Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.reteparri.it/home/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5837
Seleziona una pagina

“Mediterraneo contemporaneo”

Dal 25 al 27 agosto 2014 si terrà a Venezia la seconda edizione della summer school INSMLI “Il laboratorio del tempo presente”, dal titolo “Mediterraneo contemporaneo”. L’evento si svolgerà presso l’università Ca’ Foscari, al Palazzo Malcanton Marcorà.

Studiare il Mediterraneo oggi 
Il Mediterraneo, nonostante dalla battaglia di Lepanto (1571)  in poi non si trovi più al centro della scena politica ed economica europea, ancora oggi è teatro di vicende che è difficile definire periferiche: immigrazione, rivolte, inquinamento, problemi energetici, conflitti endemici (come quello israelo-palestinese) o esplosi di recente (come quello ucraino-russo), costituiscono solo alcune delle questioni che quotidianamente lo impongono alla nostra attenzione.
Come trattare a scuola questi temi?
Il Laboratorio del tempo presente individua tre filoni – Dittatura/Democrazia, Colonizzazione/Decolonizzazione, Nord/Sud – che permetteranno al docente di inquadrare gran parte di questi problemi. Ad ognuno è dedicata una giornata nel corso della quale storici, tutor e insegnanti lavoreranno insieme per la condivisione di idee e punti di vista, per la comprensione di problemi e per l’individuazione e la progettazione di strategie didattiche e strumenti concreti di insegnamento, come gli “studi di caso” (strumento già diffuso nelle scuole europee).

Programma dei lavori

Lunedì 25 agosto, h. 9-16
Saluti
Introduzione:
Antonio BrusaIl laboratorio del tempo presente e la storia del Mediterraneo
Mostafa Hassani IdrissiIl Mediterraneo, una storia da insegnare

Primo Modulo: Democrazie e dittature
1. Giulia Albanese: lezione introduttiva (15 min)
2. Gruppi di lavoro (2 h) Proposte didattiche, problemi da affrontare
3. Lavoro individuale e in piccoli gruppi. Elaborazione di proposte di lavoro
4. Giulia Albanese: lezione (1 h)
5. Dibattito

Martedì 26 agosto, h. 9-16

Secondo Modulo: Colonizzazione e decolonizzazione

1. Nicola Labanca: lezione introduttiva (15 min)
2. Gruppi di lavoro (2 h)
3. Lavoro individuale e in piccoli gruppi
4. Nicola Labanca: lezione (1 h)
5. Dibattito

Mercoledì 27 agosto, h. 9-16

Terzo Modulo: il Mediterraneo oggi

1. Leila El Houssi: lezione introduttiva (15 min)
2. Gruppi di lavoro (2 h)
3. Lavoro individuale e in piccoli gruppi
4. Leila El Houssi: lezione (1 h)
5. Dibattito

Chiusura del seminario
Antonio Brusa e Carla MarcelliniLe idee forti per insegnare la storia del Mediterraneo contemporaneo

Relatori:
Mostafa Hassani Idrissi, docente all’Università Mohammed V di Rabat, direttore della ricerca sull’insegnamento della Storia del Mediterraneo, curatore del manuale Méditerranée. Une histoire à partager, Bayard 2013
Giulia Albanese, docente all’Università di Padova e membro del Consiglio d’Amministrazione dell’Insmli
Nicola Labanca, docente all’Università di Siena e direttore di “Italia Contemporanea”
Leila El Houssi, coordinatrice del Master “Mediterranean Studies”, Università di Firenze

Iscrizioni

Iscrizioni dal 5 al 30 giugno 2014 inviando l’apposito modulo ai seguenti indirizzi mail:
info@iveser.it
iversrec@tin.it
Quota di partecipazione di 50 euro da versare all’arrivo.
Ai partecipanti verrà rilasciato attestato di frequenza.
Per gli insegnanti è prevista l’autorizzazione alla partecipazione in orario di servizio ai sensi degli articoli 64 e 67 del CCNL 2006-2009, in quanto l’Insmli e la rete degli Istituti associati sono inclusi nell’elenco degli Enti accreditati, avendo ottenuto il riconoscimento di agenzia formativa, con decreto ministeriale del 25/05/2001, prot. n. 802 del 19/06/2001, rinnovato con decreto prot. n. 10962 dell’08/06/2005.

Materiali

Con l’iscrizione saranno inviati ai corsisti via e- mail materiali utili per i lavori di gruppo.
Una bibliografia sull’argomento è reperibile insieme al programma, alla scheda di iscrizione e alle informazioni logistiche ai seguenti siti:
www.novecento.org;  www.iveser.it;  www.italia-resistenza.it

Per prenotare il pernottamento all’albergo Principe e Amadeus di Venezia contattare booking@gardenahotels.it