Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.reteparri.it/home/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5837
Seleziona una pagina

Eventi e news: archivio 2005-2011

Eventi e news degli istituti della rete INSMLI Tipologia: concerto


  • 24/1/2008, ore 21:00 - Biella, Teatro sociale, p.zza Martiri della Libertà, 2

    Concerto per il Porrajmos: il genocidio dimenticato dei Rom e Sinti. Canti e poesie della memoria in lingua romaní

    Concerto di Alexian group, gruppo di Santino Spinelli, in arte Alexian, rom italiano residente a Lanciano, in Abruzzo. Lo spettacolo fa parte di una serie di iniziative organizzate dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" in occasione del Giorno della Memoria, nell’ambito del progetto "Persecuzione razziale, deportazione e sterminio di rom e sinti", con la compartecipazione del Comitato della Regione Piemonte per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana e il patrocinio di Provincia di Biella e Città di Biella.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 18/1/2008, ore 21:00 - Biella, Teatro sociale, p.zza Martiri della Libertà, 2

    Zingari: l’Olocausto dimenticato

    Spettacolo teatrale prodotto da Centro Teatro Ipotesi di Genova. Interpretazione, testo e regia di Pino Petruzzelli. Un’orazione civile di Pino Petruzzelli, una fiaba tragica che racconta la storia di una giovane zingara, che a trent’anni sposa un fornaio tedesco da cui avrà due figli. I due vivono felici fino a quando lui non viene richiamato alle armi e muore sul fronte russo. Subito dopo comincia la persecuzione anche degli zingari. Hansa viene portata ad Auschwitz con i suoi due figli, ma le viene riconosciuto lo status di vedova di guerra di un tedesco. Verrà graziata, ma prima deve accettare di essere sterilizzata. Sarà l’ultima zingara ad uscire viva dal lager nazista. Lo spettacolo fa parte di una serie di iniziative organizzate dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" in occasione del Giorno della Memoria, nell’ambito del progetto "Persecuzione razziale, deportazione e sterminio di rom e sinti", con la compartecipazione del Comitato della Regione Piemonte per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana e il patrocinio di Provincia di Biella e Città di Biella.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 18/1/2008, ore 10:30 - Biella, Teatro sociale, p.zza Martiri della Libertà, 2

    Zingari: l’Olocausto dimenticato

    Spettacolo teatrale prodotto da Centro Teatro Ipotesi di Genova. Interpretazione, testo e regia di Pino Petruzzelli. Un’orazione civile di Pino Petruzzelli, una fiaba tragica che racconta la storia di una giovane zingara, che a trent’anni sposa un fornaio tedesco da cui avrà due figli. I due vivono felici fino a quando lui non viene richiamato alle armi e muore sul fronte russo. Subito dopo comincia la persecuzione anche degli zingari. Hansa viene portata ad Auschwitz con i suoi due figli, ma le viene riconosciuto lo status di vedova di guerra di un tedesco. Verrà graziata, ma prima deve accettare di essere sterilizzata. Sarà l’ultima zingara ad uscire viva dal lager nazista. Lo spettacolo fa parte di una serie di iniziative organizzate dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" in occasione del Giorno della Memoria, nell’ambito del progetto "Persecuzione razziale, deportazione e sterminio di rom e sinti", con la compartecipazione del Comitato della Regione Piemonte per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana e il patrocinio di Provincia di Biella e Città di Biella. La rappresentazione è riservata agli studenti.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia - Varallo


  • 3/11/2007, ore 20:30 - Municipio di Monfumo (TV)

    Monumenti storici di Cima Grappa

    Lorenzo Capovilla e Amerigo Manesso propongono una lettura dei Monumenti storici di Cima Grappa

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 8/9/2007, ore 21,30 - Roma, Casa della memoria e della storia, via S.Francesco di Sales, 5

    Sotto le stelle della città fra centro e periferie. In terrazza alla Casa della memoria e della storia

    Nell’ambito della Notte bianca di Roma, 8 settembre 2007, l’Irsifar e la Casa della memoria e della storia presentano una serata dedicata alla città. Storie, voci, letture e immagini dalle periferie e dal centro per raccontare Roma, un mosaico di realtà differenti.

    Notizia di: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza - Roma


  • 5/5/2007, ore 21:00 - Cortandone (At)

    "La conta della guerra"

    L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea di Asti ed il Comune di Cortandone (At) organizzano uno spettacolo teatrale dal titolo "La conta della guerra" (co-produzione Israt e "Il pane e le rose"). 4 novembre 1954: è la mattina del giorno in cui Trieste viene ufficialmente riconsegnata all’Italia. Tutto lo spettacolo si svolge in una stanza, di una casa e di un paese come tanti. Emilia, la suocera, e Nina, la nuora, aspettano ancora un ritorno, che non avverrà mai… la campagna di Russia è stata un massacro… Nell’arco di un’ora, le due donne veicoleranno un flusso ininterrotto di ricordi, riflessioni, punti di vista diversissimi tra loro. Rivivranno i giorni del fascismo, della guerra, dell’occupazione nazista, della Resistenza, dei rastrellamenti, delle violenze… La realtà della memoria si mescola ai piccoli gesti quotidiani compiuti per fare qualche dozzina di agnolotti; ma la memoria diventa anche racconto della grande e piccola storia, una storia che altre mille donne contadine hanno vissuto e subito. Un testo poetico ed estremamente realistico, un’ora di riflessioni e di ricordi duri, che non assolvono nessuno, che fanno riflettere.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 25/4/2007, ore 21 - Teatro degli Atti, via Cairoli, 42 Rimini

    La città invisibile. Segni storie e memorie di Pace, Pane e Guerra.

    Fabio Glauco Galli ha raccolto segni, storie e memorie dei testimoni della tragedia della guerra a Riccione e dintorni. Nello spettacolo teatrale le letture sceniche si intrecciano a immagini e filmati d’epoca e alle voci e riprese delle testimonianze raaccolte.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini - Rimini


  • 24/4/2007, ore 21:00 - Bergamo

    Noi e loro. Scene dalla Resistenza

    Martedì 24 aprile alle ore 21:00, presso l’Auditorium della Circoscrizione di Loreto in via Roengten 3 a Bergamo, verrà prsentato lo spettacolo teatrale "Noi e loro. Scene dalla Resistenza", a cura dell’Isrec Bg e con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo. Per maggiori informazioni si veda l’allegato.

    Notizia di: Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Bergamo


  • 10/2/2007, ore 21:00 - Torino

    lettura a due voci: "Voci dall’esodo istriano"

    10 febbraio, ore 21 : in collaborazione con la Circoscrizione 5, lettura a due voci: Voci dall’esodo istriano, a cura della Cooperativa Solaria. Introduzione storica di Enrico Miletto Sede : Teatro Principessa Isabella, via Verolengo 212, Torino

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 9/2/2007, ore 10:00 - Torino

    Sotto (il) silenzio.

    - 9 febbraio: in collaborazione con la Circoscrizione 7, Sotto (il) silenzio. Introduzione storica di Enrico Miletto; lettura a due voci : Voci dall’esodo istriano, a cura della Cooperativa Solaria. Sedi : - ore 10: Istituto Professionale Statale "A. Steiner", Lungodora Napoli 25, Torino - ore 21: Centro d’incontro "Madonna del Pilone", corso Casale 212, Torino

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 1/2/2007, ore 21:00 - Teatro Municipale, Via Verdi, Piacenza

    Concerto della memoria "Entartete musik"

    La Filarmonica Arturo Toscanini diretta da Jonathan Webb presenta un programma, accompagnato anche da un documento visivo di Roberto Recchia, comprendente musiche di autori come Pavel Haas e Hans Krasa, morti ad Auschwitz, e denominati in senso spregiativo "i compositori della musica degenerata", in quanto non in linea con la propaganda del regime nazista. A questi si aggiungono altri due musicisti: Bela Bartok ed Ernst Krenek, costretti all’esilio negli Stati Uniti per scampare alle persecuzioni razziali.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Piacenza - Piacenza


  • 30/1/2007, ore 21.00 - San Lazzaro di Savena

    Uno specialista. Ritratto di un criminale moderno

    ITC teatro di San Lazzaro di Savena, martedì 30 gennaio 2007 Proiezione di brani dal film-documentario omonimo di Eyal Sivan; letture dal volume "La banalità del male" di Hannah Arendt; musiche dal vivo. Introduzione storica e ideazione a cura dell’Istituto "Bergonzini" (ISREBO) di Bologna

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini" - Bologna


  • 28/1/2007, ore 16,30 - Ornavasso

    Terezin, il grande inganno

    In occasione del "Giorno della memoria", a commemorazione della liberazione del campo di Auschwitz il 27/01/1945, per non dimenticare deportazione e sterminio del popolo ebraico, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Ornavasso insieme al Museo della Resistenza di Ornavasso e con la Biblioteca Comunale organizza domenica 28 gennaio 2007, alle ore 16,30 presso il teatro Comunale uno spettacolo: "Terezin: il grande inganno", patrocinato dalla Casa della Resistenza di Fondotoce, dall’Istituto Storico della Resistenza delle Province di Novara e del Verbano Cusio Ossola e dalla CIPES Piemonte. La voce recitante di Silvia Poletti e l’esibizione al pianoforte di Roberto Bassa ci accompagneranno con musica e testi scelti attraverso ricordi di bambini e loro espressioni grafiche a noi pervenute dal Campo di Terezin. Il tema di fondo è la sofferenza, in particolare quella dei bambini, è l’infanzia negata a causa della deportazione, della prigione, del lavoro forzato, della morte o anche semplicemente dell’esilio, vissuto come rimedio alla fame e alla paura. Terezin: il lager modello, dove dei 15.000 ragazzi sotto i 15 anni, solo un centinaio riesce a sopravvivere. Con questo si vogliono però ricordare anche tutti gli italiani che hanno subito la deportazione per motivi politici (33.000), gli internati militari nei lager nazisti (716.000), zingari ed ebrei (9.000). Le testimonianze di alcuni Ornavassesi che riuscirono a ritornare laceri ed affamati dai campi di concentramento narrano di un trattamento subumano, senza nome, in stato di fame e degrado, con scarsa speranza di vita perchè esposti ai bombardamenti e malnutriti: anche questa è una faccia della Resistenza, meno celebrata, ma di grande valore per il ripetuto "NO" all’arruolamento nella Repubblica Sociale Italiana e per l’esperienza vissuta.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano Cusio Ossola "Piero Fornara" - Novara


  • 27/1/2007, Milano

    Un treno per Auschwitz

    Sull’onda della straordinaria esperienza del 2005, la Fondazione Memoria della deportazione, l’Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia, la Provincia di Milano, l’Archivio storico "Bigio Savoldi e Livia Bottardi Milani" e l’Università di Lecce ripropongono l’iniziativa "Un treno per Auschwitz". Un viaggio che si svolgerà dal 27 al 31 Gennaio lungo la triste e tragica via percorsa dai deportati, che oggi però può tramutarsi in pellegrinaggio, incontro, dialogo e, soprattutto, occasione di ricordo e memoria. Del progetto fanno parte anche varie iniziative collegate: prima, durante e dopo il viaggio si terrà infatti una serie di attività nel corso delle quali i partecipanti al viaggio verranno affiancati da insegnanti, operatori culturali e testimoni diretti dell’Olocausto, per uno scambio concreto di materiali prodotti non solo nell’ambito delle attività propedeutiche al viaggio, ma anche in interventi didattici già effettuati o da attivare da parte degli studenti che aderiranno al progetto.

    Notizia di: Istituto Nazionale Ferruccio Parri. Rete degli istituti per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea - Milano


  • 27/1/2007, ore 10:30 - Todi (Pg), Teatrino del Nido dell’Aquila

    Giorno della memoria

    Il Comune di Todi con il patrocinio dell’Isuc organizza la lettura da parte dell’attrice Isabella Martelli di alcuni brani tratti dai Diari e dalle Lettere di Etty Hillesum. Seguirà la proiezione del film "Train de vie" di Radu Mihaileanu.

    Notizia di: Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - Perugia


  • 26/1/2007, ore 21.00 - Milano, Museo di storia contemporanea, Via Sant’Andrea 6

    "Destinatario sconosciuto", testo di K. K. Taylor, adattamento teatrale di Paolo Zenoni

    Spettacolo teatrale promosso dalle Raccolte storiche del Comune di Milano e realizzato da APPI. Si tratta della rielaborazione di un testo del 1938, che contiene una straordinaria riflessione sui temi dell’antisemitismo e viene programmato in occasione del Giorno della memoria del 27 gennaio. Oltre alle repliche del 26/27/28 gennaio alle ore 21.00, sono previsti spettacoli per le scuole il 29, 30 e 31 gennaio alle ore 11.00 ed eventualmente anche il pomeriggio alle 15,30. E’ richiesta la prenotazione (fax n. 026575317, oppure via e-mail: istituto@istlec.fastwebnet.it; blueonblue@virgilio.it).

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 26/1/2007, ore 20:30 - Maserada sul Piave (TV) – Biblioteca Comunale

    Serata di canti e letture

    Serata di letture e riflessioni sulla memoria dell’Olocausto condotta da Ernesto Brunetta e offerta a tutta la popolazione

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana - Treviso


  • 26/1/2007, Lodi, Teatro alle Vigne

    Guerra

    Spettacolo teatrale a cura di Attoprimoteatro, cui è seguita la testimonianza di Arianna Szorény Giovannella e di Mario D’Angelo, ex deportati.

    Notizia di: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Lodi


  • 24/1/2007, ore 21:00 - Torino

    Prima assoluta del concerto "Le variazioni Reinach"

    Domenica 24 gennaio ore 21, nell’ambito delle celebrazioni per la Giornata della Memoria 2007, presso il Circolo dei lettori, prima assoluta del concerto "Le variazioni Reinach", riduzione e adattamento del romanzo di Filippo Tuena Le variazioni Reinach (Rizzoli) a cura di Carlo Roncaglia e Emiliano Poddi.

    Notizia di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino


  • 24/1/2007, ore 10:00 - Teatro Municipale, Via Verdi, Piacenza

    Sogno di farfalle

    La compagnia teatrale Manicomix presenta il laboratorio svolto con le classi elementari del 3^ e del 7^ circolo didattico "Sogno di farfalle" tratto dalle poesie scritte dai bambini nel ghetto di Terezin.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Piacenza - Piacenza


  • 24/1/2007, Lodi, Teatro alle Vigne

    Voci dalla Shoah

    Lettura scenica della compagnia Itineraria, cui è seguita la testimonianza dell’ex depotato Gianfranco Mariconti di Lodi.

    Notizia di: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Lodi


  • 20/1/2007, ore 20.30 - TEATRO GUSTAVO MODENA - Genova

    Norimberga: dagli atti del processo

    rappresentazione teatrale a cura della compagnia "Avvocati alla ribalta" costituita da penalisti e civilisti romani

    Notizia di: Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Genova


  • 10/1/2007, GENOVA

    Rivista Storia e memoria

    NUMERO 2 anno 2006 ER0S LANFRANCO - ANTIFASCISMO E DEPORTAZIONE

    Notizia di: Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea - Genova


  • 5/12/2006, Alessandria

    70° Anniversario della guerra civile spagnola. Gramsci Bar Guernica, concerto di Mauro Sabbione

    Martedì 5 Dicembre 2006 alle ore 10.30 presso l’Aula Magna dell’IPSIA Fermi - Alessandria 70° Anniversario della guerra civile spagnola. Interventi di Marco Brunazzi, Direttore Istituto Salvemini e Luciana Ziruolo, Direttore ISRAL. Concerto di Mauro Sabbione: Gramsci Bar Guernica - Musiche e canti dalla guerra civile spagnola alla Resistenza.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 3/11/2006, ore 21:00 - Milano, Museo di storia contemporanea, Via Sant’Andrea 6

    "Non ti ricordi quel mese di aprile...?" Memoria teatrale della Grande Guerra. Testo di Paolo Zenoni con la collaborazione di Giorgio Galli

    A novant’anni dalla Prima Guerra mondiale questa rappresentazione teatrale racconta, attraverso l’esperienza di due giovani soldati, il dramma di quel conflitto che ha segnato la storia e la memoria collettiva del nostro paese. La drammaturgia e le canzoni dell’epoca eseguite dal vivo, rendono la testimonianza dell’Italia di quegli eventi, di coloro che parteciparono e solo in parte fecero ritorno, dei loro sentimenti e della stanchezza, delle sofferenze e paure. La produzione dello spettacolo è di APPI, Associazione Piccoli Palcoscenici Italiani, che in questi anni ha realizzato con le Civiche Raccolte Storiche del Comune di Milano numerosi eventi a tema storico. Si replica sabato 4 novembre e domenica 5, alle 21.00.

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 30/10/2006, ore 21:00 - Asti, Centro Giovani

    "Mio padre Guido Rossa: operaio ucciso dalle Br il 25 gennaio 1979..."

    Nell’ambito della rassegna di teatro e musica di testimonianza civile "A testa alta - voci tra storia e memoria" l’Israt, la Casa degli Alfieri, la Cgil, il Festival Teatro e Colline di Calamandrana, organizzano uno spettacolo con il Teatro degli Acerbi, basato sul libro di Giovanni Fasanella e Sabina Rossa. Seguirà una conversazione con Chiara Dogliotti, ricercatrice Israt, Sabina Rossa, senatrice, Dino Sanlorenzo, saggista

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 20/10/2006, ore 21:00 - Asti, Centro Giovani

    "Di terra e di sangue - Storia di Salvatore Carnevale"

    Nell’ambito della rassegna di teatro e musica di testimonianza civile "A testa alta - voci tra storia e memoria" l’Israt, la Casa degli Alfieri, la Cgil, il Festival Teatro e Colline di Calamandrana, organizzano uno spettacolo teatrale con Salvatore Arena (produzione Mana-Chuma-Fondazione Di Vittorio).Due colpi in testa, uno in bocca. Così moriva Salvatore Carnevale, sindacalista, socialista, vicino a una cava di pietra. Quel cervello non deve più funzionare, quella bocca non deve più parlare. E’ il 6 marzo 1955, a Sciara (Palermo).

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 13/10/2006, ore 21:00 - Asti, Centro Giovani

    "Bruno Neri - Calciatore partigiano"

    Nell’ambito della rassegna di teatro e musica di testimonianza civile "A testa alta - voci tra storia e memoria" l’Israt, la Casa degli Alfieri, la Cgil, il Festival Teatro e Colline di Calamandrana, organizzano uno spettacolo con il Faber Teater e Beppe Turletti su Neri, giocatore del "Grande Torino" e partigiano morto il 10 luglio del 1944 in uno scontro contro i tedeschi.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 28/9/2006, ore 21:00 - Napoli, Piazza Quattro Giornate

    63° Anniversario delle Quattro Giornate di Napoli

    Proiezione del film Le Quattro Giornate di Napoli di Nanni Loy, a cura dell’Assessorato Grandi Eventi, Assessorato Memoria della Città, Municipalità Vomero, Luciano Stella Film.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 26/5/2006, ore 21:00 - Rhêmes-Saint-Georges (Valle d’Aosta)

    Saverio Tutino partigiano, giornalista e custode della memoria. Viaggio storico teatrale intorno a un protagonista del Novecento

    L’iniziativa è organizzata nell’ambito del progetto INTERREG «La Memoria delle Alpi. I Sentieri della Libertà / La Mémoire des Alpes. Les Chemins de Liberté» e intende approfondire il ruolo che l’esperienza della Resistenza ha avuto sull’attività di giornalista e scrittore di Saverio Tutino «Nerio», partigiano in Valle d’Aosta e attuale presidente dell’Archivio diaristico di Pieve di Santo Stefano.

    Notizia di: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta - Aosta


  • 24/5/2006, ore 19.30 - Milano, Unione Femminile Nazionale, Corso di Porta Nuova, 32

    "Ad arrotolar scalda-ranci ed a piegar lenzuola". I primi movimenti femministi alla conquista del diritto di voto.

    Rappresentazione teatrale di e con Eleonora Dall’Ovo. Produzione della Baracca di Monza, nell’ambito del ciclo "Ritorno alla democrazia. 2 giugno 1946: le italiane e gli italiani votano", organizzato dalle Raccolte storiche del Comune di Milano e dall’Istituto lombardo di storia contemporanea, insieme ad altri enti.

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 22/5/2006, ore 10:00 - Napoli, Cinema Plaza

    "Pane nero Pane bianco, dalle Quattro Giornate alla Repubblica"

    Documentario di Aldo Zappalà con la collaborazione di Sergio Lambiase, la consulenza storica di Paolo De Marco, il patrocinio dell’Istituto Campano per la Storia della Resistenza. Rai Educational, in onda prossimamente su RaiTre.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 25/4/2006, ore 12:00 - Napoli, Piazza Dante

    Dalla Liberazione, la Libertà

    Concerto spettacolo "Parole e Musiche per la Liberazione". Con: Rua Port’Alba, Roberto Azzurro, Roberta D’Agostino, Gina Soave, Valeria Pagano e Gruppo Jazz del Conservatorio.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli


  • 24/4/2006, ore 20:45 - Alessandria

    Festa d’aprile. Musica e parole per la Liberazione

    In occasione del 61° Anniversario della Liberazione, lunedì 24 aprile alle ore 22.30 presso il Chiostro di Santa Maria di Castello in Alessandria si terrà il concerto degli Almamegretta. Il programma completo dell’iniziativa prevede il ritrovo in Piazzetta della Lega alle ore 20.45 con la partecipazione della Bandarotta Fraudolenta e di Kaduu Africa. Alle 22.00 presso il Chiostro di Santa Maria di Castello ci saranno alcuni interventi di partigiani e delle Istituzioni. Alle ore 22.30 si proseguirà con il concerto degli Almamegretta. A mezzanotte brindisi al 25 aprile.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 15/3/2006, ore 16:30 - Catania

    Intellettuali e fascismo a Catania: il caso Brancati

    Lettura di alcuni brani e novelle tratti dalle opere di Vitaliano Brancati, a cura del Gruppo iarba. Tavola rotonda su "Brancati e il Fascismo" con interventi di Rosa Maria Monastra, Antonio Di Grado, Fernando Gioviale,Rita Verdirame, Salvatore Scalia, Massimo Schilirò, Rosario Mangiameli.

    Notizia di: Istituto Siciliano per la Storia dell'Italia Contemporanea "Carmelo Salanitro" - Catania


  • 24/2/2006, ore 17:30 - Milano, Museo di storia contemporanea, Via Sant’Andrea 6

    Destinatario sconosciuto.

    Adattamento teatrale del libro di Kathrine Kressmann Taylor, per la regia di Paolo Zenoni, organizzato dalle Raccolte storiche del Comune di Milano. E’ il racconto, in forma epistolare, dell’amicizia tra Max, ebreo americano residente a San Francisco, e il tedesco Martin. L’avvento di Hitler cancella il legame fraterno tra i due. Si replica il 25 e il 26 febbraio, alla stessa ora.

    Notizia di: Istituto lombardo di storia contemporanea - Milano


  • 28/1/2006, ore 18.00 - Casale Monferrato

    Le Luci della Memoria

    Sabato 28 gennaio alle ore 18.00 a Casale Monferrato presso i Portici corti, via Roma si terrà l'iniziativa "Le Luci della Memoria": lettura ad alta voce dei nomi e di pochi elementi biografici (età, parentele, luogo e data di arresto, di detenzione, di invio in lager) dei 94 ebrei della provincia di Alessandria periti nella Shoah. Alla lettura di ogni nome verrà acceso un lume su di un candelabro.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria - Alessandria


  • 27/1/2006, ore 10:30 - Nizza Monferrato, Teatro Sociale

    Il teatro in guerra: da Auschwitz a Srebrenica

    Spettacolo teatrale realizzato dagli studenti delle scuole medie superiori di Asti. Una riflessione inquietante e dolorosa nell’orrore delle guerre del XX secolo.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 27/1/2006, ore 10:30 - Bollate, Milano

    CONCERTO DELLA MEMORIA

    presso il cinema-teatro “Don Bosco” di Bollate, si terrà un concerto con musiche tratte dal film "Il pianista" di R. Polanski seguito dalla lettura di testi di Marek Edelman e Primo Levi.

    Notizia di: Istituto Nazionale Ferruccio Parri. Rete degli istituti per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea - Milano


  • 26/1/2006, ore 09:30 - Asti - Teatro Alfieri

    Il teatro in guerra: da Auschwitz a Srebrenica

    Spettacolo teatrale realizzato dagli studenti delle scuole medie superiori di Asti. Una riflessione inquietante e dolorosa nell’orrore delle guerre del XX secolo.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 26/1/2006, ore 16:30 - Asti, Teatro Alfieri

    Una strana storia - La crociata dei ragazzi

    Spettacolo teatrale realizzato dagli studenti della scuola media "G. Goltieri" di Asti.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 25/1/2006, ore 16,00 - Cagliari

    Dimmi. Una storia mai scritta

    Spettacolo teatrale con l’attrice Laura Forti

    Notizia di: Istituto sardo per la storia della Resistenza e dell'autonomia - Cagliari


  • 24/1/2006, Grosseto

    SETTIMANA DELLA MEMORIA DELLA SHOAH, 24-27 Gennaio 2006

    Per il sesto anno, in ottemperanza alla legge che istituì nel nostro paese la Giornata della memoria – il 27 gennaio – nella nostra provincia sono state predisposte dalla provincia di Grosseto e dall’ISGREC iniziative rivolte soprattutto alle scuole. A differenza degli anni passati, non una giornata di convegno, ma una settimana di offerta di occasioni di riflessione sulla tragica esperienza di persecuzione, deportazione, sterminio degli ebrei, in Italia, come nell’Europa subordinata all’ “ordine nazifascista”. Non semplicemente nel rispetto di una legge o di quella che ormai è diventata consuetudine, ma come riconoscimento di un bisogno culturale. E’ ormai lunga più di sessant’anni la distanza che ci separa dagli eventi della fase finale della seconda guerra mondiale, che vide in Italia il passaggio dalla “persecuzione dei diritti” alla “persecuzione delle vite”. Un tempo che ci ha sottratti moltissimi testimoni, ma che ha visto crescere la scrittura di memorie, la ricostruzione di molte vicende locali, la elaborazione di categorie storiografiche generali consolidate, che hanno fatto giustizia della sottovalutazione delle responsabilità italiane verso le vittime. Nel panorama della produzione culturale di cui disponiamo su questo tema, un particolare valore assume la filmografia sulla Shoah. Intanto per un carattere del linguaggio visivo: immediatezza ed efficacia comunicativa rispetto ai destinatari più giovani; ma anche per la ricchezza e varietà di approcci, che hanno visto l’impegno di molti grandi del cinema: documentari, film di fiction, montaggi di interviste, che disegnano una “storia della memoria”, così come si è evoluta nel corso dei decenni. Per questo si è scelto quest’anno di tematizzare il passaggio “Dall’oblio alla memoria diffusa” – come recita il titolo di un ciclo di proiezioni – attraverso tre momenti della filmografia della Shoah. Saranno proiettati: il primo importante documentario, di uno dei maggiori cineasti francesi, Alain Resnais – “Notte e nebbia” – del 1954 (martedì 24); uno dei primi film d’autore: Kapò, di Gillo Pontecorvo, del 1959 (giovedì 26); infine una recentissima pellicola francese, Monsieur Batignole di Jules Jugnot, del 2001 (venerdì 27), appartenente ad un tempo, il nostro, che è quello della memoria “diffusa”, che ha osato un approccio alla Shoah “sul registro della commedia” (De Martis). I film saranno proiettati al mattino alle 10,30 per la scuola e il pomeriggio alle 17 per tutti al Cinema Stella, in via Mameli. Contemporaneamente , da martedì 24 a venerdì 27, tutte le mattine a partire dalle 10 e tutti i pomeriggi dalla 15 alle 18 sarà aperta alle scuole la Stanza della memoria, nella Cittadella dello studente, per visite guidate alla mostra permanente che documenta le vicende grossetane di persecuzioni antisemite e per visione di documenti e materiali visivi, conservati nell’archivio dell’istituto storico grossetano della Resistenza e dell’età contemporanea. Visite guidate e proiezioni della mattina dovranno essere prenotate presso l’ISGREC: tel/fax 0564 415219, e-mail isgrec@gol.grosseto.it.

    Notizia di: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea - Grosseto


  • 23/1/2006, ore 21:30 - Asti - Diavolo Rosso

    Buon compleanno al Fuhrer

    Spettacolo teatrale ispirato alle vicende di un gruppo di bambini ebrei usati per esperimenti medici e poi uccisi ad Amburgo.

    Notizia di: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti - Asti


  • 25/4/2005, Ponticelli, Napoli

    25 aprile 2005

    Cerimonia d’inaugurazione del monumento dedicato ai Martiri della Libertà e concerto per la pace.

    Notizia di: Istituto Campano per la Storia della Resistenza "Vera Lombardi" - Napoli