Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.reteparri.it/home/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5837
Seleziona una pagina

Abstracts della rivista

Hai selezionato:

L’occupazione angloamericana vissuta dai governi italiani, 1943-1944 Una difficile coesistenza di Marco Maria Aterrano pubblicato su Italia Contemporanea n. 282 , dicembre 2016

L’articolo analizza le strategie adottate dai governi Badoglio e Bonomi per liberarsi da quella che era ritenuta una stretta tutela istituzionale imposta dagli Alleati durante l’occupazione della penisola. Il tentativo italiano di recuperare spazi di autonomia si svolgeva nei due ambiti della ricostruzione di un apparato amministrativo nelle regioni occupate e della rivalorizzazione di una azione diplomatica indipendente. Preferendo percorsi ai limiti della norma armistiziale e spesso in diretto contrasto con le direttive alleate, il governo sopravvissuto alla disfatta militare si muoveva - sia in campo interno con una decisa opera di riappropriazione di prerogative istituzionali a livello locale sia in campo internazionale con una politica doppiogiochista volta ad approfittare degli evidenti dissapori tra le tre grandi potenze vincitrici - in direzione della reintegrazione italiana nel concerto europeo soltanto apparentemente preclusa dalle contingenze di una occupazione che lasciava ridotti margini di movimento. L’articolo analizza le strategie adottate dai governi Badoglio e Bonomi per liberarsi da quella che era ritenuta una stretta tutela istituzionale imposta dagli Alleati durante l’occupazione della penisola. Il tentativo italiano di recuperare spazi di autonomia si svolgeva nei due ambiti della ricostruzione di un apparato amministrativo nelle regioni occupate e della rivalorizzazione di una azione diplomatica indipendente. Preferendo percorsi ai limiti della norma armistiziale e spesso in diretto contrasto con le direttive alleate, il governo sopravvissuto alla disfatta militare si muoveva - sia in campo interno con una decisa opera di riappropriazione di prerogative istituzionali a livello locale sia in campo internazionale con una politica doppiogiochista volta ad approfittare degli evidenti dissapori tra le tre grandi potenze vincitrici - in direzione della reintegrazione italiana nel concerto europeo soltanto apparentemente preclusa dalle contingenze di una occupazione che lasciava ridotti margini di movimento.

L’articolo è disponibile alla pagina: Franco Angeli Edizioni – L’occupazione angloamericana vissuta dai governi italiani, 1943-1944 Una difficile coesistenza


Il portale dell'Istituto Nazionale è realizzato grazie al contributo di
Il contenuto di questo portale è protetto da copyright dal protocollo Creative Commons Attribution 3.0 Italy License