Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.reteparri.it/home/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5837
Seleziona una pagina

Monografie degli istituti associati

copertina del volume

Per una storia della Regione Autonoma della Sardegna

Salvatore Mura (a cura di). Scritti di Gianfranco Ganau, Salvatore Mura, Stefano Pisu, Sandro Ruju, Daniele Sanna, Francesco Soddu
Questa ricerca ha preso le mosse dal convegno di studi "Per una storia della Regione Autonoma della Sardegna" (Sassari, 21 maggio 2018) e si inserisce all'interno delle iniziative del Consiglio Regionale della Sardegna dedicate ai settant'anni dall'entrata in vigore dello Statuto speciale. Il volume raccoglie cinque innovativi contributi: Il Consiglio regionale, di Francesco Soddu; La Giunta, di Salvatore Mura; La burocrazia regionale: dalle origini al Piano di Rinascita, di Daniele Sanna; La programmazione economica, di Sandro Ruju; La Regione e la nascita del Credito Industriale Sardo (1953-1958), di Stefano Pisu. Apre il libro l'intervento dell'allora Presidente del Consiglio regionale, Gianfranco Ganau, che ha sottolineato l'importanza dell'autonomia, ma anche la necessità di adeguare ai nostri tempi lo Statuto.
Milano, FrancoAngeli, 2019. Pagine: 166. Prezzo: 22 Euro Pubblicato da: Istituto sardo per la storia dell’antifascismo e della società contemporanea
copertina del volume

Un sacerdote di montagna. Storia di don Edmondo Paolo Gianoli, prete valsesiano, dall'alta valle alla Grande Guerra, da cappellano militare a penitenziere a Cellio

Alessandro Orsi - Lorenza Stocchi
La pubblicazione, scrive Enrico Pagano nella prefazione, “aggiunge ricchezza alle ricerche che si sono sviluppate intorno al centenario della prima guerra mondiale e contribuisce a dare profondità alla conoscenza delle storie umane che in occasione di quell'evento si sono strutturate. Al centro della ricerca ci sono questa volta un cappellano militare originario della Valsesia, che dei quarantuno mesi di guerra ne visse diciassette in trincea in prima linea, e la comunità di Cellio, dove don Gianoli trascorse più di mezzo secolo nell'esercizio del suo mandato sacerdotale, lasciando un ricordo che è ancora ben testimoniato da più voci che gli autori hanno raccolto ed elaborato per dare al loro lavoro il carattere di coralità che lo distingue.
Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2019. Pagine: 207. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Cittadini di domani. Itinerari di cittadinanza per le scuole primaria e secondaria di primo grado

Silvia Delzoppo
Il volume contiene proposte didattiche operative e pertanto si rivolge ai docenti in cerca di materiali per la loro programmazione. “In un mondo in evoluzione, studiare e soprattutto vivere la cittadinanza in modo attivo, responsabile e aperto alla conoscenza dell’altro è alla base di un futuro di pace. In questo quaderno didattico sono presenti attività varie che, come suggerito dalle indicazioni e dai programmi, non sono settoriali ma trasversali, implicano cioè tutte le materie scolastiche.
Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2019. Pagine: 151. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Di là del muro. Il campo di concentramento di Treviso (1942-1943)

Francesca Meneghetti Treviso, Istresco, 2019. Pagine: 527. Prezzo: 24 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

La CGIL che ho vissuto. Alvise Bortoletto, sindacalista trevigiano

Poggetti Francesca Treviso, SPI CGIL - Istresco, 2019. Pagine: 215. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

La sanità militare nelle retrovie del fronte dopo Caporetto. Strutture sanitarie e storie di persone nei comuni di Silea, Casier e Casale sul Sile

Paolo Criveller (a c.) Treviso, Istresco, 2019. Pagine: 242. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

La resistenza dei ferrovieri comunisti di Treviso. Un documento del 1945 ritrovato a Milano

Angelo Decima - a c. di Camillo Pavan Treviso, Istresco, 2019. Pagine: 148. Prezzo: 12 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

Il 1917 in Toscana. Proteste e conflitti sociali

Roberto Bianchi, Andrea Ventura
Il 1917 fu un anno di svolta per la Grande Guerra. Scandito dalle rivoluzioni in Russia, dall'intervento nel conflitto di nuovi paesi, da Caporetto, crisi alimentari, insubordinazioni e tumulti, anche per la storia della Toscana il 1917 fu l'inizio di un ciclo di proteste e rivolte che si sarebbe concluso nel dopoguerra. Emersero nella scena pubblica nuovi attori e ideali capaci di incidere sui rapporti tra Stato e società in una fase cruciale dell'età contemporanea. Nelle Diverse Toscane, mezzadrili, urbane o minerarie, dalla costa agli Appennini, dalle grandi città ai borghi sparsi, riemersero antiche forme della protesta intrecciate con pratiche di lotta inedite, mentre altri centri sembravono restare immobili. Il volume ricostruisce queste vicende, fornisce un contributo inedito su temi spesso dimenticati e mette in rilievo culture, pratiche politiche, ideologie, relazioni sociali, linguaggi che segnarono l'ingresso della Toscana nel Novecento.
Lucca, Pacini, 2019. Pagine: 194 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Nicola Pistelli. Un leader della sinistra democristiana tra cultura e politica (1929-1964)

Giulio Conticelli, Giuseppe Matulli, Mario G. Rossi
Nicola Pistelli fu esponente di spicco della sinistra democristiana a Firenze fra la metà degli anni cinquanta e l'inizio dei sessanta. Parlamentare, per anni protagonista della politica fiorentina, giornalista, fondatore e direttore della rivista "Politica", morì in un incidente stradale. Per ricordare la breve ma rilevante traccia nel pensiero politico, ad oltre sessant'anni dalla scomparsa sono stati raccolti contributi originali da parte di professori e studiosi qualificati sui diversi temi e nodi che ne caratterizzano l'agenda politica, amministrativa, culturale. Chiude il volume una significativa appendice di scritti dello stesso Pistelli, per conoscerne o riscoprirne il pensiero senza mediazioni. Contributi di Bruna Bagnato, Leonardo Bianchi, Bruna Bocchini Camaiani, Giulio Conticelli, Francesco Malgeri, Giuseppe Matulli, Sebastiano Negrozzi, Mario G. Rossi.
Roma, Viella, 2019. Pagine: 338 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Giulio Spini. Un'instancabile umanistica passione.

Laura Bordoni, Mauro Del Barba, Bianca Ceresara Declich, Roberto Marchini, Fausta Messa, Giulio Perotti, Alfonsina Pizzatti, Silvana Tirloni, Giacomo Tognini
Presentazione Questo Quaderno, dedicato ad un personaggio valtellinese, di grande rilievo, e non solo nella storia locale del Novecento, ha carattere monografico. La varietà dei saggi che presenta testimonia la molteplicità degli interessi e dell’attività a tutto campo di Giulio Spini. Nello scrivere di lui abbiamo il vantaggio di poter usufruire d’una cospicua ricchezza documentaria, poiché l’“Archivio Giulio Spini di Morbegno” è stato versato dagli eredi in comodato d’uso all’Issrec, che ne ha curato l’ordinamento e l’inventariazione. Prima ancora che in questo Quaderno, esso è già stato molto valorizzato nel corso degli anni, (soprattutto dalla Direttrice Fausta Messa), in particolare nel triennio coincidente con le celebrazioni del centenario della Grande Guerra. Una trentina di alunni di classe terza e quarta dell’IIS “Piazzi-Perpenti” di Sondrio, nell’attività di Alternanza Scuola/Lavoro (per un totale di 300 ore), ha trascritto il corpus di circa 800 lettere, costituenti il carteggio tra Giuseppe Spini di Campo Tartano, soldato al fronte (Alta Valcamonica, Altopiano di Asiago, Bainsizza e Monte Nero) e la famiglia, divisa tra le Orobie e la lontana California. Nei medesimi anni, 16 classi di terza media delle scuole Damiani e Vanoni di Morbegno hanno partecipato ai laboratori di storia presso l’Issrec, lavorando sulle lettere della Grande Guerra, per un totale di 64 ore. Entrambe le attività (Asl e laboratori) rientrano pienamente negli obiettivi di Educazione alla Cittadinanza e Costituzione, ovvero di Educazione civica, previsti dai programmi scolastici. Giulio Spini fu per quindici anni Presidente del nostro Istituto e in tale veste scrisse una lunga introduzione al nostro primo Quaderno storico, pubblicato nel 1990. Giulio Spini, un’instancabile umanistica passione 8 Anzitutto egli si chiedeva se l’attività dell’Istituto, nato da pochi anni, partisse da zero. E dopo un’ampia disamina delle pubblicazioni locali sul tema della Resistenza in Provincia di Sondrio, cioè articoli, tesi di laurea, memorie, il testo di Fini-Giannantoni La resistenza più lunga e l’opera, non portata a termine, conosciuta come Bozza Catalano, concludeva che l’attività dell’Istituto non partiva da zero. E tuttavia, secondo lui, molto restava ancora da esplorare attraverso le molteplici fonti archivistiche e la vasta memorialistica. La parte più interessante di quella lontana introduzione, dopo anni di nostre ricerche e di varie pubblicazioni, rimane, credo, quella che riguarda il metodo. Lo Spini avvertiva che non era sufficiente fermarsi agli anni della Resistenza per poterla comprendere; occorreva andare a ritroso, non solo agli anni del fascismo, ma almeno fino a quelli della Grande Guerra. Così egli delineava un percorso di lungo periodo 19151945, lungo, s’intende, per lo studioso contemporaneista, che opera in un settore in cui i cambiamenti sono rapidissimi. A suo avviso non doveva far velo al rigore della ricerca la consapevolezza degli scarsi cenni riservati alla Resistenza nel nostro territorio dalla storiografia nazionale, perché questa “…registra solo o quasi fatti e luoghi in base al loro peso o al loro significato nel quadro complessivo”. Al riguardo è significativo l’esempio che propone della zona di Dongo, che, pur non essendo certo più impegnata della nostra nella lotta partigiana, è, però, divenuta famosa per la vicenda della colonna tedesca e della cattura di Mussolini. Per questo, “Dal punto di vista militare, la resistenza locale non poteva che avere un ruolo corrispondente [a quello d’una piccola provincia] e come tale trovare un rilievo inferiore ai suoi costi in sacrifici e sofferenze e ai suoi meriti nella storiografia nazionale, tenendo conto che le formazioni partigiane immobilizzarono contingenti tedeschi e fascisti, disponibili altrimenti per i fronti di guerra e ne richiamarono spesso da fuori per rastrellamenti in grande”. Mi piace concludere questo ricordo di Spini Presidente con un’ultima citazione, tratta sempre dalla sua Introduzione al nostro primo Quaderno, perché vi ritrovo il tema centrale di tutta la sua lunga attività di storico: l’attenzione alla vita della gente. La storia della Resistenza nel nostro territorio, egli scriveva: “…ha, in fondo, il compito di tracciare una 9 Presentazione biografia concreta delle popolazioni nel periodo, con i loro problemi economici e sociali, il loro modo di vivere insieme sul medesimo territorio, di avvertire lo Stato e la politica, di essere italiani e lombardi, di comportarsi e difendersi nelle calamità delle guerre, di scegliere nei momenti difficili”. Ora passo alla presentazione dei saggi presenti in questa pubblicazione. Si comincia con Nostro padre, a cura dei figli. Nel successivo saggio di Fausta Messa, Il partigiano Vezio, apprendiamo che Giulio Spini, sfuggito alla cattura da parte dei tedeschi dopo l’8 settembre 1943, e fortunosamente tornato a casa da Avellino, entra nelle file della resistenza garibaldina nel settembre del 1944, per una precisa e meditata scelta di opposizione al nazifascismo. La profonda educazione cristiana e la formazione pedagogica lo portano alla convinzione che la lotta debba coinvolgere anche le popolazioni civili, per un autentico miglioramento morale e civile. Per questo si scontra duramente con la tattica del suo comando, indifferente verso le conseguenze che essa comporta sul povero mondo dei contadini. Dopo la ritirata in Svizzera della 55/a Rosselli, è tra i fondatori del Partito della Democrazia Cristiana, a cui collabora nella stesura del foglio “La Rinascita”, contemporaneamente si mette a disposizione del Cln provinciale, per conto del quale organizza le Sap e le giunte popolari a Tartano e in vari paesi della sponda sinistra dell’Adda in Media Valle. Alfonsina Pizzatti analizza Il politico, dalla nascita della DC in provincia, dal dossettismo all’impegno a fianco di Vanoni. Sottolinea il rapporto di amicizia con Melloni e Bartesaghi e la collaborazione a “Il dibattito politico”. Prosegue con la costruzione della corrente di sinistra nel partito (1954-1963) che provocherà l’isolamento del Nostro, al quale egli reagirà con la scelta di un intenso dibattito e di varia produzione intellettuale, attraverso corrispondenze, collaborazioni a riviste regionali e nazionali, riflessioni sul tema della “dittatura della maggioranza”. Sono, poi, esaminate le candidature del 1953-1972-1976. Si continua con la lenta e progressiva costruzione d’un gruppo dirigente di sinistra in grado di diventare la maggioranza nel partito. Tutti gli sviluppi successivi sono descritti: il rapporto con la popolazione valtellinese, con i partiti di sinistra, con l’esperimento del centro-sinistra, con la regione Lombardia, con il “Corriere della Valtellina”. Giulio Spini, un’instancabile umanistica passione 10 Parlando del rapporto personale, l’autrice dichiara Spini guida, amico e maestro, mai tutore. Giacomo Tognini, nella ricerca dal titolo L’amministratore, parte dall’attività del Nostro come sindaco di Morbegno, dando particolare rilievo al suo operato riguardo ai servizi socio-sanitari. Seguono l’impegno per il Bim, la Comunità montana, le infrastrutture, il problema della montagna e il rapporto Milano-Sondrio. Giulio Perotti, ne Il giornalista, avverte che nessuna personalità del giornalismo valtellinese è stata così a lungo e così autorevolmente presente nell’accompagnare e nell’interpretare, come testimone e come protagonista, il più radicale cambiamento nella storia della nostra valle, spaziando – senza pretesa di esaurirne i campi – dalla politica locale, nazionale e internazionale alla storia, dalla critica letteraria e artistica all’arguta e salace polemica, dall’erudita “prosa d’arte” alla brillante narrativa, alla memorialistica fino alla vera e propria “didattica”. Con il saggio Lo storico Bianca Ceresara Declich presenta e riassume l’ampia ricerca storica dello Spini, che, partendo dalle remote origini, segue con passione il lungo processo che ha portato il nostro territorio, tra ritardi e accelerazioni, ad unirsi prima alla Lombardia, secondo un’antica vocazione geo-politica, poi allo stato unitario, assieme alla regione. Il filo conduttore di tutta l’indagine si trova nella partecipe, e spesso commossa, attenzione dell’autore al mondo contadino. Oltre all’ampiezza dei contenuti, la ricerca dello Spini sorprende per la notevole ricchezza di indicazioni metodologiche e di suggerimenti tematici. Laura Bordoni ne Il ricercatore si propone di ricostruire sinteticamente l’attività di ricerca di Giulio Spini, prestando uno sguardo alle letture e agli studi maturati nel corso della giovinezza e proseguiti lungo tutto l’arco della vita. Il lavoro mira a restituire al lettore la ricchezza e la varietà delle indagini effettuate da Spini, il quale costituì, all’interno del proprio archivio, una sorta di “enciclopedia del sapere”. Infine la sezione delle Testimonianze: Silvana Tirloni, nel presentare Il maestro, mostra che l’educazione e la politica sono stati i motivi dominanti della vita di Giulio Spini. Il suo impegno pedagogico era integrale, perché sentiva la necessità e l’opportunità di suscitare le aspirazioni più alte, di attivare il confronto all’insegna del rispetto e della vitalità 11 Presentazione delle idee, per educare alla libertà, alla democrazia, alla responsabilità, alla coscienza civica. Sosteneva che la “Scuola è più delle strutture, dei programmi, è qualcosa di più profondo, è entità spirituale”. Roberto Marchini ne La “marcia nel deserto” della sinistra dc rievoca la sua conoscenza di Spini nel 1958 e l’adesione al suo piccolo gruppo all’interno del partito, che all’inizio degli anni Settanta si affermò come componente importante della vita politica e istituzionale della provincia. Conclude Mauro Del Barba, l’ultimo degli “allievi” di Spini, con il suo ricordo: Conobbi Giulio, incontrai la politica, dove si legge la storia di un incontro tra un giovane e un anziano che ripete: “Quante spiegazioni ho da chiedere quando sarò lassù...”, con partenza stentorea e una sospensione sul finale, che lasciava intuire come il suo pensiero si stesse accingendo a quel momento. La Presidente Bianca Ceresara Declich
Sondrio, Lito Polaris, 2019. Pagine: 309. Prezzo: 18 Euro Pubblicato da: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Una carezza alla morte (9 agosto 1944)

Enzo Maio
Il catalogo raccoglie le opere artistiche realizzate da Enzo Maio per la mostra "Una carezza alla morte (9 agosto 1944)", dedicata alla strage a Roasio di 23 civili di cui fu responsabile la polizia di sicurezza tedesca, e contiene testi introduttivi di Chiara Gatti, storica e critica dell’arte, specialista di scultura e di grafica moderne e contemporanee, che scrive per le pagine del quotidiano "La Repubblica", ed Enrico Pagano, direttore dell'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia.
Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2019. Pagine: 96. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Giulio Chiarelli il sovversivo

Pierluigi Zenoni
Biografia documentata di Giulio Chiarelli (Prata Camportaccio, 18 marzo 1906- Andorra,3 giugno 1989), calzolaio, emigrato in Francia dopo la Grande Guerra dove aderisce alla Jeunesse Comuniste, fino a diventare, dal marzo del 1930 " rivoluzionario di professione". Rientrato in Italia con compiti organizzativi di partito, viene arrestato il 27 luglio 1930 e condannato dal Tribunale Speciale a 12 anni. Liberato per amnistia il 27 luglio 1934, nell'agosto del 1936 espatria clandestinamente per confluire in settembre nelle formazioni antifranchiste in Spagna. Ferito per tre volte, viene riportato in Francia e dal giugno 1940 internato a Vernet. Nel dicembre 1941 viene trasferito in Italia, nel carcere di Sondrio, dove rimane fino al gennaio del 1945. Fa a tempo a partecipare alla Resistenza e alla liberazione di Chiavenna.
Sondrio, Lito Polaris, 2019. Pagine: 155. Prezzo: 14 Euro Pubblicato da: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Coggiola nel cuore. Frecce di memoria degli anni settanta

Giuliana Airoldi
La pubblicazione propone una serie di fotografie in bianco e nero, risalenti agli anni settanta, scattate a Coggiola dalla valsesiana Giuliana Airoldi, che ha vissuto in questo paese della Valsessera una parte della sua vita.
Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2019. Pagine: 191. Prezzo: 18 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Cara libertà. La Resistenza del partigiano "Gagno"

Carlo Ganni
Il volume raccoglie le memorie di Carlo Ganni "Gagno", partigiano di Pralungo, combattente, dall'età  di soli quindici anni, nella 75a brigata "Garibaldi". "Sono ormai rare le testimonianze che possiamo raccogliere dalla voce o dalle memorie di chi visse le esperienze della guerra: questo libro ci propone un racconto importante, la storia di un ragazzo che con l'ardore dell'inconsapevolezza dell'età volle vivere da protagonista la guerra partigiana, trascinando nell'avventura anche la madre, una figura degna del più alto rispetto [...] perché, oltre a sconfiggere il comune nemico nazista e fascista, ha sicuramente dovuto combattere anche contro il pregiudizio di chi non considerava il genere femminile adatto ad assumersi le responsabilità del particolare momento storico. Né "Gagno" né la madre erano obbligati a fare la scelta di entrare nella Resistenza: agirono spontaneamente perché in loro si era instillata l'aspettativa di un futuro diverso dal tempo in cui erano vissuti fino a quel momento. Erano i rappresentanti di una popolazione civile che ebbe la forza di schierarsi e agire in tempi in cui l'esito del conflitto era tutt'altro che certo. La tengano sempre presente i lettori tale incertezza, è fondamentale per capire in profondità il valore e il significato della scelta partigiana" (dalla prefazione di Raffaella Molino, sindaco di Pralungo).
Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2019. Pagine: 158. Prezzo: 12 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

La Chiesa fiorentina e il soccorso agli ebrei

Francesca Cavarocchi, Elena Mazzini
L'attività di soccorso prestata agli ebrei presenti a Firenze dal settembre 1943 all'estate del 1944 fu gestita dalla Curia arcivescovile e mostra, a uno studio attento, caratteristiche del tutto peculiari nel contesto nazionale: l'immedioato coinvolgimento del cardinale Dalla Costa permise di costruire una solida rete diu assistenza e protezione composta da conventi, istituti religiosi ed esponenti della Chiesa fiorentina, decisiva fu anche l'interazione tra strutture ecclesiastiche e Delasem, l'organizzazione ebraica attiva a Firenze come altrove e entrata in clandestinità dopo l'8 settembre. Particolare attenzione è dedicata ai processi memoriali che hanno dato forma al racconto delle persecuzioni antiebraiche e dei molteplici percorsi di sopravvivenza. La parte conclusiva del volume presenta infine 42 schede sui conventi, gli istituti e le parrocchie che ospitano ebrei italiani e stranieri, contribuendo alla mappatura della mobilitazione ecclesiastica nell'attività di assistenza. Contributi di Gilberto Aranci, Marta Baiardi, Bruna Bocchini, Francesca Cavarocchi, Anna Foa, Elena Mazzini, Renato Moro, Liliana Picciotto, Ida Zatelli.
Roma, Viella s.r.l, 2018. Pagine: 363 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

L'Antifascismo nelle fabbriche fiorentine. Storia di una lunga resistenza 1921-1944

Gianluca Lacoppola
L'antifascismo sotto il fascismo, quello che va dagli anni Venti alla caduta del regime, è un aspetto poco studiato e i pochi studi riguardano sopratutto le organizzazioni clandestine e le persecuzioni che portarono molti oppositori al carcere, al confino, all'esilio. In questo libro si tratta invece anche dell'antifascismo meno organizzato, quello diffuso nelle fabbriche e nelle botteghe artigianali fiorentine fino a irradiarsi nelle normali famiglie e nei ceti più popolari. Una ricerca difficile, basata spesso su testimonianze orali, che sono ben vagliate e sottoposte al giusto rigore scientifico. Si indaga poi nei documenti clandestini scritti e perfino nei casi giudiziari. Proprio questo è il lato più interessante della ricerca riferita in questo volume, perchè riesce a cogliere gli umori diffusi di una parte consistente della popolazione. Le fonti sono del tutto originali, ci sono, accanto ai boicottaggi, anche i barzellettieri, i cantanti in ottava rima, le canzonette riviste e adattate per ridicolizzare il potere fascista. Il regime vigila con spie e repressioni, ma a qull'antifascismo sopravvive fino a sfociare con robustezza nella Resistenza armata che porterà alla liberazione. Un libro originale dunque, utile a chi ama la realtà storica vissuta non solo da chi detiene il potere ma anche dal popolo. E' importante per conoscere quanto sia difficile la strada verso la libertà.
Roma, Edizioni Conoscenza, 2018. Pagine: 126 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Le Stagioni della Resistenza. L'insegnamento culturale e civile di Ivano Tognarini

Francesco Catastini
Questo volume è il frutto di una iniziativa congiunta dell'"Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell'Età Contemporanea" (ISRT) e della rivista "Ricerche Storiche". Iniziativa in un certo senso doverosa, dato che Ivano Tognarini è stato direttore (1996-2000) e poi presidente (2000-2014) dell'Istituto Storico della Resistenza in Toscana, nonchè fondatore e direttore della rivista "Ricerche Storiche" fin dal suo inizio (1973). Sia Ricerche Storiche che l'ISRT hanno inteso onorare la memoria di questo intellettuale e studioso che ne ha profondamente improntato l'attività per un così lungo periodo, non in maniera rituale, ma cercando invece di impiegare l'occasione del ricordo e della memoria per fare il punto, a livello storiografico, su alcuni nodi essenziali inerenti ai temi di cui Tognarini si era interessato.
Ospedaletto (Pisa), Pacini Editore, 2018. Pagine: 150 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

La mia vita era cambiata tanto presto. Il racconto di Gerda Pressburger, la bambina salvata da Auschwitz (Montebelluna, 1941-1945)

Lucio De Bortoli (a c.) Treviso, Istresco, 2018. Pagine: 190. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

Uno dei tanti. Memorie della campagna di Russia alla deportazione in Germania

Valerio "Marco" Andreatta Treviso, Istresco, 2018. Pagine: 135. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

Ferdinando Ferracini. Un patriota veneto nel Risorgimento italiano

Fiorella Botteon Treviso, Istresco, 2018. Pagine: 322. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

Ricordi africani. Episodi, fatti di guerra e prigionia

Gino Cammelli Treviso, Istresco, 2018. Pagine: 100. Prezzo: 12 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

E la vita cominciò a cambiare. Conquiste sociali e sindacali all'Istituto Costante Gris (1970-1980)

Sergio Chiloiro (a c.) Treviso, SPI CGIL - Istresco, 2018. Pagine: 192. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

Montagne, boschi, soldati e baracche. Memmoria della mia vita militare e della guerra che presi parte

Adriano Sartoretto, a c. di Amerigo Manesso Treviso, Istresco, 2018. Pagine: 199. Prezzo: 14 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

Operai e contadini di fronte alla Grande Guerra. Veneto e Friuli Venezia Giulia in una prospettiva comparata

Irene Bolzon, Lisa Tempesta (a c.) Treviso, Istresco, 2018. Pagine: 279. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

L'isola tra i fiumi. Sopravvivere all'invasione 1917-1918

Giuliano Casagrande Treviso, Istresco, 2018. Pagine: 207. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

La X MAS e l'Ufficio "I". Violenza tra le province di Treviso e Pordenone (1944-1945)

Federico Maistrello Treviso, Istresco, 2018. Pagine: 350. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

Il movimento del '77

Monica Galfré, Simone Neri Serneri
Fratello minore del ’68, detonatore degli anni di piombo, incubatore del "riflusso", irripetibile spazio liberato?. Sfuggente a ogni definizione univoca e luogo di contraddizioni, disperato e radicale-nonostante l’insistito ricorso all’ ironia e al paradosso-come solo i momenti di passaggio sanno essere, il movimento del ’77 fu effige della transizione epocale che avrebbe traghettato il paese del secolo breve agli incerti lidi della postmodernità . Una peculiarità  tutta italiana, al termine di un decennio, i Settanta, che rappresentò un tornante decisivo della modernizzazione culturale e civile, ma nel quale i conflitti sociali, la violenza politica e i fenomeni eversivi di destra e di sinistra raggiunsero livelli imparagonabili al resto dell’ Europa. Frutto di ricerche storiche originali, i saggi quì raccolti gettano nuova luce-affrontandone gli snodi politici, le peculiarità  culturali, le articolazioni territoriali-su un movimento collettivo che si confrontò frontalmente e drammasticamente, senza alcuna ipocrisia, con la crisi che investiva i fondamenti politici e ideali della società  di massa del Novecento. Contributi di B. Armani, A. Baravelli, V. Casini, L. Cirese, R. Colozza, L. Falciola, E.Fimiani, A. Gagliardi, M. Galfré, M. Grispigni, D. Guzzo, S. Neri Serneri, A. Pantaloni, M.G. Rossi, D. Serafino, P. Stelliferi, A. Tanturli, A. Tonelli, R. Villa.
Roma, Viella, 2018. Pagine: 322 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

La Sardegna e la guerra di Liberazione. Studi di storia militare

Daniele Sanna (a cura di). Walter Falgio, Francesco Ledda, Giuseppe Manias, Giuseppe Sassu.
La Sardegna ha fornito alla causa della Resistenza un apporto che merita di esser conosciuto fino in fondo. Il volume getta luce sulla sorte e sul ruolo che i combattenti, in gran parte soldati, e le istituzioni militari isolane svolsero tra l'8 settembre del 1943 e il 25 aprile del 1945. Dopo l'armistizio i comandi della Sardegna contribuirono a favorire l'invio di numerosi reparti verso la Linea Gustav e la Linea Gotica. Inoltre molti militari sardi, che già si trovavano in continente, diedero un contributo decisivo alla Liberazione: sia quelli sbandati, che furono anche vittime della barbarie nazista, come nel caso dei martiri di Sutri, sia quelli che operarono nelle bande partigiane. Il saggio su Nino Garau e i documenti del colonnello Luigi Cano consentono di scoprire due figure importanti, e a lungo dimenticate, attive nelle formazioni antifasciste nel Modenese e nella Capitale, mentre la ricostruzione della complessa evacuazione tedesca dall'isola svela storie finora mai scritte, quali il fatto di sangue di Oniferi. Il filo rosso che lega l'antifascismo sardo alla Resistenza è testimoniato dall'alto numero di brigate partigiane dedicate a Gramsci, a dimostrare quanto fosse stretto il legame fra il leader comunista di Ales e il Movimento di Liberazione.
Milano, FrancoAngeli, 2018. Pagine: 162. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto sardo per la storia dell’antifascismo e della società contemporanea
copertina del volume

Alla Fiera di Tantah. Il Sionista che amava l’Islam. Raffaele Ottolenghi (1860- 1917)

Marco Francesco Dolermo Torino, Zamorani, 2018 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Il Sessantotto lungo la via Emilia. Il movimento studentesco in Emilia Romagna (1967-1969)

William Gambetta, Alberto Molinari, Federico Morgagni
Tra il 1967 e il 1969 l’onda conflittuale del Sessantotto attraversa tutte le principali città dell’Emilia e della Romagna. Come nel resto del paese, e ben oltre i suoi confini, anche qui alcune realtà svolgono un ruolo propulsivo ma nessuna è in grado di sintetizzare il movimento nel suo insieme. Le agitazioni studentesche che si diffondono dalle università alle scuole superiori avanzano istanze, elaborazioni teoriche e forme di lotta comuni ma si configurano come un fenomeno policentrico, con percorsi e intensità differenti a seconda dei territori. Una delle principali peculiarità del contesto regionale è il complesso rapporto tra la protesta studentesca e il sistema di mediazione politica egemonizzato dalla sinistra storica, e dal Partito comunista in particolare. Una relazione che emerge sia nei caratteri specifici delle lotte studentesche interne a università e scuole che in quelle esterne ad esse, quando giovani e giovanissimi invadono gli spazi delle città, dando vita a mobilitazioni internazionaliste e antifasciste, a proteste contro la repressione, la stampa filogovernativa e le “prime” teatrali, legandosi anche alle lotte operaie. Quella inedita e incontenibile radicalità, disorienta tutte le forze politiche tradizionali ma soprattutto il Pci che – pur disposto a sostenerne le ragioni, credendo di poterne capitalizzare la forza – si trova spiazzato rispetto a una protesta che mette in discussione il suo tradizionale monopolio dell’opposizione sociale.
Roma, BraDypUS, 2018. Pagine: 293. Prezzo: 25 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Centro studi movimenti
copertina del volume

Anna Paolina Passaglia. Una vita resistente

Simona Distante
Anna Passaglia, nata a Gragnano Trebbiense (Piacenza) nel 1902, approdo a San Colombano al Lambro nel 1921 sposando il commerciante Giovanni Lanzani. Nel 1932 Anna ebbe la vita sconvolta dalla tragica morte del marito, travolto da un auto guidata da un industriale: rimase vedova con quattro bambini piccoli. Da quel momento procuro il necessario da vivere per se e i suoi bambini intraprendendo il mestiere di sarta, sua giovanile passione. Il fascismo lesino gli aiuti economici alla sua famiglia e lei non si abbasso a suppliche presso esponenti di un regime che nel suo animo detestava. In lei era vivo l ideale socialista, che era stato di suo padre. L attivita di sarta le offrira l occasione di contatti con militanti antifascisti e, dopo l 8 settembre 1943, si impegno nell attivita resistenziale, aiutando chi era nel pericolo, supportando l attivita di nuclei partigiani, orientando la scelta di resistenza del figlio Mario e, nell autunno 1944, facendosi sempre piu organica ai gruppi partigiani dell Oltrepo Pavese. Dopo la Liberazione Anna fondo la sezione Anpi di San Colombano al Lambro e fu la prima donna a essere eletta nel Consiglio comunale del paese. Dopo un periodo vissuto a Milano lavorando come portinaia di un condominio, ritorno al paese restando disponibile e aperta verso tante persone bisognose di un aiuto. Mori nel 1998.
, 2018. Pagine: 216 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

I Mirotti di Casalpusterlengo. Vite senza tregua nelle bufere del Novecento

Ercole Ongaro , 2018. Pagine: 219 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Era di martedì. 20 giugno 1944. Gattinara bombardata

Enrico Pagano
Certamente gli abitanti di Gattinara avevano ascoltato dai numerosi sfollati che erano venuti a vivere in paese, molti al seguito delle industrie delocalizzate nella Baraggia, il racconto del terrore legato alle incursioni aeree e l'orrore della morte che colpisce senza discriminazioni di età, condizione sociale, civile o militare, e piove dal cielo, quasi sempre nelle ore notturne, generando angoscia permanente, scandita da suoni di allarmi che lacerano esistenze già duramente provate da una precaria quotidianità. E probabilmente, pur prestando attenzione ai racconti e partecipando alle sofferenze vissute da quelle persone che erano venute a cercare sicurezza tra la campagna e la collina, dovevano avere scacciato l'ansia pensando che il paese era sufficientemente lontano dalle grandi vie di comunicazione ferroviaria o autostradale, non ospitava strutture militari di particolare rilievo e, se anche durante la guerra era arrivata l'industria dalla città per mettere al sicuro la produzione e gli stoccaggi, si era piazzata abbastanza lontano dal centro abitato. Non c'era alcuna ragione per aspettarsi la morte dal cielo: forse si poteva temere un errore umano, al limite, ma questo stava dentro all'imponderabile della vita e non avrebbe minacciato certamente l'integrità dell'intero centro. Non c'erano stati precedenti nel territorio, se non a Rimella, ma era stato un evento senza vittime, di cui probabilmente era giunta solo qualche rara e trascurabile informazione. L'imponderabile accadde, nel giorno più nero della storia del Novecento gattinarese, martedì 20 giugno 1944.
Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2018. Pagine: 175. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Pianezza, il mondo del grande Cesare

Edoardo Ghelma
Il volume raccoglie testimonianze, ricordi e foto d'epoca gentilmente concesse dagli abitanti di Pianezza, con l'aggiunta di scatti inediti dell'autore. Edoardo Ghelma è un rigoroso scrittore di microstorie. I fatti della microstoria si intrecciano e a volte si confondono con quelli della grande storia. Sono davvero tanti e tutti rilevanti per ricostruire e capire una storia varia e complessa, quella del Novecento, visto appunto attraverso il filtro di una piccola comunità. Il libro è arricchito da una lunga serie di splendide immagini che vanno perfettamente a braccetto con il testo. Insieme, grazie alla perizia e alla passione dello scrittore, narrano una storia che sa di favola: quella di un "piccolo popolo" attivo in un "rustico villaggio" valsesiano.
Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2018. Pagine: 142. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

La Resistenza difficile

Santo Peli
Nel comune senso storico, continuano a circolare incrostazioni retoriche che alimentano una memoria unanimistica della resistenza, nonostante la storiografia abbia da tempo iniziato a sottoporre miti e certezze ad un’opera di verifica. Censure, rimozione di momenti ritenuti imbarazzanti o disdicevoli rispetto ad una versione altisonante ed eroicistica, hanno finito per togliere comprensibilità e fascino al periodo di storia nazionale più ricco di protagonismo popolare, di drammi collettivi, di difficili scelte individuali, a volte eticamente e intellettualmente motivate, spesso solo necessitate dalle tumultuose circostanze. Opporsi al revisionismo liquidatorio è possibile solo attraverso una maggior consapevolezza delle contraddizioni e delle lacerazioni vissute dai resistenti, attraverso l’analisi delle difficoltà, soggettive ed oggettive, del resistere, per poterne apprezzare fino in fondo, perché no, anche l’epicità. Ripubblicato a distanza di anni dalla prima edizione, il volume contribuisce a valorizzare i momenti alti, senza però espellere le ambiguità, le debolezze, i coni d’ombra, le fratture interne che segnano il percorso della Resistenza. Il farsi della resistenza è un lungo e travagliato lavorio di distillazione, che mette a dura prova scelte collettive e vocazioni individuali, non sempre rettilinee, non sempre irreversibili. Ma che senso avrebbe continuare a rimuovere la tortuosità, i “costi di formazione”, le mutazioni intervenute nel farsi della resistenza, come se si trattasse di pagine vergognose, o indicibili?
Pisa, BFS, 2018. Pagine: 140. Prezzo: 16 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Centro studi movimenti
copertina del volume

Oltre il 1945. Violenza, conflitto sociale, ordine pubblico nel dopoguerra europeo

Enrico Acciai, Guido Panvini, Camilla Poesio, Toni Rovatti
La seconda guerra mondiale concluse una lunga stagione di conflittualità politica, militare e sociale. Eppure al termine delle ostilità le esperienze, le culture, le pratiche della violenza furono lunghi dal cessare in Italia come in molti paesi europei. Comportamenti dettati dall'inerzia e nuove aggressività, vendette a lungo covate, aspettative deluse, rivendicazioni antiche e rinnovati antagonismi, nuovi focolai di guerra civile sfociarono in pratiche violente radicate durante il conflitto, ma riattivate nelle forme e nei contenuti dal contesto della guerra fredda e della difficile transizione verso la democrazia che segnò il dopoguerra europeo. Contributi di Enrico Acciai, Luigi Ambrosi, Fabien Archambault, Joshua Arthurs, Andrew H. Beattie, Lorenzo Bertucelli, José M. Faraldo, Elisa Guida, Guido Panvini, Camilla Poesio, Javier Rodrigo, Toni Rovatti.
Roma, Viella s.r.l, 2017. Pagine: 225 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Leto Fratini, scultore. Percorsi esistenziali e traiettorie dell'antifascismo tra Firenze e Milano

Carmelo Albanese
Il volume ricostruisce il percorso biografico di Leto Fratini (1911-1943), giovane scultore della Val d'Elsa che, nella seconda metà degli anni trenta, riesce ad affermarsi nel panorama artistico milanese. Entrato in rapporto con esponenti del movimento antifascista, viene arrestato per diffusione di stampa clandestina. Rinchiuso nel carcere delle Murate di Firenze e successivamente trasferito a San Vittore a disposizione degli agenti della I° zona Ovra, troverà la morte nell' ospedale psichiatrico di Mombello. Attraverso lo scavo archivistico e l'incrocio di una molteciplità di fonti eterogenee, l'autore definisce con estrema chiarezza quadri generali e passaggi cruciali della vita dello scultore toscano, liberandola dalle fitte maglie di una narrazione memoriale intelaiata su due poli della militanza antifascista e del martirio come sua tragica ed estrema conseguenza, entro cui era rimasta imprigionata. Ricollocare Leto Fratini nel contesto del suo tempo quale emblema di una generazione che nasce, cresce e matura sotto la dittatura, consente all'autore di inoltrarsi nel vasto e sfaccettato mondo della cultura milanese di quegli anni, fatto di reti di relazione che si snodano tra spazi privati e ritrovi pubblici e popolato da figure che, come scrive Simone Neri Serneri nella prefazione, "per inclinazione esistenziale, curiosità intellettuale e talento artistico si pongono ai margini se non in antitesi al conformismo cui chiama il regime". A questi ambienti si rivolge ben presto l'attenzione del giovane Fratini, quando, nel pieno dispiegarsi di un processo di evoluzione umana e politica, le strutture del sistema repressivo fascista intervengono a segnare altrimenti la sua esistenza.
Ospedaletto (Pisa), Pacini Editore, 2017. Pagine: 149 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Sulla strada per Firenze. La Brigata Sinigaglia e la strage di Pian d'Albero 20 giugno 1944

Matteo Barucci
20 giugno 1944. A Pian d'Albero, nel casolare isolato fra i boschi del chianti e del Valdarno della famiglia Cavicchi, hanno trovato rifugio per la nottata di piogge decine di ragazzi che hanno appena scelto di diventare partigiani. Pochissimo armati e colti di sorpresa, non possono reagire all'attacco tedesco di quel mattino. Molti riescono a fuggire, ma molti altri cadono uccisi sul posto; i restanti vengono presi prigionieri, insieme all'adolescente Aronne e al padre Norberto della famiglia contadina che li aveva ospitati, per essere poi impiccati s Sant'Andrea a Campiglia, vicino al comando tedesco. In seguito a questa strage la Brigata Sinigaglia, nonostante i successi delle settimane precedenti, rischia lo sbandamento, ma riuscirà a risollevarsi partecipando in prima linea alla liberazione di Firenze. Voluto dal Comune di Figline e Incisa Valdarno e realizzato con la supervisione dell'Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell'Età Contemporanea, questo libro è il frutto del primo progetto di ricerca esaustivo su quegli eventi.
Ospedaletto (Pisa), Pacini Editore, 2017. Pagine: 207 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Itinerari 1866. Luoghi, eventi e protagonisti del Risorgimento a Belluno, Treviso, Vicenza e province

AA.VV. Castelfranco Veneto, Biblioteca dei Leoni - istituti del Veneto - Istresco, 2017. Pagine: 236 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

Diario di Guerra. Memorie di un fante trevigiano nella Grande Guerra

Eugenio Battistella - a cura di Paolo Criveller Treviso, Istresco, 2017. Pagine: 159. Prezzo: 12 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

Non sapevo di essere ebrea. Carla Rocca di fronte alle leggi razziali (1938-1945)

Francesca Meneghetti Treviso, Istresco, 2017. Pagine: 79. Prezzo: 8 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

Fronti d'acqua. Terra, Acqua Aria, Fuoco. Per una storia naturale della Grande Guerra

Lisa Bregantin (a c.) Treviso, Istresco, 2017. Pagine: 178. Prezzo: 14 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

Vite interrotte. Cronache di retrovia a Treviso (1917-1918)

Antonella Santini, Chiara Scinni (a c.) Treviso, Istresco, 2017. Pagine: 527. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

La guerra di Primo. Memorie di un fante contadino

Lucio De Bortoli (a c.) Treviso, Istresco, 2017. Pagine: 319. Prezzo: 16 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

La Resistenza, il fascismo, la memoria. Bologna 1943-1945

Alberto De Bernardi, Alberto Preti
La Resistenza e gli eventi del 1943-1945 hanno segnato profondamente l’identità di Bologna. Attraverso nuovi contributi di ricerca, nelle pagine di questo libro scorrono venti mesi di guerra partigiana contro l’esercito di occupazione tedesco e il fascismo collaborazionista. Gli autori fanno luce su aspetti poco noti e pagine controverse della Resistenza in città e nel territorio circostante, seguendo le traiettorie degli uomini e delle donne che scelsero di prendere parte alla lotta. Vengono inoltre ricostruite le strategie repressive nazifasciste e le sorti dei bolognesi deportati nei lager. Infine si seguono le tracce di memoria ancora presenti nella cultura e nel tessuto urbano. Una sfida impegnativa in un momento in cui la Resistenza è spesso citata, ma poco conosciuta.
Bologna, Bononia university Press, 2017. Pagine: 614 Pubblicato da: Istituto storico Parri
copertina del volume

Gli Orsaresi nella Grande Guerra

Luisa Rapetti Acqui Terme, Impressioni Grafiche, 2017 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Valsesia. Oltre la soglia

Giuliana Airoldi
La pubblicazione propone una serie di fotografie in bianco e nero, risalenti agli anni settanta, scattate dalla valsesiana Giuliana Airoldi, all'epoca studentessa del liceo classico "D'Adda", accompagnate da brevi testi lirici. «Con "Valsesia. Oltre la soglia" Giuliana Airoldi rende omaggio alla Valsesia, sua terra di nascita e di formazione. Per questo da tempo coltivava il sogno di valorizzare le sue "vecchie" foto, scattate negli anni in cui frequentava il liceo classico "D'Adda" di Varallo. Sono una cinquantina di foto, ovviamente in bianco e nero, con soggetti vari, case, vicoli, angoli della città ma soprattutto persone, in primo luogo donne e bambini. Può sembrare un ritratto d'antan di Varallo e dintorni, delle figure femminili quasi un reportage antropologico. E invece è qualcosa di più e di diverso: sono immagini che raccontano storie, esprimono sentimenti, creano emozioni dove evidente traspare l'empatia tra il fotografo che le ha scelte e il soggetto che si è lasciato fotografare. Sono il risultato di una scelta di immagini che, grazie alla fotografia, vanno oltre il dato reale, in tempi e spazi della mente e del cuore. Giuliana sceglie con attenzione e sensibilità rare per una ragazza di quell'età, mossa sì da curiosità ma soprattutto da quella che lei chiama "fame di vita"» (dalla prefazione di Marisa Gardoni).
Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2017. Pagine: 115. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Sempre giovane. L'articolo 11 della Costituzione italiana di fronte ai nuovi scenari di guerra e di crisi internazionali

Paolo Ceola
Il libro legge e interpreta con estrema attenzione l’articolo 11 della nostra Costituzione, attuandone una vera e propria esegesi, in cui singole parole e punteggiatura, periodi e loro rapporti reciproci, vengono studiati alla ricerca di un'interpretazione il più possibile completa, coerente e autentica rispetto alla volontà di chi, a suo tempo, ha redatto il testo. L'autore fa emergere la ricchezza e complessità dell'articolo 11 rispondendo punto per punto alle obiezioni, serie e fondate, che gli vengono mosse da più parti e ne mette in evidenza l'attualità e validità, pur nel cambiamento profondo della realtà politico-militare internazionale nella quale deve trovare applicazione.
Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2017. Pagine: 71. Prezzo: 10 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Il meraviglioso volo di Giovanni Battista Manio. La prima traversata invernale della Manica e l'aviatore valsesiano che fece l'impresa

Mirko Aliberti
Il volume ricostruisce la storia di un pioniere dell'aviazione civile, Giovanni Battista Manio, che nel 1912 compì per primo la traversata invernale del canale della Manica. Manio nacque a Rimella nel 1874 ed emigrò nell'Europa del Nord dove fece fortuna e si appassionò al volo, la cui storia allora stava muovendo i primi passi. Una storia di emigrazione e di successo in un settore d'avanguardia per l'epoca, che si concluse tragicamente in Portogallo a distanza di un anno dall'impresa.
Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2017. Pagine: 175. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

C'è una chiesetta... Note di storia e musica tra Sesia e Sessera nel cuore del Novecento

Daniele Conserva - Alessandro Orsi
Il volume contiene il cd "Perduto amore". Grazie all’appassionato lavoro di Alessandro Orsi e Daniele Conserva, la storia del Novecento valsesiano si arricchisce di un nuovo capitolo, dedicato a uno degli aspetti che hanno contribuito a costruire la cultura popolare degli italiani, la musica di intrattenimento. Come sulla scena del film di Scola “Ballando ballando”, tra le pagine di questo libro si alternano musicisti, cantanti, artisti di varia grandezza che recitano la parte che la storia ha loro assegnato o che hanno saputo costruirsi, con affreschi di vivo colore dedicati a figure come Dea Garbaccio, Felix Cameroni, Guerrino Allifranchini e tanti altri protagonisti di una storia affascinante, che si chiude alla soglia degli anni sessanta, con la rivoluzione musicale che accompagna il boom economico. Il libro si correda di una vasta selezione di interviste a protagonisti della storia della musica e testimoni che propongono ricordi di vita vissuta da cui è possibile ricavare la straordinaria dimensione dell’argomento che gli autori hanno affrontato. Infine, le proposte musicali: una scelta difficile nel vastissimo panorama disponibile, misurata e coerente con il quadro storico presentato, che non si limita alle canzoni più note, ma va a cercare anche piccole perle di alto valore artistico, benché semisconosciute, come “Oltre il ponte”, il cui testo fu composto da Italo Calvino e la musica da Sergio Liberovici.
Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2017. Pagine: 159. Prezzo: 25 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Vincenti per tutta la vita. Antifascisti parmensi nella guerra di Spagna

Marco Severo
Sono ventenni, trentenni, quarantenni, sono popolani della città  e contadini della provincia. Le carte di polizia li chiamano comunisti, anarchici o solo antifascisti. Sono i sovversivi di Parma e delle terre circostanti, che tra il 1936 e il 1939, unendosi a quel vasto moto di popolo che fu la guerra di Spagna, si arruolarono come volontari nelle Brigate internazionali per combattere le forze reazionarie di Francisco Franco. Arrivarono dopo viaggi rischiosi, lasciarono a casa genitori, mogli e anche bambini piccoli. Alcuni morirono in battaglia, altri furono feriti o risultarono dispersi. Seguendo le strade che attraverso i Pirenei e la Catalogna conducono al fronte, il libro ricompone i sentieri personali dei parmensi che sulle trincee antifranchiste misero in gioco se stessi, trovarono spunti di esaltazione o motivi di profondo sconforto affrontando un nemico per sconfiggere il quale, da lì a poco, sarebbe servita una guerra mondiale. Un'intuizione, quest'ultima, che ne fa oggi i primi resistenti al fascismo e che li rende - come ha scritto Attilio Bertolucci sulle Barricate di Parma del 1922 - vincenti per qualche giorno, vincenti per tutta la vita.
Pisa, BFS, 2017. Pagine: 224. Prezzo: 18 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Centro studi movimenti
copertina del volume

Sui fronti orientali. Dal genio alla fanteria, dagli altipiani alla Macedonia. Il diario di guerra di Gino Fava D'Alberto. 1915-1918

Tiziano Bozio Madè
Il volume contiene il racconto della Grande Guerra di Gino Fava D'Alberto, ufficiale coggiolese che visse entrambi i conflitti: nel primo avviò la sua carriera militare, nel secondo conobbe l'esperienza dell'internamento nei lager nazisti dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943. Il diario, sotto la guida esperta di Tiziano Bozio Madè, che ne ha curato il commento con grande attenzione anche alle vicende degli altri soldati della comunità, costituisce un importante tassello che concorre all'obiettivo delle celebrazioni del centenario della Grande Guerra di rimuovere definitivamente lo scarso interesse generale nei confronti del conflitto, spesso colpevolmente dimenticato anche dagli storici, dando ampio spazio alla memorialistica attraverso la ricerca, lo studio e la pubblicazione del racconto dell'esperienza vissuta, che ebbe il carattere di assoluta e spesso tragica novità.
Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2017. Pagine: 181. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

1914-1945. L'Italia nella guerra europea dei trent'anni

Simone Neri Serneri
Le due guerre mondiali e i due decenni interposti composero un conflitto trentennale che sconvolse e trasforma in profondità  la società  europea. Non solo per la portata distruttiva delle vicende militari, ma anche perchè¨ l'ordine politico ed economico, l'organizzazione e la vita sociale furono fortemente plasmati dalle esperienze e dalle culture belliche. La dicotomia amico-nemico divenne egemone, tra gli Stati e al loro interno, fino a determinare la natura della cittadinanza. Le politiche nazionaliste e belliciste prevalsero a lungo su quelle democratico-sociali e solo al termine di quel lungo conflitto, cui parteciparono attori diversi e mutevoli nel tempo, il progetto di una modernità  militarizzata e aggressiva soccombette di fronte a quello di una società  rispettosa della pluralità  degli interessi sociali. Di quel conflitto triennale l'Italia fu tra i promotori e sovente protagonista tanto nell'ambito politico ed economico quanto in quello sociale e culturale, come per la prima volta i saggi quà proposti illustrano in modo originale e approfondito. Contributi di G. Albanese, M. Baioni, L. Baldissara, P. Bemhard, M. Bresciani, M. Carli, P. Capuzzo, S. Cavazza, L. Ceci, M. Fioravanti, M. Flores, D. Gagliani, A. Gagliardi, P. Lagrou, S. Musso, S. Neri Serneri, J. Rodrigo, L. Rapone, M. Salvati, G. Santomassimo, P. Soddu.
Roma, Viella s.r.l, 2016. Pagine: 371 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

1943-1945. Veneto e Resistenza

Ernesto Brunetta Treviso, Istresco, 2016. Pagine: 295. Prezzo: 16 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

L'illusione della liberazione. lettere dal fronte e dalla prigionia di Luigi Callegari (1882-1918)

Livio Vanzetto Treviso, Istresco, 2016. Pagine: 286. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

"Chi si trova si bacia". Le memorie di un partigiano del Monte Grappa

Sigifredo Celeghin - a c. di Tatiana Calmassini Treviso, Istresco, 2016. Pagine: 99. Prezzo: 12 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

Maleviste 25 aprile 1945. Cinque caduti per libertà nella campagna fra San Vitale di canizzano, Sanbughè di Preganziol e Zero Branco

Camillo Pavan Treviso, Istresco, 2016. Pagine: 139. Prezzo: 12 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

Il canto di Orfeo: poesia, rito, magia: atti del XVII convegno internazionale (Rocca Grimalda, 22-23 settembre 2012)

Franco Castelli, Sonia Maura Barillari, Andrea Scibilia (a cura di) Ariccia, Aracne, 2016 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Valenza: la storia, le storie

Pierfrancesco Manca (a cura di) San Salvatore Monferrato, s.n., 2016 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Il recinto del rinoceronte

Fabrizio Quaglia Alessandria, Edizioni Dell'Orso, 2016 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Un regime di notabili. Il potere a Parma durante il fascismo

Massimo Giuffredi
Ovunque in Italia il fascismo costruì la sua egemonia mediando con le preesistenti forze politiche e soprattutto sociali, quelle naturalmente disponibili al compromesso. Il libro propone un’interpretazione della specifica fisionomia del fascismo parmense, movimento e regime, e della sua integrazione con la società locale. Alla fine di un periodo di zuffe tra “radicali” legati a Farinacci e “moderati” vicini al vecchio notabilato, un fascismo indebolito realizzò, con la completa vittoria dei secondi, un compromesso-integrazione per cui, indossando la camicia nera, il notabilato salvaguardava l’essenza del proprio tradizionale potere. Tale compromesso espresse la massima realizzazione nella stabilità degli anni Trenta, per disgregarsi poi con le crescenti difficoltà legate alla guerra. I ceti popolari, con il loro prestigio insieme sovversivo e patriottico, rimasero anche nel ventennio un elemento non trascurabile del sistema di potere cittadino. Con loro dovette fare i conti il notabilato fascistizzato dominante che, nonostante i molteplici mezzi usati, riuscì per qualche tempo a tenerli sotto controllo ma mai a integrarli. E gli esiti si videro con la Resistenza.
Pisa, BFS, 2016. Pagine: 134. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Centro studi movimenti
copertina del volume

Valtellinesi e Valchiavennaschi di fronte alla Grande Guerra

Paola Berbenni, Bianca Ceresara Declich, Nella Credaro Porta, Fausta Messa, Alfonsina Pizzatti, Floriana Valenti, Pierluigi Zenoni
La prima parte del Quaderno, titolata "La crisi delle coscienze", comprende i seguenti saggi: 1. I socialisti valtellinesi tra pacifismo e amor di patria (Pierluigi Zenoni). 2. Il cattolicesimo valtellinese e la Grande Guerra (Alfonsina Pizzatti). 3. Cappellani militari valtellinesi e valchiavennaschi nella guerra dell'inutile strage (Floriana Valenti). 4. Una storia di "infamia". Francesco Berbenni e il movimento cattolico bormiese (Paola Berbenni). 5.Italiani nell'esercito austro-ungarico: i fratelli Declich di Visignano d'Istria (Bianca Ceresara Declich). Nella sezione titolata "Il difficile dopoguerra", si trovano i seguenti saggi: 1.Luigi Credaro Commissario Generale per la Venezia Giulia (Nella Credaro Porta). 2.Emergenza orfani dopo la Grande Guerra. Gli orfanatrofi di Sondrio e Morbegno (Fausta Messa). Chiude la sezione "Vita dell'Istituto", che riporta la relazione sull'attività di laboratorio di ricerca sulle carte dell'Archivio Giulio Spini di Morbegno, un ricordo della partigiana Lucia Corti Ajmone Marsan e le toccanti parole di Claudio Colombo in memoria del padre Arturo, a cui il Quaderno è dedicato.
Sondrio, Lito Polaris, 2016. Pagine: 380. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Diario fiorentino. Giugno-agosto 1944

Gaetano Casoni
Ci sono libri della memoria che restano dimenticati o, al massimo, relegati nelle biblioteche a disposizione degli studiosi e di coloro che ne conoscono l'esistenza. Sono, spesso, edizioni "povere" ma dal contenuto significativo, che vedono la luce grazie all'iniziativa personale di chi riesce a farli stampare. Il Diario fiorentino di Gaetano Casoni, uscito nel 1946, è uno di questi e, probabilmente, sarebbe rimasto ancora a lungo ad attendere i suoi lettori sullo scaffale di qualche biblioteca se l'Istituto Storico della Resistenza, col determinante contributo dell'Ente Cassa di Risparmio di Firenze, non avesse deciso di riproporlo in questa nuova edizione. Perchè tanto impegno? Il sottotitolo lo spiega: "Giugno-agosto 1944". E' dunque un diario di guerra ma molto particolare, perchè nella testimonianza di uno dei suoi protagonisti, l'avvocato fiorentino Gaetano Casoni, sono rievocati gli ultimi mesi della Seconda Guerra Mondiale a Firenze, trà l'occupazione tedsca del periodo dell'emergenza e l'epilogo con l'arrivo degli Alleati. Non è la semplice cronaca di una tragedia come è per sua natura la guerra; è molto di più. E' il racconto delle vicende e delle relazioni che si intrecciano tra le varie parti in causa, sempre sull'orlo del baratro, nella febbrile ricerca di soluzioni e compromessi per evitare alla città, già duramente provata, danni e devastazioni certamente peggiori. E mentre Casoni si muove instancabilmente come mediatore di pace, su tutti si istaglia la figura del cardinale Elia dalla Costa che rappresentò in quei giorni difficili un punto di riferimento contro la barbarie e la concitazione degli eventi. E' un diario che racconta Firenze in uno dei momenti più bui della sua storia, ma anche una stagione di energie straordinarie, di coraggio e di speranza sprigionate da tante persone di buona volontà che trovano la forza per ripartire e ricostruire le basi di una più solida convivenza nazionale. Per questo è importante aver dato alle stampe una nuova edizione che non deve semlicemente fare compagnia a quella del' 46, ma va fatta conoscere sopratutto alle nuove generazioni. Del resto è questa una delle missioni prioritarie della nostra Istituzione che ha sempre ritenuto la valorizzazione della memoria storica una fondamentale occasione di promozione umana e civile. Umberto Tombari (Presidente Ente Cassa di Risparmio di Firenze). Introduzione curata da Giulio Conticelli.
Firenze, Polistampa, 2015. Pagine: 313 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

"Un'altra storia. La Rsi nell'Astigiano tra guerra civile e mancata epurazione"

Nicoletta Fasano e Mario Renosio
Questa non è una storia della Resistenza, anche se nel volume si ripercorrono molti dei passaggi fondamentali della lotta di Liberazione nell'Astigiano. E' un'altra storia: quella degli ultimi due anni e mezzo di guerra, ricostruita dal punto di vista del fascismo repubblicano, sulla base della documentazione prodotta dai protagonisti e dalle istituzioni di Salo, e dal loro alleato tedesco. un'ottica inedita ed inusuale, che offre una diversa lettura per il controllo del territorio, e ne viene sottovalutata la capacità di aggregazione e di progettualità delle diverse anime e culture politiche della società. E' la storia del tentativo di rivitalizzare le istanze di rinnovamento sociale del primo fascismo.... e del suo fallimento, del complesso e contradditorio rapporto con la Germania nazista. E' la storia di u difficile dopoguerra, segnato anche da residue violenze e da un processo di epurazione avviato ma presto accantonato.
Asti, Israt, 2015. Pagine: XVII, Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

Dopo la Liberazione. Ricostruzione materiale, sociale e politica tra Val di Pesa e Val d'Elsa (1944-1946)

Francesco Fusi
Questo Libro, secondo volume di una ricerca promossa dalle amministrazioni comunali di Barberino Val d'Elsa, Tavarnelle e San Casciano Val di Pesa e coordinata dall'Istituto Storico della Resistenza in Toscana, ricostruisce il processo di uscita dal conflitto e di transizione dal fascismo alla democrazia che prende avvio tra Val d'Elsa e Val di Pesa successivamente alla liberazione del luglio 1944. A fronte delle elevate perdite materiali e umane che la guerra aveva comportato, il volume analizza il quadro di profonda emergenza che caratterizzò all'indomani della liberazione queste comunità, ripercorrendo al contempo gli sforzi profusi dalle autorità locali per risolvere le molteplici criticità lasciate dal conflitto. L'assistenza agli sfollati, ai senzatetto, ai reduci e alle famiglie dei caduti, la scarsità di cibo e la conseguente diffusione di malattie, la penuria di risorse, la distruzione di case, strade e infrastrutture, l'interruzione delle attività lavorative e la dispersione della manodopera, sono appunto alcune delle pressanti questioni alle quali dovettero porre rimedio le amministrazioni locali dopo il passaggio del fronte. Il cammino di uscita dalla guerra, per quanto difficoltoso, sarà però sostenuto e stimolato dal contemporaneo rifiorire di nuove libertà politiche e sociali che si affermano all'insegna di un'evidente discontinuità col passato del paese, benchè ancora in presenza di alcuni nodi irrisolti, eredità della precedente storia italiana. Condizioni che, una volta ricondotte entro la cornice storica degli eventi nazionali e locali, contribuiscono così a mettere in luce l'opera straordinaria svolta in quegli anni cruciali da amministrazini civili e comuni cittadini nel tracciare il percorso di rinascita del paese.
Firenze, Polistampa, 2015. Pagine: 214 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Ritorno a quei giorni. Diario di guerra

Giuseppe Bof - a c. di Lorenzo Capovilla Treviso, Istresco, 2015. Pagine: 194. Prezzo: 14 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

29 aprile 1945. Strada Noalese presso Quinto. Morte di nove partigiani

Camillo Pavan Treviso, Istresco, 2015. Pagine: 170. Prezzo: 14 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

Gino e Rita. Storia di una Resistenza in collina

Oscar Stival Treviso, Istresco, 2015. Pagine: 89. Prezzo: 10 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

Cosola inverno 1944

Gian Luigi Pallavicini Recco, Le Mani/Isral, 2015 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Italiani d’Albania. Una breve storia di una grande rimozione: italiane e italiani dimenticati nel Paese delle Aquile

William Bonapace Reggio Calabria, Città del Sole, 2015 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Didattica storia intercultura. Una sperimentazione in provincia di Alessandria

Luciana Ziruolo Alessandria, Falsopiano, 2015 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Guerra e nazioni. Idee e movimenti nazionalistici nella Prima guerra mondiale

Marco Scavino (a cura di) Milano, Guerini, 2015 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Giuseppe Coci, Gli aereoplani sono uno splendido sogno. Storia della mia vita

Laura Coci , 2015. Pagine: 137 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Fiori nel fango. Lettere di Giuseppe Azzi dalla grande guerra

Cecilia Boggio Tomasaz
Giuseppe Azzi, detto Peppino, aveva appena compiuto diciotto anni quando fu reclutato nel 1917 per la grande guerra. Lasciò Parma per essere addestrato alla caserma di Sassuolo, nel Modenese, e poi iniziò la sua esperienza in trincea, con l'avvicendarsi tra prima linea e retrovie, fino ai lunghi mesi a presidio dei territori conquistati dopo la vittoria del novembre 1918. Il libro ripercorre la sua esperienza attraverso la corrispondenza con la famiglia, il suo percorso di adesione agli ideali patriottici ma anche i racconti della durissima quotidianità  al fronte. Alle sue vicende al fronte si intrecciano quelle dei suoi familiari e della città  di Parma, con la vita dei borghi, le tensioni interventiste e poi le difficoltà  della mobilitazione e del razionamento, l'epidemia di spagnola nell'ultimo anno di guerra, l'atmosfera euforica della vittoria e le cupe preoccupazioni dell'immediato dopoguerra.

Cecilia Boggio Tomasaz, laureata presso l'Università  degli studi di Bologna, è docente di lettere presso la scuola secondaria superiore. Si interessa di storia delle classi popolari e di storia del Novecento parmense, con particolare attenzione al movimento cattolico. Tra le sue pubblicazioni il volume Cattolici e impegno politico a Parma 1900 - 1925 (Il Borgo, 1998).

Parma, Fedelo's - Centro studi movimenti, 2015. Pagine: 176. Prezzo: 18 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Centro studi movimenti
copertina del volume

Una stagione di fuoco. Fascismo guerra resistenza nel Parmense

Centro studi movimenti (a cura di)
La storia della resistenza nel Parmense è raccontata, in queste pagine, nel più generale quadro della seconda guerra mondiale, dalla crisi della dittatura fascista all'immediato dopoguerra. Ciò che emerge è dunque una narrazione dell'opposizione al fascismo e al nazismo anche nei suoi aspetti più dissonanti e complessi: dal 25 luglio all'8 settembre, dalle prime bande alle formazioni più strutturate, dal movimento clandestino in città ai tanti atti di lotta non armata, dall'azione dei partiti antifascisti alle spontanee mobilitazioni di piazza, fino ai giorni dell'aprile 1945 e alle elezioni libere di un anno dopo. Un racconto che mostra anche tutte le contraddizioni di un movimento fatto di uomini e donne reali - non di oleografiche figure eroicizzate - con paure e coraggio, errori e virtù, amori e rancori. Una storia, infine, in cui trovano posto - insieme a partigiani e partigiane - i diversi soggetti che animarono quella "guerra totale": gli occupanti nazisti, i fascisti di Salò, i deportati nei lager, i soldati della Rsi, gli ufficiali delle missioni alleate e, soprattutto, le popolazioni di città, campagne e valli montane.
Parma, Fedelo's, 2015. Pagine: 378. Prezzo: 18 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Centro studi movimenti
copertina del volume

Affonda la verde gioventù... Schegge di storia valsesiana negli anni che precedono, accompagnano e seguono la Grande Guerra

Alessandro Orsi
Il volume restituisce, con intensità e partecipazione emotiva, un quadro articolato e vivido della tragedia che la Grande Guerra rappresentò per un’intera generazione di giovani italiani e per il Paese tutto. E lo fa concentrandosi su una realtà locale quale quella della Valsesia, terra povera e aspra di massiccia emigrazione, e dei suoi abitanti, montanari temprati dalla durezza di un ambiente per secoli ostile, soffermandosi sulle trasformazioni economiche e sociali del territorio. Il microcosmo valsesiano diventa il punto di vista privilegiato da cui guardare alla complessità degli eventi che portarono allo scoppio della prima guerra mondiale; da cui vivere direttamente, per mezzo delle parole degli stessi soldati e delle cronache dei giornali, dominati da retorica propagandistica gli uni, da slancio pacifista gli altri, il clima angoscioso degli anni di guerra, tanto al fronte quanto a casa; da cui partire per mettere a fuoco gli effetti devastanti del conflitto, gli enormi danni umani e materiali che produsse. Attingendo a un ricco patrimonio bibliografico, ma soprattutto memorialistico, costituito da cartoline, lettere dal fronte, diari di guerra, struggenti canti nati dalla precarietà della vita in trincea, raccolti con un certosino lavoro di ricerca, Orsi ripercorre vicende umane individuali di quanti partirono e non tornarono; di quanti manifestarono la propria opposizione alla guerra con forme di ribellione quali la diserzione e l’autolesionismo; di quanti, gravemente feriti, trovarono assistenza e generosa ospitalità in Valsesia; di coloro che, nelle mani degli austriaci, vissero la drammaticità di una dura prigionia; dei cappellani militari che svolsero con dedizione il loro compito di sostegno psicologico e spirituale, pur nella lacerazione della coscienza di fronte al massacro che si stava compiendo; dei reduci indelebilmente segnati nel corpo e nello spirito. Incarnando l’astrattezza della Storia nelle storie personali di coloro che ne furono protagonisti, il volume costituisce un importante tassello nel recupero della memoria, locale e nazionale, di una guerra lontana ormai un secolo, ma resa doverosamente viva e presente nella sua tragicità.
Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2015. Pagine: 327. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Per la libertà  e la democrazia. Antifascismo e Resistenza a Rimini e nel Riminese (1943-1944)

Angelo Turchini
Dopo una Prefazione con considerazioni sulla Liberazione e sui Partigiani, il testo si articola in 8 capitoli, a partire dall’uso pubblico e politico della storia, e storiografia, con riflessioni sulle varie tipologie di fonti a nostra disposizione (cap. I. Fra storia e memorie). Nella lotta per la libertà e la democrazia, si ripercorrono dapprima le vicende connesse alla fine del regime fascista, a partire dal malessere sociale e dalla rinascita della vita e dei partiti politici (cap. II. Fine del regime fascista in Italia e a Rimini), per passare poi alla Resistenza passiva della popolazione locale e delle diverse forze sociali, dai rastrellamenti alle deportazioni, dai saccheggi sistematici e alle distruzioni e demolizioni, alla violenza della repressione (cap. III. Resistenza passiva sotto il tallone: uomini e cose sotto il tallone nella Repubblica fantoccio). Si evidenzia quindi la rilevanza dell’apporto fornito dalla Resistenza attiva, con attenzione all’organizzazione delle forze sul territorio, con i problemi di coordinamento fra Romagna e Marche (cap. IV. Organizzazione della Resistenza sul territorio). Si presta grande attenzione al contesto civile e militare in cui si collocano le attività dei partigiani e dei patrioti, uomini donne, giovani e anziani, prestando attenzione alle operazioni relative alla logistica e alle armi, come alle linee di comunicazione, alle informazioni, alla propaganda nonché alle azioni di giusti fra la gente e gente giusta (cap. VI. Contesto, contesti) nelle città e nel territorio dell’area Riminese, dove non sono mancati anche casi dolorosi e gloriosi, a partire da quello dei Tre Martiri per venire anche a soldati che hanno scelto la libertà e la democrazia (cap. VII. I Tre martiri e cap. VIII. Alcuni casi dolorosi e gloriosi). Dalle vicende emergono ad esempio, anche grazie a materiali del tutto nuovi, una migliore conoscenza della vicenda dei Tre Martiri, l’insediamento nell’ambito della Repubblica di San Marino (cap. V. Attività partigiane a San Marino), l’affermazione di San Leo come zona libera dal 22 giugno al 14 luglio 1944, da aggiungersi alla ventina di casi di zone libere e repubbliche partigiane; si apprezza anche il significativo apporto femminile, per l’area riminese offerto per la prima volta (e godibile anche nella mostra organizzata dal Coordinamento donne, visibile in Biblioteca Gambalunga), l’importanza della presenza partigiana sulla costa e, soprattutto sul territorio verso l’Appennino fra l’area forlivese-cesenate e quella pesarese-urbinate. Le riflessioni sono corredate da una ricca documentazione relativa a tutto il Riminese, frutto di ricerche pluriennali, finora in parecchi casi ignota a partire dai bollettini e dalle relazioni partigiane, ma non solo, presentata in una Appendice articolata in 7 punti: I. Propaganda antifascista e azioni partigiane; II. Azioni partigiane; III. Repubblica di San Marino, e città ‘libera’ di San Leo; IV. Interviste, memorie e relazioni di alcuni protagonisti; V. Organizzazione ed elenchi di partigiani, patrioti, staffette, benemeriti; VI. Martiri della libertà: personaggi ed episodi e VII. Memoria dei Tre martiri con l’edizione de “La vita di Mario Capelli”, di D. Rinaldi (1945), recuperata negli USA. Si intende offrire spunto per ulteriori lavori, auspicando nuove ricerche guardando anche alla realtà della conseguente ricostruzione materiale e civile in un mondo nuovo e democratico.
Cesena, Il Ponte Vecchio, 2015. Pagine: 616 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

La resistenza del quotidiano. Scritti pedagogici e racconti

Ada Della Torre; Valentina Sonzini (a cura di)
L’intento del volume è quello di restituire una figura di donna, di partigiana e poi di cittadina italiana impegnata dapprima nella scuola e infine presso il Tribunale dei minori di Torino. Una vicenda umana ricca di spunti storici interessanti, di rievocazioni familiari nitide. Attraverso i racconti dei figli e del nipote Andrea Levi, e attraverso la cospicua mole documentaria costituita da racconti, scritti, libri pubblicati, articoli e saggi, Ada Della Torre ci appare per ciò che è stata: staffetta, moglie, madre, insegnante appassionata e attenta lettrice dei suoi tempi.
Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2015. Pagine: 253. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Là sul Baranca. Il comandante Pietro Rastelli e la brigata "Strisciante Musati"

Alessandro Orsi - Enrico Pagano
Il volume propone un saggio storico biografico introduttivo su Pietro Rastelli, comandante della brigata garibaldina "Strisciante Musati" della divisione "F.lli Varalli", appartenente al comando Zona Valsesia, la pubblicazione degli scritti di Pietro Rastelli e una serie di itinerari sui luoghi della memoria della brigata. Gli scritti di Rastelli sulla Resistenza raccolti in questa pubblicazione derivano dalle precedenti edizioni nella stampa locale, nella rivista dell'Istituto e in un volume edito nel 1998. I limiti cronologici dei racconti sono compresi tra l'8 settembre del '43 e l'estate del '44, prima del trasferimento del Comando di brigata a Lozzolo. Con il titolo "Vita eroica della Strisciante Musati" sono comparse in "Valsesia Libera", testata del Cln stampata al posto del "Corriere Valsesiano" dal 30 giugno 1945 al 12 aprile 1946, nove puntate in cui si ricostruisce la storia della banda partigiana nata alle Piane di Cervarolo, divenuta poi il gruppo di Camasco prima di fondersi con la formazione partigiana del Briasco e dare vita della storia unitaria della Resistenza valsesiana.
Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2015. Pagine: 125. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Primavera di libertà. Immagini della liberazione di Vercelli. Aprile-maggio 1945. Vol. 2

Piero Ambrosio (a cura di)
Il volume, in coedizione con l'Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita, conclude la selezione di immagini scattate durante i giorni della liberazione di Vercelli da Luciano Giachetti e Adriano Ferraris, i partigiani "Lucien" e "Musik". "Guardando alle immagini di quei giorni, alla legittima euforia delle brigate partigiane, ai raduni di folla in piazza Cavour per ascoltare i discorsi della Liberazione, il pensiero dello storico non può evitare di considerare anche le assenze giustificate di quanti, deportati politici e razziali, internati militari, prigionieri di guerra, nelle stesse ore ormai non più soggetti all'arbitrio nazista, tuttavia continuavano a vivere nei campi di prigionia divenuti di raccolta, in attesa di un rimpatrio che sarebbe stato atteso ancora a lungo. Per ricomporre il tessuto sociale del Paese sarebbero serviti ancora mesi e per dare pieno riconoscimento al contributo offerto all'esito della guerra attraverso la scelta della prigionia dei militari italiani ci sarebbero voluti molti anni. Scrivo queste righe non certamente con intenzioni riduttive nei confronti delle manifestazioni che si svolsero a Vercelli per festeggiare la Liberazione, ma per ribadire che il mestiere dello storico impone di relativizzare le fonti per restituire un quadro d'insieme capace di rappresentare gli eventi con la migliore approssimazione e senza censure. È con questo spirito che chi ha curato il volume ha deciso di inserire, oltre alle scene di festa, anche immagini che testimoniano odio, violenza e morte: una scelta pienamente condivisibile che aiuta a comprendere meglio quei giorni tormentati e la complessità degli eventi che vi si inscrivevano" (dalla presentazione di Enrico Pagano).
Vercelli, Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita, 2015. Pagine: 76. Prezzo: 10 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Mundarìs. Donne e lavoro in risaia nel Novecento vercellese

Enrico Miletto
Questa pubblicazione si propone di riportare al centro della scena il lavoro e l'ambiente, senza indulgere alle nostalgie di altri tempi o al fascino che si è creato intorno a queste donne che hanno contribuito con le loro fatiche a consolidare l'economia agricola nazionale e, provenendo da regioni diverse, come emerge dai quadri statistici presentati, a favorire i processi di scambio culturale fra le comunità e a realizzare l'unità del Paese nella dimensione della quotidianità. Fatica e lavoro, emancipazione e conflitto, sofferenza e immigrazione: la storia delle mondine ha molto da insegnare ancora oggi, se si spinge la ricerca oltre il folclore e si interrogano nuove e diverse fonti conservate in tanti archivi pubblici e privati, come ha fatto l'autore, Enrico Miletto. Il suo libro propone, oltre a un'ampia informazione, anche spunti significativi per riflettere in chiave attuale sui temi del lavoro, della salute e delle prospettive dell'economia del riso, ancora oggi fondamentale per tutta l'Italia. (Dalla prefazione dell'on. Luigi Bobba, sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali)
Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2015. Pagine: 230. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Raimondo Ricci. Il partigiano, il giurista, il legislatore. Una vita dedicata alla democrazia

ILSREC
Raimondo Ricci. Il partigiano, il giurista, il legilastore: una vita dedicata alla causa della democrazia è il titolo della giornata tenutasi il 14 aprile 2014 a Genova in ricordo di colui che per due decadi ha presieduto l’Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea (ILSREC). Organizzato dall’ILSREC, in collaborazione con il Comune e la Provincia di Genova e con l’adesione dell’Associazione nazionale ex deportati e dell’Associazione nazionale partigiani d’Italia, l’iniziativa ha voluto rendere omaggio, il giorno successivo a quello che sarebbe stato il suo novantatreesimo compleanno, ad una figura che ha rivestito un ruolo di rilievo nel panorama politico e istituzionale del nostro Paese. Il volume raccoglie gli interventi dei relatori che hanno preso parte all’incontro: Luca Borzani, Guido Calvi, Paolo Cugurra, Nicola Marvulli, Francesco Pinto, Giancarlo Piombino, Giacomo Ronzitti, Carlo Smuraglia, Andrea Vernazza.
Genova, De Ferrari Editore, 2015. Pagine: 90. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Genova 1943-1945. Occupazione tedesca, fascismo repubblicano, Resistenza

M. Elisabetta Tonizzi, P.Battifora ( a cura di )
In occasione del 70° anniversario della Liberazione, l’Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea ha promosso la pubblicazione del volume Genova 1943-1945. Occupazione tedesca, fascismo repubblicano, Resistenza, frutto del lavoro di ricerca che ha impegnato per circa due anni un gruppo di storici dell’ILSREC. A fronte di una storiografia sulla Resistenza, militare e politica, in Liguria e nell’entroterra genovese, ormai piuttosto ricca, è mancato invece fino ad ora uno studio concentrato esclusivamente sulla città e riguardante non soltanto la Resistenza urbana ma l’intero spettro delle forze sul campo. Il volume è composto da sette saggi divisi in due parti. Nella prima, intitolata Attori, sono raccolti cinque contributi dedicati rispettivamente: all’occupazione tedesca e alla Repubblica sociale (Paolo Battifora); alla Resistenza politica (Guido Levi), alle azioni di guerriglia urbana dei Gruppi di azione patriottica (Franco Gimelli); agli Alleati (Maurizio Fiorillo) e al ruolo svolto dalla Chiesa genovese (Giovanni B. Varnier). Nella seconda parte, intitolata Eventi, sono invece trattate la deportazione politica e di lavoro (Irene Guerrini e Marco Pluviano) e la deportazione razziale (Chiara Dogliotti). La ricognizione di una vasta gamma di fonti primarie scritte e orali, alcune precedentemente non utilizzate con sistematicità, ha permesso non soltanto una più approfondita e aggiornata messa a fuoco dei temi predetti, ma anche la ricostruzione fattuale e critica di aspetti non ancora oggetto di analisi storiografica.
Soveria Mannelli, Rubbettino, 2015. Pagine: 342. Prezzo: 18 Euro Pubblicato da: Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Binario morto. Diario di un pittore internato a Semlin, Versen e Fullen

Ferruccio Francesco Frisone. A cura di Eric Gobetti, Victoria Musiolek e Cristian Pecchenino
Catturato dai tedeschi in Albania dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943, Ferruccio F. Frisone subisce una lunga prigionia come internato militare (IMI): prima a Semlin, presso Belgrado, poi a Versen, ai confini con l'Olanda e infine nel Lazarett di Fullen, il lager-ospedale tristemente noto come "campo della morte". Per più di 600 giorni Frisone tiene un diario, che qui viene pubblicato per la prima volta in versione integrale e corredato dai 109 disegni realizzati durante l'internamento. Si tratta di una fonte documentaria straordinaria che racconta una quotidianità  intima, sospesa e dolorosa, fatta di fame, freddo, malattia ma anche di sforzi disperati per conservare la dignità . Una testimonianza "per diario e immagini" che si fa prezioso tassello per quella storia degli italiani tra il 1943 e il 1945.
Boves, arabAFenice, 2015. Pagine: 559. Prezzo: 26 Euro Pubblicato da: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

La Massoneria italiana da Giolitti a Mussolini. Il gran maestro Domizio Torrigiani

Fulvio Conti
All'epoca della prima guerra mondiale, forte di circa venticinquemila affiliati, molti dei quali figure di spicco del mondo politico e istituzionale, dei vertici militari, degli ambienti economici e di quelli accademici, la massoneria rappresentava un attore importante della scena pubblica italiana. Utilizzando la straordinaria documentazione inedita conservata nell'archivio di Domizio Torrigiani, gran maestro del Grande Oriente d'Italia dal 1919 al 1925, il volume ripercorre le vicende della massoneria del periodo cruciale che va dall'età giolittiana agli anni trenta. Gettando nuova luce sul suo ruolo nella grande guerra, nell'impresa di Fiume e fino all'avvento del fascismo (tra l'altro confermando in modo pressochè definitivo un finanziamento diretto della massoneria al Pnf all'indomani della marcia su Roma). Analizza poi il sostegno all'opposizione antifascista durante l'avventino e negli anni successivi, soffermandosi sull'attento Zaniboni-Capello del novembre 1925 che costò a Torrigiani, accusato di comlicità, la condanna a cinque anni di confino scontati a Lipari e a Ponza. Il volume arricchisce per più aspetti le conoscenze sulla storia italiana della prima metà del Novecento e valorizza ulteriormente un tema di ricerca -la storia della massoneria italiana e dei suoi rapporti con la sfera pubblica- oggetto di crescente interesse da parte degli studiosi e del più largo pubblico. Contributi di R. Bianchi, L. Cerasi, F. Conti, S. Fedele, M. Franzinelli, A.M.Isastia, M. Mondini, C. Poesio, A. Staderini.
Roma, Viella s.r.l, 2014. Pagine: 210 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Il Fascismo in Provincia. Articolazioni e gestione del potere tra centro e periferia

Paul Corner, Valeria Galimi
Chi comandava veramente sotto il fascismo? A prima vista sembrerebbero esserci pochi dubbi al riguardo: ogni giorno durante il Ventennio da Roma partiva una "valanga" di ordini e direttive; èrano ordini destinati ai fasci provinciali e il tono-fascisticamente deciso e perentorio-non ammetteva discussione. Ma fino a che punto i fasci locali obbedivano ai comandi di Roma? fino a che punto, di contro, i gerarchi provinciali-i "piccoli Mussolini" di provincia-prendevano decisioni in modo autonomo, seguendo una logica più locale che nazionale?. Attraverso studi settoriali sui vari fascismi provinciali, il volume fa luce per la prima volta sull'effettiva distribuzione del potere durante il Ventennio, mostrando da una parte i limiti di quella centralizzazione tanto voluta dal regime e dall'altra il peso dell'ingerenza nella gestione del potere provinciale di tradizioni, interessi, ed anche ambizioni più strettamente locali. Ne emerge un quadro nuovo, ricco e comlesso, che mette in questione i luoghi più comuni con cui siamo abituati a pensare i meccanismi di funzionamento della dittatura fascista. Contributti di T.Baris, S. Battente, F. Cavarocchi, E. Colombo, P. Corner, M. Di Figlia, S. Duranti, A. Gagliardi, V. Galimi, A. Guiso, D. La Banca, R. Parisini, R. Pergher, G. Rigano, A.M. Vinci.
Roma, Viella s.r.l, 2014. Pagine: 262 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Dopo i Testimoni. Memorie, storiografie e narrazioni della deportazione razziale

Marta Baiardi, Alberto Cavaglion
La riflessione sul tramonto di un'era del testimone della Shoah, ha conosciuto un notevole e per certi versi inatteso sviluppo, che ha posto fine a una stagione durata circa mezzo secolo. Il volume nasce dall'esigenza di ridefinire i limiti delle narrazioni della deportazione e persecuzione razziale in un quadro comparativo europeo, con uno sguardo sui modi della rappresentazione oltreoceano e in Israele. Abbiamo tentato di aprire qualche finestra sui modi attraverso i quali la narrazione della shoah è cambiata o stà cambiando, mossi dal desiderio di procedere per comparazioni fra diverse metodologie, ma anche fra diversi contesti nazionali. Nel Dizionario dei luoghi comuni di Flaubert alla voce Ebraico corrisponde un lemma nel quale si riflette un pregiudizio ancora diffuso ai nostri giorni: . Auspichiamo che i contributi raccolti in questo volume aiutino a sconfiggere questo radicato luogo comune. Contributi di M. Baiardi, G. Bensoussan, W. Benz, A. Cavaglion, E. Collotti, E. De Cristoforo, M. Ferretti, M. Flores, A. Foa, L. Fontana, G. Gabrielli, M. Giuliani, R.S.C.Gordon, E. Mazzini, A. Minerbi, E. Perra, V. Pisanty, E. Ruffini, A. Salah, M. Sarfatti, C.U. Schminck-Gustavus, G. Schwarz, A. Zargani, I. Zatelli.
Roma, Viella s.r.l, 2014. Pagine: 389 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Il Passaggio del fronte tra Val di Pesa e Val d'Elsa. Civili e violenze di guerra nell'estate del 1944

Matteo Mazzoni
Primo frutto di una triennale ricerca dai Comuni di Barberino Val d'Elsa, San Casciano Val di Pesa e Tavarnelle Val di Pesa, condotta da un gruppo di Storici dell'Istituto Storico della Resistenza in Toscana, il volume indaga l'impatto del secondo conflitto mondiale- e in particolare del passaggio del fronte-tra Val d'Elsa e la Val di Pesa, inserendo gli eventi locali entro il quadro delle dinamiche politiche e militari nazionali, e offrendo un affresco ampio e articolato delle vicende delle comunità sconvolte da una guerra che, nell'estate 1944, ne lacera il tessuto umano e materiale. Un momento traumatico che i saggi contenuti nel libro ricostruiscono nei suoi diversi aspetti: l'andamento delle dinamiche militari, l'impatto della guerra e, quindi, dell'occupazione nazista e dei combattenti sulla popolazione, le violenze sui civili, le divisioni che mancano le comunità nell'arco lungo del Ventennio e che, acuitesi nel corso del conflitto, fra adesione alla Repubblica sociale e alle molteplici espressioni della Resistenza, permangono nei mesi successivi alla Liberazione, incidendo sul difficile avvio del processo di ricostruzione. Aspetti diversi che testimoniano nella sua complessità e peculiarità il vissuto di un territorio e di una generazione gravati dalle esperienze della dittatura e della "guerra totale".
Firenze, Polistampa, 2014 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

"Felice Platone: il sindaco della Liberazione. Ll'attività amministrativa ad Asti dal 1945 al 1951"

Laurana Lajolo
Felice Platone è sindaco di Asti dal 1945 al 1951, in un periodo particolarmente drammatico, in cui la città ha problemi sociali ed economici molto gravosi, resi più difficili dallo scontro politico tra i partiti della sinistra, che rappresentano la maggioranza in amministrazione, e la democrazia cristiana all'opposizione.
Asti, Israt, 2014. Pagine: 127 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

Firenze in Guerra. 1940-1944. Catalogo della mostra storico-documentaria (Palazzo Medici Riccardi, ottobre 2014-gennaio 2015

Francesca Cavarocchi, Valeria Galimi
Il volume riproduce il percorso della mostra Firenze in guerra 1940-1944 promossa dall'Istituto Storico della Resistenza in Toscana in occasione del 70° anniversario della Resistenza e della Liberazione. I contributi introduttivi illustrano il work in progress che ha accompagnato il progetto espositivo e intendono guidare il lettore attraverso una serie di questioni storiografiche al centro della mostra: la centralità della fase 1940-1943, finora rimasta sullo sfondo, le trasformazioni economiche, i nodi del consenso e del controllo sociale, i caratteri dell'occupazione tedesca, il ruolo della chiesa e la complessa trama della Resistenza fiorentina. Obiettivo della ricerca è stato quello di indagare da vicino l'impatto della guerra sulla popolazione di una grande area urbana, provando a evidenziarne specificità e connessioni con la cornice nazionale.
Firenze, Firenze University Press, 2014. Pagine: 235 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Firenze in Guerra. 1940-1944. Catalogo della mostra storico-documentaria (Palazzo Medici Riccardi, ottobre 2014-gennaio 2015

Francesca Cavarocchi, Valeria Galimi
Il volume riproduce il percorso della mostra Firenze in guerra 1940-1944 promossa dall'Istituto Storico della Resistenza in Toscana in occasione del 70° anniversario della Resistenza e della Liberazione. I contributi introduttivi illustrano il work in progress che ha accompagnato il progetto espositivo e intendono guidare il lettore attraverso una serie di questioni storiografiche al centro della mostra: la centralità della fase 1940-1943, finora rimasta sullo sfondo, le trasformazioni economiche, i nodi del consenso e del controllo sociale, i caratteri dell'occupazione tedesca, il ruolo della chiesa e la complessa trama della Resistenza fiorentina. Obiettivo della ricerca è stato quello di indagare da vicino l'impatto della guerra sulla popolazione di una grande area urbana, provando a evidenziarne specificità e connessioni con la cornice nazionale.
Firenze, Firenze University Press, 2014. Pagine: 235 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

I ragazzi di via Bison. Gli anni '60 a Treviso nelle fotografie di Mario Albanese

Paola Gobetto (a c.) Treviso, Istresco, 2014. Pagine: 207. Prezzo: 14 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

Una vita in lotta. Battaglie sindacali alla S.o.l.e. di Oderzo

Gianna Barosco - a c. di Simone Menegaldo Treviso, Istresco, 2014. Pagine: 117. Prezzo: 10 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

Martino Galli “Tatiano”. L’artigiano della Resistenza

Maria Paola Bidone Recco, Le Mani/Isral, 2014 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Scorci di Novecento in Valtellina. Donne uomini istituzioni.

AAVV
Il Quaderno pubblica quattro profili di donne valtellinesi, di diversa estrazione sociale, che si sono affermate nell'ambito della scuola, della politica, della cultura e della moda. Nella sezione dedicata alla società e alle istituzioni pubblica un saggio sell'esperienza di "teaching hospital" all'Ospedale psichiatrico di Sondrio negli anni sessanta, il contributo dei parroci alla resistenza, le donne protagoniste nella nascita del movimento operaio valtellinese e la storia del Comitatoprovinciale antifascista. Infine il caso di una maestra esodata agli albori del Novecento.
Sondrio, ISSREC, 2014. Pagine: 246 Pubblicato da: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

La Linea Gotica come luogo della memoria

G. Angeli Munoz Cesena, Il Ponte Vecchio, 2014. Pagine: 192. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

La dignita' offesa. Io il n° 68307. Memorie di un soldato italiano nei lager a Berlino

Umberto Tamburini
Attraverso l’opera "La dignità  offesa â�� Io il n° 68307 â�� Memorie di un
soldato italiano internato nei lager a Berlino", Umberto Tamburini,
classe 1921, ci consegna a distanza di anni la sua drammatica
esperienza di vita, vissuta all’interno di tanti lager di prigionia
tedeschi dal 1943 al 1945.
L’autore, Presidente e Fondatore della Sezione Provinciale di Rimini
dell’Associazione Nazionale ex Internati nei Lager, ci racconta la sua
vicenda personale e collettiva di tutti quei militari che si trovarono
impegnati in una scelta di vita o di morte, di dignità  e compromesso
morale nel periodo più tragico del Novecento.
Villa Verucchio, La Pieve, 2014. Pagine: 112 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

Non più leggenda

G. Bonura, C. Padovani, G. Rossi, P. Meldini, M. Guaraldi
I racconti di questo libro, pubblicati originariamente nel 1964, cinquant’anni fa esatti, erano l’omaggio alla Resistenza di un gruppo di giovani intellettuali, all’epoca poco più che ventenni, che alla Resistenza, per ragioni anagrafiche, non avevano preso parte: un omaggio certamente rispettoso e anche affettuoso, ma non acritico e non retorico. Quei giovani, politicamente orientati a Sinistra ma provenienti da culture diverse, volevano testimoniare, in modo non convenzionale, che l’antifascismo non era un’esperienza che si era conclusa con la Liberazione, ma un complesso di valori che li riguardava e orientava le loro scelte. Pochi anni dopo, nel 1971, uomini di cultura, politici e semplici militanti antifascisti, avrebbero dato vita all’Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Italia Contemporanea della Provincia di Rimini: uno strumento per la ricerca storica, la conservazione della memoria attraverso la costituzione di importanti archivi, la pubblicazione di libri, l’organizzazione di eventi, l’attività didattica con le scuole. Riproporre oggi questi racconti, a mezzo secolo dalla loro stesura e a settant’anni dalla Liberazione, è l’occasione per rimeditare una vicenda storica il cui DNA non è esclusivamente politico, ma anche, e forse soprattutto, culturale e letterario.
Rimini, Guaraldi, 2014. Pagine: 210 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

Il comunista e la regina. Leggende, miti, errori e falsità. Scritti su Cino Moscatelli

Piero Ambrosio (a cura di)
In questo volume, meticolosamente architettato e realizzato da Piero Ambrosio, si trova raggruppato quanto pubblicato su Cino dall'Istituto in questi anni nella rivista "l'impegno", in volumi e nel sito web, oltre a una biografia aggiornata e a un'ampia e documentata introduzione che riesamina criticamente alcuni temi dibattuti e talvolta strumentalizzati su Moscatelli. La rassegna di scritti inizia con la biografia curata da Piero Ambrosio nel primo anniversario della scomparsa di Moscatelli ed edita nel "Calendario del popolo". Divulgata nel sito web dell'Istituto, con qualche integrazione, è stata - per questa ripubblicazione - ampliata con l'aggiunta di note. A seguire saggi di Cesare Bermani, Filippo Colombara, Stefano Sala, Bruno Ziglioli, Massimiliano Zegna, Alessandro Orsi.
Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2014. Pagine: 211. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Il secolo breve spagnolo. Cronologia ragionata 1898-1975

Pietro Ramella
Il volume racconta i settantasette anni che vanno dal 1898 al 1975, in cui la Spagna si svegliò da un sonno millenario, con la presa di coscienza delle classi più emarginate. Si trattò di un periodo turbolento, che vide la perdita delle ultime vestigia di un impero immenso, le guerre marocchine, l'avvento della seconda Repubblica, l'emergere di figure culturali di assoluto valore mondiale, il tentativo riuscito di generali faziosi di abbattere le prime conquiste sociali ottenute dal popolo spagnolo, la guerra, la natura della quale una corrente di pensiero ha ora modificato da "civile" in "incivile", a causa delle violenze e brutalità  perpetrate dalle due parti in lotta e dall'inumana repressione compiuta dai vincitori nel dopoguerra.
Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2014. Pagine: 235. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Regime fascista e istituzioni. Quale modernità ?

Antonio Gibelli ( a cura di)
"Il lettore dei due saggi che formano oggetto di questo quaderno si chiederà perché sia venuto in mente a chi ha progettato il volume di accostare due argomenti così distanti tra loro. E dobbiamo confessare, come autori dei medesimi saggi, che inizialmente le ragioni di questo accostamento erano oscure anche a noi. Lo scambio di idee avvenuto successivamente e la lettura, da parte nostra, del contributo dell'altro autore ci ha invece convinto dell'esistenza di numerosi punti comuni tra i due argomenti (fascismo, finanza e ordinamento tributario; fascismo e magistratura) che – seppur diversi perché riguardanti settori dell'attività  statuale distanti tra di loro – sono accomunati dall'inesistenza di una vera cultura fascista su questi temi, idonea a realizzare i principi che, a parole, venivano enunciati per la realizzazione dello stato fascista e che, almeno negli anni immediatamente antecedenti e successivi alla presa del potere, venivano vigorosamente sostenuti" (dall’introduzione di Carlo Brusco e Giovanni Marongiu autori dei saggi della pubblicazione).
Genova, ILSREC, 2014. Pagine: 147. Prezzo: 12 Euro Pubblicato da: Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Libere, uguali, differenti. Le donne nel PCI Riminese, 1949-1991

a cura di Paolo Zaghini Verucchio, La Pieve, 2014. Pagine: 50 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

Le donne che hanno fatto le donne

Magda Poli Roma, Sandro Teti Editore, 2014 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Primavera di libertà. Immagini della liberazione di Vercelli. Aprile-maggio 1945. Vol. I

Piero Ambrosio (a cura di)
Il volume, coedizione di Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita e Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia, raccoglie le immagini scattate durante i giorni della liberazione di Vercelli da Luciano Giachetti e Adriano Ferraris, i partigiani "Lucien" e "Musik".
Vercelli, Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita, 2014. Pagine: 76. Prezzo: 10 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Una storia non ancora finita. Memorie di Anna Marengo

Monica Schettino (a cura di)
Il volume propone le memorie di Anna Marengo, finora inedite, conservate in dattiloscritto nell'Archivio dell'Istituto, che ripercorrono le vicende biografiche dell'autrice dall'infanzia, in una Fossano che ormai non esiste più, fino alla tragica vicenda dell'arresto, alla partecipazione attiva alla lotta partigiana nella brigata di Pietro Camana "Primula", passando attraverso gli anni della formazione universitaria e dell'attività politica e professionale all'ospedale di Vercelli. Alle riflessioni e ai ricordi della scrittrice si sovrappongono eventi decisivi della storia del Novecento: la guerra di Spagna, l'avvento del fascismo, l'8 settembre, l'attività politica e i movimenti femministi del dopoguerra.
Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2014. Pagine: 125. Prezzo: 12 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

I luoghi della memoria, la memoria dei luoghi

Franca Bonizzato, Lidia Gualtiero Verucchio (Rn), La Pieve, 2014. Pagine: 96 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

Giulio Bolaffi. Partigiani in Val di Susa. I nove diari di Aldo Laghi

Chiara Colombini (a cura di)
Durante la resistenza Aldo Laghi - al secolo il filatelico Giulio Bolaffi - comandante partigiano della IV Divisione GL, tenne un diario nel quale registrò quotidianamente la sua attività di organizzazione militare e di gestione della vita di banda [...]. Grazie all’accurato lavoro di scavo archivistico e di incrocio con altre fonti compiuto da Chiara Colombini i Diari possono riprendere vita e disvelare al lettore di oggi l’avventura partigiana di Laghi.
Milano, FrancoAngeli, 2014. Pagine: 491 Pubblicato da: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

Gli altri. Fascismo repubblicano e comunità nel Torinese (1943-1945)

Nicola Adduci
In questo libro è scritta una pagina della storia di Torino, quella del Partito fascista repubblicano, che non era stata finora ricostruita se non per parti, né mai con indagini così accurate e scrupolose. La scelta del titolo, "Gli altri", riflette la proposta interpretativa dell’autore che ravvisa nell’azione politica dei protagonisti dell’ultima stagione fascista a Torino, un’estraneità, un’alterità e infine un’ostilità dichiarata, rispetto ai problemi reali, ai bisogni, e soprattutto al desiderio di pace di coloro che vivono all’esterno delle piccole fortezze dentro le quali si rinchiudono progressivamente il Partito fascista repubblicano e le sue organizzazioni militari.
Milano, FrancoAngeli, 2014 Pubblicato da: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

Per noi il tempo s’è fermato all’alba. Storia dei martiri d’Istia

Marco Grilli (a cura di)
“Per noi il tempo s’è fermato all’alba. Storia dei martiri d’Istia” è il IV Quaderno della collana ISGREC-Effigi, frutto di una lunga ricerca curata da Marco Grilli. La memoria della strage è la più radicata a Grosseto; per il dolore che provocò, il 22 marzo 1944, l’uccisione di 11 ragazzi inermi, e per la crudeltà degli assassini. Non a caso è conservata nella stanza del sindaco di Grosseto la lavagnetta con l’ultimo messaggio dei fratelli Matteini uccisi: “un bacio, mamma. Lele e Corrado”. La ricerca dell’ISGREC porta alla luce una storia diversa da quella delle stragi nazifasciste di cui da anni sono studiate le dinamiche. Nessuna responsabilità tedesca, ma solo del fascismo grossetano, che terrorizzava e puniva, in questo caso con ferocia particolare, quanti non obbedivano all’ordine di combattere a fianco dell’esercito tedesco o davano aiuto alla Resistenza. Il libro getta uno sguardo sulle vicende della giustizia, spesso mancata, del secondo dopoguerra, anche per reati comprendenti “sevizie particolarmente efferate”, escluse dall’amnistia Togliatti. Il titolo “Per noi il tempo s’è fermato all’alba” è tratto dal racconto di Guido Gianni “Nell’ombra delle stelle”, che si è voluto riprodurre in appendice.
Arcidosso, Effigi, 2014 Pubblicato da: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

"Il sorriso della Patria" L'esodo giuliano-dalmata nei cinegiornali del tempo

Soggetto, testi e ricerche: Enrico Miletto. Regia e montaggio: Giulia Musso. Coordinamento: Riccardo Marchis
Il Dvd propone alle scuole piemontesi un breve percorso di storia sul confine orientale a sussidio delle progettazioni didattiche dedicate alla seconda guerra mondiale e agli spostamenti forzati di popolazione che ne caratterizzano la conclusione. Sono utilizzati materiali tratti dai Cinegiornali (1947-1954), testimonianze degli esuli, schede storiche e foto. Nell’allegato Cd è invece disponibile documentazione per autonomi approfondimenti.
Torino, Istoreto, Consiglio Regionale del Piemonte, 2014 Pubblicato da: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

Come se fosse ora. La comunità di Barberino Val d'Elsa e la memoria dell'ultima guerra

Gabriella Congedo
Un grande racconto corale che ricostruisce, attraverso la memoria dei testimoni, le vicende di una comunità negli anni del secondo conflitto mondiale. Un crescendo drammatico che prende le mosse dall'entrata in guerra dell'Italia per proseguire con l'Armistizio e lo sbandamento dell'esercito, l'occupazione tedesca, i rastrellamenti, lo sfollamento dai centri abitati, le giornate terribili del passaggio del fronte. E poi ancora le tante vittime civili. La Liberazione e i rapporti con gli Alleati, il difficile ritorno alla nomalità. Storie di guerra, ma anche di aneddoti, momenti di vita quotidiana e sopratutto uno spaccato di quella società contadina e mezzadrile destinata, di lì a pchi anni, a scomparire per sempre.
Firenze, polistampa, 2013. Pagine: 211 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Sesto Fiorentino nella lotta contro il fascismo e il nazismo

Ivan Tognarini
"Già all'indomani dell'8 settembre prendeva l'avvio un'esperienza inedita nella storia del nostro Paese: un gruppo di giovani, guidati da Giulio Bruschi, costituiva la prima formazione partigiana nella provincia di Firenze. La decisione di combattere contro i nazifascisti e di dare vita alle prime bande risultava particolarmente difficile e rischiosa, data una buona dose di impreparazione iniziale. Quasi tutti operai, sono i primi militanti a percorrere le strade delle montagne ed a ritrovarsi a fianco con ex prigionieri di guerra e soldati sbandati, sostenuti fino dai primi momenti dal mondo rurale e dai contadini in particolare. Questo contributo costituirà infatti un momento essenziale dell'esperienza partigiana perchè, oltre a significare la sopravvivenza delle formazioni, costituirà anche il primo terreno di confronto tra gli uomini della Resistenza"
Sesto Fiorentino (Fi), Tipografia Contina s.r.l., 2013. Pagine: 200 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

"Il libro delle Etichette e del Bosco della Costituzione"

Giovanna Cravanzola e Tiziana Mo (a cura di)
Il testo, allegro e molto colorato, ha lo scopo di raccontare gli articoli della Carta Costituzionale attraverso gli occhi dei bambini. Un dono rivolto ad altri bambini ' ma non solo ' in modo che questo prezioso documento che ci tutela, si trasformi in qualcosa di piacevole ed importante anche per i più piccoli.
Asti, Israt, 2013. Pagine: 199 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

I mille volti del lavoro. Sullo straordinario sciopero di Crocetta Trevigiana nel 1913

Livio Fantina Treviso, Istresco, 2013. Pagine: 221. Prezzo: 16 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

La vetrina infranta. La violenza politica a Bologna negli anni del terrorismo rosso 1974-1979

Luca Pastore
Durante la stagione degli anni di piombo e del terrorismo, Bologna ha vissuto pagine dolorose. Alcune molto note – come l’uccisione di Francesco Lorusso – altre quasi completamente dimenticate, ma fondamentali per comprendere quella fase della nostra storia. Questo libro ricostruisce gli episodi di violenza politica in città negli anni che vanno dal 1974 alla fine degli anni ’70, dall’omicidio del brigadiere Lombardini fino al declino e allo scioglimento di Prima linea (annunciato in un tribunale bolognese dai terroristi detenuti), passando per gli scontri di piazza, gli attentati intimidatori, l’uccisione di Lorusso, l’agguato ad Antonio Mazzotti e la morte di Graziella Fava. La ricerca, arricchita da una dettagliata cronologia degli avvenimenti e dalle interviste di Claudio Santini ad alcuni protagonisti, nasce per ricordare proprio Graziella Fava, uccisa dalle conseguenze di un attentato incendiario contro la sede dell’Associazione Stampa dell’Emilia- Romagna, nel marzo del 1979.
Bologna, Pendragon, 2013. Pagine: 396 Pubblicato da: Istituto storico Parri
copertina del volume

Pierina. La staffetta dei ribelli

Federico Fornaro Recco, Le Mani/Isral, 2013 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Kalymnos la ribelle. I 31 anni di occupazione italiana del Dodecaneso (1912-1943)

Maria Elisa Pirattoni Koukoulis Recco, Le Mani/Isral, 2013 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Virgina Marini. Una primadonna alessandrina fra la Ristori e la Duse

Franco Ferrari Alessandria, Linelab Edizioni, 2013 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Resistenza Repubblica Costituzione. Una riflessione attuale

Antonio Gibelli
“Cosa è stata veramente la Resistenza? Quali motivazioni di fondo spinsero ampie fasce popolari a raccogliersi attorno alle forze antifasciste? Quale fu il loro effettivo contributo alla liberazione del Paese? E ancora, la Resistenza fu soltanto una guerra patriottica o assunse anche i caratteri di una guerra civile? E perché vi è un rapporto inscindibile tra Resistenza, Repubblica e Costituzione? E, infine, quale valore e significato, a dispetto di ogni retorica ufficiale, essa conserva ancora oggi? Questo agile volume, affidato a uno storico di chiara fama come Antonio Gibelli, vuole offrire, in primo luogo agli studenti, una introduzione e una visione d’insieme, rigorosa e sintetica, di quel complesso fenomeno che è stata la lotta di liberazione e, credo, possa aiutare a capirne i caratteri, la dimensione e perché in essa affondano le radici della nostra democrazia. Come osserva bene Gibelli, la Resistenza fu un insieme di Resistenze che le fecero assumere il profilo di “lotta popolare e nazionale”: da quella armata dei partigiani di montagna e di città a quella sociale degli operai delle fabbriche e della solidarietà del mondo contadino, da quella civile degli uomini e delle donne, alle prese con la drammatica quotidianità della guerra, a quella, meno conosciuta, degli internati militari italiani nei lager e dei deportati nell’universo concentrazionario nazista (dalla presentazione di Giacomo Ronzitti, presidente ILSREC)”.
Genova, ILSREC, 2013. Pagine: 48 Pubblicato da: Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Eri sul treno per Auschwitz? Strumenti per raccontare la Shoah ai bambini

Donatella Giulietti
con allegato dvd
Rimini, ISCOP - Fulmino Editore, 2013. Pagine: 183 Pubblicato da: Istituto di storia contemporanea della provincia di Pesaro e Urbino (ISCOP)
copertina del volume

Scritture recluse. Testimonianze di confinati, deportati, internati

Antonio Gibelli ( a cura di)
La pubblicazione sonda e approfondisce i rapporti tra scritture autobiografiche in contesti di detenzione e resistenza contro il nazi-fascismo. Per farlo presenta numerosi esempi di testi diaristici inediti scritti da internati militari, deportati politici e lavoratori coatti in Germania durante la seconda guerra mondiale, censisce e interpreta una serie di testimonianze orali sullo stesso tema, offre spunti di riflessione sull’esperienza religiosa nell’ambito dell’internamento. Con ciò contribuisce in maniera originale a far luce su una tematica a lungo trascurata, che ha conosciuto solo negli ultimi anni un’adeguata attenzione storiografica. Contributi di Paolo Battifora, Giovanni Battista Boccardo, Antonella De Bernardis, Giuliana Franchini, Ombretta Freschi, Antonio Gibelli, Guido Levi, Carmen Pirghouly
Genova, ILSREC, 2013. Pagine: 219. Prezzo: 12 Euro Pubblicato da: Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Genova nell'Ottocento.Da Napoleone all'Unità  1805-1861

M.Elisabetta Tonizzi
Tra il 1805 e il 1861 Genova venne annessa all’Impero napoleonico e, dal 1814, al Piemonte sabaudo. Fu un trauma profondo per entrambi: l’una perse definitivamente la propria secolare indipendenza e l’altro dovette trasformarsi in uno Stato marittimo. Il volume ripercorre in cinque capitoli gli eventi di questo lungo arco di tempo, denso di snodi cruciali come il Risorgimento e la spedizione dei "Mille", coronati dall’Unità d’Italia. La ricostruzione fattuale, che si sofferma particolarmente sul 1848- 1849 e il decennio cavouriano, è condotta intrecciando gli aspetti economico-demografici, urbanistici, politico-sociali e culturali, in stretta connessione con le dinamiche del Regno sabaudo, degli altri Stati italiani e internazionali. Seguendo e sviluppando i suggerimenti di precedenti studi "revisionisti", si mettono apertamente in discussione i principali "luoghi comuni" radicati nella tradizione storica cittadina.
Soveria Mannelli, Rubettino, 2013. Pagine: 260. Prezzo: 14 Euro Pubblicato da: Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

La costruzione di una città turistica. Walter Ceccaroni amministratore pubblico

Angelo Turchini (a cura di) Rimini, Capitani, 2013. Pagine: 344. Prezzo: 30 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

Tutte le speranze di un'epoca

regia di Luigi Zannetti, consulenza storica di Luciana Rocchi e Ilaria Cansella
Tutte le speranze di un’epoca” è un doppio dvd: 1) “Tutte le speranze di un’epoca. Antifascisti toscani tra guerra di Spagna, internamenti, Resistenza”: documentario (regia di Luigi Zannetti, consulenza storica di Luciana Rocchi e Ilaria Cansella) frutto di una ricerca pluriennale dell’ISGREC dedicata ai volontari antifascisti toscani nella guerra civile spagnola, partita nel 2007 grazie a finanziamenti del governo spagnolo. In 4 sezioni il documentario narra i percorsi degli antifascisti tra emigrazione, guerra civile spagnola, Retirada, internamento nei campi francesi e partecipazione alle Resistenze. Il video contiene materiale audio e video originale e interviste, raccordati dagli interventi da Ilaria Cansella, Francesco Cecchetti, Luciana Rocchi, che hanno condotto le ricerche. 2) “Pueblo que canta no morirà”: registrazione live del concerto dei Vincanto, dedicato ai canti antifranchisti e registrato a Grosseto, al Teatro degli Industri, il 18 gennaio 2011.
, Produzione ISGREC, 2013 Pubblicato da: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Il Veneto e l'economia di guerra fascista. 1935-1946

Lorenzo Tognato Venezia, Marsilio - IVSREC, 2013. Pagine: 234 Pubblicato da: Centro di Ateneo per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea
copertina del volume

Editori a Milano (1900-1945). Repertorio

Patrizia Caccia (a cura di) Milano, FrancoAngeli, 2013 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

L'istruzione secondaria nell'Italia unita (1861-1901)

Carlo G. Lacaita, M. Fugazza (a cura di)
Il volume analizza l'evoluzione dell'istruzione secondaria nei primi quarant'anni dell'Italia unita, ponendo l'accento su temi quali la formazione dei ceti medi e delle classi dirigenti, il rapporto tra cultura classica e tecnico-scientifica, l'affermazione dei valori tipici della modernità e la creazione di competenze funzionali alle esigenze economiche e sociali. Nella seconda parte del volume sono presentate alcune esperienze realizzate in Lombardia.
Milano, FrancoAngeli, 2013. Pagine: 410. Prezzo: 48 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Migrazioni femminili attraverso le Alpi. Lavoro, famiglia, trasformazioni culturali nel secondo dopoguerra

Anna Badino, Silvia Einaudi (a cura di)
Quello delle migrazioni storiche è uno dei campi di studio in cui la prospettiva di genere stenta ad affermarsi in modo stabile. Ancora oggi molte analisi non considerano rilevante l’osservazione delle differenze tra l’esperienza maschile e quella femminile nei fenomeni di mobilità geografica e le donne risultano spesso invisibili nelle ricostruzioni delle diverse vicende migratorie che hanno riguardato il nostro Paese. Questo volume raccoglie la sfida di mettere al centro la differenza di genere e l’esperienza femminile nei processi migratori attraverso le Alpi occidentali che hanno coinvolto centinaia di migliaia di italiani nei primi due decenni del secondo dopoguerra.
Milano, FrancoAngeli, 2013. Pagine: 135. Prezzo: 18 Euro Pubblicato da: Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

Patria, cittadinanza, Europa. Un percorso nella storia italiana del Novecento

Paolo Battifora (a cura di)
Cosa significa essere italiani? In cosa far consistere quel sentimento di appartenenza e fedelta  ad una collettività in grado di trascendere famiglia, clan, classe sociale, egoistici interessi? Che valore attribuire al concetto di Patria, altisonante vocabolo che ancora sembra risentire delle incrostazioni semantiche del fascismo, e perché mai perseguire sulla strada di un ambizioso e complesso progetto, l'unione europea, soggetto a crescenti critiche e bersaglio privilegiato di demagoghi in cerca di voti e facili consensi? Domande tutt'altro che retoriche e le cui risposte non appaiono scontate. Patria, cittadinanza, Europa. Un percorso nella storia italiana del Novecento, corso di aggiornamento per insegnanti della scuola media e superiore, organizzato dall'ILSREC in collaborazione con l'Ufficio scolastico regionale per la Liguria, ha proposto una riflessione, articolata in dieci incontri, sul cammino accidentato e non lineare, problematico e irto di ostacoli, che il nostro Paese ha compiuto dall'Unità  ai giorni nostri. Un contributo teso a delineare un possibile percorso nella storia d'Italia, attraverso l'analisi e la problematizzazione di tappe, momenti e snodi storiografici di decisiva importanza per la fisionomia assunta dal nostro Paese e per le sue possibili, future prospettive. Un contributo atto non già  a fornire compiute risposte e sintesi definitive ma a suscitare nuovi interrogativi, riflessioni, spunti di ricerca e prospettive didattiche.
Genova, De Ferrari, 2013. Pagine: 216. Prezzo: 18 Euro Pubblicato da: Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Popolo in festa. Le Feste dell'Unità  nel Riminese 1951-2007

Paolo Zaghini, Gianluca Calbucci, Walter Moretti (a cura di) Rimini, La Pieve Poligrafica Editore, 2013. Pagine: 32 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

L'artigiano della pace. Dante Cruicchi nel Novecento

(a cura di) Carlo De Maria
La vita e le esperienze di Dante Cruicchi (1921-2011) costituiscono un osservatorio privilegiato e un punto di vista di grande interesse sulla storia del Novecento europeo e non solo. Egli vive l'esilio antifascista in Francia, è arruolato nelle truppe italiane di stanza nei Balcani, è internato militare dopo l'8 settembre 1943, nel dopoguerra si impegna in politica tra i comunisti italiani. Un'articolazione di saggi ne illustrano l'esistenza.
Bologna, Clueb, 2013. Pagine: 214 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna "Luciano Bergonzini"
copertina del volume

LIALA. Una protagonista dell'editoria rosa tra romanzi e stampa periodica

Luisa Finocchi e Ada Gigli Marchetti (a cura di) Milano, FrancoAngeli, 2013. Pagine: 206. Prezzo: 26 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Memorie di guerra e di persecuzione.Tre generazioni a confronto

Marta Baiardi
In occasione del Giorno della Memoria, il Consiglio regionale accoglie nell'Edizioni dell'Assemblea questo nuovo volume di scritti di memoria, curato da Marta Baiardi per l'Istituto Storico della Resistenza in Toscana. Vengono quì pubblicate le testimonanze di tre donne di una stessa famiglia ebraica fiorentina -i Supino-Benaim- appartenenti per scelta e per tradizioni familiari all'antifascismo dei fratelli Rosselli, di cui i Beniam erano anche cugini
Firenze, Edizioni dell'Assemblea, 2012. Pagine: 341 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

I Bombardamenti aerei sull'Italia

Nicola Labanca
Uno dei simboli più caratteristici della guerra totale e dell’esperienza del conflitto fu la guerra aerea, e al suo interno l’esperienza del bombardamento aereo. Nella percezione e poi ancor più nella memoria, il tempo di guerra venne scandito dalla minaccia, dall’esperienza e dal subire le conseguenze dei bombardamenti aerei. I bombardamenti unificarono l’immagine che gli italiani si costruirono del tempo di guerra.
Bologna, Il Mulino, 2012. Pagine: 329 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Verso la lotta armata. La politica della violenza nella sinistra radicale degli anni Settanta

Simone Neri Serneri
Perchè la sinistra radicale degli anni Settanta considerò la violenza uno strumento d' azione determinante e sovente prioritario? perchè una mobilitazione nutrita di istanze ideali, sociali e generazionali ricche e diversificate coltivò progetti e organizzazioni dedicati alla lotta armata e al terrorismo? superando i recinti delle memorie e le genealogiche manichee, queste ricerche si interrogano sul ruolo giocato dalle culture e dalle pratiche violente nella storia della sinistra radicale ed esplorano i contenuti politici, sociali e territoriali ove maturano le scelte individuali e collettive di militarizzazione del conflitto politico. La violenza fu un campo di relazione tra soggetti, progetti e culture diversi. Ricostruirne la genesi è presupposto ineludibile per comprendere a pieno la storia della sinistra italiana e del nostro paese ben oltre i drammatici anni Settanta.
Bologna, Il Mulino, 2012. Pagine: 403 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Archivio Domizio Torrigiani

Eugenia Corbino
Archivio Domizio Torrigiani. Inventario
Siena, Betti Editrice, 2012. Pagine: 153 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Archivio del Comitato Toscano di Liberazione Nazionale

Paolo Mencarelli
Inventario fondo Comitato Toscano di Liberazione Nazionale
Firenze, Polistampa, 2012. Pagine: 103 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

"Asti e le sue Guardie. Storia della Polizia municipale dalle origini ad oggi, attraverso normative e cronache di vita quotidiana"

Valter Franco, Ezio Claudio Pia, Renato Romagnoli
Sono passati oltre 160 anni da quando il Sindaco di Asti, Pietro Aubert, decise di riunire le figure professionali dipendenti dal Comune, che si occupavano dell'osservanza della legislazione comunale, in un unico Corpo denominato Corpo delle Guardie municipali. Era il 28 febbraio 1850
Asti, Israt, 2012. Pagine: 263 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

Ceti dirigenti e governo della città di Alessandria nel lungo Risorgimento

Roberto Livraghi Modena, Almayer, 2012 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Storia dell’Ospedale dei santi Antonio e Biagio di Alessandria

Giovanni Maconi Recco, Le Mani/Isral, 2012 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

La macchina da presa della storia. Usi didattici del cinema storico

Antonella Ferraris Recco, Le Mani/Isral, 2012 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Vite nel cono d'ombra della storia

Ercole Ongaro
Il carcere di Lodi nella seconda meta� dell�ottocento e prima meta� del novecento
, 2012. Pagine: 155 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Resistenza a Genova. Momenti e figure

Guido Levi
Frutto di ricerche compiute nell’arco di un quindicennio, il volume si prefigge di mettere a fuoco alcuni momenti salienti della Resistenza genovese (la Liberazione, il salvataggio del porto, la nascita e lo sviluppo della stampa clandestina), nonché il ruolo rivestito da alcuni protagonisti di questa vicenda – gli azionisti Eros Lanfranco e Luciano Bolis, il mazziniano Giuseppe Gallo e il liberale Francesco Manzitti - facendo riferimento a un ampio ventaglio di fonti documentarie, alcune delle quali diventate consultabili solo di recente, e al dibattito storiografico in corso. Con uno sguardo lontano dalla retorica celebrativa, ma nel contempo estraneo alle polemiche politiche del cosiddetto revisionismo, l’autore rivisita una pagina storica fondamentale nella definizione dell’identità collettiva cittadina e nell’elaborazione di un’eredità morale destinata a proiettarsi nel presente.
Genova, De Ferrari, 2012. Pagine: 207 Pubblicato da: Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Il Risorgimento di Guido Gianni

Laura benedettelli, Luciana Rocchi (a cura di)
“Il Risorgimento di Guido Gianni” è la riedizione di due racconti di Guido Gianni,Talamone 1860 e Il baule di Nullo, accompagnati da contributi e rimandi storici. Tutto l’arco storico narrato da Guido Gianni è ricostruito attorno a testimonianze tratte da giornali e giornalisti dell’epoca. Non si tratta di una storia del Risorgimento, ma di un racconto fatto di cronache, un vissuto di personaggi dell’epoca, delle loro emozioni e delle loro azioni. Tra le righe emerge l’ironia e la sottigliezza di un autore, forse, non compreso fino in fondo. Sfogliare le pagine scritte da Gianni significa immergersi in una mescolanza di significati, personalità e intrecci storici, compiere un viaggio a metà tra due dei momenti più felici della memoria moderna e contemporanea, il Risorgimento italiano e la Resistenza.
Arcidosso, Effigi, 2012 Pubblicato da: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Storia della Resistenza in Valsesia a fumetti

Giorgio Perrone - Luca Perrone Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2012. Pagine: 59. Prezzo: 25 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Tenere alta la fronte. Diario e disegni di prigionia di un Ufficiale degli Alpini. 1943-1945

Silvio Mosca. A cura di Enrico Pagano e Marcello Vaudano Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2012. Pagine: 239. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

La Shoah. Frammenti di Immagini. Percorsi della Memoria 2009/2012

Liceo artistico Varallo Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2012. Pagine: 64. Prezzo: 10 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Disperso a Cefalonia. Storia di Giovanni Gardoni che non tornò dalla guerra

Marisa Gardoni Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2012. Pagine: 77. Prezzo: 12 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Walter Ceccaroni. Scritti 1948-1980

Davide Bagnaresi, Gianluca Calbucci (a cura di)
In questo volume sono raccolti tutti i principali interventi (comparsi nei giornali locali, in atti di convegni e congressi di partito) di Walter Ceccaroni. Sindaco, quasi ininterrottamente, fra gli anni 1948 e 1970, a Ceccaroni è legata una pagina importante della Rimini del secondo Novecento. A Lui viene riconosciuto un ruolo di primo piano nella rinascita e nello sviluppo del turismo locale. Durante il periodo dei suoi mandati, inoltre, venne elaborato e messo in atto un complesso Piano Regolatore, redatto dall’Arch. Giuseppe Campos Venuti, nonché numerose opere di infrastrutture finalizzate all’ammodernamento della Città. Nell’arco di questi venti anni Ceccaroni comunicò alla cittadinanza le motivazioni e la scelte della sua Giunta e del suo partito. Tali interventi e articoli, scritti in un periodo storico contraddistinto da una forte contesa politica, si pongono come una importante testimonianza del dibattito e delle fasi che portarono alla Rimini che oggi conosciamo. Finalità di questo volume è quello di fornire al lettore gli strumenti per uno studio più approfondito del dibattito politico riminese successivo alla ricostruzione. A tale fine il testo ha raccolto gli interventi di Ceccaroni in categorie tematiche quali: scritti politici, scritti inerenti alla ricostruzione, scritti inerenti alla tematica turistica e ai problemi urbanistici, appelli alla popolazione e interviste. Ogni singolo capitolo è introdotto da una premessa dei curatori, per una migliore comprensione degli scritti. A complemento della raccolta è stata inserita un’appendice degli interventi più significativi della attività di Ceccaroni Assessore Regionale al Turismo.
Rimini, Pietroneno Capitani, 2012. Pagine: 352. Prezzo: 25 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

Sfollati d'Italia a San Marino durante la Seconda Guerra Mondiale

Angelo Turchini (a cura di)
La pubblicazione comprende gli Atti del convegno organizzato, nel settembre 2011 in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, dalla Segreteria di Stato per gli Affari Esteri e dalla Segreteria di Stato per l’Istruzione e la Cultura della Repubblica di San Marino, dall’Ambasciata d’Italia nella Repubblica di San Marino, dal Dipartimento di storie e metodi per la conservazione dei beni culturali dell’Università di Bologna (sede di Ravenna), dall’Istituto storico di Rimini, con il patrocinio di numerose altre istituzioni sammarinesi ed italiane. Il volume è arricchito da un significativo apparato fotografico, proveniente dagli archivi di Giorgio Zani e di Luigi Severi, che illustra con evidenza i tragici eventi che hanno segnato gli anni del Secondo conflitto mondiale.
Cesena, Il Ponte Vecchio, 2012. Pagine: 576. Prezzo: 30 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

In ricordo di Augusto Randi. 1922-2011

Paolo Zaghini (a cura di)
Nella sezione "Indice" è consultabile l'intero libro in .pdf Questa pubblicazione è un affettuoso omaggio alla memoria di Augusto Randi voluta dall'Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Italia Contemporanea della provincia di Rimini, dall'ANPI riminese e della Fondazione Rimini Democratica per la Sinistra.
Villa Verucchio, La Pieve Poligrafica Editore, 2012. Pagine: 88 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

I segretari PCI - PDS - DS

Paolo Zaghini (a cura di)
Nella sezione "Indice" è consultabile l'intero libro in .pdf
Villa Verucchio, La Pieve Poligrafica Editore, 2012. Pagine: 32 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

Un passato che non passa. Il documentario fotografico di D'Aiutolo e Parisi

Carlo D'Adamo, William Pedrini
Nei giorni confusi che seguono la Liberazione, a Bologna il questore Romolo Trauzzi avvia le pratiche per procedere contro i funzionari responsabili di complicità nelle attività illegali della Rsi. Nei primi processi viene utilizzato come prova un prezioso documentario fotografico confezionato da Filippo D'Aiutolo e Riccardo Parisi (entrambi membri di Giustizia e libertà) che testimonia le torture a cui vennero sottoposti civili e partigiani, uccisi nelle caserme della polizia fascista, assassinati per la strada dalle Brigate nere, freddati in esecuzioni sommarie. Fotografie scioccanti e inedite, un documento storico di eccezionale importanza che è giusto e necessario recuperare in tutto il suo valore di denuncia e di ricerca della verità.
Bologna, Pendragon, 2012. Pagine: 340. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto storico Parri
copertina del volume

Giulio Alessio e la crisi dello Stato liberale

Alba Lazzaretto Padova, Cleup, 2012. Pagine: 181 Pubblicato da: Centro di Ateneo per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea
copertina del volume

Magistratura e fascismo. L'amministrazione della giustizia in Veneto 1920-1945

Giovanni Focardi Venezia, Marsilio - IVSREC, 2012. Pagine: 410 Pubblicato da: Centro di Ateneo per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea
copertina del volume

Vi saluto e sono Ciccepavele u capone

Giulio Esposito - Antonio Roberto - Vittorino Curci- Lorenzo Mannarini
La vicenda di Francesco Paolo Cazzolla, poeta popolare e leader del socialismo nocese
Bari, Favia, 2012. Pagine: 80 Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Volontari antifascisti toscani nella guerra civile spagnola

Ilaria Cansella e Francesco Cecchetti (a cura di)
Presentiamo il secondo volume della collana Isgrec-Effigi, frutto di una lunga stagione di ricerche, realizzate grazie al sostegno accordato dal Ministerio de la Presidencia della Spagna ai progetti dell’Istituto storico grossetano della Resistenza e dell’età contemporanea. Il volume si compone di saggi, che esplorano il lungo periodo dell’impegno dei volontari toscani, tra militanza antifascista in patria o nell’emigrazione, partecipazione alla guerra e vicende successive, tra campi di concentramento della Francia del sud, Resistenze, ritorni. Sono allegate al testo, in formato digitale, le schede biografiche di 408 volontari antifascisti toscani, quante allo stato attuale della ricerca è stato possibile ricostruire.
Arcidosso (GR), Effigi-ISGREC, 2012. Pagine: 214. Prezzo: 18 Euro Pubblicato da: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Dalla parte di chi resiste. Gli scritti di Gustavo Buratti per "l'impegno" (1983-2009)

Marcello Vaudano (a cura di) Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2012. Pagine: 271. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

L'identità nazionale. Storie, film e miti per raccontare l'Italia

Claudio Gaetani
Interrogarsi sul senso dell'essere italiani, a celebrazioni per il centocinquatesimo dell'Unità appena concluse, significa voler mettere in luce alcuni aspetti alla base della nostra identità nazionale che facciano comprendere la sua complessa fisionomia. Per fare ciò, gli studi qui raccolti si sono cimentati in svariati ambiti di ricerca per andarvi a rintracciare elementi di italianità che potessero aiutare a capire quale popolo, in questo velocissimo secolo e mezzo, e tenendo fede al celebre auspicio di Massimo D'Azeglio, sia stato effettivamente "fatto".
Ancona, Affinità elettive, 2012. Pagine: 180. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Macerata "Mario Morbiducci"
copertina del volume

Gianluca Zanetti dalla avvocatura al giornalismo e all'editoria

Barbara Boneschi Milano, FrancoAngeli, 2012. Pagine: 269. Prezzo: 34 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Intellettuali e librai nella Milano della Restaurazione

Marino Berengo Milano, FrancoAngeli, 2012. Pagine: 380. Prezzo: 39 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Shoah e deportazione

Enzo Collotti, Marta Baiardi
Nata in origine come semplice supporto didattico, la presente guida bibliografica comprende oltre mille e cento voci-spesso vere e proprie schede ragionate-che documentano sopratutto quanto è apparso in Italia, ad opera di autori italiani o in traduzione nella nostra lingua, sul tema della Shoah e della deportazione in generale, nel contesto della Seconda guerra mondiale. Il volume vuole essere uno strumento di informazione e di orientamento rivolto alla conoscenza del passato e un contributo al rapporto tra storia e memoria così essenziale per la trasmissione della memoria e per realizzare l'obbligo civile di non dimenticare.
Roma, Carocci editore s. p. a, 2011. Pagine: 260 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Elio Bartolozzi. La mia vita prigioniera. Memoriale di deportazione di un contadino toscano

Marta Baiardi
Un libro scritto in occasione del Giorno della Memoria. La mia vita prigioniera: memoriale di deportazione di un contadino toscano/Elio Bartolozzi; a cura di Marta Baiadi; prefazione di Enzo Collotti; saggio linguistico di Neri Binazzi.
Firenze, Edizioni dell'Assemblea, 2011. Pagine: 241 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Un antifascista europeo. Dai fuoriusciti di Parigi ai partigiani del Biellese

William Valsesia Recco, Le Mani/Isral, 2011 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Tre saggi brevi per gli studenti. Ricordare, celebrare, studiare

Mauro Bonelli Alessandria, Isral, 2011 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Memoria di pietra. Monumenti, coppi e lapidi dedicati alla memoria dei partigiani, patrioti, deportati e antifascisti caduti nel Lodigiano e altrove

Gennaro Carbone , 2011. Pagine: 262 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

La guerra di Libia 1911-1912. Echi e ripercussioni nel Lodigiano

Laura Tagliaferri , 2011. Pagine: 43 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

La nostra storia e la storia degli altri. Viaggio intorno al confine orientale

regia di Luigi Zannetti, consulenza di Luciana Rocchi
DOCUMENTARIO IN DVD. Se le frontiere sono sempre e ovunque luoghi di elezione di guerre tra stati, destinate spesso a mantenere anche dopo le paci durevoli frontiere culturali e mentali, quella con il mondo slavo balcanico è stata la più tormentata tra quelle italiane. Percorrere i luoghi della memoria del Confine orientale significa compiere un viaggio nello spazio e nel tempo, attraverso i segni degli spostamenti del cosiddetto “confine mobile”, in un territorio che è stato definito “laboratorio della storia del Novecento”. L’esperienza narrata dal documentario è il viaggio di studio di un gruppo di insegnanti, che l’ISGREC e la Regione Toscana hanno coinvolto in un lavoro di formazione Attraverso immagini di luoghi, interviste a protagonisti e storici emergono le tracce di storie individuali e della complessa vicenda del confine orientale.
, Produzione ISGREC, 2011 Pubblicato da: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Rinchiudere un sogno. Da Piacenza ai lager nazisti. il libro dei deportati politici

Antonini, Carla (a cura di)
Il volume presenta gli esiti delle ricerche condotte dall'ISREC sulla deportazione politica nel territorio piacentino. Accompagnate da saggi sulla deportazione nei Konzentrationslager e a Bolzano, oltre che da un intervento della curatrice sulla repressione antipartigiana, appaiono le schede dei deportati politici piacentini di cui è stato possibile ricostruire la storia attraverso l'analisi di fonti documentarie ed interviste indirette ai familiari.
Piacenza, Scritture, 2011. Pagine: 221. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Piacenza
copertina del volume

La nostra storia. Quarant'anni 1971-2011

Angelo Turchini e Francesca Panozzo (a cura di)
L’Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Italia Contemporanea della Provincia di Rimini nasce nel 1971. Esso aderisce alla rete nazionale degli Istituti Storici della Resistenza e dell’Italia Contemporanea. L’Istituto, che è un centro di ricerca, di studio e di documentazione sulla storia contemporanea, dotato di archivio, biblioteca ed emeroteca, è una “libera associazione di cittadini”. Essi si riconoscono per lo svolgimento delle proprie iniziative di studio e in alcuni principi generali che stanno alla base della nostra storia repubblicana: antifascismo, democrazia, valori della Resistenza e della Costituzione. Sulla base di questi principi esso ha sviluppato per 40 anni un’intensa attività di ricerca storica, di iniziative editoriali, di mostre, di formazione didattica per insegnanti e studenti, di supporto alle Istituzioni pubbliche. L’attività di ricerca storica ha spaziato dagli anni del Risorgimento a tutto il Novecento, attraverso lo studio del fascismo, del movimento antifascista e della Guerra di Liberazione, fino agli anni della ricostruzione. La conoscenza storica riminese contemporanea molto deve al lavoro compiuto dai nostri ricercatori e alle pubblicazioni da noi curate. Il rapporto con gli studenti e gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado e dell’Università è attività fondamentale del nostro Istituto.
Rimini, Panozzo Editore, 2011. Pagine: 93. Prezzo: 10 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

Una città  nel regime fascista. Padova 1922-1943

Chiara Saonara Venezia, Marsilio - IVSREC, 2011. Pagine: 469 Pubblicato da: Centro di Ateneo per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea
copertina del volume

Bari laboratorio del Meridionalismo. Economia, politica e cultura 1944-1945

Vito Antonio Leuzzi - Giulio Esposito
Antologia di Meridionalisti pugliesi
Bari, Fondazione Dioguardi, 2011. Pagine: 86 Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Socialismo e antifascismo a Gioia del Colle: Nicola Capozzi

Ermando Ottani
Un affresco delle lotte politiche a Gioia del Colle incentrate sulla figura del leader socialista Nicola Capozzi 1889-1976
Sammichele di Bari (Ba), Suma, 2011. Pagine: 312. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Puglia/Europa. Percorsi migratori 1946-1973

Vito Antonio Leuzzi - Giulio Esposito
La storia dell'emigrazione pugliese in Francia, Belgio, Svizzera, Germania, Lussemburgo dal 1946 al 1973
Bari, Edizioni dal Sud, 2011. Pagine: 244. Prezzo: 18 Euro Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Elvira Catello e la Lux tra utopia e libertà

Mario Gianfrate - Jennifer Guglielmo - Vito Antonio Leuzzi
La vicenda dell'anarchica pugliese Elvira Catello che da Locorotondo si trasferì a New York fondando una casa editrice anarchica
Bari, Edizioni dal Sud, 2011. Pagine: 158. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Studiare nella crisi. Intervista a studenti universitari negli anni del fascismo

Simone Duranti
Il volume contiene interviste a ex-studenti della Scuola Normale Superiore e della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa (all’epoca denominata Collegio “Mussolini”), dell’Università di Roma e di altri Atenei italiani, raccolte da Simone Duranti tra 1997 e 2008. A fare i conti con la memoria delle esperienze giovanili di formazione e dell’appartenenza ai Gruppi Universitari fascisti negli anni Trenta sono uomini, che hanno avuto un ruolo di rilievo, in quanto intellettuali o come protagonisti della vita politica, nei decenni dell’Italia repubblicana. Prefazione di Mariuccia Salvati. Simone Duranti è assegnista della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Tra le sue pubblicazioni più significative: “Lo spirito gregario. Storia dei GUF fra politica e propaganda (1930-1940)”, Donzelli, Roma 2008; voci del dizionario “Antisemitism. A Historical Encyclopedia of Prejudice and Persecution”, ABC-Clio, Santa Barbara (CA) 2005; con Valeria Galimi, “Le stragi nazifasciste in Toscana 1943-45. Guida bibliografica alla memoria”, Carocci, Roma 2003; saggi in “Razza e fascismo” (a cura di Enzo Collotti), Carocci, Roma 1999. Ha attualmente in corso uno studio biografico sull'economista Alfonso Desiata e la redazione di un volume sulla politica estera del fascismo italiano negli anni Trenta.
Arcidosso (GR), Effigi-ISGREC, 2011. Pagine: 189. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Eugenio Colorni e la cultura italiana fra le due guerre

Gerio Cerchiai e Giovanni Rota (a cura di) Manduria, Piero Lacaita Editore, 2011 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Biella verso l'Unità d'Italia. 1815-1856. Un'esperienza di ricerca didattica

Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2011. Pagine: 187. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Ribelli in montagna

Alessandro Orsi Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2011. Pagine: 256. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Il giornalismo italiano del Risorgimento dal 1847 all'Unità

Franco Della Peruta Milano, FrancoAngeli, 2011. Pagine: 285. Prezzo: 30 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

L'Italia allo specchio. L'"Europeo" di Arrigo Benedetti (1945-1954)

Elena Gelsomini Milano, FrancoAngeli, 2011. Pagine: 214. Prezzo: 26 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

UN MARE D'INCHIOSTRO PER UN MARE DI SANGUE

MAGDA POLI
Basandosi su un rigoroso lavorodi documentazione storiografica, Magda Poli compone una prova di teatro-verità dedicata ai tragici eventi che, tra il 1914 e il 1918, precipitarono l'umanità nell'apocalisse. Alternando la retorica incendiaria degli interventisti e la prosa aggressiva di benito mussolini, il lirismo oracolare di Gabriele D'Annunzio e gli slogan della stampa ufficiale, una drammaturgia polifonica racconta l'orrore della guerra, l'oscuro potere delle parole e il sacrificio degli ultimi della Storia.
ROMA, SANDRO TETI, 2011. Pagine: 89. Prezzo: 9 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Era solo ieri

Magda Poli
Un appassionato esempio di teatro civile che narra gli orrori della Shoah per denunciare l'odio l'intolleranza e i pregiudizi che ispirano tutti i genocidi e le persecuzioni del mondo. Magda Poli orchestra una drammaturgia corale, intrecciando moniti e testimonianze di intellettuali sopravvissuti e reduci. Tra le tante voci risuonano quelle di Bertold Brecht e Hannah Arendt, Vittorio Foa e Amos Luzzatto, Albert Einstein, Primo Levi e Simone Weil.
Roma, Sandro Teti, 2011. Pagine: 47. Prezzo: 6 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Napoleone

Magda Poli
In questa prova di teatro-inchiesta, Magda Poli mette in scena il dialogo immaginario tra un anonimo narratore e i principali protagonisti dell'età napoleonica. Alternando le testimonianze in presa diretta alle sentenze dei posteri, le voci dei soldati ai pareri di intellettuali e poeti, emerge la contradditoria figura di una leggenda chiamata Bonaparte, a debita distanza dall'agiografia e dalla denigrazione.
Roma, Sandro Teti, 2011. Pagine: 81. Prezzo: 9 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Libri buoni e a buon prezzo. Le edizioni Salani (1862-1896)

Ada Gigli Marchetti Milano, Franco Angeli, 2011. Pagine: 570. Prezzo: 45 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Un caleidoscopio di carte. Gli archivi Calamandrei di Firenze, Montepulciano, Trento e Roma

Francesca Cenni
Questo volume, curato da Francesca Cenni, raccoglie gli atti del convegno " Un caleidoscopio di carte. Gli archivi Calamandrei di Firenze, Montepulciano, Trento e Roma" svoltosi a Montepulciano il 20-21 ottobre 2009 sotto l'alto patronato del Presidente della Repubblica. Che gli archivi Calamandrei siano un vero e proprio silos per la ricerca storica è evidente dalle numerose iniziative e ricerche che da tempo sono condotte su tale ricca base documentaria. Un caleidoscopio è la brillante metafora utilizzata nel titolo del convegno per sottolineare come la richezza della documentazione ivi contenuta sia tale da produrre continui accorpamenti di temi che suscitano inedite domande e forniscono originali risposte. Ma la particolarità di questo convegno è quella di aver posto per la prima volta al centro della riflessione l'intero universo documentario Calamandrei favorendo comparazioni e integrazioni, stimolando l'attenzione nei confronti delle modalità e dei tempi attraverso i quali esso si è costituito, individuando i protagonisti e le motivazioni che hanno accompagnato la storia (la tradizione, si direbbe in termini filologici) di queste carte e che hanno contribuito a determinare la loro attuale mappa conservativa. Scritti di Andrea Becherucci, Camilla Bergamaschi, Silvia Bertolotti, Elena Biondi, Paolo Borgna, Silvia Calamandrei, Emilio Capannelli, Francesca Cenni, Carlo Azeglio Ciampi, Carlo Fantelli, Linda Giuva, Brando Mazzolai, Michela Nicastro, Carlo Nitsch, Leonardo Paggi, Matteo Polo, Angelo Tonellato, Adriano Vincenti.
Firenze, Il Ponte Editoriale, 2010. Pagine: 212 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

L’idea e la ciminiera. Riformismo, cultura e futurismo ad Alessandria

Alberto Ballerino Recco, Le Mani/Isral, 2010 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Il partigiano Fieri. Da Frassineto Po alla montagna

Graziella Gaballo Recco, Le Mani/Isral, 2010 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Identità' di carta. Una sola razza, la razza umana

Ercole Ongaro
Testo per due attori
, 2010. Pagine: 48 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Piacenza 1938-1945. Le leggi razziali

Antonini, Carla
Il volume, catalogo dell'omonima mostra, presenta i risultati delle ricerche condotte dall'ISREC sulla persecuzione razziale nel piacentino, affrontando quattro diversi temi corredati da un'ampia scelta di documentazione e da un ricco apparato iconografico: la preparazione culturale e la propaganda, le leggi razziali, l'applicazione delle leggi antiebraiche e la spoliazione dei beni. In appendice il saggio di Gabriela Zucchini "Da Piacenza ad Auschwitz. Gli ebrei del piacentino tra persecuzione e deportazione" e quello di Barbara Spazzapan "L'applicazione della legge antiebraica nelle scuole".
Piacenza, Scritture, 2010. Pagine: 271. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Piacenza
copertina del volume

Dentro la storia che il luogo ricorda. Fragheto, 7 aprile 1944

Donatella Giulietti, Lidia Gualtiero
Dentro la storia che il luogo ricorda. Fragheto 7 Aprile 1944 è un quaderno didattico frutto di un percorso di ricerca ideato e sperimentato dalle sezioni didattiche degli Istituti Storici di Pesaro e Rimini. Il testo presenta al suo interno un tracciato di attività  e strumenti di lavoro indispensabili per un’esperienza di apprendimento significativa legata alla ricerca e all’uso delle fonti. Il percorso è relativo alla ricostruzione di una strage nazifascista che si è consumata nella frazione di Fragheto (Comune di Casteldelci), una località dell'Appennino marchigiano-romagnolo nell'aprile del 1944, ma la vicenda può essere considerata un esempio di fatti analoghi che hanno riguardato paesi e città  dell’Italia occupata. Perciò è possibile generalizzarla: in tal modo la conoscenza di storia a scala locale diventa un sostegno concreto per la formazione di una conoscenza che riguarda l’Italia intera.
Rimini, Fulmino Edizioni, 2010. Pagine: 56 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

Per Liliano Faenza. I libri, la vita, l'opera di un intellettuale in provincia

Oriana Maroni (a cura di)
A due anni dalla scomparsa di Liliano Faenza, l’Istituto storico della Resistenza e della storia contemporanea di Rimini ha deciso di rendergli omaggio pubblicando due saggi inediti unitamente alle testimonianze di amici e studiosi. Un saggio è dedicato alle intraprese editoriali dei turbolenti anni della Ricostruzione e reca l’introduzione di Sergio Zavoli, testimone dall’interno, che lo ricorda, fra l’altro, quale «autorevole certificatore» degli esperimenti dei giovani intellettuali riminese, che con entusiasmo accolsero la sfida di progettare una nuova città. L’altro saggio è dedicato al dialetto riminese, la “lingua delle origini”, che riprende e approfondisce un tema che scorre in tutta la sua opera letteraria e saggistica. Lo argomenta Miro Gori nella sua introduzione al saggio. Seguono le riflessioni di amici e studiosi (Pietro Caruso, Piero Meldini, Antonio Montanari, Stefano Pivato), che insieme ne hanno scritto la biografia intellettuale. I ricordi privati dei nipoti Andrea e Francesca Faenza ripercorrono capitoli “nascosti” ma centrali della sua vita. Infine il catalogo dei suoi libri, quelli che scrisse e quelli che lesse, testimoni dei suoi passaggi interiori e compagni fedeli dell’intera esistenza. Parlare di Liliano Faenza comporta un rinvio costante a Rimini, che fu il centro della sua vita e dei suoi studi. Il Nostro fu dunque un «intellettuale di provincia», per parafrasare l’illustre e da lui amato letterato cesenate Renato Serra, ma non per questo un «intellettuale provinciale». I saggi che si pubblicano, gli scritti, le relazioni intellettuali e politiche (di cui alcune ricordate nelle lettere riprodotte), i suoi libri lo testimoniano, con la stessa efficacia con cui gli studiosi citati lo argomentano.
Rimini, Guaraldi, 2010. Pagine: 374. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

La pianura e il conflitto. Fascismo, Resistenza e ricostruzione a Castel Maggiore 1919-1946

Domenico Bruno, Enrico Cavalieri, Luca Pastore
La storia del comune di Castel Maggiore dalla fine della Grande guerra alla nascita della Repubblica italiana è la storia del conflitto fra possidenti e lavoratori, un conflitto di lunga durata in cui il fascismo si inserisce riuscendo a conquistare l'appoggio dei primi e ricambiandoli con la distruzione sistematica del tessuto sindacale e cooperativistico della pianura padana. Dopo l'8 settembre 1943, Castel Maggiore diverrà un teatro importante dello scontro tra fascisti e partigiani e un terreno sul quale si dispiegheranno i numerosi caratteri e le diverse problematiche della lotta resistenziale.
Venezia, Marsilio, 2010. Pagine: 278 Pubblicato da: Istituto storico Parri
copertina del volume

Risorgimento, Briganataggio e Questione Meridionale

Antonio Lucarelli
Antologia di scritti di Antonio Lucarelli a cura di Vito Antonio Leuzzi e Giulio Esposito
Bari, Paolomar, 2010. Pagine: 160. Prezzo: 14 Euro Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Emigrati politici pugliesi

Vito Antonio Leuzzi - Giulio Esposito - Mariolina Pansini
Storie di sovversivi e fuorusciti pugliesi nel Novecento
Bari, Edizioni dal Sud, 2010. Pagine: 286. Prezzo: 18 Euro Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Eredità di carta. Biblioteche private e circolazione libraria nella Parma farnesiana (1545-1731)

Federica Dallasta Milano , FrancoAngeli, 2010. Pagine: 411. Prezzo: 38 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Riccardo Orioles, Storie qua e là

Nuccia Guerrisi (a cura di)
I racconti di Riccardo Orioles, giornalista e narratore, leggono la realtà di frontiera e conducono il viaggiatore attraverso i viottoli della contemporaneità letta con un realismo assoluto. Orioles ricostruisce la memoria dei valori attraverso una narrazione traslata, a volte, in epoche precedenti e intersecando la specificità linguistica (scolasticamente parlando la disciplina italiana) con altre specificità: la storia, la geografia, i diritti e i doveri, la cittadinanza, l'ambiente. Una raccolta che offre la possibilità di strutturare un laboratorio di lettura a tutto campo. Il volume è corredato da schede didattiche ragionate.
Cittanova, Istituto Ugo Arcuri, 2010. Pagine: 96 Pubblicato da: Istituto "Ugo Arcuri" per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea in provincia di Reggio Calabria
copertina del volume

"Tra i costruttori dello stato democratico". Vercellesi, biellesi e valsesiani all'Assemblea costituente

Enrico Pagano (a cura di) Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2010. Pagine: 176. Prezzo: 13 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

La didattica della memoria - L'uso della fotografia come fonte storica (Saggi introduttivi di Daniela Calanca e Luciana Rocchi)

David Adacher
Nei saggi introduttivi vengono presentate riflessioni ed esperienze sull’utilizzo della fotografia in ambito storico. L’utilizzo dell’immagine come strumento per la didattica è sviluppato nella parte scritta da David Adacher : l’immagine viene analizzata in tutti i suoi aspetti (da quello materico a quello simbolico) per evidenziarne l’alto valore testimoniale e il suo ruolo centrale nella società. Numerosi esempi facilitano l’analisi delle fotografie e conducono “per mano” il lettore. Il libro è destinato in primis agli studenti, ma è utile per tutti, in quanto parla della fotografia di famiglia, depositaria delle memorie.
Castellalto (TE), EDITPRESS, 2010. Pagine: 176 Nota: Umberto Dante "Nota editoriale"; Daniela Calanca "Fotografie di famiglia" Pubblicato da: Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

La Fabbri dei Fratelli Fabbri

Carlo Carotti e Giacinto Andriani (a cura di)
Costituita a Milano nel 1947, la Fratelli Fabbri editori mostra, fin dagli esordi, caratteri di originalità che la rendono poco assimilabile alle altre grandi case editrici. Oltre a portare avanti le redazioni delle opere a dispensa, la Fabbri declina i contenuti in formati diversi per raggiungere target differenziati, ma ugualmente ricettivi alla divulgazione di qualità. Il presente volume ricostruisce il catalogo storico della Fabbri: 2700 schede bibliografiche, 93 collane, 89 opere a dispense e oltre 3300 lemmi censiti nell'indice dei nomi: un arcipelago di opere grandi e piccole che hanno dato un contributo essenziale alla modernizzazione italiana.
Milano, Franco Angeli, 2010. Pagine: 475. Prezzo: 40 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

"La prima donna d'Italia". Cristina Trivulzio di Belgioioso tra politica e giornalismo

Mariachiara Fugazza e Karoline Rorig (a cura di)
La personalità poliedrica e la vita movimentata hanno fatto di Cristina Trivulzio di Belgioioso (1808-1871) una delle figure più suggestive dell'età risorgimentale. Ma la principessa non è solo la protagonista delle vicende evocate nelle numerose biografie. Altrettanto significativa è la sua passione per la scrittura, che si tradusse in un'ampia produzione giornalistica e saggistica. Nell'intento di approfondirne i contenuti il volume ripercorre, dopo un inquadramento generale, alcuni temi chiave della sua opera: il nesso tra storiografia e politica, gli studi sul dogma cattolico e su Vico, le principali esperienze giornalistiche e il capitolo poco noto dei rapporti con la "Rivista europea", gli scritti sulle condizioni dei contadini della Bassa Lombardia e quelli sugli avvenimenti quarantotteschi. Scritti di: Gianluca Albergoni, Mariachiara Fugazza, Lucetta Levi Momigliano, Christiane Liermann, Daniela Maldini Chiarito, Marco Meriggi, Gianna Proia, Karoline Rorig, Pier Luigi Vercesi.
Milano, Franco Angeli, 2010. Pagine: 254. Prezzo: 30 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Anna Siemsen. Per una nuova Europa. Scritti dall'esilio svizzero

Francesca Lacaita
Pedagogista, pacifista, deputata socialista al Reichstadt, esule in Svizzera negli anni del nazismo, Anna Siemsen (1882-1951)scrisse di unità europea sotto l'aspetto culturale, politico, pedagogico, sociale, di genere. Dopo un'introduzione in cui l'autrice ripercorre la vicenda intellettuale e politica di Anna Siemsen, il volume contiene quattro scritti composti intorno allo scoppio del secondo conflitto mondiale, in cui si tratta della guerra imminente, di colonialismo e lotte anticoloniali, di integrazione sociale europea, di federalismo...temi tutti su cui la riflessione storico politica è ancora oggi assiduamente impegnata.
Milano, Franco Angeli, 2010. Pagine: 159. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Parole di moda. Il "Corriere delle Dame" e il lessico della moda nell'Ottocento

Giuseppe Sergio Milano, Franco Angeli, 2010. Pagine: 623. Prezzo: 50 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Arrivare da lontano. L'esodo istriano, fiumano e dalmata nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia

Enrico Miletto Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2010. Pagine: 288. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Donne senza qualità. Immagini femminili nell'Archivio storico dell'Istituto Luce

Annabella Gioia
Presenze e immagini di donne, dal fascismo agli anni del “miracolo italiano”, nei “telegiornali prima della televisione”: i cinegiornali dell’Istituto Luce (1927-1944) e della Settimana Incom (1946-1965). Diversi i climi – il regime mussoliniano prima, l’Italia democristiana della “guerra fredda” poi –, non dissimile la vocazione “pedagogica” e propagandistica né l’assoluta prevalenza del punto di vista maschile.
Milano, FrancoAngeli, 2010. Pagine: 122. Prezzo: 16 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

Conoscere il nemico. Apparati di intelligence e modelli culturali nella storia contemporanea

Paolo Ferrari e Alessandro Massignani (a cura di)
La conoscenza del nemico è il risultato di due processi, uno istituzionale e uno culturale. Il primo è rappresentato dall'attività degli apparati di intelligence che raccolgono le informazioni a scopo militare. Il secondo rimanda alle difficoltà di comprendere realtà distanti dalla propria, per l'influenza di modelli e pregiudizi, anche di tipo razzista. Il presente volume consiste in una raccolta di saggi che affrontano, per la prima volta in Italia, i temi dell'intelligence in un arco di tempo che va dall'imperalismo di fine Ottocento alla Guerra fredda, in una prospettiva mondiale nella prima parte e italiana nella seconda.
Milano, Franco Angeli, 2010. Pagine: 520. Prezzo: 45 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Francesco Scotti 1910-1973 Politica per amore

Giorgio Cosmacini - Giuseppe Scotti
Militante del partito Comunista italiano fin dai suoi esordi, condannato dal tribunale speciale fascista a cinque anni di reclusione scontati nel penitenziario di Civitavecchia, quindi espatriato a Parigi e combattente in Spagna per la Repubblica democratica, dall'8 settembre del '43 prende parte alla Resistenza come comandante "garibaldino". Dopo la liberazione è parlamentare comunista prima all'Assemblea Costituente e poi per 4 legislature alla Camera e al Senato. Intensa è la sua attività di custode della memoria partigiana, di assertore e promotore di riforme sociali, di infaticabile vessillifero della pace nel mondo. Uomo appassionato ma dotato di ironia, sereno e tollerante,ricco di affetti familiari ed amicali, ha lasciato una grande eredità morale. Il volume è stato realizzato per iniziativa dell'Istituto lombardo di storia contemporanea.
Milano, FrancoAngeli, 2010. Pagine: 293. Prezzo: 27 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

"Il filo spinato ti lacera anche la mente". Disegni del pittore Renzo Roncarolo. Catalogo della mostra

Piero Ambrosio (a cura di) Varallo, Isrsc Bi-Vc, 2010. Pagine: 120. Prezzo: 10 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Storia della Resistenza in Toscana. Volume II

Marco Palla
Benchè le vicende della lotta di Liberazione in Toscana siano state di grande rilievo, non esiste ancora oggi un'opera storiograficamente aggiornata che le passi in rassegna e le ricostruisca in modo organico e analitico. Questa storia, promossa dall'Istituto storico della Resistenza in Toscana, si prefigge di integrare i lavori ormai datati di tipo storico-memorialistico che risalgono agli anni Cinquanta e Sessanta, e intende inserire un aggiornato quadro comparato nazionale e internazionale i molteplici temi in cui tali vicende si innervano. L'opera è affidata a studiosi di sicura competenza, affiancati da giovani storici che hanno compiuto recenti ricerche innovative. In questo secondo volume si affrontano tematiche diverse: il rapporto tra Chiesa, totalitarismo, guerra e Resistenza; la guerra partigiana e la sua persecuzione al Nord, fuori della Toscana, dopo il 1944; l'eredità tragica delle stragi nazifasciste; la Resistenza toscana e la letteratura. Queste pagine si presentano perciò come un contributo, rigoroso e documentariamente fondato, per gli studiosi, per i cittadini, per tutti i lettori appassionati di storia contemporanea.
Roma, Carocci editore s. p. a, 2009. Pagine: 205 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

"Lina Borgo Guenna. Un'esperienza educativa laica"

Agnese Argenta, Graziella Gaballo, Laurana Lajolo e Luciana Ziruolo
L'esperienza educativa laica di Lina Borgo nella storia dello sviluppo industriale ed urbanistico della città di Asti.
Asti, Israt, 2009. Pagine: 335 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

"1915-1918: L'inutile massacro"

Nicoletta Fasano
Il volume è il risultato di un lavoro pluriennale di ricerca cominciato con l'informatizzazione dei dati dei caduti artigiani della prima guerra mondiale, proseguito poi con l'ideazione e l'allestimento di una mostra itinerante e con la realizzazione di numerosi percorsi didattici.
Asti, Israt, 2009. Pagine: 113 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

Un paese ricorda. Colonne di Cantalupo Ligure 2-7 febbraio 1945

Gian Luigi Pallavicini Recco, Le Mani/Isral, 2009 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

I ragazzi di Piazza Mentana. Storia senza fine di un’amicizia senza fine

Walter Colli Recco, Le Mani/Isral, 2009 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

"Tigre" per i partigiani, einbundert sechsundwanzig tausendsiebzig (n. 126.075) per i nazisti

Gennaro Carbone - Enrico Boriani , 2009. Pagine: 46 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Ettore Archinti. Un testimone coerente

Ercole Ongaro , 2009. Pagine: 19 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Luigi Credaro e la "Rivista Pedagogica". Atti del Convegno. Sondrio, 21-22 settembre 2007 e altri scritti

AAVV
Il Quaderno pubblica gli atti del convegno su Luigi Credaro e la "Rivista pedagogica", a settant'anni dalla morte dell'illustre personaggio.Le relazioni, svolte da autorevoli studiosi quali Nicola Siciliani de Cumis, Alberto Quadrio Curzio, Franco Cambi, M.Luisa Cicalese e Marco Antonio D'Arcangeli, sono arricchite da altri contributi riguardanti la storia della biblioteca intestata a Luigi Credaro e la mostra ivi allestita per l'occasione, tutto materiale utile per illustrare l'attività culturale e scientifica , nonchè l'impegno civile e politico del parlamentare e dell'uomo di governo dell'età giolittiana.
, ISSREC, 2009. Pagine: 327 Pubblicato da: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Leggi razziali in Puglia

Vito Antonio Leuzzi - Giulio Esposito - Mariolina Pansini
Le conseguenze della legge antisemita in Puglia nell'ambito della scuola, dell'Università, del giornalismo e dell'editoria.
Bari, Progedit, 2009. Pagine: 206 Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Dear America. Emigrati pugliesi tra Buffalo e Mosca. Giuseppe e Thomas Sgovio nei gulag staliniani

Vito Antonio Leuzzi - Giulio Esposito - Martin Ederer
Volume che racconta la vicenda della famiglia Sgovio, emigrata dalla Puglia in USA e di lì espulsa per l'URSS perchè comunista.
Bari, Edizioni dal Sud, 2009. Pagine: 204. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Conoscenza, innovazione&sviluppo. Un futuro possibile per il sistema-territorio della Provincia di Grosseto

Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, ISGREC, Provincia di Grosseto
Con questa ricerca, realizzata dalla Scuola Superiore Santâ��Anna di Pisa, in collaborazione con l’ISGREC e con la Provincia di Grosseto, si è voluto offrire alla comunità uno strumento di conoscenza e al tempo stesso di proposta. Partendo da un approfondimento sulle caratteristiche dello sviluppo dellâ��ultimo decennio, si è tentato di individuare nuove traiettorie su cui posizionare lâ��azione degli EE.LL e del sistema socio-economico locale, per affrontare con successo le nuove sfide della globalizzazione e cogliere positivamente i nuovi paradigmi della competitività territoriale.
Grosseto, Edizioni ISGREC, 2009. Pagine: 251 Pubblicato da: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Libri in vendita. Cataloghi librari nelle biblioteche padovane (1647-1850)

Stefania Bergamo, Marco Callegari (a cura di) Milano, FrancoAngeli, 2009. Pagine: 158. Prezzo: 18 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

6 aprile: l'inizio della storia

Emanuela Cossetti (a cura di) Castellalto (TE), EDITPRESS, 2009. Pagine: 191 Pubblicato da: Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Oltre il tempo della Shoah: le carte salvate. Spigolature di cronache imolesi, ricordi e documenti (1938-1961)

Giuliana Zanelli, Rosa Maiolani
Questo libro vuol essere un contributo alla "memoria dei giusti" nello spirito della legge nazionale n. 211/2000, che istituì il Giorno della Memoria, e della Legge Regionale Emilia Romagna 29 ottobre 2008, n. 18 "Memoria e responsabilità - Promozione e sostegno di iniziative per la memoria dei giusti". Ne costituiscono il motore principale le carte salvate da Rosa Maiolani, poste qui nella seconda sezione del lavoro. Le carte, come le persone, si salvano solo se qualcuno le sottrae alla distruzione. Quelle qui pubblicate per la prima volta sono un piccolo corpus di manoscritti, biglietti e cartoline lungo il tempo che va dalla primavera del 1945 - la stagione della Liberazione - al 1961. Rosa Maiolani le custodisce da allora nel suo archivio privato e, vincendo la riservatezza che la caratterizza, decide oggi di renderle note ad un più vasto pubblico.
Imola, Editrice La Mandragora, 2009. Pagine: 173 p. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista
copertina del volume

Sport e fascismo

Maria Canella e Sergio Giuntini (a cura di)
I contributi contenuti in questo volume, introdotto da Felice Fabrizio, offrono un ampio ventaglio di studi sul tentativo di "sportivizzazione" condotto dal regime nel Ventennio fascista (lo "sport per tutti" veicolato dall'associazionismo e dall'agonismo di vertice affidato al CONI e alle Federazioni). La prospettiva spazia dalle vicende interne alle diverse discipline (calcio, ciclismo ecc.) all'uso propagandistico dei mezzi di comunicazione di massa, dalla medicina sportiva all'olimpismo, dall'architettura al ruolo della donna.
Milano, FrancoAngeli, 2009. Prezzo: 32 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Roma durante l'occupazione nazifascista. Percorsi di ricerca

Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
Le dimensioni diverse di “Roma, città in guerra” sono già state indagate per il periodo 1940-43. I successivi nove mesi dell’occupazione nazifascista erano conosciuti quasi esclusivamente attraverso le vicende della Resistenza e dei pesanti bombardamenti inflitti alla capitale; rimanevano quindi sfuocati l’“esistenza collettiva” e il suo governo ad opera degli “occupanti”. Di quel periodo, il più drammatico della crisi bellica, questo volume - formato in gran parte da saggi di giovani ricercatori - offre uno squarcio sulla vita quotidiana, utile per rileggere le forme del dominio nazifascista e il rilievo del movimento di liberazione. Nel complesso, emerge un’immagine sfaccettata, multiforme, della città, che subisce un pauroso degrado nelle condizioni di vita (alimentazione, trasporti, sicurezza) ma continua a conservare tratti di “quasi normalità” (spettacoli, manifestazioni artistiche e sportive), in un contesto che isola la popolazione nei suoi quartieri e alimenta i sentimenti più diversi e contrastanti: assuefazioni e adattamenti, scelte coraggiose di lotta, speculazioni sulla fame, delazioni. Scritti di: Anna Balzarro, Tommaso Baris, Bruno Bonomo, Emiliana Camarda, Maddalena Carli, Fiammetta Birilli, Augusto D’Angelo, Daniela De Angelis, Stefania Ficaci, Irene Fornari, Maria Rosaria Gallerano, Lutz Klinkhammer, Eva Masini, Amedeo Osti Guerrazzi, Lidia Piccioni, Francesco Piva, Irene Ranaldi, Luca Saletti, Alessandro Sferruzza, Ornella Stellavato, Fermina Tardiola.
Milano, FrancoAngeli, 2009. Pagine: 446 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

La leva della conoscenza. Istruzione e formazione professionale in Lombardia fra Otto e Novecento

Carlo G. Lacaita (a cura di)
Il presente volume intende offrire un contributo all'approfondimento di taluni aspetti decisivi dello sviluppo delle istituzioni scolastiche milanesi e lombarde nel periodo della prima industrializzazione italiana attuatasi nei decenni postunitari. I saggi che costituiscono la prima parte del testodelineano l'evoluzione del sistema educativo lombardo; la seconda parte è costituita dal repertorio delle scuole professionali lombarde tra Otto e Novecento, una mappatura di 382 schede.
Lugano- Milano, Giampiero Casagrande editore, 2009. Pagine: 342. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Elio Chianesi. Dall'antifascismo alla Resistenza

Ivano Tognarini
Ad Elio Chianesi fu conferita alla memoria la medaglia d'oro al valor militare nella Resistenza. Attivo militare antifascista, fu condannato dal Tribunale speciale per la difesa dello Stato e rinchiuso nel carcere di Castelfranco Emilia. Riconquistata la libertà con il crollo del regime fascista, si impegnò senza riserve nella lotta contro l'occupazione nazifascista, assumendo la guida, a Firenze, dei Gap (Gruppi di azione patriottica). Fu ucciso dai nazifascisti il 13 luglio 1944. Le lettere dal carcere che si presentano in questo volume, disegnano il profilo straordinariamente umano di Chianesi ed evidenziano, nonostante il filtro della censura carceraria, i suoi principi morali ed i suoi valori di riferimento. Attraverso le cronache giornalistiche, vengono anche ricostruite le vicissitudini del processo celebrato dopo la liberazione, conclusosi con uno scandalo nulla di fatto nei confronti di chi lo aveva assassinato.
Firenze, Polistampa, 2008. Pagine: 189 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

"La guerra di Spagna: un paradigma del Novecento"

Graziella Ventimiglia (a cura di)
Un'analisi storica della guerra civile spagnola che si rivela, a oltre 70 anni di distanza, di grande attualità. Una bibliografia ed una cronologia molto dettagliate, insieme ai saggi, fanno del volume un utile strumento didattico.
Asti, Israt, 2008. Pagine: 77 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

Vittime di guerra. I caduti astigiani nella seconda guerra mondiale

Mario Renosio (a cura di)
La ricerca ricostruisce in termini qualitativi e quantitativi il prezzo pagato dal territorio e dalle popolazioni civili dell'Astigiano durante la seconda guerra mondiale
Asti, Israt , 2008. Pagine: 123 + Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

"...qui era la fabbrica più bella che c'era... La Way Assauto tra storia e memoria"

Walter Gonella
La storia della fabbrica più importante della città vista attraverso le memorie dei suoi operai.
La collocazione nel tessuto urbano della fabbrica era nota a tutti gli astigiani, perché rappresentava uno dei luoghi-simbolo della città e perché pressoché tutti conoscevano qualcuno che vi lavorava o vi aveva lavorato [...]. Lavorare alla "Waya" significava avere la certezza del posto fisso ed una retribuzione media più elevata [...] ma anche perché diventare "buluné" comportava l’acquisizione di uno status sociale comunemente riconosciuto e significava appartenere all’élite operaia ed impiegatizia cittadina…
Asti , Israt , 2008. Pagine: 293 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

Benedicta 1944 l’evento la memoria

AA.VV. Recco, Le Mani/Isral, 2008 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

La famiglia economica alessandrina

Guido Barberis Recco, Le Mani/Isral, 2008 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

I Luoghi, la Storia, la Memoria

Luciana Ziruolo (a cura di) Recco, Le Mani/Isral, 2008 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Aria di Libertà. Storia di un partigiano bambino

Federico Fornaro Recco, Le Mani/Isral, 2008 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Diario della mia vita marinara

Gaetano Pacchiarini Emilio Bottale
Il diario che il lodigiano Gaetano Pacchiarini (1917-1998) scrisse per comunicare la memoria dei quasi nove anni di vita prima in Marina e poi come internato militare in Germania ci fa conoscere un uomo semplice, dotato di una umanità straordinaria, capace di suscitare attorno a sé simpatia e calore umano, desideroso di cogliere sempre gli aspetti positivi della realtà, mai rassegnato agli eventi e mai disposto ad abdicare alla propria umanità. La sua formazione era avvenuta nell'ambito di una famiglia lavoratrice residente nel contesto abitativo solidale delle Case Operaie di corso Mazzini; ma aveva grandemente inciso su di lui anche la frequenza dell'Oratorio di viale Rimembranze di don Luigi Savarè il don Bosco di Lodi, che condivideva con i suoi giovani oratoriani, tutti di modesta condizione sociale, il pane, il gioco, i momenti di preghiera. Chi ha conosciuto Gaetano lo ricorda come una figura che subito si distingueva, per il suo buon umore, ma soprattutto per la disponibilità a mettersi a servizio dei vicini in ogni circostanza, dando espressione alle sue molteplici abilità manuali. Dopo la guerra aveva lavorato presso la società di distribuzione di energia elettrica Esticino, inglobata dall'Enel a metà anni Sessanta. Amava anche scrivere poesie, nelle quali rievocava sia la vita di sacrificio delle classi più umili, sostenuta però da forti vincoli di solidarietà, sia la loro aspirazione a una vita di pace e di serenità. La sua produzione diaristica e poetica, senza pretese letterarie, ci consegna un messaggio sempre attuale: sentire la vita come un dono da condividere generosamente, come un tempo da impiegare per la crescita umana di tutti.
, 2008. Pagine: 153 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Diario della mia prigionia in Germania

Gian Paolo De Paoli Ercole Ongaro Gianluca Riccadonna , 2008. Pagine: 157 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Resistenza Chignolo Po 1943-1945

Gianni Beccali Ercole Ongaro , 2008. Pagine: 126 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Dizionario della Resistenza in Liguria. Protagonisti, luoghi, eventi, organismi, formazioni

Paolo Battifora, Franco Gimelli (a cura di)
"Promosso [...] dall’Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea, il Dizionario della Resistenza in Liguria viene a colmare un vuoto bibliografico, ponendosi come punto di riferimento per la comunità degli studiosi e il più ampio pubblico dei lettori. Strutturato secondo un lemmario alfabetico di oltre 750 voci [...], lungi dal proporsi come mera sequela di nomi, luoghi, sigle [...], il presente dizionario si pone quale agevole strumento di consultazione, fornendo basilari e spesso inedite informazioni sull’universo resistenziale ligure [...]. Realizzato da un’equipe di storici e ricercatori facenti capo all’Ilsrec, il lavoro è il risultato, anzitutto, di una minuziosa ricerca condotta nei fondi archivistici, dotati di oltre 250mila documenti, conservati presso la sede dell’istituto, e di una accurata comparazione con i dati reperiti nei volumi a stampa. Operazione tutt’altro che agevole, data la mole dei documenti e una pubblicistica, a carattere spesso memorialistico, dalla relativa attendibilità".
Genova, De Ferrari, 2008. Pagine: 394 Pubblicato da: Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Oltre la linea del fronte. Ferruccio Trombetti e la missione alleata "Appomatox"

Marco Minardi
Il volume ci permette di conoscere la storia di Ferruccio Trombetti e della missione alleata "Appomatox", operante nell'appennino modenese nei mesi finali della seconda guerra mondiale. La particolarità di questa missione risiede nel fatto che fu concordata tra i servizi segreti americani (OSS) e il Partito comunista italiano.
Venezia, Marsilio, 2008. Pagine: 201 Pubblicato da: Istituto storico Parri
copertina del volume

Il fascicolo 663. Un processo atteso per sessant'anni.

Luca Pastore
La Resistenza a Castelfranco Emilia, l'eccidio nazifascista del dicembre 1944 e le carte occultate nelll'armadio della vergogna.
Castelfranco Emilia (Mo), Anpi Castelfranco Emilia, 2008. Pagine: 147 Pubblicato da: Istituto storico Parri
copertina del volume

Tra Puglia e Albania - Midis Shqiperise e Puglia 1907-1948

Giulio Esposito - Vito Antonio Leuzzi - Nevila Nika
Relazioni politiche e culturali tra Puglia e Albania (1907-1948). Libro catalogo della mostra omonima con saggi di Giulio Esposito e Vito Antonio Leuzzi
Bari, Edizioni dal Sud, 2008. Pagine: 80. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Puglia e Albania nel Novecento

Giulio Esposito - Vito Antonio Leuzzi - Nevila Nika
Il ruolo della Puglia nella travagliata storia dello Stato albanese dal 1913 al 1945
Nardò (Le), Besa, 2008. Pagine: 296. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

In Cammino per la Libertà

Vito Antonio Leuzzi - Giulio Esposito
Luoghi della memoria in Puglia (1943-1956)
Bari, Edizioni dal Sud, 2008. Pagine: 176. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

ALCUNI RACCONTI DELLA MIA VITA. COME HO FATTO IL PARTIGIANO. LE MEMORIE DI ADAMO MUZZI

Laura Benedettelli, Martina Giovannini (a cura di)
La pubblicazione, che segue la ricerca curata dall'ISGREC, è un piccolo libro di Memorie sulla partecipazione dell'autore, Adamo Muzzi, alla lotta partigiana combattuta con la brigata "Antonio Gramsci". La vicenda personale dell'autore permette di ricostruisce in maniera significativa un momento di Storia locale. Nella loro struttura le Memorie presentano un'impostazione interessante: in parte si presentano come riflessione ad alta voce sulle radici della ribellione, che fu propria dell'autore e comune a molti altri giovani del luogo, in parte come descrizione abbastanza precisa dello svolgersi degli eventi e del susseguirsi delle azioni partigiane nel territorio roccastradino.
Arcidosso (GR), Effigi, 2008 Pubblicato da: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Sulla riva opposta

Francesco Chioccon
Francesco Chioccon è stato Presidente dell’ISGREC fin dalla sua costituzione. La riedizione del suo Sulla riva opposta onora l’impegno assunto al momento della sua scomparsa, ma è molto più che una commemorazione. Proporre la rilettura di quelle pagine, intense per significato civile e qualità culturale, è oggi un buon modo per rappresentare in una felice sintesi le speranze del tempo della narrazione (il 1944), la passione civile di quanti allora si opposero consapevolmente alla negazione della libertà e della pace, ma insieme la complessità di temi morali tutt’ora così forti da agitare molte coscienze. Non hanno perduto senso il rifiuto delle pratiche della violenza, inscritta nelle ideologie che l’antifascismo contrastava, ma anche le ansie e gli scrupoli di fronte a quella che gli apparve e ci appare una violenza non gratuita e “giusta”. E non sono inattuali la ricerca di “una via di riscatto della politica” e la tensione morale necessaria a non cedere a fanatismi di ogni specie. Osservatore attento e partecipe del suo tempo in ogni fase della vita, in questo e in altri scritti ha espresso sentimenti e concetti con cui vale ancora la pena cercare un confronto.
Viterbo, Vecchiarelli, 2008 Pubblicato da: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

PROFESSIONE FOTOGRAFI. L'ARCHIVIO DEI FRATELLI GORI

Matteo Baragli
Quel che si è scelto di rendere pubblico con questo piccolo libro e la digitalizzazione di poche immagini non è che un limitatissimo assaggio di quel che potrà emergere da una piena valorizzazione dell’Archivio Gori, fotografi a Grosseto per più di mezzo secolo. E tuttavia, anche il primo ingresso tra negativi e positivi, carte e oggetti, che è all’origine di questo lavoro, è bastato a comprendere la ricchezza da un lato, dall’altro la singolarità di questo fondo archivistico. E a rafforzare il convincimento da cui si è partiti: quel che ha prodotto e ci resta della lunga attività dello studio fotografico è uno dei beni culturali contemporanei di questa città e del territorio. Il fine è dimostrarlo, andando oltre l’uso che nel tempo è stato fatto di immagini, attraverso qualche pubblicazione e la digitalizzazione di quasi 2500 foto, realizzata oltre dieci anni or sono grazie alla collaborazione tra la famiglia Gori e il Comune di Grosseto, visibili in rete nel sito web della Biblioteca Chelliana – un campione minimo rispetto al numero di scatti conservati. Il passo successivo, rispetto a queste prime, parziali forme di emersione, richiede che si cominci a trattare l’archivio Gori come un giacimento che ha bisogno, per essere compreso, di essere analizzato nella sua interezza. La complessità che rivela richiederà sguardi diversi, l’occhio dell’esperto di fotografi a e quello dello storico, per contestualizzare e inscrivere sia nella storia della fotografi a che in quella della società, e con un esito che non rimarrà solo quale contributo alla cultura locale. Quel che scrive nelle pagine che seguono Matteo Baragli già ne restituisce la singolarità, mentre ne mostra il valore paradigmatico.
Grosseto, Edizioni ISGREC, 2008 Pubblicato da: Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Una vita tra i libri. Bartolomeo Gamba

Giampiero Berti, Giuliana Ericani, Mario Infelise (a cura di) Milano, FrancoAngeli, 2008. Pagine: 234. Prezzo: 22 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

I libri da risma. Catalogo delle edizioni Remondini a larga diffusione

Laura Carnelos Milano, FrancoAngeli, 2008. Pagine: 247. Prezzo: 21 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Abruzzo Contemporaneo 32-33/2008

aa.vv. Castellalto (TE), EDITPRESS, 2008. Pagine: 227 Pubblicato da: Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

1915-18 Imolesi nella Grande Guerra. Appunti per un capitolo di storia locale

a cura di Giuliana Zanelli
(...) Con le ricerche che pubblichiamo si è cercato di spostare lo sguardo dal monumento alle singole persone che vissero l'esperienza della guerra. L'intento è di ridare "vita e senso al loro sacrificio" provando a costruire un altro monumento sostanziato dalla memoria e dalle testimonianze su questi Caduti: tra loro alcuni accettarono le ragioni della guerra e se ne esaltarono, altri la bestemmiarono e ne ebbero paura, altri semplicemente vi si rassegnarono. Riteniamo che conoscere le diverse motivazioni e i sentimenti di partecipazione alla Grande Guerra, come a tutte le guerre, sia particolarmente importante proprio oggi che viviamo quotidianamente sempre nuovi e preoccupanti momenti di conflitto. In questo modo si può costruire un "altro" monumento che possa fare capire quanto la tolleranza e la pace siano valori irrinunciabili. Gianfranco Pareschi
Imola, Editrice La Mandragora, 2008. Pagine: 186. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista
copertina del volume

L'editoria napoletana dell'Ottocento. Produzione circolazione consumo

Vincenzo Trombetta Milano, Franco Angeli, 2008. Pagine: 250 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Il collegio degli ingegneri e architetti di Milano. Gli archivi e la storia

Giorgio Bigatti e Maria Canella (a cura di)
La raccolta di saggi prende in esame le vicende istituzionali del Collegio e l'evoluzione della professione dal XVI secolo ai primi del Novecento, prendendo spunto dal riordino dell'Archivio della Fondazione Collegio degli ingegneri e architetti di Milano, depositato presso la Fondazione Isec di Sesto San Giovanni.
Milano, FrancoAngeli, 2008. Pagine: 220 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Fogli volanti toscani. Catalogo delle pubblicazioni della Biblioteca di storia moderna e contemporanea di Roma (1814-1849)

Sandra Mori Milano, FrancoAngeli, 2008 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Mondadori. Catalogo storico dei libri per la scuola (1910-1945)

Elisa Rebellato, a cura di Milano, FrancoAngeli, 2008 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Lo scontro a fuoco di Varallo del 2 dicembre 1943

Enzo Barbano Varallo (Vc), Isrsc Bi-Vc, 2008. Pagine: 96. Prezzo: 8 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Il nostro Sessantotto. 1968-1973. I movimenti studenteschi e operai in Valsesia e Valsessera

Alessandro Orsi Varallo (Vc), Isrsc Bi-Vc, 2008. Pagine: 240. Prezzo: 12 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Milano e l'Esposizione internazionale del 1906. La rappresentazione della modernità

Patrizia Audenino, Maria Luisa Betri, Ada Gigli Marchetti, Carlo G. Lacaita (a cura di)
Quando Milano venne incaricata di organizzare la prima Esposizione internazionale nel 1906 era una città in piena trasformazione, collegata all'area più moderna dell'Europa e all'avanguardia nello sviluppo industriale. I saggi raccolti in questo volume approfondiscono le più recenti ricerche sulle innovazioni industriali, le strategie di comunicazione, la partecipazione della cultura e dei diversi ceti sociali all'evento.
Milano, FrancoAngeli, 2008. Pagine: 186. Prezzo: 19 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Le edizioni Vallecchi. Catalogo 1919-1947

Luca Brogioni Milano, FrancoAngeli, 2008. Pagine: 334. Prezzo: 26 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

1948: l'anno della Costituzione. Immagini dei Fotocronisti Baita

Laura Manione - Piero Ambrosio (a cura di) Vercelli, Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita, 2008. Pagine: 84. Prezzo: 10 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Chabod e l'idea di Europa. Kit didattico (CD-ROM con saggio guida)

Dallou A. Aosta, Le Château Edizioni, 2008 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

I seicento giorni della diocesi di Aosta

Celi A. Aosta, Le Château Edizioni, 2008. Pagine: 235 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Vescovi clero e seminari nella diocesi di Aosta

Omezzoli T. Aosta, Le Château Edizioni, 2008. Pagine: 382 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Willi Graf - con la Rosa Bianca contro Hitler

Paola Rosà La Spezia, Il Margine, 2008 Pubblicato da: Istituto spezzino per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea "Pietro M. Beghi"
copertina del volume

Nicola Gallerano e la storia contemporanea

Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
La figura di Nicola Gallerano è altamente rappresentativa di una generazione che, attraverso lo studio della storia contemporanea, dentro e fuori l’università, intese anche impostare il terreno per un rinnovamento civile del paese. Così le battaglie per l’apertura della disciplina alla storia sociale, alla storia delle donne, alla metodologia comparata, all’uso di nuove fonti si riflettono nella produzione dello storico, ma anche in una vita intensamente spesa a intrecciare rapporti interdisciplinari, a sostenere nuove forme associative, a rinnovare gli istituti esistenti, a favorire collegamenti tra scuola e università, tra “centro” e “periferia”, tra didattica e storia. Per ricordare Nicola Gallerano a dieci anni dalla sua scomparsa l’Irsifar, in un convegno nel giugno 2006, ha proposto una riflessione sulla storia contemporanea in Italia e sul contributo da lui offerto alla lettura-interpretazione del passato recente. Questo volume ne ospita i contributi. Scritti di: Michele Battini-Guido Crainz-Marcello Flores-Goffredo Fofi-Luigi Canapini-Umberto Gentiloni-Gabriella Gribaudi-Renato Moro-Antonio Parisella-Tamar Pitch-Giovanna Procacci-Gabriele Ranzato-Giorgio Rochat-Mariuccia Salvati
Milano, Franco Angeli, 2008. Pagine: 154 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

Nel silenzio

Franco Rabino
Con le sue fotografie Rabino ha compiuto un viaggio nel silenzio e nella memoria della storia ebraica astigiana, dove a parlare sono i luoghi, le pietre, le atmosfere, la natura, le luci e le ombre: dal silenzio lentamente qualcosa affiora. E si fa memoria. L'assenza è come il silenzio. Per l'investigatore di emozioni l'assenza è più forte della presenza, il silenzio più forte del rumore.
Asti, Israt , 2007 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

Razzismo, antisemitismo, negazionismo

Giovanna D'Amico (a cura di)
Un agile strumento per capire i razzismi di ieri, le rimozioni della nostra storia e le discriminazioni del nostro presente.
Asti, Israt, 2007. Pagine: 79 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

Carlo Francovich

Mirco Bianchi
La schiettezza e la franchezza di Carlo Francovich, il suo grande rispetto del mestiere di storico, la sicura consapevolezza della responsabilità che comporta l'uso pubblico della storia, tanto più se riguarda eventi cruciali come l'antifascismo e la Resistenza, facevano parte integrante del suo carattere di uomo e di studioso. Le stesse caratteristiche si ritrovano in questa raccolta di scritti sull'antifascismo e sulla Resistenza, anche in quelli più strettamente legati al ruolo di Direttore e poi di Presidente dell'Istituto Storico della Resistenza in Toscana.
Firenze, Polistampa, 2007. Pagine: 230 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Una Famiglia nella lotta. Carlo, Nello, Amelia e Marion Rosselli: dalle carte dell'archivio dell'Istituto Storico della Resistenza in Toscana

Paolo Bagnoli
" Il nostro antifascismo implica una fede positiva, la contrapposizione di un mondo nuovo al mondo che ha generato il fascismo. Questa nostra fede, questo nostro mondo si chiamano libertà, socialismo, repubblica, dignità e autonomia della persona e di tutti i gruppi umani spontaneamente formati, emancipazione del lavoro e del pensiero della servitù capitalistica, nuovo Umanesimo" Carlo Rosselli
Firenze, Polistampa, 2007. Pagine: 147 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Giorgio Spini. Lo Storico e la politica: scritti giornalistici (1945-1961)

Mirco Bianchi
Giorgio Spini (1916-2006) è ua delle figure intellettuali eminenti del Novecento italiano. Storico dell'età moderna, della Riforma e della storia del nord America, è un autore tra i più conosciuti all'estero ove i suoi libri sono stati e continuano ad essere tradotti. Antifascista, militante del Partito d' Azione, ha preso parte alla Guerra di liberazione nazionale come ufficiale aggregato alla VIII armata inglese ed ha partecipato alla battaglia per la liberazione d Firenze. Attivo militante politico nell'area prima azionista poi socialista, dopo la guerra ha svolto, in parallelo alla professione di storico, un'intensa attività pubblicistica. In questo volume vengono ora riproposti gli articoli che, tra il 1945 ed il 1961, Giorgio Spini è venuto pubblicando su tre testate storiche della sinistra democratica espressione della cultura azionista e socialista. "Non Mollare", "Nuova Repubblica", ed "Il Ponte".
Firenze, Polistampa, 2007. Pagine: 317 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Fondo Fernando Schiavetti

Daniela Murgia
Il fondo Sciavetti consta di 56 buste o scatole, contenenti un totale di 123 fascicoli e migliaia di documenti, e comprende inoltre altre 53 scatole contenenti più di 4000 pezzi, di cui 2176 volumi appartenenti alla biblioteca personale di Fernando Schiavetti ad Antignano (Livorno). Tutto questo materiale è giunto all' Istituto Storico della Resistenza in Toscana in tempi diversi. Il nucleo originario dell'archivio è costituito dalle prime 50 buste, acquisite dall'Istituto nel 1981, che sono state corredate di un inventario dattiloscritto negli anni immediatamente successivi, ad opera di Francesco Martelli, dell'Archivio di Stato di Firenze. A queste si sono aggiunte nel 1996 altre 6 buste, che costituiscono una vera e propria appendice documentaria, in cui i fascicoli, pur parzialmente assemblati e titolati dallo stesso Schiavetti, mantengono un carattere eterogeneo per quanto concerne le tipologie documentarie, mentre presentano una certa omogeneità per quanto riguarda l'arco cronologico coperto (la maggior parte dei documenti risale agli anni'60). Il presente inventario è frutto dell'unione del preesistente repertorio del Martelli, corretto e integrato in base a una nuova verifica della documentazione, e dell'inventario relativo all'appendice documentaria, redatto nel 2004. Il risultato è uno nuovo, unico repertorio, uno strumento descritto omogeneo e completo. Alla documentazione archivistica, si aggiunge, come è stato detto, il nucleo di libri e riviste che costituiscono la biblioteca di Schiavetti. Questo materiale, frutto di una donazione da parte di Annarella Schiavetti Rotter, è giunto all'Istituto nel 1996. E' dotato di un inventario, redatto da Alberto Di Vecchio e si trova ordinato e conservato nella biblioteca dell'Istituto nel Palazzo Medici- Riccardi. Il fondo librario di Schiavetti ci dà un'idea degli interessi culturali e più strettamente letterari di Fernando Schiavetti aggiungendo ulteriore luce alla personalità di un importante protagonista dell'antifascismo e della vita politica italiana.
Firenze, Polistampa, 2007. Pagine: 408 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Moncestino e dintorni: 1940- 1946. Storia e memorie

Maria Teresa POZZO, Marilena VITTONE (a cura di) Recco, Le Mani/Isral, 2007 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Da Acqui alla Ruhr. Lettere di un “camerata del lavoro” e della sua compagna: 1940-1943

Luciana Ziruolo Recco, Le Mani/Isral, 2007 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Libro d’onore della Resistenza. Partigiani, Patrioti e Benemeriti di Alessandria

Cesare Manganelli (a cura di) Alessandria, Falsopiano, 2007 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Odio gli indifferenti

Ivo Bata' - Francesco Cattaneo - Gennaro Carbone
Testo per lettura scenica da scritti di Antonio Gramsci
, 2007. Pagine: 14 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Breve racconto della mia vita in prigionia (con parole povere)

Francesco Defferara Emilio Bottale
Francesco Defferara, breve racconto della sua prigionia dopo l’8 settembre 1943, ci fa conoscere le condizioni in cui ha vissuto il periodo da internato militare in Germania. Condizioni non esasperatamente difficili, seppure segnate spesso dalla fame per cui il problema della ricerca di cibo fu un assillo costante. Il diario ha un prologo inconsueto, perchè descrive anche le settimane che hanno preceduto lÃ�¢ï¿½ï¿½annuncio dellÃ�¢ï¿½ï¿½armistizio: infatti ha inizio in Grecia il 15 agosto 1943, quando gli viene ordinato di trasferirsi da Smyrtula a Missolungi, e fornisce un vivace quadro dei rapporti dei nostri militari con la popolazione greca.??



Francesco, classe 1914, appartiene a una numerosa famiglia di Caselle Lurani, paese



dove ha trascorso tutta la sua vita, ad eccezione appunto dei sei anni che il servizio militare, prima in Abissinia poi in Grecia, e la prigionia in Germania gli hanno imposto lontano da casa e dai suoi famigliari.



Di professione ha fatto il falegname, continuando il lavoro che era stato anche di suo



padre Rodolfo.



Il testo ������¨ corredato da una ricca documentazione iconografica, di cui ������¨ particolarmente interessante quella relativa al periodo di vita militare in Abissinia e in Grecia.



Emilio Bottale, docente nella scuola primaria a Lodi, dopo aver curato con perizia la pubblicazione del diario di Gaetano Pacchiarini (Quaderni Ilsreco n. 21), d������  un ulteriore prova di professionalit������  e rigore nel valorizzare il testo di Defferara facendone percepire l�¢ï¿½ï¿½importanza nel contesto delle te!stimonianze sulla prigionia degli internati militari italiani.
, 2007. Pagine: 116 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Diario della prigionia - Un "internato militare" lodigiano nei lager tedeschi

Rinaldo Maraschi Ercole Ongaro
Un fiero cattolico, militante della Azione Cattolica, che attinse ai valori della fede, della educazione religiosa, degli affetti familiari e della amicizia la forza per resistere nella dura prova della guerra e della deportazione in Germania: questo e lo identikit di Rinaldo Maraschi che emerge dal suo diario di prigionia in un lager tedesco. Nel contesto della deportazione possiamo considerare la esperienza di Rinaldo Maraschi non tra quelle terribilmente drammatiche, nonostante la fatica del lavoro coatto, il pericolo dei bombardamenti, i disagi della fame e del freddo. La sua narrazione ha il pregio della immediatezza nel comunicare la concretezza del vivere quotidiano in anni tragici della nostra storia. La esperienza degli internati militari italiani e iscritta nella vasta gamma delle forme della Resistenza italiana per quel No di massa che essi seppero pronunciare davanti alla lusinghiera offerta di servire nel nascente esercito della Repubblica fascista di Salo. Tutta la vita nel lager fu una forma di resistenza, perche le prevaricazioni dei guardiani, le umiliazioni, le restrizioni vessatorie erano quotidiane. Ma dentro il vortice di una storia cosi tragica Rinaldo si lascio sempre ispirare dalla propria coscienza di uomo e di cristiano.
, 2007. Pagine: 157 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Costituzione e domande di cittadinanza. Atti del corso di formazione ISREC-CIDIS. Laboratori didattici

ISREC-CIDIS
Nella ricorrenza dei sessant'anni della Repubblica italiana, ISREC e CIDIS (Centro di informazione e documentazione per l'innovazione scolastica e formativa) hanno promosso un corso di formazione sulla Costituzione italiana. Questa pubblicazione raccoglie i risultati di questo lavoro, fornendo agli insegnanti uno strumento didattico che permetta loro di approfondire alcuni contenuti civicamente significativi.
Piacenza, Scritture, 2007. Pagine: 157. Prezzo: 12 Euro Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Piacenza
copertina del volume

L'età della speranza. Milano dalla ricostruzione al boom

Ada Gigli Marchetti (a cura di) Milano, Skira editore, 2007. Pagine: 143 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

"Il Giorno". Cinquant'anni di un quotidiano anticonformista

Ada Gigli Marchetti (a cura di)
All'uscita del suo primo numero, il 21 aprile 1956, "Il Giorno" rappresentò un'importante novità nel panorama della stampa italiana, e fu salutato da un immediato successo di pubblico, consolidatosi poi nel tempo. Sulle ragioni di questo successo editoriale, e della successiva crisi, si interroga il presente volume che si propone, a cinquant'anni dalla nascita, come un bilancio complessivo delle vicende e dell'attività del quotidiano.
Milano, Franco Angeli, 2007 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

1947: l'anno della Costituente. Immagini dei Fotocronisti Baita

Laura Manione - Piero Ambrosio (a cura di) Vercelli, Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita, 2007. Pagine: 72. Prezzo: 10 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

"Oggi ricomincia la vita". Il ritorno dalla Germania degli ex internati militari

Piero Ambrosio (a cura di) Varallo (Vc); Vercelli, Isrsc Bi-Vc; Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita, 2007. Pagine: 84. Prezzo: 10 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Corrado Gex. Il vit clair. Il vit loin

Presa S., Perruchon J.-P. Aosta, Musumeci, 2007. Pagine: 151 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Scarpe rotte… Eppur bisogna andar

Herera M., Fragiacomo G. Aosta, Tipografia La Vallée, 2007. Pagine: 47 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

La politica tra passione e mestiere. Voci di valdostani impegnati nel Novecento

Simonetti M. P. Aosta, Le Château Edizioni, 2007. Pagine: 238 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Albo d’Oro della Resistenza valdostana. Ricordo dei partigiani morti in Valle d’Aosta nella guerra di Liberazione.

Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle D’aosta Aosta, Tipografia Pesando, 2007. Pagine: 144 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Giovanni Jaccond, Lettere dall’America. Da Gaby a Glanstosbury

Jaccond M. Aosta, Tipografia La Vallée, 2007. Pagine: 55 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

J’ai 18 ans, je ne veux pas mourir ». L’itinéraire d’une femme entre l’engagement civil et l’expérience des camps de concentration nazis.

Junod S. Aosta, Fascicolo in fotocopia, 2007 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Vento del Sud. Gli antifascisti meridionali nella guerra di Spagna

Ilaria Poerio-Vania Sapere
Il conflitto spagnolo rappresentò per l'antifascismo italiano il banco di prova per saggiare la possibilità di iniziare quella battaglia per la libertà che in Italia sembrava impossibile. Quattromila italiani aderirono al moto di solidarietà con i repubblicani spagnoli. Ad alcuni di quegli antifascisti, i meridionali, che vennero messi, con il valore delle loro storie, in attesa - con grave danno per la nostra già tormentata memoria storica - è dedicato questo lavoro che "costituisce la più ampia ricerca sugli italiani del Sud e delle isole che si schierarono al fianco dei repubblicani spagnoli sul suolo iberico" durante la guerra di Spagna. Attraverso l'utilizzo di una corposa documentazione archivistica e centinaia di lettere sequestrate dalla polizia fascista, viene fuori una storia che apre una finestra nuova e, se possibile, diretta, viva, calda del conflitto spagnolo.
Cittanova, Istituto Ugo Arcuri, 2007. Pagine: 344. Prezzo: 22 Euro Pubblicato da: Istituto "Ugo Arcuri" per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea in provincia di Reggio Calabria
copertina del volume

Un soffio di libertà

M. Biason Portogruaro, Nuova Dimensione, 2007 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

Purtroppo sul nido d'implumi il nibbio fece la sua preda: le tragiche conseguenze della notte tra l'1 e il 2 settembre 1944 nella Certosa di Farneta (Lucca) secondo varie testimonianze

Nicola Laganà Lucca, San Marco litotipo, 2007. Pagine: 386 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea in provincia di Lucca
copertina del volume

Dalla resistenza e dalla costituzione la cultura della cittadinanza

Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'eta contemporanea Sondrio, Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'eta contemporanea, 2007. Pagine: 126 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Vittime: istruzioni per l'uso: la rappresentazione della violenza collettiva nel '900: mostra realizzata nell'ambito del festivalfilosofia sull'umanita, Modena

, 2007. Pagine: 32 Pubblicato da: Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Partigiani siciliani caduti

Carmela Zangara
Ricerca della Prof.ssa Carmela Zangara sui partigiani siciliani caduti durante la Resistenza.
, 2007. Pagine: 40 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto Siciliano per la Storia dell'Italia Contemporanea "Carmelo Salanitro"
copertina del volume

...un mondo di fratelli. Giovanni Banchieri e la famiglia. Dalle lotte sociali del primo dopoguerra alla democrazia

Giorgio Banchieri e Elvira Pajetta (a cura di), introduzione di Adriana Lotto
La storia della famiglia Banchieri, dal capostipite, Giovanni, nato nel 1890, avvocato a Feltre e poi costretto dal fascismo a lasciare l'Italia per emigrare in Francia. La storia dei figli, Giuseppe, impegnato nell'antifascismo, di Claudia, che sposò Giuliano Pajetta e degli altri. La storia dei Banchieri rappresenta il momento alto di un'intera generazione rappresentato dalla Resistenza e dagli anni in cui furono gettate le basi della difficile ricostruzione italiana.
Roma, Edizioni Istituto Romano per la Storia d'Italia dal Fascismo alla Resistenza, 2007. Pagine: 200- Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

Valgrisenche. Una comunità fra guerra e pace / Une communauté entre guerre et paix.

Avi Presse (a cura di) Aosta, Tipografia Testolin, 2007 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Guerra vissuta Guerra raccontata. Perloz 1919 - 1946

PETIT-PIERRE ANNY Aosta, Tipografia La Vallée, 2007. Pagine: 143 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

I documenti d’archivio specchio della vita della Valle del Lys dal Fascismo alla Repubblica 1919 - 1946

DECANALE BERTONI LAURA Aosta, Tipografia La Vallée, 2007. Pagine: 95 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

I Sentieri della Libertà / Les Chemins de la Liberté ( 5 mappe)

Progetto INTERREG III A Alcotra Italia-Francia «La Memoria delle Alpi / La Mémoire des Alpes» Aosta, Le Château Edizioni, 2007 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Nel cuore dell'emergenza. 1907-2007 storie imolesi di accoglienza ai bambini

Giuliana Zanelli in collaborazione con Arena Ricchi
Bisogna dichiararlo subito onestamente e non avere paura delle parole: questa è una storia parziale. E sotto diversi punti di vista. Parziale, perchè si occupa di un aspetto particoalre della storia di Imola: l'accoglienza che in situazioni di emergenza venne organizzata nei confronti di gruppi di bambini provenienti da altri luoghi, da altri paesi. Il punto di vista è strettamente locale: "qui", "da noi", cioè la comunità in cui viviamo. Parziale, perchè restringe il campo al secolo XX, che di situazioni critiche ne ha create più d'una nella nostra civilissima Europa, per non dire degli altri continenti. Gli episodi di accoglienza che sono stati ricostruiti furono promossi o fortemente sostenuti fino alla metà del Novecento da organizzazioni e partiti del "movimento operaio" o ad esso collegati, dunque anche sotto questo punto di vista quel che raccontiamo potrebbe sembrare parziale. Ma l'indagine in più di un caso ha mostrato che nelle iniziative per i bambini confluirono esponenti di correnti politiche o di associazioni diverse. Non parziale, certamente, lo spirito che ha animato la ricerca. Arena Ricchi - Giuliana Zanelli
Imola, Editrice La Mandragora, 2007. Pagine: 142 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista
copertina del volume

Imola 14 aprile 1945. Riflessioni sulla Resistenza

Natale Tampieri
Agli interessati alla storia della nostra città desidererei far pervenire, se lo riterranno opportuno, la mia voce, il mio pensiero, senza presunzione, ma semplicemente per essere stato un testimone diretto, protagonista, convinto di aver sempre agito con lealtà e di aver sempre riferito con obiettività e coerenza gli episodi accaduti.(...)Ritengo che la memoria si debba riferire al vissuto, all'attività realmente svolta, alle idee sostenute, alle testimonianze dirette ricevute e non debba subire la tendenza dell'invenzione delle tradizioni.(...)Penso che anche coloro che ci avversarono abbiano compreso il grande valore del vivere secondo le regole della democrazia. Il tempo ci impone riflessioni e comportamenti diversi, diamo voce alla ragione, al buon senso, al senso civico.
Imola, Bacchilega Editore, 2007. Pagine: 160. Prezzo: 18 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista
copertina del volume

Il costo della libertà. Memorie di un partigiano combattente, superstite del Campo di Sterminio di Mauthausen e Gusen II.

Nunzio Di Francesco
Il "Costo della libertà" è il racconto dell'odissea di Nunzio Di Francesco, contadino etneo che prestava servizio militare in Piemonte e che dopo l'otto settembre '43 si unisce alle Brigate Garibaldi. Catturato nel '44, Nunzio è deportato nel Campo di Sterminio di Mauthausen. La testimonianza di Nunzio è interessante poiché la sua esperienza è stata rielaborata e socializzata in Sicilia, luogo che non ha conosciuto l'aggressione nazifascista.
Acireale - Roma, Bonanno Editore, 2007. Pagine: 150 Pubblicato da: Istituto Siciliano per la Storia dell'Italia Contemporanea "Carmelo Salanitro"
copertina del volume

Propaganda e ordini di stampa. Da Badoglio alla Repubblica sociale italiana

Roman H. Rainero Mialno, FrancoAngeli, 2007. Pagine: 308. Prezzo: 22 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Arti tecnologia progetto. Le esposizioni d'industria in Italia prima dell'Unità

Giorgio Bigatti, Sergio Onger Milano, FrancoAngeli, 2007. Pagine: 300. Prezzo: 22 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Immagini dall'America. Mass media e modelli femminili nell'Italia del secondo dopoguerra 1945-1960

Silvia Cassamagnaghi
Negli anni Cinquanta l'America come modello culturale e politico, come esportatrice di merci e di immagini "invase" letteralmente l'Italia. Da quel momento gli Stati Uniti divennero un riferimento costante che influenzava sempre più in profondità la vita di tutta la popolazione e di quella femminile in particolare. Con la presente ricerca, condotta soprattutto sui mezzi di comunicazione più popolari, come la stampa a rotocalco, il cinema e la televisione, si è potuto verificare che vari aspetti dell'Amercan way of life si diffusero nella società italiana e contribuirono a modellare i comportamenti e le aspirazioni delle donne.
Milano, FrancoAngeli, 2007. Pagine: 330. Prezzo: 23 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Ripensare Rimini, L'urbanistica riformista: il PEEP '64 e il PRG '65

Fabio Tomasetti Cesena, ll Ponte Vecchio, 2007. Pagine: 158. Prezzo: 12 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

L'"Enfer" della Braidense. Catalogo dei libri Fondo Riservata Erotica

Anna Rita Zanobi e Giovanna Valenti Milano, FrancoAngeli, 2007. Pagine: 220. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Tra sviluppo e marginalità. L'Astigiano dall'Unità agli anni Ottanta del Novecento

Renato Bordone, Nicoletta Fasano, Mauro Forno, Donatella Gnetti, Mario Renosio (a cura di)
L'opera, in tre volumi più cd rom, è unica nel suo genere e rappresenta un punto di riferimento importantissimo per chiunque voglia conoscere l'economia, la società, le culture, la storia dell'Astigiano.
Asti, Israt, 2006. Pagine: 3 v. Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

Socialismi e libertà. Giacomo Matteotti tra antifascismo e democrazia. Atti del Convegno "Libertà e socialismi. A 80 anni dall'omicidio Matteotti" (Torino 13 dicembre 2004)

William Bonapace (a cura di)
A partire dalla figura di Giacomo Matteotti, autori di diversa matrice culturale si confrontano sul contesto storico del socialismo dei primi anni del '900 fino all'avvento del fascismo e sulle grandi questioni poste dalle diverse anime del socialismo italiano.
Asti, Israt, 2006. Pagine: 117 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

I banditi di Cisterna

William Pickering, Alan Hart; traduzione e note di Chiaffredo Bellero
Bill Pickering, radiotelegrafista dell'esercito inglese, paracadutato nelle Langhe nell'inverno del 1945, racconta le vicende della guerra partigiana a Cisterna d'Asti, una resistenza 'diversa', vista con occhi spesso ironici, al limite della comicità, altre volte raccontata con i toni tragici del dolore per la morte dei giovani che con lui combattono per un futuro diverso
Asti, Israt, 2006. Pagine: 245 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

Un sindacato, una città. Lla Camera del lavoro di Asti dalla Liberazione all'autunno caldo

Walter Gonella
C'è in questa ricerca, la capacità di trasmettere il senso delle sofferenze e delle passioni che hanno segnato la storia della Camera del lavoro di Asti e degli operai che ad essa hanno fatto riferimento: è un dato prezioso, non sempre diffuso nella storiografia del movimento operaio, che troppo spesso si nutre di formule e di stereotipi (Luigi Ganapini)
Asti, Israt, 2006. Pagine: 357 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

Una società che cambia. Risultati del progetto di ricerca "i mappa-mondi"

William Bonapace, Maria Perino, Michael Eve (a cura di)
Si tratta della pubblicazione dei risultati del progetto di ricerca 'I mappa-mondi' che, attraverso dati statistici ed analisi approfondite, intende dare un quadro del fenomeno migratorio in provincia di Asti. Il testo è diviso in due parti: la prima dedicata alla ricerca sull'immigrazione femminile e la seconda alle diverse realtà religiose presenti nell'Astigiano.
Asti, Israt, 2006. Pagine: 199 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

L'Istituto Storico della Resistenza in Toscana. Mezzo secolo di vita e di attività

ISRT
Il cinquantennio di attività  Dell’ Istituto Storico della Resistenza in Toscana.
Firenze, Polistampa, 2006. Pagine: 78 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

L'Istituto Storico della Resistenza in Toscana. Mezzo secolo di vita e di attività

ISRT
Il cinquantennio di attività  dell’Istituto Storico della Resistenza in Toscana.
Firenze, Polistampa, 2006. Pagine: 78 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Storia della Resistenza in Toscana. Volume I

Marco Palla
Benché le vicende della lotta di Liberazione in Toscana siano state di grande rilievo, non esiste ancora oggi un'opera storiograficamente aggiornata che le passi in rassegna e le ricostruisca in modo organico e analitico. Questa storia, promossa dall'Istituto Storico della Resistenza in Toscana, si prefigge di integrare i lavori ormai datati di tipo storico-memorialistico che risalgono agli anni Cinquanta e Sessanta, e intende inserire in un aggiornato quadro comparato nazionale e internazionale i molteplici temi in cui tali vicende si innervano. L'opera è affidata a studiosi di sicura competenza, affiancati da giovani storici che hanno compiuto recenti ricerche innovative. La periodizzazione della Resistenza toscana è collocata in un tempo medio-lungo, che precede e segue gli anni 1943-44 in cui propriamente il movimento partigiano ebbe luogo. La specificità dei temi storicamente caratterizzanti individuali supera così i rischi e le angustie del localismo, della pura e semplice celebrazione, o peggio della retorica. Queste pagine si presentano perciò come un contributo, rigoroso e documentariamente fondato, per gli studiosi, per i cittadini, per tutti i lettori appassionati di storia contemporanea.
Roma, Carocci editore s. p. a, 2006. Pagine: 333 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

Max Boris. Al tempo del fascismo e della guerra. Racconto della vita mia e altrui

Simone Neri Serneri
Max Boris, nato nel 1913, sul finire degli anni Trenta si accostò al gruppo di antifascisti fiorentini, da cui pure avrebbe preso vita il Partito d' Azione. Dopo l'8 settembre, combattè nella Resistenza e fu tra i massimi responsabili dell'organizzazione militare azionista in Toscana. Arrestato nel febbraio 1944, torturato dalla " Banda Carità", fu detenuto nel carcere delle Murate, trasferito a Fossoli e deportato a Mauthausen dal luglio 1944 fino a giugno 1945. Tornato in Italia, fu l'ultimo presidente del Comitato toscano di liberazione nazionale. Da allora, ha portato dentro di sé la memoria e la coscienza di quell'esperienza. Un'esperienza intima e personale, eppure di valore storico: l'esperienza di milioni di uomini e donne del Novecento europeo. Questo è il racconto della sua vita.
Firenze, Polistampa, 2006. Pagine: 133 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

XX Brigata Nera. Attività squadristica in Treviso e provincia

Federico Maistrello Treviso, Istresco, 2006 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca Trevigiana
copertina del volume

Pinan-Cichero. Una storia di donne e uomini sulla montagna per la libertà

Roberto Paravagna S.l., C.C.Video, 2006 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Zoran Music un pittore a Dachau. La scuola interpreta "Non siamo gli ultimi"

Antonio Laugelli (a cura di) Alessandria, Isral, 2006 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Anni rimossi. Intellettuali, cinema e teatro ad Alessandria dal 1925 al 1943

Alberto Ballerino Recco, Le Mani/Isral, 2006 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

La Resistenza in Val Borbera e in Val Curone. Settembre 1944 – febbraio 1945. La battaglia di Cantalupo

Giovanni Daglio Paderno Dugnano, Colibrì, 2006 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

La morte di Michel

Bruno Berellini Recco, Le Mani/Isral, 2006 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

I Guerriglieri dell'Arzani

Beppe Ravazzi Recco, Le Mani/Isral, 2006 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Percorsi di Resistenza nel Lodigiano

Ercole Ongaro Gianluca Riccadonna , 2006. Pagine: 159 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

“A wonderful job”. Genova aprile 1945: insurrezione e liberazione

M. Elisabetta Tonizzi (a cura di)
Le avanguardie angloamericane giunte a Genova nella tarda serata del 26 aprile 1945 stentarono a credere ai loro occhi: in una citt�  ritenuta ancora in mano nemica, i tram circolavano, le luci erano accese, la vita sembrava svolgersi in maniera ordinata. Genova era insorta, liberandosi con le proprie forze prima dell�arrivo degli Alleati: il 25 aprile, infatti, il generale tedesco Meinhold era stato costretto alla resa dalle forze della Resistenza. �«A wonderful job�», uno splendido lavoro, come lo definirono gli americani, che sarebbe valso alla citt�  la medaglia d�oro al valor militare. Il libro, promosso dall�Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell�et�  contemporanea, ricostruisce un evento di assoluto rilievo europeo, frutto di un intreccio di soggetti e fattori. A una ricognizione critica della storiografia e a una sintesi introduttiva dei temi trattati (M. Elisabetta Tonizzi) seguono capitoli dedicati al ruolo delle forze della Resistenza (Guido Levi), dei tedeschi e dei fascisti (Paolo Battifora), degli Alleati (Maurizio Fiorillo) e della Chiesa genovese (Giovanni B. Varnier). Prefazone di Raimondo Ricci
Roma, Carocci, 2006. Pagine: 224 Pubblicato da: Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Lager 7. Storia della mia giovinezza

Poggioli, Luigi
La storia di Luigi Poggioli, prelevato dai tedeschi il 15 luglio del 1944 a diciassette anni e trasferito nel lager vicino a Kahla, una cittadina della Turingia dove i nazisti trasformarono le miniere in una fabbrica sotterranea per la produzione del cacciabombardiere a reazione ME262. La voce del testimone è accompagnata dal saggio di Carla Antonini "Da Piacenza ai campi di lavoro della Germania nazista. I rastrellamenti dell'estate 1944" che analizza con attenzione il reclutamento di manodopera coatta messo in atto dalla Germania nazista.
Piacenza, Scritture, 2006. Pagine: 351. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Piacenza
copertina del volume

Eserciti e popolo per la libertà nella pianura bolognese (1945)

Luca Pastore
Polacchi, nepalesi, indiani, neozelandesi, britannici e partigiani italiani: questi i protagonisti principali degli eventi bellici che portarono alla sconfitta dei nazifascisti nella pianura a nord-est di Bologna. La ricerca offre una ricostruzione dell'avanzata alleata che, tra il 9 e il 23 aprile 1945, portò rappresentanti di popolazioni anche lontanissime a combattere nel bolognese, da Medicina a Molinella, da Budrio a Castenaso, da Granarolo a Minerbio, da Baricella a Malalbergo.
Bologna, Comuni di Budrio e Castenaso, 2006. Pagine: 131 Pubblicato da: Istituto storico Parri
copertina del volume

La Puglia dell'accoglienza. profughi, rifugiati e rimpatriati nel Novecento (IV ed. riv. e corr.)

Vito Antonio Leuzzi - Giulio Esposito
La storia dell'accoglienza pugliese verso le minoranze perseguitate nel 900: armeni, slavi, ebrei e rimpatriati dal quadrante mediterraneo (Grecia, Albania, Egitto, Turchia, Dalmazia)
Bari, Progedit, 2006. Pagine: 348 Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Armi e democrazia. Per una teoria riformista della guerra

Paolo Ceola Varallo (Vc), Isrsc Bi-Vc, 2006. Pagine: 80. Prezzo: 5 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Camillo Berneri e i totalitarismi

Massimo Granchi
L'antifascismo europeo, il solidarismo internazionale, la psicologia, la storia, la filosofia e l'arte, sono argomenti di studio prediletti di Camillo Berneri. Dal 1926, dopo la stretta del regime, è costretto all'esilio in Francia, Belgio, Olanda, Lussemburgo e Spagna. La Spagna diventa, nel 1936, in piena rivoluzione, la patria ideale dei suoi programmi di rivalsa anarchica e intellettuale. Confortato dal coraggio di migliaia di volontari accorsi da tutta Europa, confida nel superamento temporaneo delle divergenze politiche tra fazioni per la soluzione dei conflitti, con lo scopo di abbattere il nemico comune, l'autoritarismo e le sue degenerazioni. Nel maggio 1937 a Barcellona, divenuta teatro di scontri violenti, Camillo Berneri viene ucciso, non ancora quarantenne, insieme al calabrese Francesco Barbieri, per mano di agenti al servizio di Stalin, prima di avere l'opportunità di realizzare un lavoro organico sul fenomeno totalitario.
Cittanova, Istituto Ugo Arcuri, 2006. Pagine: 246. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto "Ugo Arcuri" per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea in provincia di Reggio Calabria
copertina del volume

Violenza, tragedia e memoria della Repubblica sociale italiana: atti del Convegno nazionale di studi di Fermo, 3-5 marzo 2005

A cura di Sergio Bugiardini Roma, Carocci editore, 2006. Pagine: 365 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto per la storia del movimento di liberazione delle Marche. Alto Piceno-Fermo
copertina del volume

Dal Congresso di Bari dei CLN al primo convegno meridionalista: la questione meridionale nel 2. dopoguerra: mostra documentaria, Archivio di Stato di Bari, 11 febbraio-15 giugno 2005: guida alle fonti della mostra

A cura di Vito Antonio Leuzzi e Mariolina Pansini Bari, Edizioni Dal Sud, 2006. Pagine: 119 Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

La Puglia dell'accoglienza: profughi, rifugiati e rimpatriati nel Novecento

A cura di Vito Antonio Leuzzi e Giulio Esposito Bari, Progedit, 2006. Pagine: 348 Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Memorie di scuola. Indagine sul patrimonio archivistico delle scuole di Roma e provincia

Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
Il volume raccoglie il risultato di un progetto promosso dall'Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza con il contributo finanziario della Regione Lazio e della Soprintendenza archivistica per il Lazio, che ha anche collaborato alla realizzazione del progetto. Si tratta di un censimento avviato per conoscere il patrimonio archivistico delle scuole e rivolto agli istituti superiori di Roma e provincia, fodnati fra il 1870 (Roma capitale) e il 1962 (nascita della scuola media unificata), di cui qui si documentano i risultati. E' questo un primo passo verso la salvaguardia, la consultabilità e l'uso di questo tipo di archivi, per valorizzare una documentazione in cui si annodano fili interni ed esterni alla scuola.
Milano, FrancoAngeli, 2006. Pagine: 77 Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

Il cammino segreto

Marco Pelliconi
Un viaggio alla scoperta dei segreti dei Cavalieri Templari e di nuove tracce della loro presenza nelle Terre d’Italia: gli enigmi e i misteri, nuove ipotesi e testimonianze, prove che gettano una luce diversa su eventi sui quali gli storici discutono ancora molto. Chi furono in realtà i fondatori dell’Ordine ed i Grandi Maestri? Quale la natura e gli scopi? Quale il rapporto con il Papato? C’è stata una “damnatio memoriae” volta a nasconderne la storia, e perché? Che ruolo ebbero i Normanni in tutta la vicenda? Che rapporto ebbero i Templari con i Cavalieri del Tau e con altri Ordini di minore fama? Quanto fu profondo e diffuso l’insediamento dei Templari in Italia? A queste e ad altre domande intende dare risposte di tipo nuovo la ricerca qui presentata sotto forma di un Cammino attraverso il tempo e la storia, che vuole essere un racconto rigorosamente storiografico, narrato tuttavia con la leggerezza di un romanzo.
Imola, Bacchilega, 2006. Pagine: 304. Prezzo: 18 Euro Pubblicato da: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista
copertina del volume

Silens Loquor. Cippi, lapidi e monumenti a ricordo dei partigiani e dei civili morti nella Resistenza in Valle d’Aosta 1943-1945

JON DANIELA GIOVANNA, ALLIOD MARISA (a cura di) Aosta, Le Château Edizioni, 2006. Pagine: 175 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Eugénie Martinet. Les saisons d’une vie / Le stagioni di una vita

PRESA SILVANA / ROULLET STEFANIA (a cura di) Aosta, Arti grafiche Duc, 2006. Pagine: 118 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Lavoro e diritti in Valle d’Aosta, profilo storico dei 100 anni della CGIL Valle d’Aosta 1905-2005

AA.VV. Aosta, Tipografia Valdostana, 2006. Pagine: 159 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Sviluppo industriale e risorse idriche in Valle d’Aosta dalla fine del XIX secolo ai primi decenni del Novecento

RIO ROBERTA Aosta, Le Château Edizioni, 2006. Pagine: 143 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Nell'officina della "Biblioteca italiana". Materiali per la storia della cultura nell'età della Restaurazione

Franco Della Peruta (a cura di) Milano, FrancoAngeli, 2006. Pagine: 230. Prezzo: 20 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

I mestieri delle lettere tra istituzioni e mercato. Vivere e scrivere a Milano nella prima metà dell'Ottocento

Gianluca Albergoni Milano, FrancoAngeli, 2006. Pagine: 450. Prezzo: 35 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Romagna, tra fascismo e antifascismo 1919-1945

Patrizia Dogliani (a cura di) Bologna, CLUEB, 2006. Pagine: 242. Prezzo: 20 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

1946: l'anno della Repubblica. Immagini dei Fotocronisti Baita

Piero Ambrosio - Laura Manione (a cura di) Vercelli, Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita, 2006. Pagine: 72. Prezzo: 10 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

I sentieri della libertà in Valsesia

Enrico Pagano Varallo (Vc), Isrsc Bi-Vc, 2006. Pagine: 12 sc Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Storia e memoria di una comunità in guerra. Boccioleto nella seconda guerra mondiale

Angela Regis Varallo (Vc), Isrsc Bi-Vc, 2006. Pagine: 200. Prezzo: 10 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Storia e memoria della Resistenza modenese 1940-1999

Claudio Silingardi, Metella Montanari , Roma, Ediesse, 2006 Roma, Ediesse, 2006. Pagine: 256. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e di storia contemporanea
copertina del volume

Cronologia della Resistenza in Toscana

Giovanni Verni
Quasi 13.000 schede, frutto di un lavoro di ricostruzione dell'attività resistenziale in Toscana durato oltre un ventennio. Un progetto di ampio respiro finalmente approdato a conclusione e che ha visto impegnati, col sostegno degli Istituti Storici della Resistenza della regione, numerosi ricercatori nel progetto di impedire la dispersione delle notizie storiche e di dare un quadro il piu possibile completo e minuzzioso dei drammatici eventi di sessant'anni fa. Il loro lavoro è confluito nel CD-ROM qui presentato assieme al volume, in cui è possibile ricercare agevolmente notizie su date, luoghi, formazioni della Resistenza toscana. Un utile strumento, dunque, a disposizione di tutti, fondato su una ricerca inesausta e su un attento scandaglio e confronto delle fonti: diari partigiani, rapporti della RSI, documenti di archivi diocesani, testimonianze di altra origine. Nell'ottica di non separare la catalogazione degli episodi, che potrebbe apparire arida, dalla memoria di momenti di altissimo significato storico e civile, il volume che accompagna il CD raccoglie un'antologia di testimonianze sulle diverse fasi della guerra in Toscana: è giusto che le voci di protagonisti e osservatori degli eventi, composte in una storia di mosaico, integrino e arricchiscano il quadro con aspetti del clima irripetibile di quegli anni.
Roma, Carocci editore s. p. a, 2005. Pagine: 168 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza in Toscana
copertina del volume

L’esercizio della memoria. Uomini comuni nella Seconda guerra mondiale

Antonella Ferraris Recco, Le Mani/Isral, 2005 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Il processo Engel

Pier Paolo Rivello Recco, Le Mani/Isral, 2005 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

La Shoah in provincia di Alessandria

Aldo Perosino Recco, Le Mani/Isral, 2005 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Grandinate ovvero il suonatore di organetto

Hans Kraza, a cura di Isa Ottobelli , 2005. Pagine: 22 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Una vita tra sogni e realta'

Edgardo Alboni a cura di Ercole Ongaro , 2005. Pagine: 191 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

La Resistenza in Liguria. Cronache militari e documenti

Giorgio Gimelli, Franco Gimelli (a cura di)
Subito dopo l´8 settembre 1943, e sino ai giorni a cavallo della Liberazione, si sviluppa e si rafforza in Liguria e zone limitrofe (Basso Piemonte, Oltrepò pavese, Garfagnana) un forte movimento di resistenza armata. Il libro di Giorgio Gimelli fornisce un quadro esaustivo e un´organica documentazione di tutte le vicende in cui si è dipanata la lotta di liberazione nelle quattro Zone operative della Liguria, che videro protagonisti non solo i partigiani sulle montagne, ma anche quanti si impegnarono nell´attività clandestina nelle città, oltre alle popolazioni contadine che, nonostante le indiscriminate rappresaglie e distruzioni messe in atto dai nazisti e dai fascisti, non cessarono mai di offrire il loro aiuto alle forze della Resistenza. Pur basandosi sulle precedenti Cronache militari della Resistenza in Liguria, opera da tempo esaurita, il presente volume, rielaborato ad opera del curatore sulla scorta delle indicazioni e in base agli appunti lasciati dall´autore, presenta sostanziali novità dovute al vaglio del materiale conservato in archivi solo recentemente aperti ai ricercatori, agli ulteriori contributi di alcuni lucidi protagonisti di quella stagione, nonchè a una puntigliosa ricerca di nuove informazioni: in tal modo il libro è destinato a rimanere un preciso punto di riferimento per storici, ricercatori e studenti.
Roma, Carocci, 2005. Pagine: 1079 Pubblicato da: Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Carte della persecuzione, 1938-1945

Piero Borgna, Angelo Maneschi, Mario Lorenzo Paggi
La promulgazione delle leggi razziali costituisce una delle pagine più nere della storia politica italiana del Novecento. Un’autentica vergogna per il regime fascista, un salto di qualità negativo che impresse una svolta tragica alle vicende di quegli anni tormentati. Lo studio pubblicato vuole seguire con l’analisi seria e puntuale dei documenti di archivio l’applicazione delle leggi razziali a una realtà come Savona e la sua provincia. Viene documentato in modo chiaro e convincente lo sviluppo delle leggi e la fase della loro messa in opera. Seguiamo così, passo passo, l’individuazione della comunità ebraica e osserviamo il suo progressivo isolamento fino a che l’emarginazione non sfocia in un crescendo di atti fino alle deportazioni nei campi di sterminio. una gravità sconvolgente, come se si trattasse di normali, banali pratiche di anagrafe o di tipo statistico. La chiarezza della documentazione, il rigore con cui ci viene presentata, non lasciano spazio a dubbi: le leggi furono volute e applicate con determinazione e puntigliosità. Non sono veri, quindi, i luoghi comuni consolatori e autoassolutori più volte uditi in questi anni:
Savona, 2005. Pagine: 196 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della provincia di Savona
copertina del volume

Dizionario biografico della deportazione pavese

Maria Antonietta Arrigoni, Marco Savini Milano, Unicopli, 2005. Pagine: 246. Prezzo: 15 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto pavese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Un paese del Sud. Cittanova 1618-1948

Rocco Lentini (a cura di)
Il volume raccoglie gli atti del Convegno "Un paese del Sud. Cittanova 1618-1948" in un quadro caratterizzato da uno straordinario patrimonio di diversità d'impostazione. E' venuta fuori una storia che si sviluppa attraverso il percorso politico, sociale, economico di una comunità di "umani" ricostruita non solo attraverso un inventario di carte, documenti, testimonianze, ma di una lettura problematica della realtà. Il risultato è una storia che non mummifica uomini e cose, vicende e avvenimenti: li contestualizza, pone problemi al presente e, muovendo dalla necessità di riflettere sul modo come una piccola periferica realtà del Mezzogiorno interagisce con la vita nazionale, ne scruta i contatti, le assonanze e le divergenze, le anticipazioni e i ritardi. Scritti di Ferdinando Cordova, Maria Pia Mazzitelli, Nuccia Guerrisi, Antonio Orlando, Giuseppe Luccisano, Agostino Formica, Rocco Liberti, Rocco Lentini.
Cittanova, Istituto Ugo Arcuri, 2005. Pagine: 302. Prezzo: 35 Euro Pubblicato da: Istituto "Ugo Arcuri" per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea in provincia di Reggio Calabria
copertina del volume

Dietro la lavagna. Generazioni a scuola

Venezia, Comune di Venezia- Iveser, 2005 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

Italia (monologo di parole)

Antonello Danni Venezia, Iveser, 2005 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

I giorni veri. Le ragazze della Resistenza

Luisa Bellina, Maria Teresa Sega (a cura di)
con DVD
Venezia, Cgil-Spi-Iveser, 2005 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

Giustizia e Libertà e il Partito d’Azione. A Venezia e dintorni

Renzo Biondo, Marco Borghi (a cura di) Portogruaro, Nuova Dimensione, 2005 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

Tina Merlin. Partigiana, giornalista, scrittrice

Maria Teresa Sega (a cura di) Portogruaro, Nuova Dimensione, 2005 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

Memoria resistente. La lotta partigiana a Venezia e provincia nel ricordo dei protagonisti

G. Albanese, M. Borghi (a cura),
Un libro di studi sulla storia e la memoria della resistenza nel veneziano e 109 racconti (tra intervista e testimonianze) di esperienza e vita partigiana. Un progetto durato quattro anni, una ricerca capillare sul territorio provinciale, un libro e un cd-rom insieme. Il volume raccoglie i risultati di un’importante ricerca promossa dall’Iveser. Le oltre cento voci, trascritte integralmente nel cd-rom allegato, costituiscono la base dei saggi che affrontano aspetti e momenti poco conosciuti della Resistenza a Venezia e nel resto della provincia: dalla costruzione della memoria resistenziale alla difficile elaborazione della guerra ai civili, alla presenza dei veneziani in montagna al ruolo delle donne, dall’apporto di studenti e professori ai luoghi della lotta partigiana (Venezia, Mestre, Mirano, la Riviera del Brenta, e più ancora in là il consiglio e il Grappa). Sessant’anni dopo esce un quadro articolato che serve a ricordare, ma anche a capire e ricostruire, le ragioni di un impegno politico e dell’importanza di questa esperienza, snodo irriducibile della storia italiana del Ventesimo secolo.
Portogruaro, Nuova Dimensione, 2005. Pagine: pp. Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

I sentieri della libertà: percorsi escursionistici sul filo della memoria per conoscere e non dimenticare: nel 60. anniversario della Liberazione, 1945-2005

testi di Pierangelo Lombardi Pavia, Associazione culturale Liutprand, 2005. Pagine: 62 Pubblicato da: Istituto pavese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

1943-2003: sessant'anni di impegno civile: generazioni a confronto

Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'eta contemporanea Sondrio, Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'eta contemporanea, 2005. Pagine: 222 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

La Puglia libera: CLN, partiti e prime elezioni tra reazione e democrazia: documenti e testimonianze: (1943 - 1946)

A cura di Vito Antonio Leuzzi Bari, Edizioni Dal Sud, 2005. Pagine: 246 Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Ida Désandré testimone della deportazione nei Lager nazisti

PRESA SILVANA (a cura di) Aosta, Le Château Edizioni, 2005. Pagine: 157 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Immagini di guerra 1944-1945. Eserciti, partigiani, civili, distruzioni nei comuni del circondario imolese

Cidra
Un libro espressamente solo di immagini, per descrivere uno dei momenti più drammatici della nostra storia recente: la presenza del fronte tra il 1944 e il 1945 nei comuni del Circondario Imolese. Seguendo l'avanzamento del fronte dall'Appennino tosco-romagnolo alla via Emilia e oltre abbiamo incluso i vari comuni interessati dalla guerra: Castel del Rio, Fontanelice, Sassoleone e Casalfiumanese, Borgo Tossignano, Imola, Dozza, Mordano, Castel Guelfo, Castel San Pietro e infine Medicina.
Imola, Bacchilega Editore, 2005. Pagine: 175 p. Prezzo: 18 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista
copertina del volume

Rimini enklave, un sistema di campi alleati per prigionieri dell'esercito germanico

Patrizia Dogliani (a cura di) Bologna, CLUEB, 2005. Pagine: 196. Prezzo: 16 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

Inventario degli archivi dei partiti politici riminesi

Gianluca Calbucci, Gabriele Rodrieguez (a cura di) Villa Verucchio (Rn), La Pieve Poligrafica, 2005. Pagine: 141 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

La resistenza nel riminese, una cronologia ragionata

Maurizio Casadei Villa Verucchio (Rn), Tipografia La Pieve, 2005. Pagine: 143 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

Resistenza e società civile nel Biellese

Pierfrancesco Manca Varallo (Vc), Isrsc Bi-Vc, 2005. Pagine: 172 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Negli occhi la libertà. Partigiani e popolazione nelle immagini di

Piero Ambrosio - Laura Manione (a cura di) Vercelli, Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita, 2005. Pagine: 96. Prezzo: 10 Euro Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia
copertina del volume

Rivista calabrese di storia del '900

Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea Cosenza, Luigi Pellegrini, 2005. Pagine: 191 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Tipografi, editori e librai mantovani dell'ottocento

Giancarlo Ciaramelli, Cesare Guerra milano, Franco Angeli, 2005. Pagine: 400. Prezzo: 35 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Il Nuovo Spettatore 9

"Il Nuovo Spettatore" 9, presenta diverse sezioni che affrontano da differenti punti di vista il rapporto tra cinema e storia. Prima di tutto una sezione dedicata al produttore siciliano Francesco Alliata, poi un dossier di articoli relativi al caso dell´Armata S´agapò, il soggetto di Renzi pubblicato su "Cinema Nuovo", che valse a lui e ad Aristarco un mese di carcere militare. Inoltre, un ricordo di Paolo Gobetti, a dieci anni dalla morte, saggi sulla Resistenza italiana al cinema e sul documentario francese tra anni ´50 e ´60.
Torino, Kaplan, 2005. Pagine: 230. Prezzo: 14 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Archivio nazionale cinematografico della Resistenza
copertina del volume

Autonomia promessa, autonomia mancata

Giovanni Taurasi Roma, Carocci, 2005. Pagine: 203. Prezzo: 17 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto Nazionale Ferruccio Parri. Rete degli istituti per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea
copertina del volume

Bibliografia dei periodici economici lombardi (1815-1914)

Franco Della Peruta, Elvira Cantarella (a cura di)
Attraverso schede descrittive di 726 testate, il volume vuole offrire il quadro della stampa periodica economica lombarda nell'arco del XIX secolo e sino alle soglie della prima guerra mondiale: periodici dedicati alle attività imprenditoriali autonome, organi dei liberi professionisti, giornali delle singole imprese o associazioni di categoria, testate interessate all'istruzione specializzata ecc. L'opera è stata promossa dall'Istituto lombardo di storia contemporanea e dal Centro di studi per la storia dell'editoria e del giornalismo.
Milano, Franco Angeli, 2005. Pagine: 1147. Prezzo: 85 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

"Memorie d'acciaio. L'Unione Sovietica tra stalinismo e politiche repressive di stato"

Mario Renosio e Claudio Vercelli
Temi di riflessione Aldo Agosti, Alle origini di un sistema di potere Claudio Vercelli, L'arcipelago e le sue isole. L'esperienza storica del Gulag Giovanni Carpinelli, Stalin tra mito sociale e realtà storica Marco Brunazzi, Le storie e le memorie
Asti, Israt, 2004. Pagine: 248 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

Benedicta 1944 l’evento la memoria

AA.VV. Recco, Le Mani/Isral, 2004 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

La battaglia di Pertuso

Aurelio Ferrando Scrivia Recco, Le Mani/Isral, 2004 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

I deportati alessandrini nei lager nazisti. 18 testimonianze di superstiti

Andrea Villa Recco, Le Mani/Isral, 2004 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Nel solco della Bibbia. Ricorrenze ebraiche viste da vicino

Vittorio Finzi Recco, Le Mani/Isral, 2004 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Cantón di rus e dintorni

Carlo Gilardenghi Recco, Le Mani/Isral, 2004 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Se potessi...

Franco Galluzzi, a cura di Gennaro Carbone - Annalisa Degrado - Isa Ottobelli , 2004. Pagine: 47 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

I giovani e la scuola nel ventennio fascista

Sara Follacchio - Graziella Gaballo Mosciano S.A. (TE), MEDIA, 2004. Pagine: 216. Prezzo: 10 Euro Pubblicato da: Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Nicola Zanichelli, libraio tipografo editore

Loretta De Franceschi Milano, Franco Angeli, 2004 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Donne del giornalismo italiano. Da Eleonora Fonseca Pimentel a Ilaria Alpi. Dizionario storico-bibliografico. Secoli XVIII-XX

Laura Pisano (a cura di) Milano, Franco Angeli, 2004 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Donne e giornalismo. percorsi e presenze di una storia di genere

Silvia Franchini e Simonetta Soldani (a cura di) Milano, Franco Angeli, 2004. Pagine: 370. Prezzo: 24 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Pensare e insegnare Auschwitz. Memorie, storie, apprendimenti

Gadi Luzzato Voghera, Ernesto Perillo (a cura di) Milano, Franco Angeli, 2004 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

Ricordi di guerra di una diciassettenne 1940-1945

Baldo Antonio Gentile
Nella memoria di Baldo Antonio Gentile, gli anni dal 1940 al 1945 risultano fondamentali: non ancora diciassettenne si trova di fronte a situazioni nelle quali, a differenza di tanti, si sente spinto a scegliere di stare da una parte, anche se ciò mette in pericolo la sua vita. Sfollato a Salzano da Marghera nel 1942, dopo aver visto l’esultanza per il 25 luglio ’43 e le incertezze successive all’8 settembre, si trova a parlare di socialismo e antifascismo con il gruppo di amici a cui è legato. Il passo all’interno della Resistenza sarà breve. Arrestato nel settembre 1944, incarcerato a Venezia, torturato e condannato a morte, viene poi inviato nel campo di lavoro di Aussing/Elbe, nell’ex Cecoslovacchia. Vi giunge il 19 settembre 1944, dieci giorni prima di compiere 17 anni. Otto mesi dopo, i carri armati sovietici mettono fine all’internamento di quanti erano riusciti a sopravvivere. Antonio inizia il lungo viaggio che in settantacinque giorni lo riporterà a casa.
Verona, Iveser-Istresco, 2004 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

Tra la città di Dio e la città dell’uomo

Luisa Bellina, Maria Teresa Sega (a cura di)
La Resistenza delle donne cattoliche è stata a lungo doppiamente taciuta: dalla storiografia e dalla memoria collettiva. Il libro, che raccoglie gli atti di un convegno a loro dedicato a Venezia nel 2002 e rende pubbliche testimonianze di protagoniste, colma, almeno in parte, questo silenzio, offrendo alla storia dell’antifascismo, della lotta di Liberazione e del dopoguerra in Veneto nuovi spunti di interpretazione ed una visione più complessa delle motivazioni che spinsero molte donne ad un impegno militante che ha trovato, per alcune, continuità nella politica.
Venezia- Treviso, Iveser- Istresco, 2004 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

La partigiana veneta. Arte e memoria della Resistenza

Maria Teresa Sega (a cura di) Portogruaro, Nuova Dimensione, 2004 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

Archivio storico ISR: inventario

Istituto spezzino per la storia della Resistenza e dell'eta contemporanea - A cura di Claudia Bocciardi e Chiara Simonelli La Spezia, Istituto spezzino per la storia della Resistenza e dell'eta contemporanea, 2004. Pagine: 101 Pubblicato da: Istituto spezzino per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea "Pietro M. Beghi"
copertina del volume

Storia della Valle d’Aosta contemporanea. 1946-1981

RICCARAND ELIO Aosta, Stylos edizioni, 2004. Pagine: 302 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

L’attualità di Émile Chanoux nella prospettiva federalista

PASQUI GIORGIO ANDREA Aosta, Le Château Edizioni, 2004. Pagine: 186 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Guida all’archivio fotografico

MILETTO ALESSANDRA (a cura di) Aosta, Tipografia Pesando, 2004. Pagine: 72 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Sui Luoghi della Memoria

Cidra
L'itinerario dei "luoghi della memoria", a 60 anni dall'inizio della lotta di Liberazione, rappresenta una guida storica dal settembre 1943 all'aprile 1945; esso evidenzia il grande contributo dato dalla Resistenza imolese al riscatto nazionale dalla sconfitta del fascismo, per l'indipendenza, la pace e la libertà. Rivisitiamo quegli eventi e fatti perchè il filo della memoria non si assottigli e non si interrompa la comunicazione fra passato e presente. Enrico Gualandi
Imola, Bacchilega Editore, 2004. Pagine: 63. Prezzo: 6 Euro Pubblicato da: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista
copertina del volume

Il partigiano "Bardan"

Silvano Lisi Verucchio (Rn), La Pieve Poligrafica, 2004. Pagine: 117 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

L'Aeronautica italiana. Una storia del Novecento

Paolo Ferrari (a cura di) Milano, Franco Angeli, 2004. Pagine: 470. Prezzo: 34 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Editori e piccoli lettori tra Otto e Novecento

Luisa Finocchi, Ada Gigli Marchetti (a cura di) Milano, Franco Angeli, 2004. Pagine: 429. Prezzo: 31 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Cernobbio 1943-45. Dalla memoria alla storia

Fossati Irene Cernobbio, Comune di Cernobbio, 2003 Pubblicato da: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta"
copertina del volume

Il Ribelle. Giornale della Divisione Garibaldi Mingo

Roberto Botta, Agostino Pietrasanta (a cura di) Recco, Le Mani/Isral, 2003 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

La divisione Mingo

Gabriele Lunati Recco, Le Mani/Isral, 2003 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Storia dell’Ospedale dei santi Antonio e Biagio di Alessandria

Giovanni Maconi Recco, Le Mani/Isral, 2003 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Gli ebrei di Alessandria. Una storia di cinquecento anni

Aldo Perosino Recco, Le Mani/Isral, 2003 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

La Camera del Lavoro di Alessandria dalle origini alla prima guerra mondiale

Giordano Pompilio Recco, Le Mani/Isral, 2003 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Da uno a dieci. Le storie del Novecento 2002

AA.VV. Faenza, Moby Dick, 2003 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

La vita offesa. Memorie di lodigiani

Francesco Cattaneo - Laura Voci - Isa Ottobelli - Gianluca Riccadonna, a cura di
Testo per lettura scenica
, 2003. Pagine: 43 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Le culture della contemporaneità. Laboratori sull'uso delle fonti nell'insegnamento della storia contemporanea

Maria Teresa Giusti ( a cura di) Mosciano S.A. (TE), MEDIA, 2003. Pagine: 156 Pubblicato da: Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Editori italiani dell'Ottocento. Repertorio. Tomo I-II

A. Gigli Marchetti, M. Infelise, L. Mascilli Migliorini, M. I. Palazzolo, G. Turi (a cura di) Milano, Franco Angeli, 2003 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

L'illusione al potere. Democrazia, autogoverno regionale e decentramento amministrativo nell'esperienza dei Cln (1944-45)

Pierangelo Lombardi / prefazione di Siro Lombardini Milano, Franco Angeli, 2003. Pagine: 292. Prezzo: 27 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto pavese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Gefangenennummer 40148. memorie dai lager nazisti del capitano Mario Zipoli

Riccardo Zipoli (a cura di) Venezia, Iveser- Anpi Camponogara, 2003 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

Nella Repubblica di Santa Margherita. Storie di un campo veneziano nel primo Novecento

Giovanni Sbordone
Un campo veneziano e le sue molteplici affabulazioni: l’oleografia dei sestieri popolari e la folla degli scioperanti con le bandiere rosse, il Primo Maggio ed il carnevale, un immaginifico capo-portuale chiamato Pastassuta ed una repubblica proclamata all’osteria. Un secolo fa, la nascita della politica di piazza a Venezia: tutt’intorno, le botteghe e i caffè, affollati di scaricatori e artisti, e le visioni stupefacenti dei primi cinematografi. Miti veneziani e riti sovversivi si incarnano nella "Repubblica di Santa Margherita", nata come allegra parodia delle Serenissima ma divenuta presto, nei tumulti del primo dopoguerra, emblema del "bolscevico quartiere" in cui si concentrerà lo scontro tra movimento operaio e squadrismo fascista, destinato a lasciare sul campo morti e feriti. Come scrive Emilio Franzina nella prefazione a questo volume, "i luoghi in cui viviamo son fatti di storie", e tutto questo accadeva, un secolo fa, in quello stesso Campo Santa Margherita oggi dai più conosciuto come il cuore della Venezia studentesca e della sua socialità.
Portogruaro, Nuova Dimensione, 2003 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

Caduti nell’oblio. I soldati di Pontelongo scomparsi nella Grande Guerra

Lisa Bregantin
Portogruaro, Nuova Dimensione, 2003 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

L' Istituto varesino per la storia dell'Italia contemporanea e del movimento di Liberazione: vent'anni di attivita, 1982-2002

Istituto varesino per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea Varese, Macchione, 2003. Pagine: 39 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto varesino per la storia dell'Italia contemporanea e del movimento di liberazione
copertina del volume

Bari 28 luglio 1943: memoria di una strage

A cura di Vito Antonio Leuzzi e Giulio Esposito Modugno (BA), Edizioni Dal Sud, 2003. Pagine: 167 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

L' 8 settembre 1943 in Puglia e Basilicata: documenti e testimonianze

A cura di Vito Antonio Leuzzi e Giulio Esposito Modugno (BA), Edizioni Dal Sud, 2003. Pagine: 398 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Cronologia della Valle d’Aosta. 1848-2000

CUAZ MARCO, MOMIGLIANO LEVI PAOLO, RICCARAND ELIO Aosta, Stylos edizioni, 2003. Pagine: 839 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Dichiarazione dei rappresentanti delle popolazioni alpine. Chivasso 19 dicembre 1943. Il contesto storico, i protagonisti e i testi

MOMIGLIANO LEVI PAOLO, PERRIN JOSEPH-CÉSAR (a cura di) Aosta, Le Château Edizioni, 2003. Pagine: 205 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

La repubblica partigiana di Cogne e la fabbrica di armii

BREUVÉ ERNEST0 Aosta, Pubblicazione non tipografica, 2003. Pagine: 19 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Renzi Commissario Eroe. Dalla Corte dei Savoia ai Lager nazisti. La vicenda di Camillo e Franca Renzi

MOMIGLIANO LEVI PAOLO Pietrastornina (AV), Arturo Bascetta edizioni, 2003. Pagine: 123 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

"I giovani e la politica: il lungo '68"

Nicoletta Fasano e Mario Renosio
A distanza di oltre trent'anni, può essere utile chiedersi se è passata la memoria del Sessantotto nelle generazioni successive. E di quale '68' Quello dell'antiautoritarismo e dell'anticonformismo, quello della rivoluzione e quello della violenza terroristica, quello del femminismo, quello studentesco e quello operaio' Ci sono stati tanti '68 dal punto di vista soggettivo e tante esperienze di quella stagione, a seconda del ruolo che ciascuno ha assunto e svolto in quel momento, anche in relazione alla continuità, data in tempi successivi, di certi ideali e valori, a seconda delle sconfitte o dei successi individuali...
Torino, Edizioni Gruppo Abele, 2002. Pagine: 245 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

Le Storie del Novecento

AA.VV. Faenza, Moby Dick, 2002 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Il mio rifugio in Val Borbera

Vittorio Finzi Recco, Le Mani/Isral, 2002 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Sulla montagna coi partigiani

Bartolomeo Ferrari (don Berto) Recco, Le Mani/Isral, 2002 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Non solo nebbia. Teatro, cinema e vita culturale ad Alessandria

Alberto Ballerino Alessandria, Falsopiano, 2002 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Il revisionismo storico

Laura Voci a cura di , 2002. Pagine: 66 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Perche' non accada mai piu'

Laura Coci - Isa Ottobelli - Francesco Cattaneo, a cura di
Testo per lettura scenica
, 2002. Pagine: 28 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

I politici locali: consiglieri, assessori e sindaci del Riminese, 1946-2001

Paolo Zaghini - Gianluca Calbucci Rimini, Capitani, 2002 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

I libri il trono l'altare. La censura nell'Italia della Restaurazione

Maria Iolanda Palazzolo Milanoi, Francvo Angeli, 2002 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

L'Europa di carta. Guida alla stampa estera

Giancarlo Salemi Milano, Franco Angeli, 2002. Pagine: 182. Prezzo: 15 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

L'altra guerra. Neofascisti, tedeschi, partigiani, popolo in una provincia padana. Pavia, 1943-1945

Giulio Guderzo Bologna, Società editrice il Mulino, 2002. Pagine: 851. Prezzo: 35 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto pavese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Michele Cordiano. Un uomo nel Lager. Ricordi del Kriegsgenfangenen 6880

Nuccia Guerrisi (a cura di)
Il volume, dal forte accento meridionalista, mette in luce le differenze tra internati del Nord e internati del Sud, rivelandosi, per i forti contenuti introspettivi, una finestra utile a meglio comprendere una vicenda complessa come quella degli IMI e alcuni caratteri interni al rapporto tra italiani e tedeschi prima e dopo l�8 settembre. Verosimile e bella �¨ la ricostruzione del passaggio dei sottufficiali da alleati dei tedeschi a prigionieri ed il clima in cui questo passaggio avviene. Catturato dai tedeschi al Brennero, l�8 settembre 1943, Michele Cordiano fu internato nei campi di concentramento di Deblin e Wietzendorf.

Un volume astioso, irriverente, polemico nei confronti di Giovanni Guareschi, compagno di prigionia di Cordiano insieme a Gianrico Tedeschi.
Cittanova, Istituto Ugo Arcuri, 2002 Pubblicato da: Istituto "Ugo Arcuri" per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea in provincia di Reggio Calabria
copertina del volume

Il verde, il rosso, il bianco. La V brigata Osoppo e la brigata osovano-garibaldina “Ippolito Nievo"

Renzo Biondo Padova, Cleup, (edito in collaborazione con gli Istituti della Resistenza di Padova, Treviso, Trieste, Udine, 2002 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

Metalmeccanici. Vita, lavoro e sindacato in 126 interviste

Cesco Chiniello (coordinamento e cura di) Roma, Meta Edizioni, 2002 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

La scuola fa la storia. Gli archivi scolastici per la ricerca didattica

Maria Teresa Sega (a cura di) Portogruaro, Nuova Dimensione, 2002 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

Venezia Mestre. Mestre Venezia. Luoghi, parole e percorsi di un’identità

Michele Casarin Portogruaro, Nuova Dimensione, 2002 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

La provincia di Varese negli anni Trenta. Istituzioni, società civile, economia

A cura di Renzo P. Corritore e Enzo R. Laforgia Milano, Franco Angeli, 2002 Pubblicato da: Istituto varesino per la storia dell'Italia contemporanea e del movimento di liberazione
copertina del volume

Valtellina e Valchiavenna tra guerra e dopoguerra

Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'eta contemporanea Sondrio, 2002. Pagine: 158 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Cronaca di un valdostano

BINEL LINO Sarre, Tipografia Testolin, 2002. Pagine: 103 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Dall’archivio di Jean-Joconde Stevenin: movimento cattolico e lotte politiche (1891-1956).

OMEZZOLI TULLIO Aosta, Le Château Edizioni, 2002. Pagine: 286 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Diario di prigionia. 11 novembre 1944 – 3 marzo 1945

TINETTI ELTER ROSA Aosta, Pubblicazione non tipografica, 2002. Pagine: 19 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

La quotidianità negata. Da Issime ad Auschwitz: il caso della famiglia di Remo Jona

MOMIGLIANO LEVI PAOLO Aosta, Le Château Edizioni, 2002. Pagine: 87 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Sviluppo economico e trasformazione sociale a Rimini nel secondo novecento

Vera Negri Zamagni (a cura di) Rimini, Pietroneno Capitani, 2002. Pagine: 353. Prezzo: 25 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

Un secolo di stampa periodica mantovana 1797-1897

Clara Castagnoli, Giancarlo Ciaramelli (a cura di) Milano, Franco Angeli, 2002 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Editori, lettrici e stampa di moda. Giornali di moda e di famiglia a Milano dal "Corriere delle dame" agli editori dell'Italia unita

Silvia Franchini Milano, Franco Angeli, 2002 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Manfredo Camperio. Tra politica, esplorazioni e commercio

Mariachiara Fugazza, Ada Gigli Marchetti (a cura di) Milano, Franco Angeli, 2002 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Milano e la Rai. Un incontro mancato? Luci e ombre di una capitale di transizione (1945-1977)

Ada Ferrari Milano, Franco Angeli, 2002. Pagine: 265. Prezzo: 22 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Un'altra industria? Distretti e sistemi locali nell'Italia contemporanea

Aurelio Alaimo Milano, Franco Angeli, 2002. Pagine: 214. Prezzo: 17 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Scritture di desiderio e di ricordo. Autobiografie, diari, memorie tra Settecento e Novecento

Maria Luisa Betri, Daniela Maldini Chiarito (a cura di) Milano, franco Angeli, 2002. Pagine: 425. Prezzo: 27 Euro Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

"A scuola d'Europa"

Giorgio Marino, Mariangela Arduino, Eugenia Sampietro (a cura di)
Un percorso didattico pensato per una scuola che vuole confrontarsi con l'idea di un'Europa che sta faticosamente cercando costruirsi non solo dal punto di vista economico ma anche culturale e sociale.
Asti, Israt e Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, 2001. Pagine: 83 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

L'Uspidalët. L'Ospedale infantile di Alessandria dalle origini alla seconda guerra mondiale

Roberto Botta, Riccardo Lera Recco, Le Mani/Isral, 2001 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Ero, sono e sarò fascista. Un percorso attraverso il fondo archivistico di Angela Maria Guerra

Graziella Gaballo Recco, Le Mani/Isral, 2001 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Le storie del Novecento 2000

AA.VV. Faenza, Moby Dick, 2001 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

Il canto di chicchirichí. Virginio Arzani 1922- 1944

Graziella Gaballo, Pierluigi Pernigotti Recco, Le Mani/Isral, 2001 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Alessandria
copertina del volume

1901, Contadini in sciopero nella Bassa Padana

Giacomo Bassi
Catalogo della mostra
, 2001. Pagine: 22 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Gabbie gabbie. I Catanzaresi tra fascismo e liberazione

Rocco Lentini - Nuccia Guerrisi (a cura di)
Il volume raccoglie i risultati di un laboratorio biennale di didattica della storia tenutosi presso l�Istituto di Istruzione Superiore "E. Fermi" di Catanzaro Lido. Il laboratorio si �¨ caratterizzato per la "manipolazione" diretta dei dati, la metodologia della ricerca, l�uso delle fonti incrociate con le testimonianze e le fonti archivistiche e bibliografiche, in un work in progress che alle grandi querelle, ai grandi rivolgimenti istituzionali, contrappone l�uomo, la sua vita, le sue miserie, le sue debolezze, le sue ansie, ma anche la grandezza d�animo, la sua insuperabile esigenza di pace, il suo desiderio di libert� .

Il volume, la cui stesura �¨ frutto del lavoro collegiale degli studenti, offre spunti metodologici a quanti vorranno misurarsi in futuro con le problematiche storiche della Calabria del Novecento.
Cittanova, Istituto Ugo Arcuri, 2001 Pubblicato da: Istituto "Ugo Arcuri" per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea in provincia di Reggio Calabria
copertina del volume

L’altro secolo. Cent’anni di storia sociale e politica a Portogruaro (1870-1970)

Imelde Rosa Pellegrini Portogruaro, Nuova Dimensione, 2001 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

Alla memoria del partigiano Ferrarri Cesare

Istituto storico della Resistenza e dell'eta contemporanea in provincia di Lucca Lucca, 2001. Pagine: 23 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea in provincia di Lucca
copertina del volume

Contributi alla storia della Resistenza in Lunigiana: la 37. B e la Brigata d'assalto lunigiana Leone Borrini

Istituto storico della Resistenza apuana , 2001. Pagine: 175 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza apuana
copertina del volume

Valtellina e Valchiavenna 1945-'48: economia politica cultura

Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'eta contemporanea Sondrio, 2001. Pagine: 126 Pubblicato da: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Luigi Credaro: il coraggio dell'impegno: atti del convegno

A cura di Nella Credaro Porta e Arturo Colombo Sondrio, Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'eta contemporanea, 2001. Pagine: 206 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

La questione adriatica: sui rapporti economici con l'altra sponda dell'Adriatico: Dalmazia-Bosnia-Erzegovina-Montenegro-Albania: il problema dell'Adriatico

Carlo Maranelli; a cura di Vito Antonio Leuzzi Modugno (BA), Edizioni Dal Sud, 2001. Pagine: 125 Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

La trasformazione del Mezzogiorno: la Murgia dei trulli un'oasi di popolazione sparsa nel Mezzogiorno: considerazioni geografiche sulla Questione Meridionale

Carlo Maranelli; a cura e con una introduzione di Vito Antonio Leuzzi Modugno (BA), Edizioni Dal Sud, 2001. Pagine: 157 Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Documenti della Resistenza a Roma e nel Lazio

Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza-Associazione nazionale partigian
Questa ricerca, condotta dall'Irsifar, raccoglie in un volume e in CD una vasta documentazione sull'occupazione e sulla Resistenza a Roma e nel Lazio tratto da archivi italiani e stranieri, da quotidiani e periodici, dal materiale iconografico, dalle testimonianze e dalle memorie dei protagonisti. Ampie sezioni sono dedicate alla crisi finale del regime fascista, all'8 settembre e alla battaglia di Porta San Paolo, all'ordine del terrore instaurato dalle autorità tedesche con la collaborazione dei fascisti di Salò, alla razzia nel ghetto e alla persecuzione degli ebrei, alla repressione della Resistenza ed alla strage delle Fosse Ardeatine, ma anche alla rinascita della società civile legata alle molteplici manifestazioni di lotta, di solidarietà e di affermazione di una identità alternativa al nazi-fascismo. La ricerca è corredata da una guida alla lettura del CD e da cinque saggi introduttivi che affrontano le questioni metodologiche e le problematiche storiografiche,
Roma, Biblink editori, 2001. Pagine: 192 p Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

Il traforo del Monte Bianco e l’idea d’Europa / La percée du Mont-Blanc et l’idée d’Europe

MILETTO ALESSANDRA Aosta, Le Château Edizioni, 2001 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Paul-Alphonse Farinet. Un profilo biografico

OMEZZOLI TULLIO Aosta, Le Château Edizioni, 2001. Pagine: 94 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Rus et Barrages. Uomini, acque, capitali nella storia della Valle d’Aosta contemporanea

MOMIGLIANO LEVI PAOLO (a cura di) Aosta, Arti grafiche Duc, 2001. Pagine: 248 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Storie e Storia. Émile Chanoux, Primo Levi, Émile Lexert, Ida Desandré tra Resistenza e deportazione

PRAMOTTON LUCIANA, MINELLI CHIARA Aosta, Le Château Edizioni, 2001. Pagine: 171 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Conoscere per amministrare: Luigi Bodio. Statistica, economia e pubblica amministrazione

Marco Soresina Milano, franco Angeli, 2001 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Storia ambientale. Una nuova frontiera storiografica

Andrea Filippo Saba, Edgar H. Meyer (a cura di) Milano, Teti, 2001 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Antisemitismo in Europa negli anni Trenta. Legislazioni a confronto

Anna Capelli, Renata Broggini (a cura di) Milano, franco Angeli, 2001. Pagine: 300 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Giorgio Dossena. Scritti e discorsi 1946-1998

Ercole Ongaro, a cura di , 2000. Pagine: 159 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Lodi su i muri. Manifesti 1900-1950

Ercole Ongaro, a cura di
Catalogo della mostra
, 2000. Pagine: 110 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

I colonialismo: fenomenologia dell'agire occidentale

Sara Ongaro , 2000. Pagine: 39 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Libri e rivoluzioni. Figure e mentalità nella Roma di fine ancien régime (1770-1800)

Fabio Tarzia Milano, Franco Angeli, 2000 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Una riforma alla prova. La scuola media di Gentile e il fascismo

Monica Galfrè Milano, Franco Angeli, 2000 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Il sindacalismo federale nella storia d'Italia

Franco Della Peruta, Simone Misiani, Adolfo Pepe Milano, Franco Angeli, 2000 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Alberto Corticelli e figli. Editori-librai, con 15 lettere inedite di Rodolfo Morandi

Carlon Carotti Milano, Franco Angeli, 2000 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Editori e lettori. La produzione libraria in Italia nella prima metà del Novecento

Luisa Finocchi, Ada Gigli Marchetti (a cura di) Milano, Franco Angeli, 2000 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

La memoria del sindacato. Archivio storico Filcea-Cgil. Porto Marghera Venezia 1945-1990

Cesco Chiniello (a cura di)
con cd-Rom
Venezia, Iveser, 2000 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

Il fascismo in provincia di Sondrio: aspetti e problemi

Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'eta contemporanea Sondrio, Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'eta contemporanea, 2000. Pagine: 156 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

La fotografia per la pace e la liberta, 1996-1999: storia e fotografia, la tutela della memoria

Roma, Nuova Arnica, 2000. Pagine: 61 Pubblicato da: Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Storia della Valle d’Aosta contemporanea. 1919 – 1945

RICCARAND ELIO Aosta, Stylos edizioni, 2000. Pagine: 366 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Primi dati sui soldati valdostani nella prima guerra mondiale

ROCHAT GIORGIO, TORMENA STEFANIA Aosta, Tipografia Pesando, 2000. Pagine: 16 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Sole, Bianco e Mezzanotte. Imola tra guerra e ricostruzione (1940-1950)

Elio Gollini, Natale Tampieri
Sole, Bianco, Mezzanotte, sono pseudonimi o, come si diceva allora, nomi di battaglia di tre esponenti della Resistenza partigiana nel territorio imolese in città, collina e campagna, rispettivamente Elio Gollini, Natale Tampieri e Ezio Serantoni. Il filo che ci ha uniti è stato l'antifascismo coerente, la stima reciproca e l'amicizia cementate durante la lotta partigiana e continuate poi nel dopoguerra. Lo scopo di questa pubblicazione è di far conoscere, mediante ricordi personali, documenti e fotografie, avvenimenti e fatti reali della comunità imolese nel periodo della guerra e della ricostruzione.
Imola, Editrice La Mandragora, 2000. Pagine: 359 p. Prezzo: 24 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista
copertina del volume

"Dolce dono graditissimo". La lettera privata dal Settecento al Novecento

Maria Luisa Betri, Daniela Maldini Chiarito (a cura di) Milano, Franco Angeli, 2000 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Le edizioni Corbaccio. Storia di libri e di libertà

Ada Gigli Marchetti Milano, Franco Angeli, 2000 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

La città operosa. Milano nell'Ottocento

Giorgio Bigatti Milano, Franco Angeli, 2000 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

"Tra mito sovietico e riformismo. Storia identità ed organizzazione dei comunisti astigiani (1921-1975)"

Mario Renosio
Il saggio traccia la storia del Partito Comunista Italiano ad Asti dalle origini agli anni Settanta contribuendo in questo modo sia a ricostruire passaggi salienti della storia astigiana sia a mettere in luce le connessioni tra eventi locali e contesto nazionale nel quale essi sono inseriti e che contribuiscono, a loro volta, a determinare.
Torino, Edizioni Grupo Abele, 1999. Pagine: 476 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

"Insegnare la Costituzione"

P. Vayola (a cura di)
Il testo raccoglie gli interventi e i percorsi didattici elaborati nell'ambito del progetto biennale di formazione docenti promosso in collaborazione con la Regione Piemonte sulla genesi, i caratteri e i problemi connessi alla promulgazione e all'attuazione della Costituzione repubblicana.
Asti, Israt, 1999. Pagine: 176 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

"Mombercelli"

AA. VV
Il volume integra la ristampa anastatica dell'opera di Luigi Monticone, Storia di Mombercelli, con saggi, a cura di ricercatori dell'Istituto, che ricostruiscono gli aspetti salienti della storia del paese e della comunità dal medioevo ai giorni nostri.
Asti, Tipografia Della Rovere, 1999 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

Bambini esclusi. A dieci anni dalla Convenzione internazionale su i diritti dell'infanzia

Ercole Ongaro
Testo per lettura scenica
, 1999. Pagine: 35 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Lodi su i muri. Manifesti 1859-1899

Ercole Ongaro, a cura di
Catalogo della mostra
, 1999. Pagine: 59 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Il Sessantotto a Lodi

Ercole Ongaro - Francesca Riboni , 1999. Pagine: 55 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Fonti per la storia del lavoro e dell'impresa in Italia: l'editoria d'occasione. Una bibliografia (sec. XIX e XX)

Fabrizio Dolci (a cura di) Milano, Franco Angeli, 1999 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Fascisti alla sbarra. L’attività della Corte d’Assise straordinaria di Venezia (1945/1947)

Marco Borghi, Alessandro Reberschegg Venezia, Comune di Venezia- Iveser, 1999 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

La Costituzione della Repubblica Italiana e il discorso di Piero Calamandrei alle Fosse del Frigido a Massa

Istituto storico della Resistenza apuana Pontremoli, Istituto storico della Resistenza apuana, 1999. Pagine: 101 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza apuana
copertina del volume

Fascismo e leggi razziali in Puglia: censura, persecuzione antisemita e campi di internamento (1938-43)

Vito Antonio Leuzzi, Mariolina Pansini, Francesco Terzulli; introduzione di Franca Pinto Bari, Progedit, 1999. Pagine: 209 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

La Resistenza tra storia e memoria. Atti del Convegno

Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza. A cura di Nicola Gallerano
La riflessione su "storia e memoria" ha avuto un grande sviluppo negli anni. La tensione fra il "ripensare" e il "dimenticare" ha riaperto anche il dibattito sulla Resistenza. In termini più ampi si sono fronteggiati due modi opposti di guardare ad essa: da un lato quello che vede l'8 settembre come "la morte della patria", dall'altro quello che considera la Resistenza come l'inizio di una nuova identità nazionale che trova poi fondamento nella Carta Costituzionale. D'altro canto la memoria della Resistenza ha avuto in Italia uno svilgimento tutt'altro che lineare, segnato dalle vicende politiche e dalle grandi trasformazioni sociali del Paese. La ricognizione di questi percorsi è stata al centro del convegno "La Resistenza tra storia e memoria" che l'Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza ha organizzato a Roma nell'ottobre del 1995 su proposta e iniziativa di Nicola Gallerano. Gli atti, pubblicati in questo volume, riproducono la profondità e l'attualità della riflessione storiografica di quella iniziativa. Ne scaturisce un sondaggio ad ampio spettro della memoria pubblica della guerra e della Resistenza: dai mass media alla scuola, dalla Chiesa cattolica all'esercito, dai musei ai monumenti. L'indagine ha coinvolto anche alcuni temi trascurati o "rimossi", nell'intento di cogliere nel suo insieme la società italiana nella complessa e drammatica fase di passaggio segnata dalla seconda guerra mondiale.
Milano, Mursia, 1999. Pagine: 412 Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

Federazione Comunista Riminese(1949-1991)

Paolo Zaghini Rimini, Pietroteno Capitani, 1999. Pagine: 239. Prezzo: 10 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

Trent'anni fa il Sessantotto. Viaggio nel Sessantotto (e dintorni) nel Lodigiano

Francesco Cattaneo- Angelo Montenegro , 1998. Pagine: 58 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Dove e' nata la nostra Costituzione

Ercole Ongaro
Testo per lettura scenica
, 1998. Pagine: 24 Pubblicato da: Istituto lodigiano per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Il Novecento. Storia storiografia didattica

Istituto Sondriese per la Soria della Resistenza e dell'Età contemporanea
Il Quaderno pubblica il corso di aggiornamento per docenti di storia del Novecento tenuto da Maurizio Gusso e da marilena Salvarezza. Contiene anche un'analisi critica della storiografia della Resistenza nei testi scolastici maggiormente in uso nelle scuole superiori e un saggio sui processi del '45 in provincia di Sondrio.
Sondrio, ISSREC, 1998. Pagine: 111 Pubblicato da: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Colletti bianchi. Ricerche si impiegati, funzionari e tecnici in Italia fra '800 e '900

Marco Soresina (a cura di) Milano, Franco Angeli, 1998 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Il commercio librario nell'Italia del Risorgimento

Angela Nuovo Milano, Franco Angeli, 1998 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Il sindacato in Italia 1908-1914

Idomeneo Barbadoro Milano, Teti, 1998 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Il ras e il dissidente. Cesare Forni e il fascismo dallo squadrismo alla dissidenza

Pierangelo Lombardi Roma, Bonacci editore, 1998. Pagine: 393. Prezzo: 20 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto pavese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

La vita ricomincia: politica, economia e cultura a Varese negli anni della ricostruzione

A cura dell'Istituto varesino per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea Milano, Franco Angeli, 1998. Pagine: 252. Prezzo: 19 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto varesino per la storia dell'Italia contemporanea e del movimento di liberazione
copertina del volume

L' Arma dei carabinieri per la libertà

Istituto storico della Resistenza e dell'eta contemporanea in provincia di Lucca - doc. di Lilio Giannecchini Lucca, Amministrazione provinciale, 1998. Pagine: 1 v. Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea in provincia di Lucca
copertina del volume

Il Novecento: storia storiografia e didattica

Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'eta contemporanea Sondrio, Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'eta contemporanea, 1998. Pagine: 111 Pubblicato da: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Problemi di storia del Novecento tra ricerca e didattica: Puglia terra di frontiera, 1943-1948

A cura di Vito Antonio Leuzzi e Maria De Rose Bari, IRRSAE Puglia, 1998. Pagine: 311 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Costituente, Costituzione, riforme costituzionali

Marco De Nicolò (a cura di)
Discutere della Costituzione in occasione del suo 50° anniversario significa riandare alla radice delle scelte compiute dai Costituenti, riprendere i nodi di quel dibattito, verificare l'ascendenza di modelli costituzionali disponibili alloram ma anche cogliere dalle suggestioni dell'attualità spunti di dibattito. L'analisi giuridica, il rigore storico si accompagnano in questo volume alla passione civile. Promotore dell'iniziativa è stato l'Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza.
Bologna, il Mulino, 1998. Pagine: 233 Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

La prefettura di Roma (1871-1946)

Marco De Nicolò (a cura di)
Le prefetture hanno svolto nella storia d'Italia il ruolo di "cerniera" tra la società e lo Stato: per tali motivi sono state poste più volte al vaglio della critica storica. In questo lavoro condotto rigorosamente su fonti dirette per la prima volta l'analisi storica è portata su un periodo molto lungo, dall'Unità alla Repubblica. Ciò significa cogliere le modificazioni intervenute nel corso del tempo sul ruolo dell'istituzione e sul rapporto centro-periferia. Inoltre la particolare condizione della capitale (sede del governo e quindi anche del Ministero dell'Interno), conferisce alla prefettura di Roma tratti peculiari. La ricerca, condotta da storici delle istituzioni, storici dell'età contemporanea e archivisti, ne mette in rilievo gli elementi più significativi.
Bologna, il Mulino, 1998. Pagine: 718 Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

Partigiani nella linea Gotica

Nazario Galassi
(...) Ora più che mai mi sembra che ci sia qualche ragione per guardare quel nostro passato, alla sua nobiltà e alle sue debolezze, per ciò che veramente è stato al di fuori dell'ufficialità imbalsamata dei riti e delle celebrazioni, non fosse altro per attingervi un motivo di speranza, dare un'identità al nostro presente e una progettualità al futuro. Non quindi per condannarci alla sofferenza delle atrocità subite o commesse, ma per renderci consapevoli dei meccanismi suscettibili di generare nuovi disastri e quindi evitarli. Appunto l'attuale insufficienza di ascolto verso la storiografia sollecita a chiedersi se questo sguardo retrospettivo non sia più essenziale ora di quanto non lo sia stato nei trascorsi decenni, dal momento che l'essere sociale e la passione d'identià, correlata a quella degli altri popoli, sono parte integrante della storia e della natura umana. Senza una risposta pratica in termini progettuali, tendono a riemergere nelle forme grezze di nuovi integralismi ideologici, di cui una società che ha accettato il minimalismo metafisico, vive la recrudescenza. Perchè, del resto, giovani allo sbando, privi di memoria storica, non dovrebbero distruggere quanto gli adulti non hanno dato di rispettabile per vivere insieme?
Bologna, University Press, 1998. Pagine: 470 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Cidra, Centro imolese documentazione Resistenza antifascista
copertina del volume

Zero in condotta, il '68 a Rimini e dintorni

Anna Tonelli (a cura di) Rimini, Pietroneno Capitani, 1998. Pagine: 137. Prezzo: 15 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

I fondi speciali delle biblioteche lombarde. II: Province di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Pavia, Sondrio, Varese

Regione Lombardia, Servizio biblioteche e beni librari e documentari Milano, Editrice Bibliografica, 1998 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Osvaldo Gnocchi Viani nella storia del movimento operaio e del socialismo

Franco Della Peruta (a cura di) Milano, Franco Angeli, 1997 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Una famiglia di editori. I Morano e la cultura napoletana tra Otto e Novecento

Luigi Mascilli Migliorini Milano, Franco Angeli, 1997 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Giovanni Tonetti, “il conte rosso” (1888-1970). Contrasti di una vita e di una militanza

Cesco Chiniello Venezia, Supernova, 1997 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volume

Cattolici, Chiesa e Resistenza in Abruzzo

A cura di Filippo Mazzonis Bologna, Il Mulino, 1997. Pagine: 342 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

La Puglia al voto: Ricostituzione dei partiti e prime elezioni, 1943-1946

A cura di Vito Antonio Leuzzi Modugno (BA), Edizioni Dal Sud, 1997. Pagine: 198 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Émile Chanoux et le débat sur le fédéralisme

MOMIGLIANO LEVI PAOLO (par les soins de) Nice, Presses d'Europe, 1997. Pagine: 201 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Le elezioni comunali del 1946 in Valle d’Aosta. Les élections communales de 1946 en Vallée d’Aoste

MOMIGLIANO LEVI PAOLO Quart, Industrie grafiche editoriali Musumeci, 1997. Pagine: 191 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

L'Italia che scrive 1918-1938. L'editoria nell'esperienza di A. F. Formiggini

Gianfranco Tortorelli Milano, Franco Angeli, 1996 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Memorie di agricoltura. Studi e osservazioni 1959-1990

Eugenio Camerlenghi Milano, Franco Angeli, 1996 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Stampa e piccola editoria fra le due guerre

Ada Gigli Marchetti, Luisa Finocchi (a cura di) Milano, Franco Angeli, 1996 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Prime voci dell'Italia libera: censura, politica e informazione in Puglia. 1943-1946

A cura di Vito Antonio Leuzzi Modugno (BA), Edizioni Dal Sud, 1996. Pagine: 280 Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Atlante storico-politico del Lazio

Regione Lazio-Assessorato alla Cultura, Coordinamento degli Istituti culturali del Lazio
La Regione Lazio, da sempre considerta uno spazio amministrativo artificioso ed eterogeneo, è esaminata in questo volume nel suo processo di formazione storica, dalla più remota presenza umana alle più recenti suddivisioni amministrative, attraverso un'attenta e documentata ricostruzione dei confini interni ed esterni dell'attuale territorio. Ne emerge un'immagine della Regione nuova e inattesa, che illustra le continuità e le discontinuità insediative, politiche e amministrative dalle quali ha preso forma il territorio laziale odierno.
Roma-Bari, Laterza, 1996. Pagine: 166- Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

Priebke e il massacro delle Ardeatine

l'Unità-Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
Interventi di: Michele Battini, Carlo Galante Garrone, Claudio Pavone, Alessandro Portelli, Wladimiro Settimelli
Roma, Ed.fuori commercio per i lettori e gli abbonati de l'Unità, 1996. Pagine: 106 Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

Storia e memoria della deportazione. Modelli di ricerca e di comunicazione in Italia ed in Francia

MOMIGLIANO LEVI PAOLO (a cura di) Firenze, La Giuntina, 1996. Pagine: 218 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

La 13a Banda “Émile Chanoux”

RUIU GRAZIA Aosta, Tipografia La Vallée, 1996. Pagine: 128 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Storia della resistenza in date

Franco Pedone Milano, Teti, 1995 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Economia e società in Lombardia 1870-1899. Gli opuscoli minori nella Biblioteca centrale di Firenze

Fabrizio Dolci (a cura di) Milano, Franco Angeli, 1995 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Laboratorio di storia. Tre unità didattiche su documenti di storia locale

A cura di Daniela Franchetti Varese, Comune di Varese, 1995 Pubblicato da: Istituto varesino per la storia dell'Italia contemporanea e del movimento di liberazione
copertina del volume

Fare storia. Studi in onore di Luigi Ambrosoli

Carlo G. Lacaita Milano, Franco Angeli, 1995 Pubblicato da: Istituto varesino per la storia dell'Italia contemporanea e del movimento di liberazione
copertina del volume

Mezzo secolo fa: guerra e Resistenza in provincia di Varese

A cura dell'Istituto varesino per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea Milano, Franco Angeli, 1995. Pagine: 330. Prezzo: 23 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto varesino per la storia dell'Italia contemporanea e del movimento di liberazione
copertina del volume

Problemi di storia del Novecento tra ricerca e didattica: Bari e la Puglia negli anni della guerra 1940-1945

A cura di Vito Antonio Leuzzi e Maria De Rose Bari, Ecumenica Editrice, 1995. Pagine: 278 Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Atti del Convengo di studi sui problemi del Mezzogiorno. Bari 3-4-5 dicembre 1944 (prima ristampa)

A cura di Vito Antonio Leuzzi Modugno (BA), Edizioni Dal Sud, 1995. Pagine: 274 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

L'uso pubblico della storia

Nicola Gallerano (a cura di)
L'uso pubblico della storia non è un fenomeno recente; si può dire che sia nato con la nascita della storia come attività conoscitiva. In questi ultimi anni, tuttavia, ne abbiamo sperimentato una forte intensificazione, perfino una ipertrofia: un risultato cui hanno concorso almeno due fattori. Da un lato, la grande svolta della storia contemporanea, avviata nel 1989 con il crollo del comunismo e del bipolarismo, ha indotto a una riscrittura impaziente del passato ad opera dei più diversi soggetti (politici, oepratori dei media, ma anche storici); dall'altro questo mutamento ha coinciso con l'asserita perdita di peso e di credibilità scientifica della storiografia, annunciata anche dagli addetti ai lavori dopo le vicende contrastata degli ultimi vent'anni. Il volume propone una riflessione a tutto campo sull'uso pubblico della storia. Senza la pretesa di darne conto in maniera esauriente, lo affronta da tre punti di vista: fornendo una sua definizione, per quanto aperta e provvisoria, all'incrocio tra storiografia, filosofia e scienze sociali; esaminandone alcuni luoghi di produzione (mass media, televisione, scuola); proponendo infine l'analisi di alcuni casi specifici di uso della storia.
Milano, FrancoAngeli, 1995. Pagine: 240 Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

La Resistenza in Valle d’Aosta (II edizione)

NICCO ROBERTO Quart, Musumeci, 1995. Pagine: 388 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

La tragedia del Col du Mont. 26 Gennaio 1945

MOMIGLIANO LEVI PAOLO Aosta, Tipografia Valdostana, 1995. Pagine: 86 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

1974 - La Gioconda di Lvov. Immagini ‘spontanee’ e testi relativi ai fatti dello sterminio

GILARDI ANDO (a cura di) Aosta, Tipografia Valdostana, 1995. Pagine: 32 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Sentimenti e quotidianità  in una provincia in guerra, Rimini 1940-1944

Stefano Pivato Dogana (Repubblica di San Marino), Maggioli, 1995. Pagine: 151. Prezzo: 25 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

I fondi speciali delle biblioteche lombarde. I: Milano e provincia

Regione Lombardia, Settore cultura e informazione, Servizio biblioteche e beni librari e documentari Milano, Editrice Bibliografica, 1995 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Roma e Lazio 1930-1950. Guida per le ricerche. Fascismo, antifascismo, guerra, resistenza, dopoguerra

Maria Letizia D'Autilia; Marco De Nicolò; Maria Galloro- a cura di Antonio Parisella
Una Guida alle fonti documentarie e archivistiche del Lazio è uno strumento di lavoro prezioso per tutti i ricercatori desiderosi di orientarsi in un panorama tanto ricco quanto poco sfruttato. All'indicazione dei luoghi dove il materiale è reperibile si è ritenuto di aggiungere un itinerario bibliografico, un censimento dei periodici e una cronologia essenziale della resistenza a Roma e nel Lazio, allo scopo di offrire un servizio utile ai ricercatori. Il lavoro si propone di offrire risposte adeguate alle nuove domande che la ricerca con l'ampliamento del territorio dello storico anche in Italia persegue.
Milano, FrancoAngeli, 1994. Pagine: 560 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

1974 - 1994. Venti anni di vita e d’attività dell’Istituto storico della Resistenza in Valle d’Aosta

ISTITUTO STORICO DELLA RESISTENZA IN VALLE D’AOSTA Aosta, Stamperia regionale, 1994. Pagine: 21 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Écrits (a cura di P. Momigliano Levi)

CHANOUX EMILE Aosta, Tipografia Valdostana, 1994. Pagine: 916 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Guerra e resistenza a Rimini, la memoria ufficiale

Liliano Faenza ( a cura di) Rimini, Stamperia del comune di Rimini, 1994. Pagine: 107 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

Resistenza a Rimini, bibliografia generale della resistenza e della guerra di liberazione nel riminese

Liliano Faenza (a cura di) Rimini, Guaraldi, 1994. Pagine: 329. Prezzo: 35 Euro Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

Per la storia della città di Mantova. Fonti bibliografiche (1801-1945)

Nicoletta Azzi (a cura di) Milano, Franco Angeli, 1993 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

L’Abbé Joseph-Marie Trèves. Aspects de sa vie et de son œuvre.-Tome deuxième: Anthologie d’écrits édités et inédits de Joseph-Marie Trèves, précédée d’une notice biographique

MOMIGLIANO LEVI PAOLO Aosta, Tipografia Valdostana, 1993. Pagine: Vol 1 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Mélanges d’écrits inédits

BRÉAN JOSEPH Aosta, Tipografia Valdostana, 1993. Pagine: 231 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Lino Binel. Un esprit libre

MOMIGLIANO LEVI PAOLO Aosta, Brochure, 1993. Pagine: 15 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

La popolazione di Aosta attraverso i censimenti. 1801 - 1951

QUARELLO ANGELO Aosta, Tipografia Valdostana, 1993. Pagine: 229 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Bibliografia dei periodici femminili lombardi 1786-1945

Regione Lombardia, Settore cultura e informazione, Servizio biblioteche e beni librari e documentari Milano, Editrice bibliografica, 1993 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Testaccio: un quartiere popolare

Simona Lunadei
Questo studio su un microcosmo sociale e territoriale, il rione Testaccio di Roma, vuole esplorare il meccanismo ed i percorsi attraverso i quali uno spazio pianificato per accogliere i ceti popolari si sia potuto costituire in comunità urbana con un'identità ancora oggi riconoscibile nella città. Un progetto indubbiamente ambizioso, un tentativo di cogliere e intrecciare le relazioni tra la città di pietra e quella degli uomini, secondo una formula abusata nelle intenzioni, ma finora poco praticata.
Milano, FrancoAngeli, 1992. Pagine: 150 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

Le mie isole

Giuseppe Scalarini Milano, Franco Angeli, 1992 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Contributi per una storia dell'Abruzzo contemporaneo

AA. VV. ; a cura di Istituto Alcide Cervi, Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea Milano, Franco Angeli, 1992. Pagine: 277 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

Guerre et Peuples. Valdôtains et Savoyards dans le conflit italo-français de Juin 1940

EMPRIN GIL Quart, Musumeci, 1992. Pagine: 191 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Bibliografia dei giornali lombardi satirici e umoristici, 1848-1945

Regione lombardia, Settore cultura e informazione, Servizio biblioteche e beni librari e documentari Milano, Editrice Bibliografica, 1992 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Donna lombarda. 1860-1945

Ada Gigli Marchetti, Nanda Torcellan Milano, Franco Angeli, 1992. Pagine: 600 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Momenti di storia varesina tra unita e seconda guerra mondiale

Istituto varesino per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea Varese, Istituto varesino per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea, 1991. Pagine: 252 Pubblicato da: Istituto varesino per la storia dell'Italia contemporanea e del movimento di liberazione
copertina del volume

Alle origini della solidarietà operaia. Le Società valdostane di Mutuo Soccorso

PRAMOTTON LUCIANA Aosta, Tipografia Valdostana, 1991. Pagine: 257 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Première page. Les desseins de la presse valdôtaine. 1841 - 1948

MOMIGLIANO LEVI PAOLO Aosta, Publication polycopiée, 1991 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Donnas. Storia del secolo XIX. Immagini, mappe e disegni

NICCO ROBERTO Quart, Musumeci, 1991. Pagine: 338 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Guerra giusta / Guerra ingiusta. Contributi al dibattito ideologico sulla «guerra del Golfo». Rassegna della stampa italiana, francese e valdostana, Aosta 16 febbraio 1991.

MOMIGLIANO LEVI PAOLO, ALLIOD MARISA Aosta, Pubblicazione non tipografica, 1991. Pagine: 160 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Un secolo di sport in Lombardia. Dall'Unità al fascismo. Atti del convegno, Milano, 23-24 maggio 1990

Roma, La Meridiana Editori, 1991 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Questioni di storia della Valle d’Aosta contemporanea

AA.VV Aosta, Istituto Storico della Resistenza in Valle d'Aosta, 1990, n°3. Pagine: 229 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Valtellina e Valchiavenna tra fascismo e resistenza

Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'eta contemporanea Sondrio, Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'eta contemporanea, 1990. Pagine: 284 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Ferruccio Parri: maestro di democrazia

Bormio, Comune di Bormio; in collaborazione con l'Istituto sondriese per la storia del movimento di liberazi, 1990. Pagine: 31 Pubblicato da: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

La città senza luoghi. Individuo, conflitto. consumo nella metropoli

Massimo Ilardi (a cura di)
Il volume propone, attraverso un'analisi interdisciplinare, una nuova valutazione complessiva dell'ambiente urbano e delle ripercussioni che esso ha sull'individuo. I saggi del volume sono unificati dall'assunto di base che non esiste nessuna "città futura", nessun progetto ideale a partire dal quale si possa giudicare la città presente: non ci può essere un sogno o un'idea di città, ma occorre lavorare, pensare, cercare la direzione che ci sta portando oltre questa città.
Genova, Costa e Nolan, 1990. Pagine: 202 Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

La Resistenza in Valle d’Aosta

NICCO ROBERTO Quart, Musumeci, 1990. Pagine: 370 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Gli archivi d'impresa nell'area milanese. Censimento descrittivo

Regione Lombardia, Settore cultura e informazione, Servizio biblioteche e beni librari e documentari Milano, Editrice Bibliografica, 1990 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Quaderni di storia dell’industrializzazione in Valle d’Aosta. Saggi di storia della metallurgia

NICCO ROBERTO Aosta, Istituto Storico della Resistenza in Valle d'Aosta, 1989, n°3. Pagine: 160 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Quasi un secolo di storia 1860-1950, guida alla mostra

Merazzi Valter Como, Istituto di Storia Contemporanea "P.A. Perretta", 1989 Pubblicato da: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta"
copertina del volume

Dal salotto agli atelier. Dal salotto agli atelier. produzione artistica femminile a Milano 1880-1920

Aurora Scotti, Maria Teresa Fiorio, Sergio Rebora (a cura di) Milano, Jandi Sapi Editori, 1989 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Donna lombarda. Un secolo di vita femminile

Cesare Colombo (a cura di) Milano, Electa, 1989 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Luigi Broggi: I miei ricordi 1851-1924. Settant'anni di vita italiana nelle memorie di un architetto milanese

Maria Canella (a cura di) Milano, Franco Angeli, 1989 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

I miei ricordi 1851-1924. Settant'anni di vita italiana nelle memorie di un architerro milanese

Luigi Broggi Milano, Franco Angeli, 1989 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

La Provincia di Varese: studi, saggi e fonti in occasione del 60. anniversario della elevazione di Varese a capoluogo di provincia

Istituto varesino per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea Varese, Istituto varesino per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea, 1989. Pagine: 307 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto varesino per la storia dell'Italia contemporanea e del movimento di liberazione
copertina del volume

Intellettuali e società in Abruzzo tra le due guerre: analisi di una mediazione

A cura di Costantino Felice e Luigi Ponziani Roma, Bulzoni, 1989. Pagine: 2 v. Pubblicato da: Istituto abruzzese per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

La Resistenza in Valle d’Aosta

NICCO ROBERTO Q, Pubblicazione non tipografica, 1989. Pagine: 242 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Elementi per una storia delle elezioni del primo Consiglio regionale della Valle d’Aosta [24 aprile 1949]

CONSOLI OTTORINO, LUCAT PIERO, MOMIGLIANO LEVI PAOLO Aosta, Pubblicazione non tipografica, 1989. Pagine: 242 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

I manifesti del potere. Il potere dei manifesti. Ideologia, lingua e storia nei manifesti politico-amministrativi affissi in Valle d’Aosta. 1900 - 1946

ARTAZ CARLA, JACHE IRENE, QUARELLO ANGELO, RESTANO ERMINIA Aosta, Arti grafiche Duc, 1989. Pagine: 233 ( Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Federico Chabod politico

SOAVE SERGIO Bologna, Il Mulino, 1989. Pagine: 196 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

15 anni di attività dell’Istituto storico della Resistenza in Valle d’Aosta. 1974 - 1989

ISTITUTO STORICO DELLA RESISTENZA IN VALLE D’AOSTA Aosta, Pubblicazione non tipografica, 1989. Pagine: 31 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

I manifesti del potere. Il potere dei manifesti. Antologia di manifesti politico-amministrativi affissi in Valle d’Aosta dal 1900 al 1949

MOMIGLIANO LEVI PAOLO (a cura di) Aosta, Arti grafiche Duc, 1989. Pagine: 293 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

L'educazione delle donne. Scuole e modelli di vita femminile nell'Italia dell'Ottocento

Simonetta Soldani (a cura di) Milano, Franco Angeli, 1989 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Bibliografia dei giornali lombardi della Resistenza. 25 luglio 1943-25 aprile 1945

Regione Lombardia, Settore cultura e informazione, Servizio biblioteche e beni librari e documentari Milano, Editrice Bibliografica, 1989 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Quaderni di storia dell’industrializzazione in Valle d’Aosta. Saggi di storia della metallurgia

NICCO ROBERTO Aosta, Istituto Storico della Resistenza in Valle d'Aosta, 1988, n°2. Pagine: 280 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Questioni di storia della Valle d’Aosta contemporanea

AA.VV Aosta, Istituto Storico della Resistenza in Valle d'Aosta, 1988, n° 2. Pagine: 140 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

I corrispondenti lombardi e veneti di Jacopo Virgilio

Marco Enrico Ferrari Milano, Franco Angeli, 1988 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

La municipalizzazione in area padana. Storia ed esperienze a confronto

Aldo Berselli, Franco Della Peruta, Angelo Varni (a cura di) Milano, Franco Angeli, 1988 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Alle frontiere dello Stato. La scuola elementare in Valle d’Aosta dalla Restaurazione al fascismo

CUAZ MARCO Milano, Franco Angeli, 1988. Pagine: 184 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Quaderni di storia dell’industrializzazione in Valle d’Aosta. Saggi di storia della metallurgia

NICCO ROBERTO Aosta, Istituto Storico della Resistenza in Valle d'Aosta, 1987, n° 1. Pagine: 89 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Storia e insegnamento della storia

Fossati Irene Como, Graficop, 1987 Pubblicato da: Istituto di storia contemporanea "Pier Amato Perretta"
copertina del volume

Cultura e società negli anni del fascismo

A. V. Milano, Cordani, 1987 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Le operazioni delle unità italiane in Corsica nel settembre ottobre 1943: Convegno internazionale di storia militare

Associazione Nazionel Combattenti e Reduci / Federazione provinciale di Lucca Michelangelo Chiapparini , Tipografia Massarosa Offset, 1987. Pagine: 446 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea in provincia di Lucca
copertina del volume

La Resistenza in Valtellina e Valchiavenna: XXV aprile 1987

con testo a cura di Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'eta contemporanea Sondrio, Amministrazione provinciale, 1987. Pagine: 29 Pubblicato da: Istituto sondriese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

« Ti racconterò tutto perché con la penna non posso spiegarmi ... ».. La censura postale di guerra in Valle d’Aosta. 1940 - 1945

CIGNITTI AMEDEO, MOMIGLIANO LEVI PAOLO Quart, Musumeci, 1987. Pagine: 315 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Cinema Storia Resistenza. 1944-1985

Milano, Franco Angeli, 1987. Pagine: 165 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Milano. Lavoro e fabbrica 1815-1914

Franco Della Peruta Milano, Franco Angeli, 1987 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Guardare la storia. Immagini di Pavia e della sua provincia 1915-1945. Catalogo della mostra, Pavia 2 giugno-11 luglio 1986

Pavia, 1986 Pubblicato da: Istituto pavese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

L'Italia diventa repubblicana: politica e cultura a Varese nel 1946

G. Brambilla, R. Chiarini, G. Garancini, R. Modesti Varese, Istituto varesino per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea, 1986 Pubblicato da: Istituto varesino per la storia dell'Italia contemporanea e del movimento di liberazione
copertina del volume

La Resistenza in provincia di Varese: il 1945

Istituto varesino per la storia della resistenza e dell'Italia contemporanea Varese, Consorzio artigiano L.V.G., 1986. Pagine: 409 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto varesino per la storia dell'Italia contemporanea e del movimento di liberazione
copertina del volume

24 Novembre 1946. Elezioni amministrative a suffragio universale ad Aosta

MOMIGLIANO LEVI PAOLO Aosta, Pubblicazione non tipografica, 1986. Pagine: 46 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Aosta. Una strada ferrata per l’Europa. Un chemin de fer pour l’Europe

MOMIGLIANO LEVI PAOLO Quart, Industrie grafiche editoriali Musumeci, 1986. Pagine: 45 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

La Resistenza nella Bassa Valle d’Aosta. Organizzazione, vicende politiche e militari, problemi

NICCO ROBERTO Quart, Musumeci, 1986. Pagine: 189 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

I periodici politici milanesi 1945-1980 della Biblioteca nazionale braidense. Catalogo sistematico

Carlo Carotti Milano, Franco Angeli, 1986 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

La donna, la pace, L'Europa. l'associazione internazionale delle donne dalle origini alla prima guerra mondiale

Franca Pieroni Bortolotti Milano, Franco Angeli, 1985 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Insegnamento della storia e cinema. fascismo, antifascismo, guerra e Resistenza nel cinema italiano

A. V. Milano, Edizioni scolastiche B. Mondadori, 1985 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Uso delle fonti e insegnamento della storia

A. V. Milano, Edizioni scolastiche Bruno Mondadori, 1985 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Operai e contadini a Pavia tra Otto e Novecento. Atti del convegno per il novantesimo della Camera del Lavoro di Pavia. Pavia, 13-14 dicembre 1984

Pavia, 1985 Pubblicato da: Istituto pavese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

La Resistenza in provincia di Varese: il 1944

Istituto varesino per la storia della resistenza e dell'Italia contemporanea Milano, Franco Angeli, 1985. Pagine: 271 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto varesino per la storia dell'Italia contemporanea e del movimento di liberazione
copertina del volume

L'altro dopoguerra. Roma e il sud 1943-1945

Nicola Gallerano (a cura di)
L'altro dopoguerra è il dopoguerra che l'Italia del centro e del sud liberata prima del 25 aprile 1945 vive in anticipo rispetto al resto del paese, come indicava Enzo Forcella. E' un dopoguerra ambiguo, perchè rimanda alla specificità delle regioni centro-meridionali e al tempo stesso incide sulla transizione dell'intero paese dal fascismo alla repubblica democratica: è dunque insieme storia locale e storia nazionale. Un'ambiguità che nel volume viene affrontata privilegiando il breve periodo o, meglio, calando il biennio 1943-1945 in un quadro cronologico e problematico assai più ampio. I quarantuno saggi raccolti nel volume costituiscono gli "Atti" del convegno tenutosi a Roma dal 4 al 6 giugno 1984, organizzato dall'Istituto romano grazie al contributo dell'amministrazione provinciale di Roma.
Milano, FrancoAngeli, 1985. Pagine: 540 Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

Le minoranze etniche europee di fronte al nazismo ed al fascismo. Les minorités ethniques européennes vis-à-vis du nazisme et du fascisme

Quart, Musumeci, 1985. Pagine: 208 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Bibliografia dell'economia e della società lombarda 1900-1945, a cura di Duccio Bigazzi

Regione Lombardia, Settore cultura e informazione, Servizio biblioteche e beni librari e documentari Milano, Editrice Bibliografica, 1985 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Operai tipografi a Roma 1870-1970

Domenico Scacchi, Giuseppe Sircana, Lidia Piccioni, Toto Lombardo
Le ricerche qui raccolte sono state promosse per ricordare Maurizio Di Leo, il tipografo de "II Messaggero" assassinato a Roma da terroristi neofascisti la sera del 2 settembre 1980. L'indagine abbraccia un secolo di storia, e prende avvio dai processi che rapidamente si sviluppano in Roma capitale. Se cresce, come è noto, la burocrazia ministeriale, cresce anche — in questo caso — una concentrazione sostanzialmente operaia che, ancor più che altrove, acquista un ruolo di rilievo nello sviluppo del movimento sindacale, diventa punto di riferimento essenziale per altri gruppi e strati di lavoratori. I primi scioperi, il contratto del 1911, l'ottenimento delle 8 ore e infine l'aspro sciopero di oltre 60 giorni che si svolge nei 1919 sono alcuni momenti di questa storia, ma le vertenze sindacali si intrecciano anche con il diffondersi di nuove tecnologie e con un dibattito che si svolge, non senza contrasti, nell'organizzazione di categoria su alcune questioni generali: l'atteggiamento da tenere rispetto alla guerra di Libia prima e alla guerra mondiale poi, le scelte da compiere nelle fasi più aspre del "biennio rosso" e infine il rapporto con il regime fascista che si sta affermando.
Milano, FrancoAngeli, 1984. Pagine: 556 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

La cultura della "Plebe". Miti, ideologia, linguaggio della Sinistra in un giornale d'opposizione dell'italia liberale (1868-1883)

Claudio Giovannini Milano, Franco Angeli, 1984 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Fonti per la storia dell'agricoltura lombarda postunitaria

Gianluigi Della Valentina (a cura di) Milano, Editrice Bibliografica, 1984 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Un confine per la libertà: la Resistenza antifascista e la solidarietà dei ticinesi

G. Bustelli, P. Chiara, C. Musso, E. Signori; a cura di L. Ambrosoli Varese, Istituto varesino per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea, 1984 Pubblicato da: Istituto varesino per la storia dell'Italia contemporanea e del movimento di liberazione
copertina del volume

Émile Chanoux par lui-même et dans notre souvenir. Écrits

MOMIGLIANO LEVI PAOLO (par les soins de) Aosta, Publication polycopié, 1984. Pagine: 103 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Avere vent’anni nel 1943. Ricordi, testimonianze e riflessioni

Aosta, Tipografia La Vallée, 1984. Pagine: 143 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Macerie, Rimini bombardata (1943-44) fotografata da Luigi Severi

AA.VV. Rimini, Bruno Ghigi, 1984. Pagine: 125 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

Questioni di storia della Valle d’Aosta contemporanea

AA.VV Aosta, Istituto Storico della Resistenza in Valle d'Aosta, 1983, n°1. Pagine: 140 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

La Svizzera e i fuoriusciti antifascisti

Elisa Signori Milano, Franco Angeli, 1983 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Agricoltura e contadini in Lombardia tra guerra e Resistenza

A. V. Bologna, il Mulino, 1983 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Agricoltura e forze sociali in Lombardia nella crisi degli anni Trenta

A. V. Milano, Franco Angeli, 1983 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

I CLN e la ripresa della vita democratica a Pavia

Pierangelo Lombardi / prefazione di Guido Guderzo , La Pietra / Amministrazione provinciale di Pavia, 1983. Pagine: 209 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto pavese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

La Resistenza in provincia di Varese: il 1943

Istituto varesino per la storia della resistenza e dell'Italia contemporanea Varese, Consorzio artigiano L.V.G., 1983. Pagine: 174 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto varesino per la storia dell'Italia contemporanea e del movimento di liberazione
copertina del volume

Cronaca di un valdostano

BINEL LINO Aosta, Litografia Pesando, 1983. Pagine: 109 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Salute e classi lavoratrici in Italia dall'Unità al fascismo

Maria Luisa Betri, Ada Gigli Marchetti (a cura di) Milano, Franco Angeli, 1982 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

Sovversivi, militanza politica e schedatura poliziesca nel riminese

AA.VV. Rimini, Pubblicazioni dell'Arengo, 1982. Pagine: 41 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e dell'Italia contemporanea della provincia di Rimini
copertina del volume

Democrazia al lavoro. I verbali del CLN lombardo (1945-1946)

Gaetano Grassi e Pierangelo Lombardi (a cura di) Firenze, Le Monnier, 1981 Pubblicato da: Istituto lombardo di storia contemporanea
copertina del volume

I deportati pavesi nei lager nazisti

AA. VV. Pavia, Amministrazione provinciale di Pavia, 1981. Pagine: 175 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto pavese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Classi sociali e occupazione in Valle d’Aosta

MICELI RENATO Aosta, Tipografia La Vallée, 1981. Pagine: 110 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Gaddo e gli altri ‘svizzeri’. Storie della Resistenza in Valle d’Aosta

SARFATTI MICHELE Torino, Tipo offset Feletto, 1981. Pagine: 151 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Mezzogiorno e contadini: trent'anni di studi

La pubblicazione presenta gli atti del convegno su "Mezzogiorno e contadini. Trent'anni di studi" (Roma, 4-5 aprile 1981, organizzato dall'Irsifar con la collaborazione dell'Istituto Alcide Cervi.
Roma, Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza, 1981. Pagine: 202 Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

Il partigiano Milò. Diario di una banda

RICCARAND ELIO Quart, Musumeci, 1980. Pagine: 201 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Cultura e mito dell’Autonomia. La Chiesa in Valle d’Aosta. 1900 – 1948

SOAVE SERGIO Milano, Franco Angeli, 1979. Pagine: 148 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Cattolici e fascisti a Pavia tra le due guerre

Giulio Guderzo Pavia, Istituto per la storia del movimento di liberazione nella provincia di Pavia, Società pavese di stor, 1978. Pagine: 120 Pubblicato da: Istituto pavese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Fascismo e antifascismo in Valle d’Aosta. 1919 - 1936

RICCARAND ELIO Aosta, Tipo offset Musumeci, 1978. Pagine: 207 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Albo d’oro della Resistenza valdostana. Ricordo dei partigiani morti in Valle d’Aosta nella guerra di Liberazione

ARMAND HENRI (a cura di) Aosta, Tipo offset Musumeci, 1977. Pagine: 96 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Montenegro ’42. Con gli Alpini in Jugoslavia. Inizio di una tragedia

WILLIEN RENATO Aosta, tipografia ITLA, 1975. Pagine: 137 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Sur l’émigration valdôtaine

RICCARAND ELIO, OMEZZOLI TULLIO Aosta, Tipo offset Musumeci, 1975. Pagine: 235 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

La tempëta dessu noutre montagne. Épisodes de la Résistance en Vallée d’Aoste

PASSERIN D’ENTRÈVES CHARLES Aosta, Tipo offset Musumec, 1975. Pagine: 228 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

Lingua e politica nella provincia fascista. Una antologia della stampa. Una analisi della attività culturale fascista in Valle d’Aosta (1927 - 1945)

OMEZZOLI TULLIO Aosta, Tipo offset Musumeci, 1974. Pagine: 95 Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta
copertina del volume

I caduti della Resistenza nella provincia di Pavia (risultati di una inchiesta)

Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia, Deputazione di Pavia Pavia, 1969. Pagine: 185 Pubblicato da: Istituto pavese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Documenti e memorie per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza nella stampa periodica 1945-1965

Tedesco Viva Roma, Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza, 1968. Pagine: 472 Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

Storia della Resistenza romana

Piscitelli Enzo Bari, Editore Laterza-Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza, 1965. Pagine: 404 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza
copertina del volume

CVL Comando divisione Valle Versa "Dario Barni": diario storico

A cura di Giulio Guderzo Pavia, Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia, Deputazione pavese, 1960. Pagine: 77 Pubblicato da: Istituto pavese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Emigrazione italiana sue cause suoi effetti; L'industria pugliese e i suoi prodotti

Vito Mastrangelo, a cura di Giulio Esposito
vito mastrangelo, un socialista rivoluzionario pugliese, attento ai problemi del lavoro e dello sviluppo delle imprse di Puglia prima della Grande guerra
Bari, dal sud, 1014 Scarica l’indice in formato .pdf Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume

"Il vento cancella le orme"

Amelio Novello
Amelio Novello che, sotto il nome di Pietro Marini, comandò la Brigata 'Rocca d'Arazzo' della II Divisione Autonoma "Langhe" racconta la sua esperienza partigiana.
Asti, Israt , [1998]. Pagine: 208 Pubblicato da: Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Asti
copertina del volume

Nella Resistenza. Vecchi e giovani a Venezia sessant’anni dopo

G. Albanese, M. Borghi (a cura di)
Sessant’anni dopo dieci protagonisti della Resistenza veneziana – Giorgio e Michele Bellavitis, Cesco Chiniello, Livio Maitan, Rina Nono, Mario Osetta, Albano Pivato, Bruno, Franca e Giorgio Trentin- incontrano le nuove generazioni raccontando la loro esperienza giovanile negli anni 1943-45. si passa dal vissuto partigiano della brigata garibaldina “Biancotto” al ricordo del movimento di liberazione francese e italiano, ai flash della missione militare alleata “Margot Hollis” in territorio veneto, a vicende della brigata “Osoppo” sui monti friulani e infine alla drammatica esperienza nel campo di concentramento di Buchenwald. Senza forzature retoriche e venature nostalgiche, tutti i racconti ci restituiscono novi e sconosciuti momenti della partecipazione dei giovani veneziani del movimento di liberazione.
Portogruaro, Nuova Dimensione, 2004 Pubblicato da: Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea
copertina del volumeGiulio Pubblicato da: Istituto pavese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume Pubblicato da: Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume

Guida agli archivi dell'Istituto per la Storia del Movimento di Liberazione nella provincia di Pavia

Pierangelo Lombardi Pubblicato da: Istituto pavese per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea
copertina del volume Pubblicato da: Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea
copertina del volume Pubblicato da: Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta

Il portale dell'Istituto Nazionale è realizzato grazie al contributo di
Il contenuto di questo portale è protetto da copyright dal protocollo Creative Commons Attribution 3.0 Italy License