casalegno. L’assassinio dell’"eroe borghese" Giorgio Ambrosoli su mandato di Michele Sindona (e di altri poteri oscuri). La strage di Bologna, oggetto di infiniti depistaggi. Il Dc9-Itavia abbattuto a Ustica. Altrettanti accadimenti tragici, di natura differente, che hanno fatto vittime di pace e hanno fatto calare la lunga, triste "notte della Repubblica". Un ciclo di incontri sulla violenza politica, e sulle trame e le deviazioni, ancora in parte faticosamente da dipanare, della storia italiana contemporanea, dalle quali, non va dimenticato, sono venuti ostacoli decisivi al saldarsi del patto di cittadinanza tra gli italiani (le cui conseguenze viviamo tutti i giorni). Una serie di testimonianze dirette che ci consentiranno di ascoltare le voci provenienti dalla parte di coloro che furono vittime. Con l’avvertenza che ai magistrati e agli storici di professione, naturalmente, spetta il compito di vagliare le memorie e di collocarle nel giusto quadro, ma ripercorrere quelle vicende, in ogni caso, costituisce, a nostro giudizio, anche un dovere etico. Una rassegna che intende utilizzare i vari linguaggi comunicativi della contemporaneità per cercare di capire quanto avvenuto: le parole, innanzitutto, ma anche il teatro e le graphic novel.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 12/7/2010, ore 17:30 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    "Fuga in Francia", di Mario Soldati (1948)

    Il primo appuntamento della rassegna "I difficili dopoguerra" è saltato a causa di un prolungato black out elettrico. Il film di Soldati, "Fuga in Francia", verrà nuovamente proiettato lunedì 12 luglio 2010 alle ore 17,30.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 12/7/2010, Belluno, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza

    Nuovo fascicolo della rivista "Venetica" dedicato a Mario Rigoni Stern

    È uscito l'ultimo fascicolo di "Venetica" - rivista degli Istituti per la storia della Resistenza di Belluno, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza - Le stagioni del Mario dedicato a Mario Rigoni Stern con altri interessanti saggi e contributi (vedi indice in allegato); per acquistarlo (€ 14; per i soci Iveser € 10) inviare una mail a info@iveser.it

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 9/7/2010, ore 9:30 - Biblioteca delle Arti, piazza della Vittoria, Reggio Emilia

    Il 7 luglio 1960 a Reggio Emilia

    Ore 9.30 Prima sessione: Gli eventi, le cronache Il 7 luglio visto da casa Cervi Un osservatore di eccezione: Lelio Basso, a cura di Carlo de Maria Visto da fuori. Un punto di vista internazionale, a cura di Marzia Maccaferri Dalle carte processuali, a cura di Toni Rovatti Discussant: Massimo Mastrogregori Ore 15.30 Seconda sessione: Le memorie, le rappresentazioni Presiede Andrea Rapini, Università di Modena e Reggio Emilia Il 7 Luglio 1960: la costruzione di un “evento”, a cura di Mirco Carrattieri La memoria pubblica dell’antifascismo, a cura di Emiliano Martinelli Ai confini della piazza: la memoria dei neofascisti e delle forze dell’ordine, a cura di Federico Ferrari e Fabio Villa La memoria sindacale, a cura di Gianfranco Quiligotti Discussant: William Gambetta

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 8/7/2010, Gioia Tauro

    Storie all'interno dei 150 anni dell'Unità d'Italia

    Nell'ambito dei "Caffè letterari 2010" organizzati dall'Associazione Kairos con il patrocinio del comune di Gioia Tauro e la collaborazione dell'Istituto "U.Arcuri" sarà presentato, giovedì 8 luglio, alle ore 19,30, nella splendida terrazza di palazzo Baldari, il volume "Nel recinto dell'inferno. I Calabresi nei lager nazisti" di Rocco Lentini, presidente dell'Istituto. Sono previsti gli interventi della Prof. Milena Marvasi Panunzio, dell'Avv. Renato Bellofiore, Sindaco della città, dell'assessore alla cultura dott.ssa Monica Della Vedova, del dott. Giulio Ierace, sociologo e saggista, che si alterneranno agli intermezzi musicali di Rosa Maria Giovinazzo.

    Notizia di: Istituto "Ugo Arcuri" per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea in provincia di Reggio Calabria - Cittanova


  • 8/7/2010, ore 17:30 - Piazza Stesicoro - Camera del Lavoro, Catania

    Giugno - Luglio '60. Catania Ieri. Il Ricordo di Oggi.

    Terzo appuntamento per ricordare i fatti del luglio '60 a Catania. Alle ore 17:30 in piazza Stesicoro sarà apposta una targa in memoria di Salvatore Novembre, ucciso in quel luogo nel corso delle manifestazioni contro il governo Tambroni. Presso il cortile della CGIL a partire dalle 18.30 si darà spazio all'arte ed alla sua capacità di rivitalizzare la memoria di quella drammatica giornata dell'otto luglio 1960. Programma ore 18.30 presentazione con Angelo Villari, Carlo Ghezzi e Nunzio Di Francesco ore 19 "Cronache da uno sciopero". Letture di Francesco Russo, Valerio Santi, Alberto Mica e Lucia Fossi. Allievi della scuola dello Stabile di Catania "Umberto Spadaro". ore 19.30 "La cuda qualchi vota si fa testa" con Simona Di Gregorio, Gianni Famoso e Ciccio Giuffrida. ore 20.30 "I ribelli" di Mimmo Calopresti

    Notizia di: Istituto Siciliano per la Storia dell'Italia Contemporanea "Carmelo Salanitro" - Catania


  • 7/7/2010, ore 10:00 - Casalecchio di Reno- Bologna

    Mondiali antirazzisti

    Nell'ambito del programma delle iniziative previste per la manifestazione Mondiali antirazzisti in svolgimento dal 6 all'11 luglio a Casalecchio di Reno, presso Bologna, Isrebo organizza nella giornata del 7 luglio la visita guidata a Monte Sole, dalle ore 10 alle ore 17 circa condotta dalla dott.ssa Cinzia Venturoli; al ritorno si svolgerà un dibattito " Voci della resistenza" con testimonianze di partigiani, condotto dal dott. Tito Menzani. Chiuderà la serata la proiezione di filmati sulle tematiche resistenziali. A partire da giovedì 8 luglio Isrebo prenderà parte al torneo di calcetto con una squadra autogestita secondo lo spirito stesso dei Mondiali antirazzisti. Tutte le inziative programmate per il 7 luglio godranno di un servizio di traduzione in inglese e tedesco per garantirne la fruibilità ai partecipanti di origine straniera.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 7/7/2010, ore 17:30 - Roma, Caa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5 Ciclo: I difficili dopoguerra- Tre film per raccontare tre diverse realtà segnate dalla guerra

    Il segreto di Esma, di J.Zbanic (Bosnia Herzegovina, Croazia, Germania, 2006)

    La fine del secondo conflitto mondiale, oltre alle profonde trasformazioni geopolitiche ed economiche, lascia segni profondi nei luoghi e nelle società. Spostamenti forzati di popolazioni, distruzioni e ferite laceranti si accompagnano ai nuovi scenari internazionali caratterizzati dalla supremazia militare e politica delle due superpotenze. Il dopoguerra ci pone anche il problema delle responsabilità e del coinvolgimento con i passati regimi fascista e nazista, un tema cruciale sul quale ci sono state facili rimozioni. Una seconda guerra si è combattuta in Europa dopo il 1945 ed ha coinvolto i paesi dell’ex Jugoslavia lasciando tracce indelebili nelle persone e nei luoghi. Di questi drammi e di questi diversi dopoguerra il cinema ci ha saputo raccontare storie capaci di sollecitare consapevolezza e riflessioni profonde. Terzo appuntamento: "Il segreto di Esma" (J. Zbanic, 2006): una giovane regista bosniaca racconta la storia di Esma, che vive a Sarajevo. A sua figlia Sara ha fatto credere che il padre è morto durante la guerra nella ex Jugoslavia (1992-1995).

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 6/7/2010, ore 17:30 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5 Ciclo: I difficili dopoguerra- Tre film per raccontare tre diverse realtà segnate dalla guerra

    A torto o a ragione, di I.Szabò (Austria, Francia, Germania, Gran Bretagna, 2002)

    La fine del secondo conflitto mondiale, oltre alle profonde trasformazioni geopolitiche ed economiche, lascia segni profondi nei luoghi e nelle società. Spostamenti forzati di popolazioni, distruzioni e ferite laceranti si accompagnano ai nuovi scenari internazionali caratterizzati dalla supremazia militare e politica delle due superpotenze. Il dopoguerra ci pone anche il problema delle responsabilità e del coinvolgimento con i passati regimi fascista e nazista, un tema cruciale sul quale ci sono state facili rimozioni. Una seconda guerra si è combattuta in Europa dopo il 1945 ed ha coinvolto i paesi dell’ex Jugoslavia lasciando tracce indelebili nelle persone e nei luoghi. Di questi drammi e di questi diversi dopoguerra il cinema ci ha saputo raccontare storie capaci di sollecitare consapevolezza e riflessioni profonde. Secondo appuntamento: "A torto o a ragione", di I.Szabò (2002), si svolge a Berlino alla fine del 1945. Il Comitato americano per la denazificazione interroga il direttore d’orchestra Wilhelm Furtwaengler per le sue responsabilità d’artista con il passato regime.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 5/7/2010, ore 17:30 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5 Ciclo: I difficili dopoguerra- Tre film per raccontare tre diverse realtà segnate dalla guerra

    Fuga in Francia, di Mario Soldati (Italia 1948)

    La fine del secondo conflitto mondiale, oltre alle profonde trasformazioni geopolitiche ed economiche, lascia segni profondi nei luoghi e nelle società. Spostamenti forzati di popolazioni, distruzioni e ferite laceranti si accompagnano ai nuovi scenari internazionali caratterizzati dalla supremazia militare e politica delle due superpotenze. Il dopoguerra ci pone anche il problema delle responsabilità e del coinvolgimento con i passati regimi fascista e nazista, un tema cruciale sul quale ci sono state facili rimozioni. Una seconda guerra si è combattuta in Europa dopo il 1945 ed ha coinvolto i paesi dell’ex Jugoslavia lasciando tracce indelebili nelle persone e nei luoghi. Di questi drammi e di questi diversi dopoguerra il cinema ci ha saputo raccontare storie capaci di sollecitare consapevolezza e riflessioni profonde. Primo appuntamento: "Fuga in Francia", di M.Soldati (1948), narra la vicenda di un gerarca fascista, ricercato per crimini di guerra, in fuga dopo il 25 aprile 1945.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 2/7/2010, Cittanova

    APPELLO. Riapriamo il processo Valarioti

    Trent’anni fa, nella notte tra il 10 e l’11 giugno del 1980, la 'ndrangheta di Rosarno uccideva Giuseppe Valarioti, professore di lettere con la passione per l’archeologia, storico, intellettuale organico, segretario del Pci e consigliere comunale di Rosarno che non si è mai sottratto alle responsabilità dell'impegno antimafia, neanche dopo le minacce. Le inchieste non hanno portato alla verità e tutto è stato archiviato lasciando l’omicidio impunito. In allegato l'appello dell'Istituto "Ugo Arcuri" per riaprire il processo Valarioti. Per la diffusione ed eventuale adesione GRAZIE.

    Notizia di: Istituto "Ugo Arcuri" per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea in provincia di Reggio Calabria - Cittanova


  • 2/7/2010, ore 9:00 - Torino, Museo Diffuso (corso Valdocco 4)

    Diritti al Cubo. Un percorso interattivo tra le parole della Democrazia

    Il 2 luglio 2010 apre al pubblico la mostra DIRITTI AL CUBO - Un percorso interattivo tra le parole della Democrazia, progettata e curata dall’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti” e da N!03 studio ennezerotre e realizzata dal Museo Diffuso di Torino, con il sostegno della Compagnia di San Paolo, il contributo della Regione Piemonte e in collaborazione con Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura di Genova. La mostra resterà aperta fino al 19 dicembre e completa il percorso avviato con “I giovani e la Costituzione”, esposizione allestita a Torino nella primavera del 2009, che ha coinvolto numerosi studenti delle scuole medie inferiori e superiori collocate su tutto il territorio piemontese. Nella primavera 2010 la mostra DIRITTI AL CUBO è già stata presentata al pubblico a Genova nella sede di Palazzo Ducale. DIRITTI AL CUBO - Un percorso interattivo tra le parole della Democrazia invita i visitatori a confrontarsi in modo interattivo con la propria e l’altrui percezione dei diritti e dei doveri sanciti dalla Costituzione. Con l’Adesione del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha conferito una speciale medaglia presidenziale al progetto.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 02/7/2010, ore 12:00 - Italia

    Un’iniziativa della Rete Insmli per studenti, ricercatori e docenti del Nord America

    Study of Contemporary History in Italy L’Insmli in collaborazione con The Italian Scientists and Scholars in North America Foundation (ISSNAF), offre a studenti universitari, dottorandi, ricercatori e docenti delle Università degli Stati Uniti e Canada la possibilità di conoscere e utilizzare la ricca documentazione di notizie, fonti e studi delle proprie biblioteche e dei propri archivi (cartacei e fotografici), relative alla storia italiana del Novecento con particolare riferimento alle seguenti aree di ricerca: (a) Fascismo e antifascismo (b) Colonialismo e post-colonialismo (c) Seconda guerra mondiale e Resistenza (d) Storia degli Ebrei e dell'Olocausto in Italia (e) Storia del movimento operaio e delle lotte sindacali (f) Mafia, Terrorismo e Anni di piombo (g) Donne e militanza politica (XX sec.) (h) Memoria pubblica e memoria privata: luoghi, musei, linguaggi e simboli Per saperne di più clicca sul link sottostante.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 1/7/2010, ore 00:00 - Novara

    Orario estivo

    Durante i mesi di luglio e agosto l'Istituto di Novara osserverà un orario ridotto e sarà aperto al pubblico solo al mattino, sempre dal lunedì al venerdì, dalle 8,30 alle 12,00. Ci scusiamo anche per alcuni disservizi o limitazioni che potranno verificarsi soprattutto in biblioteca e archivio. Nella settimana dal 16 al 20 agosto (riapetura lunedì 23) l'Istituto resterà chiuso.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 1/7/2010, Genova

    Rivista Storia e memoria Numero 1 - anno 2010

    RIVISTA STORIA E MEMORIA Numero 1 - anno 2010 PROCESSI AI NAZISTI - CRIMINI DI GUERRA NEGLI ATTI DEL TRIBUNALE MILITARE DI LA SPEZIA Indice: MARCO DE PAOLIS - Crimini di guerra nazisti negli atti giudiziari del Tribunale militare di La Spezia COMMEMORAZIONE DELL'ECCIDIO DEL FORTE DI SAN MARTINO SALVATORE SCOPPA - Il coraggio del tenente Giuseppe Avezzano Comes RENZO PARODI - Quel 14 Gennaio 1944 PAOLO BATTIFORA - Alessandro Fersen tra impegno politico e attività giornalistica nel primo dopoguerra ANNA MARSILII - Gaetano Perillo e la rivista "Il Movimento operaio e socialista" GIORGIO GRIMALDI - La resistenza italiana e gli Alleati in due recenti contributi storiografici

    Notizia di: Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Genova


  • 30/6/2010, ore 00:00 - Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 30/6/2010, ore 21:00 - Macerata

    Canzone d'autore, canzone politica

    Mercoledì 30 giugno 2010 66° anniversario della LIBERAZIONE DI MACERATA Ore 21,30 – Cortile del palazzo municipale (piazza della Libertà, 3) Presentazione del libro: CANZONE D'AUTORE, CANZONE POLITICA Saranno presenti i curatori: Mattia Ernani Chiara Malerba Massimo Papini Interverranno: Francesco Scarabicchi (poeta) Marino Severini (musicista e autore) Coordinerà l’incontro: Annalisa Cegna (direttrice ISREC Macerata) Nel corso della presentazione Marino e Sandro Severini dei Gang eseguiranno alcuni dei brani citati nell’opera.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 30/6/2010, ore 00:00 - Alessandria

    E' uscito il numero 47 del Quaderno di Storia Contemporanea

    E' disponibile presso il nostro istituto e le principali librerie il 47° Quaderno di storia contemporanea. Seppur di natura miscellanea, questo numero della rivista si caratterizza per due tematiche tra loro strettamente correlate: lo stato della nostra democrazia e la convivenza fra stranieri ed italiani. I saggi e i contributi di discussione, che pubblichiamo, pur mantenendo il taglio storico, focalizzano alcune problematiche attuali della trasformazione istituzionale, sociale e culturale in corso nel nostro paese e più generale in Europa.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 30/6/2010, ore 9:30 - Ancona

    Lavoro e diritti nei cantieri navali

    Scuola di Dottorato in "Diritto dell'economia". Ciclo di seminari per i dottorandi e laureandi con interessi nel Diritto del lavoro e Relazioni industriali (aperto ad esterni). 30 giugno-1 luglio 2010 1° modulo: Le lotte sociali e l'evoluzione del diritto del lavoro 7 luglio 2010 2° modulo: Storia e identità del sindacalismo nella cantieristica 15-16 luglio 2010 3° modulo: Strategie industriali, organizzazione del lavoro e contrattazione nei cantieri navali italiani. Il ruolo dell'intervento pubblico e il caso Fincantieri Iniziativa promossa dall'Università Politecnica delle Marche - Facoltà di Economia "Giorgio Fuà" - Dipartimento di Scienze Sociali "Donatello Serrani". Con il patrocinio di: Istituto Storia Marche, Eidos-Istituto Europeo di Documentazione e Studi Sociali, Ediesse-I libri del lavoro, FIOM-CGIL

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 29/6/2010, ore 21.00 - Biblioteca Panizzi - via Farini, 3 (Reggio Emilia) Ciclo: Vittime di Pace. La Notte della Repubblica

    Umberto Ambrosoli presenta «Qualunque cosa succeda»

    Anni Settanta. Anni di importanti conquiste civili, ma anche di drammatica violenza politica. Per cercare di leggere una stagione molto vicina, e assai controversa, della nostra storia più recente, il Comune di Reggio Emilia organizza il ciclo Vittime di pace. La notte della Repubblica. Il "caso Moro". L’omicidio da parte delle Brigate rosse del vicedirettore de "la Stampa" Carlo Casalegno. L’assassinio dell’"eroe borghese" Giorgio Ambrosoli su mandato di Michele Sindona (e di altri poteri oscuri). La strage di Bologna, oggetto di infiniti depistaggi. Il Dc9-Itavia abbattuto a Ustica. Altrettanti accadimenti tragici, di natura differente, che hanno fatto vittime di pace e hanno fatto calare la lunga, triste "notte della Repubblica". Un ciclo di incontri sulla violenza politica, e sulle trame e le deviazioni, ancora in parte faticosamente da dipanare, della storia italiana contemporanea, dalle quali, non va dimenticato, sono venuti ostacoli decisivi al saldarsi del patto di cittadinanza tra gli italiani (le cui conseguenze viviamo tutti i giorni). Una serie di testimonianze dirette che ci consentiranno di ascoltare le voci provenienti dalla parte di coloro che furono vittime. Con l’avvertenza che ai magistrati e agli storici di professione, naturalmente, spetta il compito di vagliare le memorie e di collocarle nel giusto quadro, ma ripercorrere quelle vicende, in ogni caso, costituisce, a nostro giudizio, anche un dovere etico. Una rassegna che intende utilizzare i vari linguaggi comunicativi della contemporaneità per cercare di capire quanto avvenuto: le parole, innanzitutto, ma anche il teatro e le graphic novel.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 25/6/2010, ore 00:00 - Verbania

    LETTERALTURA 2010

    LAGO MAGGIORE LETTERALTURA FESTIVAL DI LETTERATURA DI MONTAGNA, VIAGGIO, AVVENTURA Associazione Culturale “LetterAltura” - C/o il Chiostro, Via F.lli Cervi 14 – 28921 Verbania Telefono: +390323581233 – Web Site: www.letteraltura.it Codice Fiscale e Partita Iva: 02052260037 LETTERALTURA 2010 (R)esistenze (R)esistenze, Montagna e spiritualità, Alpinismo, L’asino, Il formaggio, e Montagne d’Europa: questi i percorsi tematici che, seguendo il fil-rouge della montagna, del viaggio e dell’avventura, hanno guidato l’ideazione di alcuni fra gli appuntamenti di LetterAltura 2010. (R)esistenze, con la “R” tra parentesi, significa tante cose, non tutte facili da descrivere. Certi grandi temi, che hanno in sé un portato storico, ma anche sociologico ben presente e vivo, eccedono l’orizzonte limitato di qualunque spiegazione. (R)esistenza è, per esempio, quella del piccolo paese di montagna che non vuole accettare passivamente le regole delle stagioni e si inventa uno stratagemma per “conquistare” il sole. (R)esistenza è la vita difficile di chi non si arrende mai, ma combatte ogni giorno con coraggio e orgoglio, per ricordare a sé e agli altri i propri cari scomparsi in nome della libertà. (R)esistenza è sempre e soprattutto un atto d’amore. Lago Maggiore LetterAltura ripropone, fuor da consunte retoriche, quelle forme di esistenza nelle quali la laboriosa tenacia e l’impegno strenuo sono resistenza in atto. Vivere in montagna in certe condizioni è già di per sé una resistenza. Ne parleremo allora con: lo scrittore Goffredo Fofi in dialogo con il giornalista Erminio Ferrari, il regista canadese David Christensen accompagnato dall’intera comunità di Viganella, gli scrittori Alberto Cavaglion e Roberto Cazzola, la scrittrice Benedetta Tobagi in dialogo con il giornalista Romano Giuffrida e gli scrittori Boris Pahor e Mila Orlic. Ecco gli eventi: Venerdì 25 giugno ore 16.30 a Verbania, Casa Ceretti – Museo del Paesaggio R-Esistere, R-Esistere, R-Esistere Goffredo Fofi dialoga con Erminio Ferrari La libertà non è stare sopra un albero, e la resistenza non è farsi legare all’albero per non cedere al richiamo delle sirene. L’intellettuale, e non solo oggi, né solo in Italia, ha spesso scelto di stare sul ramo più in alto, o si è dato alle sirene del successo e del mercato. La resistenza (a queste e ad altre lusinghe) è ciò che Goffredo Fofi pratica da oltre mezzo secolo: agendo, intervenendo. E soprattutto facendo della cultura un bene condiviso e un’affermazione di libertà. Scendendo, insomma, dall’albero. Venerdì 25 giugno ore 21.00 a Verbania, Cinelandia, Via Lamarmora, 14 Lo specchio Cine-incontro con il regista del film David Christensen e la comunità di Viganella In un remoto angolo del Piemonte sorge il piccolo borgo di Viganella, uno dei rari luoghi in Europa dove la Natura sembra aver reclamato indietro la terra. Tante sono le storie vissute e raccontate, seguendo più di un filo narrativo, giorno dopo giorno, dagli abitanti del paese e della Valle Antrona, e tutte si intrecciano con la storia dello specchio, con il tentativo estremo e quasi onirico di riportare la luce nel proprio piccolo rifugio. Sabato 26 giugno ore 15.00 a Verbania, Sala Rosmini dell’Hotel Il Chiostro C’era una volta la Resistenza Alberto Cavaglion dialoga con Roberto Cazzola Se sono le grandi narrazioni uno degli elementi fondativi delle nazioni, è giusto chiedersi oggi se la Resistenza può finalmente - o ancora - essere considerata un evento in cui tutta una collettività può e vuole riconoscersi. A disposizione ci sono una mole imponente e autorevole di saggistica e un repertorio di narrativa non meno ricco. Alberto Cavaglion e Roberto Cazzola si iscrivono nell’uno e nell’altro filone, e discuteranno la necessità di interrogarsi su come raccontare la Resistenza ai nostri figli.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 25/6/2010, ore 17:30 - Stanze della Memoria, via Malavolti 9, Siena

    SCENARI DI TERRORE: LA SPERANZA DELLA MEMORIA

    Proiezione del videodocumento SCENARI DI TERRORE: LA SPERANZA DELLA MEMORIA Pratiche di resistenza delle comunità nere colombiane alla violenza del narcotraffico Realizzato e prodotto da Catalina Cortes Severino Con la collaborazione di Juan Ricardo Aparicio Intervento di Fabio Dei (Università di Pisa) Sarà presente l'autrice

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza senese - Siena


  • 24/6/2010, ore 20.30 - Circolo ARCI La Locomotiva in via Trieste (stazione ferroviaria) a Osnago Ciclo: La storia e la memoria. Itinerari alla riscoperta della Resistenza

    Estate 1944. La costituzione delle Brigate di montagna. Partigiani a Casatenovo e la 55a Brg. Garibaldi Fratelli Rosselli

    Colloquio con Alessandro Panzeri giovedì 24 giugno alle 20.30 al circolo ARCI La Locomotiva in via Trieste (stazione ferroviaria) a Osnago. Organizzano Archivio comunale memoria locale di Mandello del Lario, ARCI La Locomotiva, Associazione culturale Banlieue, ANPI Brianza Lecchese, Istituto di Storia Contemporanea Pier Amato Perretta.

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 24/6/2010, ore 21:00 - Casa Gandolfi - Via Dei Mille, 26 - Imola

    Le canzoni e la storia. Cinquant'anni di storia italiana (1950-2000)

    Terzo e ultimo appuntamento della rassegna "'900 in giardino. Storie da raccontare, storia da cantare". Una serata di emozioni e di impegno, un vero e proprio spettacolo è quello che ci viene offerto da Paola Contavalli che, per raccontare 50 anni della nostra storia, ha scelto il filo conduttore della canzone. In modo diretto o in forme meno appariscenti, denunciando o nascondendo la realtà, la canzone passa attraverso le vicende storiche, seguendone i percorsi e segnandone le tappe. L’umile e breve componimento che chiamiamo canzone ci accompagna (ci piaccia o no) in ogni momento della nostra vita. Studiosa della canzone nazionale e internazionale, Paola Contavalli spazia dalla canzone popolare e politica alla canzone d’autore. I suoi spettacoli hanno toccato tutti i continenti. Da un emisfero all’altro, ciò che lega il suo lungo itinerario sono soprattutto parole come ‘testimonianza’, ‘riscatto’, ‘poesia’; la poesia che la Contavalli ha sempre cercato anche nelle canzoni. Nota è l’attenzione da lei dedicata alla cultura argentina che si esprime nel mondo del tango. Per questo a Buenos Aires le è stato assegnato uno speciale Diploma d’Onore per le personali interpretazioni delle canzoni-tango, per il lavoro svolto in campo letterario e linguistico, e “per il notevole contributo alla diffusione internazionale della autentica immagine dell’Argentina” (José Pena Suarez). Non solo cantante, la Contavalli abita la scena con la forza e la capacità comunicativa che le viene dallo spessore culturale della sua formazione e dalla vasta esperienza.

    Notizia di: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista - Imola


  • 24/6/2010, ore 14:30 - Biblioteca dell'ISGREC, Grosseto

    STORIE DEL NOVECENTO - Fascismo grossetano: presentazione e discussione dei primi esiti della ricerca di Marco Grilli (ISGREC)

    Il 24 giugno, alle ore 15:30, nel quadro del ciclo di incontri “Storie del Novecento”, si terrà nella Biblioteca dell’ISGREC un seminario nel corso del quale saranno presentati e discussi i primi esiti della ricerca di Marco Grilli (ISGREC) sul fascismo grossetano. Partecipano: Paul Richard Corner (Università degli studi di Siena) Simone Duranti (Scuola Superiore di studi Storici INSMLI) Valeria Galimi (Università degli Studi di Siena) Marco Grilli (ISGREC) Matteo Mazzoni (ISRT) Il seminario è il quarto del ciclo “Storie del Novecento”; il primo incontro si è svolto il 9 dicembre 2009 su “Follia senza manicomio. Culture e pratiche psichiatriche a Grosseto nel Novecento”, a cura di Matteo Fiorani; il secondo, il 30 marzo 2010 su “Fonti e contesti della bonifica lorenese in Maremma. I luoghi attuali della ricerca”, a cura di Lenka Kovarikova; il terzo, il 15 giugno su “In Cambogia. Pedagogia del totalitarismo”, a cura di Claudio Bartalucci. Info: ISGREC, Via De’Barberi 61 – 58100 Grosseto – tel/fax 0564415219 - segreteria@isgrec.it – www.isgrec.it

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 23/6/2010, ore 14:30 - Aula Magna Università di Modena e Reggio Emilia via Allegri 9, Reggio Emilia

    Il Sudafrica in Bianco e in Nero

    «Quando noi sudafricani abbiamo visto come il mondo guardava a Nelson Mandela la nostra statura ha guadagnato un paio di centimetri. Ora che vedremo i mondiali di calcio modellarci di nuovo come nazione, ne guadagneremo almeno quattro!». Desmond Tutu, l’arcivescovo anglicano simbolo insieme a Mandela della vittoria contro la segregazione razziale, ha sintetizzato così il significato che la Coppa del mondo ha per il Sudafrica. In concomitanza dei Mondiali di calcio che vede il nostro paese come vincitore uscente, mercoledì 23 giugno alle 14.30 presso l’Aula magna Pietro Manodori dell’Università di Reggio Emilia, si terrà l’incontro “Sudafrica in bianco e nero”. Per un mese intero il Sudafrica entrerà nelle case di tutto il Mondo, avendo la mirabile opportunità di farsi conoscere ma anche riproponendo i temi e gli eventi che lo hanno segnato durante il secolo scorso. Questo incontro tratterà quindi del significato profondo che lega questo grande paese ed il calcio, senza dimenticare la fondamentale figura di Nelson Mandela, leader della lotta contro l’apartheid. L’evento presieduto da Ildo Cigarini e introdotto da Luigi Grasselli, vede tra gli ospiti principali Thenjiwe Mtintso, ambasciatrice del Sudafrica in Italia e Lucio Caracciolo direttore di Limes, rivista italiana di geopolitica. Parteciperanno inoltre Paolo Borruso dell’Università Cattolica di Milano, Serena Foracchia di Reggio nel Mondo e Mirco Carrattieri di Istoreco. Per ulteriori informazioni www.boorea.it

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 23/6/2010, ore 17:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Le armi della repubblica: dalla Liberazione a oggi

    L'Irsifar invita alla presentazione del volume a cura di Nicola Labanca, "Le armi della Repubblica: dalla Liberazione a oggi", Utet, V volume dell'opera diretta da Mario Isnenghi, "Gli itlaiani in guerra". Ne discutono: Gianluca Fiocco, Nicola Labanca, Giulio Marcon, Leopoldo Nuti, Licio Palazzini, Massimo Paolicelli. Coordina: Agostino Bistarelli.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 23/6/2010, ore 18:00 - Chiostro della Camera del Lavoro, CGIL Catania, via Crociferi 40, Catania

    Giugno - Luglio '60. Catania Ieri. Il Ricordo di Oggi.

    Presentazione del Libro di Andrea Miccichè "Catania, Luglio '60" Ne discuterà con l'autore Rosario Mangiameli a seguire Claudio Longhitano presenterà gli atti del processo contro i manifestanti dell'otto Luglio 1960. Interventi: Igino Ariemma (Fondazione Di Vittorio). Testimonianze: Nicola Musmarra e Santa Giunta.

    Notizia di: Istituto Siciliano per la Storia dell'Italia Contemporanea "Carmelo Salanitro" - Catania


  • 21/6/2010, Bologna, via Sant'Isaia 20, ingresso dal Museo della Resistenza

    La forma di governo e le istituzioni repubblicane

    Nell'ambito dei "Seminari di cultura della Costituzione", Luca Mezzetti interverrà sul tema "La forma di governo e le istituzioni repubblicane". Programma in allegato. Ingresso libero. Info: Luisa Marchini, tel 051 331976 salviamolacostituzione@fastwebnet.it

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 21/6/2010, ore 11:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Due romani nel Giardino dei Giusti

    Le Associazioni della Casa della Memoria e della Storia e Biblioteche di Roma, in collaborazione con l'Ambasciata d'Israele, invitano all'incontro "Due romani nel Giardino dei Giusti", nel corso del quale sarà consegnata ai familiari di Fausto e Bice Staderini l'onorificenza di "Giusti fra le nazioni". Intervengono: il Consigliere dell'Ambasciata d'Israele Rami Hatan, Annabella Gioia, direttore dell'Irsifar e lo storico Giovanni Sabbatucci. Programma completo in allegato.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 21/6/2010, ore 00:00 - Istituto storico di Modena

    Eletti i nuovi 0rgani dirigenti dell'Istituto storico 2010-2013

    In sede assembleare il 18 giugno 2010 sono stati eletti i nuovi organi dell'Istituto storico di Modena che rimarranno in carica fino a giugno 2013. Presidente Giuliano Albarani Vice Presidente Angela Benassi Consiglio Direttivo Giuliano Albarani, insegnante Greta Barbolini, presidente ARCI provinciale Angela Benassi, consulente risorse umane Lorenzo Bertucelli, docente universitario Giulia Bondi, giornalista pubblicista Paola Borsari, insegnante Yuri Costi, Assessore cultura sport e ambiente Comune di Prignano Caterina Dellacasa, assessore promozione della città e del territorio, Comune di Mirandola Tommaso Dondi, ex partigiano, designato dall'ALPI Alessandro Flisi, funzionario, Comune di Carpi Fausto Gianelli, assessore politiche culturali Comune di Pavullo Vilson Marchi, dirigente cooperativo in quiescenza, indicato dalla Legacoop Daniele Mislei, consigliere del Comune di Vignola e dell&#8223;Unione Terre di castelli Alberto Molinari, insegnante Aude Pacchioni, presidente dell'ANPI, designata dall'ANPI Andrea Panaccione, docente universitario, indicato dall'Università di Modena e Reggio Emilia Onelio Prandini, ex senatore, presidente Fondazione Modena 2007 Fiorella Prodi, dirigente sindacale della Cgil, indicata dalla Cgil Maurizio Serofilli, consulente professionale, indicato dalla Provincia di Modena Carlo Alberto Sitta, poeta, designato dalla FIAP Giuliano Zanaglia, operatore culturale, Fanano Comitato Esecutivo Giuliano Albarani, Greta Barbolini, Angela Benassi, Giulia Bondi, Vilson Marchi Collegio Revisori dei Conti Carlo Albano, Adriano Zavatti, Luciana Labanti

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 19/6/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 19/6/2010, Fabriano (Ancona), Oratorio della Carità

    Presentazione del libro "La storia di Alice. La Giovanna d'Arco di Mussolini", di Gianni Scipione Rossi

    Interventi di Aldo Crialesi, Centro Studi don Riganelli Alessandro Moscè, critico letterario Massimo Papini, Istituto Storia Marche A cura di Paolo Boldrini, giornalista Coordina Paolo Notari, giornalista Iniziativa promossa dal Lions Club Fabriano in collaborazione con Società Dante Alighieri, Centro Studi don Riganelli, Università degli Adulti, Libreria Borea, Rubbettino editore, Comune di Fabriano

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 18/6/2010, ore 21:00 - casa della Resistenza di Fondotoce (Vb)

    Classe III B - Presentazione

    Venerdì 18 giugno alle ore 21.00, presso la Biblioteca Aldo Aniasi della Casa della Resistenza di Fondotoce, presentazione della ristampa del libro di Nino Chiovini “Classe III B”, dedicato a Cleonice Tomassetti partigiana fucilata a Fondotoce il 20 giugno 1944 con altri 41 resistenti. Saranno presenti i curatori Gianmaria Ottolini, Mauro Begozzi e Maria Silvia Caffari. Moderatrice: Irene Magistrini

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 18/6/2010, ore 12:00 - Roma

    Lettera del Presidente dell'Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia Oscar Luigi Scalfaro al Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano

    Rendiamo noto il testo della lettera inviato il 16 giugno 2010 dal Presidente dell'Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia Oscar Luigi Scalfaro al Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano.

    Notizia di: Istituto Nazionale Ferruccio Parri. Rete degli istituti per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea - Milano


  • 18/6/2010, ore 16:30 - Carpi, Sala del Consiglio comunale di Carpi

    Assemblea straordinaria dell'Istituto storico di Modena

    L'Assemblea straordinaria dell'Istituto storico di Modena, prevista in prima convocazione per giovedì 17 giugno alle ore 9.00, è convocata per Venerdì 18 giugno 2010 alle ore 16.30 presso la Sala del Consiglio comunale di Carpi. Ordine del giorno: • Resoconto attività 2009-2010 • Programma attività 2010-2011 • Bilancio consuntivo 2009 • Bilancio preventivo 2010 • Elezione consiglio direttivo L’appuntamento annuale con l’Assemblea straordinaria costituisce un passaggio importante della vita associativa dell’Istituto (che festeggia nel 2010 il sessantesimo anno di vita), utile ad una riflessione collettiva sulle politiche culturali, sulle scelte economiche e, soprattutto, sulle prospettive future. L’Assemblea – che dopo la positiva esperienza della “trasferta” a Montefiorino nel 2009, si svolgerà quest’anno a Carpi - avrà il compito di eleggere il nuovo Consiglio direttivo, in carica per il triennio 2010-2013, al quale spetterà poi l’elezione del Presidente. Come da prassi consolidata abbiamo voluto arricchire il nostro momento assembleare con una proposta culturale, che sono sicuro incontrerà il tuo favore e consentirà, anche grazie al momento conviviale conclusivo, un dialogo più informale e proficuo fra amici, soci, dirigenti ed operatori dell'Istituto. Ti proponiamo quindi per la giornata di venerdì 18 giugno, prima dell’Assemblea, una visita guidata alla mostra A noi fu dato in sorte questo tempo. 1938-1947 (www.iltempoinsorte.it), allestita presso l’ex campo di Fossoli; dopo l’Assemblea – che dovrebbe concludersi intorno alle ore 18.30 – una visita ai luoghi carpigiani della Seconda guerra mondiale, cui farà seguito la cena. Per ragioni di tipo organizzativo ti chiedo di segnalare a Mara Malavasi, all'indirizzo mail segreteria@istitutostorico.com o al tel. 059 242377, entro e non oltre mercoledì 16 giugno 2010: - la partecipazione alla visita guidata, dalle 15 alle 16, alla mostra allestita presso il campo di Fossoli (segnalando eventuali difficoltà di trasporto per raggiungere il campo); - la partecipazione alla visita guidata, dalle 18.30 alle 19.30, ai luoghi carpigiani della Seconda guerra mondiale; - la partecipazione alla cena delle 20 (quota pro-capite euro 20 circa). L’occasione mi è infine propizia per invitarti a sottoscrivere o rinnovare l'adesione all'Istituto per il 2010, per poter così partecipare non solo all'assemblea ma alla vita associativa dell’Istituto nel suo complesso. Chi non avesse la possibilità di passare in Istituto prima dell'assemblea può segnalare la volontà di adesione alla segreteria, e ritirare la tessera compilata il giorno stesso dell'assemblea (rivolgersi anche in questo caso a Mara Malavasi, tel. 059 242377, e-mail segreteria@istitutostorico.com).

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 17/6/2010, ore 21:00 - Casa Gandolfi - Via Dei Mille, 26 - Imola

    Parole e immagini, spazi e memoria

    Secondo appuntamento della rassegna "'900 in giardino. Storie da raccontare, storia da cantare". Roberta Giacometti è nata a Imola dove vive, insegna e scrive. È autrice di varie opere: una raccolta di racconti ispirata ai mestieri dal titolo Lavori in corso, il romanzo Pennellate di vita (2006) e Un pugno di sogni - Dieci racconti anni Settanta (2007). Nel 2009 per Emergency ha scritto Dentro fuori. Testimonianze di ex infermieri degli ospedali psichiatrici di Imola. La scrittura della Giacometti trae spesso ispirazione dalla sua città, che esplora in lunghe passeggiate, un esercizio che rende più acuto lo sguardo e muove la riflessione. È soprattutto il caso di Imola da raccontare. Sguardi ritratti ricordi (Bacchilega Editore, 2009). Molte voci e molti sguardi si incontrano infatti in questo libro, in cui tuttavia l’autrice fa sempre salvo il proprio filtro soggettivo. Con la collaborazione di Giuliana Zanelli, la proiezione di foto e le letture, la serata pone al centro “Imola nostra” e la sua gente, e vuole muovere anche la memoria del pubblico. Ognuno di noi, infatti, porta con sé molteplici germi di racconti. E se provassimo a svilupparli, non faremmo altro che raccogliere la ricchezza nascosta del vivere qui, ora, nella continuità di un tempo teso fra presente e passato. Letture di Simona Orsini e Corrado Dal Pozzo

    Notizia di: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista - Imola


  • 17/6/2010, ore 17:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5 Ciclo: "Cinema, storia e..." Il lavoro

    Nell’era postindustriale

    Introduzione a cura di Alessandro Portelli. Proiezione del film "Risorse umane" (L.Cantet, 1999) e del documentario "La fabbrica dei tedeschi (M.Calopresti, 2008).

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 17/6/2010, ore 21:00 - Parco Rocca, Castelnovo di Sotto (RE)

    Argentina chiama Italia

    Comune di Castelnuovo di Sotto, Istoreco, Fondazione Manodori, Spacelab e Handroccafè hanno organizzato, per giovedì 17 giugno alle ore 21.00 presso il Parco Rocca di Castelnovo di Sotto, un incontro di approfondimento sul tema degli immigrati castelnovesi in Argentina. PROGRAMMA Saluto iniziale del Sindaco di Castelnovo di Sotto, Simone Montermini Presentazione di “Rs-Ricerche storiche” n.109: Serena Cantoni, «Concueste poche righe, due famiglie reggiane migranti tra Castelnovo Sotto e l’Argentina». Interverranno: Ettore Borghi, direttore RS-Ricerche Storiche - Istoreco On. Danilo Morini, Fondazione “Manodori” Fulvio Pezzarossa, Università di Bologna Letture dal libro “Pianure Migranti - Un’inchiesta geostorica tra Emilia e Argentina” di Antonio Canovi, chiacchierata con l’autore in collaborazione con il gruppo di teatro dei progetti SpaceLab di Reggio Emilia.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 17/6/2010, ore 18:00 - Bologna, Sala dello Zodiaco, via Zamboni 13

    Cose nostre. Ciclo di incontri per discutere di Stato e Mafia nell'Italia del Novecento

    Isrebo promuove un ciclo di incontri per discutere di Stato e mafia nell'Italia del Novecento attraverso la presentazione e discussione di libri relativi al medesimo tema. Questo primo incontro vede la presentazione del libro Don Vito di Massimo Ciancimino e Francesco la Licata. Sarà presente l'autore La Licata, Andrea Marchi, presidente Isrebo e Ettore Borghesan professore al Liceo Leonardo da Vinci di Casalecchio di Reno.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 16/6/2010, ore 17:30 - Teatro Alfieri - Sala Pastrone - Via al Teatro, 2 - Asti

    Presentazionoe volume: Fortissimamente volli l’Alfieri oltre le mura

    Fondazione Cassa di Risparmio di Asti Comitato ex Allievi Orfanotrofio “Vittorio Alfieri” di Asti In collaborazione con ISRAT e UNI-ASTISS Presentazione del volume: Fortissimamente volli l’Alfieri oltre le mura. Un moderno orfanotrofio nella città di Barbara Trinchero Interverranno: Augusta Mazzarolli. Architetto e urbanista Emanuele Bruzzone. Sociologo Università di Torino Beppe Eliantonio. Comitato ex Allievi Orfanotrofio “Vittorio Alfieri” di Asti La S.V. è invitata

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 16/6/2010, ore 17,00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S. Francesco di Sales 5 Ciclo: "Cinema, storia e..." Il lavoro

    La CRISI DELLA CLASSE OPERAIA

    Introduzione a cura di Wilma Labate e Giovanna Boursier. Proiezione del film "Signorina Effe" (W.Labate, 2007) e del documentario "Signorina Fiat" (G.Boursier, 2001).

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 15/6/2010, ore 17,00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5 Ciclo: "Cinema, storia e..." Il lavoro

    Nascita della classe operaia

    Introduzione a cura di Andrea Sangiovanni. Proiezione del film "I compagni" (M.Monicelli, 1963) e del documentario "Pino Furlan torna a casa" (A.Poli, 2006).

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 15/6/2010, ore 17:00 - Biblioteca dell'ISGREC, Grosseto

    CICLO DI SEMINARI “STORIE DEL NOVECENTO”: “In Cambogia. Pedagogia del totalitarismo”

    Il 15 giugno, alle ore 17, nel quadro del ciclo di incontri “Storie del Novecento”, si terrà nella Biblioteca dell’ISGREC un seminario nel corso del quale Claudio Bartalucci proporrà un’interpretazione del libro di Matilde Callari Galli “In Cambogia. Pedagogia del totalitarismo” (Meltemi Editore, Roma 2010). Il volume di Matilde Callari Galli propone domande su una realtà lontana, ma non priva di senso per noi europei. Indagare sulle responsabilità del genocidio cambogiano può forse dare un contributo alla comprensione delle radici del totalitarismo comunista europeo. Quello di Claudio Bartalucci è il terzo seminario del ciclo “Storie del Novecento”; il primo incontro si è svolto il 9 dicembre 2009 su “Follia senza manicomio. Culture e pratiche psichiatriche a Grosseto nel Novecento”, a cura di Matteo Fiorani; il secondo, il 30 marzo 2010 su “Fonti e contesti della bonifica lorenese in Maremma. I luoghi attuali della ricerca”, a cura di Lenka Kovarikova.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 14/6/2010, ore 18:00 - Alessandria

    Presentazione del libro "L'età del comunismo sovietico".

    Lunedì 14 giugno alle ore 18.00 presso la Sala conferenze di Palazzo Guasco (Via dei Guasco 49 - Alessandria) l'Isral organizza la presentazione del libro "L'età del comunismo sovietico. Europa 1900-1945". Interverranno: Pier Paolo Poggio (curatore dell'opera), fra gli autori Giorgio Barberis e Corrado Malandrino, coordina Cesare Manganelli.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 14/6/2010, Padova, Università degli Studi, Palazzo Bo, Aula Ippolito Nievo, via 8 febbraio 1848, 2

    CONVEGNO: Veneto Agro. Operai e sindacato alla prova del leghismo

    Relazione di: Alessandro Casellato e Gilda Zazzara Ne discutono: Gianni Riccamboni, Sergio Frigo, Renzo Pellizzon, Emilio Viafora Conclude: Stefania Crogi Organizzazione IRES Veneto Al convegno sarà presentato il volume a cura di A. Casellato e G. Zazzara, Veneto Agro. Operai e sindacato alla prova del leghismo, ISTRESCO, Treviso 2010-06-07 (Vedi locandina)

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 13/6/2010, ore 00:00 - Massiola-Ormavasso (Vb)

    Sentiero 'Alfredo Di Dio'

    Domenica 13 giugno si terrà la quarta edizione del Sentiero “Alfredo Di Dio”, percorso della memoria per conoscere e ripercorrere i luoghi e le vicende della guerra di Liberazione che ha portato alla nascita della Repubblica Italiana. La manifestazione è organizzata dalla Comunità Montana Due Laghi Cusio Mottarone e Val Strona, dal Raggruppamento Divisione Patrioti Alfredo Di Dio – Divisione Valtoce, dai Comuni di Ornavasso e Massiola con la partecipazione di CAI, ANA, ANPI Zona Cusio, Casa della Resistenza di Fondotoce e di altre Amministrazioni Comunali e Associazioni. PROGRAMMA ore 7,30 con il Raduno nella Piazza del Municipio del Comune di Massiola; alle 7,45 momento di preghiera in suffragio dei fratelli Di Dio e dei Caduti della II Guerra Mondiale tenuto dal sac. can. don Giuseppe Duella - Saluto inaugurale - Omaggio al Monumento ai Caduti, ore 8,00 Partenza, sosta ad Inuggio per la posa di un omaggo floreale alla lapide intitolata ai F.lli Di Dio, proseguimento della camminata con l'ascesa al Monte Massone, passando dal Poggio Frera da dove si scende alla Bocchetta. Sul versante di ornavasso si scende all'alpe Caortevecchio (poco distante è l'alpe Rossombolmo dove trovò rifugio per lunghi mesi la "Valtoce")per poi scende al Boden. ore 17,00 previsto arrivo al santuario del Boden in Comune di ornvasso: testimonianze del Presidente dell'Associazione Patrioti Di Dio Guido De Carli, deposizione omaggio floreale al monumento dedicato ai "patrioti che hanno dato la vita per l'Italia" Al termine, l'Amministrazione Comunale di Ornavasso offrirà un rinfresco a tutti i partecipanti.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 12/6/2010, ore 21:00 - Castelfranco, Biblioteca comunale sala Gabriella Degli Esposti-Piazza della Liberazione

    Lezioni a Castelfranco per una storia del Ventennio. "Fascismo, Antifascismo, Resistenza"

    L'ultimo incontro del ciclo Lezioni a Castelfranco per una storia del Ventennio. Fascismo, Antifascismo, Resistenza sarà svolto da Paolo Trionfini, ricercatore Istituto «Paolo VI» di Roma. Il tema della lezione è Sotto il regime. Il mondo cattolico negli anni della dittatura fascista.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 12/6/2010, Cannobio (Vb)

    IL SENTIERO CHIOVINI

    "Sentiero Chiovini" XII edizione. Il classico trekking tra Italia e Svizzera, la cui organizzazione è anche quest’anno affidata alla Valgrande Società Cooperativa, percorre i sentieri usati dai partigiani per sfuggire al rastrellamento della Val Grande del Giugno ¹44; si partirà da Cannobio alle ore 8.00 e, dopo 9 tappe lungo un percorso definito ed attrezzato con pannelli informativi, si giungerà alla Casa della Resistenza, Parco della Memoria e della Pace, a Fondotoce (Verbania) in tempo per partecipare alla solenne Manifestazione celebrativa nel 66° anniversario dei 42 martiri prevista per le ore 11. Si parte sabato 12 giugno con la prima tappa da Cannobio a In L'Agher in concomitanza con l'escursione della serie "Libri in cammino" dedicata al libro "I sentieri della libertà" di M. Begozzi e A. Braga (in collaborazione con il Parco Nazionale Val Grande). Il trekking continuerà poi fino a domenica 20 giugno con l'arrivo a Fondotoce. Inoltre segnaliamo l'appuntamento il 16 giugno per la commemorazione dei 15 Partigiani fucilati e di altri Partigiani caduti in questo Comune ¬ 66° anniversario (23 giugno 1944). Organizzata dall¹ A.N.P.I. Ossola e Vigezzo. In collaborazione con l'Associazione Casa della Resistenza. Patrocinano e collaborano numerosi Enti ed Associazioni tra cui Regione Piemonte, Provincia del VCO, CONI VCO, Pro Centovalli e Pedemonte, Regio Insubrica Per informazioni e prenotazioni rivolgersi alla Valgrande Società Cooperativa, 0323.402852 - 0323.468506 (e-mail: valgrandelavori@societar3.191.it) ¬ Tiziano Maioli, 368.201688 Itinerario storico-naturalistico da Cannobio passando per la Svizzera fino a Fondotoce lungo i sentieri teatro delle vicende della lotta di liberazione. L’arrivo a Fondotoce presso la Casa della Resistenza avverrà in concomitanza con la tradizionale manifestazione in memoria dell’eccidio dei 42 martiri in collaborazione con l’Associazione Casa della Resistenza e numerosi 12 giugno: Cannobio – In l’Agher 13 giugno: In l’Agher - Rif. Al Legn (CH) - Palagnedra (CH) 14 giugno: Palagnedra (CH) - L’ Alpino 15 giugno: L’ Alpino - Montevecchio 16 giugno: Montevecchio - Finero - Alpe Cortechiuso 17 giugno: Alpe Cortechiuso - Alpe Pian di Boit 18 giugno: Alpe Pian di Boit - Alpe Prà 19 giugno: Alpe Prà - Cicogna - Corte Buè - Alpe Ompio 20 giugno: Alpe Ompio - Fondotoce (VB) Difficoltà E Il trekking completo è gratuito (escluso vitto e alloggio). E’ comunque possibile iscriversi alle singole tappe.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 12/6/2010, ore 17:00 - Palazzo Bruchi, Cinigiano

    IL CAPITANO BRUCHI E IL SUO CONTESTO STORICO

    Tavola rotonda organizzata dalla Consulta Cultura di Cinigiano sulla figura storica del Capitano Bruchi morto a Tripoli. Saranno presenti Adolfo Turbanti ed Elena Vellati (ISGREC).

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 12/6/2010, ore 00:00 - Spazio web dell'Iveser

    La storia della scuola veneziana è online...

    È online "Dietro la lavagna. Generazioni a scuola 1866-1877", ipertesto realizzato dall'Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea e dagli Itinerari Educativi del Comune di Venezia in occasione dell’omonima mostra tenutasi al Centro Candiani di Mestre nel 2003. Si trovano documenti, immagini e testimonianze sulla storia della scuola veneziana e mestrina, organizzati in tre sezioni: linea del tempo, mappa delle parole-chiave, archivio dei documenti. L'archivio documentario è conservato presso l'Iveser.

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 10/6/2010, ore 21:00 - Casa Gandolfi - Via Dei Mille, 26 - Imola

    1940. Cronache, canzoni e chiacchiere della prima estate di guerra

    Il primo di tre appuntamenti previsti per il mese di giugno nel giardino del Cidra dal titolo "'900 in giardino. Storie da raccontare, storia da cantare". Sono passati 70 anni, ma la guerra è ancora là: nei giornali d’epoca, nei ricordi che ci hanno lasciato i padri e i nonni, nelle canzoni... Il 10 giugno 1940 iniziava una vicenda che ci avrebbe trascinato verso impensabili esiti dolorosi. Nei primi tempi, nonostante i sacrifici che già si imponevano, quali razionamento ed oscuramento, molte cose – i ballabili trasmessi dalla radio, i film proiettati al chiuso o nelle arene estive, il cielo e la natura – illudevano che fosse possibile attraversare quel momento come una breve congiuntura. Per ricordare questo evento, l’Istituto imolese di storia del Novecento ospita nel suo giardino lo spettacolo Cronache, canzoni e chiacchiere della prima estate di guerra. Realizzato da T.I.L.T.-Trasgressivo Imola Laboratorio Teatro con la consulenza del C.I.D.R.A., utilizza documenti e cronache di allora in un montaggio originale calibrato a rievocare l’atmosfera di quei mesi sospesi tra tragedia incombente e leggerezza del vivere. Il teatro-storia – l’uso della tecnica teatrale per “raccontare” la Storia – è una delle diverse vocazioni che l’Associazione culturale T.I.L.T. ha coltivato negli anni. Con Carmine Cataldi, Cristina Gallingani, Caterina Grandi, Mirco Pisano Voci Lorenza Ghini, Massimiliano Buldrini - Regia Massimiliano Buldrini

    Notizia di: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista - Imola


  • 10/6/2010, Venezia, Villa Hériot, Casa della memoria e della storia

    Uomini in laguna. Gesti, segni e simboli tra acqua, terra e barena (1958-1978)

    Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Iveser Archivio della Comunicazione - Comune di Venezia 1 giugno 2010 ore 17.00: inaugurazione della mostra fotografica Uomini in laguna. Gesti, segni e simboli tra acqua, terra e barena (1958-1978) fotografie di Lorenzo Bullo La mostra resterà aperta fino al 25 giugno 2010 orari: lunedì-venerdì 9.00-12.30; mercoledi-giovedì-venerdì 15.00-17.30 Info: Iveser, 041 5287735; info@iveser.it

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 10/6/2010, ore 20:45 - Castel Maggiore (Bo), p.zza Amendola 1, sala Pasolini

    Presentazione del volume "La pianura e il conflitto. Fascismo, Resistenza e ricostruzione a Castel Maggiore"

    Alberto Preti (docente dell'Università di Bologna), Valerio Montanari (storico) e Aroldo Tolomelli (dirigente partigiano ed ex senatore della Repubblica) interverranno alla presentazione del volume "La pianura e il conflitto. Fascismo, Resistenza e ricostruzione a Castel Maggiore", di Domenico Bruno, Enrico Cavalieri e Luca Pastore (Marsilio 2010). Saranno presenti gli autori.

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 10/6/2010, ore 16:00 - Perugia, Sala della biblioteca, Archivio di Stato, Piazza G. Bruno 10

    Conservazione e trasmissione della memoria del nuovo Stato unitario

    Nell'ambito delle iniziative per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia l'Isuc, l'Archivio di Stato di Perugia, l'Archivio di Stato di Terni e la Soprintendenza archivistica per l'Umbria organizzano il presente incontro. Saluti di Mario Tosti, presidente Isuc. Introduzione e coordinamento di Mario Squadroni, soprintendente archivistico per l'Umbria. Relazione di Paola Carucci, sovrintendente Archivio storico della Presidenza della Repubblica. Interventi di: Paolo Franzese, direttore Archivio di Stato di Perugia; Marilena Rossi Caponeri, direttore Archivio di Stato di Terni.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 10/6/2010, ore 9:30 - Aprigliano (CS)

    "Cittadinanza e Costituzione: quale formazione per i docenti?"

    Nell'Auditorium dell'Istituto Comprensivo di Aprigliano (CS) secondo incontro del seminario di formazione per docenti sul tema: “Cittadinanza e Costituzione: quale formazione per i docenti?”. Relazioni di: prof. Pierluigi Fiore (Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo di Aprigliano - CS); prof. Leonardo Falbo (Responsabile Sezione Didattica ICSAIC); prof. Francesco Fusca (Dirigente - Ispettore - MIUR).

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 10/6/2010, ore 9:00 - Macerata, scuola sec. di I grado "E. Mestica"

    La storia ci riguarda: la resistenza nel Maceratese

    Si conclude il progetto portato avanti nel corso dell'anno scolastico 2009 - 2010 con la classe 3^ B della scuola secondaria di I grado "E. Mestica" di Macerata. Gli alunni hanno partecipato ad un laboratorio sulle fonti storiche reperite attraverso una ricerca negli archivi familiari e successivamente nell'archivio e nella biblioteca dell'Istituto, dove hanno lavorato ricostruendo i vari passi del "mestiere dello storico". Al termine del percorso hanno potuto rielaborare una biografia personale di un protagonista della resistenza locale, redatta con il ricorso a fonti d'archivio, fonti bibliografiche, fotografie, memorie e testimonianze orale dei familiari intervistati. Il progetto si è concretizzato in un fascicolo, depositato presso la biblioteca dell'ISREC, dal titolo "La storia ci riguarda. La resistenza nel maceratese", scritto sottoforma di testo collettivo dagli stessi alunni.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 10/6/2010, ore 18:00 - Chiostro della Camera del Lavoro, CGIL Catania, via Crociferi 40, Catania

    Giugno - Luglio '60. Catania Ieri. Il Ricordo di Oggi.

    "Tra crisi del centrismo e i nuovi movimenti popolari" lezione del Prof. Rosario Mangiameli. Primo appuntamento del ciclo di eventi organizzati da CGIL, ANPI, ISSICO e FDV in occasione del cinquantennale dei fatti del luglio '60. in allegato la locandina.

    Notizia di: Istituto Siciliano per la Storia dell'Italia Contemporanea "Carmelo Salanitro" - Catania


  • 10/6/2010, ore 17:30 - Firenze, Sala della Biblioteca dell'Isrt

    Negro ebreo comunista. Alessandro Sinigaglia vent'anni in lotta contro il fascismo

    Felice Accame, Giovanni Contini, Simone Neri Serneri e Lionella viterbo presentano il volume di Mauro Valeri, "Negro ebreo comunista. Alessandro Sinigaglia vent'anni in lotta contro il fascismo" (Odradek, Roma, 2010), presso la Sala della Bbiblioteca dell'Istituto Storico della Resistenza in Toscana, via Carducci 5/37 Firenze.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 9/6/2010, Municipio di Aquileia

    Davanti alla costituzione. Attuarla, difenderla, riformarla? Relatori: prof. Leopoldo Coen, dell'Università di Udine, e Tiziano Sguazzero, dell'IFSML.

    La conferenza, promossa dall'IFSML in collaborazione con la Sezione ANPI di Aquileia, vedrà come relatori il prof. Leopoldo Coen, docente di diritto amministrativo all'Università di Udine, e il Tiziano Sguazzero, dell'Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione. L'iniziativa si inserisce nel ciclo di incontri «Costituzione democratica, tradizioni politiche italiane e rinnovamento delle istituzioni», che intendono avvicinare i giovani e la cittadinanza ai principi universalistici in essa proclamati, calati però nella particolare storia italiana e posti in relazione da un lato con le culture politiche che li hanno generati e dall’altro con i pericoli di erosione che oggi essi corrono in Italia e in Europa.

    Notizia di: Istituto friulano per la storia del movimento di liberazione - Udine


  • 9/6/2010, ore 17:30 - Bergamo, Spazio incontri Libreria Ubik, Via Sant'Alessandro 1

    1946: Le donne, la Repubblica

    In occasione della Festa della Repubblica 2010, l'Isrec Bg in collaborazione con la libreria Ubik di Bergamo, promuove la presentazione del libro "1946: Le donne, la Repubblica" (Donzelli, 2010). Intervengono Patrizia Gabrielli, autrice del libro, e Camillo Brezzi (Università degli studi di Siena e Arezzo). Introduce l'incontro, Angelo Bendotti presidente dell'Istituto.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 8/6/2010, Bologna, via Sant'Isaia 20, ingresso dal Museo della Resistenza

    I diritti e i doveri nella Costituzione del 1948: libertà e responsabilità

    Nell'ambito dei "Seminari di cultura della Costituzione", Tommaso Giupponi interverrà sul tema "I diritti e i doveri nella Costituzione del 1948: libertà e responsabilità". Programma in allegato. Ingresso libero. Info: Luisa Marchini tel. 051 331976 salviamolacostituzione@fastwebnet.it

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 8/6/2010, ore 17:30 - Roma, casa della Memoria e della storia via S.Francesco di Sales 5

    Più della fame e più dei bombardamenti. Diario dell'occupazione di Roma

    L'Irsifar e la Fondazione Archivio Diaristico Nazionale di Pieve S.Stefano invitano alla presentazione del volume di: Corrado Di Pompeo, "Più della fame e più dei bombardamenti. Diario dell'occupazione di Roma", il Mulino Ne discutono: Bruno Bonomo, Patrizia Salvetti, Fermina Tardiola Partecipa Camillo Brezzi, direttore scientifico dell'Archivio di Pieve S.Stefano Presiede Imberto Gentiloni

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 8/6/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 8/6/2010, ore 21:00 - Como, Istituto di Storia Contemporanea Pier Amato Perretta, via Brambilla 39

    Presentazione del libro La banda Carlo Pisacane

    Edito in collaborazione con l’Istituto di Storia Contemporanea “Pier Amato Perretta” di Como e l’Associazione Culturale Banlieue di Osnago, il volume costituisce un nuovo passo nella ricostruzione complessiva delle vicende della lotta di liberazione dal nazifascismo nella Lombardia pedemontana. Sarà presente l'autore Gabriele Fontana

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 8/6/2010, ore 17:00 - Biblioteca ISGREC

    Assemblea ordinaria dei soci

    E’ convocata assemblea ordinaria dei soci ISGREC, in prima convocazione, il giorno martedì 8 giugno, alle ore 10, in seconda convocazione martedì 8 giugno, alle ore 17, nella sede dell’ISGREC, via de’ Barberi 61

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 7/6/2010, ore 18:00 - Bologna, Istituto Parri, via Sant'Isaia 20 (ingresso Museo della Resistenza)

    Presentazione del volume "I Giardini Rosminiani" di Almerico Realfonzo

    "I giardini rosminiani" di Almerico Realfonzo (prefazione di Guido D’Agostino), Istituto Campano per la Storia della Resistenza “Vera Lombardi”, Libreria Dante & Descartes. La ricostruzione, attraverso ricordi e ricerche, di un’esperienza indimenticata: la vita a Domodossola nel 1943-44, tra gli albori della Resistenza e la vigilia della Repubblica partigiana, fino agli ultimi fuochi della guerra civile nella plumbea Milano, tra l’autunno del ’44 e la liberazione. Almerico Realfonzo è nato nel 1927. Ingegnere e professore universitaro, è autore di numerosi testi scientifici. Programma: saluto di Giuseppe Giampaolo, Presidente dell’Istituto Storico Parri Emilia-Romagna. Discutono con l’Autore: Andrea Battistini, Professore Ordinario di Letteratura italiana dell’Università di Bologna Ugo Berti Arnoaldi, Presidente della Fondazione Biblioteca del Mulino Francesco Omodeo Zorini, Presidente dell’Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola “Piero Fornara” Coordina Luca Alessandrini, Direttore dell’Istituto Storico Parri Emilia-Romagna Ingresso libero. info: 051 3397211, istituto@istitutoparri.it

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 7/6/2010, ore 17:30 - Verona, Sala convegni della Banca Popolare di Verona, via San Cosimo, 10 (entrata da piazza Nogara)

    Voce di un naturalista veronese del Novecento. Scienza, cultura e vita quotidiana, di Sandro Ruffo

    verrà presentato il volume Voce di un naturalista veronese del Novecento. Scienza, cultura e vita quotidiana di Sandro Ruffo Introduce Alberto Bauli (Presidente della Banca Popolare di Verona) Presenteranno l’opera Gian Maria Varanini (Università degli Studi di Verona) Gino Tomasi (già Direttore del Museo Tridentino di Scienze Naturali) Coordina Maurizio Zangarini (Presidente dell’IVrR)

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 7/6/2010, ore 15:00 - Biblioteca delle arti - piazza della Vittoria, 5 (Reggio Emilia)

    Tempi di conflitti, tempi di crisi. Contesti e pratiche del conflitto sociale a Reggio Emilia nei lunghi anni Settanta

    Centro Studi R60 e Istoreco hanno organizzato, per lunedì 7 giugno 2010 alla Biblioteca delle Arti, un seminario di discussione sul libro Tempi di conflitti, tempi di crisi. Contesti e pratiche del conflitto sociale a Reggio Emilia nei lunghi anni Settanta. Una occasione di confronto su un libro importante che lega le vicende delle lotte e delle iniziative del movimento dei lavoratori nel territorio di Reggio alla storia generale degli anni Settanta. Relazione di Luca Baldissarra - Coordinatore della ricerca e del volume Intervento di Mirco Carrattieri - Presidente Istoreco

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 7/6/2010, Napoli

    Seminario di formazione e discussione dei lavori della "Scuola superiore di studi di Storia Contemporanea"

    Dedicato alle fonti, in riferimento ai principali tra i grandi temi entro i quali si collocano le ricerche dei borsisti della Scuola, il seminario di quest’anno propone anche un confronto sulle politiche italiane di occupazione nei Balcani, le quali sono state oggetto, nel corso di quattro anni, del lavoro di almeno cinque dei nostri ricercatori.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 7/6/2010, ore 10:00 - Biblioteca provinciale di storia contemporanea "U. Toria" Corso mazzini, 39 Ascoli Piceno

    Costruire a scuola un'Italia democratica

    Cittadinanza e costituzione Costruire a scuola un'Italia democratica Percorsi di formazione sull'insegnamento/ apprendimento della didattica della storia e dell'educazione alla cittadinanza Lunedì 7 giugno 2010 alle ore 10.00 La costituzione e i giovani Laboratorio didattico di cittadinanza e costituzione con gli alunni della scuola secondaria di 1° grado che illustreranno i loro elaborati, sintesi delle attività svolte nel corso dell'anno scolastico. Interventi Angela Cossiri - Docente di Diritto Costituzionale - Università degli studi di Macerata Laura Ciotti- Presidente ISML Ascoli Piceno Coordina Rita Forlini - responsabile Didattica e Formazione ISML- Ascoli Piceno

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 5/6/2010, ore 9:30 - Gattatico (RE), Museo Cervi

    ANDARE A MEMORIA. La questione dei Luoghi della Memoria in Italia: una discussione

    I luoghi di memoria della seconda guerra mondiale in Italia rappresentano un paesaggio diffuso sul territorio nazionale, nel quale si riconoscono eventi e processi riconducibili alle responsabilità del fascismo, all’occupazione tedesca dell’Italia, alla presenza e all’azione della Resistenza. Sono presidi territoriali e memoriali al servizio della ricerca storica, della formazione, della coscienza civile del Paese. Paesaggi della memoria rappresenta una scommessa tesa a coordinare e a sviluppare le attività di varie istituzioni, secondo precisi riferimenti metodologici e scientifici, con attenzione alle specificità di ogni luogo di memoria; una rete rivolta al grande pubblico, alle agenzie educative, alle istituzioni per moltiplicare le opportunità di conoscenza sulla nostra storia contemporanea e tenere vivo il dialogo tra le generazioni. Andare a memoria è il primo appuntamento di questo dibattito aperto, un percorso di mutuo riconoscimento e di rilancio del ruolo fondamentale che i luoghi hanno o possono avere nella costruzione dell’identità nazionale. “Andare a memoria” è anche un invito a leggere il tempo nello spazio, attraverso le suggestioni delle discipline che interrogano oggi queste realtà, la loro presenza nel paesaggio contemporaneo, il loro ruolo pubblico. Programma: Sabato 5 giugno ore 9 - II SESSIONE. Quali discipline per interrogare un luogo di memoria? Tavola rotonda con: Monica Bruzzone (Università di Parma), Fabio Dei (Università di Siena), Franco Farinelli (Università di Bologna). Coordina: Mirco Zanoni. ore 15 - III SESSIONE. Luoghi di memoria del secondo conflitto mondiale: istanze, problemi, strategie politico-culturali. Incontro con David Bidussa (Fondazione Feltrinelli). Coordina la discussione Fausto Ciuffi.

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 5/6/2010, ore 18:00 - Santarcangelo-Musas

    Mostra fotografica "A Santarcangelo c'erano le fabbriche"

    Sabato 5 giugno 2010 ore 18.00 sarà inaugurata la mostra al Museo Storico Archeologico di Santarcangelo "A Santarcangelo c'erano le fabbriche" a cura di Giovanna Gazzoni e Lidia Gualtiero. La mostra, articolata in tre sezioni più un'appendice sui cortei del 1° maggio, presenta una selezione del materiale fotografico reperito durante la ricerca che ha originato il libro sul mondo del lavoro nel dopoguerra a Santarcangelo. Un mondo dimenticato che ha lasciato poche tracce visibili sul territorio, ma ancora presente nei ricordi dei testimoni, donne e uomini per cui la fabbrica è stata luogo di emancipazione e di formazione sociale in grado di trasmettere significati e valori oggi più che mai attuali. In allegato il volantino della mostra.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini - Rimini


  • 5/6/2010, ore 16:30 - Carenno (Lc)

    Presentazione del libro La banda Carlo Pisacane

    Alla biblioteca comunale G. Bontadini di Carenno alle ore 16.30. Interviene l'autore Gabriele Fontana. Edito in collaborazione con l’Istituto di Storia Contemporanea “Pier Amato Perretta” di Como e l’Associazione Culturale Banlieue di Osnago, il volume costituisce un nuovo passo nella ricostruzione complessiva delle vicende della lotta di liberazione dal nazifascismo nella Lombardia pedemontana.

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 4/6/2010, Gattatico (RE), Museo Cervi

    ANDARE A MEMORIA. La questione dei Luoghi della Memoria in Italia: una discussione.

    I luoghi di memoria della seconda guerra mondiale in Italia rappresentano un paesaggio diffuso sul territorio nazionale, nel quale si riconoscono eventi e processi riconducibili alle responsabilità del fascismo, all’occupazione tedesca dell’Italia, alla presenza e all’azione della Resistenza. Sono presidi territoriali e memoriali al servizio della ricerca storica, della formazione, della coscienza civile del Paese. Paesaggi della memoria rappresenta una scommessa tesa a coordinare e a sviluppare le attività di varie istituzioni, secondo precisi riferimenti metodologici e scientifici, con attenzione alle specificità di ogni luogo di memoria; una rete rivolta al grande pubblico, alle agenzie educative, alle istituzioni per moltiplicare le opportunità di conoscenza sulla nostra storia contemporanea e tenere vivo il dialogo tra le generazioni. Andare a memoria è il primo appuntamento di questo dibattito aperto, un percorso di mutuo riconoscimento e di rilancio del ruolo fondamentale che i luoghi hanno o possono avere nella costruzione dell’identità nazionale. “Andare a memoria” è anche un invito a leggere il tempo nello spazio, attraverso le suggestioni delle discipline che interrogano oggi queste realtà, la loro presenza nel paesaggio contemporaneo, il loro ruolo pubblico. Programma del seminario: Venerdì 4 giugno ore 11: La nascita di "Paesaggi della memoria - Coordinamento dei luoghi della seconda guerra mondiale in Italia". Ne discutono: Rossella Cantoni (Ist. A. Cervi), Carla Nespolo (ANPI e ISRAL), Massimo Mezzetti (Assessore alla Cultura Regione Emilia-Romagna), Maurizio Fallace (Ministero Beni Culturali), Janusz Marszalek (Sindaco di Oswiecim). ore 15 - I SESSIONE. Luoghi di memoria, contemporaneità, coscienza civile: una difficile convivenza? Intervengono Daniele Jalla (Città di Torino) e Carmen Leccardi (Università Bicocca, Milano). Coordinano M. Laura Marescalchi e Nadia Baiesi. Continua sabato 5, v.

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 4/6/2010, ore 16:30 - Savona Sala Rossa del Comune

    Savona entra in guerra - 70° anniversario

    La Campagna delle Alpi: Giorgio Rochat, Università di Torino; L'occupazione italiana di Mentone: Jean Louis Panicacci, Università di Nizza;I bombardamenti aeronavali francesi su Savona: Mario Lorenzo Paggi, ISREC Savona;La battaglia navale di Genova del Comandante Giuseppe Brignole: Pier Paolo Cervone Storico.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Savona - Savona


  • 4/6/2010, Camerano (Ancona), Giardino Palazzo Mancinforte

    Presentazione del volume a cura di Mattia Ernani, Chiara Malerba e Massimo Papini "Canzone d'autore Canzone politica"

    Presenta il volume: Piero Cesanelli, direttore artistico di Musicultura Interventi: Francesco Scarabicchi, poeta Marino Severini, musicista, cantante dei Gang Claudio Silingardi, direttore Istituto Storico della Resistenza di Modena Valentina Conti, direttrice della Casa editrice "affinità elettive" Partecipano i curatori del volume Iniziativa in collaborazione con i Comuni di Chiaravalle e Camerano-Assessorati alla Cultura. Il volume propone gli atti dello stage estivo organizzativo dall'Istituto Storia Marche nel luglio 2009 a Camerano (Ancona). Da Tenco a Ciampi passando per Fabrizio De Andrè e Francesco De Gregori, e volando oltreoceano sulle note dei maggiori successi di Bob Dylan, e del Folk Rock americano, la storia del cantautorato nazionale einternazionale, la sua natura, le sue influenze e contaminazioni sono rilette e discusse attraverso le riflessioni di esperti dei diversi linguaggi comunicativi, dalla poesia alla critica letteraria, dalla storiografia alla critica musicale

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 04/6/2010, ore 18:00 - Trieste

    Impresa di Fiume

    GRETA VIDAL di Antonella Sbuelz Carignani Venerdì 11 giugno, alle 18, presso la Sala di lettura della Libreria Minerva, via S. Nicolò 20, Fabio Todero (Irsml FVG) presenta il romanzo "Greta Vidal" di Antonella Sbuelz Carignani. Sarà presente l'autrice.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 04/6/2010, ore 00:00 - ISGREC, Grosseto

    Newsletter n.10 (aprile/maggio/giugno 2010)

    Pubblichiamo la newsletter n.10 dell'ISGREC

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 04/6/2010, ore 00:00 - Isgrec, Grosseto

    Protocollo d’intesa Istituto Professionale “Einaudi” e ISGREC

    E’ stato firmato il protocollo di intesa tra ISGREC e l’Istituto professionale “Einaudi” di Grosseto che renderà sistematica la collaborazione con insegnanti e studenti della scuola.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 3/6/2010, ore 21.00 - Biblioteca delle Arti - piazza della Vittoria, 5 (Reggio Emilia) Ciclo: Vittime di Pace. La Notte della Repubblica

    Andrea Casalegno presenta «L’attentato»

    Anni Settanta. Anni di importanti conquiste civili, ma anche di drammatica violenza politica. Per cercare di leggere una stagione molto vicina, e assai controversa, della nostra storia più recente, il Comune di Reggio Emilia organizza il ciclo Vittime di pace. La notte della Repubblica. Il "caso Moro". L’omicidio da parte delle Brigate rosse del vicedirettore de "la Stampa" Carlo Casalegno. L’assassinio dell’"eroe borghese" Giorgio Ambrosoli su mandato di Michele Sindona (e di altri poteri oscuri). La strage di Bologna, oggetto di infiniti depistaggi. Il Dc9-Itavia abbattuto a Ustica. Altrettanti accadimenti tragici, di natura differente, che hanno fatto vittime di pace e hanno fatto calare la lunga, triste "notte della Repubblica". Un ciclo di incontri sulla violenza politica, e sulle trame e le deviazioni, ancora in parte faticosamente da dipanare, della storia italiana contemporanea, dalle quali, non va dimenticato, sono venuti ostacoli decisivi al saldarsi del patto di cittadinanza tra gli italiani (le cui conseguenze viviamo tutti i giorni). Una serie di testimonianze dirette che ci consentiranno di ascoltare le voci provenienti dalla parte di coloro che furono vittime. Con l’avvertenza che ai magistrati e agli storici di professione, naturalmente, spetta il compito di vagliare le memorie e di collocarle nel giusto quadro, ma ripercorrere quelle vicende, in ogni caso, costituisce, a nostro giudizio, anche un dovere etico. Una rassegna che intende utilizzare i vari linguaggi comunicativi della contemporaneità per cercare di capire quanto avvenuto: le parole, innanzitutto, ma anche il teatro e le graphic novel.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 3/6/2010, ore 9:00 - Vercelli, Istituto professionale "Lanino", via Verdi, 45

    Lezione di storia contemporanea

    Lezione di Eric Gobetti, ricercatore, agli studenti delle classi quinte dell'Istituto professionale "Lanino" di Vercelli, sulla presenza italiana nei Balcani durante la seconda guerra mondiale. Iniziativa organizzata dall'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" in collaborazione con la scuola.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 2/6/2010, ore 10:30 - Madorbo (Cimadolmo - Treviso)

    FESTA DELLA REPUBBLICA UNICA E INDIVISIBILE

    Programma della giornata: - ore 10.30 ritrovo partecipanti in via Madorbo 19/a - ore 11.15 apertura mostra del libro dedicata alla storia del Veneto, a cura dell’Istresco di Treviso - ore 12.30 pranzo su prenotazione con lettura brani sui reduci di Cimadolmo e Ormelle tratti dal libro Anni di guerra e di fame. Storie di reduci, storie di vita, di Simone Menegaldo - ore 14.00 consegna dei diplomi di merito ai patrioti Silvio Peruzzetto di Ormelle, Sigirfredo Masier di S. Michele di Piave, Bette Spagnol di Cimadolmo - ore 14.30 visita al Madorbo con gita su imbarcazione storica condotta dai traghettatori Gino e Carmelo Gaiotto - ore 15.45 intervento di Alessandro Casellato (ISTRESCO) sul tema: “2 giugno 1946: Il difficile passaggio dalla Monarchia alla Repubblica” Ore 16.20 : quiz a premi sulla storia d’Italia e lotteria Prenotazione al pranzo entro il 28 maggio e informazioni: simone.menegaldo@libero.it – 377 2327868 – 0422 851260

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 2/6/2010, Tornaco (No)

    Festa della Repubblica

    I Comuni di Borgolavezzaro, Garbagna, Nibbiola, Terdobbiate, Tornaco e Vespolate, in collaborazione con Immagina e Istituto storico "P. Fornara", organizzano per la Festa della Repubblica Mercoldì 2 giugno alle ore 21,15 presso il Teatro Comunale di Tornaco (Via Girella) Proiezione del film Novara Millenovecentoventidue (con Nino Castelnuovo, Marco Morelllini, Sergio Danzi, Bruna Vero) Introduce la serata Mauro Begozzi, direttore dell'istituto storico "P. Fornara"

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 2/6/2010, ore 21:00 - Galliate (No)

    Galliate per la Festa della Repubblica

    In occasione della Festa della Repubblica, mercoledì 2 giugno, alle ore 21, presso la Sala Parrocchiale della Domus Mariae di Galliate in Piazza Vittorio Veneto avrà luogo la tavola rotonda "Dalla Resistenza alla Costituzione". L'iniziativa è organizzata dalla Cooperativa Verde Azzurra e dall'Associazione Tenda Gialla in collaborazione con l'A.N.P.I., sezione di Novara, e l'Istituto Storico "Piero Fornara" di Novara. Partecipano all'incontro Giovanni Cerutti, ricercatore presso l'Istituto Storico "Piero Fornara" di Novara, con una relazione sul tema "La nascita della Repubblica", e Claudio Vercelli, ricercatore Istituto di Studi Storici "Salvemini" di Torino, con una relazione sul tema "Le ragione della Costituzione italiana". Modera il dibattito Luciano Lombardi, giornalista

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 1/6/2010, Venezia, Villa Hériot, Casa della memoria e della storia

    Uomini in laguna. Gesti, segni e simboli tra acqua, terra e barena (1958-1978)

    Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Iveser Archivio della Comunicazione - Comune di Venezia 1 giugno 2010 ore 17.00: inaugurazione della mostra fotografica Uomini in laguna. Gesti, segni e simboli tra acqua, terra e barena (1958-1978) fotografie di Lorenzo Bullo La mostra resterà aperta fino al 25 giugno 2010 orari: lunedì-venerdì 9.00-12.30; mercoledi-giovedì-venerdì 15.00-17.30 Info: Iveser, 041 5287735; info@iveser.it

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 1/6/2010, SALA AJACE - PIAZZA LIBERTA' - UDINE

    Sergio Bartole, prof. emerito di Diritto costituzionale comparato all'Università di Trieste, terrà una conferenza dal titolo «La Costituzione repubblicana, revisioni costituzionali e trasformazioni senza revisione».

    La conferenza del prof. Bartole affronterà il tema il tema complesso delle “trasformazioni” della Costituzione repubblicana negli oltre sessant'anni che ci separano dalla sua entrata in vigore. Essa è inserita nel ciclo di incontri «Costituzione democratica, tradizioni politiche italiane e rinnovamento delle istituzioni», che intendono avvicinare i giovani e la cittadinanza ai principi universalistici in essa proclamati, calati però nella particolare storia italiana e posti in relazione da un lato con le culture politiche che li hanno generati e dall’altro con i pericoli di erosione che oggi essi corrono in Italia e in Europa. Nel momento in cui i valori costituzionali richiedono di essere salvaguardati da superficiali istanze nuoviste è necessario accertare quali siano state le interpretazioni del testo costituzionale che hanno guidato chi è stato chiamato ad applicarlo in contesti profondamente mutati rispetto al momento storico in cui fu elaborato. L'esperienza di molti decenni di vita repubblicana è ricca di esempi che mostrano come innovazioni e trasformazioni hanno inciso in vario modo sulla rilevanza della Costituzione nel sistema complessivo del nostro ordinamento, anche per vie diverse da quelle indicate dall'art. 138 in materia di revisione costituzionale. La conferenza presenterà inoltre sinteticamente i contenuti dell'attuale dibattito sulle revisioni costituzionali. Il prof. Sergio Bartole da più di quindici anni collabora con il Consiglio d'Europa ed è inoltre membro per l'Italia della Commissione europea per la democrazia attraverso il diritto. Tra i suoi saggi più recenti vanno se non altro ricordati: Il potere giudiziario (Il Mulino, 2006); Interpretazioni e trasformazioni della Costituzione repubblicana (Il Mulino, 2004).

    Notizia di: Istituto friulano per la storia del movimento di liberazione - Udine


  • 01/6/2010, ore 10:00 - Roma

    Comunicato stampa dell'"Associazione delle Istituzioni di Cultura Italiane"

    Gli Istituti dell’AICI (Associazione delle Istituzioni di Cultura Italiane) a proposito del Decreto Legge sulla manovra economica e finanziaria del governo.

    Notizia di: Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano


  • 1/6/2010, ore 23:30 - RaiDue

    I bambini di Izieu in onda su La storia siamo noi

    La puntata di “La Storia siamo noi” in onda giovedì 1 luglio alle 23.30 su Raidue, prodotto da Rai Educational, narrerà le vicende de “La storia dei bambini di Izieu”, di Claudio Novelli e Linda Tugnoli, realizzata anche con il contributo dell'Istituto storico di Modena.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 31/5/2010, ore 18:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Un posto luminoso chiamato giorno. Weimar fra storia e teatro

    Teatro-storia basato sul testo del drammaturgo americano Tony Kushner. Attraverso la ricostruzione delle fasi storiche della repubblica di Weimar ci si interroga sulla fragilità della democrazia. Presentazione del testo con letture e dibattito. Programma completo in allegato.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 31/5/2010, ore 00:00 - Grosseto

    Progetto "Lèggere" - Lettera alle biblioteche comunali e scolastiche di Grosseto

    Continua l'impegno dell'ISGREC per la valorizzazione della biblioteca (Progetto "Lèggere"), con una lettera alle biblioteche comunali e alle biblioteche scolastiche presenti nel territorio di Grosseto, che pubblichiamo in allegato.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 29/5/2010, ore 10:00 - Mantova (Sala delle Colonne del Centro Culturale 'Baratta', corso Garibaldi 88)

    Premio di studio "Cesare Mozzarelli", premiazione

    Assegnazione dei riconoscimenti della quarta edizione del Premio "Cesare Mozzarelli" con la presenza di Nicola Sodano sindaco di Mantova e di Marcello Fantoni (Università di Teramo), il quale presenterà il libro «Scritti su Mantova» di Cesare Mozzarelli. Nell’allegato la riproduzione dell’invito (34 KB).

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 29/5/2010, ore 20:45 - Mogliano Veneto (TV) - Parco delle piscine, via Barbiero

    Il ponte sugli Oceani-Amori. L’epopea di una famiglia di emigrati veneti attraverso le vicissitudini di 4 generazioni

    Amerigo Manesso (ISTRESCO) introduce la rappresentazione: Il ponte sugli Oceani-Amori. L’epopea di una famiglia di emigrati veneti attraverso le vicissitudini di 4 generazioni A cura di Teatro Impiria (Verona) All’interno della rassegna “Mogliano Insieme – A tavola con il mondo” Dal 27 maggio al 13 giugno 2010-05-19 (vedi programma allegato)

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 29/5/2010, ore 11:00 - Bologna, appuntamento davanti alla sede del LANDIS, Via Sant'Isaia 18

    La Bologna degli anni Settanta. Visita guidata.

    Sabato 29 maggio, nell'ambito del progetto Bologna Città Educativa, il LANDIS propone una visita guidata alla Bologna degli anni Settanta, condotta dalla dott.ssa Cinzia Venturoli (già direttrice del CEDOST-Centro di documentazione storico politica su stragismo, terrorismo e violenza politica). Sono previste due partenze: alle 11:00 e alle 15:00. L'appuntamento è davanti alla sede del LANDIS, in Via Sant'Isaia 18. La visita dura circa due ore. Si tratta di un percorso di memoria della Bologna del periodo 1977-1980, durante il quale sarà fornita l'indispensabile contestualizzazione storica. Tappe fondamentali: Piazza Maggiore, la zona universitaria, e la Stazione Centrale. Numero massimo per gruppo: 20 persone. Prenotazione obbligatoria entro il 27/05/2010 all'indirizzo e-mail landis@landis.191.it. Oppure allo 051 333217 (ore 9:30-13:30).

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 29/5/2010, ore 16:00 - Teatro Forma - Bari

    Il passeggero curioso

    Presso il teatro Forma si terrà una rappresentazione teatrale rivolta in particolare agli studenti; uno spettacolo di Paolo Tartamella, regia di Vittorio Capotorto, con la collaborazione di Andrea Guiati docente di cinema e letteratura Università di Buffalo, dal titolo "Il passeggero curioso". L'evento, patrocinato dalla Teca del Mediterraneo (Biblioteca del Consiglio regionale della Puglia), dalll'Università di Buffalo (New York) e in collaborazione con il Consolato italiano di Buffalo e con l'IPSAIC, rievoca le vicende dell'emigrazione politica pugliese con particolare riferimento alla storia della famiglia Sgovio, finita nei gulaga di Stalin (già oggetto di una mostra, di un convegno e di varie pubblicazioni) e di Elvira Catello, "sovversiva" di Locorotondo che a New York fondò la casa editrice Lux.

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 29/5/2010, ore 11:30 - Aero Club Reggio Emilia. Via Dell’Aeronautica, 7. Reggio Emilia

    Presentazione del libro «22.000 bombe su Reggio Emilia» all'Open Day 2010 dell'Aero Club Reggio Emilia

    In occasione dell'Open Day 2010 dell'Aero club di Reggio Emilia, che si terrà nei giorni 29-30 maggio, Amos Conti presenterà il libro «22.000 bombe su Reggio Emilia», di cui è autore insieme a Michele Becchi. PROGRAMMA DELLA GIORNATA DEL 29 MAGGIO Ore 10,00 – 11,00 Santa Messa Ore 11,00 – 11,30 Intitolazione della sala Piloti dell’AeC alla memoria del Comandante Odilio Rubbiani, indimenticato Istruttore del nostro Club Ore 11,30 – 12,30 Presentazione del libro 22.000 bombe su Reggio Emilia da parte del coautore e socio Amos Conti. Ore 12,30 Consegna targa riconoscimento al socio Amos Conti da parte dell’Aero Club Ore 13,00 Pranzo libero Durante tutta la mattina arrivo dei velivoli del FALCO CLUB Dalle ore 14,30 voli promozionali di propaganda con i velivoli della flotta dell’Aero Club, con il CAP10, l’L19 che farà anche traino alianti. Volerà anche il JET PROVOST. Sarà inoltre possibile vedere la proiezione in continuo del filmato “Il Pilota Canarino”. In mostra statica sarà esposto un modello in fil di ferro del RE 2001. Aero Club Reggio Emilia si trova in Via Dell’Aeronautica, 7. Per informazioni: Tel 0522/511650 – Fax 0522/276014 Segreteria: e-mail: ferrettiaecre@email.it www:aeroclubreggioemilia.it

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 29/5/2010, ore 9:30 - Venezia, sestiere di Dorsoduro

    "Uscire dalla guerra": passeggia nella Venezia del dopoguerra

    La passeggiata sarà guidata da tre allieve del Liceo "Marco Polo" di Venezia (Giulia Baldin, Arianna Miraval Zanon, Daria De Vecchi) ed è inserita nel progetto Tekne al quale ha attivamente collaborato l'Iveser. Nel corso della passeggiata si visiteranno luoghi significativi della Venezia del dopoguerra incontrando alcuni testimoni.

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 28/5/2010, ore 9:00 - VERBANIA - CASA DELLA RESISTENZA

    Cittadini Under 18

    Scuole Partecipanti: S.M.S. Ranzoni- Verbania (Scuola Secondaria I° di Trobaso e Pallanza) - Scuola Polo della Rete "Cittadini under 18" S.M.S. "Quasimodo" Verbania” VB III Circolo - Verbania (Scuola Primaria “Guglielmazzi” Pallanza) VB IV Circolo - Verbania (Scuola Primaria – "Bachelet" Trobaso) Istituto Comprensivo “Carmine “ - Cannobio Istituto Comprensivo del Vergante – Invorio – Novara (sede diLesa e Massino Visconti) Istituto Comprensivo “C.Rebora” - Stresa Con la collaborazione e il supporto tecnico del'Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel VCO "P. Fornara" Invito alla giornata conclusiva del progetto sperimentale "Cittadini under 18" Promossa dalla Scuola Media Statale Ranzoni Verbania 28 Maggio 2010 dalle ore 9.00 alle ore 12.00 presso la Casa della Resistenza, Via Turati 9, Fondotoce Tel.0323 586802 - Fax 0323 586649 Email: info@casadellaresistenza.it Programma Ore 9.00 Saluti delle Autorità Introduzione: “La sperimentazione del progetto Cittadini under 18” Intervento di Antonella Braga, Sezione didattica dell’Istituto Storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola “Piero Fornara” Le scuole protagoniste: presentazione degli elaborati prodotti durante l’a.s. 2009-2010 a cura degli studenti (proiezioni multimediali) Consegna degli attestati di partecipazione alle scuole coinvolte nella rete provinciale Inaugurazione della mostra delle opere realizzate dai ragazzi La mostra resterà aperta al pubblico fino al 03 Giugno 2010 negli orari di apertura della Casa della Resistenza "Cittadini under 18" Titolari di diritti, protagonisti attivi,costruttori di futuro Anno Scolastico 2009—2010 “La domanda è se si possa insegnare non la democrazia ma l’adesione alla democrazia:, se si possa insegnare non che cosa è la democrazia ma ad essere democratici, cioè ad assumere nella propria condotta la democrazia come ideale, come virtù da onorare e mettere in pratica. Più in generale si tratta di sapere se gli ideali, le virtù, e in particolare la virtù politica, si possano insegnare oppure no”. Gustavo Zagrebelsky, Imparare democrazia, Torino, Einaudi, 2007, p. 39. La giornata sarà dedicata alla condivisione delle attività progettuali che le scuole della rete provinciale hanno effettuato durante l’anno scolastico all’interno del progetto sperimentale “Cittadini under 18”. Gli studenti si aprono al territorio nella condivisione dei loro percorsi di crescita attraverso presentazioni e mostre dei loro elaborati.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 28/5/2010, ore 17:00 - Como, biblioteca comunale

    2 giugno 1946 - 2 giugno 2010 La necessità delle regole. Legalità e convivenza civile

    Incontro con Filippo Pizzolato, docente di Diritto pubblico all'Università Milano Bicocca e Maria Paola Viviani Schlein, preside della facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi dell'Insubria venerdì 28 maggio alle 17 alla biblioteca comunale di Como. Organizzano Istituto di Storia Contemporanea Pier Amato Perreta e Comitato per la difesa della Costituzione di Como.

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 28/5/2010, Firenze, Aula Magna del Dipartimento di Studi storici e geografici, via Sangallo 10

    Violenza politica e lotta armata nella sinistra italiana degli anni Settanta

    L’Istituto Storico della Resistenza in Toscana promuove, in collaborazione con l’Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea in provincia di Reggio Emilia, le Giornate di studio dedicate a "Violenza politica e lotta armata nella sinistra italiana degli anni Settanta". Il convegno si svolge il 27 (dalle ore 15) e 28 maggio prossimi, nell’Aula Magna del Dipartimento di studi storici e geografici dell’Università di Firenze. L’ingresso è libero.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 28/5/2010, Parco di Villa Hériot, Casa della memoria e della storia, Giudecca-Zitelle, Venezia

    Le giornate della storia. Manifestazioni in occasione della "Festa per la Repubblica"

    Venerdì 28 maggio ore 15.30: Il movimento femminista degli anni ‘70 interventi di Emma Baeri, Teresa Bertilotti, Elda Guerra, Carla Marcellini coordinano Nadia Filippini e Maria Teresa Sega, presiede Gabriela Camozzi porterà i saluti l’assessora alla Cittadinanza delle donne Tiziana Agostini Martedì 1 giugno ore 17.00: inaugurazione della mostra fotografica Uomini in laguna. Gesti, segni e simboli tra acqua, terra e barena (1958-1978) fotografie di Lorenzo Bullo ore 18.00: canti e letture della tradizione popolare veneziana a cura del gruppo "Le mie parole nel vento" (Laura Copiello - voce; Veronica Canale - fisarmonica e voce; Marco Quaresimin - contrabbasso e voce; Niccolò Romanin - batteria) Mercoledì 2 giugno, anniversario della Repubblica ore 10.30: saluti delle autorità ore 11.00: Il significato del 2 giugno nella storia e nella società italiana ne parla Giancarlo Scarpari a seguire festa finale con buffet e performance del Coro "25 aprile" La cittadinanza è invitata a partecipare Promosso da Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Iveser rEsistenze Città di Venezia Gabinetto del Sindaco Archivio della Comunicazione Municipalità di Venezia, Murano, Burano In collaborazione con Comune di Venezia Centro Donna Assessorato alla Cittadinanza delle donne Sis - Società Italiana delle Storiche, Sezione del Veneto Con il contributo di Coop Adriatica Informazioni Iveser Calle Michelangelo 54/P Giudecca-Zitelle, Venezia (fermata Actv "Zitelle", linee 2 / 41 / 42) Tel. 041 5287735; info@iveser.it; www.iveser.it In caso di maltempo le iniziative si svolgeranno all’interno della villa

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 28/5/2010, Chiaravalle (Ancona), Biblioteca Comunale

    Presentazione del volume a cura di Mattia Ernani, Chiara Malerba e Massimo Papini "Canzone d'autore Canzone politica"

    Presentano il volume: Giampaolo Milzi, giornalista, direttore de L'Urlo Stefano Pivato, Rettore dell'Università di Urbino "Carlo Bo" Interventi: Amoreno Martellini, Università di Urbino Camillo Brezzi, Università di Siena, sede di Arezzo Saranno presenti i curatori del libro Iniziativa in collaborazione con i Comuni di Chiaravalle e Camerano-Assessorati alla Cultura. Il volume propone gli atti dello stage estivo organizzativo dall'Istituto Storia Marche nel luglio 2009 a Camerano (Ancona). Da Tenco a Ciampi passando per Fabrizio De Andrè e Francesco De Gregori, e volando oltreoceano sulle note dei maggiori successi di Bob Dylan, e del Folk Rock americano, la storia del cantautorato nazionale einternazionale, la sua natura, le sue influenze e contaminazioni sono rilette e discusse attraverso le riflessioni di esperti dei diversi linguaggi comunicativi, dalla poesia alla critica letteraria, dalla storiografia alla critica musicale

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 28/5/2010, ore 17:00 - Arrone (Tr), Sala conferenze, Chiesa Madonna della Quercia

    Presentazione della ricerca vincitrice dell'edizione 2008-2010 del Premio "Gianfranco Canali"

    Nell'ambito della Seconda giornata nazionale sulle miniere, l'Icsim, l'Isuc con l'Aipai, la Provincia di Terni e il comune di Arrone organizzano la tavola rotonda - presentazione della ricerca vincitrice dell'edizione 2008-2010 del Premio "Gianfranco Canali": Antonio Pio Lancellotti, La produzione di lignite in Umbria nella prima metà del Novecento: le miniere di Buonacquisto, Ruscio e Vichiagnone ed il loro impatto economico e sociale nel territorio. Ne discutono: Loreto Fioroni, sindaco di Arrone; Domenico Rosati, assessore allo Sviluppo economico della Provincia di Terni; Marco Venanzi, Aipai; Valentino Papaprelli, antropologo; Marco Coppoli, coordinatore progetto Memoria-Laboratorio Comunicazione Blob.Igc; Franco Giustinelli, presidente Icsim; Mario Tosti, presidente Isuc.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 28/5/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 27/5/2010, ore 18:00 - Bologna, Istituto Parri, via Sant'Isaia 18

    Presentazione del volume "R/esistenze lesbiche nell'Europa nazifascista"

    La Libera università omosessuale, in collaborazione con Arcilesbica Bologna, Anpi Pratello e Istituto Parri, organizza la presentazione del volume "R/esistenze lesbiche nell'Europa nazifascista", a cura di Paola Guazzo, Ines Rieder e Vicenza Scudieri (Ombre corte, 2010). Dialogano con le curatrici Luca Alessandrini e Giancarla Codrignani. Ingresso libero. Info: istituto@istitutoparri.it; tel. 051 3397211

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 27/5/2010, Firenze, Aula Magna del Dipartimento di Studi storici e geografici, via Sangallo 10

    Violenza politica e lotta armata nella sinistra italiana degli anni Settanta

    L’Istituto Storico della Resistenza in Toscana promuove, in collaborazione con l’Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea in provincia di Reggio Emilia, le Giornate di studio dedicate a "Violenza politica e lotta armata nella sinistra italiana degli anni Settanta". Il convegno si svolge il 27 (dalle ore 15) e 28 maggio prossimi, nell’Aula Magna del Dipartimento di studi storici e geografici dell’Università di Firenze. L’ingresso è libero.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza in Toscana - Firenze


  • 27/5/2010, ore 17:00 - Perugia, Sala della partecipazione del Consiglio Regionale, Piazza Italia

    Presentazione del volume "La diga di carta"

    L'Isuc, con la collaborazione del Corecom Umbria e l'Ordine dei giornalisti, organizza la presentazione del volume di Paolo Marzani, "La diga di carta. La parabola del settimanale Centro Italia nell'"Umbria rossa" degli anni Cinquanta", Perugia-Foligno, Isuc-Editoriale Umbra, 2010. Saluti: Luciano Moretti, presidente Corecom Umbria; Mario Tosti, presidente Isuc; Dante Ciliani, presidente Ordine dei giornalisti dell'Umbria. Interventi: Dario Biocca, Università di Perugia; Alessandro Campi, Università di Perugia. Coordina Paola Costantini.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 27/5/2010, ore 21.00 - Biblioteca delle Arti - piazza della Vittoria, 5 (Reggio Emilia) Ciclo: Vittime di Pace. La Notte della Repubblica

    Ferdinando Imposimato presenta «Doveva morire. Chi ha ucciso Aldo Moro. Il giudice dell’inchiesta racconta»

    Anni Settanta. Anni di importanti conquiste civili, ma anche di drammatica violenza politica. Per cercare di leggere una stagione molto vicina, e assai controversa, della nostra storia più recente, il Comune di Reggio Emilia organizza il ciclo Vittime di pace. La notte della Repubblica. Il "caso Moro". L’omicidio da parte delle Brigate rosse del vicedirettore de "la Stampa" Carlo Casalegno. L’assassinio dell’"eroe borghese" Giorgio Ambrosoli su mandato di Michele Sindona (e di altri poteri oscuri). La strage di Bologna, oggetto di infiniti depistaggi. Il Dc9-Itavia abbattuto a Ustica. Altrettanti accadimenti tragici, di natura differente, che hanno fatto vittime di pace e hanno fatto calare la lunga, triste "notte della Repubblica". Un ciclo di incontri sulla violenza politica, e sulle trame e le deviazioni, ancora in parte faticosamente da dipanare, della storia italiana contemporanea, dalle quali, non va dimenticato, sono venuti ostacoli decisivi al saldarsi del patto di cittadinanza tra gli italiani (le cui conseguenze viviamo tutti i giorni). Una serie di testimonianze dirette che ci consentiranno di ascoltare le voci provenienti dalla parte di coloro che furono vittime. Con l’avvertenza che ai magistrati e agli storici di professione, naturalmente, spetta il compito di vagliare le memorie e di collocarle nel giusto quadro, ma ripercorrere quelle vicende, in ogni caso, costituisce, a nostro giudizio, anche un dovere etico. Una rassegna che intende utilizzare i vari linguaggi comunicativi della contemporaneità per cercare di capire quanto avvenuto: le parole, innanzitutto, ma anche il teatro e le graphic novel.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 27/5/2010, ore 17:30 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Asmara, Eritrea

    L'Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Roma, in collaborazione con Irsifar invita alla presentazione e proiezione del documentario ASMARA, ERITREA di Caterina Borrelli (2009) Il documentario è introdotto dagli storici Alessandro Triulzi e Giulia Barrera. Saranno presenti oltre alla regista la scrittrice Cristina Alì Farah, Annabella Gioia per l'Irsifar, Stefania Fabri per il Dipartimento cultura del Comune In allegato il programma completo.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 27/5/2010, ore 10:00 - Poggio di Bretta - Ascoli Piceno

    La Costituzione nella vita dei più piccoli : diritti e doveri nell'esperienza quotidiana

    L'ISML di Ascoli Piceno, nell'ambito delle attività connesse con il percorso di formazione sull'insegnamento/apprendimento della Storia e dell'Educazione alla Cittadinanza "Costruire a scuola un'Italia democratica" organizza per gli alunni delle classi 4° e 5° del Plesso di Poggio di Bretta, nella sede della scuola, un laboratorio didattico dal titolo: La Costituzione nella vita dei più piccoli: diritti e doveri nell'esperienza quotidiana con l'Avv. Costantino Nepi - Esperto di Diritto Costituzionale coordina Rita Forlini

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 27/5/2010, ore 8:15 - Sede ISREC BG - Bergamo, Via Torquato Tasso, 4

    Una visita all'Isrec Bg

    Angelo Bendotti e Luciana Bramati incontreranno - nella sede dell'Istituto - i ragazzi della 3E del Liceo classico Paolo Sarpi di Bergamo, accompagnati dalla loro docente prof.ssa Agata Salomone. Nel corso delle due ore dell'incontro i ragazzi, dopo aver visitato l'Archivio dell'Isrec , seguiranno una lezione sul Sessantotto e gli anni Settanta nelle scuole bergamasche condotta attraverso il materiale documentario dell'archivio degli studenti e le fotografie dell'Archivio fotografico ell'Istituto.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 26/5/2010, ore 21:00 - Castelfranco, Biblioteca comunale sala Gabriella Degli Esposti-Piazza della Liberazione

    Lezioni a Castelfranco per una storia del Ventennio. "Fascismo, Antifascismo, Resistenza". Terzo incontro

    Il terzo incontro delle lezioni su Fascismo, Antifascismo, Resistenza tratterà de "L'antifascismo modenese tra guerra, Resistenza e ricostruzione". L'incontro sarà tenuto da Claudio Silingardi, direttore Istituto storico di Modena.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 26/5/2010, ore 16:30 - Trieste

    Fare memoria del passato

    Mercoledì 26 maggio, presso l'ITIS di Trieste, via G. Pascoli n. 31, Fabio Todero commenta il documentario La storia di Trieste. "Blue jeans e gonne corte", nell'ambito del progetto "Fare memoria del passato. Le strade della vita".

    Notizia di: Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia - Trieste


  • 25/5/2010, Milano, Casa della Cultura, via Borgogna 3

    Presentazione del libro "Il massacro. Guerra ai civili a Monte Sole" di Luca Baldissara e Paolo Pezzino (il Mulino)

    Interverranno al dibattito Luca Baldissara, Paolo Pezzino, Santo Peli e Claudio Silingardi. Coordina Ferruccio Capelli. L'iniziativa è organizzata dall'Insmli, dalla Fondazione Isec e dall'Istituto lombardo di storia contemporanea.

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 25/5/2010, Savona Atrio del Palazzo Comunale

    L'inizio del conflitto mondiale. i bombardamenti aeronavali di savona, Vado, Albisola. L'occupazione italiana di Mentone attraverso la documentazione filatelica.

    Dal 25 al 30 maggio presso l'Atrio del Palazzo Comunale si terrà la mostra: L'inizio del conflitto mondiale. i bombardamenti aeronavali di Savona, Vado, Albisola. L'occupazione italiana di Mentone attraverso la documentazione filatelica. Raccolta di G. P. Guzzi

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Savona - Savona


  • 25/5/2010, Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Insegnare la Shoah: riflessioni sui viaggi della Memoria in Italia

    La Casa della memoria e della storia, Biblioteche di Roma, Unione Comunità ebraiche italiane, Edizioni Paoline, Progetto Memoria invitano all'incontro "Insegnare la Shoah" Partecipano: Stefania Consenti, Annabella Gioia, Aldo Pavia, Marcello Pezzetti. Introduce Stefano Gambari, modera Sira Fatucci. Nel corso dell'incontro verrà presentato il libro di Stefania Consenti, "Binario 21. Un treno per Auschwitz", Edizioni Paoline.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 25/5/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    Disegni di libertà

    Varallo, 24 aprile - 28 maggio 2010. Esposizione della mostra "Disegni di libertà", che raccoglie i disegni realizzati tra il 1944 e il 1945 da Alfredo Domenicone, giovanissimo partigiano, che partecipò, con il nome di battaglia di "Steo", alla lotta di liberazione in Valsesia. La rappresentazione grafica della difficile vita del combattente per la libertà emerge da "pochi schizzi scarabocchiati in fretta e tinteggiati con fondi di caffè, vino e rossetto per le labbra", come scrive lo stesso autore in una lettera del 1944 indirizzata a Cino Moscatelli, commissario politico delle formazioni garibaldine valsesiane. La passione di Domenicone per la libertà e la democrazia si esprime attraverso la raffigurazione di un uomo che, con la lotta partigiana, cerca di costruirsi come uomo nuovo, rifiutando l’accettazione passiva degli eventi, mostrando una decisa volontà di riscatto e conservando allo stesso tempo, nonostante la violenza e la tragedia di quei giorni, la propria sensibilità umana. Iniziativa organizzata dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli". Orari: sabato 24 aprile ore 16-19; domenica 25 aprile ore 10-19; dal 26 aprile, da lunedì a venerdì ore 9-13 e 15-18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 24/5/2010, ore 15:00 - Venezia, Villa Hériot, Casa della Memoria e della Storia del 900 veneziano

    Visita guidata a Villa Hériot

    Una visita guidata, aperta a tutta la cittadinanza, a Villa Hériot sede dell'Iveser e di altre associazioni (rEsistenze, Olokaustos, Anppia, Fiap-Gl) per conoscere curiosità e aneddoti storici dell'edificio che oggi è diventato la Casa della Memoria e della Storia del '900 veneziano. Visita guidata a cura di Regina Bonometto, iniziativa in collaborazione con la Municipalità di Venezia, Murano e Burano

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 24/5/2010, Bologna, via Sant'Isaia 20, ingresso dal Museo della Resistenza

    "I valori e i principi costituzionali: persona, comunità, democrazia"

    Nell'ambito dei "Seminari di cultura della Costituzione", Licia Califano e Chiara Bologna interverranno sul tema "I valori e i principi costituzionali: persona, comunità e democrazia". Programma in allegato. Ingresso libero. Info: Luisa Marchini tel. 051 331976 salviamolacostituzione@fastwebnet.it

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 23/5/2010, ore 16:00 - Brento di Monzuno- Monte Adone

    Guerra e memoria. Una giornata di rievocazioni sulla Linea Gotica

    Nell'ambito delle iniziative organizzate dall'Associazione Linea Gotica, si tiene a Colle Ameno il 22 maggio e a Brento di Monzuno il 23 maggio, un Convegno internazionale che conclude l'esperienza denominata Progetto Seme ( Sharing European memory). Il progetto ha visto coinvolte scuole medie di Norvegia, Spagna, Polonia e Gran Bretagna insieme a scuole medie di comuni della provincia di Bologna. Nel pomeriggio del 23 maggio, a conclusione del Convegno, Isrebo presenterà il volume La montagna dopo la guerra. Continuità e rotture nell'Appennino bolognese tra Idice e Setta Reno. 1945-2000, che raccoglie saggi rappresentativi delle vicende dell'immediato dopoguerra nei comuni di montagna, insieme ad altri che aprono lo sguardo alle tematiche economiche, sociali, demografiche dei decenni più recenti. Saranno presenti per Isrebo il presidente Andrea Marchi, il direttore Mauro Maggiorani e la referente per la sezione didattica Angela Verzelli, insieme ad altri ricercatori che hanno collaborato alla stesura del volume.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 22/5/2010, ore 9:30 - Villa Hériot, Casa della memoria e della storia, Giudecca-Zitelle

    Passeggiata nella storia postindustriale: la Giudecca

    La passeggiata, organizzata nell'ambito di un progetto al quale ha collaborato anche l'Iveser, sarà guidata da tre allieve del Liceo classico Marco Polo di Venezia (Sofia Adami, Mariachiara Ardolino, Giorgia Serpani) che stanno curando una pubblicazione ad hoc. Nel corso della passeggiata si incontreranno alcuni testimoni che vivono e lavorano nei luoghi visitati che ci racconteranno le loro trasformazioni e le attività che ora vi si svolgono: ultima tappa a Villa Hériot sede dell'Iveser e della Casa della Memoria e della Storia del Novecento veneziano

    Notizia di: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Venezia


  • 22/5/2010, ore 17:30 - Castelferretti (Ancona), Castello di Castelferretti, Piazza della Libertà 9

    Presentazione del libro di Massimo Coltrinari "L'"8 settembre" in Albania. La crisi armistiziale tra impotenza. errori ed eroismo

    Iniziativa in collaborazione con l'Associazione Pro Castelferretti-Biblioteca "L. Radoni".

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 22/5/2010, ore 17:00 - Vercelli, Foyer del Salone Dugentesco, via G. Ferraris

    Anni 60: il lavoro

    Vercelli, 22-30 maggio 2010. Mostra sul lavoro, tra i soggetti più visitati dai Fotocronisti Baita, curata da Laura Manione e realizzata dall’Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita (associazione costituita dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli", la Città di Vercelli e gli eredi Giachetti), con la compartecipazione della Città di Vercelli. Inaugurazione sabato 22 maggio, ore 17. Orari: feriali ore 17-19, al mattino aperto per le scuole su prenotazione; festivi ore 10-12 e 17-19; lunedì chiuso.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 21/5/2010, ore 9:00 - Scuola Primaria "Montessori" Fano, Via dei Lecci 4

    Raccontare Auschwitz ai bambini: ragioni psico-pedagogiche e scelte di metodo

    ISCOP Istituto di Storia Contemporanea della Provincia di Pesaro-Urbino Direzione Didattica Fano- San Lazzaro Istituto Comprensivo Fano-Gandiglio A conclusione del progetto didattico Raccontare Auschwitz ai bambini: ragioni psico-pedagogiche e scelte di metodo, il testimone Dott. Cesare Moisè Finzi incontrerà i bambini delle classi 4°A-5°B (Scuola "Corridoni") 5°A-5°B (Scuola "Montessori") il giorno venerdì 21 maggio alle ore 9.00 presso i locali della Scuola Primaria "Montessori" di Fano (Via dei Lecci, 4) Anche i genitori sono invitati a pertecipare all'iniziativa a cura di Dott. Fausto Antonioni (Dirigente Scolastico D.D. Fano-San Lazzaro) Dott. Athos Salucci (Dirigente Scolastico I.C. Fano-Gandiglio) Ins. Donatella Giulietti (Responsabile attività didattica ISCOP)

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea della provincia di Pesaro e Urbino (ISCOP) - Pesaro


  • 21/5/2010, ore 17:30 - Bologna, Biblioteca Borges, via dello Scalo 21/2

    Presentazione del volume "Il primo giorno d'inverno. Cervarolo 20 marzo 1944. Una strage nazifascista dimenticata", di Massimo Storchi e Italo Rovali

    Venerdì 21 maggio, presso la Biblioteca Borges - via Dello Scalo, 21/2 - con inizio alle ore 17,30 si terrà la presentazione del libro "Il primo giorno d'inverno. Cervarolo 20 marzo 1944. Una strage nazifascista dimenticata", di Massimo Storchi e Italo Rovali. Gli autori - storico e archivista Storchi, giurista e coordinatore dei parenti e famigliari della strage di Cervarolo Rovali - ne parleranno col pubblico presente e con Luca Alessandrini, direttore dell'Istituto Parri. L'iniziativa è promossa dalla Biblioteca Comunale Jorge Luis Borges in collaborazione con la Sezione ANPI del Quartiere Porto.

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 21/5/2010, ore 20:45 - Municipio di Zero Branco (TV)

    Incontro con Luisa Rubinato, autrice del volume Il fino Invisibile, Cierre, Istresco 2009

    Organizzazione: Assessorato alla Cultura del Comune di Zero Branco e Gruppo di lettura

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 21/5/2010, ore 17:30 - Senigallia (Ancona), Biblioteca comunale

    Presentazione del volume a cura di Massimo Papini "Le Marche nel primo dopoguerra"

    Iniziativa in collaborazione con il Comune di Senigallia-Biblioteca comunale nell'ambito di "Sognalibro" Interventi di: Massimo Papini, direttore Istituto Storia Marche Luca Gorgolini, Università di Bologna Marco Severini, Università di Macerata Leggerà alcuni passi del volune: Mauro Pierfederici, Istituto del Risorgimento-Ancona Pubblicato a cura dell'Assemblea Legislativa delle Marche e dell'Istituto Storia Marche, il volume costituisce insieme gli atti del convegno "Primo dopoguerra nelle Marche" tenutosi ad Ancona il 2-3 ottobre 2009 e il terzo tomo del progetto "Storia delle Marche nel XX secolo", ideato e coordinato da Marco Severini. I saggi contenuti nel volume ricostruiscono gli aspetti politici, civili, culturali e socio-economici del primo dopoguerra nelle Marche, con particolare attenzione all'avvento di nuovi interlocutori politici e al ruolo delle forze, gruppi e movimenti che posero fine alla breve stagione liberal-democratica e consentirono l'avvento del regime fascista.

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 21/5/2010, ore 16:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    IL SENSO DELLA MEMORIA-LA SCELTA DEI DIRITTI-Ricordare, riconoscere, educare ai diritti umani e alla partecipazione

    Terra Nuova Onlus, con la collaborazione di Irsifar, Università Roma Tre, Governo del Cile, nell'ambito del Progetto Promozione e formazione sui diritti umani nelle scuole superiori della Provincia di Roma, invita ad un seminario sulla didattica dei diritti umani e la cittadinanza attiva. Nell'allegato programma completo del seminario. Modera Maria Rocchi, Irsifar.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 21/5/2010, ore 10:00 - Feltre, Liceo Dal Piaz, Aula Magna

    “I diritti umani e la Costituzione italiana”

    Giovedì 13 e venerdì 21 maggio nell'ambito di un progetto intitolato “Cittadinanza e diritti umani” e in vista della prossima festa del 2 giugno, presso l'aula magna del Liceo “Dal Piaz” a Feltre si terranno due incontri per gli studenti del biennio dal tema “I diritti umani e la Costituzione italiana”. Gli incontri sono a cura della sezione didattica dell'Istituto Storico Bellunese della Resistenza e dell'Età Contemporanea.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 21/5/2010, ore 17:00 - Grosseto, Ridotto del teatro degli Industri

    “La Costituzione e le pari opportunità raccontate ai bambini” - incontro con Anna Sarfatti

    Nell’ambito della manifestazione “Piazzalibri. II festival del libro e della letteratura per bambini e ragazzi”, l’ISGREC e il Centro Documentazione Donna hanno organizzato un’iniziativa rivolta in particolar modo alla scuola dell’infanzia e alla scuola primaria. Venerdì 21 maggio, alle ore 17, nel ridotto del teatro degli Industri di Grosseto, si terrà un incontro di formazione e aggiornamento per insegnanti sul tema “La Costituzione e le pari opportunità raccontate ai bambini”. Il documento di indirizzo per la sperimentazione dell’insegnamento di “Cittadinanza e Costituzione”, materia di studio introdotta nei programmi di tutte le scuole di ogni ordine e grado dalla legge 169/2008, prevede infatti percorsi specifici anche per la scuola dell’infanzia e la scuola primaria. L’incontro con Anna Sarfatti, insegnante e autrice di libri per bambini sui temi centrali della Costituzione e delle Pari Opportunità, sarà un momento di riflessione e aggiornamento sugli strumenti didattici per insegnare la Costituzione ai più piccoli.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 20/5/2010, ore 16:00 - Scuola Primaria "Montessori" Fano, Via Dei Lecci 4

    Raccontare Auschwitz ai bambini: ragioni psico-pedagogiche e scelte di metodo

    ISCOP Istituto di Storia Contemporanea della Provincia di Pesaro e Urbino Direzione Didattica Fano San Lazzaro Istituto Comprensivo Fano-Gandiglio A conclusione del Progetto didattico Raccontare Auschwitz ai bambini: ragioni psico-pedagogiche e scelte di metodo, il testimone Dott. Cesare Moisè Finzi incontrerà i bambini delle classi 3°A-3°B (Scuola "Montessori") 5°A-5°B (Scuola "Gentile") il giorno 20 maggio alle ore 16,00 presso i locali della Scuola Primaria "Montessori" di Fano (Via dei Lecci, 4) Anche i genitori sono invitati a partecipare all'iniziativa a cura di Dott. Fausto Antonioni (Dirigente scolastico D.D. Fano-San Lazzaro) Dott. Athos Salucci (Dirigente scolastico I.C. Fano-Gandiglio) Ins. Donatella Giulietti (Responsabile attività didattica ISCOP)

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea della provincia di Pesaro e Urbino (ISCOP) - Pesaro


  • 20/5/2010, Torino, Istoreto, via del Carmine 13

    Le origini della guerra civile in Italia: 1918-1921

    Il dibattito discute del libro di Fabio Fabbri "Le origini della guerra civile : l'Italia dalla grande guerra al fascismo (1918-1921)", Torino, Utet, 2009 e si inserisce nell'insieme delle iniziative promosse per ricordare i novantanni di Claudio Pavone, autore del fondamentale volume "Una guerra civile : saggio storico sulla moralità nella Resistenza". Ne discutono Gabriele Ranzato (Università di Pisa), curatore del volume "Guerre fratricide: le guerre civili in età contemporanea" (Bollati Boringhieri, 1994) e autore de "L'eclissi della democrazia : la guerra civile spagnola e le sue origini, 1931-1939" (Bollati Boringhieri, 2004), e Marco Fincardi (Università di Venezia), da cui si attende un volume complessivo sulla storia d'Italia nel primo dopoguerra. Coordina Aldo Agosti (Università di Torino). Interviene Claudio Dellavalle (Università di Torino, presidente Istoreto).

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 20/5/2010, ore 19:00 - Molfetta, Libreria "Il Ghigno"

    Emigrazione politica pugliese, sovversivi e fuorusciti: Salvemini egli altri

    Nella libreria "Il Ghigno" di Molfetta si discuterà con docenti e studenti di "emigrazione politica pugliese: Salvemini e gli altri". Relatori: - Guglielmo Minervini (assessore regione Puglia) - Vito Antonio Leuzzi - Giulio Esposito - Mariolina Pansini

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 20/5/2010, ore 17:00 - Archiviio Nazionale Cinematografico della Resistenza

    20 maggio 1970 - 20 maggio 2010: quarant'anni di Statuto dei lavoratori

    L'Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza ha raccolto nei suoi quarant'anni di vita (è stato costituito ufficialmente infatti nel giugno 1970) un patrimonio prezioso di filmati documentari e amatoriali in pellicola e di video interviste sui temi della Resistenza, della guerra e deportazione, ma anche sulle lotte e sulle battaglie del movimento operaio, negli anni del fascismo, della guerra e negli anni, anch'essi duri, del dopoguerra. Lo stesso Paolo Gobetti è stato autore nel 1962 di un film sulle lotte operaie di quell'anno, “Scioperi a Torino”, diventato un vero e proprio “cult” del documentarismo militante. Per questo non potevamo passare sotto silenzio l'anniversario, anch'esso dei quarant'anni, della promulgazione dello Statuto dei lavoratori, una fondamentale legge della nostra repubblica. Questa legge, la n° 300 del 20 maggio 1970, denominata "Norme sulla tutela della libertà e dignità dei lavoratori, della libertà sindacale e dell'attività sindacale nei luoghi di lavoro e norme sul collocamento", rappresenta il punto d'arrivo di un lungo e contrastato processo di gestazione, che ha le sue radici nella Resistenza, con il contributo che ad essa venne dai lavoratori e il peso che per breve tempo essi assunsero nelle fabbriche, e, poi, nella Costituzione repubblicana del 1948, che al lavoro attribuì un ruolo chiave nella definizione della nuova impalcatura politico istituzionale e nelle norme poste a tutela del cittadino. Con lo Statuto, si potrebbe dire, la Costituzione della Repubblica entra finalmente nei luoghi di lavoro e la dignità del lavoratore, la sua libertà d'opinione, il suo diritto all'organizzazione sindacale, la sua tutela dal licenziamento senza giusta causa sono finalmente sanciti, come anche il suo diritto allo studio, e sono così dichiarate illegittime, almeno sul piano giuridico, molte delle forme di controllo, vessazione, pressione e discriminazione che avevano pesato sui rapporti di lavoro in precedenza. Su una tale svolta un peso indiscutibile lo ebbero l'enorme dilatazione del numero degli operai nelle fabbriche del 'miracolo' economico e la stagione di lotte che, delineatasi a partire dal 1962, raggiunse il suo acme con la straordinaria mobilitazione dei lavoratori dell'industria metalmeccanica per il rinnovo del contratto nell'autunno del 1969, proprio qualche mese prima dell'approvazione della legge 300, mobilitazione che ebbe punte di particolare intensità in tutto il Nordovest della penisola e in grandi città industriali come Torino e Milano, per più di un decennio meta di massicci trasferimenti di popolazione dal Mezzogiorno in cerca non solo di lavoro, ma anche di una più compiuta cittadinanza. A quarant'anni dalla sua approvazione in parlamento lo Statuto dei lavoratori appare a molti ancora del tutto attuale e utile, in fondo, paradossalmente, anche a chi vorrebbe scardinarne oggi impianto ed efficacia perché non intende continuare a confrontarsi con lavoratori che possano esigere il rispetto dei loro diritti. L'Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza, con la Presidenza del Consiglio comunale della Città di Torino, il Museo Diffuso della Resistenza e l’Associazione “Scuola e Società”, organizza per il 20 maggio prossimo un'iniziativa per richiamare storia, significato e attualità di una legge che ha rappresentato senza dubbio una delle conquiste di maggior rilievo dei lavoratori italiani. L'iniziativa è articolata in due momenti. Nel pomeriggio di giovedì 20 maggio, a partire dalle ore 17, nella Sala rossa del Palazzo civico di Torino dopo il saluto di Giuseppe Castronovo, presidente del Consiglio comunale di Torino, Tom Dealessandri, vicesindaco di Torino, Bruno Gambarotta, presidente dell’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza e Ersilia Alessandrone Perona, presidente del Museo Diffuso della Resistenza, il politologo Marco Revelli, dell'Università del Piemonte Orientale, interverrà sulle origini dello Statuto dei lavoratori e il costituzionalista Alfonso Di Giovine, dell'Università di Torino, sul rapporto fra Statuto dei lavoratori e Costituzione. Seguiranno le testimonianze di Bonaventura Alfano, Bruno Canu e Adriano Serafino, protagonisti torinesi della grande stagione di mobilitazione operaia a cavallo degli anni Sessanta e Settanta. Alla sera, alle ore 20.30 nella sala proiezioni del Museo Diffuso della Resistenza, corso Valdocco 4/a, Torino, avrà luogo la proiezione del film “Contratto” di Ugo Gregoretti, 1970, che sarà presentato e contestualizzato dal punto di vista storico da Stefano Musso (Università di Torino) e da Corrado Borsa (Ancr). Seguirà dibattito.

    Notizia di: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza - Torino


  • 20/5/2010, ore 9:00 - Grosseto, Aula Magna dell'Istituto Professionale "L.Einaudi"

    Mostra “…e non è che un Punto-e-a-capo. Gianni Rodari e i suoi maggiori illustratori” - 20/23 maggio 2010

    Dal 20 al 23 maggio (ore 9-13, 15-19), nell’Aula Magna dell’Istituto Professionale “L.Einaudi” (Piazza De Maria) sarà allestita la mostra “…e non è che un Punto-e-a-capo. Gianni Rodari e i suoi maggiori illustratori”, per celebrare il grande scrittore a trenta anni dalla morte, novanta dalla nascita e quaranta dal prestigioso premio Andersen. La mostra rientra nel progetto di valorizzazione della biblioteca, della lettura e della cultura del libro, al quale l'ISGREC quest'anno ha voluto dedicare una particolare attenzione. “Io credo che le fiabe, quelle vecchie e quelle nuove, possano contribuire a educare la mente. La fiaba è il luogo di tutte le ipotesi: essa ci può dare delle chiavi per entrare nella realtà per strade nuove, può aiutare il bambino a conoscere il mondo”. Così affermava ne “La freccia azzurra” Gianni Rodari, autore raffinato e ironico, che ha cambiato la letteratura per l’infanzia e l’approccio con i piccoli lettori. La sua ricca produzione è fortemente legata agli illustratori, che nell’arco degli anni hanno interpretato la sua fantasia, dando vita ai suoi personaggi. Per approfondire e svelare il legame tra scrittore e illustratore, la mostra “…e non è che un Punto-e-a-capo”, curata da “METAMUSA arte ed eventi culturali”, presenta una selezione mirata e fedele di riproduzioni degli originali. Grazie alla collaborazione di una Commissione Scientifica, sono stati selezionati i bozzetti più importanti esposti in quattro differenti sezioni, caratterizzate, anche nell’allestimento, da quattro differenti colori. Il risultato è sia una lettura della storia dell’illustrazione italiana per l’infanzia, sia un confronto tra personaggi e storie interpretate e illustrate da 4 dei maggiori illustratori italiani: Raul Verdini, Bruno Munari, Lele Luzzati e Francesco Altan. Info: CENTRO DOCUMENTAZIONE DONNA DELLA PROVINCIA DI GROSSETO c/o ISGREC, Via De’ Barberi, 61 – 58100 Grosseto – tel/fax 0564 415219 www.isgrec.it - segreteria@isgrec.it

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 19/5/2010, Milano, Auditorium ISU, via Peroni 21

    Ripercorrendo il passato attraverso il presente. Manifestazione conclusiva del Progetto "Diritti - Legalità - Responsabilità" all'IPSAR "A. Vespucci" di Milano

    L'Istituto Vespucci di Milano da anni é impegnato in percorsi finalizzati all'educazione alla legalità, ai diritti, alla cittadinanza attiva e all'inclusione, che si concludono in una giornata che assume la veste di un evento di istituto che impegna nella sua realizzazione molti studenti e docenti. Quest'anno la manifestazione di chiusura del progetto si aprirà con una rappresentazione musico-teatrale dedicata alla memoria del periodo delle stragi e del terrorismo dal titolo LA STORIA CI in-SEGNA: un percorso nella memoria attraverso alcuni eventi cruciali che hanno segnato la nostra storia degli ultimi decenni lasciando una traccia indelebile nella coscienza collettiva. Seguirà l'inaugurazione della mostra sulle stragi e il terrorismo curata da un gruppo di studenti. Alle 13.00 gli studenti di sala e cucina offriranno un break al pubblico presente (studenti, genitori, docenti, ospiti esterni).

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 19/5/2010, Biblioteca provinciale di storia contemporanea "U. Toria" Corso mazzini, 39 Ascoli Piceno

    Costruire a scuola un'Italia democratica : la Costituzione e i giovani

    Costruire a scuola un'Italia democratica : la Costituzione e i giovani Nell'ambito delle attività connesse con il percorso di formazione sull'insegnamento/apprendimento della Storia e dell'Educazione alla Cittadinanza "Costruire a scuola un'Italia democratica", l'Istituto organizza un laboratorio didattico per gli studenti della Scuola Secondaria di Secondo grado sul tema : La Costituzione e i giovani con la prof.ssa Angela Cossiri - Docente di Diritto Costituzionale presso l'Università degli Studi di Macerata Coordina Rita Forlini

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 19/5/2010, ore 17:00 - Macerata, Auditorium di San Paolo

    L'occupazione italiana della Libia. Colonialismo e violenza.

    Mostra foto/documentaria a cura di Costantino Di Sante Macerata, Auditorium di San Paolo 19 maggio - 4 giugno 2010 ore 10 - 13 e 15 - 18 Inaugurazione 19 maggio 2010 ore 17,00 In collaborazione con: Centro per gli studi storici Tripoli, Università di Macerata, ANPI Comitato di Macerata. Con il patrocinio del Comune di Macerata Seminario: Colonialismo e violenza: il caso della Libia Giovedì 27 maggio 2010 ore 16,00 Aula Magna dell'Università di Macerata Intervengono: UOLDELUL CHELATI DIRAR (Università di Macerata) COSTANTINO DI SANTE (Università di Teramo) Coordina: NATASCIA MATTUCCI (Università di Macerata)

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 19/5/2010, ore 9:30 - Aprigliano (CS)

    "Cittadinanza e Costituzione: quale formazione per i docenti?"

    Nell'Auditorium dell'Istituto Comprensivo di Aprigliano (CS) primo incontro del seminario di formazione per docenti sul tema: “Cittadinanza e Costituzione: quale formazione per i docenti?”. Relazioni di: prof. Pierluigi Fiore (Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo di Aprigliano - CS); prof. Leonardo Falbo (Responsabile Sezione Didattica ICSAIC); prof. Francesco Fusca (Dirigente - Ispettore - MIUR).

    Notizia di: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Arcavacata


  • 19/5/2010, ore 21:00 - Castelfranco, Biblioteca comunale sala Gabriella Degli Esposti-Piazza della Liberazione

    Lezioni a Castelfranco per una storia del Ventennio. "Fascismo, Antifascismo, Resistenza". Secondo incontro

    Il secondo incontro delle 4 lezioni su Fascismo, Antifascismo, Resistenza parlerà dei "Crimini di guerra e memoria della seconda guerra mondiale". La lezione sarà tenuta da Amedeo Osti Guerrazzi, ricercatore Istituto storico germanico di Roma.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 17/5/2010, ore 00:00 - Piemonte

    Indagine: Primo Levi nelle scuole in Piemonte - Termine ultimo

    Il Centro Internazionale di Studi Primo Levi si rivolge agli insegnanti piemontesi per saperne di più su come l’opera dello scrittore torinese viene proposta agli studenti. L’obiettivo è di raccogliere informazioni, suggerimenti e proposte utili a realizzare strumenti e iniziative che possano aiutare in futuro l’impegno didattico. I risultati dell'indagine varranno presentati in un incontro che si svolgerà nella prima settimana di giugno (seguirà comunicazione tramite apposita circolare) e pubblicati su questa pagina e sul sito web dell'Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte http://www.usrpiemonte.it/Lists/Primo%20Levi%20nelle%20scuole%20in%20Piemonte/overview.aspx

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 17/5/2010, ore 10:00 - Istituto Comprensivo di Castel di Lama -AP

    La Costituzione Repubblicana nell'ottica della continuità con i valori del Risorgimento e dell'Unità d'Italia

    In riferimento al progetto "La scuola e i diritti di cittadinanza nella Costituzione Italiana" avviato lo scorso anno scolastico, l'ISML di Ascoli Piceno coordinato da Rita Forlini, organizza lunedì 17 maggio dalle ore 10.00 alle ore 12.00 con lo storico Dott. Costantino Di sante, che incontrerà gli alunni delle classi terze dell'Istituo comprensivo di Castel di Lama, un approfondimento sul tema : La Costituzione Repubblicana nell'ottica della contiunità con i valori del Risorgimento e dell'Unità d'Italia. Un breve percorso per rendere i cittadini più giovani protagonisti della Storia del nostro Paese.

    Notizia di: Istituto provinciale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ascoli Piceno


  • 17/5/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    Disegni di libertà

    Varallo, 24 aprile - 28 maggio 2010. Esposizione della mostra "Disegni di libertà", che raccoglie i disegni realizzati tra il 1944 e il 1945 da Alfredo Domenicone, giovanissimo partigiano, che partecipò, con il nome di battaglia di "Steo", alla lotta di liberazione in Valsesia. La rappresentazione grafica della difficile vita del combattente per la libertà emerge da "pochi schizzi scarabocchiati in fretta e tinteggiati con fondi di caffè, vino e rossetto per le labbra", come scrive lo stesso autore in una lettera del 1944 indirizzata a Cino Moscatelli, commissario politico delle formazioni garibaldine valsesiane. La passione di Domenicone per la libertà e la democrazia si esprime attraverso la raffigurazione di un uomo che, con la lotta partigiana, cerca di costruirsi come uomo nuovo, rifiutando l’accettazione passiva degli eventi, mostrando una decisa volontà di riscatto e conservando allo stesso tempo, nonostante la violenza e la tragedia di quei giorni, la propria sensibilità umana. Iniziativa organizzata dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli". Orari: sabato 24 aprile ore 16-19; domenica 25 aprile ore 10-19; dal 26 aprile, da lunedì a venerdì ore 9-13 e 15-18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 17/5/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 17/5/2010, ore 17:15 - Massa Marittima, Università dell'età libera

    DAL RISORGIMENTO ALLA COSTITUZIONE. STORIA DI UNA CONTINUITÀ.

    Luciana Rocchi (ISGREC) è intervenuta alla tavola rotonda intitolata "Dal Risorgimento alla Costituzione. Storia di una continuità", organizzata dall'Università dell'età libera di Massa Marittima

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 16/5/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 15/5/2010, ore 14:00 - Torino - Salone del libro

    Emigrati politici pugliesi

    Nello Stand della Regione Puglia, al Salone del libro di Torino si prsenterà il libro "Emigrati politici pugliesi" a cura di Vito Antonio Leuzzi, Giulio Esposito, Mariolina Pansini. Relatori: - Maria Losappio (presidi del libro) - Vito Antonio Leuzzi

    Notizia di: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea - Bari


  • 15/5/2010, ore 18:00 - Maranello, Spazio Culturale Madonna del Corso Via Claudia 277

    Conferenza di presentazione alla cittadinanza della mostra e del progetto Modena-Adis Abeba: andata e ritorno. Esperienze italiane nel corno d'Africa

    Conferenza di presentazione alla cittadinanza della mostra e del progetto Modena-Adis Abeba: andata e ritorno. Esperienze italiane nel corno d'Africa. Programma Saluti istituzionali; Intervento dell’Associazione Hewo Onlus; Presentazione della mostra (catalogo e ricerca) a cura di Moxa Modena per gli altri; Presentazione del progetto “Etiopia per non dimenticare” (prof. Alberto Molinari - Istituto storico di Modena). Info: Ufficio Cultura Comune di Maranello 0536/240.020

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 15/5/2010, ore 10:00 - Alessandria

    Apertura dell'Isral per la "Festa di Borgo Rovereto"

    Il 15 e 16 maggio, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 15.00 alle 18.00 la Sede dell'Isral, a Palazzo Guasco in Alessandria (Via dei Guasco 49), sarà aperta al pubblico in occasione della “FESTA DI BORGO ROVERETO”.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 15/5/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 14/5/2010, ore 17:00 - Modena, Sala studio dell'Istituto Storico di Modena Via Ciro Menotti, 137

    Risorgimento e identità nazionale: un controverso racconto pubblico

    Il seminario è rivolto a studiosi, insegnanti ed operatori dei luoghi di memoria, oltre che a cultori di storia italiana del Novecento. Interviene Massimo Baioni autore del volume Risorgimento conteso: memorie e usi pubblici nell'Italia contemporanea, Diabasis, 2009. In vista del 150° anniversario dell'Unità d'Italia il seminario esplora la controversa integrazione del Risorgimento nella memoria pubblica del Paese attraverso l'analisi dei momenti e degli strumenti che ne hanno fatto il mito fondativo dell'identità nazionale. Massimo Baioni insegna Storia contemporanea all'Università di Siena nella Facoltà di lettere e filosofiadi Arezzo. Tra i suoi libri: /Il fascismo e Alfredo Oriani/, 1988; /La "religione della Patria"/, 1994; /Risorgimento in camicia nera/, 2006. E' membro del Comitato direttivo della rivista "Memoria e ricerca".

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 14/5/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 13/5/2010, Polo Universitario, Via G. Testa, 89 Asti. Ciclo: CORSO DI AGGIORNAMENTO: Internet, multimedialita' e didattica. L’utilizzo della Rete e di Power Point per progettare, creare e utilizzare materiali didattici multimediali.

    Sesta lezione: CORSO DI AGGIORNAMENTO: Internet, multimedialita' e didattica

    Argomenti trattati: Progettazione e realizzazione di un modulo didattico multimediale e di strumenti multimediali per la valutazione Per informazioni: ISRAT 0141-590003 0141-354835 www.israt.it info@israt.it Scadenza iscrizioni 31 marzo 2010 Iscrizione gratuita

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 13/5/2010, ore 9:00 - Torino, Lingotto Fiere

    Salone internazionale del Libro

    Dal 13 al 17 maggio si svolge a Torino il Salone internazionale del Libro. L'Istoreto espone le pubblicazioni degli Istituti aderenti all'Insmli che hanno dato la loro adesione. Sono anche presentate iniziative e banche date realizzate dall'Insmli e dall'Istoreto. Promosso dall'Insmli, lo stand si trova nel III padiglione nella posizione Q109.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 13/5/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 12/5/2010, ore 15:00 - Follonica, Scuola media "Pacioli"

    Quarta lezione del corso di aggiornamento per docenti di storia "Cittadinanza e Costituzione"

    Barbara Solari ed Elena Vellati terranno una lezione su "Stereotipi e Costituzione. Dal ruolo della donna all’interno della Costituzione, ai modelli femminili attuali, visti soprattutto in rapporto allo sguardo degli adolescenti". L'iniziativa fa parte del ciclo di lezioni "Cittadinanza e Costituzione", corso di aggiornamento per docenti di storia, organizzato dall'ISGREC e dalla Scuola Media "Pacioli" di Follonica.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 12/5/2010, ore 20.30 - Circolo ARCI La Locomotiva in via Trieste (stazione ferroviaria) a Osnago Ciclo: La storia e la memoria. Itinerari alla riscoperta della Resistenza

    Dopo l’8 settembre tra i Corni di Canzo e la valle Brembana, la Banda Carlo Pisacane

    Colloquio con Gabriele Fontana mercoledì 12 maggio alle 20.30 al circolo ARCI La Locomotiva in via Trieste (stazione ferroviaria) a Osnago. Organizzano Archivio comunale memoria locale di Mandello del Lario, ARCI La Locomotiva, Assocaizone culturale Banlieue, ANPI Brianza Lecchese, Istituto di Storia Contemporanea Pier Amato Perretta di Como.

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 12/5/2010, ore 14:30 - Reggio Emilia, l'Aula Multimediale Liceo Scientifico "Spallanzani" - Via Franchetti, 3

    Educare alla Cittadinanza e Costituzione. 2° Incontro

    Educare alla Cittadinanza e Costituzione Intervengono: Luciano Corradini - Università di Roma Tre Fabio Fiore - Istoreto Coordina: Mirco Carrattieri - Istoreco Sarà in vendita il volume: Cittadinanza e Costituzione, a cura di Luciano Corradini, Tecnodid, Napoli 2009. L'iniziativa è promossa da: Istoreco - Istituto Storico di Modena, in collaborazione con Comune di Reggio Emilia - Provincia di Reggio Emilia.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 12/5/2010, ore 10:00 - Belluno, Scuola Media “Nievo”

    “Un ragazzo nel lager”. Gli alunni della Scuola Media “Nievo” discutono un libro sulla Resistenza bellunese.

    Mercoledì 12 maggio gli alunni della classe terza A della Scuola Media “Nievo” hanno discusso il libro “Un ragazzo nel lager” di Tullio Bettiol insieme al responsabile della sezione didattica dell’Istituto Storico bellunese della Resistenza e dell’Età contemporanea. L’Istituto aveva distribuito qualche mese fa una copia del libro a ciascuno studente, nell’ambito di un’attività laboratoriale che ha portato alla produzione di una mostra sulla Resistenza esposta per il 25 aprile scorso. La discussione del libro ha rappresentato dunque il momento conclusivo di un percorso che ha consentito agli alunni di avvicinarsi in modo più diretto ad eventi, persone, vicende che hanno fortemente caratterizzato la storia dei paesi e dei luoghi in cui i ragazzi vivono.

    Notizia di: Istituto storico bellunese della Resistenza e dell'età contemporanea - Belluno


  • 12/5/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 11/5/2010, ore 15:00 - Recanati e Castelfidardo

    La storia cantata. Immagini, parole e canti degli emigranti italiani

    Convegno promosso dall'Istituto Storia Marche nell'ambito del Coordinamento regionale delle reti di scuole e degli istituti marchigiani per la didattica della storia "Le Marche fanno storie" I^ sessione martedì 11 maggio 2010, ore 15-19 a Recanati, Auditorium Centro Mondiale della Poesia, Piazzale S. Stefano e alle ore 21 nell'Aula Magna del Palazzo comunale. II^ e III^ sessione mercoledì 12 maggio 2010, ore 9-13 e 15-19 a Castelfidardo, Auditorium Istituto Comprensivo "Paolo Soprani", Via Rosselli 18 Il programma in dettaglio nell'allegato

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 11/5/2010, Bologna, via Sant'Isaia 20, ingresso dal Museo della Resistenza

    Seminari di cultura della Costituzione

    La Cattedra di diritto costituzionale del Dipartimento di Scienze giuridiche "A. Cicu" dell'Università di Bologna, l'associazione "Salviamo la Costituzione" e l'Istituto Parri di Bologna invitano ai Seminari di cultura della Costituzione. Martedì 11 maggio, alle 17.30, si svolgerà la presentazione del corso tenuta dal prof. Augusto Barbera e dal dott. Alessandro Baldini. Intervento del prof. Paolo Pombeni sul tema "La nascita della Costituzione italiana: dallo Statuto Albertino all'Assemblea costituente". Programma in allegato. Ingresso libero. Info: Luisa Marchini tel. 051 331976 salviamolacostituzione@fastwebnet.it

    Notizia di: Istituto storico Parri - Bologna


  • 11/5/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 10/5/2010, Mantova (Centro Culturale 'Baratta', Sala delle Colonne, Corso Garibaldi 88)

    La mémoire perdue de la révolution

    La conferenza fa parte di un ciclo di incontri (organizzati dall’IMSC in collaborazione con il Dottorato di Ricerca in Scienze Storiche Antropologiche - Scuola di Dottorato in Studi Umanistici dell’Università di Verona) riuniti sotto il titolo "Rivoluzione, liberalismo, democrazia e antipolitica in età contemporanea" e dedicati a nodi problematici e concettuali di grande rilievo e attualità: Rivoluzione francese, liberalismo, democrazia, populismo e antipolitica. Dopo l'introduzione del presidente dell'IMSC Maurizio Bertolotti, che illustrerà l'iniziativa, parlerà Michel Vovelle (professore emerito dell'Université de Paris I - La Sorbonne). Nell'allegato la riproduzione dell'invito (200 KB).

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 10/5/2010, ore 17:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Ezio Tarantelli, la forza delle idee

    L'Irsifar, Biblioteche di Roma, il Circolo Gianni Bosio invitano alla proiezione del film "Ezio Tarantelli, la forza delle idee" di Monica Repetto e Luca Tarantelli (2010) Saranno presenti gli autori e interverranno: Nicola Tranfaglia e Alessandro Portelli.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 10/5/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    Disegni di libertà

    Varallo, 24 aprile - 28 maggio 2010. Esposizione della mostra "Disegni di libertà", che raccoglie i disegni realizzati tra il 1944 e il 1945 da Alfredo Domenicone, giovanissimo partigiano, che partecipò, con il nome di battaglia di "Steo", alla lotta di liberazione in Valsesia. La rappresentazione grafica della difficile vita del combattente per la libertà emerge da "pochi schizzi scarabocchiati in fretta e tinteggiati con fondi di caffè, vino e rossetto per le labbra", come scrive lo stesso autore in una lettera del 1944 indirizzata a Cino Moscatelli, commissario politico delle formazioni garibaldine valsesiane. La passione di Domenicone per la libertà e la democrazia si esprime attraverso la raffigurazione di un uomo che, con la lotta partigiana, cerca di costruirsi come uomo nuovo, rifiutando l’accettazione passiva degli eventi, mostrando una decisa volontà di riscatto e conservando allo stesso tempo, nonostante la violenza e la tragedia di quei giorni, la propria sensibilità umana. Iniziativa organizzata dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli". Orari: sabato 24 aprile ore 16-19; domenica 25 aprile ore 10-19; dal 26 aprile, da lunedì a venerdì ore 9-13 e 15-18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 10/5/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 9/5/2010, ore 00:00 - Mauthausen

    Concorso dei giovani Comitato Internazionale di Mauthausen 2010

    La Fondazione Memoria della Deportazione ha collaborato con il Comitato Internazionale di Mauthausen alla realizzazione del "Concorso dei giovani CIM 2010", riservato agli studenti delle scuole medie superiori. Hanno partecipato al concorso due licei di Milano: il Liceo Classico G. Carducci e il Liceo Classico G. Berchet. Gli studenti dovevano riflettere sul tema "Resistenza ieri e oggi" e produrre degli elaborati in forma scritta. Il giorno 12 aprile la giuria del concorso ha scelto gli elaborati vincitori del concorso e lo studente Giovanni Comi del Liceo Carducci ha vinto il terzo premio con il tema "Resistenza ieri e oggi. Per che cosa vale la pena oggi di impegnarsi e fare resistenza?" che pubblichiamo in allegato.

    Notizia di: Istituto "Fondazione Memoria della deportazione archivio biblioteca Pina e Aldo Ravelli" - Milano


  • 9/5/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 8/5/2010, Milano, Fondazione Corrente, via Carlo Porta 5

    FRANCESCO SCOTTI, 1919-1973. Giornata di studio per il centenario della nascita

    Giornata di studio per il centenario della nascita di Francesco Scotti, senatore della Repubblica e presentazione del volume di Giorgio Cosmacini e Giuseppe Scotti, "Francesco Scotti 1910-1973. Politica per amore" edito da Franco Angeli. Parleranno Luigi Ganapini, Gianni Cervetti, Giorgio Cosmacini, Laurana Lajolo, Giuseppe Scotti, Ercole Ongaro, Italo Poma e Federico Caneparo. L'iniziativa è realizzata in collaborazione con la Fondazione Isec e la Fondazione Corrente.

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 8/5/2010, ore 16:20 - Verona, presso la sede dell'Istituto

    Giuseppe Di Vittorio. Voci di ieri e di oggi

    Proiezione del documentario: Giuseppe Di Vittorio. Voci di ieri e di oggi regia di Carlo Lizzani e Francesca Del Sette Intervengono: Maurizio Zangarini, presidente dell’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea Gabriella Poli, presidente dell’Associazione Veronese di Documentazione Studio e Ricerca – Biblioteca e Archivio Storico (Ivres) organizzato da: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea; Confederazione Generale Italiana del Lavoro (Cgil); Associazione Veronese di Documentazione Studio e Ricerca – Biblioteca e Archivio Storico (Ivres)

    Notizia di: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Verona


  • 8/5/2010, ore 9:30 - Modena, l'Aula magna del Liceo Muratori

    "Memorie d'Europa-itinerari e tracce per una storia del XX secolo". Giornata seminariale conclusiva della I edizione del progetto triennale

    Berlino, Europa. Produzioni intorno al Muro. Giornata conclusiva della I edizione del progetto triennale "Memorie d'Europa. Itinerari e tracce per una storia del XX secolo". Saluti Elena Malaguti Assessore all’Istruzione, alle Politiche giovanili e alla Cultura della Provincia di Modena Intervengono Liceo Muratori di Modena La democrazia oggi Liceo San Carlo di Modena Berlino tra parole e immagini Istituto Guarini di Modena Le strade di Berlino: cartografia della città Istituto Meucci di Carpi Movie on Berlin Dialogano con gli studenti Domenico Barrilà Analista e psicoterapeuta adleriano, Riflessioni su Logiche private e muri collettivi Eraldo Affinati Scrittore, saggista Passaggi da Berlin (Rizzoli, 2009) Coordina Giulia Ricci Istituto storico di Modena

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 8/5/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 7/5/2010, ore 17:30 - Bologna, Sala del Refettorio, ex Convento di San Mattia, Via Sant'Isaia 20

    Il Dodicesimo Quaderno. Gli 83 giorni di Etty Hillesum ad Auschwitz

    Presentazione del libro Il Dodicesimo Quaderno. Gli 83 giorni di Etty Hillesum ad Auschwitz di Giuseppe Bovo. Ne discutono: Giancarla Codrignani, M. Laura Marescalchi, Fausto Ciuffi, Giorgio Marcon. Sarà presente l'autore. Coordina Luca Alessandrini. "Martedì 7 settembre 1943. Sul vagone n. 12 Etty parte per Birkenau. Su quel treno ci sono 170 bambini, 602 adulti, 215 anziani. Morirà il 30 novembre 1943. In 83 giorni Etty ha forse scritto qualcosa. Ci piace immaginare il suo dodicesimo quaderno. L'ultimo di una giovane che ha conosciuto una straordinaria pienezza di vita." (G. Bovo)

    Notizia di: Laboratorio nazionale per la didattica della storia - Bologna


  • 7/5/2010, ore 21:00 - Modena, Sala conferenze Giacomo Ulivi, viale Ciro Menotti 137

    "L'ora del testimone." Incontro con Alessandra Chiappano

    In occasione della pubblicazione di Luciana Nissim Momigliano. Una vita (La Giuntina, Firenze 2010), Alessandra Chiappano, ricercatrice Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione terrà un incontro su "L’ora del testimone". Introduce Stefano Rimini, Istituto storico di Modena. La vita di Luciana Nissim Momigliano attraversa tutto il Novecento, e del secolo breve la Nissim conosce una della pagine più oscure: quella della persecuzione e della deportazione nel campo di sterminio di AuschwitzBirkenau, vissuta insieme ad alcuni amici carissimi: Vanda Maestro, che non fece ritorno, e Primo Levi, a cui Luciana sarà legata da un sentimento di amicizia per tutta la vita. Sono estremamente fecondi gli anni della formazione, a Torino, mentre frequenta la facoltà di medicina. Con l'avvento delle leggi razziali Luciana Nissim si incontra con i "ragazzi della biblioteca ebraica" e, insieme a Vanda Maestro, Ennio ed Emanuele Artom, Giorgio Segre, Lino Jona, Franco Momigliano, Primo ed Annamaria Levi, Luciana si interessa di ebraismo, di filosofia, di letteratura. Lentamente Luciana si forma una coscienza civile che la condurrà, dopo l'8 settembre 1943, insieme a Primo e a Vanda a formare una piccola banda legata a Giustizia e Libertà, in Valle d'Aosta. L'esperienza partigiana dura pochissimo, poi la cattura e la deportazione. Al suo ritorno nel luglio 1945 Luciana si getta nel lavoro e nella scrittura: testimonia anche per Vanda che non è tornata. Poi la vita riprende il sopravvento: Luciana si sposa con Franco Momigliano e intraprende la carriera di psicoanalista. Auschwitz sembra lontano. E Luciana non ne parla mai. Ma dopo la morte di Primo Levi, nel 1987, riprende a testimoniare e continuerà a farlo fino alla morte, avvenuta nel 1998. L’iniziativa si svolge nell’ambito delle attività previste in occasione dell’allestimento presso l’ex Campo di Fossoli della mostra “A noi fu dato in sorte questo tempo. 1938-1947” (www.iltempoinsorte.it), visitabile fino all’11 luglio

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 7/5/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 6/5/2010, Polo Universitario, Via G. Testa, 89 Asti. Ciclo: CORSO DI AGGIORNAMENTO: Internet, multimedialita' e didattica. L’utilizzo della Rete e di Power Point per progettare, creare e utilizzare materiali didattici multimediali.

    Quinta lezione: CORSO DI AGGIORNAMENTO: Internet, multimedialita' e didattica

    Argomenti trattati: Le caratteristiche di un modulo didattico multimediale Per informazioni: ISRAT 0141-590003 0141-354835 www.israt.it info@israt.it Scadenza iscrizioni 31 marzo 2010 Iscrizione gratuita

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 6/5/2010, ore 21:00 - Palazzo Moro, via Garibaldi 14, Oderzo (TV)

    Conferenza: “1945: La cartiera Burgo e la guerriglia in pianura”

    Interviene: Alessandro Casellato – condirettore ISTRESCO Organizzazione: Giovani per Oderzo, con il patrocinio del Comune di Oderzo e la collaborazione di ISTRESCO

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 6/5/2010, ore 9:00 - Torino, Istoreto, via del Carmine 13 e Circolo dei Lettori, via Bogino 9

    GIELLISMO E AZIONISMO. CANTIERI APERTI

    Dal 6 all'8 maggio si svolge a Torino il seminario annuale GIELLISMO E AZIONISMO. CANTIERI APERTI, organizzato con il sostegno della Fondazione Avvocato Faustino Dalmazzo, che si è ormai affermato come un’occasione di studio e confronto su figure e temi del movimento antifascista di Giustizia e Libertà e del Partito d’Azione. Quali le indicazioni che gli esponenti dell’azionismo suggerirono in campi diversi della società italiana? Quali furono le caratteristiche morali, politiche ed esistenziali di coloro che furono coinvolti in quell’esperienza? Perché l’azionismo è riuscito a essere così importante per tutta la seconda metà del Novecento e perché oggi non è più un riferimento per il nostro sistema politico? Sono questi alcuni degli interrogativi a cui si cerca di rispondere nelle sesta edizione del seminario, quest’anno dedicato alla figura di Mario Giovana. Il seminario è articolato in tre giornate di studio che si tengono a Torino prima presso la sede dell’Istituto in via del Carmine 13, con 27 relazioni di ricercatori provenienti da molte università e istituti culturali italiani, poi – nel pomeriggio di sabato 8 maggio – presso il Circolo dei lettori, in via Bogino 9, con la presentazione di 8 pubblicazioni dedicate a personaggi quali Vittorio Foa, Riccardo Lombardi, Leo Valiani, Aldo Garosci, Bruno Trentin. Tra le ricerche presentate sarà selezionata da una commissione un'opera da pubblicare nella collana “Testimoni della libertà”, appositamente fondata dall’Istoreto sempre con il sostegno della Fondazione Avvocato Faustino Dalmazzo (Franco Angeli editore).

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 6/5/2010, ore 10:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Il dramma del confine orientale italiano. Le foibe e l'esodo

    L'Irsifar - in collaborazione con Arci Servizio Civile Roma - organizza un incontro formativo per i volontari in servizio civile. Intervento di Annabella Gioia, "Storia del confine italiano tra fascismo e dopoguerra". Proiezione del filmato di Anna Maria Mori, "Istria. Diritto alla memoria" (Rai Educational).

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 6/5/2010, ore 15:00 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales 5

    Percorsi di storia e memoria nella Roma occupata

    Incontro con una classe terza media della Sms "Fabio Filzi" di Laives (Bolzano) in viaggio di istruzione a Roma. In mattinata visita al Mausoleo delle Fosse Ardeatine, nel pomeriggio presso la Casa della memoria e della storia proiezione del filmato "Roma da un'estate all'altra" e lezione su Roma nella seconda guerra mondiale, a cura di Irma Staderini.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 6/5/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 5/5/2010, ore 17:30 - Libreria all'Arco, Via Emilia Santo Stefano 3/d, Reggio Emilia

    "Il primo giorno d'inverno". Presentazione del volume alla Libreria all'Arco.

    Mercoledì 5 maggio 2010 ore 17,30 presso: Libreria all'Arco Via Emilia Santo Stefano, 3/d - Reggio Emilia presentazione di Massimo Storchi - Italo Rovali Il primo giorno d'inverno. Cervarolo, 20 marzo 1944. Una strage nazifascista dimenticata Intervengono insieme agli autori Mirco Carrattieri - Presidente Istoreco Toni Rovatti - Storica Abstract Nel marzo 1944 fu condotta dalle truppe tedesche una serie di operazioni sull’Appennino reggiano-modenese, con l’appoggio di reparti della Gnr fascista nell’intento di distruggere le nascenti formazioni partigiane. Il 18 marzo l’obiettivo fu il versante modenese del Dragone-Secchia. Vennero attaccati i paesi di Monchio, Susano e Costrignano, mentre i reparti della divisione Hermann Göring rastrellavano il territorio uccidendo civili inermi. Le vittime furono centotrentuno. Sul versante reggiano l’azione, condotta da altre unità della medesima divisione, prese avvio il 20 marzo. Civago e Cervarolo furono investite da una preordinata manovra di rastrellamento. A Cervarolo vennero fucilate ventiquattro persone: uomini innocenti tra i diciassette e gli ottantaquattro anni, tra cui un povero paralitico e l’anziano parroco. Dopo avere depredato il paese, i tedeschi fecero allontanare le donne e mitragliarono gli uomini, quindi incendiarono le abitazioni. Fu una strage. Solo tre persone scamparono alla morte. Per oltre sessantacinque anni non è stato possibile individuare le responsabilità individuali del massacro. Solo dopo il 1994, con l’apertura a Roma dell’”Armadio della vergogna”, dove erano stati occultati negli anni Sessanta i fascicoli relativi all’inchiesta compiuta nell’immediato dopoguerra, il percorso della giustizia è stato riavviato. Le indagini condotte dalla Procura militare di La Spezia hanno portato a un processo che ha preso avvio nel novembre 2009 presso il Tribunale militare di Verona.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia - Reggio Emilia


  • 5/5/2010, ore 21:00 - Castelfranco, Biblioteca comunale sala Gabriella Degli Esposti-Piazza della Liberazione

    Lezioni a Castelfranco per una storia del Ventennio. "Fascismo, Antifascismo, Resistenza". Primo incontro

    Il tema del primo incontro delle 5 lezioni su Fascismo, Antifascismo, Resistenza sarà tenuto da Giovanni Taurasi, ricercatore Istituto storico di Modena. Il tema è "Antifascisti nel cuore dell’Emilia. Consenso, dissenso e repressione a Castelfranco Emilia 1920-1943"

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 5/5/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 4/5/2010, Piedimonte Matese (CE), Storica dell’Alto Volturno

    Il Novecento. La vicenda storico-politica e i percorsi del pensiero critico

    Conferenza su "Il Novecento. La vicenda storico-politica e i percorsi del pensiero critico". Interventi di Guido D’Agostino e Francesco Soverina

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 4/5/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 3/5/2010, ore 15:00 - Tortona (Al)

    Una storia facile per le scuole superiori

    LICEO “G.PEANO” TORTONA, 3 MAGGIO 2010 ORE 15.00 Libri di testo e didattica della storia dopo la riforma Gelmini Interverranno Ferruccio Bianchi, Patrizia Farello, coautori del libro di testo Storia Facile per le Scuole Superiori (Erickson, 2010) Dario Siess, Liceo "Peano" di Tortona Patrizia Nosengo, Docente di Filosofia e Storia Luciana Ziruolo, Isral

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 3/5/2010, Varallo (Vc), sede dell’Isrsc Bi-Vc, via D’Adda, 6

    Disegni di libertà

    Varallo, 24 aprile - 28 maggio 2010. Esposizione della mostra "Disegni di libertà", che raccoglie i disegni realizzati tra il 1944 e il 1945 da Alfredo Domenicone, giovanissimo partigiano, che partecipò, con il nome di battaglia di "Steo", alla lotta di liberazione in Valsesia. La rappresentazione grafica della difficile vita del combattente per la libertà emerge da "pochi schizzi scarabocchiati in fretta e tinteggiati con fondi di caffè, vino e rossetto per le labbra", come scrive lo stesso autore in una lettera del 1944 indirizzata a Cino Moscatelli, commissario politico delle formazioni garibaldine valsesiane. La passione di Domenicone per la libertà e la democrazia si esprime attraverso la raffigurazione di un uomo che, con la lotta partigiana, cerca di costruirsi come uomo nuovo, rifiutando l’accettazione passiva degli eventi, mostrando una decisa volontà di riscatto e conservando allo stesso tempo, nonostante la violenza e la tragedia di quei giorni, la propria sensibilità umana. Iniziativa organizzata dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli". Orari: sabato 24 aprile ore 16-19; domenica 25 aprile ore 10-19; dal 26 aprile, da lunedì a venerdì ore 9-13 e 15-18.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 3/5/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 2/5/2010, ore 18:00 - Bergamo, Teatro Donizetti - Salone Riccardi, p.zza Cavour 4

    Il corpo degli alpini fra mito e storia

    In collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo e in occasione dell'adunata nazionale degli alpini, l'Isrec organizza il 2 maggio presso il teatro Donizetti un incontro con Giorgio Rochat - Università degli studi di Torino - sulla storia e il mito del copo degli alpini. Introdurrà Angelo Bendotti, presidente dell'Isrec Bg. Al termine, la compagnia teatrale Araucaìma Teater eseguirà una lettura scenica di brani tratti da "Come il mare che non si vede la fine. Memorie della campagna di Russia" Quaderni dell'Archivio della cultura di base a cura di Angelo Bendotti, Oriella Della Torre e Eugenia Valtulina.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 2/5/2010, ore 00:00 - Grosseto

    Comenius Eutopia

    Dal 2 all'8 maggio l'ISGREC partecipa come partner all'international meeting "Comenius Eutopia"

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 2/5/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 1/5/2010, ore 17:00 - Varzo (Vb)

    Il salvataggio del Tunnel del Sempione

    Il Comune di Varzo, i Libri della Torre di Varzo e la Biblioteca “Andrea Bertocchi” nel quadro dell’iniziativa “I libri che raccontano la nostra storia”, organizzano per Sabato 1° Maggio 2010 alle ore 17,00 presso Torre di Varzo Una conferenza su: 23 aprile 1945 Il salvataggio del Tunnel del Sempione Ricostruzone storica e immagini di Pier Antonio Ragozza. Lettura di alcuni brani dal libro di Guido Petter “Il Salvataggio del Sempione” con Silvia Poletti e Roberto Bassa Nel 65° anniversario di un eroico episodio della Resistenza Ossolana una commemorazione dedicata ai pochi che ricordano e ai molti che non conoscono

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 1/5/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 30/4/2010, ore 20:30 - Casa Gandolfi - Via Dei Mille, 26 - Imola

    Montagne ribelli

    Presentazione del libro di Paola Lugo Montagne ribelli. La descrizione degli itinerari e delle storie raccolte nel libro viene accompagnata dalle letture di Enrica Ferrari di brani tratti dai romanzi che hanno ispirato le camminate sui sentieri partigiani. L'iniziativa è realizzata in collaborazione col C.I.D.R.A., l'A.N.P.I. e il C.A.I.

    Notizia di: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista - Imola


  • 30/4/2010, ore 18:00 - Mirandola-Modena, Castello Pico (Sala ex Prigioni)

    25 aprile 2010: le iniziative dell'Istituto storico di Modena. Inaugurazione della mostra a cura dell’Istituto Storico di Modena e del Fotomuseo Panini Dalla parte della libertà. Guerra e Resistenza nella provincia di Modena (1940-1945). A se

    Inaugurazione della mostra a cura dell’Istituto Storico di Modena e del Fotomuseo Panini Dalla parte della libertà. Guerra e Resistenza nella provincia di Modena (1940-1945) In collaborazione con Associazione Nazionale Partigiani d’Italia e Museo del Combattente (la mostra sarà visitabile dal 30 aprile al 2 giugno 2010) ore 18.30, Castello Pico (Saletta Fondazione Cassa Risparmio Mirandola) Presentazione del volume di Claudio Silingardi Alle spalle della linea gotica: storie, luoghi, musei di guerra e Resistenza in Emilia- Romagna Introdurrà il Sindaco Maino Benatti Ne parleranno con l'autore Carlo Mondani (ricercatore) Magg. Marco Belogi (ufficiale geografo), autore del volume Primavera 1945 sul fronte italiano. Atlante dei 25 giorni all'Appennino al fiume Po, in corso di pubblicazione

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea - Modena


  • 30/4/2010, ore 17:00 - Napoli, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, palazzo Serra di Cassano

    I Venerdì della Politica

    Nell’ambito dei “Venerdì della Politica”, dedicati alla Costituzione, lezione-conversazione a cura di G. D’Agostino su “Resistenza e Costituzione”

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 30/4/2010, ore 21:00 - Palazzo Moro, via Garibaldi 14, Oderzo (TV)

    Conferenza: “Partigiani e nazifascisti nell'Opitergino”

    Modera: Amerigo Manesso – direttore ISTRESCO Interviene: Federico Maistrello – storico ISTRESCO Organizzazione: Giovani per Oderzo, con il patrocinio del Comune di Oderzo e la collaborazione di ISTRESCO

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 30/4/2010, Amelia (Tr), Biblioteca Comunale, Sala L. Conti Paladini

    Mattia Giurelli migrante tra Porchiano e Paterson

    Il comune di Amelia, l'Isuc. la Regione Umbria e la Provincia di Terni organizzano la giornata di studio: saluti: Giorgio Sensini, sindaco di Amelia; Alessandro Vestrelli, dirigente Regione Umbria; Stefania Cherubini, assessore alla cultura Provincia di Terni, Catia Monacelli, direttore Museo regionale dell'emigrazione. Interventi: Alberto Sorbini, direttore Isuc, Ragioni e finalità della giornata di studi su Mattia Giurelli; Antonio Canovi, Laboratorio geostorico Tempo presente, Quando partì Mattia: considerazioni sulle filiere migratorie nel contesto amerino tra '800 e '900; Stefano Luconi, Università di Padova, Luoghi catalizzatori dell'emigrazione italiana di massa negli Stati Uniti: Pittsburg e Paterson; Elisabetta Vezzosi, Università di Trieste, Il sindacalismo rivoluzionario negli Stati Uniti e l'immigrazione italiana; Carlo De Maria, Università di Bologna, Attraversamenti: le biografie parallele di Mattia Giurelli e Alberto Guabello. Tavola rotonda: Il ritorno di Mattia e la costruzione della memoria pubblica. Conclusioni di Sandro Portelli, Università "La Sapienza" di Roma.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 30/4/2010, ore 10:00 - Mantova (Liceo Scientifico 'Belfiore')

    La storia a scuola. Incontro sul tema "Afascismo e anti-antifascismo nel discorso pubblico italiano dalle origini della Repubblica a oggi. Percorsi critici"

    L’IMSC ha organizzato per giovedì 29 aprile un seminario di studi sul tema "Afascismo e anti-antifascismo nel discorso pubblico italiano dalle origini della Repubblica a oggi". Allo scopo di avvicinare a queste tematiche le generazioni più giovani, organizza per il giorno successivo presso la sede del Liceo Scientifico 'Belfiore' un incontro espressamente rivolto agli studenti delle ultime classi del liceo. A partire da un’analisi delle categorie storiografiche utilizzate nel seminario, Cristina Baldassini (Università di Perugia) e Mirco Carrattieri (ISTORECO di Reggio Emilia), facendo ricorso a testi e fonti di vario tipo, cercheranno di ripercorrere con gli studenti la costruzione di una memoria pubblica del secondo Novecento parallela alla memoria ufficiale, meno istituzionale, ma profondamente radicata nell’immaginario collettivo popolare.

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 30/4/2010, ore 21:00 - Barzio (Lc)

    Sui sentieri della guerra partigiana in Valsassina

    Presentazione della guida storico - escursionistica Sui sentieri della guerra partigiana in Valsassina. Il percorso delle brigate garibaldine da Lecco a Introbio, video racconto a cura di Gabriele Fontana, Eugenio Pirovano, Marco Ripamonti venerdì 30 aprile alle 21 alla sala civica del Comune di Barzio. Organizzano Istituto di Storia Contemporanea Pier Amato Perretta di Como e associazione Banlieue.

    Notizia di: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta" - Como


  • 30/4/2010, ore 00:00 - Verbania

    Classe III° B. Cleonice Tomassetti. Vita e Morte, di Nino Chiovini, Tararà, Verbania 2010

    Nel 1981 Nino Chiovini dava alle stampe, col medesimo titolo, il suo omaggio, il suo studio, dedicato a Cleonice Tomassetti, fucilata con altri 42 partigiani a Fondotoce il 20 giugno 1944, restituendole dimensione e dignità al di là delle fantasiose biografie apparse per lungo tempo su libri e giornali. Nel 1994 il libro veniva ristampato sempre a cura del Comitato della resistenza verbanese. Ora, l'editore Tatarà ne pubblica un'edizione critica che si arricchisce di nuove ricerche e studi. Il lavoro è stato curato da Gianmaria Ottolini, ha una nuova presentazione di Franca Giordano, una prefazione di Maria Silvia Caffari e alcune annotazioni storiche di Mauro Begozzi (sulla storia delle famose fotografie che ritraggono il corteo dei Martiri di Fondotoce) e di Gianmaria Ottolini (sul mito che ha sempre circondato questa donna semplice, ma straordinaria). Il volume esce nella collana "storie" al costo di € 10.000.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 30/4/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 29/4/2010, ore 16:00 - Polo Universitario, Via G. Testa, 89 Asti. Ciclo: CORSO DI AGGIORNAMENTO: Internet, multimedialità e didattica. L’utilizzo della Rete e di Power Point per progettare, creare e utilizzare materiali didattici multimediali.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 29/4/2010, Polo Universitario, Via G. Testa, 89 Asti. Ciclo: CORSO DI AGGIORNAMENTO: Internet, multimedialità e didattica.

    Quarta lezione: CORSO DI AGGIORNAMENTO: Internet, multimedialita' e didattica

    Argomenti trattati: Introduzione all’applicativo PowerPoint Per informazioni: ISRAT 0141-590003 0141-354835 www.israt.it info@israt.it Scadenza iscrizioni 31 marzo 2010 Iscrizione gratuita

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 29/4/2010, Mantova (Centro Culturale «Baratta», Sala delle Colonne, Corso Garibaldi 88)

    Afascismo e anti-antifascismo nel discorso pubblico italiano dalle origini della Repubblica a oggi

    Il seminario intende riflettere sulle categorie storiografiche di afascismo e anti-antifascismo, sull’immagine «nazional-patriottica» del fascismo e di Mussolini veicolata nei circuiti comunicativi e mediatici popolari, sulla fortuna della leggenda della repubblica sociale come «repubblica necessaria», sul rapporto fra contronarrazione afascista e anti-antifascista e crisi dell’antifascismo nonché sulle ricadute di essa nelle rappresentazioni e nelle celebrazioni del 25 aprile. Nell’allegato la riproduzione dell’invito (110 KB).

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 29/4/2010, ore 17:30 - Camerino, Sala dei Priori del palazzo comunale Ciclo: Ciclo di incontri in occasione della pubblicazione del volume "Ai margini della storia"

    Lavoro e visibilità sociale

    In occasione della pubblicazione del libro "Ai margini della storia. Percorsi individuali e collettivi delle donne in provincia di Macerata" a cura di Annalisa Cegna (direttrice ISREC MC), l’istituto promuove un ciclo di incontri monografici itineranti relativi alle tematiche di genere nella storia locale. Il quarto incontro, patrocinato dal comune di Camerino, tratterà i temi del lavoro femminile e delle dinamiche di mobilità, visibilità, autocoscienza ad esso collegate. Interverranno: Annalisa Cegna (Direttrice Isrec- Osservatorio di Genere) "Donne e lavoro. Un percorso ad ostacoli" Maila Pentucci (Insegnante comandata Isrec) "La metà silenziosa. Donne dell’alto maceratese nella grande emigrazione. Analisi di un contesto microterritoriale" Claudia Santoni (Università di Macerata) "La lavorazione della seta a Tolentino e la nascita della forza lavoro femminile. Ritrovare il capo del filo" Stefania Cinzia Maroni (Presidente Pari Opportunità Ordine Avvocati) "La prima avvocata di Macerata. Una biografia esemplare" Introdurrà l’incontro Rosella Cameli, presidente dell’ISREC Macerata.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci" - Macerata


  • 29/4/2010, ore 17:00 - Sala rossa del Comune di Savona

    Presentazione del Volume della Collana "Protagonisti della Resistenza e dell'antifascismo" Andrea Aglietto

    In occasione del 65° anniversario della Resistenza Giovedì 29 aprile 2010 Sala Rossa del Comune di Savona g.c. h.17 Presentazione del Volume della Collana "Protagonisti della Resistenza e dell'antifascismo" Andrea Aglietto Saluti del Sindaco di Savona e del Presidente dell'ISREC Savona Intervengono: On. Giovanni Urbani; Gli autori:Giuseppe Milazzo, Antonio Martino, Giuseppe Cava

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Savona - Savona


  • 29/4/2010, Bergamo, Teatro Donizetti - Salone Riccardi, p.zza Cavour 4

    La diserzione. I "mongoli" nella Resistenza bergamasca e la strage di Monte di Nese (Il filo di Arianna, 2010)

    La sera del 12 aprile 1945 centinaia di soldati, originari di diverse nazioni dell'Unione Sovietica e inquadrati nelle forze armate tedesche, giunsero a Monte di Nese... Questa è l'apertura de La diserzione. I "mongoli" nella Resistenza bergamasca e la strage di Monte di Nese ultima pubblicazione della collana saggi de "Il filo di Arianna" , che verrà presentata a Bergamo in collaborazione con l'Assessorato alla cultura e allo spettacolo del Comune di Bergamo. Andrea Pioselli è l'autore di questa ricerca che prende in esame gli inizi della Resistenza in bassa Valle Brembana, le difficoltà di organizzare la lotta - di cui è testimonianza l'episodio di Villa Masnada - e la presenza russa nella fase insurrezionale, per ricostruire il quadro della strage di Nese. Il lavoro verrà presentato dallo stesso autore che ne discuterà con Angelo Bendotti, presidente dell'Isrec Bg.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 29/4/2010, ore 17:30 - Sala Ajace - Piazza Libertà - Udine

    Convegno su Alberto Cosattini, protagonista della Resistenza, uomo di cultura, avvocato e mecenate

    Il convegno intende illustrare la figura di Alberto Cosattini come protagonista della Resistenza friulana e italiana, segretario particolare di Ferruccio Parri e capo del Servizio collegamento del Comando generale del C.V.L. (relazioni di Alberto Buvoli e Federico Vincenti), di rifondatore e presidente dell’Università popolare di Udine (relazione di Giampaolo Borghello), di avvocato e mecenate (relazioni di Giovanni Ortis e Isabella Reale). L'iniziativa è promossa da: Comune di Udine, ANPI di Udine, Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione, Università Popolare di Udine e Galleria d'Arte Moderna.

    Notizia di: Istituto friulano per la storia del movimento di liberazione - Udine


  • 29/4/2010, Sordevolo (Bi), Villa Cernigliaro, via Clemente Vercellone, 4

    Franco Antonicelli. I disegni

    Sordevolo, 25 aprile - 30 giugno 2010. La mostra Franco Antonicelli. I disegni" è realizzata da Parchi letterari® Franco Antonicelli, Zero Gravità associazione e Villa Cernigliaro-Dimora storica, con il patrocinio e contributo di Regione Piemonte, Provincia di Biella, Città di Biella, Comune di Sordevolo, Comune di Pollone, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Camera di Commercio di Biella, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli, nell’ambito del X Anno culturale 2010. Nella Galleria, nella Sala Biblioteca e nell’orangerie La Serra dei leoni di Villa Cernigliaro sono ospitati: una selezione di cento e più disegni originali di Antonicelli, presentati per la prima volta così ampiamente grazie alla collaborazione della figlia Patrizia Antonicelli, alcuni preziosi volumi nelle edizioni originali e copie della rivista Nuovasocietà. I disegni esposti evocano la parte più sensibile di Antonicelli; gli strumenti che utilizza sono quelli dello scrittore: penna o matita, fogli da minuta e buste del Senato. I soggetti nelle sue piccole opere sono gesti calligrafici: disegnando e schizzando egli scrive un diario estemporaneo. I Parchi Letterari® Franco Antonicelli, tra Sordevolo e Pollone, è entrato nell’importante rete nazionale de I Parchi Letterari® il 19 gennaio 2010: è un itinerario lungo i luoghi di permanenza dello scrittore e di quel gruppo di intellettuali chiamato collettivo spirituale morale, che si riuniva tutti gli anni in Villa per riflettere sui temi di storia, letteratura, poesia, arte, musica. Per prenotazioni e informazioni: Tel. 015-2562174 info@villacernigliaro.it.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 28/4/2010, ore 18:00 - Mantova (Libreria Feltrinelli, Corso Umberto I, 56)

    Le ragioni di un decennio. 1969 - 1979. Militanza, violenza, sconfitta, memoria

    Per la ricorrenza della Liberazione Vinzia Fiorino e Mirco Carrettieri presentano con l'autore il volume “Le ragioni di un decennio. 1969 - 1979. Militanza, violenza, sconfitta, memoria” di Giovanni De Luna. Nell’allegato la riproduzione dell’invito (110 KB).

    Notizia di: Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova


  • 28/4/2010, Torino, Istoreto, via del Carmine 13

    Appuntamenti con la storia. Il passaggio del testimone: dalla raccolta di storie di vita alla banca dati della deportazione piemontese

    L'Istoreto ha organizzato per il 65° anniversario della Liberazione un ciclo di incontri e seminari dedicato alle novità del dibattito storiografico dal titolo "Appuntamenti con la storia". Il secondo incontro "Il passaggio del testimone: dalla raccolta di storie di vita alla banca dati della deportazione piemontese" presenta i risultati del lavoro condotto da questo Istituto per la creazione della banca dati che organizza il fondo Archivio della deportazione piemontese (ADP). Inoltre l'incontro sarà occasione per confrontarsi sulla trasformazione dei contesti culturali che ha investito le raccolte di fonti di memoria nell’arco degli ultimi trent’anni. La banca dati ADP sarà consultabile in rete a partire dal 28 aprile all'indirizzo http://intranet.istoreto.it/adp/

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 28/4/2010, ore 17:00 - Stanze della Memoria, via Malavolti 9, Siena

    Presentazione di documentario e quaderno didattico.

    L'Istituto Storico della Resistenza Senese presenta mercoledì 28 aprile alle 17.00, presso le Stanze della Memoria, il documentario "La responsabilità del bene - Dnepropetrovsk, Kolomyja, Siena" e il quaderno didattico "1938-1944 Documenti, storie e memorie: gli ebrei senesi raccontano". Ai docenti presenti all'iniziativa verrà consegnata una copia del quaderno didattico.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza senese - Siena


  • 28/4/2010, ore 21:15 - Porto Sant'Elpidio, Villa Baruchello

    Festa della Liberazione

    Serata concerto con i GANG e con prolusione storica di Milena Corradini Iniziativa in collaborazione con Città di Porto Sant'Elpidio, Fondazione Progetto Città & Cultura-Porto Sant'Elpidio, Provincia di Fermo, Istituto per la storia del movimento di liberazione-Fermo

    Notizia di: Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nelle Marche - Ancona


  • 28/4/2010, ore 00:00 - Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza

    "Filmare la storia" 7: elenco e immagini delle opere premiate

    Incontro il 22 e il 23 scorsi con i vincitori dei vari premi previsti dal bando della settima edizione di "Filmare la storia, dagli allievi delle elementari, curiosi e attenti (e anche, a sorpresa, un po´ timidi quando si è trattato di prendere direttamente la parola...), ai liceali capaci di grande serietà nei momenti topici delle premiazioni e nelle dichiarazioni (e un gruppo è addirittura arrivato alle premiazioni rigorosamente in giacca e cravatta...) e poi gli studenti delle medie, insegnanti, dirigenti scolastici, tecnici e collaboratori, tutti sicuramente interessati al successo della propria opera, ma anche, molto, alle opere degli altri e al loro possibile utilizzo in sede didattica...I premi sono stati ritirati da delegazioni più o meno grandi delle classi, che hanno affrontato in taluni casi viaggi davvero impegnativi (e accenti diversi si sono per un attimo simpaticamente mescolati): da Crotone a Bologna, da Bassano del Grappa ad Ariano Irpino, per non dire di Piemonte e Liguria, i vincitori si sono presentati dopo notti in treno o lunghe ore in autostrada. Ad accoglierli le giurie (con una sola assenza per lavoro), il presidente dell´Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza Bruno Gambarotta (il primo giorno), la direttrice dell´Archivio Paola Olivetti, che ha coordinato i lavori nelle due giornate, il comitato direttivo del concorso al completo e poi, graditissimi ospiti, il presidente dell´Anpi di Torino (e vicepresidente nazionale) Gino Cattaneo, l´assessore alle Risorse educative della Città di Torino Giuseppe Borgogno, i consiglieri della Provincia di Torino Caterina Romeo e Antonio Ferrentino, entrambi membri del Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio provinciale, Daniela Formento, dirigente dell´Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte. Per il momento ringraziamo tutti coloro che, con la loro presenza, la loro disponibilità, i loro interventi, hanno cooperato al successo delle due giornate. Più avanti produrremo bilanci meditati e riflessioni, anche in vista della pubblicazione del catalogo di quest´edizione di "Filmare la storia" e, soprattutto, della prossima edizione del concorso. Ecco l´elenco e alcune immagini delle opere vincitrici.

    Notizia di: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza - Torino


  • 28/4/2010, Milano

    Il progetto politico del fascismo e l'atteggiamento nei confronti degli oppositori. Dalla violenza dello squadrismo all'istituzione del Tribunale speciale per la difesa dello Stato, alla deportazione nei campi di concentramento e di sterminio.

    Pubblichiamo un importante contributo sul tema "Il progetto politico del fascismo e il suo atteggiamento nei confronti degli oppositori" a cura del Dott. Eros Francescangeli, ricercatore di Storia contemporanea presso l'Università degli Studi di Padova.

    Notizia di: Istituto "Fondazione Memoria della deportazione archivio biblioteca Pina e Aldo Ravelli" - Milano


  • 28/4/2010, ore 00:00 - Milano

    Il progetto politico del fascismo e l'atteggiamento nei confronti degli oppositori. Dalla violenza dello squadrismo all'istituzione del Tribunale speciale per la difesa dello Stato, alla deportazione nei campi di concentramento e di sterminio.

    Pubblichiamo un importante contributo sul tema "Il progetto politico del fascismo e il suo atteggiamento nei confronti degli oppositori" a cura del Prof. Mauro Canali, docente di Storia contemporanea presso l'Univesità degli Studi di Camerino.

    Notizia di: Istituto "Fondazione Memoria della deportazione archivio biblioteca Pina e Aldo Ravelli" - Milano


  • 28/4/2010, Milano

    Quali diritti? Un possibile percorso per educare alla cittadinanza. Lezione introduttiva: Libertà e diritti nella storia dello Stato italiano

    A conclusione del corso di formazione per docenti "Quali diritti? Un possibile percorso per educare alla cittadinanza", svoltosi dall'8 febbraio al 25 marzo 2010 presso la Fondazione Memoria della Deportazione di Milano, iniziamo a pubblicare gli interventi dei relatori. 8 febbraio 2010 Lezione introduttiva sul tema "Libertà e diritti nella storia dello Stato italiano. La Chiesa cattolica e la questione dei diritti umani", a cura del Prof. Daniele Menozzi, docente di Storia contemporanea presso la Scuola Normale Superiore di Pisa.

    Notizia di: Istituto "Fondazione Memoria della deportazione archivio biblioteca Pina e Aldo Ravelli" - Milano


  • 28/4/2010, Milano

    Quali diritti? Un possibile percorso per educare alla cittadinanza. Lezione introduttiva: Libertà e diritti nella storia dello Stato italiano

    A conclusione del corso di formazione per docenti "Quali diritti? Un possibile percorso per educare alla cittadinanza", svoltosi dall'8 febbraio al 25 marzo 2010 presso la Fondazione Memoria della Deportazione di Milano, iniziamo a pubblicare gli interventi dei relatori. 8 febbraio 2010 Lezione introduttiva sul tema "Libertà e diritti nella storia dello Stato italiano. Il fondamento giuridico dei diritti tra volontà generale e costituzionalismo", a cura del Prof. Valerio Onida, giudice e presidente emerito della Corte costituzionale, docente di Diritto costituzionale presso l'Università degli Studi di Milano.

    Notizia di: Istituto "Fondazione Memoria della deportazione archivio biblioteca Pina e Aldo Ravelli" - Milano


  • 28/4/2010, ore 21:00 - Sala Conferenze di Palazzo dei Principi, Correggio (RE)

    "Le mani raccontano". Viaggio nella fatica delle donne.

    Mercoledì 28 aprile alle ore 21 presso la Sala Conferenze di Palazzo dei Principi di Correggio Lu